Podcast di storia

Serbatoio di Whippet

Serbatoio di Whippet


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il carro armato Mark A, soprannominato Whippet, fu introdotto nel 1917. Più veloce dei precedenti carri armati pesanti, il Whippet era inteso come arma in stile cavalleria. Dopo il fallimento dei carri armati britannici nel fango denso di Passchendaele, il colonnello John Fuller, capo di stato maggiore del Corpo dei carri armati, suggerì un'incursione di massa sull'asciutto tra il Canal du Nord e il canale di St Quentin. Il generale Sir Julian Byng, comandante della Terza Armata, accettò il piano di Fuller, sebbene originariamente fosse stato posto il veto dal comandante in capo, Sir Douglas Haig. Tuttavia, ha cambiato idea e ha deciso di lanciare l'offensiva di Cambrai. (1)

Haig, a cui non è stata data questa informazione, ordinò un attacco massiccio di carri armati ad Artois. Lanciato all'alba del 20 novembre, senza bombardamenti preliminari, l'attacco sorprese completamente l'esercito tedesco che difendeva quella parte del fronte occidentale. Impiegando 476 carri armati (la maggior parte dei quali Whippet), sei divisioni di fanteria e due di cavalleria, la Terza Armata britannica ha guadagnato oltre 6 km nel primo giorno. È stato affermato che l'uso dei carri armati nella battaglia era molto efficace. "Carri armati e cavalleria hanno collaborato a questo attacco, e i carri armati sono stati un aiuto molto potente, e hanno girato intorno e attraverso il villaggio, dove hanno piazzato nidi di mitragliatrici". (2)

Tuttavia, Philip Gibbs del Cronaca quotidiana ha affermato che i carri armati stavano ancora incontrando problemi: "Pensavamo che questi carri armati avrebbero vinto la guerra, e certamente hanno contribuito a farlo, ma erano troppo pochi e il segreto è stato svelato prima che fossero prodotti in gran numero. Né erano così invulnerabili come avevamo creduto. Un colpo diretto di un cannone da campo li avrebbe messi fuori combattimento, e nella nostra battaglia per Cambrai nel novembre del 1917 vidi molti di loro distrutti e bruciati". (3)

I progressi verso Cambrai continuarono nei giorni successivi ma il 30 novembre 1917 ventinove divisioni tedesche lanciarono una controffensiva. Ciò includeva l'uso di gas mostarda. Alla fine dei combattimenti, il 7 dicembre 1917, le forze tedesche avevano riconquistato quasi tutto il terreno perso all'inizio dell'offensiva di Cambrai. Durante le due settimane di combattimento, gli inglesi subirono 45.000 vittime. Sebbene si stimi che i tedeschi persero 50.000 uomini, Sir Douglas Haig considerò l'offensiva un fallimento e rafforzò i suoi dubbi sulla capacità dei carri armati di vincere la guerra. (4)

Le perdite alleate durante la 2a battaglia della Marna furono pesanti: francesi (95.000), britannici (13.000) e Stati Uniti (12.000). Gli Alleati catturarono anche 609 ufficiali tedeschi e 26.413 soldati, 612 pezzi di artiglieria nemica e 3.300 mitragliatrici. Si stima che l'esercito tedesco abbia subito circa 168.000 vittime e ha segnato l'ultimo vero tentativo degli Imperi centrali di vincere la prima guerra mondiale. (5)

Il comandante supremo alleato, Ferdinand Foch, ordinò ora una controffensiva. Foch mise il comandante in capo britannico, Sir Douglas Haig, a capo dell'offensiva e scelse il generale Sir Henry Rawlinson e la quarta armata britannica per guidare l'attacco. L'offensiva di Amiens ebbe luogo l'8 agosto 1918. Tutti i carri armati disponibili furono spostati nel settore di Rawlinson. Ciò includeva 72 Whippet e 342 carri armati Mark V. Rawlinson aveva anche 2.070 pezzi di artiglieria e 800 aerei. Il settore tedesco prescelto era difeso da 20.000 soldati ed era in inferiorità numerica 6 a 1 dalle truppe attaccanti. I carri armati seguiti dai soldati incontrarono poca resistenza ea metà mattina le forze alleate erano avanzate di 12 km. Fu presa la linea di Amiens e in seguito il generale Erich Ludendorff, l'uomo a capo delle operazioni militari tedesche, descrisse l'8 agosto come "il giorno nero dell'esercito tedesco nella storia della guerra". (6)

