Podcast di storia

USS Luce (DD-99) come posamine, c.1921

USS Luce (DD-99) come posamine, c.1921


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

US Destroyers: An Illustrated Design History, Norman Friedmann .La storia standard dello sviluppo dei cacciatorpediniere americani, dai primi cacciatorpediniere torpediniere alla flotta del dopoguerra, e copre le massicce classi di cacciatorpediniere costruite per entrambe le guerre mondiali. Fornisce al lettore una buona comprensione dei dibattiti che hanno circondato ogni classe di cacciatorpediniere e hanno portato alle loro caratteristiche individuali.


USS Luce (DD-99) come posamine, 1921 circa - Storia

Vignette della Legione Leale

Di
Douglas Niermeyer, ex comandante in capo
Ordine Militare della Legione Leale degli Stati Uniti
[email protected]
(ottobre 2006)


Contrammiraglio Stephen B. Luce
Olio su tela, 54" x 40", di Alexander James (1890-1946) dopo E.P. Vinton.
Dipinto nella collezione del Museo dell'Accademia Navale degli Stati Uniti. Dono di Stephen B. Luce, 1938.
Fotografia della Marina degli Stati Uniti KN-711.

Stephen Bleecker Luce Sr. è nato il 25 marzo 1827 ad Albany, New York, uno dei tre figli nati da Vinal e Charlotte Bleecker. Stephen sarebbe diventato uno degli ufficiali di spicco della Marina in molti campi, tra cui strategia, abilità marinaresca, istruzione e sviluppo professionale.

Stephen Bleecker Luce Sr entrò nella Marina il 19 ottobre 1841 come guardiamarina e durante i successivi sette anni prestò servizio nella fregata Congress e nelle navi di linea North Carolina e Columbus su cui circumnavigò il globo e prestò servizio sulla costa della California durante il Guerra messicana, 1846-1847. Dopo la laurea come membro della classe dell'Accademia navale degli Stati Uniti del 1847 e la promozione a Guardiamarina nel 1848, prestò servizio presso l'Accademia fino alla metà del 1849. Luce trascorse la prima metà degli anni 1850 prestando servizio nello sloop-of-war Vandalia nel Pacifico, in servizio astronomico a Washington, DC, e come ufficiale del piroscafo Vixen. Raggiunto il grado di tenente nel 1855, fu impiegato nel lavoro di rilevamento della costa 1854-57 e prestò servizio nello sloop-of-war Jamestown durante il resto del decennio. Fu promosso tenente il 16 settembre 1855.

Il tenente Luce iniziò un altro giro dell'Accademia Navale nel maggio 1860 come assistente istruttore. Poco prima del fuoco su Fort Sumter, è stato indicato come terzo tenente della fregata a vapore Wabash ed è stato assegnato allo squadrone di blocco al largo della costa della Carolina del Sud, 1861, e ha partecipato alla battaglia di Port Royal, 13 novembre 1861. Egli è stato ordinato di nuovo presso l'Accademia Navale il 10 gennaio 1862 per servire come capo del Dipartimento di Marina Militare. Mentre era lì, ha preparato uno dei primi libri di testo di marineria utilizzati dall'accademia. Fu promosso a tenente comandante il 16 luglio 1862 e continuò a prestare servizio presso l'Accademia Navale fino al 1863. In seguito comandò lo squadrone di blocco di Nantucket, Sonoma, Canandaigua e Pontiac dello squadrone di blocco del Nord Atlantico, 1863-1865, e durante questo periodo si impegnò con i forti confederati Sumter, Moultrie e Battery Marshall. Riferì al generale Sheraton a Savannah, in Georgia, per servizio in relazione con l'esercito, dicembre 1864, e con la Pontiac, fece la guardia al ponte di barche a Sister's Ferry sulla Savannah, mentre la divisione del generale Slocum attraversava la Carolina del Sud. Fu ordinato all'Accademia Navale di Annapolis, nel Maryland, nel settembre 1865 e sostituì il commodoro Fairfax come comandante dei guardiamarina nell'ottobre 1865.

Dopo la guerra, Luce organizzò il programma di addestramento per apprendisti della Marina per preparare marinai e sottufficiali al servizio della flotta e prestò servizio come comandante dei guardiamarina dell'Accademia navale dall'ottobre 1865 al giugno 1868. Fu nominato comandante, il 25 luglio 1866 e comandò gli squadroni di pratica dell'Accademia Navale. Tornò poi in mare come comandante della cannoniera Moongo , nel Pacifico, e dello sloop a vapore Juniat a nel Mar Mediterraneo, 1866-1872. Promosso capitano il 28 dicembre 1872, Luce prestò servizio presso il Boston Navy Yard fino all'autunno del 1875. In seguito comandò lo sloop a vapore Hartford, nave ammiraglia dello squadrone del Nord Atlantico, nel novembre 1875 e servì come tale fino all'agosto 1877. in seguito la carriera fu pesantemente coinvolta negli affari educativi, inizialmente come ispettore delle navi scuola 1877-1878, poi al comando della nave scuola Minnesota 1878-1881 e promossa Commodore, 25 novembre 1881. Come Commodoro comandò lo squadrone di addestramento degli Stati Uniti dal 1881 al 1884. Ha servito come presidente della Commissione sulla vendita dei cantieri navali nel 1882 e successivamente ordinato al comando dello squadrone del Nord Atlantico in qualità di contrammiraglio ad interim, 26 luglio 1884.


Museo Naval War College
Newport, Rhode Island

Ha fortemente sostenuto l'istruzione superiore per gli ufficiali della Marina e, come Commodoro e Contrammiraglio, le sollecitazioni e i rapporti esaurienti di Luce, ha contribuito a creare il Naval War College a Newport, Rhode Island, che è stato istituito il 6 ottobre 1884, ha servito come primo Sovrintendente dal 1884 al 1886. Luce stabilì un corso per il Naval War College che dura fino ad oggi e Luce Hall è chiamata in suo onore. Mostrando un apprezzamento per l'interrelazione tra potere navale, tecnologia e politica internazionale non comune negli ufficiali di marina del suo tempo, rifletté: "Fanta un uomo universitario che aspiri agli onori della professione legale e ignori la scuola di diritto e la scienza del diritto. . . . Deve colpire chiunque lo consideri straordinario che noi membri della professione delle armi non avremmo mai dovuto intraprendere lo studio della nostra vera attività. È stato anche determinante nell'avvio dello U.S. Naval Institute e nella sua pubblicazione, Proceedings.

Fu promosso contrammiraglio, il 5 ottobre 1885, comandò le forze navali della stazione del Nord Atlantico, 1886-1889. Fu inserito nell'elenco in pensione il 25 marzo 1889. Fu Commissario Generale al quadro-centenario dell'Esposizione Colombiana a Madrid nel 1892. Il 1 marzo 1893, la Regina Reggente di Spagna gli conferì la Gran Croce di Merito Navale con il segno distintivo bianco, per servizi come delegato all'esposizione. Tornato al War College nel 1901, prestò servizio come presidente del Board of Visitors dell'Accademia Navale e in servizio speciale presso il War College. Fu anche editore associato della Johnson's Universal Encyclopedia, membro dello staff editoriale dello Standard Dictionary e autore di Seamanship (1863), un libro di testo utilizzato presso l'Accademia navale. Pubblicò anche sotto il titolo di Naval Songs (1883), una raccolta di canzoni marine originali, selezionate e tradizionali, che includevano la musica, e contribuì ampiamente alla letteratura allora corrente.

Luce si sposò il 7 dicembre 1854 con Eliza Henley, figlia del commodoro John Dandridge Henley, della US Navy, e pronipote di Martha Washington. È nata nel 1829 e hanno avuto tre figli: Henley, Caroline e Stephen Bleecher Jr. Luce è stato eletto un compagno originale della Commenda di MOLLUS di New York, Insignia No. 13113, ed è stato un membro attivo per il resto della sua vita. Il contrammiraglio Luce morì a Newport, nel Rhode Island, il 28 luglio 1917.

La Marina ha nominato tre navi in ​​onore del contrammiraglio Stephen B. Luce: USS Luce (Destroyer #99, poi DM-4), 1918-1936 USS Luce (DD-522), 1943-1945 e USS Luce (DLG-7 successivamente DDG-38), 1961-1995.


