Podcast di storia

Combattimento del Col de Tende, 6 o 7 maggio 1800

Combattimento del Col de Tende, 6 o 7 maggio 1800

Combattimento del Col de Tende, 6 o 7 maggio 1800

Il combattimento del Col de Tende (6 o 7 maggio 1800) fu una vittoria austriaca che costrinse i francesi ad abbandonare una posizione difensiva nel passo che segna il confine tra le Alpi Marittime e Liguri ea ritirarsi verso Nizza.

Il Col de Tende (Colle di Tenda in italiano) collega Nizza e Tende a Cuneo, e dai disastri francesi del 1799 faceva parte della linea del fronte tra gli eserciti austriaci e francesi. Nel maggio 1800 fu difesa da un distaccamento comandato dal generale Lesuire, facente parte dell'ala sinistra dell'Armata d'Italia del generale Massena. All'inizio di aprile gli austriaci avevano dimezzato l'esercito di Massena e l'ala sinistra, sotto Suchet, operava ora in modo indipendente.

All'inizio di maggio gli austriaci di Melas costrinsero Suchet a ritirarsi lungo la costa da Borghetto a Oneglia. Durante questo attacco Lesuire fu lasciato solo, ma questa fu una breve tregua. Il 6 o il 7 maggio (le fonti non sono d'accordo) tre colonne austriache al comando del generale Knesvich attaccarono Lesuire e lo costrinsero a ritirarsi dal passo.

Il giorno seguente Melas ed Esnitz attaccarono Oneglia, e Suchet fu costretto a ritirarsi sul fiume Var, dove si unì a Lesuire. Poi cominciarono a giungere a Melas notizie che i francesi potevano essere in procinto di attraversare le Alpi in Piemonte. Lasciando una forza difensiva sul fiume Roja (appena all'interno dell'Italia moderna), Melas rimandò Knesvich oltre il passo a Cuneo.

Home Page napoleonica | Libri sulle guerre napoleoniche | Indice dei temi: Guerre napoleoniche


Registri delle unità mobili dell'esercito regolare degli Stati Uniti, 1821-1942

Trovare aiuti: Sarah Powell e Randall Roots, comps., "Inventario preliminare dei registri delle unità mobili dell'esercito regolare degli Stati Uniti, 1821-1942", supplemento NM 93 (1970) nell'edizione in microfiche degli archivi nazionali degli inventari preliminari.

Registri correlati: Registri dei comandi dell'esercito degli Stati Uniti, 1784-1821, RG 98.
Registri dei capi d'armi, RG 177.
Registri dei distretti e delle difese dell'artiglieria costiera dell'esercito degli Stati Uniti, 1901-1942, RG 392. Registri dei comandi continentali dell'esercito degli Stati Uniti, 1821-1920, RG 393.

391.2 REGISTRI DELL'ARTIGLIERIA
1821-1943
1.607 lire. piedi

391.2.1 Registri del 1°-7° Reggimento Artiglieria

Storia: Quattro reggimenti di artiglieria furono formati dal Corpo d'Artiglieria esistente e dal Reggimento d'Artiglieria Leggera, giugno 1821, in conformità con l'atto di riduzione delle dimensioni dell'esercito (3 Stat. 615), 2 marzo 1821. Quinto reggimento organizzato, 4 maggio , 1861, e confermato con atto del 29 luglio 1861 (12 Stat. 279). Due ulteriori reggimenti di artiglieria (6° e 7°) organizzati con atto dell'8 marzo 1898 (30 Stat. 261). Corpo d'Artiglieria, costituito da rami di artiglieria da campagna e da costa, istituito con Ordinanza Generale 9, Dipartimento della Guerra, 6 febbraio 1901, ai sensi dell'Atto di riorganizzazione dell'esercito (31 Stat. 748), 2 febbraio 1901, che prevedeva una forza autorizzata di 30 batterie di artiglieria campale e 130 compagnie di artiglieria costiera. I reggimenti esistenti furono divisi in 82 compagnie di artiglieria costiera e 16 batterie di artiglieria campale dall'Ordine Generale 15, Dipartimento di Guerra, 13 febbraio 1901.

Registri testuali: Regimentali e registri di batteria, comprese le lettere inviate e ricevute, le emissioni, i ruoli di appello, i ritorni e i libri descrittivi, del 1 ° 4 ° reggimento di artiglieria, 1821-1901 5 ° reggimento di artiglieria, 1830-1901 6 ° reggimento di artiglieria, 1898-1901 e 7 ° reggimento di artiglieria Reggimento, 1898-1901. Lettere ricevute e ordini emessi dalla batteria Astor, 1898.

391.2.2 Registri delle unità di artiglieria campale

Storia: Quattordici batterie di artiglieria da campo create dal 1°-7° Reggimento di artiglieria dall'Ordine Generale 15, Dipartimento di Guerra, 13 febbraio 1901. Un totale di 16 batterie aggiuntive furono organizzate dagli Ordini Generali 78 e 116, Dipartimento di Guerra, 6 giugno e 3 settembre 1901. Batterie organizzate in 13 battaglioni dall'Ordine Generale 152, Dipartimento di Guerra, 15 settembre 1904. Riorganizzate in sei reggimenti, in vigore dal 1 luglio 1908, dall'Ordine Generale 24, Dipartimento di Guerra, 2 febbraio 1907, in attuazione dell'atto del 25 gennaio 1907 (34 Stat. 861), che istituisce un Corpo d'Artiglieria Costiera (CAC) separato.

Registri testuali: Registri, comprese le lettere inviate, i registri delle lettere ricevute, la corrispondenza generale, le emissioni, i ruoli di appello, i ritorni, i registri, i libri descrittivi e le storie, dei battaglioni di artiglieria da campo 6th, 7th, 9th e 10th, 1901-7 il battaglione provvisorio, Fort Leavenworth, KS, 1904-5, le batterie di artiglieria da campo 3d, 4th, 8th, 13th, 26th e 28th, 1901-7 e i reggimenti di artiglieria da campo 1st, 2d, 3d e 5th, 1907-16. Ruoli del 4° reggimento artiglieria campale, 1911.

391.2.3 Registri delle compagnie di artiglieria costiera

Storia: Ottantadue compagnie di artiglieria costiere create dal 1°-7° Reggimento di artiglieria dall'Ordine Generale 15, Dipartimento di Guerra, 13 febbraio 1901. Un totale di 44 compagnie aggiuntive furono organizzate dagli Ordini Generali 25, 78, 101, 108 e 131, Dipartimento di Guerra , 28 febbraio, 6 giugno, 2 agosto, 14 agosto e 7 ottobre 1901. CAC, costituito da 1st-170th Coast Artillery Company, istituita come braccio di combattimento separato, con effetto dal 1 luglio 1908, dall'Ordine Generale 24, Dipartimento della Guerra , 2 febbraio 1907, in esecuzione di un atto del 25 gennaio 1907 (34 Stat. 861). Le compagnie furono ridisegnate in sequenze numeriche separate per ogni forte di artiglieria costiera dall'Ordine Generale 31, Dipartimento di Guerra, 24 luglio 1916.

Registri testuali: Corrispondenza, emissioni, resi, ruoli di appello ed elenchi descrittivi del 6°, 10°, 13°, 15°, 19°, 20°, 23°, 25°, 26°, 30°-35°, 37°, 42°, 44°, 47°, 55°-57°, 61°, 62d, 69, 70, 74, 76, 78, 79, 81, 88, 90, 93, 96, 100, 104, 106, 111, 112, 114, 115, 127, 137, 149, 152, 154, 160, 161a e 166a compagnia di artiglieria costiera, 1901-16. Corrispondenza ed emissioni del 1° Reggimento Provvisorio, composto da compagnie di artiglieria costiera nel Dipartimento dell'Est, marzo-giugno 1911.

391.2.4 Registri di artiglieria campale (1916-43)

Registri testuali: Registri dei reggimenti di artiglieria da campo 1st-351st, 1916-21 (886 ft.). Registri del 1°, 5°-14°, 17°-19°, 21°, 25°, 36°, 68°, 70°, 71°, 76°, 77°, 79°, 80°, 83°, 306°, 331° e 349° reggimento artiglieria campale, 1921-43. Restituzioni e turni del 1st-83d Field Artillery Regiments, 1917-21.

391.2.5 Registri di unità di artiglieria costiera (1916-39)

Storia: Compagnie di artiglieria costiera rinumerate separatamente per ciascun Comando di difesa costiera dall'Ordine Generale 98, Dipartimento della Guerra, 26 luglio 1917. Ulteriori compagnie di artiglieria costiera organizzate, dall'Ordine Generale 21, Dipartimento della Guerra, 18 maggio 1922, dagli elementi residui dei reggimenti di artiglieria compositi (cavalleria, fanteria e artiglieria costiera) che era stata istituita dall'Ordine Generale 115, Dipartimento di Guerra, 29 agosto 1917, e sostanzialmente smobilitata dal 1919. Con l'Ordine Generale 8, Dipartimento di Guerra, 27 febbraio 1924, le compagnie riprogettarono le batterie e organizzarono nel 1°-16° e 65° Reggimento CAC, a cui si aggiunsero i Reggimenti 41°, 60°, e 61°-63° CAC, formati dalla ridenominazione dei battaglioni di artiglieria recanti gli stessi numeri.

Registri testuali: Registri delle compagnie di artiglieria costiera del Comando di difesa costiera, 1916-21 (105 piedi). Registri del 1st-75th Coast Artillery Corps Regiments, 1916-34 (237 ft.). Registri del 1°, 5°, 6°, 8°-11°, 13°, 15°, 16°, 51°, 53°, 61°-65°, 68°, 69°, 206° e 895° reggimento di artiglieria costiera, 1922-39. Registri delle bande reggimentali del corpo di artiglieria costiera, 1907-21. Registrazioni delle batterie 1st e 18th Sound Ranging, 1924-31.

391.2.6 Registri dei piantatori di mine dell'esercito americano

Storia: Army Mine Planter Service istituito nel Coast Artillery Corps dal War Department Bulletin 43, 22 luglio 1918, da compagnie minerarie e piantatrici di mine, che facevano parte del Coast Artillery Corps dal 1908.

Registri testuali: Corrispondenza generale e giornali di bordo del colonnello Albert Todd dei piantatori di mine dell'esercito degli Stati Uniti, 1920-21 Cyrus W. Field, 1908-20 Brig. Gen. Edmund Kirby, 1920-21 Colonnello Garland N. Whistler, 1920-21 Generale Samuel M. Mills, 1914-22 Maggiore Samuel Ringgold, 1919-22 John P. Story, 1920-21 e Generale Wallace F. Randolph, 1920- 21.

391.3 REGISTRI DELLA CAVALLERIA
1833-1941
259 lin. piedi

391.3.1 Registri della 1a divisione di cavalleria

Registri testuali: Corrispondenza e altri documenti, 1921-39.

391.3.2 Registri del 1°-6° reggimento di cavalleria

Storia: Reggimento di dragoni organizzato, marzo 1833 designato 1 ° reggimento di dragoni, 1836, quando il 2d dragoni (designato reggimento di fucilieri, marzo 1843-aprile 1844) è stato sollevato. Reggimento di fucilieri a cavallo organizzato, maggio 1846. Due reggimenti aggiuntivi, designati 1° e 2° Cavalleria, organizzati, marzo 1855. Sesto reggimento, designato 3° Cavalleria, sollevato, maggio 1861 e confermato da un atto del 29 luglio 1861 (12 Stat. 279). Con atto del 3 agosto 1861 (12 Stat. 289), il 1° e il 2° Dragoni, i Fucilieri a cavallo e il 1° e 2° Cavalleria furono rinominati rispettivamente 1°-5° Reggimento di Cavalleria e il vecchio 3° Cavalleria divenne il nuovo 6° Cavalleria. .

Registri testuali: Regimental, battaglione, squadrone, truppa (compagnia) e registri di distaccamento, comprese le lettere inviate e ricevute, corrispondenza, emissioni, elenchi, libri ed elenchi descrittivi, elenchi e ritorni di adunata, rapporti mattutini e storie, del 1 ° reggimento di cavalleria (e 1° Dragoni), 1833-1916 2° Reggimento Cavalleria (e 2° Dragoni e Fucilieri), 1837, 1907 3° Reggimento Cavalleria (e Fucilieri a cavallo), 1846-1918 4° Reggimento Cavalleria (e 1° Cavalleria), 1855-1919 5° Reggimento Cavalleria (e 2° Cavalleria), 1855-1920 e 6° Reggimento di Cavalleria (e 3° Cavalleria), 1861-1915. I documenti del 4° Cavalleria includono i documenti della spedizione sul fiume Powder, 1876. I documenti del 6° Cavalleria includono rapporti e corrispondenza relativi alle operazioni a Tientsin, in Cina, durante la Ribellione dei Boxer, 1900.

