Podcast di storia

Febbraio 1961- Programma del Presidente Kennedy - Storia

Febbraio 1961- Programma del Presidente Kennedy - Storia

febbraio 19611Incontro con il Segretario del Tesoro e Presidente della Fed, Riunioni del Consiglio di sicurezza nazionale del Comitato per gli affari economici, Incontro sulla bilancia dei pagamenti con Dillon, Galbriath e Sorenson, Seconda conferenza stampa, Incontro con il membro del Congresso Albert Rains, Thomas Deegan e Robert Moses alla Fiera mondiale di New York , Incontro con il membro del Congresso Torbert Macdonald.2Ha incontrato il Generale Norstad, il Comandante supremo alleato della NATO e il Presidente del Generale Lemnitzer, Joint Chiefs, Riunione di Gabinetto, Baptist World Alliance, Met il membro del Congresso Clayton Powell e il Segretario Arthur Goldberg. Alle 20:10 il Presidente e l'Incontro segreto con il Segretario di Stato Dean Rusk.3Winthrop Brown, Ambasciatore degli Stati Uniti in Laos, Louis Harris (sondaggio), Bernard Gufler Ambasciatore Ceylon, Abraham Ribicoff Sec di HEW, Incontro con il Dr Henry Kissinger, Dr Edwin Land (Polaroid) In serata il Presidente e Paul Fay hanno assistito al film Spartacus.4Ha incontrato il dottor George Kistakwosky, membro del comitato consultivo scientifico, ambasciatore degli Stati Uniti in Afghanistan, il dottor Theo Von Karman uno scienziato, ambasciatore degli Stati Uniti in Congo.5Il presidente è andato alla Trinity Church. La sera il presidente e la first lady hanno invitato a cena il signor William Walton e la signorina Marth Gilborn.6Ha visitato il Dipartimento di Stato, ha incontrato i capi di stato maggiore congiunti, ha incontrato l'ambasciatore della Tunisia, l'ambasciatore degli Stati Uniti in Belgio, ha incontrato separatamente il membro del Congresso Clarence Cannon, il senatore Lister Hill, il senatore Robert Kerr, il senatore Warren Maguson.7Colazione Incontro con i leader legislativi, Incontro con John Hannah, presidente della Commissione per i diritti civili, senatore Carl Hayden, membro del Congresso Carl Vinson, senatore Allen Ellender, membro del Congresso Oren Harris, hanno partecipato al ricevimento a casa del membro del Congresso Clark Thompson in onore del presidente Sam Rayburn.8Conferenza stampa- Incontro con Alan Waterman Direttore della NSF e Detlev Bronk Presidente della National Academy of Science, Incontro con il membro del Congresso Thomas e Morgan Incontro con Boy Scouts, Membri di Veterans of Foreign Wars, Incontro con la squadra degli affari esteri della difesa (Rusk, Parson, Bohlen ,Mann,Dulles.Bissell, Barnes, McNamara,Kennnster Nitze e Berle.Il presidente e la First Lady hanno dato un ricevimento per i membri del corpo diplomatico.9Colazione di preghiera dell'International Council of Christian Leadership, Incontro con l'ammiraglio Robert Demison Comandante della flotta atlantica, Incontro del Consiglio di sicurezza nazionale, Incontro con il membro del Congresso Brent Spence, Incontro con il presidente Export-Import Bank, Incontro con i consulenti economici, Incontro con Orville Freeman Segretario dell'agricoltura , il membro del Congresso Wyne Aspinall, il Segretario del Lavoro Arthur Goldberg.10Incontro con gli americani per l'azione democratica, incontro con il senatore Russel Long, membro del Congresso e la signora Edwin Willis e la signorina Gatherine Long, incontro con il membro del Congresso William L Dawson, presidente del Comitato per le operazioni del governo della Camera, incontro con il presidente della Commissione per l'energia atomica Dr Glenn Seaburg, Pranzo con i coniugi Arthur Sulzberger. Incontro con il senatore John McClellan, incontro con il comitato consultivo scientifico, incontro con Foy Kohler Asst Segretario di Stato, incontro con l'ambasciatore francese Herve Alphand.11Robert Weaver ha prestato giuramento come amministratore dell'agenzia immobiliare e delle finanze domestiche, incontro con LBJ, Rusk, Bohlen e Llewellyn Thompson ambasciatore in Unione Sovietica, George Kennan ambasciatore in Jugoslavia e Averell Harriman ambasciatore in generale. Viaggiato a Glen Ora Middleburg VA.12Ha frequentato la chiesa a Glenn Ora Virginia.13Arrivato alla Casa Bianca da Glen Ora, ha parlato con il National Industrial Conference Board, ha incontrato il senatore Clinton Anderson, ha incontrato il membro del Congresso Overton Brooks. Incontrato con la Sec of Labor Arthur Goldberg.14Colazione con i membri della leadership legislativa e del gabinetto, Incontro con i senatori Gore e Kefauver, Orville Freemen e Kenneth Galbriath, Incontro con il membro del Congresso Emanuel Celler, Pranzo in onore del Primo Ministro Viggo Kampmann della Danimarca, Incontro con il senatore John Pastore, Incontro con l'Ambasciatore del Messico, Incontro con il Gruppo interparlamentare degli Stati Uniti del Messico, G Mennen Williams Asst Sec di Stato per l'Africa prima del viaggio. Il Presidente e la First Lady cenano a casa di Joseph Alsop, frequentando anche l'Ambasciatore e la signora David Bruce, i coniugi William Paley, i coniugi Philip Graham e i coniugi Arthur Schlesinger Jr.15Incontro con il senatore Dennis Chaves, Incontro con il New York Herald Tribune Forum di studenti provenienti da 34 paesi. Incontro privato con Charles Murphy- Fortune Maganien e Hugh Sidney- Time Magazine, William Barron Governatore della Virginia Occidentale, Governatore Ernest Hollings di SC, Incontro con il membro del Congresso Herbert Bonner, Conferenza stampa.16Ha partecipato al briefing della Commissione per l'energia atomica. Ha incontrato il membro del Congresso Olin Teague, ha incontrato Dillon, Ball e Walter Dowling ambasciatore in Germania e Foy Kohler Asst Sec State Europe.17Incontro economico con Dillon, Heller, Bell William Martin e altri, Incontro con l'ambasciatore Walter Dowling, Incontro con il ministro degli Esteri tedesco e il partito. Il presidente e la First Lady hanno pranzato con Lady Jackson (Barbara Ward, nota economista ed esperta di paesi in via di sviluppo e la signora Stephenson Mohoney, e il dottor e la signora Kenneth Galbriath, il senatore Carl Hayden, il direttore generale delle poste dell'onorevole J Edward Day. In serata il presidente e la First Lady hanno ospitato il Presidenti PT Boat Comrades.18Incontro con l'Ambasciatore in Messico, Incontro sull'Unione Sovietica con Bundy, Thomspon, Allen Dulles, Bohlen e Harriman.19Ha frequentato la chiesa della Holy Trinity Church, poi è volato con la First Lady e Caroline a Glen Ora.20Ha incontrato George Ball, ha incontrato l'ambasciatore mercantile di Livingston designato in Canada, ha incontrato il segretario generale Thorkil Krestense della CEE. Incontro con il Primo Ministro del Canada John Deifenbaker e festa, Pranzo con Canadian Part, Incontro con John Lynch Presidente del Comitato Democratico di Massa, Incontro con il senatore Olin Johnston21Leader legislativo Colazione, Incontro con il membro del Congresso Torber Macdonald, Incontro con Paul Henri Spaak Segretario generale della NATO a cui è stata poi conferita la Medaglia della libertà, Incontro con il senatore Alan Bible, Il membro del Congresso Chet Holifield, Ha parlato alla conferenza per il fitness dei giovani, Incontro con Llewellyn Thompson, Rusk, Bohlen, Bundy, Harriman e Kohler.22Incontro con l'ambasciatore Walter Dowling in Germania, seguito dall'ambasciatore Llewellyn Thomspon in Unione Sovietica, il presidente ha giocato a golf 9 buche con i senatori Stuart Symington e George Smathers. Cena a casa di Stephen Smith.23Incontro con il membro del Congresso Adam Clayton Powell, incontro con Robert Kennedy e J Edgar Hoover, incontro con il membro del Congresso Charles Buckley, incontro economico con Heller, Gordon e Tobin. Incontro con il capo di stato maggiore congiunto.24Paul Burgens Fay ha prestato giuramento come Sottosegretario alla Marina, Incontro con il membro del Congresso Wright Patman, Incontro con il senatore John Sparkmen. Luther Hodges Sec of Commerce, senatore Harry F Byrd, Incontro con Rusk.25Incontro con Allen Dulles, Johnson, Bundy e Wiesner, Incontro con Roy Roberts Editore Kansas City Star, Incontro con il senatore Richrd Russell, LBJ e Allen Dulles, Giocato 9 buche d'oro. Cena dell'Associazione dei corrispondenti della Casa Bianca.26Ha frequentato la chiesa di St Mathews Church, si è recato a Glen Ora dove il presidente e la first lady hanno trascorso la notte.27William Baker VP research at Bell Telephone, HE Mikael Imru Ambassador of Ethiopia, Meeting with Abba Schwartz, Meeting with Board of Foreign Scholarships, Meeting with American Legion, Meeting with Hugh Sidney e Thomas Griffith of Time.28 Prima colazione dei leader legislativi, incontro con la National Education Association, incontro con Henry Kissinger, Sorenson, Bell, Bundy e Wiesner. Theatre Guild of America incontra il presidente. Incontro con l'ambasciatore in El Salvador, cena alla villa con David Ormsby.

Febbraio 1961- Programma del Presidente Kennedy - Storia

Fonte: Dipartimento di Stato, Archivi centrali, 611.98/1–2561. Segreto. Inviato anche a CINCPAC.

144. Telegramma dall'Ambasciata in Indonesia al Dipartimento di Stato

Fonte: Dipartimento di Stato, Central Files, 611.98/1–2561 Secret Limit Distribution. Inviato anche a CINCPAC.

145. Memorandum di conversazione

Fonte: Dipartimento di Stato, Archivi centrali, 656.9813/1-3161. Confidenziale. Redatto da McBride e autorizzato in S il 12 febbraio.

146. Memorandum Dal Vice Segretario di Stato per gli Affari dell'Estremo Oriente ( Parsons ) al Vice Sottosegretario di Stato per gli Affari Politici ( Hare )

Fonte: Dipartimento di Stato, Archivi centrali, 656.9813/2–1361. Segreto. Redatto da Bell e Lindquist e autorizzato da Steeves.

147. Memorandum Dal Segretario di Stato Rusk al Presidente Kennedy

Fonte: Dipartimento di Stato, Archivi centrali, 798.11/2-1461. Confidenziale. Redatto da Linehan e autorizzato da Parsons, Bell, Roger W. Tubby, assistente del segretario di Stato per gli affari pubblici, Angier Biddle Duke, capo del protocollo e Hare.

148. Memorandum dal Segretario di Stato Rusk al Sottosegretario di Stato ( Bowles )

Fonte: Dipartimento di Stato, Archivi centrali, 656.9813/2–1861. Segreto. Redatto da Rusk.

149. Telegramma dall'Ambasciata in Indonesia al Dipartimento di Stato

Fonte: Dipartimento di Stato, Archivi centrali, 798.11/2–2361. Priorità riservata.

150. Telegramma dall'Ambasciata in Indonesia al Dipartimento di Stato

Fonte: Dipartimento di Stato, Archivi centrali, 611.98/3-361. Confidenziale. Ripetuto a CINCPAC.

151. Breve preparato nella Defense Intelligence Agency

Fonte: Washington National Records Center, RG 330, assistente di SecDef (Lansdale) File: FRC 63 A 1803, Indonesia, n. 1, dal 1960 al. Segreto. Il testo di partenza ha il nome di Gilpatric stampato su di esso.

152. Telegramma dall'Ambasciata in Indonesia al Dipartimento di Stato

Fonte: Dipartimento di Stato, Archivi centrali, 611.98/3–761. Segreto. Inviato anche a CINCPAC.

153. Memorandum Dal Segretario di Stato Rusk al Presidente Kennedy

Fonte: Kennedy Library, National Security Files, Countries Series, Indonesia, Pope Case. Confidenziale.

154. Memorandum Da Robert H. Johnson dello Staff del Consiglio di Sicurezza Nazionale al Vice Assistente Speciale del Presidente per gli Affari di Sicurezza Nazionale (Rostow)

Fonte: Kennedy Library, National Security Files, Countries Series, Indonesia, Rand Studies, Part A. Confidential.

155. Memorandum Dal vicedirettore per i piani, Central Intelligence Agency (Bissell) all'assistente speciale del presidente per gli affari di sicurezza nazionale (Bundy)

Fonte: Biblioteca Kennedy, File di sicurezza nazionale, Serie Paesi, Indonesia, vol. I, 1/61-3/61. Segreto. Inviato anche a Rostow, McGhee, Nitze e Amory.

156. Memorandum Da Robert W. Komer dello staff del Consiglio di sicurezza nazionale all'assistente speciale del presidente per gli affari di sicurezza nazionale ( Bundy )

Fonte: Biblioteca Kennedy, National Security Files, Meetings and Memoranda Series, Staff Memos, Komer, 15/03/61–29/03/61. Segreto. Inviato anche a Rostow, sulla cui copia Komer ha scritto la seguente nota: " Walt — nonostante Pye, Pauker e Hecksher rimarrò con Amory e Jones. Nessuno di questi altri ha alcuna risposta.” (Ibid., Serie Paesi, Indonesia, Vol. I, 1/61–3/61)

157. Registrazione della conversazione

Fonte: Kennedy Library, National Security Files, Countries Series, Indonesia, Rand Studies (B). Segreto. Redatto da Johnson il 4 aprile. Pauker, Rostow, Landon e Johnson hanno avuto una conversazione precedente il 15 marzo. Johnson ha preparato un riassunto di 25 pagine dei punti principali il 29 marzo. (Ibid.)

158. Memorandum Dal Segretario di Stato Rusk al Presidente Kennedy

Fonte: Dipartimento di Stato, Archivi centrali, 656.9813/4-361. Segreto. Non ci sono informazioni redazionali sul testo di partenza.

159. Memorandum Da Robert W. Komer dello staff del Consiglio di sicurezza nazionale al vice assistente speciale del presidente per gli affari di sicurezza nazionale (Rostow)

Fonte: Biblioteca Kennedy, File di sicurezza nazionale, Serie Paesi, Nuova Guinea occidentale, 1/41/61–15/4/61. Segreto. Le copie sono state inviate a McGeorge Bundy e Robert Johnson.

160. Memorandum del Sottosegretario di Stato per gli affari europei ( Kohler ) al Segretario di Stato Rusk

Fonte: Dipartimento di Stato, Archivi centrali, 656.9813/4–661. Segreto. Redatto da Beaudry e autorizzato da McGhee, Wallner e Jenkins. Inviato anche al Sottosegretario Bowles.

161. Memorandum Da Robert H. Johnson dello staff del Consiglio di sicurezza nazionale al vice assistente speciale del presidente per gli affari di sicurezza nazionale (Rostow)

Fonte: Biblioteca Kennedy, National Security Files, Countries Series, West New Guinea, Vol I. 4/1/61–4/15/61. Confidenziale.

162. Memorandum di conversazione

Fonte: Dipartimento di Stato, Archivi centrali, 656.9813/4-1061. Segreto. Redatto da Kohler e approvato a Bon il 19 aprile e alla Casa Bianca il 22 aprile. L'orario della riunione è dal libro degli appuntamenti del presidente. (Biblioteca Kennedy)

163. Memorandum di conversazione

Fonte: Dipartimento di Stato, Archivi centrali, 656.9813/4-1061. Segreto. Redatto da McBride e approvato in S il 24 aprile. L'ora della riunione è dal libro degli appuntamenti di Rusk, che indica che il suo prossimo appuntamento era per le 17:40. (Biblioteca Johnson)

164. Memorandum di conversazione

Fonte: Dipartimento di Stato, Archivi centrali, 656.9813/4–1161. Segreto. Redatto da Kohler e approvato in S il 17 aprile. Luns ha anche incontrato Ball, Nitze e William Bundy l'11 aprile. Hanno discusso del ruolo dell'Unione Sovietica in Indonesia e poi Luns ha restituito la conversazione alla Nuova Guinea occidentale, ribadendo molti dei punti ha fatto nelle conversazioni precedenti. (Memorandum di conversazione, 11 aprile ibid.)

165. Memorandum Da Robert H. Johnson dello Staff del Consiglio di Sicurezza Nazionale al Vice Assistente Speciale del Presidente per gli Affari di Sicurezza Nazionale (Rostow)

Fonte: Biblioteca Kennedy, File di sicurezza nazionale, Serie Paesi, Nuova Guinea occidentale, vol. I, 16/4/61–30/4/61. Segreto.

166. Memorandum Da Robert H. Johnson dello Staff del Consiglio di Sicurezza Nazionale al Vice Assistente Speciale del Presidente per gli Affari di Sicurezza Nazionale (Rostow)

Fonte: Biblioteca Kennedy, File di sicurezza nazionale, Serie Paesi, Nuova Guinea occidentale, vol. I, 16/4/61–30/4/61. Segreto.

167. Memorandum Da Robert W. Komer del personale del Consiglio di sicurezza nazionale al vice assistente speciale del presidente per gli affari di sicurezza nazionale (Rostow)

Fonte: Biblioteca Kennedy, File di sicurezza nazionale, Serie Paesi, Nuova Guinea occidentale, vol. I, 16/4/61–30/4/61. Segreto. Una copia è stata inviata a Bundy. Komer ha scritto la seguente nota sul testo di partenza: "Walt — Bob Johnson e io siamo abbastanza sulla stessa frequenza".

168. Memorandum dal segretario di Stato facente funzione Bowles al presidente Kennedy

Fonte: Dipartimento di Stato, Archivi centrali, 798.11/4-2061. Segreto. Redatto da Lindquist e autorizzato da Bell e Steeves. L'originale di questo memorandum è nella Biblioteca Kennedy, National Security Files, Countries Series, Indonesia, 4/24/61–4/25/61.

169. Memorandum Da Robert H. Johnson dello Staff del Consiglio di Sicurezza Nazionale al Vice Assistente Speciale del Presidente per gli Affari di Sicurezza Nazionale (Rostow)

Fonte: Biblioteca Kennedy, File di sicurezza nazionale, Serie Paesi, Indonesia, vol. Io, 4/61. Segreto.

170. Memorandum Dal Segretario di Stato Rusk al Presidente Kennedy

Fonte: Biblioteca Kennedy, File dell'Ufficio del Presidente, Paesi, Indonesia, Indonesia—Sicurezza, Visita di Sukarno, 24/04—25/4/61. Segreto.

171. Memorandum Dal Vice Assistente Speciale del Presidente per gli Affari di Sicurezza Nazionale (Rostow) al Presidente Kennedy

Fonte: Biblioteca Kennedy, File di sicurezza nazionale, Serie Paesi, Indonesia, vol. Io, 4/61. Segreto.


