Podcast di storia

Storia di Aretusa - Storia

Storia di Aretusa - Storia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Aretusa

II

(Str: t. 3,319; 1. 343'5,5"; b. 42'2"; dr. 23'6"; s. 9,5 k.; cpl. 94)

La seconda Arethusa, una nave cisterna a vapore costruita nel 1893 a Stockton, in Inghilterra, da Craig, Taylor & Company come Lucilene, fu acquistata dalla Marina il 12 agosto 1898 per supportare la flotta durante la guerra ispano-americana e fu commissionata alla Marina di Filadelfia Yard, Comdr. John F. Merry al comando.

Dopo l'allestimento, la nave partì da Filadelfia il 16 dicembre, si diresse verso le Indie Occidentali, ancorò al largo dell'Avana il giorno di Natale e fornì acqua alle navi da guerra americane che operavano nell'area fino alla partenza per casa il 14 gennaio 1899. Raggiunse Filadelfia il 18 e vi fu dismesso il 1° febbraio 1899.

Rimessa in servizio il 22 agosto 1900, salpò per l'Estremo Oriente - attraverso la rotta dell'Atlantico, del Mediterraneo e dell'Oceano Indiano - e arrivò alla Stazione Asiatica all'inizio di dicembre dello stesso anno. Ha fornito acqua e rifornimenti alla nave da guerra americana e, nel 1901, ha portato i soccorsi a Guam. Durante la prima metà dell'anno successivo, fece diversi viaggi alle Isole Filippine consegnando passeggeri e rifornimenti a Olongapo, Luzon. Dopo uno di questi viaggi, arrivò a Manila il 4 luglio e si preparò per il lungo viaggio di ritorno. Ripartendo il 9 agosto, ha ripercorso la stessa rotta generale che aveva usato per venire in Oriente e ha fatto tappa a Singapore e Aden in rotta verso il Canale di Suez che ha raggiunto il 15 settembre. Partendo da Port Said, in Egitto, il 17, emerse dallo Stretto di Gibilterra 10 giorni dopo e raggiunse Tompkinsville, N.Y., il Columbus Day.

Circa due mesi di operazioni hanno preceduto il suo arrivo a Culebra. Porto Rico, il 14 dicembre 1902. Per gran parte della prima metà del 1903, Arethusa operò a San Juan e Ponce, prima di tornare a Culebra il 14 giugno. Fece quindi un lungo periodo di servizio come "barca d'acqua" che terminò all'inizio del 1906 quando ormeggiava a Filadelfia per essere messa fuori servizio il 16 marzo.

La nave ricevette un equipaggio civile e, il 17 luglio, iniziò a fornire acqua alle navi della flotta atlantica. Il 29 novembre ricevette un nuovo complemento navale e fu rimessa in servizio con il piccolo gruppo di ausiliari che era stato selezionato per supportare la "Grande Flotta Bianca" durante il suo prossimo

crociera intorno al mondo. Dopo essere stata allestita presso il Norfolk Navy Yard, la nave si trasferì a Lambert Point, in Virginia, il 9 dicembre 1907 e, due giorni dopo, salpò per il Pacifico.

Procedendo lungo la costa atlantica del Sud America, ha doppiato Capo Horn e ha navigato verso nord fino al Mare Island Navy Yard che ha raggiunto il 30 aprile 1908. Dopo le riparazioni e il rifornimento del viaggio, Arethusa ha lasciato la costa della California il 17 giugno e ha raggiunto Honolulu il 30 .

Tuttavia, il suo servizio con la "Great White Fleet" non portò la nave oltre le acque hawaiane. Invece, è stata riassegnata alla flotta del Pacifico e, il 30 luglio, ha preso il volo per San Francisco. È arrivata in quel porto il 10 agosto ed è rimasta nelle vicinanze fino alla partenza il 1 ottobre per Magdalena Bay, in Messico, dove ha ancorato il 6 e ha iniziato a rifornire le navi da guerra americane. Durante questo periodo, servì brevemente come nave ammiraglia della Pacific Torpedo Flotilla. Il suo mp ea, la nave partì per San Francisco il 1° ottobre 1908 e, dopo essere rientrata nel Golden Gate, operò nelle acque vicine fino alla dismissione a Mare Island il 15 ottobre 1909.

Lo stesso giorno, fu messa in servizio con un equipaggio civile e iniziò i preparativi per un viaggio di ritorno verso la costa orientale. Dopo aver lasciato San Francisco il 7 gennaio 1910, fece nuovamente il giro del Sud America e raggiunse Hampton Roads il 29 marzo. Con sede a Norfolk, forniva petrolio agli shi della flotta atlantica, principalmente cacciatorpediniere. Continuò questo compito fino a quando gli Stati Uniti non entrarono nella prima guerra mondiale, riempiendo i suoi serbatoi di petrolio nei porti lungo la costa del Golfo e consegnandolo alle basi nei Caraibi e sulla costa atlantica. Durante questa fase della sua carriera, prestò servizio tra il 30 aprile e il 7 giugno 1914 con la flotta radunata al largo di Veracruz, in Messico.

Rimessa in servizio il 9 gennaio 1918 per il servizio nel servizio di trasporto navale d'oltremare, Arethusa trasportava petrolio dal cantiere navale di New York alle Azzorre, dove lo distribuiva a cacciatorpediniere e sottomarini. Al suo ritorno a New York il 5 marzo, ha trascorso più di un mese in riparazione prima di salpare il 10 aprile. Raggiunse le Azzorre il 27 e, ma per una rapida corsa alle Bermuda e ritorno a metà maggio, vi operò fino al ritorno a New York il 10 giugno. Il 28 giugno, ha iniziato un altro dispiegamento nel medio Atlantico che l'ha portata due volte alle Bermuda e una volta alle Azzorre prima di riempire i suoi serbatoi a Port Arthur, in Texas, per un altro carico di olio combustibile che ha rilasciato ancora una volta alle Azzorre e a Bermuda prima di entrare a New York il 22 dicembre, un mese e 11 giorni dopo la firma dell'armistizio, fermò i combattimenti della prima guerra mondiale.

A New York, riempì le sue cisterne di carico prima di salpare il 3 gennaio 1919 per la Francia. Dopo aver riempito i serbatoi di carburante dei cacciatorpediniere e degli inseguitori di sottomarini operanti da Marsiglia, si diresse verso la costa portoghese il 13 marzo e raggiunse Lisbona il 16. Da quel porto, si diresse a casa via Gibilterra, le Azzorre e le Bermuda, fornendo petrolio alle navi da guerra i cui bunker erano bassi, e arrivò a Charleston, Carolina del Sud, il 14 maggio. Il giorno seguente, è entrata nel cantiere navale per una revisione completa.

Durante i successivi tre anni di operazioni in tempo di pace, che trasportavano petrolio dai porti del Golfo alle basi sulla costa atlantica, la nave fu classificata come petroliera il 17 luglio 1920 e contemporaneamente designata AO-7. Fu dismessa a Boston il 28 giugno 1922 e venduta il 7 luglio 1927 al signor Marshall B. Hall di Boston.


Guarda il video: macedonian coins say the truth (Giugno 2022).