391.3.3 Registri del 3d Reggimento Dragoni

Storia: Cresciuto per il servizio nella guerra messicana, febbraio 1847. Sciolto, luglio 1848.

Registri testuali: Lettere inviate, aprile 1847-giugno 1848. Libro descrittivo del reggimento, 1847-48. Libri descrittivi dell'azienda, 1847.

391.3.4 Registri del 7°-10° reggimento di cavalleria

Storia: Organizzato con atto del 28 luglio 1866 (14 Stat. 332), con il 10° Cavalleria riservato ai soldati neri.

Registri testuali: Regimental, battaglione, truppa (compagnia) e registri di distaccamento, comprese le lettere inviate e ricevute, le emissioni, i registri di adunata, i libri descrittivi e le storie del 7° reggimento di cavalleria, 1866-1917 8° reggimento di cavalleria, 1866-1918 9° reggimento di cavalleria, 1867-1919 e 10th Cavalry Regiment, 1866- 1918. I documenti del 7th Cavalry includono i documenti di un distaccamento sulla spedizione di Yellowstone, 1873. I record del 10th Cavalry includono un diario dell'unità che documenta la partecipazione alla spedizione punitiva in Messico, 1916.

391.3.5 Registri dell'11°-15° reggimento di cavalleria

Storia: Organizzato ai sensi dell'Atto di riorganizzazione dell'esercito (31 Stat. 748), 2 febbraio 1901.

Registri testuali: Regimentali, squadroni e registri delle truppe (società), comprese le lettere inviate, i registri delle lettere ricevute, le emissioni, i libri descrittivi, i ruoli di raduno e i ritorni e gli album, dell'11° reggimento di cavalleria, 1901-15 12° reggimento di cavalleria, 1901-11 13° Reggimento di cavalleria, 1901-18 14° reggimento di cavalleria, 1901-18 e 15° reggimento di cavalleria, 1901-12.

391.3.6 Registri di reggimenti di cavalleria (1916-41)

Registri testuali: Registri dei reggimenti di cavalleria 1st-17th, 301st e 306th, 1916-21 (60 piedi). Registri del 3°-8°, 10°-12°, 14° e 121° reggimento di cavalleria, 1920-41.

391.4 REGISTRI DEGLI INGEGNERI
1846-1939
1.076 lire. piedi

Storia: Compagnia di genieri, minatori e pontonieri autorizzata con atto del 15 maggio 1846 (9 Stat. 12), nell'ambito del Corpo degli Ingegneri, cui si aggiunsero altre tre compagnie con atto del 3 agosto 1861 (12 Stat. 287), ed una quinta compagnia, con atto del 28 luglio 1866 (14 Stat. 332). Organizzato in battaglione di ingegneri dall'ordine generale 56, dipartimento di guerra, 1 agosto 1866. Trasferito in linea dell'esercito dall'ordine generale 36, dipartimento di guerra, 4 marzo 1899. Aumentato a tre battaglioni dall'ordine generale 22, dipartimento di guerra, febbraio 26, 1901, ai sensi dell'Army Reorganization Act (31 Stat. 748), 2 febbraio 1901, e organizzato in tre reggimenti e una compagnia di un battaglione a cavallo dall'Ordine Generale 22, Dipartimento di Guerra, 30 giugno 1916.

Registri testuali: Registri del battaglione e della compagnia, comprese le lettere inviate e ricevute, la corrispondenza, le emissioni, gli elenchi descrittivi, le storie, i ruoli di appello e le dichiarazioni mensili e sul campo, del 1° battaglione, 1846-1918 2° battaglione, 1901-17 e 3° battaglione, 1901-19 . Registrazioni di reggimenti e battaglioni di ingegneri, 1912-21 (1.000 piedi). Registri dei reggimenti 1st, 3d-7th, 9th-11th, 21st, 27th, 29th e 70th Engineer, 1919-39.

391.5 REGISTRI DELLA FANTERIA
1815-1942
2.286 lin. piedi

Storia: Esercito organizzato in sette reggimenti di fanteria, 1815, con l'8° reggimento di fanteria aggiunto, 1838. L'espansione della guerra messicana aggiunse otto reggimenti (designati 9°-16° fanteria), 1847, ma questi furono interrotti, 1848. Furono aggiunti due nuovi reggimenti (9° e 10°) , 1855, e altri nove reggimenti furono costituiti, maggio 1861 (11-19), confermati con atto del 29 luglio 1861 (14 Stat. 279). In una grande espansione sotto l'Ordine Generale 92, Dipartimento della Guerra, 23 novembre 1866, in base a un atto del 28 luglio 1866 (14 Stat. 332), i battaglioni 2d e 3d degli esistenti 11th-19th Infantry Regiments furono designati 20th-37th Reggimenti di fanteria, con quattro nuovi reggimenti (38th-41st) da composti di soldati neri e nuovi reggimenti di fanteria 42d-45th per i veterani feriti della guerra civile. Ridotto per consolidamento a 25 reggimenti, sotto l'Ordine Generale 17, Dipartimento della Guerra, 15 marzo 1869, con il 24 e il 25 che costituiscono la forza arruolata nera. Ampliato a 30 reggimenti dall'Atto di riorganizzazione dell'esercito (31 Stat. 748), 2 febbraio 1901.

391.5.1 Registri di divisioni e brigate di fanteria

Registri testuali: Corrispondenza generale, schede di registrazione e atti della corte marziale della 2a divisione provvisoria di fanteria, 1917. Ordini generali e sul campo emessi dalla 12a divisione provvisoria di fanteria, 1916-17. Registri delle divisioni di fanteria 1st-3d, 5th, 7th, 88th e 103d, 1923-40. Registri della 1a, 5a, 6a, 16a e 21a brigata di fanteria, 1923-39.

391.5.2 Registri di reggimenti di fanteria sollevati prima della Civile
Guerra, ad eccezione dei reggimenti formati esclusivamente per il servizio di guerra messicana

Registri testuali: Documenti di reggimento, battaglione, compagnia e distaccamento, comprese lettere inviate e ricevute, corrispondenza, ordini generali e speciali, libri descrittivi, resi e storie, del 1° reggimento di fanteria, 1827-1918 2° reggimento di fanteria, 1815-1920 3° reggimento di fanteria , 1822-1919 4° Reggimento Fanteria, 1821-1917 5° Reggimento Fanteria, 1821-1917 6° Reggimento Fanteria, 1817-1909 7° Reggimento Fanteria, 1842-1914 8° Reggimento Fanteria, 1838-1917 9° Reggimento Fanteria, 1862-1904 e 10° Reggimento Fanteria , 1855-1916.

391.5.3 Registri di fanteria raccolti per la guerra messicana

Registri testuali: Registri del 9°-16° reggimento di fanteria, 1847-48, comprese le lettere inviate e i libri descrittivi del reggimento e della compagnia.

391.5.4 Registri di fanteria sollevati nel maggio 1861

Registri testuali: Documenti di reggimento, battaglione, compagnia e distaccamento, comprese lettere inviate e ricevute, corrispondenza, emissioni, elenchi, elenchi di vittime e descrittivi, libri descrittivi e storie dell'11° reggimento di fanteria, 1861-69 12° reggimento di fanteria, 1861-1912 13° Reggimento di fanteria, 1861-1915 14° reggimento di fanteria, 1861-1913 15° reggimento di fanteria, 1861-1910 16° reggimento di fanteria, 1861-69 17° reggimento di fanteria, 1861-1913 18° reggimento di fanteria, 1861-1917 e 19° reggimento di fanteria, 1861-1919.

391.5.5 Registri di fanteria organizzati nell'esercito
espansione del 1866

Registri testuali: Documenti di reggimento, battaglione, compagnia e distaccamento, comprese lettere inviate e ricevute, corrispondenza, emissioni, elenchi e ritorni, libri ed elenchi descrittivi, storie e rapporti mattutini, del 20° reggimento di fanteria, 1866-1915 21° reggimento di fanteria, 1861 -1915 22° Reggimento Fanteria, 1865-1915 23° Reggimento Fanteria, 1861-1918 24° Reggimento Fanteria, 1861-69 25° Reggimento Fanteria, 1862-69 26° Reggimento Fanteria, 1862-69 27° Reggimento Fanteria, 1861-69 28° Reggimento Fanteria, 1864- 69 29° Reggimento di Fanteria, 1861-69 30° e 31° Reggimento di Fanteria, 1865-69 32° Reggimento di Fanteria, 1865-67 33° Reggimento di Fanteria, 1862-69 34° Reggimento di Fanteria, 1864-69 35° e 36° Reggimento di Fanteria, 1865-69 37° Reggimento di Fanteria , 1862-69 e 38°-45° reggimenti di fanteria, 1866-69.

391.5.6 Registri di fanteria organizzati per consolidamento
dei reggimenti esistenti nel 1869

Registri testuali: Regimental, battaglione e registri della compagnia, comprese le lettere inviate e ricevute, la corrispondenza, le emissioni, le storie, i ruoli di raduno e i ritorni e i libri descrittivi dell'11° Reggimento di Fanteria, 1869-1910 16° Reggimento di Fanteria, 1869-1919 24° Reggimento di Fanteria, 1869 -1916 e 25º reggimento di fanteria, 1869-1917.

391.5.7 Registri di reggimenti di fanteria organizzati nel 1901

Registri testuali: Regimental, battaglione e registri aziendali, comprese lettere inviate, registri di corrispondenza, emissioni e libri ed elenchi descrittivi, del 26° reggimento di fanteria, 1901-2, 1914 27° reggimento di fanteria, 1901-18 28° reggimento di fanteria, 1901-11 29° reggimento di fanteria Reggimento, 1901-14 e 30° Reggimento di Fanteria, 1901-7.

391.5.8 Registri di fanteria (1916-42)

Registri testuali: Registri dei reggimenti provvisori 1st-3d, 1918-19. Registri dei reggimenti di fanteria 1st-338th e 559th, 1916-21 (1.800 piedi). Registri dei reggimenti di fanteria 1st, 2d, 5th-8th, 10th-22d, 24th-30th, 33d-35th, 38th, 47th, 65th, 67th e 341st, 1921-42.

391.6 REGISTRAZIONI DI ALTRE UNITÀ
1847-48, 1867-1941
607 lin. piedi

391.6.1 Registri delle unità organizzate prima della prima guerra mondiale

Registri testuali: Libri descrittivi della compagnia del reggimento dei Voltigeurs e dei fucilieri a piedi degli Stati Uniti, 1847-48. Registri, comprese le lettere inviate e ricevute, le emissioni e gli elenchi descrittivi, delle società e dei distaccamenti di Signal Corps, 1867-75, 1902-10. Registri, comprese le lettere inviate e ricevute, i ruoli di appello, i libri e gli elenchi descrittivi e i rapporti mattutini, di compagnie e distaccamenti di scout indiani, 1872-99.Documenti, comprese le lettere inviate e ricevute, la corrispondenza generale, le emissioni, i ruoli di appello e i ritorni, del 1°-7° e 12° battaglione scout filippino, 1901-14 e 4°, 7°, 9°, 11°, 13°, 32°, 42° e 51° Compagnie scout filippine, 1901-17. Registri delle aziende di panetteria 1st-5th, 7th-12th, 44th, 101st, 102d, 112th, 301st-379th, 381th-410th, 412th-417th, 420th, 421st e 423d.

391.6.2 Registri di unità (prima guerra mondiale)

Registri testuali: Registri delle aziende 301, 302, 307, 308, 310, 312, 313, 315-323, 325, 326, 329-331, 336, 340-342 e 344-347, 1917-19. della 301a-343d Compagnie di guardia e fuoco, 1918-19. Record delle aziende di lavanderia mobile 1st-3d, 6th, 301st, 303d, 305th-307th, 309th-315th, 317th-323d, 325th-334th, 349th-354th, 356th, 504th, 510th, 512th, 514th, 529th e 530th , 1918-24. Registri dell'Unità di approvvigionamento medico n. 2 e varie società di depositi di forniture mediche e mediche sul campo, 1917-18. Registri del 1°, 6°-10°, 12°, 13°, 15°-17°, 19°-25°, 28°-31°, 33°, 34°, 40°, 41°, 43°, 44°, 56° e 58°-61° comando motore, 1918-21. Registri delle unità di riparazione motori 301st-313th, 320th-322d e 327th-329th, 1918-20. Registri delle società di trasporto automobilistico, 1917-23. Record del 1°-3°, 6°, 7°, 11°, 18°, 36°, 51°, 55°, 56°, 60°, 63°, 87°, 102°, 103°, 105°, 110°, 118°, 119°, 201°, 398°, 399°, 402°, 411° , 413-416, 418-421, 431-433, 435, 442, 445-448, 451-456, 458, 462-474, 495-497, 499-506, 509-512, 533-548, 550 e 571-576th Motor Truck Companies, 1916-22. Registri delle 13th-145th Ordnance Depot Company, 1918-19. Registri della 108th Ordnance Depot Company, Camp Sherman, OH, 1918-22. Registri delle società di deposito di ordigni provvisori dall'8° al 43°, 1918-19. Registri delle 1st-59th Ordnance Guard Company, 1918-19. Registri vari delle 1st-4th Ordnance Reinforcement Detachment Companies, 1918. Registri del 301st-304th, 306th, 308th-313th, 315th-318th, 320th, 324th, 325th Depositi ausiliari di rimontaggio 327, 328, 330, 331 e 333, 1917-21. Registri dei battaglioni 401-435th, 437th-439th, 441st-449th e 551st Reserve Service (Laboratorio), 1918-39. Registri delle società di salvataggio 1a-7a, 10a-14a, 16a e 21a, 1918-24. Registri delle società di servizi 1st-21st, 25th, 27th-30th, 32d-37th, 39th-44th, 46th-48th e 54th-57th (segnale), 1917-33. Registri dei battaglioni di guardia degli Stati Uniti 1st-43d e 45th-48th, 1917-19.