Tutti i carri armati, tranne quello di Morris, erano arrivati ​​senza incidenti al terrapieno della ferrovia. Morris ha abbandonato la banca ed era un po' in ritardo. Haigh e Jumbo erano andati avanti ai carri armati. Strisciarono fuori dall'argine nella terra di nessuno e segnarono la linea di partenza. Non era un lavoro troppo piacevole. Le mitragliatrici nemiche rimasero attive per tutta la notte, e le vicinanze dell'argine furono bombardate a intermittenza.

Il carro armato di Skinner ha ceduto sull'argine. Il resto lo ha attraversato con successo e si è schierato per l'attacco poco prima dello zero. A questo punto il bombardamento era diventato grave. Gli equipaggi aspettarono all'interno dei loro carri armati, chiedendosi se sarebbero stati colpiti prima di iniziare. Erano già stanchi morti, perché avevano dormito poco dopo il lungo viaggio doloroso della notte prima.

Improvvisamente iniziò il nostro bombardamento - era più un bombardamento che uno sbarramento - ei carri armati strisciarono via nell'oscurità. All'estrema destra Morris e Puttock furono accolti da un tremendo fuoco di mitragliatrice al filo della linea Hindenburg. Svoltarono a destra, come gli era stato ordinato, e scivolarono davanti al filo, spazzando il parapetto con il loro fuoco. Grave problema alla frizione sviluppato nel serbatoio di Puttock. Era impossibile fermarsi perché i cannoni tedeschi li seguivano.

Il carro armato del denaro ha raggiunto il filo tedesco. I suoi uomini devono aver "mancato gli ingranaggi". Per meno di un minuto il serbatoio è rimasto immobile, poi ha preso fuoco. Una granata aveva fatto esplodere i serbatoi di benzina. Un sergente e due uomini sono fuggiti. Il denaro, il migliore dei bravi ragazzi, deve essere stato ucciso all'istante dalla granata.

La frizione di Puttock stava scivolando così male che il carro armato non si sarebbe mosso, e le granate si stavano avvicinando minacciosamente. Ha ritirato il suo equipaggio dal carro armato in una trincea, e un attimo dopo il carro armato è stato colpito di nuovo.

Affondamento del Lusitania (Commento alla risposta)

Walter Tull: il primo ufficiale nero della Gran Bretagna (commento alla risposta)

Il calcio e la prima guerra mondiale (commento alla risposta)

Calcio sul fronte occidentale (commento alla risposta)

Käthe Kollwitz: artista tedesco nella prima guerra mondiale (commento alla risposta)

Artisti americani e la prima guerra mondiale (commento alla risposta)

Affondamento del Lusitania (Commento alla risposta)

(1) Basil Liddell Hart, Storia della prima guerra mondiale (1930) pagina 261

(2) La cronaca quotidiana (1° dicembre 1917)

(3) Philip Gibbs, Avventure nel giornalismo (1923) pagina 264

(4) Vera Brittain, lettera a Edith Brittain (5 dicembre 1917)

(5) Martin Gilberto, Prima guerra mondiale (1994) pagina 124

(6) Michael S. Neiberg, La seconda battaglia della Marna (2008) pagina 184

(7) Generale Erich Ludendorff, annotazione del diario (8 agosto 1918)


  • Il tenente Clement Arnold era certo di dover affrontare la morte quando è stato preso in ostaggio dai tedeschi in cerca di vendetta
  • L'ufficiale tedesco Ernst von Maravic ordinò invece di fare prigioniero il tenente Arnold durante la battaglia di Amiens
  • Clement gli ha regalato il suo orologio da polso per il 21° compleanno regalatogli da suo padre, il suo bene più prezioso

Pubblicato: 16:01 BST, 7 agosto 2018 | Aggiornato: 19:42 BST, 7 agosto 2018

Un orologio regalato da un soldato britannico a un nemico tedesco per avergli salvato la vita sul campo di battaglia è stato portato alla luce 100 anni dopo per rivelare la loro improbabile amicizia.

