Corso di storia

Brighton e la seconda guerra mondiale

Brighton e la seconda guerra mondiale

Sulla costa meridionale, Brighton deve essere stato un allettante bersaglio per la Luftwaffe durante la seconda guerra mondiale. Tuttavia, Brighton non era un obiettivo primario ed era persino un posto per i bambini evacuati.

“Ho vissuto a Brighton durante la guerra. Quando fu dichiarata la guerra, la prima cosa che ci fecero fare fu quella di avere degli sfollati. Ho avuto una madre e cinque figli da East London. Dopo la caduta della Francia, la situazione è cambiata. I nostri sfollati furono mandati nel Paese Occidentale. La costa meridionale non era la prima linea di difesa. Un piano di evacuazione è stato elaborato nel caso in cui i tedeschi sbarcassero. Ci hanno persino detto i tempi dei treni che dovevamo prendere.

I soldati costruirono una trincea di sacchi di sabbia sulla costa in modo che potessero difenderci se i tedeschi fossero arrivati. Hanno anche introdotto un coprifuoco notturno. Erano circa le sei di sera e le sette di mattina. Non ci era permesso di uscire di casa. Mia madre viveva vicino e siamo riusciti a stare in piedi sui nostri passi e salutarci l'un l'altro, ma non ci è stato permesso di scendere sul marciapiede.

Mio marito ed io gestivamo un negozio. Dato che non potevamo tornare alla nostra attività e tornare a casa entro i limiti del coprifuoco, ci è stato concesso un permesso speciale autorizzato. Il permesso indicava esattamente quali strade potevamo percorrere. Non sono sicuro del motivo per cui abbiamo avuto il coprifuoco. All'epoca non pensavamo fosse irragionevole. Non con il nemico che aspetta dall'altra parte del Canale.

Non ci era permesso sulla spiaggia perché era estratto. C'era filo spinato dappertutto. Hanno anche demolito il centro dei due moli. È stato orribile da vedere.

Brighton non era il bersaglio principale dei bombardieri tedeschi. Tuttavia, se avessero avuto delle bombe rimaste dopo aver attaccato Londra, le avrebbero lasciate cadere su di noi mentre tornavano a casa. Ricordo che un sabato mattina una bomba è esplosa in un cinema a Brighton pieno di bambini. In un'altra occasione uno è stato lasciato cadere in una clinica dentale.

Mio marito era esente dal servizio perché gestiva un negozio di alimentari. Ma nondimeno dovette fare qualcosa per lo sforzo bellico. Si è unito all'ARP. Quando c'è stato un raid aereo è stato chiamato. Ricordo che tornava a casa con il viso assolutamente coperto di polvere e grigio per la fatica. Mio marito aveva allora quarant'anni e glielo tolse. Era un compito arduo dover estrarre corpi dalle macerie.

Dato che io e mio marito avevamo un negozio di alimentari e di provviste, avevo il compito di contare i buoni sconto. I coupon erano molto piccoli e ne avevo migliaia da contare ogni sera. Li ho quindi inviati all'ufficio alimentare. Il numero di coupon che ho inviato ha determinato la quantità di cibo che potremmo comprare per vendere nel negozio.

A volte le persone si offrono di venderci un gran numero di buoni alimentari. Non ci hanno mai detto da dove venissero, ma suppongo che siano stati rubati.

Alcuni clienti ci darebbero i loro coupon. Direbbero ad esempio: "Non mangio zucchero, quindi non avrò bisogno della mia razione di zucchero". Quindi eravamo in grado di dare questi coupon a qualcun altro. I nostri clienti lo sapevano e hanno fatto del loro meglio per corrompere noi. Naturalmente, le persone che sono venute per prime erano la nostra stessa famiglia. Per i regali di Natale, ho regalato ai tre ragazzi di mia sorella scatole da 1 libbra di zucchero a cubetti. Sono ormai quarantenni e cinquanta, ma lo ricordano ancora.

Man mano che i bambini crescono rapidamente, le madri tendevano a usare tutti i coupon dei loro vestiti. La maggior parte dei miei coupon è andata a mia figlia. Tuttavia, la guerra incoraggia l'innovazione. Se qualcosa era molto corto, dovevi guardarti attorno e trovare qualcosa con cui sostituirlo. In un'occasione un amico si offrì di vendermi una coperta di lana. Ho comprato questa coperta molto pelosa e poi ho organizzato una sarta per trasformarla in un cappotto invernale. Ho odiato questo cappotto ma almeno mi ha tenuto al caldo. "

List of site sources >>>


Guarda il video: Trip To Varese: Giorno dedicato alla seconda guerra mondiale (Gennaio 2022).