Podcast di storia

Tutto quello che volevi sapere sull'Oregon, sulla storia, sull'economia e altro ancora - Storia

Tutto quello che volevi sapere sull'Oregon, sulla storia, sull'economia e altro ancora - Storia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Informazioni di base

Abbreviazione postale: O
nativi: dell'Oregon

Popolazione 2019: 4.217.737
Età di guida legale: 16
Età maggiorenne: 18
Età media: 38,4

Canzone di stato: "Oregon, il mio Oregon"
Testi: J.A. Buchanan
Musica: Henry B. Murtagh

Reddito mediano delle famiglie:$59,393

Capitale..... Salemi
Entrato nell'Unione..... 14 febbraio 1859 (33°)

Costituzione attuale adottata: 1859

Soprannome: Stato del castoro
Stato del tramonto

Motto:
“Alis volat proprio”
(Vola con le proprie ali)

Origine del nome:
Forse preso dallo spagnolo per "salvia selvatica" o dal canadese francese per "tempesta o uragano" (riferendosi al tempestoso fiume Columbia).

USS Oregon

Stazioni ferroviarie

Economia dell'Oregon

AGRICOLTURA: bovini, fieno, latte,
verdure, grano, lana.

ESTRAZIONE: diatomite, sabbia e ghiaia
e pietra.

PRODUZIONE: elettronico
attrezzature, lavorazione degli alimenti, legname
e prodotti in legno, prodotti in carta.


Geografia dell'Oregon

Area totale: 97.093 miglia quadrate
Area di atterraggio: 96.002 miglia quadrate
Zona dell'acqua: 1.091 miglia quadrate
Centro geografico: Crook
25 miglia SSE di Prineville
Il punto più alto: Montare il cappuccio
(11.239 piedi)
Punto più basso: L'oceano Pacifico
(livello del mare)
Temp. più alta registrata.: 119˚ F (8/10/1938)
Temperatura minima registrata.: –54˚ F (2/10/1933)

Lo stato è attraversato da una serie di catene montuose. Lungo la costa c'è la catena costiera che ha picchi alti fino a 4.000 piedi. Le Cascade Mountains sono una continuazione della Sierra Nevada. Il punto più alto delle Cascades è Mount Hood (11.225 piedi). Quattro intervalli più piccoli si incrociano tra i due intervalli. La Wilamette River Valley è formata da una di quelle catene montuose ed è stata la vista di molti dei primi insediamenti bianchi nello stato. La parte orientale dello stato, che comprende i due terzi del territorio statale, è un altopiano con scarse precipitazioni. Il fiume principale dello stato è il fiume Columbia.

Città

Portland, 653.115
Eugenio, 171.245
Salem 173.442
Gresham, 110,158
Hillsboro,108.389
Beaverton, 98.962
Piega, 97.950
Medford,82,347
Springfield, 62.979
Corvallis, 58.641

Storia dell'Oregon

1792 Il tenente della marina britannica William Broughton prende formalmente possesso del
Fiume Columbia.
1805 Lewis e Clark raggiunsero l'Oregon.
1811 Fort Astoria è stata fondata sulla foce del fiume Columbia.
1829 Viene fondata l'Oregon City.
1843 I coloni che arrivano sull'Oregon Trail si stabiliscono nella Willamette River Valley. 1846 L'Oregon diventa territorio degli Stati Uniti.
1853 L'oro è stato scoperto in Oregon.
1859 L'Oregon è stato ammesso nell'Unione come 33° stato.
1902 È stato istituito il parco nazionale di Crater Lake.

Gente famosa


Mark Hatfield
Linus Pauling
Paul M. Simon

Siti nazionali dell'Oregon

1) Parco nazionale di Crater Lake
Il punto centrale del parco è il lago stesso. Il lago occupa il centro del monte Mazama, un antico picco vulcanico crollato. Il lago è di un blu intenso ed è circondato da pareti di lava alte tra i 500 ei 2.000 piedi.

2) Memoriale nazionale di Fort Cltasop
Questo era il luogo in cui Meriwether Lewis e William Clark e gli altri membri del loro gruppo trascorsero l'inverno del 1805-06

3) John Day Fossils Beds National Monument
Questo monumento racconta la storia di 45 milioni di anni di vita animale e vegetale preistorica. Il sito copre 14.030 acri e comprende gli edifici del Cant Ranch

4) Sito storico nazionale della McLoughlin House
Il sito era la casa del dottor John McLoughlin a volte conosciuto come il "padre dell'Oregon". Fu uno dei primi coloni come rappresentante della Compagnia britannica della Baia di Hudson.

5) Monumento nazionale delle grotte dell'Oregon
Questo monumento nazionale si trova nell'Oregon sudoccidentale. La temperatura nella grotta è compresa tra 38 e 47 gradi e attraversarla è come salire su un edificio di 25 piani.


La guida cablata ai robot

Per rivedere questo articolo, visita Il mio profilo, quindi Visualizza storie salvate.

Per rivedere questo articolo, visita Il mio profilo, quindi Visualizza storie salvate.

I robot moderni non sono diversi dai bambini piccoli: è esilarante vederli cadere, ma in fondo sappiamo che se ridiamo troppo, potrebbero sviluppare un complesso e crescere per iniziare la terza guerra mondiale. Nessuna delle creazioni dell'umanità ispira un mix così confuso di stupore, ammirazione e paura: vogliamo che i robot rendano le nostre vite più facili e più sicure, ma non possiamo convincerci a fidarci di loro. Li stiamo creando a nostra immagine, ma siamo terrorizzati che ci soppianteranno.

Ma questa trepidazione non è un ostacolo al settore in forte espansione della robotica. I robot sono finalmente diventati abbastanza intelligenti e fisicamente in grado di uscire da fabbriche e laboratori per camminare, rotolare e persino saltare in mezzo a noi. Le macchine sono arrivate.

Potresti essere preoccupato che un robot ti rubi il lavoro, e lo capiamo. Questo è il capitalismo, dopotutto, e l'automazione è inevitabile. Ma potresti essere più propenso a lavorare accanto un robot nel prossimo futuro di avere uno che ti sostituisca. E una notizia ancora migliore: è più probabile che tu faccia amicizia con un robot piuttosto che uno che ti uccida. Evviva per il futuro!

La definizione di "robot" è stata confusa fin dall'inizio. La parola è apparsa per la prima volta nel 1921, nella commedia di Karel Capek R.U.R., o i robot universali di Rossum. "Robot" deriva dal ceco per "lavoro forzato". Questi robot erano robot più nello spirito che nella forma, però. Sembravano umani e invece di essere fatti di metallo, erano fatti di pastella chimica. I robot erano molto più efficienti delle loro controparti umane, e anche molto più assassini: finirono per scatenarsi in una serie di omicidi.

R.U.R. stabilirebbe il tropo della Macchina da non fidarsi (ad es. Terminatore, Le mogli di Stepford, Blade Runner, ecc.) che continua fino ad oggi, il che non significa che la cultura pop non abbia abbracciato i robot più amichevoli. Pensa a Rosie da I Jetson. (Ornery, certo, ma certamente non omicida.) E non diventa molto più adatto alle famiglie di Robin Williams come Uomo bicentenario.

La definizione del mondo reale di "robot" è altrettanto scivolosa di quelle rappresentazioni immaginarie. Chiedi a 10 robotisti e otterrai 10 risposte: quanto deve essere autonomo, ad esempio. Ma concordano su alcune linee guida generali: un robot è una macchina intelligente, fisicamente incarnata. Un robot può eseguire compiti autonomamente in una certa misura. E un robot può percepire e manipolare il suo ambiente.

Un campo della robotica che studia il rapporto tra persone e macchine. Ad esempio, un'auto a guida autonoma potrebbe vedere un segnale di stop e frenare all'ultimo minuto, ma ciò spaventerebbe sia i pedoni che i passeggeri. Studiando l'interazione uomo-robot, i robotisti possono plasmare un mondo in cui le persone e le macchine vanno d'accordo senza ferirsi a vicenda.

Il classico robot fantascientifico. Questa è forse la forma di robot più impegnativa da progettare, poiché è tecnicamente difficile ed energeticamente costoso camminare e stare in equilibrio su due gambe. Ma gli umanoidi possono essere promettenti nelle operazioni di salvataggio, dove sarebbero in grado di navigare meglio in un ambiente progettato per l'uomo, come un reattore nucleare.

Tipicamente, una combinazione di un motore elettrico e un cambio. Gli attuatori sono ciò che alimenta la maggior parte dei robot.

Un campo della robotica che rinuncia a materiali e motori tradizionali a favore di materiali generalmente più morbidi e che pompano aria o olio per muovere le sue parti.

Lidar, o rilevamento e distanza della luce, è un sistema che fa esplodere l'ambiente circostante di un robot con laser per costruire una mappa 3D. Questo è fondamentale sia per le auto a guida autonoma che per i robot di servizio che hanno bisogno di lavorare con gli esseri umani senza farli esaurire.

Il punto ipotetico in cui le macchine crescono così avanzate che gli umani sono costretti a una crisi sociale ed esistenziale.

L'idea che i robot e l'intelligenza artificiale non soppianteranno gli umani, ma li completeranno.

Pensa a un semplice drone che guidi. Non è un robot. Ma dai a un drone il potere di decollare e atterrare da solo e di percepire gli oggetti e improvvisamente è molto più simile a un robot. Sono l'intelligenza, la sensibilità e l'autonomia che sono la chiave.

Ma non è stato fino agli anni '60 che un'azienda ha costruito qualcosa che ha iniziato a soddisfare quelle linee guida. Fu allora che SRI International nella Silicon Valley sviluppò Shakey, il primo robot veramente mobile e percettivo. Questa torre su ruote era ben chiamata: goffa, lenta, nervosa. Dotato di una fotocamera e di sensori di urto, Shakey poteva navigare in un ambiente complesso. Non era una macchina dall'aspetto particolarmente sicuro, ma era l'inizio della rivoluzione robotica.

Nel periodo in cui Shakey tremava, i bracci robotici stavano iniziando a trasformare la produzione. Il primo tra questi è stato Unimate, che ha saldato le carrozzerie. Oggi, i suoi discendenti governano le fabbriche di automobili, eseguendo compiti noiosi e pericolosi con molta più precisione e velocità di quanto qualsiasi essere umano possa raccogliere. Anche se sono bloccati sul posto, si adattano ancora molto alla nostra definizione di robot: sono macchine intelligenti che percepiscono e manipolano il loro ambiente.

I robot, tuttavia, sono rimasti in gran parte confinati nelle fabbriche e nei laboratori, dove rotolavano o erano bloccati sul posto mentre sollevavano oggetti. Poi, a metà degli anni '80, la Honda avviò un programma di robotica umanoide. Ha sviluppato P3, che poteva camminare dannatamente bene e anche agitare e stringere la mano, con grande gioia di una stanza piena di abiti. Il lavoro sarebbe culminato in Asimo, il famoso bipede, che una volta cercò di eliminare il presidente Obama con un pallone da calcio ben calciato. (OK, forse era più innocente di così.)

Oggi stanno spuntando robot avanzati da tutte le parti. Per questo puoi ringraziare tre tecnologie in particolare: sensori, attuatori e AI.

Quindi, sensori. Le macchine che rotolano sui marciapiedi per consegnare i falafel possono navigare nel nostro mondo solo grazie in gran parte alla Darpa Grand Challenge del 2004, in cui squadre di robotisti hanno messo insieme auto a guida autonoma per correre nel deserto. Il loro segreto? Lidar, che spara laser per costruire una mappa 3D del mondo. La conseguente corsa del settore privato allo sviluppo di auto a guida autonoma ha drasticamente ridotto il prezzo del lidar, al punto che gli ingegneri possono creare robot percettivi a un prezzo (relativamente) economico.

Lidar è spesso combinato con qualcosa chiamato visione artificiale: telecamere 2-D o 3-D che consentono al robot di creare un'immagine ancora migliore del suo mondo. Sai come Facebook riconosce automaticamente la tua tazza e ti tagga nelle foto? Stesso principio con i robot. Algoritmi fantasiosi consentono loro di individuare determinati punti di riferimento o oggetti.

I sensori sono ciò che impedisce ai robot di sbattere contro le cose. Ecco perché una sorta di mulo robot può tenerti d'occhio, seguendoti e trascinando le tue cose intorno alla visione artificiale, consentendo anche ai robot di scansionare i ciliegi per determinare dove è meglio scuoterli, aiutando a colmare enormi lacune di lavoro in agricoltura.

Le nuove tecnologie promettono di consentire ai robot di percepire il mondo in modi che vanno ben oltre le capacità umane. Stiamo parlando di vedere dietro gli angoli: al MIT, i ricercatori hanno sviluppato un sistema che osserva il pavimento all'angolo di, diciamo, un corridoio e individua i movimenti sottili riflessi dall'altro lato che l'occhio umano pignolo non può vedere. Tale tecnologia potrebbe un giorno garantire che i robot non si schiantino contro gli umani in edifici labirintici e persino consentire alle auto a guida autonoma di vedere scene occluse.

All'interno di ciascuno di questi robot c'è il prossimo ingrediente segreto: l'attuatore, che è una parola di fantasia per il motore elettrico combinato e il cambio che troverai nell'articolazione di un robot. È questo attuatore che determina quanto è forte un robot e quanto si muove dolcemente o meno. Senza attuatori, i robot si accartoccerebbero come bambole di pezza. Anche robot relativamente semplici come Roombas devono la loro esistenza agli attuatori. Anche le auto a guida autonoma sono cariche di cose.

Gli attuatori sono ottimi per alimentare enormi bracci robotici su una catena di montaggio di automobili, ma un campo nuovo, noto come robotica morbida, è dedicato alla creazione di attuatori che operano a un livello completamente nuovo. A differenza dei robot mulo, i robot morbidi sono generalmente morbidi e usano aria o olio per muoversi. Quindi, ad esempio, un particolare tipo di muscolo robotico utilizza elettrodi per spremere una sacca di olio, espandendosi e contraendosi per tirare i pesi. A differenza degli ingombranti attuatori tradizionali, è possibile impilare un mucchio di questi per amplificarne la forza: un robot di nome Kengoro, ad esempio, si muove con 116 attuatori che tirano i cavi, consentendo alla macchina di eseguire manovre inquietanti come flessioni. È una forma di movimento dall'aspetto molto più naturale rispetto a quello che otterresti con i tradizionali motori elettrici alloggiati nelle articolazioni.

E poi c'è Boston Dynamics, che ha creato il robot umanoide Atlas per la Darpa Robotics Challenge nel 2013. All'inizio, i team di ricerca sulla robotica universitaria hanno lottato per far sì che la macchina affrontasse i compiti di base della sfida originale del 2013 e la fase finale nel 2015, come girando le valvole e aprendo le porte. Ma da allora Boston Dynamics ha trasformato Atlas in una meraviglia che può fare salti mortali, superando di gran lunga altri bipedi che hanno ancora difficoltà a camminare. (A differenza del Terminator, però, non accumula calore.) Boston Dynamics ha anche iniziato a noleggiare un robot quadrupede chiamato Spot, che può riprendersi in modo inquietante quando gli umani lo prendono a calci o lo tirano. Quel tipo di stabilità sarà fondamentale se vogliamo costruire un mondo in cui non passiamo tutto il nostro tempo ad aiutare i robot a uscire dagli ingorghi. Ed è tutto grazie all'umile attuatore.

Allo stesso tempo, robot come Atlas e Spot stanno diventando più robusti fisicamente, stanno diventando più intelligenti, grazie all'intelligenza artificiale. La robotica sembra raggiungere un punto di svolta, in cui la potenza di elaborazione e l'intelligenza artificiale si uniscono per rendere più intelligenti le macchine. E per le macchine, proprio come negli umani, i sensi e l'intelligenza sono inseparabili: se prendi una mela finta e non ti rendi conto che è di plastica prima di ficcartela in bocca, non sei molto intelligente.

Questa è un'affascinante frontiera della robotica (replicare il senso del tatto, non mangiare mele finte). Un'azienda chiamata SynTouch, ad esempio, ha sviluppato polpastrelli robotici in grado di rilevare una gamma di sensazioni, dalla temperatura alla ruvidezza. Un altro polpastrello robot della Columbia University replica il tocco con la luce, quindi in un certo senso... vede touch: è integrato con 32 fotodiodi e 30 LED, rivestiti con una pelle di silicone. Quando quella pelle è deformata, i fotodiodi rilevano come la luce dei LED cambia per individuare esattamente dove hai toccato la punta del dito e con quanta forza.


Storia e cultura

Più di 1.800 miglia in 10 giorni! Da St. Joseph, Missouri, a Sacramento, California, il Pony Express poteva consegnare una lettera più velocemente che mai.
In funzione per soli 18 mesi tra aprile 1860 e ottobre 1861, il Pony Express è tuttavia diventato sinonimo di Old West. Nell'era precedente alla comunicazione elettronica, il Pony Express era il filo che legava l'Est all'Ovest.

Come risultato della corsa all'oro del 1849, dell'esodo dei mormoni nello Utah del 1847 e delle migliaia che si trasferirono a ovest lungo l'Oregon Trail a partire dal 1840, la necessità di un servizio di posta veloce oltre le Montagne Rocciose divenne evidente. Questa esigenza è stata parzialmente soddisfatta da strutture come il Butterfield Overland Mail Service a partire dal 1857 e da vettori privati ​​negli anni successivi.

Ma quando il generale delle poste Joseph Holt ridusse il servizio di posta terrestre alla California e alla regione centrale del paese nel 1858, sorse un bisogno ancora maggiore di posta. La creazione della Leavenworth & Pike's Peak Express Company da parte di William H. Russell, Alexander Majors e William B. Waddell è diventata la risposta. In seguito è stato conosciuto come il Pony Express.

Annuncio nell'Unione di Sacramento, 19 marzo 1860

"Cercasi uomini"
Il sottoscritto desidera assumere dieci o una dozzina di uomini, esperti nella gestione dei cavalli, come hostlers o cavalieri sulla Overland Express Route via Salt Lake City. Guadagno $ 50 al mese e trovato.

Il 16 giugno 1860, circa dieci settimane dopo l'inizio delle operazioni del Pony Express, il Congresso autorizzò un disegno di legge che ordinava al Segretario del Tesoro di sovvenzionare la costruzione di una linea telegrafica transcontinentale per collegare il fiume Missouri e la costa del Pacifico.

L'approvazione del disegno di legge ha portato all'incorporazione della Overland Telegraph Company della California e della Pacific Telegraph Company del Nebraska. Mentre le linee erano in costruzione, il Pony Express ha funzionato come al solito. Lettere e giornali venivano trasportati per l'intera lunghezza della linea da San Giuseppe a Sacramento, ma i telegrammi venivano trasportati solo tra le estremità del filo che avanzavano rapidamente.

Il 26 ottobre 1861, San Francisco era in contatto diretto con New York City. Quel giorno il Pony Express fu ufficialmente terminato, ma fu solo a novembre che le ultime lettere completarono il loro viaggio lungo il percorso.
La maggior parte del percorso originale è stata cancellata dal tempo o dalle attività umane. Lungo molti segmenti, il percorso effettivo del sentiero e la lunghezza esatta sono oggetto di congetture. Negli stati occidentali, la maggior parte del percorso è stata convertita, nel corso degli anni, in strade sterrate a doppio binario. Brevi segmenti incontaminati, ritenuti tracce del sentiero originale, possono essere visti solo nello Utah e in California. Tuttavia, alla fine potrebbero essere disponibili al pubblico circa 120 siti storici, tra cui 50 stazioni Pony Express esistenti o rovine di stazioni.


Sfondo

Parti di quello che sarebbe diventato l'Oregon Trail furono utilizzate per la prima volta da cacciatori di pellicce, commercianti di pellicce e missionari (1811-1840 circa) che viaggiavano a piedi ea cavallo. Fino allo sviluppo del sentiero come percorso per carri, tuttavia, le persone di origine europea (bianchi) nel Nord America orientale che desideravano viaggiare in California o nell'Oregon generalmente andavano in nave intorno alla punta meridionale del Sud America, un viaggio marittimo arduo e spesso straziante che potrebbe volerci quasi un anno per completarlo. Così, prima della fine del XIX secolo, pochi bianchi si erano avventurati nel vasto territorio a ovest del fiume Mississippi che venne incluso nell'acquisto della Louisiana del 1802 da parte del governo degli Stati Uniti. Uno di questi era il cacciatore di pellicce ed esploratore canadese francese Toussaint Charbonneau. Lui e la moglie di Shoshone Sacagawea furono membri strumentali della spedizione di Lewis e Clark (1804-1806), il primo tentativo del governo di esplorare, mappare e riferire sistematicamente sulle sue terre appena acquisite e sul paese dell'Oregon che si trovava al di là di esse.

Nel 1810 l'imprenditore di pellicce John Jacob Astor organizzò una spedizione di uomini di frontiera per dirigersi verso ovest e stabilire un avamposto commerciale per la sua American Fur Company in Oregon. Gli uomini seguirono il fiume Missouri a monte di St.Louis ai villaggi indiani Arikara in quello che oggi è il South Dakota e poi ha intrapreso il difficile viaggio attraverso le pianure e le montagne attraverso il Wyoming e l'Idaho fino all'Oregon. Lì, e un altro gruppo che aveva navigato lì in nave, fondarono nel 1812 Fort Astoria (ora Astoria, Oregon) vicino alla foce del fiume Columbia, il primo insediamento di proprietà americana sulla costa dell'Oceano Pacifico e ciò che la compagnia sperava sarebbe stato il posto principale da cui Astor avrebbe condotto il commercio con la Cina.

La spedizione di Astor, che aveva un disperato bisogno di rifornimenti e aiuto, rimandò i membri a est nel 1812. Durante quel viaggio Robert Stuart e i suoi compagni scoprirono il South Pass nel Wyoming sudoccidentale, un divario di 32 km nelle Montagne Rocciose che offriva l'attraversamento più basso (e più facile) del Continental Divide. (Lewis e Clark, ignari del passo, avevano attraversato lo spartiacque in un punto più insidioso più a nord.) L'impresa di Astor naufragò, tuttavia, quando gli inglesi presero il suo posto nel 1813 durante la guerra del 1812, e vendette il suo operazione lì alla North West Company (allora rivale della Hudson's Bay Company, i commercianti di pellicce dominanti nel nord-ovest e in Canada).

