Podcast di storia

Breese DD- 122 - Storia

Breese DD- 122 - Storia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Breese

(DD-122: dp. 1213,1. 314'5"; b. 31'8", dr. 9'4"; s. 33.2 k.;
cpl 122; un. 4 4'', 2 3', 12 21" TT.; cl. Lamberton)

Breese (DD-122) è stato varato l'11 maggio 1918 da Newport News Shipbuilding and Dry Dock Co., Newport News, Va.; sponsorizzato dalla Sig.ra Gilbert McHvaine, figlia del Capitano Breese; e commissionato il 23 ottobre 1918, il tenente J. B. Smith al comando.

Riferì al comandante, Cruiser Force, Atlantic Fleet e navigò per diversi giorni come scorta di convogli alla fine della prima guerra mondiale. Tornata a Norfolk, fu assegnata alla Divisione 12, Destroyer Force Atlantic Fleet, e prestò servizio nelle acque cubane durante il primavera del 1019. Nel luglio 1919, la Divisione 12 fu assegnata alla flotta del Pacifico, con base a San Diego. Per un anno ha servito con Squadron 4 e dal giugno 1920 era in Rotating Reserve. Dall'ottobre 1920 al giugno 1922 partecipò alle manovre di divisione e alle manovre della flotta con la Battle Force, nel Pacifico, e andò fuori servizio il 17 giugno 1922.

Breede fu ridesignata posamine leggero (DM-18) il 5 gennaio 1931. Rimessa in servizio il 1 giugno 1931, dopo la revisione e la conversione al cantiere navale di Mare Island, tornò a San Diego per prove e test di standardizzazione prima di partire per Pearl Harbor. Assegnata alla Divisione 1, Minecraft, Battle Force, US Fleet, nelle acque hawaiane, si impegnò in esercizi di addestramento, prestò servizio nelle divisioni sottomarine come nave bersaglio e come nave stazione per voli aerei fino al suo ritorno a San Diego nel giugno 1937. fuori servizio in riserva dal 12 novembre 1937 al 25 settembre 1939.

Dopo aver rimesso in servizio Breese si è unito alla Mine Division 5 Battle Force. Il 2 novembre 1939 arrivò a Puget Sound Navy Yard per la Neutrality Patrol al largo delle coste dell'Oregon e di Washington. L'anno successivo fece un viaggio di ispezione alle basi in Alaska con il comandante, Alaskan Sector, imbarcato. Al ritorno si riunì alla sua Divisione a San Francisco e si preparò per una crociera alle Hawaii, dove arrivò il 10 dicembre 1940. Affiancata alla Mine Division 2, Minecraft, Battle Force, Pacific Fleet, durante l'anno successivo prese parte ad esercizi di addestramento nel area operativa e sulla gamma Maui. Il 7 dicembre 1941 la Brecoe era ancorata a Pearl Harbor e alle 07:67 aprì il fuoco con le sue mitragliatrici a distanza ravvicinata sugli aerei giapponesi in attacco. Sebbene non abbia ricevuto danni materiali dall'attacco giapponese, ha aiutato nell'affondamento di un sottomarino nano e ha danneggiato numerosi aerei nemici,

Breese operò nel Pacifico centrale dal 7 dicembre 1941 al 10 ottobre 1944. Estese poi la sua sfera di servizio verso ovest fino a includere varie isole nell'area delle Marianne-Filippine e continuò a servire come posamine e nave pattuglia fino al 7 novembre 1945.

Durante la sua carriera bellica svolse attività di dragaggio durante il consolidamento delle Isole Salomone (1; 13 maggio 1943); Nuova operazione Georgia-Rendova Vangunu (29 giugno-25 agosto); occupazione e difesa di Care Torokina (1-8 novembre); sbarchi di Leyte (12-24 ottobre 1944); sbarchi nel Golfo di Lingayen (4 18 gennaio 1945); operazione Iwo Jima (16 febbraio-7 marzo); sequestro di Okinawa (25 marzo 10 giugno); e operazioni della 3a flotta contro il Giappone (5-31 luglio. In agosto e settembre

1945 Breese spazza via le miniere nel Mar Cinese Orientale e nell'area Kyushu-Coreana.

Il 7 novembre 1945 Breese si diresse verso la costa occidentale arrivando il 26 novembre. Ha attraversato il Canale di Panama e ha fatto scalo a New York il 13 dicembre. Fu dismessa il 15 gennaio 1946 e venduta il 16 maggio 1946.

Breese ha ricevuto dieci stelle di battaglia per il suo servizio nella seconda guerra mondiale.


USS Breese DD-122 (DM-18)

Richiedi un pacchetto GRATUITO e ricevi le migliori informazioni e risorse sul mesotelioma durante la notte.