391.6.3 Registri di unità (dopo la prima guerra mondiale)

Registri testuali: Registri del 1° e 2° reggimento chimico, 1934-39. Registri della 1a-7a unità di abbigliamento e bagno, 1920-24. Registri del 1°, 11°, 16° e 323° Reggimento Medici, 1938-39. Registri del 1°, 3°, 5°, 6°, 8° e 10° Azienda motociclistica e del 1° e 2° Reggimento Motociclistico Provvisorio, 1920-30. Registri delle compagnie di artiglieria 1a, 2a, 9a, 10a, 72d e 73d, 1925-39. Registri delle sezioni di riparazione motori 19th, 80th, 82d, 84th, 87th, 89th, 92d, 93d e 97th-100th, 1919-23. Registri della 10th Ordnance Service Company, 1937-39. Registri della 1a-28a società di fornitura di ordigni, 1918-19. Registri del 3d, 54th, 55th e 71st Quartermaster Regiments, 1923-39. Registri della 1a, 3a, 7a, 18a e 51a compagnia di segnali, 1924-39. Registri della 3d Signal Service Company, Boston, MA, 1929-41. Registri di truppe speciali, divisione hawaiana, 1922-23. Registri del 2°, 17° e 18° Battaglione Carri, 1921-31 6° Compagnia Carri, 1919-30 11° Compagnia Carri, 1921-22 e 7° e 8° Plotone Carri, 1921-27. Registri della 5a, 20a, 25a e 26a compagnia di carri, 1920-35.

391.7 SCHEDE CARTOGRAFICHE (GENERALI)
1869-1941
76 articoli

Mappe: Marce su strada, percorsi tra riserve militari e aree di manovra principalmente negli stati occidentali, effettuate durante le esercitazioni di addestramento da parte di un certo numero di corpi e divisioni e reggimenti di fanteria, cavalleria e artiglieria da campo, 1869-1941.

391.8 IMMAGINI FISSE (GENERALI)
1850-1950
1.605 immagini

Stampe fotografiche (1.604 immagini): Fort Wingate, NM, e vedute del sud-ovest, inclusi pueblos e indiani, 1866-80, alcune di J.K. Hillers, 1879 (FW, JKH 48 immagini). Isole Filippine e leader insorti, 1896-1906 (PI, 60 immagini). Ufficiali e soldati del 4°, 10°, 15°, 17° e 19° reggimento di fanteria e del 1°, 2°, 4°-6°, 9° e 10° reggimento di cavalleria, 1850-1950 (IN, CA 1.494 immagini). Batteria C, 144a artiglieria da campo, California National Guard, 1939 (AR, 1 immagine). Squadra di baseball della Ben Johnson League, Junction City, KS, 1939 (M, 1 immagine).

Dipinti (1 immagine): Acquerello di Alexander Hamilton come soldato della guerra rivoluzionaria, Compagnia provinciale, Artiglieria di New York, ca. 1776, da D.W.C. Cascate, 1923 (AR).

Nota bibliografica: versione web basata su Guide to Federal Records negli Archivi nazionali degli Stati Uniti. Compilato da Robert B. Matchette et al. Washington, DC: National Archives and Records Administration, 1995.
3 volumi, 2428 pagine.

Questa versione Web viene aggiornata di volta in volta per includere i record elaborati dal 1995.


I tornanti più famosi del mondo

Alcune delle strade più panoramiche del mondo hanno una serie di tornanti che salgono e scendono lungo il fianco della montagna. Un tornante è una curva con un angolo interno molto acuto, che rende necessario per un veicolo in arrivo una svolta di quasi 180° per continuare sulla strada.

Le strade che salgono le montagne si formano in tornanti, una curva a gomito in una strada in forte pendenza. Queste curve, note anche come tornanti, sono chiamate tornanti perché somigliano a una forcina/forcina. Sono spesso costruiti quando un percorso sale o scende un ripido pendio.
Una rapida ricerca in Internet mostra alcune delle strade più comuni, quelle che tutti conoscono: Alpe d'Huez nelle Alpi francesi, famosa per i suoi 21 tornanti Lysevegen, famosa per i suoi 27 tornanti la strada Trollstigen, famosa per i suoi 11 curve caratteristiche. Ma ci sono strade con di più. Molto di piu. Alcune strade seguono una serie di curve senza fine. E non sono mostrati nelle pagine Internet. Ecco l'elenco di alcuni dei tornanti più famosi:

Il passo più spettacolare e importante tra Cile e Argentina è il Paso de los Libertadores, noto anche come Paso del Cristo Redentor, in particolare il tratto che i locali lo chiamano, a ragione, Los Caracoles (Passo delle lumache). È uno dei strade più panoramiche del mondo . Il passo raggiunge un'altitudine di 3.200 m (10.499 piedi) sopra il livello del mare. Il versante argentino risulta essere una dolce salita, su rilassata attraverso aspri paesaggi montani della zona fino al buco nell'ingresso del tunnel.

Il Passo dello Stelvio (in tedesco Stelvio) è un valico di alta montagna a 2.757 m (9.045 piedi) sul livello del mare, situato nelle Alpi dell'Ortles in Italia tra Stelvio in Alto Adige e Bormio in provincia di Sondrio. È uno dei strade di montagna più alte d'Europa. La strada stessa è una meraviglia di abilità ingegneristica, le esilaranti sezioni tortuose chiedono di essere guidate da autisti esperti per il loro bene. La strada che supera il passo è particolarmente impegnativa da percorrere per la presenza di 48 tornanti, con la strada che diventa in alcuni punti eccessivamente stretta e alcune salite molto ripide. Con angoli di 180 gradi da far rizzare i capelli, solo una mossa sbagliata e potresti ritrovarti a superare la bassa barriera di cemento e giù per il fianco delle Alpi.

Il Col du Chaussy è un valico di alta montagna, situato a 1.533 m sul livello del mare, lungo la strada D77B, nel dipartimento della Savoia nella regione del Rodano-Alpi nel sud-est della Francia. I Lacets de Montvernier – o Hairpins of Montvernier – sono un sorprendente pezzo di ingegneria stradale di montagna. Si sale bruscamente attraverso 17 tornanti ben accatastati l'uno sull'altro in soli 3 km. È una strada improbabile aggrappata al bordo della scogliera. È uno dei strade più panoramiche del mondo.

Jacob's Ladder è il nome della salita ripida e ripida in una ripida e stretta strada a zig-zag a Ben Lomond Ranges, in Tasmania. La strada sale fino al monte Ben Lomond, ad un'altitudine di 1.570 metri (5.150 piedi) sul livello del mare. La strada non è asfaltata e l'ultima salita sulla scala di Giacobbe fino all'altopiano è ripida. Il bivio per Ben Lomond è a 42 chilometri da Launceston via St Leonards sulla Blessington Road. 14 chilometri lungo una strada sterrata ben fatta, Jacobs Ladder è raggiunta sotto imponenti scogliere di dolerite. Un disco spettacolare poi sale Jacobs Ladder. Ed è in questi tipi di ambienti che il tuo veicolo è suscettibile a tutti i tipi di danni e, a volte, la protezione più semplice contro questi elementi è una copertura per auto Australia la polvere o l'umidità dell'Europa non hanno alcuna possibilità contro di essa. Con un semplice telo copriauto, puoi proteggere il tuo veicolo anche sui terreni più accidentati. Visita qui per maggiori informazioni sul tipo di copertura per auto di cui hai bisogno o clicca qui per vedere tutte le diverse varietà disponibili

Pericolosa strada di montagna tortuosa che raramente consente velocità superiori a 30 km/h., situata in Montenegro, con una lunghezza totale di 38 km, tra le città di Cetinje e Kotor. La strada è per lo più una stretta strada a una corsia che offre viste mozzafiato di Cattaro dall'alto. La parte più famosa della strada è un tratto di 8,3 km, piuttosto ripido, con 16 tornanti. Lungo questo tratto la strada inizia a quota 458 m sul livello del mare e termina a 881 m. Su questa distanza, il dislivello è di 423 metri. La percentuale media è del 5,09%.

Passo San Boldo è un passo di montagna situato tra le città di Trichiana e Tovena (Cison di Valmarino) in Veneto, Italia, ad un'altitudine di 706 m (2.316 piedi) che si trova nella parte settentrionale delle Alpi italiane. La parte più famosa della salita è un breve tratto di 700m con 7 tornanti.

SC-438 è il nome della salita ripida e ripida in una ripida e stretta strada a zig-zag nella Serra do Rio do Rastro, una catena montuosa situata a Lauro Müller, nel sud-est dello stato di Santa Catarina, nel sud del Brasile. La strada ha paesaggi notevoli e dirupi profondi. È un percorso ridicolmente a zigzag che si snoda tra cascate, canyon e paesaggi spettacolari dall'inizio alla fine. La strada sale ad un'altitudine di 1.460 metri (4.790 piedi) sul livello del mare. Nelle zone più alte di questo luogo, l'Oceano Atlantico, situato a circa 100 km (62 mi) di distanza, può essere individuato nelle giornate limpide.

Il Col de Braus è un passo di montagna a un'altitudine di 1.002 m (3.287 piedi) sul livello del mare, situato nel dipartimento delle Alpi Marittime nel sud-est della Francia. L'ampia strada per raggiungere la vetta, chiamata D2204, ha una buona superficie, molti tornanti e curve di 180 gradi e include alcuni tornanti sovrapposti splendidamente progettati con alcune viste incredibili. Questo colle è il cancello principale per Col de Turini, la famosa tappa del Rally di Montecarlo. La strada è famosa perché ci sono diversi tornanti murati ordinatamente impilati l'uno sull'altro e tenuti in posizione da mura che potrebbero fungere anche da fortificazioni medievali.

Sani Pass è un passo di alta montagna ad un'altitudine di 2.876 m (9.400 piedi) sopra il livello del mare, situato all'estremità occidentale della provincia di Kwa Zulu-Natal in Sudafrica, sulla strada tra Underberg e Mokhotlong, nel Lesotho. È una strada notoriamente pericolosa, che richiede l'uso di un veicolo 4x4. È una serie di curve tortuose, tornanti, discese a strapiombo e paesaggi strabilianti. Il Sani Pass pass è stato costruito negli anni '50 e rimane una guida impegnativa in veicoli 4x4 con tutto il dramma, il paesaggio, il maltempo e le condizioni insidiose che ci si aspetta da un passaggio con questa altitudine

Forcella Lavardet è un passo di alta montagna nella catena delle Dolomiti-Alpi, ad un'altitudine di 1.542 m (5.000 piedi) sul livello del mare, situato nel comune di Vigo di Cadore (Italia). La strada presenta 14 tornanti bruschi che sembrano adagiarsi l'uno sull'altro, salendo gradualmente fino alla sommità del passo. La strada, con alcuni tratti sterrata e sterrata, che collega Canale di Gorto e Campolongo, è chiusa al traffico dopo alcuni torrenti e stacchi, ma è percorribile in bicicletta, e comprende alcuni dei tornanti più incredibili delle Alpi Carniche. Si chiama Strada statale 465 della Forcella Lavardet e di Valle San Canciano 465 ed era una vecchia strada militare.

Il passo Serra da Leba è un passo di alta montagna a un'altitudine di 1.845 m (6.053 piedi) sul livello del mare, situato nella provincia di Huíla, in Angola. La strada per la cima è asfaltata e piuttosto ripida. La parte più famosa della salita è un breve tratto di 1,7 km, con 7 tornanti. La superficie della strada è asfaltata e possono essere necessarie catene o pneumatici da neve durante tutto l'anno. Situata vicino alla città di Lubango, Serra da Leba è famosa per la sua altitudine, per la sua bellezza e anche per la strada del passo.

