Podcast di storia

22 novembre 1942

22 novembre 1942


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

22 novembre 1942

Novembre

1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930
>dicembre

Guerra nell'aria

Ottavo bombardiere pesante dell'aeronautica missione n. 22: 76 aerei inviati per attaccare la base degli U-Boot a Lorient. Solo undici attaccano il bersaglio ma nessun aereo viene perso.



Breckenridge americano (Breckenridge, Texas), vol. 22, n. 162, ed. 1 giovedì 5 novembre 1942

Quotidiano (tranne la domenica) di Breckenridge, Texas, che include notizie locali, statali e nazionali insieme a un'ampia pubblicità.

Descrizione fisica

quattro pagine: ill. pagina 22 x 16 pollici. Digitalizzato da 35 mm. microfilm.

Informazioni sulla creazione

Contesto

Questo giornale quotidiano fa parte della collezione intitolata: Breckenridge Daily American ed è stata fornita dalla Breckenridge Public Library a The Portal to Texas History, un archivio digitale ospitato dalle UNT Libraries. È stato visualizzato 63 volte. Ulteriori informazioni su questo problema possono essere visualizzate di seguito.

Persone e organizzazioni associate alla creazione di questo giornale o al suo contenuto.

Editor

Editori

Pubblico

Dai un'occhiata al nostro sito di risorse per gli educatori! Abbiamo identificato questo giornale quotidiano come un fonte primaria all'interno delle nostre collezioni. Ricercatori, educatori e studenti possono trovare utile questo problema nel loro lavoro.

Fornito da

Biblioteca pubblica di Breckenridge

La Breckenridge Library fa parte della Breckenridge Library and Fine Arts Foundation. È una biblioteca privata che fornisce servizi pubblici a Breckenridge, alla contea di Stephens e all'area circostante. La biblioteca occupa oltre 7500 piedi quadrati e contiene più di 27.000 titoli, gestita da due dipendenti e molti volontari.


Nato questo giorno nella storia il 22 novembre

Festeggiamo il compleanno oggi


Billie Jean King
Nato: 22 novembre 1943 Long Beach, California
Conosciuto per: tennista femminile che ha ottenuto tutto ciò che c'è da ottenere nel tennis, tra cui vincere 4 volte in singolo agli US Open Championship, 1 volta ai campionati australiani, 1 volta agli Open di Francia e 6 volte al campionato di Wimbledon. Ha anche vinto 16 tornei di doppio del Grande Slam e 11 campionati misti del Grande Slam durante il suo periodo da tennista professionista.

Jamie Lee Curtis
Nato: 22 novembre 1958 a Los Angeles, California
Conosciuta per: attrice americana che ha vinto numerosi premi per la sua recitazione ed è stata a Natale con i Kranks, Anything But Love, True Lies, House Arrest e il suo ruolo in Trading Places per il quale ha vinto un BAFTA Award come "Migliore attrice". in un ruolo di supporto"


22 novembre 1942 - Storia

Riepiloghi del battaglione

I diari di guerra dei battaglioni di difesa, i ruoli di appello e i file delle unità conservati dal Centro storico del corpo dei marine forniscono la base per i seguenti brevi resoconti del servizio dei vari battaglioni di difesa. Le azioni di alcune unità sono ben documentate: ad esempio, il 1° Battaglione di difesa sull'isola di Wake nel 1941, il 6° a Midway nel 1942 e il 9° nelle Salomone centrali nel 1943. Pochi battaglioni ricevettero un riconoscimento di gruppo commisurato al loro contributo alla vittoria , sebbene il 1°, il 6° e il 9° abbiano ricevuto citazioni di unità. Ogni battaglione di difesa ha creato il proprio record distintivo mentre si spostava da un'isola all'altra, ma tuttavia persistono lacune e discrepanze.

1° Battaglione Difesa
(novembre 1939-maggio 1944)

L'unità, formata a San Diego, in California, si dispiegò nel Pacifico come uno dei Rainbow Five, i cinque battaglioni di difesa di stanza lì in conformità con il piano di guerra Rainbow 5 quando i giapponesi attaccarono Pearl Harbor. Sotto il tenente colonnello Bert A. Bone, elementi del battaglione arrivarono alle Hawaii nel marzo 1941. L'unità fornì distaccamenti di difesa per le isole Johnston e Palmyra a marzo e aprile di quell'anno e per l'isola di Wake in agosto. Il distaccamento di Wake Island del 1st Defense Battalion ha ricevuto la Presidential Unit Citation per la difesa di quell'avamposto — che valse al battaglione il soprannome di "Wake Island Defenders" — e altri elementi che si occupavano di incursioni mordi e fuggi a Palmyra e Isole Johnston. Nel marzo 1942, i distaccamenti sparsi divennero forze di guarnigione e un battaglione ricostituito prese forma alle Hawaii. Il comando passò al colonnello Curtis W. LeGette nel maggio 1942 e al tenente colonnello John H. Griebel nel settembre. Il tenente colonnello Frank P Hager esercitò brevemente il comando il suo successore, il colonnello Lewis H. Hohn, portò l'unità a Kwajalein ed Eniwetok, nelle Isole Marshall, nel febbraio 1944. Il mese successivo trovò il battaglione su Majuro, sempre nelle Marshall, dove divenne il 1 ° Battaglione di artiglieria antiaerea il 7 maggio 1944, sotto il comando del tenente colonnello Jean H. Buckner. Come unità antiaerea, ha servito come parte della guarnigione di Guam, rimanendo sulla terraferma fino al 1947.

Battaglione di difesa 2d
(marzo 1940-aprile 1944)

Il battaglione fu formato a San Diego, California, sotto il tenente colonnello Bert A. Bone. Quando l'unità si schierò alle Hawaii nel dicembre 1941, cinque ufficiali avevano esercitato il comando il maggiore Lewis A. Hohn subentrò al colonnello Bone nel luglio 1940, seguito nell'agosto dello stesso anno dal colonnello Thomas E. Bourke, nel novembre 1940 dal tenente colonnello Charles I. Murray, e nel febbraio 1941 dal tenente colonnello Raymond E. Knapp. Sotto Knapp, che ricevette una promozione a colonnello, il battaglione si schierò nel gennaio 1942 dalle Hawaii a Tutuila, nelle Samoa. Il tenente colonnello Norman E. True subentrò brevemente e Knapp gli successe dall'ottobre 1942 al maggio 1943, ma True comandò di nuovo il battaglione quando si schierò nel novembre 1943 nell'atollo di Tarawa nelle Isole Gilbert. True rimase al comando quando l'unità fu rinominata 2d Battaglione di artiglieria antiaerea il 16 aprile 1944. L'organizzazione successivamente prestò servizio alle Hawaii e a Guam prima di sbarcare a Okinawa nell'aprile 1945. Tornò negli Stati Uniti nel 1946 e fu disattivata.

Il riflettore Sperry da 60 pollici è stato impiegato dal 3d Defense Battalion sia per illuminare gli aerei nemici in arrivo che per individuare le navi di superficie in avvicinamento. Archivi Nazionali Foto 127-N-62097

Battaglione di difesa 3d
(ottobre 1939-giugno 1944)

Attivato a Parris Island, nella Carolina del Sud, con il tenente colonnello Robert H. Pepper al comando, il battaglione si schierò nel maggio 1940 alle Hawaii dove divenne uno dei Rainbow Five. Il colonnello Harry K. Pickett prese il comando nell'agosto di quell'anno e nel settembre circa un terzo del battaglione, sotto il maggiore Harold C. Roberts, andò a Midway e assunse la responsabilità della difesa antiaerea dell'atollo. Il tenente colonnello Pepper portò il resto dell'unità a Midway nel 1941, ma il battaglione tornò alle Hawaii in ottobre e aiutò a difendere Pearl Harbor quando i giapponesi attaccarono il 7 dicembre. Un distaccamento di cannoni da 37 mm e il gruppo antiaereo da 3 pollici si unirono al 6th Defense Battalion a Midway, si opposero all'attacco aereo giapponese il 4 giugno 1942 e condivisero un encomio dell'unità della Marina assegnato al 6th Battalion per la difesa di quell'atollo. Nell'agosto 1942 il battaglione, sempre guidato dal tenente colonnello Pepper, partecipò agli sbarchi a Guadalcanal e Tulagi nelle Isole Salomone. Durante il 1943, l'unità sperimentò un cambio di comandanti, con Harold C. Roberts, ora tenente colonnello, subentrato nel marzo 1943, il tenente colonnello Kenneth W. Benner in maggio e il tenente colonnello Samuel G. Taxis in agosto. Dopo un soggiorno in Nuova Zelanda, il battaglione tornò a Guadalcanal nel settembre 1943 e nel novembre dello stesso anno, sotto il comando del tenente colonnello Edward H. Forney, sbarcò a Bougainville, rimanendo nelle Salomone settentrionali fino al giugno 1944. Rinominata 3d Artiglieria Antiaerea Battaglione il 15 giugno 1944, l'organizzazione fu sciolta a Guadalcanal l'ultimo giorno di quell'anno.

4° Battaglione Difesa
(febbraio 1940-maggio 1944)

L'organizzazione prese forma a Parris Island, nella Carolina del Sud, sotto il comando del maggiore George F. Good, Jr., il colonnello Lloyd L. Leech in aprile e il tenente colonnello Jesse L. Perkins nel dicembre 1940. Il colonnello William H. Rupertus comandò l'unità quando fu schierato nel febbraio 1941 per difendere la base navale di Guantanamo Bay, a Cuba. Sotto il colonnello Harold S. Fasset, il battaglione arrivò nel Pacifico in tempo per diventare uno dei Rainbow Five. La sua forza era divisa tra Pearl Harbor e Midway e aiutava a difendere entrambe le basi dagli attacchi giapponesi del 7 dicembre. L'unità schierata nel marzo 1942 a Efate ed Espiritu Santo nelle Nuove Ebridi, si trasferì nel luglio 1943 in Nuova Zelanda e poi a Guadalcanal prima di sbarcare nell'agosto 1943 a Vella Lavella a supporto del I Corpo Anfibio dei Marines. Dopo essere diventato il 4° battaglione di artiglieria antiaerea il 15 maggio 1944, l'unità tornò a Guadalcanal nel mese di giugno, ma pose fine alla guerra su Okinawa. vi arrivò nell'aprile 1945.

5° Battaglione Difesa
(dicembre 1940-aprile 1944)

Organizzato a Parris Island, nella Carolina del Sud, sotto il colonnello Lloyd L. Leech, il 5th Defense Battalion divenne successivamente il 14th Defense Battalion, guadagnandosi così il titolo non ufficiale di "Five: Quattordicesimo". Il colonnello Leech ha portato il 5 ° Battaglione di difesa (meno il gruppo di artiglieria da 5 pollici) in Islanda con la brigata dei marine inviata lì per alleviare la guarnigione britannica. Riportò l'unità negli Stati Uniti nel marzo 1942 e in luglio salpò per il Pacifico meridionale, dove un distaccamento mise le armi a Noumea, in Nuova Caledonia, e un altro difese Tulagi nelle Salomone dopo lo sbarco della 1a divisione marina. nell'agosto 1942. Il grosso del battaglione andò alle Isole Ellice, lì il colonnello George F. Good, Jr., assunse il comando in novembre e fu sostituito in dicembre dal tenente colonnello Willis E. Hicks. Il 16 gennaio 1943, la parte dell'unità situata a Tulagi fu rinominata 14th Defense Battalion, mentre il resto nel gruppo Ellice divenne la Marine Defence Force, Funafuti. Nel marzo 1944, la Marine Defence Force, Funafuti, salpò per le Hawaii, dove, il 16 aprile, divenne il 5° Battaglione di artiglieria antiaerea, vedendo l'azione sotto la designazione durante le ultime fasi della campagna di Okinawa.

6° Battaglione Difesa
(marzo 1941-febbraio 1946)

Il tenente colonnello Charles I. Murray formò il battaglione a San Diego, California, ma lo consegnò al colonnello Raphael Griffin, che lo portò alle Hawaii nel luglio 1941. A settembre sostituì il 3° battaglione di difesa a Midway. Nel giugno 1942, il 6th, ora comandato dal tenente colonnello Harold D. Shannon, aiutò a combattere un attacco aereo giapponese e riparare i danni delle bombe, guadagnandosi così un encomio di unità della marina. Il battaglione rimase a Midway fino alla nuova designazione Marine Barracks, Naval Base, Midway, il 1 febbraio 1946. I comandanti in tempo di guerra che succedettero a Shannon furono i tenenti colonnelli Lewis A. Hohn, Rupert R. Deese, John H. Griebel, Charles T. Tingle, Frank P Hager, Jr., Robert L. McKee, Herbert R. Nusbaum e Wilfred Weaver, e il maggiore Robert E. Hommel.

I marines del 7th Defense Battalion, uno dei "Rainbow Five", danno al loro nuovo carro armato leggero M3 Stuart una corsa di prova a Tutuila, nelle Samoa americane, nell'estate del 1942. Foto del Dipartimento della Difesa (USMC) 54082

7° Battaglione Difesa
(dicembre 1940-aprile 1944)

Il tenente colonnello Lester A. Dessez formò l'unità a San Diego, California, come un battaglione composto di fanteria e artiglieria. Nel marzo 1941, portò l'outfit a Tutuila, nelle Samoa, come uno dei Rainbow Five. Il 7 in seguito si schierò a Upolu e stabilì un distaccamento a Savaii. Il colonnello Curtis W. LeGette assunse il comando nel dicembre 1942 e nell'agosto dell'anno successivo il battaglione si trasferì a Nanoumea nelle isole Ellice in preparazione delle operazioni di supporto contro le isole Gilbert. Il tenente colonnello Henry R. Paige subentrò nel dicembre 1943 e portò l'unità alle Hawaii dove, il 16 aprile 1944, divenne il 7° battaglione di artiglieria antiaerea. Come equipaggiamento antiaereo, si schierò ad Anguar, nelle isole Palau, nel settembre 1944, dove servì nella forza di guarnigione per il resto della guerra.

8° Battaglione Difesa
(aprile 1942-aprile 1944)

Il tenente colonnello Augustus W. Cockrell ha sollevato questo battaglione dalle unità dei marine a Tutuila, Samoa. Nel maggio 1942, il battaglione si dispiegò nelle Isole Wallis, dove fu rinominato Island Defence Force. Il tenente colonnello Earl A. Sneeringer assunse il comando per due settimane nell'agosto 1943 prima di consegnare l'unità al colonnello Clyde H. Hartsel. Il colonnello Lloyd L. Leech divenne comandante di battaglione nell'ottobre 1943, un mese prima che l'unità si schierò ad Apamama nei Gilberts. Il 16 aprile 1944, dopo essersi trasferita alle Hawaii, l'organizzazione divenne l'8° Battaglione di artiglieria antiaerea e, come tale, prese parte la campagna di Okinawa, rimanendo sull'isola fino al novembre 1945, quando l'unità tornò negli Stati Uniti.

Questa mitragliatrice antiaerea raffreddata ad acqua Browning M2, azionata dal 9th ​​Defense Battalion Marines, abbatté il primo aereo giapponese in attacco a Renova. Foto del Dipartimento della Difesa (USMC) 56812

9° Battaglione Difesa
(febbraio 1942-settembre 1944)

Formato a Parris Island, nella Carolina del Sud, e noto come "Fighting Ninth", il battaglione fu comandato per la prima volta dal maggiore Wallace O. Thompson, che lo portò a Cuba dove contribuì a difendere la base navale di Guantanamo. Il tenente colonnello Bernard Dubel e il suo successore, il colonnello David R. Nimmer, comandarono il battaglione mentre prestava servizio a Cuba, e Nimmer rimase al comando quando l'unità sbarcò nel novembre 1942 per rafforzare le difese di Guadalcanal. In preparazione per ulteriori azioni, il battaglione ha enfatizzato la mobilità e il supporto dell'artiglieria alle operazioni di terra a spese della sua missione di difesa costiera. Il tenente colonnello William Scheyer comandò il 9 durante i combattimenti nelle Salomone centrali. Qui ha installato cannoni antiaerei e artiglieria pesante su Rendova per sostenere i combattimenti nella vicina Nuova Georgia prima di trasferirsi nella stessa Nuova Georgia e schierare i suoi carri armati leggeri e altre armi. I carri armati del battaglione supportavano anche le truppe dell'esercito sull'isola di Arundel. Il tenente colonnello Archie E. O'Neil era al comando quando l'unità sbarcò a Guam il 21 luglio 1944. Il battaglione fu insignito dell'Encomio dell'Unità della Marina per il suo servizio in azione a Guadalcanal, Rendova, Nuova Georgia e Guam. Rinominato 9° Battaglione di artiglieria antiaerea nel settembre 1944, l'unità tornò negli Stati Uniti nel 1946.

10° Battaglione Difesa
(giugno 1942-maggio 1944)

Formata sotto il colonnello Robert Blake a San Diego, California, l'unità arrivò alle Isole Salomone nel febbraio 1943 e partecipò alla difesa di Tulagi in quel gruppo e di Banika nelle Isole Russell. I carri armati leggeri del battaglione hanno visto l'azione sulla Nuova Georgia e sulla vicina isola di Arundel. Sotto il tenente colonnello Wallace O. Thompson, che assunse il comando nel luglio 1943, il 10° sbarcò a Eniwetok, Isole Marshall, nel febbraio 1944. L'unità fu rinominata 10° Battaglione di artiglieria antiaerea il 7 maggio 1944.

11° Battaglione Difesa
(giugno 1942-maggio 1944)

Questo battaglione fu attivato a Parris Island, nella Carolina del Sud, sotto il colonnello Charles N. Muldrow e dispiegato nel dicembre 1942 a Efate nelle Nuove Ebridi. A partire dal gennaio 1943, contribuì a difendere Tulagi nelle Salomone e Banika nel gruppo dei Russell. Durante la campagna delle Salomone centrali, combatté sulle isole Renova, Nuova Georgia e Arundel. Ad agosto, l'intero battaglione si riunì sulla Nuova Georgia e nel marzo 1944 si schierò a breve distanza dall'isola di Arundel. Rinominato 11° Battaglione Artiglieria Antiaerea il 16 maggio 1944, l'unità si trasferì a luglio a Guadalcanal dove fu disattivata entro la fine dell'anno.

12° Battaglione Difesa
(agosto 1942-giugno 1944)

Il colonnello William H. Harrison attivò questa unità a San Diego, California, e la portò alle Hawaii nel gennaio 1943. Dopo un breve soggiorno in Australia, la 12th sbarcò nel giugno 1943 a Woodlark Island al largo della Nuova Guinea. Successivamente il 12 prese parte all'assalto a Cape Gloucester, New Britain nel dicembre 1943. Il tenente colonnello Merlyn D. Holmes assunse il comando nel febbraio 1944 e il 15 giugno il battaglione di difesa fu rinominato 12° Battaglione di artiglieria antiaerea. Si trasferì alle Isole Russell a giugno e a settembre a Peleliu, dove rimase fino al 1945.

13° Battaglione Difesa
(settembre 1942-aprile 1944)

Il colonnello Bernard Dubel formò il battaglione a Guantanamo Bay, a Cuba, dove difese la base navale durante la guerra. Nel febbraio 1944, il colonnello Richard M. Cutts Jr. prese il comando. L'unità divenne il 13° Battaglione Artiglieria Antiaerea il 15 aprile e fu sciolta dopo la guerra.

14° Battaglione Difesa
(gennaio 1943-settembre 1944)

Il colonnello Galen M. Sturgis organizzò questo battaglione dagli elementi del 5° battaglione di difesa su Tulagi, che ispirò il soprannome di "Cinque: Quattordicesimo". Il tenente colonnello Jesse L. Perkins prese il comando nel giugno 1943 e durante il suo turno di servizio il battaglione operò su Tulagi e inviò un distaccamento a Emirau, nelle isole St. Mathias, per supportare uno sbarco lì nel marzo 1944. Il tenente colonnello William F. Parks ha preso il posto di Perkins quello stesso mese e ad aprile ha portato l'unità a Guadalcanal per prepararsi alle operazioni future. L'organizzazione sbarcò a Guam in luglio e in settembre divenne il 14° Battaglione Artiglieria Antiaerea, rimanendo sull'isola fino alla fine della guerra.

15° Battaglione Difesa
(ottobre 1943-maggio 1944)

Organizzata alle Hawaii dal tenente colonnello Francis B. Loomis, Jr., del 1st Airdrome Battalion di Pearl Harbor, l'unità portava il soprannome di "First: Fifteenth". A partire dal gennaio 1944, prestò servizio negli atolli di Kwajalein e Majuro nelle Marshall, il tenente colonnello Peter J. Negri assunse il comando nel maggio 1944, poco prima che l'unità, il 7 di quel mese, diventasse il 15° Battaglione di artiglieria antiaerea.

16° Battaglione Difesa
(novembre 1942-aprile 1944)

Il tenente colonnello Richard P Ross, Jr., formò l'unità sull'isola di Johnston da elementi del 1st Defense Battalion che erano stati di stanza lì. Il tenente colonnello Bruce T. Hemphill subentrò nel luglio 1943 e consegnò l'unità al tenente colonnello August F. Penzold, Jr., nel marzo dell'anno successivo. Rinominato il 16° Battaglione di artiglieria antiaerea il 19 aprile 1944, il gruppo andò alle Hawaii entro la fine di agosto.Successivamente si schierò a Tinian, rimanendovi fino al trasferimento ad Okinawa nell'aprile 1945.

17° Battaglione Difesa
(marzo 1944-aprile 1944)

A Kauai nelle Hawaii, il tenente colonnello Thomas G. McFarland organizzò questa unità del 2° Battaglione dell'Airdrome, che era tornato dal servizio nelle Isole Ellice. La ridenominazione ha dato origine al soprannome "Due: diciassette" e al motto "Unico nel suo genere". Il 19 aprile il battaglione di difesa divenne il 17° battaglione di artiglieria antiaerea. Si trasferì a Saipan in luglio ea Tinian in agosto. Su quest'ultima isola, forniva difesa antiaerea sia a Tinian Town che a North Field, da cui decollarono i B-29 con le bombe atomiche che rasero al suolo Hiroshima e Nagasaki.

18° Battaglione Difesa
(ottobre 1943-aprile 1944)

Attivata a New River, nella Carolina del Nord, dal tenente colonnello Harold C. Roberts, che fu sostituito nel gennaio 1944 dal tenente colonnello William C. Van Ryzin, l'unità divenne il 18° Battaglione di artiglieria antiaerea il 16 maggio di quell'anno. Ad agosto, i gradini del battaglione si trovavano a Saipan e Tinian, ma a settembre si erano riuniti su quest'ultima isola, dove rimase fino alla fine della guerra.

51° Battaglione Difesa
(agosto 1942-gennaio 1946)

Organizzato a Montford Point Camp, New River, North Carolina, questo fu il primo di due battaglioni di difesa comandati da ufficiali bianchi, ma organizzati tra i marines afroamericani che si erano addestrati a Montford Point. Il colonnello Samuel Woods, Jr., che comandava il Montford Point Camp, formò il battaglione e ne divenne il primo comandante. Il tenente colonnello William B. Onley ha assunto nel marzo 1943 e il tenente colonnello Floyd A. Stephenson in aprile. Il piano iniziale prevedeva che il 51° fosse un'unità composita con elementi di fanteria ed obici da soma, ma nel giugno 1943 divenne un battaglione di difesa convenzionale. Il tenente Curtis W. LeGette assunse il comando nel gennaio 1944 e portò il battaglione a Nanoumea e Funafuti nelle isole Ellice, dove arrivò entro la fine di febbraio 1944. A settembre il 51° si schierò a Eniwetok nelle Marshall dove, a dicembre, il tenente Il colonnello Gould P. Groves divenne comandante di battaglione, incarico che avrebbe ricoperto per il resto della guerra. Nel giugno 1945, il tenente colonnello Groves inviò un gruppo composito per fornire difesa antiaerea per l'atollo di Kwajalein. Il battaglione salpò dai Marshall nel novembre 1945 e si sciolse a Montford Point nel gennaio 1946.

52d battaglione di difesa
(dicembre 1943-maggio 1946)

Questa unità, come la 51a, fu organizzata a Montford Point Camp, New River, North Carolina, e presidiata da afroamericani comandati da ufficiali bianchi. Progettato come unità composita, il 52d prese forma come battaglione di difesa convenzionale. Ha assorbito gli equipaggi di obici da branco che hanno accumulato un surplus quando il 51° ha perso il suo status di composito e li ha riqualificati nell'impiego di altre armi. Il colonnello Augustus W. Cockrell organizzò l'unità, che consegnò al tenente colonnello Joseph W. Earnshaw nel luglio 1944. Sotto Earnshaw, il 52d l'unità si schierò presso i Marshall, arrivando in ottobre per presidiare le difese antiaeree dell'atollo di Majuro e del Roi- Namur nell'atollo di Kwajalein. Il tenente colonnello David W. Silvey assunse il comando nel gennaio 1945 e tra marzo e maggio l'intero battaglione si schierò a Guam, rimanendovi per il resto della guerra. Il tenente colonnello Thomas C. Moore, Jr., sostituì Silvey nel maggio 1945 e, a novembre, il 52d sostituì il 51° negli atolli di Kwajalein e Eniwetok prima di tornare a Montford Point dove nel maggio 1946 divenne il 3d battaglione di artiglieria antiaerea (composito).


Entra Rommel.


Rommel tiene una riunione del personale. [Da sinistra a destra] Oberst Leutnant Fritz Bayerlein Oberst Leutnant Fredrick-Wilhelm Von Mellenthin, capo dei servizi segreti di Rommel
Il generale ROMMEL e il tenente generale Walter Nehring.
[Grazie ad Alby Anderson in Nuova Zelanda per l'aiuto con questa immagine e didascalia.]

Negli ultimi giorni di marzo 1941, tutto iniziò ad andare storto per le forze alleate in Cirenaica e gli storici attribuiscono questo a tre eventi. La prima fu la decisione dei capi di stato maggiore alleati di ritirare 47.000 soldati da quella che sembrava (a loro) un'area ormai sicura, per combattere in Grecia. Il secondo era un presupposto errato, da parte dello Stato Maggiore dell'Intelligence del generale Wavell, che il nemico non fosse in grado di organizzare alcun contrattacco o offensiva in Cirenaica prima della metà di aprile, o addirittura di maggio. Ma il terzo elemento era probabilmente il più critico: era successo il 15 febbraio quando Hitler aveva approvato la scelta di un generale da parte del feldmaresciallo von Brauchitsch per comandare le truppe tedesche in Libia. L'uomo scelto da von Brauchitsch era già un eroe del popolo tedesco ed era senza dubbio un genio nella pianificazione e nell'esecuzione delle tattiche di battaglia.

È interessante notare che questo generale di 50 anni, di nome d Erwin Rommel, era stato decorato più volte durante la prima guerra, dimostrando costantemente la sua leadership coraggiosa, instancabile e decisa a partire da 24 anni tenente. Prima che la prima guerra finisse, aveva vinto il Versare le Merite (che è l'equivalente della British Victoria Cross) e raggiunse il grado di Hauptmann (o Capitano). Rimase un soldato professionista dopo quella guerra e, come la maggior parte dei soldati professionisti negli eserciti di entrambe le parti, non apparteneva a nessun partito politico. Durante tutta la sua carriera, ha accuratamente evitato l'elemento nazista in Germania.

Il 31 marzo 1941, entro due settimane dall'arrivo in Africa con la sua divisione corazzata del deserto appositamente addestrata, nota come Afrika Korps, Rommel lanciò un attacco a sorpresa alle posizioni alleate a El Agheila, ignorando il consiglio dello stato maggiore tedesco di astenersi dal fare qualsiasi attacco.

A quel tempo, il 3° Squadrone stava ancora volando pattuglie da Benina, ma quando la (ora) sottile linea di truppe alleate non poteva più resistere alle nuove forze di Rommel, si ritirarono a Got El Sultan. Erano passate solo poche ore prima che fosse loro ordinato di ritirarsi più indietro a Martuba. Il combattimento aereo fu frenetico durante le settimane successive mentre lo Squadrone stava proteggendo l'esercito alleato in ritirata dal pesante attacco aereo tedesco. Quasi ogni giorno all'inizio di aprile, l'equipaggio di terra tornava su strada mentre i piloti dello Squadrone erano impegnati ad abbattere Stukas, che continuavano a colpire le forze di terra britanniche in ritirata.

In un solo giorno, abbatterono dieci Stuka senza perdite per lo Squadron. Sfortunatamente, dodici membri dell'equipaggio di terra (tra gli ultimi a lasciare Martuba quando lo Squadrone fu costretto a tornare a Gazala Est) furono catturato dal nemico che avanzava rapidamente e alcuni altri furono feriti - uno a morte - mitragliando i Me110.

3 Squadron ha volato costantemente in missioni per fornire copertura aerea alle forze britanniche in difficoltà, ma a volte gli Hurricanes non potevano tornare all'aeroporto che avevano lasciato perché lo Squadron si era ritirato in un'altra posizione mentre stavano volando. Alcuni spostamenti sono stati effettuati durante le tempeste di polvere, altri di notte.

Ogni mossa significava uno sforzo tremendo e un pericolo per l'equipaggio di terra, spesso sotto il fuoco nemico. Oltre alle vittime del personale, molti mezzi di trasporto sono stati danneggiati.

Tutto ciò che non poteva essere imballato e spostato, o era ancora inservibile al momento della partenza, doveva essere distrutto. Ad un certo punto si dovettero sacrificare 48.000 colpi di munizioni .303 e solo l'abilità di piloti come Pete Turnbull (che decollò in un uragano con un pneumatico forato di proiettile, imbottito di coperte ed erba per indurirlo) salvò i preziosi aeroplani dall'essere distrutto e abbandonato.

Il personale dello Squadrone fu eccezionale durante quei giorni e quelle notti sfortunate, che furono trascorse a combattere il nemico mentre erano costretti a rimanere in fuga. Tuttavia sono comunque riusciti a far volare gli Hurricanes nonostante molti trucioli che si combattessero in così tante curve strette che il nick AIF li ha nominati "Lo squadrone fantasma".

In realtà ne occupavano sette diversi aeroporti durante sei giorni all'inizio di aprile, prima di stabilirsi a Sidi Heneish, che si trovava a circa 50 miglia all'interno del confine egiziano e a breve distanza dai primi aeroporti che avevano occupato nove mesi prima, quando avevano iniziato la loro avanzata di 400 miglia verso il zona di Bengasi.

Durante quelle prime settimane di aprile 1941, l'Afrika Korps di Rommel aveva ricacciato in Egitto la maggior parte delle forze alleate dalla Cirenaica, con l'eccezione delle forze inglesi e australiane rimaste isolate a Tobruk. La 9a divisione australiana e i resti di una divisione corazzata britannica si erano ritirati lì, formando una guarnigione di 23.000 uomini, ma era completamente tagliata fuori dal resto dell'esercito di Wavell.

A quel punto, il generale Wavell si era reso conto che non stava più combattendo un mediocre esercito italiano controllato dal loro comandante dal cuore di pollo, il generale Graziani. Stava combattendo una nuova forza determinata e fresca, il cui comandante era dedito alla conquista dell'area mediterranea, in modo che la Germania potesse controllare il Canale di Suez, Gibilterra e i porti marittimi del Nord Africa.

Il 6 aprile, il generale Wavell fermò la 7a divisione australiana dall'imbarco per la Grecia e ordinò loro di salpare invece per Tobruk. Il giorno seguente, ordinò alla 7a divisione corazzata britannica in Egitto di riunirsi. Ma queste nuove misure urgenti non potevano aiutare le forze britanniche che erano già state respinte a Derna.

Nel frattempo, Tobruk stava combattendo contro l'assalto dell'Asse e aveva bisogno di tutto il supporto aereo possibile, così il 16, quattro degli Hurricanes del 3° Squadrone atterrarono all'interno del perimetro di Tobruk e rimasero lì per assistere le truppe australiane assediate che difendevano la guarnigione.


TOBRUK, LIBIA. 1941. UN AEREO DA CACCIA HURRICANE VIENE PORTATO FUORI DA UNO DEGLI HANGAR SEGRETI SUL BORDO DI
AERODROMO EL GUBBI. GLI HANGAR SONO STATI REALIZZATI DA INGEGNERI DELLA 9^ DIVISIONE AUSTRALIANA, AIF. [AWM 020689]

A quel tempo, io Gruppe del tedesco Jagdgeschwader 27, composto da 3 Staffel di ex piloti della Battaglia d'Inghilterra, arrivarono ad Am el Gazala con i loro caccia monoposto Messerschmitt Bf 109E.

Uno di quei piloti era Oberfahnrich Hans-Joachim Marsiglia, un giovane destinato a diventare uno dei migliori piloti di caccia tedeschi. Molti piloti del 3° Squadrone dovevano combattere contro di lui e i suoi Gruppe durante i prossimi 17 mesi. In seguito avrebbe ottenuto oltre 150 vittorie in totale.


Bf109Es sul deserto.

I Bf109E, arrivati ​​in numero costante, furono considerati superiori agli Hurricane in velocità, velocità di salita e armamento. I loro motori avevano pompe di iniezione del carburante al posto dei carburatori e quindi non si interrompevano nelle manovre a "g negativo" durante i momenti critici del combattimento. Ma l'autonomia limitata dei 109 era uno svantaggio nel deserto. Il loro radiatore a glicole e i radiatori dell'olio erano vulnerabili agli attacchi dal basso, quindi questi divennero l'area di mira preferita per i piloti del 3° Squadrone. Tuttavia, i loro motori V12 rovesciati Daimler-Benz hanno dato loro una velocità di 360 mph a 20.000 piedi - almeno 50 mph più veloce dell'uragano. Questo è stato uno dei tanti motivi che hanno influenzato il comando alleato per richiamare il 3 Squadron ad Aqir, in Palestina, il 3 maggio per il riaddestramento e l'equipaggiamento del relativamente nuovo Curtiss P40B di produzione americana, chiamato Tomahawk.


22 novembre 1942 - Storia

La HMS HERMES è stata informata che gli aerei Fulmar erano stati inviati da Ratmalana in suo aiuto. All'attraversamento della costa questi velivoli furono ingaggiati dai caccia di scorta dei bombardieri nemici bombardando poi HOLLYHOCK, ATHELSTANE e BRITISH SERGEANT. Tutte e tre le navi furono affondate.

HMS HERMES e HMAS VAMPIRE sono stati attaccati e affondati da bombe in picchiata da caccia in posizione 07-35N, 82-05E. Un rapporto completo sulla perdita di queste navi è stato inoltrato al CinC, Flotta Orientale per la trasmissione all'Ammiragliato (Lettera delle Indie Orientali n. 3181 del 22 aprile 1942)

HMS TEVIOTBANK, dopo aver scaricato il suo carico di mine, e R.F.A. PEARLEAF tornò a Trincomalee. Force “A” e HMS SCOUT hanno lasciato l'Atollo Addu per Bombay e Force “B” (meno HMS DRAGON) per Kilindini

HMS RANCHI ha lasciato Rodriguez per Diego Garcia

10 aprile

La nave ospedale VITA è arrivata a Colombo con i sopravvissuti dell'HERMES e dei VAMPIRE

HMS PALADIN è stato staccato dalla Forza “A” per procedere a Colombo

11 aprile

HMS PALADIN arrivò a Colombo per imbarcare il capo di stato maggiore, la flotta orientale e gli ufficiali di stato maggiore, e partì per Bombay per ricongiungersi alla bandiera.

HMS EXPRESS, scortando R.F.A. DERWENTDALE, arrivato a Mauritius e partito per Durban. L'EXPRESS riparerà i danni da azione a Simonstown

12 aprile

HMS SCOUT è arrivato a Cochin dall'atollo di Addu

La HMS TRUANT è arrivata a Colombo dalla pattuglia.

HMS CHITRAL con HM Ships FALMOUTH e ASTER come scorta A/S, lasciò Colombo scortando il convoglio S U 4 a Mombasa

HMS RANCHI è arrivato a Diego Garcia da Mauritius

HMS TEVIOTBANK ha lasciato Trincomalee per Colombo

La HMS NEWCASTLE è arrivata a Bombay dalle Seychelles

Il sommergibile olandese K 11 è arrivato a Trincomalee dalla pattuglia.

13 aprile

Titolo di “Senior Officer, Force T” decaduto e contrammiraglio W.G. Tennant, CB, MVO, ha assunto il comando del 4th Cruiser Squadron composto da NEWCASTLE (bandiera), BIRMINGHAM, EMERALD, ENTERPRISE e HNethMS HEEMSKERK

La forza “A” è arrivata a Bombay dall'atollo di Addu

HMS RANCHI ha lasciato Diego Garcia per Mauritius

Il sottomarino olandese K 11 ha lasciato Trincomalee per Colombo

HMS TRUSTY ha lasciato Colombo per il pattugliamento nella sezione settentrionale dello Stretto di Malacca.