Tutto il contenuto è copyright 2021 | Chi siamo

Avvocato Pubblicitario. Questo sito è sponsorizzato da Seeger Weiss LLP con uffici a New York, New Jersey e Philadelphia. L'indirizzo principale e il numero di telefono dell'azienda sono 55 Challenger Road, Ridgefield Park, New Jersey, (973) 639-9100. Le informazioni su questo sito Web sono fornite solo a scopo informativo e non intendono fornire consulenza legale o medica specifica. Non interrompere l'assunzione di un farmaco prescritto senza prima consultare il medico. L'interruzione di un farmaco prescritto senza il consiglio del medico può provocare lesioni o morte. I risultati precedenti di Seeger Weiss LLP o dei suoi avvocati non garantiscono né prevedono un risultato simile rispetto a qualsiasi questione futura. Se sei un detentore legale del copyright e ritieni che una pagina su questo sito non rientri nei limiti del "Fair Use" e violi il copyright del tuo cliente, possiamo essere contattati per questioni di copyright all'indirizzo [email protected]


Mục lục

Breese nằm trong số 111 tàu khu trục lớp Wickes được Hải quân Hoa Kỳ chế tạo từ năm 1917 đến năm 1919. Nó cùng với mười chiếc tàu chị em được chế tạo tại xưởng tàu của hãng Newport News Nó cùng vng vn d News, Virginia appendere Bath Iron Works questo kế. [3] [4]

Nó có trọng lượng choán nước tiêu chuẩn 1.213 tấn (1.194 tấn Anh 1.337 tấn thiếu), chiều dài chung 314 piedi 5 pollici (95,83 m), mạn thuyền rộng 31 piedi 8 pollici (9,65 m) và mân n 9 piedi 4 pollici (2,84 m). Con tàu được vận hành bởi hai turbine hơi nước Parsons và bốn nồi hơi Normand. [3] Khi chạy thử máy, chiếc tàu chị em cùng lớp Harding t được tốc độ tối đa 33,2 kn (61,5 km/h). Nó được trang bị bốn khẩu pháo 4 pollici (100 mm)/50 calibro, hai khẩu 3 pollici (76 mm)/23 calibro và mười hai ống phóng ngư lôi ngư lôi 21 pollici (530 mm). Thành phần thủy thủ đoàn bao gồm 122 sĩ quan và thủy thủ. [2]

Chi tiết về tính năng thể hiện của Breese không được biết rõ, nhưng nó nằm trong nhóm tàu ​​khu trục lớp Wickes được gọi không chính thức là "Kiểu Liberty" để phân biệt với nhóm được chế tạo dựa trên bản vẽ chi tiết do hãng Betlemme thiết kế, vàn sử dục turbine hơi narrow Những chiếc nhóm bị xuống cấp nhanh chóng trong phục vụ, và cho đến năm 1929 tất cả 60 chiếc trong nhóm này được Hải quân cho nghỉ hưu. Đặc tính thể hiện thực sự của các con tàu này thấp hơn nhiều così với tính năng c kỳ vọng, đặc biệt là khía cạnh hiệu suất nhiên liệu khi . 28 km/h) thay vì 3.100 nmi (5.700 km) ở 20 kn (37 km/h) theo thiết kế tiêu chuẩn. [3] [5] Lớp cũng gặp vấn đề khi bẻ lái và trọng lượng. Tuy nhiên, những chiếc như Breese thể hiện tính năng hoạt động tốt hơn. [6]

Breese được đặt lườn vào ngày 10 tháng 11 năm 1917. Nó được hạ thủy vào ngày 11 tháng 5 năm 1918, được đỡ đầu bởi bà Gilbert McIlvaine, con gái Đại tá Breese, và và t ng 1918 dưới quyền chỉ huy của Hạm trưởng, Trung úy Hải quân B. Smith.

Thế Chiến I và những năm tiếp theo Sửa đổi

Khi nhập bien chế, Breese được phân về Hạm đội Đại Tây Dương, và đã trải qua nhiều ngày hộ tống các đoàn tàu vận tải trong giai đoạn cuối cùng của Chiến tranth. Thế giới Khi cuộc xung đột kết thúc vào ngày 11 tháng 11, nó quay trở về Norfolk, Virginia, nơi nó được phân về Đội khu trục 12 và hoạt động ngoài khơi bờ biển Cuba vànuym th. n tháng 7 năm 1919, Đội khu trục 12 được điều động sang Hạm đội Thái Bình Dương, đặt căn cứ tại San Diego, California. Trong năm tiếp theo, nó phục vụ cùng Hải đội Khu trục 4 và từ tháng 6 năm 1920, bắt đầu hoạt động cùng Hải đội Dự bị Luân phiên. Từ tháng 10 năm 1920 đến tháng 6 năm 1922, nó tham gia các cuộc cơ động hải đội và hạm đội cùng lực lượng chiến trận chính của Hạm đội Đại Tây Dương. Breese được cho xuất biên chế vào ngày 17 tháng 6 năm 1922. [2]

