Podcast di storia

Storia di Hartley - Storia

Storia di Hartley - Storia

Hartley

La prima Hartley ha mantenuto il suo nome precedente; il secondo è stato chiamato per l'ammiraglio Henry Hartley.

Henry Hartley è nato a Bladensburg, Md., l'8 maggio 1884. Arruolatosi nella Marina il 1 febbraio 1901, ha fatto carriera ed è stato nominato tenente il 3 agosto 1920. Specialista nel lavoro di salvataggio, Hartley è stato determinante nel recupero dei sottomarini affondati S~1 e S-4, per i quali ricevette la Navy Cross e la Distinguished Service Medal. Dopo aver fondato la Deep Sea Diving School a Washington, DC, nel 1928 e aver prestato servizio come suo comandante, Hartley ha continuato la sua ricerca pionieristica nelle tecniche di salvataggio. Come aiuto tecnico al contrammiraglio Cyrus Cole, aiutò a supervisionare il drammatico lavoro di salvataggio e salvataggio del sottomarino affondato Squalus nel 1939. Durante la seconda guerra mondiale, Hartley prestò servizio per primo nel Mediterraneo, dove il suo trasporto Susan B. Anthony partecipò all'invasione di Sicilia, per poi spostarsi nel Pacifico. Come comandante Orr Chester, nave ammiraglia del Service Squadron 10, Hartley partecipò alla battaglia del Golfo di Leyte, un importante punto di svolta della guerra, e poi si impegnò nel bombardamento e nel lavoro di salvataggio a Wake Island, Marcus Island, Iwo Jima, Haha Jima e Okinawa. Dopo aver comandato SerRon 10 per un anno con il grado di Commodoro, Hartley tornò a Washington nel marzo 1946 per un incarico speciale. Dopo 46 anni di servizio nel suo paese, si ritirò con il grado di contrammiraglio il 1 maggio 1947. L'ammiraglio Hartley morì a Bethesda, Md., il 6 marzo 1953.

(dp.64;1.64'6";b.11;dr.6'ff";s.7k.; cgl.5)

Hartley fu costruita a San Francisco nel 1875. Acquisita dalla Guardia Costiera per l'uso nella prima guerra mondiale, servì come nave pattuglia portuale da San Francisco Hartley fu restituita alla Guardia Costiera il 15 febbraio 1919


Storia di Hartley, stemma di famiglia e stemmi

Le radici del nome anglosassone Hartley provengono da quando la famiglia risiedeva nel villaggio di Hartley che si trovava in diverse contee inglesi tra cui Berkshire, Devon, Dorset, Kent, Lancashire, York e Northumberland. Questo toponimo è stato originariamente derivato dalle parole dell'antico inglese cuore che significa a cervo e andare che significa a legno o sgombero. [1]

Di tutti questi luoghi, Hartley nel Kent è il più antico in quanto risale all'epoca sassone quando era conosciuto come Heoratlag nell'843. [2] Un'altra fonte sostiene che questa parrocchia risalga più indietro come "Heortleáh nell'VIII secolo". [3 ]

Set di 4 tazze da caffè e portachiavi

$69.95 $48.95

Prime origini della famiglia Hartley

Il cognome Hartley è stato trovato per la prima volta nello Yorkshire dove "Hartley è un nome molto comune nel West Riding. È anche stabilito nel Lancashire. Ci sono frazioni e comuni del nome nel West Riding, Westmorland, Northumberland." [4]

I registri delle tasse dello Yorkshire Poll del 1379 includevano: Ricardus de Hertlay e Willelmus de Hertelay. Essi "abitavano nella parrocchia di Ecclesfield, West Riding of Yorkshire Il cognome si è ramificato in maniera straordinaria nel West Riding. La parentela con ogni probabilità dovrà essere ricercata nella parrocchia di Ecclesfield o nelle immediate vicinanze." [5]

Ma prima di queste voci, gli Hundredorum Rolls del 1273 elencavano: Brian de Hertheley, Lincolnshire e Richard de Herteye, Salop (Shropshire.) [5]

Fino al nord della Scozia, il nome deriva da "Hartley (Hartecla 1265, Hartcla 1291, Hartla 1306) un maniero nella parrocchia di Kirkby-Stephen, Westmorland. Michael de Hardcla o Hartcla fu vice sceriffo di Westmorland nel 1276 e 1277, e sceriffo di Cumberland in parte dell'anno 1285 e poi fino al 1298. All'esecuzione di suo fratello Andrew de Hardcla, conte di Carlisle, per tradimento, fuggì in Scozia con un certo numero di suoi amici." [6]

Pacchetto Storia Stemma e Cognome

$24.95 $21.20

Storia antica della famiglia Hartley

Questa pagina web mostra solo un piccolo estratto della nostra ricerca Hartley. Altre 143 parole (10 righe di testo) che coprono gli anni 1191, 1273, 1327, 1379, 1621, 1623, 1623, 1705, 1757, 1705, 1705, 1691, 1695, 1698, 1705, 1705, 1720, 1709, 1784 e 1709 sono inclusi nell'argomento Early Hartley History in tutti i nostri prodotti PDF Extended History e prodotti stampati, ove possibile.

Felpa con cappuccio unisex con stemma

Variazioni ortografiche di Hartley

La lingua inglese è diventata standardizzata solo negli ultimi secoli, quindi le variazioni ortografiche sono comuni tra i primi nomi anglosassoni. Quando la forma della lingua inglese è cambiata, anche l'ortografia dei nomi delle persone alfabetizzate si è evoluta. Hartley è stato registrato sotto molte varianti diverse, tra cui Hartley, Hartly, Hartlay, Hartlaye, Hartlie, Hertley, Hertly, Hertlay, Hertelay, Hertheley, Herteye, Hertlegh, Hartleigh e molti altri.