USS Luce (Destroyer #99, poi DM-4), 1918-1936
Presso il Boston Navy Yard, Charlestown, Massachusetts, circa nella primavera del 1921.
Fotografato da H.J. Darley, 46 Water Street, Charlestown, Massachusetts.
Questa nave porta ancora il suo precedente numero di prua del cacciatorpediniere, ma i suoi tubi lanciasiluri sono stati rimossi e sostituiti con tracce di mine che corrono lungo ogni lato fino alla poppa appena dietro il fumaiolo numero quattro.
La stampa originale reca una nota scritta a mano che fa riferimento a una lettera del comandante della Boston Navy Yard dell'11 maggio 1921.
Centro storico navale degli Stati Uniti Fotografia NH 103190.

L'USS Luce, un cacciatorpediniere classe Little da 1060 tonnellate, fu costruito a Quincy, nel Massachusetts. Fu commissionato nel settembre 1918 e trascorse il resto della prima guerra mondiale come scorta di convogli e servizio di pattugliamento antisommergibile nell'Atlantico e nel Mediterraneo. Durante i mesi che seguirono l'armistizio dell'11 novembre 1918, la USS Luce operò nell'Adriatico, nell'Egeo, nel Mediterraneo orientale e nel Mar Nero. La nave tornò negli Stati Uniti nel luglio 1919 e nel marzo 1920 fu riclassificata come posamine leggero, essendo formalmente designata DM-4 nel luglio dello stesso anno. La USS Luce trascorse i due anni successivi servendo lungo la costa atlantica e nei Caraibi. La USS Luce fu dismessa nel giugno 1922 e fu messa in disarmo presso il Philadelphia Navy Yard. La nave riprese brevemente il servizio in servizio tra il marzo 1930 e il gennaio 1931. Dopo altri cinque anni in "fila rossa", la USS Luce fu cancellata dall'elenco delle navi della Marina nel gennaio 1936 e venduta per la demolizione nel settembre dello stesso anno.


USS Luce (DD-522), 1943-1945
Fotografato nel 1944, mentre indossa Camouflage Misura 32, Design 18D.
Centro storico navale degli Stati Uniti Fotografia NH 51451

L'USS Luce , un cacciatorpediniere classe Fletcher da 2030 tonnellate costruito a Staten Island, New York, fu commissionato nel giugno 1943. Andò nel Pacifico in autunno e dal novembre 1943 all'agosto 1944 operò nell'area dell'Alaska e delle Isole Aleutine. Il 3-4 febbraio e nel giugno 1944, la USS Luce partecipò a tre bombardamenti di strutture giapponesi nelle Isole Curili. Più tardi nel corso dell'anno, il cacciatorpediniere andò nel Pacifico meridionale e in ottobre prese parte all'invasione di Leyte. La USS Luce fu impiegata in missioni di scorta e pattugliamento nelle Isole dell'Ammiragliato e al largo della Nuova Guinea per il resto del 1944.

Nel gennaio 1945, la USS Luce partecipò agli sbarchi anfibi nel Golfo di Lingayen e a San Antonio, Leyte. Il cacciatorpediniere faceva parte della vasta flotta che sostenne l'invasione di Okinawa alla fine di marzo e fu quindi di stanza al largo di quelle isole come picchetto radar per avvertire dei raid aerei giapponesi in arrivo. Mentre svolgeva questo compito il 4 maggio 1944, la USS Luce fu attaccata da diversi aerei da attacco suicida. Danneggiata dalla bomba di un Kamikaze, la USS Luce fu colpita per un secondo a mezza nave e affondò rapidamente. Quasi 150 del suo equipaggio sono stati persi.


USS Luce (DLG-7, poi DDG-38), 1961-1995
Foto Courtsey of USS Luce Reunion Website


USS Luce (DLG-7, poi DDG-38), 1961-1995
Foto Courtsey of USS Luce Reunion Website

La terza USS Luce (DLG-7) fu impostata dalla Bethlehem Steel Company, Quincy, Massachusetts, il 1 ottobre 1957, varata l'11 dicembre 1958, sponsorizzata dalla signora Felix B. Stump e commissionata il 20 maggio 1961, comandante David H. Bagley al comando.

La USS Luce partì da Mayport, in Florida, per una crociera shakedown il 14 febbraio 1962. La USS Luce trascorse il mese di aprile con la 6a flotta nelle prime operazioni della task force della nave e tornò a casa l'11 maggio dove il capitano HJ Ereckson, comandante della divisione cacciatorpediniere 84, fece della USS Luce la sua nave ammiraglia. La USS Luce è partita il 3 agosto per ricongiungersi alla 6a flotta, partecipando alle esercitazioni NATO Riptide III con unità della marina britannica e francese. Durante i successivi sette mesi, la USS Luce si unì a tre importanti esercitazioni NATO prima di tornare a casa il 2 marzo 1963. Durante la primavera e l'inizio dell'estate, la fregata condusse test missilistici, addestrò guardiamarina e si impegnò in esercitazioni indipendenti lungo la costa atlantica.

Il 20 agosto 1963, la USS Luce si diresse ai Caraibi per lanci indipendenti di bombardamenti aerei, di superficie e costieri e tornò a Mayport il 4 settembre 1963. La nave si unì alla Task Force 23 per esercitazioni ASW e AA intensive il 28 ottobre e dopo un breve l'operazione con la USS Enterprise (CVA(N)-65) è tornata a Mayport per la disponibilità delle gare d'appalto. L'8 febbraio 1964, la USS Luce si unì di nuovo alla 6a flotta e fu chiamata a fare la guardia per tre settimane vicino all'isola tormentata di Cipro per evacuare i cittadini americani, se necessario. La USS Luce ha ospitato il 24 aprile il Segretario della Marina e Comandante della 6a Flotta per una dimostrazione di lancio di missili, e poi ha scortato Shangri-La (CVA-38) su una traversata atlantica ad alta velocità fino a Mayport. A luglio, la nave è partita per New York City per partecipare all'operazione "Sail" con una regata di imbarcazioni a vela provenienti da tutto il mondo. La USS Luce tornò a Mayport dopo una revisione di quattro mesi il 28 gennaio 1965. La fregata aveva vinto sia l'Engineering che il Battle Efficiency "E" nel 1964.

La USS Luce tornò ai Caraibi per un intenso addestramento di aggiornamento nel marzo 1965. Il 29 aprile, la nave imbarcò una compagnia di marines a Guantanamo Bay e si diresse verso la travagliata Repubblica Dominicana il 30 aprile. La USS Luce pattugliava la costa dell'isola politicamente disturbata fino all'8 maggio. È tornato nel Mediterraneo a giugno per quattro mesi di operazioni con unità delle marine spagnola, francese, greca e italiana. A settembre, la USS Luce operò con la USS Correy (DD-817) nel Mar Nero e ritornò nel Mediterraneo alla fine del 1965. La nave arrivò a Mayport il 6 novembre e imbarcò il comandante dello squadrone cacciatorpediniere 8. A dicembre, la USS Luce si impegnò nel lancio di missili e dopo un breve periodo in porto nel 1966 ha continuato a testare e migliorare le tecniche missilistiche ea svolgere le diffuse attività di mantenimento della pace della flotta che presidiano il mondo libero. Il 13 giugno 1966, la USS Luce prese il via per il dispiegamento con la 6a flotta nel Mediterraneo. Dopo aver partecipato a varie esercitazioni con gli Stati Uniti e altre navi alleate, e aver rappresentato gli Stati Uniti a due fiere internazionali, la USS Luce tornò a Mayport il 26 ottobre. La prima metà del 1967 vide nuovamente la USS Luce operare con la 2a flotta in nell'Atlantico e nei Caraibi, e partecipando a una crociera di addestramento per guardiamarina a giugno. Il 7 agosto, la USS Luce ha iniziato una revisione regolare presso il cantiere navale statunitense di Charleston, nella Carolina del Sud. Ha continuato in revisione fino all'inizio del 1968, quindi ha operato a livello locale e nei Caraibi fino alla partenza da Mayport il 14 settembre per il Golfo Persico, navigando attraverso Recife, in Brasile, e vari porti lungo le coste occidentali e orientali dell'Africa. La nave arrivò in Bahrein il 29 ottobre e continuò a vegliare sul travagliato Medio Oriente fino al 1969.

