Podcast di storia

Carro armato leggero tipo 98 Chini

Carro armato leggero tipo 98 Chini



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Carro armato leggero tipo 98 Chini

Il carro leggero Type 98 fu progettato nel 1938 per sostituire il carro leggero Type 95 Ha-Go, ma nonostante fosse un design superiore non entrò in piena produzione fino al 1942, e non apparve mai in gran numero.

Le fonti non sono d'accordo sul nome di questo serbatoio. La voce del generale Hara nella serie AFV Weapons Profiles lo chiama "Chini". La serie AJ ​​Press TankPower lo chiama "ke-ni" o quarto leggero. Questo corrisponderebbe al tipo 2 "ke-to". Alcune fonti lo chiamano "chi-ni", ma questo nome è stato utilizzato per il "quarto medio", un'alternativa fallita al tipo 97 Chi-ha. Qui seguiremo Hara, uno dei progettisti del carro armato.

Per la Chini sono stati prodotti due diversi modelli. Il modello B è stato sviluppato da Mitsubishi e utilizzava grandi ruote da strada supportate da molle elicoidali rivolte lateralmente, in un sistema simile alle sospensioni americane Christie. Questa versione non è entrata in produzione.

La "Chini A" utilizzava il sistema di sospensione standard di Hara, che vedeva coppie di ruote stradali su carrelli collegati al telaio tramite manovelle a campana, che trasferivano qualsiasi movimento nei carrelli in un movimento laterale che veniva assorbito dalle molle. Il Chini A aveva sei ruote da strada trasportate su tre carrelli.

Sul Tipo 95 l'albero motore era salito al centro del serbatoio. Sulla Type 98 Chini è stato spostato a sinistra, consentendo al guidatore di assumere una posizione centrale. Lo sterzo è stato controllato utilizzando un normale volante.

Il Type 98 Chini aveva una torretta convenzionale a due uomini, che trasportava un cannone principale Type 100 da 37 mm, con una velocità iniziale di 760 m/s, e con una mitragliatrice coassiale da 7,7 mm a lato. Questo è stato un miglioramento della torretta asimmetrica utilizzata sul Type 95.

La potenza era fornita da un diesel raffreddato ad aria a 6 cilindri di tipo 100, da 130 CV e posizionato lateralmente per facilitare la manutenzione. Questo motore ha dato al Type 98 China una velocità massima di 55 km/h. Il serbatoio era anche più corto sia in lunghezza che in altezza e leggermente più leggero del Type 95.

Il Tipo 98 Chini non entrò in produzione fino al 1942 e ne furono prodotti solo circa 100 (24 nel 1942 e 79 nel 1943). Il generale Hara riteneva che ciò fosse in parte dovuto al fatto che l'Alto Comando dell'esercito non voleva aumentare il numero di diversi tipi di carri armati in uso e in parte perché il Type 95 Ha-Go era popolare tra i suoi utenti.

nomi (vedi articolo sulle designazioni dei carri armati giapponesi)
Tipo 98 Chi-Ni o Ke-Ni Light Tank

Statistiche
Numero prodotto:
Prodotto:
Lunghezza: 13,46 piedi/4,11 m
Larghezza scafo: 6,96 piedi/2,12 m
Altezza: 5,96 piedi/1,82 m
Equipaggio: 3
Peso: 7,2 tonnellate
Motore: 130 diesel sei cilindri raffreddato ad aria
Velocità massima: 31,1 mph/ 50 km/h
Portata massima: 300 km
Armamento: cannone principale Type 100 da 37 mm, due mitragliatrici da 7,7 mm
Armatura: massimo 16 mm


Cina (1925-1950)

Questa pagina ha due obiettivi principali. Il primo è, ovviamente, esplorare l'armatura abbastanza sottovalutata della Cina nel periodo 1925-1950. Durante questo periodo, varie fazioni, come la miriade di signori della guerra, i nazionalisti (KMT/GMD), il Partito comunista cinese (PCC), l'esercito imperiale giapponese, le forze di polizia francesi e britanniche nei porti trattati (principalmente Shanghai) e altre tutte AFV operati di qualche descrizione.

Tuttavia, il secondo scopo di questa pagina è quello di dare una comprensione del contesto in cui questi veicoli operavano. Ad esempio, potrebbe non avere senso per il lettore che l'URSS fornisca al KMT AFV alla fine degli anni '30, quando il Partito Comunista Cinese potrebbe sembrare un candidato più probabile per l'assistenza sovietica. Per questo si faranno costanti riferimenti al contesto politico, geografico e militare.

Questa pagina inizia con una breve spiegazione del crollo dell'Impero Qing (con una spiegazione molto semplice di eventi importanti, 1839-1916 per una comprensione contestuale), per poi passare rapidamente alle prime fasi della repubblica fino al 1916. contesto in realtà del tutto necessario, in quanto gli eventi del XIX secolo gettano direttamente le basi per eventi significativi nel XX secolo. Ad esempio, la devoluzione dei poteri militari ai governi locali durante la ribellione dei Taiping (1850-1864) è una delle ragioni principali per cui la Cina fu frammentata dai signori della guerra, 1916-1928.


Moduli

Torrette

Motori

Sospensioni

Radio

Equipaggiamento compatibile

Materiali di consumo compatibili

Opinione del giocatore

Pro e contro

  • Eccellente depressione della pistola
  • La torretta ha un profilo piccolo e una protezione decente quando è in posizione di scafo abbassato
  • Buon danno con 5,7 cm, ottimo per eliminare armature dalla pelle sottile come gli incrociatori
  • L'armatura frontale molto inclinata può far rimbalzare alcuni colpi a distanza
  • I colpi premium da 5,7 cm sono piuttosto devastanti con una penetrazione decente
  • Armi imprecise
  • Mobilità mediocre
  • Armatura complessiva da media a sotto la media
  • Scarsa penetrazione su tutte le pistole

Prestazione

Questo è un solido serbatoio di supporto. Sebbene non sia il massimo in termini di mobilità, può essere subdolo con la sua eccellente depressione del cannone su colline e creste, dove dovresti sfruttare i punti di forza di questo carro armato. I cannoni hanno tutti una scarsa penetrazione e sono piuttosto imprecisi, ma sparano velocemente. La pistola da 5,7 cm è una scelta eccellente, poiché i suoi colpi premium hanno una penetrazione adeguata e anche i suoi colpi HE possono fare una discreta quantità di danni anche agli avversari più corazzati. A 28 mm di penetrazione, è adatto a sparare contro le corazze piatte e sottili dei carri armati dell'Incrociatore, dove può devastare il loro veicolo.