Il comandante dei carri armati, il tenente Clement Arnold, stava affrontando una morte certa dopo essere stato preso in ostaggio dai tedeschi che cercavano vendetta per la perdita dei loro compagni nella battaglia di Amiens.

Era stato a capo di un carro armato Whippet che ha solcato le difese tedesche causando gravi perdite prima che ricevesse un colpo diretto e prendesse fuoco.

Un orologio regalato da un soldato britannico a un nemico tedesco per avergli salvato la vita sul campo di battaglia è stato portato alla luce 100 anni dopo per rivelare la loro improbabile amicizia (nella foto il tenente Arnold)

Il comandante dei carri armati, il tenente Clement Arnold, stava affrontando una morte certa dopo essere stato preso in ostaggio dai tedeschi che cercavano vendetta per la perdita dei loro compagni nella battaglia di Amiens (nella foto il tenente Clement Arnold, a sinistra ed Ernst von Maravic, a destra)

I soldati tedeschi in cerchio hanno ucciso con la baionetta il carrista e il tenente Arnold è stato colpito alla testa con un fucile, facendolo perdere i sensi.

Ma prima che il colpo fatale fosse sferrato, l'ufficiale tedesco Ernst von Maravic intervenne e ordinò che il tenente Arnold fosse invece fatto prigioniero.

Come gesto di gratitudine, Clement ha regalato a von Maravic l'orologio da polso Thomas Russell & Son che gli era stato regalato da suo padre per il suo 21° compleanno, il suo bene più prezioso.


La prima macchina

La prima macchina, conosciuta dal 3 febbraio 1917 come "Tritton Chaser", era già in grado di muoversi con i propri mezzi e per la prima volta presentava una torretta completamente rotante per una singola mitragliatrice Lewis calibro .303 con un aspetto simile a quello dell'autoblindo Austin dell'epoca. Sfoggiava già il nome "The Whippet" e il nome sarebbe rimasto.
Questo primo veicolo aveva però dei problemi, la parte anteriore era un'unica piastra verticale che copriva il motore e il guidatore spostato a destra aveva un campo visivo molto limitato. Il serbatoio del carburante era nella parte posteriore e non era blindato e la macchina non aveva scarichi su entrambi i lati, il che significava che l'equipaggio sarebbe stato direttamente esposto ai gas di scarico del motore.
Questo veicolo ha completato una prova di marcia prima dell'11 febbraio e poi formalmente il 3 marzo a Oldbury, vicino a Birmingham, dove è stato dimostrato ai rappresentanti del Ministero delle munizioni. A quel tempo la macchina era "Tritton's Chaser" ma fu ufficialmente indicata come "Tritton's Light Machine (EMB) [Macchina sperimentale "B"] e ricevette ‘No.2’ poiché era il secondo veicolo testato quel giorno. Durante i test, questo veicolo sfoggiava un'unica banda orizzontale verniciata di verde che correva tutt'intorno allo scafo appena sopra il livello dei binari, poiché ogni veicolo testato era codificato a colori con il verde come veicolo numero 2 quel giorno poiché questa codifica a colori avrebbe aiutato gli anziani britannici e ufficiali francesi presenti per distinguere quale dei veicoli era in fase di test.
La sospensione consisteva in 16 set di cuscinetti a rulli Skefco su ciascun lato sopra i quali sono i fori molto caratteristici nel lato attraverso i quali il fango raccolto in tutto il paese sarebbe stato scaricato e che fungeva anche da ulteriore strato di armatura e riduceva il peso della macchina . Questa disposizione fu brevettata da Tritton in un deposito datato 2 febbraio 1917 che mostrava chiaramente il profilo di quello che sarebbe diventato il layout del Whippet anche se con solo quattro scivoli di fango e non i 5 inizialmente utilizzati su questa prima macchina.