14 aprile

La forza “B” (meno HMS DRAGON) è arrivata a Mombasa dall'atollo di Addu

HMS CERES dopo il rimontaggio ha lasciato Durban scortare il convoglio C M 27

HMS TEVIOTBANK è arrivato Colombo da Trincomalee

HMIS SUTLEJ ha lasciato Calcutta per Ceylon

I BDV BARONIA, BARSTOKE, GRAAF CAN VLAANDEREN e PRINCE DE LIEGE hanno lasciato l'atollo di Addu, ciascuno al traino di due MLC.

15 aprile

Il convoglio M B 1 (HM Ships TEVIOT BANK e SPRINGTIDE) ha lasciato Colombo per Bombay, scortato dalle HM Ships VERBENA e TULIP

La HMS CORFU lasciò Aden scortando H.T. BIRMANIA a Mombasa

HHellMS PAUL KONDOURIOTIS lasciò Bombay per Karachi

La HMS ATHENE lasciò Fremantle per Trincomalee

HMS COLOMBO, scortando H.T. FELIX ROUSSEL, arrivato a Mombasa da Aden

La US S. BOISE è arrivata a Fremantle da Bombay

16 aprile

HHellMS PAUL DONDOURIOTIS è arrivato a Karachi

HNethMS SUMATRA lasciò Trincomalee per Colombo

Le navi HM RAMILLIES e HOTSPUR hanno lasciato Mombasa per Durban

HMS JAY salpò per Mauritius dal Capo

Le navi HM FALMOUTH e ASTER sono arrivate a Colombo dal servizio di scorta con S U 4.

17 aprile

HMS DECOY ha lasciato Colombo per Bombay

HMS RANCHI è arrivato a Mauritius da Diego Garcia

HMIS SUTLEJ arrivò e lasciò Trincomalee scortando R.F.A. PERLA a Colombo

HNethMS SUMATRA è arrivato Colombo da Trincomalee

La HMS DRAGON è arrivata a Mombasa dall'atollo di Addu.

18 aprile

HMAS LISMORE arrivò Colombo, scortando H.T. DEVONSHIRE

HMS ALAUNIA ha lasciato Bombay per Colombo

HMS RANCHI ha lasciato Mauritius per le Seychelles

HHellMS PAUL KONDOURIOTIS lasciò Karachi per Aden

HNethMS SUMATRA lasciò Colombo per Bombay

HMS ENGADINE ha lasciato Capetown per Mombasa

19 aprile

La HMS DECOY arrivò a Bombay e partì per Colombo

HMIS SUTLEJ è arrivato Colombo scortando R.F.A. PERLA

La HMS ATREUS è arrivata a Fremantle per l'Atollo Addu

20 aprile

Force “A” lasciò Bombay per Colombo

HMS ALSEY è arrivata Fremantle per l'atollo di Addu

HNethMS SUMATRA è arrivato a Bombay

Il sommergibile olandese O 19 ha lasciato Colombo per pattugliare

HMAS BATHURST è arrivato a Colombo dai compiti di scorta nella zona di Cochin.

21 aprile

HMS CERES scortando C M 27 arrivato Mombasa

HMS KIRRIEMOOR (con casse di vittime) è arrivata a Mombasa dall'atollo di Addu

HMS RANCHI è arrivato alle Seychelles da Mauritius

HMS FALMOUTH e HMAS LISMORE lasciarono Colombo, scortando il convoglio M B 2

Il convoglio C 12 (con HMS KELANTAN) è partito da Colombo, scortato da HMS MARGUERITE e HMIS SONAVATI

La HMS RAMILLIES è arrivata a Durban da Mombasa

HMS ALAUNIA è arrivata a Colombo da Bombay

HMS CHITRAL ha lasciato Mombasa scortando il convoglio S U 4 verso Durban. HMS COLOMBO ha lasciato Mombasa per sorpassare e scortare questo convoglio.

22 aprile

HMS SCOUT ha lasciato Cochin per unirsi alla Force “A” nel passaggio a Colombo

HHellMS PAUL KONDOURIOTIS è arrivato Aden

HMS CERES ha lasciato Mombasa scortando il convoglio C M 27 per Aden

La HMS CORFU è arrivata a Mombasa da Aden

HNethMS WILLEM VAN DER ZAAN e il sottomarino olandese K 14 hanno lasciato Colombo per Bombay

23 aprile

Arrivati ​​Force “A” e HMS SCOUT Colombo

24 aprile

La forza “A” con HMS ALAUNIA, che trasportava il primo volo dello stato maggiore della base della flotta orientale, lasciò Colombo per le Seychelles in rotta verso Mombasa

HMS WORCESTERSHIRE, scortando il convoglio B A 21, ha lasciato Bombay per Aden

25 aprile

HMS EREBUS scortato da HMS BALTA, lasciò Trincomalee per Colombo. HMS BALTA è stato successivamente sollevato dal servizio di scorta da HMS SHOREHAM e restituito a Trincomalee

HMS LUCIA, HMIS HINDUSTAN e BDV BARLANE lasciarono Colombo per Bombay

HMIS JUMNA e HMS TULIP, scortando il convoglio B M 16, partirono da Bombay per Colombo

HHellMS IERAX, dopo il refitting, ha lasciato Calcutta per il passaggio di ritorno alla Stazione Mediterranea

La HMS JAY è arrivata a Mauritius dal Capo

La HMS ENGADINE è arrivata a Mombasa dal Capo

HMS FALMOUTH, scortando le navi più veloci del convoglio M B 2, è arrivato a Bombay

26 aprile

HMIS SUTLEJ, scortando V.S.I.S. DEMODUCUS, e dopo aver imbarcato negozi per Diego Garcia, lasciò Colombo per l'Atollo Addu

BDV BARLANE, in traversata a Bombay in compagnia della LUCIA e dell'HINDUSTAN, si separa e procede a 5 nodi per problemi al motore

HNethMS WILLEM VAN DER ZAAN e il sottomarino olandese K 14 sono arrivati ​​a Bombay da Colombo

27 aprile

Force “B” lasciò Mombasa per Zanzibar

Le navi HM ALDERHAM e GROVE, in transito da Durban al Mediterraneo, arrivarono e partirono da Mombasa

HMS COLOMBO che scorta il convoglio S U 4 è arrivato a Durban

HMS ATHENE è arrivata Trincomalee da Fremantle

La HMS EREBUS è arrivata a Colombo da Trincomalee scortata dalla HMS SHOREHAM

28 aprile

La forza “F” ha lasciato Durban per l'operazione IRONCLAD

La forza “B” è arrivata a Zanzibar

HMS CERES è arrivato Aden scortando il convoglio C M 27

HMS FALMOUTH, scortando H.T. ELLENGA, lascia Bombay per Colombo

La HMS REVENGE è arrivata a Durban

HMS EREBUS, nel convoglio C 13, lasciò Colombo per le Seychelles, scortato da HM Ship ASTER e HMIS SONAVATI a 70 gradi est

29 aprile

Force “B” ha lasciato Zanzibar per Mombasa

HMS CERES, scortando H.T.TALMA lasciò Aden per Bombay

La HMS INDOMITABLE è arrivata e ha lasciato le Seychelles per l'operazione IRONCLAD, le navi HM PANTHER e PALADIN in compagnia

Il convoglio M B 5, scortato da HMS SHOREHAM e HMAS BATHURST, lasciò Colombo per Bombay

HMIS SUTLEJ, scortando V.S.I.S. DEMODOCUS, arrivato all'Atollo Addu

HMS RAMILLES ha lasciato Durban in servizio di scorta per l'operazione IRONCLAD

30 aprile

Force “A” e HMS ALAUNIA arrivarono alle Seychelles e partirono per Mombasa. HNethMS HEEMSKERK procede a Durban

La HMS TRUSTY è arrivata a Colombo dalla pattuglia.

Il convoglio B M 16, scortato da HMIS JUMNA, è arrivato a Colombo

HMIS SUTLEJ lasciò l'atollo di Addu, scortando V.S.I.S. DEMODOCUS a 02S, 70-45E, dove il DEMODOCUS è stato staccato e ha proceduto a Mombasa, SUTLEJ procedendo a Diego Garcia

HMS ATHENE ha lasciato Trincomalee ed è stata accolta da HMS SCOUT in posizione 06-03N, 81-18E per la scorta a Colombo

BDV BARLANE è arrivata a Cochin con problemi al motore (vedi 26 aprile)

HMAS LISMORE è arrivato a Karachi dal servizio di scorta

HMS ENGADINE ha lasciato Mombasa per Durban

HHellMS IERAX arrivò a Colombo da Calcutta, dopo aver fatto scalo a Vizagapatam, Madras e Trincomalee

Parte II – Panoramica generale e apprezzamento

Generale

1. I primi giorni di aprile hanno visto Allied Sea Power nell'Oceano Indiano respinta sulla difensiva. Con Singapore, Giava, Sumatra, Malesia, le isole Andamane e la costa birmana fino a nord di Rangoon in mano giapponese, era solo questione di tempo prima che il nemico attaccasse con forza la nave nel Golfo del Bengala. e l'Oceano Indiano, insieme alla probabilità di un attacco aereo a Ceylon e alla costa orientale dell'India e alla possibilità di un'invasione di una o entrambe queste aree. Il 4 e il 5 videro svilupparsi questo attacco, quando una forza di portaerei, scortata da incrociatori e forse da corazzate, arrivò al largo di Ceylon e un attacco aereo fu sferrato su Colombo. La stessa forza sferrò un attacco simile a Trincomalee la mattina del 9 aprile. Contemporaneamente agli attacchi a Ceylon, un'altra forza giapponese di portaerei e incrociatori apparve nel Golfo del Bengala e attaccò le navi al largo della costa orientale dell'India. Il resto del mese non ha prodotto ulteriori attività da parte delle superfici di superficie giapponesi, ad eccezione di quella avvistata da aerei (apparentemente ben autenticata, ma all'epoca dubbia e resa ancora meno probabile dalla successiva mancanza di attività nemica) di una forza costituita da una corazzata, un incrociatore e una nave mercantile a sud di Ceylon il 15 aprile, in rotta verso est.

Spedizione mercantile

2. La minaccia giapponese a Calcutta e alla costa orientale dell'India ha reso necessario limitare il trasporto su quella costa ai carichi essenziali. Il 16 aprile ho apprezzato la situazione come segue:

(a) Le navi cisterna, le petroliere e i carichi bellici importanti devono ancora passare lungo la costa orientale dell'India.

(b) La minaccia sottomarina sulla costa orientale dell'India non può essere scartata, specialmente durante il monsone di sud-ovest che rende le acque più calme della costa orientale favorevoli alle tattiche dell'U-boat giapponese.

(c) È probabile che i convogli di truppe sulla costa africana e tra Bombay e l'Africa, il Medio Oriente o Bassora continuino e assorbano tutte le scorte oceaniche

(d) La ricorrenza di predoni tedeschi e giapponesi nell'Oceano Indiano deve essere considerata una probabilità crescente.

(e) Le condizioni meteorologiche durante il monsone di sud-ovest ostacoleranno l'assemblaggio dei convogli nelle rade aperte sulla costa occidentale dell'India e, se la congestione portuale esistente continua, potrebbe persino frustrarli.

Le conclusioni da trarre erano:

(i) I convogli diretti in partenza da Bombay e Colombo dovrebbero essere formati ogniqualvolta possibile e dati scorta A/S per 300 o 400 miglia prima della dispersione.

(ii) I convogli diretti verso Colombo e Bombay erano impraticabili perché non c'erano scorte sufficienti per consentire loro di essere scortati attraverso il passaggio oceanico fino al

(n.b. linea tagliata in alto)

Colombo dovrebbe essere istituito immediatamente e navigato con la frequenza consentita dalla fornitura di scorte.

3. La chiusura virtuale dei porti sulla costa orientale dell'India e la riduzione della quantità di navi che possono arrivare a Colombo hanno reso necessaria una grande diversione delle spedizioni e il trasbordo dei carichi. La tremenda congestione in porti come Bombay e Karachi non ha reso le cose più facili e la necessaria dispersione di preziose scorte navali da Ceylon ha aggiunto ulteriori difficoltà. Nel complesso, tuttavia, dopo un po' di confusione iniziale, il flusso delle spedizioni è stato abbastanza ben mantenuto.

sottomarini

4. L'attività sottomarina nemica è aumentata all'inizio del mese, a tempo, presumibilmente in concomitanza con le spinte delle forze aeree e di superficie. Si verificarono otto attacchi alle navi mercantili, che portarono all'affondamento di quattro navi e due dhow. Tutti questi attacchi si sono verificati nella prima settimana del mese e successivamente non sono stati segnalati. Nessuna delle navi attaccate è stata scortata e non sono stati effettuati contrattacchi riusciti contro i sottomarini.

5. Al fine di proteggere dalla minaccia al traffico petrolifero dal Golfo Persico, un incrociatore è stato inviato per rafforzare la forza a disposizione dell'Ufficiale Navale Senior, Golfo Persico, ed è stato utilizzato per sostenere una pattuglia da A/S imbarcazioni nello Stretto di Hormuz.

Incursioni aeree su Ceylon

6. Una forza d'attacco di circa settanta bombardieri in picchiata navale tipo 99 a 2 posti delle portaerei giapponesi ha attaccato Colombo poco prima delle 08:00 della domenica di Pasqua, 5 aprile. Furono effettuati sia attacchi ad alto livello che bombardamenti in picchiata, gli obiettivi erano l'area del porto, le navi e gli aerodromi dell'ippodromo e di Ratmalana. Le difese aeree e terrestri di Colombo, recentemente rafforzate, sono entrate in azione con successo, la R.A.F. e Naval Air Arm contando 24 certi, 5 probabili e 25 danneggiati, mentre A.A. Il fuoco ne ha abbattuti due. Le nostre perdite in combattimento aereo furono 16, e inoltre furono abbattuti due Catalina in ricognizione e sei Swordfish in passaggio da Trincomalee a Colombo. I Blenheim furono inviati come una forza d'attacco a sud di Ceylon, ma non riuscirono a entrare in contatto.

7. Quando, verso la fine di marzo, fu ricevuta la prima notizia della probabilità di un attacco a Colombo, il porto e l'ancoraggio d'esame furono completati congestionati da navi. Furono quindi necessarie misure drastiche per ridurre l'immenso obiettivo comandato, e furono pianificate e attuate il 31 marzo. Furono scelti otto ancoraggi, due a nord-ovest di Ceylon e sei intorno alla punta meridionale dell'India, e in questi luoghi furono salpate trentasei navi in ​​gruppi. Non è stato possibile fornire protezione A/S in più di un ancoraggio. Oltre a questo, 25 navi erano carichi importanti sono stati inviati per rifugio a Cochin. Il 4 aprile, sei navi erano tornate a Colombo per lavoro merci o per mancanza di carburante e acqua. Nel pomeriggio del 4 aprile è stata ricevuta notizia di un attacco imminente e sono state prese misure per ridurre ulteriormente il numero di navi rimaste. Altre 25 navi furono salpate nella notte tra il 4 e il 5 aprile, con l'ordine di navigare verso ovest, mantenendosi a nord di una linea a 250 gradi da Colombo e con l'ordine di tornare dopo le 1400 (ora locale) il 5 aprile. Queste navi hanno ricevuto protezione A/S. A seguito delle suddette dispersioni, solo 21 navi mercantili, più otto piccole ausiliarie e Flotta (n.b. parola oscurata) rimasero nel porto. C'erano inoltre navi HM TRUSTY, TENEDOS e DECOY – tutte incapaci di muoversi da difetti – HMS HECTOR in procinto di tornare al commercio e HMS LUCIA.

In considerazione dei pesanti e accurati bombardamenti diretti al porto e dell'esame dell'ancoraggio durante il raid, non vi è dubbio che la dispersione di navi attuata ha salvato quella che sarebbe stata una grave perdita di tonnellaggio. Nel caso le perdite fossero minime. La HMS HECTOR è stata colpita, data alle fiamme e probabilmente sarà una perdita totale La HMS TENEDOS è stata colpita e affondata ma può essere salvabile La HMS LUCIA è stata colpita in avanti da una bomba ma è stata riparata localmente e salpata per Bombay per riparazioni permanenti. L'unica nave mercantile colpita è stata la SS BENLEDI, che è stata incendiata ma il fuoco è stato presto domato da un lavoro galante da parte degli ufficiali della nave e di quelli della SS BRITISH SERGEANT.

Il bombardamento è stato accurato e diretto a obiettivi militari, e le vittime civili sono state lievi. L'effetto del raid è stato un enorme esodo di persone da Colombo, e il lavoro nel porto, nelle officine, ecc. ha sofferto molto di conseguenza.

Il rapporto sull'irruzione è stato trasmesso all'Ammiragliato con la mia lettera n. 663/E.I. 2705 ​​del 20 aprile.

8. Trincomalee fu attaccata intorno alle 08:00 del 9 aprile, il nemico questa volta composto da circa 40 caccia e 27 bombardieri. Gli obiettivi erano il porto, il cantiere navale e l'aerodromo di China Bay, che fu bombardato con precisione dall'alto e dal basso. Le difese hanno fatto ancora bene, la R.A.F. conto di 21 certi, 14 probabili e 2 danneggiati. Le nostre perdite furono undici in combattimento aereo e una Catalina in ricognizione. Un volo di cinque Blenheim uscì come una forza d'attacco, ma tutti furono abbattuti dai caccia delle portaerei prima che potessero spingere a casa il loro attacco.

9. In considerazione del successo della politica di dispersione a Colombo e poiché il numero di combattenti a Trincomalee era esiguo, la politica di dispersione è stata condotta anche qui e il danno nel porto è stato lieve. La HMS EREBUS è stata colpita, ma non gravemente danneggiata e la SS SAGAING è stata incendiata e ha dovuto essere arenata.

10. Purtroppo, due aerei giapponesi di ritorno da una ricognizione su Colombo hanno avvistato, a circa 70 miglia a sud di Trincomalee, le navi HM HERMES e HOLLYHOCK e la HMAS VAMPIRE, insieme alle petroliere BRITISH SERGEANT e ATHELSTANE. Il rapporto di avvistamento fu intercettato a Colombo, e alle 03:30 (G.M.T.), l'HERMES ricevette l'ordine di tornare alla massima velocità a Trincomalee poiché l'attacco lì era passato, si sperava che il tempo avrebbe permesso a parte della scorta di caccia di essere inviata in suo aiuto. A meno di due ore dal segnale di segnalazione, una forza d'urto tra i sessanta ei settanta velivoli ha sferrato un attacco molto deciso contro le suddette navi e le ha affondate tutte. I nostri caccia non sono stati in tempo per fornire assistenza, ma anche se lo fossero stati sarebbero stati così irrimediabilmente in inferiorità numerica che ci sarebbero state poche probabilità che fossero in grado di salvare le nostre navi.

Poiché le portaerei nemiche si trovavano da 180 a 200 miglia dall'HERMES, si deduce che i giapponesi avevano tenuto di riserva una forza d'attacco completa. Il tempo difficilmente avrebbe permesso di bombardare e rifornire di carburante la forza che aveva attaccato Trincomalee.

La nave ospedale VITA, in transito da Trincomalee a Colombo, si trovava nelle vicinanze e raccolse oltre 600 sopravvissuti. Altri sono stati salvati da imbarcazioni locali o hanno nuotato a terra, ricevendo tutti grande assistenza da gruppi di soccorso organizzati a livello locale.

Le altre navi che erano state mandate in mare da Trincomalee non furono molestate. Questi includevano HMS TEVIOTBANK, R.F.A. PEARLEAF e navi caricate di deposito di armamenti.

11. Un rapporto è stato inoltrato al comandante in capo della flotta orientale, nella mia lettera n. E.I. 3181 dal 22 aprile. Fu convocata una commissione d'inchiesta per indagare sulle circostanze in cui HMS HOLLYHOCK era senza il suo completo complemento di H.A. armi e il rapporto inoltrato alle Loro Signorie.

12. I danni al cantiere navale sono stati abbastanza gravi, ma fortunatamente il deposito degli armamenti non è stato colpito. L'impianto Oil Fuel non è stato attaccato, ma un serbatoio è stato incendiato da un aereo giapponese abbattuto che si è schiantato contro di esso.

L'effetto sulla popolazione civile fu anche peggiore che a Colombo e il lavoro nell'arsenale cessò virtualmente a causa della mancanza di manodopera e del fallimento dell'organizzazione di approvvigionamento alimentare.

Perdita di navi HM CORNWALL e DORSETSHIRE

13. Le navi HM CORNWALL e DORSETSHIRE erano state a Colombo il 4 aprile, quest'ultima con molto preavviso per completare i difetti. Entrambi sono stati salpati alle 16 (G.M.T.) del 4 aprile per raggiungere la bandiera del Comandante in Capo della Flotta Orientale. Alle 0657 (G.M.T.) del 5 aprile, la HMS DORSETSHIRE ha riferito di essere stata pedinata e tra le 07:00 e le 08:00 entrambe le navi sono state attaccate da aerei giapponesi e affondate. Un resoconto degli eventi, come noto a Colombo, che precedettero la perdita di queste navi è allegato come Appendice 4.

Flotta Orientale

14. A seguito delle operazioni tra il 29 marzo e il 7 aprile, il Comandante in Capo della Flotta Orientale, decise che il suo obiettivo primario di mantenere la Flotta in essere non poteva essere raggiunto rimanendo nell'atollo di Addu e #8211 L'area di Ceylon con la sua flotta così com'è costituita, a causa della minore potenza di fuoco, protezione e resistenza delle corazzate di classe “R”, insieme ai maggiori numeri e prestazioni superiori degli aerei nelle portaerei nemiche.

Fu quindi presa la nostra decisione di abbandonare l'area, le corazzate classe “R” si ritirarono a Mombasa, mentre la HMS WARSPITE e le portaerei procedettero verso Bombay – Colombo, considerato troppo pericoloso con i suoi difetti esistenti.

Basi dell'Oceano Indiano

15. In considerazione di ciò si è deciso di non proseguire con le ulteriori difese dell'atollo Addu che il M.N.B.D.O. stavano per intraprendere. Alle Seychelles è stata invece data la priorità e lì è in corso una ricognizione combinata, dopo la quale l'intenzione che M.N.B.D.O. procederà lì per fare il lavoro.

È stato deciso che è necessaria una base per la flotta orientale nel Mar Arabico e si sta effettuando la ricognizione di Salaya (che si chiamerà Porto “F”

Comandi

16. In seguito al mutato orientamento della Flotta, nel corso del mese è stata discussa la questione dei cambi di comando e basi. La questione non è ancora stata definitivamente decisa, ma come primo passo lo Stato Maggiore Amministrativo del Comandante in Capo, Flotta Orientale, si è spostato da Colombo a Kilindini

17. Il 30 aprile 1942 le forze navali sulla Stazione delle Indie Orientali furono disposte come segue:

Mar Arabico

HMS CERES
WORCESTERSHIRE

Mauritius

HMS MANCHESTER CITY
JAY

Golfo Persico

HMS DANAE SEAMEW
SCARABEO MAGGIOLINO
SEABELLE ARTHUR CAVENAGH
CONTESSA MILFORD LUNA PIENA
FLICKRIVET IMPALA
HNethMS SOEMBA

Costa occidentale dell'India

HMS PANTHER CENTURIONE CAPETOWN
NUBIAN NIZAM ISIS
KIMBERLEY PANGKOR PROTETTORE
ROVER BANCA TEVIOT PRIMAVERA
VERBENA ATMOSFERA BILLLOW
KEDAH NAPIER LUCIA
BARLANE SHOREHAM
HMAS LISMORE BATHURST
HHellMS GEORGIOS AVEROFF
HNethMS SUMATRA WILLEM VAN DER ZAAN
K 14 (Sottomarino)
portoghese GONCALVES ZARCO
persiano Tre cannoniere

Zona di Ceylon

HMS FALMOUTH FARA SCOUT
TULIPANO SAMBHUR MARGHERITA
OVERDALE WYKE OKAPI BALTA
HOXA BARBOUR ATENE
BARRIERA BARRICATA BARSTOKE
BARONIA IL PRINCIPE DI LIEGGE GRAAF VAN VLAANDERAN
HMIS JUMNA
HHellMS IERAX
HNethMS COLOMBIA Sottomarino K 11
Sottomarino K 15

Zona Atollo Addu

HMS BARMILL HAITAN JAN DE WAELE
TEAL EREBUS ASTER
HMIS SONAVATI SUTLEJ

Zona delle Seychelles

HMS WARSPITE (bandiera del CinC, flotta orientale)
FORMIDABILE IMPRESA ALAUNIA
esca FOXHOUND NEWCASTLE
SMERALDO RANCHI INDOMABILE
PANTERA PALADINO
HMAS NESTOR NORMAN
HNethMS HEEMSKERK

Costa dell'Africa orientale

RISOLUZIONE HMS (bandiera di V.A. 2° in Comando)
SOVRANO REALE CALEDONE FORTUNA
DRAGO GRIFONE ALDENHAM
HOTSPUR FRECCIA ENGADINA
BOSCHETTO CORFU BARFOAM
KIRRIEMOOR BARCLOSE
BARFORD SIGNORE GRIGIO
HNethMS ISAAC SWEERS

A Durban

HMS VENDETTA RAMILLIE VALOROSO
DAUNTLESS DEVONSHIRE COLOMBO
CHITRALE GIAVELLOTTO EXMOOR
CROOME HERMIONE FREESIA
Cromer POOLE FRITILLARI
ADAMANT BACHAQUERO

APPENDICE I

PARTICOLARI DEI CONVOGLI SCORTATI DURANTE L'APRILE 1942

Convoglio US 4 (Da Bombay a Fremantle)

Nave Destinazione Osservazioni
HOLBROOK Fremantle 1264 truppe da Bombay
1739 truppe da Colombo
DUNTROON Fremantle 703 truppe da Bombay
627 truppe da Colombo
KATOMBA Maurizio (21/4) 640 soldati da Bombay
212 soldati da Colombo
PARDO Durban (28/4) Zavorra. Convoglio unito a Colombo
KENMAR Durban (28/4) Zavorra. Convoglio unito a Colombo
FELIX ROUSSEL Fremantle 2054 personale. Entrato a Mombasa
MENDOZA Durban Personale

Narrativa:

Il convoglio salpò da Bombay il 4 aprile, scortato dalle navi HM CHITRAL e FALMOUTH e arrivò a Colombo l'8 aprile.

Il convoglio, affiancato da PARDO e KENMAR, partì da Colombo il 12 aprile, scortato dalle HMS CHITRAL e dalle navi HM FALMOUTH e ASTER come scorta A/S a circa 70 gradi est.

KATOOMBA, PARDO e KENMAR si separarono a circa 70 gradi est e procedettero indipendentemente.

Il convoglio, meno porzioni di Durban e Mauritius, è arrivato a Mombasa il 20 aprile. FELIX ROUSSEL e MENDOZA si unirono al convoglio che partì il 21 aprile, scortati da HMS CHITRAL. HMS COLOMBO salpò per Mombasa per sorpassare e scortare il convoglio.

Il convoglio è arrivato a Durban il 27 aprile.

Il convoglio salpò per Durban il 1° maggio, scortato da HMS CHITRAL. Velocità 15 nodi.

Convoglio B A 20 (Bombay – Aden)

Nave Destinazione Osservazioni
TALMA Aden Truppe e negozi

Narrativa:

Salpata l'8 aprile, scortata dalla HMS CORFU. Velocità di avanzamento 11 nodi.

Convoglio B P 38 (Bombay – Bassora)

Nave Destinazione Osservazioni
EL MADINA Bassora (13/4) Personale
NEURALIA Bassora (20/4) Personale

Narrativa:

Il convoglio navigava indipendentemente, senza scorta. EL MADINA ha lasciato Bombay l'8 aprile, NEURALIA il 14.

Convoglio C M 27 (Durban – Aden)

Nave Destinazione Osservazioni
TROOPERA DELL'IMPERO Aden Personale

Narrativa:

Il convoglio ha lasciato Durban il 14 aprile, scortato dalla HMS CERES. Velocità 12 nodi.

Arrivato a Mombasa il 21 aprile. Sinistra il 22 aprile. Arrivato ad Aden il 28 aprile.

Convoglio M B 1 (Colombo – Bombay)

Nave Destinazione Osservazioni
HMS TEVIOTBANK Bombay (26/4)
HMS SPRINGTIDE Bombay disperso. Compagnia separata 16
GOGRA Bombay (26/4) zavorra
PROME Bombay (26/4) miniere
NELLORE Bombay (26/4) zavorra
SAIDJA Bombay (26/4) olio
MATANG Bombay (26/4) esplosivi
STANMORE Cocincina (17/4) generale
ARKTIKA Karachi (22/4) gomma e juta

Narrativa:

Il convoglio è partito da Colombo il 15 aprile, scortato dalle navi HM TULIP e VERBENA. Velocità 8 nodi (VERBENA procede su una caldaia)

Convoglio B P 39 (porti indiani – Bassora)

Nave Destinazione Osservazioni
ROHNA Bassora da Bombay
DUNERA Bassora da Karachi

Narrativa:

Convoglio salpò il 18 aprile, senza scorta.

Convoglio C 12

Nave Destinazione Osservazioni
HMS KELANTAN Mombasa via Seychelles
KWAI SANG Aden
LIVATHO Aden
MICHAEL LIVANOS Durban
FEDELTÀ BRITANNICA Seychelles
DORYSSA Seychelles

Narrativa:

Il convoglio salpò da Colombo il 21 aprile, scortato da HMS MARGUERITE e HMIS SONAVATI a circa 70 gradi est quando il convoglio si disperse e procedette indipendentemente.

Convoglio M B 2 (Colombo a Bombay)

Nave Destinazione Osservazioni
DEVONSHIRE Bombay
SHENGKING Bombay
FURGONE OUTHOORN Bombay
VALDEMOSA Abadan
STEAUS ROMANA Abadan
ENERGIA BRITANNICA cochin

Narrativa:

Convoglio salpato da Colombo 0600Z, 21 aprile, scortato da HMS FALMOUTH e HMAS LISMORE. LISMORE è stato staccato dopo aver superato Cochin con VAN OUTHOORN, VALEDMOSA e STEAUS ROMANA per procedere a Bombay. VAN OUTHOORN si staccò da Bombay e LISMORE scortò le petroliere in avanti per circa 300 miglia.

Convoglio B A 21 (Bombay – Aden)

Nave Destinazione Osservazioni
SANTHIA Aden Personale
CAMBIARE Aden I negozi

Narrativa:

Il convoglio partì da Bombay il 24 aprile, scortato dalla HMS WORCESTERSHIRE, e arrivò ad Aden il 1° maggio.

Convoglio B P 40 (Karachi – Bassora)

Nave Destinazione Osservazioni
ISLAMI Bassora Truppe
EKMA Bassora Truppe
IMPERO RANI Bassora M.T.
LANCASHIRE Bassora Truppe

Narrativa:

Le prime tre navi hanno lasciato Karachi il 24 aprile. LANCASHIRE lasciò Bombay il 25 aprile.

Convoglio B M 16 (Bombay – Colombo)

Nave Destinazione Osservazioni
JALAYAKRISHNA Colombo

Narrativa:

Il convoglio salpò il 25 aprile, scortato da HMIS JUMNA e HMS TULIP. Velocità 8 nodi. Arrivato il 30 aprile

Convoglio W S 17 e A S 2

Nave Destinazione Osservazioni

Sezione di Città del Capo

CITTÀ DI EDIMBURGO Aden M.T.
CITTÀ DI LINCOLN Aden M.T.
GLAUCUS Aden M.T.
NUOVA OLANDA Bombay Personale

JOHAN VAN

OLDENBARNVELT

Bombay Personale
DUNEDIN STAR Bombay M.T.
KINA II Bombay Personale
ALMANZORA Mombasa Personale
SAMARIA Mombasa Personale
CAMERONIA Mombasa Personale.
Sezione di Durban
ELIZABETHVILLE Aden Personale
NUOVA SCOZIA Mombasa Personale
MENDOZA Mombasa Personale
KHEDIVE ISMAIL Mombasa Personale
CASTELLO DI WINDSOR Bombay Personale
LA S 2
MORMACTIDE Karachi convoglio unito al largo di Port Elizabeth
BRASILE Karachi convoglio unito al largo di Port Elizabeth
MONTEREY Abadan convoglio unito al largo di Port Elizabeth
CHANTILLY Aden Personale. Convoglio unito a Mombasa

Narrativa:

La sezione di Capetown è partita il 27 aprile scortata dalla HMS DAUNTLESS per incontrare la sezione di Durban scortata dalla HMS REVENGE. La sezione nota come A S 2 si unì al largo di Port Elizabeth

HMS ADAMANT salpò con un convoglio da Mombasa e arrivò l'8 maggio

HMS DAUNTLESS distaccata l'8 maggio con navi per Mombasa

HM Ships ROYAL SOVEREIGN e CORFU hanno navigato a Mombasa l'8 maggio per incontrare il convoglio in posizione 04-02S, 40-55E l'8 maggio

Le navi HM REVENGE e DAUNTLESS con la sezione Mombasa sono arrivate il 9 maggio.

La sezione di Mombasa, affiancata da CHANTILLY, è partita il 10 maggio, scortata dalla HMS RANCHI.

HMS CORFU distaccato in posizione 5-30N, 50-02E per scortare la sezione di Aden ad Aden. HMS ROYAL SOVEREIGN ha proseguito con la sezione di Bombay.

MENDOZA e CHANTILLY distaccati in posizione 9040N, 58-15E per procedere in autonomia.

MONTEREY si è staccato dopo aver attraversato 60 gradi di longitudine est per procedere indipendentemente ad Abadan

Convoglio C 13

Nave Destinazione Osservazioni
HMS EREBUS Seychelles e Mombasa
BENEDI Durban
GIUDICE BRITANNICO Durban
UFFINGTON CORTE Lourenco Marchesi

Narrativa:

Convoglio salpato da Colombo il 28 aprile, scortato da HMS ASTER e HMIS SONAVATI.

Navi mercantili distaccate in posizione 1-31N, 70-03E per procedere in autonomia e ASTER e SONAVATI tornarono a Colombo

Convoglio M B 3 (Colombo – Bombay)

Nave Destinazione Osservazioni
DILWARA Bombay
NEVASA Bombay
RAJULA Bombay
ST GOBAIN Bombay
CROMARTY Karachi

Narrativa:

Convoglio salpato da Colombo il 29 aprile, scortato da HMS SHOREHAM e HMAS BATHURST.