Vào ngày 5 tháng 1 năm 1931, Breese được xếp lại lớp như một tàu rải mìn hạng nhẹ với ký hiệu lườn mới DM-18. Sau một đợt đại tu và cải biến tại Xưởng hải quân Mare Island, nó nhập biên chế trở lại vào ngày 1 tháng 6 năm 1931, rồi đi đến San Diego để chạy vchu thử m y Sau đó nó khởi hành đi Trân Châu Cảng, gia nhập Đội rải mìn 1 trực thuộc Hạm đội Thái Bình Dương, và hoạt động ngoài khơi vùng biển Hawaii. Nó thực hiện nhiều cuộc thực tập huấn luyện, kể cả với các đội tàu ngầm khi nó phục vụ như là tàu mục tiêu cho thực m tốp vai bay cũng như cộ táu Nó quay trở lại San Diego vào tháng 6 năm 1937, và lại được cho xuất biên chế để đưa về lực lượng dự bị vào ngày 12 tháng 11 năm 1937. Vào ngày 25 tháng 9 nm 1939 Breese lại được cho nhập biên chế trở lại và được phân về Đội rải mìn 5, Hạm đội Thái Bình Dương. n ngày 2 tháng 11 năm 1939, nó đi đến Xưởng hải quân Puget Sound và bắt đầu thực hiện các cuộc Tuần tra Trung lập ngoài khơi bờ biển Oregon và Washington. Trong suốt năm 1940, nó di chuyển đến nhiều căn cứ dọc theo bờ biển Alaska và sau khi quay về, nó gia nhập trở lại Đội rải mìn 5 tại San Francisco rồi đi cng 12 n khu vo 1940. Được điều về Đội rải mìn 2 thuộc Hạm đội Thái Bình Dương, nó tham gia thực tập huấn luyện tại khu vực hoạt động và tại n gimi Maui trong ph.

Thế Chiến II Sửa đổi

Vào ngày 7 tháng 12 năm 1941, Breese đang neo đậu tại Middle Loch, phía Tây Bắc đảo Ford, neo vào phao D-3 cùng với ba tàu rải mìn chị em khác vốn cũng được cải biến từ lớp tàu khu trục Wickes: Ramsay, MontgomeryGioco d'azzardo. Khi cuộc tấn công bất ngờ nổ ra, thủy thủ của nó bị gio hút bởi cuộc tấn công lên đảo Ford và được báo động bởi sự xuất hiện của mát bom tp b [7] Breese nhanh chóng nạp đạn các khẩu súng máy phòng không và bắt đầu khai hỏa lúc 07 giờ 57 phút. [2] Nó cùng nhiều tàu khác tại khu vực nhanh chóng dựng lên màn hỏa lực phòng không kéo dài suốt buổi sáng, [8] được ghi nhận vàtím hạ mtím bay bayn trúng nhi phương. [2] Breese không bị hư hại trong cuộc tấn công này. [2] Sau ó, nó tiếp tục neo lại trong cảng cho đến khi khởi hành vào ngày 26 tháng 12, vận chuyển thư tín và mệnh lệnh cho các con tàu khác. Nó gặp gỡ tàu khu trục Southard ở lối ra vào cảng để bàn giao lại nhiệm vụ, rồi tiếp tục tuần tra về phía Đông. [9]

Vào ngày 6 tháng 5 năm 1942, Breese cứu giúp 84 người sống sót từ chiếc tàu sân bay Yorktown vốn bị đánh chìm sau Trận Midway. [10] Trong mùa Hè năm 1942, nó hoạt động tại khu vực Nam Thái Bình Dương nó cùng các tàu rải mìn Gioco d'azzardoTracy đã rải mìn tại eo biển Segond thuộc Espiritu Santo vào ngày 3 tháng 8 năm 1942. [11] Đi vào eo biển trong nhiệm vụ tuần tra hộ tống mà không được lưu v bhu v Tucker trúng phải một quả mìn và bị chìm. Đang neo đậu trong eo biển, Breese đã đến để trợ giúp. [12] Vào ngày 30 tháng 9 năm 1942, trong một cuộc thực tập ban đêm ngoài khơi Espiritu Santo, nó bị hư hại nhẹ do va chạm với tàu tuần dương hạng nặng San Francisco. [13] Nó tiến hành các hoạt động quét mìn trong quá trình củng cố quần đảo Solomon từ ngày 1 đến ngày 13 tháng 5 năm 1943, khi nó được phân về nhiệm cù 36.5 Gioco d'azzardo, PrebleRadford. Chúng đã rải mìn trong eo biển Blackett để bảo vệ lối tiếp cận phía Tây của vịnh Kula. [14]

Breese đã hỗ trợ cho các nỗ lực của Đồng Minh chung quanh Nuova Georgia-Rendova Vangunu từ ngày 29 tháng 6 đến ngày 25 tháng 8. Được phân về Đơn vị đặc nhiệm 36.2.2, nó đã cùngó PrebleGioco d'azzardo rải mìn ngoài khơi cảng Shortland, Bougainville. [15] Sau đó nó hỗ trợ cho chiến dịch chiếm đóng và phòng thủ mũi Torokina, thực hiện nhiệm vụ quét mìn tại đây từ ngày 1 đến ngày 8 tháng 11. Breese sau đó hỗ trợ cho cuộc đổ bộ lên đảo Leyte từ ngày 12 đến ngày 24 tháng 10 năm 1944 và nằm trong thành phần hỗ trợ cho cuộc đổ bộ lên vịnhă 18 Thamgiayen 1945 1 ngayen t Iwo Jima từ ngày 7 tháng 2 đến ngày 7 tháng 3, rồi làm nhiệm vụ quét mìn hỗ trợ cho trận Okinawa từ ngày 25 tháng 3 đến ngày 30 thángự l c l cùngiai của Đệ Tam hạm đội trong các hoạt động gần chính quốc Nhật Bản từ ngày 5 đến ngày 31 tháng 7 và sau khi cuộc xung đột kết thúc, trong tháng 9 nă tháng, 1945 Breese làm nhiệm vụ quét mìn biển Hoa Đông và khu vực Kyūshū-Triều Tiên. [2]

Vào ngày 7 tháng 11 năm 1945, Breese lên đường quay trở về vùng bờ Tây, đến nơi vào ngày 26 tháng 11. Nó băng qua kênh đào Panama và đến thành phố New York vào ngày 13 tháng 12. Nó được hoạt cho ngừng 1 1946 bán để tháo dỡ vào ngày 16 tháng 5 năm 1946. [2]

Breese được tặng thưởng mười Ngôi sao Chiến trận do thành tích phục vụ trong Thế Chiến II.