Contenuti

L'ascesa al potere di Fidel Castro era stata seguita dalla CIA dal 1948. [14] Quando salì al potere, la CIA si preoccupò sempre più delle sue azioni e delle sue opinioni politiche. Alla fine degli anni '50, la CIA iniziò a raccogliere ulteriori informazioni su Castro, sospettando che fosse fedele al comunismo. L'organizzazione non ha potuto inizialmente scoprire prove concrete che Castro fosse comunista. Tuttavia, la CIA rimase preoccupata per come il governo di Castro prese posizioni filo-comuniste. L'intelligence della CIA concluse che gli stretti confidenti di Castro, Ernesto Che Guevara e Raul Castro Ruz, avevano entrambi tendenze comuniste. [14] Il generale C. P. Cabell notò nel novembre 1959 che, sebbene Castro non fosse comunista, diede libere opportunità al partito comunista a Cuba di crescere e diffondere il suo messaggio. Tuttavia, a dicembre i piani erano già stati lanciati in giro tra alti funzionari della politica estera degli Stati Uniti che chiedevano il rovesciamento del governo di Castro. [15] Un rapporto ufficiale della CIA afferma che, nel marzo 1960, gli Stati Uniti avevano già deciso che Fidel Castro doveva essere sfollato. A causa della paura degli Stati Uniti di ripercussioni da parte delle Nazioni Unite, il piano è stato mantenuto al più alto livello di segretezza e, pertanto, la "negabilità plausibile" è stata resa un punto focale nella politica americana del servizio clandestino. [16]

Autorizzazione formale all'azione Modifica

Il governo autorizzò formalmente l'operazione il 17 marzo 1960, quando il presidente Eisenhower firmò un documento della CIA intitolato "Un programma di azione segreta contro il regime di Castro". [17] Un rapporto declassificato dell'ispettore generale Lyman Kirkpatrick dettaglia la storia dell'operazione e afferma che l'ordine presidenziale ha autorizzato l'agenzia a creare un'organizzazione di esiliati cubani per gestire i programmi di opposizione, iniziare una "offensiva di propaganda" per ottenere sostegno per il movimento, creare una rete di raccolta di informazioni all'interno di Cuba e “sviluppare una forza paramilitare da introdurre a Cuba per organizzare, addestrare e guidare gruppi di resistenza contro il regime di Castro. [17] L'offensiva propagandistica utilizzava trasmissioni radiofoniche e volantini da far circolare. Questa misura era esclusivamente finalizzata a propagare il sostegno al governo provvisorio. [18] La stima del budget della CIA per questa operazione segreta era di circa 4,4 milioni di dollari. [17] Il documento firmato da Eisenhower è stato anche l'unico rapporto rilasciato dal governo durante l'intero progetto. Ciò evidenzia la segretezza del governo degli Stati Uniti nello svolgimento dell'operazione, nonché la sua politica di negabilità plausibile. Questo programma richiedeva all'agenzia di lavorare 24 ore su 24 e di raccogliere una grande quantità di informazioni specifiche sui dettagli, nonché di collaborare con altre agenzie. [17] Per garantire il sostegno finanziario necessario, il "Gruppo Bender" è stato sviluppato come un'organizzazione che avrebbe fornito agli uomini d'affari americani una via segreta attraverso la quale commerciare con i gruppi cubani. [17] L'11 maggio 1960, il Gruppo Bender raggiunse un accordo con il gruppo denominato Frente Revolucionario Democratico (FRD).[17] Le attività di propaganda includevano l'uso di supporti stampati e radiofonici per trasmettere messaggi anti-Castro. Questi programmi sono stati lanciati in tutta l'America Latina. [17] L'agenzia ha acquistato grandi quantità di immobili da utilizzare in questa operazione. Una base operativa è stata istituita a Miami il 25 maggio, utilizzando come copertura una "società di sviluppo e carriera di New York" e "un contratto del Dipartimento della Difesa". [17] Una stazione di comunicazione è stata anche istituita il 15 giugno utilizzando un'operazione dell'esercito come copertura. [17] L'agenzia ha anche ottenuto case sicure in tutta Miami per diversi "scopi operativi". [17] La ​​CIA ha anche acquisito proprietà in diverse città degli Stati Uniti e all'estero per vari motivi.

Da marzo ad agosto 1960, la CIA aveva piani volti a minare Castro e il suo appello al pubblico sabotando i suoi discorsi. [19] Gli schemi escogitati miravano a screditare Castro influenzando il suo comportamento e modificando il suo aspetto. [20] Un piano discusso era quello di spruzzare il suo studio televisivo con un composto simile all'LSD, ma fu scartato perché il composto era troppo inaffidabile. Un altro complotto era quello di allacciare una scatola di sigari di Castro con una sostanza chimica nota per causare disorientamento temporaneo. I piani della CIA per minare l'immagine pubblica di Castro arrivarono persino a foderare le sue scarpe con sali di tallio che gli avrebbero fatto cadere la barba. Il piano era di allacciarsi le scarpe con i sali mentre era in viaggio fuori Cuba. Doveva lasciare le sue scarpe fuori dalla sua camera d'albergo per essere lucidate, a quel punto sarebbero stati somministrati i sali. Il piano è stato abbandonato perché Castro ha annullato il viaggio. [19]

L'opposizione degli Stati Uniti a Castro si basava sulla posizione del governo degli Stati Uniti secondo cui la coercizione all'interno di Cuba era severa e che il governo stava fungendo da modello per i movimenti anticoloniali alleati altrove nelle Americhe. [21] Un mese dopo il fallimento dell'invasione della Baia dei Porci, la CIA propose un programma di sabotaggio e attacchi terroristici contro obiettivi civili e militari a Cuba. [9] Nel novembre 1961, Robert Kennedy e Richard Goodwin suggerirono al presidente Kennedy che il governo degli Stati Uniti iniziasse questa campagna, e fu autorizzato dal presidente. [22] Credevano che uno sforzo centralizzato guidato da alti funzionari della Casa Bianca e di altre agenzie governative per rimuovere Fidel Castro e rovesciare il governo cubano fosse la migliore linea d'azione. A seguito di un incontro alla Casa Bianca il 3 novembre 1961, questa iniziativa divenne nota come Operazione Mongoose e sarebbe stata guidata dal generale di brigata dell'aeronautica Edward Lansdale sul lato militare e William King Harvey alla CIA. [22]

Altre agenzie sono state coinvolte per assistere con la pianificazione e l'esecuzione dell'Operazione Mongoose. Dopo la decisione di Eisenhower, si nota in una storia ufficiale dell'invasione della Baia dei Porci che "subito dopo la decisione di Eisenhower di promuovere il programma anticastro, ci fu un notevole grado di cooperazione tra la CIA e altre delle agenzie interessate – il Dipartimento della Difesa, il Dipartimento di Stato, il Federal Bureau of Investigation, Immigration and Naturalization Service e altri." [23] A rappresentanti del Dipartimento di Stato, del Dipartimento della Difesa e della CIA furono assegnati ruoli più ampi nell'attuazione delle attività dell'operazione, mentre occasionalmente venivano chiamati anche rappresentanti dell'Agenzia per l'informazione degli Stati Uniti e del Dipartimento di giustizia per assistere nell'operazione. [22] In qualità di leader dell'operazione, il brigadiere generale Lansdale ha ricevuto briefing e aggiornamenti da queste agenzie e ha riferito direttamente a un gruppo di funzionari governativi di alto rango, noto come Special Group-Augmented (SG-A). Sotto Eisenhower, dovevano essere intraprese quattro principali forme di azione per aiutare l'opposizione anticomunista a Cuba in quel momento. Questi erano: (1) fornire una potente offensiva di propaganda contro il regime, (2) perfezionare una rete di intelligence segreta all'interno di Cuba, (3) sviluppare forze paramilitari al di fuori di Cuba e (4) ottenere il necessario supporto logistico per operazioni militari segrete su l'isola. In questa fase, non era ancora chiaro se questi sforzi avrebbero portato all'invasione della Baia dei Porci. [24]

Alcuni degli obiettivi delineati delle operazioni includevano la raccolta di informazioni e la generazione di un nucleo per un movimento popolare cubano, oltre a sfruttare il potenziale della malavita nelle città cubane e arruolare la cooperazione della Chiesa per portare le donne di Cuba in azioni che minerebbe il sistema di controllo comunista. [22] I Dipartimenti di Stato, Difesa e Giustizia erano responsabili di una combinazione di questi obiettivi. Kennedy e il resto della SG-A speravano di sbarazzarsi del regime di Castro e di portare un cambiamento al sistema politico di Cuba.

Il presidente Kennedy, il procuratore generale, il direttore della CIA John McCone, Richard Goodwin e il generale di brigata Lansdale si incontrarono il 21 novembre 1961 per discutere i piani per l'operazione Mangusta. Robert Kennedy ha sottolineato l'importanza di un'azione dinamica immediata per screditare il regime di Castro a Cuba. [22] Rimase deluso dal fallimento dell'invasione della Baia dei Porci solo pochi mesi prima. Alla fine di novembre, il presidente Kennedy aveva definito i dettagli dell'operazione Mangusta. Lansdale rimase responsabile dell'operazione e l'accesso alla conoscenza dell'Operazione Mongoose rimase strettamente confidenziale e limitato. Come era comune in tutta la presidenza Kennedy, il processo decisionale sarebbe stato centralizzato e ospitato all'interno del gruppo speciale segreto (SG-A). [22] In quel momento era in corso l'operazione Mangusta.

I capi di stato maggiore congiunti del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti consideravano l'obiettivo finale del progetto fornire una giustificazione adeguata per l'intervento militare degli Stati Uniti a Cuba. Chiesero che il Segretario della Difesa assegnasse loro la responsabilità del progetto, ma il procuratore generale Robert F. Kennedy mantenne il controllo effettivo.

L'8 gennaio 1960 il generale Cabell, vicedirettore della Central Intelligence (DDCI), tenne un briefing congiunto su Cuba per il Dipartimento di Stato e i capi di stato maggiore congiunti. [25] Durante questo incontro il colonnello L.K. White aveva detto che Fidel Castro avrebbe avuto bisogno di essere trattato. In questo momento il DDCI ha anche discusso della necessità di aumentare i programmi segreti e semi-nascosti rivolti a Castro. [25] Questi programmi includevano la guerra psicologica, l'azione politica, l'azione economica e l'azione paramilitare. [25] Entro il 18 gennaio, il DDCI aveva escogitato varie operazioni cubane. [26] In seguito si è discusso della necessità di creare un ramo separato per gestire tutto ciò che riguarda il movimento anticastrista. La divisione della Casa Bianca ha organizzato la Branch 4 (WH/4) come nuova task force per gestire le operazioni cubane. [25] La task force comprendeva 40 persone, di cui 18 al quartier generale, 20 alla stazione dell'Avana e due alla base di Santiago. [25] Il dipartimento di stato era preoccupato che se Castro fosse stato rovesciato, le persone che sarebbero venute dopo di lui sarebbero state peggiori di lui, principalmente Che Guevara e Raul Castro. Così hanno proposto un modo per ottenere un leader migliore che approvassero al suo posto. La CIA iniziò a preoccuparsi che il loro coinvolgimento con il movimento anticastrista avrebbe portato a un movimento anti-americano. [26] Il 14 marzo 1960, Dulles presentò un "Piano d'azione generale segreto per Cuba" che si sarebbe concentrato solo sui problemi cubani. È stata discussa la capacità di guerriglia nei gruppi anticastristi dentro e fuori Cuba. [26]

Richard Bissell, vicedirettore per i piani, ha chiesto a Sheffield Edwards, direttore della sicurezza, se Edwards poteva stabilire un contatto con il sindacato statunitense del gioco d'azzardo attivo a Cuba. L'obiettivo era chiaramente l'assassinio di Castro, sebbene Edwards affermi che nella sua conversazione con Bissell c'era uno studiato evitamento del termine. Bissell ricorda che l'idea è nata con J.C. King, allora capo della divisione WH, anche se King ora ricorda di aver avuto solo una conoscenza limitata di un tale piano e in una data molto più tarda, verso la metà del 1962. [27]

Il Consiglio Rivoluzionario Anti-Castro, composto da un gruppo di cubani, rilasciò un comunicato stampa in una conferenza a New York City il 22 marzo 1961. Il comunicato annunciava l'unificazione delle forze contro Castro e delineava la piattaforma della loro missione. Gli obiettivi consistevano nel rovesciare la "tirannia comunista che rende schiavo il popolo di Cuba". Il comunicato stampa elencava le prerogative per la politica agraria, la politica economica, i sistemi giuridici, la riforma dell'istruzione, la struttura militare, ecc. Era un piano globale. La dichiarazione alla stampa è stata implementata come un altro strumento di propaganda che la CIA ha ritenuto potesse favorire la loro missione. [18]

C'erano dei prerequisiti per quelli reclutati e arruolati dalla CIA: dovevano essere filo-occidentali, anticomunisti, politicamente neutrali e capaci di raccogliere altri consensi cubani. Sono stati individuati obiettivi specifici per i cubani a bordo del Fronte di opposizione cubano, l'obiettivo principale è ripristinare la costituzione cubana del 1940. Lo scopo del Fronte di opposizione cubano può essere riassunto come 1) agire come un faro per attirare altri gruppi anticastristi, 2) servire da capro espiatorio nel caso in cui venissero scoperte operazioni segrete, e 3) agire come un potenziale sostituto di Castro dopo la sua caduta. [17] Per l'Operazione Cubana, la CIA fece un elenco di potenziali guerriglieri all'interno delle province cubane. C'erano sette gruppi composti ciascuno da 180 e oltre 4.000 possibili disertori. Si trattava di prigionieri politici e guerriglieri che la CIA riteneva potessero essere convinti ad arruolarsi nelle operazioni contro Castro. [18] In risposta alla crescente quantità di armi dell'Unione Sovietica e alla crescente influenza del Partito Comunista a Cuba, già nel giugno 1960 c'erano 500 esuli cubani addestrati come membri paramilitari per eseguire la Baia dei Porci invasione, con alcuni di quegli esuli addestrati a Panama. [28] A causa di una recente declassificazione di migliaia di pagine dalla CIA nel 2011 (50° anniversario dell'invasione della Baia dei Porci), è ora noto che la task force della CIA incaricata dell'assalto paramilitare sapeva che l'operazione non avrebbe potuto avere successo senza diventando un'invasione aperta sostenuta dall'esercito americano. Secondo Peter Kornbluh, questa è stata la rivelazione più importante della declassificazione della storia ufficiale della CIA. [29]

Il 12 aprile 1961 la CIA preparò un rapporto completo sull'Operazione Cubana che ne delineava l'orientamento e il concetto. Il complotto contro Castro sarebbe caratterizzato dalla comparsa di una "resistenza interna crescente e sempre più efficace, aiutata dalle attività degli aerei cubani sconfitti e dall'infiltrazione di armi e piccoli gruppi di uomini". (Operazione Cubana) Il rapporto ha ulteriormente sottolineato i passi particolari da compiere per ottenere l'apparenza di una rivoluzione interna. Miro Cardona avrebbe rilasciato dichiarazioni pubbliche sottolineando che il governo degli Stati Uniti non era coinvolto e che qualsiasi operazione veniva eseguita da cubani. [18]

Pochi giorni dopo, il 16 aprile, inizialmente c'erano 11 obiettivi programmati per essere attaccati. L'elenco degli obiettivi in ​​seguito fu ristretto a 4. Questi 4 includevano la base aerea di San Antonio, la base aerea di Campo Liberato e infine le basi navali situate a Batabano e Nueca Gerona. [30] Inoltre, il numero di velivoli B-26 da utilizzare nello sciopero è stato ridotto da 15 a 5, il che alla fine ha limitato la copertura aerea degli Stati Uniti. La storia ufficiale della CIA dell'operazione Baia dei Porci rileva che la copertura aerea limitata ha lasciato l'aviazione della Brigata aperta agli attacchi delle forze di Castro. Il documento afferma che "Non c'è dubbio che se ci fossero stati più aerei JMATE e più equipaggi, sarebbe stata possibile una copertura aerea costante". [31] Entrambi i Kennedy ignorarono il fatto che attacchi aerei limitati avrebbero impedito l'efficacia dell'aviazione della Brigata a causa del rischio di contrattacco da parte dell'aeronautica cubana. Un membro dello staff della Casa Bianca è stato citato come dicendo: ". il piano era quello di distruggere l'aeronautica di Castro a terra prima dell'inizio della battaglia e quindi fornire supporto aereo, con un'"Air Force" anti-Castro composta da circa due dozzine di aerei in eccedenza pilotati da Esiliati cubani. Quel piano fallì." [31] Il 18 aprile era previsto un trasporto aereo dall'USAF e quello era il giorno migliore per la mobilitazione della Brigata B-26. Durante questo sciopero non ci sono stati velivoli persi e c'è stato uno sciopero riuscito sulla colonna di Castro che si spostava da Playa Larga a Playa Giron. [30] La storia ufficiale di questa operazione rileva che c'erano diverse incertezze sugli esiti di varie operazioni tra il 17 e il 19 aprile 1961, incluso il numero e le identità delle vittime sia dei piloti che dei civili cubani, nonché una domanda su il possibile uso del napalm da parte dell'aereo di Garfield Thorsrud, capo facente funzione della sezione aerea degli Stati Uniti, il 17 aprile 1961. La storia ufficiale rileva che l'uso del napalm non era stato ufficialmente approvato fino al giorno successivo, il 18 aprile 1961. 10 giorni dopo TIDE ha sganciato 5 bombe B-26. [32]

Mongoose era guidato da Edward Lansdale al Dipartimento della Difesa e William King Harvey alla CIA. Lansdale è stato scelto per la sua esperienza con la contro-insurrezione nelle Filippine durante la ribellione di Hukbalahap, nonché per la sua esperienza nel sostenere il regime di Diem in Vietnam. Samuel Halpern, un co-organizzatore della CIA, ha comunicato l'ampiezza del coinvolgimento: "La CIA e l'esercito degli Stati Uniti e le forze militari e il Dipartimento del Commercio, e l'immigrazione, il Tesoro, Dio sa chi altri - tutti erano a Mongoose. Era un governo a livello operazione eseguita dall'ufficio di Bobby Kennedy con Ed Lansdale come mente." [33]

Durante la pianificazione di "OPERATION MONGOOSE" un memorandum della CIA del marzo 1962 cercava una breve ma precisa descrizione dei pretesti che i capi di stato maggiore congiunti ritenevano avrebbero giustificato l'intervento militare americano a Cuba. Il memorandum precedentemente classificato descrive il modo in cui la CIA e i capi di stato maggiore congiunti hanno cercato un motivo per invadere l'isola di Cuba che sarebbe stato accettabile per il popolo americano. Il documento afferma: "un tale piano consentirebbe di combinare un accumulo logico di incidenti con altri eventi apparentemente non correlati per camuffare l'obiettivo finale e creare la necessaria impressione di avventatezza e irresponsabilità cubana su larga scala, diretta ad altri paesi come così come gli Stati Uniti". Prosegue affermando: "Il risultato desiderato dall'esecuzione di questo piano sarebbe quello di porre gli Stati Uniti nella posizione apparente di soffrire rimostranze difendibili da un governo cubano avventato e irresponsabile e di sviluppare un'immagine internazionale di una minaccia cubana alla pace. nell'emisfero occidentale". [34] Un'altra considerazione significativa era che qualsiasi intervento militare statunitense a Cuba non avrebbe dovuto coinvolgere l'Unione Sovietica. [35] Dato che Cuba non faceva parte del patto di Varsavia e non vi erano ancora prove significative di un collegamento tra Cuba e l'Unione Sovietica, si riteneva che l'intervento militare potesse aver luogo senza gravi conseguenze da parte dell'Unione Sovietica. Unione ancora. [35]

Ci sono stati 32 compiti [36] o piani [37] (così come ci sono 33 [38] specie viventi di manguste) considerati nell'ambito del Progetto Cubano, alcuni dei quali sono stati eseguiti. I piani variavano in efficacia e intenzione, da scopi propagandistici a un'effettiva distruzione del governo e dell'economia cubani. I piani includevano l'uso delle forze speciali dell'esercito americano, la distruzione delle colture di zucchero cubane e l'estrazione di porti.