APPENDICE 2

MOVIMENTI DI TRASPORTO NOLEGGIO (NON IN CONVOGLIO)

Nave

Da A

Osservazioni

WINGSANG

Akyab (1/4)/Calcutta

940 rifugiati

DILWARA

Adelaide (2/4)/ Colombo( 25/4)

210 personale

KUTSANG

Calcutta (2/4)/Akyab (5/4)

Personale

HEINRICH JESSEN

Calcutta (2/4)/Akyab (5/4)

Personale

ROHNA

Colombo (2/4)/Bombay

31 personale

ELLENGA

Kyaukpyu (2/4)/Calcutta (5/4)

2300 rifugiati

MAURETANIA

Suez (4/4)/Durban 13/4)

535 persone, 1400 prigionieri

THYSVILLE

Mombasa (6/4)/Durban

762 personale

NUOVA AMSTERDAM

Durban (6/4)/Suez (16/4)

5624 personale

ISLAMI

Aden (6/4)/Bombay (13/4)

1210 personale

NUOVA SCOZIA

Berbera (7/4)/Mombasa

2000 sfollati italiani

GLENGYLE

Aden (8/4)/Durban (16/4)

550 personale. HMS VALIANT che dà copertura

FELIX ROUSSEL

Aden (9/4)/Mombasa

2054 personale, scortato da HMS COLOMBO

ILE DE FRANCE

Durban (9/4)/Suez (19/4)

4776 personale

ETIOPIA

Kyaukpyu (10/4)/Calcutta (11/4)

Circa 4000 rifugiati

ERINPURA

Kyaukpyu (10/4)/Calcutta (11/4)

Circa 4000 profughi, più 17 disertori, Polizia Militare Birmania

VARELA

Aden (11/4)/Bombay (17/4)

696 personale

KUTSANG

Kyaukpyu (11/4)/Calcutta (13/4)

48 persone, 1600 rifugiati

JOHAN DE WITT

Bombay (12/4)/Karachi (14/4)

personale

BERGENSFJORD

Suez (12/4)/Durban

370 persone, 1000 prigionieri

VOLENDAM

Suez (13/4)/ Durban( 28/4)

400 persone, 1000 prigionieri

PRESIDENTE DOUMER

Bombay (14/4)/Karachi (16/4)

personale

STRATHEDEN

Bombay (14/4)/ Città del Capo (26/4)

175 persone, 100 civili

CAPPELLINO ST JACQUES

Aden (14/4)/Bombay (21/4)

995 dipendenti

DEVONSHIRE

Bombay (15/4)/Colombo (18/4)

1567 personale, scortato da HMAS LISMORE

BIRMANIA

Aden (15/4)/Mombasa (22/4)

508 personale e sfollati italiani, scortati da HMS CORFU

RAJULA

Adelaide/Colombo (24/4)

252 personale

ORGOGLIO DELL'IMPERO

Bombay (17/4)/ Città del Capo (30/4)

260 personale

NUOVA AMSTERDAM

Suez (17/4)/Durban (27/4)

personale

SONTAY

Durban (18/4)/Mombasa (26/4)

748 persone per Mombasa, 363 persone per il Medio Oriente

SIBAJAK

Bombay (18/4)/ Città del Capo (2/5)

100 persone, 100 civili

NEA HELLAS

Suez (19/4)/Porto Sudan (21/4)

stessa nave

Porto Sudan (22/4)/Durban (4/5)

730 persone, 1700 prigionieri

KAROA

Atollo Addu (20/4)/Bombay (25/4)

281 personale

ILE DE FRANCE

Suez (20/4)/Durban

DUCHESSA DI YORK

Bombay (21/4)/ Città del Capo (3/5)

100 persone

CHANTILLY

Berbera (22/4)/Mombasa (30/4)

32 persone, 1300 sfollati italiani

PLANCIO

Karachi (24/4)/Colombo (29/4)

DUNERA

Bandar Shapur (25/4)/Aden (3/5)

truppe polacche

PRESIDENTE DOUMER

Bassora (26/4)/Aden (2/5)

truppe polacche

TAKLIWA

Colombo (26/4)/ Bombay (29/4)

241 personale

JOHAN DE WITT

Bandar Shapur (27/4)/Aden (6/5)

truppe polacche

AWATEA

Bombay (27/4)/ Città del Capo (8/5)

personale

TALMA

Aden (29/4)/ Bombay (6/5)

personale, scortato da HMS CERES

ELLENGA

Bombay (28/4)/Colombo (1/5)

personale , scortato da HMS FALMOUTH

APPENDICE 3

INTELLIGENZA DELLA STAZIONE

Politica internazionale

Il 17 aprile, l'Ammiragliato annunciò che lo stato maggiore navale sovietico desiderava inviare cinque ufficiali navali in Iran per agire come ufficiali di collegamento tra le loro navi e la nostra organizzazione del servizio di controllo navale. L'Ammiragliato riteneva che due sarebbero stati sufficienti. Il 27 aprile, l'Ufficiale di Marina Superiore, Golfo Persico, dichiarò che a suo parere non c'era bisogno di ufficiali di collegamento e che era molto più semplice per le navi russe essere sullo stesso piano delle altre navi alleate poiché nessuna difficoltà aveva sperimentato fino ad oggi, ma se, per altri motivi, si devono inviare ufficiali di collegamento, due sarebbero sufficienti.

Spedizione francese

2. CONDE A Tamatave. Data di partenza posticipata al 18 maggio circa. (Capo Censore Maurizio)

Sloop D’IBERVILLE. I rapporti indicano che questa nave era a Reunion il 20 aprile, a Tamatave il 28 aprile e a Diego Suarez il 30 aprile. (Capo Censore Maurizio)

Spedizione tedesca

3. WARTENFELS Il 22 aprile, l'ufficiale di stato maggiore (Intelligence) Capetown ha riferito che questa nave, che è stata rifugiata a Diego Suarez, avrebbe dovuto salpare a breve per la Germania.

RUFIDJI Ci sono state diverse segnalazioni dal console britannico a Beira secondo cui questa nave si stava preparando a lasciare Beira. C'è la possibilità che alcune alterazioni al suo aspetto possano essere effettuate.

Madagascar

4. Il 28 marzo, l'ufficiale di stato maggiore (intelligence) ad Aden ha riferito che le seguenti informazioni erano state ottenute da un ufficiale francese di Vichy.

(a) Tre incrociatori francesi classe GLOIRE erano attesi a Diego Suarez alla fine di novembre 1941.

(b) Una grande quantità di equipaggiamento bellico è stata sbarcata dalla SS BANGKOK e da altre navi, tra cui A.A. pistole, aeroplani e pezzi di ricambio per autocarri.

(c) È ora in corso la produzione intensiva di benzina sintetica e olio vegetale.

(d) Molte navi da guerra di Vichy hanno ora rimosso i loro alberi di maestra per facilitare l'operazione di A.A. fuoco

(e) Le seguenti navi nemiche erano a Diego Suarez nel novembre 1941: WARTENFELS (tedesca), SOMALIA e DUCA DEGLI ABRUZZI (italiana).

5. Il 23 aprile, il Capo Censore, Mauritius ha riferito che in una trasmissione da Tamatave, tutti gli ufficiali e sottufficiali che erano nella riserva possono ora tornare in servizio attivo. Un annuncio simile fu fatto nell'agosto 1939 quando la polizia persuase i riservisti a offrirsi volontari per l'addestramento.

Marmagoa

6. Il 27 aprile, l'ufficiale di stato maggiore (Intelligence), Bombay, ha riferito di aver ricevuto informazioni dal viceconsole britannico a Marmagoa secondo cui le navi dell'Asse che si rifugiavano in quel porto da tempo non oscillavano a turno della marea ed erano rimasti fermi con la prua rivolta verso l'ingresso del porto.

Iraq

7. Il 25 marzo, l'ufficiale navale senior, Golfo Persico, ha riferito che il quartier generale, in Medio Oriente, desiderava utilizzare le cannoniere irachene per il lavoro di polizia sul Tigri, per proteggere l'I.W.T. imbarcazioni, e dopo una consultazione personale con l'ambasciatore britannico e ufficiale generale comandante della 10a armata, raccomandò alla Marina di ritirare la domanda per loro a favore dell'esercito.

Bahrein

8. Il 18 aprile, il comandante in capo delle Indie Orientali ha informato il comandante in capo del Medio Oriente che l'ufficiale navale anziano del Golfo Persico ha riferito che a marzo era stata fatta una raccomandazione dal generale Beresford secondo cui un battaglione dovrebbe essere di stanza in Bahrein per la protezione della raffineria contro i raid di commando aerei o sottomarini. Non c'è dubbio che un piccolo gruppo di uomini determinati, adeguatamente attrezzati, potrebbe mettere fuori uso la raffineria per un tempo considerevole. In considerazione dell'importanza vitale delle nostre raffinerie di petrolio nel Golfo Persico per il proseguimento della guerra in tutto il Teatro Orientale e nel Mediterraneo, si raccomanda vivamente che alcune truppe vengano inviate subito in Bahrain.

Un rapporto ricevuto dal Bahrain datato 31 marzo 1942 indica che la popolazione del Bahrain è spaventata al pensiero di un numero considerevole di forze militari di stanza sull'isola, poiché temono che le truppe di stanza in Bahrain portino la guerra all'isola.

Ceylon

9. Il 15 aprile, il Comandante in Capo delle Indie Orientali, in risposta a un'inchiesta dell'Ammiragliato in merito a problemi di lavoro nel porto di Colombo, li informò che c'era un netto miglioramento nel tasso di scarico di generi alimentari essenziali e scorte militari, a causa di corpi di lavoro, gruppi di lavoro dei Servizi e il ritorno di manodopera indigena come aveva lasciato Colombo dopo il raid del 5 aprile.

10. Il 29 marzo, il comandante in capo, Ceylon, ha informato l'Ammiragliato che proponeva di emettere un ordine ai sensi dei regolamenti di difesa di Ceylon corrispondenti al regolamento del Regno Unito che autorizzasse la distruzione delle imbarcazioni fluviali in caso di attacco o invasione effettivo o presunto .

Fu sollevata la questione dell'indennizzo, in quanto si è inteso che in Malesia furono requisiti alcuni natanti ma il compenso benché promesso non fu effettivamente pagato, con il risultato che molti altri natanti furono occultati.

La questione sollevata non si limita solo alle imbarcazioni fluviali, poiché anche le Camere di commercio indiane e il Congresso nazionale di Ceylon stanno protestando contro l'adozione della politica della "terra bruciata".

11. Il 17 aprile, il Comandante in Capo, Ceylon, chiede al Comandante in Capo delle Indie Orientali …. (n.b. in fondo alla pagina tritato)….. ufficiale con adeguata esperienza per visitare tutte le navi mercantili in arrivo a Colombo con l'obiettivo di accertare la natura e lo stivaggio del carico trasportato al fine di accelerare il giro delle navi mercantili che fanno scalo a Colombo.

Stati Uniti d'America

12. Il 16 aprile, il capo delle operazioni navali ha incaricato l'ufficiale di collegamento navale degli Stati Uniti a Colombo che, al fine di evitare il bunkeraggio nei porti che comportano lunghi tragitti di petroliere, tutte le navi mercantili controllate dagli Stati Uniti che tornano a casa devono rifornirsi di carburante nei porti indiani, cercando di lasciare pieno il loro ultimo porto orientale, in modo da ridurre al minimo (o, meglio ancora, eliminare) il rifornimento in un porto sudafricano.

13. Il 16 aprile, l'ufficiale di collegamento della marina statunitense a Colombo ha informato il capo delle operazioni navali che, in attesa di ulteriori consigli e in accordo con il rappresentante del Ministero dei trasporti della guerra, si raccomanda che nessun'altra nave mercantile statunitense faccia scalo a Colombo se non per scaricare militari, negozi o carburante.

14. Il 20 aprile, l'Ammiragliato ha informato il Command in Chief, East Indies, che il tenente D. Wright, U.S.N.R. , era stato assegnato all'Ufficio di collegamento navale a Calcutta. Il 21 aprile, il Segretario di Stato per le Colonie ha informato il Governatore di Ceylon che il tenente W. Goldsborough, U.S.N.R. era stato nominato collegamento navale a Colombo.

Situazione sottomarini e convogli

15. Il 16 aprile, il Comandante in Capo, Indie Orientali, ha informato l'Ufficiale di Bandiera Comandante, Royal Indian Navy, che quanto segue era il suo apprezzamento per la situazione dei sottomarini e dei convogli nell'Oceano Indiano.

I fattori che influenzano la situazione sono:

(un). Collier, petroliere e importanti carichi bellici potrebbero ancora dover passare lungo la costa orientale dell'India.

(B). La minaccia sottomarina sulla costa orientale dell'India non può essere esclusa del tutto, specialmente durante il periodo monsonico di sud-ovest che rende le acque più calme della costa orientale favorevoli alle tattiche degli U-Boot giapponesi.

(C). È probabile che i convogli di truppe sulla costa africana e tra Bombay e l'Africa, il Medio Oriente o Bassora continuino e assorbano tutte le scorte oceaniche.

(d) La ricorrenza della comparsa tedesca di predoni giapponesi nell'Oceano Indiano deve essere considerata una probabilità crescente.

(e) Le condizioni meteorologiche durante il monsone di sud-ovest ostacoleranno l'assemblaggio dei convogli nelle rade aperte sulla costa occidentale dell'India e, se la congestione portuale esistente continua, potrebbe persino frustrarli.

Le seguenti conclusioni da trarre sono:

(i) I convogli diretti in uscita da Bombay e Colombo dovrebbero essere formati ogniqualvolta possibile, da scortare 300 o 400 miglia prima della dispersione.

(ii) I convogli diretti a Colombo e Bombay sono impraticabili poiché non sono scorte sufficienti per consentire loro di essere scortati attraverso il passaggio oceanico fino al punto in cui la scorta A/S deve incontrarli.

(iii) I convogli costieri tra Bombay e Colombo dovrebbero essere istituiti ora e navigati con la frequenza consentita dalla disponibilità di scorte.

Confini della stazione

16. Il 16 aprile, l'Ammiragliato ha annunciato che:

Linea di demarcazione tra i teatri dell'Est e del Pacifico

Da Cape Kami nella penisola di Luichow, lungo la costa del Golfo del Tonchino, in Indo Cina, Thailandia e Malesia fino a Singapore. Da Singapore a sud fino alla costa settentrionale di Sumatra, quindi intorno alla costa orientale di Sumatra (lasciando lo stretto della Sonda a est della linea) fino a un punto della costa di Sumatra a 104 gradi di longitudine est, quindi a sud fino a 8 gradi di latitudine sud, quindi sud-est verso Onslow, in Australia, e al raggiungimento di 110 gradi di longitudine est, verso sud lungo quel meridiano. Il Teatro del Pacifico si estende ad est di questa linea di demarcazione fino al continente del Nord e del Sud America.

17. Il 24 aprile, l'Ammiragliato ha annunciato che, poiché il limite orientale dell'area britannica è vicino al limite originale della Stazione delle Indie Orientali, si suggerisce di eliminare il termine “Eastern Theatre” e di 8220East Indies Station” ripristinato quando ci si rivolge alle navi nelle acque dell'Oceano Indiano.

Attività dei sottomarini nemici

18. Il 5 aprile, l'ufficiale di stato maggiore (Intelligence) Capetown, ha riferito che le informazioni, di grado A 0, ricevute da Lourenco Marques affermavano che un sottomarino sconosciuto era stato avvistato a 18 miglia a est dell'isola di Mozambico pochi giorni prima. Il 14, lo stesso ufficiale ha riferito che le informazioni ricevute da un'altra fonte affermavano che un sottomarino visita regolarmente una piccola isola a 1 miglio al largo di Mecufi (a sud di Port Amelia), imbarca viveri e sbarca depositi, possibilmente armi per i tedeschi, nella zona di Mecufi. . Questa informazione è stata classificata C 3. Sembra possibile che un sottomarino di Vichy possa commerciare tra Mecufi e Diego Suarez.

19. Il 27 aprile, l'ufficiale di stato maggiore (Intelligence), Kilindini, ha riferito che il comandante di una nave francese libera, SONTAY, in un rapporto di grado B 1, ha dichiarato che alle 1200 G.M.T. il 23 aprile, quando in posizione 15-45S, 41-28E, rotta 340 gradi, furono avvistati un periscopio e una piuma che viaggiavano sulla stessa rotta. Furono sparati diciassette colpi, di cui due vicini al periscopio. Il sottomarino non si è immerso né è emerso.

20. Il 1 aprile la SS CLAN INNES ha riferito di aver avvistato un sottomarino in posizione 07-01N, 75-45E.

21. La SS GLENSHIEL è stata silurata in posizione 00-48S, 78-32E il 2 aprile.

22. La SS CLAN ROSS è stata silurata in posizione 15-55N, 68-26E il 2 aprile.

23. La SS YENANG YUANG ha riferito di aver avvistato un sottomarino in posizione 9-24N, 72-20E

24. Il 6 aprile, il Comandante in Capo delle Indie Orientali ha annunciato che i sottomarini erano stati avvistati nelle posizioni 02-08N 75-16E e 02-46N, 75-10E.

25. Il 7 aprile è stato avvistato un sottomarino al largo di Moretuwa, Ceylon, in posizione 06-51N, 78-27E.

26. Il 7 aprile la SS BAHADUR è stata attaccata da un siluro e sparata in posizione 19-44N, 68-28E.

27. Il 7 aprile, la SS ELMSDALE è stata mitragliata dal sottomarino in posizione 6-31N, 78-27E.

28. L'8 aprile, l'ufficiale navale in carica, Karachi, ha riferito che il 4 aprile un pescatore aveva avvistato quello che sembrava essere un sottomarino nano vicino alla costa al largo di Ningor, 50 miglia a est di Ormara. Si pensava che l'equipaggio fosse giapponese.

29.L'8 aprile, l'ufficiale navale in carica, Cochin, ha riferito che un sottomarino era stato avvistato al largo di Cochin in posizione 9-24N, 75-09E.

30. L'ufficiale di stato maggiore (Intelligence), Bombay, riferisce che il 6 aprile, due dhow arabi, mentre si dirigevano verso il Kuwait da Calicut, sono stati mitragliati e affondati da un sottomarino in posizione 200 miglia, 270 gradi da Marmagoa.

31. Un rapporto ricevuto dalle Isole Maldive affermava che un buggalow maldiviano, durante il passaggio dalle Maldive da Colombo, è stato sparato da un sottomarino il 10 aprile. Sono stati inflitti lievi danni.

32. La US SS WASHINGTONIAN fu silurata e affondata nel Canale degli Otto Gradi l'8 aprile. (n.b. narrativa precedentemente indicata 6°)

33. La SS LLANDAFF CASTLE riferì all'arrivo a Durban di essere stata attaccata da un sottomarino in posizione 07-02N, 77-06E il 5 marzo. Un siluro è stato lanciato, ma lo ha mancato.

Attività aeree giapponesi

34. Colombo è stato attaccato da una forza di circa 70 aerei imbarcati il ​​5 aprile. Le installazioni portuali hanno ricevuto alcuni danni. La HMS TENEDOS fu affondata, la HMS HECTOR fu incendiata e la H.M.C. LUCIA danneggiata da un colpo. La maggior parte degli aerei nemici in questo raid sono stati identificati come navi della Marina di tipo 99 a bordo di bombardieri in picchiata a due posti. Questo tipo sembra essere un tipo modificato di bombardiere da ricognizione biposto tipo 97 della Marina. L'armamento è composto da due Vickers .303 fissi con due Lewis .303 su supporti in legno. Portavano una rastrelliera per bombe da 50 chili sotto ogni ala.

Le caratteristiche speciali sono:

(i) Carro fisso

(ii) Ali staccabili per lo stivaggio della nave

(iii) Alette divise con rilascio smorzato ad attrito

(iv) Fusoliera e ali in metallo, con timone e punte delle ali rivestiti in tessuto.

(v) Nessuna armatura protettiva o serbatoi autosigillanti.

(vi) Tutti gli aerei abbattuti bruciarono violentemente, suggerendo un alto contenuto di magnesio nella lega.

35. Le navi HM DORSETSHIRE e CORNWALL furono affondate in posizione 230 miglia a sud-ovest di Dondra Head il 5 aprile durante il passaggio da Colombo per unirsi alla flotta orientale.

36. Le seguenti navi sono state attaccate da aerei nemici nel Golfo del Bengala e tutte affondate tranne la SS SILKSWORTH, che è stata abbandonata.

4 aprile: HMIS HAIDERA

5 aprile: SS HARPASSA, GANDARA, POINT CLEAR (greco), GANGES e DARDANUS

6 aprile: SS SILKSWORTH, BIENVILLE (USA), SINKIANG, MALDA, VA DER CAPELLEN (olandese), ANGO CANADIAN, SELMA CITY, DAGFRED (norvegese), HMIS INDUS

9 aprile: HMS HERMES, HMAS VAMPIRE, HMS HOLLYHOCK, SS ATHELSTANE, SERGEANT BRITANNICO, nave di emissione del negozio di armamenti BAMORA

37. Le seguenti navi sono state attaccate e affondate da navi di superficie giapponesi nel Golfo del Bengala: SS HERMOD (norvegese), BATAVIA (olandese), EXMOOR (USA), AUTOLYCUS, BANJOEWANGI (olandese), TAKSANG, ELSA (norvegese), SHINKUANG , e la SS FULTALA al largo della costa occidentale dell'India.

38. Il 9 aprile, su Trincomalee si sviluppò un attacco aereo a bordo di una portaerei giapponese al quale presero parte 40 caccia e 27 bombardieri. L'aeroporto di China Bay e le installazioni del cantiere navale sono stati danneggiati. La SS SAGAING è stata incendiata e la HMS EREBUS è stata colpita.

39. Nel pomeriggio del 4 aprile, la ricognizione aerea ha riportato una grande forza navale nemica 360 miglia a sud di Ceylon. Alle 05:45 del 5, questa forza si era avvicinata a meno di 110 miglia dall'isola e si sapeva che conteneva, tra le altre unità, due corazzate e due incrociatori. Queste corazzate sono state identificate come una della classe NAGATO e HUSO o YAMASIRO. Il numero di velivoli impiegati nel raid aereo su Colombo e le probabili esigenze di protezione locale dei loro vettori e della flotta portano alla conclusione che siano stati impiegati non meno di tre ma non più di quattro vettori.

Nel pomeriggio del 9 aprile è stata osservata una forza nemica composta da tre portaerei e nove grandi navi, accompagnata da cacciatorpediniere, in posizione 8-25N, 84-15E, rotta 180 gradi, velocità 25 nodi. Questa forza fu senza dubbio responsabile del raid su Trincomalee e della spedizione.

Eventi noti a Colombo che hanno preceduto la perdita delle navi HM DORSETSHIRE e CORNWALL Z = G.M.T., F = ora locale:

Il 3 aprile, il comandante in capo della flotta orientale, distaccò la HMS DORSETSHIRE e la HMS CORNWALL per navigare verso Colombo dopo aver operato con la flotta orientale a sud di Ceylon. Le navi arrivarono a Colombo il 4 aprile a 1000F. (CinC, E.F.’s 1537Z/2)

2. Il comandante in capo della flotta orientale, aveva indicato che la CORNWALL sarebbe stata disponibile per scortare il convoglio S U 4 ma non aveva indicato lo scopo della visita del DORSETSHIRE. Tuttavia, poiché il DORSETSHIRE era in banchina quando inviato per unirsi alle operazioni del comandante in capo, e poiché aveva tre principali difetti nella sala macchine, che era molto desiderabile, sebbene non essenziale, completare, fu ordinato alla HMS DORSETSHIRE essere in anticipo per completare i suoi difetti (Deputy CinC., EF’s 0626Z/4)

3. Alle 1005Z/4 un Catalina di pattuglia riportò una grossa forza nemica in posizione 00-39N, 83-10E, virata di 330 gradi. Non è pervenuto alcun rapporto di amplificazione e si presume che l'aereo sia stato intercettato e abbattuto. Si prevedeva quindi che un attacco a Colombo e/o Trincomalee avrebbe avuto luogo la mattina successiva, domenica 5 aprile

4. I Comandanti del DORSETSHIRE e della CORNOVAGLIA furono chiamati all'Ufficio Navale e le informazioni sul nemico furono discusse con loro dal Vice Comandante in Capo e dal Capo di Stato Maggiore della Flotta Orientale. Fu fatto notare agli Ufficiali Comandanti che nel chiaro chiaro di luna di una notte limpida, era del tutto fuori questione che potessero sperare di sferrare un attacco notturno, anche su un convoglio di trasporto nemico, e che il loro dovere era di tenersi discosti e unirsi al comandante in capo. Entrambi gli Ufficiali Comandanti erano pienamente d'accordo con questo apprezzamento.

5. Il Vice Comandante in Capo ordinò quindi alle navi di alzare vapore e navigare in compagnia agli ordini dell'Ufficiale Superiore (Capitano AWS Agar, VC, DSO, HMS DORSETSHIRE) alle 1600Z/4 e procedere con rotta 220 gradi, 22 nodi da riparare (Vice CinC, EF’s 1329Z/4). Questo corso porterebbe le navi verso l'atollo di Addu e il comandante in capo della flotta orientale, a bordo della HMS WARSPITE. Il tempo ordinato è stato scelto per consentire alla DORSETSHIRE di assumere la completa disponibilità dopo aver iniziato a prendere in mano i suoi difetti della sala macchine, e per consentire a entrambe le navi di garantire il ritorno dei loro libertymen. Il vice, comandante in capo ha informato l'Ammiragliato e il comandante in capo dei movimenti previsti del DORSETSHIRE e della CORNOVAGLIA nel suo 1405Z/4.

6. Alle 2111Z/4, il Vice Comandante in Capo ricevette istruzioni dal Comandante in Capo della Flotta Orientale di ordinare al DORSETSHIRE e alla CORNWALL di incontrarsi con lui alle 1600F/5 in posizione 00-58N, 77036E. Se la flotta (che stava virando a 070 gradi, 18 nodi) non fosse stata soddisfatta, il DORSETSHIRE e la CORNWALL avrebbero virato di 090 gradi fino alle 2200, poi 270 gradi e successivamente nelle vicinanze del rendez-vous alle 0800F/6.

(n.b. in fondo alla pagina tritato)

7. ……………………………..DORSETSHIRE e CORNWALL dal vice comandante in capo nel suo 2209Z. È probabile che questo segnale sia stato ricevuto dal DORSETSHIRE prima del rapporto Catalina 0048Z/5 (vedi paragrafo successivo). È una questione di speculazione se l'ufficiale in comando, HMS DORSETSHIRE, abbia cambiato rotta direttamente per l'appuntamento o abbia proseguito ulteriormente su una rotta di 220 gradi. Quest'ultimo appare più probabile, poiché era a conoscenza della posizione approssimativa del nemico come dedotta dal primo rapporto di avvistamento. Inoltre, questa supposizione è supportata dalla posizione effettiva di HMS DORSETSHIRE quando ha riferito di essere stata pedinata allo 0657Z (si veda il paragrafo 10 di seguito). La posizione fatta in questo segnale sembra indicare che in quel momento stesse virando di circa 180 gradi per l'appuntamento. Al momento non sono pervenute ulteriori informazioni sul nemico.

8. Alle 0048Z/5 un Catalina riferì di aver avvistato una corazzata e due incrociatori in posizione 04-04N, 80-00E, virate a 290 gradi (ora di ricezione (0102Z/5) Questo rapporto fu successivamente corretto dal Catalina a due corazzate, due incrociatore e cacciatorpediniere alle 0225Z/5. La rotta e la velocità del nemico furono segnalate da Catalina alle 0404Z/4 di 282 gradi, 12,5 nodi.Questi rapporti furono immediatamente trasmessi sulle lunghezze d'onda della Stazione alle 0103Z/5, 0249Z/5 e 0457Z/5 rispettivamente.

9. Alle 0657Z/5 la HMS DORSETSHIRE ha riferito di essere stata pedinata da aerei nemici in posizione 2-12N, 77-47E.

10. Alle 07:46 Z/5, il vice comandante in capo ha incaricato il DORSETSHIRE di riferire la sua posizione, rotta e velocità. Questo ordine è stato dato poiché il DORSETSHIRE aveva già rotto il silenzio W/T e si è ritenuto importante che il Comandante in Capo della Flotta Orientale sapesse se il DORSETSHIRE era stato pedinato su una rotta alterata o se stava ancora guidando per l'appuntamento. Il comandante in capo della flotta orientale stava tacendo lui stesso con W/T.

11. Nel suo 1130/5, il comandante in capo della flotta orientale ordinò alla HMS DORSETSHIRE di dirigersi a sud. Il comandante in capo, rotta e velocità della flotta orientale in quel momento erano di 210 gradi dalla posizione 00-45N, 77-39E, 18 nodi.

12. Alle 1243 Z/5, il Comandante in Capo della Flotta Orientale informò il DORSETSHIRE che la sua rotta era ora di 315 gradi e che il DORSETSHIRE doveva conformarsi.

13. Alle 15:11 Z/5, il Comandante in Capo della Flotta Orientale riferì che le prove disponibili suggerite dalle navi HM DORSETSHIRE e CORNWALL erano state attaccate da aerei nemici in posizione 02N, 78E, e uno o entrambi gli incrociatori affondarono.

14. Si ritiene probabile che la DORSETSHIRE e la CORNWALL abbiano proseguito sulla rotta 220 gradi, 22 nodi, fino alle 2300/4 circa e poi abbiano cambiato rotta per l'appuntamento. Prendendo in considerazione le probabili informazioni a disposizione all'epoca dell'Ufficiale Comandante, HMS DORSETSHIRE, si ritiene che questa sia stata una linea d'azione ragionevole.

APPENDICE 5

CAMBIAMENTI DI PERSONALE NELLA STAZIONE DI INDIES ORIENTALI DURANTE APRILE

2 aprile - Il contrammiraglio V.H. Danckwerts, CMG, è arrivato a Colombo in aereo per assumere l'incarico di capo di stato maggiore (a terra) presso il comandante in capo della flotta orientale.

5 aprile - Il Capitano F. Howard, DSC, RN (in pensione), già Ufficiale Comandante, HMS HECTOR, nomina l'aggiunta di LANKA come Capitano Sovrintendente, Ceylon. Capitano C.A. Merriman, RN (in pensione), che in precedenza aveva ricoperto la doppia carica di Capitano in carica, Colombo, e di Capitano Sovrintendente, d'ora in poi ricoprì solo la prima carica.

8 aprile - Il contrammiraglio A.D. Reed, nominato Ufficiale di bandiera in carica, Atollo Addu, e Capitano ad interim W.O. Scrymgeour-Wedderburn, DSC, RN., il suo capo di stato maggiore, è arrivato a Colombo in aereo. Annullato l'appuntamento all'atollo di Addu, il contrammiraglio Read e il capitano Scrymgeour-Wedderburn sono partiti per Mombasa sulla HMS ALAUNIA il 24 aprile.

12 aprile - Capitano J.O.N. Wood, RN (in pensione), già ufficiale di marina in carica, Trincomalee è stato nominato capo di stato maggiore ufficiale di bandiera in carica Trincomalee e comandante B.L. Clark, RN (in pensione) nominato temporaneamente vice capo del personale.

Vice Chirurgo Contrammiraglio G.D.G. Ferguson, MRCS, LRCP, sono arrivati ​​a Colombo per assumere l'incarico di responsabile della R.N. Ospedale ausiliario.

24 aprile - Il Commodoro F. Elliott, OBE, Commodoro responsabile delle Stazioni Aeree Navali, lascia Colombo a bordo della HMS INDOMITABLE per Kilindini.

DIARIO DI GUERRA DELLA FLOTTA ORIENTALE


Area di intervento, clicca per ingrandire

MAGGIO 1942

1 ° maggio

Il convoglio W S 17 con HMS ADAMANT, scortato dalle navi HM REVENGE e DAUNTLESS lasciò Durban per Kilindini

HMS CHITRAL ha lasciato Durban per scortare il convoglio S U 4 a Fremantle

Il convoglio B A 21, scortato dalla HMS WORCESTERSHIRE è arrivato a den

Navi HM FORMIDABLE, NEWCASTLE, DECOY, FOXHOUND e HM navi australiane NESTOR e NORMAN hanno lasciato le Seychelles

HMS KELATIN è arrivato alle Seychelles in rotta verso Kilindini

HMS FALMOUTH, scortando H.T. ELLENGA e HMS SCOUT che scortano la HMS ATHENE sono arrivati ​​a Colombo

HMS LUCIA dopo riparazioni temporanee a Colombo, è arrivata a Bombay con HMIS HINDUSTAN per riparazioni permanenti.

HMIS SUTLEJ è arrivato a Diego Garcia

HHellMS IRRAX lasciò Colombo per Cochin, Bombay e Aden

HNethMS HEEMSKERCK lasciò le Seychelles per Mauritius e Durban

HNethMS ISAAC SWEERS è arrivato a Kilindini

2 maggio

HMS CARLISLE sul passaggio a Durban dal Mediterraneo ha lasciato Aden per Kilindini

HM Ships RESOLUTION, CALEDON, DRAGON, FORTUNE, GRIFFIN e HOTSPURE arrivarono e partirono dalle Seychelles per Kilindini.

H.M.S KELANTAN ha lasciato le Seychelles per Kilindini

HMIS JUMNA e HMS TULIP hanno lasciato Colombo scortando il convoglio C 14

HMS SCOUT ha lasciato Colombo per localizzare e assistere lo spaccaroccia NAUTILUS, in difficoltà a sud est di Ceylon

3 maggio

La HMS ALAUNIA è arrivata a Kilindini dalle Seychelles

HMS RANCHI ha lasciato le Seychelles per Kilindini

H.N.M. Il sommergibile K 15 lasciò Colombo per pattugliare.

HMIS JUMNA, distaccata dal servizio di scorta con il convoglio C 14, ordinò di localizzare e assistere lo spaccaroccia NAUTILUS che in seguito prese a rimorchio.

4 maggio

HMS EREBUS è arrivato alle Seychelles

La HMS WORCESTERSHIRE ha lasciato Aden per localizzare e scortare la RELIANT a Kilindini

HHellMS IERAX è arrivato a Bombay da Colombo.

5 maggio

Attacco lanciato a Diego Suarez (Operazione IRONCLAD – vedi Appendice 1)

La HMS DANAE è arrivata in Bahrain per il servizio nel Golfo Persico e le navi HM ATMOSPHERE e BILLOW hanno lasciato Bombay per il Bahrein.

Le BDV BARRICADE e BARRIER hanno lasciato Colombo per l'Atollo Addu e le Seychelles.

HMS CERES, scortando H.T. TALMA, arrivato a Bombay.

HMS ALAUNIA ha lasciato Kilindini per Colombo

6 maggio

HMS BALTA lasciò Trincomalee per incontrare HMIS JUMNA, rimorchiando il NAUTILUS e scortando le navi a Trincomalee. HMS SCOUT per tornare a Colombo.

La HMS RANCHI è arrivata a Kilindini dalle Seychelles

HMIS SUTLEJ ha lasciato Diego Garcia per l'Atollo Addu e Colombo.

HMS ASTER e HMIS SONAVATI tornarono a Colombo dal servizio di scorta.

La HMS ENGADINE è arrivata a Durban da Kilindini

Le navi HM BOSTON e SEAHAM (14a flottiglia di dragamine) e il peschereccio da traino francese libero REINA DES FLOTS hanno lasciato Durban durante il passaggio nel Mediterraneo.

7 maggio

Messaggio ricevuto dall'Ammiragliato riguardante le nomine del Comandante in Capo, Indie Orientali, (a decadere) e altre nomine nell'area dell'Oceano Indiano.

Diego Suarez catturato

HMS BIRMINGHAM è arrivata a Kilindini per Simonstown

HMS CARLISLE è arrivato a sinistra Kilindini, per Durban

Le navi HM CROOME ed EXMOOR, in transito nel Mediterraneo, sono arrivate a Kilindini

I convogli combinati B P 41 e B A 23 lasciarono Bombay scortati da HMAS LISMORE e HMIS DIPAVATI alla posizione 20N, 68E.

HMIS SUTLEJ è arrivato e ha lasciato l'atollo di Addu per Colombo

HMS KELANTAN è arrivato a Kilindini dalle Seychelles

La HMS TULIP è tornata a Colombo dal servizio di scorta.

HHellMS IERAX ha lasciato Bombay per Aden

Lo sloop portoghese GONCALVES ZARCO lasciò Marmagoa a Lourenco Marques.

8 maggio

HMIS JUMNA, trainato NAUTILUS, e scortato da HMS BALTA è arrivato a Trincomalee

Le navi HM CALEDON, DRAGON, EMERALD, ENTERPRISE, FORTUNE e GRIFFIN sono arrivate a Kilindini

Le navi HM ROYAL SOVEREIGN e CORFU, HMS ARROW e HNethMS ISAAC SWEERS hanno lasciato Kilindini per incontrare la HMS REVENGE, scortando il convoglio WS 17, in posizione 4-02S, 40-55E, dove le prime due navi hanno assunto la scorta delle sezioni di Bombay e Aden , rispettivamente e le ultime due navi scortarono la HMS REVENGE a Kilindini. La HMS DAUNTLESS, scortando la HMS ADAMANT e il resto del convoglio W S 17, procedette verso Kilindini.

Le navi HM CROOME ed EXMOOR hanno lasciato Kilindini per Aden

HMS WHITEHAVEN ha lasciato Durban per Kilindini

La HMS ATHENE lasciò Colombo per le Seychelles e Kilindini, scortata dalla HMS SCOUT fino alla longitudine 72-30E.

HMAS NAPIER ha lasciato Bombay per Colombo

9 maggio

La HMS CERES lasciò Bombay per prestare servizio nel Golfo Persico, sostituendo la HMS DANAE

Arrivi a Kilindini: HM Ships REVENGE, AROW, DAUNTLESS, ADAMANT, HNethMS ISAAC SWEERS, Convoy W S 17

Il convoglio M B 4 (per Bombay) è partito da Colombo scortato da HMIS SONAVATI (per Colombo) e HMS MARGUERITE

Il convoglio B M 17 (per Colombo) è partito da Bombay scortato da HMS SHOREHAM e HMAS BATHURST

HMIS SUTLEJ è arrivato a Colombo dall'atollo di Addu.