Nel 1970, la USS Luce fu dismessa per un'ampia conversione nell'ambito del programma di moderazione della guerra antiaerea della Marina. Ha ricevuto nuovi radar, apparecchiature elettroniche, modifiche ai sistemi missilistici e l'installazione del Naval Tactical Data System che consente alla nave di scambiare informazioni operative tramite collegamenti radio da computer a computer con navi e aerei equipaggiati in modo simile.

La USS Luce è stata rimessa in servizio il 22 maggio 1971. La nave è stata ulteriormente modificata durante un periodo di cantiere dal novembre 1976 al novembre 1977, e ha completato una revisione di un anno presso il cantiere navale di Filadelfia all'inizio del 1983. La nave è stata poi trasferita a Mayyport, in Florida, dove è stata l'ammiraglia permanente del comandante dello squadrone cacciatorpediniere n. 12 fino alla disattivazione avvenuta il 1 aprile 1991. La USS Luce (DLG-7, DDG-38) è stata spostata dal suo ormeggio di naftalina presso il cantiere navale di Filadelfia alle strutture della Metro Marines per il salvataggio in 2004.

I discendenti del contrammiraglio Stephen Bleecker Luce e i discendenti dei suoi fratelli sono eleggibili per l'appartenenza ereditaria all'Ordine militare della Legione leale degli Stati Uniti (MOLLUS - fondato da ufficiali della Guerra Civile il 15 aprile 1865) e alle Dame dei fedeli Legione degli Stati Uniti (fondata nel 1899 come ausiliaria del MOLLUS). Per ulteriori informazioni su una o entrambe le organizzazioni, visitare il sito Web nazionale di ciascuna organizzazione:

Fonti:
1) Registri di appartenenza all'Ordine militare della Legione leale degli Stati Uniti.
2) Herringshaw's Encyclopedia of American Biography of the Nineteenth Century, pagina 603.
3) Il dizionario biografico del ventesimo secolo dei notabili americani: volume VII, pagina 56.
4) Naval War College Museum, Newport, Rhode Island (vedi http://www.nwc.navy.mil)
5) Centro storico navale: contrammiraglio Stephen B. Luce, USN (vedi http://www.history.navy.mil/photos/pers-us/uspers-l/sb-luce.htm)
6) Centro storico navale: USS Luce (DM-4, ​​ex DD-99) (vedi http://www.history.navy.mil/photos/sh-usn/usnsh-l/dd99.htm)
7) Centro storico navale: USS Luce (DD-522) (vedi http://www.history.navy.mil/photos/sh-usn/usnsh-l/dd522.htm)
8) Sito web della USS Luce (DLG-7, poi DDG-38) Reunion (vedi http://www.ussluce.org/)
9) Articolo del Navy Times sulla USS Luce (DLG-7, poi DDG-38)

Copyright e copia 2006 Douglas Niermeyer, Commenda del Rhode Island, Ordine militare della Legione leale degli Stati Uniti


Luce Storia, stemma di famiglia e stemmi

Il nome Luce raggiunse per la prima volta le coste inglesi con gli antenati della famiglia Luce, emigrati in seguito alla conquista normanna del 1066. La famiglia Luce viveva nel Norfolk. Il loro nome, però, deriva dal luogo di residenza della famiglia prima della conquista normanna del 1066 dell'Inghilterra, Lucia, vicino a Rouen. [1] Luce si trova a Orne, nel baliato di le Passeis, vicino a Domfront, in Normandia.

Set di 4 tazze da caffè e portachiavi

$69.95 $48.95

Prime origini della famiglia Luce

Il cognome Luce fu trovato per la prima volta nel Norfolk, dove la prima menzione della famiglia di Lucia fu fatta da Enrico I della signoria di Dice a Richard de Lucie, governatore di Falaise che in seguito svolse un ruolo di primo piano nelle gare del regno di re Stefano. Fu più di una volta luogotenente d'Inghilterra. [2]

"Nel 1165, la baronia di Richard de Lucy a Passy ([, Normandia]) consisteva in 19 tasse. Ne tenne anche 19 nel Devon, oltre ad altri nel Kent, nel Norfolk, nel Suffolk e nel 1156 nel Northumberland. Geoffry de Lucy tenne a pagamento nel Devon nel 1165." [3]

La foresta di Inglewood nel Cumberland ospitava un altro ramo della famiglia. "Era una foresta solo nel senso scozzese della parola, una caccia selvaggia e aperta, "piena di boschi, cervi e daini, maiali selvatici e ogni sorta di bestie feroci". Le bestie feroci includevano molti lupi. C'è una triste tradizione che riguarda una signora della famiglia Lucy, che, passeggiando una sera vicino al castello di Egremont di suo padre, fu attaccata e sbranata da un lupo affamato. Il luogo in cui è stato trovato il suo corpo straziato è ancora segnato da un tumulo di pietre e noto come Woeful Bank." [4]

I Lucy di Charlecote, Warwickshire discendono da Sir William de Charlecote che cambiò il suo nome in Lucy. Quest'ultima affermazione di un cambio di nome è controversa, ma ciò che è certo è che questo era lo stesso gentiluomo che Shakespeare a quanto pare ha preso in giro negli anni 1580 deridendo il suo nome e suggerendo che sua moglie era infedele. Ancora una volta, questa affermazione non può essere verificata.

Truro in Cornovaglia era un'antica dimora di alcuni membri della famiglia. "Il maniero, nel 1161, apparteneva a Richard de Luci, giudice supremo d'Inghilterra e signore di Truro, che probabilmente costruì il castello (il cui sito è ancora chiamato Castle Hill), e che investì gli abitanti di numerosi privilegi, che furono confermati da Reginald Fitz-Henry, conte di Cornovaglia, figlio naturale di Enrico I." [5]

Un altro ramo della famiglia è stato trovato a Lessness nel Kent. Fu qui che Richard de Luci (1089-1179) di Richard de Lucy fu Alto Sceriffo dell'Essex e poi Chief Justiciar d'Inghilterra (1154-1179.) Fondò anche l'abbazia "quotan per i canonici neri, in onore di Santa Maria e San . Tommaso martire nel 1178." [5]


LUCE DD 522

Questa sezione elenca i nomi e le designazioni che la nave aveva durante la sua vita. L'elenco è in ordine cronologico.

    Distruttore di classe Fletcher
    Chiglia posata il 24 agosto 1942 - varata il 6 marzo 1943

Coperture navali

Questa sezione elenca i collegamenti attivi alle pagine che mostrano le copertine associate alla nave. Dovrebbe esserci un set di pagine separato per ogni nome della nave (ad esempio, Bushnell AG-32 / Sumner AGS-5 sono nomi diversi per la stessa nave, quindi dovrebbe esserci un set di pagine per Bushnell e un set per Sumner) . Le copertine devono essere presentate in ordine cronologico (o nel miglior modo possibile).

Dal momento che una nave può avere molte copertine, possono essere suddivise in più pagine in modo che non ci voglia un'eternità per caricare le pagine. Ogni collegamento alla pagina dovrebbe essere accompagnato da un intervallo di date per le copertine su quella pagina.

Timbri postali

Questa sezione elenca esempi dei timbri postali utilizzati dalla nave. Dovrebbe esserci una serie separata di timbri postali per ogni nome e/o periodo di incarico. All'interno di ogni set, i timbri postali devono essere elencati in ordine di tipo di classificazione. Se più di un timbro postale ha la stessa classificazione, allora dovrebbero essere ulteriormente ordinati per data di utilizzo più antico conosciuto.

Il timbro non deve essere incluso se non accompagnato da un'immagine in primo piano e/o dall'immagine di una copertina che mostra quel timbro. Gli intervalli di date DEVONO basarsi SOLO SULLE COPERTINE NEL MUSEO e si prevede che cambieranno man mano che verranno aggiunte altre copertine.
 
>>> Se hai un esempio migliore per uno qualsiasi dei timbri postali, non esitare a sostituire l'esempio esistente.