Breese DD- 122 - Storia

Questa pagina presenta varie viste di cacciatorpediniere e navi di scorta in mare al largo della Corea durante il 1950-53.

Se desideri riproduzioni a risoluzione più elevata rispetto alle immagini digitali della Biblioteca online, consulta: Come ottenere riproduzioni fotografiche.

Fare clic sulla piccola fotografia per richiedere una visualizzazione più ampia della stessa immagine.

Fotografato da un aereo USS Sicily (CVE-118), mentre operava nelle acque coreane.
La foto è datata 27 luglio 1951.

Fotografia ufficiale della Marina degli Stati Uniti, ora nelle collezioni degli Archivi Nazionali.

Immagine in linea: 133 KB 740 x 610 pixel

Le riproduzioni di questa immagine possono essere disponibili anche attraverso il sistema di riproduzione fotografica dell'Archivio Nazionale.

Solca il mare mosso al largo della Corea, dopo aver salvato il tenente McDermott di VC-61.
La foto è datata 16 aprile 1951.

Fotografia ufficiale della Marina degli Stati Uniti, ora nelle collezioni degli Archivi Nazionali.

Immagine in linea: 105 KB 740 x 610 pixel

Le riproduzioni di questa immagine possono essere disponibili anche attraverso il sistema di riproduzione fotografica dell'Archivio Nazionale.

Inquadrato dai cannoni da 40 mm di una nave gemella, mentre era in rotta verso gli Stati Uniti dal servizio di guerra di Corea con la Divisione cacciatorpediniere 122, circa febbraio-marzo 1952.
La foto è stata ricevuta dal Centro fotografico navale nel marzo 1952.

Fotografia ufficiale della Marina degli Stati Uniti, ora nelle collezioni degli Archivi Nazionali.

Immagine in linea: 52 KB 740 x 605 pixel

Le riproduzioni di questa immagine possono essere disponibili anche attraverso il sistema di riproduzione fotografica dell'Archivio Nazionale.

In rotta verso gli Stati Uniti con la Divisione Cacciatorpediniere 122, dopo il servizio di combattimento della Guerra di Corea, dal 27 febbraio al 21 marzo 1952 circa. Questo viaggio è stato effettuato in direzione est, attraverso il Canale di Suez fino alla costa orientale degli Stati Uniti.
La foto è stata ricevuta dal Centro fotografico navale nel marzo 1952.

Fotografia ufficiale della Marina degli Stati Uniti, ora nelle collezioni degli Archivi Nazionali.

Immagine in linea: 105 KB 740 x 610 pixel

Le riproduzioni di questa immagine possono essere disponibili anche attraverso il sistema di riproduzione fotografica dell'Archivio Nazionale.

In corso durante le operazioni al largo della costa coreana, appena visibile in lontananza.
La foto è datata 22 febbraio 1952.

Fotografia ufficiale della Marina degli Stati Uniti, ora nelle collezioni degli Archivi Nazionali.

Immagine in linea: 106 KB 740 x 605 pixel

Le riproduzioni di questa immagine possono essere disponibili anche attraverso il sistema di riproduzione fotografica dell'Archivio Nazionale.

Operare con la Task Force 77 al largo della costa coreana.
La foto è datata 3 giugno 1952.


Storia della nave

La chiglia fu posata per la DD 824 a Orange, in Texas, dalla Shipbuilding Division della Consolidated Steel Company il 7 luglio 1945 e la nave fu varata il 21 dicembre dello stesso anno. I lavori sulla nave furono interrotti e rimase a Orange fino all'agosto del 1946. La nave fu poi rimorchiata a Galveston, in Texas, dove rimase fino a ottobre e poi proseguì a rimorchio fino a New Orleans, LA, dove rimase per un altro anno. Lasciò New Orleans, sempre al traino, nell'ottobre 1947. All'arrivo presso lo stabilimento della Bethlehem Steel Company a Quincy, MA, i lavori ripresero. 824 è stato rinominato "DDE" nel gennaio 1948. Tutti i più recenti dispositivi elettronici e armamenti antisommergibile, incluso il nuovo supporto per il lancio di razzi antisommergibile "Weapon Alpha" sono stati aggiunti alla nave.

La costruzione è stata completata, la USS Basilone, DDE 824 è stata commissionata il 26 luglio 1949 a Boston, MA. In ottobre Basilone è arrivata nel suo porto di Norfolk, in Virginia, per due giorni, e ha trascorso il resto dell'anno sottoponendosi a corsi di aggiornamento e valutazione presso la base navale degli Stati Uniti, Guantanamo Bay, a Cuba. La fine del 1949 e l'inizio del 1950 furono trascorsi nel cantiere navale navale di Boston, conducendo valutazioni e manutenzioni successive alla revisione.