Immagini: Brevetto GB126.671 depositato il 2 febbraio 1917
Nonostante i difetti della macchina, riuscì a raggiungere una velocità massima di poco più di 12,9 km/h grazie ai suoi due motori a benzina Tylor JB4 da 45 CV, che era quasi il doppio della velocità dei serbatoi Mark IV e V. Tritton aveva preferito un motore più potente per portare il carro a oltre 10 miglia all'ora, ma il War Office (WO) aveva problemi di fornitura per i motori, quindi il Tylor da 45 CV era tutto ciò che c'era per il carro. Sir William Tritton avrebbe poi osservato che "la scelta dei motori da 45 CV aveva rovinato una macchina altrimenti utile". Il sistema di azionamento era insolito e difficile da padroneggiare. Ogni motore guidava una pista separata e lo sterzo veniva effettuato tramite il pilota che regolava il controllo dell'acceleratore su ciascun motore, ma aveva il vantaggio di richiedere un solo pilota.
Molte delle caratteristiche progettuali iniziali del carro armato Chaser alla fine sono entrate nel veicolo di produzione, ma questa macchina iniziale è stata prima ricostruita con la parte superiore della macchina smontata. La torretta fu rimossa e fu costruita una sovrastruttura poligonale molto grande. Uno scarico è stato aggiunto a ciascun lato del motore ma ha mantenuto il serbatoio del carburante nella parte posteriore. Le porte delle mitragliatrici furono tagliate nella nuova sovrastruttura poligonale e almeno un supporto a sfera montato sul lato destro, ma la parte anteriore del vano motore mancava di prese d'aria aggiuntive.

Tritton Chaser ricostruito nella foto in prova sul campo di prova William Foster and Co.. Foto: IWM
In questa forma, si prevedeva di ospitare fino a quattro mitragliatrici Hotchkiss calibro .303, una su ciascuna faccia della sovrastruttura che copriva ciascun lato del veicolo. L'equipaggio era passato da 2 ad oggi ben quattro (pilota, comandante e due mitraglieri). Successivamente è stato effettuato un ulteriore lavoro su questa macchina con ulteriori sfiati del motore tagliati sui lati del vano motore nella parte anteriore e lo spostamento del serbatoio del carburante in avanti sotto un coperchio arrotondato. Si ipotizza che questo potrebbe essere stato quello di regolare il baricentro del veicolo per migliorare la sua capacità di attraversare la trincea.


Il Tritton Chaser ricostruito con le sue ruote posteriori


Primo piano del supporto per mitragliatrice Hotchkiss come conservato sull'A259 Caesar II a Bovington. Foto: tank-hunter.com


Tritton Chaser ricostruito che mostra i fori praticati per le prese d'aria e il nuovo posizionamento in avanti del serbatoio del carburante. In questa foto il veicolo utilizza anche delle sporgenze dei cingoli prominenti per ottenere una trazione aggiuntiva su terreni morbidi. In pratica questi sono stati usati molto raramente. Foto: IWM


Tritton Chaser ricostruito con una rudimentale protezione del cingolo in tela montata presumibilmente nel tentativo di limitare la quantità di fango che viene gettata sul veicolo. Le porte delle mitragliatrici sono state tagliate ma non è stato installato alcun armamento. Foto: IWM


Tritton Chaser ricostruito con ruote sperimentali montate (il veicolo in primo piano è un trasportatore di armi). Foto: IWM

Questo prototipo di veicolo è rimasto nei campi di prova del Dipartimento di approvvigionamento di guerra meccanica a Dollis Hill, Londra, dove è stato successivamente testato con ruote posteriori e persino un pattino posteriore (presumibilmente simile a quello della Renault FT) per cercare di migliorare l'attraversamento della trincea . Nessuna foto di questo pattino montato sembra essere sopravvissuta e c'è solo uno scatto di scarsa qualità delle ruote montate. Alla fine è stato spostato all'Imperial War Museum e successivamente demolito. Le ruote si sono rivelate più efficaci del pattino di coda. Le prove di attraversamento della trincea si sono svolte nel maggio 1918 senza né ruote né pattini di coda montati. Si è riscontrato che il limite effettivo di attraversamento della trincea del carro armato Whippet di produzione era di 10 piedi (3,05 m) sebbene la cifra ufficiale fosse di 8,5 piedi (2,59 m). La capacità di attraversare le trincee avrebbe afflitto la mente dell'esercito britannico non solo nella prima guerra mondiale, ma anche nella prossima guerra. L'esercito aveva il suo carro armato più veloce e più leggero pronto per entrare in produzione.