USS Luce (DD-99) come posamine, 1921 circa - Storia

Luce
(DD-99 dp. 1.191 1. 314'5" b. 31'9", dr. 9'2", s. 35
K. cpl. 133 a. 4 4", 2 1 pz., 12 21" tt. cl. stoppini)

Il primo Luce (DD-99) fu impostato dalla Fore River Shipbuilding Corp., Quincy, Mass., 9 febbraio 1918 Lanciato il 29 giugno 1918 sponsorizzato dalla signora Boutelle Noyes figlia del contrammiraglio Luce e commissionato nel settembre 1918, tenente comandante . RC Parker al comando.

Luce partì da Boston il 19 settembre 1918 e fece rapporto al comandante Cruiser Force, Atl:mtic Fleet, a New York 2 giorni dopo. Ha navigato con Troop Convoy 67 per la Francia il 23 settembre. All'arrivo alle Azzorre il 1 ottobre, fu distaccata e si recò a Gibilterra il 19 ottobre. La nave ha svolto servizio di scorta e pattugliamento nel Mediterraneo per tutta la durata della guerra.

Il 26 novembre è partita per l'Adriatico e per 5 mesi ha pattugliato la zona in collaborazione con la Food Commission. Dopo aver viaggiato nel Mediterraneo orientale, nell'Egeo e nel Mar Nero nel maggio e giugno 1919, tornò a Gibilterra il 27 giugno sulla rotta per gli Stati Uniti. È arrivata a New York il 10 luglio e si è recata a Boston per la revisione.

Il 29 ottobre fu trasferita al Reserve Squadron 1, Atlantic Fleet, e il 18 marzo 1920 fu riclassificata Light Mine Lager (DM-4). Ad aprile partì da Boston per Newport dove operò con la forza di cacciatorpediniere fino a luglio. Il 5 luglio 1921 si unì al Mine Squadron 1, Gloucester, Mass., e partecipò a esercitazioni tattiche fino a ottobre. Dopo una crociera ai Caraibi nel gennaio 1922, Luce arrivò a Filadelfia dove si disarmò il 30 giugno 1922.

Luce rimessa in servizio il 19 marzo 1930 e salpò per Panama il 18 aprile dove operò con i sottomarini della Forza di controllo della zona del canale fino a maggio. Tornò sulla costa orientale il 4 giugno e si addestrò con il Mine Squadron 1 fino a raggiungere Boston, dove fu dismessa il 31 gennaio 1931. Luce fu venduta alla Schiavone-Bonomo Corp., New York, il 29 settembre 1936 e demolita il 13 novembre 1936.


11 più vecchi sopravvissuti di Pearl Harbor (aggiornato al 2021)

Il 7 dicembre 1941 è una data che tutti in America hanno dedicato alla memoria. Questo giorno, che segna l'attacco a Pearl Harbor, è diventato noto come il "Giorno dell'infamia" (derivato dal discorso del presidente Franklin D. Roosevelt il giorno dopo l'attacco). Quel fatidico giorno portò gli Stati Uniti ad entrare ufficialmente nella seconda guerra mondiale, che era già in corso dal 1 settembre 1939. Insieme al resto delle potenze alleate, l'America riuscì a porre fine alla guerra il 2 settembre 1945. .

Dopo che la polvere si è depositata a Pearl Harbor, il numero totale di persone uccise nell'attacco è stato di 2.403 - 2.008 personale della marina, 109 marines, 218 dell'esercito e 68 civili. La maggior parte delle persone uccise proveniva dalla USS Arizona (1.177 membri dell'equipaggio). Nonostante la devastazione, molte persone sono riuscite a sopravvivere all'attacco e hanno continuato a vivere a lungo. Una manciata di persone in questo elenco sono attualmente ancora vive (al momento in cui scriviamo) e potrebbero anche continuare a vivere per qualche altro anno.

Per aiutare a ricordare coloro che si erano persi a Pearl Harbor, i sopravvissuti formarono un gruppo chiamato Pearl Harbor Survivors Association. I membri sopravvissuti spesso fanno apparizioni agli eventi commemorativi di Pearl Harbor, parlano delle loro esperienze e persino scrivono memorie su ciò che è accaduto.

A partire da aprile 2021, le informazioni su questo elenco sono il più accurate possibile e verranno aggiornate secondo necessità.

11. Donald Stratton (14 luglio 1922 – Presente)

Età più avanzata raggiunta: 97 anni, 7 mesi, 1 giorno il 15 febbraio 2020
Luogo di nascita: Inavale, Nebraska
Ramo militare e grado: Marinaio della Marina degli Stati Uniti di prima classe
Servito a bordo: USS Arizona

fonte foto: DVIDS via U.S. Marine Corps Cpl. Hilda Perez

Donald Stratton era il membro più giovane del gruppo sopravvissuto dei membri dell'equipaggio della USS Arizona prima di morire all'età di 97 all'inizio del 2020. Stratton aveva solo 19 anni il 7 dicembre 1941. Secondo il racconto personale di Stratton, quel fatidico giorno iniziò fuori normale ma non appena gli attacchi sono iniziati, Stratton è corso verso la sua stazione di battaglia. Dopo aver combattuto per un po' e aver aiutato quante più persone possibile, Stratton alcuni altri furono costretti a fuggire mentre l'Arizona bruciava.

Stratton, insieme al sopravvissuto ancora in vita Lauren Bruner e ad altri quattro uomini, furono salvati quando un marinaio di nome Joe George lanciò loro una linea dalla USS Vestal. A causa di gravi ustioni e ferite, Stratton è stato dimesso dal punto di vista medico nel settembre 1942. Nel 2017, Stratton e Bruner sono finalmente riusciti a convincere la Marina a premiare postumo Joe George con una medaglia di bronzo per aver salvato loro la vita.

Lo sapevate?

Sebbene Donald Stratton sia stato gravemente ferito dopo che la USS Arizona è affondata, ha lavorato duramente per recuperare le forze e ha convinto il consiglio di leva a permettergli di arruolarsi nuovamente nella Marina. Stratton ha combattuto fino alla fine della seconda guerra mondiale e ha partecipato alla battaglia di Okinawa.

10. John Anderson (26 agosto 1917 – 14 novembre 2015)

Età più avanzata raggiunta: 98 nel 2015
Luogo di nascita: Verona, North Dakota – è cresciuto a Dilworth, Minnesota
Ramo militare e grado: U.S. Navy Boatswain's Mate Seconda Classe
Servito a bordo: USS Arizona

fonte foto: Wikimedia Commons via U.S. Navy Petty Officer 2nd Class Laurie Dexter

John Anderson è stato uno dei pochi sopravvissuti alla USS Arizona fino alla sua morte a 98 anni alla fine del 2015. Mentre tutti i sopravvissuti all'attacco di Pearl Harbor hanno storie strazianti, Anderson è uno dei più tristi perché non era l'unico membro della famiglia Anderson quel giorno. Anche il fratello gemello di John, Delbert "Jake" Anderson, prestava servizio a bordo della USS Arizona e sfortunatamente non è sopravvissuto.

Dopo che una bomba ha colpito la torretta di Anderson prima che potesse raggiungere il suo posto, l'esplosione ha ucciso diversi membri dell'equipaggio, incluso suo fratello. A quel tempo, Anderson non sapeva che Jake non fosse sopravvissuto e finì per riportare una piccola barca al relitto per cercare suo fratello. Il compagno di bordo di Anderson, Chester Rose, si unì a lui e raccolsero i sopravvissuti, ma la tragedia colpì di nuovo e Anderson fu l'unico sopravvissuto quando la piccola barca fu colpita.

Lo sapevate?

Un anno dopo la morte di John Anderson, le sue ceneri furono sepolte nei resti della sua vecchia torretta presso l'USS Arizona Memorial, per riunirsi spiritualmente con suo fratello gemello, il cui corpo non fu mai recuperato.

9. James Bilotta (5 gennaio 1920 – 9 settembre 2018)

Età più avanzata raggiunta: 98 nel 2018
Luogo di nascita: Somerville, Massachusetts
Ramo militare e grado: Sergente d'artiglieria del Corpo dei Marines degli Stati Uniti
Servito a bordo: N / A

fonte foto: Ufficio visitatori di Pearl Harbor

James Bilotta è morto all'età di 98 anni ed è uno dei pochi ex marine in questa lista. Bilotta si arruolò nei Marines quando aveva solo 19 anni e due anni dopo stava facendo colazione quando le prime bombe caddero su Pearl Harbor.