Il primo incarico della flotta di Basilone come cacciatorpediniere navale attivo è stato con le forze operative e di valutazione dell'Atlantico. Alcuni dei suoi primi compiti furono come nave di supporto per la Fleet Sonar School a Key West, in Florida. Sebbene ufficialmente assegnata a Norfolk come porto di origine, Key West fu la sua base operativa per la maggior parte del 1950. La prima celebrazione del 4 luglio di Basilone fu ospitata dalla città di New Orleans.

Basilone ha accolto il 1951 nel Cantiere Navale di Norfolk e una riassegnazione allo Squadrone Escort Destroyer 4. La maggior parte di quest'anno ha partecipato alle operazioni e all'addestramento nell'Atlantico occidentale. La nave tornò anche a Key West per un mese di supporto alla Sonar School e fu diretta a Guantanamo Bay per assumere il ruolo di Gunfire Support Ship. Tornò a Norfolk e iniziò nel 1952, di nuovo, nel cantiere navale.

Nel maggio 1952 Basilone entra per la prima volta nel Mar Mediterraneo. Dopo due mesi di operazioni e addestramento con altre unità della Sesta flotta statunitense, la nave è tornata a Norfolk per due mesi di congedo e manutenzione. A settembre è nuovamente transitata nel Mediterraneo per operazioni di addestramento e visite in porto con la Sesta Flotta, tornando a Norfolk a dicembre.

L'alba del 1953 ritrova Basilone di nuovo ormeggiata al Norfolk Naval Shipyard. A febbraio e marzo sono state condotte operazioni e addestramento nel Mar dei Caraibi. Dopo un mese di permanenza a Norfolk, la nave partì per il Mediterraneo, come nave ammiraglia per la Flottiglia 4 di cacciatorpediniere. Durante questo schieramento con la Sesta Flotta, Basilone visitò Monte Carlo e ospitò la Principessa di Monaco e la sua famiglia. È rimasta colpita dalla nave e dal suo equipaggio. Dopo essere tornato a Norfolk per alcune settimane, Basilone era di nuovo in corso per l'addestramento a Key West. Dopo un breve soggiorno a Norfolk il Basilone tornò nei Caraibi per un mese di addestramento e operazioni di flotta. La nave tornò a Norfolk a settembre e vi rimase per il resto dell'anno.

Sempre nel 1954 iniziò un nuovo anno nel cantiere, seguito da un corso di aggiornamento a Guantanamo Bay. Dopo una breve visita a casa a Norfolk, la nave ripartì per la Sesta Flotta come nave ammiraglia per il comandante della Flottiglia 4, cacciatorpediniere. Basilone è stato coinvolto nella formazione e nelle operazioni di routine fino a settembre. A quel tempo la nave ha effettuato una sosta di disponibilità del tender non programmata lungo la USS Grand Canyon (AD-25), resa necessaria dai danni verificatisi durante le operazioni di rifornimento con la USS Waccamaw (AO-109). Al termine delle riparazioni dell'arco, Basilone partì per Norfolk per rimanere per il resto del 1954.

Il 1° gennaio 1955 per la prima volta nella sua esistenza, Basilone non saluta un nuovo anno in un cantiere. Durante una crociera estiva di addestramento dei guardiamarina con la flotta atlantica, Basilone fu inviato a vapore a velocità di fianco attraverso una tempesta atlantica molto brutta per prestare assistenza a un giovane marinaio greco a bordo di un mercantile civile. Il giovane marinaio soffriva di appendicite acuta. L'equipaggio della barca di Basilone lo trasferì sulla loro nave e procedette a velocità di fianco per incontrarsi con la USS Iowa (BB-61). L'Iowa è l'"ospedale" più vicino. Un'appendicectomia di emergenza è stata eseguita dallo staff medico dell'Iowa, salvando la vita del giovane marinaio.

Per il secondo anno consecutivo Basilone non ha salutato un nuovo anno in un cantiere navale. Ma entro due settimane sarebbe stata al cantiere navale di Norfolk per le riparazioni di emergenza. Nelle prime ore del mattino del 5 gennaio 1956 forti venti e mare grosso la trascinano dall'ancoraggio a terra a Fort Story, Cape Henry, VA. La nave si è arenata quasi una settimana prima che i tentativi di riportarla a galla avessero successo. Nell'estate del 1956 Basilone partecipò nuovamente all'addestramento dei guardiamarina e dei cadetti. In ottobre si è unita alle unità della Marina dell'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico per l'addestramento e la buona volontà. A novembre la nave fu inviata, con breve preavviso, a procedere nel Mediterraneo per mostrare la bandiera durante la crisi di Suez. Tornò a Norfolk nel mese di dicembre.

All'inizio di giugno del 1957 Basilone faceva parte dell'International Naval Review vicino a Norfolk, in Virginia. Ha anche condotto un addestramento di routine con la flotta atlantica. Il 26 giugno 1957 Basilone attraversò per la prima volta l'Equatore. Ciò è stato realizzato durante una crociera di addestramento dei guardiamarina in Sud America.

Durante le operazioni di routine e l'addestramento nel 1958 con la Sesta Flotta nel Mediterraneo, Basilone fece parte della forza "in attesa" durante la crisi in Libano.