Nonostante il resoconto dettagliato di Stuart della spedizione Astor, il South Pass è rimasto in gran parte ignorato. Nel 1806 Zebulon Montgomery Pike, dopo aver esplorato la regione delle Grandi Pianure, aveva notoriamente chiamato l'Occidente il Grande Deserto Americano, un giudizio dato una pubblicità ancora più ampia da Stephen H. Molto tempo dopo aver guidato una spedizione nelle Grandi Pianure meridionali nel 1819-20. Da allora in poi, per alcuni anni un pubblico americano che inizialmente era stato elettrizzato dai rapporti di Lewis e Clark si è influenzato contro l'Occidente. Fino a quando i cacciatori Jedediah Smith e Thomas Fitzpatrick non riscoprirono il passo nel 1824, quel percorso critico attraverso le montagne divenne ampiamente noto.


Contenuti

Preistoria Modifica

Durante il periodo preistorico, la terra che sarebbe diventata Portland fu allagata dopo il crollo delle dighe glaciali del lago Missoula, in quello che sarebbe poi diventato il Montana. Queste enormi inondazioni si sono verificate durante l'ultima era glaciale e hanno riempito la Willamette Valley con 300-400 piedi (91-122 m) di acqua. [15]

Prima che i colonizzatori americani iniziassero ad arrivare nel 1800, la terra era abitata per molti secoli da due gruppi di indigeni Chinook: i Multnomah e i Clackama. [16] Il popolo Chinook che occupava la terra fu documentato per la prima volta nel 1805 da Meriwether Lewis e William Clark. [17] Prima del suo insediamento europeo, il bacino di Portland delle valli inferiori del fiume Columbia e del fiume Willamette era una delle regioni più densamente popolate della costa del Pacifico. [17]

Stabilimento Modifica

Un gran numero di coloni pionieri iniziò ad arrivare nella Willamette Valley nel 1840 attraverso l'Oregon Trail, sebbene la vita fosse originariamente centrata nella vicina Oregon City. Un nuovo insediamento emerse quindi a dieci miglia dalla foce del fiume Willamette, [18] circa a metà strada tra Oregon City e Fort Vancouver della Compagnia della Baia di Hudson. Questa comunità è stata inizialmente chiamata "Stumptown" e "The Clearing" a causa dei numerosi alberi abbattuti per consentirne la crescita. [19] Nel 1843 William Overton vide del potenziale nel nuovo insediamento, ma non aveva i fondi per presentare una rivendicazione ufficiale della terra. Per 25 centesimi, Overton ha accettato di condividere la metà del sito di 640 acri (2,6 km 2 ) con Asa Lovejoy di Boston. [20]

Nel 1845 Overton vendette la sua metà rimanente del credito a Francis W. Pettygrove di Portland, nel Maine. Sia Pettygrove che Lovejoy desideravano ribattezzare "The Clearing" come le rispettive città d'origine (Lovejoy è Boston, e Pettygrove, Portland). Questa controversia è stata risolta con un lancio di moneta che Pettygrove ha vinto in una serie di due lanci su tre, fornendo così a Portland il suo omonimo. [1] La moneta utilizzata per questa decisione, ora conosciuta come Portland Penny, è esposta nella sede della Oregon Historical Society. Al momento della sua costituzione, l'8 febbraio 1851, Portland contava oltre 800 abitanti, [21] una segheria a vapore, un albergo con capanna di tronchi e un giornale, il settimanale dell'Oregon. Un grave incendio divampò in centro nell'agosto 1873, distruggendo venti isolati sul lato ovest di Willamette lungo Yamhill e Morrison Street, e causando danni per 1,3 milioni di dollari, [22] equivalenti a circa 28,1 milioni di dollari odierni. [23] Nel 1879, la popolazione era cresciuta fino a 17.500 abitanti e nel 1890 era cresciuta fino a 46.385. [24] Nel 1888, la città costruì il primo ponte in acciaio costruito sulla costa occidentale. [25] Nel 1889, Georgiana, moglie di Henry Pittock, fondò la Portland Rose Society. Il movimento per rendere Portland una "Città delle rose" iniziò mentre la città si stava preparando per l'Esposizione del centenario di Lewis e Clark del 1905. [14]

L'accesso di Portland all'Oceano Pacifico attraverso i fiumi Willamette e Columbia, così come il suo facile accesso alla Tualatin Valley agricola attraverso la "Great Plank Road" (il percorso dell'attuale US Route 26), ha fornito alla città pioniera un vantaggio su altri porti vicini, e crebbe molto rapidamente. [26] Portland rimase il principale porto del Pacifico nord-occidentale per gran parte del XIX secolo, fino al 1890, quando il porto di acque profonde di Seattle fu collegato al resto della terraferma tramite ferrovia, offrendo una rotta interna senza la navigazione infida del fiume Columbia . La città aveva la sua Japantown, [27] per esempio, e anche l'industria del legname divenne una presenza economica importante, grazie alla grande popolazione della zona di abeti di Douglas, cicuta occidentale, cedro rosso e aceri dalle grandi foglie. [17]

Portland ha sviluppato una reputazione all'inizio della sua storia come una città portuale dura e grintosa. [29] Alcuni storici hanno descritto la prima fondazione della città come "un rampollo del New England, una dimora dei confini della terra per la progenie esiliata dell'élite stabilita orientale". [30] Nel 1889, L'Oregon chiamata Portland "la città più sporca degli Stati del Nord", a causa delle fogne e delle grondaie insalubri, [31] e, a cavallo del XX secolo, era considerata una delle città portuali più pericolose del mondo. [32] La città ospitava un gran numero di saloon, bordelli, bische e pensioni che furono popolate da minatori dopo la corsa all'oro in California, così come dalla moltitudine di marinai che passavano per il porto. [29] All'inizio del XX secolo, la città aveva perso la reputazione di "sobria città di frontiera" e si era guadagnata la reputazione di essere violenta e pericolosa. [29] [33]

Sviluppo del XX secolo Modifica

Tra il 1900 e il 1930, la popolazione della città triplicò da quasi 100.000 a 301.815. [34] Durante la seconda guerra mondiale, ospitò un "centro di raccolta" da cui fino a 3.676 persone di origine giapponese furono inviate nei campi di internamento nel cuore del paese. Fu la prima città americana ad avere un rapporto di residenti in questo modo, [35] e la Pacific International Livestock Exposition operò da maggio al 10 settembre 1942 elaborando persone dalla città, dall'Oregon settentrionale e dal centro di Washington. [36] Il generale John DeWitt definì la città la prima "città senza jap sulla costa occidentale". [35]

Allo stesso tempo, negli anni '40 e '50, Portland divenne un noto centro per attività criminali sotterranee e criminalità organizzata. [37] Nel 1957, Vita la rivista ha pubblicato un articolo che descrive in dettaglio la storia della corruzione e della criminalità del governo della città, in particolare il racket del gioco d'azzardo e i locali notturni illegali. [37] L'articolo, incentrato sul boss del crimine Jim Elkins, divenne la base di un film di fantasia intitolato Portland Exposé (1957). Nonostante la più squallida corrente sotterranea di attività criminali della città, Portland ha goduto di un'impennata economica e industriale durante la seconda guerra mondiale. Il costruttore navale Henry J. Kaiser aveva ottenuto contratti per costruire navi Liberty e scorte di portaerei e aveva scelto siti a Portland e Vancouver, Washington, per i cantieri. [38] Durante questo periodo, la popolazione di Portland aumentò di oltre 150.000 persone, in gran parte attribuite ai lavoratori reclutati. [38]

Durante gli anni '60, un afflusso di sottocultura hippie iniziò a mettere radici in città sulla scia della fiorente scena controculturale di San Francisco. [11] La Crystal Ballroom della città divenne un centro per la cultura psichedelica della città, mentre furono stabilite cooperative alimentari e media e stazioni radio finanziate dagli ascoltatori. [39] Anche una grande presenza di attivisti sociali si è evoluta in questo periodo, in particolare per quanto riguarda i diritti dei nativi americani, le cause ambientaliste e i diritti degli omosessuali. [39] Negli anni '70, Portland si era ben affermata come una città progressista e conobbe un boom economico per la maggior parte del decennio, tuttavia, il rallentamento del mercato immobiliare nel 1979 causò un calo significativo della domanda per le industrie del legno della città e dello stato. . [40]

Anni '90 ad oggi Modifica

Negli anni '90, l'industria tecnologica ha iniziato a emergere a Portland, in particolare con la creazione di società come Intel, che solo nel 1995 hanno portato investimenti per oltre 10 miliardi di dollari. [41] Dopo il 2000, Portland ha registrato una crescita significativa, con un aumento della popolazione di oltre 90.000 tra il 2000 e il 2014. [42] La maggiore presenza della città nel lessico culturale l'ha resa una città popolare per i giovani, ed è stata seconda solo a Louisville, nel Kentucky, come una delle città ad attrarre e trattenere il maggior numero di persone con istruzione universitaria negli Stati Uniti. [43] Tra il 2001 e il 2012, il prodotto interno lordo pro capite di Portland è cresciuto del cinquanta per cento, più di qualsiasi altra città del paese. [43]

La città ha acquisito una vasta gamma di soprannomi nel corso della sua storia, sebbene sia spesso chiamata "Rose City" o "The City of Roses", [44] quest'ultimo è stato il suo soprannome non ufficiale dal 1888 e il suo soprannome ufficiale dal 2003. [45] Un altro soprannome ampiamente utilizzato dai residenti locali nel linguaggio quotidiano è "PDX", che è anche il codice aeroportuale dell'aeroporto internazionale di Portland. Altri soprannomi includono Bridgetown, [46] Dumptown, [47] Stumptown, [48] Rip City, [49] Soccer City, [50] [51] [52] P-Town, [45] [53] Portlandia e il la più antiquata piccola Beirut. [54]

Geologia Modifica

Portland si trova in cima a un campo vulcanico estinto noto come Boring Lava Field, dal nome della vicina comunità di Boring. [55] Il Boring Lava Field ha almeno 32 coni di cenere come il Monte Tabor, [56] e il suo centro si trova nel sud-est di Portland. Il Monte St. Helens, un vulcano altamente attivo 50 miglia (80 km) a nord-est della città nello stato di Washington, è facilmente visibile nelle giornate limpide ed è abbastanza vicino da aver spolverato la città di cenere vulcanica dopo la sua eruzione il 18 maggio 1980. [57] Le rocce dell'area di Portland variano in età dal tardo Eocene a epoche più recenti. [58]

Molteplici linee di faglia poco profonde e attive attraversano l'area metropolitana di Portland. [59] Tra questi ci sono il Portland Hills Fault sul lato ovest della città, [60] e l'East Bank Fault sul lato est. [61] Secondo un sondaggio del 2017, molte di queste faglie sono state caratterizzate come "probabilmente più pericolose" rispetto alla zona di subduzione della Cascadia a causa della loro vicinanza ai centri abitati, con il potenziale di produrre terremoti di magnitudo 7. [59] I terremoti notevoli che hanno colpito l'area di Portland nella storia recente includono il terremoto di Nisqually di magnitudo 6,8 nel 2001 e un terremoto di magnitudo 5,6 che ha colpito il 25 marzo 1993. [62] [63]

Secondo un rapporto del 2014, oltre 7.000 località all'interno dell'area di Portland sono ad alto rischio di frane e liquefazione del suolo in caso di un forte terremoto, compresa gran parte del lato ovest della città (come Washington Park) e sezioni della contea di Clackamas. [64]

Modifica topografia

Portland si trova a 60 miglia (97 km) a est dell'Oceano Pacifico all'estremità settentrionale della regione più popolata dell'Oregon, la Willamette Valley. Il centro di Portland si trova a cavallo delle rive del fiume Willamette, che scorre a nord attraverso il centro della città e separa i quartieri est e ovest della città. A meno di 10 miglia (16 km) dal centro, il fiume Willamette sfocia nel fiume Columbia, il quarto fiume più grande degli Stati Uniti, che divide l'Oregon dallo stato di Washington. Portland si trova a circa 100 miglia (160 km) a monte dell'Oceano Pacifico sul Columbia.

Sebbene gran parte del centro di Portland sia relativamente pianeggiante, le pendici delle montagne Tualatin, più comunemente chiamate "West Hills", attraversano i tratti nord-ovest e sud-ovest della città. Il Council Crest Park a 1.073 piedi (327 m) è spesso citato come il punto più alto di Portland, tuttavia, il punto più alto di Portland si trova in una sezione di NW Skyline Blvd appena a nord del sito Willamette Stone Heritage. [65] Il punto più alto a est del fiume è il monte Tabor, un cono di cenere vulcanica estinto, che raggiunge i 194 m. Le vicine Powell Butte e Rocky Butte salgono rispettivamente a 614 piedi (187 m) e 612 piedi (187 m). A ovest delle montagne Tualatin si trova la catena montuosa della costa dell'Oregon, e ad est si trova la catena delle Cascade, attivamente vulcanica. Nelle giornate limpide, Mt. Hood e Mt. St. Helens dominano l'orizzonte, mentre in lontananza si possono vedere anche Mt. Adams e Mt. Rainier.

Secondo lo United States Census Bureau, la città ha una superficie di 145,09 miglia quadrate (375,78 km 2 ), di cui 133,43 miglia quadrate (345,58 km 2 ) sono terra e 11,66 miglia quadrate (30,20 km 2 ) sono acqua. [66] Sebbene quasi tutta Portland si trovi all'interno della contea di Multnomah, piccole porzioni della città si trovano all'interno delle contee di Clackamas e Washington, con una popolazione stimata rispettivamente di 785 e 1.455. [ citazione necessaria ]

Modifica clima

Portland ha un clima mediterraneo caldo-estivo (Köppen csb) appena al di sotto di un clima mediterraneo caldo-estivo (Köppen csa) con inverni freschi e nuvolosi ed estati calde e secche. [67] Questo clima è caratterizzato da condizioni meteorologiche nuvolose, umide e mutevoli in autunno, inverno e primavera, poiché Portland si trova nel percorso diretto del flusso tempestoso da ovest, ed estati miti e secche quando la Pacific High raggiunge nella parte più settentrionale punto a metà estate. [68] Delle tre città più popolate del Pacifico nord-occidentale (Seattle, Vancouver, British Columbia e Portland) Portland ha la temperatura media più calda, il maggior numero di ore di sole e il minor numero di pollici di precipitazioni e nevicate, sebbene la città sia ancora è spesso coperto rispetto ad altre città degli Stati Uniti alla stessa latitudine. [69] La zona di rusticità dell'impianto USDA di Portland è 9a. [70]

Gli inverni sono freschi, nuvolosi e piovosi. Il mese più freddo è dicembre con una media giornaliera di 7,9 °C, anche se le minime notturne di solito rimangono sopra lo zero di pochi gradi. Le temperature serali scendono in media fino a o sotto lo zero di 32 notti all'anno, ma molto raramente fino o al di sotto di 18 ° F (-8 ° C). Ci sono solo 2,1 giorni all'anno in cui la temperatura elevata diurna non riesce a superare lo zero. La temperatura notturna più bassa mai registrata era -3 ° F (-19 ° C), [70] il 2 febbraio 1950, [71] mentre la temperatura massima diurna più fredda mai registrata era di 14 ° F (-10 ° C) a dicembre 30, 1968. [71] La finestra media per il verificarsi di temperature di congelamento è compresa tra il 15 novembre e il 19 marzo, consentendo una stagione di crescita di 240 giorni. [71]

La nevicata annuale a Portland è di 4,3 pollici (10,9 cm), che di solito cade durante il periodo da dicembre a marzo. [72] La città di Portland evita la neve più frequentemente dei suoi sobborghi, in parte a causa della sua bassa quota e dell'effetto isola di calore urbana. I quartieri al di fuori del centro cittadino, specialmente ad altitudini leggermente più elevate vicino alle colline occidentali e al Monte Tabor, possono sperimentare una spolverata di neve mentre il centro non riceve alcun accumulo. La città ha subito alcune grandi tempeste di neve e ghiaccio nel suo passato con totali estremi che hanno raggiunto i 44,5 pollici (113 cm) all'aeroporto nel 1949-50 e 60,9 pollici (155 cm) al centro nel 1892-1893. [73] [74]

Le estati a Portland sono calde, secche e soleggiate, anche se il clima caldo e soleggiato è di breve durata da metà giugno a inizio settembre. [75] I mesi di giugno, luglio, agosto e settembre rappresentano un totale di 4,19 pollici (106 mm) di precipitazioni totali – solo l'11% dei 36,87 pollici (936 mm) di precipitazioni che cadono durante l'anno. Il mese più caldo è agosto, con una temperatura media elevata di 27,7 ° C (81,8 ° F). A causa della sua posizione nell'entroterra a 70 miglia (110 km) dalla costa, così come la natura protettiva dell'Oregon Coast Range a ovest, le estati di Portland sono meno suscettibili all'influenza moderatrice del vicino Oceano Pacifico. Di conseguenza, Portland sperimenta ondate di calore in rare occasioni, con temperature che salgono a 90 ° F (32 ° C) per alcuni giorni. Tuttavia, in media, le temperature raggiungono o superano gli 80 °F (27 °C) solo per 61 giorni all'anno, di cui 15 giorni raggiungeranno i 90 °F (32 °C) e solo 1,3 giorni raggiungeranno i 100 °F (38 °C). C). I giorni più a 90 gradi mai registrati in un anno sono 31, avvenuti di recente nel 2018. [76] La temperatura più alta mai registrata è stata di 107 °F (42 °C), [70] il 30 luglio 1965, così come 8 e 10 agosto 1981. [71] Il minimo più caldo registrato durante la notte è stato di 23 °C (74 °F) il 28 luglio 2009. [71] In tutti e cinque è stata registrata una temperatura di 38 °C (100 °F). mesi da maggio a settembre.

La primavera e l'autunno possono portare condizioni meteorologiche variabili tra cui il rigonfiamento ad alta pressione che invia temperature che superano i 27 ° C (80 ° F) e fronti freddi che immergono le temperature diurne nei 4-9 ° C di 40 ° F. Tuttavia, sono più comuni lunghi tratti di giornate nuvolose che iniziano a metà autunno e continuano fino a metà primavera. La pioggia cade spesso come una pioggerellina leggera per diversi giorni consecutivi alla volta, contribuendo in media a 155 giorni con precipitazioni misurabili (≥0,01 pollici o 0,25 mm) all'anno. Le temperature hanno raggiunto i 32 °C (90 °F) già dal 30 aprile fino al 5 ottobre, mentre i 27 °C (80 °F) sono stati raggiunti già dal 1 aprile e fino al 21 ottobre. come tuoni e fulmini, è raro e i tornado sono eccezionalmente rari, sebbene non impossibili. [77] [78]

Il paesaggio urbano di Portland deriva gran parte del suo carattere dai numerosi ponti che attraversano il centro del fiume Willamette, molti dei quali sono punti di riferimento storici, e di conseguenza Portland è stata soprannominata "Bridgetown" per molti decenni. [46] Tre dei ponti più utilizzati del centro hanno più di 100 anni e sono considerati punti di riferimento storici: Hawthorne Bridge (1910), Steel Bridge (1912) e Broadway Bridge (1913). Il nuovo ponte di Portland nel centro della città, Tilikum Crossing, è stato inaugurato nel 2015 ed è il primo nuovo ponte ad attraversare il Willamette a Portland dall'apertura del 1973 del ponte Fremont a due piani. [83]

Altri ponti che attraversano il fiume Willamette nel centro della città includono il Burnside Bridge, il Ross Island Bridge (entrambi costruiti nel 1926) e il Marquam Bridge a due piani (costruito nel 1966). Altri ponti al di fuori del centro cittadino includono il Sellwood Bridge (costruito nel 2016) a sud e il St. Johns Bridge, un ponte sospeso in stile neogotico costruito nel 1931, a nord. Il Glenn L. Jackson Memorial Bridge e l'Interstate Bridge forniscono l'accesso da Portland attraverso il fiume Columbia nello stato di Washington.

Quartieri Modifica

Il fiume Willamette, che scorre a nord attraverso il centro, funge da confine naturale tra Portland est e ovest. Il lato ovest più denso e sviluppato in precedenza si estende nel grembo delle West Hills, mentre il lato est più piatto si estende per circa 180 isolati fino a incontrare il sobborgo di Gresham. Nel 1891 le città di Portland, Albina e East Portland furono consolidate, creando modelli incoerenti di nomi di strade e indirizzi. Non era insolito che il nome di una strada venisse duplicato in aree disparate. La "Grande rinumerazione" del 2 settembre 1931, standardizzò i modelli di denominazione delle strade e divise Portland in cinque "distretti generali". Ha anche cambiato i numeri civici da 20 per blocco a 100 per blocco e ha adottato un unico nome di strada su una griglia. Ad esempio, l'isolato 200 a nord di Burnside è NW Davis Street o NE Davis Street in tutta la città. [84]

Le cinque precedenti sezioni di Portland, che erano colloquialmente conosciute come quadranti nonostante ce ne fossero cinque, [85] [86] hanno sviluppato identità distintive, con lievi differenze culturali e amichevoli rivalità tra i loro residenti, specialmente tra coloro che vivono a est del Willamette Fiume contro ovest del fiume. [87] Le sezioni di indirizzamento di Portland sono nord, nord-ovest, nord-est, sud, sud-est e sud-ovest (che include il centro di Portland). Il fiume Willamette divide la città in est e ovest mentre Burnside Street, che attraversa longitudinalmente l'intera città, divide il nord e il sud. North Portland è costituita dalla penisola formata dai fiumi Willamette e Columbia, con N Williams Ave che funge da confine orientale. Tutti gli indirizzi e le strade all'interno della città sono preceduti da N, NW, NE, SW o SE ad eccezione di Burnside Street, che ha il prefisso W o E. A partire dal 1 maggio 2020, gli ex indirizzi con prefisso sud-ovest con numeri civici a est Le strade –ovest che portano con lo zero hanno perso lo zero e il prefisso stradale su tutte le strade (comprese le strade nord-sud) è stato convertito da sud-ovest a sud. Ad esempio, l'attuale indirizzo di 246 S. California St. è stato modificato da 0246 SW California St. e l'attuale indirizzo di 4310 S. Macadam Ave. è stato convertito da 4310 SW Macadam Ave. con effetto dal 1° maggio 2020.