I primi notabili della famiglia Hartley (prima del 1700)

I notabili di questo cognome in questo momento includono: David Hartley (1705-1757), filosofo inglese, "battezzato a Luddenden, Halifax, il 21 giugno 1705, sebbene suo figlio dia questa data di nascita il 30 agosto 1705. Suo padre, David Hartley, fu inserito come servitore del Lincoln College, Oxford, il 1 aprile 1691, all'età di 17 anni, dove fu descritto come "pauperis filius".
Altre 59 parole (4 righe di testo) sono incluse nell'argomento I primi notabili di Hartley in tutti i nostri prodotti PDF Extended History e nei prodotti stampati, ove possibile.

Migrazione della famiglia Hartley in Irlanda

Alcuni membri della famiglia Hartley si sono trasferiti in Irlanda, ma questo argomento non è trattato in questo estratto. Maggiori informazioni sulla loro vita in Irlanda sono incluse in tutti i nostri prodotti PDF Extended History e prodotti stampati, ove possibile.

Migrazione Hartley +

Alcuni dei primi coloni di questo cognome furono:

Hartley Settlers negli Stati Uniti nel XVII secolo
  • William Hartley, che si stabilì in Virginia nel 1623
  • Jeremy Hartley, di 30 anni, e Christopher Hartlie, di 19 anni, che si stabilirono alle Barbados nel 1635
  • Jeremy Hartley, che si stabilì a Barbados nel 1635
  • Jeremy Hartley, 30 anni, sbarcato alle Barbados nel 1635 [7]
  • Tho Hartley, che sbarcò in Virginia nel 1642 [7]
  • . (Altri sono disponibili in tutti i nostri prodotti PDF Extended History e prodotti stampati ove possibile.)
Hartley Settlers negli Stati Uniti nel XVIII secolo
  • Mary Hartley, che arrivò in Virginia nel 1705 [7]
  • Stephen Hartley, che arrivò in Virginia nel 1717 [7]
  • Ann Hartley, che arrivò in Virginia nel 1717 [7]
  • Michal Hartley, che sbarcò a Mobile, Ala nel 1787 [7]
Hartley Settlers negli Stati Uniti nel XIX secolo
  • George Hartley, 36 anni, che sbarcò ad Alexandria, in Virginia, nel 1801 [7]
  • George Hartley, 36 anni, arrivato ad Alessandria nel 1801
  • Thomas Hartley, che arrivò ad Allegany (Allegheny) County, Pennsylvania nel 1808 [7]
  • William Hartley, che sbarcò in America nel 1811 [7]
  • George H. Hartley, che si stabilì in South Carolina nel 1812
  • . (Altri sono disponibili in tutti i nostri prodotti PDF Extended History e prodotti stampati ove possibile.)

Migrazione di Hartley in Canada +

Alcuni dei primi coloni di questo cognome furono:

Hartley Settlers in Canada nel XVIII secolo
  • Mr. Barnabas Hartley U.E. che si stabilì in Canada c. 1784 [8]
  • sergente George Adkin Hartley U.E. che si stabilì a Saint John, New Brunswick c. 1784 prestò servizio nel reggimento americano del re [8]
Hartley Settlers in Canada nel XIX secolo
  • Il signor John Hartley, 40 anni, immigrato in Canada, arrivò alla stazione di quarantena di Grosse Isle in Quebec a bordo della nave "Abbotsford" in partenza dal porto di Dublino, Irlanda, ma morì a Grosse Isle nel giugno 1847 [9]

Migrazione di Hartley in Australia +

L'emigrazione in Australia seguì le prime flotte di detenuti, commercianti e primi coloni. I primi immigrati includono:

Hartley Settlers in Australia nel XIX secolo
  • Mr. Thomas Hartley, (n. 1799), 21 anni nato a Helston, Cornovaglia, Regno Unito condannato in Cornovaglia l'11 aprile 1820, condannato a 7 anni per furto di un orologio, trasportato a bordo della nave "Juliana" nel 1820 a Van Diemen's Land, Tasmania , Australia[10]
  • Mr. Thomas Hartley (n. 1799), 21 anni, colono della Cornovaglia condannato in Cornovaglia, Regno Unito l'11 aprile 1820, condannato a 7 anni per aver rubato un orologio, trasportato a bordo della nave "Juliana" nel settembre 1820 a Van Diemen's Land, Tasmania, Australia [11]
  • Mr. Nathaniel Hartley, detenuto britannico condannato a vita nell'Hertfordshire, in Inghilterra, trasportato a bordo della "Caledonia" il 5 luglio 1820, arrivando in Tasmania (Van Diemen's Land) [12]
  • Thomas Hartley, un macellaio, che arrivò nel Nuovo Galles del Sud, in Australia, tra il 1825 e il 1832
  • Samuel Hartley, un fabbro, che arrivò nel Nuovo Galles del Sud, in Australia, tra il 1825 e il 1832
  • . (Altri sono disponibili in tutti i nostri prodotti PDF Extended History e prodotti stampati ove possibile.)