L'armatura di questo veicolo è semplicemente adeguata. L'armatura frontale può rimbalzare alcuni colpi di basso calibro a lunga distanza e la piastra superiore è fortemente inclinata, tuttavia è solo 10 mm. Rimani fuori dalla linea di fuoco, supporta i tuoi alleati sui fianchi.

Galleria

Informazioni storiche

Nel 1935 era giunta al Giappone la notizia dello sviluppo da parte del Regno Unito di un nuovo carro armato avanzato, il carro medio A6. Un design multi-torretta che montava un cannone da 47 mm ed era in grado di raggiungere velocità di 50 km/h. In confronto, la forza corazzata giapponese non aveva subito cambiamenti significativi nelle tattiche o nell'organizzazione in sei anni. Il carro armato medio più diffuso del paese, il Type 89 I-Go, sebbene popolare tra le truppe e gli equipaggi di carri armati avesse iniziato a mostrare la sua età, i tentativi di aggiornare il design con il Type 89B I-Go Otsu furono fatti nel 1934, ma fondamentalmente non da allora era stato intrapreso un nuovo design. Fino a quel momento si riteneva che non fosse necessario un nuovo design del carro medio. In confronto ai due carri armati, l'A6 è stato visto come dotato di capacità offensive e difensive superiori rispetto al suo equivalente giapponese più vicino. L'apparizione del nuovo design del carro armato britannico, insieme ai rapporti dalla Manciuria sull'incapacità del Tipo 89 I-Go di tenere il passo con altri veicoli a motore con la sua misera velocità massima di 25 km/h ha portato a piani per una sostituzione.

I progettisti di carri armati consigliarono la ricerca su un nuovo design del carro armato, un carro medio in grado di andare a 35 km/he pesa 15 tonnellate con capacità offensive e difensive maggiori del Type 89 I-Go. Il capo di stato maggiore delle operazioni non era entusiasta del progetto poiché era in tempo di pace e l'esercito aveva un budget limitato da spendere. L'esercito ha quindi emesso requisiti in tempo di pace per un nuovo design del serbatoio. Piuttosto che concentrarsi sui miglioramenti delle prestazioni, le operazioni del capo del personale hanno reso solo un peso più leggero l'unico requisito per ridurre i costi di produzione. I requisiti definitivi erano per un serbatoio leggero che fosse anche in grado di andare a 35 km/h. Questi requisiti hanno portato anche allo sviluppo del carro armato leggero Type 95 Ha-Go. Il dipartimento di ingegneria ha ritenuto che fosse altamente deplorevole che i loro sforzi fossero dedicati esclusivamente alla riduzione del peso, quindi sono stati realizzati due progetti concorrenti. Il primo piano era per un carro armato medio di peso inferiore e a basso costo che doveva essere realizzato dall'arsenale dell'esercito di Osaka, che sarebbe diventato il Chi-Ni. Il secondo piano è stato contratto con Mitsubishi Heavy Industries per un design di carro armato medio ad alte prestazioni che sarebbe diventato il Chi-Ha.


Carro armato leggero tipo 98 Chini - Storia

Storia della Yamaha Venture e della Royal Star

1981 XS1100H Venturer

Basato sullo standard XS1100G, Yamaha Questo pacchetto touring è stato prodotto da Pacifico per Yamaha. Questo pacchetto Touring di seconda generazione è stato venduto dai concessionari come opzione negli anni '80 per l'XS1100G Std. Il '81 è stato chiamato XS1100H Venture. La bici è stata venduta solo con questo pacchetto, non un'opzione. Sebbene questa moto non abbia il motore V4 introdotto nella nuova Venture nel 1983, è comunque considerata da molti come il primo vero pacchetto turistico introdotto da Yamaha.

Yamaha XS1100H
Motore
Tipo: 4 tempi, doppia camma in testa 4 cilindri
Dislocamento 1101 cc
Alesaggio e ictus
Rapporto di compressione 9.0: 1
Coppia massima 65,1 piedi libbre.
Carburazione 4 Mikuni BS34
Accensione Transistor controllato
Di partenza Elettrico
Lubrificazione Pozzetto umido
Capacità olio 4.2 quarti
Trasmissione 5 velocità
Telaio
Lunghezza totale 88.6"
Larghezza complessiva 34.3"
Altezza complessiva 47"
Interasse 60.8"
Distanza da terra 6.1"
Altezza del sedile 30.1"
Peso a secco 566 libbre.
Capacità della tanica di benzina 5,0 galloni
Sospensione
Davanti Forcella telescopica con aria equalizzata e ammortizzatore di regolazione
Parte posteriore Aria equalizzata con serranda di regolazione
Freni
Davanti Dischi a doppia fessura
Parte posteriore Disco a fessura singola
Pneumatici
Davanti 3.50H-19
Parte posteriore 130/90-16 67H
Colori Nuova Yamaha Nera
Nuovo rosso rubino

1983 - 1985

L'ingresso di Yamaha nel mercato dei viaggi di lusso a tutto tondo è stata la prima motocicletta concepita fin dall'inizio per il pubblico dei tour. Anziché aggiungere semplicemente una carenatura a una macchina esistente, gli ingegneri Yamaha hanno progettato un pacchetto completo. Ci sono riusciti molto bene. Il Venture era estremamente fluido e silenzioso, ed era molto confortevole. Yamaha ha affermato che il sedile è stato progettato in modo ortopedico per il massimo comfort. La macchina era anche regolabile. le barre potevano essere spostate, le pedane del passeggero avevano tre posizioni ecc. Questo è stato un tentativo supremo da parte di Yamaha di estromettere le Goldwings dal loro trespolo come la macchina da turismo più popolare. Questo è stato l'inizio di questa grande moto che molti di noi hanno imparato ad amare e rispettare. Molti piloti Venture sostengono ancora che l'originale 1200 Venture fosse la migliore maneggevolezza della linea.