Sopravvissuto all'attacco, Bilotta rimase nell'esercito fino a quando non fu congedato con onore nel 1945 alla fine della seconda guerra mondiale. Bilotta tornò in Massachusetts e incontrò sua moglie non molto tempo dopo. La coppia alla fine si stabilì a Derry nel 1985 e allevò una famiglia insieme. Verso la fine della sua vita, Bilotta ha detto: "Una cosa che devo dire è che ho avuto una vita molto buona e non credo che cambierei nulla di tutto ciò. Ho sposato una donna meravigliosa e ho dei figli meravigliosi. Quale altro uomo può essere così benedetto?"

Lo sapevate?

Prima della sua morte, James Bilotta era il cittadino più anziano di Derry, nel New Hampshire e aveva ricevuto il Boston Post Cane di Derry, che viene dato al residente più anziano di molte città del New England.

8. Lonnie Cook (19 novembre 1920 – Presente)

Età più avanzata raggiunta: 98 nel 2018 – compirà 99 anni nel corso dell'anno
Luogo di nascita: Morris, Oklahoma
Ramo militare e grado: Marinaio della Marina degli Stati Uniti di prima classe
Servito a bordo: USS Arizona

fonte foto: DVIDS via U.S. Marine Corps Cpl. Hilda Perez

Lonnie Cook è stato uno dei pochi sopravvissuti a Pearl Harbor prima di morire alla fine di luglio 2019. Cook ha dovuto affrontare crescenti problemi di salute e ha avviato un GoFundM per aiutarlo con le sue cure continue. A causa della sua salute in declino, Cook non ha più partecipato agli eventi relativi a Pearl Harbor e l'ultima volta che ha visitato il Pearl Harbor Memorial alle Hawaii è stato nel 70° anniversario dell'attacco.

Cook si era appena fatto una doccia sulla USS Arizona e aveva pianificato di esplorare Honolulu pochi istanti prima della prima ondata di attacchi a Pearl Harbor. Inizialmente, Cook e i suoi compagni di equipaggio non pensarono al rombo mentre erano sotto coperta, ma il comandante in capo della torretta li informò che i giapponesi stavano bombardando la flotta. Cook ha salvato quante più persone possibile mentre l'Arizona è affondata e si è immediatamente offerto volontario il giorno successivo per tornare in mare.

Lo sapevate?

Lonnie Cook non aveva mai ricevuto le 12 Battle Star guadagnate dal suo periodo nel Pacifico, ma alla fine gli sono state presentate nel 2018.

7. Lauren Bruner (4 novembre 1920 – Presente)

Età più avanzata raggiunta: 98 nel 2018 – compirà 99 anni nel corso dell'anno
Luogo di nascita: Shelton, Washington
Ramo militare e grado: US Navy Fire Controlman di terza classe
Servito a bordo: USS Arizona

fonte foto: DVIDS via U.S. Marine Corps Cpl. Hilda Perez

Lauren Bruner è stata una delle più vecchie e ultime sopravvissute all'attacco di Pearl Harbor prima della sua morte nell'autunno del 2019, a pochi mesi dal suo 99° compleanno. Prima della sua morte, Bruner e un team di ricercatori stavano lavorando instancabilmente per assemblare un database completo dei membri dell'equipaggio della USS Arizona. Bruner e il team stavano compilando biografie, storie personali e ritratti e sperano che un giorno i visitatori di Pearl Harbor possano accedere a queste informazioni.

Bruner aveva solo 21 anni quando ebbe luogo l'attacco ed era noto per essere il penultimo uomo a lasciare l'Arizona. Alla fine del 2017, Bruner ha pubblicato il suo libro di memorie intitolato Penultimo a lasciare la USS Arizona, che è uno dei resoconti personali più dettagliati degli eventi accaduti il ​​7 dicembre 1941. Bruner viveva alle Hawaii e spesso organizzava visite guidate all'Arizona Memorial tramite Voices of Pearl Harbor.

Lo sapevate?

Come parte delle ultime volontà di Lauren Bruner, è stato sepolto sulla USS Arizona e secondo un portavoce del Pearl Harbor National Memorial, Bruner sarà molto probabilmente l'ultimo sopravvissuto della USS Arizona a riposare sulla nave poiché i sopravvissuti hanno preso altri accordi .

6. Howard Kenton Potts (1921 – Presente)

Età più avanzata raggiunta: 97 nel 2018
Luogo di nascita: Illinois
Ramo militare e grado: Timoniere della Marina degli Stati Uniti
Servito a bordo: USS Arizona

fonte foto: DVIDS via U.S. Marine Corps Cpl. Hilda Perez

Howard Kenton Potts, che preferisce farsi chiamare Ken, è uno dei due sopravvissuti che hanno prestato servizio a bordo della USS Arizona. A differenza di altri sopravvissuti, Potts è più riluttante a parlare di quello che è successo il 7 dicembre 1941. Potts ha raccontato la sua storia numerose volte, ma spesso non entra troppo nei dettagli. Inoltre, partecipa raramente agli eventi commemorativi di Pearl Harbor, ma si è presentato per il 75° anniversario perché la famiglia di un altro (ex) sopravvissuto, Don Stratton, aveva lavorato così duramente per organizzare l'evento.

Al momento dell'attacco, Potts era un timoniere e stava trasportando merci sull'Arizona quando scoppiò il caos. Potts è stato successivamente assegnato all'equipaggio subacqueo incaricato di recuperare i corpi dalla parte affondata della nave. Per il resto della seconda guerra mondiale, Potts lavorò nell'ufficio del direttore del porto, consegnando posta classificata e documenti ai capitani delle navi della Marina. Potts attualmente risiede in California e afferma di essere ancora in ottima salute e che due membri della sua famiglia vivevano fino a 100 anni.

Lo sapevate?

Dopo la seconda guerra mondiale, Ken Potts rimase in marina come ufficiale dell'intelligence e creò il primo programma di resistenza e fuga di sopravvivenza della Marina.

5. Louis Conter (13 settembre 1921 – Presente)

Età più avanzata raggiunta: 97 nel 2018
Luogo di nascita: Ojibwa, Wisconsin
Ramo militare e grado: Quartiermastro della Marina degli Stati Uniti di terza classe
Servito a bordo: USS Arizona

fonte foto: DVIDS via U.S. Marine Corps Hilda Perez


Louis Conter è uno dei due sopravvissuti alla USS Arizona. Conter si è unito alla Marina pochi mesi dopo il liceo e aveva solo 20 anni il 7 dicembre 1941. Secondo un'intervista del 2016, Conter è andato in Arizona subito dopo il campo di addestramento.

Conter era in servizio quando arrivarono i primi aerei giapponesi e vide l'attacco iniziale svolgersi davanti ai suoi occhi. Dopo aver combattuto per circa 35 minuti, Conter e i membri dell'equipaggio ancora in piedi hanno salvato il maggior numero possibile di feriti e li hanno portati in ospedale quando i bombardamenti sono cessati. Prima dell'attacco, Conter aveva ricevuto il permesso di frequentare la scuola di volo, ma i suoi ordini andarono persi durante l'attacco. Tuttavia, Conter è stato inviato alla scuola di volo nel gennaio successivo e ha continuato a servire con lo squadrone della Marina VP-11.

Lo sapevate?

All'inizio del 2021, Lou Conter ha pubblicato un libro intitolato La storia di Lou Conter, che racconta la carriera militare di Conter, consigli di sopravvivenza e aneddoti di interazioni con celebrità come Shirley Temple e Bob Hope.

4. Joe Langdell (12 ottobre 1914 – 4 febbraio 2015)

Età più avanzata raggiunta: 100 nel 2015
Luogo di nascita: Wilton, New Hampshire
Ramo militare e grado: US Navy Ensign - in pensione come tenente comandante
Servito a bordo: USS Arizona

fonte foto: Wikimedia Commons via U.S. Navy

Joe Langdell era uno dei membri più anziani sopravvissuti della USS Arizona prima di morire all'inizio del 2015 all'età di 100 anni. Langdell non era sull'Arizona quando è iniziato l'attacco a Pearl Harbor, ma dormiva in una caserma degli ufficiali a causa di il suo incarico temporaneo a terra. Non appena Langdell e gli altri soldati nella caserma si resero conto dell'accaduto, si precipitarono a riva e Langdell osservò disperatamente l'intera USS Arizona incendiata.