Migrazione di Hartley in Nuova Zelanda +

L'emigrazione in Nuova Zelanda seguì le orme degli esploratori europei, come il capitano Cook (1769-70): prima vennero cacciatori di foche, balenieri, missionari e commercianti. Nel 1838, la British New Zealand Company aveva iniziato ad acquistare terra dalle tribù Maori e a venderla ai coloni, e, dopo il Trattato di Waitangi nel 1840, molte famiglie britanniche intrapresero l'arduo viaggio di sei mesi dalla Gran Bretagna ad Aotearoa per iniziare una nuova vita. I primi immigrati includono:


Storia di Hartley - Storia

SI PREGA DI VISITARE IL NOSTRO NUOVO SITO WEB AT Hartley Wespall

Al tempo del Domesday Survey c'erano due holding ad Hartley Wespall, una detenuta da Aubrey il Ciambellano e l'altra da Alvic. Il primo passò alla famiglia Wespail. All'inizio del XIV secolo John de Drokensford, vescovo di Bath e Wells, possedeva il maniero, probabilmente un contratto di locazione dai Wespail. Nel 1481 passò a Sir Thomas St. Leger che ottenne la licenza dal re per concedere il maniero al decano e ai canonici della cappella di San Giorgio, a Windsor. A parte il periodo del Commonwealth, rimase in possesso del Dean and Canons fino al 1876 quando fu venduto al secondo duca di Wellington.

Il villaggio ebbe come rettore dal 1824 John Keate, che in precedenza era stato capo maestro di Eton. Morì nel 1852. Il suo curato dal 1818 al 1827, William Grant Broughton, fu consacrato vescovo d'Australia nel 1836. http://adbonline.anu.edu.au/biogs/A010146b.htm

Il vecchio maniero con fossato chiamato Hartley Court fu distrutto nel 1789. Hartley Mill, ancora in piedi, probabilmente occupa lo stesso sito di un mulino per mais menzionato nel Domesday Book. A Floods Farm un granaio su cavalletti svolge ancora la sua antica funzione di mantenere il suo contenuto asciutto e al riparo dai topi, e due vecchie pompe si trovano in altre parti del villaggio.

La chiesa di St. Mary a Hartley Wespall risale al XIV secolo ma fu restaurata nel 1868-69. La struttura in legno della chiesa è per lo più nascosta dalla muratura in selce, ma le enormi travi a cuspide sono state lasciate a vista nella parete occidentale esterna. Le travi formano un'enorme forma a losanga con un palo verticale al centro e l'impatto visivo di questa caratteristica unica è davvero mozzafiato. Le travi del tetto visibili nel frontone sono di dimensioni più ridotte ma comunque molto impressionanti. Sono disponibili ulteriori informazioni sulle attrazioni da scoprire nella zona e altri borghi interessanti da visitare. Per informazioni sui servizi pubblici per Hartley Wespall si prega di dare un'occhiata alle pagine locali di Hook.


Contea di Hartley

La contea di Hartley, nella parte nord-occidentale del Panhandle, confina a ovest con il New Mexico, a nord con la contea di Dallam, a est con la contea di Moore e a sud con la contea di Oldham. Il capoluogo della contea, Channing, si trova a circa cinquanta miglia a nord-ovest di Amarillo ea circa trenta miglia a sud di Dalhart, a cavallo del confine della contea di Hartley-Dallam. Il punto centrale della contea è a 35°50' di latitudine nord e 102°35' di longitudine ovest. La contea prende il nome da Rufus K. e Oliver C. Hartley. Comprende 1,488 miglia quadrate di livello fino a praterie ondulate. Il terreno è caratterizzato da arroyos frastagliati e asciutti e dai torrenti intermittenti Punta de Agua e Rita Blanca, che si uniscono nella contea di Hartley e sfociano nel fiume Canadian nella contea di Oldham. L'elevazione varia tra 3,400 e 4,200 piedi sul livello del mare. I suoli nella contea variano dal terriccio sabbioso profondo alla sabbia sciolta. Molte varietà di erbe e altre piante forniscono pascoli abbondanti per il bestiame della contea. Nel 1938 fu iniziata una diga per il controllo delle inondazioni a tre miglia a sud di Dalhart sul Rita Blanca Creek. Nel 1941 il sequestro, chiamato Rita Blanca Lake, si era riempito d'acqua. Grandi formazioni di gas naturale scoperte alla fine degli anni '30 sono alla base di parti della contea e rafforzano l'economia. Le precipitazioni annuali sono in media di diciotto pollici e la temperatura varia da un massimo medio di 92 ° F a luglio a un minimo medio di 20 ° a gennaio. La stagione di crescita è in media di 180 giorni all'anno.

Fino a quando la frontiera non raggiunse la regione della Contea di Hartley nel 1870, l'area era solo una piccola parte delle enormi e vuote High Plains, che si estendono dal Texas al Canada. Una cultura Apache occupò l'area di Panhandle-Plains in epoca preistorica, i moderni Apache emersero allora ma furono cacciati dalla regione intorno al 1700 dai Comanche, che governarono l'area fino a quando non furono sconfitti nella Guerra del Fiume Rosso del 1873-1874 e successivamente rimossi al territorio indiano. Nel 1876 il legislatore del Texas separò la contea di Hartley dai terreni precedentemente assegnati alle contee di Bexar e Young. A causa della sua vicinanza sia al fiume canadese che al New Mexico, la contea di Hartley ha senza dubbio assistito all'andirivieni di Comancheros, ciboleros e pastore mentre si avventuravano verso est dal Nuovo Messico nella Comanchería nelle Grandi Pianure. Il pastore, infatti, ha continuato a migrare ogni anno dopo l'era indiana e ha costituito gran parte della popolazione e dell'economia regionali nei primi anni del 1880.

Con la rimozione degli indiani, i mandriani entrarono nella regione e alla fine degli anni 1870 e 1880 la contea di Hartley cambiò da pura frontiera nel dominio dell'allevatore affermato. La contea divenne rapidamente parte dell'enorme industria degli allevamenti che si sviluppò nel nord-ovest del Texas dopo la guerra civile. Tra il 1876 e il 1890 molti famosi ranch di Panhandle fiorirono sul suolo della contea di Hartley. Il famoso XIT Ranch si formò lungo il confine occidentale del Panhandle nel 1882 e occupò il terzo occidentale e il terzo meridionale della contea di Hartley. Altri ranch (tra cui il LE Ranch, il LIT Ranch di George W. Littlefield e il Matador Ranch della Matador Land and Cattle Company) acquistarono le terre della contea di Hartley tra il 1882 e il 1902.