Ci sono state solo piccole modifiche dal 1983 al 1985

Specifiche Yamaha Venture 1983 Cycle Magazine 6/1983 Specifiche di prova

Marca e modello Yamaha XVZ12TK Venture
Prezzo vendita al dettaglio suggerita (a partire dal 22/03/83) $ 5599
Prestazione
In piedi 1/4 di miglio 12,69 secondi @ 103,92 mph
Regime motore a 60 mph, marcia più alta 3313
Consumo medio di carburante 42,6 mpg (18,1 km/l)
Gamma di crociera 226 miglia (363 km)
Capacità di carico (GVWR meno peso a vuoto) 417 libbre (189 kg)
Velocità massima in marce @ redline (1) 48 (2) 70 (3) 92 (4) 116 (5) 136
Motore
Tipo Quattro tempi, V-four raffreddato a liquido con doppio albero a camme in testa comandato da catena quattro valvole per cilindro
Alesaggio e ictus 76,0 x 66,0 mm (2,99 x 2,60 pollici)
Cilindrata 1198 cc (73,1 pollici cubi)
HP 90
Rapporto di compressione 10.5:1
Carburazione (4) Mikuni 34mm a vuoto costante
Impianto di scarico Quattro su due
Accensione Alimentato a batteria, induttivo, attivato magneticamente
Filtrazione dell'aria Elemento di carta, usa e getta
Filtrazione dell'olio Elemento di carta, usa e getta
Capacità olio Cambio olio periodico 3,7 US qt/3,5 L/3,1 Imp qt con sostituzione del filtro 4,0 US qt/3,8 L/3,3 Imp qt
Trasmissione
Tipo Cinque velocità, maglia costante, frizione bagnata
Trasmissione primaria Ingranaggio cilindrico 87/49, 1.78
Albero di trasmissione finale, con ingranaggi conici elicoidali 21/27 x 33/10, 2,57
Rapporti di trasmissione (trasmissione) (1) 39/15, 2.60 (2) 39/22, 1.77 (3) 31/23, 1.35 (4) 31/29, 107 (5) 29/32, 0.91
Rapporti di trasmissione (totale) (1) 11,88 (2) 8,09 (3) 6,17 (4) 4,89 (5) 4,16 Telaio da casa
Tipo di telaio Forcellone oscillante in acciaio a sezione tonda con doppio tubo obliquo, telaio a culla intera
Sospensioni anteriori Asse centrale, forcella regolabile ad aria con tubi da 40 mm, valvola anti-dive e 5,1 pollici (130 mm) di escursione
Sospensione posteriore (1) ammortizzatore ad aria regolabile, regolabile per lo smorzamento in estensione, producendo 4,2 pollici (107 mm) di corsa della ruota posteriore
Interasse 63,4 pollici (1610 mm)
Rastrello/Scia 28,5 gradi/4,9 pollici (125 mm)
Freno anteriore Idraulico, doppio disco con pinze a doppio pistoncino
Freno posteriore monodisco con pinze a doppio pistoncino
Ruota anteriore Cast, 2.15 x 18
Ruota posteriore Cast, 3.00 x 16
Pneumatico anteriore 120/90 18 65H Dunlop Qualifier F-16
Pneumatico posteriore 140/90 16 71H Dunlop Qualificatore K827
Altezza del sedile 31,2 pollici (792 mm)
Distanza da terra 5,6 pollici (142mm)
Capacità carburante 5,3 galloni. (20 litri)
Peso a vuoto serbatoio pieno 751,5 libbre. (340,8 chilogrammi)
Peso di prova 911,5 libbre. (413,5 kg)
Fonte di potere Magnete AC
Controllo del caricatore Regolatore/raddrizzatore di tensione a stato solido
Fasci dei fari alto/basso 65/60 watt
Luci di coda/stop 8/27 watt (2)
Batteria 12V 18AH
Strumenti
Include: tachimetro, contachilometri parziale, contachilometri parziale, contagiri, con linea rossa a 7500 giri/min. Indicatori di carburante, temperatura del liquido di raffreddamento e volt, indicatori di folle, abbaglianti, indicatori di direzione, cavalletto laterale abbassato, livello del liquido dei freni basso, livello dell'olio motore e della batteria, luci anteriori e posteriori spente, livello carburante basso e orologio LCD.
Errore tachimetro 30 mph indicati, effettivi. 28,22 60 mph indicati, effettivi. 57.80

1986 - 1993

Il precedente modello Venture da 1200 cc è stato accolto molto bene, ma ancora lottava sul mercato contro la Goldwing. Per il 1986, Yamaha ha apportato alcune modifiche. La capacità è stata aumentata a 1300 cc per una maggiore potenza, la capacità del bagagliaio è stata aumentata del 50%, è stata dotata di forcelle anti-dive a controllo elettronico e gli alloggi dei passeggeri sono stati migliorati. Nonostante tutti i miglioramenti del motore e la potenza extra, la nuova Royale potrebbe ancora tirare 45mpg. Le modifiche sono state ridotte al minimo dal 1986 fino alla fine della produzione nel 1993.


Cina

I nostri redattori esamineranno ciò che hai inviato e determineranno se rivedere l'articolo.

Cina, Cinese (Pinyin) Zhonghua o (romanizzazione Wade-Giles) Chung-hua, anche scritto (Pinyin) Zhongguo o (romanizzazione Wade-Giles) Chung-kuo, ufficialmente Repubblica Popolare Cinese o cinese (pinyin) Zhonghua Renmin Gongheguo o (romanizzazione Wade-Giles) Chung-hua Jen-min Kung-ho-kuo, paese dell'Asia orientale. È il più grande di tutti i paesi asiatici e ha la più grande popolazione di qualsiasi paese del mondo. Occupando quasi l'intera massa continentale dell'Asia orientale, copre circa un quattordicesimo della superficie terrestre della Terra. Tra i maggiori paesi del mondo, la Cina è superata per superficie solo da Russia e Canada, ed è grande quasi quanto l'intera Europa.

La Cina ha 33 unità amministrative direttamente sotto il governo centrale, composte da 22 province, 5 regioni autonome, 4 municipalità (Chongqing, Pechino, Shanghai e Tianjin) e 2 regioni amministrative speciali (Hong Kong e Macao). La provincia insulare di Taiwan, che è sotto amministrazione separata dal 1949, è discussa nell'articolo Taiwan. Pechino (Pechino), capitale della Repubblica Popolare, è anche il centro culturale, economico e di comunicazione del Paese. Shanghai è la principale città industriale Hong Kong è il principale centro commerciale e porto.

All'interno dei confini della Cina esiste un paese altamente diversificato e complesso. La sua topografia comprende i luoghi più alti e uno dei più bassi della Terra e il suo rilievo varia da un terreno montuoso quasi impenetrabile a vaste pianure costiere. Il suo clima varia da condizioni estremamente secche e desertiche nel nord-ovest al monsone tropicale nel sud-est, e la Cina ha il più grande contrasto di temperatura tra i suoi confini settentrionali e meridionali di qualsiasi paese del mondo.