Nell'estate del 1959 Basilone fu coinvolto nella Rivista Navale della NATO a Toronto, in Canada. Nello stesso anno, Basilone fu assegnato alla stazione di ricerca e soccorso nel Nord Atlantico durante un volo presidenziale verso l'Europa.

Il 1960 e il 1961 furono un periodo abbastanza tranquillo di operazioni di routine e addestramento per guardiamarina, guerra antisommergibile e manutenzione. Nel febbraio 1962 Basilone fu assegnato alla squadra di soccorso e recupero del Mercury Space Program nell'Atlantico. Dopo di che ha condotto operazioni ASW e addestramento con unità della Marina britannica. Dopo di che ha partecipato a un programma di addestramento estivo per l'Accademia Navale Guardiamarina. Dopo di che Basilone fu assegnata, insieme ad altre navi del suo squadrone di cacciatorpediniere, ad assistere al blocco cubano. Durante l'estate del 1962 (7 agosto) la designazione di DDE-824 fu ufficialmente cambiata con la sua designazione originale di DD-824, che avrebbe mantenuto fino al suo smantellamento.

Nel luglio 1963, 14 anni dopo la sua messa in servizio, Basilone entrò nel programma FRAM (Philadelphia Naval Shipyard for Fleet Rehabilitation and Modernization). Rimarrà lì fino al completamento della conversione della FRAM I nell'aprile del 1964. Successivamente si diresse verso il suo nuovo porto di Newport, RI. Durante maggio e ottobre del 1964 Basilone avrebbe rivisitato Key West, FL per assistere nella formazione degli studenti della scuola Sonar. Tra questi compiti, la nave, insieme ad altri cacciatorpediniere della Marina degli Stati Uniti, si unirebbe alle unità della Marina canadese per operazioni e addestramento ASW. Nel novembre del 1964 fu di nuovo nel Mediterraneo per operazioni della Sesta Flotta e visite di "buona volontà" in vari porti.

Basilone tornò nel marzo del 1965 e divenne qualificato DASH (Drone Anti-Submarine Helicopter) ad aprile. (Le funzionalità DASH sono state aggiunte durante la conversione FRAM.) Ad agosto la nave è stata assegnata a fare una visita di buona volontà a Salem, MA per partecipare alla celebrazione dei giorni storici della città. Sempre in autunno Basilone è stato assegnato ad una squadra di recupero voli spaziali. Questo per il programma Gemini VI. A seguito di questo incarico, la nave trascorse il resto dell'anno in congedo e manutenzione in preparazione del suo primo schieramento di combattimento.

Gennaio 1966 Basilone partì da Newport per una crociera "giro del mondo" con la maggior parte del tempo trascorso nelle acque ostili al largo della costa del Vietnam. Questa era la prima volta che la nave si trovava in una situazione di combattimento, motivo di tutto l'addestramento e dei periodi di manutenzione. Durante questo dispiegamento Basilone attraversò i canali di Panama e Suez e attraversò la International Date Line e l'Equatore. Basilone ha trascorso del tempo in tutte le aree operative durante il suo tour di combattimento, con libertà e mantenimento a Hong Kong, Kaousiung, Taiwan e Subic Bay, nelle Filippine. È partita dal Pacifico occidentale a luglio ed è tornata a Newport in agosto. A novembre Basilone era in rotta verso i Caraibi per l'addestramento e le operazioni quando un mare ingannevole reclamò il supporto 51. Il supporto del cannone fu gravemente danneggiato e la nave fu costretta a tornare al cantiere navale di Boston per la rimozione del supporto. In tre giorni il monte fu tolto, una placca posta sopra il foro e Basilone era in viaggio per adempiere ai suoi incarichi. La nave è tornata a Boston a febbraio ed è partita a marzo con un nuovo attacco per il cannone.

Nell'estate del 1967 Basilone stava partecipando con altre unità della Sesta Flotta allo scoppio del conflitto tra Israele e le Nazioni Arabe, e fu chiamata a pattugliare la costa di Creta per un periodo di sette settimane. La nave è tornata a Newport a settembre per congedo e manutenzione. Dicembre ha trovato Basilone di nuovo a Key West a fornire supporto alla Fleet Sonar School.

Gennaio 1968 Basilone entrò nel cantiere navale navale di Boston per una revisione di routine di cinque mesi. L'estate è stata piena di formazione e preparativi per il suo dispiegamento con la Sesta Flotta per operazioni e visite a vari porti come parte dell'"Operazione Handclasp" della Marina, in cui gli equipaggi delle unità della flotta partecipano a progetti "persone a persone" per aiutare chi è meno fortunato di noi americani.

Tornato a Newport nel febbraio del 1969 Basilone iniziò la routine di operare con altre navi della flotta atlantica per l'addestramento, un compito in corso. La nave forniva anche servizi per la Naval Destroyer School di Newport. Basilone partì nuovamente da Newport a novembre per ulteriori operazioni nel Mediterraneo e tornò nel maggio 1970. Nel settembre 1970, mentre partecipava come nave ospite alla regata dell'Americas Cup, Basilone ricevette l'ordine di partire per il Mediterraneo con meno di tre giorni di preparazione . Come risultato della professionalità e tempestività dell'equipaggio, la nave ha ricevuto un encomio di unità meritoria. Basilone era tornato a Newport per il Ringraziamento. All'inizio del 1971 Basilone fu coinvolto nell'addestramento di routine e nelle operazioni ASW, seguito da un periodo di routine in cantiere e da un addestramento di aggiornamento fino alla fine dell'anno.