Il Passo Portachuelo Llanganuco, a un'altitudine di 4.767 m (15.639') sul livello del mare, è forse la porta d'ingresso più significativa del Parco Nazionale Huascaran, in Perù. Il tratto più famoso della strada fino al passo è lungo 8,5 km. Su questa distanza, la strada comprende 28 tornanti e il dislivello è di 527 metri. La percentuale media è del 6,2%.

Il Burr Trail è una pista sterrata situata nello Utah, negli Stati Uniti, con una lunghezza di 68 miglia (109 km), che si snoda attraverso porzioni spettacolari del Grand Staircase Escalante National Monument, del Capitol Reef National Park e della Glen Canyon National Recreation Area. Sebbene con tempo asciutto sia facilmente accessibile alle autovetture, il tempo umido può rendere la strada impraticabile anche per i veicoli a 4 ruote motrici.


Lago Sangetsar

Il lago Sangetsar è un lago di alta montagna ad un'altitudine di 3.708 m sopra il livello del mare situato nel distretto di Tawang, nella parte nord-occidentale dell'Arunachal Pradesh in India. È uno dei laghi d'alta quota più remoti dell'India. Spesso conosciuto come lago Madhuri, la strada è terribile. Solo 4x4. Aspettati una stretta strada sterrata, non protetta da guardrail. Uno richiede un permesso speciale dall'ufficio del Commissario distrettuale (DC) situato a Tawang per visitare questo lago. Solo i cittadini indiani sono ammessi qui. Questo lago si è formato durante il terremoto del 1973. Partendo da Zemithang, la strada ha 52 tornanti.

Con una lunghezza di 1,7 km e una pendenza del 20%, Stalheimskleiva è una delle strade più ripide del Nord Europa. Situata in Norvegia, questa strada a una corsia ha 13 tornanti ed è stata costruita da lavoro manuale tra il 1842 e il 1846. La strada Stalheimskleiva corre su un crinale tra due cascate che possono essere viste entrambe dalla strada. È aperto tranne durante la stagione invernale. È incredibilmente stretto, quindi le velocità vengono spesso ridotte quando le auto fanno i tornanti.

Lo Tsugaru Iwaki Skyline è una delle unità più impegnative sulla Terra. Situata in Giappone, questa strada con 66 tornanti ti farà venire il mal d'auto solo a guardarla. Questa strada panoramica a pedaggio va dai piedi del Monte Iwaki fino all'ottava stazione, a 1.247 metri (4.091 piedi) sul livello del mare. La strada a zig-zag è aperta da metà aprile a fine ottobre ed è sconsigliata se i passeggeri sono inclini al mal d'auto. Il cancello è aperto dalle 8:00 alle 16:30. (Strada chiusa dalle 17:00). Non è consentito l'accesso alle biciclette anche quando la strada è aperta. La pendenza media è dell'8,66% con tratti fino al 10%.

Immerso nell'Himalaya occidentale nella regione del Ladakh dello stato indiano del Jammu e Kashmir, il giro sulle montagne russe Gata Loops è una serie di 22 tornanti che ti portano in cima a Nakeela La. Si dice che questi anelli siano infestati dal fantasma di un camionista morto. I loop sono 10,3 km e ogni loop è compreso tra 300-600 metri. Gli anelli più lunghi sono gli ultimi due di 800 metri e un chilometro e mezzo rispettivamente. Le strade angolari sopraelevate facilitano il passaggio dei camion carichi. Ci sono scorciatoie attraverso i circuiti, ma solo i piccoli veicoli possono attraversarli.

Situata in Perù, la strada è sterrata e piuttosto stretta. La parte più impegnativa della strada è un insieme di 52 tornanti in soli 10,4 km, salendo da 3.075 m a 3.894 m sul livello del mare. La pendenza media è del 7,87%, con alcuni tratti fino al 15%.

Babusar Pass è un passo di alta montagna ad un'altitudine di 4.173 m (13.691 piedi) sopra il livello del mare. Il passo è il punto più alto della valle di Kaghan, in Pakistan. Il passo collega la valle di Kaghan tramite il Thak Nala con Chilas sulla Karakoram Highway (KKH). Da metà luglio a fine settembre la strada oltre Naran è aperta fino al passo Babusar. Tuttavia, il movimento è limitato durante la stagione dei monsoni e in inverno, ma può essere chiuso in qualsiasi momento quando l'accesso non viene sgomberato dalla neve.

La strada tra Kallikratis e Kapsodasos è una salita ripida e ripida in una ripida e stretta strada a zig-zag nel sud-ovest di Creta, in Grecia. La strada comprende un tratto famoso (2,1 km) con 7 tornanti e piuttosto ripido (8,95%). Questa tortuosa strada di montagna che raramente consente velocità superiori ai 30 km/h, è lunga 11 km e il tempo previsto per percorrere l'intero percorso è di circa 24 minuti, con 27 tornanti che ti porteranno dal livello del mare a 800 metri di altezza.

Moldo-Ashuu è un passo di alta montagna ad un'altitudine di 3.346 m sopra il livello del mare, situato nelle montagne Tian Shan della provincia di Naryn, in Kirghizistan. Si dice che sia uno dei passi più belli del paese. La strada per la vetta è sterrata. Solo vetture 4x4. La strada corre lungo il canyon del fiume Kurtka. Di solito è chiuso da novembre a marzo.

Curvas de Huanchaca è una raccolta di 24 tornanti nella Route 3SF sterrata, nel sud-est del Perù, vicino alla Valle dell'Urubamba della catena montuosa delle Ande. Questo tratto di strada, con una lunghezza di 9,8 km, inizia a 2.261 m sul livello del mare e sale fino a 2.900 m. La salita della Curvas de Huanchaca è lunga 9,8 km. Su questa distanza, il dislivello è di 639 metri. La percentuale media è del 6,5%. La superficie della strada è ghiaia e sabbia.

Lowari Pass è un passo di alta montagna ad un'altitudine di 3.118 m (10.230 piedi) sopra il livello del mare, situato a Khyber-Pakhtunkhwa, in Pakistan. La strada sul passo si chiama N45 e collega Dir e Chitral, e si snoda attraverso le regioni tribali al confine con l'Afghanistan. La strada è conosciuta tra i locali come Hell's Road. È stata costruita dagli inglesi ed è una strada dove anche il minimo errore può essere fatale. Il passo è chiuso dalla neve da fine novembre a fine maggio di ogni anno.

N6 è una strada asfaltata situata nello Yemen centrale, con una lunghezza di 52,1 km. La strada (chiamata anche R4234) risale il Passo del monte Lawdar, ad un'altitudine di 2.267 m sul livello del mare. La strada ha 34 tornanti. Questa strada asfaltata inizia a Lawdar, una città e sede del distretto di Lawdar nello Yemen sud-occidentale, a un'altitudine di 983 m sopra il livello del mare.

Le strade a zigzag a tre livelli sono probabilmente la strada più vertiginosa del mondo.Situata nello stato indiano del Sikkim, tra le montagne dell'Himalaya, la strada comprende più di 100 tornanti in soli 30 km. È uno dei strade più panoramiche del mondo. Questa strada a spirale si trova vicino a Zuluk o Dzuluk, un piccolo villaggio situato lungo la storica Via della Seta dal Tibet all'India, sul terreno accidentato dell'Himalaya inferiore nel Sikkim orientale. Ci sono praticamente dislivelli lungo l'intero percorso e abbastanza tornanti da far girare la testa a un derviscio rotante.

Il Col de Tende (o Colle di Tenda) è un valico di alta montagna a un'altitudine di 1.870 m (6.135 piedi) sul livello del mare, situato nelle Alpi, al confine tra Francia e Italia. In 7 km questa fantastica strada comprende più di 48 tornanti. Ci sono forti lungo la linea di cresta in entrambe le direzioni. È uno dei strade di montagna più alte delle Alpi. La prima parte della strada è asfaltata, ma poi si trasforma in ghiaia e sabbia in un tratto accidentato e ricco di tornanti a metà salita. Il passo separa le Alpi Marittime dalle Alpi Liguri. Collega Nizza e Tende nelle Alpi Marittime con Cuneo in Piemonte. Al volante della tua auto a noleggio, questo percorso ti vedrà affrontare un percorso piuttosto emozionante attraverso una serie di tunnel e tagli attraverso le Alpi Marittime e in Francia.

La 24-Zig Road è una delle strade più spettacolari della Cina. Questa tortuosa strada di montagna si trova vicino alla città di Qinglong nella provincia di Guizhou, nel sud-ovest del paese. La strada è sterrata. Fu costruito durante la seconda guerra mondiale e svolse un ruolo importante nell'approvvigionamento della Cina durante la guerra per aiutare a resistere all'invasione giapponese. Attualmente la strada non è più in uso attivo ma è ancora utilizzata come scorciatoia da moto e tre ruote.

L'autostrada Hana è una delle strade più panoramiche del mondo . Situata a Maui, la seconda più grande delle isole Hawaii, la strada è lunga 52 miglia (84 km). Passerai 617 tornanti da brivido, 56 ponti a una corsia e tonnellate di cascate mentre ti allontani dalla civiltà. Questo tornante simile a un serpente su una strada stretta e deformata collega Kahulu i con la città di Hāna. Questa tortuosa strada costiera offre un perfetto antidoto ai capricci degli inverni continentali e una completa fuga dalla vita quotidiana. Dovrai navigare attraverso e circa 600 tornanti, 54 ponti a una corsia, ripide scogliere, rocce che cadono e persino alcuni indicatori di miglia confusi che si ripristinano. Inoltre piove spesso. Serpeggiando tra cascate, spiagge, ponti e spettacolari viste sull'oceano, i 600 tornanti e i 54 ponti ne fanno uno dei più impegnativi.

La strada Aristi - Papingo è una strada molto panoramica nell'unità regionale di Ioannina, nell'Epiro, in Grecia, che attraversa le montagne del Pindo. Durante la discesa sarai ricompensato con la vista di un paesaggio montuoso ricoperto di foreste a perdita d'occhio. La strada collega i paesi di Aristi e Papingo. È una strada ripida e tortuosa che ti porta lentamente oltre il fiume Voidomatis. La strada comprende chilometri di panorami mozzafiato attraverso tornanti tortuosi, altitudini elevate e pendenze ripide. È asfaltato e comprende 23 tornanti. I panorami sono mozzafiato, ma questi sottili accenni ad ogni curva ti ricordano di tenere gli occhi sulla strada.

La Road 663 è una delle strade più spaventose del mondo. Situata vicino alla città di Llata, nella regione di Huanuco in Perù, la strada è larga abbastanza per un solo veicolo e in molti punti è delimitata da un dislivello di 300 metri non protetto da guard-rail. La strada è lunga 12,3 km. È ghiaia. Le parole non possono descrivere la strada e le immagini non le rendono giustizia. Carretera 663 segue il fiume Marañon. La strada è in condizioni pessime e richiede nervi saldi per affrontarla.

Il Passo dello Spluga è un valico internazionale di alta montagna, a un'altitudine di 2.115 m (6.939 piedi) sul livello del mare, al confine tra Svizzera e Italia. È uno dei strade di montagna più alte delle Alpi. Una serie di tornanti e splendidi panorami rendono questo luogo da vedere e da guidare. Il passo collega la valle svizzera Hinterrhein e Splügen nel Canton Grigioni con la Valle Spluga e Chiavenna nella provincia italiana di Sondrio. La strada che attraversa il passo, la SS36, prosegue verso il Lago di Como. Vicino alla cima, diventano visibili alcune viste incredibili delle lontane cime e valli innevate. Il passo era già in uso in epoca romana. Questo passo gode di grande considerazione tra i ciclisti, soprattutto per il difficile ed emozionante versante sud. Ci sono acqua e ristoranti sul lato sud, se hai bisogno di fermarti.

La famosa strada turistica Lysevegen a Forsand in Ryfylke (FV500) è una strada montuosa tortuosa che va da Lysebotn più interna nel Lysefjord a Sirdal, con una lunghezza di 29 km (18 mi.) Questa è una strada impressionante nelle alte montagne di Rogaland e Vest Agder in parte a carreggiata unica con posti di passaggio - con paesaggi e condizioni atmosferiche impressionanti. Questa strada, situata nella contea di Rogaland nel sud-ovest della Norvegia, ha il suo punto più alto nel lago Andersvatn, ad un'altitudine di 932 m (3057 piedi) sul livello del mare. In cima alle curve c'è Øygardstølen che ha un parcheggio, un edificio di servizio per i viaggi a Kjerag e servizi di ristorazione.

