Podcast di storia

Sistema di trasporto aereo nazionale di Malta - Storia

Sistema di trasporto aereo nazionale di Malta - Storia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


numero di vettori aerei registrati: 9 (2015)
inventario degli aeromobili registrati operati da vettori aerei: 28 (2015)
traffico passeggeri annuo su vettori aerei registrati: 1.583.046 (2015)
traffico merci annuo su vettori aerei registrati: 3,352 milioni di mt-km (2015)
Prefisso del codice del paese di immatricolazione dell'aeromobile civile: questa voce fornisce il codice alfanumerico di uno o due caratteri che indica la nazionalità dell'aeromobile civile. L'articolo 20 della Convenzione sull'aviazione civile internazionale (Convenzione di Chicago), firmata nel 1944, richiede che tutti gli aeromobili adibiti alla navigazione aerea internazionale rechino i contrassegni di nazionalità appropriati. Il numero di immatricolazione dell'aeromobile è composto da due parti: un prefisso costituito da un codice alfanumerico di uno o due caratteri indicante la nazionalità e un suffisso di registrazione da uno a fi . altro Elenco del campo del prefisso del codice del paese di immatricolazione dell'aeromobile civile
9H (2016)
Aeroporti: questa voce fornisce il numero totale di aeroporti o aeroporti riconoscibili dall'aria. Le piste possono essere pavimentate (superfici in cemento o asfalto) o non asfaltate (superfici in erba, terra, sabbia o ghiaia) e possono includere installazioni chiuse o abbandonate. Gli aeroporti o gli aeroporti non più riconoscibili (invasi, senza strutture, ecc.) Non sono inclusi. Tieni presente che non tutti gli aeroporti dispongono di alloggi per il rifornimento, la manutenzione o il controllo del traffico aereo. Elenco dei campi degli aeroporti
1 (2013)
confronto paese con il mondo: 228
Aeroporti - con piste asfaltate: Questa voce fornisce il numero totale di aeroporti con piste asfaltate (superfici in cemento o asfalto) per lunghezza. Per gli aeroporti con più di una pista, viene inclusa solo la pista più lunga secondo i seguenti cinque gruppi: (1) oltre 3.047 m (oltre 10.000 piedi), (2) da 2.438 a 3.047 m (da 8.000 a 10.000 piedi), (3) Da 1.524 a 2.437 m (da 5.000 a 8.000 piedi), (4) da 914 a 1.523 m (da 3.000 a 5.000 piedi) e (5) sotto i 914 m (sotto i 3.000 piedi). In questo elenco sono inclusi solo gli aeroporti con piste utilizzabili. Non tutto . più aeroporti - con elenco di piste asfaltate
totale: 1 (2019)
oltre 3.047 m: 1
Eliporti: questa voce fornisce il numero totale di eliporti con piste di superficie dura, eliporti o aree di atterraggio che supportano esclusivamente operazioni di routine con elicotteri e dispongono di strutture di supporto tra cui una o più delle seguenti strutture: illuminazione, carburante, gestione dei passeggeri o manutenzione . Include gli ex aeroporti utilizzati esclusivamente per le operazioni con elicotteri, ma esclude gli eliporti limitati alle operazioni diurne e le radure naturali che potrebbero supportare atterraggi e decolli di elicotteri. Elenco campi Eliporti
2 (2013)
Strade stradali: questa voce fornisce la lunghezza totale della rete stradale e include la lunghezza delle porzioni asfaltate e non asfaltate. Elenco dei campi stradali
totale: 2254 km (2001)
asfaltata: 1.973 km (2001)
sterrato: 281 km (2001)
urbano: 1.422 km (2001)
extraurbano: 832 km (2001)
confronto paese con il mondo: 165
Marina mercantile: questa voce fornisce il totale e il numero di ciascun tipo di nave commerciale privata o pubblica per ciascun paese; le navi militari non sono incluse; le cinque navi per tipo includono: portarinfuse - per carichi come carbone, grano, cemento, minerali e ghiaia; nave portacontainer - per carichi in container delle dimensioni di un camion, un sistema di trasporto chiamato containerizzazione; carico generico - indicato anche come container break-bulk - per un'ampia varietà di merci imballate, come tessuti, mobili . altro elenco del campo della marina mercantile
totale: 2,172
per tipologia: portarinfuse 637, portacontainer 268, general cargo 253, petroliera 412, altro 602 (2019)
confronto paese con il mondo: 11
Porti e terminal: questa voce elenca i principali porti e terminal principalmente sulla base della quantità di tonnellate di merci spedite attraverso le strutture su base annua. In alcuni casi è stato preso in considerazione anche il numero di container movimentati o le visite alle navi. La maggior parte dei porti serve diverse classi di navi tra cui navi portarinfuse (secche e liquide), carichi alla rinfusa (merci caricate individualmente in sacchi, scatole, casse o fusti, a volte pallettizzati), container, roll-on/roll-off e navi passeggeri . L'elenco le. altro Elenco dei campi di porte e terminali
porti marittimi principali: Marsaxlokk (Malta Freeport), La Valletta
porto/i container (TEU): Marsaxlokk (3.150.000) (2017)


Malta

Malta è un paese insulare che forma un arcipelago nel mezzo del Mar Mediterraneo. Posizionato tra la Sicilia e il Nord Africa, il Paese è il più piccolo membro dell'Unione Europea per popolazione, con solo mezzo milione di persone, ma anche per area, risultando il quarto Paese più popoloso del mondo pur essendo il decimo più piccolo. Nonostante le sue dimensioni ridotte, Malta è un importante punto di trasbordo merci, centro finanziario e destinazione turistica.

Grazie alla sua posizione strategica, Malta è stata abitata ininterrottamente fin dalla preistoria, oltre che conquistata da quasi tutte le civiltà interessate alla dominazione mediterranea, tra cui i Fenici, i Cartaginesi, i Romani, i Bizantini, i Siciliani e, più recentemente, gli inglesi. Tutti loro, così come l'intenso commercio in tutta la regione, hanno lasciato un'eredità sia materiale che culturale sulle isole, ma il maltese e la loro lingua rimangono unici in molti modi. Con la conoscenza universale e l'uso dell'inglese tra la popolazione e una ricchezza di strutture artificiali di tutte le epoche dell'esistenza umana e siti di eccezionale bellezza naturale, Malta è stata una destinazione turistica molto popolare per decenni.

Ci sono anche una serie di attività acquatiche da godere. Il nord di Malta ospita le località balneari e le aree di villeggiatura del paese. Anche Gozo e Comino, le due isole minori del paese, sono famose località balneari, anche se tendono ad essere più tranquille, rocciose e ideali per lo snorkeling. Il Mar Mediterraneo che circonda Malta è famoso per le immersioni e i subacquei esperti possono trovare reperti storici della seconda guerra mondiale o precedenti.

Il paese è un arcipelago, con solo le tre isole più grandi (Malta, Gozo, Comino) abitate.

Isola di Malta
la più grande delle tre isole di Malta e sede della capitale La Valletta, vede il maggior numero di visitatori con un enorme margine
Gozo
il prossimo più grande, noto per le sue colline panoramiche e la ricca storia
Comino
piccola isola con una vera sensazione di isolamento la maggior parte è una riserva naturale
  • 35.884444 14.506944 1Valletta – la capitale, che prende il nome da Jean Parisot de la Valette, un nobile francese che fu Gran Maestro dell'Ordine di San Giovanni e capo dei difensori durante l'assedio turco di Malta nel 1565. La Valletta è un patrimonio mondiale dell'UNESCO per l'imponente numero di edifici storici trovati in uno spazio minuscolo.
  • 35.876944 14.521944 2Cottonera (Tre città) – Il nome usato quando si fa riferimento alle tre città storiche e antiche di Birgu (alias Vittoriosa), Isla (alias Senglea) e Bormla (alias Cospicua), tre città conglomerate da fortificazioni del XVI secolo chiamate linee Cottonera.
  • 35.841667 14.544722 3Marsaxlokk – villaggio di pescatori a sud dell'isola. Ogni domenica si tiene un grande mercato.
  • 35.885833 14.403056 4Medina – La vecchia e tranquilla capitale ben conservata di Malta. pronunciato 'im-dina'
  • 35.909722 14.426111 5Mosta – La terza città più grande (per popolazione) di Malta, che vanta il Mosta Dome, la quarta cupola più grande d'Europa e la nona più grande del mondo.
  • 35.881667 14.398889 6Rabat – ospita numerose attrazioni storiche come le catacombe di San Paolo e la Domus Romana (già Villa Romana)
  • 35.918611 14.49 7San Giuliano – zona perfetta per la vita notturna e l'intrattenimento.
  • 35.912222 14.504167 8Sliema – zona commerciale appena a nord di La Valletta.
  • 36.043611 14.243056 9Victoria – la città principale di Gozo.
  • 35.855556 14.533333 10ejtun – la più grande città nel sud di Malta e una delle città più antiche di Malta.
  • 35.827778 14.442222 1Hagar Qim e Mnajdra – due bellissimi templi dell'età della pietra incastonati sulla scogliera del sud-ovest di Malta.
  • 36.047222 14.269167 2gantija – un altro patrimonio neolitico nell'isola di Gozo.
  • 35.869167 14.511944 3Templi di Tarxien – un tempio neolitico a Tarxien.
  • 35.956389 14.366389 4Mellieħa – una località di Malta circondata dalle più grandi e da alcune delle più meravigliose spiagge sabbiose delle isole
  • 35.932222 14.347222 5Baia d'oro – una delle spiagge sabbiose più belle di Malta, sulla costa nord-occidentale dell'isola il Radisson Hotel che si affaccia su di essa danneggia un po' la vista, a meno che non si guardi il panorama dall'interno dell'hotel.
  • 35.932222 14.347222 6Għajn Tuffieha – "Apple spring", alias "Long Steps Bay", proprio dietro Golden Bay. Altrettanto belle o anche di più (panorama incontaminato), e ancora meno affollate durante l'alta stagione.
  • 35.816667 14.45 7Grotta Azzurra (Taħt il-Ħnejja) – una serie di sette grotte e insenature sul lato meridionale di Malta famose per le profonde acque blu e le spettacolari formazioni rocciose naturali. Alla Grotta Azzurra si può accedere con piccole imbarcazioni tradizionali, guidate da allegre guide maltesi, che partono da un molo ben segnalato appena fuori dalla strada principale lungo la costa meridionale.
  • 35.87 14.506389 8Ipogeo di Ħal-Saflieni – una struttura sotterranea risalente al 3000-2500 aC. È necessaria la prenotazione anticipata.
  • Ghar Dalam – una grotta preistorica contenente resti del Pleistocene.
  • Giunzione Clapham – un'area del centro occidentale di Malta (non lontano dai boschi di Buskett) dove sembrano essersi formati profondi solchi nel substrato roccioso in un remoto passato da carri o carri. Alcuni di questi solchi attraversano tombe puniche scavate nella roccia, dimostrando che i solchi esistevano prima delle tombe. Nelle vicinanze si trovano grandi grotte un tempo abitate da trogloditi.
  • Baia di San Tommaso – una pittoresca insenatura, 1 km oltre Marsaskala, con un'area edificata in pendenza da un lato e brulle scogliere bianche di Munxar dall'altro. Ci sono 2 piccole spiagge sabbiose ideali per nuotare in estate. Sotto Munxar ora c'è una "finestra" sul lato della scogliera. Oltre Munxar Point ci sono incredibili scogliere bianche molto alte, con 2 grotte grandi e profonde. Molti pescatori dilettanti possiedono rimesse per barche nelle vicinanze e vanno a pescare quando il mare è calmo.
  • Piscina di San Pietro – un'insenatura naturale nel sud di Malta, zona Delimara. Sembra una piscina naturale scavata nella roccia.
  • Isola di Manoel – si trova a Gzira ed è usato raramente per alcuni eventi/attività.
Capitale La Valletta
Valuta euro (EUR)
Popolazione 465,2 migliaia (2017)
Elettricità 230 volt / 50 hertz (BS 1363)
Prefisso internazionale +356
Fuso orario UTC+01:00
Emergenze 112
Lato guida sinistra
modifica su Wikidata

Storia Modifica

Sebbene piccola, Malta ha una storia vasta e ricca, con prove di abitazioni che risalgono all'era neolitica (V millennio aC). Il paese vanta gli edifici più antichi del mondo (i templi neolitici), e la sua posizione strategica e i buoni porti nel mezzo del Mediterraneo hanno attratto fenici, greci, romani, arabi, normanni, crociati, francesi e infine britannici, con il periodo coloniale che durò fino al 1964.

I Cavalieri dell'Ordine di San Giovanni di Gerusalemme, noti anche come Cavalieri Ospitalieri e Cavalieri di Malta, assunsero il controllo sovrano di Malta nel 1530 e nel 1533 l'Ordine aveva costruito un ospedale a Birgu (una delle Tre Città) per prendersi cura dei malati. Nel 1565, Solimano il Magnifico, sultano dell'Impero Ottomano, organizzò un grande assedio di Malta con una flotta di 180 navi e una forza da sbarco di 30.000 uomini. In risposta l'Ordine, con solo 8.000 difensori, scacciò i turchi ottomani dopo un duro assedio di diversi mesi. Dopo questo assedio, l'Ordine fondò la città di La Valletta su una penisola e la fortificò con massicce mura di pietra, che resistettero anche ai pesanti bombardamenti durante la seconda guerra mondiale. Nel 1575 l'Ordine aveva costruito un nuovo grande ospedale noto come Grand Hospital o Sacra Infermeria per continuare la sua missione primaria di prendersi cura dei malati.

Nel 1798, i francesi sotto Napoleone - in rotta verso l'Egitto - presero l'isola il 12 giugno, senza resistenza, quando il Gran Maestro dell'Ordine capitolò dopo aver deciso che l'isola non poteva essere difesa dalle forze navali francesi avversarie. Il dominio francese durò poco più di 2 anni, finché non si arresero alla Royal Navy britannica, sotto il comando dell'ammiraglio Nelson, nel settembre 1800.

La Gran Bretagna ha annesso Malta nel 1814. L'isola ha sostenuto fermamente il Regno Unito durante entrambe le guerre mondiali. Malta divenne un'importante stazione di rifornimento con la costruzione del canale di Suez ma perse in qualche modo quel ruolo con l'avvento di navi con una maggiore portata.

L'isola è stata insignita della Croce di Giorgio per la sua eroica resistenza durante la seconda guerra mondiale. Un'immagine della croce è visualizzata sulla bandiera. Malta è rimasta nel Commonwealth delle Nazioni quando è diventata indipendente nel 1964, nonostante sia diventata una repubblica un decennio dopo, ed è diventata membro dell'Unione Europea nel maggio 2004.

Festività Nazionali Modifica

  • Giornata della Libertà, 31 marzo (1979)
  • Sette Giugno, 7 giugno (1919)
  • Festa della Madonna delle Vittorie, 8 settembre (1565)
  • Independence Day, 21 settembre (che celebra l'indipendenza dal Regno Unito nel 1964)
  • Festa della Repubblica, 13 dicembre (1974).

Modifica clima

Il clima di Malta è influenzato dal Mar Mediterraneo ed è simile ad altri climi mediterranei. Gli inverni sono umidi e ventosi. Le estati sono praticamente garantite come secche e calde. Le temperature variano da una minima di circa 15°C in dicembre, gennaio, febbraio e marzo a massime di circa 29°C in giugno, luglio, agosto e settembre.

Modifica del terreno

Per lo più basse, rocciose, pianeggianti o sezionate, con una costa che ha molte scogliere costiere e numerose baie che forniscono buoni porti. Il punto più alto è Ta' Dmejrek (vicino a Dingli), con un'altitudine di 253 sul livello del mare

Le lingue ufficiali sono il maltese e inglese. Per legge, tutti i documenti ufficiali a Malta sono in maltese e inglese e molte stazioni radio trasmettono in entrambe le lingue. Praticamente tutti i cittadini maltesi parlano inglese fluentemente e alcuni possono persino parlare con un accento britannico standard.

Il maltese è una lingua semitica, sebbene abbia preso in prestito una notevole quantità di vocabolario dalle lingue romanze (in particolare l'italiano). Il parente vivente più prossimo del maltese è l'arabo, in particolare il dialetto parlato in Nord Africa noto come arabo maghrebino (parlato in Marocco, Tunisia e Algeria), sebbene il maltese sia scritto in alfabeto latino anziché in caratteri arabi. Il maltese è anche più lontanamente imparentato con l'ebraico e l'amarico, quindi se parli una di queste tre lingue, riconoscerai alcune somiglianze. Ha anche sostanziali elementi inglesi in esso. Può essere utile conoscere alcune frasi in maltese.

L'italiano è ampiamente compreso e parlato. Alcune persone hanno un francese di base, ma poche persone parlano fluentemente il francese a Malta.

  • Normalmente non ci sono controlli alle frontiere tra i paesi che hanno firmato e attuato il trattato. Ciò include la maggior parte dell'Unione europea e pochi altri paesi.
  • Di solito ci sono controlli di identità prima di imbarcarsi su voli o navi internazionali. A volte ci sono controlli di frontiera temporanei alle frontiere terrestri.
  • Allo stesso modo, a Visa concesso per qualsiasi membro Schengen è valido in tutti gli altri paesi che hanno firmato e attuato il trattato.
  • Si prega di consultare Viaggiare nell'area Schengen per ulteriori informazioni su come funziona il programma, quali paesi sono membri e quali sono i requisiti per la tua nazionalità.

I visitatori extra UE, compresi gli americani, devono compilare una carta di atterraggio, disponibile a bordo di alcuni voli in arrivo (a volte) o nell'atrio dell'aeroporto dalla piccola scatola tra gli agenti doganali. A partire da gennaio 2020, i viaggiatori americani riferiscono di avere i loro passaporti timbrati nell'area Schengen e di essere stati indirizzati direttamente al ritiro bagagli.

In aereo Modifica

L'unico aeroporto delle isole è 35.8575 14.4775 1 Aeroporto Internazionale di Malta ( MLA IATA ) (a Luca). L'aeroporto è l'hub principale per la compagnia di bandiera Air Malta e una base per Ryanair con numerosi voli in tutta Europa e nei paesi del Mediterraneo. L'aeroporto è anche servito stagionalmente da numerose compagnie aeree europee dai rispettivi hub, ma sempre più voli sono disponibili tutto l'anno.