Ci fu una riunione del Gruppo Speciale (Aumentato) nella sala conferenze del Segretario di Stato David Rusk il 10 agosto 1962 in cui il Segretario alla Difesa Robert McNamara affrontò il tema della liquidazione dei leader cubani. La discussione è sfociata in un memorandum d'azione del progetto MONGOOSE preparato da Edwards Landsdale. [27]

Il 4 ottobre 1962, un gruppo speciale sull'operazione Mangusta si riunì per discutere i procedimenti. Il procuratore generale, il signor Johnson e il generale Lansdale erano presenti tra gli altri. Mentre discutevano alcuni interessi personali nell'acquisizione di acque cubane per i diritti minerari, la pianificazione di piani di emergenza militare e l'attacco a Guantanamo, queste convinzioni e idee non erano condivise da tutti i partecipanti. Alla fine dell'incontro, hanno determinato quattro obiettivi principali. (1) Avevano bisogno di più informazioni su Cuba per determinare come procedere. Ciò comporterebbe probabilmente ulteriori indagini da parte della CIA a Cuba. (2) Avevano bisogno di aumentare la quantità di sabotaggi in cui erano coinvolti i loro agenti. Viene sottolineata la linea "dovrebbero esserci molti più sabotaggi". (3) Che regolamenti e restrizioni dovevano essere realizzati in modo che la CIA come agenzia e i suoi agenti operativi potessero prendere alcune scorciatoie nell'addestramento e nei preparativi. (4) Che la CIA avrebbe fatto tutto il possibile per sbarazzarsi di Castro e fermare la diffusione del comunismo nell'emisfero occidentale. Il 4° punto recita: "Tutti gli sforzi dovrebbero essere fatti per sviluppare approcci nuovi e fantasiosi alla possibilità di sbarazzarsi del regime di Castro". [39]

Il 26 ottobre 1962, Castro scrisse una lettera a Krusciov, delineando le sue convinzioni su ciò che sarebbe accaduto nell'atto di aggressione, e gli disse di essere certo che Cuba avrebbe resistito e avrebbe agito con forze di aggressione opposte. [40]

L'operazione Northwoods era un piano proposto nel 1962, firmato dal presidente del Joint Chiefs of Staff e presentato al Segretario alla Difesa Robert McNamara per l'approvazione, che intendeva utilizzare operazioni false flag per giustificare l'intervento a Cuba. Tra le linee d'azione prese in considerazione c'erano attacchi reali e simulati su suolo americano o straniero che sarebbero stati incolpati del governo cubano. Ciò avrebbe comportato l'attacco o la segnalazione di falsi attacchi agli esuli cubani, il danneggiamento di basi e navi statunitensi, aerei "cubani" che attaccavano paesi dell'America centrale come Haiti o la Repubblica Dominicana, spedizioni di armi trovate su spiagge vicine, falsificazione di un aereo militare cubano che distruggeva un aereo civile americano e il possibile sviluppo di altre campagne terroristiche sotto falsa bandiera sul suolo statunitense.[1] L'operazione fu respinta da Kennedy e mai eseguita. Nel 1962 fu dimostrato che altre nazioni stavano finanziando la rivoluzione di Castro. [41]

Il progetto cubano ha svolto un ruolo significativo negli eventi che hanno portato alla crisi missilistica cubana del 1962. Il programma in sei fasi del progetto è stato presentato da Edward Lansdale il 20 febbraio 1962 ed è stato supervisionato dal procuratore generale Robert Kennedy. Il 16 marzo 1962 il presidente Kennedy fu informato sulle linee guida dell'operazione.Lansdale ha delineato il programma coordinato di operazioni politiche, psicologiche, militari, di sabotaggio e di intelligence, nonché i tentativi di assassinio di leader politici chiave. Ogni mese dalla sua presentazione, era in atto un metodo diverso per destabilizzare il regime comunista. Alcuni di questi piani includevano la pubblicazione di propaganda politica anticastrista, armamenti per gruppi di opposizione militante, l'istituzione di basi di guerriglia in tutto il paese e i preparativi per un intervento militare di ottobre a Cuba. Molti piani individuali furono escogitati dalla CIA per assassinare Castro. Tuttavia, nessuno ha avuto successo.

La stazione di raccolta di informazioni e operazioni segrete della CIA JM/WAVE a Miami è stata istituita come centro operativo per la Task Force W, l'unità della CIA dedicata all'Operazione Mongoose. [11] / [12] Le attività dell'agenzia si sono svolte anche presso il Caribbean Admission Center di Opa-Locka, in Florida. [42] e persino a un certo punto ha arruolato l'aiuto della mafia (che era ansiosa di riconquistare le sue operazioni di casinò cubani) per tracciare un tentativo di omicidio contro Castro William Harvey era uno degli ufficiali della CIA che si occupava direttamente del mafioso John Roselli. [43] Il mafioso John Roselli fu presentato alla CIA dall'ex agente dell'FBI Robert Mahue. Mahue conosceva Roselli dagli anni '50 ed era consapevole del suo legame con il sindacato del gioco d'azzardo. Sotto lo pseudonimo di "John Rawlson", Roselli fu incaricato di reclutare cubani dalla Florida per aiutare nell'assassinio di Castro. [44]

Il professore di storia Stephen Rabe scrive che "gli studiosi si sono comprensibilmente concentrati su... l'invasione della Baia dei Porci, la campagna statunitense di terrorismo e sabotaggio nota come Operazione Mangusta, i complotti di assassinio contro Fidel Castro e, naturalmente, la crisi missilistica cubana. Meno attenzione è stata data allo stato delle relazioni tra Stati Uniti e Cuba all'indomani della crisi missilistica". Rabe scrive che i rapporti del Comitato della Chiesa rivelano che dal giugno 1963 in poi, l'amministrazione Kennedy ha intensificato la sua guerra contro Cuba mentre la CIA ha integrato propaganda, "negazione economica" e sabotaggio per attaccare lo stato cubano e obiettivi specifici all'interno. [5] Un esempio citato è un incidente in cui gli agenti della CIA, cercando di assassinare Castro, hanno fornito a un funzionario cubano, Rolando Cubela Secades, una penna a sfera attrezzata con un ago ipodermico velenoso. [5] A quel tempo, la CIA ricevette l'autorizzazione per 13 importanti operazioni a Cuba, inclusi attacchi a una centrale elettrica, una raffineria di petrolio e uno zuccherificio. [5] Rabe ha sostenuto che "l'amministrazione Kennedy non ha mostrato alcun interesse per la ripetuta richiesta di Castro che gli Stati Uniti cessino la sua campagna di sabotaggio e terrorismo contro Cuba. Kennedy non perseguì una politica a doppio binario verso Cuba. Gli Stati Uniti avrebbero intrattenuto solo proposte di resa". Rabe documenta ulteriormente come "gruppi di esiliati, come Alpha 66 e il Secondo Fronte di Escambray, hanno organizzato incursioni mordi e fuggi sull'isola. su navi che trasportavano merci... hanno acquistato armi negli Stati Uniti e hanno lanciato attacchi dalle Bahamas". [5]

Lo storico di Harvard Jorge Domínguez afferma che lo scopo dell'Operazione Mangusta includeva azioni di sabotaggio contro un ponte ferroviario, impianti di stoccaggio del petrolio, un contenitore per lo stoccaggio di melassa, una raffineria di petrolio, una centrale elettrica, una segheria e una gru galleggiante. Domínguez afferma che "solo una volta su mille pagine di documentazione un funzionario statunitense ha sollevato qualcosa che assomigliava a una debole obiezione morale al terrorismo sponsorizzato dal governo degli Stati Uniti". [4] Successivamente furono condotte azioni contro una raffineria di petrolio, una centrale elettrica, una segheria e una gru galleggiante in un porto cubano per minare l'economia cubana.

Il progetto cubano era originariamente concepito per culminare nell'ottobre 1962 con una "rivolta aperta e il rovesciamento del regime comunista". Questo avvenne al culmine della crisi missilistica cubana, in cui gli Stati Uniti e l'URSS si avvicinarono in modo allarmante alla guerra nucleare per la presenza di missili sovietici a Cuba, verificata da velivoli a bassa quota durante missioni fotografiche e fotografie di sorveglianza a terra. [ citazione necessaria ] L'operazione fu sospesa il 30 ottobre 1962, ma 3 delle 10 squadre di sabotaggio di sei uomini erano già state schierate a Cuba.

Dominguez scrive che Kennedy mise un freno alle azioni di Mongoose mentre la crisi missilistica cubana si intensificava (poiché le immagini delle armi nucleari sovietiche di stanza sulla costa settentrionale di Cuba furono ottenute dall'intelligence americana tramite ricognizione satellitare), ma "tornò alla sua politica di sponsorizzazione del terrorismo contro Cuba come il confronto con l'Unione Sovietica diminuito". [4] Tuttavia, Noam Chomsky ha sostenuto che "le operazioni terroristiche sono continuate durante i momenti più tesi della crisi missilistica", osservando che "sono state formalmente cancellate il 30 ottobre, diversi giorni dopo l'accordo di Kennedy e Krusciov, ma sono comunque andate avanti". Di conseguenza, "il Comitato Esecutivo del Consiglio di Sicurezza Nazionale ha raccomandato varie linee d'azione, "compreso "l'uso di esuli cubani selezionati per sabotare le principali installazioni cubane in modo tale che l'azione potesse essere plausibilmente attribuita ai cubani a Cuba" e "sabotaggio Merci e spedizioni cubane e merci e spedizioni del blocco [sovietico] a Cuba." [45]

L'operazione Mangusta consisteva in un programma di azioni segrete, tra cui sabotaggio, guerra psicologica, raccolta di informazioni e creazione di una rivoluzione interna contro il governo comunista. [22] Gli Stati Uniti non avevano ancora la capacità di fornire informazioni alla maggioranza del popolo cubano. Avevano un embargo commerciale, la negazione delle strutture di bunkeraggio, una maggiore sicurezza del porto e procedure di controllo sul trasbordo, dati tecnici e ispezione doganale. Gli Stati Uniti hanno anche usato mezzi diplomatici per frustrare i negoziati commerciali cubani in Israele, Giordania, Iran, Grecia e forse Giappone. [42] Fin dall'inizio, Lansdale e altri membri dell'SG-A hanno identificato il supporto interno per un movimento anticastrista come l'aspetto più importante dell'operazione. L'organizzazione americana e il sostegno alle forze anticastriste a Cuba furono visti come fondamentali, il che ampliò il coinvolgimento americano da quella che era stata principalmente l'assistenza economica e militare delle forze ribelli. Pertanto, Lansdale sperava di organizzare uno sforzo all'interno dell'operazione, guidata dalla CIA, per costruire segretamente supporto per un movimento popolare all'interno di Cuba. Questa è stata una grande sfida. Era difficile identificare le forze anticastriste all'interno di Cuba e mancava un'ondata di sostegno popolare a cui gli insorti cubani potessero attingere. [22] Nei primi mesi, una revisione interna dell'Operazione Mangusta citava le limitate capacità della CIA di raccogliere informazioni e condurre operazioni segrete a Cuba. Nel gennaio 1962, la CIA non era riuscita a reclutare agenti cubani idonei che potessero infiltrarsi nel regime di Castro. [22] La CIA e Lansdale stimarono di aver bisogno di 30 agenti cubani. Lansdale ha criticato lo sforzo della CIA di intensificare le proprie attività per rispettare i tempi opportuni dell'Operazione Mangusta. Robert McCone della CIA si lamentò che la tempistica di Lansdale era troppo accelerata e che sarebbe stato difficile portare a termine i compiti richiesti in un lasso di tempo così breve.

A febbraio, Lansdale ha offerto una revisione completa di tutte le attività dell'Operazione Mongoose fino ad oggi. Il suo tono era urgente, affermando che "il tempo corre contro di noi. Il popolo cubano si sente impotente e sta perdendo rapidamente la speranza. Hanno bisogno presto di simboli di resistenza interna e di interesse esterno. Hanno bisogno di qualcosa a cui unirsi con la speranza di iniziare a lavorare sicuramente verso il rovesciamento del regime". [22] Ha chiesto un aumento degli sforzi da parte di tutte le agenzie e dipartimenti per accelerare l'esecuzione del Progetto Cubano. Ha elaborato un piano in sei parti mirato al rovesciamento del governo di Castro nell'ottobre 1962.

Nel marzo 1962 fu prodotto per Lansdale un rapporto chiave dell'intelligence, scritto dalla CIA. Dimostrò che sebbene circa solo un quarto della popolazione cubana sostenesse il regime di Castro, il resto della popolazione era sia disamorato che passivo. Il rapporto scrive che la maggioranza passiva dei cubani si era "rassegnata ad accettare l'attuale regime come governo effettivo in essere". [22] La conclusione fu che una rivolta interna a Cuba era improbabile.

La mancanza di progressi e la promessa di successo durante i primi due mesi dell'operazione hanno messo a dura prova i rapporti all'interno della SG-A. McCone criticò la gestione dell'operazione, ritenendo che "la politica nazionale fosse troppo cauta" e suggerì uno sforzo militare statunitense per addestrare più guerriglieri, e nell'aprile 1962 furono condotte esercitazioni militari di sbarco anfibio su larga scala al largo della costa della Carolina del Nord. [ 22]

A luglio, l'operazione mostrava ancora pochi progressi. La fase I dell'operazione Mangusta volgeva al termine. Il 14 marzo 1962 il Gruppo Speciale fornì i piani per la prima fase dell'operazione fino alla fine di luglio 1962. C'erano quattro obiettivi principali per la Fase 1 a. era quello di raccogliere informazioni concrete sull'area di destinazione, b. Intraprendere tutte le altre azioni politiche, economiche e segrete a meno di creare una rivolta a Cuba o la necessità di un intervento armato degli Stati Uniti, c. Essere coerenti con la politica palese degli Stati Uniti ed essere in grado di tirare avanti con una perdita minima di beni nel prestigio degli Stati Uniti, d. Continuare la pianificazione JCS e le azioni preliminari essenziali per una decisiva capacità di intervento degli Stati Uniti. [42] Durante la Fase I, la conferenza di Punta del Este fu un'importante azione politica degli Stati Uniti per isolare Castro e neutralizzare la sua influenza nell'emisfero. La visita di successo del presidente Kennedy in Messico è stata un'altra importante azione politica degli Stati Uniti con un impatto sull'operazione, ma non è stata direttamente collegata all'operazione. Nella prima fase sono state eseguite due operazioni politiche: contrastare lo sfruttamento della propaganda castrista-comunista del Primo maggio e suscitare una forte reazione dell'emisfero alla repressione militare cubana della manifestazione della fame a Cardenas in giugno. [46] Un altro interesse chiave per l'Operazione Mangusta erano i rifugiati cubani poiché si pensava che volessero rovesciare il regime comunista dell'Avana e riconquistare la loro patria. Ai rifugiati è stata data assistenza aperta dagli Stati Uniti per rimanere nel paese, ma sono stati coinvolti in azioni segrete in modo limitato. I limiti politici di udibilità e visibilità sono stati presi in considerazione per la gestione e l'uso del potenziale di rifugiato. [42] Mentre la Fase 1 volgeva al termine, il piano previsto della Fase II fu redatto e prese in considerazione quattro possibilità. La prima opzione era cancellare i piani operativi e trattare Cuba come una nazione del blocco e proteggere l'emisfero da esso. La possibilità successiva era quella di esercitare tutte le possibili pressioni diplomatiche, economiche, psicologiche e di altro tipo per rovesciare il regime comunista castrista senza un impiego aperto dell'esercito americano. Un'altra possibilità era quella di aiutare i cubani a rovesciare il regime castrista-comunista con una fase graduale per garantire il successo, compreso l'uso della forza militare, se necessario. L'ultima possibilità era usare una provocazione e rovesciare il regime castrista-comunista con la forza militare degli Stati Uniti. [42] Nella sua recensione di luglio, Lansdale ha raccomandato un piano d'azione a breve termine più aggressivo. Credeva che il tempo fosse essenziale, soprattutto in considerazione dell'intensificato accumulo militare sovietico a Cuba. Furono elaborati nuovi piani per reclutare più cubani per infiltrarsi nel regime di Castro, per interrompere le trasmissioni radiofoniche e televisive cubane e per schierare unità di sabotaggio di commando. [22]

Tuttavia, alla fine di agosto, l'accumulo militare sovietico a Cuba scontentò l'amministrazione Kennedy. Il timore di una rappresaglia militare aperta contro gli Stati Uniti e Berlino per le operazioni segrete statunitensi a Cuba ha rallentato l'operazione. A ottobre, mentre la crisi missilistica cubana si inaspriva, il presidente Kennedy chiese la cessazione dell'operazione Mangusta. L'Operazione Mongoose cessò formalmente le sue attività alla fine del 1962. [22]

Nell'aprile 1967, l'ispettore generale pubblicò un rapporto sui vari complotti concepiti per assassinare Fidel Castro. Il rapporto separa i grafici in diversi intervalli di tempo che iniziano con "prima dell'agosto 1960" e terminano con "Fine 1962 fino al 1963 inoltrato". Sebbene confermati, i piani di omicidio sono una "storia imperfetta" e, a causa della "sensibilità delle operazioni in discussione", "non sono stati tenuti registri ufficiali relativi alla pianificazione, alle autorizzazioni o all'attuazione di tali complotti". Una forma chiave di documentazione utilizzata per costruire la cronologia delle trame era la testimonianza orale raccolta anni dopo che le trame erano state originariamente pianificate. [20]