La nuova sezione di indirizzamento di South Portland è stata approvata dal Consiglio comunale di Portland il 6 giugno 2018 [88] ed è delimitata da SW Naito Parkway, SW View Point Terrace e Tryon Creek State Natural Area a ovest, SW Clay Street a nord e Clackamas County linea a sud. Comprende i distretti di Lair Hill, Johns Landing e South Waterfront e il Lewis & Clark College, nonché l'area di Riverdale della contea di Multnomah non registrata a sud dei confini della città di Portland. [2] Nel 2018, il Bureau of Transportation della città ha finalizzato un piano per la transizione di questa parte di Portland nel South Portland, a partire dal 1 maggio 2020, per ridurre la confusione degli spedizionieri e dei servizi di consegna 9-1-1. [89] Con l'aggiunta di South Portland, tutti e sei i settori di indirizzamento (N, NE, NW, S, SE e SW) sono ora ufficialmente conosciuti come sestanti. [90]

Il Pearl District nel nord-ovest di Portland, che era in gran parte occupato da magazzini, industria leggera e piazzali ferroviari dalla prima alla metà del XX secolo, ora ospita gallerie d'arte di lusso, ristoranti e negozi al dettaglio, ed è uno dei quartieri più ricchi del città. [91] Le aree più a ovest del Pearl District includono quartieri conosciuti come Uptown e Nob Hill, così come Alphabet District e NW 23rd Ave., un'importante strada commerciale fiancheggiata da boutique di abbigliamento e altri negozi di lusso, mescolati a caffè e ristoranti. [92]

North Portland è in gran parte residenziale e industriale. Contiene Kelley Point Park, il punto più settentrionale della città. Contiene anche il quartiere di St. Johns, che è storicamente uno dei quartieri più etnicamente diversi e più poveri della città. [93]

Old Town Chinatown si trova vicino al Pearl District nel nord-ovest di Portland. Nel 2017, il tasso di criminalità è stato diverse volte al di sopra della media della città. Questo quartiere è stato chiamato skid row di Portland. [94] Il sud-ovest di Portland è in gran parte residenziale. Il distretto del centro, composto da attività commerciali, musei, grattacieli e punti di riferimento pubblici, rappresenta una piccola area all'interno della sezione dell'indirizzo sud-ovest. L'area del South Waterfront di Portland si è sviluppata in un denso quartiere di negozi, condomini e appartamenti a partire dalla metà degli anni 2000. Lo sviluppo in questo settore è in corso. [95] L'area è servita dal tram di Portland, dalla MAX Orange Line e da quattro linee di autobus TriMet. Questa ex area industriale era un brownfield prima dello sviluppo a metà degli anni 2000. [96]

Il sud-est di Portland è in gran parte residenziale ed è costituito da diversi quartieri, tra cui il distretto di Hawthorne, Belmont, Brooklyn e Mount Tabor. Il Reed College, un college privato di arti liberali fondato nel 1908, si trova all'interno dei confini del sud-est di Portland così come il Monte Tabor, una morfologia vulcanica.

Popolazione storica
Censimento Pop.
18602,874
18708,293 188.6%
188017,577 111.9%
189046,385 163.9%
190090,426 94.9%
1910207,214 129.2%
1920258,288 24.6%
1930301,815 16.9%
1940305,394 1.2%
1950373,628 22.3%
1960372,676 −0.3%
1970382,619 2.7%
1980366,383 −4.2%
1990437,319 19.4%
2000529,121 21.0%
2010583,776 10.3%
2019 (stimato)654,741 [6] 12.2%
Censimento decennale degli Stati Uniti [97]
Profilo demografico 2010 [98] 1990 [99] 1970 [99] 1940 [99]
bianco 76.1% 84.6% 92.2% 98.1%
Bianchi non ispanici 72.2% 82.9% 90.7% [100]
Neri o afroamericani 6.3% 7.7% 5.6% 0.6%
Ispanico o latino (di qualsiasi razza) 9.4% 3.2% 1.7% [100]
asiatico 7.1% 5.3% 1.3% 1.2%

Trucco razziale di Portland (2019) [102]

Trucco razziale di Portland esclusi gli ispanici dalle categorie razziali (2019) [102]
NH=Non ispanico

Trucco razziale degli ispanici a Portland (2019) [102]

Il censimento del 2010 ha riportato la città come 76,1% bianca (444.254 persone), 7,1% asiatica (41.448), 6,3% nera o afroamericana (36.778), 1,0% nativa americana (5.838), 0,5% isolana del Pacifico (2.919), 4,7% appartenenti a due o più gruppi razziali (24.437) e il 5,0% da altre razze (28.987). [98] Il 9,4% era ispanico o latino, di qualsiasi razza (54.840). I bianchi non di origine ispanica costituivano il 72,2% della popolazione totale. [98]

Nel 1940, la popolazione afroamericana di Portland era di circa 2.000 e consisteva in gran parte di dipendenti delle ferrovie e delle loro famiglie. [103] Durante il boom della costruzione della Liberty Ship in tempo di guerra, la necessità di lavoratori attirò molti neri in città. Il nuovo afflusso di neri si stabilì in quartieri specifici, come il distretto di Albina e Vanport. L'alluvione del maggio 1948 che distrusse Vanport eliminò l'unico quartiere integrato e continuò un afflusso di neri nel quadrante nord-est della città. [103] Il mix razziale degli scaricatori di porto di Portland è stato descritto come "giglio-bianco" negli anni '60, quando la locale International Longshore and Warehouse Union ha rifiutato di rappresentare i gestori di cereali poiché alcuni erano neri. [104]

Al 6,3%, la popolazione afroamericana di Portland è tre volte la media statale. Oltre i due terzi dei residenti afroamericani dell'Oregon vivono a Portland. [103] A partire dal censimento del 2000, tre delle sue scuole superiori (Cleveland, Lincoln e Wilson) erano per oltre il 70% bianche, riflettendo la popolazione complessiva, mentre la Jefferson High School era per l'87% non bianca. Le restanti sei scuole hanno un numero maggiore di non bianchi, inclusi neri e asiatici. Gli studenti ispanici hanno una media dal 3,3% a Wilson al 31% a Roosevelt. [105]

I residenti di Portland che si identificano esclusivamente come americani asiatici rappresentano il 7,1% della popolazione, un ulteriore 1,8% è parzialmente di eredità asiatica. Gli americani vietnamiti costituiscono il 2,2% della popolazione di Portland e costituiscono il più grande gruppo etnico asiatico della città, seguito da cinesi (1,7%), filippini (0,6%), giapponesi (0,5%), coreani (0,4%), laotiani ( 0,4%), Hmong (0,2%) e Cambogiani (0,1%). [106] Una piccola popolazione di Iu Mien vive a Portland. Portland ha due Chinatown, con New Chinatown lungo la SE 82nd Avenue con supermercati cinesi, case di noodle in stile Hong Kong, dim sum e ristoranti phở vietnamiti. [107]

Con circa 12.000 vietnamiti residenti nella città vera e propria, Portland ha una delle più grandi popolazioni vietnamite in America pro capite. [108] Secondo le statistiche, ci sono oltre 4.500 abitanti delle isole del Pacifico a Portland, che costituiscono lo 0,7% della popolazione della città. [109] C'è una comunità tongana a Portland, che è arrivata nell'area negli anni '70, e i tongani e gli abitanti delle isole del Pacifico nel loro insieme sono uno dei gruppi etnici in più rapida crescita nell'area di Portland. [110]

La popolazione di Portland è stata e rimane prevalentemente bianca. Nel 1940, i bianchi erano oltre il 98% della popolazione della città. [111] Nel 2009, Portland aveva la quinta percentuale più alta di residenti bianchi tra le 40 più grandi aree metropolitane degli Stati Uniti. Un sondaggio del 2007 sulle 40 più grandi città degli Stati Uniti ha concluso che il nucleo urbano di Portland ha la più alta percentuale di residenti bianchi. [112] Alcuni studiosi hanno notato che il Pacifico nordoccidentale nel suo insieme è "uno degli ultimi bastioni caucasici degli Stati Uniti". [113] Mentre la diversità di Portland era storicamente paragonabile alla metropolitana di Seattle e Salt Lake City, quelle aree sono diventate più diversificate alla fine degli anni '90 e negli anni 2000. Portland non solo rimane bianca, ma la migrazione a Portland è sproporzionatamente bianca. [112] [114]

Il Territorio dell'Oregon ha vietato l'insediamento afroamericano nel 1849. Nel 19esimo secolo, alcune leggi consentivano l'immigrazione di lavoratori cinesi ma proibivano loro di possedere proprietà o portare le loro famiglie. [112] [115] [116] I primi anni '20 videro la rapida crescita del Ku Klux Klan, che divenne molto influente nella politica dell'Oregon, culminando nell'elezione di Walter M. Pierce a governatore. [115] [116] [117]

I maggiori afflussi di popolazioni minoritarie si sono verificati durante la seconda guerra mondiale, poiché la popolazione afroamericana è cresciuta di un fattore 10 per il lavoro in tempo di guerra. [112] Dopo la seconda guerra mondiale, l'alluvione di Vanport nel 1948 provocò lo sfollamento di molti afroamericani. Mentre si trasferivano, il redline ha diretto i lavoratori sfollati dall'insediamento in tempo di guerra alla vicina Albina. [113] [116] [118] Lì e altrove a Portland, hanno sperimentato l'ostilità della polizia, la mancanza di lavoro e la discriminazione dei mutui, portando alla partenza della metà della popolazione nera dopo la guerra. [112]

Negli anni '80 e '90, a Portland fiorirono gruppi radicali di skinhead. [116] Nel 1988, Mulugeta Seraw, un immigrato etiope, fu ucciso da tre skinhead. La risposta al suo omicidio ha coinvolto una serie di manifestazioni, campagne, organizzazioni no profit ed eventi guidati dalla comunità per affrontare la storia razziale di Portland, portando a una città considerata significativamente più tollerante rispetto al 1988 alla morte di Seraw. [119]

Famiglie Modifica

A partire dal censimento del 2010, c'erano 583.776 persone che vivevano in città, organizzate in 235.508 famiglie. La densità di popolazione era di 4.375,2 persone per miglio quadrato. C'erano 265.439 unità abitative con una densità media di 1989,4 per miglio quadrato (1.236,3/km 2 ). La crescita della popolazione a Portland è aumentata del 10,3% tra il 2000 e il 2010. [120] La crescita della popolazione nell'area metropolitana di Portland ha superato la media nazionale nell'ultimo decennio e si prevede che continuerà nei prossimi 50 anni. [121]

Su 223.737 famiglie, il 24,5% aveva figli di età inferiore ai 18 anni che vivevano con loro, il 38,1% erano coppie sposate che vivevano insieme, il 10,8% aveva una donna capofamiglia senza marito presente e il 47,1% erano non famiglie. Il 34,6% di tutte le famiglie era composto da individui e il 9% aveva qualcuno che viveva da solo di 65 anni o più. La dimensione media della famiglia era 2,3 e la dimensione media della famiglia era 3. La distribuzione per età era del 21,1% sotto i 18 anni, 10,3% da 18 a 24, 34,7% da 25 a 44, 22,4% da 45 a 64 e 11,6% che avevano 65 anni o più. L'età media era di 35 anni. Per ogni 100 femmine, c'erano 97,8 maschi. Per ogni 100 femmine di 18 anni e più, c'erano 95,9 maschi.

Il reddito medio per una famiglia in città era di $ 40.146 e il reddito medio per una famiglia era di $ 50.271. I maschi avevano un reddito medio segnalato di $ 35.279 rispetto a $ 29.344 riportati per le femmine. Il reddito pro capite per la città era di $ 22.643. Il 13,1% della popolazione e l'8,5% delle famiglie erano al di sotto della soglia di povertà. Sul totale della popolazione, il 15,7% di quelli di età inferiore ai 18 anni e il 10,4% di quelli di età pari o superiore a 65 anni viveva al di sotto della soglia di povertà. Le cifre che delineano i livelli di reddito in base alla razza non sono al momento disponibili. Secondo la Modern Language Association, nel 2010 l'80,9% (539.885) percento dei residenti della contea di Multnomah di età pari o superiore a 5 anni parlava inglese come lingua principale a casa. [122] L'8,1% della popolazione parlava spagnolo (54.036), con i parlanti vietnamiti che costituivano l'1,9% e il russo l'1,5%. [122]

Modifica sociale

L'area metropolitana di Portland ha storicamente avuto una significativa popolazione LGBT tra la fine del XX e il XXI secolo. [123] [124] Nel 2015, la metropolitana della città aveva la seconda più alta percentuale di residenti LGBT negli Stati Uniti con il 5,4% di residenti che si identificavano come gay, lesbiche, bisessuali o transgender, seconda solo a San Francisco. [125] Nel 2006, è stata segnalata la settima popolazione LGBT più alta del paese, con l'8,8% dei residenti che si identificano come gay, lesbiche o bisessuali e la metropolitana al quarto posto nella nazione con il 6,1%. [126] La città tenne il suo primo festival dell'orgoglio nel 1975 nel campus della Portland State University. [127]

Di recente, nel 2012, Portland è stata citata come la città meno religiosa degli Stati Uniti, [128] con oltre il 42% dei residenti che si identificano come religiosamente "non affiliati", [129] secondo American Values ​​del Public Religion Research Institute, apartitico e senza scopo di lucro. Atlante. [130]

Senzatetto Modifica

Un sondaggio del 2019 dell'ufficio del bilancio della città ha mostrato che i senzatetto sono percepiti come la sfida principale per Portland ed è stato citato come motivo per cui le persone si spostano e non partecipano ai programmi del parco. [131] Le chiamate ai servizi di emergenza riguardanti "persone indesiderate" sono notevolmente aumentate tra il 2013 e il 2018 e la polizia si occupa sempre più di senzatetto e malati di mente. [132] Sta mettendo a dura prova il senso di sicurezza tra i visitatori e i residenti e gli imprenditori ne risentono negativamente. [133] Anche se i servizi per i senzatetto e i posti letto sono aumentati, dal 2020 i senzatetto sono considerati un problema irrisolvibile a Portland. [134]

La posizione di Portland è vantaggiosa per diversi settori. Costi energetici relativamente bassi, risorse accessibili, interstatali nord-sud ed est-ovest, aerostazioni internazionali, grandi strutture di navigazione marittima ed entrambe le ferrovie intercontinentali della costa occidentale sono tutti vantaggi economici. [135]

I soli terminal marittimi della città gestiscono oltre 13 milioni di tonnellate di merci all'anno e il porto ospita uno dei più grandi bacini di carenaggio commerciale del paese. [136] [137] Il porto di Portland è il terzo più grande porto per tonnellaggio di esportazione sulla costa occidentale degli Stati Uniti, ed essendo a circa 80 miglia (130 km) a monte, è il più grande porto d'acqua dolce. [135]

La storia dell'industria siderurgica a Portland precede la seconda guerra mondiale. Negli anni '50, l'industria siderurgica divenne l'industria numero uno della città per l'occupazione. L'industria siderurgica prospera nella regione, con Schnitzer Steel Industries, un'importante azienda siderurgica, che ha spedito un record di 1,15 miliardi di tonnellate di rottami metallici in Asia nel 2003. Altre aziende dell'industria pesante includono ESCO Corporation e Oregon Steel Mills. [138] [139]

La tecnologia è una componente importante dell'economia della città, con oltre 1.200 aziende tecnologiche esistenti all'interno della metropolitana. [135] Questa alta densità di aziende tecnologiche ha portato al soprannome di Silicon Forest utilizzato per descrivere l'area di Portland, un riferimento all'abbondanza di alberi nella regione e alla regione della Silicon Valley nel nord della California. [140] L'area ospita anche strutture per società di software e società di avvio online, alcune supportate da organizzazioni locali di finanziamento dei semi e incubatori di imprese. [141] Il produttore di componenti per computer Intel è il più grande datore di lavoro dell'area di Portland, fornendo lavoro a più di 15.000 persone, con diversi campus a ovest del centro di Portland nella città di Hillsboro. [135]

L'area metropolitana di Portland è diventata un polo di attività per i produttori di calzature e abbigliamento sportivo/outdoor. [142] L'area ospita le sedi globali, nordamericane o statunitensi di Nike, Adidas, Columbia Sportswear, LaCrosse Footwear, Dr. Martens, Li-Ning, [143] Keen, [144] e Hi-Tec Sports. [145] Anche se con sede altrove, Merrell, Amer Sports e Under Armour hanno studi di design e uffici locali nell'area di Portland. Precision Castparts, con sede a Portland, è una delle due aziende Fortune 500 con sede in Oregon, l'altra è Nike. Altre importanti società con sede a Portland includono lo studio di animazione cinematografica Laika, produttore di veicoli commerciali Daimler Trucks, società pubblicitaria nordamericana Wieden+Kennedy, banchieri Umpqua Holdings e rivenditori Fred Meyer, New Seasons Market, KinderCare Learning Centers e Storables.

I birrifici sono un'altra importante industria a Portland, che ospita 139 birrifici/microbirrifici, i 7 più nella nazione, a dicembre 2018. [146] Inoltre, la città vanta una solida cultura del caffè che ora rivaleggia con Seattle e ospita oltre 20 caffè torrefattori. [147]

Modifica dell'alloggio

Nel 2016, i prezzi delle case a Portland sono cresciuti più velocemente che in qualsiasi altra città degli Stati Uniti. [148] I costi di affitto di un appartamento a Portland riportati nel novembre 2019 sono stati di $ 1.337 per due camere da letto e $ 1.133 per una camera da letto. [149]

Nel 2017, gli sviluppatori hanno progettato altri 6.500 appartamenti da costruire nell'area metropolitana di Portland nel corso del prossimo anno. [150] Tuttavia, a partire da dicembre 2019, il numero di case disponibili per l'affitto o l'acquisto a Portland continua a ridursi. Nell'ultimo anno, i prezzi delle case a Portland sono aumentati del 2,5%. I prezzi delle case a Portland continuano ad aumentare, il prezzo medio è passato da $ 391.400 a novembre 2018 a $ 415.000 a novembre 2019. [151] C'è stato un aumento di persone da fuori lo stato che si sono trasferite a Portland, il che ha un impatto sulla disponibilità di alloggi. A causa della domanda di alloggi a prezzi accessibili e dell'afflusso di nuovi residenti, più abitanti di Portland tra i 20 ei 30 anni vivono ancora nelle case dei loro genitori. [152]

Musica, film e arti dello spettacolo Modifica

Portland è sede di una serie di istituzioni di arti dello spettacolo classiche, tra cui la Portland Opera, l'Oregon Symphony e la Portland Youth Philharmonic, quest'ultima, fondata nel 1924, è stata la prima orchestra giovanile fondata negli Stati Uniti. [153] La città è anche sede di numerosi teatri e istituzioni per le arti dello spettacolo, tra cui l'Oregon Ballet Theatre, il Northwest Children's Theatre, il Portland Center Stage, l'Artists Repertory Theatre, il Miracle Theatre e il Tears of Joy Theatre.

Nel 2013, il Custode ha definito la scena musicale della città come una delle "più vivaci" degli Stati Uniti. [154] Portland ospita band famose come i Kingsmen e Paul Revere & the Raiders, entrambi famosi per la loro associazione con la canzone "Louie Louie" (1963). [155] Altri gruppi musicali ampiamente conosciuti includono i Dandy Warhols, i Quarterflash, gli Everclear, i Pink Martini, gli Sleater-Kinney, i Blitzen Trapper, i Decemberists e il compianto Elliott Smith. Più recentemente, il Portogallo. anche l'uomo, il topo modesto e gli stinchi si sono stabiliti a Portland. Negli anni '80, la città era sede di una fiorente scena punk, che includeva band come i Wipers e i Dead Moon. [156] L'ormai demolito nightclub Satyricon della città era un locale punk noto per essere il luogo in cui il frontman dei Nirvana Kurt Cobain incontrò per la prima volta la futura moglie e frontwoman degli Hole Courtney Love nel 1990. [157] L'amore era allora residente a Portland e fondò diverse band lì con Kat Bjelland, poi di Babes in Toyland. [158] [159] L'artista jazz pluripremiata Esperanza Spalding è di Portland e si è esibita con la Chamber Music Society dell'Oregon in giovane età. [160]

Una vasta gamma di film è stata girata a Portland, da vari lungometraggi indipendenti a grandi produzioni ad alto budget. Il regista Gus Van Sant ha ambientato e girato molti dei suoi film in città. [161] La città è stata anche descritta in vari programmi televisivi, in particolare nella serie comica di sketch IFC Portlandia. La serie, che è andata in onda per otto stagioni dal 2011 al 2018, [162] è stata girata a Portland e ha satirizzato la città come un fulcro di politica liberale, cibo biologico, stili di vita alternativi e atteggiamenti anti-establishment. [163] Il reality show di lunga data di MTV Il mondo reale è stato anche girato a Portland per la 29a stagione dello show: Il mondo reale: Portland ha debuttato su MTV nel 2013. [164] Altre serie televisive girate in città includono Leva, I bibliotecari, [165] Sospettato, Grimm, e Da nessuna parte, amico. [166]

Una caratteristica insolita dell'intrattenimento di Portland è il gran numero di cinema che servono birra, spesso con film di seconda visione o revival. [167] Esempi notevoli di questi teatri "brew and view" includono il Bagdad Theatre and Pub, un ex teatro di vaudeville costruito nel 1927 dagli Universal Studios [168] Cinema 21 e il Laurelhurst Theatre, in funzione dal 1923. Portland ospita il più lungo teatro del mondo -funzionando HP Lovecraft Film Festival [169] all'Hollywood Theatre. [170]

Musei e tempo libero Modifica

Portland è sede di numerosi musei e istituzioni educative, che vanno dai musei d'arte alle istituzioni dedicate alla scienza e alla fauna selvatica. Tra le istituzioni orientate alla scienza ci sono l'Oregon Museum of Science and Industry (OMSI), che consiste in cinque sale principali e altre attrazioni a pagamento, come la USS Blueback sottomarino, [171] l'Empirical Theatre (che ha sostituito un teatro OMNIMAX nel 2013), [172] e il Kendall Planetarium. [173] Il World Forestry Center Discovery Museum, situato nell'area del Washington Park della città, offre mostre educative sulle foreste e su argomenti relativi alle foreste. A Washington Park si trovano anche l'Hoyt Arboretum, l'International Rose Test Garden, il giardino giapponese e lo zoo dell'Oregon. [174]

Il Portland Art Museum possiede la più grande collezione d'arte della città e presenta una varietà di mostre itineranti ogni anno e, con la recente aggiunta dell'ala di arte moderna e contemporanea, è diventato uno dei 25 musei più grandi degli Stati Uniti. Altri musei includono il Portland Children's Museum, un museo specificamente orientato allo sviluppo della prima infanzia e l'Oregon Historical Society Museum, fondato nel 1898, che ha una varietà di libri, film, immagini, manufatti e mappe risalenti alla storia dell'Oregon. Ospita mostre permanenti e temporanee sulla storia dell'Oregon e ospita mostre itineranti sulla storia degli Stati Uniti. [175]

L'Oaks Amusement Park, nel distretto di Sellwood nel sud-est di Portland, è l'unico parco divertimenti della città ed è anche uno dei parchi divertimenti più longevi del paese. Opera dal 1905 ed era conosciuta come la "Coney Island del nord-ovest" alla sua apertura. [176]

Cucina e birrerie Modifica

Portland è stata nominata la migliore città al mondo per lo street food da diverse pubblicazioni e testate giornalistiche, tra cui il Notizie dagli Stati Uniti e rapporto mondiale e CNN. [177] [178] I carrelli alimentari sono estremamente popolari all'interno della città, con oltre 600 carrelli autorizzati, rendendo Portland una delle scene di cibo di strada più robuste del Nord America. [179] [180] Nel 2014 il Washington Post chiamato Portland la quarta migliore città per il cibo negli Stati Uniti. [181] Portland è anche conosciuta come leader nel caffè speciale. [182] [183] ​​[184] La città è sede di Stumptown Coffee Roasters così come dozzine di altri micro-rosticceri e caffè. [185]

Si afferma spesso che Portland ha il maggior numero di birrifici e microbirrifici indipendenti di qualsiasi città del mondo, [186] [187] [188] [189] [190] con 58 birrifici attivi entro i limiti della città [191] e più di 70 all'interno del area metropolitana circostante. [191] Tuttavia, i dati compilati dalla Brewers Association collocano Portland al settimo posto negli Stati Uniti a partire dal 2018. [192] I fratelli McMenamin hanno oltre trenta brewpub, distillerie e aziende vinicole sparse in tutta l'area metropolitana, diversi in cinema rinnovati e altri storicamente significativi edifici altrimenti destinati alla demolizione. Altri importanti produttori di birra di Portland includono Widmer Brothers, BridgePort, Portland Brewing, Hair of the Dog e Hopworks Urban Brewery.