Gli autobus per varie località dell'isola (La Valletta, Sliema, St. Julian's, ecc.) sono fuori dall'edificio del terminal. Le biglietterie automatiche e gli orari sono presso la stazione degli autobus. A partire da febbraio 2020, un biglietto per un adulto di sola andata in estate costa € 2,00 (€ 1,50 in inverno). Ci vogliono 30-70 minuti per arrivare a La Valletta o Sliema a seconda del traffico (che può essere pesante).

In barca Modifica

Ci sono frequenti traghetti veloci per il porto siciliano di Catania (3 ore) e Pozzallo, in Italia (90 minuti), ma i mari possono essere turbolenti con forti onde se c'è vento. Di solito il viaggio dura circa il doppio sulle grandi navi passeggeri, ma le tariffe sono molto più economiche, il che lo rende ideale per i conducenti di auto, camion o camper. Altre destinazioni includono Livorno, Salerno, Roma (Civitavecchia), Palermo, Genova e Tunisi. Tuttavia, le compagnie aeree scontate come Ryanair, Wizzair, Windjet ed Efly possono essere più convenienti e i prezzi dei loro voli sono spesso paragonabili al costo di un viaggio in barca.

L'isola di Malta è piuttosto densamente popolata e non ci sono trasporti ferroviari di alcun tipo, quindi aspettati strade affollate, non importa come cerchi di spostarti. Tra i lati positivi, le distanze sono relativamente brevi e le tariffe degli autobus sono basse rispetto all'Europa occidentale.

In autobus Modifica

Malta è nota per il suo pot-pourri di autobus d'epoca di tutte le marche e carrozzerie, con l'aggiunta di ulteriori decorazioni personalizzate uniche. Questi sono stati per lo più in pensione (ma molti rimangono conservati puramente come oggetti d'antiquariato) e il sistema di autobus è gestito da autobus moderni e climatizzati.

Il trasporto pubblico di Malta è l'operatore della rete di autobus in tutta Malta. Il sistema di autobus è notoriamente lento, con linee di autobus che fanno molte deviazioni e autobus spesso bloccati nel traffico, soprattutto intorno alle 18:00.

La tariffa di corsa singola è di € 2,00 in estate (da giugno a ottobre), € 1,50 in inverno e € 3,00 di notte, ed è possibile acquistare il biglietto direttamente dall'autista. Ti consente di viaggiare entro un periodo di due ore compreso il cambio di linea (ma non consente i ritorni) fino a raggiungere la tua destinazione. Se hai intenzione di viaggiare molto per Malta, potresti voler acquistare la "Explore Card" di 7 giorni per € 21, o la versione "Plus" per € 39 (che include molti servizi extra orientati al turismo). Questi possono essere acquistati presso qualsiasi ufficio vendite del trasporto pubblico di Malta e da una serie di terze parti, elencate sul sito Web dell'operatore.

Molte linee partono da La Valletta, il che rende quasi sempre necessario transitarvi. Gli autobus sono spesso pieni, soprattutto nei fine settimana, sulle linee che passano per le località turistiche. Quindi, è quasi sempre impossibile salire a bordo in un'altra stazione rispetto alla prima stazione - l'autobus non si fermerà nemmeno. Con frequenze molto basse (la maggior parte delle linee passa ogni 30, 60 o 90 minuti), è necessario attendere il prossimo autobus, che può essere anche pieno. Potresti quindi dirigerti prima al capolinea (es. Valletta), anche se è la tua direzione opposta, e poi prendere la linea nella direzione che desideri. Ad esempio, per andare a Gozo da St.Julian's, torna prima a La Valletta (o Sliema Ferries, se usi la linea 222), quindi dirigiti verso Gozo.

Alla stazione finale, gli autobus cambiano spesso linea. Non guardare il numero dell'autobus prima che sia completamente fermo e vuoto dai suoi passeggeri, in quanto può cambiare il suo numero in quel momento (ad esempio, un autobus può arrivare a La Valletta numerato come 51, ma poi partire come numero 53).

In taxi Modifica

I taxi bianchi di Malta sono quelli che possono venirti a prendere per strada. Figura su € 15 per brevi luppoli e non molto più di € 35 per un viaggio attraverso l'isola. Ora ci sono tariffe approvate dal governo per i taxi dall'aeroporto che vanno da € 10 a 30.

Per trasferimenti aeroportuali più economici e taxi locali, prova a utilizzare una delle compagnie di taxi "black cab" locali come eCabs, Peppin Transport (prezzi online più economici), navetta aeroportuale Malta Transfer, Transfers Malta, any.cab Malta Airport Transfers o trasferimenti aeroportuali di Malta con un'alta qualità del servizio e la prenotazione online disponibili. Le loro tariffe sono normalmente inferiori a quelle dei taxi bianchi, ma i loro servizi devono essere prenotati in anticipo (almeno 15 minuti di preavviso).

Se desideri un tour in taxi, è una buona idea prenotarlo in anticipo con un prezzo concordato e organizzare il prelievo dal tuo hotel o appartamento. È meglio che i tour siano brevi, dovrebbero bastare dalle 3 alle 4 ore. In auto potrai percorrere Mdina, Rabat, Mosta, La Valletta e la Grotta Azzurra. Tuttavia, alcune persone affermano che quando si visitano luoghi storici è meglio assumere anche una guida turistica autorizzata (che indosserà la propria licenza durante il tour) e accusano i tassisti di fornire spesso informazioni imprecise.

In macchina Modifica

Noleggiare un'auto a Malta è un ottimo modo per vedere il paese, dal momento che è economico e le condizioni di guida sono costantemente migliorate notevolmente. Avere la tua auto ti permette di fare molto di più del tuo viaggio e scoprire i tanti incantesimi nascosti che queste piccole isole hanno da offrire. Si applicano le regole di guida del Regno Unito, con i conducenti che si tengono sul lato sinistro della strada.

Prenota in anticipo il tuo noleggio auto online in quanto risulta più economico rispetto alla prenotazione al tuo arrivo. Secondo i mercati mediterranei, Malta ha tariffe molto basse per il noleggio auto. Qualsiasi conducente e conducente aggiuntivo deve portare con sé la propria patente di guida per essere coperto dalle assicurazioni fornite dal fornitore di autonoleggio locale.

Il noleggio auto è disponibile anche all'aeroporto internazionale di Malta con molti marchi leader come Malta First Car Hire, Avis, Hertz ed Europcar con un banco di noleggio auto all'interno dell'aeroporto.

Ci sono anche un certo numero di compagnie di noleggio locali che operano su base Meet & Greet all'aeroporto. La maggior parte delle volte queste aziende forniscono un servizio più personalizzato ai clienti.

C'è una copertura GPS dell'isola da parte di marchi famosi, tuttavia, controlla con la tua compagnia di noleggio se te lo rendono disponibile o meno. L'opinione popolare afferma che la mappatura GPS di Malta non è del tutto accurata, dove alcuni percorsi pianificati sul GPS, ti invieranno strade a senso unico senza preavviso, meglio usare il buon senso insieme a questa tecnologia. Anche i maltesi possono essere un gruppo di persone molto amichevoli quando si tratta di dare indicazioni.

In traghetto Modifica

All'interno di Malta Modifica

Ci sono diverse linee di traghetti all'interno di Malta, in particolare che collegano La Valletta a Sliema e la Valletta a Birgu (Vittoriosa - parte delle Tre città).

Tra Malta e Gozo Modifica

C'è un servizio regolare di traghetti tra Ċirkewwa a Malta e Mġarr a Gozo, ogni 45 minuti in estate e quasi altrettanto spesso in inverno (con frequenze più basse di sera e molto basse di notte). Compri un biglietto di andata e ritorno all'estremità di Gozo per € 4,65 (nessun biglietto richiesto a Malta, anche se puoi acquistare il biglietto di ritorno da lì e risparmiare tempo a Gozo). Il traghetto non è rigorosamente in orario e può anche partire prima orario.

To Comino Modifica

Ci sono servizi turistici a Comino. Alcune delle barche partono vicino al terminal del traghetto più grande, che offre un biglietto di andata e ritorno a € 13 (aprile 2019). Una barca porta i passeggeri alla Laguna Blu, quindi c'è una scelta: tornare allo stesso terminal dei traghetti o prendere un'altra barca per Gozo. Entrambe le opzioni sono incluse nel biglietto. Non c'è viaggio di ritorno da Gozo a Malta - usa il traghetto normale. Ogni viaggio dura circa 10-15 minuti. Le partenze sono orarie, dalle 09:00 alle 17:00.

In bici Modifica

Noleggiare una bicicletta a Malta non è una pratica molto comune e popolare, ma non costa molto e offre una flessibilità sufficiente per esplorare. I negozi di noleggio biciclette sono presenti in tutta l'isola ma è sempre meglio prenotarli in anticipo tramite i loro siti web per non rimanere delusi.

La bicicletta è un modo originale e divertente per scoprire Malta e Gozo, note per le loro dimensioni molto ridotte. È una buona idea pedalare a ovest di Malta, nelle zone di Dingli Cliffs e Fomm ir-Rih poiché sono lontane dalle città congestionate e offrono una vista piacevole.

Tuttavia, la maggior parte delle strade a Malta sono pericolose per i ciclisti, la maggior parte degli automobilisti maltesi non è amichevole con i ciclisti e non ci sono piste ciclabili. È meglio attenersi alle strade di campagna assicurandosi di noleggiare mountain bike poiché le strade di campagna possono diventare sconnesse e scomode per le bici da città. In estate, non andare in bicicletta tra le 11:00 e le 16:00 perché il caldo è insopportabile.

In barca a noleggio Modifica

Il settore del noleggio di barche è cresciuto notevolmente a Malta negli ultimi anni. Il regime fiscale favorevole di Malta per la nautica da diporto e la sua posizione centrale nel mezzo del Mar Mediterraneo hanno fatto sì che i grandi e famosi yacht charter - come il Maltese Falcon e un'intera gamma di yacht di piccole e medie dimensioni - siano ora disponibili per il noleggio giornaliero e settimanale . Il Grand Harbour Marina è diventato il centro principale per il bareboating (noleggio di yacht a noleggio). È la sede di società come Yachthelp e Navimerian Malta Yacht Charters.

L'antica capitale di Mdina, conosciuta anche come la Città Silenziosa, si trova in un punto alto nel cuore dell'isola. Circondata dalla pittoresca città di Rabat, questa fortezza è uno dei gioielli più belli di Malta, che vanta architettura, storia e una tazza di caffè di qualità con una splendida vista. Mdina diventa molto tranquilla e romantica la sera quando i gitanti partono.

La Valletta è simile in quanto vanta una ricca storia, essendo solo la capitale moderna, è molto viva e molto più moderna, fungendo sia da area commerciale durante il giorno sia da una serie di musei e siti culturali. Di particolare rilievo è la Concattedrale di San Giovanni, costruita da uno dei primi Gran Maestri dei Cavalieri Ospitalieri. Contiene le varie cappelle della Lingua dei Cavalieri, con dipinti di Caravaggio, arazzi e varie reliquie di immenso valore per il patrimonio maltese. I pavimenti della cattedrale sono le tombe dei più famosi cavalieri dell'Ordine di San Giovanni, e una cripta, anche se interdetta ai turisti, ospita i corpi di alcuni tra i più illustri Gran Maestri, tra cui il fondatore della città, Jean de Valette.

I Templi Megalitici di Malta sono alcuni degli edifici più antichi del mondo, in quanto tali sono stati inclusi nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. Sette templi megalitici si trovano sulle isole di Malta e Gozo, ciascuno il risultato di uno sviluppo individuale. I due templi di Ggantija sull'isola di Gozo sono notevoli per le loro gigantesche strutture dell'età del bronzo. Sull'isola di Malta, i templi di Hagar Qim, Mnajdra e Tarxien sono capolavori architettonici unici, date le limitate risorse a disposizione dei loro costruttori. I complessi di Ta'Hagrat e Skorba mostrano come la tradizione della costruzione di templi sia stata tramandata a Malta. Attenzione, l'accesso all'Ipogeo è limitato a un massimo di 60 persone al giorno (10 persone su sei turni), il che significa che i biglietti devono essere prenotati con largo anticipo.

A Gozo predomina un'atmosfera rurale. Billy Connolly ha acquistato una casa a Gozo diversi anni fa, grazie alla natura tranquilla e rilassante dell'isola. I visitatori saranno interessati a dare un'occhiata all'impressionante caratteristica geografica del Mare Interno, scavato dal Mediterraneo. Uno è anche obbligato a visitare la Cittadella, la versione di Mdina di Gozo. Gozo si trova a 5 km a nord-ovest di Malta ed è raggiungibile con una traversata di 25 minuti da Cirkewwa, il porto di Malta.

Per dare un'occhiata alla vita maltese più tradizionale, il sud di Malta, raramente visto, è una possibile opzione per la visita. Borghi come Ghaxaq spesso sfuggono all'attenzione del pubblico, ma alcune delle chiese più belle dell'isola si trovano nel sud. Le numerose chiese di Malta sono testimonianze dello stile e del design del loro tempo. Molte città del nord sono state private della loro cultura a causa della rapida urbanizzazione, ma questo è stato avvertito meno nel sud di Malta.

Se visiti Malta in estate, assicurati di visitare una delle feste della città/villaggio. Ogni città o villaggio ha almeno una festa dedicata a un santo. La festa di solito dura una settimana (nella maggior parte dei casi dal lunedì alla domenica), con il suo picco solitamente il sabato. Durante questa settimana, il villaggio o la città sarà decorato con diversi ornamenti e opere d'arte come statue, luci e dipinti su arazzo. Nella maggior parte dei casi, la festa sarebbe anche dotata di fuochi d'artificio, sia aerei che terrestri (che sono piuttosto spettacolari e piuttosto unici a Malta). Nella maggior parte dei casi, i fuochi d'artificio a terra vengono presentati il ​​giorno prima della festa vera e propria a tarda notte. Ci sono differenze tra una festa di paese e l'altra, e alcune sono più attraenti e più famose di altre. Alcune delle feste più famose sono quelle della Madonna del Giglio a Mqabba (terza domenica di giugno), di San Filippo a Zebbug (seconda domenica di giugno), del Monte Carmelo a Zurrieq (domenica prima dell'ultima di luglio), di Santa Maria di Imqabba, Qrendi e Ghaxaq (il 15 agosto), Santa Caterina di Zurrieq (prima domenica di settembre) e la Natività di Nostra Signora a Naxxar (l'8 settembre).

Durante il mese di aprile, nella zona di La Valletta/Floriana si svolge una gara di fuochi d'artificio, dove diverse fabbriche di fuochi d'artificio si sfidano esibendo le loro migliori opere sia a terra che ad aria. È spettacolare e soprattutto è gratuito.

Durante l'estate vengono organizzate diverse feste del vino, due delle quali a La Valletta e una a Qormi. È una grande esperienza degustare diversi vini maltesi a prezzi molto economici. (Nella festa di Qormi (settembre) e nella festa del vino Delicata (agosto), compri una tazza da € 10, e puoi bere quanto vuoi nella festa del vino di Marsovina (luglio), compri una tazza e 14 gettoni per € 10). A Ta' Qali viene organizzata anche una festa della birra (luglio-agosto).

Infine, i templi megalitici di Malta sono le più antiche strutture autoportanti sulla Terra, e non bisogna dimenticare di fare passeggiate in campagna. Le destinazioni turistiche più popolari di Sliema e St. Julians probabilmente hanno meno da offrire per quanto riguarda il gusto di Malta, sebbene continuino ad essere le più frequentate. Sono i luoghi più moderni, con la maggior parte dei vecchi edifici che sono stati abbattuti a causa della mostruosa industria delle costruzioni che alimenta l'economia. La principale zona della vita notturna di Malta si trova qui, specialmente a Paceville.

Assaggia le prelibatezze locali.

In estate, l'isola è perfetta per gli sport acquatici e le attività in spiaggia. L'isola è stata descritta come un museo a cielo aperto da qualcuno che difficilmente rimarrà a corto di cose da vedere durante una visita a Malta. Ogni borgata ha le sue attrazioni uniche da offrire se si presta abbastanza attenzione. La maggior parte dei cittadini maltesi non ha nemmeno visitato tutte le meraviglie e le attrazioni che quest'isola offre.

L'escursionismo in campagna offre un assaggio della Malta rurale, soprattutto se si fa trekking lungo la costa di Gozo.

Sebbene Malta non sia famosa per il suo tennis [dead link] , è uno sport popolare in tutte le isole. I giocatori di tutti i livelli possono riunirsi nei vari campi da tennis sparsi in tutta Malta per giocare a tennis o guardare le partite della stagione regolare. A causa del clima caldo, anche nei mesi invernali, il tennis è quindi uno sport che si può praticare tutto l'anno a Malta. La vela è un'opzione meravigliosa, poiché Malta vanta un'impressionante serie di grotte, tramonti panoramici e altri panorami.

L'isola è circondata da un numero illimitato di spiagge.

Ci sono una serie di grandi festival annuali a cui vale la pena partecipare. Carnevale di Valletta - Le attività nazionali del Carnevale di Malta di febbraio/marzo si terranno a La Valletta e Floriana. Nella Capitale ea Floriana si svolgeranno gare di ballo e di costume seguite da sfilate che comprenderanno carri trionfali, bande musicali, maschere grottesche e tanto ballo. Il Carnevale di Malta è un'esperienza indimenticabile di divertimento, colore, arte e allegria.

Għanafest - Festival di musica popolare mediterranea di Malta - Giugno Il Festival di musica popolare mediterranea di Malta è un favoloso evento di 3 giorni di musica popolare mediterranea, tra cui canti popolari maltesi (għana), cantautori maltesi e gruppi folk, insieme a musicisti folk ospiti provenienti dai vicini paesi del Mediterraneo. Għanafest ospita anche una serie di laboratori sugli strumenti tradizionali e un programma speciale per bambini, ed è completato dal cibo tradizionale maltese e dai meravigliosi dintorni del Giardino Botanico Argotti a Floriana.