Nel 1880 la contea contava solo 100 residenti nel 1890, 252 persone vivevano nella zona. Secondo il censimento agricolo degli Stati Uniti, nel 1890 nella contea erano stati istituiti quarantotto ranch e fattorie, che comprendevano quasi 180.000 acri, e l'economia era incentrata sull'allevamento di bovini e ovini. Quell'anno nell'area erano contati più di 11.100 bovini e 3.200 pecore, mentre l'agricoltura aveva appena iniziato a essere stabilita nella contea. Solo 161 acri furono piantati a mais e 8 acri a grano, altri 102 acri furono piantati a cotone.

Nel 1891 la contea fu organizzata con la piccola città di Hartley come capoluogo di contea. Il giudice della contea Rucker Tanner ha presieduto un tribunale composto da Dick Pincham, W. C. Ferguson, George W. Knighton e G. W. Lambert. Ben Lawson divenne l'impiegato della contea e J. M. Robinson fu nominato sceriffo. M. Montoya divenne l'esattore delle tasse e J. H. Little fu nominato procuratore della contea. Dopo un'elezione nel 1896, il governo della contea fu trasferito a Channing, dove rimase nonostante i periodici tentativi di trasferirlo di nuovo nel 1903, un'elezione finale confermò Channing come capoluogo della contea. Nel 1898 un settimanale, il Channing Corriere, era iniziato.

Nel 1900 l'allevamento di bestiame nella contea si era notevolmente ampliato, sebbene il numero di ranch fosse diminuito. Quasi 143.500 bovini sono stati segnalati nei ventisette ranch e fattorie contate dal censimento, anche se questa cifra è stata probabilmente gonfiata dagli allevatori della contea di Hartley che segnalano la loro proprietà di pascolo in altre contee. Nessuna pecora è stata segnalata e il sorgo era l'unica coltura di conseguenza coltivata nella contea in quel momento. La contea aveva 377 residenti quell'anno.

Le ferrovie entrarono per la prima volta nella contea di Hartley nel 1888, quando la Fort Worth and Denver Railway estese la sua linea principale verso ovest da Amarillo attraverso i siti di Channing, Hartley e Dalhart, fino a Texline, nella contea di Dallam. La Chicago, Rock Island and Mexico Railway, costruita a sud-ovest da Enid, Oklahoma, a Tucumcari, New Mexico, entrò nella contea attraverso Dalhart nel 1901. Così, con due collegamenti ferroviari con il mondo esterno, i ranch della contea di Hartley spedivano il loro bestiame più facilmente di quanto prima, e i coloni cominciarono ad arrivare in numero maggiore. Anche gli esperimenti riusciti sui raccolti di cereali condotti dal Dipartimento dell'agricoltura degli Stati Uniti a Channing, Dalhart e Amarillo tra il 1903 e il 1913 hanno contribuito ad accelerare il movimento degli agricoltori nell'area.

Tra il 1900 e il 1930 il numero di fattorie e ranch nella contea di Hartley crebbe in modo significativo e l'agricoltura iniziò a svolgere un ruolo più importante nell'economia locale. Il numero di fattorie e ranch nella contea salì a 165 nel 1910, poi scese a 139 nel 1920 prima di salire nuovamente a 218 nel 1925 e a 264 nel 1930. La produzione agricola aumentò particolarmente durante gli anni '20 il numero di acri dedicati al mais, per esempio, è passato da 244 nel 1920 a 9.500 nel 1930, mentre il numero di acri coltivati ​​a grano è passato da 796 a 9.285. La produzione di pollame divenne anche più importante per l'economia locale durante questo periodo nel 1930 quasi 16.000 polli furono segnalati nella contea, e quell'anno gli agricoltori della contea di Hartley vendettero quasi 45.000 dozzine di uova. Tuttavia, l'allevamento di bestiame è rimasto al centro dell'economia locale, più di 32.300 capi di bestiame sono stati contati negli allevamenti locali nel 1910, quasi 43.000 nel 1920 e circa 34.700 nel 1930.

Nella prima metà del Novecento è stata realizzata una viabilità nell'area. Nel 1927 gran parte di quella che in seguito sarebbe diventata la US Highway 87, che andava da Amarillo a Dalhart, era stata costruita nell'angolo nord-orientale della contea, ma rimase sterrata fino alla fine degli anni '30. Entro la fine del decennio successivo la US Highway 54, che attraversava la parte occidentale dello stato, fu asfaltata, e una strada asfaltata, la State Highway 51 (ora US 385), collegava anche Hartley e Channing.

