Podcast di storia

Fortezza Rosecrans

Fortezza Rosecrans

La fortezza Rosecrans era una struttura fortificata costruita dall'esercito del Cumberland in seguito alla battaglia del fiume Stones nel 1863. La struttura prende il nome dal generale William S. Rosecrans, che guidò gli uomini durante questa battaglia.

La fortezza Rosecrans divenne una base vitale attraverso la quale l'esercito dell'Unione passava i rifornimenti nella campagna per catturare la vicina Chattanooga, nel Tennessee, negli Stati Uniti. Oggi è rimasto poco di questo sito, ma può essere visto come parte di un viaggio a Stones River Battlefield.

Storia della fortezza Rosecrans

Iniziata nel gennaio 1863, la fortezza di Rosecrans fu costruita dopo la battaglia del fiume Stones che vide il maggior numero di vittime da entrambe le parti e infranse le speranze confederate di controllare il Middle Tennessee. La fortezza era un grande forte con bastioni in terra battuta e si trovava in un'intersezione stradale strategica tra Nashville e la ferrovia di Chattanooga, attraversata dal fiume Stones.

La fortezza, un'importante base logistica per gli eserciti dell'Unione nelle vicinanze, fu completata nel giugno del 1863 quando il generale Rosecrans e il suo esercito lasciarono l'area lasciandola presidiata da truppe nuove e in riposo. La fortezza di Rosecrans conteneva molteplici fortificazioni ed era circondata da una profondità di 10 piedi piena di pali appuntiti, sebbene non fosse mai stata attaccata direttamente. La fortezza disponeva anche di 4 segherie a vapore per la costruzione della vicina ferrovia, che era il modo più importante per distribuire i rifornimenti a tutto l'esercito.

Durante l'ultima parte della guerra civile americana, la fortezza di Rosecrans fu utilizzata come ospedale militare, sia per uomini che per cavalli. Queste truppe convalescenti erano considerate parte di una difesa di riserva mentre l'Unione marciava in avanti. Alla fine della guerra nel 1865 i lavori di sterro erano notevolmente diminuiti e la fortezza fu infine abbandonata nell'aprile 1866.

Fortezza Rosecrans oggi

Oggi i visitatori possono percorrere passerelle di legno seguendo i sentieri delle diverse fortificazioni. C'è un sacco di segnaletica in loco che fornisce la storia e i piani dettagliati dell'ex fortezza della Guerra Civile. Situato all'interno dell'Old Fort Park, il sito è spesso pieno di camminatori occasionali e jogging, poiché tutto ciò che rimane della fortezza Rosecrans sono i terrapieni ricoperti di vegetazione circondati da un tranquillo bosco.

Raggiungere la Fortezza Rosecrans

Situato nell'odierna Murfreesboro, a 40 minuti di auto da Nashville, l'Old Fort Park si trova all'incrocio delle strade 840, 41, 96, 231 e 99. Dirigiti verso l'Old Fort Parkway e poi verso Golf Lane, dove c'è un parcheggio gratuito. La stazione degli autobus Greyhound si trova a 20 minuti a piedi dal Fortress Rosecrans.


Fortezza Rosecrans

Situata a Murfreesboro, la Fortezza Rosecrans era il più grande forte costruito durante la Guerra Civile, le parti dell'enorme fortificazione rimangono intatte oggi. Costruito tra gennaio e giugno 1863 dopo la battaglia di Stones River, il progetto fu affidato al generale di brigata James St. Clair Morton, ingegnere capo dell'Armata del Cumberland. Il forte bastione copriva un'area di circa 225 ettari ed era costituito da otto lunette e quattro ridotte collegate da una serie di cortine murarie e abati. Numerosi edifici (segherie, depositi di quartiermastri, magazzini, riviste e quartieri) coprivano il sito.

La fortezza fu posta a cavallo dell'incrocio tra il fiume Stones e la ferrovia Nashville e Chattanooga, nonché l'intersezione tra Wilkinson Pike e Old Nashville Pike. La fortezza, mai assaltata con successo dalle forze confederate, fornì il supporto logistico per l'avanzata dell'Unione su Chattanooga e Atlanta e la Marcia verso il mare di Sherman.

Morton iniziò a lavorare alle fortificazioni il 23 gennaio 1863. La Pioneer Brigade, un'unità d'élite del Michigan esperta nella costruzione di ferrovie e fortificazioni, supervisionò il lavoro degli oltre 40.000 uomini accampati nelle vicinanze. Morton pubblicò anche una lunga guida per la difesa della Fortezza Rosecrans.

Il ritmo di costruzione fu aumentato nel giugno 1863 per consentire all'Armata del Cumberland di iniziare la sua avanzata su Chattanooga. Quando il maggiore generale William S. Rosecrans lasciò Murfreesboro il 24 giugno, lasciò circa 2.000 soldati per operare e difendere la fortezza sotto il comando del generale di brigata Horatio Van Cleve.

Dopo la guerra, il sito tornò ad usi agricoli, ma sono sopravvissuti il ​​muro ovest della fortezza e una ridotta. Acquisita dal Comune di Murfreesboro nel 1966, centenario dell'abbandono della fortezza, la proprietà fu trasferita al National Park Service nel 1993, divenendo un'unità di Stones River National Battlefield. La fortezza è elencata nel Registro nazionale dei luoghi storici.


Contenuti

Il 27 ottobre 1811, l'Assemblea Generale del Tennessee designò la posizione per un nuovo capoluogo di contea per la contea di Rutherford, dandole il nome Cannonsburgh in onore di Newton Cannon, rappresentante dell'Assemblea per l'area locale. Su suggerimento di William Lytle, fu ribattezzato Murfreesborough il 29 novembre 1811, in onore dell'eroe della guerra rivoluzionaria colonnello Hardy Murfree. [13] Il nome fu abbreviato in Murfreesboro nel gennaio 1812 quando la città fu formalmente costituita. [14] [15] L'autrice Mary Noailles Murfree era la sua pronipote.

Quando l'insediamento del Tennessee si espanse verso ovest, la posizione della capitale dello stato a Knoxville divenne scomoda per gran parte della popolazione. Nel 1818, Murfreesboro fu designata come capitale del Tennessee e la sua popolazione esplose. Otto anni dopo, tuttavia, fu sostituito da Nashville. [16]

Guerra civile Modifica

Il 31 dicembre 1862, la battaglia di Stones River, chiamata anche battaglia di Murfreesboro, fu combattuta vicino alla città tra l'esercito dell'Unione del Cumberland e l'esercito confederato del Tennessee. Questo fu un importante impegno della guerra civile americana e tra il 31 dicembre e il 2 gennaio 1863 gli eserciti rivali subirono un totale combinato di 23.515 vittime. [17] Fu la battaglia più sanguinosa della guerra per percentuale di vittime.

Dopo la ritirata confederata dopo la battaglia di Perryville nel Kentucky centrale, l'esercito confederato si spostò attraverso il Tennessee orientale e virò a nord-ovest per difendere Murfreesboro. La cavalleria veterana del generale Braxton Bragg molestò con successo i movimenti delle truppe del generale unionista William Rosecrans, catturando e distruggendo molti dei suoi treni di rifornimento. Tuttavia, non potevano impedire completamente che rifornimenti e rinforzi raggiungessero Rosecrans. Nonostante il gran numero di vittime, la battaglia fu inconcludente. Di solito è considerata una vittoria dell'Unione, poiché in seguito il generale Bragg si ritirò a 36 miglia (58 km) a sud di Tullahoma. Anche così, l'esercito dell'Unione non si mosse contro Bragg fino a sei mesi dopo, nel giugno 1863. La battaglia fu significativa poiché l'Unione ottenne una base da cui avrebbe potuto spingere la sua eventuale spinta più a sud, il che permise le sue successive avanzate contro Chattanooga e Atlanta . L'Unione alla fine divise il territorio nei teatri orientale e occidentale, seguito dalla Marcia di Sherman verso il mare attraverso il sud. Il campo di battaglia nazionale di Stones River è ora un sito storico nazionale.

La mossa del generale Rosecrans a sud dipendeva da una fonte sicura di provviste, e Murfreesboro fu scelto per il suo deposito di rifornimenti. Subito dopo la battaglia, al generale di brigata James St. Clair Morton, capo ingegnere dell'esercito del Cumberland, fu ordinato di costruire la fortezza Rosecrans, a circa 3,2 km a nord-ovest della città. Le fortificazioni coprivano circa 225 acri (0,91 km 2 ) e furono le più grandi costruite durante la guerra. La fortezza Rosecrans era costituita da otto lunette, quattro ridotte e fortificazioni di collegamento. La fortezza è stata costruita attorno alla ferrovia di Nashville e Chattanooga e al West Fork of the Stones River, due strade che fornivano accesso e trasporto aggiuntivi.

L'interno del forte era un enorme centro di risorse logistiche, tra cui segherie, magazzini, depositi di manutenzione del quartiermastro, magazzini di munizioni e alloggi per i 2.000 uomini che gestivano le operazioni e difendevano il posto. Dopo che la fortezza fu completata nel giugno 1863, Rosecrans si avventurò a sud. [18] La fortezza non fu mai attaccata, in parte perché le truppe dell'Unione tennero in ostaggio la città di Murfreesboro addestrando la loro artiglieria sul tribunale. Le parti principali dei lavori di sterro esistono ancora e sono state incorporate nel sito storico del campo di battaglia.

Modifica post-guerra civile

Murfreesboro si sviluppò inizialmente come comunità prevalentemente agricola, ma nel 1853 l'area fu sede di diversi college e accademie, guadagnandosi il soprannome di "Atene del Tennessee". Nonostante il trauma bellico, la crescita della città aveva iniziato a riprendersi all'inizio del 1900, a differenza di altre aree del sud devastato.

Nel 1911, il legislatore statale creò la Middle Tennessee State Normal School, un istituto di due anni per la formazione degli insegnanti. Ben presto si fuse con il Tennessee College for Women. Nel 1925 la Scuola Normale fu ampliata con un curriculum completo di quattro anni e un college. Con un'ulteriore espansione dei programmi e l'aggiunta di dipartimenti di laurea, nel 1965 divenne la Middle Tennessee State University. [19] MTSU ha ora la più grande iscrizione universitaria nello stato, inclusi molti studenti internazionali.

La seconda guerra mondiale fu un impulso per lo sviluppo industriale e Murfreesboro si diversificò in industria, produzione e istruzione. La crescita è stata costante da quel momento, creando un'economia stabile.

Dall'ultimo decennio del XX secolo, Murfreesboro ha goduto di una notevole crescita residenziale e commerciale, con un aumento della popolazione del 123,9% tra il 1990 e il 2010, da 44.922 a 108.755. [20] La città è stata meta di molti rifugiati immigrati che hanno lasciato le zone colpite dalla guerra dal 1990 numerosi somali dall'Africa e curdi dall'Iraq si sono stabiliti qui. La città ha anche attratto numerosi studenti internazionali all'università. [21]


Giornata di pulizia a Fortress Rosecrans (Old Fort Park), 1 aprile 2017

Nessuno sciocco’ – unisciti allo staff del campo di battaglia di Stones River National, ai volontari e al Amici del campo di battaglia nazionale del fiume StonesSabato 1 aprile dalle 8:30 alle 12:30 Old Fort Park di Murfreesboro e aiuta a pulire l'area intorno alla fortezza Rosecrans.

Se hai un'ora, noi ci prendiamo un'ora!

Stones River National Battlefield e più di una dozzina di partner locali ti invitano a unirti a migliaia di volontari mentre lavoriamo insieme per preservare i campi di battaglia e i siti storici della Guerra Civile, della Guerra Rivoluzionaria e della Guerra del 1812 in tutta la nazione sabato 1 aprile 2017.

La registrazione inizia alle 8:30 al Picnic Pavilion #2 nell'Old Fort Park di Murfreesboro. Il campo di battaglia nazionale del fiume Friends of the Stones e Walmart forniranno il pranzo a tutti i volontari alle 12:30 e i primi 250 iscritti riceveranno una maglietta del Park Day.

Puoi unirti a più di 200 volontari locali mentre lavoriamo per rimuovere piante esotiche invasive e spazzatura da Fortress Rosecrans, Old Fort Park e Lytle Creek Greenway.

Se stai cercando un po' di divertimento in famiglia mentre aiuti a prenderti cura della ricca storia e delle risorse naturali della nostra comunità, vieni fuori e unisciti al team.

Quando: sabato 1 aprile 2017 dalle 8:30 alle 12:30

Dove: Padiglione Picnic #2 al Murfreesboro’s Old Fort Park

Cosa faremo: rimuovere le piante esotiche invasive e la spazzatura da Fortress Rosecrans, Old Fort Park e Lytle Creek Greenway.

I volontari devono indossare magliette a maniche lunghe, pantaloni lunghi e scarpe chiuse. Si prega di portare anche guanti da lavoro e una bottiglia d'acqua se li avete.