Malta Jazz Festival - Luglio Il Malta Jazz Festival occupa un posto speciale nel calendario culturale di Malta, attirando a Malta grandi star della scena jazz internazionale. È diventato un hub per lo scambio di esperienze musicali, un incontro tra musicisti di fama internazionale e artisti locali di talento. La magnifica cornice dello storico molo Ta' Liesse nel Grand Harbour di La Valletta rende il Malta Jazz Festival un'esperienza unica e memorabile.

Festival delle arti di Malta - Luglio Il Malta Arts Festival è il momento clou del calendario culturale di Malta - una vetrina di diversi spettacoli di teatro, musica e danza di alta qualità e offre qualcosa da quasi tutte le forme artistiche, comprese le collaborazioni tra artisti maltesi e stranieri. Gli eventi del festival si svolgono in vari luoghi a La Valletta e nei dintorni, per lo più all'aperto, approfittando delle fresche serate estive di Malta. Gli spettacoli e i laboratori congiunti del festival, insieme alle sue opere appositamente commissionate, migliorano lo sviluppo artistico locale e forniscono impulso all'innovazione culturale.

Notte Bianca - Settembre/Ottobre La Notte Bianca si tiene ogni anno a La Valletta ed è una spettacolare celebrazione notturna della cultura e delle arti. Palazzi statali, edifici storici e musei aprono le loro porte quasi tutta la notte, ospitando mostre di arti visive e spettacoli di musica, danza e teatro. Strade e piazze diventano piattaforme per attività all'aria aperta e molti caffè e ristoranti allungano le ore e gestiscono bancarelle all'aperto. Tutte le aree della capitale, dal cancello d'ingresso all'estremità della penisola, sono coinvolte e tutti gli eventi sono gratuiti.

Speciale Isola di MTV Malta - Si tiene ogni anno in piazza Fosos a Floriana, è il più grande concerto gratuito all'aperto d'Europa. Artisti acclamati in tutto il mondo salgono sul palco di fronte a una folla entusiasta di oltre 50.000 persone.

Modifica immersione

Malta è un ottimo posto per fare immersioni, con la possibilità di fare immersioni tutto l'anno. La temperatura dell'acqua varia dai freschi 14°C di febbraio/marzo ai caldi 26°C di agosto. La visibilità dell'acqua è generalmente elevata, il che lo rende un buon posto anche per imparare a fare immersioni.

I siti di immersione sono vicini alla riva. Di conseguenza, la maggior parte delle immersioni inizia da lì, rendendo tutto più facile ed economico. I siti di immersione includono scogliere rocciose, alcuni relitti e immersioni in grotta (particolarmente interessante è l'immersione nel Mare Interno a Gozo). Ci sarà più vita marina durante i mesi più caldi, quando puoi sperare di vedere tonni, polpi, murene, cavallucci marini, vermi di fuoco, coralli molli insieme alle solite alghe e creste sottomarine.

Modifica surf

Essendo un'isola nel mezzo del Mediterraneo, Malta offre numerosi incredibili spot per il surf che si estendono su tutta la costa. In estate la temperatura media dell'aria è di 31˚C e la temperatura del mare è di 25˚C, creando le condizioni perfette per trascorrere ore nel limpido oceano blu. Dai un'occhiata ai surf spot [dead link] Ghallis, Palm Beach e St. Thomas, sono tutti vicini al centro turistico di Malta sulla costa nord.

Natale a Malta Modifica

Il Natale è un affare in gran parte religioso sulle isole maltesi. Questo perché la maggior parte dei maltesi è cattolica. Durante le feste natalizie, nelle chiese e nei centri commerciali si possono ammirare vari presepi, o Presepji, come vengono chiamati in maltese.

I maltesi hanno molte usanze natalizie che sono uniche per l'isola. Un dolce tradizionale di Natale molto popolare è Qagħaq tal-Għasel. Si tratta di anelli di pasta leggeri ripieni di miele.

Denaro Modifica

Tassi di cambio per euro

I tassi di cambio oscillano. I tassi attuali per queste e altre valute sono disponibili su XE.com

Malta usa il Euro, come molti altri paesi europei. Un euro è diviso in 100 centesimi. Il simbolo ufficiale dell'euro è € e il suo codice ISO è EUR. Non esiste un simbolo ufficiale per il cent.

Tutte le banconote e le monete di questa moneta comune hanno corso legale in tutti i paesi, tranne che le monete di basso taglio (uno e due cent) sono eliminate in alcuni di essi. Le banconote hanno lo stesso aspetto in tutti i paesi, mentre le monete hanno un design comune standard sul retro, che esprime il valore, e un design nazionale specifico per paese sul dritto. Il dritto viene utilizzato anche per diversi modelli di monete commemorative. Il disegno del dritto non pregiudica l'uso della moneta.

Le principali valute diverse dall'euro non sono accettabili come valuta over-the-counter. In passato, erano ampiamente accettati anni fa e cambiati al volo in ristoranti e bar. Quindi, se hai dollari o sterline, è meglio cambiarli presso la pletora di uffici di cambio o banche in tutta l'isola prima di uscire.

Costi Modifica

Trasporti Modifica

I costi di trasporto sono economici per gli standard europei. Un abbonamento settimanale dell'autobus costa 21 €.

Modifica del cibo

I costi del cibo sono ragionevoli, rispetto alle capitali dell'Europa occidentale. Avere una pizza a misura di maltese in un ristorante decente costa dai 7€ ai 12€. Gli snack (panini, hamburger, tranci di pizza) possono essere acquistati da € 1,50 a € 5. Un piatto principale in un ristorante di livello superiore in genere costa 20-30 €.

Alloggio Modifica

L'alloggio è ragionevolmente economico per gli standard dell'Europa occidentale. Un letto in un dormitorio può costare circa 15€, e una camera doppia in hotel piuttosto economici intorno ai 40€.

Modifica del servizio

Ci sono molte piccole imprese a conduzione familiare a Malta. Potresti sperimentare la mancanza di spirito di servizio da parte dei figli di questi imprenditori, poiché tradizionalmente sono i bambini che devono dare una mano negli affari, che gli piaccia o no.

La cucina tipicamente maltese è difficile da trovare, ma esiste. Il cibo mangiato trae le sue influenze dalla cucina italiana.La maggior parte dei ristoranti nelle aree turistiche come Sliema si rivolgono principalmente ai turisti britannici, offrendo cibo da pub come carne e tre verdure o salsicce e purè, e devi fare un po' di strada per trovare il "vero" cibo maltese. Una delle specialità dell'isola è il coniglio (fenek), e i piccoli pasticcini salati detti pastizzi sono anche onnipresenti.

Il pasto celebrativo maltese è fenkata, una festa di coniglio, marinato durante la notte nel vino e alloro. Il primo piatto sono solitamente gli spaghetti al sugo di coniglio, seguiti dalla carne di coniglio in umido o fritta (con o senza sugo). Cerca uno specialista fenkata ristoranti, come Ta L'Ingliz a Mgarr.

Il vero cibo maltese è di natura piuttosto umile e piuttosto a base di pesce e verdure, il tipo di cibo che sarebbe stato disponibile per un povero contadino, pescatore o muratore. Così si troverebbero graffette come soppa ta' l-armla (zuppa della vedova) che è fondamentalmente una poltiglia grossolana di qualsiasi verdura di stagione, cotta in un denso brodo di pomodoro. Poi c'è arjoli che è una julienne di verdure, condite e oliate, e a cui si aggiungono i fagioli burro, una purea di fave ed erbe chiamata bigilla, e qualsiasi altra prelibatezza disponibile, come la salsiccia maltese (una confezione di maiale macinato piccante, semi di coriandolo e prezzemolo, avvolta nel rivestimento dello stomaco) o bejniet (semplici formaggini di latte caprino o ovino e caglio, serviti freschi, secchi o pepati).

La salsiccia maltese è incredibilmente versatile e deliziosa. Può essere consumato crudo (il maiale è salato nonostante le apparenze), essiccato o arrostito. Un buon piano è provarlo come parte di un piatto maltese, sempre più disponibile nei ristoranti turistici. Ottimi anche i pomodori secchi e la bigilla all'acqua. Verso la fine dell'estate ci si può fare il pieno di fritto lampuki (delfino) in salsa di pomodoro e capperi.

Prova a dare un morso ħobż biż-żejt, che è pane maltese lievitato, tagliato a pezzi grossi, oppure cotto senza lievito ftira, e servito inzuppato d'olio. Il pane viene quindi spalmato con uno spesso strato di concentrato di pomodoro forte e ricoperto (o farcito) con olive tonno, pomodori secchi, capperi e l'arjoli opzionale (che nella sua forma più semplice è chiamato ardiniera).

Per altri suggerimenti, vedere gli elenchi "Mangia" negli articoli della città.

Una specialità locale a Malta è Kinnie, bevanda gassata analcolica a base di estratto di arancia amara (detta "arancia chinotto"). Ha un sapore unico ma molto amaro, quindi non è per tutti ma vale la pena provarlo. Anche la maggior parte delle altre varietà di bibite analcoliche sono prodotte localmente su licenza.

La principale birra locale si chiama Cisk (pronunciato "Chisk") e, per una lager premium (4,2% in volume), ha un prezzo molto ragionevole per gli standard britannici. Ha un sapore più dolce della maggior parte delle lager europee e vale la pena provarlo. Altre birre locali, prodotte dalla stessa azienda che produce Cisk, sono Blue Label Ale, Hopleaf, 1565, Lacto ("milk stout") e Shandy (una tipica miscela britannica premiscelata di uguali misure di lager e 7-Up) . Altre birre sono state prodotte a Malta in diretta concorrenza con Cisk come la '1565' prodotta e imbottigliata nel birrificio Lowenbrau a Malta. Alla fine del 2006 è stata lanciata sul mercato un'altra birra chiamata "Caqnu". Molte birre sono anche importate da altri paesi o prodotte su licenza a Malta, come Carlsberg, Lowenbrau, SKOL, Bavaria, Guinness, Murphy's stout and ale, Kilkenny, John Smith's, Budweiser, Becks, Heineken, Efes e molte altre .

Malta ha due vitigni autoctoni, Girgentina e ellewza, sebbene la maggior parte del vino maltese sia ottenuto da vari vitigni importati. I vini maltesi derivati ​​direttamente dall'uva sono generalmente di buona qualità, Marsovin e Delicata sono esempi importanti e poco costosi, a partire da € 0,60-0,95 a bottiglia. Entrambe le cantine hanno anche vini premium che hanno vinto diverse medaglie internazionali. Ci sono anche molti dilettanti che producono vino nel loro tempo libero e talvolta lo si può trovare nei negozi e ristoranti locali, soprattutto nella zona di Mgarr e Siġġiewi. I vini premium come Meridiana sono un ottimo esempio della dedizione che si può trovare con i vigneti locali.

Il principale quartiere della vita notturna maltese è Paceville (pronunciato "pach-a-vil"), appena a nord di St. Julian's. I giovani maltesi (fino al liceo) vengono da tutta l'isola per lasciarsi andare, quindi qui è molto affollato, specialmente nei fine settimana (anche un po' il mercoledì, per le sessioni di bevute infrasettimanali). Quasi tutti i bar e i club hanno l'ingresso gratuito, quindi puoi vagare da un locale all'altro finché non trovi qualcosa che fa per te. L'atmosfera vivace, le bevande economiche e la mancanza di costi di copertura rendono Paceville meritevole di una visita. La folla della vita notturna diventa leggermente più vecchia verso la mezzanotte, quando la maggior parte dei giovani prende l'autobus per tornare alle loro città per rispettare il coprifuoco. Paceville va ancora forte fino alle prime ore del mattino, soprattutto nei fine settimana.

Acqua Modifica

Poiché a Malta non piove molto, quasi tutta l'acqua potabile è ottenuta dal mare tramite grandi impianti di desalinizzazione a ovest dell'isola o dalla falda acquifera sotterranea. L'acqua del rubinetto a Malta ha un sapore un po' salato rispetto all'acqua del rubinetto altrove. Acquista dell'acqua in bottiglia se non ti senti a tuo agio con il leggero sapore salato dell'acqua del rubinetto. Cucinare l'acqua del rubinetto per il tè o il caffè non aiuta sul gusto salato.

Malta si è promossa con successo come nazione interamente bilingue per il maltese e l'inglese. Conta per molti istituti scolastici nel resto del mondo come un paese in cui l'inglese è la prima lingua e quindi spesso sovvenzionano persino gli studenti per andare lì per impararlo. La stragrande maggioranza dei cittadini maltesi parla inglese a uno standard molto elevato.

Per gli stranieri, purtroppo, spesso è molto difficile trovare lavoro. I maltesi sono piuttosto insulari e le cifre mostrano che anche nel settore turistico sono molto riluttanti ad assumere persone non isolane, anche se c'è la sensazione che da quando sono entrati nell'UE, ci sia più disponibilità ad assumere professionisti dall'estero in quanto il business settore diversifica.

Le due principali industrie che forniscono lavoro agli stranieri a Malta sono il turismo e il gioco. Entrambi impiegano molti espatriati. È più facile trovare lavoro nel turismo da maggio a settembre o ottobre, vendendo biglietti, facendo promozioni o lavorando in un bar o in un hotel. I lavori nei giochi sono spesso disponibili per coloro che parlano una lingua straniera e includono call center, supporto, vendite e lavori relativi all'informatica. Questi lavori sono indipendenti dalla stagione e più stabili.

Malta è generalmente considerata sicura. Tuttavia, i visitatori di Paceville di notte dovrebbero prestare attenzione.

Poiché Malta è un importante porto del Mediterraneo, i marinai con licenza a terra tendono a diventare piuttosto turbolenti dopo lunghi viaggi. Inoltre, l'avvento dei viaggi aerei low cost in arrivo a Malta ha portato un afflusso di adolescenti da tutta Europa che si godono brevi weekend economici al sole.

Nonostante la maggior parte dei parcheggi pubblici a Malta siano gratuiti, i parcheggiatori ti estorceranno in modo importuno mance chiamandolo "donazione". Ti faranno pensare che sia obbligatorio dirti che lo fanno tutti. Tuttavia, tieni presente che dare mance è completamente volontario e non devi farlo, soprattutto se ritieni che il parcheggiatore sia scortese. Sentiti libero di andartene. Quei ragazzi non graffieranno la tua macchina nel caso in cui neghi di dare la mancia (ma preparati che potrebbero urlarti contro). Ricorda, se il parcheggio non è gratuito (come in aeroporto), ci sarà un cartello.

È noto che le persone di colore hanno subito discriminazioni razziali a Malta.

Il principale rischio per la salute a Malta è il feroce sole in primavera e in estate, che possono bruciare i turisti ignari. Applicare la crema solare liberamente.

non è chiaro se acqua dal rubinetto è sicuro da bere.

Ci sono molti bagni pubblici gratuiti e solitamente molto puliti in tutto il paese. La carta igienica però non è sempre disponibile.

Per ambulanza, vigili del fuoco o polizia comporre il 112. Gli ospedali principali sono Mater Dei Telefono: +356 2545 0000 e Gozo General Hospital di Gozo, +356 2156 1600. Il Ministero della Salute maltese mantiene un elenco completo dei servizi ospedalieri del governo.

  • Anche se un po' riservati, i maltesi sono amichevoli, generosi e di natura disponibile.
  • I maltesi tendono a parlare più forte degli abitanti della terraferma, quindi potrebbero sembrare che ti stiano urlando contro anche se il volume è normale.
  • Malta è rigorosamente cattolico romano le baldorie di campagna da parte dei turisti, sebbene in una certa misura tollerate, non sono viste molto favorevolmente, soprattutto al di fuori di St. Julian's e Paceville.
  • Vestiti con rispetto quando visiti le chiese. Come guida, gli uomini devono rimuovere cappelli e occhiali da sole. Assicurati che le ginocchia e le spalle siano coperte. Alcune chiese, specialmente quelle nei pacchetti turistici popolari, forniscono scialli e/o gonne per i visitatori vestiti in modo inappropriato.
  • Potrebbe essere rifiutato l'ingresso in una chiesa se una messa è già iniziata, quindi assicurati di arrivare prontamente se desideri visitare.

Il paese dispone di tre reti di telefonia mobile: Vodafone, Go Mobile e Melita Mobile. Grazie agli accordi internazionali con fornitori di tutto il mondo, Vodafone, GO e Melita faranno sicuramente parte del piano di roaming del tuo operatore. Malta utilizza il GSM per i suoi servizi mobili e, in alternativa, i viaggiatori possono ottenere una carta SIM per il proprio smartphone sbloccato con cui muoversi.

Il Wi-Fi è quasi sempre disponibile negli hotel e negli ostelli, e anche molti bar e ristoranti offrono una connessione gratuita. Inoltre, ci sono alcune zone "Wi-Fi gratuito" in tutta l'isola. Il traghetto dall'isola di Malta a Gozo offre anche la connessione Wi-Fi gratuita.


Bicicletta

Andare in bicicletta sulle strade maltesi può essere snervante: le strade sono spesso strette e piene di buche, c'è molto traffico e gli automobilisti mostrano poca considerazione per i ciclisti. Tuttavia, le cose vanno decisamente meglio sulle strade secondarie e anche a Gozo: le strade possono essere ancora accidentate, ma c'è molto meno traffico e sempre più visitatori scelgono di andare in bicicletta intorno all'isola piuttosto che affidarsi agli autobus.

È possibile noleggiare biciclette da Magri Cycles & Spares e Victoria Garage. Le biciclette elettriche possono essere noleggiate da Eco Bikes. Nextbike è un comodo servizio di ritiro e riconsegna per l'utilizzo delle biciclette nelle principali destinazioni turistiche di Malta.

La Valletta Ferry Services gestisce traghetti regolari tra il porto di Marsamxett di Valletta e Sliema, nonché dal vicino Valletta Waterfront alle Tre città.

Per andare da La Valletta alle Tre Città, un'altra opzione è su un tradizionale legno dgħajsa. Un viaggio di sola andata costa 2 € a persona e per 8 € puoi anche fare una breve crociera nel porto.