Il Passo del San Gottardo è un passo di alta montagna situato nella Svizzera centrale, a un'altitudine di 2.091 m (6.860 piedi) sul livello del mare. La prima strada per il passo fu aperta nel 1830 e collega Airolo nel Canton Ticino e Göschenen nel Canton Uri. Una rapida occhiata alla mappa, alle sue discese vertiginose e ai suoi meandri tortuosi, conferma che questo non è un clamore. Mentre la strada si spiana in cima al passo, i cartelli ti indirizzeranno al Museo Nazionale del Gottardo, che ti insegnerà la storia del passo e gli sforzi per renderlo più facilmente percorribile nel corso degli anni. L'antico ospizio a lato della strada ospita oggi il coinvolgente Museo Nazionale del San Gottardo (maggio-ottobre tutti i giorni 9-18 Fr.8 SMP), che ripercorre la storia del valico con plastici, rilievi, dipinti e diapositive audiovisive.

La Old Kunyi Road è una delle strade più impegnative in Cina. Ha 26 tornanti in poco più di 2,1 km di lunghezza. Situata nella provincia dello Yunnan, questa strada sterrata è davvero fantastica. C'è una brusca svolta ogni pochi metri. È una delle strade più tortuose del paese. Molti locali nemmeno lo sanno. La strada è piuttosto ripida. È lungo 2,1 km e il dislivello è di 139 m. La pendenza media è del 6,6%.

Situata nel dipartimento della Savoia nella regione dell'Alvernia-Rodano-Alpi nel sud-est della Francia, la strada D80 è lunga 10,3 km e collega le città di Villargondran, a 700 m sul livello del mare, e Albiez-le-Jeune, a 1.367 mslm una sezione di 38 tornanti. È piuttosto stretto e ripido, con una pendenza media del 7%, con diverse rampe oltre il 10%.


54º reggimento del Massachusetts

Fotografia del colonnello Robert Gould Shaw

Il 54th Massachusetts Volunteer Infantry Regiment è meglio conosciuto per il suo servizio alla guida del fallito assalto dell'Unione a Battery Wagner, una fortificazione confederata di terra sull'isola di Morris, il 18 luglio 1863. Questa è stata una delle prime grandi azioni in cui i soldati afroamericani hanno combattuto per l'Unione nella guerra civile americana. Il coraggio dei soldati della 54a convinse molti politici e ufficiali dell'esercito del loro valore, spingendo l'ulteriore arruolamento di soldati neri.

Reclutare il 54esimo Massachusetts

Il governatore John A. Andrew del Massachusetts, un abolizionista, organizzò con entusiasmo la creazione del reggimento in seguito alla proclamazione di emancipazione. Uffici di reclutamento furono aperti in tutti gli Stati Uniti e persino in Canada poiché il Massachusetts non aveva una popolazione nera libera sufficientemente ampia per riempire il reggimento. Il reclutamento ebbe un tale successo che furono radunati abbastanza uomini per formare non solo il 54º reggimento ma anche un secondo reggimento di fanteria nera, il 55º Massachusetts.

Il governatore Andrew cercò anche ufficiali bianchi con simili opinioni anti-schiavitù per guidare il reggimento, incluso il capitano Robert Gould Shaw del 2 ° reggimento di fanteria del Massachusetts. Shaw, laureato ad Harvard, aveva già assistito a un combattimento ed era stato ferito nella battaglia di Antietam. Shaw e altri ufficiali addestrarono gli uomini del 54th da marzo fino alla fine di maggio 1863. Il 28 maggio 1863 il 54th ricevette i suoi colori, marciando attraverso Boston, e caricato sul trasporto demolizione per il loro viaggio verso sud. Si stima che circa ventimila persone siano venute a vedere la loro marcia, tra cui anche gli abolizionisti. Mentre il 54esimo marciava sul luogo del massacro di Boston del 1770 dove era caduto Crispus Attucks, si misero a cantare "John Brown's Body".

"Il 54 ° reggimento del Massachusetts, sotto la guida del colonnello Shaw nell'attacco a Fort Wagner, Morris Island, Carolina del Sud, nel 1863", murale presso l'edificio Recorder of Deeds, Washington DC

La lotta per Wagner

Inizialmente incaricato dei dettagli del lavoro manuale, il 54th non vide una vera azione fino a una schermaglia con le truppe confederate sull'isola di James il 16 luglio 1863. La battaglia di Grimball's Landing servì come diversivo per il successivo attacco a Battery Wagner e fornì anche gli uomini del 54 ° con esperienza di combattimento.

La sera del 18 luglio, cinquemila soldati dell'esercito americano iniziarono a marciare nell'oscurità verso Battery Wagner, che si trovava in un silenzio inquietante in lontananza. L'alto comando dell'Unione prevedeva una vittoria come artiglieria dell'Unione dalle batterie costiere e a bordo della flotta del contrammiraglio John A. Dahlgren aveva martellato la guarnigione confederata in preparazione dell'assalto. Difendendo Morris Island, il generale di brigata William Taliaferro della Virginia comandava circa 1.800 confederati, in rappresentanza di unità della Carolina del Sud, della Carolina del Nord e della Georgia, tutti determinati a respingere l'atteso attacco dell'Unione. A guidare l'attacco dell'Unione c'erano gli uomini del 54º reggimento del Massachusetts sotto il comando del colonnello Robert Gould Shaw. Sebbene molti stati del nord fossero rappresentati sul campo, il 54th si distinse come uno dei primi reggimenti afroamericani a vedere grandi combattimenti durante la guerra. Pronti a dimostrare il loro coraggio e il loro portamento militare, proseguirono fino a raggiungere un centinaio di metri dalla linea confederata, a quel punto fu dato l'ordine di caricare. Quasi immediatamente, i cannoni del sud aprirono il fuoco, squarciando i ranghi dell'Unione con effetti devastanti. Fermato temporaneamente dal fuoco intenso, Shaw radunò i suoi uomini e li condusse attraverso il fossato e su per il pendio.

Una volta raggiunta la cima, i soldati confederati li impegnarono in un combattimento corpo a corpo. In questo momento climatico, Shaw è stato ucciso da una raffica confederata, pochi istanti dopo aver gridato ai suoi uomini "Avanti Fifty-Fourth!" gli uomini del 54th continuarono il combattimento anche in mezzo a pesanti perdite. Il 54 ° ha subito circa il 42% delle vittime in un'orribile battaglia contro una posizione fortemente difesa. Di 600 uomini, più di 280 sono stati uccisi, feriti, catturati e/o dispersi e presunti morti. Dietro di loro, unità di New York, Connecticut, New Hampshire, Maine e Pennsylvania si spinsero in avanti nel tentativo di capitalizzare l'assalto del 54esimo. I duri combattimenti sono continuati per diverse ore. Le truppe dell'Unione sono state in grado di penetrare brevemente nella stessa Wagner, ma non hanno potuto sfruttare la loro svolta a causa di determinati contrattacchi confederati e del vasto fuoco di artiglieria. Infine, nelle prime ore del 19 luglio, le truppe dell'Unione si ritirarono e la feroce battaglia terminò.

Significato

A causa del valore dimostrato dagli uomini del 54th, l'esercito degli Stati Uniti aumentò il numero di arruolamenti neri in modo che nel 1865 quasi duecentomila afroamericani avevano prestato servizio dal 1863 al 1865, comprendendo circa il dieci percento dei soldati americani che prestarono servizio nel Esercito degli Stati Uniti durante la guerra civile. Il 54º reggimento del Massachusetts non solo ha combattuto i confederati sul campo, ma ha anche raccolto la richiesta di parità di retribuzione e ha combattuto contro la discriminazione da parte del governo degli Stati Uniti.

Fotografia di William Carney con medaglia d'onore

Sergente William H. Carney

Il sergente William H. Carney, nato schiavo in Virginia, si stabilì a New Bedford, nel Massachusetts, dopo essere fuggito dalla schiavitù attraverso la Underground Railroad. Mentre prestava servizio con il 54 °, è stato gravemente ferito nell'assalto a Wagner e ha salvato i colori nazionali dopo la caduta del portacolori. "Veloce come un pensiero", raccontò Carney anni dopo, "buttai via la mia pistola, presi i colori e mi diressi verso la testa della colonna". Carney ha proclamato ai compagni sopravvissuti del 54th: "Ragazzi, ho fatto solo il mio dovere, la cara vecchia bandiera non ha mai toccato il suolo". Il 23 maggio 1900 il presidente Theodore Roosevelt assegnò a Carney la Medaglia d'Onore del Congresso per il suo valore 37 anni prima, diventando il primo afroamericano a ricevere l'onore.

Il 54esimo Massachusetts dopo Battery Wagner

Il 54 ° ha continuato a servire sulla costa sud-est per il resto della guerra. Sebbene la maggior parte del suo servizio abbia avuto luogo nel porto di Charleston, il reggimento ha visto anche il servizio in una significativa campagna in Florida nel 1864, dove ha respinto l'attacco dei Confederati, proteggendo la ritirata dell'Unione all'indomani della sconfitta dell'Unione nella battaglia di Olustee in Florida. Hanno anche combattuto a Honey Hill e Boykin's Mill, nella Carolina del Sud, negli ultimi mesi della guerra. Il reggimento fu ritirato dal servizio a Mount Pleasant, nella Carolina del Sud, il 20 agosto 1865.

Fotografia dello Shaw Memorial di Augusto St. Gauden

Ricordando il 54esimo Massachusetts

Il monumento in bronzo ad altorilievo di Augustus Saint-Gauden sul Boston Common nel centro di Boston ha immortalato il colonnello Shaw e gli uomini del 54esimo Massachusetts. Il bassorilievo è stato svelato nel 1897 ed è ora parte del Boston African American National Historic Site.

Commissionato da un gruppo di privati ​​cittadini, Saint-Gaudens immaginò per la prima volta una statua equestre solitaria del colonnello Shaw. La famiglia di Shaw incoraggiò Saint-Gaudens ad adottare un approccio diverso e il lavoro risultante commemorò non solo il famoso colonnello del reggimento, ma anche i soldati che comandava, un concetto rivoluzionario per il periodo di tempo.


Le colonie del New England

I primi emigranti inglesi in quelle che sarebbero diventate le colonie del New England furono un piccolo gruppo di separatisti puritani, in seguito chiamati Pilgrims, che arrivarono a Plymouth nel 1620 per fondare la colonia di Plymouth. Dieci anni dopo, un ricco sindacato noto come Massachusetts Bay Company inviò un gruppo molto più grande (e più liberale) di puritani per stabilire un altro insediamento del Massachusetts. Con l'aiuto degli indigeni locali, i coloni presto si impadronirono dell'agricoltura, della pesca e della caccia, e il Massachusetts prosperò. 

Man mano che gli insediamenti del Massachusetts si espansero, generarono nuove colonie nel New England. I puritani che pensavano che il Massachusetts non fosse abbastanza devoto formarono le colonie del Connecticut e di New Haven (i due uniti nel 1665). Nel frattempo, i puritani che pensavano che il Massachusetts fosse troppo restrittivo formarono la colonia del Rhode Island, dove tutti, compresi gli ebrei, godevano della completa libertà nelle questioni religiose. A nord della colonia della baia del Massachusetts, una manciata di coloni avventurosi formò la colonia del New Hampshire.


Jacques Louis David, Napoleone attraversa le Alpi

Alcuni lo trovano rigido e senza vita, prova dell'incapacità di David nel catturare il movimento. Alcuni la vedono non come arte, ma come propaganda, pura e semplice. Alcuni ridacchiano per la sua magnificenza esagerata, piena di azione e sospesa sulla scogliera, con sfumature di "Ciao ho Silver, via!" Alcuni lo considerano una sorta di inizio del momento finale nella carriera di David, prima che diventasse ufficialmente l'artista-lacchè di Napoleone. Qualunque cosa si possa dire, però (e molto è stato detto su Napoleone attraversa le Alpi), è ancora probabilmente il ritratto di Napoleone Bonaparte di maggior successo che sia mai stato realizzato. Personalmente, lo adoro.

Sfondo

Completato in quattro mesi, dall'ottobre 1800 al gennaio 1801, segna l'alba di un nuovo secolo. Dopo un decennio di terrore e incertezza in seguito alla Rivoluzione, la Francia stava emergendo ancora una volta come una grande potenza. Al centro di questa rinascita, naturalmente, c'era il generale Napoleone Bonaparte che, nel 1799, aveva organizzato una rivolta contro il governo rivoluzionario (un colpo di stato), si era insediato come Primo Console ed era diventato effettivamente l'uomo più potente di Francia. (pochi anni dopo si dichiarerà imperatore).

Nel maggio 1800 guidò le sue truppe attraverso le Alpi in una campagna militare contro gli austriaci che si concluse con la loro sconfitta in giugno nella battaglia di Marengo. È questo risultato che il dipinto commemora. Il ritratto fu commissionato da Carlo IV, allora re di Spagna, per essere appeso in una galleria di dipinti di altri grandi condottieri militari ospitata nel Palazzo Reale di Madrid.