BDV BARMILL ha lasciato l'atollo di Addu per Colombo

10 maggio

La nave britannica NANKIN ha riferito di essere stata mitragliata e bombardata in posizione 26-43S, 89-56E. (Vedi Appendice 1)

Arrivi a Kilindini: HM Ships WARSPITE (bandiera CinC, Eastern Fleet), FORMIDABLE, NEWCASTLE, FOXHOUND, DECOY, HM Australian Ships NESTOR e NORMAN

Il convoglio W S 17 B 2, scortato da HMS RANCHI, lasciò Kilindini per Bombay

HMS EREBUS ha lasciato le Seychelles per Kilindini

HMS FALMOUTH, scortando R.F.A. SINGU, lasciò Colombo per l'Atollo Addu

HMS MANXMAN ha lasciato Durban per Diego Suarez

HMAS NAPIER è arrivata a Colombo da Durban

11 maggio

HMS WUCHANG commissionato come nave alloggio sottomarino a Colombo

HMAS NAPIER ha lasciato Colombo per le Seychelles e Kilindini

HMS SCOUT è tornato a Colombo dal servizio di scorta.

12 maggio

Il contrammiraglio C.G. Stuart, DSO, DSC, ha assunto l'incarico di Flag Officer, East Africa e Zanzibar, con sede a Kilindini. Opererà e amministrerà le forze di difesa locali nella sua zona e sarà responsabile di tutte le basi dell'Africa orientale e di quelle nell'Oceano Indiano occidentale diverse dall'atollo Addu che continuerà ad essere amministrato da Ceylon

Le navi HM RESOLUTION, ARROW e FOXHOUND hanno lasciato Kilindini per Durban

HMIS SUTLEJ ha lasciato Colombo per le Isole Cocos

Le navi HM BILLOW e ATMOSPHERE sono arrivate in Bahrain per il servizio nel Golfo Persico

13 maggio

La HMS ALAUNIA è arrivata a Colombo da Kilindini

HMS ATHENE è arrivata alle Seychelles da Colombo

HMS FALMOUTH, scortando R.F.A. SINGU, arrivato all'atollo di Addu.

HMS MANXMAN è arrivato e ha lasciato Diego Suarez per Kilindini

La HMS PANGKOR lasciò Bombay per prestare servizio nel Golfo Persico.

HNethMS COLOMBIA, con i sommergibili O 19 e O 23, lasciò Colombo per Bombay, scortato da HMS SCOUT

14 maggio

HMS CHITRAL, scortando il convoglio S U 4, arrivò a Fremantle.

HMS DANAE, su rilievo di HMS CERES, lasciò il Golfo Persico per Kilindini

HMS FALMOUTH inviata per localizzare e assistere le BDV BARRIER e BARRICADE, in ritardo sull'atollo Addu da Colombo. Un Catalina ha collaborato e ha localizzato le navi. BARRICADE è stata presa al seguito da FALMOUTH, BARRIER in compagnia. BARRIER ha poi proceduto in modo indipendente all'atollo di Addu.

BDV BARMILL è arrivata a Colombo dall'Atollo Addu e le BDV GRAAF VAN VLANDEREN e PRINCE DE LIEGE hanno lasciato Colombo per l'Atollo Addu e le Seychelles.

HMS HOTSPUR inviato in assistenza della SS HERISLE che aveva rotto il suo timone nelle vicinanze di Kilindini.

Il convoglio B M 17, scortato da HMS SHOREHAM e HMAS BATHURST, è arrivato a Colombo.

HMS ATHENE ha lasciato le Seychelles per Kilindini

15 maggio

La HMS PANGKOR (per il Golfo Persico) è arrivata a Karachi con dei difetti.

HMS CORFU, scortando H.T. DUNERA, ha lasciato Aden per Bombay

16 maggio

HMS FALMOUTH, al traino BDV BARRICADE arrivata all'Atollo Addu

Le navi HM MANXMAN ed EREBUS sono arrivate a Kilindini

HMS KELANTAN ha lasciato Kilindini per Durban

Il convoglio W S 17 , scortato dalla HMS ROYAL SOVEREIGN, arrivò a Bombay.

Il convoglio M B 5 (per Bombay) ha lasciato Colombo scortato dalle navi HM SHOREHAM e TULIP.

HNethMS COLOMBIA con i sottomarini O 19 e O 23, scortati da HMS SCOUT è arrivato a Bombay.

17 maggio

HMIS SUTLEJ è arrivato e ha lasciato le Isole Cocos per Colombo

HMAS NAPIER e le navi HM ATHENE e HOTSPUR sono arrivate a Kilindini

HMS GAMBIA ha lasciato Simonstown per Kilindini

18 maggio

Le seguenti navi hanno lasciato Kilindini: HM Ships CALEDON, DRAGON, EMERALD, ENTERPRISE, DECOY, FORTUNE, GRIFFIN, HOTSPUR e HMAS NORMAN

Le navi HM RESOLUTION e FOXHOUND sono arrivate a Durban da Kilindini

HMAS NIZAM è arrivato e ha lasciato le Seychelles per Kilindini

I BDV GRAAF VAN VLANDEREN e PRINCE DE LIEGE sono arrivati ​​all'Atollo Addu e BARONIA e BARSTOKE hanno lasciato Colombo per l'Atollo Addu.

La HMS WHITEHAVEN è arrivata a Kilindini in navigazione verso il Mediterraneo.

19 maggio

Le seguenti navi, disperse dall'Operazione IRONCLAD, procedettero verso Kilindini: HM Ships ANTHONY, ACTIVE, JAVELIN, ILLUSTRIOUS, INDOMITABLE, HERMIONE, PAKENHAM, PALADIN, CROMER, CROMARTY, POOLE e ROMNEY (accompagnando SS CITY OF HONG KONG e MAHOUT).

Le navi HM CENTURION (in passaggio nel Mediterraneo) e SCOUT hanno lasciato Bombay rispettivamente per Aden e Colombo.

HMS FALMOUTH, scortando R.F.A. SINGU, lascia l'atollo di Addu per tornare a Ceylon

La HMS ARROW, in transito per Durban, arrivò e lasciò Beira.

HMS WORCESTERSHIRE, scortando H.T. BIRMANIA nelle vicinanze di Berbera, e le navi HM BOSTON e SEAHAM (per Aden) hanno lasciato Kilindini

HMS TETCOTT ha lasciato Durban per Kilindini

La HMS RANCHI è arrivata a Bombay scortando il convoglio W S 17 B 2

HMS CHITRAL lasciò Fremantle per Mauritius

HMS TRUANT ha lasciato Colombo di pattuglia.

20 maggio

La nave britannica MUNDRA ha riferito di essere stata attaccata (senza risultati) da un bombardiere nemico al largo di Gopalpur.

HMS DEVONSHIRE, scortando il convoglio M B 1, lasciò Diego Suarez per Bombay. HMS INCONSTANT partì per Kilindini.

Il convoglio M B 5, scortato dalle navi HM SHOREHAM e TULIP, è arrivato a Bombay

HMS RANCHI ha lasciato Bombay per Colombo

21 maggio

HMAS BATHURST, scortando sottomarino olandese K 11, ha lasciato Colombo per Bombay

La HMS CORFU arrivò a Bombay scortando H.T. DUNERA

HMAS NIZAM è arrivato a Kilindini e HMS ATHENE è partito per Capetown.

La HMS ARROW è arrivata a Durban

22 maggio

Le seguenti navi arrivarono a Kilindini: HM Ships ANTHONY, ACTIVE, ILLUSTRIOUS, INDOMITABLE, JAVELIN, HERMIONE, PAKENHAM, PALADIN, CROMER, CROMARTY, POOLE e ROMNEY.

Le navi HM JASMINE e FRITILLARY hanno lasciato Diego Suarez per Durban

HMS ROYAL SOVEREIGN ha lasciato Bombay per Kilindini

HMS FALMOUTH, scortando R.F.A. SINGU, arrivato a Trincomalee

HMIS SUTLEJ è arrivato a Colombo

Lo sloop portoghese GONCALVES ZARCO è arrivato a Port Amelia.

23 maggio

Le navi di HM GAMBIA e INCONSTANT sono arrivate a Kilindini. HNethMS ISAAC SWEERS è partito per Durban

Le BDV BARONIA e BARSTOKE sono arrivate all'atollo di Addu.

Lo sloop portoghese GONCALVES ZARCO lasciò Port Amelia.

24 maggio

Commodore, costa birmana, è arrivato a Colombo dalla Birmania.

HMS KELANTAN è arrivato a Durban

La HMS WHITEHAVEN, in traversata verso il Mediterraneo, lasciò Kilindini per Aden.

HMS TETCOTT, arrivata a Kilindini

HMS SCOUT è arrivato a Colombo

Il convoglio B M 18, scortato dalle navi HM SHOREHAM e TULIP, lasciò Bombay per Colombo.

25 maggio

HMAS BATHURST scorta il sottomarino olandese K 11, arrivato a Bombay

Le navi HM FALMOUTH e ASTER, scortando un convoglio di navi cisterna, lasciarono Trincomalee. R.F.A. PEARLEAF incontrò il convoglio a sud di Ceylon quando il convoglio si divise, FALMOUTH e ASTER scortando rispettivamente le sezioni dell'Atollo Addu e Colombo.

HMS MANXMAN ha lasciato Kilindini per le Seychelles

HMS TETCOTT, in navigazione verso il Mediterraneo, lascia Kilindini

HMS RANCHI ha lasciato Colombo

Il convoglio M B 6, scortato da HMIS SUTLEJ, ha lasciato Colombo per Bombay

26 maggio

La nave olandese DAISY MOLLER ha riferito di essere stata bombardata senza successo da un idrovolante nemico in posizione 7-48N, 82-30E.

Il convoglio B A 23 ha lasciato Bombay per Aden, scorta nell'area di Bombay fornita da HMS MARGUERITE

27 maggio

Il contrammiraglio Danckwerts ha assunto l'incarico di vice comandante in capo della flotta orientale, a terra a Kilindini

HMS MANXMAN è arrivato alle Seychelles

HM Ships MANCHESTER CITY e JAY hanno lasciato Mauritius per Diego Suarez

HMAS BATHURST, scortando V.S.I.S. TAIPING, partito da Bombay per Colombo

La HMS ASTER è arrivata a Colombo scortando la sezione di un convoglio di petroliere da Trincomalee

HNethMS ISAAC SWEERS è arrivato a Durban e HNethMS VAN GALEN è partito per Kilindini

28 maggio

Il B M 18, scortato dalle navi HM SHOREHAM e TULIP, arrivò a Bombay.

HMS MANXMAN ha lasciato le Seychelles per Colombo

HMS TRUSTY ha lasciato Colombo di pattuglia

HMS CHITRAL è arrivato a Mauritius

HMS CORFU ha lasciato Bombay per Kilindini

La HMS MARGUERITE è tornata a Bombay dal servizio di scorta.

Le navi HM JASMINE e FRITILLARY sono arrivate a Durban

29 maggio

La HMS DANAE è arrivata a Kilindini dal Golfo Persico

HMS DEVONSHIRE, scortando il convoglio M B 1, arrivò a Bombay

La HMS FALMOUTH è arrivata all'atollo di Addu scortando la sezione del convoglio di petroliere da Ceylon

HMS FROBISHER, dopo il servizio di scorta con il convoglio W S 18, è arrivato a Diego Suarez scortando H.T. CASTELLO DI LLANDAFF

30 maggio

La HMS RAMILLIES e la petroliera BRITISH LOYALTY silurarono nel porto di Diego Suarez. Quest'ultimo affondò con la parte anteriore fuori dall'acqua. I cacciatorpediniere staccati dalla flotta orientale furono inviati a Diego Suarez (vedi appendice 2)

HM Ships MANCHESTER CITY e JAY sono arrivati ​​a Diego Suarez e HMS FROBISHER sono partiti per Durban

La HMS ROYAL SOVEREIGN arrivò a Kilindini e le navi HM ENTERPRISE e EMERALD partirono per il servizio di scorta con il convoglio WS 18. EMERALD per ricongiungersi alla flotta orientale in soccorso della HMS WORCESTERSHIRE.

HMS FOXHOUND ha lasciato Durban per Kilindini

HMS FALMOUTH ha lasciato l'atollo Addu per tornare a Colombo.

31 maggio

La nomina del Commodoro, costa birmana, è decaduta.

HMS DEVONSHIRE ha lasciato Bombay per Kilindini

Le navi HM LAFOREY, LIGHTNING e LOOKOUT sono arrivate e hanno lasciato le Seychelles.

HMAS BATHURST scorta V.S.I.S. TAIPING è arrivato a Colombo

Il convoglio B M 19, scortato da HMS MARGUERITE, ha lasciato Bombay per Colombo

HMS CYCLAMEN ha lasciato Durban per Diego Suarez.

(n.b. in fondo alla pagina tritato).

L'allegato e le appendici dal 1 maggio al 18 giugno 1942 seguono l'elenco di giugno.

DIARIO DI GUERRA DELLA FLOTTA ORIENTALE


Area di intervento, clicca per ingrandire

GIUGNO 1942

1 giugno

Capitano, Escort Group, Colombo, e personale stabilito negli uffici a Colombo per l'amministrazione di tutte le navi dell'Escort Group delle Indie Orientali.

Le navi HM MANXMAN e FALMOUTH sono arrivate a Colombo

La HMS PANGKOR, al termine delle riparazioni a Karachi, riprese il passaggio da Bombay al Golfo Persico.

HNethMS VAN GALEN lasciò Kilindini per le Seychelles.

2 giugno

HMS FROBISHER arrivò e lasciò Durban scortando il convoglio C M 28 a Kilindini

HMAS LISMORE, scorta A.S.I.S. BAMORA (per Kilindini) ha lasciato Bombay.

HNethMS VAN DER ZAAN, scortando il convoglio B M 20, lasciò Bombay per Colombo.

3 giugno

Le navi HM RAMILLES, ACTIVE, DECOY e DUNCAN hanno lasciato Diego Suarez per Durban

Il convoglio K M 1, scortato dalle navi HM DAUNTLESS e ANTHONY, lasciò Kilindini per Diego Suarez.

HNethMS VAN GALEN è arrivato e ha lasciato le Seychelles per Colombo.

4 giugno

Il Capitano FS Bell, CB, RN, ha assunto l'incarico di Ufficiale Navale in carica, Trincomalee

La HMS WORCESTERSHIRE arrivò ad Aden scortando il convoglio W S 18 A.

La HMS CORFU è arrivata a Kilindini.

La HMS ASTER ha lasciato Trincomalee in servizio di scorta.

5 giugno

Arrivi a Colombo: HM Ships WARSPITE (Flag of CinC, Eastern Fleet), ILLUSTRIOUS, FORMIDABLE, GAMBIA, LAFOREY, LOOKOUT e LIGHTNING. Le forze aeree di Ceylon e le portaerei furono esercitate durante l'avvicinamento.

La HMS WORCESTERSHIRE lasciò Aden scortare H.T. DEVONSHIRE per Karachi.

La HMS MARGUERITE è tornata a Colombo dal servizio di scorta.

La SS ELYSIA britannica attaccata e affondata da un sottomarino in prossimità della posizione 27-32S, 37-05E. (Vedi allegato 2). La HMS EMERALD è stata distaccata dalla flotta orientale per indagare.

SS ATLANTIC GULF panamense attaccata e affondata da un sommergibile in posizione 20S, 38-03E.

La SS britannica BENGLOE è stata attaccata dal sottomarino in posizione 11-19S, 45-02E.

U.S. S. MELVIN H. BAKER silurato e affondato in posizione 21-44S, 36-06E.

La SS JOHNSTOWN panamense fu silurata e affondata in posizione 13-12S, 42-06E.

Le navi HM CANTON e CHITRAL hanno lasciato rispettivamente Simonstown e Mauritius per incontrare la HMS EMERALD e con la sua pattuglia l'ingresso meridionale del Canale di Mozambico.

6 giugno

Le SS SUSAK jugoslave furono silurate e affondate in posizione 15-42S, 40-58E.

La HMS DANAE ha lasciato Kilindini per incontrare le HM Ships DRAGON e DEVONSHIRE e pattugliare l'ingresso nord del Canale di Mozambico.

Il convoglio K M 1, scortato dalle navi HM DAUNTLESS e ANTHONY, è arrivato a Diego Suarez, DAUNTLESS in navigazione più tardi di pattuglia. La HMS CYCLAMEN è arrivata da Durban

Il convoglio C 17 (inclusi R.F.A. SINGU e CLAN FORBES per l'Atollo Addu) ha lasciato Colombo scortato dalle navi HM SHOREHAM e FALMOUTH.

Arrivi a Colombo: Convoglio B.M. 20, scortato da HNethMS VAN DER ZAAN. HMS TRUANT della pattuglia

HMAS LISMORE, dopo aver distaccato l'A.S.I.S. BAMORE procedette autonomamente, rientrato a Bombay dal servizio di scorta.

7 giugno

Il convoglio W S 18 B, scortato dalla HMS ENTERPRISE, è arrivato a Bombay.

HMS MANXMAN lasciò Colombo per Bombay.

La HMS ASTER arrivò a Colombo dal servizio di scorta.

8 giugno

La SS greca AGIOS GEORGIOS IV bombardata in posizione 16-12S, 41E e la SS greca CHRISTOS MARKETTOS silurata e affondata in posizione 5-05S, 40-53E.

HM Navi DANAE e DAUNTLESS per pattugliare sulla linea Diego Suarez/Farquhar Island, CALEDON al largo di Kilindini.

La HMS DEVONSHIRE è arrivata a Kilindini

HMS ANTHONY ha lasciato Diego Suarez per Kilindini

Il convoglio B A 24, scortato da HMIS SONAVATI, lasciò Bombay per Aden.

La HMS RANCHI è arrivata e ha lasciato l'atollo Addu per Colombo.

Lo sloop portoghese GONCALVES ZARCO lasciò Beira per Durban.

9 giugno

Le navi HM RAMILLIES, ACTIVE, DECOY e DUNCAN sono arrivate a Durban da Diego Suarez. Approcci a Durban coperti dalle navi HM JASMINE e FRITILLARY

La HMS DRAGON è arrivata a Kilindini dalla pattuglia.

HMS MANXMAN è arrivato a Bombay da Colombo

10 giugno

La HMS INDOMITABLE lasciò Kilindini per incontrare la HMS FROBISHER (dal servizio di scorta) e procedere in compagnia verso nord-est.

HM Navi SHOREHAM e FALMOUTH scortando R.F.A. SINGU è arrivato all'atollo di Addu.

HMS WORCESTERSHIRE che scorta H.T. DEVONSHIRE è arrivato a Karachi.

11 giugno

Le navi HM RESOLUTION e CORFU partirono da Kilindini scortando il convoglio C M 28 e HMS DANAE arrivarono e partirono da Diego Suarez scortando il convoglio K M 1, convogli per incontrarsi e procedere a Bombay.

HMS DRAGON lasciò Kilindini per soccorrere CALEDON di pattuglia, quest'ultimo arrivò a Kilindini.

La HMS GUARDIAN lasciò Kilindini con il convoglio C M 28 per essere distaccata a Diego Suarez per stendere le reti.

Le navi HMS ACTIVE e DUNCAN hanno lasciato Durban per Kilindini.

HMS FALMOUTH scorta R.F.A. SINGU ha lasciato l'atollo di Addu per Diego Garcia

Il convoglio B P 26, scortato da HMIS HINDUSTAN, ha lasciato Bombay.

Lo sloop portoghese GONCALVES ZARCO è tornato a Beira.

12 giugno

Le navi HM WARSPITE (bandiera CinC, Eastern Fleet), ILLUSTRIOUS, FORMIDABLE, GAMBIA, LAFOREY, LIGHTNING, LOOKOUT e HNethMS VAN GALEN hanno lasciato Colombo per effettuare una ricerca di Chagos Bank, procedere all'Atollo Addu per il carburante e tornare a Colombo. Le forze aeree di Ceylon e le portaerei furono esercitate durante la loro partenza.

HMS CALEDON ha sostituito DRAGON di pattuglia al largo di Kilindini.

HMS SHOREHAM, scortando la flotta Collier MARIT MAERSK, ha lasciato l'atollo di Addu per Ceylon

HMAS LISMORE ha lasciato Bombay scortando il convoglio B M 21 a Colombo

R.A.F. La nave deposito MANELA ha lasciato Durban per Kilindini

Lo sloop portoghese GONCALVES ZARCO lasciò Beira per Lourenco Marques.

13 giugno

La HMS DEVONSHIRE è arrivata a Diego Suarez dalla pattuglia e ha lasciato per incontrare la HMS MAURITIUS che scortava il convoglio W S 19 W (da Capetown)

HMS DRAGON ha sostituito CALEDON al largo di Kilindini

HMS FALMOUTH scorta R.F.A. SINGU è arrivato a Diego Garcia.

HMS ENTERPRISE ha lasciato Bombay per Colombo

Nave alloggio CLAN FORBES (staccata dal convoglio C 17) è arrivata alle Seychelles

La HMS ROSALIND lasciò Colombo per sostituire la HMS SHOREHAM che scortava MARIT MAERSK a sud di Ceylon.

14 giugno

Le navi HM REVENGE, ANTHONY e FOXHOUND hanno lasciato Kilindini per Durban, DRAGON si è unita alla compagnia dalla pattuglia al largo di Kilindini

HMS FALMOUTH scorta R.F.A. SINGU lasciò Diego Garcia per l'Atollo Addu.

La HMS DANAE è arrivata a Kilindini dal servizio di scorta.

La HMS WORCESTERSHIRE lasciò Karachi per Aden.

La HMS SHOREHAM è arrivata a Colombo dal servizio di scorta.

15 giugno

Il convoglio W S 19, scortato dalla HMS EMERALD, ha lasciato Durban. Le navi HM HURSLEY e BELVOIR sono arrivate e hanno lasciato Durban per sorpassare e rinforzare la scorta del convoglio.

La HMS GUARDIAN è arrivata a Diego Suarez

Convoglio B.P. 47 lasciò Bombay scortato da HMIS SONAVATI.

Arrivi a Kilindini: HMS CALEDON da pattuglia HM Ships ACTIVE e DUNCAN da Durban

Un convoglio di navi della difesa locale lasciò Colombo per le Seychelles scortato fino a 71 gradi est da HNethMS VAN DER ZAAN.

Lo sloop portoghese GALCALVES ZARCO è arrivato a Lourenco Marques

16 giugno

Le navi HM WARSPITE (bandiera CinC, Eastern Fleet), ILUSTRIOUS, FORMIDABLE, GAMBIA, LAFOREY, LIGHTNING, LOOKOUT e HNethMS VAN GALEN sono arrivate all'Atollo Addu per il carburante e sono partite per Colombo

La HMS FALMOUTH è arrivata all'atollo di Addu scortando R.F.A. SINGU

Le navi HM INDOMITABLE e FROBISHER sono arrivate a Kilindini, scortate fornite dalle navi HM ACTIVE e DUNCAN.

La HMS MAURTIUS è arrivata a Mauritius dal servizio di scorta con il convoglio W S 19 W ed è partita per il servizio di scorta con il convoglio W S 19.

Il convoglio B M 21, scortato da HMAS LISMORE, è arrivato a Colombo

Il convoglio C 18, scortato fino a 71 gradi E. dalla HMS SHOREHAM, è partito da Colombo

HMS ENTERPRISE è arrivata a Colombo da Bombay

HMIS HINDUSTAN lasciò Bombay scortando il convoglio B A 25.

La HMS CHITRAL è arrivata a Durban dalla pattuglia.

La HMS ROSALIND che scortava MARIT MAERSK arrivò a Trincomalee.

17 giugno

La HMS TRUSTY è arrivata a Colombo dalla pattuglia

HMS ALAUNIA ha lasciato Colombo per l'Atollo Addu.

HMS MANXMAN ha lasciato Bombay per Colombo

18 giugno

Alle 0200 GMT, l'ufficiale di bandiera, Ceylon (contrammiraglio A.D. Read) assunse il servizio a Colombo e la nomina di comandante in capo, stazione delle Indie Orientali, decadde.

Stazione delle Indie Orientali

Diario di guerra per il periodo dal 1 maggio al

18 giugno 1942

Parte II – BREVE INDAGINE GENERALE E VALUTAZIONE DEGLI EVENTI

Generale

Il messaggio dell'Ammiragliato che promulga i cambiamenti negli ufficiali di bandiera e altre nomine a seguito delle nuove condizioni nell'Oceano Indiano è stato ricevuto all'inizio di maggio. Questi imminenti cambiamenti hanno messo in ombra questo periodo di ritrovamento la sua rivista, durante il quale gli ufficiali di bandiera interessati hanno assunto le loro funzioni. Fu decisa la riallocazione degli ufficiali di stato maggiore e apportati gli adeguamenti necessari, il personale operativo e amministrativo della flotta orientale (di terra) e una parte del personale delle Indie orientali trasferiti da Colombo alla nuova sede della flotta a Kilindini in tre voli. Il resto del personale delle Indie Orientali è rimasto a Colombo per servire l'ufficiale di bandiera, Ceylon

2. Il 12 maggio il contrammiraglio Stuart ha assunto l'incarico di ufficiale di bandiera dell'Africa orientale e di Zanzibar. Il contrammiraglio Read si è poi recato a Colombo a bordo della HMS MANXMAN, arrivando il 1 giugno e issato la sua bandiera a terra come ufficiale di bandiera, Ceylon, il 18 giugno. In questa data, ho battuto la mia bandiera e la nomina di Comandante in Capo, Stazione delle Indie Orientali, è decaduta. Il contrammiraglio Danckwerts a Kilindini aveva già assunto l'incarico aggiuntivo di vice comandante in capo della flotta orientale il 27 maggio.

Flotta Orientale

3. Unità della Flotta Orientale hanno visitato Colombo dal 5 al 12 giugno, quando l'Ammiraglio Somerville ed io abbiamo avuto l'opportunità di discutere i molteplici e vari aspetti del mio dovere, nei confronti della nuova organizzazione. Nello stesso periodo si tennero anche conferenze con il Comandante in Capo, Ceylon, e alti rappresentanti dei Servizi dall'India, lo stesso Generale Wavell in arrivo a Colombo con il Comandante in Capo della Flotta Orientale, a bordo della HMS WARSPITE

Operazione IRONCLAD

4. L'evento principale durante il periodo è stato il successo dell'operazione in Madagascar che ha portato alla cattura di Diego Suarez. Uno schema di queste operazioni è incluso nell'Appendice 1.

Spedizione

5. Il 30 maggio, la HMS RAMILLIES e la petroliera BRITISH LOYALTY sono state silurate nel porto di Diego Suarez da quella che si pensa sia stata un'operazione sottomarino nano da un sottomarino giapponese di classe I. Nell'area del Canale del Mozambico sono stati effettuati numerosi attacchi alle navi. Il 5 giugno due navi britanniche, due panamensi e una statunitense sono state silurate e quattro sono affondate. L'8 giugno sono stati segnalati altri due attacchi, entrambi su navi greche, una delle quali è affondata.

Avendo constatato che il controllo e la rapida diversione delle navi nel Canale del Mozambico non potevano essere esercitati da Ceylon, ho chiesto che il Vice Comandante in Capo, Flotta Orientale, subentrasse in quell'area.

Questi attacchi non erano stati imprevisti e avevo espresso al comandante in capo della flotta orientale la mia opinione che dovevamo essere preparati ad aspettarci attacchi nell'area del Mozambico se il nostro obiettivo nell'operazione in Madagascar era limitato alla cattura di Diego Suarez.

6. La minaccia alla navigazione nel Golfo del Bengala si attenuò e fu deciso di aumentare il numero di navi che utilizzavano Calcutta a cinquanta, il che avrebbe consentito un massimo di diciotto navi in ​​mare nel Golfo del Bengala in qualsiasi momento.

7. Ho chiesto al vice comandante in capo della flotta orientale di assumere il controllo di tutte le navi della stazione a partire dal 14 giugno.

Birmania

8. Le attività navali al largo della costa birmana sono temporaneamente cessate all'inizio di maggio con l'evacuazione di Akyab e il ritiro della R.N.V.R. a Calcutta dove è in corso la loro riorganizzazione per ulteriori operazioni. Il Commodoro, della costa birmana, è venuto a Colombo dove ha potuto presentare il suo rapporto personale prima di tornare nel Regno Unito. La nomina del Commodoro, costa birmana, scade a fine maggio.

Basi dell'Oceano Indiano

11. Il lavoro di routine del convoglio in tutta la stazione si è svolto senza incidenti.

Disposizione

12. La disposizione delle Forze Navali sulla Stazione delle Indie Orientali il 31 maggio era la seguente:

Golfo Persico HMS CERES SEABELLE
SEAMEW SCARABEO
MAGGIOLINO HNethMS SOEMBA
Mar Arabico HMS CORFU PANGKOR
HMIS HINDUSTAN
Porti indiani e costa occidentale dell'India
HMS DEVONSHIRE HMS KIMBERLEY
NUBIAN ISIS
ROVER CAPETOWN
PANTERA VERBENA
MARGHERITA HMAS LISMORE
HMIS SUTLEJ
HNethMS COLOMBIA e sottomarini O 19, O 23, K 14, K 11
HNethMS SUMATRA
HNethMS WILLEM VAN DER ZAAN
Zona di Ceylon HMS MANXMAN HMS FALMOUTH
ASTER SCOUT
SHOREHAM TULIPANO
ALAUNIA HMAS BATHURST
HMIS JUMNA
Costa orientale dell'India Sottomarini HM TRUSTY e TRUANT
olandese sottomarino K 15
Atollo Addu HMS HAITAN e BDV BARRIER e BARRICADE
Zona delle Seychelles HMS ANTHONY DUNCAN
LAFOREY ATTENZIONE
FULMINE
BDV PRINCE DE LIEGE e GRAAF VAN LLANDEREN
Mauritius HMS CHITRALE

Costa dell'Africa orientale (Capo Guardafui a Durban)

HMS WARSPITE (bandiera del CinC, flotta orientale)
ILLUSTRE HMS INDOMITABILE
FORMIDABILE SOVRANO REALE
RISOLUZIONE VENDETTA
DAUNTLESS NEWCASTLE
HERMIONE SMERALDO
IMPRESA WORCESTERSHIRE
DRAGO PAKENHAM
PALADINO GIAVELLOTTO
HOTSPUR GRIFONE
FORTUNA esca
INCOSTANTE CALEDONE
CUSTODE EREBUS
KIRRIEMOOR BIRMINGHAM
GAMBIA DANAE
ENGADINA ARETHUSA
ATTIVO FOXHOUND
CICLAMINO
HMAS NAPIER HMAS NORMAN
NESTOR NIZAM
RNethMS VAN GALENA
Diego Suarez HMS RAMILLIES MANCHESTER CITY
JAY

Appendice n. 1

Intelligence della stazione, dal 1 al 31 maggio 1942

Il 9 maggio, l'Ammiragliato ha annunciato che era stato deciso che due ufficiali di collegamento russi potevano essere accettati per l'Iran, ma con l'esplicito intendimento che le loro funzioni sarebbero state di supervisionare il turno di navi russe nei porti del Golfo Persico, e non far parte del Comitato per i trasporti di guerra di Bassora. È essenziale che su tutte le questioni relative alla rotta interna, allo sdoganamento e all'attracco delle navi con merci per la Russia, i russi trattino con il direttore dei trasporti, Teheran, come finora.

Spedizione francese

2.

ANDRE LIBANO

A Marsiglia 23/3

ARAMIS e D ARTAGNAN

A Saigon 21/3, Yokohama 16/4

BERNADINE DE ST PIERRE

A Yokohama 16/4

BOUGANVILLE

A Yokohama 16/4

CAPPELLINO VARELLA

A Saigon, diretto a Shanghai, torna a Saigon

CONDE

A Tamatave dal 17/3 al 25/3. Reunion 3/5 dovrebbe salpare 5/5 per Diego Suarez

FORMALAUT

A Marsiglia

GOVERNATORE GEN. VARENNE

In riparazione a Shanghai 21/3

JEAN DUPUIS (ex VINETA)

Costeggiando l'Indo Cina 18/3

CONTO

Costeggiando l'Indo Cina 18/3

LE CONTE DI LISLE

A Saigon 23/3 e ha segnalato il caricamento per Shanghai

MARECHAL GALLIENI

A Tulear 15/5 a Comoro Is. 20/5

MARUOUSSIO LOGOTHETI (rinominato GENERALE GUCENGNE)

Previsto per Gibuti il ​​12/5

PROVVIDENZA

A Marsiglia 23/3 dall'Africa Orientale

SAGITTARIO

Lasciato Casablanca 24/3 per Martinica. Parte di un convoglio previsto a Tamatave verso il 12/4 per caricare, fare scalo a Majunga, quindi in Francia

CANZONE GIANG e TRANNINH

Costeggiando l'Indo Cina 18/3

VILLE DE VERDUN

È stato a Haiphong. Era a Saigon il 10/3 e salpò il 27/3 destinazione sconosciuta. Chiamato Osaka, caricato per Nagoya e arrivato lì il 16/4. Quindi Saigon

YIANNIS

Riunione sinistra 6/2, chiamata a Tamatave. Era a Morandava 29/4, quindi a Tamatave

KINDIA

Ora giapponese Teikin Maru

TAISEUNGHONG

Ora giapponese Teishun Maru

GOUV. GEN. A. VARENNE

Ora giapponese Teiren Maru

INTELLIGENZA GENERALE

Madagascar

3. Il 5 maggio, il Governatore Generale del Madagascar ha manifestato la sua intenzione di non cedere al nostro ultimatum ed è stato quindi lanciato l'attacco a Diego Suarez. L'Ufficiale Superiore responsabile delle operazioni ha riferito che il 5 maggio era stato effettuato uno sbarco a Courrier Bay e che la nostra avanzata stava procedendo secondo i piani. Diego Suarez North è stato catturato dalla 29a brigata il primo giorno dell'operazione. Un hangar che si dice fosse pieno di aerei è stato bombardato e dato alle fiamme. Un attacco fallito è stato effettuato ad Antsirana la mattina del 6 maggio e lo stesso giorno la 13a Brigata è sbarcata a Courrier Bay.

4. Nella notte del 6/7 maggio, un assalto ad Antsirana effettuato dalla 17a e 29a brigata ha avuto successo al 100% e le perdite sono state estremamente ridotte. Per sostenere questo attacco e causare un diversivo, 50 Marines furono sbarcati da un cacciatorpediniere ad Antsirana. L'effetto di questo diversivo era sproporzionato rispetto ai numeri coinvolti.

5. Il lavoro delle portaerei è stato ammirevole e la loro rapida cooperazione ha fornito grandi risultati morali e pratici.

6. Il 7 maggio le truppe nemiche sulla penisola di Oronja si arresero ed entrammo nel porto di Diego Suarez.

7. Dopo la cattura di Diego Suarez, Ufficiale di Stato Maggiore (Intelligence), Città del Capo, in un rapporto di grado A 1 e datato 7 maggio, affermava che le truppe francesi di Antananarivo erano state allontanate dal quartiere con l'apparente intenzione di dichiarare Antananarivo una città aperta. Nessuna azione veniva intrapresa contro i sudditi britannici.

8. Lo stesso giorno, il Capo Censore, Mauritius, ha riferito che dal nostro attacco a Diego Suarez le trasmissioni dal Madagascar e dalla Riunione erano state cautamente non impegnative, senza rivelare nulla di valore di intelligence.

9. Il G.O.C. francese ad Antananarivo impartì istruzioni per il richiamo di tutti gli uomini in licenza da Fort Dauphin il 12 maggio.

10. L'11 maggio, Antananario trasmette una forte esortazione contro la diffusione di dicerie e informa la popolazione che sono state prese disposizioni per far fronte agli attacchi aerei. Contemporaneamente venivano trasmessi messaggi di auguri tra sudditi francesi a Diego Suarez e ad Antiananarivo.

11. Le informazioni ricevute il 13 maggio affermavano che nella capitale la sensazione generale che la situazione fosse disperata, ma c'era da aspettarsi che un atteggiamento di resistenza sarebbe stato mantenuto finché le forze britanniche avrebbero tenuto a bada. L'opinione generale, compresa quella della base, che prima la questione veniva risolta dalla Gran Bretagna, meglio era.

12. In una trasmissione del 15 maggio, il Governatore Generale ha richiamato l'attenzione del G.O. CinC francese sulla necessità di continuare la vita economica del Paese nonostante la situazione attuale. Il G.O.C. fu incaricato di mettersi in contatto con i principali industriali e mercanti per assicurarsi che il commercio potesse essere ripreso senza indugio quando le attuali restrizioni fossero state allentate.

13. Il 20 maggio Radio Antananarivo continuava a pubblicare le notizie di Vichy ea mantenere rapporti amichevoli con Diego Suarez. Allo stesso tempo, la radio di Saint Denis (Reunion) trasmetteva propaganda anti-britannica.