La linea di fondo

Whippit, (Whipits) e gas esilarante sono tutti nomi di strade diversi per la stessa sostanza: protossido di azoto. Sebbene medici e dentisti spesso somministrino azoto per alleviare il dolore e alleviare le paure dei pazienti, lo fanno con particolare cura e ossigeno extra.

Livelli importanti di protossido di azoto in un ambiente non medico possono portare a danni cerebrali gravi, improvvisi e permanenti, danni agli organi, convulsioni e morte improvvisa.

Mentre qualcuno non può sviluppare una dipendenza fisica dal protossido di azoto, potrebbe comunque soffrire di una dipendenza da protossido di azoto.


Carro medio Mk A (Whippet)

Il Medium Tank Mk A (noto anche come "Whippet") era un veicolo corazzato specificamente progettato per sfruttare le brecce nelle linee di battaglia create da carri armati a forma di losanga più pesanti come la serie Mark I. Il carro armato medio Mk A è diventato il carro armato britannico di maggior successo della guerra ed è stato utilizzato per guidare gli assalti, causando molte vittime tedesche nel processo. Il designer William Tritton era un esperto nella progettazione di macchine agricole e fu incaricato di lavorare con il maggiore Walter Gordon Wilson nella produzione di un veicolo "cingolato" per il trasporto di grandi cannoni navali. Mentre lavoravano al progetto, videro un'applicazione militare separata ma uguale del trattore e gli fu attribuita l'invenzione del carro armato medio Mk A. Fu preparato un prototipo (interessante con una postazione a torretta girevole presa in prestito da un progetto di autoblindo Austin) nel febbraio del 1917 e successivamente sottoposto a valutazioni. Un ordine per 200 è stato effettuato nel marzo del 1917 al quale il sistema è stato consegnato per il servizio operativo nel dicembre dello stesso anno. In un secondo momento, Tritton avrebbe continuato a progettare la notevole serie di carri pesanti da Mark I a Mark V per lo sforzo bellico.

Il carro armato medio Mk A soddisfaceva la necessità di un veicolo corazzato veloce ed economico per lavorare a fianco dei carri armati di classe pesante nel colmare le lacune nella linea, mentre a sua volta era in grado di compiere incursioni profonde dietro le linee nemiche. L'attraversamento dell'ampia rete di trincee da parte dei carri armati della Grande Guerra si è rivelato un problema sempre presente poiché le forze nemiche hanno semplicemente ampliato queste lacune quando nuovi carri armati alleati sono entrati in funzione. Tali ostacoli si sono rivelati un problema costante sia per gli equipaggi delle navi cisterna che per gli ingegneri dei carri armati.

Il Whippet era armato in modo piuttosto modesto con tre o quattro mitragliatrici da 7,7 mm di marca Hotchkiss, tutte fornite con 5.400 colpi di munizioni a bordo. Il ruolo principale del Whippet era quello di contrastare la fanteria, quindi non furono emessi cannoni. Non avere un cannone di classe pesante come il britannico da 6 libbre utilizzato dalla serie Mark I ha reso il Whippet più un veicolo corazzato personale (APC) che un vero "carro armato". Indipendentemente da ciò, è stata classificata come "carro armato medio". La propulsione era per mezzo di 2 motori da 45 cavalli standard per autobus dell'industria pesante inglese, un propulsore fornito per ogni binario. Lo sterzo è stato realizzato dal guidatore designato utilizzando un volante in stile automobilistico. Svoltando a destra oa sinistra, le manette dei due motori venivano aumentate o diminuite a seconda della svolta richiesta. Il serbatoio avrebbe bisogno di più potenza sul binario opposto alla direzione desiderata. In pratica, i motori si fermavano se il conducente svoltava bruscamente a sinistra oa destra, costringendo il serbatoio a un brusco arresto. Come si può supporre in condizioni di combattimento, un veicolo fermo divenne un "bersaglio di opportunità".