Napoleone e il ritratto

Notoriamente, Napoleone offrì a David poco supporto nell'esecuzione del dipinto. Rifiutandosi di sedersi per questo, ha sostenuto che: "Nessuno sa se i ritratti dei grandi uomini assomigliano a loro, è sufficiente che il loro genio viva lì". Tutto ciò su cui David doveva lavorare era un ritratto precedente e l'uniforme che Napoleone aveva indossato a Marengo. Uno dei figli di Davide lo sostituì, vestito con l'uniforme e appollaiato in cima a una scala. Questo probabilmente spiega il fisico giovanile della figura.

Napoleone, tuttavia, non era del tutto separato dal processo. Fu lui a optare per l'idea di un ritratto equestre: “calme sur un cheval fougueux” (calma su un cavallo infuocato), furono le sue istruzioni all'artista. E David debitamente obbligato. Quale modo migliore, dopo tutto, per dimostrare la capacità di Napoleone di esercitare il potere con giudizio e compostezza. Il fatto che Napoleone non abbia effettivamente condotto le sue truppe oltre le Alpi ma le abbia seguite un paio di giorni dopo, percorrendo uno stretto sentiero a dorso di mulo non è il punto!

Descrizione

Come molti ritratti equestri, genere prediletto dai reali, Napoleone attraversa le Alpi è un ritratto di autorità. Napoleone è raffigurato a cavalcioni di uno stallone arabo in allevamento. Davanti a lui alla sua sinistra vediamo una montagna, mentre sullo sfondo, in gran parte oscurato dalle rocce, le truppe francesi trainano lungo un grande cannone e più in basso sulla linea sventolano il tricolore (la bandiera nazionale della Francia).

Napoleone (particolare), Jacques-Louis David, Napoleone attraversa le Alpi o Bonaparte al Passo del San Bernardo, 1800-1, olio su tela, 261 x 221 cm (Chateau de Malmaison, Rueil-Malmaison)

La mano destra senza guanti di Bonaparte punta in alto verso la vetta invisibile, più da seguire, si sente, dei soldati in lontananza. Le braccia alzate si trovano spesso nell'opera di David, sebbene questa sia fisicamente connessa con l'ambientazione, riecheggiando il pendio del crinale della montagna. Insieme alla linea del suo mantello, questi creano una serie di diagonali controbilanciate dalle nuvole a destra. L'effetto complessivo è quello di stabilizzare la figura di Napoleone.

Il paesaggio è trattato come un'ambientazione per l'eroe, non come un soggetto in sé.Sulla roccia in basso a sinistra (sotto), ad esempio, il nome di Napoleone è inciso accanto ai nomi di Annibale e Carlo Magno, altre due figure notevoli che guidarono le loro truppe oltre le Alpi. David usa quindi il paesaggio per rafforzare ciò che desidera trasmettere sul suo soggetto. Solo in termini di scala, Napoleone e il suo cavallo dominano il piano pittorico. Andando oltre, se con quel braccio teso e quel mantello svolazzante, il suo corpo sembra riecheggiare il paesaggio, potrebbe valere anche il contrario, che è il paesaggio che gli fa eco, e alla fine è dominato dalla sua volontà. David sembra suggerire che quest'uomo, i cui successi saranno celebrati nei secoli a venire, possa fare qualsiasi cosa.

Iscrizioni che leggono “Bonaparte,” “Hannibal,” e “Karolus Magnus”(particolare), Jacques-Louis David, Napoleone attraversa le Alpi o Bonaparte al Passo del San Bernardo, 1800-1, olio su tela, 261 x 221 cm (Chateau de Malmaison, Rueil-Malmaison)

Napoleone era ovviamente lusingato. Ordinò che fossero dipinte altre tre versioni, ne fu prodotta anche una quinta che rimase nello studio di David. Riflettendo l'ampiezza delle conquiste europee di Napoleone, uno fu appeso a Madrid, due a Parigi e uno a Milano.

Conclusione

Nel 1801 David ricevette la carica di Premier Peintre (primo pittore) a Napoleone. Ci si potrebbe chiedere come si sia sentito riguardo a questo nuovo ruolo. Certamente David idolatrava l'uomo. Voilà mon héros (ecco il mio eroe), disse ai suoi studenti quando il generale lo visitò per la prima volta nel suo studio. E forse era motivo di orgoglio per lui contribuire a garantire l'immagine pubblica di Napoleone. Significativamente, firma e data Napoleone attraversa le Alpi sulla corazza del cavallo, un dispositivo utilizzato per tenere saldamente in posizione la sella. La corazza serve anche come vincolo, tuttavia, e date le sue successive enormi commissioni, come L'incoronazione di Napoleone, ci si chiede se il genio creativo di David sia stato inibito a causa del patrocinio del suo eroe.

Jacques Louis David, L'incoronazione di Napoleone, 1805-07, olio su tela, 621 x 979 cm (Louvre)

In Napoleone attraversa le Alpi, tuttavia, la scintilla è ancora innegabilmente lì. Molto in accordo con la direzione che la sua arte stava prendendo in quel momento, "un ritorno al greco puro" come disse lui. In esso plasma l'immagine di un archetipo, del tipo che si trova su medaglie e monete, immediatamente riconoscibile e infinitamente riproducibile, un eroe per sempre.


Bibliografia

Crockett, Norman L. Le città nere. Lawrence: Regents Press del Kansas, 1979.

de Graaf, Lawrence B., Kevin Mulroy e Quintard Taylor, eds. Alla ricerca di El Dorado: afroamericani in California, 1769 – 1997. Los Angeles: Autry Museum of Western Heritage Seattle: University of Seattle Press, 2001.

Franklin, Jimmie Lewis. Viaggio verso la speranza: una storia di neri in Oklahoma. Norman: University of Oklahoma Press, 1982.

Hamilton, Kenneth Marvin. Città nere e profitto: promozione e sviluppo nell'ovest transappalachiano, 1877 – 1915. Urbana: University of Illinois Press, 1991.

Smallwood, James M. Tempo di speranza, tempo di disperazione: texani neri durante la ricostruzione. Port Washington, New York: Kennikat, 1981.

Taylor, Quintard. Alla ricerca della frontiera razziale: afroamericani nell'ovest americano, 1528 – 1990. New York: Norton, 1998.


Complicazioni della lebbra

Senza trattamento, la lebbra può danneggiare permanentemente la pelle, i nervi, le braccia, le gambe, i piedi e gli occhi.

Le complicanze della lebbra possono includere:

  • Cecità o glaucoma
  • Deturpazione del viso (compresi gonfiore permanente, protuberanze e noduli) e infertilità negli uomini
  • Insufficienza renale
  • Debolezza muscolare che porta a mani simili ad artigli o a non essere in grado di flettere i piedi
  • Danni permanenti all'interno del naso, che possono portare a epistassi e naso chiuso cronico
  • Danni permanenti ai nervi al di fuori del cervello e del midollo spinale, compresi quelli di braccia, gambe e piedi

Il danno ai nervi può portare a una pericolosa perdita di sensibilità. Se hai danni ai nervi legati alla lebbra, potresti non sentire dolore quando ti fai tagli, ustioni o altre lesioni alle mani, alle gambe o ai piedi.

Fonti

PubMed Health: "Lebbra", "Test cutaneo della lepromina".

Manuale Merck Home Edition, versione online: "Lebbra".

CDC: "Morbo di Hansen: lebbra".

Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti: "Morbo di Hansen".

Organizzazione Mondiale della Sanità: "Lebbra", "Lebbra: la malattia", "Foglio domande frequenti", "Microbiologia di M. leprae", "Lebbra: il trattamento".

UCSF Health: "Test cutaneo della lepromina".

Organizzazione nazionale per i disturbi rari: "Lebbra".

Amministrazione delle risorse e dei servizi sanitari: "Programma nazionale di cura e cura della malattia di Hansen (lebbra) dal 1894".


Cronologia degli eventi chiave nella storia cubana

Queste sono le date chiave della storia cubana, dall'arrivo di Colombo nel 1492 ad oggi.

Cristoforo Colombo arriva a Cuba e rivendica il territorio per la Spagna.

Gli spagnoli sotto Diego Velzquez conquistano Cuba e i suoi gruppi aborigeni. La Spagna stabilisce insediamenti, colonizzando Cuba. Il superbo porto dell'Avana la rende un comune punto di transito da e per la Spagna.

L'Avana viene fondata come San Cristbal de la Habana da Velzquez.

Viene prima coltivato lo zucchero, che alla fine diventerà il raccolto più grande di Cuba.

Gli schiavi dall'Africa arrivano prima a Cuba.

Il re di Spagna dichiara che il tabacco, la principale coltura di Cuba, non può essere venduto agli stranieri. Coloro che violano il decreto potrebbero essere giustiziati.

L'Avana diventa la capitale di Cuba.

Circa un terzo della popolazione dell'Avana muore di febbre gialla.

L'Avana viene catturata dagli inglesi sotto l'ammiraglio George Pocock e Lord Albemarle durante la Guerra dei Sette Anni. Cuba inizia ad esportare zucchero nelle colonie britanniche.

L'occupazione dell'Avana termina quando la città viene restituita ai sensi del Trattato di Parigi.

Le autorità cubane reprimono brutalmente quello che credono sia un complotto dei neri liberi a Cuba per abolire la schiavitù e porre fine al dominio coloniale. La sospetta rivolta è nota come Conspiracy of La Escale. La repressione è chiamata l'anno della sferza. Circa 400 neri furono uccisi, circa 600 incarcerati e altri 400 espulsi.

Stanchi delle tasse elevate, del commercio limitato e della mancanza di cubani nativi al governo, i cubani guidati dal leader rivoluzionario Magg. Gen. Calixto Garcia combattono per l'indipendenza dalla Spagna nella Guerra dei Dieci Anni. Non riescono a conquistare l'indipendenza nella lunga e sanguinosa guerra. Nel Trattato di Zanjn, la Spagna ha promesso ai cubani una maggiore rappresentanza nel governo e nelle riforme, ma non è riuscita a mantenere.

I ribelli lanciano una seconda offerta per l'indipendenza nella "Piccola Guerra", guidata anche dal Magg. Gen. Calixto Garcia. Le loro risorse esaurite dalla Guerra dei Dieci Anni, i ribelli subirono una sconfitta.

I prezzi dello zucchero scendono precipitosamente, causando la bancarotta di molti zuccherifici cubani. Le aziende statunitensi investono nei mulini.

La schiavitù è abolita a Cuba.

Sotto la guida del poeta Jos Mart e del generale Mximo Gmez y Bez i ribelli iniziano un'altra rivolta contro il dominio spagnolo.

Sotto il generale spagnolo Valeriano Weyler y Nicolau, l'esercito spagnolo costrinse la popolazione rurale di Cuba nei campi di concentramento, dove migliaia di persone morirono per malattie, fame ed esposizione. Questo, insieme al tributo che la rivolta stava assumendo sugli investimenti statunitensi a Cuba, il "giornalismo giallo" che esagerava le atrocità commesse dalla Spagna a Cuba e l'importanza strategica dell'isola, portarono gli Stati Uniti a prendere in considerazione l'intervento.

La guerra ispano-americana inizia poco dopo l'affondamento della corazzata Maine nel porto dell'Avana.

L'emendamento Platt, parte di un disegno di legge sugli stanziamenti dell'esercito, stabilì le condizioni affinché gli Stati Uniti potessero intervenire a Cuba e permise agli Stati Uniti di affittare terreni per creare una base navale a Cuba.

Gli Stati Uniti mettono fine alla loro occupazione militare di Cuba. Cuba diventa una repubblica indipendente con Estrada Palma come primo presidente.

Gli Stati Uniti e Cuba firmano il Trattato di Reciprocità, che riduce i dazi sui prodotti importati ed esportati tra le due nazioni e fissa il dazio su alcuni prodotti, compreso lo zucchero.

Il presidente Estrada Palma sconfigge il candidato del Partito Liberale Jos Miguel Gmez alle elezioni presidenziali. Gli oppositori affermano che Palma ha truccato le elezioni per assicurarsi la vittoria.

Jos Miguel Gmez guida una rivolta a Cuba contro il presidente Estrada Palma. Il tumulto spinge gli Stati Uniti ad occupare Cuba. Charles Magoon, un avvocato americano, è governatore di Cuba.

Finisce l'occupazione americana. Jos Miguel Gmez diventa presidente. Il suo mandato è segnato da accuse di corruzione.

I cubani neri insorgono e protestano contro la discriminazione. L'esercito americano torna a Cuba per sedare la rivolta.

Il politico conservatore Mario Garca Menocal viene eletto presidente.