Langdell continuò il suo servizio navale fino alla fine della seconda guerra mondiale e si ritirò come tenente comandante. Circa cinquant'anni dopo l'attacco, Langdell prese parte a una cerimonia di riconciliazione. Langdell e l'ex pilota di bombardieri in picchiata Zenji Abe, che ha preso parte al raid giapponese, hanno visitato l'USS Arizona Memorial a Pearl Harbor e hanno posto una corona sul muro che elencava i nomi dei membri dell'equipaggio caduti dell'Arizona. Il momento è stato catturato nel film documentario, USS Arizona: la vita e la morte di una signora.

Lo sapevate?

Joe Langdell è stato l'ultimo ufficiale sopravvissuto della USS Arizona.

3. Mickey Ganitch (18 novembre 1919 – Oggi)

Età più avanzata raggiunta: 101 anni, 4 mesi, 25 giorni a partire dal 12 aprile 2021
Luogo di nascita: Mogadore, Ohio
Ramo militare e grado: U.S. Navy Chief Petty Officer - in pensione come Senior Chief Petty Officer
Servito a bordo: USS Pennsylvania

fonte foto: Tampa Bay Times

Mickey Ganitch è attualmente il più anziano sopravvissuto a Pearl Harbor a 101 anni. Ganitch era a bordo della USS Pennsylvania, che fu attraccata a secco la mattina del 7 dicembre 1941. Poiché non veniva attaccata direttamente, la USS Pennsylvania fu una delle prime navi a rispondere al fuoco sugli aerei attaccanti. Sebbene Ganitch sia sopravvissuto all'attacco relativamente illeso, ha detto che una bomba da 500 libbre lo ha mancato di circa 45 piedi.

Dopo la seconda guerra mondiale, Ganitch rimase in Marina per oltre 23 anni e si ritirò come Senior Chief Petty Officer nel 1963. Ganitch attualmente vive in California ed è ancora in buona salute e ha una mente acuta. Dalla metà degli anni 2000, Ganitch ha partecipato alle cerimonie annuali di commemorazione di Pearl Harbor, ma non si è tenuta nel 2020 a causa della pandemia di COVID-19 in corso. Ganitch e altri sopravvissuti a Pearl Harbor sperano che sarà sicuro riunirsi alle Hawaii, alla fine dell'anno per l'80° anniversario di Pearl Harbor.

Lo sapevate?

Mickey Ganitch era vestito con la sua imbottitura da football e la maglietta della squadra il giorno in cui Pearl Harbor è stata attaccata perché per quel giorno era prevista una partita di calcio tra la USS Pennsylvania e la USS Arizona.

2. Jim Downing (22 agosto 1913 – 13 febbraio 2018)

Età più avanzata raggiunta: 104 all'inizio del 2018
Luogo di nascita: Oak Grove, Missouri
Ramo militare e grado: U.S. Navy Gunner's Mate 1st Class - in pensione come tenente
Servito a bordo: USS Virginia Occidentale

fonte foto: Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti via Lisa Ferdinando

Prima della sua morte all'inizio del 2018, Jim Downing era noto per essere il secondo sopravvissuto più anziano all'attacco a Pearl Harbor. Di tutti i sopravvissuti in questa lista, Downing ha sfruttato al massimo l'attenzione che ha ricevuto per essere uno dei sopravvissuti più longevi di Pearl Harbor. Downing ha scritto un libro di memorie nel 2016, intitolato L'altro lato dell'infamia: il mio viaggio attraverso Pearl Harbor e il mondo della guerra.

La mattina dell'attacco a Pearl Harbor, Downing era a terra a casa con sua moglie. Dopo lo shock iniziale, Downing si diresse coraggiosamente alla sua nave, la USS West Viriginia. Mentre spegneva gli incendi nel West Virginia, Downing cercò di identificare tutti i corpi che incontrava e dopo l'attacco scrisse a quante più famiglie possibile dei suoi compagni caduti. Downing continuò a prestare servizio in Marina fino al 1956.

Lo sapevate?

Jim Downing ha scritto le sue memorie quando aveva 102 anni ed è stato riconosciuto dal Guinness World Records come l'autore più anziano di sempre (quando Downing era in vita era l'autore vivente più anziano del mondo).

1. Ray Chavez (marzo 1912 – Presente)

Età più avanzata raggiunta: 106 nel 2018
Luogo di nascita: San Bernardino, California
Ramo militare e grado: Quartiermastro della Marina degli Stati Uniti
Servito a bordo: USS Condor

fonte foto: Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti tramite il sottufficiale di seconda classe della Marina degli Stati Uniti Tara Molle


A 106 anni, Ray Chavez è il più anziano sopravvissuto a Pearl Harbor. Chavez sta ancora andando forte e continua a fare apparizioni pubbliche in occasione di importanti eventi, come un servizio del Memorial Day all'inizio dell'anno a Washington, D.C.


(DD-557)

?USS Johnston DD-557),是一艘二戰時期隸屬于美國海軍的弗萊徹級驅逐艦。她是第一艘以 ·V·約翰斯頓 : John V. Johnston艦以其在薩馬島海戰中的英勇戰鬥聞名。當時隸屬於後方支援任務的護航航母艦隊77.4.3分隊(通稱「Taffiy 3」),數艘武裝相對弱小的驅逐艦——最強的武備僅為5 127mm)火砲和21吋(533mm)魚雷,向栗田健男的主力艦隊(擁有大和號戰艦在內四艘戰艦、八艘巡洋艦和11艘驅逐艦)發起了無畏的衝鋒,「Taffy 3」犧牲了2021年為止發現深度最深[1]

1942年5月6日在華盛頓州西雅圖的 西雅圖-塔科馬造船公司 ( 英语 : Seattle-Tacoma Shipbuilding Corporation ) 開始建造。1943年3月25日下水,由 約翰·V·約翰斯頓: John V. Johnston ·S·克林格女士(Mrs. Marie S. Klinger)擲瓶,1943年10月27日服役。由海軍少校 恩尼斯特·E·伊凡斯 ( 英语 : Ernest E. Evans 指揮。

-176 编辑

關島之戰 编辑

收復菲律賓 编辑

席亞德勒港 ( 英语 : Seeadler Harbour ) 補給後,她參與了10月12日保護在雷伊泰灣執行空優任務的10月20日砲擊摧毀了一個日軍補給車隊。約翰斯頓號隸屬於 克利夫頓·史普勒格 ( 英语 : Clifton Sprague 准將(旗艦 方蕭灣號 ( 英语 : USS Fanshaw Bay (CVE-70) ) 護航航母)的護航航母特混艦隊 77.4.3分隊,通稱「Taffy 3」。此分隊共有5艘卡薩布蘭卡級護航航空母艦3艘驅逐艦和4艘護衛驅逐艦。「Taffiy 3」 是 湯瑪斯·L·史普勒格 ( 英语 : Thomas L. Sprague 77.4 Taffy 1 Taffy 2 Taffy 3 [2]

Taffy 3 编辑

Taffy 3,正在薩馬島以東擔任警戒與支援登陸部隊。 [2] Taffy 3艘輕巡洋艦和六艘重巡洋艦)及十一艘驅逐艦組成的龐大主力艦隊。約翰斯頓號的砲長羅伯特·C·哈根(Robert C. Hagen)海軍中尉事後回憶稱:“我們就像沒帶”。不到一分鐘內,約翰斯頓號在日軍艦隊和美軍護航航母間蛇行施放了2.500 yd(2.300米)的煙霧來從日軍砲擊中掩護航母。 “我們才剛開始施放煙幕,日本人就開始對我們猛烈轟擊。約翰斯頓號在砲彈爆炸的水花中曲折前進……我們是第一艘施放煙幕的驅逐艦,是第一個開火,第一個發起魚雷……” [2]