Malta a Gozo

Gozo Channel gestisce il traghetto per auto che fa la spola tra Ċirkewwa di Malta e Mġarr di Gozo ogni 45 minuti dalle 6:00 alle 18:00 circa (e all'incirca ogni 1 ora e mezza per tutta la notte). Se viaggi in veicolo paghi sulla tratta di ritorno, quando lasci Mġarr (Gozo), quindi non è necessario acquistare un biglietto a Ċirkewwa all'uscita.

È previsto un nuovo traghetto veloce per collegare Mġarr con il Grand Harbour di La Valletta, fornendo un collegamento di trasporto più conveniente per studenti e pendolari tra le isole. Al momento in cui si scrive, la procedura di gara per il servizio era in discussione e non si conosceva la data effettiva di avvio del servizio.

Gli autobus vintage da tremare, affascinanti e dai colori vivaci che erano così caratteristici di Malta sono stati messi fuori servizio nel 2011, sostituiti da autobus moderni dall'aspetto noioso ma più efficienti, che hanno l'accesso ai disabili. Questi sono gestiti da Malta Public Transport (www.publictransport.com.mt), che è attualmente gestito dalla compagnia spagnola Autobuses Urbanos de León.

Molte linee di autobus a Malta provengono dalla stazione degli autobus di La Valletta e si irradiano a tutte le parti dell'isola, ma ci sono anche molte linee che aggirano la capitale, gli orari degli autobus vanno da ogni 10 minuti a ogni ora per i luoghi meno visitati. La puntualità è una sfida, tuttavia, e molti autobus viaggiano con notevole ritardo, soprattutto nel pomeriggio e la sera. La pazienza è l'amica del viaggiatore. A Gozo il sistema di autobus è molto più efficiente rispetto al passato, anche se alcuni posti sono serviti solo da un autobus ogni ora.

Grandi autobus gialli

I vecchi autobus di Malta erano di per sé un'attrazione turistica ed è un peccato in termini di colori locali e opportunità fotografiche che non sferragliano più intorno alle strade piene di buche delle isole a velocità inquietanti. Gestite come attività indipendenti dai loro autisti, sono state amorevolmente personalizzate con parti e decorazioni fatte a mano. Erano conosciuti come xarabank, una derivazione di charabanca (una carrozza o un termine antiquato per un pullman).

D'altra parte, probabilmente hanno anche contribuito a rendere Malta il paese più densamente auto d'Europa. La particolarità degli autobus non è necessariamente una qualità accattivante quando devi usarli tutti i giorni e il sistema di autobus è più efficiente al giorno d'oggi. Di tanto in tanto vedrai un vecchio autobus sulla strada: i classici Bedford, Thames, Leylands e AEC degli anni '50, '60 e '70, dipinti a colori vivaci in una livrea di giallo, bianco e arancione, non sono completamente scomparsi. Alcuni sono ora utilizzati per il trasporto di matrimoni e fotografie, e sul lungomare di Sliema vicino al traghetto La Valletta, uno è stato riproposto come un colorato negozio di souvenir.

Gli autobus di Malta di Michael Cassar e Joseph Bonnici è una storia illustrata dei celebri trasporti pubblici delle isole.

Biglietti

Puoi acquistare i biglietti singoli mentre sali sull'autobus o dalle biglietterie automatiche, che si trovano vicino a numerose fermate degli autobus. I blocchetti e gli abbonamenti settimanali devono essere acquistati in anticipo presso le biglietterie o le librerie Agenda. C'è anche un comodo ufficio dei trasporti pubblici di Malta e un chiosco elettronico che vende i pass Explorer ed ExplorePlus nella sala arrivi dell'aeroporto.

Se vieni sorpreso a viaggiare senza biglietto, c'è una penale di 10 €. Tariffe:

  • I biglietti singoli (validità due ore) costano € 2/1,50 da luglio a settembre/ottobre a giugno. Possono essere acquistati sull'autobus.
  • La tariffa notturna di € 3 (sugli autobus notturni) è disponibile tutto l'anno.
  • Blocco di 12 biglietti € 15. Questa è un'opzione multiutente, quindi se due persone viaggiano insieme, possono scansionare il biglietto due volte. Un biglietto è valido per due ore da quando viene scansionato. Sugli autobus notturni, paghi il doppio (cioè scansiona due biglietti per un viaggio).
  • I biglietti Explorer per sette giorni costano 21/15 € adulto/bambino e sono validi sia a Malta che a Gozo, viaggi illimitati, giorno o notte
  • Carta ExplorePlus (€39) Valida per sette giorni e offre trasporti illimitati sugli autobus pubblici, due viaggi in traghetto con Valletta Ferry Services, un giorno di viaggio con CitySightseeing Malta e un viaggio a Comino con Captain Morgan Cruises.
  • Carta prepagata Tallinja. Per questo è necessario registrarsi alla stazione degli autobus di La Valletta, all'aeroporto o online con due settimane di anticipo per consentire la consegna. Devi fornire un numero di carta d'identità, ma questo può essere maltese, un documento d'identità straniero o il numero del tuo passaporto. Devi anche fornire il tuo indirizzo a Malta, che potrebbe essere l'indirizzo del tuo hotel a Malta: la carta verrà consegnata lì. Con la Tallinja card una corsa singola costa 0,75/0,25 € per adulto/bambino. Gli autobus notturni costano € 2,50. È più rilevante se rimani a Malta per un lungo periodo. Nota che c'è una quota di iscrizione una tantum di € 10.

Percorsi e orari

Per vedere gli orari completi e aggiornati degli autobus e le mappe dei percorsi, controlla online su www.publictransport.com.mt. Il sito web ha anche un pratico pianificatore di viaggio online. Se rimani a Malta per un lungo periodo, scarica l'app Tallinja di Malta Public Transport, che fornisce informazioni in tempo reale sugli arrivi e le partenze degli autobus.

Ci sono sei diversi servizi espressi che collegano l'aeroporto e varie parti dell'isola, tra cui St Julian's, Sliema e Ċirkewwa. L'X4 collega La Valletta e l'aeroporto e impiega poco più di 20 minuti. Per Sliema e St Julian's, prendi l'X3 dall'aeroporto.

La maggior parte degli autobus è operativa dalle 5:30 alle 23:00 circa e la frequenza varia a seconda della popolarità del percorso. Nelle città e nei paesi il capolinea degli autobus si trova solitamente sopra o vicino alla piazza della chiesa parrocchiale.


Il clima è tipicamente mediterraneo, con estati abbastanza calde e secche e inverni piovosi e miti. La temperatura media invernale è 9 ° c (48 ° f) la temperatura media estiva, 31 ° c (88 ° f). Le precipitazioni si verificano principalmente tra novembre e gennaio e hanno una media di circa 56 cm (22 pollici) all'anno.

Le isole sono quasi prive di alberi. La vegetazione è rada e rachitica. Carrubo e fico sono endemici e la vite, l'alloro e l'olivo sono coltivati ​​da secoli. Ci sono alcune piante di roccia.

La donnola, il riccio e il pipistrello sono originari di Malta. Sono stati introdotti conigli e topi bianchi. Si trovano anche molti tipi di tartarughe, tartarughe e farfalle e diverse varietà di lucertole. Varietà comuni di pesci mediterranei, così come la foca e la focena, abitano le acque circostanti.


Informazioni e aiuto


La categoria ‘open’ è la casa per la maggior parte delle attività di droni per il tempo libero e attività commerciali a basso rischio. In qualità di operatore di droni o pilota remoto, è importante che tu sappia come pilotare il tuo drone in modo sicuro e legale. A partire dal 31 dicembre 2020, dovrai rispettare le nuove regole europee sui droni. Queste sono le informazioni di cui hai bisogno per divertirti a far volare il tuo drone in un modo che non rappresenti un rischio per nessun altro aereo o persona. Queste informazioni saranno valide ovunque vivi o voli in Europa.

La categoria ‘open’ è a sua volta suddivisa in tre sottocategorie – A1, A2, A3 -- che possono essere riassunte come segue:
• A1: sorvolare persone ma non assembramenti di persone
• A2: vola vicino alle persone
• A3: volare lontano dalle persone.

Ogni sottocategoria è dotata di una propria serie di requisiti. Pertanto, nella categoria ‘open’, è importante identificare la sottocategoria di operazioni in cui rientreranno le tue attività, per determinare quali regole si applicano a te e il tipo di formazione che devi seguire. Inizia identificando il tipo di drone che hai in tuo possesso controllando l'etichetta di identificazione della classe (C0, C1, C2, C3, C4) se si tratta di un drone di nuova generazione (prevediamo che queste informazioni siano disponibili dal 2022) o in alternativa controllandone il peso. La tabella seguente ti fornirà una panoramica delle regole che si applicano a una classe di droni. Tuttavia, ti invitiamo a consultare anche la disposizione generale delle FAQ e la categoria FAQ ‘open’ per maggiori dettagli. Queste domande frequenti ti guideranno attraverso tutti i passaggi necessari per essere pienamente conforme e ti aiuteranno a comprendere le regole che si applicano a te.

Poiché i droni che si lamentano del regolamento UE e recano un'etichetta di identificazione della classe dovrebbero essere disponibili sul mercato solo in un secondo momento, i droni senza un'etichetta di identificazione della classe possono essere utilizzati come descritto nella tabella seguente, fino al 1 gennaio 2023.


Costruito privatamente significa che hai costruito il drone per il tuo uso personale.
Una volta che i droni con un'etichetta di identificazione della classe da C0 a C4 sono disponibili sul mercato, è possibile utilizzarli come descritto nella tabella seguente:

Se dopo il 1 gennaio 2023 hai acquistato un drone prima di tale data, potrai comunque utilizzarlo nella sottocategoria A1 se il suo peso è fino a 250 g e nella sottocategoria A3 se il suo peso è fino a 25 kg.

Ulteriori informazioni sono disponibili qui.
 

Categoria specifica

Tratto dai droni civili della categoria aperta di Easa


La categoria ‘specific’ si rivolge alle operazioni più rischiose non coperte dalla categoria ‘open’. Per operare in questa categoria, tu, come operatore di droni, hai bisogno di un'autorizzazione operativa da parte dell'Autorità Nazionale dell'Aviazione dove sono registrati, a meno che l'operazione non sia coperta da uno Scenario Standard.

Lo Scenario Standard (STS) è un'operazione predefinita descritta in un'appendice al regolamento UE 2019/947. Ad oggi sono stati pubblicati due STS, STS 1 e STS 2, che richiedono l'utilizzo di un drone con etichetta identificativa di classe rispettivamente C5 o C6. Se l'operazione rientra nell'STS e il tuo drone porta questa etichetta di identificazione di classe, puoi inviare una dichiarazione alla NAA dove sei registrato e attendere solo la conferma di completezza e ricezione.

Se la tua operazione non è coperta da un STS e non rientra nella categoria aperta, devi avere un'autorizzazione operativa prima di iniziare l'operazione. Ciò fornisce flessibilità e soddisfa i molti tipi di operazioni Sono previsti due approcci alternativi:

• Valutazione del rischio dell'operazione prevista: l'operatore di droni è tenuto a condurre una valutazione del rischio dell'operazione prevista utilizzando la metodologia nota come SORA (vedere AMC1 all'articolo 11 del regolamento 2019/947) o una metodologia equivalente accettata da alla NAA e sottoporre alla NAA la valutazione del rischio e tutti i mezzi individuati per mitigare il rischio e rispettare gli obiettivi di sicurezza operativa. Se la NAA è soddisfatta delle informazioni fornite, la NAA rilascerà un'autorizzazione all'operazione.

• Una valutazione del rischio predefinita (PDRA): questa è una forma di semplificazione per gli operatori UAS. L'EASA pubblica il PDRA come AMC nel regolamento UAS. Per un elenco dei PDRA pubblicati finora, fare riferimento al GM1 all'articolo 11 del regolamento 2019/947. È intenzione dell'EASA pubblicare nei prossimi anni diversi PDRA per le operazioni più comuni in Europa. Se l'operazione che si intende condurre è coperta da uno dei PDRA pubblicati, invece di condurre una valutazione completa del rischio è possibile seguire le istruzioni del PDRA e preparare la documentazione a supporto della domanda da presentare di conseguenza alla NAA.

Il Regolamento offre anche un'altra alternativa: il certificato di Operatore UAS Leggero (LUC) . Tu come operatore UAS puoi decidere di chiedere alla NAA di valutare la tua organizzazione e dimostrare la conformità ai requisiti definiti nella sottoparte C del Regolamento 2019/947. La NAA può, in varia misura, concederti il ​​privilegio di autovalutare il rischio del suo funzionamento e auto-autorizzarlo.

Ti invitiamo a consultare le FAQ dedicate alla specifica categoria. Ti guiderà attraverso tutti i passaggi necessari per essere pienamente conforme. Ti aiuterà anche a capire le regole che si applicano a te.

Ulteriori informazioni sono disponibili qui.

Registrazione 

  • Il regolamento di esecuzione impone la registrazione degli operatori UAS, ovvero i proprietari del drone.
  • Gli unici casi in cui non è richiesta la registrazione dell'operatore UAS sono:
    - Se il drone è etichettato come giocattolo, ad esempio (direttiva sui giocattoli 2009/48/CE)
    - Se il drone pesa meno di 250 g e non è dotato di un dispositivo di registrazione come una fotocamera o un microfono
  • La registrazione viene effettuata su tmcad.idronect.com, per ottenere un numero di registrazione dell'operatore UAS insieme a un certificato di operatore UAS.
  • Il numero di registrazione dell'operatore UAS o il codice QR corrispondente deve essere stampato e apposto sui droni di proprietà dell'operatore di droni.
  • Va notato che le forze dell'ordine possono effettuare controlli e chiedere all'operatore del drone di dimostrare di essere in possesso di un numero di registrazione dell'operatore UAS valido e che è apposto sul drone e che eventuali violazioni incorreranno in una sanzione.
  • La registrazione è rinnovabile annualmente a fronte di una quota di ㈙.

Licenza di pilota remoto

  • Il regolamento di esecuzione richiede la licenza dei piloti remoti, per i droni delle classi C1-C4.
  • Ciò richiede il completamento della formazione online come specificato qui, seguito da un test a scelta multipla online che viene eseguito presso gli uffici TM-CAD di Lija.
  • Al superamento del test, al candidato viene presentato un certificato di competenza di pilota remoto (licenza) comprensivo di un numero di pilota remoto.
  • Le licenze di pilotaggio remoto sono rinnovabili ogni 5 anni.

Assicurazione 

  • Tutti gli operatori di droni che utilizzano il proprio drone a Malta devono disporre di un'assicurazione di terze parti valida, indipendentemente dal peso del drone e/o dal tipo di operazione (ricreativa o commerciale).
  • Ciò è dovuto al tipo di spazio aereo di Malta, tutto controllato.
  • È accettabile qualsiasi assicurazione valida di qualsiasi compagnia assicurativa.

Autorizzazione al volo 

  • Le richieste di volo devono essere presentate online su tmcad.idronect.com, specificando i parametri di volo inclusi data, ora, posizione, drone ecc. Questo sistema consente di visualizzare le previsioni del tempo, le zone di volo soggette a restrizioni, integrare NOTAM, ecc.
  • I voli a basso rischio e conformi a determinati parametri predefiniti vengono autorizzati automaticamente, quindi il Modulo di autorizzazione può essere scaricato e/o stampato immediatamente.
  • Tali voli non superano l'altitudine massima di 60 m, non violano alcuna no-fly zone indicata sulla mappa e non vengono effettuati prima di mezz'ora prima dell'alba e dopo mezz'ora dopo il tramonto.
  • I voli non autorizzati automaticamente possono richiedere il caricamento di una valutazione dei rischi insieme alla presentazione del volo. 
  • Va inoltre notato che i funzionari delle forze dell'ordine possono anche condurre controlli per verificare che i voli con droni vengano condotti secondo i parametri nel modulo di autorizzazione e qualsiasi violazione dei parametri può anche incorrere in una sanzione.

Aeromodello 

  • Nel caso di aeromodelli, se il club/associazione di aeromodelli dispone di un'autorizzazione da TM-CAD, il club può registrarsi e tutti i suoi membri saranno associati a tale registrazione.
  • In caso contrario, i membri del club sono tenuti a registrarsi individualmente su tmcad.idronect.com.
  • Se i voli di aeromodelli saranno condotti solo all'interno della bolla Ta’ Qali/Ħal Far, per la quale i membri del club sono già assicurati, non è necessaria un'assicurazione aggiuntiva. D'altra parte, sarà richiesta un'assicurazione di responsabilità civile valida per tutti i voli di aeromodelli al di fuori di queste bolle.

Corse di droni e droni volanti con occhiali (FPV) 

  • I regolamenti EASA non distinguono tra droni FPV e droni normali ai fini della registrazione.
  • I voli FPV possono essere condotti nella categoria aperta senza mantenere il contatto visivo diretto con il drone, a condizione che il pilota remoto sia accompagnato da un osservatore UA che mantiene il contatto visivo diretto con il drone e che comunicherà immediatamente con il pilota remoto per agire di conseguenza se richiesto. (Articolo 4(d) Regolamento UE 2019/947)
  • Normalmente le gare di droni sono organizzate da club e associazioni, che possono detenere autorizzazioni operative dalla NAA che coprono l'organizzazione di tali eventi.
  • Le gare di droni non all'interno di un club o associazione e senza spettatori (‘persone non coinvolte’) rientrano nella categoria ‘open’ e possono operare nella sottocategoria A3.
  • In caso di presenza di spettatori, l'operazione rientra nella categoria ‘specific’ ed è necessaria l'autorizzazione dell'Ente Nazionale per l'Aviazione.