Fortezza Rosecrans - Storia

Nel 1922 l'artiglieria costiera non aveva abbastanza uomini per presidiare completamente tutte le sue stazioni negli Stati Uniti e anche per mantenere le guarnigioni d'oltremare con una forza sufficiente. Di conseguenza, alcuni dei forti divennero custode e Fort Rosecrans fu uno di questi.
Nel 1925 le difese costiere di San Diego furono ribattezzate Harbour Defenses of San Diego.
Mentre era in stato di custode, Fort Rosecrans in due occasioni ha fornito alloggi per truppe diverse dall'artiglieria. Nel 1930 divenne quartier generale della sesta brigata di fanteria, comandata dal generale di brigata Ralph H. VanDeman, che vi trasferì il suo quartier generale dall'interno. Una truppa dell'11° Cavalleria fu di stanza a Fort Rosecrans dall'ottobre 1931, in seguito all'abbandono di Camp Hearn a Imperial Beach. Nell'agosto 1932 si trasferirono a Monterey.
Nel luglio 1935 c'erano 48 ufficiali e uomini a Fort Rosecrans.
La minaccia della guerra nel 1939 provocò la modernizzazione delle difese di San Diego. Il colonnello P. H. Ottosen riferì nel settembre 1940 che unità del 19° Reggimento di artiglieria costiera erano state attivate a Fort Rosecrans e altre sarebbero state formate nel prossimo futuro. Nell'ottobre 1940, il furiere delle costruzioni ricevette l'ordine di erigere edifici temporanei per un aumento della forza arruolata di 2.022 uomini. Gli edifici cantonali del 1917 furono rasi al suolo e sostituiti con versioni moderne. Alcuni erano vicini alla posta e altri erano nella parte superiore della prenotazione. Quelle successive furono consegnate alla Marina dopo la seconda guerra mondiale ed entrarono a far parte del Laboratorio di Elettronica Navale.
Nel 1942, il 262° e nel 1943 il 281° Battaglione di Artiglieria Costiera furono organizzati e addestrati sul posto e inviati oltreoceano mentre altre unità utilizzarono il Forte per l'addestramento speciale.
Dopo la seconda guerra mondiale, Fort Rosecrans fu nuovamente assegnato allo status di custode e il suo armamento rimosso. Il 1 luglio 1959 la riserva fu trasferita al Dipartimento della Marina. Tuttavia, il quartier generale per i componenti della riserva dell'esercito nell'area di San Diego rimane lì nel 1959.
Cimitero Nazionale
Il cimitero nazionale di Fort Rosecrans, sulla cresta del punto, fu utilizzato per la prima volta come luogo di sepoltura per la caserma di San Diego ed era noto come "Post Cemetery, caserma di San Diego". La prima sepoltura fu quella del privato John T. Welch della compagnia I , 8th Infantry, il 5 ottobre 1879. Quando il Fort fu stabilito divenne Fort Rosecrans Post Cemetery e fu così designato fino al 1935 quando divenne Fort Rosecrans National Cemetery. Originariamente su un acro, ora è molte volte quella dimensione. All'interno del muro di pietra dell'area originaria riposano le spoglie dei soldati dei Primi Dragoni caduti nella battaglia di San Pasqual, il 6 dicembre 1846. Un masso di granito proveniente dal campo di battaglia reca una targa in bronzo con i nomi dei soldati, mentre nelle vicinanze si trovano le tombe dei due comandanti di compagnia, il capitano Benjamin D. Moore e suo cognato, il secondo tenente Thomas C. Hammond, uccisi mentre guidavano l'attacco. La tomba del tenente colonnello Louis S. Craig, 3° fanteria, assassinato nel deserto del Colorado da due disertori dell'esercito che stava cercando di persuadere a tornare alla loro stazione a Fort Craig, nel New Mexico. Sepolti ci sono anche i resti di Albert B. Smith, che ha inchiodato i cannoni messicani al Presidio della Città Vecchia e ha inchiodato la bandiera americana al pennone della piazza, mentre era sotto il fuoco dei cecchini messicani. Un alto obelisco di granito segna l'ultima dimora dei tanti marinai americani morti nell'esplosione della caldaia a bordo della U.S.S. Bennington nel porto di San Diego il 21 luglio 1905.
Il generale George Ruhlen, Jr.
Il nome tenente George Ruhlen, Jr. apparve per la prima volta nei ritorni di posta di Fort Rosecrans nel gennaio 1911, quando fu assegnato alla 28a Compagnia. Avrebbe avuto una lunga collaborazione con il posto sia direttamente che indirettamente. A febbraio guidò uno dei distaccamenti al confine con il Messico. Nel maggio 1912 era diventato il comandante della 28a Compagnia. Lui e la compagnia hanno partecipato alla Parata del Memorial Day a San Diego il 30 maggio. Ad agosto si è trasferito alla Coast Artillery School di Fort Monroe, in Virginia. Diversi anni dopo, nel 1918, il maggiore Ruhlen tornò temporaneamente a Fort Rosecrans per fare da arbitro per esercitarsi con i fucili da 10 pollici. Dal 1927 al 1931 fu di stanza a San Diego come istruttore di artiglieria costiera per la Guardia Nazionale della California. Ha servito come comandante di Fort Rosecrans dal 1933 al 1935. Dopo il ritiro dall'esercito nel 1944, il colonnello Ruhlen si stabilì a San Diego dove divenne presidente della San Diego Historical Society. Ha pubblicato spesso sulla storia dei militari a San Diego.

Superiore, 12-Pounder di Fort Rosecrans "Napoleon viene licenziato per un saluto, circa 1900. Per gentile concessione della San Diego Historical Society, 89:17224. Al centro, due cannoni Napoleone da 12 libbre di Fort Rosecrans su carrozze con agili, 1918. Da notare i due fucili d'artiglieria da 3 pollici M-1861 sulla sinistra. Per gentile concessione di Point Loma Camera Photograph Collection, San Diego, California. In basso, i due "Napoleoni" montati sul portico del Fort Rosecrans Administration Building, 1959. Per gentile concessione della San Diego Historical Society, San Diego, 15080.
Casa del Potere
Nel 1905, una centrale elettrica fu costruita dietro Battery Wilkeson in quello che era conosciuto localmente come "Power House Canyon". Serviva tutte le batterie e il proiettore costiero da 30 pollici che era stato installato vicino a Battery McGrath nel 1902. Il proiettore aveva il suo Alimentazione in corrente continua da 10 kw prima di questo miglioramento. Rapporto dei lavori completati - Fortificazioni costiere: Power House
Proiettori La raccomandazione del Taft Board del 1905 per le batterie di proiettori costieri divenne realtà a Point Loma tra il 1918 e il 1919. Il primo fanale da 30 pollici era stato installato vicino a Battery McGrath nel 1902. Il capo degli ingegneri approvò 8 luci da 60 pollici disposte in quattro batterie. Questi erano indicati come 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 e 8.
Le luci 1 e 2 si trovavano nella parte nord-ovest della riserva rispettivamente a 190 e 97 piedi. Entrambi sono stati sollevati su un ascensore da depositi sotterranei. La loro centrale elettrica si trovava in un vicino burrone.
Le luci 3 e 4 erano situate sulla punta meridionale di Point Loma rispettivamente a 97 e 285 piedi. Il numero 3 è stato montato in una pensilina verticale su binari utilizzando un'installazione esistente sopra Battery McGrath. La vecchia luce da 30 pollici è stata sostituita con il nuovo design da 60 pollici. Il numero 4 era una nuova luce su un ascensore e conservata sotto terra in un caveau. Una centrale elettrica esistente è stata ristrutturata per il loro uso.

Le luci 5 e 6 erano situate vicino alla base di una collina nella parte sud-est di Point Loma ad altitudini rispettivamente di 218 e 144 piedi. Il numero 5 si trovava in un rifugio fuori terra e si spostava su binari nel suo punto di osservazione mentre il numero 6 si trovava in una posizione fissa in una volta sotterranea. È stata costruita una centrale elettrica per supportare le luci 5 e 6. Sono stati acquistati quattro gruppi elettrogeni in corrente continua da 25 kw per le quattro nuove luci.
Le luci 7 e 8 sono state posizionate a Forte Pio Pico dove in precedenza era stata posizionata una luce da 60 pollici. Le due luci erano montate su torri basculanti. Una nuova centrale elettrica è stata costruita per le due luci.
Gli ingegneri completarono i rifugi per le luci 1, 2, 5 e 6 nell'aprile 1919.I costi sono stati di 2.300 dollari ciascuno. Tutti i rifugi erano in cemento armato. Quelli fuori terra avevano porte e binari in acciaio e quelli sotterranei avevano tetti scorrevoli in acciaio e ascensori azionati manualmente.
Molti altri proiettori furono aggiunti durante i primi anni '40. La maggior parte di questi erano portatili da 60 pollici. Di conseguenza le otto luci permanenti esistenti sono state rinumerate. Le luci 5 e 6 divennero 11 e 12. Queste furono rinumerate di nuovo in 18 e 19. Una nona luce permanente fu aggiunta sul lato ovest di Point Loma durante la guerra e numerata 15. Alla fine delle guerre c'erano 27 luci in 14 siti da Cardiff al confine con il Messico. Resoconto dei lavori completati - Fortificazioni costiere: proiettori Il proiettore era un'arma miracolosa dell'inizio del XX secolo. L'elettricità ha permesso di illuminare la scena di notte. Sopra c'è l'artigliere Paul T. Mizony accanto a una luce da 60 pollici mostrata qui nel 1908. Per gentile concessione della San Diego Historical Society, 94:19321. In basso, è un disegno di una versione successiva della lampada da 60 pollici. Archivi Nazionali RG 77, OCE.
Un'installazione Searchlight da 60 pollici da cui la luce può essere spostata su un carrello di diverse centinaia di piedi nella posizione desiderata. La luce è stata conservata in un alloggiamento fuori terra. Fotografie per il 12 marzo 1920. Per gentile concessione del Corps of Engineers, distretto di Los Angeles.
Alloggiamento superiore fuori terra per il proiettore mostrato sopra. Notare i controlli di alimentazione sul retro dell'alloggiamento. Inferiore, centrale elettrica contenente due generatori a benzina a corrente continua per due luci. Fotografie 12 marzo 1920. Per gentile concessione del Corps of Engineers, distretto di Los Angeles.
In alto, un proiettore da 60 pollici in una posizione fissa mostrato qui sollevato da un ascensore a manovella dal suo deposito sotterraneo. Nota tombino in basso a sinistra. In basso, una veduta della volta che mostra parte del meccanismo. Una copertura in metallo scorre all'indietro per scoprire la luce quando è in uso. Fotografie datate 20 marzo 1920. Per gentile concessione del Corps of Engineers, distretto di Los Angeles.
Stazione radio
La prima guerra mondiale ha stimolato diversi sviluppi nelle difese costiere di San Diego. Tra questi c'era l'autorizzazione del 1917 a costruire una stazione radio dell'esercito a Fort Rosecrans. Gli ingegneri lo hanno localizzato a 300 piedi a nord-ovest del vecchio faro con le torri tra i due. L'edificio è costato circa $ 3.582,07 e le torri $ 1.150. Fu operativo nel 1918 ma per qualche ragione non fu consegnato all'Artiglieria Costiera fino al 1919. Ciò non impedì a un "istruttore radiofonico molto zelante ed entusiasta, il tenente MacFadden" di mettere in servizio prematuramente l'apparato. L'ingegnere distrettuale ha chiesto spiegazioni e si è scusato. Un paio di mesi dopo, un tenente della marina consegnò ufficialmente l'equipaggiamento e l'ingegnere di artiglieria prese il comando della stazione. Tra i suoi compiti c'era la sfida alle navi che si avvicinavano al porto durante le emergenze internazionali. Durante la seconda guerra mondiale, le radio dell'esercito e della marina operarono dal posto di comando della difesa del porto e la stazione radio divenne la stazione meteorologica per l'artiglieria costiera. Quando il personale del National Park Service presidiava l'area dopo la seconda guerra mondiale, il sovrintendente stabilì i suoi uffici nell'edificio fino alla costruzione dell'attuale edificio amministrativo.
Stazioni terminali di base Due delle stazioni terminali di base della seconda guerra mondiale a Point Loma. Fotografia dell'autore, 1997.

Il maggiore William C. Davis, comandante di Fort Rosecrans nel 1913, notò che era giunto il momento per l'installazione di apparecchiature standard per il controllo del fuoco. Gli ingegneri dell'esercito prepararono i piani per la batteria Wilkeson che prevedevano due stazioni dei comandanti di batteria (BC), due stazioni primarie (B1) e due stazioni secondarie (B2), l'ultima ad essere costruita a Forte Pio Pico attraverso il canale. Inoltre dovevano essere costruite stazioni per i comandanti del forte e dei vigili del fuoco.
Alla fine della prima guerra mondiale erano in funzione otto stazioni base, quattro a Point Loma e quattro a Fort Pio Pico. Due di queste stazioni, allora chiamate B1/3 e B1/4, rimangono sul lato est di Point Loma. A quel tempo erano le stazioni principali per Batterie Wilkeson e Calef. Nel 1918, tutta l'Isola del Nord era diventata proprietà federale, la Marina usava la metà nord per scopi aeronautici e l'esercito aveva stabilito Rockwell Field nella metà meridionale. Gli ingegneri hanno approfittato di questa situazione e hanno spostato quattro stazioni finali di base da Fort Pio Pico più a est sul terreno di nuova acquisizione allungando così le linee di base di quasi 2.000 piedi.
Nel 1917, il capo dell'artiglieria comunicò all'artiglieria costiera che quattordici strumenti azimutali Warner e Swasey, modello 1910, sarebbero stati inviati a Fort Rosecrans per l'uso nelle nuove stazioni di controllo del fuoco. Lo strumento di ricerca della posizione in uso a quel tempo era lo Swasey Depression Range Finder, tipo A, modello 1910.
Sebbene il sistema di controllo del fuoco standard per le difese di San Diego non fosse stato completato nel 1920, il Corpo degli Ingegneri consegnò un numero considerevole di stazioni all'ufficiale comandante quell'anno. Rapporto dei lavori completati - Fortificazioni costiere: stazioni terminali di base
Prime stazioni terminali di base per Fort Rosecrans, 1920 Additions della difesa Nel 1932, il National Harbor Defense Board si preoccupò che le difese del porto di San Diego non fossero più adeguate alla crescente minaccia delle forze navali straniere. I quattro cannoni da 10 pollici potevano difendere solo l'ingresso al porto ma non ingaggiare il nemico a lungo raggio. È stato proposto un nuovo progetto per 2 cannoni navali da 8 pollici su carrozze barbette simili a Battery Wallace a Fort Barry. Un consiglio locale, composto da ingegneri e ufficiali di artiglieria costiera, si riunì a San Diego nel 1933 per selezionare i siti per le nuove batterie. Per una batteria da 8 pollici ha selezionato un sito vicino a Battery Whistler. Ha anche scelto un sito per una batteria di cannoni da 155 mm a Point Loma vicino al nuovo faro. Nel 1935 il Dipartimento della Guerra ordinò agli ingegneri del distretto di Los Angeles di preparare i piani per la batteria da 8 pollici. Nel 1936 i piani di difesa del porto furono completamente revisionati. La batteria da 8 pollici era ancora nei piani, ma a ciò si sono aggiunte due batterie di cannoni da 16 pollici, costruzioni n. 126 e 134, e tre batterie di cannoni da 6 pollici a fuoco rapido, costruzioni n. 237, 238 e 239 Quando queste cinque batterie fossero state armate, le vecchie batterie esistenti sarebbero state abbandonate. Anche la batteria da 155 mm è stata mantenuta.


