Podcast storici

La forza di spedizione britannica

La forza di spedizione britannica

La British Expeditionary Force (BEF) di stanza in Francia nella primavera del 1940 fu comandata da Lord Gort. Il BEF era considerato una formidabile unità di combattimento ma contro la guerra lampo, aveva poco da offrire. Contro l'assalto della guerra lampo, il BEF si ritirò, insieme ai resti dell'esercito francese, a Dunkerque.

Quando il BEF fu schierato in Francia all'inizio della guerra, era basato da Bailleul a Maulde, a nord-est di Douai. Il 9 maggio, un giorno prima dell'attacco tedesco, comprendeva 9 divisioni di fanteria con un'altra divisione (la 51a Highland) che erano state inviate sulla linea Maginot per rafforzare le difese nella regione della Saar.

Sebbene Lord Gort fosse in teoria sotto il comando dei francesi, era un comandante a sé stante. Pertanto, aveva un certo grado di indipendenza a pieno titolo. A Londra gli era stato detto che:

"Se qualsiasi ordine da lui impartito (il Generale Georges) ti sembra mettere in pericolo la British Field Force, è concordato tra i governi britannico e francese che dovresti essere libero di fare appello al governo britannico prima di eseguire tale ordine."

All'interno della Francia, il BEF ha contribuito a pattugliare una lunghezza di 200 miglia della frontiera francese. Sebbene fosse un'unità militare professionale e molto apprezzata, un compito del genere era quasi impossibile da eseguire a fondo.

Dopo l'attacco alla Polonia, il BEF in Francia trascorse molto tempo ad allenarsi per quello che si supponeva essere un attacco tedesco a ovest. Tale era il rispetto per il BEF, che l'intelligence tedesca affermava che:

“Le divisioni regolari (della BEF) combatteranno coraggiosamente. La loro resilienza a fronte di perdite e inversioni deve essere valutata alta. "

Tuttavia, quell'applauso per i soldati della BEF non fu accompagnato dalla convinzione dei tedeschi nell'abilità degli alti ufficiali della BEF. I tedeschi conclusero che:

"Tra i (comandanti britannici) c'era un'avversione a prendere decisioni coraggiose".

Un simile atteggiamento, comprensibilmente, non è stato condiviso dal BEF.

"Per quanto riguardavano (gli ufficiali britannici), erano tutti tranquillamente fiduciosi nella loro capacità di dare un buon resoconto di se stessi contro tutti i visitatori." (Maggiore generale Barry)

Tra l'arrivo in Francia e l'attacco tedesco, il BEF aveva trascorso il suo tempo a costruire difese e intraprendere programmi di addestramento con divisioni territoriali. Secondo gli standard dell'epoca, il BEF era molto apprezzato, ma poteva fare ben poco per arginare il flusso dei tedeschi dopo il loro attacco lampo del 10 maggio 1940. Costretto indietro con scarsa possibilità di contrattaccare, il BEF fu spinto verso il spiagge di Dunkerque.


Guarda il video: Everest 1924. il mistero della conquista della vetta (Settembre 2021).