I permessi sono rilasciati alle seguenti condizioni: 

  • Gli operatori di droni che non sono in possesso di un'assicurazione di responsabilità civile valida sono responsabili per eventuali danni subiti a seguito delle loro operazioni.
  • Tutto il personale direttamente coinvolto nelle operazioni è competente per svolgere i propri compiti e l'UAS sarà gestito solo da piloti remoti con gli appropriati livelli di competenza.
  • Gli operatori di droni e i piloti devono essere consapevoli che la raccolta di immagini di individui identificabili, anche inavvertitamente, quando si utilizzano telecamere montate su piccoli droni, può essere soggetta alla legge sulla protezione dei dati.
  • Gli operatori di droni devono essere consapevoli delle proprie responsabilità in merito alle operazioni da terreni privati ​​e di eventuali requisiti per ottenere l'autorizzazione appropriata prima di operare da un determinato sito. In particolare, devono assicurarsi di osservare le relative leggi di violazione e di non commettere inconsapevolmente una violazione durante lo svolgimento di un volo.
  • L'aviazione con equipaggio avrà la priorità su qualsiasi operazione con droni.
  • Le regole dell'aria si applicano anche con altri droni nelle vicinanze poiché potenzialmente più di un operatore di droni potrebbe operare contemporaneamente nella stessa area.
  • L'autodichiarazione presentata o l'autorizzazione all'esercizio rilasciata da questa Autorità con le condizioni scritte prefissate non pregiudicano tutte le altre leggi e regolamenti applicabili e gli adempimenti.
  • Il permesso di volo non può essere interpretato come un permesso per filmare persone o proprietà senza consenso o per trasportare oggetti con drone.
  • Gli operatori di droni devono essere raggiungibili al numero di cellulare fornito durante l'operazione del drone e devono assicurarsi che il proprio telefono cellulare sia carico.

Linee guida per condurre la valutazione dei rischi

Inizialmente una panoramica generica e l'ambito dell'operazione prevista utilizzando un semplice overlay dell'area (utilizzando uno strumento come Google Maps) inclusi i punti esatti di lancio e atterraggio (Latitudine e Longitudine) del drone all'interno di questa area operativa


I tunnel segreti di Malta: all'interno del mondo sotterraneo appena scoperto di La Valletta

La pittoresca capitale di Malta è stata utilizzata come set di Gladiator, Troy e King's Landing in Game of Thrones, ma è anche lacerata da passaggi sotterranei che risalgono ai leggendari Cavalieri di Malta. Mentre la città si prepara ad essere Capitale Europea della Cultura, i tunnel dovrebbero essere aperti al pubblico?

Ultima modifica il lun 3 feb 2020 12:49 GMT

Quando Albert Dimech ci ha riconosciuto, invece di presentarsi, ha semplicemente detto: "Seguimi".

Dimech aveva chiesto all'artista Leanne Wijnsma e a me di incontrarlo nel centro di La Valletta, capitale di Malta e capitale europea della cultura nel 2018. Wijnsma era stata incaricata dalla fondazione Valletta 2018 di creare un'opera d'arte sul mondo sotterraneo della città , e Dimech era il nostro punto di contatto.

Siamo arrivati ​​con qualche minuto di ritardo e senza fiato, superando i turisti che mangiavano il gelato al sole e scattavano foto alle fitte case verticali. Dimech ci ha immediatamente guidati verso il tribunale di Malta, dove, con sgomento delle guardie, ha preso un telefono da dietro il banco della sicurezza e ha avuto un'energica conversazione in maltese che in qualche modo ha assicurato l'accesso all'edificio.

Ci ha portato nella stanza dei rifiuti dove ha preso a calci i sacchetti della spazzatura e le scatole di cartone per rivelare una stretta scala a chiocciola. "Hanno scoperto questo tunnel solo pochi anni fa", ha detto mentre scendeva. Laddove la luce delle torce rimbalzava sulle pareti, potevamo vedere il rientro di centinaia di migliaia di oscillazioni di piccozza, evocando immagini spettrali di lavoratori che scavavano durante la seconda guerra mondiale - scavando freneticamente un rifugio per una popolazione sconvolta dai feroci bombardamenti aerei di Mussolini e poi Hitler.

In fondo alla scala, ci siamo trovati in piedi in un piede d'acqua. "Qui c'era un sistema di drenaggio, vedi i canali lungo i lati?" Egli ha detto. “Ma non drena più così bene. Le tue scarpe sono rovinate». In effetti lo erano.

La Valletta ha ricevuto lo status di patrimonio mondiale dell'Unesco nel 1980. Fotografia: Claudio Bruni/EyeEm/Getty Images

Punzonati fuori dalle pareti del tunnel, a zigzag per diffondere le onde d'urto, c'erano dozzine di rifugi. Ognuno era abbastanza grande da contenere una famiglia di quattro persone. I rifugi erano dotati di illuminazione elettrica e, sebbene abbiano più di 70 anni, molte delle lampadine erano ancora intatte.

Alcuni dei rifugi avevano altari scolpiti nelle pareti, pieni di effetti personali: ciotole, candele, bottiglie di vino. Ho spazzato via l'acqua stagnante per rivelare piastrelle del pavimento riccamente colorate e mi sono chiesto perché le persone avrebbero speso così tanto impegno per il design degli interni di un bunker di emergenza.

La risposta a questa domanda è strettamente connessa alla storia della Valletta stessa. Una roccia generosa situata strategicamente al crocevia tra Europa, Nord Africa e Medio Oriente, questa formidabile città fortezza è un sito del patrimonio mondiale dell'Unesco - così come il set di Gladiator, Troy e King's Landing in Game of Thrones. Ma è anche attraversato da così tanti passaggi sotterranei, è un miracolo che non sprofondi nel Mediterraneo. L'intera città è un bunker latente.

Dimech è una delle tante persone a La Valletta che sono diventate ossessionate da questo patrimonio sotterraneo. Seguendolo attorno a un immenso supporto strutturale circolare in mattoni e giù per altre scale, abbiamo tirato attraverso una cortina di radici di ficus spesse come un braccio, che si estendevano giù dal livello della strada per bere nelle piscine sotterranee.

Oliver Reed con i membri del cast e della troupe de Il gladiatore a La Valletta. Fotografia: Mediaficient/Rex/Shutterstock

Dall'altra parte delle radici c'era una camera alta 12 metri, illuminata da un raggio di luce proveniente dalla griglia di un tombino sopra, dove potevamo sentire le conversazioni e il suono stridente delle sedie da terrazza che scivolavano sulle pietre del selciato. Davanti a noi c'era una spiaggia sotterranea disseminata di spazzatura, come qualcosa di un romanzo di JG Ballard, punteggiata da centinaia di involucri di biscotti rossi. La scala dello spazio era schiacciante.

Dimech divenne impaziente. "Questo è niente. Vieni a vedere l'altro lato." Mentre ci aggiravamo intorno a un muro divisorio, c'era un'inspirazione collettiva. Direttamente sotto Piazza del Grande Assedio, con i suoi sciami di turisti, c'era una cisterna pubblica del XVI secolo costruita dai Cavalieri di Malta.

I Cavalieri di Malta, noti anche come Ordine di San Giovanni, si sono formati nel 1048, rendendoli uno dei più antichi ordini religiosi cattolici del mondo. I cavalieri arrivarono qui nel 1530, su lascito dell'imperatore del Sacro Romano Impero Carlo V, che cercò di estendere il controllo cattolico sul Mediterraneo conquistando Malta. L'impero ottomano, purtroppo, ebbe la stessa idea. Nel 1565 Solimano il Magnifico si mosse per prendere l'isola e scoppiò la guerra.

Molte delle feroci battaglie tra i Cavalieri e i Turchi durante quello che divenne noto come il Grande Assedio di Malta infuriarono sottoterra. Il calcare qui è morbido ma denso, il che lo rende ideale per intagliare fortificazioni, ma anche per scavare gallerie sotto di esse. Lo storico Ernle Bradford cattura il dramma nel suo libro The Great Siege: Malta 1565, dove descrive come i genieri turchi e i controminatori maltesi, scavando per salvarsi la vita, spesso irruppero nelle gallerie nemiche, dove "prima che entrambe le parti potessero ritirarsi per sparare accuse, cristiano e musulmano si sono cimentati con piccone, pala e pugnale”.

Una vista nella ferrovia abbandonata di Malta. Fotografia: Bradley L Garrett

I Cavalieri hanno tenuto la linea, però. Dopo la fine delle guerre, La Valletta è stata nominata la nuova capitale di Malta e la città come la conosciamo è stata fondata. Aveva un vantaggio difensivo naturale: la penisola del Monte Sciberras si affaccia su quello che sarebbe diventato il Grand Harbour e custodisce il porto naturale più profondo del Mediterraneo.

Sotto la città, nel calcare malleabile, i Cavalieri incisero un sistema fognario a griglia e scavarono nascondigli per cibo e acqua, al sicuro dietro le mura della città. Il governo maltese oggi afferma che La Valletta è "la prima città pianificata d'Europa".

È anche un cambiamento rapido. Mentre Malta si urbanizza e gli affitti aumentano drasticamente, molti cittadini vengono spinti verso i sobborghi, anche se la maggior parte dei posti di lavoro qui sono nel commercio estero, nell'industria e nel turismo. Il sindaco, Alexiei Dingli, ha affermato che gli affitti hanno iniziato a salire alle stelle “quando il governo ha avviato una serie di progetti di rigenerazione di alto profilo nella capitale”.

Ha anche puntato il dito contro la designazione di capitale della cultura. Questo schema, attivo dal 1985, inietta denaro nelle città per una serie di eventi culturali – musica, danza, mostre, conferenze e altro – e per migliorare le infrastrutture. Può essere una grande opportunità per una città, ma può anche portare a tensioni locali su aspettative, eredità e gentrificazione.

La Valletta è una città dagli innumerevoli strati. Fotografia: Bradley L Garrett

La Valletta non ha fatto eccezione. La polemica ha recentemente ruotato attorno alla riprogettazione della porta della città da parte dell'architetto Renzo Piano, che ha proposto una struttura modernista che, secondo alcuni, non è in linea con l'estetica più barocca di Malta. Architectural Review ha affermato che il governo maltese non ha notificato all'Unesco il piano, mettendo in dubbio la presenza continua della città nella lista del patrimonio mondiale, sebbene queste preoccupazioni siano state risolte da allora. Dimech ha in programma di aprire la cisterna ai turisti, un progetto che potrebbe generare qualche dibattito.

Negli ultimi dieci anni, vari schemi di rigenerazione urbana hanno anche disturbato la malavita dormiente di La Valletta. Nel 2009, la città ha condotto un'indagine archeologica sotto Piazza San Giorgio, vicino al palazzo presidenziale, al fine di costruire un parcheggio sotterraneo - e ha trovato un tunnel perduto. Il National Geographic riferì all'epoca che "i rami di collegamento del tunnel potrebbero aver incluso passaggi di servizio utilizzati dal capo ingegnere idraulico dei Cavalieri, o fontanile”.

Claude Borg era l'architetto responsabile del progetto del parcheggio, che è stato demolito dopo la scoperta. Nei suoi uffici a Floriana, Borg ha raccontato a Wijnsma e a me come ha rimosso un mucchio di pesanti blocchi di calcare nel seminterrato di un ristorante italiano in Archbishop Street e ha trovato un passaggio per la prima fontana d'acqua dolce di La Valletta. Ci sono voci, ha detto, che i Cavalieri abbiano costruito tunnel di fuga dal palazzo. “Posso anche dirti che questo tunnel si collega al palazzo. Se c'era una via di fuga segreta, era quella".

Wijnsma – come me, Dimech e molti maltesi – è infatuata dei mondi sotterranei urbani e ha dedicato molto tempo a scavarli da sola, spesso senza permesso. Il problema con i suoi tunnel autoscavati, però, è che «sono sempre temporanei e poco accessibili».

I cavi in ​​fibra ottica si estendono su un bunker della seconda guerra mondiale. Fotografia: Bradley L Garrett

Per il suo nuovo progetto a La Valletta, quindi, Wijnsma ha deciso di fare una scansione 3D della cisterna, in modo che i visitatori possano esplorare i tunnel senza doverli arrampicare. All'interno del tunnel, propone anche una connessione digitale a Leeuwarden, l'altra capitale europea della cultura 2018, trasformando la cisterna in un wormhole virtuale tra le due città.

Borg è stato il primo a mettere piede nella cisterna dalla seconda guerra mondiale. I lavori di ripristino di Republic Street avevano sfondato Great Siege Square, e fu chiamato per valutare i danni. È sceso con un collega, che ha afferrato una radice di ficus appesa al soffitto e le ha fatto cadere un grosso blocco sulla testa. "Se non avesse avuto un elmetto, sarebbe sicuramente morta".

Quando abbiamo detto a Borg del piano di Dimech di aprire il tunnel al pubblico, ha suggerito che c'erano luoghi migliori per un tale progetto, che non erano difficili da trovare. Questo perché a La Valletta c'è un rapporto diretto tra il sottosuolo e la superficie: molti spazi aperti urbani esistono proprio perché il vuoto sottostante rende difficile costruire sopra di essi.

Per individuare spazi sotterranei cavernosi, i cacciatori di tunnel spesso studiano immagini aeree alla ricerca di spazi aperti come parchi e piazze. Un visitatore attento a La Valletta noterà, ad esempio, che diverse distese aperte tra gli edifici sono ricoperte da quelli che assomigliano a funghi di pietra giganti. Questi tappi un tempo sigillavano il grano in silos sotterranei, al sicuro all'interno delle difese della città e pronti per un assedio. I registri dicono che 12 cisterne, simili alla cisterna del Grande Assedio, immagazzinavano acqua fresca per la città e potevano dissetare la sete di 40.000 persone per quattro mesi. La maggior parte di queste cisterne si trova sotto le pubbliche piazze.

Un ingresso ai tunnel militari in cui è stata presa la pietra per costruire sopra Fort St Elmo. Fotografia: Bradley L Garrett

La Valletta aveva anche una metropolitana (1883-1931), che servì da rifugio antiaereo per 5.000 cittadini durante la seconda guerra mondiale. Oggi, un parco lineare corre in cima alla ferrovia, che le giacche a vento da tunnel ti diranno che non è una coincidenza: come sopra, così sotto. Come Argia delle Città Invisibili di Calvino, la città si riflette in negativo.

Naturalmente, come ogni città densamente stratificata, le storie sotterranee si moltiplicano nel mito e nella memoria. La tradizione locale, rafforzata da accattivanti documenti storici, suggerisce, ad esempio, che ci fosse un tunnel sottomarino che collegava gli avamposti militari attraverso il Grand Harbour. Altri raccontano dei Cavalieri di Malta che attraversavano i sotterranei su carri trainati da cavalli.

In un vivace caffè vicino al palazzo, Zimmerman ci ha assicurato che entrambe le narrazioni erano improbabili e si è detto "non sapendo perché le persone sentano il bisogno di abbellire, dal momento che la realtà della metropolitana di La Valletta è già così affascinante". Per dimostrare il suo punto, ci ha fatto dondolare su una piccola sporgenza sopra il Mediterraneo agitato in uno spazio cavernoso scavato sotto le mura della città. “Questa doveva essere una base sottomarina della seconda guerra mondiale. Gli inglesi iniziarono a scavarlo e si resero conto, dopo qualche sforzo, che il costo di costruzione sarebbe stato all'incirca lo stesso della costruzione di un nuovo sottomarino. Quindi ecco perché non preservare questo incredibile pezzo di storia?"

Ovunque andassimo in città, qualcuno voleva mostrarci un labirinto, un negozio o un passaggio. Ci hanno raccontato di cantine, stalle, cripte, granai, bunker, pozzi di petrolio e ghiaccio, serbatoi, cisterne, fogne, porti d'uscita e tunnel di trasporto. Nei quartieri più densi non era chiaro se fossi sottoterra, fuori terra o sulla superficie originale di quello che un tempo era il Monte Sceberras.

Sulla strada per la base sottomarina della seconda guerra mondiale sotto La Valletta. Fotografia: Bradley L Garrett

Marc Zimmerman, del gruppo Malta Underground, ci ha portato lungo un sentiero costiero per vedere uno sbocco del sistema fognario della Valletta. Mentre ci dimenavavamo, ha spiegato che è stato costruito molto prima che Londra iniziasse a prendere in considerazione importanti opere igienico-sanitarie. In effetti, gran parte del groviglio sotterraneo di La Valletta è più denso, più antico e più complicato di quello di Londra.

Wijnsma ha parlato con John Sciberras, 83 anni, che ha aiutato a scavare un bunker per la sua famiglia di 18 persone quando aveva solo sette anni. Gli inglesi avevano occupato l'isola per difendersi da Rommel, che credeva che Malta fosse la chiave per mantenere il controllo del Nord Africa per i nazisti. "Tutti stavano scavando, scavando scavando", ha detto Sciberras. “Quindi avevamo un grande rifugio. Un corridoio, una stanza centrale, una stanzetta a sinistra e una a destra. Mio padre mi ha fatto un piccolo allegro. Abbiamo continuato a dire "chik, chik, chik" tutto il giorno e la notte. Tutti avevano fretta di scavare».

Sylvana Meli, 57 anni, ha detto a Wijnsma che la sua famiglia “è sopravvissuta alla guerra solo grazie ai nostri rifugi sotterranei. Uscire vivi è stata una rinascita. Questo ci rende tutti figli del sottosuolo. Tutti quelli che non sanno cosa c'è sotto i nostri piedi qui a La Valletta dovrebbero saperlo».

Poche settimane dopo il nostro primo vertiginoso viaggio, siamo tornati alla cisterna di Great Siege Square per uno spettacolo sconcertante: vernice arancione fluorescente per geometri è stata spruzzata su ogni superficie. Tale vernice, ci ha detto in seguito l'architetto Edward Said, probabilmente "non può essere rimossa senza danneggiare in qualche modo l'architettura".

Said era preoccupato: lo spazio della cisterna era unico a Malta per il modo in cui legava gli strati nella storia della città, e non voleva vederlo rovinato durante gli sforzi per aprirlo al pubblico. Il tunnel, ha detto, non si collegava solo agli scantinati delle persone, ma alla biblioteca nazionale, alla Concattedrale di San Giovanni e forse anche al palazzo presidenziale. Era un'arteria primaria e doveva essere trattata con cura.

