Podcast di storia

N. 189 Squadron (RAF): Seconda Guerra Mondiale

N. 189 Squadron (RAF): Seconda Guerra Mondiale


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

N. 189 Squadron (RAF) durante la seconda guerra mondiale

Aerei - Sedi - Gruppi e Doveri - Libri

Lo Squadron No.189 era uno squadrone di bombardieri di Lancaster nel Bomber Command che si formò nell'autunno del 1944 e non divenne operativo fino a novembre.

Lo squadrone è stato riformato il 15 ottobre 1944 come squadrone di bombardieri Lancaster all'interno del Gruppo No.5. La sua prima operazione fu un attacco a Homburg il 1 novembre 1944 e lo squadrone rimase parte della forza principale del Bomber Command fino alla fine della guerra. Lo squadrone subì quattro perdite operative nel 1944 e quindici nel 1945, un totale relativamente alto.

Non tutti gli aerei dello squadrone erano nuovi. Tra i velivoli più vecchi c'era il Lancaster EE136, uno dei trentaquattro velivoli ad aver effettuato più di 100 sortite, in questo caso sopravvivendo a 109 operazioni, molte delle quali con lo Squadrone No.9.

Dopo la fine della guerra lo squadrone ebbe un breve periodo come squadrone di trasporto, prima di sciogliersi il 20 novembre 1945.

Aerei
Ottobre 1944-novembre 1945: Avro Lancaster I e Lancaster III

Posizione
Ottobre-Novembre 1944: Bardney
Novembre 1944-aprile 1945: Fulbeck
Aprile-ottobre 1945: Bardney
Ottobre-Novembre 1945: Metheringham

Codici squadrone: CIRCA

Dovere
19 ottobre 1944: Gruppo n.5, Comando bombardieri
25 gennaio 1945: Gruppo n.5, Comando bombardieri
Aprile 1945: Gruppo No.5, Comando Bombardieri

libri

Metti questa pagina nei preferiti: Delizioso Facebook StumbleUpon


La cerimonia dell'ultimo post per commemorare il servizio del sergente di volo (423075) Maxwell Browne, squadrone n. 189, Royal Air Force, seconda guerra mondiale

La cerimonia dell'ultimo post viene presentata ogni giorno nell'area commemorativa dell'Australian War Memorial. La cerimonia commemora più di 102.000 australiani che hanno dato la vita in guerra e in altre operazioni e i cui nomi sono registrati nell'Albo d'Onore. Ad ogni cerimonia viene raccontata la storia dietro uno dei nomi sull'Albo d'Onore. Ospitato da Craig Berelle, la storia di questo giorno era su (423075) Sergente di volo Maxwell Browne, squadrone n. 189, Royal Air Force, seconda guerra mondiale.

423075 Sergente di volo Maxwell Browne, squadrone n. 189, Royal Air Force
KIA 5 gennaio 1945
Nessuna fotografia in collezione

Storia consegnata il 14 luglio 2015

Oggi rendiamo omaggio al sergente di volo Maxwell Browne, ucciso al servizio della Royal Air Force nel 1945.

Nato nel sobborgo di Sydney a Liverpool il 26 maggio 1921, Maxwell Browne era figlio di Eric James Browne e Vera Gladys Browne.

Maxwell Browne ha frequentato la Auburn Public School e la Sydney Tech High School. Appassionato sportivo, ha giocato a calcio e tennis. Disoccupato al momento del suo arruolamento nella Royal Australian Air Force nel dicembre 1941, Browne aveva precedentemente lavorato come assistente in un negozio di alimentari.

Dopo essersi unito alla RAAF, iniziò la formazione come operatore wireless e nel settembre 1942 si imbarcò per il servizio all'estero. Come parte dell'Empire Air Training Scheme, Browne fu uno dei quasi 27.000 piloti, navigatori, operatori wireless, artiglieri e ingegneri della RAAF che si unirono agli squadroni della Royal Air Force e della Royal Australian Air Force in Gran Bretagna nel corso della guerra.

Dopo essere arrivato in Gran Bretagna attraverso il Canada nel dicembre 1943, Browne intraprese un ulteriore addestramento specialistico prima di essere inviato al n. 189 Squadron, Royal Air Force, nel novembre 1944. Come parte del Bomber Command lo squadrone fu equipaggiato con il quadrimotore Avro Lancaster pesante bombardiere.

Nella notte del 4 gennaio Browne ha preso parte a un raid sulla costa occidentale della Francia. Dopo aver attaccato con successo il bersaglio, il Lancaster in cui Browne era operatore wireless si scontrò con un altro aereo e si schiantò vicino alla città francese di Cognac.

Browne e cinque dei suoi compagni di equipaggio britannici sono stati uccisi nello schianto. Solo uno è riuscito a paracadutarsi in salvo. Tutti gli uomini a bordo del secondo Lancaster furono uccisi. I loro corpi furono recuperati, Browne e i suoi compagni furono sepolti nel cimitero comunale di Cognac Crouin. Browne aveva 23 anni.

Al funerale una grande folla di gente del posto, oltre a rappresentanti civili, militari e religiosi, è venuta a rendere omaggio. Era presente anche l'unico sopravvissuto del Lancaster di Browne.

Al servizio, il generale Édouard Corniglion-Molinier, comandante dell'aeronautica militare francese, che aveva anche prestato servizio nella RAF, ha tenuto un discorso vicino alla tomba, dicendo che i nomi delle persone uccise nello schianto sarebbero stati a lungo ricordati:

Il fatto che oggi fossero presenti, tra questa immensa folla, personalità religiose, civili e militari, dimostra la gratitudine e la comprensione del popolo francese e dei suoi capi politici e spirituali.

Come nelle sabbie dell'Estremo Oriente si possono trovare tombe di crociati che hanno dato la vita per la loro fede, così la terra di Francia conserverà religiosamente le tombe di quegli ora crociati in dignità, libertà e pace.

Il comandante dello Squadrone n. 189 scrisse alla famiglia di Browne del giovane operatore wireless:

Avevo un'alta opinione delle sue capacità e del suo entusiasmo, e sono davvero molto dispiaciuto di aver perso i suoi servizi in questo modo. A tutti noi manca personalmente. Vorrei anche assicurarvi quanto onoriamo tutti il ​​coraggioso sacrificio che vostro figlio ha fatto, così lontano dal suo paese, per la causa della libertà e al servizio del Commonwealth britannico delle nazioni.

Il nome di Browne è elencato qui nell'Albo d'Onore alla mia sinistra, insieme a circa 40.000 australiani che morirono servendo nella seconda guerra mondiale.

Questa è solo una delle tante storie di servizio e sacrificio raccontate qui all'Australian War Memorial. Ora ricordiamo il sergente di volo Maxwell Browne e tutti quegli australiani – così come i nostri alleati e fratelli d'armi – che hanno dato la vita nella speranza di un mondo migliore.


Guarda il video: Tonight Show 92160 (Potrebbe 2022).