Prima dell'agosto 1960 Modifica

Il rapporto dell'Ispettore generale descrive "almeno tre, e forse quattro, schemi che erano in esame" durante un intervallo di tempo compreso tra marzo e agosto 1960. Si ipotizza che tutti i progetti considerati in quel momento avrebbero potuto essere nel processo di pianificazione a lo stesso tempo. Il primo piano in questo lasso di tempo prevedeva un attacco alla stazione radio che Castro usava "trasmettere i suoi discorsi con uno spray aerosol di una sostanza chimica che produceva reazioni simili a quelle dell'acido lisergico (LSD)". Non è venuto fuori nulla da questo complotto, perché non si poteva fare affidamento sulla sostanza chimica per produrre gli effetti previsti. [48]

Jake Esterline ha affermato che anche una scatola di sigari, che è stata trattata con sostanze chimiche, è stata presa in considerazione nel complotto per assassinare Castro. Lo schema era che la sostanza chimica avrebbe prodotto "disorientamento temporaneo della personalità" e avere "Castro che ne fumava uno prima di fare un discorso" avrebbe portato Castro a dare uno "spettacolo pubblico di se stesso". Esterline in seguito ammise che anche se non riusciva a ricordare esattamente cosa avrebbero dovuto fare i sigari, non credeva che fossero letali. [48] ​​La letalità dei sigari è contraddetta da Sidney Gottlieb che "ricorda lo schema... preoccupandosi di uccidere". La CIA ha anche cercato di mettere in imbarazzo Castro tentando di intrufolare sali di tallio, un potente depilatore, nelle scarpe di Castro, facendogli cadere "barba, sopracciglia e peli pubici". L'idea di questo piano ruotava attorno a "distruggere l'immagine di Castro come 'The Beard'". L'unica persona con memoria di questa trama, identificata solo dall'alias [03], ha concluso "che Castro non ha fatto il viaggio previsto e lo schema è fallito". [48]

Un volume declassificato della CIA del 2011 intitolato "Operazioni aeree, marzo 1960-aprile 1961" dall'esauriente "Storia ufficiale dell'operazione Baia dei Porci" indicava che "era chiaro fin dall'inizio che le operazioni aeree avrebbero svolto un ruolo chiave nel il programma della CIA per cacciare il leader cubano". Nell'estate del 1960, il JMATE, un'unità sotto il diretto comando di Richard M. Bissell e del DPD, si sforzò di acquisire "aerei per l'infiltrazione, la propaganda e la consegna di rifornimenti ai gruppi di dissenso all'interno di Cuba". Nel luglio 1960 divenne chiaro che "le operazioni aeree tattiche con aerei da combattimento avrebbero giocato un ruolo importante nei piani JMATE". [49]

Da agosto 1960 ad aprile 1961 Modifica

Nell'agosto del 1960, la CIA avviò la prima fase di un piano intitolato "Gambling Syndicate". Richard Bissell ha chiesto a Robert Maheu di contattare la CIA per coinvolgere Johnny Roselli, un membro del sindacato di Las Vegas. [48] ​​Maheu, travestito da dirigente delle relazioni personali per una società che subiva gravi perdite finanziarie a Cuba a causa delle azioni di Castro, offrì a Roselli 150.000 dollari per il riuscito assassinio di Castro. [48] ​​Roselli ha fornito coinvolto un co-cospiratore, "Sam Gold", in seguito identificato come il gangster di Chicago Sam Giancana e "Joe, il corriere", identificato in seguito come Santos Trafficante, il capo di Cosa Nostra di Cuba.

Inoltre, il dottor Edward Gunn ha ricordato di aver ricevuto una scatola di sigari che gli era stato affidato l'avvelenamento, tuttavia, i sigari furono distrutti da Gunn nel 1963.

Diversi schemi, riguardo al modo migliore per consegnare il veleno del sindacato, che sono stati considerati durante questo periodo includevano "(1) qualcosa di altamente tossico ... da somministrare con uno spillo ... (2) materiale batterico in forma liquida (3) trattamento batterico di una sigaretta o di un sigaro e (4) un fazzoletto trattato con batteri”. Secondo Bissell, l'opzione più praticabile presentata erano i liquidi batterici. Il prodotto finale, tuttavia, erano pillole solide di botulino che si sarebbero dissolte in un liquido.

Roselli, insieme al socio "Sam Gold", ha usato la loro connessione per costringere il funzionario cubano Juan Orta a compiere l'assassinio attraverso le sue fatture di gioco. [20] Orta, dopo aver ricevuto diverse pillole di "alto contenuto letale", secondo quanto riferito ha tentato l'assassinio più volte, ma alla fine si è tirato fuori dopo aver avuto "i piedi freddi". [48] ​​Il rapporto dell'ispettore generale afferma che Orta aveva perso il suo accesso a Castro prima di ricevere le pillole e quindi non poteva completare il compito. Roselli trovò un altro ufficiale, il dottor Anthony Verona, per eseguire l'assassinio.

Dall'aprile 1961 alla fine del 1961 Modifica

Il piano per assassinare Castro con una pillola avvelenata è stato annullato dopo la Baia dei Porci Inoltre, il rapporto dell'Ispettore Generale ipotizza che questo tentativo sia fallito perché Castro non ha più visitato il ristorante dove avrebbe dovuto essere somministrata la pillola. [48]

La seconda fase dell'operazione Gambling Syndicate iniziò nel maggio 1961 con il progetto ZRRIFLE, guidato da Harvey. Harvey è stato responsabile di otto tentativi di assassinio su Castro, ma nessuno di questi tentativi è stato abile nel raggiungere obiettivi di politica estera. Questa parte dello schema conteneva "una capacità di azione esecutiva (assassinio di leader straniero), una capacità generale di stand-by per eseguire omicidi quando richiesto". Lo scopo principale del progetto ZRRIFLE era individuare potenziali agenti e ricercare tecniche di assassinio che potrebbero essere utilizzate. [48] ​​Il progetto ZRRIFLE e le operazioni dell'agenzia a Cuba entrarono in programma nel novembre 1961 quando Harvey divenne il capo della task force per Cuba.

Dalla fine del 1961 alla fine del 1962 Modifica

Resoconti contrastanti nel rapporto dell'Ispettore Generale su come si sono svolti gli eventi successivi durante questo periodo di tempo rendono difficile discernere il percorso di come la task force di Cuba ha gestito le sue operazioni. Tuttavia, c'era un consenso sul fatto che Roselli fosse nuovamente coinvolto nell'agenzia insieme a Verona. [48]

Dalla fine del 1962 fino al 1963 inoltrato Modifica

Con il passare dei mesi del 1962, Verona costruì una squadra di tre uomini per colpire Castro, tuttavia, i piani furono annullati due volte con il rapporto dell'ispettore generale che citava ""condizioni interne". poi la crisi missilistica di ottobre ha sconvolto i piani”. La conclusione che Harvey ne trasse è che “le tre milizie non partirono mai per Cuba”. I collegamenti tra Roselli e la CIA sono andati in pezzi quando Harvey è stato informato che Roselli era nella lista di controllo dell'FBI.

Nel suo 1987 Riflessioni sulla crisi missilistica cubana, Raymond L. Garthoff scrisse che "l'8 novembre gli Stati Uniti avevano cominciato ad irrigidire sensibilmente la loro insistenza" su varie questioni non risolte dall'accordo Kennedy-Krusciov del 28 ottobre, "compreso quello che i sovietici potevano vedere solo come uno sforzo per fare marcia indietro su qual era, per loro, la domanda chiave rimasta: le assicurazioni americane di non attaccare Cuba. In quella data, una squadra di sabotaggio d'azione segreta cubana inviata dagli Stati Uniti ha fatto esplodere con successo un impianto industriale cubano. Garthoff ha affermato che il sabotaggio era stato pianificato prima dell'accordo del 28 ottobre ed era irreperibile quando l'amministrazione Kennedy si è resa conto che era ancora in corso, tuttavia, "Per i sovietici, questo è stato probabilmente visto come un sottile promemoria americano della sua capacità di molestare e tentare per sovvertire il regime castrista”. [50] Chomsky dice che questo sabotaggio ha ucciso “quattrocento lavoratori, secondo una lettera del governo cubano al segretario generale delle Nazioni Unite. [51]

Questa potrebbe certamente essere l'opinione di Garthoff, ma tali provocazioni dirette dei cubani e dei sovietici erano in contrasto sia con l'impegno di JFK di disinnescare la crisi missilistica di rimuovere i missili Jupiter statunitensi dalla Turchia in cambio del ritiro dei missili sovietici da Cuba, [52] sia con gli sforzi fatto verso il riavvicinamento con Castro all'indomani della crisi. [53] Lo scambio di missili era stato visto da molti come un commercio alla pari che salvava la faccia a entrambe le parti se si consideravano le capacità di ciascuna di sferrare un attacco serio all'altra. [54] Kennedy aveva successivamente cercato il dialogo con Castro per invertire il rapporto aspro delle due nazioni. [53] Come risultato della continua sfida della CIA, le tensioni tra il Presidente e l'Agenzia, inasprite dopo la fallita invasione della Baia dei Porci, hanno continuato ad aumentare.

All'inizio del 1963, la CIA escogitò un complotto per fornire a Castro una muta da sub contaminata da funghi e "contaminare l'apparato respiratorio con bacilli tubercolari". Il piano non fu mai attuato ma si ipotizza che fosse stata acquistata una muta da sub con l'intenzione di regalarla a Castro.

Vari altri metodi di assassinio che erano stati pensati dalla CIA includevano l'esplosione di conchiglie, il fatto che un ex amante gli somministrasse pillole di veleno, [55] e l'esposizione a vari altri oggetti avvelenati come una penna stilografica e persino un gelato. [56] Lungo i piani per assassinare Castro c'era uno per eliminare Rolando Cubela, un eroe rivoluzionario cubano. Il complotto per Cubela è iniziato come un'operazione per reclutare qualcuno vicino a Castro per lanciare un colpo di stato. [57]

Il Comitato della Chiesa del Senato degli Stati Uniti del 1975 dichiarò di aver confermato almeno otto diversi complotti della CIA per assassinare Castro. [58] Fabian Escalante, che è stato a lungo incaricato di proteggere la vita di Castro, sostiene che ci sono stati 638 diversi piani di assassinio della CIA o attentati alla vita di Castro. [55]

Poiché l'assassinio di Castro sembrava essere un obiettivo importante dell'amministrazione Kennedy, nella storia americana è stato creato un mito secondo cui Kennedy era ossessionato dall'idea di uccidere Castro. Tuttavia, questo non è vero. Un articolo intitolato "Castro Assassination Plots" afferma: "I complotti della CIA per uccidere Castro iniziarono prima che John Kennedy vincesse la presidenza e continuarono dopo la sua morte". [59] In un rapporto scritto dall'ispettore generale della CIA nel 1967, ammette che questa è la ragione dietro la natura fantasiosa di molti dei tentativi di assassinio. Ha anche detto di aver avvertito che assassinare Castro non destabilizzerebbe necessariamente il governo nel modo desiderato. Non pensava che l'assassinio di Castro avrebbe fatto molto per liberare Cuba dal controllo comunista. Dice che le persone sono diventate troppo concentrate sull'idea di uccidere Castro quando "sbarazzarsi di Castro" non significa ucciderlo. A causa di questo micro-focus, non sono stati realizzati piani più ampi e complessi con maggiori possibilità di successo. [46]

Molte idee di assassinio sono state lanciate dalla CIA durante l'operazione Mangusta. [56] Il più infame fu il presunto complotto della CIA per capitalizzare il ben noto amore di Castro per i sigari inserendo nella sua scorta un "sigaro esplosivo" molto reale e letale. [60] [61] [62] [63] [64] Mentre numerose fonti affermano che la trama esplosiva del sigaro è un fatto, almeno una fonte afferma che si tratta semplicemente di un mito, [65] e un'altra lo respinge come semplice foraggio da tabloid da supermercato . [66] Un altro suggerisce che la storia abbia le sue origini nella CIA, ma che non sia mai stata seriamente proposta da loro come un complotto. Piuttosto, il complotto è stato inventato dalla CIA come un'idea intenzionalmente "stupida" da alimentare a coloro che li interrogavano sui loro piani per Castro, al fine di deviare il controllo da aree di indagine più serie. [67]

Un altro attentato alla vita di Castro fu tramite una penna stilografica caricata con il veleno Black Leaf 40 e passata a un bene cubano a Parigi il giorno dell'assassinio del presidente Kennedy, il 22 novembre 1963. In particolare, le prove indicano anche che questi due eventi si sono verificati contemporaneamente, nello stesso momento. [68] [69] Rolando Cubela, il potenziale assassino, contesta questo racconto, dicendo che Black Leaf 40 non era nella penna. L'intelligence degli Stati Uniti in seguito ha risposto dicendo che Black Leaf 40 era solo un suggerimento, ma Cubela pensava che ci fossero altri veleni che sarebbero stati molto più efficaci. Nel complesso non era impressionato dal dispositivo. [70] L'inventore capì che Cubelo rifiutava del tutto il dispositivo. [71]

Dopo la fine dell'operazione Mangusta, l'amministrazione Kennedy fece alcuni tentativi per ricucire i rapporti con il governo cubano. Come rivelano alcuni documenti rilasciati dal National Security Archive, ciò è accaduto poco dopo la fine del progetto. [53] Un documento si presenta sotto forma di un documento sulle opzioni di uno specialista latinoamericano su come sistemare le relazioni. Il documento inizia suggerendo che, attraverso i tentativi della CIA di assassinare Castro e rovesciare il governo, avevano "guardato seriamente solo un lato della medaglia" e che potevano provare il rovescio e provare a "attirare tranquillamente Castro verso di noi". ." Il documento continua spingendo per ulteriori studi su come esattamente avrebbero fatto per migliorare le relazioni. [72] Il documento indica anche i due possibili esiti che si avrebbero con un miglior rapporto con Cuba. Il documento afferma: "A breve termine, potremmo probabilmente neutralizzare almeno due delle nostre principali preoccupazioni su Castro: la reintroduzione dei missili offensivi e la sovversione cubana. A lungo termine, potremmo lavorare per eliminare Castro. a nostro piacimento e da un buon punto di osservazione." [73] Lo sforzo di riparare i rapporti sarebbe stato pesantemente incorniciato dalle relazioni negative formate a causa dell'operazione Mangusta. [ citazione necessaria ]

Un problema che ha causato sfiducia tra le relazioni dei cubani sostenuti dagli Stati Uniti e l'Agenzia è stato un fronte "traballante" a causa della mancanza di un vero accordo tra i cubani e l'Agenzia. "I dirigenti cubani volevano dire qualcosa sull'andamento delle operazioni paramilitari" secondo un'ispezione fatta dall'ispettore generale Pfeiffer. [74] All'interno di questa ispezione sono emerse domande che includevano: "Se il progetto fosse stato concepito meglio, meglio organizzato, dotato di personale migliore e meglio gestito, quella specifica questione avrebbe mai dovuto essere presentata per la decisione presidenziale?" [74] Ulteriori indagini hanno dimostrato che i 1.500 uomini non sarebbero stati sufficienti dall'inizio contro le grandi forze militari di Castro, così come la mancanza di "gestione di alto livello" da parte delle agenzie, che ha portato al completo fallimento anche dell'operazione Mangusta. come l'invasione della Baia dei Porci. [ citazione necessaria ]

Una commissione guidata dal generale Maxwell Taylor, nota come Taylor Committee, indagò sui fallimenti dell'invasione della Baia dei Porci. L'obiettivo era scoprire chi fosse il responsabile del disastro. In uno dei suoi volumi di un rapporto interno scritto tra il 1974 e il 1984, lo storico capo della CIA Jack Pfeiffer ha criticato l'indagine del Comitato Taylor, poiché riteneva la CIA la principale responsabile del fiasco della Baia dei Porci. Alla fine del quarto volume, Pfeiffer lamenta che Taylor abbia contribuito a perpetuare l'idea che "il presidente Kennedy fosse un cavaliere bianco fuorviato da attivisti della CIA troppo sicuri di sé, se non dispettosi". [ citazione necessaria ]

Nel 1975, una commissione del Senato guidata dal senatore Frank Church (Idaho-Democratico), che indagava su presunti abusi perpetrati dalla comunità dei servizi segreti degli Stati Uniti, emise il primo di un totale di quattordici rapporti intitolati "Presunti complotti di assassinio che coinvolgevano leader stranieri". Il Comitato della Chiesa ha tracciato trame documentate contro Castro che hanno avuto origine nel 1962. I documenti citavano il contatto avuto dalla CIA con il mafioso americano e killer a contratto, John Roselli. Roselli, un tizio infuocato, sbavava per eliminare Castro per riportare Cuba ai "bei vecchi tempi". Un altro complotto ancora più bizzarro ha coinvolto un eroe rivoluzionario cubano di nome Rolando Cubela, nome in codice AMLASH dalla CIA. La CIA ha cercato la partecipazione di Cubela in un'operazione di omicidio. Nell'autunno del 1963, Desmond Fitzgerald, un alto funzionario un tempo sotto la tutela di Frank Wisner e buon amico del futuro direttore della CIA William Colby, che aveva servito nelle stazioni della CIA in tutto l'Estremo Oriente durante gli anni '50, perseguì i servizi clandestini di Cubela . Nei loro incontri, Fitzgerald si è presentato in modo doppio come il rappresentante personale del procuratore generale degli Stati Uniti Robert F. Kennedy. Alcuni studiosi hanno visto questo piano di attacco come un approccio "bastone e carota" di Kennedy nel trattare con Castro. Altri storici, tuttavia, vedono questi sforzi della CIA come un mezzo per minare l'iniziativa di pace del presidente John F. Kennedy nei confronti di Castro. Alcuni storici revisionisti affermano che i tentativi di eliminare Castro rappresentavano un aspetto di una "ossessione di Kennedy" presumibilmente non condivisa dal resto di Washington. Da allora questa nozione è stata facilmente dissipata per due ragioni: 1) Castro non era l'unico obiettivo dell'assassinio politico nell'agenda di Kennedy e 2) i complotti della CIA per uccidere Castro esistevano sia prima che dopo il mandato presidenziale di Kennedy. [75]

Il Progetto Cuba, come la precedente invasione della Baia dei Porci, è ampiamente riconosciuto come un fallimento della politica americana contro Cuba. Secondo Noam Chomsky, aveva un budget di 50 milioni di dollari all'anno, impiegando 2.500 persone di cui circa 500 americani, ed è rimasto segreto per 14 anni, dal 1961 al 1975. È stato rivelato in parte dalla Commissione della Chiesa al Senato degli Stati Uniti e in parte "dal buon giornalismo investigativo". Ha detto che "è possibile che l'operazione sia ancora in corso [1989], ma sicuramente è durata per tutti gli anni '70". [76]

Nel film di Oliver Stone JFK, Operazione Mangusta è ritratta in sequenze di flashback come un campo di addestramento dove, tra gli altri, Lee Harvey Oswald diventa esperto nelle tattiche della milizia anticastrista.