I tristi giorni del Dust Bowl e della Grande Depressione hanno riportato l'area indietro negli anni '30. Oltre il 20% degli agricoltori locali fu costretto a cedere le proprie terre e nel 1940 solo 207 fattorie rimasero nella contea. Di conseguenza, la popolazione scese a 1.873 nel 1940. Tuttavia, la creazione del Dalhart Army Air Field nella contea settentrionale di Hartley durante la seconda guerra mondiale contribuì a rilanciare l'economia e anche la produzione agricola aumentò poiché gli agricoltori sfruttarono sempre più l'enorme acquifero di Ogallala per l'acqua durante questo periodo la contea di Hartley sviluppò un'economia basata sia sull'allevamento che sulla cultura del grano, del mais e del sorgo. L'irrigazione dei terreni agricoli aumentò costantemente durante gli anni del dopoguerra e nel 1980 furono irrigati più di 100.000 acri di terreno coltivato locale. Quell'anno la contea ha guadagnato $ 95 milioni in entrate agricole, con l'allevamento di circa $ 72 milioni e l'agricoltura più di $ 22 milioni. Nel 2002 la contea aveva 253 fattorie e ranch che coprivano 789.289 acri, il 64 percento dei quali era dedicato al pascolo e il 35 percento ai terreni coltivati. In quell'anno gli agricoltori e gli allevatori della zona hanno guadagnato $ 447.275.000 (in aumento del 27% rispetto al 1997) le vendite di bestiame hanno rappresentato $ 378.899.000 del totale. Bovini, mais (compresi mais blu e popcorn), frumento, sorgo e fieno erano i principali prodotti agricoli. La produzione di gas naturale è stata pari a quasi 6,6 miliardi di piedi cubi nel 1982. Nel 2000 più di 2,6 miliardi di piedi cubi di gas e circa 392.000 barili di petrolio sono stati prodotti nella contea di Hartley entro la fine di quell'anno 6.183.825 barili di petrolio erano stati prelevati dall'area da allora 1937. La popolazione della contea di Hartley aumentò costantemente dagli anni '40 agli anni '80, salendo a 1.913 nel 1950, 2.171 nel 1960, 2.782 nel 1970 e 3.987 nel 1980. Diminuì negli anni '80, tuttavia, e nel 1990 si attestava a 3.634 in 2014 c'erano 6.089 persone che vivevano lì. Le comunità incorporate nella contea includono Channing, il capoluogo della contea (popolazione, 379) e Dalhart 8.147, la maggior parte dei quali vive nella contea di Dallam). Altre comunità includono Hartley (553), Middle Water e Romero. La contea ospita il Matador Cowboy Reunion, che si tiene a Channing ogni agosto, e lo XIT Rodeo and Reunion, che si tiene a Dalhart a luglio e agosto. Dagli inizi al 1948 la contea ha votato solidamente democratico alle elezioni presidenziali, con l'eccezione del suo sostegno di Herbert Hoover nel 1928. Dal 1952 al 2004, tuttavia, gli elettori della contea hanno scelto candidati repubblicani in ogni elezione presidenziale tranne quelle del 1956 e del 1964.


Storia di Hartley, NSW

Il piccolo villaggio di Hartley nel Nuovo Galles del Sud fu fondato nel 1830, in particolare come primo insediamento coloniale a ovest delle Blue Mountains. La sua posizione strategica è stata determinante per lo sviluppo dell'interno della colonia. Vedi Centro-ovest del NSW.

Il villaggio è ora elencato come sito storico ai sensi del National Parks and Wildlife Act. Amministrato e protetto dal NSW National Parks and Wildlife Service, puoi visitare qui poiché il luogo è ancora molto simile a quello di allora, come si vede nelle fotografie del 1870.

Occupando circa 12 acri, il villaggio ha svolto un ruolo importante nell'amministrazione dell'interno in via di sviluppo delle regioni oltre le Blue Mountains NSW con Map. Qui costruirono un tribunale e altri edifici, che fungevano da centro amministrativo e da luogo per cambiare i cavalli per le carrozze che passavano.

Fu solo dopo la costruzione della Great Western Railway, che aggirò il villaggio nel 1869, che Hartley iniziò a perdere importanza. Poco più a ovest di qui la città di Lithgow iniziò a sostituire le funzioni che Hartley serviva nella regione circostante. In effetti, Lithgow esplose, in particolare dopo la scoperta dell'oro, producendo le prime corse all'oro che videro il NSW


Storia di Hartley - Storia

Se conosci qualche curiosità su questa città natale, come ad esempio come ha preso il nome o qualche informazione sulla sua storia, faccelo sapere compilando il modulo sottostante.

Se non trovi quello che stai cercando in questa pagina, visita le seguenti categorie di Pagine Gialle per aiutarti con la tua ricerca.

Categorie comuni di pagine gialle per Hartley, Iowa

Antiquariato
Storico
Archivi
Museo
Cimiteri dei registri pubblici
Gallerie

A2Z Computing Services e HometownUSA.com non forniscono alcuna garanzia sull'accuratezza delle informazioni pubblicate sulla nostra cronologia o sulle pagine di curiosità e discussioni. Riceviamo frammenti di curiosità e storia da tutto il mondo e li collochiamo qui solo per il suo valore di intrattenimento. Se ritieni che le informazioni pubblicate in questa pagina non siano corrette, faccelo sapere partecipando alle discussioni.

Un po' del nostro Storia, curiosità e fatti pagine, ora i nostri forum di discussione.

Queste pagine sono popolate da contributi di residenti delle città di origine, quindi se alcuni di loro sono un po' chiari dal punto di vista delle informazioni, significa semplicemente che le persone non ci hanno ancora inviato molto. Torna presto, però, perché aggiungiamo costantemente altro al sito.

I tipi di cronologia che potresti trovare in queste pagine includono elementi come il storia meteorologica locale, storia dei nativi americani, storia dell'istruzione, cronologia della storia, storia americana, storia afroamericana, storia degli Stati Uniti, storia mondiale, storia di Halloween, storia del Ringraziamento, storia della guerra civile e immagini della guerra civile, donne nella guerra civile e Battaglie della guerra civile.

Le curiosità possono includere rompicapi, curiosità inutili, domande a quiz, curiosità sulla musica, curiosità sul Natale, curiosità sul Ringraziamento, curiosità sulla Pasqua, curiosità su Halloween, giochi online gratuiti, giochi a quiz, e altro ancora.

I fatti elencati nelle pagine possono essere fatti inutili, fatti strani, fatti strani, fatti casuali, fatti di Natale, fatti del Ringraziamento o semplicemente fatti divertenti.