Anche il tunnel ferroviario di Malta potrebbe presto diventare un punto critico. La ferrovia, che collega Floriana a La Valletta ed è attualmente utilizzata come corridoio per cavi di telecomunicazione, si dirama anche in numerosi rifugi della seconda guerra mondiale pieni di manufatti. Ogni anno, il consiglio locale organizza tour della metropolitana, e ogni anno questi tour sono pieni, ma almeno uno scrittore locale sostiene che avrebbe una funzione migliore come corridoio di trasporto rispetto a una funivia e attrazione turistica.


Vivere a Malta

Per molti espatriati, all'inizio vivere a Malta sembra una vacanza perenne. La vita di tutti i giorni a Malta prima o poi li raggiunge, anche in un luogo così pittoresco, ma c'è ancora molto da godere. Essendo un piccolo paese con poche o nessuna risorsa naturale, Malta è stata costretta a sfruttare al massimo i suoi altri vantaggi, la sua ricca storia, le bellissime coste e i cieli soleggiati. L'industria del turismo è quindi un'importante fonte di reddito per numerose persone.

Patrimonio storico e religioso

Gli espatriati dovrebbero prendersi del tempo fuori dai loro impegni per assaporare le delizie che la loro nuova casa ha da offrire. Gli storici dilettanti non dovrebbero perdere l'occasione di esplorare le vestigia del periodo preistorico di Malta. I complessi megalitici furono costruiti da una civiltà scomparsa che viveva a Malta ancor prima della costruzione delle piramidi. Se si preferisce il passato più recente, meritano una visita le varie fortezze e il Palazzo del Gran Maestro dell'epoca dei Cavalieri di Malta.

Anche se vivi a Malta da un po', non rimarrai senza chiese da scoprire. Secondo un detto locale, nelle isole ci sono 365 chiese, una per ogni giorno dell'anno. Molti di loro sono dedicati a San Paolo, che si dice abbia portato il cristianesimo a Malta stesso.

Oggi il 98% della popolazione è cattolica. La religione gioca ancora un ruolo importante nella vita quotidiana a Malta: espatriati e visitatori adorano le tradizioni delle singole parrocchie, con le loro celebrazioni in onore del santo patrono locale. Ma Malta è anche un paese socialmente conservatore, dove è vietato nuotare o prendere il sole in topless, l'aborto è severamente illegale e il divorzio non è stato introdotto fino al 2011.

Le arti dello spettacolo

Quando ti fanno male i piedi per il trotto da un imponente forte all'altro, da un'affascinante chiesa all'altra, Malta ti offre innumerevoli opportunità per sederti e continuare a divertirti. Il paese ha diversi teatri, tra cui l'Aurora Opera House per gli amanti della musica classica e il grandioso Teatro Manoel con i suoi interni barocchi. Gli spettacoli contemporanei trovano casa nel St James' Cavalier Center for Creativity, che ospita anche un cinema d'essai per produzioni indipendenti. Le altre sei sale cinematografiche di Malta sono per lo più multiplex incentrate sui blockbuster di Hollywood.

In estate, quando le notti sono dolci, è il momento della stagione dei festival di Malta: dalla musica corale al jazz allo Shakespeare all'aperto nei giardini di San Anton, c'è qualcosa per ogni appassionato di cultura! I residenti stranieri che vivono a Malta noteranno presto che la musica è un motivo di orgoglio per molte città maltesi. Le gare delle bande musicali sono una parte fissa della vita locale nei villaggi di Malta, causando un fervore generale solitamente riservato alle squadre di calcio popolari o ai favoriti delle corse di cavalli.

I grandi spazi aperti

A causa dell'incantevole scenario del paese e del clima favorevole, gli appassionati di attività all'aperto che vivono a Malta hanno varie opzioni per tenerli occupati. Anche se non puoi permetterti uno yacht tutto tuo, potresti voler letteralmente imparare le basi e provare un corso di vela. I subacquei apprezzano la varietà di siti di immersione intorno a Malta, Comino e Gozo, dove è possibile avventurarsi nei relitti della seconda guerra mondiale o ammirare la biodiversità delle barriere coralline del Mediterraneo.

Il Marsa Sports Club è un luogo di ritrovo per appassionati di golf, tennisti e giocatori di cricket. Non importa dove vivi attualmente a Malta, la piscina più vicina per nuotare qualche vasca non è mai lontana. Se desideri socializzare di più con i tuoi vicini maltesi, un gioco di bocci — la versione locale di bocce o boccia — è l'occasione perfetta!

Indipendentemente dalle attività che preferisci personalmente, una cosa è certa: vivere a Malta non sarà mai noioso.

Hai bisogno di trasferirti a Malta?

Rendilo facile con i nostri servizi di ricerca casa, trasloco, sistemazione e altri servizi essenziali.

Istruzione a Malta

Le famiglie espatriate a Malta non mancano di modi per interessare i propri figli al loro nuovo ambiente, alleviare la loro nostalgia e tenerli occupati. A seconda della tua provenienza, i tuoi bambini potrebbero trovare abbastanza eccitante la semplice vicinanza alla spiaggia.

Inoltre, molti preadolescenti entrano rapidamente in giro per la città quando non si tratta solo di cattedrali, opere d'arte o fatti storici noiosi. Un viaggio dedicato all'ammirazione dell'Armeria dei Cavalieri di San Giovanni, alla rievocazione delle rievocazioni storiche complete di cannonate o al vagare per le labirintiche catacombe di Malta attirerà il loro senso di avventura.

Imparare le basi

Purtroppo, la vita a Malta non può consistere in gite in famiglia e divertimento 24 ore su 24, 7 giorni su 7. I genitori devono ancora provvedere all'istruzione dei loro figli. In totale, ci sono 35 asili nido, molti dei quali situati nella regione di North Harbour.

Nella maggior parte delle comunità è possibile trovare asili nido statali gratuiti per bambini dai tre ai cinque anni. Oltre il 90% di tutti i bambini maltesi in quella fascia di età frequenta la scuola materna. Tuttavia, solo 3.578 bambini hanno ricevuto un'assistenza all'infanzia formale nel 2016 e molti invece frequentano le scuole della chiesa. Dal momento che quasi tutti a Malta sono bilingue (il 90% può parlare inglese), la barriera linguistica non sarà un grosso problema fintanto che tuo figlio ha alcune abilità di base dell'inglese.

All'età di cinque anni, gli alunni a Malta iniziano la scuola elementare. Il curriculum ufficiale della scuola primaria dura sei anni e comprende principalmente le seguenti materie: maltese, inglese, matematica, studi sociali ed educazione religiosa. Quest'ultimo riflette l'enorme influenza del cattolicesimo sulla società di Malta, ma i genitori espatriati dovrebbero sapere che è un argomento di esclusione a cui i bambini non nazionali non devono partecipare.

Allargare l'orizzonte

All'età di undici anni, i ragazzi di Malta erano soliti sostenere l'esame Eleven plus nell'ultimo anno di istruzione elementare. I risultati di questo esame determinerebbero quali studenti potrebbero frequentare il prestigioso liceo accademico. Tuttavia, a causa delle recenti riforme, l'Eleven plus è stato sostituito da un test nazionale di fine scuola primaria allo scopo di valutare i progressi accademici generali. Il liceo è stato gradualmente eliminato e la maggior parte dei ragazzi maltesi ora frequenta una scuola secondaria inferiore nel loro bacino di utenza.

L'istruzione secondaria è obbligatoria per gli studenti di età compresa tra gli 11 ei 16 anni. I primi due anni della scuola secondaria inferiore hanno un orientamento generale più ampio, mentre dal terzo al quinto anno introducono poi la specializzazione attraverso materie opzionali. Il curriculum secondario comprende lezioni di matematica, maltese, inglese, altre lingue straniere (arabo, francese, tedesco, italiano o spagnolo), scienze (soprattutto fisica e informatica), storia, scienze sociali, geografia, educazione religiosa (che rimane opzionale per i bambini espatriati), arte, musica e educazione fisica. Questa educazione a tutto tondo dovrebbe preparare gli studenti per l'esame MATSEC all'età di sedici anni. In alternativa, gli studenti possono scegliere di sostenere gli esami di livello O, dove è essenziale superare matematica, inglese, una materia scientifica, maltese e una lingua straniera.

Successivamente, gli adolescenti più grandi possono iscriversi a corsi di laurea professionale presso il Malta College of Arts, Science and Technology o l'Institute of Tourism Studies. I più inclini all'accademia possono frequentare altri due anni di scuola secondaria superiore, offerti da una manciata di scuole statali a Malta. Il cosiddetto “junior college” li rende idonei per l'istruzione superiore, in particolare presso l'Università di Malta, e si conclude con un esame vagamente basato sul Baccalaureato Internazionale, il Certificato di Matricola.

Scuole statali vs. scuole private

Le famiglie di espatriati con un budget limitato beneficiano dell'accesso all'istruzione gratuita di Malta fornita dalle scuole statali. Tuttavia, il maltese svolge un ruolo molto più importante nella maggior parte delle scuole pubbliche, il che potrebbe ostacolare i progressi accademici dei tuoi figli. Circa il 30% di tutti gli studenti a Malta viene inviato a scuole private, gestite dalla Chiesa cattolica o da diverse organizzazioni indipendenti. Le scuole private hanno l'ovvio vantaggio che il loro mezzo di insegnamento è quasi esclusivamente l'inglese.

Sia nelle scuole statali che nelle istituzioni private, tuttavia, i tuoi figli sono tenuti a frequentare le lezioni di maltese (insegnate a livello di madrelingua) e a sostenere l'esame secondario in maltese. Se sai che il tuo tempo come espatriati a Malta finirà prima che i tuoi figli compiano sedici anni, questo è per lo più un fastidio inevitabile.

Ma se il tuo sedicenne non può sostenere l'esame nazionale in una lingua che parla a malapena, le scuole internazionali sono l'unica via d'uscita. Attualmente, ce ne sono solo pochi a Malta, la Verdala International School, il St Edward's College, la RBSM International Boarding School e il QSI Malta. Come tutte le altre scuole private, richiedono tasse universitarie e hanno solo un numero limitato di posti disponibili.

Salute e sicurezza a Malta

Consigli di sicurezza

Se stai per partire per la vita da espatriato a Malta, non ci sono molti rischi per la salute o la sicurezza di cui preoccuparsi. I crimini contro la proprietà come il borseggio, lo scippo o il furto di auto parcheggiate sono gli incidenti più frequenti e la violenza è piuttosto rara. Tuttavia, ci sono state delle rapine occasionali, a volte con un coltello, e alcuni dei famosi locali notturni di Sliema, St Julian's o Paceville possono diventare turbolenti. Gli autobus pomeridiani affollati possono essere presi di mira dai borseggiatori, in particolare i percorsi 12 e 13 tra La Valletta e St Julian's. Inoltre, c'è stato un aumento delle truffe, quindi fai attenzione alle richieste di fondi, alle offerte di lavoro o a un incontro faccia a faccia con qualcuno con cui hai parlato solo su Internet. Tuttavia, vivere a Malta è per lo più sicuro.

Se dovessi avere la sfortuna di diventare vittima di un crimine, non esitare a chiamare la polizia locale. Il numero di emergenza generale è il 112. In caso di crimini violenti, come aggressioni sessuali, o se sei accusato di comportamento criminale, ti consigliamo di contattare la tua ambasciata o consolato. Possono aiutarti a ottenere consulenza legale e altro supporto.

Check-up, buon senso e autotutela

Prima di partire per Malta, fai una visita al tuo medico di famiglia per ottenere i tuoi colpi di richiamo per le vaccinazioni standard (MMR, poliomielite, difterite, pertosse e tetano), e magari aggiungere una vaccinazione per l'epatite A e B. Non ci sono pericoli malattie a Malta, quindi alcuni consigli di buon senso dovrebbero essere sufficienti.

Innanzitutto, l'acqua del rubinetto locale non è consigliata per bere, quindi devi sborsare regolarmente dei soldi per l'acqua in bottiglia. Soprattutto nei caldi mesi estivi, è importante mantenersi idratati.

Dovresti anche fare attenzione a evitare il caldo e a proteggerti dalle scottature solari o dai colpi di calore. I livelli di ozono a volte possono essere alti, quindi non impegnarti in attività faticose all'aperto in questi giorni. Gli espatriati con malattie reumatiche e respiratorie si lamentano del clima umido in inverno.

Sanità per tutti

I visitatori a breve termine a Malta hanno libero accesso al sistema sanitario locale per cure impreviste purché siano in possesso di una tessera sanitaria europea. Questo è un modo semplice per i cittadini dell'UE di ottenere la copertura sanitaria per i loro viaggi all'interno dell'Unione europea.

Chiunque entri a Malta con un visto Schengen di solito deve mostrare la prova della copertura assicurativa sanitaria durante il processo di richiesta. Anche i cittadini dei paesi che hanno un accordo di esenzione dal visto per viaggi di breve durata a Malta dovrebbero assicurarsi di ottenere un'assicurazione di viaggio per le cure di emergenza.

Se hai un lavoro retribuito a Malta, sei ufficialmente un lavoratore autonomo o possiedi una piccola impresa, devi pagare i contributi basati sul reddito al sistema assicurativo nazionale. Ciò include l'assistenza sanitaria sponsorizzata dal governo e in tal modo si ottiene l'accesso automatico all'assistenza sanitaria pubblica.

A causa del passato della nazione come colonia britannica, il sistema sanitario maltese è strettamente modellato sul NHS, ma ha una reputazione migliore rispetto al suo equivalente britannico. I residenti stranieri con copertura sanitaria pubblica di solito si rivolgono prima a un medico di base oa un centro di cure primarie. Specialisti e ospedali forniscono loro cure secondarie e terziarie per interventi più complicati.

Assicurazione sanitaria privata a Malta

I residenti all'estero che non sono venuti a Malta per un'attività lucrativa sono generalmente tenuti a stipulare un'assicurazione sanitaria privata per ottenere un visto e un permesso di soggiorno. Ad esempio, questo vale per gli studenti internazionali o per chiunque faccia domanda per il regime di residenza permanente.

Le persone a carico disoccupate (es. coniuge, figli) dei dipendenti espatriati sono la principale eccezione: se il loro familiare è coperto da un'assicurazione sanitaria pubblica, la copertura si estende anche a loro. Naturalmente, anche i cittadini e i residenti stranieri coperti dalla sanità pubblica possono acquistare piani assicurativi privati ​​per integrare l'assistenza sanitaria statale ed evitare pagamenti diretti per costi che non sono sostenuti o rimborsati dal sistema sanitario pubblico.

Scegliere il giusto servizio medico

Gli standard di qualità delle cure mediche a Malta vanno da buoni a eccellenti e, se capisci l'inglese, non devi temere la barriera linguistica. Molti medici parlano anche italiano e potresti riuscire a trovare alcuni medici con altre competenze linguistiche. Secondo un rapporto del 2012 della Commissione europea, circa l'11% degli abitanti di Malta è in grado di conversare in francese e ci sono, ad esempio, anche alcuni medici di lingua tedesca.

Gli ospedali pubblici più importanti di Malta sono l'Ospedale Mater Dei di Msida e l'Ospedale Generale di Gozo. Il St James' Hospital di Sliema è la più grande clinica privata.

Trasporti a Malta

Fatti strada attraverso Malta

Vivere a Malta offre l'opportunità di godersi uno dei principali luoghi di vacanza in Europa. Tuttavia, per sfruttare al meglio questa graziosa isola, dovresti anche essere ben informato sui dettagli pratici. La nostra guida alla vita a Malta offre una panoramica utile su tempo libero, istruzione, assistenza sanitaria e trasporti.

  • Vivere la vacanza maltese
  • Malta: offrire la migliore istruzione per i tuoi figli
  • Essere in salute e stare al sicuro a Malta

Viaggiare per aria e per mare

Poiché Malta è una nazione insulare, il suo aeroporto internazionale è la principale porta di accesso ad altri paesi. Situata a circa otto chilometri da La Valletta, si prevede che la sede della compagnia di bandiera Air Malta abbia servito 5,2 milioni di passeggeri entro la fine del 2017. L'aeroporto offre voli diretti verso varie destinazioni, principalmente in Europa, Medio Oriente e Nord Africa, anche se alcuni di questi collegamenti possono essere limitati all'alta stagione turistica.

L'aeroporto offre quattro autobus espressi per altre parti del paese, navette dirette per diversi grandi hotel e un servizio taxi 24 ore su 24. Ad esempio, la tariffa del taxi per Sliema è di 20 EUR mentre si prende un bus navetta per il Le Meridien l'hotel a St Julian's attualmente costa 8 EUR.

Malta e la vicina isola più piccola di Gozo sono collegate tramite traghetto. Inoltre, ci sono servizi di traghetti per la Sicilia e l'Italia continentale. Il Grand Harbour di La Valletta è un porto popolare per le navi da crociera. Gli yacht privati ​​gettano l'ancora a Marsamxett, mentre Marsaxlokk è il terminal merci più importante di Malta.

Si tratta di trasporti pubblici

La rete di trasporto pubblico a Malta è costituita esclusivamente da autobus. Mentre il vecchio sistema di autobus funzionava su un modello di proprietà individuale, è stato sostituito da un servizio di autobus centralizzato nel 2011. Questo servizio di autobus centralizzato è stato sostituito da un nuovo servizio di autobus nel 2014. Alcuni modelli di autobus più vecchi si trovano ancora su "nostalgia" percorsi per i visitatori. Tuttavia, le linee di autobus regolari sono facili da riconoscere dai colori verde e bianco dei veicoli (con aria condizionata!).

Malta Public Transport è una nuova società costituita nel 2014 per gestire i servizi di autobus a Malta e Gozo. Nel luglio 2015 è stata introdotta la carta Tallinja. Questa è una carta intelligente di plastica che trattiene il tuo credito. Ci sono 5 diverse carte Tallinja disponibili per diverse età e per i residenti di Gozo. La carta Tallinja Explore offre 7 giorni di viaggio illimitato. Se non vuoi una carta Tallinja e non vuoi pagare per ogni singolo viaggio, la carta Tallinja 12 Single Day Journey è l'opzione migliore per te. Oltre alla carta Tallinja, gli unici altri biglietti che possono essere acquistati sono i biglietti di viaggio singolo. I biglietti del Viaggio Singolo possono essere acquistati a bordo degli autobus.