L'invasione della Baia dei Porci e le sue conseguenze, aprile 1961-ottobre 1962

Una rivoluzione di sinistra a Cuba si era conclusa nel 1959 con la cacciata del presidente Fulgencio Batista e l'istituzione di un nuovo governo sotto il premier Fidel Castro. Il regime di Castro interruppe rapidamente i legami precedentemente forti del paese con gli Stati Uniti espropriando le risorse economiche statunitensi a Cuba e sviluppando stretti legami con l'Unione Sovietica.

Questi sviluppi si sono rivelati fonte di grave preoccupazione per gli Stati Uniti data la vicinanza geografica di Cuba agli Stati Uniti e hanno portato Cuba in gioco come un fattore nuovo e significativo nella Guerra Fredda. Nel marzo 1960, il presidente Dwight D. Eisenhower diresse alla Central Intelligence Agency (CIA) di sviluppare un piano per l'invasione di Cuba e il rovesciamento del regime di Castro. La CIA ha organizzato un'operazione in cui ha addestrato e finanziato una forza di cubani controrivoluzionari in esilio che fungevano da braccio armato del Fronte Rivoluzionario Democratico, nota come Brigata 2506.

Dopo la sua elezione nel novembre 1960, il presidente John F. Kennedy venne a conoscenza del piano di invasione, concluse che Fidel Castro era un cliente sovietico che rappresentava una minaccia per tutta l'America Latina e, dopo essersi consultato con i suoi consiglieri, diede il suo consenso per il piano pianificato dalla CIA. invasione clandestina di Cuba per procedere. Lanciato dal Guatemala, l'attacco è andato storto quasi fin dall'inizio. I componenti della Brigata 2506 sbarcarono alla Baia dei Porci il 17 aprile 1961 e furono sconfitti entro 2 giorni dalle forze armate cubane sotto il diretto comando di Castro.

La fallita invasione rafforzò la posizione dell'amministrazione di Castro, che procedette a proclamare apertamente la sua intenzione di adottare il socialismo e di perseguire legami più stretti con l'Unione Sovietica. Ha anche portato a una rivalutazione della politica di Cuba da parte dell'amministrazione Kennedy. Il presidente istituì un comitato sotto l'ex capo di stato maggiore dell'esercito, il generale Maxwell Taylor e il procuratore generale Robert Kennedy, per esaminare le cause della sconfitta subita alla Baia dei Porci.

Questo esame e valutazione politica, avviati nel maggio 1961, portarono nel novembre di quell'anno alla decisione di attuare un nuovo programma segreto a Cuba, con il nome in codice di Operazione Mangusta. La supervisione dell'operazione Mongoose è stata fornita dal gruppo speciale 5412/2, sotto gli auspici del Consiglio di sicurezza nazionale, ampliato per includere il generale Taylor e il procuratore generale Kennedy.

L'operazione Mangusta è stata progettata per fare ciò che l'invasione della Baia dei Porci non è riuscita a fare: rimuovere il regime comunista di Castro dal potere a Cuba. Organizzata dalla CIA e dal Dipartimento della Difesa sotto la direzione di Edward Lansdale, l'Operazione Mongoose ha costituito una molteplicità di piani con scopi e scopi di ampio respiro. Lansdale ha presentato il programma in sei fasi del progetto al procuratore generale Kennedy il 20 febbraio 1962 e il presidente Kennedy ha ricevuto un briefing sui componenti dell'operazione il 16 marzo 1962. Lansdale ha delineato il programma coordinato di politica, psicologica, militare, sabotaggio e intelligence operazioni, così come i tentativi di assassinio proposti su leader politici chiave, incluso Castro. Le componenti mensili dell'operazione dovevano essere messe in atto per destabilizzare il regime comunista, compresa la pubblicazione di propaganda anticastrista, la fornitura di armamenti per i gruppi di opposizione militante e l'istituzione di basi di guerriglia in tutto il paese, il tutto in vista dei preparativi per un Ottobre 1962 intervento militare a Cuba. Alcune (anche se non tutte) le azioni pianificate dell'Operazione Mangusta furono dispiegate durante il 1962, ma l'intervento militare non si verificò e il regime di Castro rimase al potere.


Tabelle di disposizione degli ordini esecutivi

Ordine Esecutivo 10926
Modifica dell'Ordine Esecutivo n. 10919, 17 febbraio 1961, per estendere il termine entro il quale il consiglio ivi creato, per indagare su una controversia tra Pan American World Airways, Inc. e alcuni dei suoi dipendenti, riferirà le sue conclusioni al Presidente

  • Firmato: 18 marzo 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 2331, 21 marzo 1961
  • Modifiche: OE 10919, 17 febbraio 1961
  • Revocato da: EO 12553, 25 febbraio 1986

Ordine Esecutivo 10927
Abolizione del Comitato presidenziale per la raccolta fondi all'interno del Servizio federale e previsione dello svolgimento delle attività di raccolta fondi

  • Firmato: 18 marzo 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 2383, 22 marzo 1961
  • Revoca: EO 10728, 6 settembre 1957
  • Modificato da: EO 12107, 28 dicembre 1978
  • Revocato da: EO 12353, 23 marzo 1982

Ordine Esecutivo 10928
Abolizione della commissione per le attività del governo che influiscono su prezzi e costi

  • Firmato: 23 marzo 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 2547, 25 marzo 1961
  • Revoche: EO 10802, 23 gennaio 1959

Ordine Esecutivo 10929
Istituzione di una commissione per indagare su una controversia tra alcuni vettori e alcuni dei loro dipendenti

  • Firmato: 24 marzo 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 2583, 28 marzo 1961
  • Vedi: EO 10891, 1 novembre 1960 EO 10948, 12 giugno 1961
  • modificato da: EO 10991, 6 febbraio 1962

Ordine Esecutivo 10930
Abolire il Consiglio dei brevetti del governo e provvedere allo svolgimento delle sue funzioni

  • Firmato: 24 marzo 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 2583, 28 marzo 1961
  • Revoca in parte: EO 10096, 23 gennaio 1950
  • Vedi: EO 9865, 14 giugno 1947

Ordine Esecutivo 10931
Modifica della sezione 1 dell'Ordine esecutivo n. 10673, che istituisce il Consiglio di presidenza per l'idoneità dei giovani

  • Firmato: 29 marzo 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 2677
  • Modifiche: EO 10673, 16 luglio 1956
  • Revoca: EO 10704, 25 marzo 1957 EO 10740, 21 novembre 1957 EO 10785, 17 ottobre 1958
  • Revocato da: EO 11074, 8 gennaio 1963

Ordine Esecutivo 10932
Modifica dei confini esterni di alcune foreste nazionali in Illinois, Michigan, Missouri e Wisconsin

  • Firmato: 7 aprile 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 3051, 11 aprile 1961 (correzione, 26 FR 3265)
  • Modifica: Proc. 1844, 30 luglio 1928 Proc. 1931, 16 gennaio 1931 Proc. 1932, 27 gennaio 1931 Proc. 1938, 12 febbraio 1931 Proc. 2035, 2 marzo 1933 Proc. 2061, 13 novembre 1933 Proc. 2218, 31 dicembre 1936 Proc. 2219, 31 dicembre 1936 Proc. 2313, 25 novembre 1938 Proc. 2319, 11 gennaio 1939 Proc. 2336, 11 maggio 1939 Proc. 2357, 6 settembre 1939 Proc. 2362, 11 settembre 1939 Proc. 2363, 11 settembre 1939 EO 7359, 5 maggio 1936 EO 10374, 15 luglio 1952
  • Vedi: Proc. 2060, 13 novembre 1933 Proc. 2220, 11 gennaio 1937 Proc. 2318, 3 gennaio 1939 Proc. 2384, 31 gennaio 1940 EO 6886, 27 ottobre 1934 EO 11028, 9 giugno 1962

Ordine Esecutivo 10933
Modifica dell'ordine esecutivo n. 10923, 24 febbraio 1961, per estendere il tempo entro il quale il consiglio ivi creato, per indagare sulle controversie tra Northwest Airlines, Inc. e alcuni dei suoi dipendenti, riferirà le sue conclusioni al presidente

  • Firmato: 12 aprile 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 3185, 14 aprile 1961
  • Modifiche: OE 10923, 24 febbraio 1961
  • Vedi: EO 11028, 9 giugno 1962
  • Revocato da: EO 12553, 25 febbraio 1986

Ordine Esecutivo 10934
Istituzione della Conferenza amministrativa degli Stati Uniti

  • Firmato: 13 aprile 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 3233, 15 aprile 1961
  • La Conferenza ha presentato il rapporto finale il 31 dicembre 1962, raccomandando la costituzione di una Conferenza permanente.
  • Vedi: Public Law 88-499 5 U.S.C. 571

Ordine Esecutivo 10935
Ispezione delle dichiarazioni dei redditi, degli utili in eccesso, della proprietà e delle donazioni da parte del Comitato per le attività non americane, Camera dei rappresentanti

Ordine Esecutivo 10936
Rapporti di offerte identiche

  • Firmato: 24 aprile 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 3555, 26 aprile 1961
  • Revocato da: EO 12430, 6 luglio 1983

Ordine Esecutivo 10937
Modifica del decreto dirigenziale n.10472, che istituisce la Commissione consultiva nazionale per l'agricoltura

  • Firmato: 3 maggio 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 3915, 5 maggio 1961
  • Modifiche: EO 10472, 20 luglio 1953
  • Revocato da: EO 11256, 4 novembre 1965

Ordine Esecutivo 10938
Istituzione del comitato consultivo per l'intelligence estera del presidente

  • Firmato: 4 maggio 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 3951, 6 maggio 1961
  • Revoche: EO 10656, 6 febbraio 1956
  • Revocato da: EO 11460, 20 marzo 1969

Ordine Esecutivo 10939
Fornire una guida sugli standard etici ai funzionari governativi

  • Firmato: 5 maggio 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 3951, 6 maggio 1961
  • Revocato da: EO 11222, 8 maggio 1965

Ordine esecutivo 10940
Istituzione del Comitato presidenziale sulla delinquenza giovanile e la criminalità giovanile

  • Firmato: 11 maggio 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 4136, 13 maggio 1961
  • Revocato da: EO 11529, 24 aprile 1970

Ordine Esecutivo 10941
Designazione di alcuni funzionari ad agire come Segretario del Tesoro

  • Firmato: 15 maggio 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 4277, 17 maggio 1961
  • Revoca: EO 10586, 13 gennaio 1955
  • Revocato da: EO 11680, 21 agosto 1972

Ordine Esecutivo 10942
Modifica dell'ordine esecutivo n. 10849, che istituisce un sigillo per l'amministrazione nazionale dell'aeronautica e dello spazio

  • Firmato: 19 maggio 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 4419, 23 maggio 1961
  • Modifiche: EO 10849, 27 novembre 1959

Ordine Esecutivo 10943
Designazione del Coffee Study Group come organizzazione internazionale pubblica autorizzata a godere di determinati privilegi, esenzioni e immunità

  • Firmato: 19 maggio 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 4419, 23 maggio 1961
  • Revocato da: EO 12033, 10 gennaio 1978

Ordine Esecutivo 10944
Creazione di un consiglio di emergenza per indagare su una controversia tra la Baltimora and Ohio Railroad Company e altri vettori e alcuni dei loro dipendenti

  • Firmato: 19 maggio 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 4419, 23 maggio 1961
  • Revocato da: EO 12553, 25 febbraio 1986

Ordine Esecutivo 10945
Amministrazione della legge sul controllo delle esportazioni del 1949

  • Firmato: 24 maggio 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 4487, 25 maggio 1961
  • Sostituisce (disposizioni sul controllo delle esportazioni): Proc. 2413, 2 luglio 1940 EO 8900, 15 settembre 1941 EO 8982, 17 dicembre 1941 EO 9361, 15 luglio 1943 EO 9380, 25 settembre 1943 EO 9630, 27 settembre 1945 EO 9919, 3 gennaio 1948
  • Continua da: EO 11038, 23 luglio 1962
  • Vedi: EO 11533, 4 giugno 1970 50 U.S.C. App. 2021-2032
  • Nota: questo ordine esecutivo non è più in vigore, l'Export Administration Act del 1969 è codificato nel codice degli Stati Uniti e l'EO 11533 regola le esportazioni.

Ordine Esecutivo 10946
Stabilire un programma per la risoluzione delle controversie di lavoro nei siti missilistici e spaziali

  • Firmato: 26 maggio 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 4629, 27 maggio 1961
  • Revocato da: EO 11374, 11 ottobre 1967

Ordine Esecutivo 10947
Ispezione delle dichiarazioni dei redditi, degli utili in eccesso, della proprietà e delle donazioni da parte della Commissione lavori pubblici della Camera

Ordine Esecutivo 10948
Istituzione di una commissione per indagare su una controversia tra alcuni vettori rappresentati dal Comitato della conferenza dei vettori del porto di New York e alcuni dei loro dipendenti

  • Firmato: 12 giugno 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 5355, 15 giugno 1961
  • Vedi: EO 10929, 24 marzo 1961

Ordine Esecutivo 10949
Creazione di una commissione d'inchiesta per riferire su una controversia di lavoro che colpisce l'industria marittima degli Stati Uniti

  • Firmato: 26 giugno 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 5731, 28 giugno 1961
  • Modificato da: EO 10951, 29 giugno 1961
  • Revocato da: EO 12553, 25 febbraio 1986

Ordine esecutivo 10950
Designare il Segretario degli Interni come rappresentante del Presidente per approvare le selezioni da parte dello Stato dell'Alaska di terre pubbliche situate a nord e ad ovest della Linea di Ritiro della Difesa Nazionale

  • Firmato: 27 giugno 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 5787, 29 giugno 1961
  • Vedi: Proc. 3269 a meno che 72 Stat. 339 è stato modificato dal 3 gennaio 1984, questo Ordine Esecutivo non sarebbe più operativo

Ordine Esecutivo 10951
Ordine Direttivo modificativo n. 10949, 26 giugno 1961, per prorogare il termine entro il quale la Commissione d'inchiesta ivi istituita, per indagare sulle questioni inerenti a una controversia di lavoro che interessa l'industria marittima, riferisce al Presidente

  • Firmato: 29 giugno 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 5918, 1 luglio 1961
  • Modifiche: OE 10949, 26 giugno 1961
  • Revocato da: EO 12553, 25 febbraio 1986

Ordine Esecutivo 10952
Assegnare responsabilità di protezione civile al Segretario della Difesa e ad altri

  • Firmato: 20 luglio 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 6577, 22 luglio 1961
  • Modifiche: EO 10773, 1 luglio 1958
  • Vedi: Piano di riordino n. 1 del 1958 OE 10958, 14 agosto 1961 OE 10996-11005, 16 febbraio 1962 OE 11589, 3 aprile 1971 OE 11725, 27 giugno 1973 Legge pubblica 93-608, 2 gennaio 1975 ( 88 Stat. 1971) sez. 2(3)
  • modificato da: EO 11051, 27 settembre 1962
  • Revocato da: EO 12148, 20 luglio 1979

Ordine Esecutivo 10953
Creazione di un consiglio di emergenza per indagare su una controversia tra la Southern Pacific Company (Pacific Lines) e alcuni dei suoi dipendenti

  • Firmato: 20 luglio 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 6578, 22 luglio 1961
  • Revocato da: EO 12553, 25 febbraio 1985

Ordine Esecutivo 10954
Modifica dell'ordine esecutivo 10906, che autorizza l'ispezione di alcune dichiarazioni dei redditi

  • Firmato: 26 luglio 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 6759, 28 luglio 1961
  • Modifiche: OE 10906, 17 gennaio 1961
  • Vedi: EO 10738, 15 novembre 1957
  • Revocato da: EO 12553, 25 febbraio 1986

Ordine Esecutivo 10955
Amministrazione dell'assistenza allo sviluppo dell'America Latina e alla ricostruzione del Cile

  • Firmato: 31 luglio 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 6967, 3 agosto 1961
  • Sostituito da: EO 10973, 3 novembre 1961

Ordine Esecutivo 10956
Modifica dell'ordine esecutivo n. 10841, relativo alla cooperazione internazionale ai sensi dell'Atomic Energy Act del 1954, come modificato

  • Firmato: 10 agosto 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 7315, 12 agosto 1961
  • Modifiche: OE 10841, 30 settembre 1959

Ordine Esecutivo 10957
Attribuzione dell'autorità per quanto riguarda l'ordine di persone e unità nella Riserva Pronta al servizio attivo e per quanto riguarda l'estensione degli arruolamenti e altri periodi di servizio nelle Forze Armate

  • Firmato: 10 agosto 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 7541, 15 agosto 1961
  • Vedi: EO 11058, 18 ottobre 1962

Ordine Esecutivo 10958
Delegare le funzioni rispetto alle scorte di protezione civile di forniture e attrezzature mediche e cibo

  • Firmato: 14 agosto 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 7571, 16 agosto 1961
  • Vedi: Piano di riorganizzazione 1, 1958 EO 10530, 10 maggio 1954 EO 10952, 20 luglio 1961 EO 11725, 27 giugno 1973
  • Sostituisce in parte: EO 10773, 1 luglio 1958 EO 10902, 9 gennaio 1961
  • modificato da: EO 11051, 27 settembre 1962
  • Revocato da: EO 11794, 11 luglio 1974

Ordine Esecutivo 10959
Autorizzazione alla nomina del sig. Maurice L. Kowal a una posizione competitiva senza riguardo alle norme e ai regolamenti del servizio civile

Ordine Esecutivo 10960
Modifica del Decreto Esecutivo n. 10530, che prevede l'esercizio di talune funzioni attribuite o soggette all'approvazione del Presidente

  • Firmato: 21 agosto 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 7823, 23 agosto 1961
  • Modifiche: EO 10530, 10 maggio 1954
  • Vedi: EO 10889, 5 ottobre 1960
  • Sostituito da: EO 11230, 28 giugno 1965

Ordine Esecutivo 10961
Predisporre le procedure per il conferimento della National Medal of Science

  • Firmato: 21 agosto 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 7823, 23 agosto 1961
  • Vedi: EO 10910, 17 gennaio 1961
  • Revocato da: EO 11287, 28 giugno 1966
  • Comitato del Presidente sulla Medaglia Nazionale della Scienza continuato da: EO 11287, 28 giugno 1966

Ordine Esecutivo 10962
Ispezione delle dichiarazioni dei redditi da parte della Commissione consultiva per le relazioni intergovernative

  • Firmato: 23 agosto 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 8001, 26 agosto 1961
  • Revocato da: EO 12553, 25 febbraio 1986

Ordine Esecutivo 10963
Creazione di un consiglio di emergenza per indagare sulle controversie tra la Pullman Company e la Chicago, Milwaukee, St. Paul & Pacific Railroad Company e alcuni dei loro dipendenti

  • Firmato: 1 settembre 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 8373, 6 settembre 1961
  • Revocato da: EO 12553, 25 febbraio 1986

Ordine Esecutivo 10964
Modifica all'Ordine Esecutivo 10501&mdash Salvaguardia delle informazioni ufficiali nell'interesse della difesa degli Stati Uniti

  • Firmato: 20 settembre 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 8932, 22 settembre 1961
  • Modifiche: EO 10501, 5 novembre 1953
  • Vedi: EO 10290, 24 settembre 1951 EO 11652, 8 marzo 1972

Ordine Esecutivo 10965
Creazione di un consiglio di emergenza per indagare su una controversia tra Trans World Airlines, Inc. e alcuni dei suoi dipendenti

  • Firmato: 5 ottobre 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 9451, 7 ottobre 1961
  • Revocato da: EO 12553, 25 febbraio 1986

Ordine Esecutivo 10966
Ispezione delle dichiarazioni dei redditi, degli utili in eccesso, dei beni e delle donazioni da parte del Comitato per le operazioni governative, Camera dei rappresentanti

Ordine Esecutivo 10967
Amministrazione dell'isola di Palmyra

  • Firmato: 10 ottobre 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 9667, 13 ottobre 1961
  • Nota: Sez. 4 include la clausola di risoluzione dell'ordine.