Genealogia è anche il benvenuto e pubblicato su queste pagine in quanto svolge un ruolo importante nella storia di molte delle nostre comunità. Quindi se stai cercando genealogia gratuita, informazioni sull'albero genealogico, citazioni familiari, atti di morte, atti di nascita, ricerca familiare, o qualsiasi tipo di storia familiare o genealogia, Questo è un ottimo punto di partenza.

Hartley, il menu rapido dell'Iowa
Viaggiare Hartley, Iowa Hotel e guida di viaggio, noleggio auto, biglietti aerei e pacchetti vacanza
trasloco Hartley, Iowa Real Estate, Vendi una casa a Hartley, Compra una casa a Hartley, Appartamenti a Hartley, Iowa
Informazioni commerciali Hartley, pagine gialle ricercabili in Iowa, link locali, guida all'acquisto di auto, lavoro e occupazione
Notizia Hartley, Iowa Notizie, comunicati stampa, eventi e annunci,
Informazioni sulla comunità Hartley, pagine bianche dell'Iowa, dati demografici, biglietteria per grandi eventi, calendario della comunità, mappa interattiva di Hartley, Iowa
Annunci classificati, storia e curiosità, forum della comunità, gallerie fotografiche

Se desideri collegarti a questa città natale, copia il testo seguente e incollalo sul tuo sito web:


2 pensieri su &ldquoSpread the wealth: a history of Hartley's jam&rdquo

Il padre di Sir Williams era un lattoniere. Il suo bisnonno era un fabbro. Interessato a sapere come si può dire che avesse uno staff di circa dodici persone nel 1871.
Sono molto interessato a quello che dici nel 1885
William Hartley and Sons Ltd registrata ?
Puoi dirmi dove hai visto queste informazioni.

Per la richiesta del fabbro vedere il Burnley Notizie necrologio per William Pickles Hartley, datato 28 ottobre 1922 che descrive come “[h]suo padre era un predicatore laico metodista primitivo che guadagnava una vita molto modesta come fabbro e meccanico generale.” L'affermazione del fabbro si trova anche in il Lancashire Evening Post del 26 giugno 1908.

Per la registrazione di William Hartley & Sons e il numero del personale nel 1871 vedere Agrodolce: la storia della marmellata di Hartley di Nicholas Hartley.


La famiglia Stowell e Hartley Mauditt

Gli Stuart hanno continuato a detenere la proprietà per diverse generazioni fino a quando non è passata nelle mani della famiglia Stowell. Un'altra storia locale, ci racconta di Lord Stowell, che amava la vita cittadina e cittadina, ma sua moglie amante della campagna, preferiva di gran lunga vivere in campagna a Hartley Mauditt. In un attacco di stizza, si dice, ha abbattuto la casa per impedirle di vivere lì. Qualunque sia la verità, la sua scala ha trovato la strada per gli uffici del consiglio di Alton, le piastrelle del pavimento sono state trovate nei pavimenti della canonica di Colmore e si pensa che anche la torre rotonda, collegata a un cottage vicino, facesse parte di questo vecchio edificio.

Apparentemente rimangono i resti delle sue cantine, boscose e storie di un passaggio, che collega la casa al Priorato di Selborne. Molti racconti locali abbondano di fantasmi. La padrona di casa, la carrozza e i cavalli sono stati visti molte volte, passare vicino alla chiesa, così come i suoni della musica dalla chiesa spesso vuota, aggiungendo all'altra mondanità di questo luogo.

Il nome dell'origine dell'insediamento è controverso, la famiglia che originariamente deteneva il titolo sulle terre si pensava fosse francese e si chiamava ‘Maldnott’. Il villaggio che sorgeva a ridosso della chiesa è abbandonato da tempo, anche se in alcuni periodi dell'anno è possibile scorgere la sagoma degli edifici. Rimane un grande stagno del villaggio a ricordarci che la verità sulla chiesa e sul terreno che la circonda rimane un mistero….


Il Volga

Visualizza all'interno del formato: Copertina rigida
Prezzo: $ 35,00

Un'esplorazione ricca e affascinante del Volga, la prima a rivelare completamente il suo posto vitale nella storia russa

“Un viaggio memorabile nel cuore della storia sociale, politica e culturale russa.”—Jennifer Eremeeva, Tempi di Mosca

“'Senza il Volga, non ci sarebbe la Russia.' Le ultime parole del libro di Janet Hartley sembrano travolgenti. Ma le sue 400 pagine rendono il caso potentemente. "-L'economista

Il fiume più lungo d'Europa, il Volga si estende per oltre tremilacinquecento chilometri dal cuore della Russia al Mar Caspio, separando l'ovest dall'est. Il fiume ha svolto un ruolo cruciale nella storia dei popoli che oggi fanno parte della Federazione Russa e ha unito e diviso la terra attraverso cui scorre.

Janet Hartley esplora la storia della Russia attraverso il Volga dal VII secolo ai giorni nostri. Lo considera un'arteria per il commercio e un banco di prova per il controllo delle terre di confine da parte dell'Impero russo, per come è apparso nella letteratura e nell'arte russe e per quanto sia stato cruciale per l'esito della seconda guerra mondiale a Stalingrado. Questo vibrante racconto porta alla luce com'era veramente la vita sul fiume, raccontando la storia delle sue diverse persone e il suo posto vitale nella storia russa.