Dopo essere tornata da Cuba nel febbraio 1972, la nave iniziò i preparativi per il suo prossimo (secondo) spiegamento intorno al mondo. A giugno partì da Newport in rotta verso il Pacifico occidentale e le sue ultime missioni di combattimento.

Durante questo dispiegamento, come durante le sue precedenti esperienze con la Settima Flotta, Basilone condusse supporto a fuoco per le forze a terra, fu chiamata a fare la guardia aerea per i lanci e gli atterraggi di portaerei e per pattugliare la costa del Vietnam. Ha compiuto questo nel suo solito modo esemplare. Basilone è tornato a Newport a dicembre per ferie e manutenzione ordinaria.

Il 5 febbraio 1973 avvenne il peggior incidente capitato a Basilone. Verso il 1645, la caldaia numero tre si ruppe. Vapore ad alta pressione sfiatato nel locale caldaia e fuori dal portello di babordo nel passaggio interno. In una piccola officina immediatamente adiacente al portello del locale caldaia, tre tecnici di controllo del tiro con armi da fuoco sono stati travolti dal vapore e sono morti. I quattro uomini di guardia nella stanza dei vigili del fuoco hanno evacuato lo spazio attraverso l'accesso a dritta. L'ultimo uomo fuori dallo spazio fu Charles R. Hearrold, tecnico di caldaie di prima classe. Sebbene avesse subito gravi ustioni interne ed esterne che alla fine lo portarono alla morte, l'unica preoccupazione del sottufficiale Hearrold era stata l'evacuazione dei suoi uomini e la loro sicurezza. Per questa azione è stato insignito postumo della Medaglia della Marina e del Corpo dei Marines per l'eroismo personale. Anche gli altri tre uomini di guardia nella stanza dei vigili del fuoco hanno riportato ferite mortali e sono morti poco dopo.

Nello stesso anno Basilone entrò nel cantiere navale navale di Boston per la conversione al Navy Distillate Fuel System. Si trattava di una revisione programmata e non era collegata all'incidente. Nell'ottobre 1973 Basilone si trasferì nel suo nuovo porto di Norfolk, in Virginia.

Nel gennaio 1974 Basilone era di nuovo in rotta verso il Mediterraneo per un altro tour con la Sesta Flotta. Dopo il normale addestramento e le operazioni, con una breve sosta in bacino di carenaggio a Skaramangas, in Grecia, per effettuare le riparazioni allo scafo, Basilone è tornato a Norfolk, in Virginia, nel mese di luglio. Per il resto del 1974 e la prima metà del 1975 ha condotto operazioni di addestramento nell'Atlantico occidentale. In giugno Basilone ripartì per un turno di servizio con la Sesta Flotta, tornando a dicembre.

Durante l'anno del Bicentenario, Basilone ha girato la costa orientale degli Stati Uniti e ha condotto addestramento e operazioni nei Caraibi. Ha visitato vari porti da Porto Rico al Maine. Il suo compito per la celebrazione del Bicentenario era di godere dell'ospitalità della comunità di Eastport, nel Maine.

Nel gennaio 1977 Basilone partì dal Norfolk per il suo ultimo dispiegamento, nel Mediterraneo per operazioni con la Sesta Flotta. Durante questo tour la nave è stata informata che sarebbe stata disattivata a novembre. Basilone fu dismesso il 1 novembre 1977 e il suo nome fu cancellato dalla lista della Marina lo stesso giorno

La nave è stata internata presso la Naval Inactive Ship Facility, Portsmouth, VA in attesa del suo incarico finale. Nell'agosto 1981 l'ex nave degli Stati Uniti Basilone (DD/DDE-824) è stata rimorchiata da Portsmouth, in Virginia, in preparazione per il suo compito finale.

Il 9 aprile 1982 - 824 - fu affondato come bersaglio.

La sua ultima dimora è: 29 - 49' – 04" N / 80 -00' - 09" W

Al largo della costa nord-orientale della Florida in +/- 276 braccia d'acqua.

Chiglia posata: 7 luglio 1945

Affondato: 9 aprile 1982

36 anni, 9 mesi, 2 giorni

Commissionato: 26 luglio 1949

Dismesso: 1 novembre 1977

28 anni, 3 mesi, 5 giorni

Copyright 2000 di George Christenson, tutti i diritti riservati.


Inventare il telegrafo

Dopo aver studiato il lavoro del fisico americano Joseph Henry, Morse sviluppò un prototipo del telegrafo. Nel 1836, anche altri in Europa stavano lavorando all'invenzione, ed è possibile che Morse ne fosse a conoscenza, ma nessuno aveva ancora sviluppato un dispositivo pienamente operativo in grado di trasmettere su lunghe distanze. Nel 1838, Morse formò una partnership con il collega inventore Alfred Vail, che contribuì con fondi e aiutò a sviluppare il sistema di punti e linee per l'invio di segnali che alla fine sarebbero diventati noti come codice Morse. 