Ordine Esecutivo 10968
Modifica del Decreto Esecutivo n. 10858, relativo al Comitato di Presidenza per la Sicurezza Stradale

  • Firmato: 10 ottobre 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 9667, 13 ottobre 1961
  • Modifiche: EO 10858, 13 gennaio 1960
  • Revocato da: EO 11382, 28 novembre 1967

Ordine Esecutivo 10969
Creazione di un consiglio di emergenza per indagare su una controversia tra la Reading Company e alcuni dei suoi dipendenti

  • Firmato: 11 ottobre 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 9667, 13 ottobre 1961
  • Revocato da: EO 12553, 25 febbraio 1986

Ordine Esecutivo 10970
Delegare una certa autorità del Presidente per stabilire le tariffe massime giornaliere per il personale governativo in stato di trasferta

  • Firmato: 27 ottobre 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 10149, 31 ottobre 1961
  • Modifiche: EO 10530, 10 maggio 1954
  • Modificato da: EO 11230, 28 giugno 1965
  • Sostituito da: EO 11294, 4 agosto 1966

Ordine esecutivo 10971
Creazione di un consiglio di emergenza per indagare su una controversia tra Trans World Airlines, Inc. e alcuni dei suoi dipendenti

  • Firmato: 1 novembre 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 10335, 3 novembre 1961
  • Revocato da: EO 12553, 25 febbraio 1986

Ordine esecutivo 10972
Administration of the Agricultural Trade Development and Assistance Act del 1954, come modificato

  • Firmato: 3 novembre 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 10469, 7 novembre 1961
  • Emendamenti: EO 10900, 5 gennaio 1961
  • Revocato da: EO 12220, 27 giugno 1980

Ordine esecutivo 10973
Amministrazione dell'assistenza estera e relative funzioni

  • Firmato: 3 novembre 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 10469, 7 novembre 1961
  • Sostituisce: OE 10893, 8 novembre 1960 (in parte) OE 10915, 24 gennaio 1961 (in parte) OE 10955, 31 luglio 1961
  • Modificato da: EO 11261, 11 dicembre 1965 EO 11417, 24 luglio 1968 EO 11432, 22 ottobre 1968 EO 11579, 19 gennaio 1971 EO 11685, 25 settembre 1972 EO 11816, 23 ottobre 1974 EO 11841, 28 febbraio 1975 OE 11959, 18 gennaio 1977 OE 12107, 28 dicembre 1978 OE 12118, 6 febbraio 1979
  • Vedi: EO 11322, 5 gennaio 1967 EO 11896, 13 gennaio 1976
  • Revocato da: EO 12163, 29 settembre 1979

Ordine esecutivo 10974
Istituzione della commissione presidenziale sui costi della campagna

  • Firmato: 8 novembre 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 10585, 10 novembre 1961
  • modificato da: EO 11039, 3 agosto 1962

Ordine Esecutivo 10975
Creazione di un consiglio di emergenza per indagare su una controversia tra Pan American World Airways, Inc. e alcuni dei suoi dipendenti

  • Firmato: 10 novembre 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 10629, 14 novembre 1961
  • Revocato da: EO 12553, 25 febbraio 1986

Ordine Esecutivo 10976
Sospensione della legge delle otto ore su operai e meccanici impiegati dall'Amministrazione nazionale dell'aeronautica e dello spazio

  • Firmato: 15 novembre 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 10825, 21 novembre 1961
  • Vedi: Proc. 2914, 16 dicembre 1950 Legge Pubblica 94-412 (50 U.S.C. 1691) 5 U.S.C. 673(c)
  • Revocato da: EO 12553, 25 febbraio 1986

Ordine Esecutivo 10977
Istituzione della Medaglia di Spedizione delle Forze Armate

  • Firmato: 4 dicembre 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 11471, 5 dicembre 1961
  • Modificato da: EO 11382, 28 novembre 1967 EO 13286, 28 febbraio 2003
  • Vedi: EO 13154, 3 maggio 2000

Ordine Esecutivo 10978
Istituzione di premi presidenziali per contributi significativi al programma di espansione delle esportazioni

Ordine Esecutivo 10979
Modifica dell'Ordine Esecutivo n. 10717, che istituisce il Premio del Presidente per il distinto servizio civile federale

  • Firmato: 12 dicembre 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 11937, 14 dicembre 1961
  • Modifiche: OE 10717, 27 giugno 1957

Ordine Esecutivo 10980
Istituzione della Commissione presidenziale sulla condizione delle donne

  • Firmato: 14 dicembre 1961
  • Pagina e data del registro federale: 26 FR 12059, 16 dicembre 1961
  • Vedi: EO 11126, 1 novembre 1963

Ordine esecutivo 10981
Ispezione delle dichiarazioni dei redditi, eccedenze di utili, patrimoni e donazioni da parte della Commissione Giustizia del Senato

Ordine Esecutivo 10982
Amministrazione della legge del 26 settembre 1961, relativa ai pagamenti di evacuazione, incarichi e lotti, e altre questioni

  • Firmato: 25 dicembre 1961
  • Pagina e data del registro federale: 27 FR 3, 3 gennaio 1962
  • modificato da: EO 12107, 28 dicembre 1978 EO 12748, 1 febbraio 1991

Ordine Esecutivo 10983
Designazione dell'Organizzazione dei Caraibi come organizzazione internazionale pubblica autorizzata a godere di determinati privilegi, esenzioni e immunità

  • Firmato: 30 dicembre 1961
  • Pagina e data del registro federale: 27 FR 32, 4 gennaio 1962
  • Revoca in parte: EO 10025, 30 dicembre 1948

Questa pagina è stata rivista l'ultima volta il 15 agosto 2016.
Contattaci con domande o commenti.


Eventi storici nel 1961

    Gli Stati Uniti interrompono le relazioni diplomatiche con Cuba Un'esplosione alla stazione di prova del reattore nucleare di Idaho Falls uccide tre operatori Lo sciopero più lungo registrato termina quando gli assistenti dei barbieri danesi terminano uno sciopero di 33 anni 1st NFL Playoff Bowl (seconda coppa)-Detroit batte Cleveland 17 -16 Trucial States (ora Emirati Arabi Uniti) emettono il loro primo francobollo Premio Bollingen per la poesia assegnato a Yvor Winters I francesi votano per l'indipendenza dell'Algeria dal dominio francese dopo sette anni di guerriglia

NFL Pro Bowl

15 gennaio 11° NFL Pro Bowl, LA Memorial Coliseum: la Western Conference batte la Eastern Conference, 35-31 MVP: Johnny Unitas, Baltimore Colts, QB Sam Huff, NY Giants, LB

Evento di Interesse

Jan 15 Berry Gordy firma The Supremes con Motown Records

    "Conquering Hero" apre all'ANTA Theatre di New York per 8 spettacoli Anello di spionaggio russo rilevato in Gran Bretagna

Assassinio

17 gennaio Eisenhower ordina l'assassinio del congolese Patrice Lumumba

    Il presidente Dwight D. Eisenhower pronuncia un discorso televisivo di addio alla nazione tre giorni prima di lasciare l'incarico, in cui mette in guardia contro l'accumulo di potere da parte del "complesso militare-industriale".

NBA Tutte le stelle Gioco

17 gennaio 11th NBA All-Star Game, Onondaga County Coliseum, Syracuse, NY: West batte East, 153-131 MVP: Oscar Robertson, Cincinnati Royals, PG a 22 anni, il giocatore più giovane a ricevere riconoscimenti All-Star MVP, 23 punti e 14 assiste

Evento di Interesse

19 gennaio Viene girato il primo episodio di "Dick Van Dyke Show"

Evento di Interesse

20 gennaio L'ex vicepresidente jugoslavo Milovan Djilas fugge

Presidente Inaugurato

20 gennaio Il democratico John F. Kennedy, il più giovane presidente eletto degli Stati Uniti, riceve il giuramento al suo insediamento dal giudice capo della Corte Suprema Earl Warren. Robert Frost recita "Gift Outright".

    La prima di "Gloria" di Francis Poulenc a Boston (Boston Symphony e Chorus Pro Musica sotto la direzione di Charles Münch) "Conquering Hero" chiude all'ANTA Theatre di New York dopo 8 spettacoli.

Evento di Interesse

24 gennaio "American Dream" di Edward Albee debutta a New York

    Lazard Brothers Ltd preleva un assegno di $ 334.867.807,68 1a conferenza stampa presidenziale televisiva nazionale in diretta con il colpo di stato militare di JFK in El Salvador

Film Pubblicazione

25 gennaio Il film d'animazione di Walt Disney "101dalmatians", basato sul romanzo di Dodie Smith e diretto da Clyde Geronimi e Hamilton Luske, esce negli Stati Uniti

Evento di Interesse

25 gennaio Toronto, l'ala sinistra Frank Mahovlich, segna due volte, dandogli 39 per la stagione, e rendendolo il capocannoniere di una singola stagione nella storia dei Maple Leafs, mentre Toronto batte Montreal Canadiens, 5-3

#1 nel Grafici

Jan 26 "Are You Lonesome Tonight?" di Elvis Presley raggiunge la #1

    La prima donna medico personale di un presidente degli Stati Uniti - Janet G. Travell (a John F. Kennedy) "Sing Along with Mitch" [Miller] debutta su NBC TV

Evento di Interesse

Jan 27 Leontyne Price e Franco Corelli debuttano al Metropolitan Opera di New York ne "Il trovatore", la chiamata finale al sipario dura 35 minuti

    Tennis femminile dei campionati australiani: Margaret Court mantiene la ripetizione del titolo della finale dell'anno precedente battendo Jan Lehane O'Neill 6-1, 6-4

Australiano maschile Open di tennis

27 gennaio Campionati australiani di tennis maschile: Roy Emerson batte il collega australiano Rod Laver 1-6, 6-3, 7-5, 6-4 per il suo primo titolo del Grande Slam

    La Repubblica del Ruanda ha proclamato il campionato statunitense di pattinaggio di figura femminile vinto da Laurence Owen Il campionato statunitense di pattinaggio di figura maschile vinto da Bradley Lord Bobby Darin è l'attore più giovane a essere il protagonista di uno speciale televisivo su NBC JFK chiede un'Alleanza per il progresso e il canale televisivo KAET 8 di KAET TV a Phoenix , AZ (PBS) inizia la trasmissione

Musica Separare

30 gennaio "I Fall to Pieces" singolo pubblicato da Patsy Cline (Billboard Song of the Year 1961)

Evento di Interesse

31 gennaio David Ben-Gurion si dimette da primo ministro di Israele

    Ham lo scimpanzé è il primo primate nello spazio (158 miglia) a bordo di Mercury/Redstone 2 Gli elettori di Houston approvano l'obbligazione per finanziare lo stadio a cupola di lusso Kanhai completa le due tonnellate (117 e 115) contro Aust ad Adelaide Il segretario generale della NATO Paul-Henri Spaak dice che" Mi dimetterò L'USAF lancia il satellite spia di Samos per sostituire i voli U-2

Film Premier

31 gennaio "The Misfits" debutta a New York, ultimo film di Clark Gable e Marilyn Monroe

    Il battitore di cricket delle Indie Occidentali Rohan Kanhai segna secoli consecutivi nel 4 ° test pareggiato contro l'Australia ad Adelaide segue il 1 ° inning 117 con 115 nel 2 ° colpo Il primo test su vasta scala del Minuteman ICBM degli Stati Uniti ha successo

Evento di Interesse

1 febbraio Il ministro britannico Enoch Powell rende l'assicurazione medica più costosa

    I tail-ender australiani di cricket Ken Mackay (62no) e Lindsay Kline (15no) aspettano per 100 minuti per guadagnare un famoso pareggio nell'ultimo giorno contro le Indie Occidentali nel 4 ° test ad Adelaide Il principe olandese Bernhard apre un nuovo edificio RAI ad Amsterdam La sesta nevicata più grande nella storia di New York (17,4" (44,2 cm)) Sputnik 7 si lancia nell'orbita terrestre probabile guasto della sonda Venere "Guerra di indipendenza angolana" inizia "Jail, No Bail" Il movimento di Jail-in inizia a Rock Hill, South Carolina KOAP TV channel 10 a Portland, OR ( PBS) inizia la trasmissione

Evento di Interesse

7 febbraio Jane Fonda ha fatto il suo debutto come attrice nel dramma della NBC "A String of Beads"

    Joseph Ileo nominato Premier del Congo Il primo concerto dei Beatles al Cavern Club di Liverpool che avrebbero suonato lì quasi 300 volte nei prossimi due anni Gli LA Chargers dell'AFL si trasferiscono a San Diego Il progetto idroelettrico delle Cascate del Niagara inizia a produrre energia La settima sinfonia di Walter Piston, commissionata dalla Philadelphia Orchestra anteprime sotto la direzione di Eugene Ormandy vince il Premio Pulitzer 1961 Robert Weaver giura come amministratore della Housing and Home Finance Agency, il primo afroamericano ad essere nominato in una posizione a livello di gabinetto degli Stati Uniti

Evento di Interesse

12 febbraio Celtic Bill Russell prende 40 rimbalzi per battere Warriors 136-125

    Il giocatore di cricket pakistano Mushtaq Mohammad segna il suo primo secolo di cricket di prova per il Pakistan a 17 anni L'URSS lancia Venera 1 verso Venere

Musica Registrazione

13 febbraio Frank Sinatra lancia l'etichetta Reprise sotto la Warner Bros Records

    L'Unione Sovietica lancia un razzo dallo Sputnik V al Venus Element 103, Lawrencium, primo prodotto a Berkeley in California, l'Australia ha battuto le Indie Occidentali 2-1 in una delle migliori serie di Test Cricket di sempre L'intera squadra di pattinaggio artistico statunitense muore in un incidente aereo fuori dall'aeroporto di Bruxelles nel Il Belgio mentre volava ai Campionati del Mondo a Praga da New York 72 passeggeri, tra cui 34 pattinatori americani, allenatori, funzionari e altri membri della squadra allargata si sono persi Il primo razzo a propellente solido messo in orbita, Wallops Island, Virginia La Cina usa il suo primo nucleare viene lanciato il satellite americano Explorer 9 Henk van der Grift diventa campione del mondo di pattinaggio L'Albania sconfessa il "revisionismo" cinese Henk van der Grift (Neth) diventa campione del mondo di pattinaggio a tutto tondo

Appuntamento di interesse

28 febbraio JFK nomina Henry Kissinger consigliere speciale

    Il violoncellista Jacqueline du Prés debutta a Wigmore Hall Il presidente degli Stati Uniti JFK fonda il Peace Corps "13 Daughters" apre al 54th St Theatre di New York per 28 spettacoli Il re Hassan II sale al trono del Marocco Paul-Henri Spaak si dimette da segretario generale della NATO 8th ACC Men's Basketball Tournament : Wake Forest batte Duke, 96-81 Introdotti i primi minicab di Londra La regina Juliana d'Olanda celebra il giubileo di 12 anni e mezzo Fiorino olandese rivalutato 4,74% "Mary, Mary" di Jean Kerr debutta a New York

Evento di Interesse

8 marzo Il sottomarino nucleare statunitense Patrick Henry arriva alla base navale scozzese di Holy Loch dalla Carolina del Sud in un viaggio sottomarino record di 66 giorni e 22 ore

Space Dog Laika lanciata verso la morte

9 marzo Il volo sovietico Sputnik 9 trasporta e riporta dall'orbita un cane di nome Chernushka (Blackie), rane e un porcellino d'India

Evento di Interesse

Evento di Interesse

9 marzo Wilt Chamberlain degli NBA Philadelphia Warriors segna 67 punti contro i NY Knicks

    Poi la NHL registra 40 rigori, Black Hawks e Maple Leafs (20 ciascuno) Elizabeth Gurley Finn (70) diventa Presidente del Partito Comunista degli Stati Uniti

Titolo di boxe Combattimento

13 marzo Floyd Patterson mette KO Ingemar Johansson in 6 per il titolo dei pesi massimi

    JFK fonda l'Alliance for Progress Landslide in URSS, uccide 145 banconote di vecchio tipo, nere e bianche cessano di avere corso legale Commonwealth

Globi d'oro

    NY DA arresta giocatori d'azzardo professionisti che implicano i giocatori di Seton Hall Il Sudafrica lascia il Commonwealth britannico

Evento di Interesse

Mar 17 Il capo della Jaguar William Lyons fa debuttare il primo modello E-Type al Salone Internazionale dell'Automobile di Ginevra, creando scalpore

    6° Eurovision Song Contest: Jean-Claude Pascal per il Lussemburgo vince "Nous les amoureux" a Cannes Art Modell acquista Cleveland Browns per la cifra record ($ 3.925.000) La prima apparizione dei Beatles al Cavern Club di Liverpool Il Senato di New York approva $ 55 milioni per uno stadio di baseball a Prati arrossati

Evento di Interesse

25 marzo 23° Campionato di basket maschile NCAA: Cincinnati batte Ohio State, 70-65 (OT) Il futuro attaccante della Hall of Fame dei Buckeyes Jerry Lucas è MOP per il secondo anno consecutivo

    Elvis Presley si esibisce dal vivo sull'USS Arizona Explorer 10 lanciato nell'orbita terrestre allungata (177/181.000 km) Sputnik 10 trasporta un cane nell'orbita terrestre poi recuperato Il 3° posto gioco è uno dei concorsi più selvaggi nella storia del torneo NCAA quando St Joseph's sconfigge lo Utah, 127-120 in quadruplo straordinario 115 ° Grand National: Bobby Beasley vince a bordo di Nicolaus Silver, 5 lunghezze davanti al campione in carica Merryman II primo vincitore grigio per 90 anni I manifestanti neri a Charleston hanno organizzato corse in tram su tram Fallito tentativo di assassinio su King Saif al- Islam Achmad dello Yemen, 23° emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti ratificato, che consente ai residenti di Washington, DC di votare alle elezioni presidenziali