Non c'era una torretta come in un carro armato convenzionale di per sé, ma fu invece montata una sovrastruttura fissa. Il recinto era abbastanza grande da contenere un equipaggio di tre persone con un massimo di quattro mitragliatrici. A volte, potevano essere aggiunti altri membri dell'equipaggio per un ulteriore supporto di fuoco che richiedeva la rimozione di una mitragliatrice. Le mitragliatrici da 7,7 mm sono state riposizionate su uno qualsiasi dei quattro supporti per cannoni, conferendo al comandante del carro una certa flessibilità tattica. La velocità di 13 km/h (8,3 mph) e l'autonomia (257 km / 160 miglia) del Mk A si sono rivelate alcune delle più grandi risorse della serie, avendo il doppio della velocità e della portata del carro pesante della serie Mark I. In quanto tale, il Whippet divenne uno dei carri armati da combattimento più veloci sul campo di battaglia e una presenza temuta tra la fanteria tedesca che tentava di difendere le proprie posizioni.

Le prime azioni dimostrarono il valore del Whippet in quanto proteggevano le ritirate britanniche dell'offensiva di primavera tedesca del 1918. In un successivo caso di combattimento registrato (in effetti il ​​secondo duello tra carri armati contro carri armati), una compagnia di sette carri armati Mk A Whippet ingaggiò due Battaglioni di fanteria tedesca che contavano 800 uomini all'aperto vicino a Cachy. Le petroliere uccisero oltre 400 soldati tedeschi, alla fine distruggendo la forza. Un carro armato tedesco A7V ha inflitto una perdita Whippet e un altro danneggiato durante l'incursione, ma il danno ai tedeschi era già stato fatto.

I Whippet presero quindi parte all'offensiva di Amiens dell'8 agosto 1918, sfondando le linee tedesche e seminando scompiglio nelle retrovie tedesche, distruggendo un gran numero di pezzi di artiglieria. Un carro armato Whippet soprannominato "Music Box" era presente tra questo gruppo e ha vagato dietro le linee nemiche per un massimo di nove ore e si è attribuito la distruzione di una batteria di artiglieria, un campo di battaglione di fanteria e una colonna di trasporto mentre infliggeva centinaia di vittime.

I Whippet furono infine utilizzati dall'esercito tedesco quando furono catturati, mentre anche l'Armata Rossa fece uso del carro armato fino agli anni '30. Esempi sono stati visti anche in Irlanda, Canada, Giappone e Sud Africa. La produzione è stata di 200 unità con una produzione che va dal 1917 al 1918 con il marchio Fosters of Lincoln.


I whippet possono influenzare lo sviluppo del cervello

Ecco perché l'uso di inalanti tra adolescenti e giovani adulti è una grande preoccupazione: la corteccia prefrontale subisce uno sviluppo significativo tra i 18 ei 25 anni di età.

Quest'area del cervello raccoglie informazioni, coordina azioni e pensieri e consente l'uso del giudizio e della previdenza.

In altre parole, la corteccia prefrontale ti offre l'opportunità di fermarti e pensare alle conseguenze delle tue azioni prima di prenderle.

Sfortunatamente, l'uso dei whippet può compromettere questo sviluppo. (Ehirim, Naughton e Petróczi, 2018)


Marco VIII

Londra annullò i Mark VI e VII per concentrare l'industria sulla produzione di un numero maggiore di modelli precedenti di carri armati più il nuovo Mark VIII Liberty, che il Regno Unito co-sviluppò e co-produsse con gli Stati Uniti. La migliore nuova caratteristica del Mark VIII era che il suo motore era separato dall'equipaggio. La guerra finì prima che uno dei nuovi carri armati potesse entrare in combattimento.

Foto del Museo Imperiale della Guerra

Fisicamente non è difficile, non c'è niente di pesante, anche se il cambio è piuttosto incline a prenderti le nocche - Martin Trowsdale

Poiché il FT è stato aggiornato negli anni '20 e '30, mettere insieme i dettagli del suo design di 100 anni fa è stato un compito meticoloso per il team della Weald Foundation. Dopotutto, non è come se potessi chiamare uno degli ingegneri che hanno aiutato a costruirli e scoprire cosa va dove.

Sarebbe un peccato fare tutta questa strada e non vedere il FT fare un giro. L'ingegnere della Weald Foundation, Martin Trowsdale, si arrampica nell'accogliente vano di guida del carro armato e l'FT si fa strada lungo le rampe metalliche sul vialetto di cemento.