Portland ospita numerosi festival durante tutto l'anno che celebrano la birra e la produzione di birra, tra cui l'Oregon Brewers Festival, che si tiene nel Tom McCall Waterfront Park. Tenuto ogni estate durante l'ultimo fine settimana di luglio, è il più grande festival della birra artigianale all'aperto del Nord America, con oltre 70.000 partecipanti nel 2008. [193] Altri importanti festival della birra durante l'anno solare includono lo Spring Beer and Wine Festival ad aprile , il festival dei birrai organici nordamericani a giugno, il festival internazionale della birra di Portland a luglio [194] e il festival della birra chiara di festa a dicembre.

Sostenibilità Modifica

Scienza popolare ha assegnato a Portland il titolo di Città più verde d'America nel 2008, [195] e Grist la rivista l'ha elencata nel 2007 come la seconda città più verde del mondo. [196] Dieci anni dopo, WalletHub ha valutato la città come la decima più verde. [197] La ​​città divenne un pioniere della pianificazione metropolitana statale, un programma che fu istituito in tutto lo stato nel 1969 per compattare i confini della crescita urbana della città. [198] Portland è stata la prima città a mettere in atto un piano completo per ridurre le emissioni di anidride carbonica. [199]

Portland è sede di tre importanti franchigie sportive: i Portland Trail Blazers della NBA, i Portland Timbers della Major League Soccer e i Portland Thorns FC della National Women's Soccer League. Nel 2015, i Timbers hanno vinto la MLS Cup, che è stato il primo campionato sportivo professionistico maschile per una squadra di Portland da quando i Trail Blazers hanno vinto il campionato NBA nel 1977. [200] Nonostante sia la diciannovesima area metropolitana più popolata degli Stati Uniti, Portland contiene solo una franchigia della NFL, NBA, NHL o MLB, rendendola la seconda area metropolitana più popolata d'America con questa distinzione, dietro San Antonio. Si dice spesso che la città riceva una franchigia aggiuntiva, anche se gli sforzi per acquisire una squadra sono falliti a causa di problemi di finanziamento dello stadio. [201] Un'organizzazione conosciuta come Portland Diamond Project (PDP) [202] ha lavorato con la MLB e il governo locale, e ci sono piani per costruire uno stadio MLB nel distretto industriale di Portland. [203] Il PDP non ha ancora ricevuto i finanziamenti per questo progetto.

Gli appassionati di sport di Portland sono caratterizzati dal loro supporto appassionato. I Trail Blazers hanno esaurito tutte le partite casalinghe tra il 1977 e il 1995, un arco di 814 partite consecutive, la seconda striscia più lunga nella storia dello sport americano. [204] I Timbers si sono uniti alla MLS nel 2011 e hanno fatto il tutto esaurito in tutte le partite casalinghe da quando sono entrati in campionato, una serie che ora ha raggiunto più di 70 partite. [205] La lista d'attesa degli abbonamenti Timbers ha raggiunto più di 10.000, la lista d'attesa più lunga in MLS. [206] Nel 2015 sono diventati la prima squadra del nord-ovest a vincere la MLS Cup. Il giocatore Diego Valeri ha segnato un nuovo record per il gol più veloce nella storia della MLS Cup a 27 secondi dall'inizio della partita. [207]

Esistono due università rivali all'interno dei confini della città di Portland: l'Università di Portland Pilots e la Portland State University Vikings, entrambe squadre sul campo in sport popolari per spettatori tra cui calcio, baseball e basket. Portland State ha anche una squadra di calcio. Inoltre, l'Università dell'Oregon Ducks e l'Oregon State University Beavers ricevono entrambi un'attenzione e un sostegno sostanziali da molti residenti di Portland, nonostante i loro campus si trovino rispettivamente a 110 e 84 miglia dalla città. [208]

La corsa è un'attività popolare a Portland e ogni anno la città ospita la Maratona di Portland e parti della Hood to Coast Relay, la più grande staffetta a lunga distanza del mondo (per numero di partecipanti). Portland funge da centro di un gruppo di corridori d'élite, il Nike Oregon Project, ed è la residenza di diversi corridori d'élite tra cui il campione olimpico britannico dei 10.000 m e 5.000 m Mo Farah, detentore del record americano a 10.000 m Galen Rupp e olimpico americano del 2008 medaglia di bronzo ai 10.000 m Shalane Flanagan. [ citazione necessaria ]

Lo storico stadio Erv Lind si trova a Normandale Park. [209] È stato sede di softball professionale e universitario.

Portland ospita anche numerosi eventi ciclistici ed è diventata una destinazione d'élite per le corse ciclistiche. [ citazione necessaria ] L'Oregon Bicycle Racing Association sostiene centinaia di eventi ciclistici ufficiali ogni anno. Gli eventi settimanali all'Alpenrose Velodrome e al Portland International Raceway consentono di gareggiare quasi tutte le sere della settimana da marzo a settembre. Le gare di ciclocross, come la Cross Crusade, possono attirare oltre 1.000 ciclisti e spettatori. [210]

Il 4 dicembre 2019, la Vancouver Riptide dell'American Ultimate Disc League ha annunciato di aver cessato le operazioni di squadra a Vancouver nel 2017 e di trasferirsi a Portland, nell'Oregon, per la stagione AUDL 2020.

Squadre sportive dell'area di Portland
Club Sport Lega campionati Luogo Fondato presenze
Portland Thorns FC Calcio femminile Lega nazionale di calcio femminile 2 (2013, 2017) Parco della Provvidenza 2012 16,945
Legname di Portland Calcio Major League Soccer 1 (2015) Parco della Provvidenza 2009 21,144
Portland legnami 2 Calcio Campionato USL 0 Stadio Hillsboro 2014 1,740
Portland legnami U23s Calcio USL League Two 1 (2010) Parco della Provvidenza 2008
Portland Trail Blazers Pallacanestro Associazione Nazionale di Pallacanestro 1 (1976–77) Centro Moda 1970 19,317
Portland Winterhawks Hockey su ghiaccio Western Hockey League 2 (1982–83, 1997–98) Centro Moda 1976 6,080

I parchi e la pianificazione degli spazi verdi risalgono al 1903 di John Charles Olmsted Fare rapporto al Board di Portland Park. Nel 1995, gli elettori della regione metropolitana di Portland hanno approvato una misura di vincolo regionale per acquisire preziose aree naturali per pesci, fauna selvatica e persone. [211] Dieci anni dopo, più di 8.100 acri (33 km 2 ) di aree naturali ecologicamente preziose erano state acquistate e protette in modo permanente dallo sviluppo. [212]

Portland è una delle sole quattro città negli Stati Uniti con vulcani estinti all'interno dei suoi confini (insieme a Pilot Butte a Bend, Oregon, Jackson Volcano a Jackson, Mississippi e Diamond Head a Honolulu, Hawaii). Il Mount Tabor Park è noto per le sue viste panoramiche e i bacini storici. [213]

Forest Park è il più grande parco naturale entro i limiti della città negli Stati Uniti, che copre più di 5.000 acri (2.023 ettari). [214] Portland ospita anche il Mill Ends Park, il parco più piccolo del mondo (un cerchio di due piedi di diametro, l'area del parco è solo di circa 0,3 m 2 ). Washington Park è appena a ovest del centro e ospita lo zoo dell'Oregon, l'Hoyt Arboretum, il giardino giapponese di Portland e l'International Rose Test Garden. Portland è anche la sede del Giardino Cinese Lan Su (precedentemente il Giardino Cinese Classico di Portland), un'autentica rappresentazione di un giardino recintato in stile Suzhou. Il lato est di Portland ha diversi giardini pubblici formali: lo storico Peninsula Park Rose Garden, i roseti di Ladd's Addition, il Crystal Springs Rhododendron Garden, il Leach Botanical Garden e The Grotto.

Il centro di Portland presenta due gruppi di isolati contigui dedicati allo spazio del parco: i blocchi North e South Park. [215] [216] Il Tom McCall Waterfront Park di 37 acri (15 ettari) è stato costruito nel 1974 lungo il lungomare del centro dopo la rimozione di Harbour Drive e ora ospita grandi eventi durante tutto l'anno. [217] Il vicino Burnside Skatepark, storicamente significativo, e cinque skatepark al coperto danno a Portland la reputazione di "la città più amica dello skateboard d'America". [218]

L'area naturale dello stato di Tryon Creek è uno dei tre parchi statali dell'Oregon a Portland e il più popolare del suo torrente ha una corsa di Steelhead. Gli altri due parchi statali sono Willamette Stone State Heritage Site, nelle West Hills, e la Government Island State Recreation Area nel fiume Columbia vicino all'aeroporto internazionale di Portland.

Il sistema di parchi cittadini di Portland è stato proclamato uno dei migliori d'America. Nella sua classifica ParkScore 2013, il Trust for Public Land ha riportato che Portland ha avuto il settimo miglior sistema di parchi tra le 50 città più popolose degli Stati Uniti. [219] Nel febbraio 2015, il Consiglio comunale ha approvato un divieto totale di fumo in tutti i parchi cittadini e le aree naturali e il divieto è in vigore dal 1 luglio 2015. Il divieto include sigarette, svapo e marijuana. [220]

La città di Portland è governata dal Portland City Council, che comprende un sindaco, quattro commissari e un revisore dei conti. Ciascuno viene eletto in tutta la città per un mandato di quattro anni. Ciascun commissario sovrintende a uno o più uffici responsabili del funzionamento quotidiano della città. Il sindaco funge da presidente del consiglio ed è principalmente responsabile dell'assegnazione degli incarichi di dipartimento ai suoi colleghi commissari. Il revisore fornisce controlli e contrappesi sotto forma di commissione di governo e responsabilità per l'uso delle risorse pubbliche. Inoltre, il revisore fornisce l'accesso a informazioni e relazioni su varie questioni di governo della città. Portland è l'unica grande città rimasta negli Stati Uniti con la forma di governo della commissione. [221]

La Community & Civic Life della città (precedentemente Office of Neighborhood Involvement) [223] funge da tramite tra il governo della città ei 95 quartieri ufficialmente riconosciuti di Portland. Ogni quartiere è rappresentato da un'associazione di quartiere basata su volontari che funge da collegamento tra i residenti del quartiere e il governo della città. La città fornisce finanziamenti alle associazioni di quartiere attraverso sette coalizioni distrettuali, ognuna delle quali è un raggruppamento geografico di diverse associazioni di quartiere. La maggior parte (ma non tutte) le associazioni di quartiere appartengono a una di queste coalizioni distrettuali.

Portland e l'area metropolitana circostante sono servite da Metro, l'unica organizzazione di pianificazione metropolitana eletta direttamente dagli Stati Uniti. Lo statuto di Metro le conferisce la responsabilità dell'uso del territorio e della pianificazione dei trasporti, della gestione dei rifiuti solidi e dello sviluppo delle mappe. Metro possiede e gestisce anche l'Oregon Convention Center, lo zoo dell'Oregon, il Portland Center for the Performing Arts e il Portland Metropolitan Exposition Center.

Il governo della contea di Multnomah fornisce molti servizi all'area di Portland, così come le contee di Washington e Clackamas a ovest ea sud.

Le forze dell'ordine sono fornite dall'ufficio di polizia di Portland. I servizi antincendio e di emergenza sono forniti da Portland Fire & Rescue.

Politica Modifica

Portland è una città a statuto territoriale e favorisce fortemente il Partito Democratico. Tutti gli uffici comunali sono apartitici. [224] Tuttavia, un repubblicano non è stato eletto sindaco da Fred L. Peterson nel 1952, e non è stato sindaco nemmeno ad interim da quando Connie McCready ha ricoperto la carica dal 1979 al 1980.

La delegazione di Portland all'Assemblea legislativa dell'Oregon è interamente democratica. Nell'attuale 76a Assemblea legislativa dell'Oregon, che si è riunita per la prima volta nel 2011, quattro senatori statali rappresentano Portland al Senato statale: Diane Rosenbaum (Distretto 21), Chip Shields (Distretto 22), Jackie Dingfelder (Distretto 23) e Rod Monroe (Distretto 24). Portland invia sei rappresentanti alla Camera dei Rappresentanti: Rob Nosse (Distretto 42), Tawna Sanchez (Distretto 43), Tina Kotek (Distretto 44), Barbara Smith Warner (Distretto 45), Alissa Keny-Guyer (Distretto 46) e Diego Hernandez (Distretto 47).

Portland è divisa in tre distretti congressuali degli Stati Uniti. La maggior parte della città si trova nel 3° distretto, rappresentato dal conte Blumenauer, che ha fatto parte del consiglio comunale dal 1986 fino alla sua elezione al Congresso nel 1996. La maggior parte della città a ovest del fiume Willamette fa parte del 1° distretto, rappresentato da Suzanne Bonamici. Una piccola parte del sud-ovest di Portland si trova nel 5° distretto, rappresentato da Kurt Schrader. Tutti e tre sono democratici, un repubblicano non rappresenta una parte significativa di Portland nella Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti dal 1975. Entrambi i senatori dell'Oregon, Ron Wyden e Jeff Merkley, sono di Portland e sono entrambi democratici.

Nelle elezioni presidenziali del 2008, il candidato democratico Barack Obama ha facilmente portato Portland, vincendo 245.464 voti dai residenti della città a 50.614 per il suo rivale repubblicano, John McCain. Nelle elezioni presidenziali del 2012, il candidato democratico Barack Obama ha nuovamente portato facilmente Portland, vincendo 256.925 voti dai residenti della contea di Multnomah a 70.958 per il suo rivale repubblicano, Mitt Romney. [225]

Sam Adams, l'ex sindaco di Portland, è diventato il primo sindaco dichiaratamente gay della città nel 2009. [226] Nel 2004, il 59,7 per cento degli elettori della contea di Multnomah ha votato contro la misura 36 dell'Oregon, che ha modificato la costituzione dell'Oregon per vietare il riconoscimento della stessa- matrimoni sessuali. La misura è stata approvata con il 56,6% dei voti in tutto lo stato.La contea di Multnomah è una delle due contee in cui la maggioranza ha votato contro l'iniziativa, l'altra è la contea di Benton, che comprende Corvallis, sede dell'Oregon State University. [227] Il 28 aprile 2005, Portland è diventata l'unica città della nazione a ritirarsi da una Joint Terrorism Task Force. [228] [229] A partire dal 19 febbraio 2015, il consiglio comunale di Portland ha approvato l'assunzione permanente di personale della JTTF con due agenti di polizia della sua città. [230]

Registrazione degli elettori e iscrizione al partito Da dicembre 2015 [aggiornamento] [231]
Partito Numero di elettori Percentuale
Democratico 197,133 54.0%
Repubblicano 40,374 11.1%
non affiliato 95,561 26.2%
libertario 2,752 0.8%
Altro 31,804 8.7%
Totale 364,872 100%

Pianificazione e sviluppo Modifica

La città si consultò con gli urbanisti fin dal 1904, portando allo sviluppo di Washington Park e della greenway 40-Mile Loop, che collega molti dei parchi della città. [232] Portland è spesso citata come esempio di città con forti controlli sulla pianificazione dell'uso del territorio. [233] Questo è in gran parte il risultato delle politiche statali di conservazione del territorio adottate nel 1973 sotto il governatore Tom McCall, in particolare il requisito di un confine di crescita urbana (UGB) per ogni città e area metropolitana. L'estremo opposto, una città con pochi o nessun controllo, è tipicamente illustrato da Houston. [234] [235] [236] [237]

Il confine di crescita urbana di Portland, adottato nel 1979, separa le aree urbane (dove è incoraggiato e concentrato lo sviluppo ad alta densità) dai terreni agricoli tradizionali (dove le restrizioni allo sviluppo non agricolo sono molto rigide). [238] Questo era atipico in un'epoca in cui l'uso dell'automobile portava molte aree a trascurare le loro città principali a favore dello sviluppo lungo le autostrade interstatali, nei sobborghi e nelle città satellite. Le regole statali originali includevano una disposizione per espandere i confini della crescita urbana, ma i critici ritenevano che ciò non fosse stato realizzato. Nel 1995, lo Stato ha approvato una legge che impone alle città di espandere gli UGB per fornire abbastanza terreno non edificato per una fornitura di 20 anni di alloggi futuri ai livelli di crescita previsti. [239]

La legge del 1973 sui "confini della crescita urbana" dell'Oregon limita i confini per lo sviluppo su larga scala in ogni area metropolitana dell'Oregon. [240] Ciò limita l'accesso a servizi come fognature, acqua e telecomunicazioni, nonché la copertura da parte di vigili del fuoco, polizia e scuole. [240] Originariamente questa legge imponeva alla città di mantenere abbastanza terreno all'interno del confine per fornire una stima di 20 anni di crescita, tuttavia, nel 2007 il legislatore ha modificato la legge per richiedere il mantenimento di una stima di 50 anni di crescita all'interno del confine, nonché come la protezione dei terreni agricoli e rurali di accompagnamento. [121] Il confine di crescita, insieme agli sforzi della Commissione per lo sviluppo di Portland per creare zone di sviluppo economico, ha portato allo sviluppo di un'ampia porzione del centro cittadino, a un gran numero di edifici di media e alta altezza e a un aumento complessivo della densità abitativa e commerciale. [241]

Prosper Portland (precedentemente Portland Development Commission) è un'agenzia semi-pubblica che svolge un ruolo importante nello sviluppo del centro cittadino, creata nel 1958 dagli elettori per fungere da agenzia di rinnovamento urbano della città. Fornisce programmi abitativi e di sviluppo economico all'interno della città e lavora dietro le quinte con i principali sviluppatori locali per creare grandi progetti. All'inizio degli anni '60, la Portland Development Commission guidò la demolizione di un grande quartiere del centro italo-ebraico, delimitato all'incirca dalla I-405, dal fiume Willamette, dalla 4th Avenue e da Market street. [242] Il sindaco Neil Goldschmidt si è insediato nel 1972 come promotore di riportare l'alloggio e la vitalità ad esso associata nel centro della città, che è stato visto come uno svuotamento dopo le 17:00. Lo sforzo ha avuto effetti drammatici nei 30 anni successivi, con molte migliaia di nuove unità abitative raggruppate in tre aree: a nord della Portland State University (tra I-405, SW Broadway e SW Taylor St.) lo sviluppo di RiverPlace lungo il lungomare sotto il ponte Marquam (I-5) e soprattutto nel Pearl District (tra la I-405, Burnside St., NW Northrup St. e NW 9th Ave.).