Set radar per la difesa costiera
Il radar costiero, SCR-296A, fu aggiunto alle difese del porto all'inizio del 1943. I primi tre gruppi furono eretti vicino a Battery Strong a nord di Fort Rosecrans, vicino al nuovo faro di Point Loma e al confine con il Messico. Più tardi nel corso dell'anno, furono autorizzati tre set aggiuntivi per La Jolla, Fort Rosecrans presso la torre di segnalazione e Fort Emory.
Nell'estate del 1942, gli Stati Uniti eressero tre stazioni radar a Baja, in California. Questi erano a Punta Salsipuedes, venti miglia a nord-ovest di Ensenada Punta San Jacinto, 125 miglia a sud di Ensenada e Punta Diggs sulla costa nord-orientale della penisola.
Il personale americano inizialmente gestiva le stazioni e insegnava ai soldati messicani come gestirle in modo che nell'agosto 1942 l'esercito messicano assumesse le operazioni in base alle disposizioni del prestito-affitto. Rapporto dei lavori completati - Fortificazioni costiere: mappe di copertura radar dei siti radar della costa

SCR-296 Set radar a onda media per l'artiglieria costiera fissa

Descrizione: radar a onde medie per la posa di cannoni dell'artiglieria costiera fissa, assegnato a batterie moderne da 6 pollici o più grandi.

Usi: il set è progettato per tracciare un bersaglio di superficie in distanza e azimut. I dati vengono inviati alla sala di plottaggio e utilizzati per il tiro. Un SCR-296-A è normalmente assegnato a una batteria, ma può fornire dati a più batterie. Funziona con IFF RC-136-A.

Prestazioni e seduta: la portata è mostrata sull'oscilloscopio "A". Il bersaglio viene tracciato in azimut con un oscilloscopio corrispondente al pip o un misuratore a centro zero. La precisione della portata è di circa ± 30 iarde, mentre la precisione dell'azimut è di circa ± 0,20 gradi nelle migliori condizioni. Il set ha una portata affidabile di 20.000 iarde su un bersaglio delle dimensioni di un cacciatorpediniere se impiegato a un'altezza di 145 piedi. Il sito non dovrebbe essere inferiore a 100 piedi sopra il livello del mare Si consiglia da 150 a 500 piedi.

Mobilità: la spedizione include aree e generatore separato. Una volta imballato, il peso totale è di 91.763 libbre. L'unità più grande è di 5.270 libbre.

Installazione: SCR-296-A comprende una torre, un edificio operativo e due edifici della centrale elettrica. La torre è disponibile in altezze di 25, 50, 75 e 100 piedi. I pavimenti in cemento devono essere posati localmente.

Personale: l'equipaggio operativo è composto da 5 uomini oltre a un operatore della centrale elettrica e un uomo di manutenzione che dovrebbero essere disponibili in ogni momento.

Potenza: La potenza primaria di 2,3 KW è fornita da PE-84C - 110 V commerciale o ausiliario, CA monofase. Il generatore ha bisogno di benzina ad alto numero di ottani.


Head Quarters Camp vicino a Murfreesboro 22 maggio 1863

È con Gioia che questa mattina mi siedo per risponderti. Trovo lettere amorevoli che ho ricevuto poco tempo fa e sono stato felice di sentirti di nuovo e che eri in buona salute. Questo mi lascia in ottima salute in questo momento e spero che possiate scoprire che tutti voi godete della stessa benedizione. Ho scritto a Billy ieri sera e stamattina sono in guardia e ho pensato di scriverti una risposta in risposta alla lettera che ho, anche se non ho notizie da scrivere che ti interessano molto. Ti ho scritto una lettera poco tempo fa e ti ho detto tutto quello che succedeva qui nel soleggiato sud in questo collo di bosco ogni ora perché non c'è molto da fare al momento. Stiamo sdraiati all'ombra per la maggior parte del tempo e foriamo circa una volta al giorno se non fa troppo caldo. Penso che potremmo essere buone mani per lavorare in una fattoria se a qualcuno non interessa quello che dice perché i ragazzi qui non hanno paura del lavoro perché possono sdraiarsi accanto e andare a dormire.

Al momento siamo agli ordini di marcia e potremmo partire da qui prima di notte e forse non andremo affatto, ma penso che forse ce ne andremo da qui per un po'. I nostri ordini devono essere pronti in un attimo. C'erano moltissimi cavalieri che sono usciti la scorsa notte e potremmo andarci oggi o domani. La notizia è qui che una parte dell'esercito di Bragg rinforzerà l'esercito a Vicksburg e, in tal caso, Old Rosey (il generale Rosecrans) avanzerà nell'esercito di Bragg. Potrebbe non essere così, ma penso che tu abbia sentito parlare di molto di più in questo esercito prima (scomparso) e prima è, meglio è per me perché penso che ci siamo sdraiati abbastanza a lungo.

Bene, papà, sono felice di sapere che ti trovi così bene con il tuo lavoro questa primavera e spero che quest'estate riuscirai a ottenere un buon raccolto. Questo ti aiuterà lungo una buona strada. Vorrei tornare a casa per un po' quest'estate, ma è impossibile partire da qui. Se potrò andarmene in qualsiasi momento quest'estate, vedrò dove è cresciuto Will Curiliffe e riparerò la sua tomba. Cioè, se riesco a ottenere un congedo così lungo. Lo proverò dopo un po'. Suppongo che ci siano ancora dei guerriglieri in quel quartiere, quindi non sarebbe certo sicuro andarci al momento. Sono molto contento di sentire che Billy sta migliorando. Forse sarà in grado di venire in azienda tra non molto. Lo spero. In ogni caso, se non è idoneo ai servizi attivi verrà inviato al campo di convalescenza. Mandano lì tutti gli uomini malati adesso. Non permetteranno che nessun malato si accampa qui nel campo. È una cosa molto buona che abbiamo avuto alcuni uomini che erano (scomparsi). Billy lo conosce. Era sulla mia pistola quando si è fatto male alla testa nella battaglia del fiume Stones. Forse Billy l'ha visto dopo che la granata gli è scoppiata in faccia. È andato dietro dopo che gli è successo e da allora non è più stato bravo a nulla e penso che non sarà mai più idoneo per il servizio perché perderà il coraggio. Il resto dei ragazzi feriti è guarito, ma tre di loro sono storpi. Adam Ehly è uno storpio perché ha perso due dita. Questo gli impedirà di suonare il violino. Chester Whitman è storpio. Ha perso l'uso delle mani. Archy Dubois ha perso parte della sua mano e non può usarla. Billy li conosce tutti e ricorda quando erano tutti bravi. Io e il migliore dei ragazzi siamo tutti guariti, di prim'ordine. Vi dico che ci sarà una pioggia di storpi in questo paese dopo la fine della guerra. Spero che non possa mai capitare a me. Finora ho avuto molta fortuna, ma la prossima volta potrebbe essere il mio turno. Se questo è il mio destino, lo sopporterò con pazienza.

Immagino che il tempo ti sembri abbastanza lungo da quando non ci siamo più, ma a me sembra ieri. Riesco quasi a vedere le cose quando ci penso e ricordo l'ultima settimana in cui sono stato lì e ho fatto quella strada lì dove mi è venuta la febbre della guerra. Mi sento grato di aver iniziato in quel momento e non sono mai stato a casa malato tranne che per un giorno o due dopo essere arrivato a Bird's Pointe. Ho trovato le cose tutte molto dure lì. Non era come mi avevano detto e se non avessi prestato giuramento in questa compagnia sarei entrato nell'11° reggimento con il capitano James Coats. Voleva che andassi con lui da Ottawa, ma presto ho superato quell'incantesimo e quando sono stato male a Bird's Pointe non ho mai avuto nostalgia di casa. Oggi posso dire che sono contento di essere nel (Lirves?). Vorrei vedere i miei amici ma se fossi lì non credo che potrei accontentarmi. Questa è una vita difficile da vivere, ma quando penso a ciò per cui stiamo combattendo sono contento. Questa è l'Unione come dovrebbe essere e farebbero meglio a liberare ogni schiavo nel sud. Sono favorevole a qualsiasi cosa per la pace ma (mancante). Sono disgustato da alcuni degli uomini in quel quartiere e penso che se alcuni di questi soldati fossero a casa dovrebbero stare attenti a come parlano. Mi è stato chiesto spesso per cosa stavo combattendo e penso di aver risposto alla domanda ogni volta, ma oggi sono un democratico bravo come non lo sono mai stato. Bene, lo lascerò stare per questa volta. Il clima è molto caldo qui e secco e polveroso. Suppongo che stiano cominciando a pensare di festeggiare il 4 luglio lassù. Non mi è venuto in mente. Qui stanno pensando ad altro.

Beh, papà, quello che hai fatto è stato un sogno piuttosto felice. Ne avevo uno ma non era su quell'argomento. Ho sognato di essere in un'altra grande battaglia e di essere fatto prigioniero. Quando mi sono svegliato stavo urlando "sparate ai figli di puttana". Il mio sergente mi ha svegliato. Ha detto che stavo facendo un gran rumore. Stavo combattendo come il (?) e dopo che sono stato fatto prigioniero volevano prendere i miei soldi e sicuramente li stavo combattendo.

Ebbene papà, a proposito di quel puledro che ha avuto la vecchia cavalla questa primavera, se è un buon puledro lo comprerò e ti mando i soldi per averlo. Devi dirmi quanto vale quando scrivi di nuovo e metti al sicuro la cosa, poi lo comprerò perché voglio tutti i puledri che posso ottenere. Al momento non ho molti soldi, ma quando mi scriverai di nuovo forse ne avrò un po'. Devi chiedere ad alcuni dei vicini quanto vale e io ti pagherò quanto vale. Non ti invierò la mia nota ma ti invierò denaro e potresti inviarmi la ricevuta o metterla nelle mani di qualche uomo così sarà al sicuro. Non posso inviarti denaro al momento o lo manderei. Dimmi nella tua prossima lettera che tipo di puledro è. Se è onesto e saggio e se lo compro (mancante) non tornare ancora a casa per me e farò in modo (mancante) di essere a casa entro 2 anni se avrò fortuna. Sono un po' stufo di quel paese. Potrei non rimanere lì a lungo se mai dovessi tornare e potrei stabilirmi lì. Non posso dire cosa farò o dove andrò, ma ho una visione piacevole che penso mi si addice meglio di così. Ne parlerò un'altra volta. Dì a Mary che le scriverò domani se rimaniamo qui, ma questo è incerto. Dai il mio amore alla mamma e tutto il resto. Dovrò fermarmi perché la mia penna è infelice. Quando scrivi di nuovo dimmi come ti trovi e che aspetto ha la tua grana. Dì a Billy di farcela quest'estate e di non permettere a nessuno di quei ragazzi di batterlo, grande o piccolo che sia. Dai il mio amore a tutti loro. Ricevi lo stesso da tuo figlio,

Richard S. Corle, a suo padre Benjamin Corle, Ottawa, Illinois

Scrivi presto e dimmi come ti piace la lettera che ti ho inviato.

I soldati citati nella lettera erano:

Richard S Corle (autore della lettera), caporale

Chester P. Whitman, sergente

William H Corle ( Billy torna a casa), Privato

James H Coats, capitano (colonnello dal 1865)

Il Capitano Coats era dell'11° Reggimento

Tutti gli altri menzionati erano membri del 1° Reggimento, Artiglieria Leggera dell'Illinois.

Secondo la mia ricerca sul sito web del Park Service, si sono effettivamente trasferiti da Murfreesboro poco dopo che questa lettera è stata scritta. Di seguito è riportato un elenco dei loro movimenti di truppe attraverso il Middle Tennessee.

Assedio di Nashville 12 settembre-7 novembre

Il 5 novembre viene respinta l'attacco di Forrest a Edgefield.

Anticipo su Murfreesboro 26-30 dicembre.

Battaglia di Stone's River 30-31 dicembre 1862 e 1-3 gennaio 1863. Dazio a Murfreesboro fino a giugno.

Campagna del Middle Tennessee o Tullahoma dal 22 giugno al 7 luglio.

Occupazione del Middle Tennessee fino al 16 agosto.

Passaggio delle montagne di Cumberland e del fiume Tennessee e della campagna di Chickamauga, in Georgia, dal 16 agosto al 22 settembre.


Il consigliere vuole la strada intitolata al forte

Lo sviluppo su Medical Central Parkway ha avuto una parte del forte noto come Lunette (termine militare per angolo) Negley per onorare l'Union Gen. James Negley. Anche il Fort Negley di Nashville porta il nome del generale, ha detto Backlund.

Sebbene i cumuli di terra per il forte lasceranno spazio alla costruzione, il consigliere comunale di Murfreesboro Eddie Smotherman propone che una strada di accesso onori la fortezza di Rosecrans.

"Vogliamo ricordare questo luogo perché questo tumulo è stato creato durante la Guerra Civile", ha detto Smotherman, che è attivo con la Rutherford County Historical Society. "Il mio suggerimento è stato perché questa è la sezione Negley della Fortezza Rosecrans che ci riferiamo a questa carreggiata come Negley Way. Spero che si realizzi."

La strada di accesso principale, tuttavia, si chiamerà Rapha, che è una parola biblica per guaritore, ha affermato Swanson, la cui attività di sviluppo familiare utilizza spesso riferimenti biblici.

Swanson ha detto che prenderà in considerazione la possibilità di nominare un'altra parte dello sviluppo in onore di Negley "se davvero finirò per costruire lì".


Fortezza Rosecrans

I visitatori possono ancora vedere i resti dei lavori di sterro della fortezza Rosecrans.

Segnale Cellulare, Informazioni Storiche/Interpretative/Mostre, Parcheggio - Auto

Poco dopo la battaglia del fiume Stones, gli uomini dell'Armata del Cumberland iniziarono a costruire una massiccia fortificazione nota come Fortezza Rosecrans. Prende il nome dal generale William S. Rosecrans, è stata la più grande fortificazione in terra battuta del suo genere costruita durante la Guerra Civile.

Brigantino. Il generale James St. Clair Morton progettò i lavori di sterro della fortezza Rosecrans. Ha coperto più di 200 acri e magazzini di approvvigionamento protetti e la ferrovia. Gli ingegneri dell'Unione hanno progettato la fortezza per contenere fino a 10.000 truppe. Il deposito all'interno conservava cibo, attrezzature e munizioni sufficienti per rifornire un esercito di 65.000 uomini per un massimo di 90 giorni.Svolse un ruolo fondamentale durante le campagne per scacciare i Confederati dal Tennessee centrale e impadronirsi del vitale snodo ferroviario a Chattanooga, nel Tennessee.