14. Durante le operazioni in Madagascar le seguenti navi francesi e dell'Asse furono affondate o affondate.

sottomarini francesi EROI e BEVEZIERS
sloop francese D’ENTRECASTEAU
francese A.M.C. BOUGAINVILLE
piroscafo italiano DUCA DEGLI ABRUZZI e SOMALIA
piroscafo tedesco WARTENFELS

Spedizione mercantile

15. Il Comandante in Capo, Ceylon, in un segnale al Flag Officer Commanding, Royal Indian Navy, datato 26 maggio, ha dichiarato che nella situazione attuale, mentre la minaccia di attacco di superficie nemico nel Golfo del Bengala si è temporaneamente attenuata, si spera che si possa fare un aumento del traffico marittimo da Calcutta per consentire spedizioni adeguate di carbone a Ceylon

16. Il 30 maggio, il comandante dell'ufficiale di bandiera, Royal Indian Navy, ha informato l'Ammiragliato che la navigazione sulla costa orientale era stata rivista e l'esperienza di un mese mostra che è impossibile:

(un). esportare attraverso i porti della costa occidentale tutte le merci richieste nel Regno Unito e negli Stati Uniti.

(b) mantenere le forniture essenziali di carbone ex Calcutta

(c) mantenere la fornitura di sale all'India orientale

Il maggiore utilizzo dei porti della costa occidentale per le importazioni militari ha aggravato queste difficoltà.

Si intende quindi aumentare il numero di navi che utilizzano Calcutta a circa 50 al mese. Ciò significherà un massimo di 18 navi in ​​mare nel Golfo del Bengala contemporaneamente. Sarà mantenuto l'embargo sull'uso di navi di valore. Inoltre, si propone di utilizzare alcune navi piccole e vecchie per il commercio costiero di carbone e sale.

India

17. L'ufficiale di bandiera comandante della Royal Indian Navy, riferì all'Ammiragliato il 5 maggio che nel 1922 fu condotta un'indagine dettagliata sulla praticità di tagliare un canale attraverso le isole Rameswarm tra l'India e Ceylon, e ora si riteneva che con l'uso di moderni macchinari di scavo giganti un taglio potrebbe essere completato in un tempo ragionevole. Il vantaggio di una tale flotta in guerra potrebbe essere grande.

18. L'Ammiragliato ha risposto il 24 maggio che, a meno che le navi capitali non fossero passate attraverso il canale, il lavoro in questione sarebbe stato incommensurabile con i vantaggi strategici ottenuti, e per ottenere ciò sarebbe stato necessario un canale dragato attraverso il canale dello Stretto di Palk, che, insieme, comporterebbe un'impresa ben al di là delle risorse che potrebbero essere attualmente messe a disposizione. Non si ritiene pertanto che le possibilità di intraprendere il regime entro un termine ragionevole per il completamento siano tali da giustificare un'ulteriore indagine dettagliata.

Attacchi aerei giapponesi contro navi HM CORNWALL, DORSETSHIRE, HERMES e HMAS VAMPIRE

19. Il 27 maggio, il comandante in capo della flotta orientale ha riferito all'Ammiragliato che l'attacco alla CORNWALL e al DORSETSHIRE è stato effettuato da 50 a 60 aerei, alcuni dei quali potrebbero essere stati caccia di scorta. La nostra opposizione ai cannoni fu leggera poiché gli aerei non furono avvistati finché non furono in picchiata d'attacco e le prime salve non ebbero colpito. L'attacco è stato eseguito con abilità e spinto a casa………………

(n.b. in fondo alla pagina tritato)

L'attacco si sviluppò dalla direzione generale del sole, che era davanti e gli aerei continuarono ad attaccare da davanti mentre le navi cambiavano rotta. Gli aerei nemici erano organizzati in sottovoli di tre e attaccati in rapida successione, con intervalli leggermente più lunghi tra i sottovoli. L'avvicinamento è stato effettuato a 10.000 piedi o più e l'immersione è stata tra i 60 e gli 80 gradi, mentre le bombe sono state sganciate a circa 500 piedi.

20. L'attacco a HERMES e VAMPIRE è stato effettuato da 60 a 70 aerei, alcuni dei quali scortavano caccia. Gli aerei nemici sono stati avvistati fuori dal raggio di tiro poco dopo che l'R/T giapponese era stato sentito abbastanza vicino.

L'attacco è stato condotto con precisione e determinazione nonostante la massima opposizione dei cannoni che l'HERMES poteva sopportare. L'attacco si sviluppò dalla direzione generale del sole ed era generalmente simile a quello effettuato sulla CORNOVAGLIA e sul DORSETSHIRE.

HMAS VAMPIRE non è stato attaccato fino a quando l'HERMES non è chiaramente affondato.

Porti portoghesi dell'Africa orientale

21. Il Comandante in Capo, South Atlantic Station, ha dichiarato che il 1° maggio la congestione della navigazione mercantile a Cape Town e Durban è grave e che durante la scorsa settimana non c'erano mai meno di 30 navi nelle strade esterne, sia a Cape Città e Durban. È probabile che la situazione peggiori a Durban, che si sta sviluppando come base navale, e in entrambi i porti stanno scaricando i negozi per la flotta orientale. Una soluzione pratica consiste nell'utilizzare Lourenco Marques e Beira in misura molto maggiore di adesso. Questi porti sono i porti naturali del Transvaal e della Rhodesia e hanno buoni collegamenti ferroviari interni. Le ferrovie sudafricane sono ansiose di un maggiore impiego di queste comunicazioni, per alleviare la congestione delle altre loro linee. Potrebbero esserci ragioni diplomatiche o di sicurezza contro il pieno sfruttamento di questi porti neutrali per i nostri scopi, ma la questione è di tale importanza che è urgente che vengano utilizzati nella misura massima possibile per lo sbarco di merci, carburante e riparazioni di navi mercantili.

Aree di intelligenza

22. Il 5 maggio, l'Ammiragliato ha proposto che Colombo assumesse la responsabilità dell'intelligence delle vecchie aree di Shanghai e Hong Kong Intelligence e della piccola porzione dell'area di Wellington Intelligence a nord dell'equatore ea ovest di 180 gradi.

23. Il Comandante in Capo della Flotta Orientale, in un segnale datato 25 maggio, ha accettato i limiti sopra suggeriti e ha proposto che il Maggiore H.A. Bass, RM, Staff Officer (Intelligence), Colombo, dovrebbe diventare Staff Officer (Intelligence) East Indies Station con sede a Mombasa, e quei centri secondari dovrebbero essere Kilindini, Aden, Basra, Bombay e Colombo. È stato proposto di includere il Madagascar nell'area delle Indie orientali.

24. L'ufficiale navale in carica, Diego Suarez, ha assunto la responsabilità dei compiti di intelligence a Diego Suarez il 27 maggio.

Appuntamenti in stazione

25. Il contrammiraglio Danckwerts ha assunto l'incarico di vice comandante in capo della flotta orientale, a terra a Kilindini il 27 maggio.

Rapporti sui nemici

26. L'aereo ha riportato un sottomarino in posizione 19019N, 69-03E il 30 aprile. Una successiva ricerca non è riuscita a confermare l'avvistamento.

27. HMS SONAVATI ha attaccato un possibile sottomarino alle 2240 GMT del 30 aprile in posizione 1-59N, 17-48E.

28. SS FELIX ROUSSELL, in rotta verso Fremantle, riportando di aver intercettato il 10 maggio un messaggio QQQQ e AAA dalla SS NANKIN. Il NANKING era in posizione 26-43S, 89-56E e ha riferito di essere stato sparato e bombardato e di aver abbandonato la nave. La SS MULBERA ha riferito di aver sentito il segnale di soccorso del NANKIN e anche di aver sentito un'onda continua su 500 kc/s nel pomeriggio del 10, 11, 14, 16 e 17 maggio. Questo suggerisce l'homing di un aereo.

29. I rilevamenti D/F indicavano la presenza di un sottomarino giapponese nel Canale del Mozambico alle 19:00 GMT del 19 maggio.

30. La SS MUNDRA ha riferito di essere stata attaccata da un bombardiere quadrimotore al largo di Gopalpur il 20 maggio. Un rapporto successivo ha dichiarato che l'attacco è stato interrotto e il viaggio è ripreso.

31. Il comandante della SS TARIFA norvegese ha riferito che l'8 maggio alle 0900 GMT in posizione 25-40S, 75-25E, ha osservato due alti alberi a circa 8 miglia dalla nave. Non si vedeva nulla tra gli alberi che gli sembravano gli alberi senza fili di un sottomarino sommerso. Furono sparati quattro colpi dopo di che scomparve. La posizione data è nelle vicinanze in cui è stata attaccata la SS NANKIN.

32. La SS DAISY MOLLER ha riferito di essere stata attaccata senza successo da un idrovolante quadrimotore alle 0516 GMT del 26 maggio in posizione 7-48N, 82-30E. Furono sganciate due bombe: entrambe mancarono la nave.

33. La HMS RAMILLIES e la SS BRITISH LOYALTY sono state silurate da un sottomarino nel porto di Diego Suarez il 30 maggio. Quest'ultimo affondò con la parte anteriore ancora sopra l'acqua.

Rapporti di ricognizione aerea di porti occupati da nemici

34. Il 29 aprile sono stati avvistati due idrovolanti a Port Blair. Molto pesante A.A. è stato riscontrato un incendio.

35. Gli aerei che attaccavano Rangoon il 29 aprile hanno osservato 14 navi da 5.000 a 7.000 tonnellate

36. Nessuna nave è stata vista a Rangoon il 1° maggio. Gli aerei che attaccavano Rangoon il 2 maggio avvistarono 15 navi da 5.000 a 7.000 tonnellate a fianco e una di 15.000 tonnellate nella corrente.

37. La ricognizione fotografica su Rangoon il 16 maggio ha mostrato una grande nave mercantile nel mezzo del fiume e navi mercantili più piccole nel fiume e lungo il fiume.

38. Un trasporto di 3.000 tonnellate è stato avvistato ad Akyab il 17 maggio.

Appendice n. 2

Intelligence della stazione dal 1 al 18 giugno 1942

Intelligenza generale

Madagascar

Il 2 giugno, il Senior Officer, Force “F” ha riferito che due giapponesi erano stati uccisi da una pattuglia sulla costa nord-occidentale in posizione 12-00S, 49-12E, e il giorno successivo un ulteriore rapporto ha affermato che i nativi nelle vicinanze erano dell'opinione che un aereo si fosse schiantato nelle vicinanze, ma non erano stati trovati relitti. Gli indumenti trovati sui due giapponesi erano quelli che avrebbero potuto essere usati dai membri dell'equipaggio di aerei o sottomarini, ma non includevano occhiali o elmetti volanti. È stata recuperata una pagina di appunti scritti su un ritaglio di un taccuino, un orologio e pacchetti di sigarette, tutti con segni navali. Una volta tradotte, si scoprì che le note sopra menzionate erano un resoconto approssimativo di un attacco di siluri riuscito a Diego Suarez alle 0228 GMT del 31 maggio (l'attacco alla HMS RAMILLIES e alla BRITISH LOYALTY). Si è parlato di incaglio sulla barriera corallina esterna di Diego Suarez a causa di un difetto del timone alle 0300 GMT e la busta contenente le note era indirizzata al Capitano del Sottomarino I 20.

La conclusione da trarre da quanto precede è che l'attacco al porto di Diego Suarez è stato effettuato da un sottomarino nano al quale l'I 20 ha agito come nave madre.

2. A questo proposito, l'Ammiragliato ha annunciato il 12 giugno che era stato definitivamente stabilito che gli ultimi sottomarini giapponesi di classe I sono adatti a trasportare sottomarini o aerei nani nelle occasioni richieste, e che i sottomarini di classe I hanno probabilmente una durata di 15, 000 miglia. Il 14 giugno, l'Ammiragliato ha sottolineato che poiché I 20 sembra essere stato nell'area del Madagascar e gli attacchi a Sydney e Diego Suarez sincronizzati, è possibile che i distaccamenti avanzati fossero costituiti da due forze separate, una per l'Australia e una per l'Oceano Indiano. È stato anche sottolineato che poiché erano state menzionate tre divisioni sottomarine e solo un nano sembrava aver attaccato Diego Suarez, la Forza dell'Oceano Indiano poteva essere divisa e un terzo attacco era destinato a un altro luogo nell'Oceano Indiano.

3. L'ufficiale di stato maggiore (intelligence) a Città del Capo ha riferito che il 14 giugno un messaggio W/T intercettato da Vichy al governatore generale del Madagascar indicava che l'aereo era partito da Vichy per il Madagascar intorno al 10 giugno.

4. L'Ammiragliato ha deciso al fine di evitare ritardi I la fornitura definitiva di personale e attrezzature per Diego Suarez in attesa di una decisione definitiva sul suo utilizzo, che per le attuali disposizioni amministrative e di pianificazione dovrebbe procedere sulla base delle seguenti esigenze:

(un). Come base di riparazione per incrociatori e inferiori alla capacità massima delle strutture di attracco esistenti.

(B). Come porto di rifornimento e rifugio per tutte le classi di navi

(C). Come porto di raduno di convogli. Tuttavia, nel prossimo futuro non saranno disponibili ulteriori protezioni oltre a quelle normalmente previste per le forze di occupazione e alcune difese subacquee minori.

5. Il comandante in capo dell'Atlantico meridionale è stato informato delle basi operative dell'Oceano Indiano.

6. Il 14 giugno l'Ammiragliato ha annunciato che si può presumere che tutte le informazioni riguardanti il ​​trasporto alleato da e per Lourenco Marques, insieme ai porti di origine e destinazione e ai dettagli del carico, saranno accuratamente ripetute al nemico, poiché il porto è uno dei centri di intelligence nemica più attivi al mondo ed è protetto dalle contromisure alleate da considerazioni politiche. Il porto di Beira prevede una fuga di proporzioni quasi uguali.Le autorità di sicurezza si occupano di misure anti sabotaggio e di ridurre la fuga di informazioni verso questi porti dall'interno dell'Unione del Sudafrica. Devono essere prese tutte le misure possibili per aumentare la consapevolezza della sicurezza degli equipaggi delle navi alleate che visitano questi porti, in particolare in considerazione della loro crescente importanza operativa.

7. Il vice console britannico a Marmagoa ha riferito che il 4 giugno aveva ricevuto informazioni che un sottomarino aveva visitato segretamente Marmagoa durante la notte di marzo, di nuovo il 15 aprile e nella seconda settimana di maggio. La fonte da cui è stata ottenuta l'informazione ha affermato che le visite di marzo e aprile sono certe, ma manca la conferma della visita di maggio. Alcuni funzionari portoghesi del porto sono chiaramente a conoscenza di queste visite e il viceconsole ritiene che, in tal caso, il governatore generale debba essere in possesso delle informazioni.

8. In un segnale al Medio Oriente datato 4 giugno, il Comandante in Capo delle Indie Orientali, ha dichiarato che sarebbe lieto se la questione della difesa del Bahrain fosse nuovamente sollevata quando le pressioni degli eventi attuali lo permetteranno, come la difesa del questa raffineria è considerata della massima importanza. È chiaro che l'azione è considerata essenziale


Nonostante una certa opposizione, quasi 16.000 Maori si arruolarono per il servizio durante la seconda guerra mondiale. Nel 1945, il 28° battaglione (Maori) era diventato una delle unità più celebrate e decorate della Nuova Zelanda. Ma i Maori hanno contribuito allo sforzo bellico in molti modi diversi, in patria e all'estero.

I capi Maori offrivano uomini sia per la difesa domestica che per il servizio all'estero, e seguirono le richieste Māori per la propria unità militare, sebbene non tutti volessero un battaglione Māori.

Il 28° Battaglione (Maori) ha stabilito una formidabile reputazione come una delle migliori forze combattenti della Nuova Zelanda.


Il Manchester Christmas Blitz - Dicembre 1940

Quando finii la scuola a Catforth nel luglio del 1940, tornai a casa a Manchester per vivere con mia madre nell'edicola di Hulme. Niente più pane fatto in casa o torta di piccione (e talvolta anche di passero) da assaporare. Più simile al normale menu di pesce e patatine Mancunion da Thurell's, il negozio di patatine all'angolo di Scott Street, vicino al negozio di caramelle della nonna. Come si diceva: patatine con tutto - tutto con patatine - insieme a abbondanti quantità di marmellata e fagioli su pane tostato. Questa ampia (?) scelta di cibo era, invariabilmente, la dieta base che la maggior parte dei residenti di Hulme mangiava durante la guerra.
Sebbene i bambini delle scuole fossero stati evacuati da Manchester poco prima dell'inizio della guerra, tranne che per le esercitazioni, nessuna sirena antiaerea aveva suonato allarmi fino al 20 giugno 1940. La prima volta che le sirene sono state suonate con rabbia era alle tre e un quarto all'inizio ore di quella mattina. Non si è sentito un solo aereo, non c'erano spari, ma comunque, un'esperienza snervante per la popolazione.
L'allarme è durato trentatré minuti ed è stato un preludio a quello che sarebbe successo dopo. Si sentiva il dolore sordo alla bocca dello stomaco, la sensazione di apprensione e un po' di paura quando si sentiva il gorgheggio acuto e grave delle sirene di "allerta". Al contrario, il sollievo completo e assoluto che le persone provavano una volta che il suono costante di una nota del "tutto libero" indicava che un raid aereo era finito. Almeno fino alla prossima sirena di "allerta".
Il primo vero attacco aereo iniziò l'8 agosto 1940. I bombardieri nemici sganciarono alcune bombe ad alto potenziale esplosivo insieme ad alcune bombe incendiarie. Durante questo raid hanno anche lasciato cadere un pacco di volantini dal titolo "L'ultimo appello di Hitler alla ragione". Sfortunatamente questi volantini non erano affatto efficaci come avrebbero dovuto essere: il pacco non si è aperto ed è caduto sulla testa di un ufficiale di polizia a guardia dell'ingresso al Centro di controllo e relazione della protezione civile a Salford. Non esiste alcun record sul fatto che ne abbia letto uno o meno.
Poiché ero stato coinvolto nella produzione del giornale School mentre frequentavo la City Road School, la mia ambizione quando ho iniziato a cercare una carriera dopo aver lasciato la scuola era di entrare nel settore della stampa. Ho fatto domanda per un apprendistato presso Abel Heywood situato in Lever Street, vicino al centro di Manchester. Questa azienda aveva una sezione di stampa ospitata in uno dei due grandi magazzini
edifici di loro proprietà. C'era la vendita all'ingrosso di forniture per ufficio e il reparto libri in un edificio di fronte a Lever Street e le sezioni di distribuzione e stampa dei giornali nell'altro edificio in Little Lever Street, a un isolato di distanza da Oldham Street. I due edifici erano separati da una strada molto stretta, larga solo un'auto. Gli edifici erano collegati da un ponte al primo piano.

Sebbene non ci fosse un posto vacante immediato per un apprendista in quel particolare momento, mi è stato offerto un lavoro nel reparto imballaggio, con la promessa che il prossimo posto di apprendistato sarebbe stato mio. L'ingresso nel settore della stampa era strettamente controllato dall'Associazione Tipografica, un sindacato che consentiva l'assunzione di apprendisti solo in base al numero di artigiani qualificati impiegati in una singola azienda. Il periodo a contratto per Compositori e Responsabili di Macchina era di sette anni di apprendistato.
Il mio stipendio per iniziare nel reparto imballaggio di Abel Heywood era la somma principesca di cinque scellini a settimana, (25 pence) che salivano a dieci scellini a settimana (cinquanta penny) al termine di un periodo di prova di tre mesi. Oltre all'imballaggio dei pacchi, c'erano pacchi da consegnare localmente, alcuni da portare al reparto pacchi ferroviari di Piccadilly, la posta da ritirare dall'ufficio postale di Newton Street e vari altri compiti da svolgere, dal lunedì al venerdì e il sabato fino a mezzogiorno.
I reparti di composizione e confezionamento erano al primo piano e la sala macchine, dove erano installate le macchine da stampa pesanti, era nel seminterrato. C'era un apprendista in particolare nella sala macchine che spaventava a morte tutti. Indossava stivali di gomma, metteva una barra di metallo all'interno del motore elettrico e si ricaricava come una batteria umana. Guai a chi è colto alla sprovvista mentre gli passavi accanto. Una mano improvvisa che ti ha afferrato ti ha lasciato leggermente perplesso mentre l'elettricità veniva trasferita nel tuo corpo. Certamente ha tenuto tutti sulle spine mentre lavorava lì. Fortunatamente era con Abel Heywoods ma per poco tempo, poiché è stato licenziato per qualche altro reato, con grande sollievo di tutto il resto dello staff.
Quando finivo di lavorare ogni giorno, salivo sull'autobus 47 a Piccadilly. Questo correva lungo City Road, lasciandomi quasi davanti alla porta d'ingresso del nostro negozio. Marjorie (mia sorella) era tornata a Manchester nel periodo pasquale e aveva frequentato la City Road School fino a quando la nonna e il nonno si erano ritirati a Cleveleys alla fine di agosto 1940. Marjorie e mio cugino Brian erano andati con la nonna e il nonno a vivere a Cleveleys, entrambi rimanendo lì fino alla fine della guerra. .
Il successivo attacco aereo avvenne la notte del 28 agosto, quando le bombe caddero su Baguley e Brooklands. Non ci sono state vittime perché le bombe sono cadute principalmente nei campi o negli orti. Tuttavia ci sono state alcune vittime a Worsley e ad Altrincham. Sono state colpite alcune case e un deposito di petrolio e benzina che è andato a fuoco.

La notte seguente, il 29 agosto, una bomba cadde in mezzo alla strada all'angolo tra Scott e Henry Street, proprio dietro l'angolo della nostra cartiera. La bomba colpì e accese una conduttura del gas che bruciò per un periodo piuttosto lungo e divenne una vera attrazione per le persone che venivano da chilometri di distanza per vedere "la prima bomba a cadere su Hulme". C'erano altre bombe quella notte, una che atterrava sul tetto del negozio di Paulden e bombe incendiarie a Moss Side, Alexandra Park, Rusholm e Platt Fields.
Come risultato di questo incidente, mia madre ed io andammo a vivere con uno zio a Droylsden - non proprio un parente ma un amico di famiglia molto stretto che aveva un'impresa di falegnameria all'angolo tra Barrack Street e City Road. Si era trasferito nella nuova tenuta in costruzione a Droylsden nel 1936 e da allora si era recato ogni giorno in macchina fino al suo luogo di lavoro. Mia moglie, Teresa, ed io viviamo ancora oggi in questa stessa casa unifamiliare a Droylsden.
Mia madre andava al negozio tutti i giorni, dal lunedì al sabato, ma solo fino a mezzogiorno la domenica. Ogni sera andavo al negozio di Hulme dal lavoro, prendevo il mio tè e poi tornavamo entrambi a Droylsden ogni sera. In concessione alle incursioni aeree il negozio è stato chiuso alle sette di sera. Da quando mio padre era morto qualche anno prima, il negozio è diventato l'unica fonte di reddito per mia madre per provvedere a se stessa, a Marjorie ea me.
Mentre il negozio veniva utilizzato come "blocco" e poiché c'era sempre una scorta di sigarette in magazzino, che erano molto scarse durante la guerra, il negozio è stato violato molte volte durante questi anni di guerra. I ladri sono entrati attraverso porte, finestre, soffitto e pareti usando alcuni metodi ingegnosi. di ingresso per raggiungere le loro "ciggies". Ombrello inserito chiuso attraverso una lastra e aperto per raccogliere il resto.
I raid aerei divennero più prolifici con una pletora di bombe su diversi distretti: 30 agosto - Swinton e Pendlebury 31 agosto - Knott Mill, Ardwick e il tetto del College of Technology, che distrussero la sala comune del College il 3 settembre - Chorlton-cum- Hardy, Hough End Avenue, Nell Lane e Mauldeth Road 4 settembre, Weaste, Old People's Homes, Hope Hospital Pendleton e Worsley 6, 7, 8, 9 settembre, Didsbury, Northenden, Withington, Irlam, Heaton Park, ancora Worsley Swinton e Stretford .
Nessuna area è fuggita mentre gli aerei sganciavano incessantemente il loro carico di bombe HE e incendiarie. Molti edifici avevano i "Vigili del fuoco" giustamente chiamati di pattuglia di notte. Dotato di "pompe a staffa" pronte per essere collocate nei secchi d'acqua strategicamente posizionati sparsi per i locali. C'erano anche secchi di sabbia accanto ai secchi d'acqua. I vigili del fuoco dormivano nei locali ogni notte e iniziavano il servizio una volta suonate le sirene. I vigili del fuoco sono stati assunti principalmente dal personale regolare impiegato dall'azienda, a volte integrato da un guardiano notturno a tempo pieno per svolgere il lavoro. Dopo il "Blitz" di due giorni, l'"Ordine dei vigili del fuoco" è stato rafforzato per garantire che ogni edificio fosse coperto ogni notte.

Sebbene rigorosamente non maggiorenne, mi offrii volontario per fare la guardia al fuoco, tentato dalla piccola remunerazione che ogni volontario riceveva per il lavoro notturno. Abel Heywoods era un edificio di cinque piani con un tetto piatto. Aveva un enorme cartello di legno in cima, alto circa otto piedi. Le grandi lettere dorate recitavano "A H & SONS". Stando al centro della lettera H avevi una visione chiara e ininterrotta di tutto il centro di Manchester.

Quando non erano in stato di allerta, alcuni volontari dormivano sui letti da campo, mentre altri facevano il giro dell'edificio a turno. Tuttavia, una volta suonate le sirene, tutti sono andati sul tetto piatto per guardare i riflettori che attraversano il cielo, evidenziando occasionalmente uno dei tanti palloni di sbarramento che fluttuavano in alto nel cielo. Questi dovevano aiutare a dissuadere gli aerei dall'intraprendere bombardamenti a basso livello.
Poi, non ci volle molto prima che si udisse in lontananza il pesante ronzio dei motori dei bombardieri. Questo rumore aumentò gradualmente man mano che gli aerei si avvicinavano sempre di più, poi il rumore delle bombe che cadevano e il rumore delle batterie antiaeree che si aprivano. Questi hanno contribuito ad illuminare il cielo notturno con il lampo delle conchiglie che esplodono. A volte in una notte di luna si poteva vedere la sagoma di un bombardiere alto nel cielo. Le cinghie sui cappelli di latta indossati venivano sempre controllate e serrate quando iniziava sul serio il pattugliamento dell'edificio a coppie.
Normalmente c'erano otto vigili del fuoco ogni notte per coprire i due edifici. Una notte una bomba incendiaria è caduta tra i due edifici, è rimbalzata attraverso la finestra della sala macchine e ha provocato un incendio tra le pile di carta ei macchinari. L'incendio è stato subito domato con pompe a staffa e sabbia. Molto più tardi la sala macchine è stata controllata dai normali mezzi antincendio che erano arrivati ​​per assicurarsi che l'incendio fosse stato correttamente domato.
Il colonnello Heywood, amministratore delegato e capo della compagnia, chiamò gli otto uomini in servizio quella notte nel suo ufficio pochi giorni dopo. Ha presentato a ogni uomo una grossa banconota bianca da cinque sterline, insieme ai suoi ringraziamenti personali. Erano un sacco di soldi a quei tempi. Ma rispetto alla possibile perdita di centinaia di migliaia di sterline di scorte e arredi se gli edifici fossero stati completamente distrutti da un incendio - allora non molti soldi, in confronto.
Come contromisura, quando suonavano le sirene di allarme, nei campi a ovest di Salford e Worsley sono stati dati alle fiamme grandi contenitori di olio pieni di vecchi pneumatici e legna imbevuta d'olio. Questo è stato fatto per dare la falsa impressione che le fabbriche fossero state colpite e, si spera, per attirare le prossime ondate di bombardieri che si avvicinavano per sganciare le loro bombe dove potevano vedere il fumo e le fiamme provenire. Deviando così gli aerei dai loro veri obiettivi, Trafford Park, Salford Docks e il centro di Manchester.
Un altro stratagemma era quello di avere un certo numero di pistole mobili Ack-Ack in giro per i diversi quartieri mentre l'attacco era in corso. Fermavano i camion che trainavano i cannoni in una varietà di luoghi, sistemavano il cannone antiaereo, scaricavano alcuni colpi, caricavano e poi si spostavano in un'altra sede. Questo per dare l'impressione agli aerei che ci fossero molte più postazioni di cannoni Ack-Ack di quante ce ne fossero in realtà.

Invariabilmente, io e la mamma, durante il nostro viaggio a Droylsden dopo la chiusura del negozio, siamo riusciti ad arrivare da qualche parte nelle vicinanze di Piccadilly o addirittura di Stevenson Square, prima di essere fermati dalle sirene. Tutti gli autobus hanno cessato di funzionare, anche i filobus che andavano ad Ashton-under-Lyne, anche se normalmente smettevano di funzionare a mezzanotte per essere sostituiti con tutti gli autobus notturni a motore. Tutti si diressero verso i numerosi rifugi sotterranei profondi negli scantinati dei magazzini alti cinque e sei piani sparsi per Piccadilly e le strade circostanti.
Presto conoscemmo tutti i migliori rifugi profondi e confortevoli di quella zona e non passò molto tempo prima che ci conoscessimo per nome e conoscessimo tutti i "clienti abituali" che frequentavano questi rifugi. Molte storie di vita e incontri di reminiscenze si sono svolti mentre si sistemavano nelle viscere di quegli edifici per aiutare a passare il tempo - anche un po' di cantilena a volte. Lo spirito, il cameratismo intimo e l'amicizia costruiti tra perfetti estranei legati insieme nelle avversità mentre si rifugiavano è qualcosa da ricordare a lungo in quei giorni bui. Abbondano uno spirito combattivo determinato che alla fine ci ha vinto la guerra.
L'inizio di ottobre ha visto un'altra ondata di raid aerei che hanno causato danni alla residenza ufficiale dei giudici d'assise e anche al municipio di Salford. Molte persone sono state uccise e gli elenchi di coloro che erano morti hanno cominciato ad apparire nelle stazioni di polizia e negli uffici del governo locale. La casa delle infermiere della Royal Infirmary di Manchester è stata colpita. Le incursioni continuarono senza sosta per tutto ottobre, novembre e dicembre.
Per fortuna, la fatidica notte del 22 dicembre, essendo domenica, la mamma e io non stavamo viaggiando dalla cartiera Hulme a Droylsden. Altrimenti potremmo essere stati catturati, insieme a molti altri, all'interno dei profondi rifugi sotterranei degli alti edifici di Piccadilly che furono completamente distrutti da un incendio in quella orrenda notte.
Quella notte le fiamme erano così intense che, per fermare la propagazione del fuoco, alcuni edifici dovettero essere fatti saltare con la dinamite per creare un'intercapedine tra gli edifici in fiamme e quelli più fortunati che venivano bagnati con l'acqua.

C'è un vecchio detto che è perfettamente vero: "Il fuoco quando è sotto controllo, è uno dei migliori amici dell'uomo - quando è fuori controllo, uno dei peggiori nemici dell'uomo" che avveniva nelle due notti del Blitz.
Era ancora solo la prima serata e le sirene erano già un suono familiare, quando ricominciarono a lamentarsi, annunciando l'inizio del più furioso assalto della Luftwaffe alla città di Manchester, l'inizio dei due Blitz diurni e notturni. Le dodici ore che seguirono furono il periodo di test di Manchester. La città di Liverpool era già stata severamente perquisita nelle due notti precedenti, il 20 e il 21 dicembre, con addirittura qualche bombardamento il 22 e il 23, ma il peso dell'attacco dell'aeronautica tedesca il 22 e 23 dicembre 1940 fu contro Manchester e le aree urbane circostanti la City.
____________________________________________________

IL MANCHESTER VICINO A NATALE BLITZKRIEG - DICEMBRE 1940 - CAPITOLO DUE

L'incursione su Manchester seguì il piano adottato dal nemico nei suoi assalti in massa su altre città. C'è stato un attacco incendiario intensivo preliminare, durante il quale sono state sganciate poche bombe ad alto potenziale esplosivo, seguito dal bombardamento di bombe HE di calibro sempre più pesante e mine terrestri mentre l'area bersaglio è stata illuminata dagli incendi causati dalla pioggia di bombe incendiarie precedentemente sganciate.
Le prime bombe incendiarie sono state lanciate sulla città entro due minuti dal suono delle sirene. Una delle prime bombe incendiarie è caduta sull'edificio all'angolo tra Princess Street e Clarence Street e questo è stato ben presto in fiamme. Due minuti dopo riporta che gli edifici Royal Exchange e Victoria erano incendiati. Quest'ultimo è crollato in Deansgate bloccando la strada principale da Blackfriars Street a Victoria Bridge, con i fili sopraelevati del sistema tranviario aggrovigliati sotto i cumuli di detriti. L'Exchange Hotel bruciava ferocemente, così come la sartoria di Burton all'angolo tra Corporation Street e Market Street.
Nel giro di un'ora, i magazzini all'angolo tra Portland Street e Sackville Street, in Watson Street e altrove, erano in preda al fuoco e condannati alla distruzione. Piogge di bombe incendiarie si sono riversate sulle case di Erskine street, Russell street, Lime street e St Georges Park a Hulme e non molto lontano dalla nostra edicola. Gli alti esplosivi hanno iniziato a far esplodere gli edifici in tutta la città e nelle aree circostanti.
C'era un rifugio noto come rifugio Gibsons in Erskine Street, al largo di Stretford Road e parte del municipio di Hulme. Questo ha ricevuto un colpo diretto con il risultato che 450 persone sono rimaste intrappolate, anche se il rifugio era ufficialmente destinato a contenere solo 200 persone. Fortunatamente, ognuno dei 450 occupanti è stato salvato vivo.
Le molte migliaia di bombe incendiarie lanciate su Manchester la domenica sera hanno causato il problema più grande, principalmente incendi incontrollabili
diffondendosi su una vasta area. C'erano anche molte bombe ad alto potenziale esplosivo e mine antiuomo sganciate sulla città sparse nelle due notti che hanno anche causato una devastazione indicibile.
Sebbene il raid di lunedì sera 23 sia stato molto più breve, durato dalle 19:00 alle 15:00 fino all'1:29, l'effetto cumulativo dei due raid è stato estremamente grave e devastante. In tutto ci sono stati oltre 1.300 incendi nel centro di Manchester e nelle aree circostanti. Circa 400 apparecchi aggiuntivi sono stati introdotti e oltre 3.400 uomini aggiuntivi sono stati arruolati dalle aree circostanti. Ma anche così, i fuochi stavano ancora mostrando un bagliore luminoso la notte della vigilia di Natale. Solo nel pomeriggio del giorno di Natale tutti gli incendi sono stati domati. I morti a Manchester sono stati 363, 455 i casi ospedalieri di feriti gravi e 728 le persone con ferite meno gravi.
Avevamo appena finito il tè della domenica. Erano le 18-38 di quella sera del 22 dicembre quando le sirene suonarono il loro avvertimento lamentoso agghiacciante nell'aria fredda della notte. Molte persone si sono rifugiate nei rifugi, ma abbiamo deciso di andare a dormire sotto il grande tavolo di quercia forte contro il muro nel soggiorno di Scott Road. Quasi immediatamente si udì in alto il ronzio dei motori degli aerei. Il rumore costante delle 233 bombe stimate che si diceva fossero state sganciate quella prima notte si poteva sentire esplodere per tutta la notte, insieme alle molte migliaia di bombe incendiarie che erano state sparse in una vasta area e in molti distretti.
Mentre la notte si trascinava, mi avventurai al piano di sopra una o due volte per guardare attraverso la finestra della camera da letto sul retro. Ogni visita ha visto i cieli di Manchester diventare sempre più rossi e luminosi man mano che le fiamme prendevano piede e gli incendi si diffondevano da un edificio all'altro.
La mattina seguente sono andato al lavoro in bicicletta, sono arrivato puntuale alle 8-0 e sono andato direttamente sul tetto per raggiungere la maggior parte dello staff che era riuscito a mettersi al lavoro, godendo della migliore vista del più grande incendio mai visto a Manchester. Salendo sulla lettera H, si poteva vedere tutto il centro di Piccadilly in fiamme da Mosely Street a Portland Street.
Lever Street è stata bloccata con dispositivi antincendio, ma mentre percorrevo Newton Street per raggiungere l'angolo in cui si univa a Piccadilly, tutto ciò che si poteva vedere era una massa di fiamme che avvolgeva l'intera fila di magazzini a cinque piani sul lato opposto - ogni finestra accesa da un capo all'altro, dall'alto verso il basso, con fiamme che eruttavano dal punto in cui era stato il tetto. Come lo sfondo di un inferno gigante. Uno spettacolo che non sarà mai dimenticato da coloro che hanno assistito a quella gigantesca fornace di fiamme e fumo. Questo blocco di edifici è dove ora sorge il Piccaddilly Hotel. Non potevi sopportare di toccare le pareti dell'edificio che ospitava la BBC di fronte perché i mattoni erano così caldi. I vigili del fuoco hanno persino spruzzato acqua su queste pareti di fronte, facendo salire il vapore verso il cielo.
Quella notte c'erano 200 case d'affari, 165 magazzini, quasi 150 uffici e cinque banche distrutte o gravemente danneggiate, più di 500 case d'affari aggiuntive, 20 banche, 300 magazzini e 220 uffici hanno sofferto in misura minore. Nel raggio di un miglio da Albert Square, 31,3 acri sono stati distrutti, con più di 100 scuole e oltre 30.000 case danneggiate o distrutte. Devastazione totale e totale.
Anche se tutto questo accadeva intorno, la gente cercava di andare avanti come meglio poteva. Più tardi quella mattina, sono stato mandato a consegnare un pacco a una piccola tipografia situata nel labirinto di strade laterali proprio dietro la John Rylands Library a Deansgate. Ho iniziato a percorrere Canon street che era disseminata di detriti, vetri rotti e manichette antincendio, con i vigili del fuoco che ancora spruzzavano acqua sui gusci degli edifici in fiamme e senza fiamma. Diverse strade laterali erano distrutte e impraticabili dove alcuni degli edifici erano stati cintati. Ovunque giacevano grosse pietre di copertura dalle sommità degli edifici.
Il mio percorso è stato spesso cambiato e ho dovuto fare molte deviazioni mentre il mio viaggio procedeva molto lentamente perché mi fermavo a parlare con i vigili del fuoco e altri gruppi di pedoni che stavano fuori da quello che era il loro posto di lavoro, ora completamente demolito. L'odore di bruciato era intenso. Gli edifici stavano crollando tutt'intorno e ancora in fiamme. Quelli che non erano rimasti in fiamme sono stati lasciati come cumuli di macerie fumanti e fumanti.
Non essendo in grado di percorrere Deansgate a causa degli edifici crollati e del filo del tram sopraelevato impigliato, ho iniziato a percorrere strade secondarie intorno alla stazione di Victoria e poi a Salford verso il mercato di Flat Iron all'angolo di Chapel Street. Prendendo la mia strada e ancora stringendo il mio pacco, sono andato verso Bexley Square e il Municipio di Salford, facendomi strada lentamente attraverso strade laterali disseminate di macerie verso il retro di Deansgate, per fare la mia consegna.
Purtroppo, quando finalmente sono arrivato a destinazione, tutto quello che ho trovato dell'edificio che ospitava la tipografia che stavo cercando era un enorme mucchio di macerie. C'erano enormi travi di legno annerito che sporgevano dalla pila di mattoni che si protendeva nella strada. Così ho iniziato a tornare da Abel Heywood nello stesso modo in cui ero venuto.
Naturalmente, quando sono tornato sono stato riempito di domande sull'entità del danno in altre parti della città e mi è stato detto che essendo via così a lungo pensavano che mi fossi perso o che fossi tornato a casa. Coloro che erano riusciti a lavorare quel giorno potevano tornare a casa nel primo pomeriggio per aspettare le prossime sirene e altri bombardamenti che tutti sapevano essere inevitabili.