Fai un giro sulla Renault FT

Questo è un video 360
Usa il mouse, il trackpad o i pulsanti freccia per guardare a sinistra, a destra, in alto e in basso.

Il suo ritmo è ancora pedonale, ma il FT potrebbe comunque viaggiare due volte più velocemente di alcuni dei suoi contemporanei più grandi. Il FT di Weald si fa strada intorno agli edifici della fattoria con un ringhio, prima di dimostrare la sua abilità in tutto il paese attraverso uno dei paddock della fattoria.

"Dato che è così lento, non devi reagire come quando sei in macchina e ti aspetti che le persone ti corrano davanti", dice Trowsdale in seguito. “Questa è solo una specie di chuntes. Dopo un po' diventa noioso!

“Fisicamente non è difficile, non c'è niente di pesante, anche se il cambio è piuttosto incline a prenderti le dita quando cambi marcia, perché c'è una staffa che sporge dal pomello del cambio, e ogni volta ti toglie la pelle. " Alza le mani per mostrare il danno.

Ma, dice, con due leve per girare a sinistra e a destra, acceleratore, frizione e freno, "è praticamente una cosa semplice da guidare".

Com'è guidare l'FT

Trowsdale ha trascorso nove mesi a ricostruire i motori dei due serbatoi. "Tutti i cuscinetti e le cose sull'albero motore principale, non puoi andare in negozio e acquistare nuovi gusci per i cuscinetti: non esistono. Abbiamo dovuto farli. Abbiamo dovuto versare cuscinetti di metallo bianco nei gusci, lavorarli a macchina e poi raschiarli dentro. È un processo lungo e lento. Non è un'abilità che esiste ancora.

“Stranamente, lo facevo quando ero apprendista molti, molti anni fa. Ma non insegnano più ai bambini a fare queste cose”.

L'equipaggio ha persino ricostruito il cambio originale, che aveva ancora alcuni ingranaggi funzionanti. "L'attrezzatura migliore sembrava sopravvivere meglio della maggior parte, perché non la usavano così tanto!" dice Trowsdale con una risata.

E il radiatore è un congegno vittoriano composto da circa 1.300 tubi. Ogni tubo doveva essere saldato a mano.

Con il primo FT completamente restaurato, ora il team sta iniziando a lavorare sulla versione radio, che sperano possa girare per la fattoria in poche settimane.

Se torna in vita, il team Weald sarà responsabile di due dei soli sette FT ancora in funzione. Ma, dice Gibb, avranno dimostrato agli altri che il compito non è impossibile e che il piccolo carro armato pionieristico di Louis Renault può continuare a vivere.


Il Cartier Tank: modelli moderni

Il moderno Tank è disponibile in una varietà di modelli e fasce di prezzo. Attualmente ci sono sei diverse collezioni, tutte con più modelli disponibili.

Il Tank Anglaise è la più grande di queste collezioni. Il suo allineamento è una ricreazione dell'originale Tank offerto pubblicamente. Questo orologio è dotato di un meccanismo di carica incorporato nella cassa e di un movimento al quarzo. È disponibile in una varietà di fasce di prezzo e materiali.

Il Tank Louis Cartier prende il nome dal fondatore del marchio. Presenta anse arrotondate e un paio di modelli hanno una cassa scheletrata. Questo ti permette di vedere il movimento all'interno.

Il Tank Americaine è una versione allungata del classico. Ha una leggera curva, avvolgente intorno al polso di chi lo indossa. Eppure, anche con il case più lungo e stretto, le proporzioni sono giuste.

Il Tank Francaise è il più sportivo della collezione Tank. Ha la sensazione più moderna e viene fornito con un braccialetto bicolore. È un po' più grande di altri modelli, ma è una perfetta combinazione di sport e abbigliamento.

Il Tank MC è la versione più maschile di questo segnatempo. Ha una cassa più grande e un dorso a mostra. Ogni versione della collezione ha anche un piccolo quadrante per i secondi.

Il Tank Solo è il sogno di un modernista. Ha angoli sia curvi che quadrati e un quadrante nitido e pulito. Questo serbatoio è progettato per il 21° secolo, ma mostra il meglio del modello.