Evento di Interesse

29 marzo Dopo un processo di 4 anni e mezzo Nelson Mandela viene assolto dall'accusa di tradimento a Pretoria

Appuntamento di interesse

29 marzo L'economista John Kenneth Galbraith è nominato ambasciatore degli Stati Uniti in India

Evento di Interesse

30 marzo Il pilota civile della NASA Joseph A. Walker prende l'X-15 a 169.600' (51.690 m)

    Firmata a New York la Convenzione unica sugli stupefacenti venduto a J Schleifer Properties

Programma televisivo Aspetto esteriore

    Il governatore olandese Platteel installa "Show Girl" del Consiglio della Nuova Guinea chiude all'Eugene O'Neill Theatre di New York dopo 100 spettacoli Il transatlantico britannico "Dara" esplode nel Golfo Persico, uccidendo 236 persone

Master USA Golf

10 aprile 25th US Masters Tournament, Augusta National GC: il sudafricano Gary Player batte il campione in carica Arnold Palmer e il dilettante Charles Coe di 1 colpo e diventa il primo campione internazionale all'arrivo lunedì a causa della pioggia

    Il ministro degli esteri olandese Luns parla con JFK della Nuova Guinea I Washington Senators giocano la prima partita nella storia della franchigia con la presenza del presidente John F. Kennedy perdono una decisione 4-3 contro i Chicago White Sox

"La banalità del male"

11 aprile Inizia a Gerusalemme, Israele, il processo ad Adolf Eichmann per crimini di guerra nella seconda guerra mondiale

Evento di Interesse

11 aprile Bob Dylan fa la sua prima apparizione al Folk City, Greenwich Village, New York City

    15° Campionato NBA: i Bos Celtics battono i St Louis Hawks, 4 partite a 1 4° austriaco e l'ultimo governo di Raab si dimette

Nonno Premi

12 aprile 3° Grammy Awards: Theme From a Summer Place, Ray Charles vince 4


50 anni fa: il mondo nel 1961

Mezzo secolo fa, gran parte del mondo era in un ampio stato di cambiamento: stavamo uscendo dall'era del secondo dopoguerra e entravamo sia nella Guerra Fredda che nell'era spaziale, con l'ampliamento dei movimenti per i diritti civili e l'anti- proteste nucleari negli Stati Uniti Nel 1961, John F. Kennedy fu inaugurato come 35esimo presidente degli Stati Uniti, il cosmonauta sovietico Yuri Gagarin divenne il primo essere umano a volare nello spazio, Freedom Riders presero gli autobus nel sud per sfidare coraggiosamente la segregazione e l'est La Germania iniziò la costruzione del muro di Berlino. Quell'anno, Kennedy diede l'ok alla disastrosa invasione della Baia dei Porci a Cuba e impegnò gli Stati Uniti a "sbarcare un uomo sulla Luna" con il programma Apollo della NASA. JFK ha anche supervisionato il primo accumulo di una presenza militare statunitense in Vietnam: entro la fine del 1961, vi erano schierate circa 2.000 truppe. Lascia che ti riporti indietro di 50 anni, per uno sguardo al mondo com'era nel 1961.

John F. Kennedy parla per la prima volta come Presidente degli Stati Uniti davanti al Campidoglio a Washington, Distretto di Columbia, il 20 gennaio 1961, durante le cerimonie inaugurali. #

Il cantante Bobby Darin si trova accanto a un'automobile fatta a mano chiamata "Bobby Darin Dream Car", presentata il 31 marzo 1961 a Hollywood, in California. Il proprietario Andrew Di Dia, che ha progettato e costruito l'auto da 150.000 dollari, la porterà in un tour nazionale. #

Il canonico John Collins della Cattedrale di St. Paul, una figura di spicco nella campagna per il disarmo nucleare che ha organizzato le due marce per vietare la bomba durante le vacanze di Pasqua, si rivolge a una manifestazione di protesta di massa a Trafalgar Square a Londra il 3 aprile 1961, dopo la i manifestanti erano confluiti nel centro di Londra da Aldermaston e Wethersfield. #

Kennith Gelpey indossa indumenti protettivi mentre emerge da un rifugio antiatomico a Medford, nel Massachusetts, il 23 ottobre 1961, con un contatore geiger in mano per "testare le radiazioni". Gelpey e la sua famiglia hanno trascorso il fine settimana nel rifugio per testare la loro attrezzatura. #

Una Madonna stretta tra le sue strette e gli occhi pieni di lacrime raccontano la storia di una ragazza afroamericana che viene portata via dal campus dell'Università della Georgia in un'auto della polizia statale, il 12 gennaio 1961. Charlayne Hunter, 18 anni, che ha iniziato le lezioni a scuola Martedì, per ordine federale, ieri sera è stata ritirata per la sua stessa protezione quando gli studenti hanno organizzato una rivolta contro l'integrazione. #

Il cosmonauta sovietico Maggiore Yuri Gagarin (a destra), stringe la mano a Leonid Ilich Brezhnev, segretario generale del Comitato centrale del Partito comunista dell'Unione Sovietica, dopo che lo statista sovietico ha conferito a Gagarin l'Ordine di Lenin e una medaglia d'oro dell'eroe dell'Unione Sovietica per i suoi successi nel diventare il primo uomo nella storia a viaggiare nello spazio. #

Mike Hailwood, 21 anni, di Oxford, è mostrato in velocità sulla sua motocicletta Norton nella gara di 226 miglia del Senior International Tourist Trophy sul percorso di montagna nell'Isola di Man, Regno Unito, il 16 giugno 1961. Ha vinto il sei- gara sul giro a una velocità media di 100,6 miglia orarie, che ha fatto la storia del TT vincendo tre gare in una settimana. #

La polizia e i servizi segreti lottano invano per liberare il presidente eletto John F. Kennedy (al centro) da una massa in aumento di studenti di Harvard nel cortile di Harvard a Cambridge, il 9 gennaio 1961. Kennedy, normalmente un rapido movimento, fu arrestato quando gli studenti hanno sfondato la barriera della polizia. Ha dovuto rifugiarsi in un dormitorio fino a quando la polizia non è riuscita a portare un'auto per tirarlo fuori. #

Non c'è un'auto visibile su Malecon Drive a L'Avana, Cuba, una strada ben nota ai turisti americani in passato, poiché le forze di Fidel Castro prendono il sopravvento, usandola per scopi di difesa. Un solo miliziano armato di fucile cammina lungo il viale dell'Avana, il 6 gennaio 1961, da cui è stato deviato tutto il traffico normale. #

Fidel Castro siede in un carro armato durante l'invasione della Baia dei Porci nell'aprile del 1961. Circa 1.300 esuli cubani, sostenuti dal governo degli Stati Uniti, invasero l'isola di Cuba, tentando di rovesciare il governo del dittatore cubano Fidel Castro. L'invasione fallì in modo disastroso, con 90 degli invasori uccisi e il resto catturato entro 3 giorni. #

Gli hangar che erano stati oscurati durante uno sciopero degli ingegneri di volo delle compagnie aeree vengono illuminati all'aeroporto Midway di Chicago il 23 febbraio 1961, mentre gli aerei della TWA vengono spinti fuori per essere preparati per la ripresa del servizio. La fine di uno sciopero selvaggio contro sette compagnie aeree è stata annunciata a Washington, nel distretto di Columbia, dal presidente Kennedy. #

Un gigantesco modello elettrificato del sistema di controllo del cervello umano è dimostrato dal Dr. AG Macleod, alla riunione dell'American Medical Association a New York, il 26 giugno 1961. Il labirinto di tubi attorcigliati e luci lampeggianti ripercorre il modo in cui il cervello riceve informazione e la trasforma in pensiero e poi in azione. #

Un manifestante studentesco non identificato viene soffocato da due poliziotti a Tokyo, in Giappone, l'8 giugno 1961, durante uno scontro quando la polizia ha cercato di disperdere i manifestanti studenteschi che protestavano contro un controverso disegno di legge sulla violenza antipolitica vicino al palazzo del parlamento. Oltre 10.000 sindacalisti e studenti hanno preso parte alla massiccia manifestazione caratterizzata dallo scontro tra studenti e poliziotti, urlando, lanciando sassi e oscillando mazze. #

Jean Lloyd, di Ft. Lauderdale, in Florida, perse il controllo della sua auto sportiva Stanguellini e si capovolse al primo giro di una gara di formula junior di 20 giri all'aeroporto di Sebring il 24 marzo 1961 a Sebring. Non è stata gravemente ferita e si è allontanata dall'incidente. #

I motociclisti della libertà si trovano alla biglietteria della stazione degli autobus di Montgomery, in Alabama, il 24 maggio 1961, mentre acquistano i biglietti per continuare il loro viaggio attraverso il sud. Al centro c'è il leader dell'integrazione, il reverendo Martin Luther King, Jr. #

Uno dei Freedom Riders arrestato nel 1961. #

Un autobus Freedom Rider va in fiamme dopo che una bomba incendiaria è stata lanciata attraverso una finestra vicino ad Anniston, in Alabama, nel maggio del 1961. #

Un poliziotto ordina al suo cane di attaccare un afroamericano che è stato troppo lento nell'obbedire al suo ordine di allontanarsi di fronte al tribunale di polizia, poco prima che nove studenti universitari afroamericani venissero processati per essere stati in una biblioteca cittadina bianca, il 29 marzo 1961 a Jackson, Mississippi. #

George Lincoln Rockwell, centro, sedicente leader del partito nazista americano, e il suo "autobus dell'odio" con diversi giovani uomini che indossano bracciali con la svastica, si ferma a fare benzina a Montgomery, in Alabama, il 23 maggio 1961, in rotta verso Mobile, Alabama. #

Pochi istanti prima che il fotografo Tommy Langston venisse attaccato il 14 maggio 1961, scattò questa singola foto di membri del Klan che attaccavano un Freedom Rider alla stazione degli autobus di Trailways a Birmingham, in Alabama. La foto ha aiutato a identificare i membri del Klan coinvolti nell'assalto. #

Le truppe della Guardia Nazionale che applicano la legge marziale si allenano con baionette e maschere antigas mentre eseguono manovre di addestramento a Fort Dixie Graves a Montgomery, in Alabama, il 3 maggio 1961. #

Una fotografia della prenotazione del file del dipartimento di polizia di Jackson del Freedom Rider Joan Trumpauer fornita dal Dipartimento degli archivi e della storia del Mississippi, scattata l'8 giugno 1961. Studentessa diciannovenne della Duke University e segretaria part-time nell'ufficio di Washington della senatrice Clair Engle della California, Trumpauer arrivò a Jackson, Mississippi per prendere parte al Mississippi Freedom Ride del 4 giugno 1961. Lei e altri otto sono stati prontamente arrestati e hanno rifiutato la cauzione. Trumpauer ha scontato tre mesi di carcere, poi si è iscritto al tradizionalmente nero college Tougaloo, che aveva appena iniziato ad accettare studenti bianchi. #

Il centrocampista dei New York Yankees Mickey Mantle completa il suo swing quando colpisce il suo 49° homer della stagione nel primo inning contro i Detroit Tigers allo Yankee Stadium di New York, 3 settembre 1961. #

Didascalia del 1961: I telespettatori degli anni '70 vedranno i loro programmi su set molto diversi da quelli di oggi, se vengono sviluppati i progetti ora in fase di elaborazione. All'Home Furnishing Market di Chicago, Illinois, il 21 giugno 1961, uno schermo TV sottile è una caratteristica di questo modello di design. Un'altra caratteristica è un dispositivo di cronometraggio automatico che registra i programmi TV durante l'assenza degli spettatori per essere riprodotti in seguito. Lo schermo a colori da 32x22 pollici ha uno spessore di quattro pollici. #

A Seattle, Washington, lo Space Needle è in costruzione nel 1961, mentre la città si prepara per l'imminente Fiera mondiale del 1962. #

L'argentino Alex Mitoff vacilla per un attacco di Cassius Clay nel sesto round di un incontro di boxe televisivo da Louisville, Kentucky, il 7 ottobre 1961. Mitoff non è stato in grado di continuare il combattimento e un KO tecnico è stato chiamato un minuto e 45 secondi nel sesto giro. #

La tuta spaziale indossata dall'astronauta Alan B. Shepard, Jr., viene sottoposta a test finali a Cape Canaveral, il 5 maggio 1961, prima che Shepard la indossò per il primo volo missilistico americano con equipaggio. #

Ham lo scimpanzé nella sua capsula durante il suo volo spaziale da Cape Canaveral, in Florida, all'inizio del 1961. Ham è stato il primo scimpanzé lanciato nello spazio nel programma spaziale americano. La capsula di Ham si è schiantata in sicurezza nell'Oceano Atlantico, dopo un volo di 16 minuti e 39 secondi. #

Il progetto LOLA della NASA o Lunar Orbit and Landing Approach era un simulatore costruito a Langley per studiare i problemi relativi all'atterraggio sulla superficie lunare. È stato un progetto complesso che è costato quasi $ 2 milioni di dollari. Questo simulatore è stato progettato per fornire al pilota un incontro visivo dettagliato con la superficie lunare, la macchina consisteva principalmente in una cabina di pilotaggio, un sistema TV a circuito chiuso e quattro grandi murales o modelli in scala che rappresentano porzioni della superficie lunare vista da varie altitudini . Il pilota nella cabina di pilotaggio si è mosso lungo una pista oltre questi murales che lo avrebbe abituato ai segnali visivi per il controllo di un'astronave nelle vicinanze della luna. #

Soccorso oceanico, mentre un elicottero solleva dall'acqua l'astronauta della NASA Alan Shepard nel maggio del 1961. #

Adolf Eichmann si trova nella sua gabbia di vetro, affiancato dalle guardie, nell'aula del tribunale di Gerusalemme dove fu processato nel 1961 per crimini di guerra commessi durante la seconda guerra mondiale. Dopo il suo rapimento da parte di agenti del Mossad israeliano in Argentina, Eichmann fu processato e condannato per tutte le 15 accuse contro di lui, compresi i crimini contro l'umanità, e fu giustiziato il 31 maggio 1962. #

Una folla circonda l'auto in fiamme appartenente all'ambasciata degli Stati Uniti al Cairo, in Egitto, il 15 febbraio 1961, dopo averla incendiata durante la protesta per la morte di Patrice Lumumba in Congo. Lumumba era un leader dell'indipendenza congolese e il primo Primo Ministro legalmente eletto della Repubblica del Congo. Dopo una lotta di potere e un colpo di stato militare, Lumumba è stato ucciso da un plotone d'esecuzione, un atto che molti credono sia stato commesso con l'assistenza del governo degli Stati Uniti e per il quale il governo belga si è ufficialmente scusato nel 2002. #

Gli ultranazionalisti giapponesi hanno tenuto la loro "Giornata patriottica" a Tokyo il 1 maggio 1961, mentre un record di 1.560.000 lavoratori hanno osservato la celebrazione annuale del Primo Maggio in tutto il paese. La destra ha tenuto una manifestazione al Parco Hibiya, manifestando con uno striscione con la svastica e chiedendo lo scioglimento del Partito Socialista. #

I compagni di Homan Hall, il dormitorio maschile del Fresno State College, rivendicano un record mondiale per aver accatastato 73 persone su un letto dormitorio, il 17 maggio 1961 a Fresno, in California. Questa foto è stata scattata prima di superare il mucchio con cinque ragazze per rompere il disco. #

Un indiano Apache americano si inginocchia per baciare la mano di Papa Giovanni XXIII (Angelo Guiseppe Roncalli) durante un'udienza della delegazione Apache in Vaticano a Roma, Italia, 16 maggio 1961. #

L'attrice Marilyn Monroe, catturata dal fotografo Len Steckler nel dicembre del 1961. #

Un cane si siede nel mezzo di una Times Square vuota durante un test di allarme aereo di 10 minuti della difesa civile a New York, il 28 aprile 1961. Oltre al cane, solo la polizia è visibile nell'area solitamente vivace. #

Il presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy indica una mappa del Laos durante una conferenza stampa a Washington, nel marzo 1961, mentre afferma che la minaccia comunista al Laos è "difficile e potenzialmente pericolosa". #

In questa foto datata maggio 1961 dall'agenzia di stampa centrale coreana ufficiale della Corea del Nord, distribuita dal Korea News Service, il leader Kim Il Sung è visto insieme agli orfani. #

I soldati americani del comando delle Nazioni Unite e le guardie comuniste nordcoreane si mescolano a seguito di una riunione della commissione congiunta per l'armistizio militare a Panmunjom, in Corea, il 23 aprile 1961. Una breve scazzottata scoppiò dopo che uno dei nordcoreani schiaffeggiò la faccia del PFC . John Clark di Jacksonville, in Florida, all'estrema sinistra è il capitano William Lyons, di Lubbock, in Texas, che si è unito alla lotta. #

Un operaio della Germania dell'Est posa alcuni dei primi blocchi di pietra del muro di Berlino nell'agosto del 1961, poco dopo la chiusura del confine tra Berlino Est e Ovest. #

I lavoratori della Germania dell'Est assemblano un muro di blocchi di cemento nel settore francese di Berlino Est, il 15 agosto 1961. Un soldato della Germania dell'Est al confine tra i berlinesi dell'Est e dell'Ovest di turno a destra. I cartelli indicano la fine della zona francese della città. #

Un rifugiato della Repubblica Democratica Tedesca (DDR) è visto durante il suo tentativo di fuggire dalla parte della Germania orientale di Berlino a Berlino Ovest scavalcando il muro di Berlino il 16 ottobre 1961. #

Un carro armato americano prende posizione a Zimmerstrasse al confine di settore a Berlino, in Germania, nel 1961, puntando verso i carri armati sovietici oltre il confine di Berlino Est. #

First Lady Jacqueline Kennedy, moglie del presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy, al lavoro nel 1961. #

L'astronauta Alan Shepard, a sinistra, riceve una medaglia dal presidente John F. Kennedy, con gli altri astronauti e il vicepresidente Lyndon Johnson a Washington, Distretto di Columbia, nel 1961. #

Louis "Satchmo" Armstrong, in cima a un cammello, incanta l'antica sfinge e le piramidi di Giza, vicino al Cairo, in Egitto, il 28 gennaio 1961. Sua moglie Lucille, in basso a sinistra, registra la scena su pellicola. Gli Armstrong sono in un Goodwill Tour of Africa e Medio Oriente sponsorizzato dal Dipartimento di Stato degli Stati Uniti. #

Billy Stanley, 8 anni di terza elementare, l'unico alunno bianco alla scuola St. Philip the Apostle ad Albany, New York, studia con amici afroamericani. Billy dice che gli piace la scuola e che gli altri alunni "mi trattano bene". Foto scattata il 19 settembre 1961. #

Wilma Rudolph di Clarksville, Tennessee, tiene in mano i fiori e le medaglie che le sono state donate dopo due vittorie nell'atletica USA-Russia incontrata a Mosca, in Russia, il 15 luglio 1961. Rudolph ha eguagliato il record mondiale di 0:11.3 vincendo i 100 donne -meter dash e poi ha ancorato la staffetta dei 400 metri femminili che ha stabilito un nuovo record mondiale di 0:44.3. #

Light machine gun crew e fucilieri, membri della Repubblica del Vietnam Marine Corps, assicurano la loro posizione da qualche parte in Vietnam, il 20 gennaio 1961. Incaricati di combattere bande di guerriglia nella campagna del Vietnam, i marines sono simili alle loro controparti americane. Usano armi americane e i loro metodi di addestramento sviluppati dai Marines degli Stati Uniti. Molti ufficiali dei marine vietnamiti si sono formati presso il campo dei Marines degli Stati Uniti a Quantico, in Virginia. #

Vogliamo sapere cosa ne pensi di questo articolo. Invia una lettera all'editore o scrivi a [email protected]


Ora in streaming

Mr. Tornado

Mr. Tornado è la straordinaria storia dell'uomo il cui lavoro pionieristico nella ricerca e nella scienza applicata ha salvato migliaia di vite e ha aiutato gli americani a prepararsi e rispondere a pericolosi fenomeni meteorologici.