Tutti sapevano che i bombardieri sarebbero tornati quella sera perché Lord Haw Haw aveva trasmesso la notizia con i suoi toni dolci - G-e-a-rmany chiamando - G-e-a-rmany chiamando - queste erano sempre le sue parole di apertura.
Non c'era paura diffusa dalle sue parole e dalle promesse di ulteriori bombardamenti su obiettivi specifici, ma era un gioco leale da imitare e molte persone si sentivano deridere il suo accento troppo elegante - "Questo è Lord Haw Haw che chiama". Veniva da una piccola città alla periferia di Oldham chiamata "Shaw". Il suo accento era così affettato che pronunciò la parola "sicuro" come il nome del suo luogo di nascita! Finita la guerra ed essendo cittadino britannico, anche se cresciuto in America, completò poi gli studi alla London School of Economics, fu processato come criminale di guerra, riconosciuto colpevole e condannato “ad essere appeso per il collo fino alla morte” per il delitto di tradimento.
Sembrava che ci fosse una certa unione nata attraverso le avversità. Il tipo di spirito che era all'estero durante quei tempi difficili probabilmente non si ripeterà mai più. Almeno io non la penso così, perché non hai mai saputo, dopo aver letto il lungo elenco di vittime affisso ogni giorno sulle porte della stazione di polizia e sugli edifici pubblici, se saresti sopravvissuto o meno. Avete vissuto ogni giorno come veniva e vi sono state più cure e gentilezza reciproca negli anni della guerra, soprattutto durante quei terribili bombardamenti aerei che hanno compensato, in qualche modo, tutte le sofferenze che tutti hanno vissuto insieme - un legame comune. Eppure, durante tutto questo, nessuno ha perso il senso dell'umorismo e il morale era sempre alto.
La piena realtà e grandezza di quelle incursioni aeree notturne che si perse al momento del blitz, perché vennero accettate come normale quotidianità - le sirene - i rifugi - impresse indelebilmente da qualche parte nella mente di tutti coloro che subito, quella che può essere spiegata solo come l'esperienza più traumatica di una vita, eppure è sopravvissuta.
Siamo sopravvissuti a tutto ciò che Hitler e Goering potevano lanciarci e siamo ancora sopravvissuti per raccontare la storia. Manchester, dopo il blitz del 1940 divenne “una delle rovine che Adolph (non Cromwell) ha abbattuto un po'! ”. Anche i suoi peggiori sforzi non hanno rovinato il nostro Natale quell'anno. Lo spirito umano è davvero notevole.
Per tutto il 1941 e il 1942 le sirene dei raid aerei spasmodici continuarono a disturbare il ritmo del sonno di Mancuunions. Tutti sapevano quale fosse l'obiettivo principale previsto. Se i tedeschi avessero potuto cancellare Trafford Park, o almeno paralizzare le sue grandi industrie, avrebbero gravemente danneggiato lo sforzo bellico.
Il premio è stato loro negato. Relativamente poche bombe ad alto potenziale esplosivo o incendiarie caddero sullo stesso Trafford Park durante la guerra, ma Hulme, l'area più adiacente, subì l'intero peso del bombardamento. Un'intera fila di case in Caton Street, Hulme ha avuto l'intera facciata distrutta da una bomba che è caduta nelle vicinanze, rendendole tutte inabitabili.

L'11 marzo 1941, durante un raid di tre ore, gli incidenti più gravi avvennero in Victoria Street e Rutland Street, Hulme, dove sei persone furono uccise dalle bombe HE che distrussero diverse case. Quattro persone sono state salvate vive dai detriti in Erskine Street. Uno dei nostri giornalieri ha perso entrambi i genitori quando la casa di famiglia è stata completamente distrutta da una bomba. Il suo letto è stato catapultato sopra le macerie in strada con lui dentro ed è stato molto fortunato a sopravvivere a questa terribile prova, per uno così giovane, senza praticamente un graffio su di lui.
Le numerose incursioni su Coventry, Sheffield, Birmingham, Liverpool, Londra e altre città bersaglio, tra cui Manchester, non hanno raggiunto la strategia del nemico di cercare di instillare paura e creare panico nel pubblico in generale. Questo stratagemma non ebbe successo e fallì miseramente.
Dopo il blitz, una delle incursioni più pesanti nell'area di Manchester ebbe luogo poco dopo la mezzanotte della domenica di Pentecoste, il 1 giugno 1941. Distruzione e perdita di vite umane furono su vasta scala causate dalle bombe ad alto potenziale esplosivo sganciate quella notte. Fu durante questo assalto concentrato di novanta minuti che quattordici infermiere furono uccise nel tragico incidente alla Salford Royal Infirmary, quando l'ospedale ricevette un colpo diretto. Ci furono molte altre vittime e morti in diverse parti di Manchester e Salford durante quel particolare raid.
Uno degli ultimi raid aerei nell'area di Manchester avvenne il 27 luglio 1942, quando un raider furtivo che volava appena sopra i tetti delle case lanciò un candelotto di bombe in Palmerston Street, Hillkirk Street e Russell Street, Beswick, all'ora di colazione. Tre persone sono state uccise, sette ferite gravemente e altre hanno riportato lievi ferite. Cinque persone rimaste intrappolate tra i rottami sono state salvate e più di cinquanta sono state evacuate dall'area a causa di una bomba inesplosa.
Ci fu poi una pausa nei bombardamenti su Manchester e le aree di conurbazione che circondano la città fino a molto più tardi nella guerra. Una "bomba volante senza equipaggio" è stata lanciata da un aereo tedesco in volo sopra i Pennines che è esploso su una fila di case a Oldham una domenica mattina. Il caratteristico ronzio del motore prima che si spegnesse, il breve silenzio e poi l'esplosione stessa mentre atterrava su un bersaglio indiscriminato diedero a tutti i tremori. Alcuni amici e io siamo andati in bicicletta sulla scena quella mattina perché non era lontano da Droylsden, dove vivevo.
Il costo complessivo per la nazione è stato considerevole quando il conteggio è stato effettuato nel numero di morti e feriti durante il conflitto con la Germania.
Le seguenti statistiche ricercate da fonti governative hanno fornito una ripartizione dei 357.116 britannici uccisi in guerra. Queste statistiche riportavano anche che sette giovani uomini su dieci e una giovane donna su nove prestavano servizio nelle forze armate.

"Complessivamente 357.116 persone della Gran Bretagna sono state uccise nella guerra - 264.443 nelle forze armate, 60.595 civili, 30.248 nella marina mercantile e nelle flotte da pesca, 1.206 nella guardia domestica e 624 nei servizi ausiliari delle donne.
"Statistiche dettagliate fornite in un Libro bianco del governo (Cmd. 6832, prezzo 2d (vecchio denaro) emesso il 6 giugno 1946) mostrano che il numero delle vittime è circa un terzo di quello della guerra 1914-18.
Quelli uccisi nei servizi sono stati:
Marina Militare. 50.758
Esercito. 144.079
R.A.F. 69.606
"Dei civili morti a causa dell'azione nemica 26.923 erano uomini, 25.399 erano donne e 7.736 erano bambini sotto i 16 anni. C'erano anche 537 corpi non identificati.
"Un tempo erano "dispersi" 46.079 uomini, ma così tanti si sono riuniti alle loro unità che la cifra ora è solo 6.244 e anche questo sarà soggetto a successive correzioni.
"Il totale dei feriti 369.267, comprendente: Forze armate, 277.077 (Esercito, 239.575 Marina, 14.663 R.A.F., 22.839) civili, 86.182 Marina mercantile e flotta peschereccia 4.707 servizi ausiliari femminili, 744 Guardia nazionale, 557.
"Tre uomini su cinque nati tra il 1905 e il 1927 e sette uomini su dieci nati tra il 1915 e il 1927 hanno prestato servizio nelle forze armate. Una donna su nove nata tra il 1915 e il 1927 ha prestato servizio nelle forze armate.
"Il picco di mobilitazione fu raggiunto nel giugno 1944, quando 8.881.000 (7.963.000 uomini e 918.000) prestavano servizio a tempo pieno o part-time nelle forze armate o in altri servizi.
"Nelle forze armate 90.332 vittime, di cui 29.968 uccise, furono subite nella guerra contro il Giappone".

COME RIPARTE LA TELEVISIONE DOPO LA GUERRA
Lo stesso giorno in cui furono pubblicate le statistiche di cui sopra, il 7 giugno 1946, fu annunciato che la televisione avrebbe riaperto per mostrare la 'London Victory Parade' il giorno successivo. Sono passati quasi sette anni da quando ha chiuso allo scoppio della guerra, un tempo molto più lungo di quanto non fosse in funzione fino al 1 settembre 1939.
Uno dei grandi eventi televisivi fu la "Processione dell'incoronazione" del 1937, che si dice spesso abbia "messo la televisione sulla mappa". È stata una felice coincidenza permettere alle persone di uscire di nuovo dai loro televisori per "vedere" la Marcia della Vittoria come il primo grande evento del nuovo servizio. La televisione iniziò da dove si era interrotta sette anni prima, poiché si ammetteva che la ricerca in tempo di guerra non aveva trovato grandi miglioramenti che avrebbero potuto essere fatti immediatamente.

© Il copyright dei contenuti forniti a questo archivio spetta all'autore. Scopri come puoi usarlo.


22 novembre 1942 - Storia

  • Oberst Theo Osterkamp, ​​25 novembre 1939 - 23 luglio 1940
  • Obstlt Werner Mölders, 27 luglio 1940 - 19 luglio 1941
  • Oberst Theo Osterkamp (recitazione), 28 luglio 1940 - 7 agosto 1940
  • Obstlt Friedrich Beckh, 19 luglio 1941 - 10 aprile 1942
  • Maj G nther L tzow (recitazione), settembre 1941 - 8 novembre 1941
  • Obstlt Karl-Gottfried Nordmann, 10 aprile 1942 - 30 marzo 1944
  • Maj Fritz Losigkeit, 1 aprile 1944 - 31 marzo 1945
  • Maj Heinz Lange, 2 aprile 1945 - 8 maggio 1945

Formata il 25 novembre 1939 a Munstter-Loddenheide. Sciolto il 28 aprile 1945.

Aeroporti e sedi delle basi aeree
Data Posizione Gruppe Aerei usati
25 novembre 1939 - 12 febbraio 1940 Munstter-Handdorf Bf 109E
12 febbraio 1940 - 16 maggio 1940 B nninghardt Jafu 2 Bf 109E
16 maggio 1940 - 23 maggio 1940 Eindhoven Jafu 2 Bf 109E
23 maggio 1940 - 1 giugno 1940 Anversa-Deurne Jafu 2 Bf 109E
1 giugno 1940 - 6 giugno 1940 Gent-St. Denis Jafu 2 Bf 109E
6 giugno 1940 - 9 giugno 1940 Boulogne-Wimereux Jafu 2 Bf 109E
9 giugno 1940 - 12 giugno 1940 Ligescourt Jafu 2 Bf 109E
12 giugno 1940 - 16 giugno 1940 Cailly-sur-Eure Jafu 2 Bf 109E
16 giugno 1940 - 17 giugno 1940 Boos-Rouen Jafu 2 Bf 109E
17 giugno 1940 - 22 giugno 1940 Buc Jafu 2 Bf 109E
22 giugno 1940 - 29 giugno 1940 Le Touquet Jafu 2 Bf 109E
29 giugno 1940 - 13 agosto 1940 Cap Blanc Nez Jafu 2 Bf 109E
13 agosto 1940 - 25 agosto 1940 Wissant Jafu 2 Bf 109E
25 agosto 1940 - 26 novembre 1940 St. Inglevert/Pihen Jafu 2 Bf 109E
26 novembre 1940 - 7 dicembre 1940 Mardyck Jafu 2 Bf 109E
7 dicembre 1940 - 5 febbraio 1941 Mannheim-Sandhofen Jafu 2 Bf 109E
5 febbraio 1941 - 1 giugno 1941 Mardyck Jafu 2 Bf 109E
1 giugno 1941 - giugno 1941 Krefeld Bf 109F
giugno 1941 - 13 giugno 1941 Düsseldorf Bf 109F
13 giugno 1941 - 23 giugno 1941 Siedlce Bf 109F
23 giugno 1941 - giugno 1941 Terespol Bf 109F
giugno 1941 - luglio 1941 Bobruisk-Nord Bf 109F
luglio 1941 - 25 luglio 1941 Orscha Bf 109F
25 luglio 1941 - 5 agosto 1941 Stara Bychow Bf 109F
5 agosto 1941 - settembre 1941 Schatalowka-Ost Bf 109F
settembre 1941 - 1 ottobre 1941 Kiew Bf 109F
1 ottobre 1941 - ottobre 1941 Juchnow-S d Bf 109F
ottobre 1941 - 17 dicembre 1941 Jermolino Bf 109F
17 dicembre 1941 - marzo 1942 Juchnow-S d Bf 109F
marzo 1942 - 5 aprile 1942 Dugino Bf 109F
5 aprile 1942 - novembre 1942 Smolensk Bf 109F
novembre 1942 - 10 gennaio 1943 Witebsk Bf 109F/Fw 190A
10 gennaio 1943 - 3 febbraio 1943 Isotscha/Iwan-See Fw 190A
gennaio 1944 - 4 aprile 1944 bobruisk Bf 109 G
4 aprile 1944 - 20 giugno 1944 Terespol Bf 109 G
20 giugno 1944 - 24 giugno 1944 bobruisk Bf 109 G
24 giugno 1944 - 27 giugno 1944 Orscha Bf 109 G
27 giugno 1944 - 1 luglio 1944 Minsk-S d Bf 109 G
1 luglio 1944 - 5 luglio 1944 Kobryn Bf 109 G
5 luglio 1944 - 16 luglio 1944 Krzewica Bf 109 G
16 luglio 1944 - 19 luglio 1944 Lemberg Bf 109 G
19 luglio 1944 - 26 luglio 1944 Stryj Bf 109 G
26 luglio 1944 - agosto 1944 Okecie Bf 109 G
agosto 1944 - Bf 109 G
13 settembre 1944 - 22 settembre 1944 Essern Bf 109 G
22 settembre 1944 - ottobre 1944 Kroszewo Bf 109 G

  • Mag Ernst Freiherr von Berg, 1 maggio 1939 - 31 ottobre 1939
  • HPtm Hans-Heinrich Brustellin, 1 novembre 1939 - 17 ottobre 1940
  • Olt Richard Leppla (recitazione), 17 agosto 1940 - 23 settembre 1940
  • Hptm Hermann-Friedrich Joppien, 18 ottobre 1940 - 25 agosto 1941
  • Hptm Wilhelm Hachfeld, 26 agosto 1941 - 2 maggio 1942
  • Hptm Josef Fuzo, 3 maggio 1942 - 31 maggio 1942
  • Hptm Heinrich Krafft, 1 giugno 1942 - 14 dicembre 1942
  • Hptm Rudolf Busch, 15 dicembre 1942 - 17 gennaio 1943
  • Maj Erich Leie, 18 gennaio 1943 - 28 dicembre 1944
  • HPTM Gnther Schack, 29 dicembre 1944 - 23 aprile 1945

Costituito il 1 maggio 1939 a Bad Aibling da I./JG233 con:

Stab I./JG51 da Stab I./JG233
1./JG51 da 1./JG233
2./JG51 da 2./JG233
3./JG51 da 3./JG233

Il 25 giugno 1944 2./JG51 si trasferì in Germania, dove si unì a IV./JG3, diventando 16./JG3 il 10 agosto 1944. Nel gennaio 1945 I./JG51 fu aumentato a 4 staff:

1./JG51 invariato
2./JG51 è stata costituita a Danzig-Langfuhr (15 gennaio 1945)
3./JG51 invariato
4./JG51 è stata costituita (24 gennaio 1945)

II./JG51 fu sciolto il 23 aprile 1945 (4./JG51 probabilmente non fu mai completamente formato).

Aeroporti e sedi delle basi aeree
Data Posizione Aerei usati
1 maggio 1939 - 26 agosto 1939 Bad Aibling Bf 109E
26 agosto 1939 - 23 settembre 1939 Eutingen* Bf 109E
23 settembre 1939 - 26 ottobre 1939 Spira* Bf 109E
26 ottobre 1939 - 22 marzo 1940 Mannheim-Sandhofen Bf 109E
22 marzo 1940 - 13 maggio 1940 Krefeld Bf 109E
13 maggio 1940 - 16 maggio 1940 D nstekoven Bf 109E
16 maggio 1940 - 20 maggio 1940 Neufchateau Bf 109E
20 maggio 1940 - 22 maggio 1940 Guisa Bf 109E
22 maggio 1940 - 2 giugno 1940 tupigny Bf 109E
2 giugno 1940 - 6 giugno 1940 Le Cateau Bf 109E
6 giugno 1940 - 8 giugno 1940 San Polì Bf 109E
8 giugno 1940 - 10 giugno 1940 Sant'Omer Bf 109E
10 giugno 1940 - 21 giugno 1940 Jever Bf 109E
21 giugno 1940 - 12 luglio 1940 Leeuwarden Bf 109E
12 luglio 1940 - 20 novembre 1940 Pihen/St. inglese Bf 109E
20 novembre 1940 - 7 dicembre 1940 coquelles Bf 109E
7 dicembre 1940 - 8 dicembre 1940 Krefeld Bf 109E
8 dicembre 1940 - 9 febbraio 1941 Mannheim-Sandhofen Bf 109E/FA
9 febbraio 1941 - 9 marzo 1941 Abbeville-Drucat Bf 109F
9 marzo 1941 - 25 maggio 1941 coquelles Bf 109F
25 maggio 1941 - giugno 1941 Krefeld Bf 109F
giugno 1941 - 1 luglio 1941 Starwies Bf 109F
1 luglio 1941 - luglio 1941 Stary Bychow Bf 109F
luglio 1941 - 5 agosto 1941 Smolensk Bf 109F
5 agosto 1941 - 18 settembre 1941 Schatalowka Bf 109F
18 settembre 1941 - novembre 1941 non Bf 109F
novembre 1941 - 3 febbraio 1942 Staraja Russa Bf 109F
3 febbraio 1942 - 21 aprile 1942 Szolzy** Bf 109F
21 aprile 1942 - 24 maggio 1942 Rjelbitzy Bf 109F
24 maggio 1942 - 10 luglio 1942 Tuleblja Bf 109F
10 luglio 1942 - 17 luglio 1942 Krassilina Bf 109F
17 luglio 1942 - 4 agosto 1942 Tuleblja Bf 109F
4 agosto 1942 - 10 agosto 1942 Dugino Bf 109F
10 agosto 1942 - 10 settembre 1942 Jesau Bf 109F, Fw 190A
10 settembre 1942 - 18 ottobre 1942 Lubiana Fw 190A
18 ottobre 1942 - 6 gennaio 1943 Wjasma-S d Fw 190A
6 gennaio 1943 - 27 gennaio 1943 Isotscha/Iwan-See Fw 190A
27 gennaio 1943 - marzo 1943 Orel-West Fw 190A
marzo 1943 - maggio 1943 Bryansk Fw 190A
maggio 1943 - 2 agosto 1943 Orel Fw 190A
2 agosto 1943 - agosto 1943 Bryansk Fw 190A
agosto 1943 - ottobre 1943 Poltawa Fw 190A
ottobre 1943 - dicembre 1943 Orscha*** Fw 190A, Bf 109G
dicembre 1943 - 29 marzo 1944 bobruisk Bf 109 G
29 marzo 1944 - 25 giugno 1944 Orscha Bf 109 G
25 giugno 1944 - 26 giugno 1944 Dokudowo Bf 109 G
26 giugno 1944 - 27 giugno 1944 Bojary Bf 109 G
27 giugno 1944 - 1 luglio 1944 Puchowitschi Bf 109 G
1 luglio 1944 - 2 luglio 1944 Pinsk Bf 109 G
2 luglio 1944 - 25 luglio 1944 Krzewica Bf 109 G
25 luglio 1944 - agosto 1944 Okecie Bf 109 G
agosto 1944 - ottobre 1944 Kroszewo Bf 109 G
ottobre 1944 - novembre 1944 Lobellen Bf 109 G
novembre 1944 - novembre 1944 Zichenau Bf 109 G
novembre 1944 - 23 gennaio 1944 Libau Bf 109 G
23 gennaio 1944 - 24 marzo 1945 Danzica-Langfuhr Bf 109 G
24 marzo 1945 - aprile 1945 Br sterort Bf 109 G
aprile 1945 - 23 aprile 1945 Junkertroylhof Bf 109 G

* 3./JG51 a Spira (1 settembre 1939 - 22 settembre 1939) e Eutingen (22 settembre 1939 - 1 novembre 1939)

  • Mag. Ernst-Gunther Burgaller, 1 novembre 1939 - 2 febbraio 1940
  • HPTM Gnther Matthes, 3 febbraio 1940 - 20 febbraio 1941
  • Hptm Josef Fuzo, 20 febbraio 1941 - 11 luglio 1941
  • Hptm Hartmann Grasser, settembre 1941 - 6 giugno 1943
  • Mag Karl Rammelt, 6 giugno 1943 - 23 dicembre 1944
  • Olt Otto Schultz, 24 dicembre 1944 - 12 aprile 1945

Costituita il 16 ottobre 1939 a Furstenfeldbruck con:

Stab II./JG51 nuovo (1 novembre 1939)
4./JG51 da 2./JG71
5./JG51 da Reservestaffel/JG71
6./JG51 da parti di 4. e 5./JG51 (5 novembre 1939)

Il 26 novembre 1942 6./JG51 divenne Stabsstaffel/JG51 e un nuovo 6./JG51 fu formato da 3./JG1. 11./JG26 è stato assorbito allo stesso tempo.

Il 15 agosto 1944 II./JG51 fu riorganizzato:

5./JG51 invariato
6./JG51 invariato
7./JG51 dal vecchio 4./JG51

Il 4° staff, 8./JG51, iniziò a formarsi nel marzo 1945, ma l'intero Gruppe fu sciolto il 12 aprile 1945.

Aeroporti e sedi delle basi aeree
Data Posizione Aerei usati
ottobre 1939 - 28 ottobre 1939 Furstenfeldbruck Bf 109E
28 ottobre 1939 - 1 gennaio 1940 Eutingen Bf 109E
1 gennaio 1940 - 9 febbraio 1940 Friedrichshafen Bf 109E
9 febbraio 1940 - 28 maggio 1940 S dBoblingen Bf 109E
28 maggio 1940 - 1 giugno 1940 Vuoto* Bf 109E
1 giugno 1940 - 9 giugno 1940 Vitry-en-Artois Bf 109E
9 giugno 1940 - 17 giugno 1940 Abbeville Bf 109E
17 giugno 1940 - 22 giugno 1940 Buc Bf 109E
22 giugno 1940 - 7 agosto 1940 Desvres Bf 109E
7 agosto 1940 - 30 agosto 1940 Marchese-West Bf 109E
30 agosto 1940 - 25 settembre 1940 Jever Bf 109E
25 settembre 1940 - 1 ottobre 1940 Aalborg Bf 109E
1 ottobre 1940 - 4 ottobre 1940 stadio Bf 109E
4 ottobre 1940 - 5 ottobre 1940 Vlissingen Bf 109E
5 ottobre 1940 - 7 dicembre 1940 Mardyck Bf 109E
7 dicembre 1940 - 8 dicembre 1940 K ln Bf 109E
8 dicembre 1940 - 14 febbraio 1941 Mannheim-Sandhofen Bf 109E/FA
14 febbraio 1941 - 10 giugno 1941 Mardyck Bf 109F
10 giugno 1941 - giugno 1941 Krefeld Bf 109F
giugno 1941 - 1 luglio 1941 Siedlce Bf 109F
1 luglio 1941 - luglio 1941 Stara Bychow Bf 109F
luglio 1941 - 5 agosto 1941 Smolensk Bf 109F
5 agosto 1941 - 18 settembre 1941 Schatalowka Bf 109F
18 settembre 1941 - ottobre 1941 Konotop Bf 109F
ottobre 1941 - ottobre 1941 Jermolino Bf 109F
ottobre 1941 - novembre 1941 Orel Bf 109F
novembre 1941 - 30 novembre 1941 Bryansk Bf 109F
30 novembre 1941 - 15 dicembre 1941 Kaluga-Ost Bf 109F
15 dic 1941 - 30 dic 1941 Tschaikowka Bf 109F
30 dic 1941 - 17 luglio 1942 Brjansk Bf 109F
17 luglio 1942 - 7 ottobre 1942 Orel Nord** Bf 109F
7 ottobre 1942 - 5 novembre 1942 Jesau Bf 109F, Fw 190A
5 novembre 1942 - 8 novembre 1942 Wiener-Neustadt Bf 109 G
8 novembre 1942 - 10 novembre 1942 Jesi Bf 109 G
10 novembre 1942 - 12 novembre 1942 Bari Bf 109 G
12 novembre 1942 - 14 novembre 1942 Comiso Bf 109 G
14 novembre 1942 - 18 novembre 1942 Biserta Bf 109 G
18 novembre 1942 - 25 novembre 1942 Trapani Bf 109 G
25 novembre 1942 - 29 novembre 1942 Biserta Bf 109 G
29 novembre 1942 - 2 dicembre 1942 El Aouina Bf 109 G
2 dic 1942 - 17 dic 1942 Tunisi
17 dicembre 1942 - 4 gennaio 1943 El Aouina Bf 109 G
4 gennaio 1943 - 11 febbraio 1943 Gabes Bf 109 G
11 febbraio 1943 - febbraio 1943 Trapani Bf 109 G
febbraio 1943 - 8 aprile 1943 La Smala des Souassis Bf 109 G
8 aprile 1943 - 19 aprile 1943 Menzel-Temime Bf 109 G
19 aprile 1943 - maggio 1943 San Pietro Bf 109 G
maggio 1943 - 10 luglio 1943 Casa Zeppera (Sardegna)*** Bf 109 G
10 luglio 1943 - 13 luglio 1943 Trapani Bf 109 G
13 luglio 1943 - luglio 1943 Vito dei Normanni nessuno
luglio 1943 - 18 agosto 1943 Treviso nessuno
18 agosto 1943 - dicembre 1943 Neubiberg Bf 109 G
dicembre 1943 - gennaio 1944 Udine Bf 109 G
gennaio 1944 - marzo 1944 Tuscania Bf 109 G
marzo 1944 - 4 aprile 1944 Nisch Bf 109 G
4 aprile 1944 - 6 aprile 1944 Belgrado-Semlin Bf 109 G
6 aprile 1944 - 17 aprile 1944 Targsorul Bf 109 G
17 aprile 1944 - 23 maggio 1944 Nisch Bf 109 G
23 maggio 1944 - 27 maggio 1944 Zirkle Bf 109 G
27 maggio 1944 - 31 maggio 1944 Nisch Bf 109 G
31 maggio 1944 - 14 giugno 1944 Radomir**** Bf 109 G
14 giugno 1944 - 26 giugno 1944 Sofia-Wrasdebna**** Bf 109 G
26 giugno 1944 - 31 agosto 1944 Pernik/Sofia**** Bf 109 G
31 agosto 1944 - 3 settembre 1944 Franzfeld Bf 109 G
3 settembre 1944 - 10 settembre 1944 Budak Bf 109 G
10 settembre 1944 - 20 settembre 1944 Piskolt Bf 109 G
20 settembre 1944 - ottobre 1944 Berveni Bf 109 G
ottobre 1944 - 1 novembre 1944 Felsoe-Abrany Bf 109 G
1 novembre 1944 - gennaio 1945 Imely Bf 109 G
gennaio 1945 - febbraio 1945 Veszprem Bf 109 G
febbraio 1945 - marzo 1945 Raab Bf 109 G
marzo 1945 - 12 aprile 1945 Fels am Wagram Bf 109 G

* 6./JG51 a Dinant, 26 maggio 1940 - 1 giugno 1940

** Dugino era usato come aeroporto di prua

*** distaccamenti a Cagliari-Monserato e Senorbia

**** II./JG51 era basato in diverse basi intorno a Sofia in questo momento, eccetto 5./JG51 che era basato ad Atene-Kalamaki (31 maggio 1944 - 27 giugno 1944), a Gaddura (27 giugno 1944 - 5 luglio 1944) e a Kastelli/Creta (5 luglio 1944 - agosto 1944). Anche un piccolo distaccamento di 5./JG51 era basato a Scutari/Albania (10 giugno 1944 - 14 giugno 1944).

  • Hptm Hannes Trautloft, 4 luglio 1940 - 24 agosto 1940
  • HPtm Walter Oesau, 25 agosto 1940 - 10 novembre 1940
  • Hptm Richard Leppla, 11 novembre 1940 - 2 agosto 1942
  • Oblt Herbert Wehnelt (recitazione), 3 agosto 1942 - 24 settembre 1942
  • Hptm Karl Heinz Schnell, 24 settembre 1942 - 22 giugno 1943
  • Hptm Fritz Losigkeit, 26 giugno 1943 - 30 aprile 1944
  • Hptm Diethelm von Eichel-Streiber, 1 maggio 1944 - 24 agosto 1944
  • Hptm Joachim Brendel, 1 settembre 1944 - 8 maggio 1945

Costituito il 4 luglio 1940 a St. Omer da I./JG20 con:

Stab III./JG51 da Stab I./JG20
7./JG51 da 1./JG20
8./JG51 da 2./JG20
9./JG51 da 3./JG20

Il 25 giugno 1944 7./JG51 si trasferì in Germania, dove si unì a II./JG1, e il 15 agosto 1944 divenne 8./JG1.

Il 15 agosto 1944 il III./JG51 fu riorganizzato:

9./JG51 invariato
10./JG51 dal vecchio 8./JG51
11./JG51 costituita il 15 gennaio 1945 a Danzica-Langfuhr
12./JG51 nuovo

12./JG51 fu sciolto il 24 aprile 1945.

Aeroporti e sedi delle basi aeree
Data Posizione Aerei usati
4 luglio 1940 - 27 novembre 1940 St. Omer-Nord* Bf 109E
27 novembre 1940 - 7 dicembre 1940 Peuplingues Bf 109E
7 dicembre 1940 - 14 febbraio 1941 Mannheim-Sandhofen Bf 109E/FA
14 febbraio 1941 - 26 maggio 1941 St. Omer-Wizernes Bf 109F
26 maggio 1941 - giugno 1941 K ln Bf 109F
giugno 1941 - 1 luglio 1941 Halaszi Bf 109F
1 luglio 1941 - luglio 1941 Stara Bychow Bf 109F
luglio 1941 - 5 agosto 1941 Smolensk Bf 109F
5 agosto 1941 - 18 settembre 1941 Schatalowka Bf 109F
18 settembre 1941 - ottobre 1941 Konotop Bf 109F
ottobre 1941 - 6 dicembre 1941 Jermolino Bf 109F
6 dicembre 1941 - 17 dicembre 1941 Terme-Lykschina Bf 109F
17 dicembre 1941 - 22 dicembre 1941 Juchnow-S d Bf 109F
22 dicembre 1941 - 5 aprile 1942 Dugino Bf 109F
5 aprile 1942 - 4 maggio 1942 Smolensk Bf 109F
4 maggio 1942 - 12 novembre 1942 Dugino Bf 109F
12 novembre 1942 - 17 dicembre 1942 Jesau Bf 109F, Fw 190A
17 dicembre 1942 - 27 gennaio 1943 Dugino Fw 190A
27 gennaio 1942 - febbraio 1943 Orel Fw 190A
febbraio 1943 - marzo 1943 Dugino Fw 190A
marzo 1943 - maggio 1943 Krasnowardeisk Fw 190A, Bf 109G
maggio 1943 - 15 luglio 1943 Orel Bf 109 G
15 luglio 1943 - 30 agosto 1943 Briansk Bf 109 G
30 agosto 1943 - ottobre 1943 Poltawa Bf 109 G
ottobre 1943 - gennaio 1944 Orscha Bf 109 G
gennaio 1944 - 26 febbraio 1944 Polozk Bf 109 G
26 febbraio 1944 - 3 marzo 1944 bobruisk Bf 109 G
3 marzo 1944 - 18 marzo 1944 Orscha Bf 109 G
18 marzo 1944 - 27 marzo 1944 Baranowitschi Bf 109 G
27 marzo 1944 - 21 giugno 1944 Terespol Bf 109 G
21 giugno 1944 - 27 giugno 1944 bobruisk Bf 109 G
27 giugno 1944 - 30 giugno 1944 Matschlitsche Bf 109 G
30 giugno 1944 - 2 luglio 1944 Minsk-S d Bf 109 G
2 luglio 1944 - 8 luglio 1944 Pinsk Bf 109 G
8 luglio 1944 - 15 luglio 1944 Kowno Bf 109 G
15 luglio 1944 - 21 luglio 1944 Cuniow Bf 109 G
21 luglio 1944 - agosto 1944 Dubowo Bf 109 G
agosto 1944 - 20 agosto 1944 Tilsit-Ost Bf 109 G
20 agosto 1944 - ottobre 1944 Essern Bf 109 G
ottobre 1944 - 1 novembre 1944 H ttenfelde Bf 109 G
1 novembre 1944 - gennaio 1945 Interburg Bf 109 G
gennaio 1945 - aprile 1945 Pillau-Neutief Bf 109 G
aprile 1945 - maggio 1945 Br sterort Bf 109 G

* 9./JG51 a Denain, 2 ottobre 1940 - 7 ottobre 1940

  • Hptm Johannes Janke, 21 novembre 1940 - 18 febbraio 1941
  • Olt Hans-Karl Keitel, 20 febbraio 1941 - 26 febbraio 1941
  • Mag Friedrich Beckh, 1 marzo 1941 - 19 luglio 1941
  • Hptm Karl-Gottfried Nordmann, 20 luglio 1941 - 9 aprile 1942
  • Hptm Hans Knauth, 10 aprile 1942 - 28 febbraio 1943
  • Mag Rudolf Resch, 1 marzo 1943 - 11 luglio 1943
  • Magg Hans Ekkehard Bob, 1 agosto 1943 - 8 maggio 1944
  • Maj Heinz Lange, 9 maggio 1944 - 11 aprile 1945
  • Olt G nther Josten, 12 aprile 1945 - 28 aprile 1945
  • Maj Heinz Lange, 29 aprile 1945 - 8 maggio 1945

Costituita il 21 novembre 1940 a Marchesa da I./JG77 con:

Stab IV./JG51 da Stab I./JG77
10./JG51 da 1./JG77
11./JG51 da 2./JG77
12./JG51 da 3./JG77

Il 25 giugno 1944 12./JG51 si trasferì in Germania, dove si unì a I./JG302 e il 15 agosto 1944 divenne 4./JG302.