Se vuoi prendere un taxi a Malta, tieni presente che solo i taxi bianchi possono essere fermati per strada. I taxi neri sono disponibili solo su chiamata, ad es. tramite la compagnia di taxi Ecabs (2138 3838). Un'altra particolarità dei taxi maltesi: non hanno tassametro, quindi ricordatevi di concordare la tariffa in anticipo.

Come ottenere la patente di guida a Malta

Se preferisci guidare piuttosto che prendere l'autobus, puoi utilizzare la tua patente estera per un massimo di 12 mesi. Dopodiché, devi ottenere un permesso di guida maltese. Se la tua patente originale è stata rilasciata in un altro stato membro dell'UE, in Australia o in Svizzera, puoi cambiarla con una patente di guida locale. I conducenti di altre nazioni devono trovare un istruttore di guida e ottenere il permesso maltese da zero.

Una volta che hai vissuto a Malta per almeno 185 giorni nell'anno precedente, contatta l'Unità per le licenze dei conducenti e dei veicoli (scorri verso il basso per informazioni sull'indirizzo). Devi portare loro un modulo di domanda compilato, una fotografia del passaporto, una copia della tua patente e la tua carta d'identità.

L'ufficio licenze si metterà in contatto con l'equivalente del DVLU nel tuo paese d'origine. Non appena riceveranno le informazioni di cui hanno bisogno, ti ricontatteranno. Presenta la tua patente originale al DVLU di Malta e per una tassa di 80,00 EUR, la patente di guida maltese sarà tua.

Dazi all'importazione e limiti di velocità

Importare la propria auto a Malta è spesso costoso e sempre fastidioso. I dazi all'importazione tendono ad essere piuttosto elevati (ad eccezione dei veicoli personali delle persone che si trasferiscono a Malta, a condizione che l'auto abbia più di due anni). Indipendentemente dal costo finanziario, il processo di importazione comporta invariabilmente un sacco di burocrazia. Potrebbe essere più conveniente acquistare un'auto di seconda mano a Malta o ottenere un contratto di locazione a lungo termine a basso costo.

A causa dell'elevata densità di popolazione, le strade strette di Malta sono spesso congestionate e gli incidenti stradali sono comuni. Quindi non dimenticare di stipulare un'assicurazione auto completa e di tenerti sul lato sinistro della strada (quest'ultimo spesso confonde gli espatriati dall'Europa continentale). I limiti di velocità possono anche essere più severi di quelli a cui sei abituato: nelle città e nei villaggi non devi superare i 50 km/h e la velocità massima su strada è di 80 km/h. Guidare sicuri!

Vuoi trasferirti? Se non ti sei mai trasferito all'estero, il processo sarà travolgente e, se lo hai fatto, conosci l'onere che ti attende. Qualunque sia la fase in cui ti trovi, InterNations GO! può aiutarti con una serie completa di servizi di trasloco, come la ricerca della casa, la ricerca della scuola, le soluzioni per i visti e persino il trasferimento degli animali domestici. Il nostro esperto team di espatriati è pronto a far partire il tuo trasferimento, quindi perché non iniziare subito il tuo trasferimento all'estero e contattarci oggi? Meglio iniziare presto!


Malta è composta da tre isole abitate:

  • Isola principale Malta, popolazione: 460.171 [1]
  • Gozo, popolazione: 33.388 [1]
  • Comino, popolazione: 3

Dove si trova Malta?

Malta si trova a sud della Sicilia (Italia), al centro del Mediterraneo. Di più qui: Dov'è Malta?

Tempo e clima

Malta ha un clima mediterraneo, caratterizzato da estati calde e secche e inverni miti con precipitazioni e piogge relativamente poco frequenti. Le stagioni tradizionali sono un po' diverse rispetto ad altri paesi europei, avendo brevi stagioni primaverili e autunnali con condizioni meteorologiche che cambiano meno gradualmente rispetto ai paesi più lontani dall'equatore.

I mesi più caldi dell'anno sono luglio e agosto, con temperature medie diurne che raggiungono i 32°C, con occasionali ondate di calore che raggiungono i 40-42°C. I mesi più freddi dell'anno sono gennaio e febbraio (con temperature diurne che raggiungono in media i 16 °C e minime che scendono sotto i 10 °C), mentre novembre e dicembre sono in genere i mesi più piovosi.

Sebbene non nevichi mai, il paese ha familiarità con condizioni meteorologiche relativamente estreme con piogge abbondanti, temporali e grandinate che si verificano di tanto in tanto, a volte causando inondazioni nelle aree più basse come le valli.


Vedi [ modifica ] [ aggiungi elenco ]

L'antica capitale di Mdina, conosciuta anche come la Città Silenziosa, si trova in un punto alto nel cuore dell'isola. Circondata dalla pittoresca città di Rabat, questa fortezza è uno dei gioielli più belli di Malta, che vanta architettura, storia e una tazza di caffè di qualità con una splendida vista. Mdina diventa molto tranquilla e romantica la sera quando gli escursionisti partono.

La Valletta è simile in quanto vanta una ricca storia, ma, essendo la capitale di oggi, è molto viva e molto più moderna, fungendo da zona commerciale durante il giorno e offrendo una serie di musei e siti culturali. Di particolare rilievo è la Concattedrale di San Giovanni, costruita da uno dei primi Gran Maestri dei Cavalieri Ospitalieri. Contiene le varie cappelle delle lingue dei cavalieri, con dipinti di Caravaggio, arazzi e varie reliquie di immenso valore per il patrimonio maltese. I piani stessi della Cattedrale sono le tombe dei più famosi cavalieri dell'Ordine di San Giovanni, e una cripta, anche se interdetta ai turisti, ospita i corpi di alcuni dei più illustri dei Gran Maestri, tra cui il fondatore della città, Jean de Valette.

Le attrazioni da non perdere includono i siti Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco come l'Ipogeo e i templi megalitici che si possono ammirare sia a Gozo che a Malta e sono i più antichi del mondo.

A Gozo predomina un'atmosfera rurale. I visitatori saranno interessati a dare un'occhiata all'impressionante caratteristica geografica del Mare Interno, scavato dal Mediterraneo. Si può anche visitare la Cittadella, la versione di Mdina di Gozo. Gozo si trova 5 km a nord-ovest di Malta ed è raggiungibile con una traversata di 25 minuti da Cirkewwa, il porto settentrionale di Malta.

Per uno sguardo alla vita più tradizionale maltese, il sud di Malta, raramente visto, è una possibile opzione per la visita. Borghi come Ghaxaq spesso sfuggono all'attenzione del pubblico, ma alcune delle chiese più belle dell'isola si trovano nel sud. Le numerose chiese di Malta sono testimonianze dello stile e del design del loro tempo. Molte città del nord sono state private della loro cultura a causa della rapida urbanizzazione, ma questo è stato avvertito meno nel sud dell'isola.

Se visiti Malta in estate, assicurati di visitare una delle feste della città/villaggio. Ogni città o villaggio ha almeno una festa dedicata a un santo. La festa di solito dura una settimana (nella maggior parte dei casi dal lunedì alla domenica), con il suo picco solitamente il sabato. Durante questa settimana, il villaggio o la città sarà decorato con diversi ornamenti e opere d'arte come statue, luci e dipinti su arazzo. Nella maggior parte dei casi, la festa sarebbe anche dotata di fuochi d'artificio, sia aerei che terrestri (che sono piuttosto spettacolari e unici a Malta). Ogni festa ha le sue caratteristiche, e le rivalità tra alcune feste di paese sono abbastanza note. Alcune delle feste più famose sono quelle della Madonna del Giglio a Mqabba (terza domenica di giugno), di San Filippo a Zebbug (seconda domenica di giugno), del Monte Carmelo a Zurrieq (domenica prima dell'ultima di luglio), di Santa Maria di Imqabba, Qrendi (il 15 agosto), Santa Caterina a Zurrieq (prima domenica di settembre) e la Natività di Nostra Signora a Mellieha e Naxxar (l'8 settembre). Sono disponibili anche tour organizzati per le feste di paese per i turisti.

Durante il mese di aprile, nella zona di La Valletta/Floriana si svolge una gara di fuochi d'artificio, dove diverse fabbriche di fuochi d'artificio si sfidano tra loro, esibendo le loro opere migliori sia a terra che ad aria. È spettacolare e soprattutto è gratuito.

Durante l'estate vengono organizzate diverse feste del vino, due delle quali a La Valletta e una a Qormi. È una grande esperienza degustare diversi vini maltesi a prezzi molto economici. (Alla festa di Qormi a settembre e alla festa del vino Delicata ad agosto compri una tazza da 12 euro, e puoi bere quanto vuoi alla festa del vino Marsovine a luglio, compri una tazza e 14 gettoni per 10€). A Ta' Qali viene anche organizzata una festa della birra (luglio-agosto).

Infine, i templi megalitici di Malta sono le più antiche strutture autoportanti sulla Terra, e non bisogna dimenticare di fare passeggiate in campagna. Le destinazioni turistiche più popolari di Sliema e St. Julians probabilmente hanno meno da offrire per quanto riguarda il gusto di Malta, sebbene continuino ad essere le più frequentate. Sono i luoghi più moderni, con la maggior parte dei vecchi edifici che sono stati abbattuti a causa della notevole industria delle costruzioni che alimenta l'economia. La principale zona della vita notturna di Malta si trova qui, specialmente a Paceville.


Squadra

Ramya Swaminathan Amministratore delegato

Ramya Swaminathan ha guidato lo spin-out di Malta da X, Alphabet's Moonshot Factory (ex Google X). È entrata a Malta da Rye Development, dove è stata CEO, co-fondatrice e membro del consiglio di amministrazione di FFP New Hydro. Sotto la sua guida, Rye Development è diventata il principale sviluppatore di nuovi progetti idroelettrici negli Stati Uniti e il suo portafoglio di progetti di sviluppo, tenutosi presso la sua affiliata Holdco, FFP New Hydro, è avanzato dal concetto attraverso la licenza FERC e il finanziamento dello sviluppo in fase avanzata. È stata anche responsabile dell'espansione della piattaforma di Rye nell'accumulo di energia, con l'aggiunta di due importanti progetti di sviluppo dell'accumulo idroelettrico nel Pacifico nord-occidentale. Alla Rye Development, la signora Swaminathan ha guidato un team multidisciplinare, con specialisti in ingegneria e costruzioni, aspetti normativi e ambientali e marketing energetico. Ha anche guidato l'azienda attraverso diversi round di finanziamento, sia a livello di piattaforma che di progetto.

Prima del suo lavoro nel settore dell'energia idroelettrica, la signora Swaminathan è stata banchiere delle finanze pubbliche, più recentemente come direttore presso UBS, dove si è concentrata sui clienti dell'energia pubblica e ha gestito finanziamenti per oltre 10 miliardi di dollari. La signora Swaminathan ha conseguito un Master in Public Policy presso la John F. Kennedy School of Government e una laurea in Antropologia presso l'Amherst College.

Alberto MoralesCapo dell'ufficio finanziario

Al arriva a Malta da PurEnergy, un fornitore di servizi di gestione patrimoniale per società di private equity e altri proprietari di attività di generazione di energia, di cui era presidente. Al ha oltre vent'anni di esperienza, con competenze gestionali, finanziarie e legali, nei settori energetico, manifatturiero e delle infrastrutture. Il suo curriculum di successo nella costruzione di società include ruoli come: amministratore delegato di Energy Management, Inc. (EMI), uno sviluppatore di energia e CFO IPP del Gainesville Renewable Energy Center (GREC), un progetto di energia da biomassa da 100 MW che ha contribuito a sviluppare, finanziare e gestire il CFO di American Renewables, una piattaforma di sviluppo di progetti di energia da biomassa e COO di Environmental Power Corporation / Microgy, uno sviluppatore quotato in borsa di impianti di gas naturale rinnovabile. All'inizio della sua carriera, Al è stato un banchiere d'investimento presso Furman Selz / ING Barings e un avvocato aziendale nell'ufficio di New York di Gibson, Dunn e Crutcher.

Al ha conseguito un J.D. presso la Columbia Law School, dove è stato membro del Board of Editors della Columbia Law Review, un MBA presso la Columbia Business School e una laurea in Economia presso la Cornell University.

Ty JagersonVicepresidente Commercializzazione

Ty Jagerson è arrivato a Malta da Google X, dove ha sviluppato soluzioni innovative per il mercato globale dell'energia. Ty è stato in precedenza CEO di Village Power Finance, una piattaforma di finanziamento e sviluppo solare per organizzazioni comunitarie come università, chiese, scuole, città e imprese locali. In precedenza Ty è stato presidente di HelioPower, un'azienda di soluzioni integrate di energia rinnovabile con oltre 3000 sistemi installati. Ty ha oltre 15 anni di esperienza in energie rinnovabili, sviluppo tecnologico e finanza. È entrato a far parte di HelioPower attraverso l'acquisizione di Simple Energies, una società di sviluppo di energie rinnovabili che ha fondato nel 2009. Prima di Simple Energies, Ty ha co-fondato SolFocus, Inc., un'azienda pionieristica CPV, e ha trascorso 5 anni presso Xerox PARC commercializzando tecnologie e co -avvio dell'iniziativa Cleantech del PARC. Ty ha trascorso 6 anni nell'Europa orientale e ha avviato una delle prime ESCO della regione.

Ty ha conseguito un MBA alla Wharton, parla russo e detiene 6 brevetti. Fa parte del consiglio di amministrazione dell'Università della California, Merced, e del comitato consultivo degli ex studenti del Wharton's Institute for Global Environmental Leadership. È consulente della società di energia da biomasse Phoenix Energy, docente regolare di project finance a Stanford e mentore presso il TomKat Center for Sustainable Energy di Stanford. Ty ha lavorato professionalmente in oltre 25 paesi.

Benjamin Bollinger, Ph.D.Vicepresidente iniziative strategiche

Ben Bollinger si è unito a Malta con un background nello stoccaggio di energia e nelle startup. Dal 2007 al 2015, Ben è stato ingegnere capo e co-fondatore di SustainX, dove ha guidato l'ingegneria dei sistemi e la progettazione dei processi della tecnologia ICAES (Isothermal Compressed Air Energy Storage) dell'azienda. Attraverso tre iterazioni di sviluppo - prototipo commerciale da kW da banco a MW - e quasi 40 milioni di dollari raccolti in 8 anni, Ben ha visto molti degli alti, bassi e insidie ​​in cui possono incorrere le startup.

Nei tre anni intermedi, Ben è stato vicepresidente dell'ingegneria presso Altaeros, una startup di torri cellulari più leggera dell'aria che sviluppa grandi aerostati autonomi (palloni legati) per consentire l'implementazione economica delle infrastrutture di telecomunicazioni rurali.

Ben ha conseguito il dottorato di ricerca e l'abilitazione alla Thayer School of Engineering concentrandosi su acustica, imaging medico ed elaborazione del segnale e il suo BA presso il Dartmouth College concentrandosi su ingegneria meccanica e termodinamica.

Elvir MujanovicVicepresidente finanziario

Elvir Mujanovic è arrivato a Malta da Rye Development, dove era VP of Finance. In Rye Development, Elvir era responsabile della supervisione delle attività di finanza aziendale, contabilità e finanziamento dei progetti. Prima di FFP, Elvir ha trascorso quattro anni presso UBS e Merrill Lynch strutturando oltre 3 miliardi di dollari di obbligazioni garantite da attività per agenzie di finanziamento statale per l'edilizia abitativa. Elvir ha una laurea in finanza e contabilità presso la Northeastern University e un MBA presso la Tuck School of Business di Dartmouth.

Erhan KaracaVicepresidente Ingegneria

Erhan si unisce a Malta dopo 13 anni con GE USA, dove nel suo ruolo più recente di Combined Cycle Systems Engineer ha definito il sistema di impianto/progettazione meccanica, l'operatività e le emissioni. Ha oltre 25 anni di esperienza nel settore della generazione di energia e ha ricoperto una varietà di ruoli durante quel periodo, tra cui ingegnere progettista, ingegnere di progetto, integrazione di sistema/leader tecnico, ingegnere principale, product manager e leader del team di applicazioni del cliente. Ha oltre un decennio di esperienza nella guida di team multifunzionali e multiculturali in varie attività, tra cui la progettazione del sistema CCGT, l'operatività, la messa in servizio e la gestione del sito.

Prima di lavorare in GE, Erhan ha lavorato presso Hatch-Acres in Canada, dove è stato il System Design Coordinator assegnato a GE Combined Cycle Systems Engineering. Ha guidato lo sviluppo della documentazione che delinea il funzionamento dell'impianto, ha definito la sequenza operativa dell'impianto per il funzionamento del bypass della turbina a vapore e ha verificato l'adeguata capacità di progettazione di sistemi/apparecchiature HRSG e BOP. Erhan ha conseguito una laurea in ingegneria ambientale presso la Middle East Technical University di Ankara, in Turchia, e ha una comprovata esperienza nel raggiungimento di risultati di successo per prodotti sofisticati. Non vede l'ora di portare la sua esperienza nel settore per affrontare le sfide offerte da Malta.

Oke duroResponsabile tecnico, turbomacchine

Harsh Oke è entrato a far parte di Malta dopo 21 anni con General Electric come Systems Engineer, Services Engineer e Performance Test Engineer per applicazioni di turbine eoliche e termiche. In questi ruoli, ha progettato centrali elettriche a ciclo combinato turbina a gas / turbina a vapore, ha lavorato con società di approvvigionamento e costruzione di ingegneria durante le fasi di progettazione dettagliata e messa in servizio, ha fornito l'ingegneria dei sistemi per servizi e aggiornamenti, ha guidato iniziative di cost-out e innovazione e ha eseguito test delle prestazioni sia per applicazioni a ciclo combinato che per turbine eoliche. Harsh ha conseguito un MS in Ingegneria Meccanica presso la Purdue University BE presso il College of Engineering, Pune, India e un MBA presso l'Union Graduate College/Clarkson University.