La diversità dei rilievi e del clima della Cina ha portato a una delle più vaste serie al mondo di nicchie ecologiche, e queste nicchie sono state riempite da un vasto numero di specie vegetali e animali. In effetti, in Cina si trovano praticamente tutti i tipi di piante dell'emisfero settentrionale, ad eccezione di quelle della tundra polare, e, nonostante le continue incursioni umane nel corso dei millenni, la Cina ospita ancora alcuni degli animali più esotici del mondo.

Probabilmente la singola caratteristica più identificabile della Cina per le persone del resto del mondo è la dimensione della sua popolazione. Circa un quinto dell'umanità è di nazionalità cinese. La grande maggioranza della popolazione è cinese (Han), e quindi la Cina è spesso caratterizzata come un paese etnicamente omogeneo, ma pochi paesi hanno una varietà di popolazioni indigene così ampia come la Cina. Anche tra gli Han ci sono differenze culturali e linguistiche tra le regioni, ad esempio, l'unico punto di comunanza linguistica tra due individui provenienti da diverse parti della Cina potrebbe essere la lingua cinese scritta. Poiché la popolazione cinese è così enorme, spesso si pensa che anche la densità di popolazione del paese sia uniformemente alta, ma vaste aree della Cina sono disabitate o scarsamente popolate.

Con oltre 4.000 anni di storia documentata, la Cina è uno dei pochi paesi esistenti che è anche fiorito economicamente e culturalmente nelle prime fasi della civiltà mondiale. In effetti, nonostante gli sconvolgimenti politici e sociali che spesso hanno devastato il paese, la Cina è unica tra le nazioni nella sua longevità e resilienza come unità politico-culturale distinta. Gran parte dello sviluppo culturale della Cina è stato realizzato con relativamente poca influenza esterna, l'introduzione del buddismo dall'India costituisce un'eccezione importante. Anche quando il paese fu penetrato da popoli "barbari" come i Manciù, questi gruppi furono presto in gran parte assorbiti nel tessuto della cultura cinese Han.

Questo relativo isolamento dal mondo esterno ha reso possibile nel corso dei secoli la fioritura e il perfezionamento della cultura cinese, ma ha anche lasciato la Cina impreparata ad affrontare quel mondo quando, dalla metà del XIX secolo, si è trovata di fronte a nazioni straniere tecnologicamente superiori . Seguì un secolo di declino e decrepitezza, poiché la Cina si trovò relativamente impotente di fronte a un assalto straniero. Il trauma di questa sfida esterna è diventato il catalizzatore di una rivoluzione iniziata all'inizio del XX secolo contro il vecchio regime e culminata nell'istituzione di un governo comunista nel 1949. Questo evento ha rimodellato la geografia politica globale e da allora la Cina è diventata uno dei i paesi più influenti del mondo.

Al centro dell'identità di lunga data della Cina come paese unitario è la provincia, o sheng ("segreteria"). Le province sono riconducibili nella loro forma attuale alla dinastia Tang (618-907 dC). Nel corso dei secoli, le province hanno acquisito importanza come centri di autorità politica ed economica e sono diventate sempre più il fulcro dell'identificazione e della fedeltà regionale. Il potere provinciale ha raggiunto il suo apice nei primi due decenni del XX secolo, ma, dall'istituzione della Repubblica popolare, quel potere è stato ridotto da una forte leadership centrale a Pechino. Tuttavia, mentre lo stato cinese è rimasto nella forma unitaria, le vaste dimensioni e la popolazione delle province cinesi, che sono paragonabili a nazioni grandi e medie, determinano la loro continua importanza come livello di amministrazione subnazionale.

La Cina si estende per circa 3.250 miglia (5.250 km) da est a ovest e 3.400 miglia (5.500 km) da nord a sud. La sua frontiera terrestre è lunga circa 12.400 miglia (20.000 km) e la sua costa si estende per circa 8.700 miglia (14.000 km). Il paese è delimitato dalla Mongolia, a nord dalla Russia e dalla Corea del Nord, a nord-est dal Mar Giallo e dal Mar Cinese Orientale, a est dal Mar Cinese Meridionale a sud-est dal Vietnam, dal Laos, dal Myanmar (Birmania), dall'India, dal Bhutan e dal Nepal per il Pakistan meridionale a sud-ovest e l'Afghanistan, il Tagikistan, il Kirghizistan e il Kazakistan a ovest. Oltre ai 14 paesi che confinano direttamente con essa, la Cina affronta anche la Corea del Sud e il Giappone, attraverso il Mar Giallo, e le Filippine, che si trovano oltre il Mar Cinese Meridionale.


Astratto

In questo studio, un halotollerante Tetraselmis sp. è stato selezionato per la coltivazione semi-continua outdoor di 11 mesi in una vasca raceway di mq nel deserto del Qatar. Una frazione della coltura è stata raccolta utilizzando cloruro ferrico e il mezzo di crescita è stato restituito al serbatoio. Il riciclaggio dei terreni di coltura è continuato fino a quando la salinità della coltura ha raggiunto l'8% di NaCl, la coltura al 90% è stata quindi raccolta e la frazione di coltura rimanente è stata utilizzata come inoculo per un nuovo ciclo di coltivazione. La crescita di Tetraselmis sp. non è stato influenzato dalla salinità incrementale sebbene i metaboliti intracellulari variassero la produttività media della biomassa era di 17,8 g/m 2 /d. L'efficienza della raccolta è stata leggermente influenzata dall'aumento della salinità. Il contenuto di ferro nella biomassa raccolta era nell'intervallo 1,5-3,3% e la soluzione acida (pH = 1,48) è stata in grado di recuperare il 91,3% di ferro dalla biomassa raccolta. Ciò nonostante, Tetraselmis sp. potrebbe essere coltivato continuamente durante tutto l'anno nelle condizioni climatiche del Qatar.


Al-Khalid MBT e armatura pakistana

Quando si tratta di armature AK, gli ucraini ci hanno aiutato più dei cinesi. Dal 2001 in poi, sono stati firmati contratti per un valore di $ 2 miliardi che includevano tecnologia per armature, tecnologia per armi e munizioni e APC ecc. Sapevi che gli ucraini hanno sviluppato Nozh ERA per soddisfare l'ordine pakistano t-80 ud poiché la tecnologia K-5 è stata bloccata dalla Russia? Il problema qui è che in Pakistan le notizie militari sono difficili da ottenere attraverso i media, quindi dobbiamo scavarle attraverso i contatti o tramite terze parti. Ecco il link ufficiale alla notizia.