Il 15 agosto 1944 IV./JG51 fu riorganizzato:

13./JG51 dal vecchio 10./JG51
14./JG51 dal vecchio 11./JG51
15./JG51 costituita il 1 novembre 1944 a Modlin

Il 4° staff, 16./JG51, non fu mai formato.

Aeroporti e sedi delle basi aeree
Data Posizione Aerei usati
21 novembre 1940 - 7 dicembre 1940 Guisa Bf 109E
7 dicembre 1940 - 9 febbraio 1941 Mannheim-Sandhofen Bf 109E/FA
6 febbraio 1941 - 16 aprile 1941 Le Touquet Bf 109F
16 aprile 1941 - 7 giugno 1941 Marchese-West Bf 109F
7 giugno 1941 - giugno 1941 Dortmund Bf 109F
giugno 1941 - 1 luglio 1941 Krzewica Bf 109F
1 luglio 1941 - luglio 1941 Staryj Bychow Bf 109F
luglio 1941 - 5 agosto 1941 Smolensk Bf 109F
5 agosto 1941 - 18 settembre 1941 Schatalowka Bf 109F
18 settembre 1941 - ottobre 1941 Konotop Bf 109F
ottobre 1941 - 17 dicembre 1941 Jermolino Bf 109F
17 dicembre 1941 - marzo 1942 Juchnow-Nord Bf 109F
marzo 1942 - 20 maggio 1942 Wjasma-Gradina Bf 109F
20 maggio 1942 - 6 giugno 1942 Dugino Bf 109F
6 giugno 1942 - 20 giugno 1942 Orel Bf 109F
20 giugno 1942 - 6 luglio 1942 Mamonowo/Ossinowka Bf 109F
6 luglio 1942 - 30 luglio 1942 Seschtschinskaja Bf 109F
30 luglio 1942 - 27 settembre 1942 Dugino Bf 109F
27 settembre 1942 - 6 ottobre 1942 Staraja Russa Bf 109F
6 ottobre 1942 - 9 gennaio 1943 Witebsk Bf 109F, Fw 190A
9 gennaio 1943 - 3 febbraio 1943 Isotscha/Iwan-See Bf 109F, Fw 190A
Febbraio 1943 - Febbraio 1943 Jesau Bf 109G, Fw 190A
febbraio 1943 - 2 agosto 1943 Orel Fw 190A, Bf 109G
2 agosto 1943 - agosto 1943 Bryansk Bf 109 G
agosto 1943 - ottobre 1943 Poltawa Bf 109 G
ottobre 1943 - dicembre 1943 Orscha Bf 109 G
dicembre 1943 - gennaio 1944 Shitomir Bf 109 G
gennaio 1944 - 28 febbraio 1944 Uman Bf 109 G
28 febbraio 1944 - 1 aprile 1944 Orscha Bf 109 G
1 aprile 1944 - 12 giugno 1944 Lisiatycze Bf 109 G
12 giugno 1944 - 22 giugno 1944 Stanislau Bf 109 G
22 giugno 1944 - 27 giugno 1944 Mogilev Bf 109 G
27 giugno 1944 - 29 giugno 1944 Shodino Bf 109 G
29 giugno 1944 - 1 luglio 1944 Minsk-S d Bf 109 G
1 luglio 1944 - 3 luglio 1944 Chotzow Bf 109 G
3 luglio 1944 - 9 luglio 1944 Lida Bf 109 G
9 luglio 1944 - 11 luglio 1944 Dubno Bf 109 G
11 luglio 1944 - 15 luglio 1944 Lublino Bf 109 G
15 luglio 1944 - 20 luglio 1944 Cuniow Bf 109 G
20 luglio 1944 - 21 luglio 1944 Starzawa Bf 109 G
21 luglio 1944 - 23 luglio 1944 Jasionka Bf 109 G
23 luglio 1944 - agosto 1944 Mielec Bf 109 G
agosto 1944 - 23 gennaio 1945 Modlin Bf 109 G
23 gennaio 1945 - 20 marzo 1945 Danzica-Langfuhr Bf 109 G
20 marzo 1945 - aprile 1945 Anklam Bf 109 G
aprile 1945 - 15 aprile 1945 Garz/Usato Fw 190A/D
15 aprile 1945 - maggio 1945 Eggersdorf Fw 190A/D

Formata nell'ottobre 1940 a Cazaux come Erg.Sta./JG51. Il 5 marzo 1941 è passato a Erg.Gruppe con 2 staff:

Pugnalata dell'Erg nzungsgruppe/JG51 nuovo
1. Einsatzstaffel/JG51 nuovo
2. Ausbildungsstaffel/JG51 da Erg.Sta./JG51

Stab di Erg nzungsgruppe/JG51 divenne Stab/EJGr.Ost
1. Einsatzstaffel/JG51 è diventato 12./JG1
2. Ausbildungsstaffel/JG51 è diventato 1./EJGr.Ost

Aeroporti e sedi delle basi aeree
Data Posizione Aerei usati
ottobre 1940 - giugno 1941 Cazaux* Bf 109E
giugno 1941 - agosto 1941 Neukuhren* Bf 109E
agosto 1941 - gennaio 1942 Posen-Bednary* Bf 109E
gennaio 1942 - febbraio 1942 Cracovia* Bf 109E/FA

* 1. Staffel ad Abbeville (1 marzo 1941 - maggio 1941), Zerbst (maggio 1941 - agosto 1941), D sseldorf-Lohausen (settembre 1941 - ottobre 1941), Vannes-Meucon (ottobre 1941 - gennaio 1942) e Brest ( gennaio 1942 - 27 gennaio 1942).

* 2. Staffel a Cazaux (1 marzo 1941 - 8 aprile 1941), Posen-Bednary (9 aprile 1941 - 10 luglio 1941), Neumónster (11 luglio 1941 - 21 luglio 1941), D sseldorf-Lohausen (22 luglio 1941 - 30 ottobre 1941), La Rochelle (30 ottobre 1941 - dicembre 1941) e Krakau (dicembre 1941 - 24 febbraio 1942).

2./Esquadron 15(span)./JG51 3./Esquadron 15(span)./JG51 4./Esquadron 15(span)./JG51

  • Mag Julio Salvador Diaz-Benjumea, giugno 1942 - dicembre 1942
  • Mag Carlos Ferrandiz-Arjonilla, dicembre 1942 - ?

Formata il 21 giugno 1942 a Orel dal 15. (Spagna)/JG27. Sciolto il 28 febbraio 1944.

Aeroporti e sedi delle basi aeree
Data Posizione Aerei usati
21 giugno 1942 - giugno 1943 Orel Bf 109E/FA
giugno 1943 - 5 luglio 1943 Tolosa Fw 190A
5 luglio 1943 - (?) dicembre 1943 Seschtschinskaja Fw 190A
dicembre 1943 - 26 marzo 1944 bobruisk Fw 190A
26 marzo 1944 - 24 aprile 1944 Madrid Fw 190A

Formata il 1 luglio 1942 a Deblin-Irena (nota anche come 13.(Pz)/JG51). Il 18 ottobre 1943 rinominò 14.(Pz.)/SG9.

  • Flugzeugbestand und Bewegungsmeldungen, Stab/JG51
  • Flugzeugbestand und Bewegungsmeldungen, I./JG51
  • Flugzeugbestand und Bewegungsmeldungen, II./JG51
  • Flugzeugbestand und Bewegungsmeldungen, III./JG51
  • Flugzeugbestand und Bewegungsmeldungen, IV./JG51
  • Flugzeugbestand e Bewegungsmeldungen, 15./JG51
  • Flugzeugbestand und Bewegungsmeldungen, Pz.Jg.Sta./JG51
  • http://www.ww2.dk/
  • http://en.wikipedia.org/wiki/Luftwaffe_units_before_the_1939_invasion_of_Poland
  • http://www.feldgrau.com/luft.html
  • http://www.lexikon-der-wehrmacht.de/
  • Bundesarchiv-Milit rarchiv, Friburgo.
  • Feldpost bersicht, RH 3/18 - 129. È stato pubblicato anche da N. Kannapin in 3 volumi.
  • Schematische Kriegsgliederung, RH 2. È stato anche pubblicato in Geheime Tagesberichte der OKW di Kurt Mehner, 12 voll. Esiste per intero, per il periodo 8 giugno 1940 - 31 dicembre 1943, e in parte per il 15 aprile 1944 - 7 maggio 1945
  • Flugzeugunf lle und Verluste bei den fliegenden Verbanden, RL 2 III/184, 752 - 767, 1170 - 1198. Manca l'anno 1944, ma può essere estratto da RL 2 III/852 (summarischen Verlustmeldungen).
  • Flugzeugunf lle und Verluste bei Schulen und Sonstige Verbanden, RL 2 III/769 - 784
  • Flugzeugbestand und bewegungsmeldungen, RL 2 III/874 - 882. Copre solo i mesi da marzo 1942 a dicembre 1944. Il resto manca.
  • Storkemeldungen der Fliegenden Verbande, RL 2 III/1732 - 1765
  • bersicht ber Soll, Istbestand, Einsatzbereitschaft, Verluste und Reserven der Fliegenden Verbande, RL 2 III/700 - 734
  • Flak bersicht novembre 1943 - dicembre 1944, RL 2 III/1119 - 1122
  • Kriegstageb cher
  • Agenzia di ricerca storica USAF, Maxwell AFB, Alabama
  • K1028F - Fronte orientale 1942, incl. KTB Fliegerf hrer S d (febbraio 1942 - agosto 1942), estratti dai diari di Richthofen e Fiebig, resoconti mensili delle forze per l'intero fronte orientale, riassunto di 60 pagine di 1. Operazioni Luftwaffen-Flotilla (traghetti Siebel) sul mare di Ladoga
  • K1028G - Fronte orientale 1943, principalmente VIII. Operazioni Fliegerkorps
  • K1028Y & K1028X - KTB I. Jagdkorps (settembre 1943 - maggio 1944) e KTB 5. Jagddivision (giugno 1944).
  • A1128 - Ordine di battaglia tedesco - Statistiche al trimestre 1938-45 (parti dell'indagine sui bombardamenti strategici dell'USAF)
  • Junkers Ju 87: Dal 1936 al 1945 di Herbert Leonard Copertina flessibile
  • Messerschmitt Me 110: il bimotore di Messerchmitt Bf 110, Me 210 e 410 da Dominique Breffort Perfect Paperback
  • Focke-Wulf Fw 190: dal 1939 al 1945 (aerei e piloti) da Dominique Breffort Copertina flessibile
  • Messerschmitt Me 109, vol. 1: Dal 1936 al 1942 (Aerei e piloti) di Anis ElBied Brossura

Se ti piace il nostro sito, aggiungi un mi piace su facebook

Asisbiz è attivo da luglio 2006 questa sezione è stata aggiornata il 5 maggio 2020



Le seguenti fonti sono state utilizzate in questa sezione e sono elencate qui in modo che non debbano essere elencate più volte. Le fonti utilizzate specificamente per una particolare unità sono elencate con le informazioni di quell'unità:

Sito Web del Museo del quartiermastro dell'esercito degli Stati Uniti:

Mr. Mark Boland


Gruppi Quartiermastro

21° Gruppo Quartiermastro * - Myitkyina

45° Gruppo Quartiermastro * - Ledo

Il 1 dicembre 1943, il 45º Reggimento QM fu sciolto e le unità furono ridisegnate. Il 45th Quartermaster Truck Regiment divenne il 45th Quartermaster Group con il 1st Battalion ridisegnato il quartier generale e il distaccamento del quartier generale, il 45th Quartermaster Battalion, Mobile e il 2nd Battalion divenne il 68th Quartermaster Battalion, Mobile. Anche le società dalla A alla M sono state ridisegnate in società numerate e hanno seguito linee separate.

468° Gruppo Quartiermastro * - Ledo

472° Gruppo Quartiermastro - Chabua

478° Gruppo Quartiermastro - Cina

517° Gruppo Quartiermastro

* Unità negre


21° Reggimento QM *

  • Costituito il 1 maggio 1936 nell'Esercito regolare come Comando e Comando distaccamento, 21° Reggimento Quartiermastro con 1°, 2° e 3° Battaglione assegnati
  • Ridesignato il 1 aprile 1942 come quartier generale e distaccamento del quartier generale, 21° reggimento camionisti furiere
  • Attivato il 16 aprile 1942 a Fort Benning, Georgia
  • Il 1º dicembre 1943, il 21° Reggimento fu riorganizzato e i suoi tre battaglioni furono ridisegnati come Quartier Generale e Distaccamento Quartier Generale (HHD), 36th Quartermaster Battalion HHD, 39th Quartermaster Battalion e HHD, 108th Quartermaster Battalion. Le compagnie con lettere, dalla E alla H, furono ridesignate rispettivamente dal 3305 al 3308th Quartermaster Truck Companies e assegnate al 39th Quartermaster Battalion.
  • Inattivato il 7 novembre 1945 a Camp Kilmer, New Jersey
  • Convertito e ridisegnato il 1 agosto 1946 come quartier generale e distaccamento del quartier generale, 39th Transportation Corps Truck Battalion
  • Ridesignato l'11 giugno 1954 come quartier generale e compagnia del quartier generale, 39th Transportation Battalion
  • Attivato il 3 agosto 1954 a Camp Gordon, Georgia
  • Riorganizzato e ridisegnato il 25 giugno 1959 come Quartier Generale e Distaccamento Quartier Generale, 39° Battaglione Trasporti
  • Inattivato il 10 marzo 1972 a Fort Lewis, Washington
  • Attivato il 16 febbraio 1986 in Germania

Credito di partecipazione alla campagna:

  • Seconda guerra mondiale: India-Birmania Birmania centrale
  • Vietnam: Controffensiva, Controffensiva di Fase II, Controffensiva di Fase III Tet, Controffensiva di Fase IV, Controffensiva di Fase V, Fase VI Tet 69/Controffensiva Estate-Autunno 1969 Inverno-Primavera 1970 Controffensiva del Santuario Controffensiva, Fase VII Consolidamento I Consolidamento II

Decorazioni:

  • Encomio unità meritoria (esercito) per il VIETNAM 1968-1969
  • Premio dell'unità superiore dell'esercito per il 1987
  • Repubblica del Vietnam Croce di galanteria con palma per VIETNAM 1971

Insegne distintive dell'unità:

Simbolismo: Rosso mattone e giallo dorato sono i colori utilizzati per il trasporto. I premi della campagna dell'organizzazione della seconda guerra mondiale per il servizio nelle aree dell'India-Birmania e della Birmania centrale sono commemorati dalla montagna innevata per il trasporto di rifornimenti su molte strade di montagna insidiose vicino al confine con il Tibet la palma e l'ancora indicano i numerosi corsi d'acqua interni attraversato nel trasporto birmano. Inoltre, la palma e l'ancora insieme all'anello nero, simbolo delle ruote dei mezzi di trasporto a motore, denotano le attività portuali del battaglione nella Repubblica del Vietnam. Il colore verde allude anche al servizio in Vietnam.

Stemma:

Cresta: Su una ghirlanda dei colori, Or e Gules (rosso mattone), una montagna Azzurra sormontata da Argent sormontata da un'ancora sinistra o sinistra, deturpata da una palma giustamente piegata.

Motto: TI PORTIAMO NOI.

Scudo: Rosso mattone e giallo dorato sono i colori del Corpo dei Trasporti. L'ancora rappresenta le vie navigabili interne della Birmania e il servizio portuale del tour del Vietnam dell'unità. L'elefante allude al servizio della seconda guerra mondiale quando gli elefanti venivano ampiamente utilizzati per aiutare a caricare camion e aerei nel teatro Burma-India. Le ruote del camion sono il simbolo del trasporto.

Cresta: Buff e blu sono i colori del Quartermaster Corps da cui discende il 39th Transportation Battalion. La montagna blu oltremare si riferisce al terreno della Birmania. La palma si riferisce al servizio in Vietnam e l'ancora è un simbolo tradizionale della missione di carico e scarico del Corpo dei Trasporti nei porti di sbarco.

Sfondo: Lo stemma è stato approvato il 4 settembre 1992.


36° Battaglione QM (Cellulare) * (ex 1st BN, 21st QM Reg) (Vedi CBI Unit Histories)

L'unità madre del 36th Transportation Battalion (Truck) era il 1st Battalion del 21st Quartermaster Regiment (Truck-Corps). Fu costituito nell'esercito regolare il 1 maggio 1936 e rinominato l'8 gennaio 1940 come 21º Reggimento quartiermastro (camion).

Il 1º battaglione del 21º reggimento quartiermastro (camion) fu attivato a Fort Benning, in Georgia, il 15 gennaio 1942.

Il 36° battaglione quartiermastro, Mobile, rimase nel teatro CBI fino all'agosto del 1945, per un totale di 29 mesi, la maggior parte dei quali trascorsi nelle giungle della Birmania centrale, in particolare intorno a Myitkyina sul fiume Tirap. A quel tempo, aveva sotto il suo comando per vari periodi, le 3301st, 3302nd, 3303d, 3304th, 3312th, 3502nd, 4390th e 373d Quartermaster Truck Company, la 4276th Service Company, la 4294th Railhead Company e i due distaccamenti (HQ e medico) . Fu temporaneamente aggregato al 45th Quartermaster Group dal novembre 1944 al marzo 1945 e al 468th Quartermaster Group dal 9 aprile all'11 giugno 1945.

Decimo lignaggio della compagnia di trasporti

  • Costituita il 1 maggio 1936 nell'esercito regolare come Compagnia A, 1° Battaglione, 21° Reggimento Quartiermastro
  • Attivato il 15 gennaio 1942 a Fort Benning, Georgia
  • Riorganizzato e ridesignato il 16 giugno 1942 come Compagnia A, 1 ° Battaglione, 21 ° Reggimento camionisti quartiermastro
  • Riorganizzata e ridesignata il 1 dicembre 1943 come 3301st Quartermaster Truck Company
  • Inattivato il 7 novembre 1945 a Camp Kilmer, New Jersey
  • Convertito e ridesignato il 1 agosto 1946 come 3301st Transportation Corps Truck Company
  • Ridesignato il 24 febbraio 1947 come 10th Transportation Corps Truck Company
  • Attivato il 21 aprile 1947 a Fort Richardson, Alaska
  • Riorganizzata e ridisegnata il 12 maggio 1947 come 10th Transportation Truck Company
  • Inattivato il 23 agosto 1948 a Fort Richardson, Alaska
  • Ridesignata il 20 novembre 1950 come decima compagnia di trasporti pesanti
  • Attivato il 22 dicembre 1950 a Fort Eustis, Virginia
  • Riorganizzata e ridesignata il 1 ottobre 1953 come decima compagnia di trasporti
  • Inattivato il 15 settembre 1994 a Fort Jackson, South Carolina
  • Attivato il 16 ottobre 2006 all'Hunter Army Airfield, Georgia

Credito di partecipazione alla campagna:

  • Seconda guerra mondiale: India-Birmania Birmania centrale
  • Vietnam: Controffensiva della difesa Controffensiva, Controffensiva di Fase II, Controffensiva di Fase III Tet, Controffensiva di Fase IV, Controffensiva di Fase V, Controffensiva di Fase VI Tet 69/Controffensiva Estate-Autunno 1969 Inverno-Primavera 1970 Controffensiva del Santuario, Fase VII Consolidamento I Consolidamento II
  • Asia sudoccidentale: Difesa dell'Arabia Saudita Liberazione e difesa del cessate il fuoco del Kuwait

Decorazioni:

  • Encomio unità meritoria (esercito) per il VIETNAM 1965-1966
  • Encomio unità meritoria (esercito) per il VIETNAM 1968-1969
  • Encomio unità meritoria (esercito) per il VIETNAM 1969


39° Battaglione QM (mobile)* (ex 2nd BN, 21st QM Reg) (Vedi CBI Unit Histories)

    Costituito il 1 maggio 1936 nell'esercito regolare come Comando e Distaccamento Comando, 2° Battaglione, 21° Reggimento Quartiermastro

Credito di partecipazione alla campagna:

Decorazioni:

Informazioni su lignaggio e onori al 12 febbraio 2008


3305 QM Truck Co.* (ex società E, 21st QM Reg) - Ledo


108º Battaglione QM (mobile)* (ex 3d BN, 21° QM Reg)

Il 1º dicembre 1943, il 21° Reggimento fu riorganizzato e i suoi tre battaglioni furono ridisegnati come Quartier Generale e Distaccamento Quartier Generale (HHD), 36th Quartermaster Battalion HHD, 39th Quartermaster Battalion e HHD, 108th Quartermaster Battalion. Le compagnie con lettere originali del 2° battaglione, dalla E alla H, furono ridesignate rispettivamente dal 3305 al 3308th Quartermaster Truck Companies e assegnate al 39th Quartermaster Battalion. Da quel momento in poi le compagnie ei battaglioni avrebbero seguito linee separate.

3309 QM Truck Co.* (ex Company I, 21st QM Reg) - Myitkyina
3310 QM Truck Co.* (ex società K, 21st QM Reg) - Myitkyina
3311 QM Truck Co.* (ex società L, 21st QM Reg) - Myitkyina

45° Reggimento Autocarri QM* (Vedi CBI Cronologia Unità)


45 ° CSG

Il 45th Corps Support Group (Forward) si prepara per la distribuzione in tutto il mondo e, quando diretto, fornisce supporto al combattimento e supporto al servizio di combattimento per le operazioni militari.

Il 45th Corps Support Group (Forward) fu originariamente costituito il 1 maggio 1936, nell'esercito regolare come 45th Quartermaster Regiment (Truck).

Fu inizialmente attivato il 9 maggio 1942, nel sottoporto di imbarco di Oakland, in California, come 45th Quartermaster Truck Regiment.

Elementi del reggimento si separarono il 1 dicembre 1943 e ricevettero nuove destinazioni. Il quartier generale e il distaccamento del quartier generale sono diventati HHD, 45th Quartermaster Group.

Il quartier generale e il distaccamento del quartier generale, il 1o, il secondo e il terzo battaglione sono diventati rispettivamente quartier generale e distaccamento del quartier generale, 45esimo, 68esimo e 120esimo battaglione di quartiermastro (mobile). Le società dalla A alla M sono state ridisegnate come 3461a attraverso 3472d Quartermaster Truck Companies. Il quartier generale e il distaccamento del quartier generale, 45th Quartermaster Group, poi disattivato a Camp Kilmer, New Jersey, il 26 novembre 1945.

Il 30 marzo 1966, il Gruppo è stato designato come Headquarters and Headquarters Company, 45th Support Group. L'attivazione seguì il 4 maggio 1966 a Fort Lee, in Virginia. Il Gruppo è stato disattivato il 15 dicembre 1970, a Fort Lewis, Washington. Il 15 settembre 1972, il 45th Support Group ha visto la sua ultima attivazione a Fort Shafter, nelle Hawaii.

Nell'agosto 1986, il 45th Support Group è stato riorganizzato per includere il comando e il controllo del 7th Maintenance Battalion, il 124th Transportation Battalion, l'84th Engineer Battalion (Combat) (Heavy), il 29th Engineer Battalion (Topographic) e il 125th Finance Battalion .

Il 16 ottobre 1993, il 45th Support Group è stato ridisegnato come 45th Corps Support Group (Avanti), il 7th Maintenance Battalion è stato ridisegnato come 17th Corps Support Battalion e il 124th Transportation Battalion è stato ridisegnato come 524th Corps Support Battalion.
(* unità negra)


45º Battaglione QM (mobile)* (ex 1st BN, 45th QM Reg) (Vedi CBI Unit Histories)

Il 1 dicembre 1943, il 45º Reggimento QM fu sciolto e le unità furono ridisegnate. Il 45th Quartermaster Truck Regiment divenne il 45th Quartermaster Group con il 1st Battalion ridisegnato il quartier generale e il distaccamento del quartier generale, il 45th Quartermaster Battalion, Mobile e il 2nd Battalion divenne il 68th Quartermaster Battalion, Mobile. Anche le società dalla A alla M sono state ridisegnate in società numerate e hanno seguito linee separate.


68° Battaglione QM (mobile)* (ex 2nd BN, 45th QM Reg) (Vedi CBI Unit Histories)

Il 68° Battaglione di supporto del Corpo fu costituito il 1 maggio 1936, nell'esercito regolare come Quartier Generale, 2° Battaglione, 45° Reggimento Quartiermastro. Il 1º aprile 1942 fu rinominato Quartier Generale, 2º Battaglione, 45º Reggimento Furgoni Furgoni.

Il 1° dicembre 1943, il 45º Reggimento Autocarri QM fu smembrato e le unità furono ridisegnate. Il 45° Reggimento QM divenne il 45° Gruppo Quartiermastro e il 2° Battaglione divenne Quartier Generale e Distaccamento Quartier Generale, 68° Battaglione Quartiermastro, Mobile. Le società con lettere furono anche ridisegnate in società numerate e seguirono lignaggi separati.


120° Battaglione QM (mobile)* (ex 3d BN, 45th QM Reg) (Vedi CBI Unit Histories)

Il 1 dicembre 1943, il 45º Reggimento QM fu sciolto e le unità furono ridisegnate. Il 45th Quartermaster Truck Regiment divenne il 45th Quartermaster Group con il 1st Battalion ridisegnato il quartier generale e il distaccamento del quartier generale, il 45th Quartermaster Battalion, Mobile e il 2nd Battalion divenne il 68th Quartermaster Battalion, Mobile. Anche le società dalla A alla M sono state ridisegnate in società numerate e hanno seguito linee separate.

3469 QM Truck Co.* (ex Company I, 45th QM Reg) - Ledo
3470 QM Truck Co.* (ex società K, 45th QM Reg) - Ledo
3471 QM Truck Co.* (ex Società L, 45th QM Reg) - Ledo
3472 QM Truck Co.* (ex Società M, 45th QM Reg) - Ledo

  • Costituita il 1 maggio 1936 nell'esercito regolare come Compagnia M, 3° Battaglione, 45º Reggimento Quartiermastro
  • Ridesignato il 1 aprile 1942 come Compagnia M, 3d Battaglione, 45th Quartermaster Truck Regiment
  • Attivato il 9 maggio 1942 a Oakland, California
  • Riorganizzata e ridesignata il 1 dicembre 1943 come 3472d Quartermaster Truck Company
  • Inattivato il 26 novembre 1945 a Camp Kilmer, New Jersey
  • Convertito e ridesignato il 1 agosto 1946 come 3472d Transportation Corps Truck Company
  • Ridesignato il 6 marzo 1947 come 62d Transportation Corps Truck Company
  • Attivato il 14 aprile 1947 a Fort Eustis, Virginia
  • Ridesignato il 7 luglio 1947 come 62d Transportation Truck Company
  • Riorganizzata e ridesignata il 3 giugno 1949 come 62d Transportation Heavy Truck Company
  • Riorganizzata e ridesignata il 1 ottobre 1953 come 62d Transportation Company
  • Inattivato il 15 aprile 1993 a Fort Bliss, Texas
  • Attivato il 16 settembre 2006 a Fort Richardson, Alaska

Credito di partecipazione alla campagna:

  • Seconda guerra mondiale: India-Birmania Birmania centrale
  • Vietnam: Controffensiva della difesa Controffensiva, Controffensiva di Fase II, Controffensiva di Fase III Tet, Controffensiva di Fase IV, Controffensiva di Fase V, Fase VI Tet 69/Controffensiva Estate-Autunno 1969 Inverno-Primavera 1970 Controffensiva del Santuario Controffensiva, Fase VII Consolidamento I Consolidamento II Cessazione Fuoco
  • Asia sudoccidentale: Difesa dell'Arabia Saudita Liberazione e difesa del cessate il fuoco del Kuwait

Decorazioni:

  • Encomio unità meritoria (esercito) per il VIETNAM 1965-1966
  • Encomio unità meritoria (esercito) per il VIETNAM 1968-1969
  • Encomio unità meritoria (esercito) per il VIETNAM 1969
  • Encomio unità meritoria (Esercito) per l'ASIA SUD-OVEST 1990-1991
  • Repubblica del Vietnam Croce di galanteria con palma per VIETNAM 1971

253d QM Reggimento


468º Reggimento QM


78° Battaglione QM (mobile)*

Ledo (entro il 30 set 45)
(* unità negra)


159° Battaglione QM (mobile) (ex 3d BN, 468th QM Truck Reg)

Encomio unità meritoria: 1 gennaio-30 giugno 44, GO 44, Hq SOS IBT, dtd 25 feb 45 1 lug-31 dic 44, GO 93, Hq SOS IBT, dtd 9 maggio 45.

3312° QM Truck Co.* (ex Società I, 468° QM Reg) - Myitkyina
3502° QM Truck Co.* (ex società K, 468° QM Reg) - Ledo
3504th QM Truck Co.* (ex società L, 468th QM Reg) - Ledo
4048th QM Truck Co.* (ex società M, 468th QM Reg) - Ledo

472° Reggimento Camion QM (Vedi CBI Cronologia Unità)

  • Attivato a Camp Sutton, NC, febbraio 1943
  • Ridesignato 472° Gruppo QM entro settembre 1945



472° Battaglione QM (mobile)

  • Costituita il 10 marzo 1922 nelle Riserve Organizzate come società di trasporto automobilistico n. 593
  • Organizzato nel novembre 1922 a New York, New York
  • Ridesignato il 23 marzo 1925 come 593d Motor Transport Company
  • Riorganizzata e rinominata il 1 luglio 1936 come Compagnia I, 3° Battaglione, 472° Reggimento Quartiermastro
  • Ridesignato il 1 aprile 1942 come Compagnia I, 3d Battaglione, 472d Reggimento camionisti quartiermastro
  • Ordinato al servizio militare attivo il 15 febbraio 1943 a Camp Sutton, North Carolina
  • Riorganizzata e ridesignata il 1 dicembre 1943 come 3729th Quartermaster Truck Company
  • Inattivato il 19 dicembre 1945 a Camp Kilmer, New Jersey
  • Convertito e ridesignato 1 agosto 1946 come 3729th Transportation Corps Truck Company
  • Ridesignato il 19 maggio 1947 come 319th Transportation Truck Company
  • Attivato il 1 giugno 1947 ad Albany, Georgia
  • (Le Riserve Organizzate ridisegnate il 25 marzo 1948 come Corpo delle Riserve Organizzate ridisegnato il 9 luglio 1952 come Riserva dell'Esercito)
  • Inattivato il 1 aprile 1950 ad Albany, Georgia
  • Attivato il 1 gennaio 1951 a Savannah, Georgia
  • Inattivato il 1 febbraio 1952 a Savannah, Georgia
  • Ridesignata il 18 luglio 1955 come 319a compagnia di trasporti
  • Attivato il 29 luglio 1955 a Macon, Georgia
  • La posizione è cambiata il 1 febbraio 1957 a Cartersville, Georgia
  • Inattivato il 15 novembre 1957 a Cartersville, Georgia
  • Attivato il 1 giugno 1959 a Fort Valley, Georgia
  • La sede è cambiata il 1 novembre 1959 in Albany, Georgia
  • Ordinato al servizio militare attivo il 15 ottobre 1961 ad Albany, in Georgia, rilasciato dal servizio militare attivo il 12 agosto 1962 e ritornato allo stato di riserva
  • La sede è cambiata il 31 dicembre 1965 ad Augusta, Georgia
  • Ordinato al servizio militare attivo il 13 maggio 1968 ad Augusta, in Georgia, rilasciato dal servizio militare attivo il 19 agosto 1969 e tornato allo stato di riserva
  • Ordinato al servizio militare attivo il 17 novembre 1990 ad Augusta, in Georgia, congedato dal servizio militare attivo il 2 giugno 1991 e tornato allo stato di riserva
  • Elemento ordinato al servizio militare attivo 1 novembre 2002 ad Augusta, Georgia resto della compagnia ordinato al servizio militare attivo 16 gennaio 2003 ad Augusta, Georgia
  • Elemento rilasciato dal servizio militare attivo il 31 ottobre 2003 e ritornato allo stato di riserva Resto della società esonerato dal servizio militare attivo il 15 gennaio 2004 e tornato allo stato di riserva
  • Ordinato al servizio militare attivo il 30 marzo 2010 ad Augusta, in Georgia, rilasciato dal servizio militare attivo il 3 maggio 2011 e tornato allo stato di riserva

Credito di partecipazione alla campagna:

  • Seconda Guerra Mondiale: Teatro Asiatico-Pacifico, Streamer senza iscrizione
  • Vietnam: controffensiva, controffensiva di fase V, fase VI Tet 69/controffensiva estate-autunno 1969
  • Asia sudoccidentale: cessate il fuoco per la liberazione e la difesa del Kuwait
  • Guerra al terrorismo: campagne da definire

Decorazioni:

  • Citazione unità presidenziale (marina), Streamer ricamato IRAQ 2003
  • * Encomio unità meritoria (esercito), Streamer ricamato INDIA GEN-JUN 1944
  • * Encomio unità meritoria (esercito), Streamer ricamato INDIA LUG-DIC 1944
  • Encomio unità meritoria (Esercito), Streamer ricamato VIETNAM 1968-1969
  • Encomio unità meritoria (Esercito), Streamer ricamato ASIA SUD-OVEST 1991

* Encomio unità meritoria: 1 gennaio -30 giugno 44, GO 44, Hq SOS IBT, dtd 25 feb 45 1 lug-31 dic 44, GO 93, Hq SOS IBT, dtd 9 maggio 45.

Informazioni su lignaggio e onori al 13 luglio 2011



I seguenti sono stati assegnati al ?? QM BN, 472° QM Reg. Autocarro:

3724th QM Truck Co. (ex società D, 472nd QM Reg) - Tezpur


Foto per gentile concessione del signor David Krier

3731° QM Truck Co. (ex società L, 472° QM Reg) *
3732° QM Truck Co. (ex società M, 472° QM Reg) *


478° reggimento camion QM (Vedi CBI Cronologia Unità)


88º Battaglione QM (mobile) (ex 2° BN, 478° Reg QM)


Distaccamento Hq & Hq (Capt Harold N. Wood, comandante - anteriore)
Foto per gentile concessione di Mr. James Gavin (secondo da sinistra)
  • Costituita il 1 luglio 1936 nelle Riserve Organizzate come Compagnia B, 1° Battaglione, 478° Reggimento Furgoni Furgoni
  • Ordinato al servizio militare attivo il 25 ottobre 1942 e organizzato a Camp Claiborne, Louisiana
  • Riorganizzata e ridesignata il 1 dicembre 1943 come 3842d Quartermaster Truck Company
  • Inattivato il 3 febbraio 1946 in India
  • Convertito e ridesignato il 1 agosto 1946 come 3842d Transportation Corps Truck Company
  • Ridesignato il 18 marzo 1947 come 497th Transportation Corps Truck Company
  • Attivato il 3 aprile 1947 a Oklahoma City, Oklahoma
  • Ridesignata il 14 ottobre 1947 come 497th Transportation Truck Company
  • (Le Riserve Organizzate ridisegnate il 25 marzo 1948 come Corpo delle Riserve Organizzate ridisegnato il 9 luglio 1952 come Riserva dell'Esercito)
  • Inattivato il 15 marzo 1952 a Oklahoma City, Oklahoma
  • Ridesignata il 1 dicembre 1958 come 497a compagnia di trasporti
  • Attivato il 29 gennaio 1959 a Oklahoma City, Oklahoma
  • Posizione cambiata il 1 aprile 1959 a Tulsa, Oklahoma
  • Inattivato il 25 febbraio 1963 a Tulsa, Oklahoma
  • Ritirato il 7 febbraio 1967 dalla riserva dell'esercito e assegnato all'esercito regolare
  • Attivato il 25 marzo 1967 a Fort Lewis, Washington

Credito di partecipazione alla campagna:

  • Seconda guerra mondiale: India-Birmania Birmania centrale
  • Asia sudoccidentale: Difesa dell'Arabia Saudita Liberazione e difesa del cessate il fuoco del Kuwait
  • Guerra al terrorismo: campagne da definire

Decorazioni:

  • Encomio unità meritoria (Esercito), Streamer ricamato ASIA SUD-OVEST 1990-1991
  • Encomio unità meritoria (esercito), Streamer ricamato IRAQ 2004-2005
  • Army Superior Unit Award, Streamer ricamato 1996-1997

3848th QM Truck Co. - Ledo
3851st QM Truck Co.