Storicamente, la coscienza ambientale ha avuto un peso significativo negli sforzi di pianificazione e sviluppo della città. [245] Portland è stata una delle prime città degli Stati Uniti a promuovere e integrare forme di trasporto alternative, come la MAX Light Rail e ampie piste ciclabili. [245] L'Urban Greenspaces Institute, ospitato nel Center for Mapping Research del Dipartimento di geografia della Portland State University, promuove una migliore integrazione degli ambienti costruiti e naturali. L'istituto si occupa di questioni di pianificazione di parchi urbani, sentieri e aree naturali, sia a livello locale che regionale. [246] Nell'ottobre 2009, il Consiglio comunale di Portland ha adottato all'unanimità un piano d'azione per il clima che ridurrà le emissioni di gas serra della città all'80% rispetto ai livelli del 1990 entro il 2050. [247] Gli sforzi di lunga data della città sono stati riconosciuti in un rapporto Reuters del 2010, che ha chiamato Portland la seconda città più attenta all'ambiente o "verde" del mondo dopo Reykjavík, in Islanda. [245]

A partire dal 2012, Portland era la più grande città degli Stati Uniti che non aggiungeva fluoro alla sua rete idrica pubblica, [248] e la fluorizzazione è stata storicamente oggetto di controversie in città. [249] Gli elettori di Portland hanno votato quattro volte contro la fluorizzazione, nel 1956, 1962, 1980 (abrogando un voto favorevole del 1978) e nel 2013. [250] Nel 2012 il consiglio comunale, rispondendo alla difesa delle organizzazioni sanitarie pubbliche e di altri, ha votato all'unanimità per iniziare la fluorizzazione entro il 2014. Gli oppositori della fluorizzazione hanno costretto un voto pubblico sulla questione, [251] e il 21 maggio 2013, gli elettori della città hanno nuovamente respinto la fluorizzazione. [252]

Libertà di parola Modifica

Forti protezioni della libertà di parola della Costituzione dell'Oregon confermate dalla Corte Suprema dell'Oregon in Stato contro Henry, [253] ha specificamente scoperto che la nudità totale e le lap dance negli strip club sono discorsi protetti. [254] Portland ha il più alto numero di strip club pro capite in una città degli Stati Uniti, e l'Oregon si classifica come lo stato più alto per strip club pro capite. [255]

Nel novembre 2008, un giudice della contea di Multnomah ha respinto le accuse contro un ciclista nudo arrestato il 26 giugno 2008. Il giudice ha dichiarato che l'annuale World Naked Bike Ride della città, che si tiene ogni anno a giugno dal 2004, ha creato una "tradizione ben consolidata" a Portland, dove i ciclisti possono pedalare nudi come forma di protesta contro le auto e la dipendenza dai combustibili fossili. [256] L'imputato non stava partecipando al World Naked Bike Ride ufficiale al momento del suo arresto, poiché era avvenuto 12 giorni prima di quell'anno, il 14 giugno. [257]

Dal 10 al 12 novembre 2016, le proteste a Portland si sono trasformate in una rivolta, quando un gruppo di anarchici si è staccato da un gruppo più ampio di manifestanti pacifici che si opponevano all'elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti. [258]

Crimine Modifica

Secondo l'Uniform Crime Report del Federal Bureau of Investigation nel 2009, Portland si è classificata al 53° posto per crimini violenti tra le prime 75 città degli Stati Uniti con una popolazione superiore a 250.000 abitanti. [259] Il tasso di omicidi a Portland nel 2013 è stato in media di 2,3 omicidi per 100.000 persone all'anno, che era inferiore alla media nazionale. Nell'ottobre 2009, Forbes la rivista ha valutato Portland come la terza città più sicura d'America. [260] [261] Nel 2011, il 72% dei soggetti maschi arrestati è risultato positivo per droghe illegali e la città è stata soprannominata il "mercato della droga più mortale nel nord-ovest del Pacifico" a causa di decessi correlati alla droga. [262] Nel 2010, Nightline di ABC ha riferito che Portland è uno dei più grandi hub per il traffico sessuale di minori. [263]

Nell'area statistica metropolitana di Portland che comprende le contee di Clackamas, Columbia, Multnomah, Washington e Yamhill, OR e le contee di Clark e Skamania, WA per il 2017, il tasso di omicidi è stato di 2,6, il crimine violento è stato di 283,2 per 100.000 persone all'anno. Nel 2017, la popolazione all'interno della città di Portland era 649.408 e ci sono stati 24 omicidi e 3.349 crimini violenti. [264]

Di seguito è riportata una tabella ordinabile contenente i dati sui crimini violenti di ciascun quartiere di Portland durante l'anno solare 2014.

Crimine violento per quartiere a Portland (2014) [265]
Totali Per 100.000 residenti
Quartiere Popolazione Aggressione aggravata Omicidio Stupro Rapina Aggressione aggravata Omicidio Stupro Rapina
Alameda 5,214 1 0 1 1 19.2 0.0 19.2 19.2
Rifugio Arbor 6,153 8 0 0 14 130.0 0.0 0.0 227.5
Ardenwald-Johnson Creek 4,748 0 1 0 0 0.0 21.1 0.0 0.0
Argay 6,006 19 0 2 12 316.4 0.0 33.3 199.8
Alture di Arlington 718 1 0 0 1 139.3 0.0 0.0 139.3
Arnold Creek 3,125 0 0 0 0 0.0 0.0 0.0 0.0
Ashcreek 5,719 4 1 0 0 69.9 17.5 0.0 0.0
Beaumont-Wilshire 5,346 1 0 0 0 18.7 0.0 0.0 0.0
Boise 3,311 11 0 1 4 332.2 0.0 30.2 120.8
Brentwood-Darlington 12,994 30 0 5 12 230.9 0.0 38.5 92.4
Bridgeton 725 1 0 0 0 137.9 0.0 0.0 0.0
Bridlemile 5,481 2 0 0 1 36.5 0.0 0.0 18.2
Brooklyn 3,485 6 0 0 4 172.2 0.0 0.0 114.8
Buckman 8,472 46 0 4 19 543.0 0.0 47.2 224.3
Parco della Cattedrale 3,349 8 0 1 1 238.9 0.0 29.9 29.9
Centenario 23,662 94 2 7 28 397.3 8.5 29.6 118.3
Vista Collins 3,036 1 0 0 0 32.9 0.0 0.0 0.0
Concordia 9,550 8 0 1 6 83.8 0.0 10.5 62.8
Creston-Kenilworth 8,227 0 0 0 1 0.0 0.0 0.0 12.2
Crestwood 1,047 12 0 0 7 1146.1 0.0 0.0 668.6
Cully 13,209 47 2 9 25 355.8 15.1 68.1 189.3
Centro 12,801 95 1 10 75 742.1 7.8 78.1 585.9
Columbia Orientale 1,748 13 0 0 13 743.7 0.0 0.0 743.7
Eastmoreland 5,007 0 0 1 0 0.0 0.0 20.0 0.0
Eliot 3,611 19 0 3 9 526.2 0.0 83.1 249.2
estremo sud-ovest 1,320 1 0 1 0 75.8 0.0 75.8 0.0
Parco forestale 4,129 1 0 0 0 24.2 0.0 0.0 0.0
Foster-Powell 7,335 19 0 2 8 259.0 0.0 27.3 109.1
Glenfair 3,417 18 0 3 14 526.8 0.0 87.8 409.7
Oca Hollow 6,507 14 0 1 9 215.2 0.0 15.4 138.3
Grant Park 3,937 5 0 1 0 127.0 0.0 25.4 0.0
Isola di Hayden 2,270 8 0 0 10 352.4 0.0 0.0 440.5
Hayhurst 5,382 4 0 1 0 74.3 0.0 18.6 0.0
Hazelwood 23,462 116 3 13 50 494.4 12.8 55.4 213.1
Healy Heights 187 0 0 0 0 0.0 0.0 0.0 0.0
Hillsdale 7,540 1 1 1 0 13.3 13.3 13.3 0.0
collina 2,200 1 0 0 0 45.5 0.0 0.0 0.0
Hollywood 1,578 10 0 1 8 633.7 0.0 63.4 507.0
Fattoria 2,009 3 0 3 0 149.3 0.0 149.3 0.0
Hosford-Abernethy 7,336 7 0 0 6 95.4 0.0 0.0 81.8
Humboldt 5,110 29 1 0 5 567.5 19.6 0.0 97.8
Irvington 8,501 10 0 3 3 117.6 0.0 35.3 35.3
Kenton 7,272 24 0 0 18 330.0 0.0 0.0 247.5
Kerns 5,340 9 0 2 6 168.5 0.0 37.5 112.4
re 6,149 19 0 1 12 309.0 0.0 16.3 195.2
Laurelhurst 4,633 3 0 0 2 64.8 0.0 0.0 43.2
Quaresima 20,465 73 2 7 41 356.7 9.8 34.2 200.3
Linnton 941 1 0 3 0 106.3 0.0 318.8 0.0
Distretto di Lloyd 1,142 21 1 6 42 1838.9 87.6 525.4 3677.8
Madison Sud 7,130 21 0 2 11 294.5 0.0 28.1 154.3
Legno d'acero 2,557 0 0 0 1 0.0 0.0 0.0 39.1
Markham 2,248 1 0 0 0 44.5 0.0 0.0 0.0
Parco Marshall 1,248 0 0 0 0 0.0 0.0 0.0 0.0
Parco del mulino 8,650 31 0 3 10 358.4 0.0 34.7 115.6
Montavilla 16,287 49 0 2 30 300.9 0.0 12.3 184.2
Monte Scott-Arleta 7,397 18 0 4 7 243.3 0.0 54.1 94.6
Monte Tabor 10,162 4 0 0 2 39.4 0.0 0.0 19.7
Multnomah 7,409 1 0 2 2 13.5 0.0 27.0 27.0
Tabor del Nord 5,163 8 1 1 4 154.9 19.4 19.4 77.5
Distretto nordoccidentale 13,399 25 0 3 19 186.6 0.0 22.4 141.8
Alture nord-occidentali 4,806 0 0 0 0 0.0 0.0 0.0 0.0
Città Vecchia-Chinatown 3,922 106 1 6 47 2702.7 25.5 153.0 1198.4
trascurare 6,093 16 0 5 12 262.6 0.0 82.1 196.9
Parkrose 6,363 52 1 4 6 817.2 15.7 62.9 94.3
Parkrose Heights 6,119 12 0 0 10 196.1 0.0 0.0 163.4
Perla 5,997 19 0 4 19 316.8 0.0 66.7 316.8
Piemonte 7,025 14 0 2 3 199.3 0.0 28.5 42.7
Valle Piacevole 12,743 9 0 2 0 70.6 0.0 15.7 0.0
Portsmouth 9,789 37 3 6 13 378.0 30.6 61.3 132.8
Powellhurst-Gilbert 30,639 124 2 8 48 404.7 6.5 26.1 156.7
Canna 4,399 5 0 0 0 113.7 0.0 0.0 0.0
Richmond 11,607 13 1 3 7 112.0 8.6 25.8 60.3
Parco della città delle rose 8,982 6 0 0 8 66.8 0.0 0.0 89.1
Roseway 6,323 14 1 0 3 221.4 15.8 0.0 47.4
Russell 3,175 3 0 1 2 94.5 0.0 31.5 63.0
Sabin 4,149 9 0 1 3 216.9 0.0 24.1 72.3
Sellwood-Moreland 11,621 5 0 2 2 43.0 0.0 17.2 17.2
Burlingame del sud 1,747 4 0 0 0 229.0 0.0 0.0 0.0
Portland meridionale 6,631 4 0 1 4 60.3 0.0 15.1 60.3
Tabor del sud 5,995 9 0 2 2 150.1 0.0 33.4 33.4
Colline sud-occidentali 8,389 2 0 0 0 23.8 0.0 0.0 0.0
San Giovanni 12,207 51 0 5 18 417.8 0.0 41.0 147.5
Gulch di Sullivan 3,139 7 0 1 6 223.0 0.0 31.9 191.1
estivo 2,137 14 0 1 4 655.1 0.0 46.8 187.2
Sunderland 718 2 0 1 1 278.6 0.0 139.3 139.3
Il lato esposto al sole 7,354 9 0 0 5 122.4 0.0 0.0 68.0
Sylvan-Highlands 1,317 1 0 0 2 75.9 0.0 0.0 151.9
Parco Universitario 6,035 9 0 0 7 149.1 0.0 0.0 116.0
Vernon 2,585 6 0 0 7 232.1 0.0 0.0 270.8
Parco di West Portland 3,921 6 0 0 1 153.0 0.0 0.0 25.5
Wilkes 8,775 15 0 4 7 170.9 0.0 45.6 79.8
Parco del bosco 176 0 0 1 1 0.0 0.0 568.2 568.2
Woodlawn 4,933 17 0 1 8 344.6 0.0 20.3 162.2
Woodstock 8,942 11 2 1 11 123.0 22.4 11.2 123.0

Le proteste di George Floyd del 2020 Modifica

A partire dal 28 maggio 2020 e fino alla primavera del 2021, [266] si sono verificate proteste quotidiane riguardo all'omicidio di George Floyd da parte della polizia e alla percezione di un'ingiustizia razziale. Ci sono stati casi di saccheggi, atti vandalici e azioni della polizia che hanno causato feriti e morti. [267] [268] [269] [270] Le imprese locali hanno riportato perdite per un totale di milioni di dollari a causa di atti vandalici e saccheggi, secondo l'Oregon Public Broadcasting. [271] Alcune proteste hanno comportato scontri con le forze dell'ordine che hanno comportato lesioni ai manifestanti e alla polizia. A luglio sono stati impiegati agenti federali per salvaguardare la proprietà federale, la cui presenza e tattica sono state criticate dai funzionari dell'Oregon che hanno chiesto loro di andarsene, mentre sono state intentate azioni legali contro le forze dell'ordine locali e federali per presunte azioni illecite da parte loro. [272] [273] [274] [275]

Il 25 maggio 2021, la polizia di Portland ha dichiarato una rivolta come protesta per commemorare il primo anniversario della morte di Floyd ha provocato danni alla proprietà, portando a una manciata di arresti. [276] [277]

Istruzione primaria e secondaria Modifica

Nove distretti scolastici pubblici e molte scuole private servono Portland. Portland Public Schools è il distretto scolastico più grande, con 85 scuole pubbliche. [278] La David Douglas High School, nel quartiere di Powellhurst, ha il più alto numero di iscritti di qualsiasi scuola superiore pubblica della città. [279] Altre scuole superiori includono Benson, Cleveland, Franklin, Grant, Jefferson, Madison, Parkrose, Roosevelt e Woodrow Wilson, e diverse scuole superiori suburbane che servono le aree esterne della città. Fondata nel 1869, la Lincoln High School (precedentemente Portland High School) è la più antica istituzione di istruzione pubblica della città ed è una delle due più antiche scuole superiori a ovest del fiume Mississippi (dopo la Lowell High School di San Francisco). [280]

Le ex scuole pubbliche della città includevano la Washington High School, che ha operato dal 1906 al 1981, così come Adams e Jackson, che hanno anche chiuso lo stesso anno.

La città e l'area metropolitana circostante ospitano anche un gran numero di scuole private affiliate alla cattolica romana, tra cui la St. Mary's Academy, una scuola femminile De La Salle North Catholic High School, la co-educativa Jesuit High School La Salle High School e la Central Catholic High School, l'unica scuola superiore arcidiocesana dell'arcidiocesi cattolica di Portland.

Istruzione superiore Modifica

La Portland State University ha il secondo tasso di iscrizione più grande di qualsiasi università dello stato (dopo l'Oregon State University), con un corpo studentesco di quasi 30.000. [281] È stato nominato tra i primi quindici percentili delle università regionali americane da The Princeton Review for undergraduate education, [282] ed è stato riconosciuto a livello internazionale per i suoi diplomi in Master of Business Administration e pianificazione urbana. [283] La città è anche sede dell'Oregon Health & Science University e del Portland Community College.

Notevoli università private includono l'Università di Portland, un'università cattolica romana affiliata alla Congregazione dell'Holy Cross Reed College, un college di arti liberali e il Lewis & Clark College.

Altre istituzioni di istruzione superiore all'interno della città sono:

L'Oregon è l'unico quotidiano di interesse generale che serve Portland. Circola anche in tutto lo stato e nella contea di Clark, Washington.

Giornali locali più piccoli, distribuiti gratuitamente in scatole di giornali e in luoghi in giro per la città, includono il Tribuna di Portland (documento di interesse generale pubblicato il martedì e il giovedì), Settimana Willamette (settimanale alternativo di interesse generale pubblicato il mercoledì), e Il Mercurio di Portland (un altro settimanale alternativo, rivolto ai lettori urbani più giovani e pubblicato a giovedì alterni). L'area di Portland ha anche giornali pubblicati per comunità specifiche, tra cui Il giornalista asiatico (un settimanale che copre notizie asiatiche, sia internazionali che locali) e Lo Skanner (un settimanale afroamericano che copre sia le notizie locali che nazionali). Il Giornale di affari di Portland copre settimanalmente notizie relative agli affari, così come Il quotidiano di commercio, il suo principale concorrente. Portland mensile è un mensile di notizie e cultura. L'ape, che ha più di 105 anni, è un altro giornale di quartiere che serve i quartieri interni del sud-est. [ citazione necessaria ]

Sanità Modifica

Legacy Health, un sistema sanitario senza scopo di lucro a Portland, gestisce più strutture in città e nei sobborghi circostanti. [284] Questi includono Legacy Emanuel, fondata nel 1912, a Northeast Portland e Legacy Good Samaritan, fondata nel 1875, e a Northwest Portland. [284] L'ospedale pediatrico di Randall opera presso il Legacy Emanuel Campus. Good Samaritan ha centri per la salute del seno, il cancro e l'ictus, ed è sede del Legacy Devers Eye Institute, del Legacy Obesity and Diabetes Institute, del Legacy Diabetes and Endocrinology Center, della Legacy Rehabilitation Clinic of Oregon e del Linfield-Good Samaritan Scuola di Infermieristica. [285]

Il Providence Health & Services, affiliato ai cattolici, gestisce il Providence Portland Medical Center nel quartiere North Tabor della città. L'Oregon Health & Science University è un ospedale universitario formato nel 1974. Il Veterans Affairs Medical Center opera accanto al campus principale dell'Oregon Health & Science University. Adventist Medical Center serve anche la città. Shriners Hospital for Children è un piccolo ospedale per bambini fondato nel 1923.

Trasporti Modifica

L'area metropolitana di Portland ha servizi di trasporto comuni alle principali città degli Stati Uniti, anche se l'enfasi dell'Oregon sulla pianificazione proattiva dell'uso del territorio e sullo sviluppo orientato al transito all'interno del confine di crescita urbana significa che i pendolari hanno più opzioni ben sviluppate. Nel 2014, Viaggi + tempo libero la rivista ha valutato Portland come la città n. 1 più pedonale e favorevole ai trasporti negli Stati Uniti. [286] Uno studio del 2011 di Walk Score ha classificato Portland al 12° posto tra le cinquanta maggiori città degli Stati Uniti. [287]

Nel 2008, il 12,6% di tutti i pendolari a Portland erano sui mezzi pubblici. [288] TriMet gestisce la maggior parte degli autobus della regione e il sistema di metropolitana leggera MAX (abbreviazione di Metropolitan Area Express), che collega la città ei sobborghi. Il sistema MAX, aperto nel 1986, è stato ampliato a cinque linee, l'ultima è la Orange Line per Milwaukie, in servizio da settembre 2015. [289] La WES Commuter Rail è stata aperta nel febbraio 2009 nella periferia occidentale di Portland, collegando Beaverton e Wilsonville.

Il tram di proprietà della città di Portland serve due percorsi nella città centrale: il centro e i distretti adiacenti. La prima linea, aperta nel 2001 ed ampliata nel 2005-07, opera dal South Waterfront District attraverso la Portland State University e a nord attraverso il West End del centro, fino alle aree commerciali e ai densi quartieri residenziali a nord e nord-ovest del centro. La seconda linea aperta nel 2012 ha aggiunto 5,3 km di binari sul lato est del fiume Willamette e attraverso il Broadway Bridge per un collegamento con la linea originale. [290] La linea del lato est ha completato un anello fino ai binari sul lato ovest del fiume dopo il completamento del nuovo Tilikum Crossing nel 2015, [291] e, in previsione di ciò, è stata nominata linea del circuito centrale nel 2012 Tuttavia, è stato ribattezzato Loop Service, con A Loop (in senso orario) e B Loop (in senso antiorario), quando è diventato un anello completo con l'apertura del ponte di Tilikum Crossing.

La quinta e la sesta strada all'interno del centro comprendono il Portland Transit Mall, due strade dedicate principalmente al traffico di autobus e metropolitana leggera con accesso limitato alle automobili. Inaugurato nel 1977 per gli autobus, il centro commerciale è stato rinnovato e ricostruito nel 2007-09, con l'aggiunta della metropolitana leggera. A partire dal 1975 e per quasi quattro decenni, tutti i servizi di transito all'interno del centro di Portland erano gratuiti, l'area era conosciuta da TriMet come Fareless Square, ma la necessità di piccoli tagli al budget e di finanziamenti necessari per l'espansione ha spinto l'agenzia a limitare le corse gratuite al servizio ferroviario solo nel 2010, [292] e successivamente per interrompere del tutto la zona tariffaria nel 2012. [293]

TriMet fornisce il monitoraggio in tempo reale di autobus e treni con il suo TransitTracker e rende i dati disponibili agli sviluppatori di software in modo che possano creare strumenti personalizzati. [294] [295]

La I-5 collega Portland con la Willamette Valley, l'Oregon meridionale e la California a sud e con Washington a nord. La I-405 forma un anello con la I-5 intorno all'area centrale della città e la I-205 è una strada ad anello sul lato est che si collega all'aeroporto internazionale di Portland. Gli Stati Uniti 26 supportano il pendolarismo all'interno dell'area metropolitana e continuano verso l'Oceano Pacifico verso ovest e verso il Monte Hood e l'Oregon centrale verso est. Gli Stati Uniti 30 hanno una strada principale, tangenziale e commerciale attraverso la città che si estende ad Astoria a ovest attraverso Gresham, Oregon, e gli esurbi orientali, e si collega alla I-84, viaggiando verso Boise, Idaho. Portland si è classificata al 13° posto nella congestione del traffico di tutte le città americane. Entro il 2018, si è classificato 10th [296] [297]

L'aeroporto principale di Portland è l'aeroporto internazionale di Portland, a circa 20 minuti in auto (40 minuti con MAX) a nord-est del centro. L'aeroporto di Portland è stato nominato il miglior aeroporto degli Stati Uniti per sette anni consecutivi (2013-2019). [298] Portland è anche sede dell'unico eliporto pubblico dell'Oregon, il Portland Downtown Heliport. Amtrak, il sistema ferroviario nazionale per passeggeri, fornisce un servizio a Portland alla Union Station su tre rotte. I percorsi dei treni a lungo raggio includono il Luce delle stelle della costa (con servizio da Los Angeles a Seattle) e il Costruttore di imperi (con servizio a Chicago). Il Cascate Amtrak treni supportati dallo stato operano tra Vancouver, BC ed Eugene, Oregon, e servono Portland più volte al giorno. La città è anche servita dal servizio di autobus interurbani Greyhound Lines, che gestisce anche BoltBus, un servizio di autobus espresso. Il primo aeroporto della città fu lo Swan Island Municipal Airport, chiuso negli anni '40.