(Da BBC Monitoring International Reports)
Il progettista militare ucraino Col Vasyl Khytryk ha affermato che il sistema di protezione dei carri armati ucraino Nizh è superiore a tutti gli analoghi stranieri, compresi quelli russi. In un'intervista con la versione in lingua inglese del giornale militare ucraino Defense-Express, Khytryk ha affermato che il sistema è stato sviluppato dopo che l'Ucraina si era assicurata un grosso contratto per le consegne di carri armati in Pakistan. Descrivendo il sistema, ha detto che potrebbe essere installato su una varietà di carri armati stranieri. L'Ucraina è alla ricerca di potenziali clienti sia per il Nizh che per un sistema simile chiamato Zaslin. Quello che segue è il testo di un'intervista a Khytryk in inglese, intitolata "Perché Nizh è necessario al carro armato", e pubblicata nel numero 1-2 della rivista Defense-Express il 31 gennaio con sottotitoli inseriti editorialmente:
Il sistema di armatura reattiva esplosiva (ERA) chiamato Nizh [russo: Nozh, inglese: Knife] consente protezione contro ogni tipo di ordigno anticarro, in primo luogo proiettili di sotto-calibro perforanti e proiettili a impatto di tipo nucleare che attaccano i carri armati dall'emisfero superiore. In precedenza, quel tipo di effetto era andato al di là delle capacità di qualsiasi esempio standard di sistemi ERA. Come è stato sviluppato il Nizh? Cosa lo rende così unico? Su che tipo di nuove tecnologie di protezione dei carri armati stanno lavorando ora i progettisti militari ucraini?
Le risposte a queste e ad altre domande sono state fornite in un'intervista all'agenzia di stampa militare Defense-Express dal colonnello Vasyl Khytryk, capo progettista presso il centro base Microtech per le tecnologie critiche, e un tempo impiegato presso il centro di ricerca e collaudo di attrezzature corazzate in [Russia ] Kubinka.
Nizh si è sviluppato per portare a termine l'accordo sui carri armati pakistani
[Khytryk] Il progetto per sviluppare un sistema di corazza reattiva esplosiva che ora è noto come Nizh (Coltello) è stato lanciato nel 1997-98 come parte di uno sforzo per fornire una partita di carri armati T-80UD nell'ambito di un contratto con il Pakistan. La Russia, nella persona dello Scientific Research Institute of Steel con sede a Mosca, aveva delle riserve su quel contratto, affermando che i carri armati forniti al Pakistan erano dotati di un sistema ERA uno dei cui elementi, il 4C22, era di progettazione russa. Per quel sistema la parte russa ha richiesto un'enorme somma di royalties che equivarrebbe a quasi il 10 per cento dell'intero valore del contratto. A quel tempo l'Ucraina aveva accumulato abbastanza idee proprie. Quindi è stata presa la decisione di creare un sistema di armatura reattiva esplosiva che sarebbe stato interamente di progettazione ucraina. Per ordine del Ministero della Difesa ucraino e in collaborazione con l'ufficio di progettazione Morozov a Kharkiv (che di fatto si è rivelato cliente in quel progetto), un sistema ERA fondamentalmente nuovo è stato sviluppato in un brevissimo periodo di tempo. Nel 2003, con decreto del ministro della Difesa, il sistema ERA da noi progettato è stato commissionato e commercializzato da una fabbrica vicino a Kiev.
[Corrispondente] Quanti soldi ci sono voluti per sviluppare quel sistema?
[Khytryk] Il ministero della Difesa ha coperto solo la metà dei costi. Il resto proveniva da aziende di design coinvolte nel progetto, in primis l'ufficio di design Morozov. Anche le sperimentazioni interdipartimentali dovevano essere condotte a spese delle aziende partecipanti.
Nizh profilato
[Corrispondente] Cosa rende questo sistema così unico?
[Khytryk] Il sistema funziona secondo il principio dell'effetto concentrato diretto di singole cariche speciali contenute dal modulo Nizh su un proiettile anticarro che colpisce l'armatura del carro armato. Una volta che il proiettile colpisce un modulo ERA, si verifica un'esplosione puntuale di singole cariche per distruggere il proiettile. L'utilizzo del principio dell'effetto distruttivo diretto ha permesso la creazione di un sistema di corazza reattiva esplosiva che distrugge efficacemente gli ordigni in arrivo, indipendentemente dal tipo di carica che può trasportare: proiettili perforanti o proiettili a carica cava o proiettili a impatto di tipo nucleare. Il sistema ERA che abbiamo progettato è ugualmente efficace contro i proiettili vintage dell'era sovietica e quelli progettati in Occidente. Inoltre, i moduli Nizh ERA di nuova generazione che sono alloggiati in sezioni specializzate progettate da Morozov montate all'esterno del serbatoio consentono di mantenere intatti i moduli ERA adiacenti, aumentando così la sopravvivenza dell'intero sistema dal 200 al 300%. Nel caso delle versioni precedenti dei sistemi ERA, era soggetto a distruzione un numero considerevole di moduli adiacenti che non erano stati colpiti direttamente da un proiettile in arrivo. Ci sono state occasioni in cui circa il 50 per cento dei moduli ERA su un dato lato del serbatoio è stato distrutto da un'esplosione risultante da un proiettile che ha colpito un solo modulo sullo stesso lato del serbatoio. Ciò significava che, per quel lato del serbatoio (corpo serbatoio o frontale o torretta), il sistema di protezione era irrecuperabile.
Concorrenti russi in ritardo
[Corrispondente] Il sistema ERA progettato in Ucraina è migliore di quello russo?
[Khytryk] Al momento, la Russia impiega sistemi ERA con elementi 4C20 e 4C22 che forniscono una protezione affidabile contro proiettili a carica cava non di tipo tandem. Ma in caso di proiettili sub-calibro perforanti, quel sistema è impotente. Né salva dai colpi di impatto di tipo nucleare. Per quanto ne sappiamo, lo Scientific Research Institute of Steel sta conducendo ricerca e sviluppo su un sistema ERA generico noto come KontaktV. Tale sistema fornirebbe una protezione affidabile contro proiettili di sotto-calibro perforanti, come l'M833 da 105 mm o l'M829 da 120 mm, nonché i proiettili a carica cava T0W-2 e T0W-2A. L'istituto russo ci offre la cooperazione nella ricerca e nello sviluppo di un sistema ERA di seconda generazione per uso generale che sarebbe altamente efficace contro proiettili sub-calibro perforanti (120 mm M829A2) e proiettili a carica cava (HOT-3 o SADARM ). Abbiamo già raggiunto questo livello e produciamo il sistema ERA Nizh in quantità commerciali. Stiamo anche lavorando a un progetto per sviluppare un sistema ERA integrato multistrato che fornirebbe protezione contro potenziali tipi di proiettili. In questo sforzo siamo almeno cinque anni avanti rispetto alle nostre controparti russe.
[Corrispondente] I russi hanno mostrato interesse ad acquisire il Nizh?
[Khytryk] Nessun suggerimento o richiesta ufficiale è arrivata dalla Russia. Tuttavia, nelle conversazioni private è stato effettivamente mostrato un certo grado di interesse. Apparentemente si considerano pionieri in quel tipo di lavoro e, quindi, non ritengono necessario comunicare con altri che lavorano in questo campo. Quanto a noi, dotiamo il carro armato T-84 di un sistema ERA che fornisce parametri che loro (i russi) sono così lontani dal raggiungere che stanno solo offrendo cooperazione nello sviluppo di un sistema equivalente ai partner stranieri.
analoghi stranieri
[Corrispondente] Quanto è efficiente il sistema ucraino rispetto agli equivalenti progettati all'estero?