Per anni, la coppia ha lottato per trovare investitori, fino al 1842, quando Morse ha attirato l'attenzione del membro del Congresso del Maine Francis Ormand Jonathan Smith. Nel dicembre dello stesso anno, Morse mise dei cavi tra due sale di commissione in Campidoglio e mandò messaggi avanti e indietro. Con il supporto di Smith, la dimostrazione ha fruttato a Morse uno stanziamento di $ 30.000 dal Congresso per costruire una linea telegrafica sperimentale di 38 miglia tra Washington, DC e Baltimora, nel Maryland. Il 24 maggio 1844, Morse tracciò il suo primo messaggio, ormai famoso, "Cosa ha fatto Dio!"

Non appena Morse ricevette il brevetto per il telegrafo nel 1847, fu colpito da pretese litigiose da parte di soci e inventori rivali. Le battaglie legali sono culminate nella decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti O’Reilly contro Morse (1854), che affermava che Morse era stato il primo a sviluppare un telegrafo funzionante. Nonostante la chiara sentenza della corte, Morse non ha ricevuto alcun riconoscimento ufficiale dal governo degli Stati Uniti.


L'apostolo scelse di sostituire Giuda. La tradizione lo manda in Siria con Andrea ea morte bruciato.

L'unico degli apostoli generalmente ritenuto morto di morte naturale di vecchiaia. Era il capo della chiesa nella zona di Efeso e si dice che si prendesse cura di Maria, la madre di Gesù, nella sua casa. Durante la persecuzione di Domiziano a metà degli anni '90, fu esiliato nell'isola di Patmos. Lì è accreditato di aver scritto l'ultimo libro del Nuovo Testamento: l'Apocalisse. Un'antica tradizione latina lo vede illeso dopo essere stato gettato nell'olio bollente a Roma.


Sfida dell'esercito

Le conseguenze del crescente impero di Roma furono cruciali. Molti dei poveri erano caduti in povertà dopo aver prestato servizio per lunghi periodi con gli eserciti all'estero - e tornati in Italia per trovare i loro terreni agricoli occupati da vicini più ricchi.

Come dovevano essere soddisfatte le esigenze di tali soldati? Who in Rome was to profit from its empire, which already stretched from Spain to the other end of the Mediterranean?

Leading men were sometimes given vast power to deal with military threats.

Tiberius's decision to use the revenues of Asia for his land distribution was a provocative claim - that the poor as well as the rich should enjoy the fruits of Rome's conquests.

But Tiberius's desire to stand for a second tribunate also raised questions of personal political dominance. The state had few mechanisms to control men who wanted to break out of the carefully regulated system of 'power sharing' that characterised traditional Republican politics.

This became an increasingly urgent issue as leading men in the first century BC, such as Julius Caesar, were sometimes given vast power to deal with the military threats facing Rome from overseas - and then proved unwilling to lay down that power when they returned to civilian life. There seemed to be no solution for curbing them apart from violence.


Costume Ricerca & Leads

Asset Finder

Ricerca nationwide with a current owner name or a mailing address. Uncover hidden real estate assets and verify the property ownership on individuals and businesses. More Info

Radius Search

Find all properties within the specified radius (0.1 to 9.9 miles) of your subject property address. Identify recorded property owners and their mailing addresses. More Info

Research & Leads

Combina multiplo search criteria, filter property records by land use, property type and many other custom factors. Download highly targeted property owners leads. More Info

Homeowners Lists

Generate gratuito lists of homeowners. Search within a range of house numbers and get owners' names, property addresses and assessor's parcel numbers (APN). More Info


Augustus, emperor

Marble statue of Augustus, believed to have been commissioned in 15 AD, now held at the Vatican Museums and Galleries, Italy ©

During his 40-year rule, Octavian established the political structure that was to be the basis of Roman imperial government for the next four centuries.

Some elements of the old republican system, such as magistracies, survived in name at least. But they were in the gift of the emperor ( princeps in latino).

He also directly controlled most of the provinces of the Roman world through his subordinates, and he nationalised the army to make it loyal to the state and emperor alone. No longer was it to be possible for generals, like Pompey or Caesar, to enter the political fray with their troops behind them.

Like many autocrats since, Augustus invested heavily in reshaping the city of Rome.

There was a good deal of clever spin here. Il princeps rebranded himself, getting rid of the name 'Octavian', and the past associations of civil war, and called himself 'Augustus' instead - an invented name which meant something like 'blessed by the gods'.

No less important, like many autocrats since, he invested heavily in reshaping the city of Rome with massive building projects advertising his rule, while poets sang the praises of him and the new Rome. He spared no effort promoting his family as a future imperial dynasty.

Augustus was both canny and lucky. When he died in 14 AD, aged well over 70, he was succeeded by his stepson, Tiberius. By then the idea of the 'free republic' was just the romantic pipe-dream of a few nostalgics.


Guarda il video: 5 COOL METAL RIFFS! - Summer Breeze 2019 Edition. Jassy J (Potrebbe 2022).


Commenti:

  1. Ferisar

    È più facile dire cosa fare.

  2. Hawly

    Sono d'accordo, questo notevole annuncio

  3. Danso

    Ti suggerisco di visitare un sito che ha molte informazioni sull'argomento che ti interessa.

  4. Watts

    Tra di noi, ho trovato la risposta alla tua domanda su Google.com

  5. Iliana

    Lo accetto con piacere. Un argomento interessante, prenderò parte. Insieme possiamo arrivare alla risposta giusta. Sono sicuro.



Scrivi un messaggio