Portland è l'unica città degli Stati Uniti che possiede locomotive a vapore operanti sulla linea principale, donate alla città nel 1958 dalle ferrovie che le gestivano. [299] Spokane, Portland e Seattle 700 e il famoso Southern Pacific 4449 possono essere visti più volte all'anno trainare un treno speciale per le escursioni, sia a livello locale che durante un lungo viaggio. L'"Holiday Express", tirato sui binari della Oregon Pacific Railroad nei fine settimana di dicembre, è diventato una tradizione di Portland nei suoi diversi anni di funzionamento. [300] Questi e altri treni sono gestiti da volontari della Oregon Rail Heritage Foundation, una fusione di gruppi di conservazione delle ferrovie che hanno collaborato alla finanza e alla costruzione dell'Oregon Rail Heritage Center, una sede permanente e accessibile al pubblico per le locomotive, che ha aperto nel 2012 adiacente all'OMSI. [301]

A Portland, la bicicletta è un mezzo di trasporto significativo. Poiché la città è stata particolarmente favorevole alla bicicletta urbana, ora è tra le città più a misura di bicicletta al mondo. [302] Le biciclette hanno rappresentato il 6,3% del pendolarismo nel 2017. [303] Per i suoi risultati nella promozione della bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano, Portland è stata riconosciuta dalla League of American Bicyclists e da altre organizzazioni ciclistiche per la sua rete di strutture per biciclette e altri servizi adatti alle biciclette, essendo una delle sole tre città degli Stati Uniti ad aver ottenuto un punteggio di livello Platinum. [304] Un nuovo sistema di condivisione di biciclette, Biketown, è stato lanciato il 19 luglio 2016, [305] con 100 stazioni nei quartieri centrali ed est della città. [306] Le biciclette sono state fornite da Social Bicycles e il sistema è gestito da Motivate.

Il car sharing tramite Zipcar, Getaround e Uhaul Car Share è disponibile per i residenti della città e alcuni sobborghi interni. Portland ha una funivia per pendolari, il Portland Aerial Tram, che collega il distretto di South Waterfront sul fiume Willamette al campus dell'Oregon Health & Science University su Marquam Hill sopra.


Storia del transito di San Francisco: il sito web spiega tutto ciò che avresti sempre voluto sapere su Muni (FOTO)

Nel quasi secolo e mezzo da quando la prima funivia di San Francisco ha completato la sua corsa inaugurale lungo Clay Street, il sistema di trasporto pubblico della città è diventato radicato nel tessuto stesso di San Francisco come il pane a lievitazione naturale, il Golden Gate Bridge o l'onnipresente coltre di nebbia.

Anche così, la conoscenza della maggior parte dei san francescani di ciò che il famoso editorialista del San Francisco Chronicle Herb Caen ha definito la "Ferrovia Muniserable" è limitata alla comprensione che se stai tentando di salire a bordo di un autobus 21 diretto al centro in una piovosa mattinata di fine settimana a Hayes Valley passerai un brutto momento.

Per porre rimedio a questa situazione e dare a Friscophiles la loro dose quotidiana di porno sulla storia della fantascienza, un trio di designer locali ha creato San Francisco Transit History, un sito Web interattivo che descrive in dettaglio tutti i principali sviluppi nella storia della rete di trasporto pubblico della città con uno stuolo di fotografie.

Dalla fine del 1800, quando oltre 600 funivie vagavano per le strade di San Francisco, fino al fatidico giorno del 1917, quando la città offrì per la prima volta un servizio di autobus a tutti i passeggeri rimasti bloccati durante uno sciopero dei lavoratori presso la United Railroads di San Francisco, di proprietà privata. , il sito descrive in dettaglio tutti i lenti colpi di scena che hanno portato il sistema di trasporto pubblico di San Francisco a diventare quello che è oggi.

In una nota correlata, dai un'occhiata a queste fantastiche foto di Muni nel corso degli anni:


Tutto quello che avresti voluto sapere sull'invasione normanna del 1066 e sulla battaglia di Hastings, ma avevi paura di chiedere

Perché Guglielmo il Conquistatore vinse la battaglia di Hastings? Perché la battaglia si chiama così, quando è stata combattuta da qualche altra parte? E come morì davvero Harold II? In una recente intervista podcast con Marc Morris, siamo tornati alle origini della conquista normanna...

Questo concorso è ora chiuso

Pubblicato: 9 aprile 2020 alle 12:25

Quali sono le domande più frequenti sulla conquista normanna? Abbiamo incontrato il principale storico medievale Marc Morris, che ha scritto libri sulla conquista normanna e su Guglielmo I, per saperne di più su questo evento cruciale e sul suo impatto sulla Gran Bretagna. Affrontando le domande inviate dai nostri lettori e le principali domande poste a Internet, Marc ha esplorato tutto ciò che avresti sempre voluto sapere sull'invasione normanna del 1066 e sulla famosa battaglia di Hastings...

D: Chi ha vinto la battaglia di Hastings e perché?

UN: Questa è una domanda facile, perché siamo ancora abbastanza fiduciosi sulla risposta. Siamo ancora ragionevolmente convinti che la battaglia di Hastings nel 1066 sia stata vinta da Guglielmo, duca di Normandia, in seguito noto come il Conquistatore.

Perché ha vinto? La risposta contemporanea sarebbe stata perché Dio lo ha favorito quando sei andato in battaglia nel Medioevo, stavi mettendo la tua disputa al giudizio di Dio. Gli uomini non decidono le battaglie Dio decide il risultato. Quindi Dio decise, secondo le menti contemporanee, che la pretesa di William al trono d'Inghilterra fosse la più grande.

In termini di come lo analizzeremmo ora, una ragione è che il generale superiore William ha tenuto insieme la sua linea di battaglia mentre la linea di Harold ha iniziato a disgregarsi. Uno dei motivi principali, ovviamente, è la fortuna. Ciò che alla fine decide la battaglia è che William è sopravvissuto e Harold è morto sul campo di battaglia - e con molti missili proiettili che volavano in giro, sarebbe potuta andare in entrambi i modi. È una combinazione di buon senso generale, fortuna e il fatto che Dio decida che la tua affermazione è superiore.

D: Chi erano i Normanni e da dove venivano? E Normanni e Vichinghi sono la stessa cosa?

Il termine "Norman" ha la stessa radice della parola "Norseman" o "Northman". Quindi, in un certo senso, erano vichinghi. La Normandia è l'area della Neustria in Francia, la parte della Francia che fu colonizzata da invasori dalla Scandinavia dalla fine del IX all'inizio del X secolo. Ma come le domande sui vichinghi in Inghilterra, che si stabilirono allo stesso modo nelle parti nord-orientali e orientali dell'Inghilterra, la domanda si riduce a quanti sono venuti e quale impatto hanno avuto sui popoli indigeni? Chiaramente, quando i "Normanni" arrivarono in Normandia, non sradicarono o espellerono tutta la popolazione nativa che si stabilirono e sposarono in quella popolazione. Non possiamo recuperare il numero di persone che lo hanno fatto, semplicemente non ci sono i dati.

Sì, i Normanni, in particolare l'élite della Normandia, si sono gloriati, in una certa misura, del loro passato vichingo. Ma hanno anche assunto molto rapidamente tratti franchi e cristiani. Ad esempio, il primo sovrano (e poi duca) dei Normanni è Rolf o Rollo, che ha un buon nome tradizionale vichingo scandinavo. Ma chiama suo figlio William, William chiama suo figlio Richard, Richard chiama suo figlio Richard, ecc. William, Richard, Robert questi sono tutti nomi franchi e cristiani. Adottano il cristianesimo e iniziano a fondare monasteri entro la fine del X secolo. iniziano anche a costruire castelli ea combattere a cavallo, si stanno adattando a tutte queste usanze franche. Essi sono ancestralmente vichinghi, ma sono molto diversi, specialmente quando arriviamo al 1066.

Altri scrittori in Francia li denigrerebbero dicendo: "Normanni, sono solo poco meglio dei vichinghi ripuliti" c'era ancora la sensazione tra i principati franchi rivali che questi fossero i discendenti dei barbari. Ma gli stessi Normanni si consideravano molto all'avanguardia e sofisticati, perché nel frattempo avevano assorbito tutta questa cultura franca. Quindi, c'è una bella differenza tra normanni e norvegesi quando arrivi al 1066.

D: Perché i Normanni invasero l'Inghilterra? Edoardo il Confessore aveva preso un impegno con William, o William era semplicemente opportunista quando ha deciso di invadere?

La risposta breve è che, nel 1066, la successione dell'Inghilterra fu contestata. Re Edoardo il Confessore, sebbene regnò per più di 24 anni, notoriamente non ebbe figli, né maschi, quindi ebbe un problema di successione. È così che sembrava voler risolverlo - e dico "sembrava" perché nessuna delle prove per questo è completamente incontrovertibile. Nel 1051, litiga con il suo potentissimo suocero e cognati, i Godwinson (o Earl Godwin e i suoi figli, se preferisci) e li espelle. Edward era sposato con la figlia di Godwin, Edith, e il piano di Godwin prevedeva che Edith avrebbe prodotto figli con Edward e che ci sarebbero stati molti piccoli Godwin in giro. Con un processo di matrimonio nell'antica famiglia reale del Wessex, in Inghilterra, ciò avrebbe risolto la successione. Ma Edward non ha niente a che fare con questo. Gli storici diranno che forse erano solo, come coppia, sterili. Ma un volantino commissionato dalla stessa Edith (La vita di re Edoardo) ha detto che non avevano prodotto figli perché Edward non era andato a letto con lei.

La soluzione preferita di Edward nel 1051 fu invitare Guglielmo [di Normandia] a venire in Inghilterra. Le prove per la visita sono molto solide, perché è menzionata nel Cronaca anglosassone. Sebbene nessuna fonte inglese discuta direttamente che Edward abbia promesso il trono a William, esiste una versione della Cronaca - la "versione D" - che dice che William è venuto in Inghilterra nell'inverno del 1051/2 e ha parlato con Edward delle cose di cui avevano bisogno per parlare di. Ed Edward lo ricevette come un vassallo e poi tornò a casa.

C'è sicuramente un contatto in quel periodo cruciale in cui i Godwin vengono espulsi, quindi per rispondere alla domanda, penso che le fonti normanne e inglesi insieme - e il comportamento di Edward e i Godwin - suggeriscano fortemente che Edward fatto fare una promessa del trono a Guglielmo nel 1051/2.

D: Se c'era stata una promessa, perché il consiglio del re ha ratificato la successione di Harold Godwinson quando Edward è morto?

A: Quando i Godwin tornarono nel 1052, c'era un Godwin rivincita [vendetta] e a quel punto hanno ridotto Edward a un timbro di gomma – per gli ultimi 14 anni del suo regno, è stato poco più di una cifra per i Godwin. Penso che questo spieghi perché il Witan – il consiglio del re – decise di percorrere una strada diversa nel 1066, perché il potere dei Godwin dopo il 1052 era cresciuto inesorabilmente.

Quando Earl Godwin morì nel 1053, i Godwin avevano una contea, la contea di Wessex, che Harold ereditò. Ma entro la fine del 1060, hanno quattro contee: tutti e quattro i fratelli Godwin (che non sono né morti né in prigione) hanno una contea ciascuno, e hanno questa vasta, potente o dominante affinità di amici e sostenitori. L'arcivescovo di Canterbury è un sostenitore dell'arcivescovo di York nel 1060 è un uomo di Godwinson. Chi dirà "no" ai Godwin, quando Edward finalmente se ne andrà nel 1066, e suggerirà che il trono vada a un duca normanno? La corona è qualcosa a cui i Godwin stanno puntando da 10, 15 anni o più, forse 20 anni. Penso che sia questo il motivo per cui le persone intorno al re nel 1066 non sono interessate a onorare alcune promesse fatte da Edward quando era libero dal controllo di Godwin, sono interessate ad avere l'uomo che vogliono governare il regno.

D: Perché la battaglia combattuta da William e Harold è chiamata la "battaglia di Hastings"?

UN: Bene, è semplice. William sbarca a Pevensey [sulla costa sud-orientale dell'Inghilterra] il 27 o 28 settembre 1066. Trascorre solo un giorno o giù di lì e si sposta immediatamente a est di Hastings dove si accampa. Questo è dove il Cronaca anglosassone individua i Normanni, a Hastings.

Quando Harold [Godwinson] marcia verso il basso per affrontarlo, il piano di Harold, a quanto pare, è quello di attaccare il campo dei Normanni, per coglierli alla sprovvista come aveva catturato altri invasori. (Il re norvegese, Harald Hardrada, era stato colto alla sprovvista da Harold nella battaglia di Stamford Bridge nel settembre 1066).

Ma nel caso di William, il duca normanno scopre che Harold è in marcia e lascia il suo accampamento la mattina presto del 14 ottobre 1066 e intercetta Harold mentre si avvicina, così finiscono per combattere in un punto precedentemente anonimo. Il Cronaca anglosassone dice semplicemente che si sono incontrati "nel sito del vecchio melo". Ma da quando la battaglia è stata combattuta lì, ovviamente, è stata conosciuta come Battle, "bellum" in latino. Quindi, il sito della moderna città di Battle è dove fu combattuta la battaglia.

D: Perché Harold Godwinson ha scelto di prendere posizione così presto dopo la battaglia di Stamford Bridge?

UN: Non so se avesse altra scelta. Harold si trovava in una posizione molto difficile nel 1066. Sa dell'imminente invasione normanna perché Guglielmo non ne fa mistero dall'inizio del 1066: entro febbraio/marzo, Guglielmo ha ottenuto il permesso dal Papa e sta assemblando un'armata di navi e reclutare uomini per tutta l'estate. Tutto questo sta accadendo in bella vista dall'altra parte del canale.

Ciò che non sembra affatto incrociare il radar di Harold è il fatto che i norvegesi stanno pianificando di fare lo stesso. E i norvegesi, essendo in ogni caso più una potenza marittima, sembrano riunirsi molto rapidamente. Harold ha tutta la sua forza lavoro, tutte le sue navi, concentrate sulla costa meridionale. Li congeda ai primi di settembre del 1066 perché, come il Cronaca dice, non poteva più tenerli insieme. E poi, pochi giorni dopo aver licenziato questa enorme forza, gli viene detto che i norvegesi hanno invaso e stanno minacciando York. Deve correre nello Yorkshire per affrontarli e, come è noto, se la cava in modo spettacolare. Harold li sorprende e il re di Norvegia, Harald Hardrada, uno dei guerrieri più temibili della sua epoca, viene ucciso dalle forze di Harold. Tostig Godwinson, il fratello minore di Harold, cade nel corso della battaglia.

Ma pochi giorni dopo la battaglia di Stamford Bridge del 25 settembre 1066, apprende che i Normanni sono sbarcati. Quindi, per quanto tempo impieghi la notizia per viaggiare dal Sussex allo Yorkshire, che è di circa 300 miglia – diciamo, tre o quattro giorni con un cavallo che corre più veloce – si rende conto che deve andare a sud e fare esattamente lo stesso di nuovo.

Perché lo ha fatto? Perché non ha mandato qualcun altro? La risposta è che tu non posso fallo se sei un re nel Medioevo. Il punto centrale di Harold come un forte candidato per la regalità nel gennaio 1066 è che non è un ragazzo di 12 anni con un sangue più forte che afferma di essere un uomo sulla quarantina con comprovata esperienza, non solo nel governo ma nella guerra. È l'uomo che ha conquistato il Galles, quindi è considerato una coppia forte. Non puoi mandare qualcun altro a combattere i Normanni.

I re che lo fanno, tendono a influenzare molto negativamente la loro reputazione. Cinquant'anni prima del 1066, ci fu la morte di thelred l'impreparato, un re che evitò la battaglia 150 anni dopo il 1066 c'è il re Giovanni che è abile a scappare quando il pericolo alza la sua brutta testa. Devi guidare dalla parte anteriore. È inconcepibile che Harold abbia mandato i suoi fratelli, Leofwine o Gyrth, a combattere la battaglia. Ha dovuto coinvolgere personalmente William, ed è per questo che i tempi e il ritmo degli eventi sono dettati dall'atterraggio di William.

D: Quanto è durata la battaglia di Hastings?

Nello specifico, in termini di ore, non lo sappiamo. Ma uno dei cronisti scrive che è della terza ora del giorno. Non è dall'alba, sappiamo che non è perché i Normanni devono raggiungere il campo di battaglia. Devono marciare per sei miglia e mezzo da Hastings a Battle. Ci vorranno due o tre ore. Quindi, non può iniziare molto prima delle nove del mattino se partono all'alba in ottobre.

Ma ci viene detto dai cronisti contemporanei, sia Guglielmo di Poitiers che il "Canto della battaglia di Hastings" (il carmen), che la battaglia va avanti finché il giorno si trasforma in notte. Sappiamo che il tramonto è verso le quattro o le cinque in ottobre, quindi dura otto o nove ore.

Ovviamente, una volta che Harold è morto, qualcuno non si è limitato a fischiare e tutti si sono scambiati le magliette e si sono strette la mano. La battaglia continuò. È diventata una disfatta che, ci dicono, è durata tutta la notte. Se ti è piaciuto, tu Potevo diciamo che è durato 24 ore. Ma se si vede che la battaglia è stata decisa quando Harold è morto, allora – per citare una frase di Monty Python – era finita verso l'ora del tè.

D: Come è morto re Harold?

UN: La risposta molto breve è che non lo sappiamo, o non lo sappiamo per certo.

Poi c'è una risposta molto più complicata, che cercheremo di rendere il più breve possibile. È noto che Harold è morto con una freccia nell'occhio, perché è così che è raffigurato sull'Arazzo di Bayeux. Ma poi, una volta che inizi a disintossicarti, come fanno le persone da almeno 60-70 anni, puoi chiederti se lui è in realtà la figura sotto la parola "Harold", che sembra mostrare una figura con una freccia nell'occhio. O è un'altra figura a pochi metri più avanti lungo l'arazzo che viene investita da un normanno a cavallo?

Se accetti che lui è probabilmente è la figura sotto la parola "Harold", allora ci sono persone che diranno: "Aspetta, è davvero una freccia nel suo occhio"? Perché se guardi le cuciture, oi fori sul retro dell'arazzo, sembra che possa essere una lancia reinterpretata come una freccia dai restauratori del XIX secolo. Quindi, puoi presentare tutti questi avvertimenti per la rappresentazione dell'Arazzo di Bayeux.

Ciò che mina la mia fede nell'arazzo è che essenzialmente è una fonte artistica che prende in prestito pesantemente da altre fonti artistiche. Siamo il più convinti possibile che sia stato realizzato a Canterbury, perché almeno una dozzina di scene sono prese in prestito da manoscritti illustrati che si trovavano a Christchurch o St Augustine's, Canterbury.

Con la morte di Harold, le scene che lo circondano sembrano molto simili a una storia negli apocrifi della Bibbia, della morte del re Sedechia.È un re che si ribella al suo signore supremo, e la sua punizione è farsi cavare gli occhi: è accecato. Se, come sembra probabile, gli artisti degli arazzi stavano usando un esempio di un esempio illustrato della morte del re Sedechia, allora potrebbe essere semplicemente che Harold si è fatto cavare l'occhio è stato preso in prestito da questa fonte artistica.

Il vero ostacolo è che nessun'altra fonte contemporanea menziona una freccia nell'occhio. Fonti successive lo fanno: lo storico del XII secolo Enrico di Huntingdon parla di lui che ha ricevuto una freccia nell'occhio o una freccia in faccia. Diventa la descrizione standard, ma non ci sono fonti contemporanee che ci dicono come sia morto.

Guglielmo di Poitiers, che fornisce un resoconto molto dettagliato della battaglia, dice solo che "il rapporto che Harold è morto è volato sul campo di battaglia", ma non fornisce alcun dettaglio. La fonte che usa Guglielmo di Poitiers è quella che ho menzionato prima nel carmen, che ora pensiamo sia stato realizzato prima della primavera del 1068, quindi è il fonte più contemporanea di tutte. La canzone parla di Harold che viene ucciso da uno squadrone della morte normanno una mezza dozzina di uomini, guidati da William, che si avvicinano ad Harold, lo individuano e lo fanno a pezzi.

Qui stai soppesando un ricamo contro una poesia. C'è molta licenza artistica lì. C'erano decine di migliaia di frecce scagliate quel giorno, quindi forse ha preso una freccia nell'occhio. Ma la nostra fonte narrativa più strettamente contemporanea dice che è stato ucciso da uno squadrone della morte dedicato. E l'unica altra cosa che potrei pensare per rafforzarlo come uno scenario più probabile è che Guglielmo di Poitiers, che è il cappellano di Guglielmo il Conquistatore, non ripete quella storia.

Sappiamo che Poitiers aveva una copia del carmen davanti a lui, perché ripete a pappagallo le parti che gli piacciono e sfida direttamente altre parti che non gli piacciono - dice, "alcune persone te lo diranno, ma non era vero". Quando arriva alla morte di Harold, invece di confutare [l'uccisione da parte di uno squadrone della morte], la salta. Voi Potevo vedere questo come un tacito avallo del fatto che il carmenla storia era accurata secondo cui Guglielmo di Poitiers non voleva entrare in nessuno di questi dettagli, perché rendeva Guglielmo meno che cavalleresco.

D: Se dovessi spiegare l'impatto della conquista normanna in una parola, quale sarebbe?

UN: Senza rivali. Non c'è evento più importante e di conseguenza nessun libro più importante da scaricare per £ 1,99 di La conquista normanna!

Se vuoi saperne ancora di più sui Normanni - compresa la brutalità di Guglielmo il Conquistatore, cosa è successo all'aristocrazia anglosassone dopo la battaglia e la storia dietro i tagli di capelli normanni - puoi ascoltare il discussione completa del podcast con Marc Morris qui.

Marc Morris è uno storico specializzato nel Medioevo. Le sue pubblicazioni includono Guglielmo I: il conquistatore dell'Inghilterra (Libri dei pinguini, 2016) Re Giovanni: tradimento, tirannia e la strada per la Magna Carta (Penguin Books, 2016) e La conquista normanna (Libri del mulino a vento, 2013). Puoi seguirlo su Twitter @Longshanks1307.


Fatti chiave e informazioni sull'amplificatore

LE RAGIONI DEL MOVIMENTO VERSO OVEST

  • I pionieri hanno iniziato a fare il viaggio di 2.000 miglia per sfruttare l'offerta del governo degli Stati Uniti di coltivare la terra. Il sentiero è iniziato a Independence, nel Missouri, e ha superato Chimney Rock, nel Nebraska.
  • Alcuni andavano alla frontiera per cercare oro, altri per cacciare e commerciare pellicce. Molti cercavano l'avventura o semplicemente la possibilità di migliorare la propria vita.
  • Come molti immigrati americani ed europei, un tale movimento era per la libertà politica e le opportunità economiche.