"Con chiarezza e ampiezza di vedute, Hartley racconta la vita di un grande fiume attraverso tempi di violenza scioccante e tempi di tranquillità." —Rachel Polonsky, autrice di Lanterna magica di Molotov

“Facendo una maestosa spazzata attraverso secoli di storia turbolenta, Hartley ripercorre con vividi dettagli il significato di un fiume che ha servito la popolazione multietnica della Russia come ancora di salvezza economica, campo di battaglia strategico e simbolo di libertà”. —Simon Dixon, autore di Caterina la Grande

“Affascinante. Nella vivace prosa Hartley traccia l'impronta non sempre facile del potere russo sui popoli e sugli ambienti di questo vasto fiume mentre serpeggia attraverso parti del mondo poco conosciute da un pubblico di lingua inglese. —Valerie A. Kivelson, Università del Michigan, Ann Arbor


MUSGRAVE, Sir William (dal 1506-44), di Hartley, Westmld. Edenhall, Cumb. e Londra.

B. entro il 1506, 1° s. di Sir Edward Musgrave di Hartley e Edenhall di Jane, da. e co. di Sir Christopher Ward di Grindale, Yorks. m. (1) entro il 1524, Elisabetta, da. di Sir Thomas Curwen di Workington, Cumb., 1s. Riccardo (2) Elisabetta, da. e h. di Philip Denkaring, wid. di Thomas Tamworth (D. Gen. 1533) di Essex e Lincs. ?(3) 1540, a da. di Tommaso, 3° Lord Burgh. Kntd. 25 settembre 1523 suc. fa. 23 maggio 1542.1

Uffici ricoperti

Sotto lo sceriffo, Cumb. 1527-8 sceriffo 1532-3, 1541-2 cavaliere del corpo dal 1529 maresciallo, Berwick-upon-Tweed, Northumb. 18 dic. 1529 j.p. scemo. 1530-D. conestabile o custode, Bewcastle, Cumb. e capo forestale, foresta di Nichol 29 aprile 1531 assistente nelle marce occidentali al dep. guardiano delle marce 1537.2

Biografia

I Musgrave avevano vissuto a Musgrave stessa fino alla loro acquisizione di Hartley durante il regno di Edoardo III. Come famiglia Westmorland, erano inquilini e seguaci dei Clifford, ma nella seconda metà del XV secolo il matrimonio di Thomas Musgrave con l'erede degli Stapleton di Edenhall li portò a Cumberland, dove i Clifford erano meno potenti dei Dacre . Sebbene le loro proprietà di Cumberland fossero per lo più detenute dalla corona in capo, potrebbe essere stato per evitare la prospettiva del loro passaggio dalla sfera di influenza di Clifford che, nella generazione successiva, Sir Richard Musgrave era sposato con Joan, figlia di Thomas, 8th. Lord Clifford.3

Sebbene il figlio di questo matrimonio, Sir Edward Musgrave, rimase un uomo di Dacre, suo figlio William si oppose fermamente ai Dacre e mentre cercava la corona per l'avanzamento era, in termini di confine, un sostenitore di Clifford. La sua elezione nel 1529, mentre era ancora un giovane, come cavaliere della contea per Westmorland deve essere attribuita al patrocinio di Henry Clifford, I conte di Cumberland, il conte era sceriffo ereditario di quella contea e il compagno di Musgrave, Blenkinsop, era uno dei suoi servi. Nel corso del Parlamento i due dovevano stringere la propria alleanza, il figlio di Blenkinsop sposava la sorella di Musgrave. Entrambi furono probabilmente restituiti al Parlamento del giugno 1536, in accordo con la richiesta generale del Re per la rielezione dei membri precedenti, e potrebbero essere stati nuovamente a quello del 1539, per il quale i nomi dei cavalieri della contea per Westmorland sono sconosciuto. Che Musgrave avesse avuto bisogno dell'aiuto del conte per ottenere il titolo di cavaliere della contea è confermato dal fatto che, sebbene il suo doppiaggio a Jedburgh nel 1523 fosse un ricordo del suo servizio militare, il suo unico impiego civile era stato come sotto lo sceriffo di Cumberland durante il suo anno del padre come sceriffo. Questo fu il momento del suo primo scontro conosciuto con i Dacres. Messo a capo di un certo Richie Grahame, che era stato accusato di aver avvertito gli scozzesi di un progetto di raid di Dacre (a cui Musgrave avrebbe dovuto prendere parte), aveva lasciato al suo incarico una notevole libertà e Grahame era fuggito: i Dacre lo accusavano di negligenza , ma non è stato possibile eseguire la ricarica.4

Il 18 dicembre 1529, l'indomani della chiusura della prima sessione del Parlamento, Musgrave fu nominato maresciallo di Berwick, essendo descritto nella concessione come cavaliere del corpo 11 mesi dopo gli fu concessa una rendita di 20 marchi su Penrith Mills, Cumberland, durante la vita di suo padre, e nell'aprile 1531 fu nominato conestabile di Bewcastle, con un'ulteriore rendita di £ 20. Quest'ultimo appuntamento provocò nuovi problemi con i Dacre, poiché l'ufficio era quello che William, 3° Lord Dacre aveva voluto per sé, e durante i successivi tre anni le controversie divennero endemiche. Poi nel 1534 Musgrave colpì il potere di Dacre nelle marce occidentali. Accusò Lord Dacre e Sir Christopher Dacre di cospirare con gli scozzesi sia contro il regno che contro se stesso: Lord Dacre, affermò, aveva "cercato traditore di ingannare il re e macchinato al punto che Sir Will Musgrave, conestabile di Bow Castle , o Both Castle, e tutti i suoi inquilini potrebbero essere uccisi dagli scozzesi, e la loro casa e i loro beni mobili distrutti'. Che Musgrave avesse agito con l'approvazione, se non proprio per volere, del governo è dimostrato sia dalla composizione della commissione che ha esaminato le accuse sia dalla sua stessa lettera del 12 giugno a Cromwell. ‘This service to the King’, he wrote, ‘will, however, be chargeable to me, and you and I shall especially bear the blame in this matter touching the Lord Dacre and Sir Christopher his uncle. Therefore stand stiffly upon it, that I may have your aid’ he closed on a personal note, asking Cromwell to be good to his mother-in-law, ‘for she has been good to me in setting me forth for the King’s service’. Personal enmity apart, Musgrave was undoubtedly encouraged to attack the Dacres by his relationship with the court and government and by his alliance, through his Curwen marriage, with that group of border gentry, led by (Sir) Thomas Wharton I, who were challenging the dominance of the magnates, whether Clifford, Dacre or Percy. Musgrave’s son Richard would later introduce a bill to deprive the Cliffords of their hereditary shrievalty of Westmorland, but he himself was able to reconcile his loyalties, to the crown and to the Cliffords.5