Questa fortezza era un potente deterrente e non venne mai attaccata. Le difese comprendevano nove lunette perimetrali irte di cannoni, cortine a copertura degli spazi tra le lunette e quattro fortificazioni interne dette ridotte che potevano fungere da ultima linea difensiva.

Oggi sopravvivono solo frammenti della fortezza. Stones River National Battlefield conserva Lunettes Palmer e Thomas, Curtain Wall n. 2 e Redoubt Brannan. I visitatori possono anche vedere i resti del muro divisorio n. 1 sulla proprietà della città di Murfreesboro lungo la Lytle Creek Greenway.

Il National Park Service mantiene questi lavori di sterro con erbe autoctone per prevenire l'erosione e stabilizzare i lavori di sterro. Aiutaci a preservare la fortezza di Rosecrans rimanendo sul sentiero lastricato e sulle passerelle.


Contenuti

William Starke Rosecrans è nato in una fattoria vicino a Little Taylor Run a Kingston Township, contea di Delaware, Ohio, secondo di cinque figli di Crandall Rosecrans e Jemima Hopkins. (Il primo figlio, Chauncey, morì durante l'infanzia.) Crandall era un veterano della guerra del 1812, in cui servì come aiutante del generale William Henry Harrison, e successivamente gestiva una taverna e un negozio, nonché una fattoria di famiglia. Uno degli eroi di Crandall, il generale John Stark, fu l'ispirazione per il secondo nome di William. [1] Rosecrans discendeva dal nobile olandese-scandinavo Harmon Henrik Rosenkrantz (1614–1674), che arrivò a Nuova Amsterdam nel 1651, [2] ma il nome della famiglia cambiò ortografia durante la guerra rivoluzionaria americana. [3] Sua madre era la vedova di Timothy Hopkins, parente di Stephen Hopkins, governatore coloniale del Rhode Island e firmatario della Dichiarazione di Indipendenza. [4]

William aveva poca istruzione formale nei suoi primi anni, facendo molto affidamento sulla lettura di libri. All'età di 13 anni, lasciò la casa per lavorare come commesso a Utica, e poi a Mansfield, Ohio. Non potendo permettersi il college, Rosecrans decise di cercare un appuntamento all'Accademia Militare degli Stati Uniti. Ha intervistato il membro del Congresso Alexander Harper, che aveva prenotato il suo appuntamento per suo figlio, ma Harper era così impressionato da Rosecrans che lo nominò invece. [5]

Nonostante la sua mancanza di istruzione formale, Rosecrans eccelleva accademicamente a West Point, in particolare in matematica, ma anche in francese, disegno e grammatica inglese. Fu all'Accademia che ricevette il soprannome di "Rosy" o più spesso "Old Rosy". Si laureò a West Point nel 1842, quinto nella sua classe di 56 cadetti, che includeva futuri generali notevoli come James Longstreet, Abner Doubleday, D.H. Hill e Earl Van Dorn. Gli fu commissionato un brevetto di sottotenente nel prestigioso Corpo degli Ingegneri, a testimonianza del suo alto successo accademico. Alla sua laurea, incontrò Anna Elizabeth (o Eliza) Hegeman (1823-1883) di New York City e si innamorò immediatamente. Si sposarono il 24 agosto 1843. Il loro matrimonio durò fino alla sua morte, il 25 dicembre 1883. Ebbero otto figli. [6]

Dopo essersi laureato a West Point, Rosecrans fu assegnato al servizio a Fort Monroe, in Virginia, per l'ingegneria delle dighe. Dopo un anno, chiese l'incarico di professore a West Point, dove insegnò ingegneria e prestò servizio come commissario e quartiermastro. Sebbene West Point fosse un forte baluardo del protestantesimo episcopale, durante questo incarico si convertì al cattolicesimo nel 1845. Scrisse di questa decisione alla sua famiglia, che lo aveva cresciuto nella fede metodista, che ispirò il più giovane dei suoi fratelli, Sylvester Horton Rosecrans, anche da convertire. Silvestro sarebbe diventato il primo vescovo della diocesi cattolica romana di Colombo. [7]

Sebbene la maggior parte degli ufficiali nella sua classe di laurea abbia combattuto nella guerra messicano-americana, il Dipartimento della Guerra mantenne Rosecrans a West Point. Dal 1847 al 1853, prestò servizio in incarichi di ingegneria a Newport, Rhode Island, New Bedford, Massachusetts e (su incarico temporaneo alla Marina degli Stati Uniti) presso il Washington Navy Yard. Durante questo periodo, Rosecrans cercò diversi lavori civili come modo alternativo per sostenere la sua famiglia in crescita, ora con quattro figli. Ha fatto domanda per una cattedra presso l'Istituto militare della Virginia nel 1851, perdendo la posizione al collega West Pointer Thomas J. Jackson. [8]

Mentre prestava servizio a Newport, Rhode Island, si offrì volontario come ingegnere per la costruzione della chiesa cattolica romana di St. Mary. La chiesa è meglio conosciuta come il luogo del matrimonio di John F. Kennedy e Jacqueline Bouvier nel 1953 ed era una delle più grandi chiese costruite negli Stati Uniti in quel momento. C'è una finestra commemorativa in onore di Rosecrans nella chiesa.

Rosecrans soffrì di un periodo di salute cagionevole e si dimise dall'esercito nel 1854, trasferendosi in campi civili. Ha rilevato un'attività mineraria nella Virginia Occidentale (oggi Virginia Occidentale) e l'ha gestita con grande successo. Ha progettato e installato uno dei primi sistemi completi di chiuse e dighe nella Virginia occidentale sul fiume Coal oggi riconosciuto come distretto archeologico di Coal River Locks, Dams e Log Booms. A Cincinnati, lui e due soci costruirono una delle prime raffinerie di petrolio a ovest dei monti Allegheny. Ha ottenuto i brevetti per molte invenzioni, inclusa la prima lampada a cherosene per bruciare con successo uno stoppino rotondo e un metodo più efficace per produrre sapone. Mentre Rosecrans era presidente della Preston Coal Oil Company, nel 1859, fu gravemente ustionato quando una lampada a olio sperimentale "di sicurezza" esplose, dando fuoco alla raffineria. Gli ci sono voluti 18 mesi per riprendersi e le cicatrici facciali risultanti gli hanno dato l'impressione di avere un sorrisetto perpetuo. Quando concluse di essersi ripreso da quelle ferite, iniziò la guerra civile. [9]

Guerra civile americana Modifica

Pochi giorni dopo la resa di Fort Sumter, Rosecrans offrì i suoi servizi al governatore dell'Ohio William Dennison, che lo assegnò come aiutante di campo volontario al Mag. Gen. George B. McClellan, che comandò tutte le forze volontarie dell'Ohio all'inizio della guerra . Promosso al grado di colonnello, Rosecrans comandò per breve tempo il 23° reggimento di fanteria dell'Ohio, i cui membri includevano Rutherford B. Hayes e William McKinley, entrambi futuri presidenti. Fu promosso generale di brigata dell'esercito regolare, con grado dal 16 maggio 1861. [10]

—Edward A. Pollard, Storia meridionale della guerra (1865) [11]

I suoi piani e le sue decisioni si dimostrarono estremamente efficaci nella campagna della Virginia Occidentale. Le sue vittorie a Rich Mountain e Corrick's Ford nel luglio 1861 furono tra le prime vittorie dell'Unione della guerra, ma il suo superiore, il maggiore generale McClellan, ricevette il merito. Rosecrans quindi prevenne, con "molte manovre ma pochi combattimenti", [12] il brigantino confederato. Il generale John B. Floyd e il suo superiore, il generale Robert E. Lee, dalla riconquista dell'area che divenne lo stato del West Virginia. Quando McClellan fu convocato a Washington dopo la sconfitta subita dalle forze federali nella prima battaglia di Bull Run, il generale in capo Winfield Scott suggerì che McClellan cedesse il comando della West Virginia a Rosecrans. McClellan accettò e Rosecrans assunse il comando di quello che sarebbe diventato il Dipartimento della Virginia Occidentale. [13]

Alla fine del 1861, Rosecrans progettò una campagna invernale per catturare la città strategica di Winchester, in Virginia, girando il fianco confederato a Manassas. Si recò a Washington per ottenere l'approvazione di McClellan. McClellan disapprovava, tuttavia, dicendo a Rosecrans che mettere 20.000 uomini dell'Unione a Winchester sarebbe stato contrastato dai Confederati che ne avrebbero spostato un numero uguale nelle vicinanze. Trasferì anche 20.000 dei 22.000 uomini di Rosecrans per servire sotto il Brig. Gen. Frederick W. Lander, lasciando Rosecrans con risorse insufficienti per fare qualsiasi campagna. Nel marzo 1862, il dipartimento di Rosecrans fu convertito nel dipartimento della montagna, che fu assegnato al generale politico John C. Frémont, lasciando Rosecrans senza un comando. Ha servito brevemente a Washington, dove le sue opinioni si sono scontrate con quelle del nuovo segretario alla guerra Edwin M. Stanton sulle tattiche e sull'organizzazione del comando dell'Unione per la campagna della Shenandoah Valley contro Stonewall Jackson. Stanton è diventato uno dei critici più accesi di Rosecrans. Uno degli incarichi di Stanton per Rosecrans era quello di fungere da guida per il Brig. La divisione del generale Louis Blenker (dipartimento di Frémont) nella valle e Rosecrans furono intimamente coinvolti nella confusione politica e di comando nella campagna contro Jackson nella valle. [14]

Teatro occidentale Modifica

Rosecrans fu trasferito nel maggio 1862 al teatro occidentale e ricevette il comando di due divisioni (l'ala destra) dell'esercito del Mississippi del Mag. Gen. John Pope. Ha preso parte attiva all'assedio di Corinto sotto il Mag. Gen. Henry W. Halleck. Ha ricevuto il comando dell'intero esercito il 26 giugno e in luglio ha aggiunto la responsabilità di comandare il distretto di Corinto. In questi ruoli, era il subordinato del maggiore generale Ulysses S. Grant, che comandava il distretto del Tennessee occidentale e l'esercito del Tennessee, dal quale ricevette la direzione nella campagna di Iuka-Corinto nel settembre e nell'ottobre 1862. [ 15]

Iuka Modifica

Apertura della campagna Iuka-Corinto

Il generale Braxton Bragg aveva ordinato al generale confederato Sterling Price di spostare il suo esercito da Tupelo verso Nashville, nel Tennessee, in concomitanza con l'offensiva del Kentucky di Bragg. L'esercito di Price si stabilì a Iuka e attese l'arrivo dell'Armata del Tennessee occidentale del Mag. Gen. Earl Van Dorn. I due generali intendevano unire e attaccare le linee di comunicazione di Grant nel Tennessee occidentale, il che avrebbe impedito il rinforzo di Buell se Grant avesse reagito nel modo previsto, o avrebbe potuto consentire loro di seguire Bragg e sostenere la sua invasione del Nord se Grant avesse agito in modo più passivo. [16]

Grant non aspettò di essere attaccato, approvando un piano proposto da Rosecrans per convergere su Price con due colonne prima che Van Dorn potesse rafforzarlo. Grant ha inviato il Brig. Il generale Edward Ord con tre divisioni dell'Armata del Tennessee (circa 8.000 uomini) lungo la ferrovia di Memphis e Charleston per spostarsi su Iuka da nord-ovest. L'esercito di Rosecrans avrebbe marciato di concerto lungo la Mobile and Ohio Railroad, entrando a Iuka da sud-ovest, chiudendo la via di fuga per l'esercito di Price. Grant si trasferì con il quartier generale di Ord e aveva poco controllo tattico su Rosecrans durante la battaglia. [17]

Mentre Ord avanzava verso Iuka la notte del 18 settembre, Rosecrans era in ritardo, dovendo inoltre marciare su strade impantanate nel fango, una delle sue divisioni prese una svolta sbagliata e dovette contromarciare sulla strada corretta. Quella notte, ha informato Grant che era a 20 miglia (32 km) di distanza, ma aveva programmato di ricominciare a marciare alle 4:30 e di raggiungere Iuka entro metà pomeriggio del 19 settembre. Considerando questo ritardo, Grant ordinò a Ord di spostarsi entro 4 miglia (6,4 km) della città, ma aspettare il suono dei combattimenti tra Rosecrans e Price prima di ingaggiare i Confederati. L'esercito di Rosecrans marciò presto il 19 settembre, ma invece di utilizzare due strade come originariamente previsto, ne prese solo una. Rosecrans era preoccupato che se avesse usato entrambe le strade, le due metà della sua forza divisa non avrebbero potuto sostenersi a vicenda se i Confederati avessero attaccato. [18]

—Primo rapporto di Grant sulla battaglia, 20 settembre 1862. [19]

—Secondo resoconto della battaglia di Grant, 22 ottobre 1862. [20]

Rosecrans si trovava a meno di 3,2 km dalla città il 19 settembre, respingendo i picchetti confederati, quando il suo elemento principale fu colpito improvvisamente da una divisione confederata. Il combattimento, che Price in seguito dichiarò di non aver "mai visto superato", continuò dalle 16:30. fino a dopo il tramonto. Un fresco vento del nord, che soffiava dalla posizione di Ord in direzione di Iuka, causava un'ombra acustica che impediva al suono dei cannoni di raggiungerlo, e lui e Grant non seppero nulla dello scontro fino a quando non fu finito. Le truppe di Ord rimasero inerti mentre i combattimenti infuriavano a poche miglia di distanza. [21]

Durante la notte, sia Rosecrans che Ord schierarono le loro forze in attesa di un rinnovo dello scontro alla luce del giorno, ma le forze confederate si erano ritirate. Price aveva pianificato questa mossa dal 18 settembre e l'attacco di Rosecrans ha semplicemente ritardato la sua partenza. I Confederati usarono la strada che l'esercito dell'Unione non aveva bloccato, incontrandosi con l'esercito di Van Dorn cinque giorni dopo. La cavalleria di Rosecrans e alcuni fanti inseguirono Price per 15 miglia (24 km), ma a causa delle condizioni esauste delle sue truppe, la sua colonna fu superata e rinunciò all'inseguimento. Grant aveva parzialmente raggiunto il suo obiettivo: Price non era in grado di collegarsi con Bragg nel Kentucky, ma Rosecrans non era stato in grado di distruggere l'esercito confederato o impedirgli di collegarsi con Van Dorn e minacciare l'importante nodo ferroviario di Corinto. [22]

