Podcast di storia

Paxton Boys

Paxton Boys


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il villaggio di Paxton (Paxtang), poche miglia a est di Harrisburg nella Pennsylvania orientale, divenne un focolaio di disordini razziali e politici durante la ribellione di Pontiac. Le richieste di soldati - o di armi da fuoco, polvere e piombo per lo meno - furono ignorate dai legislatori, molti dei quali erano quaccheri con forti convinzioni pacifiste. Un gruppo di uomini di Paxton prese in mano la situazione nel dicembre 1763 e fece irruzione in un piccolo insediamento degli indiani Conestoga nella contea di Lancaster. Sei indiani sono stati uccisi nell'attacco e 14 fatti prigionieri; tutti i prigionieri furono assassinati diverse settimane dopo. La notizia di questi eventi spinse il governatore John Penn a emettere mandati di arresto per i colpevoli, ma gli uomini di frontiera simpatizzanti si rifiutarono di aiutare a consegnare i Paxton Boys alla giustizia. I malcontenti poi individuarono un accordo di Indiani moravi che vivevano vicino alla città di Betlemme. Fortunatamente per questi pacifici nativi cristianizzati, riuscirono a fuggire dalle loro case per cercare protezione a Filadelfia, che era allora capitale della Pennsylvania e quartier generale di un contingente di soldati britannici. Gli indiani della Moravia rimasero in custodia protettiva a Filadelfia per più di un anno. Nel gennaio 1764, un gruppo di Paxton Boys iniziò una marcia sulla capitale; il numero dei partecipanti è stato stimato tra 600 e 1.500. Un possibile disastro è stato scongiurato all'inizio di febbraio, quando Benjamin Franklin e altri leader civici si sono avventurati per consultarsi con i leader della mafia. Questa messa in onda di rimostranze si è verificata, ma è stato fatto poco per la difficile situazione degli uomini di frontiera. Consegnata il 13 febbraio 1764, la "rimostranza degli abitanti della frontiera in difficoltà e sanguinanti", è stata consegnata da Matthew Smith e James Gibson per conto dei pionieri di Paxton. In dichiarato, in parte:

In terzo luogo. Durante l'ultima e presente guerra indiana, le frontiere di questa provincia sono state ripetutamente attaccate e devastate da gruppi di indiani furtivi, che hanno assassinato con la più selvaggia crudeltà uomini, donne e bambini senza distinzione, e hanno ridotto quasi un migliaio di famiglie alla più estrema disperazione. . Ci addolora profondamente vedere tali dei nostri abitanti di frontiera che sono sfuggiti alla furia selvaggia con la perdita dei loro genitori, dei loro figli, delle loro mogli o parenti, lasciati indigenti dal pubblico ed esposti alla più crudele povertà e miseria mentre oltre 120 di questi selvaggi, che sono a ragione sospettati di essere colpevoli di queste orrende barbarie sotto la maschera dell'amicizia, si sono fatti portare sotto la protezione del governo, per sottrarsi alla furia dei valorosi parenti degli assassinati, e sono ora mantenuti a spese pubbliche.

L'avventura dei Paxton Boys è stata importante per due motivi. In primo luogo, era una misura dell'ostilità che si era sviluppata tra l'uomo di frontiera e l'indiano; molti coloni bianchi conclusero durante la Ribellione di Pontiac che le razze non potevano vivere insieme. La rimozione e l'estinzione erano le uniche soluzioni. In secondo luogo, la marcia su Filadelfia è stata un primo esempio di tensione regionale e sociale. La storia americana successiva rifletterà ulteriori casi di tensione tra l'urbano e il rurale, gli abbienti contro i non abbienti ei nuovi arrivati ​​contro l'establishment.


Vedi l'orario delle guerre indiane.


Guarda il video: The Paxton Boys (Giugno 2022).