10英里的射程,約翰斯頓號開始向最靠近的熊野號重巡洋艦開火並命中了幾發,將其擊傷。在進入魚雷射程的五分鐘衝刺中,約翰斯頓號發射了超過200枚砲彈。接著,約翰斯頓號在魚雷長官傑克·K·貝奇戴爾上尉(tenente Jack K. Bechdel)的命令下開始對日艦進行魚雷攻擊。約翰斯頓號發射了十枚魚雷,並施放煙幕? 14吋(356mm)砲擊中三枚砲彈,緊接著艦橋被三枚6吋(150mm)砲彈擊中——可能是日軍輕巡或大和號的副砲。砲擊使約翰斯頓號5吋砲也失去動力,迴轉羅盤亦損壞。約翰斯頓號躲進一片雨雲以進行修復和損管作業。 [2] 艦長伊凡斯左手失去兩個手指,在艦橋被io

07:50,克利夫頓·史普勒格將軍命令驅逐艦進行魚雷攻擊。約翰斯頓號魚雷已經用盡,並且因為引擎受損無法保持戰位,便為其他進行攻擊的驅逐艦提供火力支援。當USS Heermann (DD-532)號驅逐艦。08:20,約翰斯頓號發現煙幕中浮現出一條金剛級戰艦的艦影—距離只有7,000碼(6400m)。 [2]

甘比爾灣號 ( 英语 : USS Gambier Bay (CVE-73) 護衛航母,便對其發射數發命中彈以引開注意力,之後再對接近的io

結局 编辑

·B·羅伯茨號同樣在保護雷伊泰灣登陸部隊和護航航母的死戰中沈沒。除了Taffy 3自身的飛行隊,Taffy 1和Tafy 2可用的一切飛機都來支援Taffy 3的奮戰,約翰斯頓號和她小小的特混艦隊已在薩馬島海戰以自身的犧牲中阻止了栗田中將強大艦隊的進攻。日軍重巡洋艦鈴谷號與筑摩號被擊沉,鳥海號受12點36分,栗田下令艦隊向北轉向,攻擊新發現的艦隊(但該地點並沒有任何美軍船艦),史普勒格准將驚奇地目睹著栗田艦隊的撤退。 (77.4.3)

由於在薩馬島海戰中所表現的出色勇氣,讓Taffy 3所有船艦之後被授予 總統單位嘉獎 ( 英语 : Presidential Unit Citation (Stati Uniti) ) 。 恩尼斯特·E·伊凡斯 ( 英语 : Ernest E. Evans 艦長被追授榮譽勳章。除了總統單位嘉獎之外,約翰斯頓號在二戰服役期間共獲得6枚戰鬥之星。

2021年3月31日,Caladan Oceanic宣布其深海潛水艇限制因素號拍攝到該艦主殘骸。殘骸位於21,180英尺(6,460米)的深度,直立並保存完好,可見舷號557,證實了該沉船為[3] 美國海軍證實了殘骸身份。 [1]


?

フィッチは1883年6月11日にミシガン州セント・イグナスで生まれる。1902年の夏に海軍士官学校に入学し、1906年2月12日に卒業した。2年間の海上勤務ではペンシルベニア (USS Pennsylvania, ACR-4) 、チョウンシー (USS Chauncey, DD-3) に乗艦し、その後1908年2月13日に少尉に任官、レインボー (USS Rainbow, AS-7) 、コンコード (USS Concord, PG-3) で勤務した後、ニューポートの海軍水雷ステーションにおいて水雷課程に学び、モンゴメリー (USS Montgomery, C-9)

(USS Delaware, BB-28) の艤装に従事し、その後アナポリスに戻って海軍士官学校の教官として着任、1911年から12年まで訓練士官のアシスタントを務め、12年から13年まで体育の教官を務めた。その後駆逐艦バルチ(USS Balch, DD-50) およびダンカン (USS Duncan, DD-46) で勤務し、続いてテリー (USS Terry, DD-25) 艦長を拝命、大西洋艦隊予備役水雷小艦隊第2部隊で活動した。

1915年1月にヤンクトン (USS Yankton)

1917年春にアメリカ合衆国が第一次世界大戦に参戦すると、フィッチは間もなくヤンクトンの艦長職を離れ、5ヶ月間を総司令部スタッフ職で過ごす。その後ワイオミング (USS Wyoming, BB-32) 6戦艦戦隊で活動した。

? 1920年8月からは高速機雷敷設艦部隊を指揮し、ルース (USS Luce, DD-99) およびマハン (USS Mahan, DD-102)

1922年12月にマハンの艦長職を離れ、フィッチは1927年3月までブラジルのリオデジャネイロで勤務した。その後ワシントンDCで海軍省に報告を行った後、5月にネバダ (USS Nevada, BB-36) に着任、同年11月には(しばしば軽蔑的に「ビーフボート」と呼ばれた)給糧艦のアークティック (USS Arctic, AF-7)

1929年6月にフロリダ州のペンサコーラ海軍航空基地で飛行士としての訓練を受け、1930年2月4日に初飛行した。カリフォルニア州サンディエゴのノースアイランド海軍航空基地で短期間勤務した後、 (USS Wright, AV-1) の艦長に着任、1931年7月にその任を離れ、海軍初の空母ラングレー (USS Langley, CV-1) の艦長職を務めた。

バージニア州ハンプトン・ローズのノーフォーク海軍ステーションの司令官職を1935年6月まで務めた後、空母戦闘部隊の参謀長となり、その後1936年4月にレキシントン (USS Lexington, CV-2) に着任する。1937年6月から1938年5月までニューポートの海軍大学校で上級課程を修め、1938年6月にペンサコーラ海軍航空基地司令に着任する。1940年春に真珠湾を拠点とする第2偵察航空団の指揮官となり、その7ヶ月後には第1空母部隊の司令官としてサラトガ (USS Saratoga, CV-3) に旗を掲揚した。1941年12月の太平洋戦争開始時、フィッチは最も経験を積んだ空母司令官の一人であった。

フィッチ少将は1942年4月3日にウィルソン・ブラウン中将とその任を交代し、以前乗り組んだレキシントンに将旗を掲げた。珊瑚海海戦でフィッチはレキシントンとヨークタウン (USS Yorktown, CV-5) から成る第17.5任務群の指揮を執る。同群はフランク・J・フレッチャー少将が指揮する任務部隊の一部であった。珊瑚海海戦は史上初の空母同士が主力として戦った海戦であった。結果として連合国軍は日本軍のポートモレスビー攻略を妨げることができたが、一方ではアメリカ海軍初の空母損失(5月8日にレキシントンが沈没)に終わった。

フィッチは第17任務群の旗艦であるミネアポリス (USS Minneapolis, CA-36) に将旗を移した。フィッチはシャーマン艦長およびレキシントンのモートン・T・セリグマン艦長と共にミネアポリスの医務室に収容されたレキシントンの負傷した乗員たちを訪れた。珊瑚海海戦における功績で、フィッチは最初の殊勲章を受章した。


USS Sellers (DDG 11)

USS SELLERS was the tenth ship in the CHARLES F. ADAMS - class of guided missile destroyers and was homeported in Charleston, SC.

USS SELLERS was stricken from the navy list on November 20, 1992, and spent the following years berthed at the Naval Inactive Ship Maintenance Facility (NISMF), Philadelphia, PA, until sold for scrapping in 2004.

General Characteristics: Keel laid: August 3, 1959
Launched: September 9, 1960
Commissioned: October 28, 1961
Decommissioned: October 31, 1989
Builder: Bath Iron Works, Bath, Maine.
Propulsion system: 4 - 1200 psi boilers 2 geared turbines
Eliche: due
Length: 437 feet (133.2 meters)
Beam: 47 feet (14.3 meters)
Draft: 20 feet (6.1 meters)
Displacement: approx. 4,500 tons
Speed: 31+ knots
Aircraft: none
Armament: two Mk 42 5-inch/54 caliber guns, Mk 46 torpedoes from two Mk-32 triple mounts, one Mk 16 ASROC Missile Launcher, one Mk 11 Mod.0 Missile Launcher for Standard (MR) and Harpoon Missiles
Crew: 24 officers and 330 enlisted

This section contains the names of sailors who served aboard USS SELLERS. It is no official listing but contains the names of sailors who submitted their information.