La battaglia di Iuka segnò l'inizio di una lunga inimicizia professionale tra Rosecrans e Grant. La stampa del Nord ha dato conti molto favorevoli a Rosecrans a spese di Grant. Alcune voci circolavano sul fatto che la colonna di Ord non avesse attaccato insieme a Rosecrans non era che la battaglia fosse stata impercettibile, ma che Grant fosse stato ubriaco e incompetente. Il primo resoconto della battaglia di Grant fu molto lusinghiero per Rosecrans, ma il secondo, scritto dopo che Rosecrans aveva pubblicato il proprio resoconto, prese una piega decisamente negativa. La sua terza affermazione era nel suo Memorie personali, dove ha scritto "Sono rimasto deluso dal risultato della battaglia di Iuka, ma avevo un'opinione così alta del generale Rosecrans ma non ho trovato difetti in quel momento." [23]

Corinto Modifica

Seconda fase della campagna Iuka-Corinto

Battaglia di Corinto, 3 ottobre 1862

Battaglia di Corinto, 4 ottobre 1862

L'esercito di Price si unì a quello di Van Dorn il 28 settembre. Van Dorn, in qualità di alto ufficiale, prese il comando della forza combinata. Grant divenne certo che Corinth fosse il loro prossimo obiettivo. I Confederati speravano di impadronirsi di Corinto da una direzione inaspettata, isolando Rosecrans dai rinforzi, e poi invadere il Middle Tennessee. Grant mandò a dire a Rosecrans di prepararsi per un attacco, ma nonostante l'avvertimento, Rosecrans non era convinto che Corinth fosse necessariamente l'obiettivo dell'avanzata di Van Dorn. Credeva che il comandante confederato non sarebbe stato così avventato da attaccare la città fortificata e avrebbe potuto invece scegliere di colpire la Mobile and Ohio Railroad e manovrare i federali fuori dalla loro posizione. [24]

La mattina del 3 ottobre, tre delle divisioni di Rosecrans avanzarono nelle vecchie fosse dei fucili confederati a nord e nord-ovest della città. Van Dorn iniziò il suo assalto alle 10 del mattino come un doppio avvolgimento pianificato, in cui avrebbe aperto il combattimento alla sinistra di Rosecrans, nella speranza che Rosecrans avrebbe indebolito la sua destra per rinforzare la sua sinistra, momento in cui Price avrebbe fatto l'assalto principale contro il Diritto federale ed entrare nei lavori. I Confederati si fecero strada attraverso un varco temporaneo nella linea verso le 13:30, e l'intera linea dell'Unione ricadde a meno di mezzo miglio dalle ridotte. [25]

Finora il vantaggio era stato con i Confederati. Rosecrans era stato respinto in ogni punto, e la notte trovò il suo intero esercito, tranne i picchetti, all'interno delle ridotte. Entrambe le parti erano state sfinite dai combattimenti. Il clima era stato caldo, con un massimo di 34 ° C (94 ° F), e l'acqua era scarsa, facendo quasi svenire molti uomini dai loro sforzi. Il biografo di Rosecrans, William M. Lamers, ha riferito che Rosecrans era fiducioso alla fine del primo giorno di battaglia, dicendo: "Li abbiamo portati dove li vogliamo", e che alcuni dei soci del generale hanno affermato che era in " magnifico umorismo." Peter Cozzens, tuttavia, suggerì che Rosecrans fosse "stanco e sconcertato, certo solo che era in netta inferiorità numerica, almeno tre a uno secondo i suoi calcoli". [26] Lo storico della guerra civile Steven E. Woodworth ha ritratto la condotta di Rosecrans in una luce negativa:

Rosecrani. non aveva fatto bene. Non era riuscito ad anticipare l'azione del nemico, aveva messo in battaglia poco più della metà delle sue truppe e aveva invitato i suoi uomini a combattere su un terreno che non potevano assolutamente tenere. Aveva inviato una serie di ordini confusi e irrealistici ai suoi comandanti di divisione e non aveva fatto nulla per coordinare le loro attività, mentre era personalmente rimasto al sicuro a Corinto. I movimenti dell'esercito quel giorno non avevano avuto nulla a che fare con un suo piano per sviluppare il nemico o per ritirarsi combattendo. Le truppe ei loro ufficiali avevano semplicemente resistito come meglio potevano. [27]

Il secondo giorno di battaglia, i Confederati avanzarono alle 9 del mattino per incontrare il pesante fuoco di artiglieria dell'Unione, assaltando Battery Powell e Battery Robinett, dove si verificarono disperati combattimenti corpo a corpo. Una breve incursione nella città di Corinto fu respinta. Dopo che un contrattacco federale riconquistò Battery Powell, Van Dorn ordinò la ritirata generale. Alle 16:00, i rinforzi di Grant al comando del Brig. Il generale James B. McPherson è arrivato da Jackson. Ma la battaglia di Corinto era effettivamente finita dalle 13:00. ei Confederati erano in piena ritirata. [28]

Ancora una volta, la performance di Rosecrans durante il secondo giorno della battaglia è stata oggetto di controversia tra gli storici. Il suo biografo, Lamers, dipinge un quadro romantico:

Uno degli uomini di Davies, David Henderson, osservò Rosecrans mentre si precipitava davanti alle linee dell'Unione. I proiettili gli hanno portato via il cappello. I suoi capelli volavano al vento. Mentre cavalcava gridò: "Soldati! State al fianco del vostro paese". "Era l'unico generale che abbia mai conosciuto", disse più tardi Henderson, "che era più vicino al nemico di quanto lo fossimo noi che combattevamo al fronte". Henderson (dopo la guerra, un membro del Congresso dell'Ohio e presidente della Camera dei rappresentanti) scrisse che Rosecrans era lo "spirito principale e vittorioso centrale. Con il suo splendido esempio nel più fitto della battaglia riuscì a ripristinare la linea prima che fosse completamente demoralizzati e gli uomini, coraggiosi quando guidati coraggiosamente, combatterono di nuovo". [30]

Peter Cozzens, autore di un recente studio su Iuka e Corinth, è giunto alla conclusione opposta:

Rosecrans era nel bel mezzo della battaglia, ma la sua presenza non era affatto stimolante. L'Ohio aveva perso tutto il controllo del suo famigerato temperamento e malediceva come codardi tutti quelli che lo spingevano oltre fino a quando anche lui perdeva la speranza. . L'istrionismo di Rosecrans gli è quasi costato la vita. "Il secondo giorno ero ovunque sulla linea di battaglia", scrisse con falso orgoglio. "Il tempio Clark del mio staff è stato colpito al petto. Il cinturino del mio tachimetro è stato preso da un proiettile e i miei guanti erano macchiati del sangue di un ufficiale ferito al mio fianco. Si è diffuso l'allarme che sono stato ucciso, ma è è stato presto fermato dalla mia comparsa in campo". [31]

La performance di Rosecrans subito dopo la battaglia è stata poco brillante.Grant gli aveva dato ordini precisi di inseguire Van Dorn senza indugio, ma non iniziò la sua marcia fino alla mattina del 5 ottobre, spiegando che le sue truppe avevano bisogno di riposo e che il folto paese rendeva difficile il progresso di giorno e impossibile di notte. Alle 13:00 il 4 ottobre, quando l'inseguimento sarebbe stato più efficace, Rosecrans cavalcò lungo la sua linea per smentire di persona la voce che fosse stato ucciso. A Battery Robinett smontò da cavallo, scoprì la testa e disse ai suoi soldati: "Sto in presenza di uomini coraggiosi e mi levo il cappello". [32]

Armata del Cumberland Modifica

Rosecrans scoprì ancora una volta di essere un eroe sulla stampa del Nord. Il 24 ottobre gli fu affidato il comando del XIV Corpo (che, poiché gli fu affidato anche il comando del Dipartimento del Cumberland, sarebbe stato presto ribattezzato Armata del Cumberland), sostituendo l'inefficace Magg. Gen. Don Carlos Buell, che aveva appena combattuto l'inconcludente battaglia di Perryville, Kentucky, contro il generale Braxton Bragg, ma fu accusato di muoversi con troppa cautela. Rosecrans fu promosso al grado di maggior generale (di volontari, in contrapposizione al suo grado di brigadiere nell'esercito regolare). La promozione fu applicata retroattivamente al 21 marzo 1862, in modo che avrebbe superato il collega maggiore generale Thomas Thomas a cui era stato precedentemente offerto il comando di Buell, ma rifiutò l'opportunità per un senso di lealtà personale. Grant non era dispiaciuto che Rosecrans stesse lasciando il suo comando. [33]

Nel suo ruolo di comandante dell'esercito, Rosecrans divenne uno dei generali più popolari dell'esercito dell'Unione. Era noto ai suoi uomini come "Old Rosy", non solo per il suo cognome (la fonte di quel soprannome a West Point), ma per il suo grande naso rosso, che è stato descritto come "romano intensificato". Essendo un devoto cattolico, portava un crocifisso sulla catena dell'orologio e un rosario in tasca, e si dilettava a tenere alzato il suo staff per metà della notte a discutere di dottrina religiosa. Poteva passare rapidamente dalla rabbia irta di rabbia al divertimento bonario, che lo rendeva caro ai suoi uomini. [34]

Stones River Modifica

Movimenti e posizioni la notte dal 30 dicembre al 31 dicembre.

Il predecessore di Rosecrans, Buell, era stato sollevato a causa del suo distratto inseguimento del generale confederato Braxton Bragg dopo la battaglia di Perryville. Eppure, Rosecrans mostrò una simile cautela, rimanendo a Nashville mentre riforniva il suo esercito e migliorava l'addestramento delle sue forze di cavalleria. All'inizio di dicembre 1862, il generale in capo Henry W. Halleck aveva perso la pazienza. Scrisse a Rosecrans: "Se rimani un'altra settimana a Nashville, non posso impedire la tua rimozione". Rosecrans rispose: "Non ho bisogno di altro stimolo per farmi fare il mio dovere se non la conoscenza di ciò che è. Alle minacce di rimozione o simili mi deve essere permesso di dire che sono insensibile". [35]

Alla fine di dicembre, Rosecrans iniziò la sua marcia contro l'Armata del Tennessee di Bragg, accampata fuori Murfreesboro, nel Tennessee. La battaglia del fiume Stones è stata la battaglia più sanguinosa della guerra in termini di percentuali di vittime. Sia Rosecrans che Bragg pianificarono di attaccare il fianco destro dell'altro, ma Bragg si mosse per primo, la mattina presto del 31 dicembre, spingendo l'esercito dell'Unione in un piccolo perimetro difensivo. Quando si rese conto della gravità dell'attacco a sorpresa, Rosecrans dimostrò l'iperattività nervosa per la quale era noto in battaglia. Radunò personalmente i suoi uomini lungo la linea e diede ordini diretti a tutte le brigate, reggimenti o compagnie che incontrava. Ignorando la propria sicurezza, cavalcò avanti e indietro nella parte anteriore della sua linea e talvolta tra i suoi uomini e il nemico. [36] Mentre Rosecrans correva attraverso il campo di battaglia dirigendo le unità, sembrando onnipresente ai suoi uomini, la sua uniforme era coperta di sangue dal suo amico e capo di stato maggiore, il colonnello Julius Garesché, decapitato da una palla di cannone mentre cavalcava al suo fianco. [37]

Quando il disastro aveva avvolto metà dell'esercito, e da quel momento fino alla fine, Rosecrans fu magnifico. Elevandosi al di sopra del disastro che in un solo momento aveva annientato i suoi piani accuratamente preparati, afferrò nelle sue sole mani le sorti della giornata. Arrestò la marea della ritirata, affrettò brigate e divisioni fino al punto di pericolo, ammassò l'artiglieria, infuse in loro il suo stesso spirito intrepido, e dalla stessa sconfitta forgiò le armi della vittoria. Come a Rich Mountain, Iuka e Corinth, è stata la sua presenza personale a calamitare i suoi piani in successo.