Il Cartier Tank è in produzione da più tempo della maggior parte degli orologi. È facile capire perché. È un capolavoro iconico, che riesce a coniugare design classico e principi moderni. L'attuale collezione è ampia, assicurando che ci sia una dimensione, uno stile e un prezzo per tutti. È probabilmente il miglior orologio unisex mai realizzato.


Serbatoio Whippet - Storia

Danny Grossfeld ha impiegato sei anni e 2 milioni di dollari per costruire un'azienda senza vendite. Mark Cuban è incuriosito.

Nella puntata della scorsa settimana di Vasca degli squali, dopo che tutti e cinque gli Sharks hanno deciso di investire nell'attività Hotshot di Grossfeld, Cuban ha detto che avrebbe testato il prodotto in uno dei suoi cinema Landmark Cinemas. Come mai?

Il caffè in lattina di Hotshot e gli "Hot Box" che lo tengono caldo sono prodotti tecnicamente non testati. Grossfeld sta perfezionando la formula dal 2009. Sia le lattine che gli Hot Box sono disponibili solo per il preordine, con spedizione prevista per gennaio. Grossfeld afferma di aver ricevuto più di 200 preordini per lattine e Hot Box dal suo episodio di Vasca degli squali in onda.

Oltre a Cuba, tre catene di cinema hanno concordato di condurre test del prodotto durante il primo trimestre del 2016: AMC, Regal e Cinemark, secondo Grossfeld. Dice che ha intenzione di contattare Cuban per un test al Landmark Cinemas a gennaio.

"Mark è stato molto dolce con me e molto ricettivo", dice Grossfeld. "È l'unica persona con cui vorrei collaborare". Cuban non ha risposto a una richiesta di commento.

Da dove nasce l'idea del caffè caldo in lattina? Grossfeld ha ideato il concetto dopo aver visto un prodotto simile in Giappone, dove afferma che i consumatori spenderanno 15 miliardi di dollari in caffè pronto da bere nel 2016. (I dati di Trefis affermano che il caffè pronto da bere in Giappone è di 9,5 miliardi di dollari mercato annuale.) Una differenza tra il prodotto di Grossfeld e la versione giapponese è che Hotshot è più caldo - 140 gradi rispetto a 110 gradi, secondo Grossfeld, che afferma che le sue lattine hanno una durata di circa tre mesi.

Per almeno una misura, Hotshot è il passo più debole in Vasca degli squali storia: Grossfeld è l'unico concorrente ad aver speso sei anni e $ 2 milioni in un'attività senza vendite. Dice di aver investito circa $ 700.000 del proprio denaro, $ 500.000 da amici e familiari e il resto da prestiti di amici e familiari. L'esperienza professionale di Grossfeld consiste principalmente nel lavorare nell'impresa di bancarotta e liquidazione della sua famiglia, un'esperienza utile per un imprenditore.

Quindi cosa gli ha fatto pensare che avrebbe ottenuto un accordo? Vasca degli squali? Vale la pena notare che Grossfeld non ha fatto domanda per essere nello show. Lo spettacolo invitato lui.

"Ci è piaciuta la sua passione, la sua grinta e la sua compagnia", afferma Clay Newbill, Vasca degli squaliil produttore esecutivo. Dice che i produttori dello show non lanciano intenzionalmente attività deboli per ottenere risposte illecite eccessivamente critiche da parte degli Sharks. Invece, cercano solo aziende di cui sperano che gli Sharks siano entusiasti. UN Vasca degli squali il produttore ha notato Grossfeld dopo aver visto un Los Angeles Times articolo sulla società.

Mentre Grossfeld non è riuscito ad attrarre un investimento su Vasca degli squali, tutti gli squali hanno dichiarato di apprezzare il gusto del caffè. Grossfeld afferma che il prodotto è anche un successo tra gli studenti universitari che hanno assaggiato i campioni. Oltre a vendere direttamente attraverso il suo sito Web, la sua strategia iniziale è quella di vendere Hotshot all'interno e intorno ai campus universitari.

Quindi Grossfeld ha appena bevuto il suo Kool-Aid per sei anni? Secondo lui, per niente.

"Non sono eccessivamente ottimista", dice. "Sono stato in affari per tutta la mia vita."


Guarda il video: Building the Meng 135 Whippet WWI tank (Giugno 2022).