Mario Garca Menocal viene rieletto.

Menocal sopprime una rivolta liberale guidata da Jos Miguel Gmez, chiamata Guerra di Chambelona. I liberali chiesero che Menocal osservasse la costituzione e che le elezioni fossero libere da brogli.

Cuba entra nella prima guerra mondiale a fianco degli Alleati.

Alfredo Zayas, liberale che ha partecipato alla guerra di Chambelona, ​​viene eletto presidente. Le elezioni sono state ampiamente considerate fraudolente.

Gerardo Machado, uomo d'affari, viene eletto presidente. Corse sulla "Piattaforma della Rigenerazione", promettendo di investire nelle infrastrutture di Cuba.

Nasce il Partito Comunista Cubano.

Sotto la pressione di Machado, il Congresso approva un emendamento che estende il mandato presidenziale a sei anni. Il presidente Machado diventa sempre più repressivo e diversi gruppi di insorti lo sfidano.

Cuba risente della crisi economica negli USA. Gli USA aumentano il dazio sullo zucchero cubano, facendo crollare il mercato e la produzione. Cuba è colpita da una depressione economica.

Sotto la pressione dell'esercito cubano e del governo degli Stati Uniti, il presidente Machado si dimette. Carlos Manuel de Cspedes diventa presidente provvisorio, ma è inefficace e rovesciato in un colpo di stato guidato dagli studenti guidato dal sergente. Fulgenzio Batista. La rivolta è chiamata la "rivolta del sergente". Gli studenti formano il governo rivoluzionario provinciale con Ramon Grau San Martin come presidente. Batista diventa capo dell'esercito e, in tale veste, il leader de facto di Cuba. Il governo rivoluzionario provinciale considera l'emendamento Platt, che ha permesso agli Stati Uniti di intervenire a Cuba, non più valido.

In mezzo al crescente senso di nazionalismo a Cuba, gli Stati Uniti abrogano l'emendamento Platt.

Il governo rivoluzionario provinciale viene rovesciato da militari e civili fedeli a Batista, che è sostenuto dagli Stati Uniti. Rimane al controllo del paese dietro una serie di presidenti fantoccio.

Si tengono le elezioni democratiche e Batista vince la presidenza. Implementa una nuova costituzione ma gestisce uno stato di polizia corrotto.

Batista lascia l'incarico. L'ex presidente Ramon Gray San Martin vince le elezioni presidenziali. Attua una serie di riforme sociali ed economiche prima di affrontare accuse di corruzione.

Con l'appoggio dell'esercito, Fulgencio Batista orchestra un altro colpo di stato, cacciando Carlos Pro Socarrs, insediatosi nel 1948. Diventa sempre più repressivo durante il suo secondo mandato.

Fidel Castro guida una rivolta liberale contro la dittatura di destra di Batista.

Fidel Castro ed Ernesto "Che" Guevara uniscono le forze in quello che chiamano Movimento del 26 luglio e lanciano una guerriglia contro il regime repressivo di Batista. Vengono sconfitti dalle forze di Batista, ma il movimento guadagna forza, numero e organizzazione.

Gli Stati Uniti interrompono gli aiuti militari a Cuba.

Circa 9.000 guerriglieri guidati da Castro cacciano Batista da Cuba. Castro diventa primo ministro, suo fratello Raul Castro è nominato ministro delle forze armate e Guevara è terzo in comando. nel giro di pochi mesi Castro istituì tribunali militari per gli oppositori politici e ne fece incarcerare centinaia.

Castro confisca i beni degli Stati Uniti, nazionalizza le imprese statunitensi e fonda fattorie collettive in stile sovietico.

Un gruppo di esuli cubani appoggiati dagli Stati Uniti invade Cuba. Pianificata durante l'amministrazione Eisenhower, l'invasione riceve il via libera dal presidente John Kennedy, anche se si rifiuta di fornire supporto aereo degli Stati Uniti. Lo sbarco alla Baia dei Porci fu un fiasco. Gli invasori non ricevono il sostegno popolare cubano e vengono facilmente respinti dall'esercito cubano.

L'Organizzazione degli Stati americani espelle Cuba.

La crisi missilistica cubana porta gli Stati Uniti e Cuba sull'orlo di una guerra nucleare. I sovietici tentano di installare a Cuba missili a medio raggio capaci di colpire obiettivi negli Stati Uniti con testate nucleari. Denunciando i sovietici per "inganno deliberato", il presidente Kennedy ha promesso un blocco degli Stati Uniti a Cuba per fermare la consegna dei missili. Sei giorni dopo, il premier sovietico Nikita Krusciov ordinò lo smantellamento dei siti missilistici e tornò in URSS in cambio dell'impegno degli Stati Uniti a non attaccare Cuba.

L'unico partito politico di Cuba, le Organizzazioni rivoluzionarie integrate, viene ribattezzato Partito Comunista di Cuba.

Guevara viene giustiziato in Bolivia.

Cuba entra a far parte del Consiglio di mutua assistenza economica, un'organizzazione economica internazionale guidata dai sovietici.

Cuba invia truppe in Angola per sostenere il Movimento Marxista per la Liberazione Popolare dell'Angola, uno dei tre gruppi ribelli che lottano per l'indipendenza dal Portogallo.

Il Partito Comunista Cubano adotta una costituzione socialista. Fidel Castro diventa presidente di Cuba.

Castro invia circa 12.000 soldati e aiuti in Etiopia per sostenere il dittatore comunista Mengistu Haile Mariam nella sua campagna contro i secessionisti eritrei, i ribelli somali e gli oppositori politici.

Gli Stati Uniti stabiliscono limitate relazioni diplomatiche con Cuba il 1 settembre 1977, rendendo più facile per i cubani americani visitare l'isola.

Il contatto con i cubano americani provoca un'ondata di malcontento a Cuba, producendo un'ondata di richiedenti asilo. In risposta, Castro ha aperto il porto di Mariel a una "flottiglia per la libertà" di barche dagli Stati Uniti, permettendo a 125.000 di fuggire a Miami. Dopo l'arrivo dei profughi, si scopre che i loro ranghi erano ingrossati di prigionieri, malati di mente e altri non desiderati dal governo cubano.

Gli aiuti russi, che da tempo sostenevano l'economia in crisi di Cuba, terminano con il crollo del comunismo nell'Europa orientale. Anche il commercio estero di Cuba precipita, producendo una grave crisi economica.

Gli Stati Uniti inaspriscono l'embargo contro Cuba. Nel tentativo di rilanciare l'economia, Castro consente un'impresa privata limitata, consente ai cubani di possedere valute convertibili e incoraggia gli investimenti stranieri nella sua industria turistica.

Nel tentativo di arginare il flusso di rifugiati da Cuba verso gli Stati Uniti, i due paesi raggiungono un accordo che chiede a Cuba di fermare l'esodo e agli Stati Uniti di ammettere legalmente almeno 20.000 cubani ogni anno.

L'esercito cubano abbatte due aerei civili statunitensi gestiti da esuli cubani. In risposta, gli Stati Uniti rendono permanente il loro embargo contro Cuba con la legge Helms-Burton.

Papa Giovanni Paolo II visita Cuba. È il primo papa a farlo.

Elian Gonzalez, 5 anni, viene salvato dalla Guardia Costiera degli Stati Uniti nelle acque al largo di Miami. Il ragazzo, sua madre, il suo ragazzo e altri 14 cubani avevano tentato di fuggire da Cuba su un piccolo motoscafo di alluminio. Gonzalez, che ha galleggiato su una camera d'aria per due giorni prima di essere trovato, è uno dei tre sopravvissuti. I parenti di Miami accolsero il ragazzo e supplicarono il governo di consentirgli di rimanere negli Stati Uniti Gonzalez tornò a Cuba nel 2000 dopo che la Corte Suprema si era rifiutata di ascoltare un ricorso d'urgenza presentato dai parenti di Miami del ragazzo, che cercavano disperatamente di trattenere il ragazzo negli Stati Uniti

Gli Stati Uniti approvano la legislazione che consente la vendita di cibo e medicine a Cuba.

Russia e Cuba firmano un accordo per aumentare i legami tra i paesi.

Per la prima volta in 40 anni, gli Stati Uniti inviano cibo a Cuba. Cuba aveva chiesto gli aiuti dopo che il Paese era stato colpito dall'uragano Michelle.

I sospetti terroristi arrestati in Afghanistan nella guerra al terrore guidata dagli Stati Uniti sono detenuti nella prigione di Guantanamo Bay.

Il sottosegretario di Stato americano John Bolton accusa Cuba di cercare di sviluppare armi biologiche. Aggiunge il paese all'elenco delle nazioni che il presidente George W. Bush ha definito come "l'asse del male".

L'ex presidente Jimmy Carter visita Cuba. Critica l'embargo degli Stati Uniti contro Cuba e il rispetto dei diritti umani di Cuba.

A marzo e aprile, Castro manda in prigione quasi 80 dissidenti con lunghe condanne, provocando una condanna internazionale della dura repressione dei diritti umani da parte di Cuba.

L'amministrazione Bush ha nuovamente inasprito il suo embargo contro Cuba a giugno, consentendo ai cubano americani di tornare sull'isola solo una volta ogni tre anni (anziché ogni anno) e limitando la quantità di contanti statunitensi che possono essere spesi lì a $ 50 al giorno. In risposta, Cuba vieta l'uso del dollaro, moneta legale nel paese da più di un decennio.

Castro viene ricoverato in ospedale a causa di una malattia e cede temporaneamente il potere a suo fratello Ral. A ottobre, viene rivelato che Castro ha il cancro e non tornerà al potere.

Fidel Castro, 81 anni, annuncia il suo ritiro a febbraio. Ha tenuto il potere per 49 anni. Ral Castro succede al fratello, diventando il 21° presidente di Cuba.

Il ministro degli Esteri Felipe Prez Roque a febbraio firma il Patto internazionale sui diritti civili e politici e il Patto internazionale sui diritti economici, sociali e culturali. I Patti assicurano la libertà politica e civile dei cittadini e garantiscono il diritto al lavoro, salari equi, sicurezza sociale, istruzione e standard elevati di salute fisica e mentale.

A luglio, il governo allenta le restrizioni sulla terra per gli agricoltori privati, nel tentativo di aumentare la scarsa produzione alimentare del paese e ridurre la dipendenza dalle importazioni di cibo.

Gli uragani Gustav e Ike colpiscono Cuba in agosto e settembre, causando danni devastanti in tutta l'isola.

Il Congresso degli Stati Uniti vota a marzo per abrogare le restrizioni sui cubano-americani che visitano l'Avana e inviano denaro nel paese.

In una scossa di governo, il segretario di gabinetto Carlos Lage e il ministro degli Esteri Felipe Perez Roque, veterani dell'era di Fidel Castro, si dimettono.

L'Organizzazione degli Stati americani revoca la sospensione di Cuba di 47 anni. Cuba, tuttavia, ha affermato che non avrebbe ripreso l'appartenenza all'organizzazione.

Castro fa un annuncio a sorpresa a luglio che intende rilasciare 52 prigionieri politici. I prigionieri - attivisti e giornalisti - sono detenuti da una repressione dei dissidenti del 2003.

Con l'economia a pezzi in gran parte a causa degli uragani del 2008 e della crisi finanziaria mondiale, il governo annuncia massicci tagli ai posti di lavoro nel settore pubblico.

Cuba apporta il cambiamento più significativo alla sua leadership in oltre 50 anni ad aprile, nominando Jos Ramn Machado per ricoprire la seconda posizione più alta nel Partito Comunista. È la prima volta dalla rivoluzione del 1959 che qualcuno diverso dai fratelli Castro è stato nominato alla carica.

A ottobre, l'acquisto e la vendita di auto diventa legale.Raul Castro inizia anche a consentire ai cubani di mettersi in affari per conto proprio in una varietà di lavori approvati. Il mese successivo, il governo consente l'acquisto e la vendita di immobili per la prima volta dalla rivoluzione.

Il governo ha graziato più di 2.900 prigionieri a dicembre.

Papa Benedetto XVI visita Cuba a marzo. Invita i funzionari cubani a espandere ulteriormente i diritti umani e gli Stati Uniti a revocare l'embargo commerciale.

Il governo annuncia che a partire dall'inizio del 2013 i cubani non dovranno più acquisire un costoso visto di uscita quando lasciano il paese.

Raul Castro viene rieletto presidente a febbraio. Dice che si dimetterà nel 2018, alla fine del suo secondo mandato.

A dicembre, il governo cubano libera l'appaltatore di aiuti degli Stati Uniti Alan Gross, che era stato prigioniero per cinque anni. Gross era stato condannato a 15 anni di carcere nel 2011 dopo il suo tentativo di creare un modo per comunicare al di fuori del controllo del governo cubano. In risposta, il presidente Barack Obama annuncia che gli Stati Uniti riprenderanno le piene relazioni diplomatiche con Cuba, compresa l'apertura di un'ambasciata all'Avana. Non ci sono state relazioni diplomatiche tra Stati Uniti e Cuba dal 1961.