[Khytryk] Né il Leopard-2 tedesco, né l'americano Abrams M1A2, né il Challenger 2 britannico sono paragonabili al sistema ERA. I francesi hanno un proprio sistema ERA. È peggio notare che il Leclerc francese che è in servizio nell'esercito degli Emirati Arabi Uniti è stato adattato per trasportare un sistema ERA, ma il sistema in quanto tale deve ancora essere installato sul serbatoio. Stimiamo che, in base ai suoi parametri di prestazione, il sistema ERA di progettazione francese non sia migliore del sistema di progettazione sovietica con l'elemento 4C20.
[Corrispondente] E il carro armato Merkava di Israele?
[Khytryk] Gli israeliani sono stati i primi a mettere un sistema di corazza reattiva esplosiva su un carro armato e testarlo in operazioni di combattimento nei primi anni '80. Il risultato ha superato ogni aspettativa. Il lavoro di sviluppo sui sistemi ERA è stato avviato dall'Unione Sovietica. Eppure, per ragioni soggettive, i sistemi ERA non erano mai emersi sui carri armati sovietici: c'erano alcuni comandanti di alto rango delle forze armate sovietiche che avvertivano che non avrebbero mai tollerato un carro armato in un guscio di esplosivo. Del resto va precisato che il sistema ERA per i carri armati in Israele, e successivamente in più paesi, era stato progettato solo per fornire protezione contro i proiettili a carica cava, poiché all'epoca quel tipo di ordigno era il più potente anticarro arma. Ma la situazione è cambiata a metà degli anni '80 con l'emergere di proiettili a energia cinetica di sotto-calibro (KE) perforanti con telaio a scatola (come DM-23 o M-111). Quei proiettili - che nel tempo sono diventati la principale arma anticarro - perforano la corazza del carro armato a una profondità praticamente pari al loro stesso nucleo. Inoltre, i gusci a carica cava di tipo tandem sono stati impiegati per contrastare la protezione ERA. Ciò ha comportato una sfida per fornire protezione contro quel tipo di colpi. E questa sfida è stata gestita con successo in Ucraina.
Prospettive commerciali
[Corrispondente] Il Nizh è adatto per il montaggio sul carro armato polacco PT-91 destinato all'esportazione in Malesia?
[Khytryk] Sì, lo è. Abbiamo avuto incontri con funzionari polacchi e condotto alcuni cicli di negoziati. Hanno il proprio sistema ERA con i propri parametri. Ma il fatto è che i polacchi non credono che sia praticabile creare un sistema ERA che sarebbe abbastanza potente da proteggere contro un proiettile di sotto-calibro perforante. Durante una prova condotta in un campo di prova in Ucraina nell'aprile 2002, abbiamo "neutralizzato" un proiettile sub-calibro da 125 mm di fabbricazione sovietica di tipo Mango sparato da 100 metri, e nel maggio 2003 abbiamo dimostrato il nostro sistema negli Emirati Arabi Uniti in un duello con un proiettile sub-calibro perforante di fabbricazione francese da 120 mm.
[Corrispondente] Qual è la domanda per il Nizh?
[Khytryk] Sai, la strada è lunga dalla pubblicità alla vendita. Abbiamo dimostrato questo sistema ai comandanti militari turchi in un poligono di tiro qui in Ucraina nel 2002, durante una competizione per un contratto per la fornitura di carri armati alla Turchia. Tuttavia, per il momento, i colloqui sulla vendita del sistema in quanto tale e del carro armato ucraino nel suo insieme sono stati piuttosto difficili. Abbiamo ricevuto richieste dagli Emirati Arabi Uniti sulla possibilità di installare il sistema ERA sul serbatoio Leclerc che hanno nel loro inventario. Quel serbatoio è già stato adattato per trasportare un sistema di protezione ERA. Quindi nessun problema è destinato a sorgere lì. But there is one but: installing an ERA system on the Leclerc previously requires getting the go-ahead from the French. The Leclerc tanks operated by the UAE's army are with an indefinite guarantee of free service. That means that the tank cannot have any of its parts, even a bolt, replaced. There is fear the French will never agree to the Leclerc's being fitted out with our ERA system.
A certain amount of interest is being shown in a project to develop an ERA system for light-weight armoured combat vehicles. The challenge is to provide protection against 20-30-mm gun shells and anti-tank grenades. One of the subtypes of the Nizh system provides efficient protection against 23-mm and 30-mm rounds called MAR as well as PG-7 and PG-9 grenades.
[Correspondent] Does that mean that we are now able to offer our ERA systems for installation onto Soviet-designed armoured infantry fighting vehicles RMP-3?
[Khytryk] Yes, that's true. But first we have to work out a concept of protection for light-weight armoured combat vehicles and test it. For the time being, such a concept in pure form is nonexistent. We are looking for investors, conducting negotiations on creating that variant of protective system. We have some ideas, and are going to solve that problem within the next 12 months.
[Correspondent] Are you going go supply the Nizh to Pakistan?
[Khytryk] Negotiations are in progress with many countries. As far as Pakistan is concerned, they have recently bought new tanks, and, from our perspective, it now does not make economic sense to replace existing ERA systems on the vehicles. An enhanced version of the T-55 tank with the Nizh ERA protective system has recently been demonstrated in Turkey.
Domestic demand
[Correspondent] Is an explosive active armour system for tanks available to Ukraine?
[Khytryk] Not yet. The explosive active armour called Zaslin [Russian: Zaslon, English: Barrier] is now being developed to order from the Ukrinmash firm with funds provided by the Immersion company. That system is designed to protect stationary facilities or entities in motion from anti-tank projectiles with flat or diving trajectories fired using whatever type of sighting systems or guns. That system is without an analogue in the world. Most importantly, in contrast to the existing Russian-designed explosive active armour systems Drozd and Arena, the Zaslin provides protection against artillery shells with velocities of up to 1,200 metres per second. One more very important defining feature of the Zaslin is that is can be interfaced with an explosive reactive armour system. Neither the Drozd nor the Arena is capable of that, as they both are designed for accommodation on the tank turret, leaving no room for an ERA system there. Because those two systems are impotent in providing protection against armour-piercing shells, the vehicle, instead of obtaining better protection as designed, becomes even more vulnerable.
[Correspondent] When will the work on the Zaslin be finished?
[Khytryk] Now we are in serious preparations for testing that system in field conditions. We estimate that the Zaslin would be ready for full-rate production in the not very distant future. Elements comprising the system will be of entirely Ukrainian make.
[Correspondent] Are there any orders for the technology from the Defence Ministry of Ukraine?
[Khytryk] Thus far, there are no orders. But they at the Defence Ministry are thinking seriously about advancing research work in this field. Much interest in the Zaslin system is being shown on the part of the Americans. The military of China want to obtain that technology as well, yet in parts. They are working with a number of Ukrainian companies, meaning to obtain a radar. There have been no contacts with the Chinese thus far concerning the explosive active armour system. China is known to have been engaged with Pakistan in a large-scale project for the manufacture of the Al-Khalid tank there. We might be able to penetrate the Chinese market precisely by way of that project. The more so because that project already involves Ukrainian-made products in big enough amounts (engine-transmission blocs, optics). So issues of common concern and common interest are already there to stay.
Source: Defense-Express web site, Kiev, in English 31 Jan 04