Incidenti a bordo della USS SELLER:

Sul nome della nave, sull'ammiraglio David Foote Sellers, USN:

David Foote Sellers è nato ad Austin, in Texas, presso un Army Post, il 4 febbraio 1874, figlio del maggiore Edwin E. Sellers e della signora (Olive Lay Foote) Sellers. Fu nominato all'Accademia Navale degli Stati Uniti come cadetto navale dal New Mexico ed entrò nell'Accademia il 1 maggio 1890. Diplomato l'8 giugno 1894, quinto della sua classe, servì i due anni in mare allora previsti dalla legge, e fu commissionò Ensign nella Marina degli Stati Uniti il ​​1 luglio 1896. Attraverso successive promozioni, raggiunse il grado di contrammiraglio il 2 giugno 1927, ricoprì il grado temporaneo di vice ammiraglio nel 1932-1933 e quello di ammiraglio nel 1933-1934. Dopo il suo ritiro il 1 marzo 1938, è stato nominato nel grado di ammiraglio nell'elenco dei pensionati della Marina con effetto dal 16 giugno 1942 (Atto del Congresso).

Dopo essersi diplomato all'Accademia Navale nel 1894, mantenne il servizio marittimo continuativo fino al maggio 1898, servendo nella USS MASSACHUSSETS, USS ESSEX e USS ALLIANCE. Il 24 maggio 1898 si riferì alla nave ricevente INDIPENDENZA e, quando fu distaccato il 9 luglio, si imbarcò a bordo della USS PHILADELPHIA, nella quale prestò servizio durante la guerra ispano-americana. Ha preso parte alla campagna di Samoa nel 1899, ed era nelle acque filippine durante l'insurrezione filippina, a bordo della USS NEW YORK, mentre prestava servizio nello staff del contrammiraglio Frederick Rodgers. Staccato dal servizio a bordo di NEW YORK nell'ottobre 1904, assunse il comando del cacciatorpediniere STEWART, ricoprendo il ruolo di comandante fino al maggio 1907.

Dopo aver prestato servizio presso l'Ufficio di navigazione del Dipartimento della Marina a Washington, DC, ebbe un incarico aggiuntivo come assistente navale alla Casa Bianca, servendo fino a giugno 1908. Più tardi quel mese, si unì all'equipaggio della USS NEW HAMPSHIRE, per servire come aiutante nello staff del contrammiraglio William S. Cowles, comandante in capo della flotta asiatica. Fu distaccato da questo incarico con ordini datati 30 novembre 1909, e dopo aver prestato servizio in relazione all'allestimento della USS MICHIGAN presso il Navy Yard di Philadelphia, Pennsylvania, prestò servizio in quella corazzata dalla sua messa in servizio nel 1910 fino a quando fu distaccato il 16 maggio 1912.

Riportando a Hampton Roads, Virginia, ha servito temporaneamente come aiutante del comandante di una divisione di navi tedesche che era in visita negli Stati Uniti in quel momento, e il 9 luglio è stato inviato a San Francisco per il servizio in relazione alla Panama Pacific International Exposition . Dal 4 febbraio 1914 al 19 maggio 1915, prestò servizio come ufficiale esecutivo della USS ARKANSAS, quindi comandò successivamente la USS SALEM e la USS BIRMINGHAM, completando il suo tour di BIRMINGHAM il 9 giugno 1916. Frequentò il Naval War College di Newport, Rhode Island durante il nove mesi successivi, e il 23 aprile 1917, subito dopo l'entrata degli Stati Uniti nella prima guerra mondiale, fu distaccato al comando della USS AGAMEMNON, una nave da trasporto della flotta atlantica, rimanendo al comando durante gli ultimi mesi di ostilità.

Fu insignito della Navy Cross per il servizio durante la prima guerra mondiale, il premio accompagnato dalla seguente motivazione: "Per servizio eccezionalmente meritorio in un dovere di grande responsabilità come comandante, USS AGAMEMNON, impegnato nell'importante, impegnativo e pericoloso dovere di trasporto truppe e rifornimenti ai porti europei attraverso acque infestate da sottomarini nemici e mine, e come comandante, USS WISCONSIN nella flotta atlantica. "

Dopo la guerra, prestò servizio per un anno nello staff del Naval War College, quindi il 12 aprile 1920 fu ordinato al Dipartimento della Marina per un secondo turno di servizio nel Bureau of Navigation. Mentre era lì, servì anche come assistente del Segretario della Marina, l'Onorevole Edwin Denby, dal 30 settembre 1921 al 28 febbraio 1922. Il 1 marzo assunse il comando della USS MARYLAND. Al termine di quel tour in comando, ha riferito come comandante della stazione di addestramento navale a San Diego, in California. Completando quel tour nel settembre 1926, riferì poi come capo di stato maggiore al comandante della flotta da ricognizione, continuando in quel compito fino a quando non fu promosso al grado di contrammiraglio il 2 giugno 1927.

L'8 luglio 1927 fu assegnato come Comandante, Special Service Squadron. Ha servito in tale veste fino al maggio 1929, durante le rivolte in Nicaragua. È stato insignito della Distinguished Service Medal dal Presidente degli Stati Uniti con la seguente citazione: "Per un servizio eccezionalmente meritorio al governo in una posizione di grande responsabilità come comandante, Special Service Squadron dall'8 luglio 1927 al 12 maggio 1929 durante il disturbato condizioni nella Repubblica del Nicaragua Durante tutto questo tempo, il contrammiraglio Sellers ha gestito con grande abilità e diplomazia le molte delicate situazioni che si sono verificate in occasione della pacificazione del Nicaragua prima delle elezioni presidenziali del 4 novembre 1929, durante le elezioni e dopo di esse. In qualità di Senior Officer Present, ha coordinato le attività della Marine Brigade a terra, che faceva parte del suo comando, con le attività del governo del Nicaragua, della Guardia National e degli ufficiali dell'esercito degli Stati Uniti in servizio elettorale. adempimento del suo dovere di proteggere vite e proprietà, ha mostrato forza e iniziativa unite a saggezza e temperato da ki natura e umanità."

Nel giugno 1929 fu nominato giudice avvocato generale della marina per un mandato di quattro anni, ma il 1 agosto 1931 gli fu invece ordinato di presentarsi il 15 settembre come comandante della divisione ONE della corazzata, forza da battaglia, flotta degli Stati Uniti. Un anno dopo, fu designato Comandante Battleships, Battle Force, con il grado di Vice Ammiraglio e il 10 giugno 1933 divenne Comandante in Capo. Flotta degli Stati Uniti con il grado di ammiraglio. Ha servito come comandante in capo fino al 18 giugno 1934 quando ha riportato come sovrintendente dell'Accademia Navale, in cui veste ha servito fino al suo ritiro dal servizio attivo il 1 marzo 1938.

Ritiratosi nel suo grado permanente di contrammiraglio, fu promosso al grado di ammiraglio nell'elenco dei pensionati il ​​16 luglio 1942, secondo l'Atto del Congresso di quella data. Quella legge consentiva a un ufficiale di andare in pensione nel grado più alto in cui prestava servizio in servizio attivo. L'ammiraglio Sellers morì all'ospedale navale di Bethesda, nel Maryland, il 27 gennaio 1949 e fu sepolto al cimitero nazionale di Arlington. Gli sopravvisse sua moglie, l'ex Anita Clay Evans di Chattanooga, Tennessee, che risiedette a Washington, DC fino alla sua morte, avvenuta lì il 2 agosto 1954.

Oltre ai premi della Navy Cross e della Distinguished Service Medal, l'ammiraglio Sellers aveva ricevuto una speciale lettera di encomio dal Dipartimento della Guerra per il servizio durante la prima guerra mondiale, ed è stato insignito della medaglia della campagna spagnola, della medaglia della campagna delle Filippine, della medaglia del servizio messicano , Seconda medaglia della campagna del Nicaragua e medaglia della vittoria della prima guerra mondiale con chiusura di trasporto. Inoltre era stato insignito della Medaglia di Spedizione del Corpo dei Marines per il servizio come membro della Forza da Sbarco dalla USS PHILADELPHIA durante l'Insurrezione di Samoa dal 14 marzo al 18 maggio 1899. L'Ammiraglio Sellers indossava le seguenti decorazioni straniere: Medaglia d'Oro al Merito e Medaglia di Merito, sia dal governo del Nicaragua che dall'Ordine di Abdon Calderon dal governo dell'Equador.


Guarda il video: 피아노 엔터테인먼트 (Giugno 2022).