Mert Geveci, Ph.D.Direttore, Ingegneria dei sistemi di controllo

Mert è entrato a far parte di Malta con un background nella progettazione e implementazione di sistemi di controllo in una vasta gamma di settori che vanno dai motori diesel alle turbine eoliche. Prima di entrare a far parte di Malta, Mert ha guidato gli sforzi di ricerca e sviluppo relativi ai controlli presso GE Renewable Energy, concentrandosi sulle applicazioni eoliche offshore, ed è stato coinvolto nello sviluppo di (quella che diventerà) la più grande turbina eolica del mondo: Haliade-X. Prima di entrare in GE, Mert è stato consulente tecnico presso Cummins Inc., concentrandosi sul controllo, il rilevamento dei guasti e l'integrazione dei sistemi di motori diesel.

L'applicazione del suo background e della sua esperienza alla creazione di tecnologie che aiutano il nostro ambiente è stata l'obiettivo e la passione della carriera di Mert. Ritiene che soluzioni di controllo ben sviluppate consentano sistemi efficienti e robusti, che a loro volta migliorano la fattibilità delle prossime generazioni di tecnologie energetiche e di trasporto.

Mert ha conseguito il dottorato di ricerca presso la Purdue University nell'area del rilevamento dei guasti e del controllo dei motori a combustione interna. Ha anche conseguito un MS in fluidodinamica sperimentale presso la Lehigh University e un BS presso la Middle East Technical University di Ankara, in Turchia.

Thomas LeRoy Responsabile tecnico, integrazione dei sistemi di impianto

Tom si unisce a Malta dopo una carriera di trentacinque anni presso General Electric, dove è stato più recentemente Plant Product Manager. Ha una vasta esperienza tecnica nella progettazione e nelle interazioni di sistemi di impianto e risultati chiave nello sviluppo del prodotto, inclusa la fornitura di tecnologia HA best-in-class sul mercato. Ha dimostrato la leadership nell'ingegneria dei sistemi, inclusa la capacità di guidare grandi team per raggiungere obiettivi e stabilire una visione per il successo con esperienza nell'istituire strategie chiave che guidano miglioramenti al costo totale di installazione, tra cui semplificazione del prodotto, standardizzazione, modularizzazione di accessori e concetti di costruibilità per migliorare la competitività del prodotto .

Il suo team presso GE ha completato diversi progetti di impianti e gestito programmi relativi a turbine a gas, turbine a vapore, generatori, accessori e controlli in applicazioni a ciclo combinato e ha completato lo sviluppo e la convalida dell'impianto 109HA presso la centrale elettrica di Bouchain, ottenendo il record mondiale di maggiore efficienza. I riconoscimenti dell'azienda e del settore di Tom includono l'impianto CC più efficiente del mondo (2016) e l'impianto dell'anno (2017) per la centrale elettrica di Bouchain, tra gli altri. Ha conseguito una laurea in ingegneria meccanica presso la Clarkson University.

Michael Geyer, Ph.D.Amministratore delegato, Affiliati europei di Malta

Michael Geyer ha sviluppato con successo negli ultimi quindici anni sei grandi progetti CSP internazionali con una capacità totale di 450 MW e un investimento totale di oltre 2.200 milioni di dollari da zero alla chiusura finanziaria. Dal 2007 ha costruito e guidato l'attività solare internazionale di Abengoa e gli sviluppi dei progetti nei principali paesi del mercato solare Algeria, Egitto, Cile, Cina, India, Marocco, Sud Africa ed Emirati Arabi Uniti. Tra il 2000 e il 2008 è stato segretario esecutivo dell'accordo di attuazione dell'IEA SolarPACES. Dal novembre 2007 è stato eletto Vicepresidente della European Solar Thermal Electricity Association ESTELA. È autore o coautore di oltre 60 pubblicazioni nei settori citati, tra libri tecnici, riviste, atti di convegni, studi e relazioni.

Finn RunkelIngegnere Senior, Prestazioni

Finn si unisce a Malta con una vasta esperienza nel settore energetico nello sviluppo del business e nell'ingegneria delle prestazioni, compresi undici anni trascorsi presso l'azienda spagnola di tecnologie energetiche e ambientali Abengoa. Ha iniziato la sua carriera come ingegnere delle prestazioni progettando, simulando e ottimizzando impianti di energia solare concentrata (CSP) per lo sviluppo del progetto mondiale di Abengoa Solar. Successivamente ha lavorato negli impianti CSP "Shams 1" ad Abu Dhabi, Emirati Arabi Uniti e "Kaxu Solar One", un impianto parabolico da 100 MW con 3 ore di stoccaggio del sale fuso in Sud Africa come ingegnere delle prestazioni e responsabile tecnico.

Finn ha anche lavorato nello sviluppo del business per identificare opportunità commerciali nei settori del ciclo combinato, termovalorizzazione, cogenerazione, biomasse, centrali eoliche e fotovoltaiche in gran parte dell'Europa centrale e settentrionale, costruire relazioni con clienti e partner in quei campi, e coordinare la preparazione delle offerte per potenziali progetti di centrali elettriche. Nel 2019 ha fondato la start-up di trasporti City Hitcher. Finn ha conseguito un Dipl.-Ing. in Ingegneria Meccanica presso l'Università Tecnica di Berlino in Germania, dove si è laureato con lode.

Gunnar MarquardtSenior Finance Manager

Gunnar si è unito a Malta con oltre 15 anni di esperienza nel campo degli impianti fotovoltaici e solari a concentrazione. È stato Finance Manager presso Abengoa, dove ha assunto un ruolo attivo nei processi di chiusura finanziaria e si è concentrato su due diligence di progetti, negoziazioni contrattuali, finanza e valutazione dei rischi. Ha esperienza come responsabile dello sviluppo per progetti di energia rinnovabile in Europa, Africa, Sud America, Asia, Medio Oriente e Australia. Ha una vasta esperienza nella modellazione finanziaria, analisi economica, gestione del rischio e coordinamento dello sviluppo e gestione delle proposte di offerta. È stato coinvolto nelle chiusure finanziarie della centrale solare Shams 1 ad Abu Dhabi, delle centrali elettriche Kaxu e Khi Solar One in Sudafrica e della centrale solare Ashalim Plot B in Israele con una capacità installata totale di oltre 371 MW e un volume del progetto di oltre 3 miliardi di dollari.

Gunnar ha conseguito una doppia laurea in management e ingegneria presso l'Università di Scienze Applicate di Jena (Germania). Inoltre, ha conseguito un Master in Energia Solare presso l'Università di Almeria e il CIEMAT (Centro de Investigaciones Energéticas, Medioambientales y Tecnológicas de España).

Ahmed CheratiManager finanziario

Ahmed Kherati è arrivato a Malta da Candela Medical, dove era un Finance Manager. In Candela Medical, Ahmed era responsabile delle relazioni del consiglio di amministrazione, del budget globale e delle previsioni, delle relazioni per gli investitori di private equity, dei partner commerciali di ricerca e sviluppo e di altre responsabilità di finanza aziendale. Ahmed ha più di 14 anni di profonda esperienza in Contabilità, Finanza e Revisione, lavorando con aziende sia pubbliche che private tra cui KPMG, Bank of New York Mellon, State Street Corporation. Ahmed ha conseguito una laurea in Contabilità presso la Oxford Brookes University e un Master in Management and Finance presso la Harvard University.

David E. Perkins Consulente tecnico senior

David Perkins ha più di trent'anni di esperienza nello sviluppo di tecnologie avanzate per l'immagazzinamento dell'energia e la conversione dell'energia, compresi i ruoli di CTO nelle startup Active Power e GCX Energy Storage. In Active Power, ha guidato i team di progettazione nello sviluppo di sistemi di alimentazione di backup con volano e aria compressa. Dopo Active Power, è entrato a far parte di SustainX e ha guidato le attività di progettazione meccanica per la tecnologia Isothermal Compressed Air Energy Storage (ICAES) dell'azienda. Presso GCX Energy Storage, ha guidato gli sforzi per adattare la tecnologia SustainX all'uso con le caverne di sale sotterranee.

David ha conseguito la laurea specialistica e la laurea magistrale in ingegneria meccanica presso l'Università del Texas ad Austin con una specializzazione in sistemi energetici e fluidi, e ha conseguito un AE in progettazione meccanica presso il Wentworth Institute of Technology di Boston. Attualmente è membro della facoltà di Ingegneria Meccanica di Wentworth.

Janina Hippler-NettlauIngegnere di progetto senior

Janina Hippler-Nettlau è arrivata a Malta da Abengoa, dove è stata Engineering Manager del Mojave Solar Project, due centrali solari termiche con una capacità lorda combinata di 280 MW, a Hinkley, in California. Nella sua posizione ha gestito vari progetti dall'ideazione all'acquisto fino all'installazione per migliorare le prestazioni e l'affidabilità dell'impianto. L'esperienza di Janina copre anche la supervisione dell'ingegneria, la costruzione e la messa in servizio del Mojave Solar Project, la creazione della società di gestione e manutenzione e la transizione all'attività commerciale. Prima del progetto Mojave Solar, Janina ha lavorato nel dipartimento di ricerca e sviluppo di Abengoa Solar, dove ha sviluppato, testato e successivamente commercializzato collettori parabolici per centrali solari termiche.

Janina ha conseguito un Diplom (equivalente a un bachelor e un master) in Ingegneria Meccanica presso l'Universität Stuttgart in Germania, dove si è specializzata in Sistemi Energetici e Uso Razionale dell'Energia. Ha sviluppato la sua tesi di laurea, "Progettazione di un sistema di misurazione della densità di flusso per impianti solari termici a torre", presso la Plataforma Solar de Almería in Spagna in collaborazione con il Centro aerospaziale tedesco (DLR).

Samar ShahResponsabile tecnico, processo

Samar Shah è entrato a far parte di Malta da Lockheed Martin Energy, dove ha lavorato come responsabile IPT, ha gestito lo sviluppo di moduli di alimentazione per applicazioni commerciali, ha gestito risorse esterne e ha guidato un team multidisciplinare di ingegneri incentrato sullo sviluppo di una batteria a flusso di lunga durata. Porta con sé una vasta gamma di esperienze nel settore energetico, inclusi più di dieci anni di esperienza diversificata in grandi organizzazioni come Lockheed Martin e start-up come Gradiant e SustainX. In Gradiant, Samar ha implementato diverse modifiche chiave al design e applicato soluzioni ingegneristiche innovative che sono state strumentali alla crescita di Gradiant dall'avvio a un'azienda del valore di oltre $ 100 milioni.

Samar ha conseguito un MS in ingegneria meccanica presso l'Università del Texas ad Arlington, una laurea in ingegneria meccanica presso GCET, India, brevetti nello spazio per l'accumulo di energia e il trattamento delle acque e una serie di pubblicazioni su riviste. Crede nel portare innovazione attraverso la semplicità per fornire soluzioni efficaci, efficienti ed economiche.

Bao Truong, Ph.DResponsabile tecnico, iniziative strategiche

Bao è entrato a far parte di Malta come Senior Systems Engineer con un background in ingegneria nucleare e un decennio di esperienza nello sviluppo e nell'implementazione di strategie di ingegneria dei sistemi in un ambiente di avvio. Bao è un Certified Systems Engineering Professional (CSEP) con una vasta esperienza nello sviluppo di requisiti di sistema, progettazione e integrazione di sistemi, verifica e convalida ed eccellenza operativa.

La creazione di soluzioni energetiche pulite sostenibili per migliorare la qualità e l'equità della vita in tutto il mondo è stato lo scopo animato del viaggio professionale di Bao. Prima di entrare a far parte di Malta, Bao ha lavorato presso TerraPower, una startup di energia nucleare avanzata. Il suo lavoro ha abbracciato tutti gli aspetti dell'ingegneria dei sistemi, incluso lo sviluppo dei requisiti, l'analisi dei sistemi integrati, i test, l'analisi della sicurezza, i processi ingegneristici, la verifica e la convalida, la formazione e il tutoraggio e lo sviluppo del prodotto. Ha guidato l'applicazione dell'ingegneria dei sistemi formali allo sviluppo di reattori nucleari avanzati, ha gestito il gruppo di integrazione della progettazione ed è stato l'esperto di ingegneria dei sistemi dell'azienda. Prima di TerraPower, Bao è stato Senior Reactor Operator certificato dalla Commissione di regolamentazione nucleare (NRC) per 6 anni presso il reattore di ricerca del MIT.

Bao ha ottenuto molti riconoscimenti prestigiosi nel corso della sua carriera, incluso essere tra i primi 80 giovani leader STEM negli Stati Uniti selezionati per partecipare alle conferenze Frontiers of Engineering e National Academies Keck Futures Initiative. Durante i suoi studi universitari, ha ricevuto il programma universitario di ingegneria nucleare e borse di studio per laureati NRC. Bao ha conseguito lauree in Fisica e Ingegneria Nucleare e MS e PhD in Ingegneria Nucleare, tutti dal MIT. Possiede anche licenze di ingegneria professionale in ingegneria meccanica in Massachusetts e Washington.

Pravallika VinnakotaIngegnere capo, modellazione e simulazione di amplificatori

Pravallika è arrivata a Malta da MathWorks, dove ha trascorso otto anni come Application Engineer nell'Advanced Support Group. Il suo focus era nell'area Model-based Design Modeling and Simulation. Ha condotto varie attività tecniche avanzate orientate allo sviluppo rivolte ai clienti che implementano la progettazione basata su modelli di vari settori, tra cui l'industria automobilistica, aerospaziale e delle comunicazioni. Ha inoltre fornito indicazioni e prospettive di settore ai team di sviluppo prodotto di MathWorks. La sua area di competenza erano le prestazioni di simulazione e le simulazioni in ambienti multicore.

Pravallika ha conseguito la laurea specialistica in Ingegneria Elettrica: Sistemi presso l'Università del Michigan, Ann Arbor, specializzandosi in Sistemi di controllo. Ha inoltre conseguito una laurea in ingegneria elettrica ed elettronica presso la MGIT Jawaharlal Nehru Technological University di Hyderabad, in India.

Tian J. Ong Ingegnere capo, processo

Tian si è unito a Malta con un background in progettazione e sviluppo di processi chimici, scale-up e commercializzazione di nuove tecnologie. La sua esperienza industriale include polisilicio, oleochimici, polimeri, gas-to-liquid compatti e biocarburanti, tra gli altri. Ha imparato i dettagli della progettazione di strutture chimiche sicure, affidabili ed efficienti presso Cambridge Chemical Technologies, Inc. (CCTI), una società di ingegneria dei processi basata sulla tecnologia simile a una startup, e presso TechnipFMC.

Nei suoi 7+ anni in CCTI, ha contribuito allo sviluppo di oltre 15 Basic Engineering Packages (BEP) per il trasferimento tecnologico di progetti di impianti con capacità fino a 250 kTA. In qualità di Senior Process Engineer, il suo lavoro comprendeva tutti gli aspetti dell'ingegneria di processo: simulazioni, ottimizzazione dei processi, progettazione delle apparecchiature, valutazione della sicurezza e dei rischi, gestione dei progetti e supporto operativo. Tian ha inoltre assistito clienti nazionali e internazionali, fornendo assistenza ingegneristica dalle fasi di progettazione preliminare fino alla messa in servizio e all'avviamento. Mentre lavorava in TechnipFMC, ha lavorato alla progettazione di impianti di ossidazione del cumene e dell'HCl.

Tian porta con sé una vasta gamma di esperienze e prospettive accumulate affrontando sfide tecniche, guidando piccoli team di ingegneri e collaborando con gruppi multidisciplinari. Ha ricevuto il suo B.S. in Ingegneria Chimica al MIT.

Melissa De VallesDirettore della commercializzazione

Melissa si è unita a Malta con 18 anni di esperienza nel settore energetico, trascorrendo la maggior parte del tempo a sviluppare e acquisire asset energetici per conto di investitori di private equity in una vasta gamma di mercati nordamericani. L'esperienza di Melissa tra i tipi di asset include la generazione termica, l'energia idroelettrica, la cogenerazione, il calore di scarto e soluzioni di gestione della domanda. In ruoli di sviluppo del progetto e del business, Melissa ha lavorato per FFP New Hydro, poi Rye Development sviluppando un portafoglio di oltre 200 MW. In precedenza, Melissa ha lavorato in un ruolo simile per Recycled Energy Development, dove è stata una dei fondatori di Greenleaf Power, un portafoglio di 135 MW di risorse termiche e ha facilitato la riqualificazione di un impianto di trigenerazione da 100 MW. Il background di Melissa è stato fondato nell'ingegneria operativa nel settore marittimo, ricevendo una laurea in ingegneria marina dalla Massachusetts Maritime Academy, inclusa una licenza per operare su navi a turbina a vapore e gas di stazza illimitata. Ha iniziato la sua carriera nel settore dell'energia come ingegnere sul campo presso GE Nuclear, eseguendo lavori di interruzione per i servizi pubblici statunitensi. Melissa ha esperienza nello spazio ESCO focalizzato sugli asset di generazione decentralizzata. Melissa ha lavorato per una grande utility di trasmissione e distribuzione, Eversource Energy, e per DNV GL, una società di consulenza globale.

Elyse Doyle Responsabile del progetto

Elyse Doyle è entrata a Malta dalla società norvegese DNV, dove è stata consulente e project manager per gli amministratori del programma di efficienza energetica (PA) del Massachusetts. Ha gestito progetti di trasformazione e caricamento dell'estrazione dei dati (ETL), combinando i dati di sette diversi sistemi PA. Ha sviluppato un processo standard di acquisizione dei dati per garantire la documentazione adeguata e il controllo della qualità, quindi ha formato analisti e ingegneri sul processo, supervisionando le esigenze del progetto e le comunicazioni con i clienti come project manager. Ha anche gestito diversi studi di mercato commerciale e industriale dove ha gestito team di analisti, sviluppatori, esperti in materia, scrittori tecnici e grafici. Ha impiegato strumenti e tecniche di gestione del progetto Agile per rispondere ai cambiamenti in corso e alle nuove richieste dei clienti. Elyse porta una prospettiva tecnica e di sviluppo del team unica dalla sua esperienza nella gestione dei dati e nella gestione dei progetti. Ha conseguito la laurea magistrale in economia e la laurea in economia finanziaria presso l'Università del Maine. Possiede anche una certificazione Project Management Professional (PMP) dal Project Management Institute.