Gli Stati Uniti revocano il divieto agli americani di recarsi a Cuba.

Il Dipartimento di Stato invia una raccomandazione al presidente affinché Cuba venga rimossa dall'elenco degli sponsor statali del terrorismo, un grosso ostacolo nel percorso verso la normalizzazione delle relazioni.

Ad aprile, il presidente Obama e il presidente cubano Raul Castro si incontrano al vertice delle Americhe a Panama. È la prima volta che i leader dei paesi tengono un incontro faccia a faccia in più di 50 anni. Secondo le notizie, Obama e Castro promettono di aprire ambasciate in entrambi i paesi. "I nostri governi continueranno ad avere differenze", dice Obama. "Allo stesso tempo, abbiamo concordato che possiamo continuare a fare passi in avanti che promuovono i nostri interessi reciproci".


Di NHHC

MAR ROSSO (21 giugno 2011) La portaerei USS Enterprise (CVN 65) transita nello stretto di Bab el Mandeb negli Stati Uniti. Quinta flotta area di responsabilità. (U.S. Foto di Marina di Massa lo specialista di comunicazione 2a classe Brooks B. Patton Jr./rilasciato)

dallo specialista in comunicazione di massa di seconda classe Eric Lockwood, comando di storia e patrimonio navale, divisione comunicazione e sensibilizzazione

Il 6 marzo 1822, una goletta da 12 cannoni di nome Enterprise catturò quattro navi pirata nel Golfo del Messico. L'evento è poco conosciuto, non ben documentato, ed è stata una delle sue ultime operazioni prima di affondare nelle Indie Occidentali un anno dopo. Ma le sue azioni in questo giorno si affiancano a una storia orgogliosa nell'eredità dell'Enterprise.

Ci sono state otto navi della Marina degli Stati Uniti denominate Enterprise, creando un'eredità che porterà avanti nel futuro poiché la PCU Enterprise (CV 80) è progettata, costruita e si unisce alla flotta tra un decennio.

La prima Enterprise era originariamente una nave britannica di nome George. Foto per gentile concessione del sito ufficiale della USS Enterprise CVN 65’s.

IMPRESA I (1775-77)

La prima Enterprise apparteneva originariamente agli inglesi e si chiamava George. Ha navigato sul lago Champlain e ha fornito posti di inglese in Canada. Il 18 maggio 1775, il colonnello Benedict Arnold catturò la nave, la dotò di pistole e da allora in poi difese le rotte di rifornimento americane nel New England dagli attacchi britannici. La nave era una delle tante che imbarcavano più di 1.000 soldati nell'agosto di quell'anno come parte di una spedizione contro tre città canadesi: St. Johns, Montreal e Quebec. I rinforzi britannici fecero ritirare gli americani. Riorganizzandosi in ottobre, i soldati di Arnold interruppero l'invasione britannica a New York. L'Enterprise fu una delle sole cinque navi sopravvissute alla battaglia di due giorni. L'anno successivo, gli inglesi sarebbero stati sconfitti a Saratoga, New York, il che contribuì a creare un'alleanza francese con i coloni e, con loro, la loro potente marina. L'Enterprise, tuttavia, non era presente per la battaglia di Saratoga. Lo sloop si era arenato il 7 luglio 1777 durante l'evacuazione di Ticonderoga ed era stato incendiato per impedirne la cattura.

La seconda Enterprise era una goletta da 8 cannoni. Foto per gentile concessione del sito ufficiale della USS Enterprise CVN 65’s.

IMPRESA II (1776-77)

La seconda impresa, una goletta, fu una lettera di marca di successo prima di essere acquistata il 20 dicembre 1776 per la Marina continentale. Comandata dal capitano Joseph Campbell, l'Enterprise operava principalmente nella baia di Chesapeake. Convogliava trasporti, effettuava ricognizioni e proteggeva le coste dalle incursioni di foraggiamento da parte degli inglesi. Sono state trovate solo scarse registrazioni del suo servizio che indicano che è stata apparentemente restituita al Maryland Council of Safety prima della fine di febbraio 1777.

USS Enterprise, circa 1799, una goletta da 12 cannoni mostrata mentre cattura un corsaro tripolitano nel 1801. Disegno di N. Hoff. Amministrazione degli archivi e dei registri nazionali

IMPRESA III (1799-1823)

La terza Enterprise era la goletta usata per catturare le navi dei pirati durante le guerre barbaresche. Al momento del suo servizio, le operazioni antipirateria erano una parte importante della missione della Marina. Le navi americane venivano spesso attaccate nei Caraibi e la Marina aveva il compito di combatterle. Fu il suo ufficiale in comando, il tenente Stephen Decatur Jr., che organizzò l'audace spedizione per bruciare la fregata Philadelphia nel porto di Tripoli nel 1804. Sarebbe stata riparata come un brigantino durante la guerra del 1812. Il 5 settembre, 1813, l'Enterprise insegue il brigantino britannico Boxer in una battaglia ravvicinata che costa la vita agli ufficiali in comando di entrambe le navi, il tenente William Burrows e il capitano Samuel Blyth. Dal 1815 al 1823, l'Enterprise soppresse contrabbandieri, pirati e schiavisti fino al 9 luglio 1823, la nave si arenò e si frantumò sull'isola di Little Curacao nelle Indie Occidentali, senza alcuna perdita del suo equipaggio.

La quarta Enterprise era una goletta da 10 cannoni. Foto per gentile concessione del sito ufficiale della USS Enterprise CVN 65’s.

IMPRESA IV (1831-1844)

La quarta Enterprise era una goletta costruita dal cantiere navale di New York dove fu varata il 26 ottobre 1831. Il suo complemento originale era di nove ufficiali e 63 uomini e, per la maggior parte della sua vita, protesse le navi statunitensi in tutto il mondo. Dopo aver trascorso del tempo a proteggere gli interessi americani vicino al Brasile, la goletta ha trascorso del tempo in Estremo Oriente (Africa, India e Indie orientali). Tornò in crociera in Sud America fino al marzo 1839 quando lasciò Valparaiso, in Cile, per doppiare il Corno, fare uno scalo a Rio de Janeiro e poi dirigersi a nord verso Filadelfia, dove fu disattivata il 12 luglio. Rimessa in servizio pochi mesi dopo , l'Enterprise salpò da New York per tornare in Sud America il 16 marzo 1840. Dopo quattro anni, tornò al Boston Navy Yard, dismessa il 24 giugno 1844 e venduta quattro mesi dopo.

USS Enterprise al largo di New York durante i primi anni del 1890. Foto NHHC

IMPRESA V (1877-1909)

La quinta Enterprise era uno sloop da guerra a vite munito di corteccia. Fu costruita presso il cantiere navale di Portsmouth nel Maine da John W. Griffith, varata il 13 giugno 1874 e commissionata il 16 marzo 1877. Dismessa e rimessa in servizio più volte, ha principalmente esaminato gli oceani, le aree costiere e le fonti fluviali di tutto il mondo, compresi i fiumi Amazon e Madeira. Quando non era impegnata in crociere di ricognizione idrografica, trascorreva del tempo navigando nelle acque dell'Europa, del Mediterraneo e della costa orientale dell'Africa. Dal 1891 al 1892 l'Enterprise fu la piattaforma su cui si addestrarono e si esercitarono i cadetti dell'Accademia Navale. Poi è stata prestata al Commonwealth del Massachusetts per il servizio come nave scuola marittima per 17 anni. Restituita alla Marina il 4 maggio 1909, l'Enterprise fu venduta cinque mesi dopo.

La sesta Enterprise era una motovedetta da 66 piedi acquistata dalla Marina il 6 dicembre 1916. Foto per gentile concessione del sito ufficiale della USS Enterprise CVN 65’s.

IMPRESA VI (1916-19)

La sesta Enterprise (n. 790), un motoscafo di 66 piedi, fu acquistato dalla Marina il 6 dicembre 1916. Collocato presso il 2 ° Distretto Navale il 25 settembre 1917, il motoscafo senza commissione svolse compiti di rimorchio portuale a Newport , RI prima di andare a New Bedford, Mass., 11 dicembre 1917. Il motoscafo fu trasferito al Bureau of Fisheries il 2 agosto 1919.

La USS Enterprise (C 6), era la nave più decorata nella storia della Marina degli Stati Uniti quando fu dismessa nel 1946.

IMPRESA VII (1938-1947)

Ancora una volta una vera nave da guerra, questa volta una portaerei di classe Yorktown, l'Enterprise (CV 6) si è guadagnata il soprannome di Big E. Nella seconda guerra mondiale, ha guadagnato 20 stelle di battaglia, il massimo per qualsiasi nave da guerra statunitense nella seconda guerra mondiale, per la ruoli cruciali che ha interpretato in numerose battaglie, tra cui Midway, Guadalcanal, Leyte Gulf e il Doolittle Raid su Tokyo. Durante la battaglia di Guadalcanal, l'Enterprise subì tre colpi diretti, uccidendo 74 persone e ferendo 95 membri dell'equipaggio. Fu l'Enterprise a prendere l'aereo dell'Hornet dopo che la portaerei fu abbandonata durante la battaglia dell'isola di Santa Cruz il 26 ottobre 1942.

Navi della marina statunitense che sparano contro gli aerei portaerei giapponesi che attaccano durante la battaglia delle isole Santa Cruz, 26 ottobre 1942. La USS Enterprise (CV-6) è a sinistra, con almeno due aerei nemici visibili sopra. Al centro a destra c'è la USS South Dakota, che spara con la sua batteria secondaria 5/38 di dritta, come indicato dal lampo luminoso al centro della nave. Fotografia ufficiale della Marina degli Stati Uniti, ora nelle collezioni degli Archivi Nazionali.
N. catalogo: 80-G-20989

Alla fine della battaglia navale di Guadalcanal il 15 novembre, l'Enterprise aveva condiviso l'affondamento di 16 navi e il danneggiamento di altre otto. Dopo una revisione per gran parte del 1943, l'Enterprise tornò in combattimento quando, il 26 novembre 1943, la Big E introdusse le operazioni di caccia notturni su portaerei nel Pacifico. La Big E subì l'ultimo dei suoi danni il 14 maggio 1945, dopo che un aereo kamikaze colpì la nave vicino al suo ascensore di prua, uccidendo 14 uomini e ferendone 34. La nave più decorata nella storia navale degli Stati Uniti entrò nel cantiere navale di New York il 18 gennaio 1946 per inattivazione e fu dismessa il 17 febbraio 1947. Fu venduta il 1 luglio 1958.

USS Enterprise (CVN-65) In corso, probabilmente negli anni '90. Questa fotografia è stata ricevuta nel 1998. Fotografia ufficiale della Marina degli Stati Uniti, dalle collezioni del Naval History and Heritage Command.

IMPRESA VIII (1961-2012)

Nel 1954, il Congresso autorizzò la costruzione della prima portaerei a propulsione nucleare al mondo, l'ottava nave statunitense a portare il nome Enterprise. La gigantesca nave doveva essere alimentata da otto reattori nucleari, due per ciascuno dei suoi quattro alberi di trasmissione. Questa è stata un'impresa audace, perché mai prima d'ora due reattori nucleari erano stati imbrigliati insieme. Pertanto, quando gli ingegneri hanno iniziato a progettare il sistema di propulsione della nave, non erano sicuri di come avrebbe funzionato, o anche se avrebbe funzionato secondo le loro teorie. Tre anni e nove mesi dopo l'inizio della costruzione, Enterprise (CVN 65) era pronta a presentarsi al mondo come super vettore "The First, The Finest" e la costruzione si è dimostrata capace. La sua lunga carriera, composta da 25 schieramenti e 51 anni di servizio negli Stati Uniti, è stata ben documentata e questo spazio non può iniziare a elencare i suoi successi, ma questi possono essere trovati qui sul sito web del Naval History and Heritage Command e in biblioteche di tutto il paese. La nave è stata disattivata il 1 dicembre 2012 e non dovrebbe essere disattivata fino al 2016 dopo quattro anni di esaurimento del combustibile nucleare, smantellamento e riciclaggio.

Per più di due secoli, Enterprise Sailors ha fissato lo standard di eccellenza a bordo delle otto navi che portano con orgoglio il suo nome e continuerà a farlo durante la futura messa in servizio di PCU Enterprise (CVN 80), il terzo aereo di classe Gerald R. Ford vettore che dovrebbe essere consegnato alla flotta tra il 2025-27. еньги в олг

List of site sources >>>


Guarda il video: Tende: route du col, Fort Central (Gennaio 2022).