1984 - 1999 EVOLUTION (80ci / 1343cc)

- Harley-Davidson Evolution. 1984 -1999

With the Evolution of the Harley-Davidson engine, Harley-Davidson had an engine that not only evolved from the Shovelhead, but was very different, and technically superior in a number of ways. The Harley-Davidson Evo was not only more powerful, but it ran cooler and smoother than the Shovelhead. The 80 cubic inch Evolution motor was produced between 1984 and 1999.

- Tim Stat's Harley-Davidson 1992 Evolution FXR at Fuel Cleveland 2016.


Classifieds &ndash Deactivated Weapons For Sale .

An excellent quality 9mm parabellum SMG with under folding stock and cylindrical body with perforated front section, fire selector lever on left grip, complete with 30-shot box magazine. Used by the Spanish Army, Navy, Police and Naval Protection Personnel. Fine Condition with much original finish. Deactivated to current EU 2018/337 Specification, with moving parts but non dry-firing, complete with EU/UK Certificate. Offer Price £239 + £18 P&P

Midlands Deactivated Weapon Supplies

We have a small range of deactivated weapons various militaria, night scopes sights and various weapon spares and parts. Our stock is updated day to day PX or trade on all our listed items considered. We are located in the West Midlands and currently looking to source single items to collections with arranged travel to view or pick-up at your convenience. Please call text or email us with details.

Fine Antique and Modern Firearms -23rd June

Our auction "Fine Antique and Modern Firearms" includes 999 lots and will be auctioned in our auction rooms in Grasbrunn near Munich. The auction will take place on Wednesday, June 23, 2021.

Deactivated Firearms & Militaria Wanted

Good prices paid for deactivated firearms and related militaria. Will travel to view or can arrange a secure Parcelforce pickup for individual items. P/X also considered for items on our site. Call, text or email with details of what you have.

0800 772 3499 or 07782 201571 DWSUK Website

D and B Militaria – Still the Best!

The Widest Range of Deacts in the UK. Constantly Updated Stock. Militaria and Inert Ammo, from All Eras. Large Collection of Obsolete Calibre and Antique Weapons.
Guns Deactivated by Us, with Many Moving Parts. The Very Best Standard in the UK.
Entire Collections and Single Items Bought for Cash.

01342 837 766 or 07782 188 138 D and B Militaria Website

Catawiki Military Antique Firearms Auction

Every Friday our Military Antique Firearms Auction offers items spanning centuries of conflicts and peacetime. The Militaria Specialists/Auctioneers here at Catawiki will provide an unrivaled auction experience for both the Seller and the Buyer! The best part is you don't pay anything to register, or to List your item(s)! Our Militaria auctioneers strive to help you achieve the maximum possible realizations for your items and to help the buyers to buy with confidence knowing that they are bidding on quality lots.

Very Rare .303 BSA Model 1914 Lewis Guns £6750 + £25 P&P

Developed in 1911 in America, its inventor moved to Belgium and then to England when BSA purchased a licence to manufacture the gun which was designated the Model 1914 Mk I Infantry Lewis Machine Gun. It is an air-cooled gun with steel barrel jacket covering an aluminium radiator cooling system, the jacket fitted with extended flash eliminator, folding bipod, foresight and swivel carrying handle. The action top cover fully marked with BSA address, Model designation and Belgian attribution fitted with elevating rearsight, detachable wooden buttstock and 47-shot dish magazine. Superb Condition. These are rare historic collectors’ items and a fast appreciating investment. Deactivated to current EU 2018/337 Specification, with moving parts but non dry-firing, complete with EU/UK Certificate. £6750 + £25 P&P.