5300° plotone di lancio di rifornimenti aerei (Prov)
5301° plotone di lancio di rifornimenti aerei (Prov)
5302° plotone di lancio di rifornimenti aerei (Prov)
5331° plotone di lancio di rifornimenti aerei (Prov)


173d Battaglione QM (mobile)

?? Aziende QM


478° Battaglione QM (mobile)*


516° Reggimento QM


3d BN, 516th QM Reg


Battaglioni Quartiermastro

NOTA: questa sezione elenca i battaglioni i cui incarichi di reggimento sono: NON sopra identificato.

    47° Battaglione QM (Cellulare)* - Calcutta

  • 3649th QM Truck Co.* - Shingbwiyang
  • 3650th QM Truck Co.* - Shingbwiyang
  • 3651st QM Truck Co.* - Shingbwiyang
  • 3652nd QM Truck Co.* - Shingbwiyang


Compagnie del quartiermastro

NOTA: Questa sezione elenca le compagnie i cui incarichi di battaglione sono NON sopra identificato.

1st QM Macelleria
31st QM Pack Troop - North Malir (vedi Army Ground Forces)

33d truppa da soma QM - North Malir (vedi Army Ground Forces)
35th QM Pack Troop - North Malir (vedi Army Ground Forces)
37th QM Pack Troop - North Malir (vedi Army Ground Forces)
49th QM Graves Registrazione Co. #
51st QM Large Drum Manufacturing Co. - Tezgaon

68 ° QM Refrigerazione Co.
111th QM Bakery Co. - Ledo

115th QM Bakery Co. - Dikom

  • Costituita il 14 dicembre 1920 come 43d Division Quartermaster Train e assegnata a Maine, Connecticut, Rhode Island e Vermont
  • Ridesignato 118º Reggimento Quartiermastro 1 maggio 1936
  • Società D Riconosciuta a livello federale il 23 aprile 1937 a Providence, RI
  • Inserito in servizio federale il 24 febbraio 1941
  • La società D ridesignata il 19 febbraio 1942 come 185th Quartermaster Company, Depot Supply disattivata il 22 aprile 1946 in India. (118th Quartermaster Regiment ricostituito il 21 maggio 1946 assegnato, meno tutti gli elementi eccetto la compagnia D, il 2 luglio 1946 alla Guardia Nazionale del Rhode Island come 43d Quartermaster Company)

194th QM Co. (Serv Gp) - Assegnato 25 ASG ago 42
245° QM Truck Co. #
252nd QM Pack Troop - North Malir (vedi Army Ground Forces)

675th QM Base Depot Co. #
698th QM Remount Troop - Ledo (vedi Unità di servizio medico, unità veterinarie)
699th QM Remount Troop - Shillong (vedi Unità di servizio medico, unità veterinarie)
846 QM Co. (camion, Avn) - Assegnato il 25 agosto ASG 42
877th QM Co. - 3d ADG #
Laboratorio di prodotti petroliferi 961st QM - Chittagong (vedi CBI Unit Histories)

Premi: ROK-PUC, 19 settembre 50-31 luglio 52, Dipartimento dell'Ordine generale dell'esercito 33-53 ROK-PUC, 1 agosto 52-30 settembre 53, Dipartimento dell'ordine generale dell'esercito 23-54

Campagne: Secondo inverno coreano, Corea estate-autunno 1952, Terzo inverno coreano, Corea estate-autunno 1953

Per gentile concessione di Mr. John Beemer, Direzione dei Piani, Formazione, Mobilitazione e Sicurezza, Fort Sill, OK:

962° QM Petroleum Products Laboratory - Attivato il 5 agosto 43 a Camp Phillips, KS Budge Budge (vedi CBI Unit Histories)
963d QM Petroleum Products Laboratory - Attivato il 5 agosto 43 a Fort Leonard Wood, MO Karachi (vedi CBI Unit Histories)

Collegato al deposito generale n. 1 della base, teatro India-Birmania a Karachi, India. Successivamente annesso al 380 Air Service Group per razioni, alloggi e amministrazione.

975th QM Supply Co. #
981° QM Co. - Shamshernagar #

1077th QM Co. (Serv Gp, Avn) - 14 ASG

Attivato a Santa Maria AAB, CA 25 marzo 43. Unità tutta cinese. Di stanza a Luliang, in Cina, dal 45 gennaio con distaccamenti che operano su altre basi in Cina. Unità spostata da Chanyi, Cina a Tsingchen, Cina il 45 giugno.

1080° QM Co. (Serv Gp, Avn) - 44 ASG

1081° QM Co. (Serv Gp, Avn) - 54 ASG

Attivato alla base aerea dell'esercito di Greenville, SC il 1 aprile 43. Distaccato dal 54th ASG c. Il 43 novembre è stato spedito a Casa Blana con il 499° Serv. mq. Riunito 54a ASG c. 44 gennaio. Unità di stanza in India e distaccamenti a Sylhet, Fenny e Chittagong, India entro il 44 giugno.

1084th QM Co. (Serv Gp, Avn) - 61 ASG

Attivato il 1 aprile 43 a Santa Maria AAB, CA. Unità a Salua, India entro il 45 settembre. Unità a Dudkhundi, con distaccamenti a Piardoba, Salua e Kalaikunda, in India, entro il 45 ottobre.

Nella foto è il 1084 Q.M. Company, un gruppo di uomini meravigliosi e laboriosi. Ero il capo della sezione dei beni. Gli ufficiali erano il capitano Gallagher, il tenente Bright, il capitano Stock e il tenente Miller.

Ho lasciato Calcutta sulla Marine Wolf nel gennaio 1946 attraverso il Mar Cinese Meridionale attraccato in California l'8 febbraio 1946.


Alcuni degli uomini della 1984a QM Co. - Foto per gentile concessione di Mr. Robert Sarlo

1098th QM Co. (Serv Gp, Avn) - 52 ASG

1100th QM Co. (Serv Gp, Avn) - Chabua, India

Attivato come distaccamento a Morrison Field, West Palm Beach, FL, 41 settembre. È andato oltreoceano in India il 13 marzo 42, in seguito con distaccamenti di rifornimento a Karachi, in India ea Kunming, in Cina. 25 settembre 43, è stato ridisegnato come 114 Quartermaster Company Service Group (Aviation). Ridesignato 1100 Quartermaster Company Service Group (Aviation) 9 maggio 43. Di stanza a Chabua, India dal 43 settembre.

1106th QM Co. (Serv Gp, Avn) - 301 ASG

1116th QM Co. (Serv Gp, Avn) - 329 ASG

1139a QM Co. (Serv Gp, Avn) - 315 ASG

Attivato come Distaccamento 3, Rifornimento della Compagnia del Quartiermastro (Aviazione) c. 1 giugno 41 alla base aerea di Baton Rouge, LA. Redesignated Distachment 3, Quartermaster Company (Aviazione di rifornimento), 1 aprile 42 186 Quartermaster Platoon Service Center (Aviation) 22 aprile 42 186 Quartermaster Company Service Group (Aviation) 14 ago 42 1139 Quartermaster Company Service Group (Aviation) 15 maggio 43. Unità sinistra per servizio all'estero il 21 settembre 42 in Medio Oriente. (Trasferito al CBI, data sconosciuta.) Trasferito da Hsingching a Shanghai, Cina. Ordine di movimento ricevuto il 29 novembre 45 preparativi finali fatti per l'imbarco.

1142nd QM Co. (Serv Gp, Avn) - 305 ASG


Foto per gentile concessione della signora Deborah Wilster Barker, figlia di James Thomas Wilster (fila posteriore, quinta da sinistra)

1147th QM Co. (Serv Gp, Avn) - 25 ASG

1151° QM Co. (Serv Gp, Avn) - 68 ASG

1600th Quartermaster Car Co. - Depot Field (in seguito Harmon Field), Guam

1905th QM Co. (camion, Avn) (a colori) - 301 ASG

1935th QM Co. (camion, Avn) (a colori) - Chabua, India

1940th QM Co. (camion, Avn) (a colori) - Karachi, India

Attivato il 6 marzo 41 Barksdale Field, LA. Servito in Medio Oriente, poi in India. Rinumerato da 752 QM Truck Co per WD AG 320.1 (8-28-42) Lettera, Oggetto: Ridesignazione e riorganizzazione delle compagnie di quartiermastri, camion, con le forze aeree dell'esercito, 12 settembre 1942.

1953d QM Co. (Camion, Avn) - 25 ASG - Kharagpur, India

Rinumerato da 765 QM Truck Co per WD AG 320.1 (8-28-42) Lettera, Oggetto: Ridesignazione e riorganizzazione di compagnie di quartiermastro, camion, con le forze aeree dell'esercito, 12 settembre 1942. Situato a Piardoba, India - 44 giugno. Unità sciolta il 30 giugno 44.

1959th QM Co. (Camion, Avn) - 305 ASG - Ondal, India

Attivato come 771 Quartermaster Company (Truck) il 9 marzo 42 presso la base aerea dell'esercito di Savannah, GA. Rinumerato 19 settembre 42 da 771 QM Truck Co per WD AG 320.1 (8-28-42) Lettera, Oggetto: Ridesignazione e riorganizzazione delle compagnie di quartiermastro, camion, con le forze aeree dell'esercito, 12 settembre 1942. Di stanza a Ondal, India. Unità disattivata il 19 gennaio 46.

1961st QM Co. (camion, Avn) - 301 ASG

773d Quartermaster Company (Truck) attivato il 13 marzo 40 a Key Fld, MS. Assegnato al 301st Serv Gp 15 ago 42. Trasferito a Selfridge Field 15 ottobre 42. Rinumerato da 773 QM Truck Co per WD AG 320.1 (8-28-42) Lettera, Oggetto: Ridesignazione e riorganizzazione delle compagnie di quartiermastro, camion, con l'esercito Air Forces, 12 settembre 1942. Partì per Calcutta, India, il 18 agosto 43. Riassegnato c. 20 set 43. Unità situata vicino a Deoladie, in India.

1980a QM Co. (camion, Avn) - 315 ASG

Costituita il 17 febbraio 42 come 792° QM Co., attivata il 25 febbraio 42 a Gowan Field, Boise, ID ridesignato 8 dicembre 42 1980° QM Truck Co, Avn per WD AG 320.1 (8-28-42) Lettera, Oggetto: Ridesignazione e riorganizzazione di Compagnie del quartiermastro, camion, con le forze aeree dell'esercito, 12 settembre 1942 Lasciato il 21 settembre 42 per il servizio estero in Medio Oriente. Trasferito in India e Cina prima metà del 44. Inattivato il 6 gennaio 46 a Ft Lawton. Ridesignato 1980th Transportation Corps Truck Co 1 Aug 46 ridesignato 251st Transportation Truck Co 19 Apr 48 attivato 29 settembre 48 a Kenton, OH ridesignato 251st Transportation Co 2 Jun 53 spostato il 17 settembre 02 a Saginaw MI.

1989th QM Co. (camion, Avn) - 68 ASG

Attivato come Compagnia "I", 30th Quartermaster Regiment, a Moffett Field, CA 1 luglio 40. Ridesignato 803d Quartermaster Company (Truck) 2 feb 42. Ridesignato 1989th Quartermaster Company Truck (Aviation) 19 set 42. Andato oltremare a Kweilin, Cina 30 44 gennaio, con distaccamenti a Kunming, Yangkai, Chanyi, Tsuyung, Chenekung e Yunnanyi.

1991st QM Co. (camion, Avn) - Kharagpur

Attivato come Compagnia "D", 33 Quartermaster Company (Truck) 10 gennaio 42 a Williams Field, Chandler, AZ. Ridesignato 28 set 42 1991 Quartermaster Company (camion). È andato oltremare alla base aerea di Sale, nel Marocco francese e poi alla base aerea di Altrimenti, a Montesquieu, in Algeria. Unità trasferita da Catania, Sicilia a Foggia, Italia, 43 novembre. Unità trasferita dall'Italia in Corsica, 44 aprile. Trasferita al CBI in data sconosciuta.

1993d QM Co. (camion, Avn) (colorato) - 52 ASG

Rinumerato da 822 QM Truck Co per WD AG 320.1 (8-28-42) Lettera, Oggetto: Ridesignazione e riorganizzazione di compagnie di quartiermastri, camion, con le forze aeree dell'esercito, 12 settembre 1942. Trasferito da Myitkyina, Birmania a Pandaveswar, Madhaiganj zona, India c. autunno 1945. Inattivato il 24 dic.45.

2000th QM Co. (camion, Avn) (colorato) - 305 ASG - Ondal, India

Organizzato come Compagnia "D", 32 Reggimento Quartiermastro a Napier Field, AL 3 dic 41. Ridesignato 828 Quartermaster Company Truck 10 gennaio 42. Rinumerato 19 settembre 42 da 828 QM Truck Co per WD AG 320.1 (8-28-42) Lettera, Oggetto: Ridesignazione e riorganizzazione delle compagnie del quartiermastro, camion, con le forze aeree dell'esercito, 12 settembre 1942. Andato a Ondal, India, arrivando l'8 gennaio 44. Unità disattivata il 14 gennaio 46.

2003d QM Co. (camion, Avn) (colorato) - 52 ASG - Jorhat / Myitkyina

Attivato come Compagnia "G", 32 camion del reggimento quartiermastro a Maxwell Field, AL 15 novembre 41. Rinominato 831 Compagnia quartiermastro (camion) 10 gennaio 42. Rinumerato 19 settembre 42 da 831 QM Truck Co per WD AG 320.1 (8-28-42 ) Lettera, Oggetto: Ridesignazione e riorganizzazione delle compagnie di quartiermastro, camion, con le forze aeree dell'esercito, 12 settembre 1942. È andato oltremare a Jorhat, India 22 settembre 43. Disattivato il 24 dicembre 45.

2010th QM Co. (camion, Avn) (colorato) - Calcutta / Chabua

Attivato come Compagnia "B", 34 Reggimento quartiermastro a Kelly Field, TX 19 maggio 41. Rinominato 838 Compagnia quartiermastro (camion) 10 gennaio 42 Rinumerato 3 novembre 42 da 838 QM Truck Co per WD AG 320.1 (8-28-42) Lettera , Oggetto: Ridesignazione e riorganizzazione delle compagnie di quartiermastri, camion, con le forze aeree dell'esercito, 12 settembre 1942. Andò oltremare a Camp Howrah, India, vicino a Calcutta, il 29 gennaio 44. La compagnia andò da Calcutta a Chabua, India c. marzo 44.

2018th QM Co. (camion, Avn) (colorato) - 25 ASG - Piardoba, India

Rinumerato da 846 QM Truck Co per WD AG 320.1 (8-28-42) Lettera, Oggetto: Ridesignazione e riorganizzazione delle compagnie di quartiermastri, camion, con le forze aeree dell'esercito, 12 settembre 1942. Unità situata a Piardoba, India entro il 44 maggio Unità non operativa dal 45 dicembre.

2033d QM Co. (camion, Avn) (colorato) - 52 ASG

192a compagnia di elicotteri d'assalto

Lo stemma della 192nd Assault Helicopter Company è stato progettato e disegnato dal maggiore Smith, poi dalla compagnia XO e dal maresciallo Tidey. È stato concepito dal maggiore Smith, che ha disegnato il progetto di base desiderato, e poi ha consegnato il lavoro finale al maresciallo Tidey. Lo stemma fu completato e presentato al maggiore Baker, il comandante della compagnia, che lo approvò all'inizio di settembre del 1967.

Tutti i principali elementi dello stemma sono stati scelti per una ragione significativa. Lo scudo è stato scelto per rappresentare le nostre capacità offensive e difensive. Il "cavallo bianco volante" rappresentava il compito dell'unità all'arrivo in Vietnam: il supporto aereo della divisione "Cavallo bianco" della Repubblica di Corea. La linea di sostegno che divide la parte superiore e quella inferiore dello scudo è stata scelta per la sua rappresentazione araldica di una merlatura. Si pensava che fosse molto appropriato incorporare un tale simbolo nello stemma poiché l'unità doveva partire per il Vietnam all'inizio di ottobre 1967.

I colori utilizzati nello stemma sono stati scelti anche per un significato simbolico. Il verde acqua e l'oro sono i colori dell'aviazione militare. Il nero è stato scelto in quanto rappresentava le nostre capacità di volo notturno, il bianco per la Divisione "White Horse". Il motto "WE BOW TO NONE" è stato selezionato per rappresentare la nostra dichiarata ambizione e competenza professionale di eguagliare o superare coloro che sono "ABOVE THE BEST".

2043d QM Co. (camion, Avn) (colorato) - 329 ASG

2050th QM Co. (camion, Avn) (colorato) - 68 ASG / 301 ASG / 52 ASG (26 dic 43)

2051st QM Co. (Truck, Avn) (colorato) - 68 ASG (trasferito a ?, 26 dic 43)
2080th QM Co. (camion, Avn) - 54 ASG

2081a QM Co. (camion, Avn) - 54 ASG

  • Costituita il 28 dicembre 1942 nell'esercito degli Stati Uniti come 2081th Quartermaster Truck Company, Aviation
  • Attivato il 1 gennaio 1943 a Key Field, Mississippi
  • Inattivato il 3 febbraio 1946 in India
  • Convertito e ridesignato il 1 agosto 1946 come 2081st Transportation Corps Truck Company
  • Ridesignata il 9 agosto 1948 come 619th Transportation Truck Company e assegnata all'Organized Reserve Corps
  • Attivato il 24 agosto 1948 a Bridgeport, Connecticut
  • Riorganizzata e ridesignata il 5 ottobre 1950 come 619th Transportation Heavy Truck Company
  • Inattivato il 9 maggio 1951 a Bridgeport, Connecticut (Organized Reserve Corps ridisegnato il 9 luglio 1952 come Army Reserve)
  • Ridesignato il 15 aprile 1959 come 619th Transportation Company
  • Attivato l'11 maggio 1959 a Bridgton, Maine
  • Inattivato il 22 dicembre 1965 a Bridgton, Maine
  • Attivato il 31 gennaio 1968 ad Auburn, Maine
  • Ordinato al servizio militare attivo l'11 ottobre 1990 ad Auburn, Maine rilasciato dal servizio militare attivo il 26 maggio 1991 e tornato allo stato di riserva
  • Ordinato al servizio militare attivo il 7 dicembre 2003 ad Auburn, Maine rilasciato dal servizio militare attivo il 3 giugno 2005 e tornato allo stato di riserva
  • Ordinato al servizio militare attivo il 25 giugno 2009 ad Auburn, Maine rilasciato dal servizio militare attivo il 29 luglio 2010 e tornato allo stato di riserva

Credito di partecipazione alla campagna: Seconda guerra mondiale: teatro europeo-africano-mediorientale, Streamer senza iscrizione Teatro asiatico-pacifico, Streamer senza iscrizione. Asia sudoccidentale: difesa dell'Arabia Saudita, liberazione e difesa del cessate il fuoco del Kuwait. Guerra al terrorismo: campagne da definire

Decorazioni: Encomio unità meritoria (Esercito), Streamer ricamato ASIA SUD-OVEST 1990-1991

Informazioni su lignaggio e onori al 23 dicembre 2010

2082° QM Co. (camion, Avn) - Kurmitola, India

Attivato il 1 gennaio 43 presso la base aerea dell'esercito di Santa Maria, in California. Lasciato il 9 novembre 43 per servizio all'estero in India. Trasferimento da Calcutta, in India, a Chungking, in Cina, nel 45 aprile.

2116th QM Co. (camion, Avn) (colorato) - 44 ASG

2117th QM Co. (camion, Avn) (colorato) - 44 ASG

2118th QM Co. (camion, Avn) (colorato) - 54 ASG

2119th QM Co. (camion, Avn) (colorato) - 54 ASG

2121st QM Co. (camion, Avn) - 14 ASG

Attivato il 1 aprile 43 presso la base aerea dell'esercito di Siracusa, NY (55 Service Gp) Trasferito all'estero presso la base aerea dell'esercito di Chanyi, in Cina, a partire dal 28 febbraio 44 Compagnia composta da americani di origine cinese. Il personale dell'unità ha formato il personale del servizio aereo cinese nelle abilità di trasporto a motore a Chihkiang, in Cina. Unità sciolta, a partire dal 10 agosto 45 personale trasferito ad altre organizzazioni.

2122° QM Co. (Autocarro, Avn) - 14 ASG

Attivato il 1 aprile 43 a Dale Mabry Fld, FL. Di stanza a Charleston AAB, SC (56 Service Gp) -sconosciuto. Trasferito a Tseyung, Cina il 45 febbraio. L'unità assegnata a Peishiyi, Cina, l'unità del 45 aprile si è spostata in convoglio il 27 maggio 45 a Enshih, Cina. Unità pronta a trasferirsi a Kunming, in Cina, il 45 luglio.

2124th QM Co. (camion, Avn) - 61 ASG / 12 ASG / 382 ASG

  • Costituita il 10 marzo 1943 nell'esercito degli Stati Uniti come 2124th Quartermaster Truck Company, Aviation
  • Attivato il 1 aprile 1943 presso la base aerea dell'esercito di Santa Maria, California (61 Service Group)
  • Elementi dell'unità in Birmania, India e Cina marzo-maggio 45 (Nawadih, Shamshernagar, Chittagong, Cox's Bazaar). L'unità si è trasferita a Peishiyi, in Cina il 45 luglio. Elementi dell'unità si sono trasferiti a Chinkiang, in Cina, il 45 agosto.
  • Unità disattivata a Camp Stoneman, California l'8 dicembre 1945
  • Convertito e ridesignato il 1 agosto 1946 come 2124th Transportation Corps Truck Company
  • Ridesignata il 10 settembre 1948 come 208th Transportation Base Depot Company e assegnata all'Organized Reserve Corps
  • Attivato il 1 ottobre 1948 a Chicago, Illinois
  • Inattivato il 30 marzo 1951 a Chicago, Illinois
  • (Organized Reserve Corps ridisegnato il 9 luglio 1952 come Army Reserve)
  • Ridesignata il 18 settembre 1956 come 208th Transportation Company e attivata a Canton, Illinois
  • Inattivato il 31 gennaio 1968 a Canton, Illinois
  • Attivato il 16 ottobre 1995 a Tucson, Arizona
  • Ordinato al servizio militare attivo il 7 dicembre 2003 a Tucson, in Arizona, rilasciato dal servizio militare attivo il 3 giugno 2005 e tornato allo stato di riserva
  • La sede è cambiata il 1 agosto 2011 in Red Rock, Arizona

CREDITO DI PARTECIPAZIONE ALLA CAMPAGNA

  • Seconda guerra mondiale: offensiva cinese Birmania centrale
  • Guerra al terrorismo: Iraq: transizione del governo iracheno in Iraq

DECORAZIONI

2125th QM Co. (camion, Avn) - 61 ASG

Attivato il 1 aprile 43 presso la base aerea dell'esercito di Santa Maria, CA, ha spostato l'unità a Pendleton Field, OR il 10 dicembre 43. L'unità si è spostata a Shinching, in Cina, il 45 settembre.

2257th QM Co. (camion, Avn) - 52 ASG

1 Provvisoria Quartermaster Truck Company è stata rinominata 2257 Quartermaster Truck Company (Aviation) 22 aprile 45 all'aeroporto Herbert Smart, Macon, GA. L'unità è presidiata da personale di colore. L'unità a Warazup, in Birmania, dopo aver lasciato l'India sulla Ledo Road (attraversò la Gobba verso il 45 aprile). L'unità si trasferì a Namponmao, in Birmania. Ha lavorato con il 4 Combat Cargo Group giugno 45. L'unità è tornata in India dalla Birmania ed è stata disattivata il 24 dicembre 45.

2258th QM Co. (camion, Avn) - Shingbwiyang, Birmania

2 Provvisoria Quartermaster Truck Company è stata rinominata 2258 Quartermaster Truck Company (Aviation) 22 aprile 44, all'aeroporto Herbert Smart, Macon, GA. Equipaggiato con personale di colore. È andato all'estero a Shingbwiyang, in Birmania. Unità trasferita a Ledo (Lekhapani), India da Shingbwiyang, Birmania 8 maggio 45. Unità a Chabua, India c. 45 agosto.

2259th QM Co. (camion, Avn) - Shambernagar, India
2260th QM Co. (camion, Avn) - Calcutta, India

Attivato all'aeroporto Herbert Smart, Macon, GA 22 aprile 44. Unità di stanza a Ranaghat India c. Set 45. L'unità è stata disattivata il 16 marzo 46.

2261st QM Co. (Truck, Avn) - 61 ASG distaccate a 382 ASG entro il 31 marzo 45
2424th QM Co. (camion, Avn) #
2459th QM Co. (camion, Avn)

Fonte: Sue Foley (nipote di Walter Brady, 2459 QM Truck Co.)

  • Attivato il 15 marzo 43 a San Bernardino, CA.
  • Camp Anza, California, 18 agosto 43
  • Los Angeles POE, 5 set 43
  • Partenza POE di Los Angeles, 7 set 43
  • Arrivato a Bombay, India, 20 ottobre 43 (via Tasmania e Australia)
  • Agra, India, 25 ottobre 43
  • Panagarh, India, 23 gennaio 44
  • Calcutta, India, 18 settembre 44
  • Siliguri, India, 20 set 44
  • Jorhat, India, 27 settembre 44
  • Chabua, India, 6 aprile 45
  • Viaggio a Peishiyi, Cina, 11 aprile-3 maggio 45
  • Liangshen, Cina, 22 giugno 45

2472° QM Co. (Camion, Avn) - Kanchrapara (assegnato a 22 ADG)

Organizzato il 16 aprile 42 a Patterson Field, OH. Tinker Fld, OK (22 Air Depot Gp) -sconosciuto. Unità assegnata al teatro Cina-Birmania-India il 45 maggio. Unità prevista per il trasferimento in Cina il 45 giugno.

2473d QM Co. (camion, Avn) #
2476th QM Co. (camion, Avn) - Agra, India
2478th QM Co. (camion, Avn) - 380 ASG

2480th QM Co. (camion, Avn) - Barrackpore, India

2485th QM Co. (camion, Avn) (colorato) - 14 ADG

Attivato il 21 marzo 42 a Duncan Field, TX. Di stanza a Pinecastle AAF, FL (45 Air Depot Gp) -sconosciuto.

2494th QM Co. (camion, Avn) (colorato)

Attivato a Macon, GA 9 maggio 42. L'unità si è spostata al fronte dove si è sviluppata la battaglia di Tunisi. Trasferimenti al teatro Birmania-India. Trasferito dal 329° ASG al 14 ADG. Unità a Shanghai, Cina entro il 45 gennaio.

3074th QM Refrigeration Co. - Calcutta
3099th QM Salvage Repair Co.* - Ledo
3100th QM Salvage Repair Co.* - Calcutta

3645th QM Truck Co.* - Ledo
3646th QM Truck Co.* - Ledo
3647th QM Truck Co.* - Ledo
3648th QM Truck Co.* - Ledo
3731st QM Truck Co. #
3841st QM Truck Co. - Shingbwiyang
3843d QM Truck Co. #
3844th QM Truck Co. - Ledo
3845th QM Truck Co. - Myitkyina
3846th QM Truck Co. - Ledo
3847th QM Truck Co. #
3848th QM Truck Co.
3849th QM Truck Co. - Bhamo
3850th QM Truck Co. - Ledo
3852° QM Truck Co.
3925th QM Truck Co.

3962° QM Truck Co.* - Ledo
3963d QM Truck Co. - Ledo
3964th QM Truck Co. - Ledo
3969th QM Truck Co.* - Ledo
3970th QM Truck Co.* - Ledo
3971st QM Truck Co.* - Ledo
3972° QM Truck Co.* - Ledo
3978th ​​QM Truck Co.* - Kanchrapara
3995th QM Truck Co.* - Ledo
3996th QM Truck Co.* - Ledo
3997th QM Truck Co.* - Ledo North Malir
3998th QM Truck Co.* - Ledo
3999th QM Truck Co.* - Ledo
4014th QM Truck Co.* - Ledo
4023d QM Dump Truck Co.* - Warazup
4024th QM Dump Truck Co.* - Mu-Se
4025th QM Truck Co.* - Ledo
4052° QM Truck Co.* - Calcutta
4155th QM Truck Co.* - Calcutta
4276th QM Service Co.* - Ledo
4280th QM Depot Co., deposito generale di base - Calcutta

# Fonte: vari numeri di Ex-CBI Roundup


Distaccamenti del quartiermastro

151° Distaccamento Lavanderia QM (ospedale da 1000 posti letto) - Ledo
217th QM Distaccamento di lavanderia (ospedale da 1000 posti letto) - North Malir
232° QM Distaccamento Lavanderia* (500 posti letto ospedale) - Calcutta
350th QM Distaccamento Lavanderia* (500 posti letto) - Chabua
351° Distaccamento Lavanderia QM* (ospedale da 500 posti letto) - Chabua
352° QM Distaccamento Lavanderia* (ospedale da 500 posti letto) - Myitkyina
353d QM Distaccamento lavanderia* (ospedale da 500 posti letto) - Myitkyina
421° Distaccamento Camion QM

  • Costituito l'11 aprile 1945 nell'esercito degli Stati Uniti come 421º distaccamento di camion quartiermastro
  • Attivato il 24 maggio 1945 su Saipan
  • Inattivato il 25 febbraio 1946 su Saipan
  • Convertito e ridisegnato il 1 agosto 1946 come 421° Distaccamento di autocarri del Corpo dei trasporti
  • Ridesignato il 13 giugno 1947 come 21° distaccamento di autocarri da trasporto
  • Attivato il 18 giugno 1947 alle Hawaii
  • Inattivato il 18 ottobre 1948 alle Hawaii
  • Ridesignato il 26 maggio 1953 come 564th Transportation Distaccamento e assegnato all'esercito regolare
  • Attivato il 25 giugno 1953 in Corea
  • Inattivato il 20 dicembre 1954 in Corea
  • Attivato il 10 dicembre 1958 in Germania
  • Inattivato il 25 settembre 1961 in Germania
  • Attivato il 24 settembre 1962 a Fort McPherson, Georgia
  • Inattivato il 1 novembre 1968 in Vietnam
  • Attivato il 1 settembre 1969 in Vietnam e assegnato alla 1st Divisione di Cavalleria
  • Inattivato il 10 aprile 1971 in Vietnam e sollevato dall'incarico alla 1st Divisione di cavalleria
  • Attivato il 16 settembre 1979 a Fort Hood, Texas

Credito di partecipazione alla campagna:

  • Seconda Guerra Mondiale (Teatro Asiatico-Pacifico): Silver Band senza iscrizione alla campagna
  • Guerra di Corea: Corea, estate 1953
  • Vietnam: Difesa, Controffensiva, Controffensiva, Fase II, Controffensiva, Fase III, Controffensiva del Tet, Controffensiva, Fase IV, Controffensiva, Fase V, Estate-autunno 1969, Inverno-primavera 1970, Controffensiva del Santuario, Controffensiva, Fase VII
  • Asia sudoccidentale: difesa dell'Arabia Saudita, liberazione e difesa del Kuwait, cessate il fuoco

Decorazioni:

  • Encomio unità meritoria (esercito) per il VIETNAM 1965-1966
  • Encomio unità meritoria (Esercito) per l'ASIA SUD-OVEST 1991
  • Repubblica del Vietnam Croce di galanteria con palma per il VIETNAM 1969-1970
  • Medaglia d'onore per l'azione civile della Repubblica del Vietnam, di prima classe per il 1969-1970

426° QM Distaccamento Lavanderia (Mobile) - Ledo
427th QM Distaccamento Lavanderia (Mobile) - Ledo
Distaccamento lavanderia 428th QM (mobile) - Tezgaon
961st QM Petrol Products Lab (Base) - Chittagong
962° QM Petrol Products Lab (Base) - Calcutta
963d QM Petrol Products Lab (mobile) - Karachi
969° Distaccamento Rifornimenti QM - Dikom
970° Distaccamento Rifornimenti QM - Chabua
971° Distaccamento Rifornimenti QM - Chabua
972° Distaccamento Rifornimenti QM - Chabua
Distacco Rifornimenti 973d QM - Calcutta
974° Distaccamento Rifornimenti QM - Calcutta
975° Distaccamento Rifornimenti QM - Angus Mills
976° Distaccamento Rifornimenti QM - Attivato l'11 luglio 45 in Cina
977° Distaccamento Rifornimenti QM - Attivato l'11 luglio 45 in Cina
978° Distaccamento Rifornimenti QM - Attivato l'11 luglio 45 in Cina
979° Distaccamento Rifornimenti QM - Attivato l'11 luglio 45 in Cina
980° Distaccamento Rifornimenti QM - Attivato l'11 luglio 45 in Cina
981° Distaccamento Rifornimenti QM - Shamshernagar (attivato nel teatro IB il 6 luglio 45)
982° Distaccamento Rifornimenti QM - Calcutta
Distacco Rifornimenti 983d QM - Calcutta
984° Distaccamento Rifornimenti QM - Chabua
985° Distaccamento Rifornimenti QM - Chabua
988° Distaccamento Rifornimenti QM - North Malir
3113° Distaccamento di Rimonta QM - North Malir
Distaccamento di recupero del petrolio QM - Chabua
Distacco di refrigerazione QM - Calcutta


Plotoni Quartiermastro

1° Plotone Macelleria QM - Ledo
12° plotone di panetteria QM - Ledo
102° plotone di registrazione di QM Graves - Ledo
103d QM Graves plotone di registrazione - Chabua
104 ° plotone di registrazione QM Graves - Calcutta
105° plotone di registrazione di QM Graves - Chabua
106° plotone composito di registrazione delle tombe QM - Kunming
145° plotone di rifornimento QM - Myitkyina
223d QM Plotone Lavanderia - Ledo
224° Plotone Lavanderia QM* - Calcutta
403d QM Platoon (Air Depot Group, Avn) - 3 ADG - Agra, India
414th QM Platoon (Air Depot Group, Avn) - 14 ADG - Bengal AD, India

Attivato il 18 aprile 42 a Duncan Field, Texas. Ha viaggiato lungo il fiume Yangtze e il fiume Whangpao per raggiungere Shanghai, Cina, il 45 novembre. È andato oltremare a Townsville, in Australia, arrivando il 19 giugno 43. Da lì è andato a Iona, in Nuova Guinea, e poi all'isola di Kiriwina. Sposta in CBI data sconosciuta. Assegnato a 14 ADG. È diventato l'unità di quartiermastro del deposito aereo di Shanghai.

422° Plotone QM (Air Depot Group, Avn) - 22 ADG - Kharagpur, India
426° Plotone QM (Air Depot Group, Avn) - 26 ADG - Bangalore, India
428th QM Platoon (Air Depot Group, Avn) - 28 ADG - Barrackpore, India

447th QM Platoon (Air Depot Group, Avn) - 47 ADG - Panagarh, India
449° Plotone QM (Air Depot Group, Avn) - Barrackpore, India

450th QM Platoon (Air Depot Group, Avn) - Attivato il 15 marzo 43, San Bernardino, CA Karachi, India
456° Plotone QM (Air Depot Group, Avn) - Lalmanirhat Ondal

471° Plotone QM (Air Depot Group, Avn) - Barrackpore, India

472° Plotone QM (Air Depot Group, Avn) - Calcutta, India
499° Plotone QM (Air Depot Group, Avn) - Bombay, India
3092° plotone di rifornimento QM* - Ledo
3276° plotone di pulizia del tamburo QM - Myitkyina

3277° plotone di riempimento del tamburo QM - Myitkyina

5300° plotone di lancio di rifornimenti aerei (Prov) (478° QM Reg)
5301° plotone di lancio di rifornimenti aerei (Prov) (478° reg. QM)
5302° plotone di lancio di rifornimenti aerei (Prov) (478° reg. QM)
5331° plotone di lancio di rifornimenti aerei (Prov) (478° QM Reg)


Guarda il video: Eastern Front of WWII animated: 1942 (Potrebbe 2022).