Gli eserciti si fermarono il 1 gennaio, ma il giorno seguente Bragg attaccò di nuovo, questa volta contro una forte posizione sul fianco sinistro di Rosecrans. La difesa dell'Unione era formidabile e l'attacco fu respinto con pesanti perdite. Bragg ritirò il suo esercito a Tullahoma, cedendo di fatto il controllo del Middle Tennessee all'Unione. La battaglia fu importante per il morale dell'Unione dopo la sua sconfitta nella battaglia di Fredericksburg poche settimane prima, e il presidente Abraham Lincoln scrisse a Rosecrans. "Ci hai dato una vittoria sudata, che se invece ci fosse stata una sconfitta, la nazione difficilmente sarebbe sopravvissuta." [39]

Tullahoma Modifica

Il XIV Corpo di Rosecrans fu presto rinominato Armata del Cumberland, che mantenne al suo posto occupando Murfreesboro per quasi sei mesi, passando il tempo a rifornirsi e ad addestrarsi, poiché era riluttante ad avanzare sulle fangose ​​strade invernali. Ricevette numerose suppliche dal presidente Lincoln, dal segretario alla guerra Stanton e dal generale in capo Halleck di riprendere la campagna contro Bragg, ma le respinse durante l'inverno e la primavera. Una delle principali preoccupazioni del governo era che, se Rosecrans avesse continuato a restare a guardare, i Confederati avrebbero potuto spostare unità dall'esercito di Bragg nel tentativo di alleviare la pressione che il Magg. Gen. Ulysses S. Grant dell'Unione stava applicando a Vicksburg, Mississippi. Lincoln scrisse a Rosecrans: "Non ti spingerei a nessuna avventatezza, ma sono molto ansioso che tu faccia del tuo meglio, a meno che non sia avventato, per impedire a Bragg di perdersi per aiutare Johnston contro Grant". [40] Rosecrans offrì una scusa che se avesse iniziato a muovere contro Bragg, Bragg avrebbe probabilmente trasferito il suo intero esercito nel Mississippi e minacciato ancora di più la campagna di Vicksburg di Grant, quindi, non attaccando Bragg, stava aiutando Grant. [41] La frustrazione per le scuse di Rosecrans portò Halleck a minacciare di sollevarlo se non si fosse mosso, ma alla fine si limitò a protestare "contro le spese a cui [Rosecrans] ha messo il governo per i telegrammi". [42]

Il 2 giugno, Halleck telegrafò che se Rosecrans non fosse stato disposto a muoversi, alcune delle sue truppe sarebbero state inviate nel Mississippi per rinforzare Grant. Rosecrans ha inviato un questionario al suo corpo e ai comandanti di divisione nella speranza di documentare il supporto per la sua posizione, che Bragg non aveva finora distaccato forze significative nel Mississippi, che l'avanzata dell'Armata del Cumberland non avrebbe fatto nulla per impedire tale trasferimento, e che qualsiasi anticipo immediato non era una buona idea. Quindici dei diciassette generali superiori sostennero la maggior parte delle posizioni di Rosecrans e il consiglio contro l'avanzata fu unanime. L'unico dissenziente era il capo di stato maggiore appena assegnato, il Brig. Il generale James A. Garfield, che raccomandò un'avanzata immediata, ma lo storico Steven E. Woodworth sostiene che potrebbe essere stato "più preoccupato dell'impressione [politica] che la sua dichiarazione avrebbe fatto a Washington". [43] Il 16 giugno, Halleck trasmise un messaggio schietto: "È tua intenzione fare un movimento immediato in avanti? È necessaria una risposta definitiva, sì o no". Rosecrans ha risposto a questo ultimatum: "Se immediato significa stasera o domani, no. Se significa non appena tutte le cose sono pronte, diciamo cinque giorni, sì". Sette giorni dopo, la mattina presto del 24 giugno, Rosecrans riferì che l'Armata del Cumberland aveva iniziato a muovere contro Bragg. [44]

La campagna di Tullahoma (24 giugno - 3 luglio 1863) fu caratterizzata da manovre impeccabili e perdite molto basse, poiché Rosecrans costrinse Bragg a ritirarsi a Chattanooga. Tullahoma è considerata una campagna "brillante" da molti storici. [45] Abraham Lincoln scrisse: "L'affiancamento di Bragg a Shelbyville, Tullahoma e Chattanooga è il più splendido pezzo di strategia che io conosca". Il comandante dell'Union Cavalry Corps David S. Stanley scrisse: "Se uno studente di arte militare desidera studiare un modello di campagna, prenda le sue mappe e gli ordini del generale Rosecrans per i movimenti quotidiani della sua campagna. Nessun esempio migliore di successo strategia è stata effettuata durante la guerra che nella campagna di Tullahoma." [46]

Quando le truppe di Rosecrans entrarono a Shelbyville, furono in grado di salvare la spia dell'Unione catturata Pauline Cushman. Cushman stava esplorando i movimenti del Gen. Bragg quando fu catturata (il Gen. John Hunt Morgan era uno dei suoi accompagnatori al Gen. Bragg per essere interrogato). Un processo militare la dichiarò colpevole che doveva essere impiccata come spia. Il suo salvataggio è arrivato solo tre giorni prima della sua esecuzione programmata. Rosecrans e Cushman hanno continuato a raccogliere oltre un milione di dollari per l'aiuto dei soldati alla fiera sanitaria di Cincinnati, Ohio del 1863. [ citazione necessaria ] Al contrario, Rosecrans aveva approvato la corte marziale e l'impiccagione di due ufficiali confederati, Lawrence Orton Williams e Walter Peters, il 9 giugno 1863 a Franklin Tenn dopo che questi due ufficiali si erano travestiti da ufficiali dell'Unione a fini di spionaggio. [47] [48]

Rosecrans non ha ricevuto tutto il plauso del pubblico che la sua campagna potrebbe avere in circostanze diverse. Il giorno in cui finì fu il giorno in cui il generale Robert E. Lee lanciò la sfortunata Pickett's Charge e perse la battaglia di Gettysburg. Il giorno seguente, Vicksburg si arrese a Grant. Il segretario Stanton telegrafò a Rosecrans: "L'esercito di Lee ha rovesciato Grant vittorioso. Tu e il tuo nobile esercito ora avete la possibilità di dare il colpo di grazia alla ribellione. Trascurerete l'occasione?" Rosecrans si infuriò per questo atteggiamento e rispose: "Ho appena ricevuto il tuo telegramma incoraggiante che annunciava la caduta di Vicksburg e confermava la sconfitta di Lee. Non sembri notare il fatto che questo nobile esercito ha scacciato i ribelli dal Tennessee centrale... Ti prego a favore di questo esercito che il Dipartimento della Guerra non possa trascurare un evento così grande perché non è scritto in lettere di sangue". [49]

Chickamauga Modifica

Movimenti iniziali nella campagna di Chickamauga, 15 agosto - 8 settembre 1863


Medio Tennessee

Forte del fiume degli alci (1)
(1864), vicino a Prospect
Un forte di terrapieno dell'Unione con due fortini periferici, situato presso il ponte della ferrovia dell'Alabama centrale sul fiume Elk a sud della città e appena a nord di Veto, in Alabama. I due fortini erano situati alle due estremità del ponte. La ferrovia è stata abbandonata nel 1986.

Difese della guerra civile di Pulaski
(1864), Pulaski
I terrapieni dell'Unione circondarono la città proteggendo la guarnigione di cavalleria posta qui, che pattugliava la ferrovia dell'Alabama centrale e importanti ponti tra Nashville e Decatur, in Alabama. Le opere nominate (novembre 1864) includevano:
Battery Lane, all'estremità meridionale della città
Lunette Opdycke al Pulaski Female Institute on Seminary Hill
Lunette Evans alla McCullain House
Ridotta Suman sulla punta della cresta vicino a Cornersville Road
Redoubt Waters sulla parte settentrionale della stessa cresta dove la vecchia Columbia Road la attraversa
Trincee di Bradley sul gruppo di colline, speroni e creste fortificate dalla brigata del generale Bradley
Martin's Lines costruite dalla brigata del colonnello Martin
Ridotta Knefler sulla collina più occidentale, costruita dal Col. Knefler
Demilune Post costruito dalla brigata del colonnello Post
Fort Pulaski sul picco conico centrale dove si trova l'asta della bandiera
Grose's Lines le opere tra Lunette Evans e Redoubt Suman.

Fort (Eli) Lilly era un terrapieno dell'Unione situato a Fort Hill, al confine settentrionale della città. Presumibilmente esistono ancora dei resti su quella che ora è chiamata Reservoir Hill, di proprietà della società locale di opere idriche, su Fort Hill Drive. Nessun accesso pubblico. NOTA: molto probabilmente è lo stesso di Fort Pulaski sopra elencato.
(grazie a Robert Donovan per aver fornito informazioni)

Campo Blount
(1813, 1818, 1836), Fayetteville
Un accampamento della milizia dello stato TN sulla riva sud del fiume Elk durante la campagna del generale Jackson contro gli indiani Creek (ottobre 1813). Il sito è stato utilizzato anche per il reclutamento durante la prima e la seconda guerra seminole. Un monumento in pietra (D.A.R. 1913) e un indicatore di stato (1951) segnano la posizione nell'attuale centro commerciale Wal-Mart. Un parco storico pianificato è in fase di sviluppo dal 2019, al 1124 di Huntsville Highway. Questo sito era un tempo sotto la giurisdizione del National Park Service come memoriale nazionale di Camp Blount Tablets (1927 - 1944). Vedi anche Enciclopedia del Tennessee

Fortini di Crow Creek
(1864 - 1865), Contea di Franklin
Quattro fortini dell'Unione erano situati sui ponti e sui cavalletti della ferrovia di Nashville e Chattanooga sul Crow Creek nella contea di Franklin sud-orientale, tra Sherwood e il confine di stato dell'Alabama. Presidiati da 20 uomini ciascuno.

Difese ferroviarie di Tantallon
(1864 - 1865), vicino a Tantallon
Due fortini dell'Unione erano situati sui cavalletti della ferrovia di Nashville e Chattanooga sopra Rush Creek, un miglio a nord della città e un quarto di miglio a nord della città. Presidiati da 10 uomini ciascuno. Un terzo fortino era situato in città presso il ponte e la stazione, presidiato da 20 uomini.

Forchetta bollente
(1864 - 1865), Cowan
Un fortino dell'Unione situato presso il ponte ferroviario di Nashville e Chattanooga sul Boiling Fork del fiume Elk (noto anche come Boiling Fork Creek), appena ad est della città. Presidiato da 30 uomini.

Campo Tommaso (1)
(1863), vicino a Winchester (?)
Un campo dell'Unione, occupato dal 10° reggimento di fanteria volontari del Kentucky. Posizione esatta indeterminata, probabilmente da qualche parte sulla ferrovia di Nashville e Chattanooga, forse vicino all'attuale Decherd.

Campo Harris
(1861 - 1863), Estill Springs
Inizialmente un campo di addestramento CSA, in seguito divenne un campo CSA pesantemente fortificato che difendeva i ponti sul fiume Elk. Rimangono tracce. Questo sito un tempo faceva parte della comunità dei mulini di Allisonia. Un indicatore è un miglio e mezzo a sud della città sulla TN 16.

Fortino del fiume degli alci (2)
(1864 - 1865), Estill Springs
Un fortino dell'Unione situato presso il ponte ferroviario di Nashville e Chattanooga sul fiume Elk. Presidiato da 60 uomini.

Fortino di Poor Man's Creek
(1864 - 1865), vicino a Tullahoma
Un fortino dell'Unione situato presso il ponte della ferrovia di Nashville e Chattanooga sul torrente Poor Man's (Poorhouse ?), a sud della città. Presidiato da 30 uomini.

Difese della guerra civile di Tullahoma
(1862 - 1864), Tullahoma
Le batterie di terra confederate circondavano la città a ovest di Rock Creek lungo la Military Road (Batterie n. 1 - n. 6) ea nord e ad est della città (sette batterie di terrapieni) proteggendo la Manchester Road, la Cascade Spring Road e la ferrovia. Successivamente furono costruiti due forti di terrapieno più vicini alla città e le opere esterne furono estese da est a sud. Questo era il quartier generale dell'accampamento invernale dell'Armata CSA del Tennessee (gennaio - giugno 1863) sotto il generale Braxton Bragg, dopo la battaglia di Murfreesboro del dicembre 1862.

Una guarnigione di fanteria dell'Unione fu posta qui nell'aprile 1864.

Campo Forrest
(Base aeronautica americana Arnold)
(1926 - 1946), Tullahoma FORT WIKI
Originariamente un centro di addestramento della Guardia Nazionale TN noto come Camp Peay, che copre circa 1040 acri. Federalizzata nel 1940 e ribattezzata, con l'aggiunta di 85.000 acri. William Northern Air Field è stato costruito per addestrare gli equipaggi dei bombardieri B-24. Il posto divenne un campo di prigionia nel 1942. Marker situato a US 41-A a 3rd Ave.. Il sito divenne parte dell'Arnold Engineering Development Center (USAF) nel 1951.

Old Stone Fort (1) (Parco Archeologico Statale) ?
(1 d.C. - 500 ?, 1863 ?), Manchester
Una struttura indiana con pareti in pietra del Medio Woodland Period di 2000 anni. Forse utilizzato nella guerra civile dalle forze confederate locali per difendere la città.

Difese della guerra civile di Manchester
(1862 - 1863), Manchester
I lavori di sterro della CSA hanno coperto gli accessi alla città. Una ridotta e una palizzata separata furono costruite a est oltre il deposito ferroviario.

Fortino di Norman's Creek
(1864 - 1865), Normandia
Un fortino dell'Unione situato presso il ponte ferroviario di Nashville e Chattanooga sul Norman Creek. Presidiato da 30 uomini.

Fortino del fiume Duck
(1864 - 1865), vicino a Cortner
Un fortino dell'Unione situato presso il ponte ferroviario di Nashville e Chattanooga sul fiume Duck. Presidiato da 40 uomini.

Forte Nash
(1793 ?, 1800 - 1802 ?), vicino a Gossburg
Un forte federale sulla valle del Tennessee si divide nell'area di confine Coffee - Cannon - Rutherford County costruita per proteggere le terre dei Cherokee dall'invasione bianca proveniente dagli insediamenti del fiume Cumberland. Conosciuto anche come Cantonment sul Tennessee Ridge. Non era più elencato nei ritorni delle poste federali nel 1803 e nel 1806 veniva indicato come "non più in piedi". Probabile sito situato sul ramo di Jernigan del Garrison Fork (del fiume Duck), nelle vicinanze di Jernigan Branch Road.

Un forte della milizia potrebbe essere esistito qui già nel 1793.

Ospite Hollow Stockade
(1862), vicino a Summitville
Una palizzata dell'Unione che protegge il ponte della ferrovia. Attaccato dai Confederati nell'agosto 1862.

Camp Smartt
(1861 - 1863, intermittente), vicino a McMinnville
Un campo di addestramento CSA. Marker si trova a due miglia a sud della città sulla TN 108.

Accampamento Fairfield
(1863), Fairfield, contea di Bedford
Un accampamento invernale difensivo CSA (gennaio - giugno 1863) per Hardee's Corps.

Forchetta di Garrison
(1864 - 1865), vicino a Wartrace
Un fortino dell'Unione situato presso il ponte della ferrovia di Nashville e Chattanooga sul fiume Garrison Fork del fiume Duck, a sud della città. Presidiato da 50 uomini.

Accampamento di Wartrace
(1863), Wartrace
Un accampamento invernale difensivo della CSA (gennaio - giugno 1863).

Fortino di Wartrace Creek
(1864 - 1865), vicino a Wartrace
Un fortino dell'Unione situato presso il ponte ferroviario di Nashville e Chattanooga sul Wartrace Creek. Presidiato da 30 uomini.

Un altro fortino (10 uomini) si trovava a circa mezzo miglio a nord presso il cavalletto della ferrovia su un torrente senza nome.

Accampamento con fibbia a campana
(1863), Fibbia a campana
Un accampamento invernale difensivo del CSA (gennaio - giugno 1863).

Bell Buckle Creek Fortino
(1864 - 1865), vicino a Bell Buckle
Un fortino dell'Unione situato presso il ponte ferroviario di Nashville e Chattanooga sul Bell Buckle Creek. Presidiato da 20 uomini.

