Cronologia

Mata-Hari

Mata-Hari

Mata-Hari è nata semplicemente Margaret Gertrud Zeller. Mata-Hari ha trovato fama nella prima guerra mondiale come una spia che è stata sparata dai francesi per spiare i tedeschi. Mata-Hari significava "Occhio del mattino".

Mata-Hari

Il padre di Mata-Hari era un olandese che aveva sposato una donna giavanese mentre lavorava in Estremo Oriente. La coppia tornò in Olanda dove la loro figlia adulta si guadagnò la reputazione di esotiche danze orientali raramente viste in Europa. L'allora Margaret Zeller era considerata bella e intelligente. Brava linguista, era anche una brava conversatrice. Sposò un ufficiale di marina olandese ma il matrimonio ebbe vita breve, probabilmente perché Mata-Hari cercò una vita più eccitante di quella che un ufficiale di marina poteva fornire.

Mata-Hari si trasferì a Parigi, dove guadagnò un buon reddito dalle sue danze. Era ancora a Parigi quando scoppiò la guerra nel 1914. Nel luglio del 1915, mentre compiva un impegno di ballo in Spagna, la British Intelligence apprese che era stata in contatto con i servizi segreti tedeschi. All'inizio del 1916, la nave su cui viaggiava si fermò a Falmouth in Cornovaglia. Qui Mata-Hari è stata prelevata dalla polizia e portata a Londra per essere interrogata. I registri della polizia affermano che era pienamente cooperativa e sorpresa dalle domande che gli venivano poste - sull'incontro con i rappresentanti dei servizi segreti tedeschi. La sua difesa dall'accusa di aver incontrato membri del servizio segreto tedesco era che non sapeva quale fosse la loro professione - li aveva incontrati esclusivamente su base sociale. Tuttavia, Mata-Hari chiese improvvisamente che la stanza fosse liberata da tutte le persone tranne due. Una delle persone rimaste era Sir Basil Thomson. In un libro di Thomson pubblicato dopo la guerra, affermò che Mata-Hari gli disse quanto segue:

“Molto bene, allora ti confesserò. Sono una spia, ma non come pensi, per i tedeschi, ma per uno dei tuoi alleati: i francesi. "

Mata-Hari fu liberata poiché gli inglesi non avevano prove per tenerla. La sua "confessione" fece credere a Thomson di essere decisamente una spia tedesca poiché, a suo avviso, aveva esagerato con la sua mano nell'aiutare la Francia. Tuttavia, non aveva prove concrete contro di lei. Mata-Hari è stata restituita in Spagna con il consiglio di Thomson di rinunciare a qualunque cosa stesse facendo e per chiunque lo stesse facendo! Solo un mese dopo fu catturata nel territorio francese con documenti compromettenti su di lei.

Nel luglio del 1916, Mata-Hari fu messa sotto processo a Parigi, la città in cui si era fatta un tale nome come ballerina. Questa volta, è stata sotto processo per la sua vita. Il 25 luglio, è stata condannata a morte per spionaggio contro la Francia. Il 15 ottobre, Mata-Hari fu portato a Vincennes per essere giustiziato. Thomson ha ricevuto informazioni dalla polizia francese su cosa è successo esattamente quella mattina. Mata-Hari è stata svegliata alle 05.00 e ha vestito con un abito scuro rifinito in pelliccia. Quando fu portata dove si era radunata la squadra di fuoco, le salutò con la mano, ma fece cenno di allontanare un prete. Mata-Hari ha rifiutato una benda sugli occhi ed era di nuovo in procinto di parlare con la squadra di fuoco quando è stata uccisa.

Guarda il video: Mata Hari (Luglio 2020).