La crociata contro la poliomielite

La storia della crociata contro la polio rende omaggio a un'epoca in cui gli americani si unirono per sconfiggere una terribile malattia. La svolta medica ha salvato innumerevoli vite e ha avuto un impatto pervasivo sulla filantropia americana che continua a farsi sentire ancora oggi.

Oz americano

Esplora la vita e i tempi di L. Frank Baum, creatore dell'amata Il Meraviglioso Mago di Oz.


Le arti alla Casa Bianca Kennedy

Gli storici della musica, dell'arte e della danza americani esplorano spesso i loro soggetti attraverso diverse categorie tematiche come generi, scuole e periodi. Questo approccio implica lo studio degli individui e dei gruppi responsabili di varie tendenze, mode e stili. Significa anche esaminare come questi contributi abbiano ampiamente plasmato la cultura e l'espressione artistica americana. Gli storici presidenziali tendono a concentrarsi ampiamente su una rispettiva amministrazione, sulle sue politiche e sulla leadership politica dell'amministratore delegato. Mentre questi due tipi di storia sembrano non correlati, gli eventi sociali della Casa Bianca offrono informazioni sull'apprezzamento della prima famiglia della cultura americana e sui tipi di espressione culturale che li affascinano di più. Le arti sono state certamente celebrate dalle precedenti amministrazioni, ma i Kennedy hanno creato un proprio percorso di impegno culturale, che rifletteva la stessa vitalità, giovinezza e idealismo generati dall'elezione di John F. Kennedy nel 1960. 1

Questa fotografia del 1963 di Cecil Stoughton mostra il presidente John F. Kennedy, la First Lady Jacqueline Kennedy e i loro figli Caroline e John Jr. in vacanza a Hyannis Port, nel Massachusetts.

Biblioteca e museo presidenziale John F. Kennedy/NARA

Fin dalla tenera età il futuro presidente e la first lady erano immersi nelle arti e nelle discipline umanistiche. Nati in famiglie benestanti, entrambi hanno ricevuto un'istruzione d'élite e hanno viaggiato spesso all'estero, coltivando la loro conoscenza di culture, storia e lingue diverse. John Kennedy ha conseguito il Bachelor of Arts presso l'Università di Harvard nel 1940, concentrando i suoi studi sul governo e le relazioni internazionali. Jacqueline Bouvier si è laureata nel 1951 in letteratura francese presso la George Washington University, dove ha continuato i suoi studi seguendo corsi di storia americana dopo aver sposato Jack nel 1953. Come coppia privata, i Kennedy hanno condiviso il loro entusiasmo per l'arte con la famiglia, gli amici e l'un l'altro, ma quando sono diventati personaggi pubblici negli anni '50 i loro interessi hanno suscitato la curiosità dei cittadini e dei media. La popolarità di Kennedy, specialmente tra gli elettori più giovani, ha contribuito a fornire una stretta vittoria elettorale sul candidato presidenziale repubblicano Richard Nixon nel 1960. L'attrattiva e la giovinezza della famiglia hanno rappresentato una rivitalizzazione nella politica americana e i Kennedy hanno incoraggiato un simile risveglio nelle arti americane. 2

L'inaugurazione del presidente John F. Kennedy, 20 gennaio 1961.

Biblioteca e museo presidenziale John F. Kennedy/NARA

Questa rinascita iniziò con l'inaugurazione di John F. Kennedy il 20 gennaio 1961. Il presidente eletto chiese a uno dei suoi poeti preferiti, Robert Frost, di leggere una poesia durante le cerimonie inaugurali. Frost acconsentì alla richiesta, ma la luce del sole del giorno rese impossibile la lettura e recitò invece "The Gift Outright" a memoria, ricevendo un fragoroso applauso alla sua conclusione. 3 Mettendo in evidenza uno dei parolieri più famosi d'America, il presidente Kennedy ha annunciato al popolo americano e al mondo che i suoi interessi per la letteratura, la poesia e le arti non solo lo avrebbero accompagnato alla Casa Bianca, ma avrebbero anche plasmato le sue politiche culturali. 4 Come leader degli Stati Uniti, Kennedy sostenne fermamente il sostegno alla cultura e alle arti americane. Sebbene parte di questo slancio provenisse dall'interno, credeva anche che questi sforzi fossero vitali per sconfiggere l'Unione Sovietica. Poiché entrambi i paesi si contendevano la superiorità economica, militare e ideologica, la cultura divenne un altro aspetto della competizione tra le due superpotenze della Guerra Fredda. 5

Questa fotografia mostra il presidente John F. Kennedy e la First Lady Jacqueline Kennedy con il violoncellista Pablo Casals nella East Room dopo una cena di stato il 13 novembre 1961 in onore del governatore Luis Munoz di Porto Rico e di sua moglie Ines Mendoza de Munoz.

Biblioteca e museo presidenziale John F. Kennedy/NARA

Mentre il presidente Kennedy era certamente abile nelle arti e le considerava preziose sia per gli individui che per le nazioni, la First Lady Jacqueline Kennedy ha portato una maggiore raffinatezza culturale alla Casa Bianca. La first lady invitava spesso scrittori, pittori, poeti e musicisti ad esibirsi in vari eventi della Casa Bianca durante l'era Kennedy. Alcuni degli artisti più famosi includevano Leonard Bernstein, Pablo Casals, Igor Stravinsky e Isaac Stern. Jaqueline Kennedy ha anche utilizzato l'Executive Mansion come palcoscenico per mostrare alcune delle principali organizzazioni di arti dello spettacolo americane come l'American Ballet Theatre, il Metropolitan Opera Studio, l'Opera Society of Washington, l'Interlochen Arts Academy e l'American Shakespeare Festival. 6 Ha creato "Concerti per giovani", che ha caratterizzato le esibizioni vivaci della prossima generazione di musicisti. 7 Jacqueline trasformò la Casa Bianca in un epicentro per la performance e l'espressione artistica, ma forse il suo più grande contributo alla valorizzazione della cultura americana fu il suo lavoro all'interno dell'edificio stesso.

Questa fotografia mostra la First Lady Jacqueline Kennedy nella sala dei ricevimenti diplomatici con in mano una brocca d'argento che è stata presentata alla Casa Bianca.

Biblioteca e museo presidenziale John F. Kennedy/NARA

Jacqueline Kennedy voleva che la casa del popolo riflettesse il suo profondo apprezzamento per la cultura e la storia americana, quindi ha intrapreso un importante progetto di restauro della Casa Bianca che ha trasceso il suo tempo nell'Executive Mansion. Ha reclutato la parrocchia "Sorella" della signora Henry Parish II Interiors a New York per aiutarla a rinnovare la Casa Bianca, hanno speso i $ 50.000 appropriati solo per la residenza al piano di sopra nel giro di poche settimane. 8 Con i fondi governativi esauriti, la first lady si è rivolta a privati ​​e istituzioni per approfondire la sua visione. Su sua sollecitazione, nel 1961 fu creato il Comitato delle Belle Arti per la Casa Bianca, riunendo esperti americani di decorazione storica e specialisti della conservazione. 9

Questa fotografia della Blue Room è stata scattata nel 1962 dopo che la First Lady Jacqueline Kennedy l'ha ridisegnata come sala cerimoniale. Ha rinnovato la stanza con uno stile impero francese utilizzando arredi dell'amministrazione James Monroe.

Associazione Storica Casa Bianca

Il presidente del comitato, Henry du Pont, ha supervisionato la rapida espansione della collezione della Casa Bianca. Man mano che questo assortimento di opere d'arte, mobili e oggetti cresceva, cresceva anche la necessità di un curatore. Lorraine Waxman Pearce fu nominata alla carica nel marzo 1961. 10 Più tardi quell'anno il Congresso autorizzò il progetto della signora Kennedy attraverso la Public Law 87-286, che imponeva che "l'attenzione primaria... fosse data alla conservazione e all'interpretazione del carattere museale" del Piani terra e di stato, e che qualsiasi "articoli di mobili, infissi e oggetti decorativi ... quando dichiarato dal Presidente di interesse storico o artistico ... sarà successivamente considerato inalienabile e di proprietà della Casa Bianca". 11 Su raccomandazione del National Park Service, Jackie Kennedy ha fondato un'associazione privata per realizzare la sua visione della conservazione storica e dell'educazione. Costituita il 3 novembre 1961, la White House Historical Association continua a servire questa missione finanziando acquisizioni per la collezione attraverso le sue varie pubblicazioni, prodotti e programmi pubblici. Con il supporto del Comitato e della WHHA, Jacqueline Kennedy ha ristrutturato la maggior parte delle stanze familiari al secondo piano e quasi tutte le stanze pubbliche al piano di stato. 12

Questa fotografia di Abbie Rowe del National Park Service è stata scattata nella Fish Room durante la presentazione della prima edizione della Guida della Casa Bianca al presidente John F. Kennedy e alla First Lady Jacqueline Kennedy il 28 giugno 1962.

Biblioteca e museo presidenziale John F. Kennedy/NARA

Mentre i Kennedy vivevano al 1600 di Pennsylvania Avenue per meno di tre anni, lasciarono un'impressione duratura sul rapporto tra la prima famiglia e la sua promozione delle arti americane. Utilizzando la Casa Bianca come palcoscenico nazionale, i Kennedy hanno utilizzato questa piattaforma per mostrare al mondo alcuni dei migliori talenti americani. Ma il loro sostegno alla cultura americana non si è esaurito con letture di poesie o concerti, hanno applicato la stessa mentalità all'Executive Mansion stesso. Ripristinando la Casa Bianca come un "museo vivente", Jacqueline Kennedy ha riportato alla Casa Bianca oggetti storici, mobili e opere d'arte. Molti dei piani di restauro della first lady erano quasi completati nel novembre 1963, ma l'assassinio del presidente pose fine prematuramente alla rinascita di Kennedy. Mentre la nazione era in lutto per il suo leader ucciso, i politici hanno elogiato John F. Kennedy come simbolo di coraggio, approvando leggi sui diritti civili, riforma fiscale e programmi di formazione lavorativa per suo conto. Il Congresso dichiarò nel 1964 che il Centro Culturale Nazionale recentemente proposto lungo il fiume Potomac sarebbe stato ribattezzato John F. Kennedy Center for the Performing Arts come "memoriale vivente" dell'ex presidente. 13 Da allora, la Casa Bianca come "museo vivente" e il Kennedy Center come "memoriale vivente" hanno istruito milioni di americani sulla storia e la cultura del nostro paese. Queste istituzioni sono state ispirate dalle visioni del presidente Kennedy e della First Lady Jaqueline e il loro impatto sulle arti americane risuona ancora oggi.


È ora di smetterla di dire che JFK ha ereditato l'operazione Baia dei Porci da Ike

Irwin F. Gellman è l'autore di cinque libri sui presidenti americani. Il suo ultimo libro è Il presidente e l'apprendista: Eisenhower e Nixon, 1952-1961. Attualmente è al lavoro su un volume su Nixon e Kennedy.

Il 17 aprile 1961, oltre 1400 esuli cubani armati sbarcarono nella Baia dei Porci a Cuba, nello sforzo sostenuto dagli Stati Uniti per innescare il rovesciamento del regime di Fidel Castro. L'invasione fu un disastro infame: il governo cubano, avvertito, si difese con una forza di oltre 20.000 uomini, e 1202 degli esuli furono catturati e 114 uccisi in azione.

Gli storici generalmente accettano l'affermazione che Dwight Eisenhower abbia pianificato questa invasione e l'abbia lasciata al suo successore, John F. Kennedy, da eseguire. Il sito web della John F. Kennedy Presidential Library and Museum, ad esempio, ci dice che “prima della sua inaugurazione, . . .Kennedy è stato informato su un piano dalla Central Intelligence Agency. . . sviluppato durante l'amministrazione Eisenhower per addestrare gli esuli cubani per un'invasione della loro patria", che "il presidente Eisenhower approvò il programma nel marzo 1960" e che entro novembre "l'operazione aveva addestrato un piccolo esercito per uno sbarco d'assalto e la guerriglia. " A pochi giorni dalla sua presidenza, nel febbraio 1961, Kennedy autorizzò l'invasione che aveva ereditato da Eisenhower.

Il resoconto della Kennedy Library non differisce da quelli offerti da Arthur Schlesinger Jr. in Mille giorni e Theodore Sorensen in Kennedy, entrambi i libri pubblicati nel 1965. Più recentemente, Howard Jones dell'Università dell'Alabama ha pubblicato La Baia dei Porci (2008) nella serie della Oxford University Press "Pivotal Moments in American History". Nell'offrire essenzialmente la narrativa standard, Jones cita solo documenti della Kennedy Library e nessuno della Eisenhower Library. Si può simpatizzare con - se non del tutto scusare - il tentativo di Schlesinger e Sorensen di deviare la colpa da un leader ucciso per cui entrambi avevano lavorato, ma il rifiuto di Jones di esaminare documenti critici alla Biblioteca Eisenhower quattro decenni dopo è preoccupante, soprattutto perché quei documenti dicono una storia molto diversa.

I documenti della Biblioteca Eisenhower mostrano che il presidente ha stanziato circa $ 13.000.000 alla CIA nel marzo 1960 per esplorare le opzioni per rimuovere Castro dal potere. Ha inoltre approvato la formazione di circa 500 esuli cubani in Guatemala. Ma come ho mostrato in Il presidente e l'apprendista, non ha mai ordinato o approvato piani per un assalto anfibio a Cuba. Kennedy non ereditò la Baia dei Porci da Eisenhower, l'idea e la pianificazione vennero dall'interno della sua stessa amministrazione.

Il mese scorso ho ottenuto una storia orale che lo scrittore di discorsi di Eisenhower Malcolm Moos ha condotto con l'ex presidente l'8 novembre 1966, ma che non è mai stata pubblicata. Ike sottolinea in questa intervista che poiché "non voleva alcun risentimento" a causa della vicinanza delle elezioni, aveva incaricato i suoi segretari di gabinetto di aiutare nella transizione dalla sua amministrazione a quella di Kennedy. Voleva che il suo successore e il suo staff fossero "ben informati in anticipo per quanto possibile". Il presidente ha avuto incontri con Kennedy il 6 dicembre 1960 e il 19 gennaio 1961, in cui hanno discusso molti argomenti. Nella storia orale, Ike commenta che Kennedy era principalmente interessato all'organizzazione della Casa Bianca, del Gabinetto, del Consiglio di sicurezza nazionale e del personale e "non aveva idea della complessità del lavoro".

Hanno parlato anche di Cuba. Eisenhower informò il suo ospite che da marzo gli Stati Uniti addestravano gli esuli cubani "in piccole unità, ma non avevamo fatto altro": "alcune centinaia di rifugiati" in Guatemala, "alcuni a Panama e alcuni in Florida". Prima di procedere oltre, dice Ike, gli Stati Uniti stavano aspettando che gli esuli si accordassero su un leader che si opponeva sia a Castro che al dittatore che Castro aveva rovesciato, Fulgencio Batista, e che poteva unire un governo provvisorio.

Eisenhower e Kennedy non si incontrarono più fino al 22 aprile 1961, cinque giorni dopo il fiasco della Baia dei Porci. Il presidente Kennedy inviò un elicottero alla fattoria di Gettysburg di Ike per portarlo a Camp David, dove si incontrarono per colloqui segreti. Il presidente, ricorda Ike, non ha mai rivelato di aver ereditato piani dalla precedente amministrazione. Ha detto a Eisenhower di aver seguito il consiglio della CIA e dei capi di stato maggiore congiunti, e "tutti . . . aveva approvato” dell'invasione. Ike chiese a Kennedy se avesse avuto dibattiti aperti con tutti sui pro ei contro, e se avesse esplorato l'argomento con l'NSC. Kennedy sorrise e rispose che aveva "un incontro con le persone coinvolte".

Mentre camminavano per il complesso, ricorda Ike, pensava che Kennedy sembrava "più che un po' sconcertato". Kennedy ha ammesso: "Davvero non sai quali sono le complessità [sono] e quanto sia difficile questo lavoro finché non ce l'hai". Ha aggiunto che il dipartimento di stato "ha pensato che dovremmo stare molto attenti a non mostrare la nostra mano in questa operazione". Se gli aerei degli Stati Uniti effettuassero attacchi aerei, sostenevano i diplomatici, non ci sarebbero dubbi sul coinvolgimento americano. Lo persuasero a cancellare un secondo bombardamento a sostegno degli esuli perché "i sovietici sarebbero stati molto inclini a causare problemi a Berlino".

Ike rimase sbalordito da questo ragionamento. Tutti saprebbero che gli Stati Uniti sono stati complici. In quale altro luogo gli invasori avrebbero ottenuto le loro navi, armi e comunicazioni? Era anche in disaccordo con l'assunto che se gli Stati Uniti fossero stati coinvolti nell'invasione, questo avrebbe "incoraggiato i sovietici a fare qualcosa che altrimenti non avrebbero fatto".

Ike dice di aver detto a Kennedy che c'era "solo una cosa da fare quando si entra in questo genere di cose. Deve essere un successo». Il presidente ha risposto: "Beh, ti assicuro che se avremo qualcosa del genere, d'ora in poi, sarà un successo". Ike ha risposto: "Beh, sono felice di sentirlo."

Avendo il senno di poi, ovviamente, Ike avrebbe potuto costruire una descrizione egoistica di questi incontri per deviare la colpa di una missione disastrosa, tranne per il fatto che la sua versione si adatta molto meglio al record del documentario rispetto al resoconto standard. È più plausibile anche per un altro motivo. Nella seconda guerra mondiale, Eisenhower aveva diretto la più grande e complessa invasione anfibia della storia mondiale. Sapeva come fare "questo genere di cose". Pensare che avrebbe approvato un'operazione pianificata in modo così sciatto come l'attacco alla Baia dei Porci è, a prima vista, assurdo. È giunto il momento per tutti, anche la Kennedy Library, di riconoscere che questa debacle appartiene esclusivamente a JFK.

List of site sources >>>