Difese della guerra civile di Shelbyville
(1862 - 1863), vicino a Shelbyville
I lavori di sterro della CSA circondarono la città da Horse Mountain, a nord di Little Hurricane Creek, poi a ovest di Elbethel, quindi a sud del fiume Duck a Warner's Mill (Bridge). Le forze confederate si ritirarono a sud nel giugno 1863.

Fortino del fiume delle pietre
(1864 - 1865), vicino a Murfreesboro
Un fortino dell'Unione situato presso il ponte della ferrovia sul fiume Stones (Middle Fork ?), a circa tre miglia a sud della città. Presidiato da 40 uomini.

Campo Anderson
(1861), vicino a Murfreesboro
Un campo di reclutamento CSA situato a tre miglia dalla città. Posizione esatta indeterminata.

Difese della guerra civile di Murfreesboro
(Campo di battaglia nazionale di Stones River)
(1863 - 1866), Murfreesboro FORT WIKI
Fortezza Rosecrans , costruita dopo la battaglia del fiume Stones del dicembre 1862 per prevenire un altro attacco confederato e per proteggere i vasti magazzini e depositi di rifornimenti lungo il fiume e la ferrovia. Uno dei più grandi forti di terra costruiti durante la guerra (225 acri), consisteva di quattro ridotte ( Schofield, Brannan, TJ Wood, Johnson ) nove lunette ( Stanley, Negley, Reynolds, Rousseau, Gordon Granger, Crittenden, McCook, Thomas, Palmer) due semilunette (Davis, Garfield) un redan (Van Cleve) e due batterie (Cruft, Mitchel). Una decima lunetta di nome Sheridan è mostrata su alcune mappe dietro Granger. La maggior parte delle porzioni sono state distrutte dallo sviluppo, ma a circa un quarto di miglio del muro ovest e tracce di Lunettes Palmer e Thomas esistono ancora nell'Old Fort Park. Anche la ridotta Brannan è ben conservata, situata al largo di West College Street. Tracce di Lunette Negley potrebbero rimanere su una proprietà privata a Manson Pike (Medical Center Parkway). Vedi anche TN Encyclopedia of History and Culture La proprietà è stata acquisita dalla città nel 1966, successivamente trasferita alla NPS nel 1993 come unità dello Stones River National Battlefield.

Old Fort (1862), la prima posizione fortificata dell'Unione, situata più vicino alla città e attraverso il Lytle's Creek dal deposito ferroviario e Rio Mill.
Camp Bradley, località indeterminata.
Campo Garesch , vicino alla Picca del Libano, entro i confini dell'attuale campo di battaglia.
Camp Pennsylvania , sulla Salem Pike a ovest della città.
Camp Shaefer, località indeterminata.
Camp Sill, località indeterminata.
Camp Stanley, quattro miglia a sud della città sul Manchester Pike, a Lytle's Creek (vicino a Mankinville. (grazie a Michael Swanson per le informazioni)

Fortino del Creek generale
(1864 - 1865), vicino a Firenze
Un fortino dell'Unione situato presso il ponte ferroviario di Nashville e Chattanooga su Overall Creek, appena ad est della città. Presidiato da 30 uomini.

Fortino di Stewart's Creek
(1864 - 1865), vicino a Smirne
Un fortino dell'Unione situato presso il ponte ferroviario di Nashville e Chattanooga su Stewarts Creek, appena a sud della città. Presidiato da 30 uomini.

Fortino del ponte di Smirne
(1864 - 1865), vicino a Smirne
Un fortino dell'Unione situato presso il ponte ferroviario di Nashville e Chattanooga su un torrente senza nome (Ramo di Hart?) appena a nord della città. Presidiato da 30 uomini.

Forte Palmer (2)
(1864 - 1865), Culleoka
Una palizzata dell'Unione e/o un fortino che protegge il cavalletto della ferrovia sopra Fountain Creek.

Forte di John Mack
(1790), vicino a McCains
Un fortino recintato di coloni presso una sorgente, situato a circa un miglio a sud-est della città su Covey Branch. Mack potrebbe essersi stabilito qui già nel 1781.

Difese della Guerra Civile della Colombia
(1862 - 1865), Colombia
Un fortino confederato senza nome (1862) si trovava sul Monte Parnassus (Reservoir Hill) sulla West 6th Street, a ovest del tribunale. Potrebbe esserci stato un altro forte confederato su una collina appena a sud della Rainey House nell'attuale Woodland Park, su Confederate Drive vicino a Wheeler Drive. L'Unione in seguito occupò la città per un breve periodo nel 1862 e eresse alcune difese aggiuntive, tra cui una piccola ridotta presso il Columbia Female Institute in West Market Street. Alla fine del 1864 il forte su Reservoir Hill fu rinforzato con rocce e tronchi (con un caricatore coperto) e chiamato Fort Mizner, con una batteria di supporto rivolta verso la West 7th Street. La David Looney House al 207 West 6th Street è stata utilizzata come alloggio degli ufficiali e successivamente come ospedale. Anche le trincee dell'Unione (1864) erano situate a sud della linea ferroviaria sull'allora lato sud della città tra Bigby Creek e Columbia Pike (l'odierna US 31/Carmack Blvd.) o verso Cemetery Street (a est di US 31). La città fu attaccata e brevemente tenuta dai Confederati nel novembre 1864. Il Monte Parnaso fu parzialmente livellato nel 1884 per costruire l'acquedotto e il serbatoio della città. L'Athenaeum a 808 Athenaeum Street fu costruito nel 1837 come canonica per il Columbia Female Institute. L'Athenaeum School per ragazze fu aperta nel 1852, chiusa nel 1904 e venduta alla città come scuola pubblica, e rasa al suolo nel 1915 per la Columbia Central High School. Il Columbia (Female) Institute fu chiuso negli anni '30 e bruciato nel 1959.

C'era un forte e/o fortino dell'Unione (1864) presso il ponte ferroviario di Rutherford Creek appena fuori l'attuale Carter's Creek Pike (TN 246), vicino a Darks Mill. C'era anche un altro grande forte dell'Unione (1864) con due fortini presso il ponte ferroviario del fiume Duck dove si trovava il moderno impianto industriale Spontex (vicino a Godwin?).

Arsenale della Colombia
(Siti storici nella contea di Maury)
(1888 - 1902), Columbia FORT WIKI
Un arsenale federale, completato nel 1892, originariamente composto da nove edifici in pietra su 67 acri, situato sulla West Seventh Street vicino alla ferrovia. Durante la guerra ispano-americana (1898) potrebbe essere stato utilizzato come parte di Camp Hamilton. Venduta e divenne la Columbia Military Academy nel 1904 (chiusa nel 1978), ora la Columbia Academy (scuola preparatoria del college).

Campo Hamilton
(1898), Colombia
Un campo di raccolta della guerra ispano-americana presso la vecchia zona fieristica di South Side Park, situata tra Old South Main e East 17th Street. Alcune truppe potrebbero essere state accampate anche presso l'Arsenale della Columbia.

Wilkinson Cantonment
(1801 - 1802), vicino a Cartersville ?
Un accampamento di truppe federali durante la costruzione/miglioramento della Traccia di Natchez, situato all'incrocio del fiume Duck. Conosciuto anche come Duck River Cantonment.

Il "forte" di Cooper
(1810), Hickman County
Una capanna di tronchi di coloni situata vicino alla sorgente di Fort Cooper Creek. Situato a circa tre miglia a sud-ovest di Primm Springs.

Stazione di Campbell
(1810), Hickman County
Una stazione di coloni situata a Fort Cooper Creek vicino alla testata della conca di Lick Creek.

Il fortino di Joseph Davie
(1810), vicino a Jones Valley
Un fortino di coloni situato a Leatherwood Creek.

Cantonment del colonnello Butler
(1801 - 1802), vicino a Smarden ?
Un accampamento di truppe federali durante la costruzione/miglioramento della Traccia di Natchez, situato da qualche parte lungo le alture del Duck River Ridge.

Difese Trine
(1863 - 1865), Trino
Una serie di diverse ridotte e trincee di terra dell'Unione situate all'incrocio tra Nolensville Pike (l'odierna TN 11) e Spanntown Road, a nord di Wilson Branch Creek, che proteggeva un importante deposito di rifornimenti e stazione di segnalazione. Attaccato dalle truppe CSA nel giugno 1863. Resti ben definiti ancora esistenti su circa 100 acri di proprietà privata.

Forte Granger (2)
(1862 - 1865), Franklin FORT WIKI
Vasto sterro dell'Unione con 24 cannoni, situato sulla riva nord del fiume Harpeth dietro Pinkerton Park, da cui è possibile accedervi. Questo forte non svolse alcun ruolo significativo nella battaglia di Franklin del novembre 1864. Un parco di proprietà della città a 105 Fort Granger Drive, i tour possono essere organizzati anche con il Carter House Museum (1830) a 1140 Columbia Ave., gestito dalla Battle of Franklin Trust. C'erano anche cinque o sei batterie di supporto sulle colline circostanti, inclusa la Roper's Knob Battery (ancora esistente) a nord della città. Vedi anche Salva il campo di battaglia di Franklin, Inc. || Lotz House (1858) Museo della Guerra Civile a 1111 Columbia Ave..

Interessante anche la Historic Carnton Plantation (1826) al 1345 di Carnton Lane, gestita dalla Battle of Franklin Trust. Adiacente a Carnton si trova l'Eastern Flank Battlefield Park, di proprietà della città, al 1343 di Carnton Lane. A sud della città lungo la US 31 (4023 Columbia Pike) a Winstead Hill si trova il Confederate Memorial Park con mostre del campo di battaglia e il quartier generale del generale John Bell Hood.

Campo Brentwood
(1863), Brentwood
Un posto di fanteria e artiglieria con bastioni e bastioni dell'Unione 785 qui è stato catturato dai Confederati nel marzo 1863. Indicatore su 31 degli Stati Uniti.

Fondo del tumulo (Area Archeologica Statale)
(Parco statale del fiume Harpeth)
(1100 - 1400), vicino a Shacklett
Una città palizzata dalla cultura del Mississippi e un complesso di 14 tumuli sulla riva occidentale del fiume Harpeth, di fronte a Mound Creek. Rilevato per la prima volta nel 1804. Visite guidate solo su prenotazione, da novembre a marzo. I manufatti scavati sono in mostra presso l'ufficio del Montgomery Bell State Park. Il "Pack Site", situato appena a sud di fronte a Dog Creek, era anche un complesso di tumuli palizzati. Vedi anche Enciclopedia della storia e della cultura del Tennessee

fortezza indiana
(date sconosciute), vicino a Bellsburg
Un'antica struttura situata a nord-ovest di Nashville vicino ai fiumi Cumberland e Harpeth. (Forse in riferimento a quanto sopra?)

(vedi pagina 4 per le fortificazioni della Greater Nashville Area)

Il campo di Robert Crockett
(1769), vicino a Oak Hill
Un campo di caccia vicino a una grotta in una sponda di un torrente, fondato da Robert Crockett, Joseph Drake e Kasper Mansker. Crockett fu ucciso dagli indiani e gli altri lo seppellirono su una collina vicina che domina il sito. Situato a circa quattro miglia a sud di Okalona.

Forte Blount
(1794 - 1798), vicino a Flynns Lick
Un forte fortificato della milizia locale, con un fortino centrale, situato sulla sponda nord (o ovest) del fiume Cumberland (Cordell Hull Lake) su Smith Bend, quasi di fronte alla foce del Flynn Creek, lungo la vecchia Avery Trace (fondata nel 1788) . Conosciuto anche come Big Lick Garrison. Chiamato formalmente nel 1795. Le truppe federali presidiavano il posto dopo il 1796. Il sito è stato scavato negli anni '70 e di nuovo nel 1989-94. Manufatti e reperti del forte sono esposti al Fred Lucas Haile Museum nella vicina Gainesboro. Il vicino insediamento civile di Fort Blount (dopo il 1796) divenne in seguito la città di Williamsburg nel 1807, ma fu defunto nel 1820. L'edificio che era in precedenza il carcere cittadino è sopravvissuto fino all'inizio degli anni '70.

Un fortino della milizia territoriale fu costruito in precedenza nel 1792 o 1793, all'approdo dei traghetti per l'Avery Trace, noto semplicemente come il fortino all'incrocio del Cumberland (o Cumberland Ford). Potrebbe essere stato situato sul lato est del fiume, di fronte al futuro sito di Fort Blount, ma il sito non è mai stato trovato archeologicamente. Cordell Hull Lake è stato creato nel 1973, inondando la vecchia sponda orientale del fiume in questa posizione.

Sito archeologico di Lindsley
(Area Archeologica Statale Fattoria Sellars)
(1000 - 1300), Boscoverde
Un complesso di tumuli di templi della cultura del Mississippi con palizzata e fossato su Spring Creek, a sud-est del Libano. La palizzata aveva bastioni a intervalli regolari. Il parco è una subunità del Long Hunter State Park.

Stazione del maggiore William Hall (Sr.)
(1785 - sconosciuto), vicino a Castalian Springs
Un forte di coloni su Lick Creek, vicino a Governor Hall Road, a nord-est della città. Hall e due figli furono uccisi dagli indiani pochi anni dopo. Il figlio William Jr. in seguito divenne generale dell'esercito federale e governatore dello stato.

Stazione di Jacob Ziegler
(Parco statale di Bledsoe Creek)
(1791 - 1792), Il Cairo
Un complesso di quattro capanne di tronchi di coloni situato a 1,5 miglia a nord della città su Bledsoe Creek. Non era rifornito. Fu attaccato e bruciato nel giugno 1792. Scritto anche Zigler.

Sito Archeologico di Castalian Springs
(Associazione storica di Bledsoe's Lick)
(1100 - 1450), Sorgenti Castaliane
Un complesso di tumuli di templi con palizzata della cultura del Mississippi situato a Bledsoe's Lick. Diversi tumuli sono ancora esistenti. Progetto archeologico Lick di Bledsoe

Stazione di Isaac Bledsoe
(Parco storico del forte di Bledsoe)
(1780 - sconosciuto), Castalian Springs
Un forte di coloni a Bledsoe's Lick. Fu attaccato dagli indiani nel luglio 1788, uccidendo il fratello Anthony Bledsoe e altri. Il sito in seguito divenne Bledsoe Academy. Nessun residuo, il sito è stato scavato negli anni '70 e '80. Il parco di 80 acri si trova sulla TN 25 a ovest di "Cragfont". Una parte della storica Avery Trace fa parte di un sentiero. La città fu ribattezzata nel 1830. Progetto archeologico Lick di Bledsoe

Stazione del colonnello Anthony Bledsoe
(1783 - 1788, 1790), vicino a Castalian Springs
Un forte di coloni situato a 2,5 miglia a nord di quello del fratello Isaac. Conosciuta anche come stazione di Greenfield. Fu abbandonato, con i coloni che si trasferirono alla stazione di Isaac Bledsoe. Fu ristabilito dai figli di Anthony e attaccato dagli indiani nell'aprile 1793.