1920's Furniture and Appliances with Prices, Descriptions and Images

Below is a range of furniture found in 20s homes. Twenties Furniture and home furnishings including Range Of Clocks, Solid Oak Roll Top Desk, Player Piano, Full Size Wind Up Phonograph, Chemical Closet, Queen Anne Style Oak Dresser and Chiffonier, Oil Wick Cooking Stove and more with prices and descriptions

Dining room set from the 1920's

Mid 20's Walnut Veneer dining room furniture set consisting of table and chairs, China Cabinet and a Sideboard, a rough idea of the total cost would be about $250.00 in todays money that works out about $3,000

1920s Davenport

Finest quality Davenport Sofa

Bed, Springs and Mattress

Price includes the Bed frame, Springs and Mattress

Portable Bathtub With Water Heater

Many if not most rural homes in the twenties did not have full indoor plumbing so this was your best chance of having a hot bath, the water heater could be a Gasoline or Kerosine based burner, To use the bathtub you first needed to fill the tank with water ( held 12 gallons ), next light the burner and when ready fill the bath, to empty the bath attach the 6ft length of hose to the water outlet and drain out through the nearest window.

Range of 20's Oil Lighting Lamps

Below are 3 examples of the oil lamp lighting fixtures used during the early 20s. A Hanging lamp designed to hang from the ceiling offering bright light for the room ($17.25), The second sits on an extension pole offering lighting in the local area ($14.25) and the third is a reading lamp ($3.75).

Oil Powered Room Heaters

As you can see many of the home furnishings and appliances from the early 20's were oil / Kerosine based ( Gas and Electricity was only available to homes in the larger cities )

Hand Operated Washing Machine

The High Speed Wizard a High Speed Hand Operated 1920s Washing Machine

Late 20s Oil Wick Cooking Stove

As you can see this is not only much cheaper than the Gas/ Wood-Coal Burning Oven and hob, it was also more practical in rural areas who did not have gas and during the winter would struggle to keep firewood / coal dry. Oil was an important part of the rural way of life offering heating, light, cooking and more because of it's easy storage .

Combination Gas Wood or Coal Burning Oven, Hob and Grill

A combination Gas, Wood or coal burning late Twenties Oven, Hob and Grill, with porcelain enamel ( choose your color from Light Blue, French Grey or light spring green to make for quick easy cleaning and always looking like new.

1929 Kitchen Cabinet

Finest Full Size Quality Kitchen Cabinet

Queen Anne Style Oak Dresser and Chiffonier

Queen Anne Style Oak Dresser and Chiffonier

Bathroom Set Including Bathtub, Closet and Lavatory

The bathtub was 5ft long, 30 inches wide and 16 inches deep and you can see the claw feet design,

Chemical Closet

Most homes including those in the city did not have full running water mains and sewage so a chemical toilet was more often the standard which explains why most were in outhouses outside

Portable Phonograph

A Portable Phonograph from the late 20's, unlike many of the other 20s items , you can find these for sale at reasonable prices at most antique fairs, I included this as they were found and used in so many homes to play music.

Full Size Wind Up Phonograph

A full size wind up phonograph for your home, the cabinet is made of Walnut Veneer that would look great in any home, the phonograph includes a record storage area, Speakers are extra but 10 needles are included

Player Piano

Finest quality player piano walnut veneer, One other interesting fact is the weight which is over 800-lbs

Twenties Refrigerator

The latest in modern refrigerators with a steel covered with white enamel exterior and a cork lined interior to keep your food fresh, the ice box is large enough to ensure cold air circulates fully around the refrigerator, Refrigerators back in the 20's used the basic principle of filling an ice box with ice which allowed cool air to circulate around your food, cork at the time was the best form of insulation around and meant the ice and food would last longer.

Cedar Lined Chest With Walnut Veneer Exterior

Keeping clothes safe, clean and stored required a cedar lined chest which was the best barrier against unwanted bugs, beetles etc. from ruining clothes, they were a common piece in the twenties this is just one example of the hundreds you could buy.

Range of Oil Lighting Lamps

Below are 3 examples of the oil lamp lighting fixtures used during the early 20s. A Hanging lamp designed to hang from the ceiling offering bright light for the room ($17.25), The second sits on an extension pole offering lighting in the local area ($14.25) and the third is a reading lamp ($3.75).

Solid Oak Roll Top Desk

A writing desk was a standard piece of furniture in all the better homes, Oak was the standard, they are quite collectable today if you are lucky enough to find one in good condition.

Range Of Clocks From The Twenties

These are 3 of the most common clocks found in people's homes, a traditional mantle clock and large 8 day Ornate Black Enamel Mantle clock and a very traditional at the time cuckoo clock

A few more examples from around the nation

36x16x16 inch Natural Colonial Style Cedar Chest (trimmed w/satin polished copper) $12.55 Illinois 1923

White Enameled Wicker Baby’s Wardrobe w/folding drawers $24.50 New York 1923

Seven-Piece Set (arm chair, reception chair, arm rocker, rocker, tabourette, bookends, and table) $28.50 Wisconsin 1923

Oak Kitchen Cabinet w/white porcelain top $32.00 California 1923

Metal Bed w/ two-inch posts (includes mattresses and spring) $26.95 Illinois 1923

One brown mahogany Queen Ann Table $145.00 Wisconsin 1924

One Old English Table, six chairs, and Buffet $148.75 Wisconsin 1924

Children’s Hartman Wooden Wardrobe Trunk (w/cushion top, locking bar, shoe box, laundry bag, and garment hangers, for boys or girls going away to school) $85.00 Wisconsin 1924

High Grade Wilton Rugs From $75.00 Wisconsin 1924

9x12 Axminster $45.00 Wisconsin 1924

Three Piece Living Room Suite (couch and two chairs) $145.00 to $400.00 Wisconsin 1924

Wrought Iron Bridge Lamps $2.89 Wisconsin 1924

Queen Anne Cedar Wood Chest $25.15 Sears Home Shopping Catalog 1927

14 piece living room set $139 Illinois 1928

Belber's Wardrobe Travelling Trunkt $53.95 Sears Home Shopping Catalog 1927

Walnut Finished Genuine Simmons Bed (w/five filler rods in each end, high grade link fabric springs, and all cotton Liberty mattress $19.85 Illinois 1928

Three Piece Jacquard Velour Living Room Set (W/Beautiful Carved Frames damask-colored reverse side of cushions, spring edges) $95 Wisconsin 1928

Three Piece Mohair Living Room Set (84-inch davenport, club chair, and wing chair, reversible spring filled cushions) $198 Illinois 1928

Eight Piece Dining Room Set (Suite) (60-inch buffet, oblong cut-corner extension table, five dinner chairs and host chair w/velour or tapestry upholstery) $79.00 Wisconsin 1928

Eight-Piece Suite in Walnut Combination (buffet, host chair, five dinner chairs, and table w/six legs and decorative stretchers) $149.00 Illinois 1929


Guarda il video: TOP 15 mini series - Cartoons about tanks (Agosto 2022).