VITA DEI PIONIERI

  • Le persone hanno lasciato le loro famiglie e i loro amici, e molti sapevano che sarebbe passato molto tempo, se non mai, prima di rivederli. Il viaggio è stato lungo, duro e pericoloso. Il sentiero era boscoso e roccioso. Bisognava attraversare fiumi impetuosi.
  • Tutto questo veniva fatto con cavalli, buoi o muli che trainavano tutti i loro averi e provviste in un carro coperto. Anche i nativi americani erano una minaccia. Erano arrabbiati perché i nuovi coloni si stavano spostando nelle terre tribali.
  • Nel 1840, il sentiero più famoso utilizzato dai pionieri era l'Oregon Trail. L'Inghilterra e l'America stavano facendo a gara per colonizzare l'Oregon perché i due paesi avevano deciso che il primo a stabilirlo l'avrebbe posseduto.
  • Dal Nebraska, i Pioneers hanno attraversato la punta sud-ovest del Wyoming e nella parte meridionale dell'Idaho. Il sentiero è finito nell'angolo nord-ovest dell'Oregon. L'intero viaggio durò sei mesi. L'altro sentiero famoso era il Natchez Trace. I pionieri hanno usato questo sentiero per viaggiare alle frontiere del Mississippi, dell'Arkansas, del Texas e della Louisiana. La traccia di Natchez andava da Nashville, nel Tennessee, a Natchez, nel Mississippi.
  • Prima di lasciare le loro case, i pionieri dovevano procurarsi il denaro per il viaggio. Dovevano o salvare i soldi, prenderli in prestito o vendere qualunque terra e possedimenti avessero. Alcuni si sono fatti strada in tutto il paese.
  • Il modo più sicuro di viaggiare per i pionieri era con una carovana. Avrebbero impacchettato le loro cose più preziose, i mobili e ciò di cui avevano bisogno per il viaggio in un carro coperto. Le persone più facoltose portavano con sé due carri, che permettevano a uno di fungere da furgone per traslochi e l'altro da camper.
  • I maestri di carri guidavano il treno, i cowboy cavalcavano e aiutavano i carri mentre attraversavano terreni difficili e fiumi. Gli scout sono andati avanti per vedere quali sfide avrebbero dovuto affrontare.
  • Molti non sono riusciti a raggiungere la loro destinazione finale. La malattia ha causato un grosso problema, così come incidenti e incursioni da parte dei nativi americani. Lungo i sentieri che questi carri percorrevano, si potevano trovare lapidi per mostrare dove erano stati sepolti coloro che avevano perso la vita.
  • Anche il tempo ha offerto molte sfide. I pionieri che si spostavano verso ovest pianificavano i loro viaggi, quindi non viaggiavano in inverno. La neve e il freddo erano difficili da affrontare per i pionieri.
    I pionieri avrebbero portato con sé quante più provviste possibile. Presero farina di mais, pancetta, uova, patate, riso, fagioli, lievito, frutta secca, cracker, carne secca e un grosso barile d'acqua legato alla fiancata del carro. Se i pionieri potessero prendere una mucca, lo farebbero. La mucca veniva usata per il latte e la carne se finiva il cibo.
  • Quando molti dei pionieri raggiunsero la loro destinazione finale, avevano molte storie da raccontare. Pochissimi hanno fatto tutto il percorso senza perdere o lasciare oggetti personali lungo il percorso. Una delle prime cose che fecero i Pionieri quando arrivarono nelle loro nuove case fu acquistare un terreno. Un acro di terra costa circa $ 2,00. Oggi sembra un affare fantastico, ma per questi pionieri erano un sacco di soldi.
  • Una volta che si sono trasferiti nelle loro terre, hanno dovuto liberare la terra per piantare i loro raccolti. Molti non avevano tempo per costruire le loro case, quindi vivevano in una tettoia, in tende o nei loro carri. I pionieri cercarono di acquistare un terreno vicino a un fiume oa un ruscello perché l'acqua era così importante per la loro vita quotidiana. Se non erano vicino all'acqua, dovevano scavare un pozzo. Se un gruppo di pionieri viveva uno vicino all'altro, spesso costruiva un piccolo forte per proteggersi dagli attacchi dei nativi americani e dei fuorilegge.

Fogli di lavoro dei pionieri

Questo è un fantastico pacchetto che include tutto ciò che devi sapere sui pionieri in 20 pagine approfondite. Questi sono fogli di lavoro Pioneer pronti all'uso perfetti per insegnare agli studenti i pionieri che furono le prime persone a stabilirsi alle frontiere del Nord America. Molti dei pionieri erano agricoltori. Altri si sono trasferiti a ovest, volendo avviare un'attività. C'erano medici, fabbri, ministri, negozianti, avvocati, veterinari e molti altri. Andarono in Oregon, Texas e in altre aree di frontiera per la terra. Questa terra era disponibile per la colonizzazione e gran parte di essa era gratuita o molto economica. Il terreno agricolo era ricco e fertile.

Elenco completo dei fogli di lavoro inclusi

  • Fatti sui pionieri
  • Mappatura dei sentieri
  • Pacchetti Pioneer
  • Vagone treno
  • I nativi americani
  • Pioniere 101
  • Pioniere nelle lettere
  • Vocabolario pionieristico
  • Famosi pionieri americani
  • Causa ed effetto
  • Migrazione: allora e oggi

Link/cita questa pagina

Se fai riferimento a uno qualsiasi dei contenuti di questa pagina sul tuo sito web, utilizza il codice sottostante per citare questa pagina come fonte originale.

Utilizzare con qualsiasi curriculum

Questi fogli di lavoro sono stati progettati specificamente per essere utilizzati con qualsiasi curriculum internazionale. Puoi utilizzare questi fogli di lavoro così come sono o modificarli utilizzando Presentazioni Google per renderli più specifici per i livelli di abilità e gli standard del curriculum dei tuoi studenti.


Tutto quello che volevi sapere su CAA e NRC | India Today Insight

23 dicembre 2019 AGGIORNAMENTO: 23 dicembre 2019 15:04 IST

È forse il primo nella storia politica dell'India indipendente. La protesta contro il Citizenship (Amendment) Act (CAA), 2019 si è diffusa in quasi ogni angolo del paese, ma le ragioni della protesta variano a seconda della geografia. Alcuni protestano perché la CAA violerebbe l'identità laica del Paese, mentre altri temono che possa mettere in pericolo la loro identità linguistica e culturale. Altri ancora credono che mentre la stessa CAA è innocua, combinata con il proposto Registro nazionale dei cittadini (NRC), un esercizio che è stato oggetto di controversie in Assam, diventerà uno strumento per escludere la popolazione musulmana del paese. Che il governo dell'Unione sia stato duramente colpito da questa accusa è evidente dal fatto che il primo ministro Narendra Modi ha pubblicamente contraddetto l'affermazione del ministro degli interni Amit Shah secondo cui un NRC a livello nazionale sarà preparato entro il 2024.

Allora perché il Paese si è opposto al CNR, che ha fatto voltare faccia anche al governo Modi? Come è collegato al CAA? Se attuate, quali saranno le loro implicazioni per l'aam aadmi, indipendentemente dalla religione o dalla geografia?

Cos'è la CAA?

Secondo la CAA, i migranti indù, cristiani, buddisti, giainisti, sikh e parsi che sono entrati in India illegalmente, cioè senza visto entro il 31 dicembre 2014 dai paesi a maggioranza musulmana del Pakistan, Afghanistan e Bangladesh e hanno soggiornato nel paese per cinque anni, possono richiedere la cittadinanza indiana.

Perché il provvedimento è esteso solo alle persone di sei religioni, e non ai musulmani, e perché si applica solo alle persone provenienti da questi tre Paesi?
Il governo dell'Unione sostiene che le persone di queste sei fedi hanno subito persecuzioni in questi tre paesi islamici, i musulmani no. È quindi obbligo morale dell'India fornire loro un rifugio.

Quindi, il provvedimento è aperto solo a coloro che sono stati perseguitati nei tre paesi?

No, la stessa CAA non menziona la parola "persecuzione" da nessuna parte, contrariamente all'affermazione del BJP secondo cui l'atto riguarda solo le persone perseguitate. E poiché la persecuzione non è il criterio, discrimina gli immigrati musulmani illegali provenienti da questi tre paesi.

Se l'atto non riguarda solo le persone che subiscono persecuzioni, perché i migranti di altri paesi, come gli indù dello Sri Lanka, non sono idonei a richiedere la cittadinanza ai sensi di questo atto? O migranti musulmani (Rohingya) dal Myanmar?

Il governo dice che questa è una disposizione a tempo determinato per fornire sollievo agli immigrati che hanno sofferto nei paesi islamici perché l'India è stata divisa su linee religiose. L'India ha, di volta in volta, fornito la cittadinanza agli immigrati di tutte le religioni provenienti da diversi paesi. Anche agli indù tamil dello Sri Lanka è stata data la cittadinanza negli anni '70 e '80. Il governo dell'Unione ha affermato apertamente che i Rohingya sono una minaccia alla sicurezza nazionale. Anche un Paese islamico come l'Arabia Saudita ha deportato migranti Rohingya. La logica del BJP è che i migranti indù hanno solo l'India su cui fare affidamento, mentre i migranti musulmani hanno diversi paesi islamici in cui cercare rifugio.

Non è incostituzionale e contro l'ethos laico dell'India discriminare su basi religiose?

Alla Corte Suprema sono state depositate sessantacinque istanze di citazione per contestare la validità giuridica della CAA. La corte di vertice ha chiesto al governo dell'Unione di rispondere entro la seconda settimana di gennaio. L'esperto costituzionale Subhash Kashyap afferma che ci sono argomenti sia a favore che contro l'atto. "L'articolo 14 dice che tutte le persone hanno diritto all'uguaglianza, ma ci sono state diverse sentenze della Corte Suprema che affermano che a questo principio di uguaglianza può essere applicata una classificazione ragionevole. Anche tutti i diritti fondamentali sono soggetti a una classificazione ragionevole. Chiunque può impugnare l'atto in il vertice e il futuro dell'atto dipenderanno dal fatto che la Corte Suprema accetti la classificazione fatta all'interno di questo atto come abbastanza ragionevole", afferma.

ALTRO DA INSIGHT | Mentre il Bengala bruciava

Perché abbiamo bisogno di questa nuova disposizione? Non abbiamo abbastanza provviste per offrire la cittadinanza agli estranei, Adnan Sami, per esempio?

Sì, ce l'abbiamo, ma sono applicabili solo a coloro che sono entrati in India legalmente, cioè con un visto valido. Sami era legalmente in India. Gli immigrati illegali, che attraversano il confine senza documenti, non possono richiedere la cittadinanza e, se catturati, sono perseguiti. L'India è tra i pochi paesi al mondo che non ha né un quadro nazionale di protezione dei rifugiati né una politica di immigrazione. Inoltre, non è firmataria della Convenzione delle Nazioni Unite sui rifugiati del 1951 o del suo Protocollo del 1967. L'India non ha inoltre ratificato la Convenzione delle Nazioni Unite sull'apolidia del 1954 o la Convenzione delle Nazioni Unite sulla riduzione dell'apolidia del 1961. Non ha pertanto alcun obbligo di garantire ai rifugiati i diritti sanciti dalle convenzioni. Prende decisioni sulla concessione di visti a lungo termine ai rifugiati essenzialmente su basi ad hoc. Ha alcune leggi che regolano i rifugiati, tra cui il Registration of Foreigners Act, 1939 Foreigners Act, 1946 e il Passport Act, 1967.

In India, mentre i rifugiati dei paesi vicini (escluso il Myanmar) possono chiedere protezione direttamente al governo e ricevono la documentazione dai Foreigner Regional Registration Officer (FRRO), i paesi non confinanti e il Myanmar rientrano nel mandato dell'UNHCR che valuta ogni singola richiesta di asilo e rilascia una carta d'identità a coloro riconosciuti come rifugiati dopo aver richiesto i dati biometrici per la registrazione, seguita da un'intervista completa da un funzionario dell'UNHCR. L'intero processo dura da sei mesi a un anno. Il governo attualmente consente ai rifugiati, compresi i Rohingya, con ID UNHCR di richiedere un "visto a lungo termine", che il governo rilascia caso per caso. Tuttavia, questo non li rende cittadini indiani.

Perché Assam sta protestando contro il CAA?

Sebbene questa legislazione copra i rifugiati di tre paesi, gli indigeni dell'Assam temono che andrà principalmente a beneficio dei migranti indù bengalesi illegali dal Bangladesh che si sono stabiliti in gran numero in tutto lo stato. Gli assamesi temono che se la cittadinanza viene concessa agli immigranti indù di lingua bengalese provenienti dal Bangladesh, saranno più numerosi di quelli di lingua assamese nello stato. Citano l'esempio di Tripura, dove i migranti indù di lingua bengalese provenienti dal Bangladesh ora dominano il potere politico, spingendo ai margini la popolazione tribale originaria. A differenza del resto dell'India, dove si mette in dubbio l'esclusione dei musulmani, gli assamesi non vogliono immigrati di nessuna religione, indù o musulmani.

In che modo la CAA è collegata al NRC?

I due non hanno alcun legame. L'NRC è un conteggio di legittimi cittadini indiani. A parte lo stato dell'Assam, questo esercizio non è mai stato fatto in nessuna parte del paese. Il ministro degli interni dell'Unione, Amit Shah, ha dichiarato che entro il 2024 inquadrerà un NRC a livello nazionale per rilevare i migranti illegali. Il 22 dicembre, il primo ministro Narendra Modi ha affermato che il suo governo non aveva mai parlato di un NRC se non in Assam.

Il NRC proposto sarà come quello preparato in Assam?

No. L'Assam NRC ha un contesto storico diverso. Il primo NRC in Assam è stato preparato nel 1951, a causa delle diffuse accuse di massiccia e continua immigrazione illegale dal Bangladesh. Il primo NRC è stato pubblicato registrando le generalità di tutte le persone enumerate nel censimento di quell'anno. L'NRC del 1951 ha rilevato che quasi 1,5 milioni di immigrati illegali, un sesto della popolazione dell'Assam, vivevano nello stato. Tuttavia, non esiste alcun resoconto di ciò che è accaduto a quegli immigrati illegali. Tre decenni dopo, alla fine di un'agitazione durata sei anni in Assam contro gli immigrati illegali dal Bangladesh, il governo dell'Unione e i leader degli studenti hanno firmato l'Accordo di Assam nel 1985. Come parte dell'accordo, l'NRC del 1951 sarebbe stato aggiornato. Ecco perché alle persone che risiedono nell'Assam è stato chiesto di fornire documenti che mostrassero la loro connessione con coloro i cui nomi apparivano nel NRC del 1951. Poiché l'Accordo di Assam ha accettato qualsiasi migrante illegale che entrava nello stato prima del 25 marzo 1971, come un indiano legale, i documenti che mostravano il collegamento con chiunque fosse presente nelle liste elettorali tra il 1951 e il 1971 sono stati accettati come prova della cittadinanza.

Quale sarà la base del proposto NRC a livello nazionale?

Il ministero degli interni dell'Unione aveva formulato le regole per un NRC a livello nazionale nel 2003, a seguito di un emendamento al Citizenship Act, 1955. Queste regole affermano categoricamente che il governo centrale, ai fini dell'NRC, effettuerà un intervento casa per casa enumerazione per la raccolta di indicazioni specifiche relative a ciascun nucleo familiare e individuo residente in un territorio, compreso lo stato di cittadinanza. Quindi, a differenza di quanto sostengono molti, alle persone non verrà chiesto di presentare documenti relativi ai propri nonni. Proprio come le persone presentano la loro carta d'identità o qualsiasi altro documento per la registrazione dei loro nomi nell'elenco degli elettori o per ottenere una carta Aadhaar, documenti simili dovranno essere forniti per l'NRC.
Qualsiasi documento relativo a data e luogo di nascita sarà sufficiente come prova della cittadinanza. Tuttavia, la decisione su quali documenti saranno accettabili è ancora in sospeso. È probabile che includano carte d'identità degli elettori, passaporti, carta Aadhaar, patenti di guida, documenti assicurativi, certificati di nascita, certificati di fine studi, documenti relativi alla terra o alla casa o altri documenti rilasciati dal governo. Se una persona è analfabeta e non ha i documenti pertinenti, le autorità le consentiranno di portare un testimone. Saranno consentite anche altre prove e verifiche comunitarie.

Il NRC è un esercizio per escludere i musulmani?

No. Anche in Assam, degli 1,9 milioni di persone escluse dal Nrc, 1,3 milioni sono indù e di tribù indigene, come confermano fonti non ufficiali. Questo spiega anche perché il BJP ha rifiutato l'NRC in Assam. Un esame accurato delle linee guida del 2003 per un NRC nazionale rivela che non esiste alcuna disposizione che possa escludere un cittadino musulmano legale dall'NRC.

Ma la CAA esclude i musulmani.

La CAA esclude gli immigrati musulmani che sono entrati in India illegalmente, non i cittadini musulmani indiani legali.

Tuttavia, poiché la CAA fornirà la cittadinanza agli immigrati illegali non musulmani provenienti da tre paesi, solo gli immigrati musulmani saranno esclusi quando verrà lanciato l'NRC. Non è un modo intelligente per l'RSS-BJP di realizzare il loro sogno di un Hindu Rashtra?

Parzialmente vero. La CAA fornirà la cittadinanza ai migranti illegali non musulmani provenienti da tre paesi e che sono entrati in India prima del 31 dicembre 2014. Un NRC onesto dovrebbe escludere i migranti illegali di tutte le religioni. Ciò, tuttavia, dipenderà dalle intenzioni del governo e da un quadro impeccabile, una sfida enorme per Amit Shah. Non c'è nulla di sbagliato di per sé nell'esercizio di individuare i migranti illegali, indipendentemente dalla loro religione, ma discriminare sulla base della religione è contro l'etica laica dell'India, soprattutto quando la CAA non specifica che riguarderà le persone che hanno subito persecuzioni religiose .

Abbiamo davvero bisogno di un NRC?

Sulla carta, non c'è niente di sbagliato nel contare la cittadinanza legale del paese. Ma se diventa motivo di discriminazione o adibito ad altri usi, allora è certamente problematico. Inoltre, sarà un enorme esercizio data la dimensione della nostra popolazione e altre complessità. Ciò è stato evidente in Assam, dove anche i veri cittadini indiani sono stati esclusi e molti migranti illegali sarebbero stati inclusi. Prima che il governo si imbarchi in questo esercizio, deve anche mettere in atto una politica sugli apolidi. L'India non ne ha ancora uno e tenere i migranti illegali nei centri di detenzione è qualcosa che il paese non può permettersi.


Il Muro di Berlino: tutto quello che c'è da sapere

Sono trascorsi poco più di 30 anni dalla caduta del muro di Berlino, la soluzione concreta della Germania dell'Est all'emorragia di massa dei suoi cittadini a ovest attraverso il confine aperto di Berlino Ovest al culmine della Guerra Fredda. Per 28 anni dopo la fatidica chiusura del confine domenica 13 agosto 1961, l'edificio che ha ispirato i romanzi di John le Carré e Len Deighton era diventato un appuntamento fisso nel panorama della Guerra Fredda, minacciando di morte chiunque avesse osato attraversarlo.

Perché è stato costruito il muro di Berlino?

Negli anni '50, la Repubblica Democratica Tedesca (RDT) - quella parte della Germania che era stata la zona di occupazione sovietica nella divisione della Germania dopo la seconda guerra mondiale - stava minacciando di dissanguarsi, poiché una persona su sei fuggiva, di solito in cerca di lavoro sotto il "miracolo economico" della Germania occidentale (ma in alcuni casi fuggendo da persecuzioni politiche o religiose). La DDR voleva disperatamente fermare questa cosiddetta "fuga di cervelli", così nell'agosto 1961 i comunisti della Germania dell'Est ricevettero il via libera da Mosca per chiudere il confine e costruire una barriera fisica. Il fatto che l'occidente non abbia riconosciuto ufficialmente la cosiddetta "RDT", unito ai rischi di un'escalation, ha fatto sì che la decisione potesse venire solo dal Cremlino.

Il muro di Berlino ha capovolto la consueta funzione dei muri – tenere fuori le persone – questo muro era unicamente quello di trattenere i suoi cittadini in.

Com'era la vita a Berlino Est prima del Muro? Quali eventi hanno portato alla costruzione del Muro?

Nel 1952 la Germania dell'Est aveva sigillato il suo confine continentale con la Germania dell'Ovest, lungo il fiume Elba e nelle montagne dell'Harz, con filo spinato e zone antincendio (dove tutta la vegetazione era stata tagliata entro 100 m dal confine per consentire alle guardie un campo sgombro di fuoco). Ma c'era una falla incolmabile nel centro della DDR, nella città delle quattro potenze di Berlino, i cui tre settori occidentali erano ancora protetti da Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia in base agli accordi del dopoguerra che Mosca non era disposta a ignorare.

I sovietici avevano già tentato di cacciare le potenze occidentali durante il blocco del 1948-49, ma furono sventati dal famoso ponte aereo anglo-americano. I comunisti chiusero temporaneamente il confine di settore dopo la fallita insurrezione nella Germania dell'Est nel giugno 1953, ma in poche settimane fu di nuovo aperto.

Quindi, per tutti gli anni '50 i tedeschi dell'est potevano semplicemente attraversare da Berlino est a Berlino ovest. I treni della metropolitana continuavano a rombare sotto. Una volta attraversato il confine, i tedeschi dell'est, che altrimenti avrebbero potuto temere di essere fermati al confine terrestre, potevano sorvolarlo da Tempelhof, nel settore statunitense, fino alla Repubblica federale.

Gli escursionisti potrebbero venire a visitare le delizie al neon di Berlino Ovest, acquistare gli ultimi dischi e forse anche un paio di jeans, prima di scomparire a est. Nel 1961 c'erano anche circa 60.000 cosiddetti Grenzgänger, pendolari della Guerra Fredda che vivevano in una metà della città e lavoravano nell'altra, molte delle quali donne membri della "brigata degli spazzoloni", lavorando nell'economia grigia per pochi marchi tedeschi. Alcuni giovani della Germania dell'Est avevano persino imparato a suonare la frontiera, ad esempio giovani destinati al servizio militare, che si 'contaminavano' con un breve soggiorno in Occidente.