Forte di John Morgan
(1786 - sconosciuto), Rogana
Un forte di coloni situato alla foce del Dry Fork Creek, 2,5 miglia a nord della stazione di Anthony Bledsoe. Fu attaccato nel 1787.

Forte di Saunders
(1791 - sconosciuto), vicino a Gallatin
Un forte di coloni situato su Deshea Creek, quattro miglia a nord-ovest della stazione di Isaac Bledsoe e 2,5 miglia a est della stazione di White (2).

Stazione del Capitano James White (2)
(1791 - sconosciuto), vicino a Gallatin
Il secondo stabilimento di James White. Situato a tre miglia a nord-est della città.

Stazione di Walnutfield
(1791 - sconosciuto), vicino a Gallatin
Un forte di coloni situato a tre miglia a sud-est della città. Costruito dal cap. Joseph Wilson.

Stazione di Thomas Spencer
(1780), Contea di Summer
Un forte o una capanna di coloni da qualche parte vicino a Gallatin.

Stazione di Asher
(1780, 1783 - sconosciuto), Gallatin
Una stazione di coloni attaccata nel 1780, abbandonata ma ricostruita tre anni dopo. Si trovava a 2,5 miglia a sud-est del centro della città.

Forte Tommaso (1)
(1863 - 1865), Gallatin
Un forte dell'Unione situato sul lato nord della ferrovia attraverso Town Creek. Apparentemente costruito dopo che i Confederati catturarono brevemente la città nell'agosto 1862.

Campo Jim Davis
(1861), vicino a Nuova Sion
Un campo di reclutamento e addestramento della cavalleria confederato situato nel vecchio hotel resort di Epperson Springs lungo il ramo di Tooley di Big Trammel Creek. Prende il nome dal proprietario dell'hotel. L'hotel è bruciato nel 1926. Indicatore situato al 9695 di Epperson Springs Road.

Fort Mitchel
(1863), Buck Lodge
Un forte dell'Unione che protegge i due ponti ferroviari sul West Fork Drakes Creek. Conosciuto anche come Buck Lodge Stockade. Segnale stradale sulla TN 109.

Fort Smith
(1863), Mitchellville
Un forte dell'Unione che protegge la ferrovia. Segnale stradale sulla TN 109.

Campo Trousdale
(1861 - 1862), vicino a Portland
Un campo di addestramento CSA. Qui si trovavano le uniche caserme permanenti dello stato costruite per le truppe confederate. Indicatore sulla TN 109, tre miglia a sud-est di Mitchell. La Cold Springs School (1857) fu utilizzata come ospedale da campo. Originariamente situata a circa 2,5 miglia a nord-ovest della città verso Mitchellville, la struttura è stata trasferita nel 1975 a Richland Park a Portland, ora gestita come museo dalla Highland Rim Historical Society. La città era originariamente chiamata Richland.

La stazione di James McCain
(1783 - sconosciuto), vicino a Ocana
Un forte di coloni situato sulla riva occidentale di Big Station Camp Creek a sud di Long Hollow Pike (TN 174).

Stazione di Hamilton
(1788 - sconosciuto), vicino a Cummings Gap
Un forte di coloni noto anche come Ridge Station.

Stazione di Thomas Kilgore
(1780 - 1782), Cross Plains
Un forte di coloni. La palizzata fu successivamente smantellata per paura di invocare attacchi indiani, ma la casa principale rimase per molti anni.

Forte di Isaac Titsworth
(1780), Springfield
Un forte di coloni attaccò e distrusse nel 1792, uccidendo Titsworth e molti altri.

Posta di Springfield
(1862 - 1865), Springfield
Un campo fortificato dell'Unione situato su una collina che domina la città, utilizzato come campo base per proteggere la ferrovia e per rifornire diversi fortini presidiati lungo la linea verso Nashville. Una linea di terrapieni difensivi correva dalla città a ovest fino a Sulphur Fork Creek, e anche a circa un miglio a sud.

Forca Zolfo
(1862 - 1865), vicino a Springfield
Un fortino dell'Unione che protegge il ponte ferroviario su Sulphur Fork Creek, situato a ovest della città.

Fortino di cresta
(1862 - 1865), Ridgetop
Un fortino dell'Unione che protegge il traliccio della ferrovia sulla linea tra Springfield e Nashville .

Fortino Dry Creek
(1862 - 1865), Greenbrier
Un fortino dell'Unione che protegge il traliccio della ferrovia sulla linea tra Springfield e Nashville .

Forte di Samuel Crockett
(1788 - sconosciuto), vicino a Glover Crossroad
Un forte di coloni. Attaccato dagli indiani nel 1789.

Campo Cheatham
(1861 - 1862), Cedar Hill
Un campo di addestramento CSA situato a est di Adams. Smantellato dalle truppe dell'Unione dopo il marzo 1862. Indicatore sulla US 41 a Sory Street.

Fort Redmond
(1861 - 1865), vicino ad Adams
Un fortino CSA che protegge il ponte ferroviario sulla linea tra Nashville e Forts Donelson e Henry. Dopo che quei forti caddero nell'Unione nel febbraio 1862, i Confederati si ritirarono a Nashville. Occupato dall'Unione in seguito, ricostruito e ribattezzato Red River Blockhouse Number One. Resti di terrapieni rimangono ancora sulla cresta sul lato sud del ponte sul fiume Rosso. Indicatore sulla US 41, a est di Keysburg Road.

La stazione di Renfroe
(Area storica dello stato di Port Royal)
(1780), Port Royal
Forte di coloni situato sul fiume Rosso a Sulphur Fork Creek, costruito dai fratelli Moses, Joseph, Isaac e James. Fu attaccato e distrutto nel luglio 1780. I sopravvissuti in fuga furono catturati e massacrati a Battle Creek 17 miglia a est, due miglia a sud-est di Coopertown. La città fu poi fondata nel 1797. Questo era il capo della navigazione sul fiume Rosso.

Stazione del colonnello James Ford
(1788?), Nuova Provvidenza
Un forte di coloni situato su un'altura sulla riva nord del fiume Cumberland, appena sotto la foce del fiume Rosso.

Stazione del colonnello Valentine Sevier
(1792 - 1794), Nuova Provvidenza
Un fortino in pietra di coloni e diverse capanne di tronchi, non è mai stato recintato. Valentino era fratello di John. Una fonte lo chiama New Providence Blockhouse. Attaccato dai Cherokee nel novembre 1794, uccidendo sei membri della famiglia. Il fortino in pietra è la struttura più antica della contea, situata al 326 di Walker Street, a sud di "B" Street. Vedi anche La stazione di Sevier è davvero la stazione di Sevier? da Clarksville Online.com

Difese della guerra civile di Clarksville
(1861 - 1865), Clarksville e New Providence
Le opere confederate costruite nel 1861 furono:
Fort Defiance (noto anche come Fort Sevier ), a New Providence in 120 "A" Street, vicino a Pine Street. Catturato dall'Unione nel febbraio 1862, brevemente ripreso dai Confederati, poi ripreso dall'Unione e ribattezzato Fort Bruce. Centro visitatori costruito nel 2008.
Fort Clark un terrapieno situato sul lato sud del fiume Rosso alla sua foce. Sito distrutto dallo sviluppo.
Fort Terry un terrapieno situato all'incrocio del Red River del vecchio grado di Louisville e Nashville Railroad. Esiste ancora, proprietà privata.
(grazie a Steven Stewart, Customs House Museum & Cultural Center, per aver fornito informazioni)

Campo Boone
(1861), vicino a Clarksville
Un campo di reclutamento CSA per i Kentuckiani prima che la neutralità di quello stato fosse infranta, situato lungo Spring Creek. Indicatore autostradale sulla US 79 tre miglia e mezzo a sud del confine di stato del KY.

CSA Camp Burnett (1861) era nelle vicinanze (posizione non determinata).

Fort Donelson (campo di battaglia nazionale)
(1861 - 1865), Dover MAPPA degli Archivi Nazionali FORT WIKI
Un forte confederato catturato e tenuto dall'Unione nel febbraio 1862. Il forte di terrapieno è stato restaurato e comprende la batteria dell'acqua , la batteria di Jackson , la batteria di French e la batteria di Maney . I confederati tentarono di riconquistare il forte nel febbraio 1863. L'Unione poi costruì un secondo forte di terrapieno nelle vicinanze nel 1863, e questo sito è ora il cimitero nazionale. Attaccato di nuovo nel settembre 1863.

Forte Henry
(Terra tra l'area ricreativa nazionale dei laghi)
(1861 - 1865), Fort Henry FORT WIKI
Situato a ovest di Dover. Un forte confederato da 17 cannoni catturato e tenuto dall'Unione nel febbraio 1862, poi ribattezzato Fort Foote. Il sito è ora per lo più sott'acqua nel Kentucky Lake. Rimangono ancora alcuni capannoni e fosse per fucili.

Campo Halleck
(1862), vicino a Fort Henry
L'Unione sbarca sul fiume Tennessee, a nord di Panther Creek, durante l'assalto a Fort Henry. Sito ora sott'acqua.

Ridotto filiale di Sullivans
(1863 - 1865), Craggie Hope
Una difesa dell'Unione in terra battuta, possibilmente con una palizzata, costruita per proteggere il cavalletto ferroviario sul Sullivans Branch Creek. Restano ancora i lavori di sterro.
(grazie a Robert Donovan per aver fornito informazioni)

Forte dei Bluff bianchi
(1790 o 1800 - 1810), White Bluff
Un forte o un fortino di coloni si trovava qui già nel 1806, se non prima.

Charlotte Fort
(anni 1790 o 1800 - 1810), Charlotte
Un forte o un fortino di coloni si trovava qui già nel 1806, se non prima.

Campo Mussey
(1863 - 1864), vicino a Donegan Crossing
Un accampamento di fanteria dell'Unione (U.S. Colored Troops) situato sulla ferrovia a due miglia a est della stazione di Gillem. Alcuni lavori di sterro potrebbero esistere ancora su proprietà privata.

Campo Gillem
(1863 - 1865), Città del Tennessee
Un accampamento fortificato dell'Unione situato alla stazione di Gillem per proteggere il deposito ferroviario qui. La città fu ribattezzata dopo la guerra.

Fortino dell'uragano Creek (1)
(1863 - 1865), vicino a McEwen
Un fortino e una palizzata dell'Unione costruiti per proteggere il cavalletto della ferrovia sopra Hurricane Creek, situato a circa quattro miglia a est della città.

Yellow Bank Stockade
(1863 - 1865), vicino a McEwen
Una palizzata dell'Unione, con difese di terrapieno, costruita per proteggere il cavalletto della ferrovia sopra Yellow Bank Branch, situata a circa un miglio a est della città.

Campo L. Tommaso (2)
(1864 - 1865), vicino a McEwen
Un campo dell'Unione (13° Fanteria U.S.C.T.) situato sulla Nashville and Northwestern Railroad. Forse la stessa posizione della Yellow Bank Stockade (sopra) . (NOTA: questo non era lo stesso di Camp Lorenzo Thomas (1) situato a Nashville.)

Trace Creek Stockade (1)
(1863 - 1865), vicino a Waverly
Un fortino e una palizzata dell'Unione costruiti per proteggere il cavalletto della ferrovia su Trace Creek. Posizione indeterminata, poiché apparentemente c'era più di un cavalletto ferroviario su Trace Creek tra l'attuale Denver e Gorman.

Forte di Waverly
(1863 - 1865), Waverly FORT WIKI
Una ridotta dell'Unione senza nome costruita nel 1864 per proteggere la ferrovia, in sostituzione di una precedente palizzata (1863) costruita vicino all'attuale tribunale. Rimangono ancora i lavori di sterro, che si trovano presso l'Humphreys County Museum (costruito nel 1922) al 201 di Fort Hill Drive.

Hurricane Mills Stockade
(1863 - 1865), Hurricane Mills
Qui si trovava una palizzata dell'Unione.

Fortino Trace Creek (2)
(1863 - 1865), vicino a Denver
Un fortino dell'Unione si trovava sulla ferrovia al traliccio di Trace Creek, a circa tre miglia a est di Old Johnsonville.

Difese di Johnsonville
(Area storica dello stato di Johnsonville)
(1864 - 1865), Vecchio Johnsonville
Lungo il fiume lungo il Johnsonville Redoubts Trail, costruite dopo l'attacco confederato (novembre 1864), rimangono ancora due ridotte di terra dell'Unione. Quattro cannoniere dell'Unione furono affondate nel tentativo di raggiungere il deposito fortificato di Johnsonville dell'Unione che un tempo si trovava nelle vicinanze dell'ex sito della città. Il sito della città vecchia fu sommerso sotto il lago Kentucky nel 1945 dopo che la diga fu costruita a valle del fiume nel Kentucky. Il centro visitatori del parco ha informazioni. Camp Hottenstein era il campo del 13° Fanteria, U.S.C.T. (Truppe colorate statunitensi).

Fortino di Reynoldsburg
(1805 ? - 1810), vicino a Old Johnsonville
Un forte di coloni si trovava qui circa sei anni prima che la città fosse formalmente fondata nel 1811 o 1812 sulla riva orientale del fiume Tennessee alla foce del Little Dry Creek, a circa due o tre miglia a nord di Old Johnsonville. La città iniziò a declinare dopo il 1835, quando il capoluogo della contea fu trasferito a Waverly, e scomparve da tempo prima della creazione del Kentucky Lake nel 1945. Un complesso industriale di cartiera ora copre l'area.

HAI BISOGNO DI MAGGIORI INFORMAZIONI:
Città: Turners Station nel campo sindacale della contea di Sumner nella contea di Macon.

List of site sources >>>


Guarda il video: La Fuertezza - 2 The Night Official Videoclip (Novembre 2021).