Unfortunately for Musgrave, Lord Dacre was acquitted, and the next surviving letter to Cromwell was a recital of his troubles, especially monetary ones. He asked the minister to remind the 3rd Duke of Norfolk of the 100 marks a year which his father Sir Edward had promised to give him at the time of his knighting by Norfolk (then Earl of Surrey), and added, ‘Hitherto I have had only 40 marks of my feoffment’. Norfolk, he knew, ‘does not favour me for the Lord Dacre’s matter . ’ and had ‘desired me to marry my son to the Lord Dacre’s daughter, for if I did not it would ruin me’. During the Pilgrimage of Grace some of the Dacre following seem to have staged a brief rising solely to attack Musgrave, who with John Musgrave, his deputy at Bewcastle, had refused to take the insurgents’ oath. Musgrave then went to help Lord Clifford defend Carlisle but the rebels optimistically named both him and Wharton among their deputies for the York conference. At one point Musgrave was with Cumberland at Skipton, having apparently by then taken the rebel oath in order to move about more freely. In January 1537 Cumberland sent his son Clifford to the King in company with Musgrave and Wharton, while Sir John Neville I, 3rd Lord Latimer, a brother-in-law of Musgrave’s, sought his help to clear himself of suspicion. Although Musgrave should have had little to fear from his own reception, he was so ‘pensive’ on his return to his London house in St. Botolph’s without Aldersgate that his wife feared he had ‘fallen in displeasure’. In this she was proved wrong, for after he had sat on a Carlisle jury to try some of the rebels, the border reshuffle of 1537 saw Musgrave made Wharton’s assistant in the west marches at a salary of £10 a year.6

Elizabeth Musgrave seems to have been nearer the mark in her view that after his stand against the rebels her husband could never again live in Westmorland. In July 1537 Norfolk reported to Cromwell that Bewcastle was not properly held as Musgrave ‘who has the rule lives in London’ (where he had been admitted to the freedom of the City at the request of Cromwell on 19 Jan. 1535) and his deputy ‘Jack of Musgrave’ was an unsuitable commander. Old enmities may have been at work here, although the fact that the duke recommended Wharton, another opponent of the Dacres, for the place suggests that he meant what he said: unlike Wharton, Musgrave was not a dedicated borderer. Norfolk repeated his criticism a month later when there was further trouble at Bewcastle, this time with both Musgrave and his deputy absent in London: the duke’s comment that Wharton was one ‘whom the Musgraves love not’ is a surprising one unless it refers to Sir Edward Musgrave’s quarrel with the Whartons. Musgrave himself remained at loggerheads with the Dacres: in April 1539 Lord Dacre told Cromwell that he was sending up Sir Christopher Dacre in the hope that a settlement could be reached while Cumberland and Musgrave were both in London, Cumberland presumably for the Parliament which opened on 28 Apr. and which Musgrave may also have attended.7

Musgrave could certainly have done with the financial protection which Membership afforded. In March 1540 he was writing about his parlous state to Cromwell, who had had an inventory taken of Musgrave’s goods at Putney: pointing to his service against Dacre and during the rebellion he observed tartly, ‘Others of that country have been advanced for less’. His second wife’s death had made matters worse, and both Cromwell and, less directly, Archbishop Cranmer, a kinsman of the Tamworths, got involved in them. One possible solution, another marriage, Musgrave certainly contemplated and may have tried: one of the grounds on which Thomas 3rd Lord Burgh asked Cromwell on 30 Mar. 1540 to be excused attendance at Parliament was that he was busy with the marriage of his daughter to Musgrave, although there seems to be no certainty that the marriage took place. Several years earlier, Musgrave’s brother-in-law Latimer had taken as his third wife the widow of Sir Edward Burgh and a future Queen, Catherine Parr: this marriage may have contributed to an easing of border tensions, for in 1537 it was recorded in instructions given to Sir Anthony Browne that the King had reconciled Lord Clifford and Musgrave on the one part, and Lord Dacre and the Parrs on the other.8

In 1542 Musgrave fought at Solway Moss. In the following year he was ordered overseas with 100 borderers and in April 1544 the forces under his and Thomas Dacre’s command were given as 200 out of the west marches, but as Wharton noted a month later that Musgrave was not owed any conduct money ‘because he is attendant in court’ he may not have served overseas. His father had died two years before and on 1 July 1544 he had livery of his landed inheritance he was to enjoy it for less than four months, his own death following on 18 Oct. 1544. No will has been discovered but the wardship of his son Richard was granted to Wharton.9

Musgrave has been numbered among the borderers who ‘were given opportunities not unlike those offered Wharton, but shied away from the hard duties which rule in the marches involved’. Yet alongside any such personal shortcoming must be set his lifelong wait for his inheritance from a father whom he came to oppose even while remaining dependent on him: if like Wharton he had both come early into his patrimony and been liberally endowed by his noble patron he might have made more of a name for himself in border history.10

List of site sources >>>


Guarda il video: La SCIMMIA e NAPOLEONE (Gennaio 2022).