Berlino Ovest è stata anche la base di decine di agenzie di spionaggio occidentali, sfruttando la sua posizione dietro la cortina di ferro. La CIA e il SIS britannico (Secret Intelligence Service) sembravano a metà degli anni '50 per aver messo a segno uno dei più grandi colpi di intelligence dei segnali della Guerra Fredda con il loro tunnel di intercettazione sotto il confine del settore per intercettare il traffico via cavo sovietico, fino a quando non fu rivelato che il KGB , l'agenzia di intelligence dell'Unione Sovietica, lo aveva sempre saputo attraverso la loro super-talpa dell'MI6, George Blake.

L'intelligence occidentale ha anche intervistato migliaia di disertori che arrivavano al campo di transito di Marienfelde. Non sapevano che uno dei loro soci tedeschi, Götz Schlicht, era un doppiogiochista della Stasi – non c'è da stupirsi che Berlino sia diventata nota come la città delle spie e delle controspie! Quando il leader dell'Unione Sovietica Nikita Krusciov minacciò lo status di quattro potenze della città con il suo famoso Ultimatum nel 1958, che diede alle potenze occidentali sei mesi per lasciare la città prima di consegnarla ai tedeschi dell'est come parte della loro legittima capitale – l'Occidente, e gli Stati Uniti in particolare, hanno puntato ancora una volta sui tacchi. Nel 1961 il nuovo presidente degli Stati Uniti, John F Kennedy, minacciava persino una rappresaglia nucleare se Berlino Ovest fosse stata toccata.

La DDR aveva quindi esaurito le opzioni "territoriali" per fermare la fuga di cervelli entro il 1961 Volkspolizei non poteva togliere ogni sospetto disertore dai treni diretti a Berlino, la Stasi non poteva indagare su ogni segnalazione ed era chiaro che Berlino Ovest non sarebbe stata negoziata fuori dalla mappa geopolitica. Era necessaria una soluzione più semplice ma drastica. In una conferenza stampa a giugno, il leader della Germania dell'Est Walter Ulbricht ha notoriamente rassicurato i giornalisti che "nessuno ha intenzione di costruire un muro". Che si trattasse di un lapsus freudiano (nessun corrispondente aveva chiesto di un muro!) o di una manovra machiavellica per incoraggiare una fuga precipitosa verso l'uscita, ebbe l'effetto desiderato. Per fermare l'esodo che stava riempiendo i campi di transito occidentali, i comunisti della Germania dell'Est furono finalmente autorizzati da Mosca a chiudere il confine nell'agosto 1961 e costruire una barriera fisica.

Di cosa era fatto il muro di Berlino?

In un'operazione top secret, osservando il silenzio radio, la polizia e la milizia della Germania dell'Est hanno stabilito un cordone umano lungo i margini di Berlino Ovest. Le truppe della Germania dell'Est formarono un secondo scaglione e le unità dell'esercito sovietico un terzo. Assicurate dai loro osservatori avanzati della Stasi a Berlino Ovest che la presenza militare occidentale non avrebbe reagito, le forze di frontiera passarono dall'erezione di recinzioni provvisorie di rete metallica a un muro di blocchi di brezza più solido, sormontato da filo spinato.

I commentatori occidentali, incluso il sindaco di Berlino Ovest Willy Brandt, hanno immediatamente tracciato parallelismi con i campi di concentramento nazisti. Le prime torri di guardia in legno sembravano fin troppo come qualcosa del recente passato. In effetti, Willi Seifert, comandante delle truppe interne della DDR incaricate di erigere la barriera, era stato lui stesso un detenuto di un campo di concentramento sotto i nazisti.

La DDR lo ha ritratto come un confine che ha salvato la pace, anche filmando drammi di spionaggio come Solo per gli occhi (1963) che ha cercato di convincere gli spettatori orientali che la NATO aveva pianificato un attacco preventivo sulla Germania dell'Est. Pochi erano convinti. Quando il presidente degli Stati Uniti Kennedy visitò il Muro quell'anno fu visibilmente scioccato, cambiando parti del suo famoso discorso "Ich bin ein Berliner" all'ultimo minuto per sottolineare la desolante visione occidentale del "Muro della vergogna".

Quanto era lungo il muro di Berlino?

In tutto, le installazioni di confine intorno a Berlino Ovest hanno percorso a zig zag per 163 chilometri, o poco più di 100 miglia. Circa 100 km di questo sono stati coperti da un vero muro, principalmente all'interfaccia con il centro città, con altri 50 o più chilometri costituiti da una pesante rete metallica attorno al confine verde di Berlino Ovest con la campagna del Brandeburgo. Le mine furono seminate nel terreno o infilate lungo alcune sezioni di recinzione, non rimosse fino agli anni '80.

Il resto del confine era costituito da mura cimiteriali esistenti o facciate di case, comprese le sinistre finestre murate lungo la Bernauer Straße. A metà degli anni '60 la struttura fu modernizzata e ricevette un tubo anti-grippaggio lungo la sua sommità, prima di diventare l'ultimo 'Border Wall 75' a metà degli anni '70, quando una serie di monoliti prefabbricati a forma di L regolarizzarono il suo aspetto esteriore. A 3,6 metri di altezza, era stato scientificamente dimostrato da una truppa di atleti dell'esercito della Germania dell'Est di essere inscalabile e invalicabile senza assistenza artificiale.

Ascolta Hester Vaizey esplorare come la caduta del muro di Berlino ha colpito i tedeschi dell'est:

Quante persone sono state uccise cercando di attraversare il Muro?

Il muro di Berlino ha causato la morte di almeno 140 persone. La prima fu Ida Siekmann, 58 anni, morta il 22 agosto 1961 dopo essersi lanciata da una finestra del terzo piano della famosa Bernauer Straße, le cui facciate costituivano il confine. Due giorni dopo, il ventiquattrenne Günter Litfin è stato mitragliato nelle acque dei moli del centro città ora dominati dalla stazione ferroviaria principale di Berlino.

L'incidente più pubblico si è verificato il 17 agosto 1962 quando due ragazzi adolescenti di Berlino Est hanno attraversato di corsa la terra di nessuno vicino a un valico di frontiera soprannominato Checkpoint Charlie. Uno ce l'ha fatta, ma il 18enne Peter Fechter è stato colpito alla schiena ed è collassato. I fotografi occidentali si sono sporti, chiedendo alle guardie di salvare lo sfortunato adolescente, ma è stato lasciato a dissanguarsi ai piedi del Muro, le guardie apparentemente temevano il fuoco di rappresaglia dall'ovest.

Eppure non tutte le fughe erano tragedie così evidenti. Un aspirante fuggitivo era stato un informatore part-time della Stasi che si era perso i suoi bei momenti in Occidente. Non avendo superato un esame di consolazione per l'ammissione alla polizia segreta, Werner Probst decise quindi di andarsene una volta per tutte. Scivolando nel fiume Sprea una notte nell'ottobre 1961, vicino all'iconico ponte Oberbaum, fu individuato nell'acqua da un proiettore e fucilato poco prima della sponda opposta.

Un altro scontro a fuoco notturno tre anni dopo ha coinvolto un tunnel che era stato scavato da Berlino Ovest in un cortile sul lato opposto. (I visitatori del Memoriale del Muro di Berlino oggi possono tracciare il suo percorso segnato nell'ex terra di nessuno.) Gli scavatori erano emersi all'interno di un gabinetto esterno che offriva una comoda copertura: 57 fuggitivi "sono andati" ma non sono mai tornati. Ma la loro fortuna non poteva durare per sempre. Allertate dagli informatori della Stasi, arrivarono truppe di frontiera armate e nello scontro che ne seguì una guardia, Egon Schultz, fu colpita dal fuoco incrociato, colpita alla spalla dalla pistola di un aiutante di fuga di Berlino Ovest e al petto dal fucile Kalashnikov di un compagno. Solo dopo la Guerra Fredda è emerso che era stato ucciso dal fuoco amico. In effetti, più della metà delle 25 guardie di frontiera uccise al confine sono state colpite da colpi di arma da fuoco.

Le ultime persone uccise nel tentativo di attraversare il muro di Berlino furono Chris Gueffroy, ucciso nel febbraio 1989, e Winfried Freudenberg, la cui mongolfiera fatta in casa si guastò un mese dopo. Eppure molte più persone sono fuggite di quelle uccise al muro di Berlino. All'inizio degli anni Sessanta, i fuggitivi saltavano dai tetti, si calavano dalle finestre, irrompevano attraverso il Muro in camion corazzati improvvisati e locomotive a vapore e traghetti dirottati. Ma i numeri in fuga sono diminuiti dalle migliaia nei primi anni '60 a una manciata ogni anno negli anni '80. Eppure, anche nel 1988 c'erano ancora una mezza dozzina di tentativi di fuga ogni mese, più della metà dei quali hanno avuto successo, di solito con la diserzione delle guardie, i lavoratori edili che sfruttavano le riparazioni in "prima linea" o i civili che usavano ingegnose scale pieghevoli per sconfiggere il parete.

Cosa significano i graffiti sul muro di Berlino?

La superficie liscia del muro di Berlino è diventata amata dagli artisti di graffiti occidentali che hanno combattuto battaglie in corso con le imbiancature delle guardie di frontiera. L'artista newyorkese di ispirazione hip hop Keith Haring è diventato un ambito artista spray Il francese Thierry Noir si è specializzato in arte murale colorata e primitivista.

Per alcuni ex dissidenti della Germania dell'Est, tuttavia, tali graffiti hanno banalizzato o estetizzato il Muro, portando un gruppo di vigilanti mascherati a dipingere una linea bianca di "cancellazione" attraverso il DayGlo, fino a quando non sono stati catturati da una squadra di rapinatori di frontiera attraverso uno dei segreti porte costruite nel muro. (Molti hanno dimenticato a loro spese che i cinque metri sul lato occidentale del Muro appartenevano anche a Berlino Est!) Altri artisti impiegarono elaborati inganna l'occhio effetti per camuffare il cemento dietro, e innumerevoli migliaia di turisti hanno firmato e datato la loro presenza al Muro o hanno dichiarato il loro amore eterno al loro altro significativo con un pennarello.

Com'era la vita su entrambi i lati del muro?

La chiusa Berlino Ovest divenne una sorta di pazzo, brutto parco giochi, che attrasse abbandoni e avanguardisti, che potevano godersi un brivido di pericolo della Guerra Fredda (ma con poco pericolo reale). "We can be Heroes", cantava David Bowie, in una canzone composta nello studio di registrazione Hansa che si affaccia sul Muro di Kreuzberg, dove Bowie era vicino di casa con il suo complice, Iggy Pop, ma "solo per un giorno". Il semi-documentario di Uli Edel Cristiana F. (1981) dà un buon senso dello squallido urban chic della Berlino Ovest degli anni '70 intorno alla scena della droga allo zoo di Bahnhof, o al ristorante di Ian Walker Stazione Zoo (1987) documenta i frenetici viaggi di un giornalista avanti e indietro attraverso lo specchio della Guerra Fredda.

Il Muro ha mantenuto la sua attrazione per gli alienati poiché alcuni occidentali della tarda Guerra Fredda non pensavano più che l'Occidente fosse necessariamente il migliore. La band punk dei Sex Pistols ha trovato la loro corrispondenza nichilista in esso. In "Holidays in the Sun", John Lydon ha impegnato le guardie orientali in una competizione esistenziale di sguardi, minaccioso, in un atto di paranoico paranoico della Guerra Fredda, andare “oltre il muro di Berlino, prima che superino il muro di Berlino”.

Sul lato orientale del muro, i punk di Berlino Est si lamentavano del "troppo futuro". Lo stato comunista affermava ancora di esercitare un duro amore per il bene comune. Gli standard di vita erano aumentati a metà degli anni '60, poiché la DDR era in grado di stabilizzare la sua forza lavoro. I berlinesi dell'est potevano essere visitati per la prima volta dai parenti di Berlino Ovest a Natale del 1963, ma le autorità dell'est non correvano rischi e pedinavano i nuovi arrivati ​​con squadre di sorveglianza di massa. Tuttavia, i visitatori occidentali hanno notato un certo orgoglio difensivo tra i tedeschi dell'est, che non volevano essere patrocinati da "Besser-Wessis" dal cosiddetto "Golden West".

Tuttavia, la libertà di viaggio è rimasta un problema. Le destinazioni di vacanza all'interno del blocco orientale hanno cominciato a ridursi negli anni '80, quando la Polonia è diventata una destinazione proibita quando è sbocciato il movimento Solidarnosc [un movimento sociale che ha incarnato la lotta contro il comunismo e il dominio sovietico e alla fine ha contribuito a portare alla caduta del comunismo nell'Europa orientale], seguita dalla Russia sotto glasnost [Politica sovietica di discussione aperta su questioni politiche e sociali istituita da Mikhail Gorbaciov che iniziò la democratizzazione dell'Unione Sovietica].

Molti degli ambiziosi trentenni, che negli anni '50 si sarebbero trasferiti nella Germania occidentale, si sentivano bloccati all'interno delle rigide gerarchie del "socialismo reale esistente" dietro le mura. Certe merci come automobili e telefoni sono sempre rimaste scarse con liste d'attesa fino a 10 anni, inimmaginabili nell'occidente della gratificazione immediata. I frutti esotici come i mandarini erano riservati solo a Natale, e circolavano barzellette sul perché la banana fosse curva (perché per 28 anni ha dovuto fare una deviazione intorno alla DDR…).

Quali eventi hanno portato all'abbattimento del muro di Berlino?

Le cose sono peggiorate negli anni '80. Una crisi energetica stava per travolgere il blocco orientale, poiché la Russia insisteva per il pagamento del suo petrolio in valuta forte. L'avvento di Mikhail Gorbaciov nel 1985 ha anche posto una sfida di riforma politica alla leadership intransigente sotto Erich Honecker. Quando il membro del Politburo Kurt Hager ha affermato che se un vicino cambiava la propria carta da parati non era necessario seguirne l'esempio, è diventato chiaro quanto la leadership del partito stesse diventando fuori dal mondo.

Iain MacGregor rivisita alcuni degli eventi più drammatici associati alla storia della barriera della Guerra Fredda, il Muro di Berlino:

Ciò che ha realmente accelerato il disfacimento della DDR, tuttavia, è stato lo smantellamento della cortina di ferro altrove, al confine tra Ungheria e Austria, nella tarda primavera del 1989. Si è creata una scappatoia che ha portato a un nuovo esodo, che è stato poi frettolosamente bloccato ancora. Ma il genio era uscito dalla bottiglia. Gli promettenti emigranti della Germania dell'Est iniziarono ad accamparsi nelle ambasciate della Germania Ovest in tutto il blocco orientale. Anche all'interno del paese sono iniziate manifestazioni di aspiranti uscenti, incentrate sulla città di Lipsia, dove i regolari incontri di preghiera del lunedì presso la chiesa Nikolaikirche hanno assunto una tonalità sempre più dissidente.

Ancora più pericolosi per la DDR erano i Hierbleiber, quelli determinati a "rimanere qui" e a cambiare lo Stato dei lavoratori e dei contadini dall'interno. Il momento cruciale si è verificato il 9 ottobre 1989, quando le forze di sicurezza di Lipsia si sono trattenute da uno scontro fisico con i 70.000 manifestanti. I tedeschi dell'Est avevano perso la paura. Le celebrazioni per il 40esimo compleanno della DDR quel mese continuarono ad essere interrotte da contro-manifestazioni di massa che desideravano vedere non la fioritura, ma la fine del socialismo di stato.

Il 9 novembre 1989, però, lo sconvolgimento degenerò in farsa. Un regime senza timone della Germania dell'Est stava per commettere uno dei più grandi fraintendimenti della storia. Colpito da manifestazioni di massa, quel giorno il Comitato Centrale del partito si era dimesso in massa, ma aveva tentato un ultimo atto di limitazione dei danni: ai cittadini sarebbe stato permesso di richiedere i passaporti per recarsi in Occidente per la prima volta in 28 anni. Ma quella che era stata progettata come una tattica dilatoria, legando i cittadini alla burocrazia, si è trasformata in una fuga precipitosa per l'uscita.

In una ormai famosa conferenza stampa, il portavoce del partito, Günter Schabowski, che non era stato completamente informato, ha letto la nuova dispensa, ma quando gli è stato chiesto dai corrispondenti esteri quando questa è entrata in vigore ha guardato incerto, poi ha alzato le spalle: "subito?" I notiziari della prima serata della Germania Ovest, tutti consumati avidamente dagli spettatori della Germania dell'Est, annunciavano che il Muro era stato aperto entro mezzanotte decine di migliaia di berlinesi dell'Est avevano inondato i posti di blocco di frontiera le cui guardie della Stasi si erano rese conto che il gioco era finito. Il muro di Berlino era caduto.

Cosa resta oggi del muro di Berlino? Che cosa sembra?

Il Muro scomparve con una fretta sconveniente. Fu smantellato dalle truppe di frontiera che lo avevano costruito, con l'aiuto di attrezzature di sollevamento pesanti dei Royal Engineers britannici di guarnigione a Berlino Ovest. Inizialmente, piccole sezioni sono state sollevate per creare posti di blocco improvvisati. Alcuni monoliti con un'arte murale particolarmente accattivante furono persino messi all'asta a Monte Carlo nel giugno 1990 per raccogliere denaro per un nuovo sindaco di Berlino Est in cerca di nuovi flussi di entrate. Molto è stato macinato per aggregato.

Oggi i visitatori possono vedere una lunga sezione del muro orientale alla East Side Gallery, dove artisti internazionali sono stati invitati nel 1990 per decorarla con una serie di affreschi. La parte più autentica si trova in Bernauer Straße, dove si trova il monumento ufficiale al Muro. I visitatori possono sbirciare attraverso il muro dell'entroterra sul retro per vedere la cosiddetta "striscia della morte" di sabbia rastrellata e l'armamentario del controllo totale, tra cui una torre di guardia e luci fluorescenti che potrebbero essere viste dallo spazio come un alone intorno alla parte occidentale metà della città.

Ma c'è anche il trambusto di Checkpoint Charlie, dove i turisti possono visitare la un po' eccentrica Haus am Checkpoint Charlie, piena di cimeli di fuga, tra cui persino la linea bianca conficcata fuori dalla carreggiata alla famosa intersezione tra due mondi, in cui I carri armati statunitensi nel 1961 avevano giocato a pollo con le loro controparti sovietiche.

Eppure, come per gran parte della Guerra Fredda, non tutto è come sembra. La capanna del posto di blocco militare non è reale, ma una replica di quella del 1961. E per uno o due euro ti puoi fotografare accanto a un attore in divisa d'epoca. La Guerra Fredda, in questi tempi incerti, sembra tornare alla ribalta.

Qual è il significato del muro di Berlino oggi?

Il muro di Berlino era quasi unico in quanto progettato per trattenere le persone in. Al contrario, i cosiddetti "muri della pace" costruiti a Belfast dopo il 1969 sono stati realizzati per tenere separate le comunità settarie per paura di disordini, la barriera di separazione israeliana è stata costruita per tenere fuori una minaccia terroristica e il muro messicano di Donald Trump (o è una recinzione? ) dovrebbe tenere fuori i migranti economici illegali dal sud del confine. I muri che trattengono le loro stesse popolazioni, tuttavia, presto cadono in contrasto con i diritti umani sanciti dalle Nazioni Unite, inclusa, in modo cruciale, la libertà di movimento.

Già negli anni '60 il regime della Germania dell'Est si era reso conto che ora aveva a che fare con un pubblico prigioniero, senza alcuna valvola di sicurezza di uscita verso ovest, e quindi doveva fare alcune concessioni per la convivenza con la sua cittadinanza. Nel 1973, quando la DDR fu ammessa all'ONU, si trovò intrappolata in una liberalizzazione che aveva già creato molti "buchi" umanitari nel muro prima del 1989.

In una prospettiva più lunga, la storia del muro di Berlino mostra che i muri non funzionano. Nell'era dei media elettronici, i tedeschi dell'Est erano ancora collegati a un mondo esterno, inclusa la BBC, le cui trasmissioni radiofoniche e montagne di lettere degli ascoltatori dalla Germania dell'Est sono conservate a Reading-Caversham. Il Muro stesso divenne semplicemente un parafulmine di malcontento. La separazione fisica di due Germanie per una generazione ha certamente lasciato il segno: i modelli di discorso e persino il linguaggio del corpo erano diversi. L'uso da parte degli adolescenti della Germania orientale dell'intensificatore "urst" - che significa "mega" - ha completamente disorientato gli occidentali, così come un gergo di partito che descriveva le bandiere come Winkelemente o "elementi d'onda". La sfacciataggine occidentale era vista dagli orientali come sintomatica del Ellenbogengesellschaft o "società del gomito in avanti", che non riusciva a capire bene le code. Fu l'ex sindaco di Berlino Ovest, poi cancelliere della Repubblica Federale, Willy Brandt, a sostenere tuttavia che “ciò che si unisce crescerà insieme”. Questa affermazione si è forse dimostrata la più ottimista dal 1989.

È evidente che l'Alt-right Alternative für Deutschland nel 2019 ha ottenuto i sondaggi migliori negli stati orientali dell'ex Germania dell'Est, aree che si sentono ancora lasciate indietro dall'unificazione nel 1990 e temono quella che vedono come un'inondazione islamista. Ma la ferma difesa da parte dell'Unione Europea dei principi della libertà di movimento di fronte alla Brexit è certamente anche un'eredità della Guerra Fredda. La stessa Angela Merkel è cresciuta e ha lavorato dietro il muro di Berlino e la vista dalla finestra del suo ufficio deve ricordarle ogni giorno dove si trovava una volta, a pochi metri di distanza.

Patrick Major è professore di storia moderna all'Università di Reading e autore di Dietro il muro di Berlino: la Germania dell'Est e le frontiere del potere (OUP, 2009) e "Ascolto dietro le quinte: BBC Broadcasting to East Germany and its Cold War Echo", Storia della Guerra Fredda (2013)


Guarda il video: 11 Bukti Kehidupan Korea Selatan Tak Seindah di K Drama (Potrebbe 2022).