Podcast di storia

Incidente aereo devasta la squadra di football della Marshall University

Incidente aereo devasta la squadra di football della Marshall University

Il 14 novembre 1970, un jet noleggiato che trasportava la maggior parte della squadra di football della Marshall University taglia un gruppo di alberi e si schianta su una collina a sole due miglia dall'aeroporto Tri-State di Kenova, in West Virginia, uccidendo tutti a bordo. La squadra stava tornando dalla partita di quel giorno, una sconfitta per 17-14 contro la East Carolina University. Trentasette giocatori di football Marshall erano a bordo dell'aereo, insieme all'allenatore della squadra, i suoi medici, il direttore atletico dell'università e 25 sostenitori della squadra - alcuni di Huntington, i cittadini più importanti del West Virginia - che si erano recati in North Carolina per tifare per i Thundering Gregge. "L'intero tessuto", scrisse in seguito un cittadino di Huntington, "l'intero cuore della città era a bordo".

L'incidente è stato solo il più tragico di una serie di sfortunati eventi che avevano colpito la squadra di calcio Marshall dal 1960 circa. Lo stadio universitario, che non era stato rinnovato da prima della seconda guerra mondiale, fu condannato nel 1962. Dall'ultima partita di dalla stagione 1966 a metà della stagione 1969, la squadra non aveva vinto nessuna partita. A peggiorare le cose, la NCAA aveva sospeso Marshall per più di 100 violazioni di reclutamento. (La Mid-American Conference aveva espulso la squadra per lo stesso motivo.) Ma Marshall sembrava essere tornato in carreggiata: aveva licenziato gli allenatori disonesti, costruito un nuovo campo in erba sintetica e ricominciato a vincere le partite. Il Thundering Herd aveva perso uno squeaker contro la Carolina dell'Est il 14, e non vedeva l'ora di iniziare una stagione promettente l'anno successivo.

Per Huntington, l'incidente aereo è stato "come l'assassinio di Kennedy", ricorda un cittadino. "Tutti sanno dov'erano e cosa stavano facendo quando hanno sentito la notizia". La città è subito andata in lutto. Negozi e uffici governativi chiusi; le attività commerciali sulla strada principale della città drappeggiavano le finestre con bandierine nere. L'università ha tenuto un servizio commemorativo nello stadio il giorno successivo e ha annullato le lezioni di lunedì. C'erano così tanti funerali che dovevano essere ripartiti su diverse settimane. Nella cerimonia forse più triste di tutte, sei giocatori i cui resti non sono stati identificati sono stati sepolti insieme nel cimitero di Spring Hill, su una collina che domina la loro università.

Marshall prese un nuovo allenatore di football, Jack Lengyel, del College of Wooster in Ohio, e iniziò a ricostruire la squadra. La NCAA ha dato al Thundering Herd il permesso speciale di far giocare le matricole nella squadra dell'università, e Lengyel ha messo insieme un gruppo disordinato di primi anni, comparse e i nove giocatori veterani che non erano stati sull'aereo quella notte. La squadra perse la sua prima partita della stagione 1971 ma, con un touchdown all'ultimo secondo che sembrava quasi troppo bello per essere vero, sconfisse la Xavier University dell'Ohio 15-13 nella sua prima partita casalinga dall'incidente. The Herd ha vinto un'altra partita in quella stagione e nove nei quattro anni di Lengyel al Marshall, ma nessuna è stata emozionante come la prima.


Collegato dalla tragedia, il pilota dell'incidente aereo del Marshall Football è stato sepolto a un'ora dalla ECU

Una leggera nebbia avvolge il muro che circonda il cimitero nazionale di New Bern poco dopo l'alba del 14 novembre.

Un gallo canta in lontananza. L'acqua piovana, rimasta da una recente tempesta, fuoriesce dalle cime degli alberi. Emette un suono plunk mentre atterra sulle foglie cadute sottostanti.

File su file di lapidi d'avorio si riflettono alla luce del sole mentre inizia a brillare più luminosa nella mattinata nuvolosa. Tra questi c'è la tomba del capitano Frank Hall Abbott Jr.

In questa data 50 anni fa, Abbott ha pilotato il volo Southern Airways 932 che trasportava la squadra di football della Marshall University. I Thundering Herd stavano tornando a casa dopo la sconfitta per 17-14 in casa dell'East Carolina. Il DC-9 si è schiantato su una collina piovosa vicino al Tri-State Airport di Huntington, W.Va. Tutti i 75 a bordo sono morti, inclusi 37 giocatori, otto allenatori, 25 booster e l'equipaggio di cinque persone.

Inizialmente ECU e Marshall avrebbero dovuto suonare a Greenville in questa stagione, ma il COVID-19 ha portato a molteplici rinvii e alla fine a troppi conflitti di programmazione. È una tragedia che ha collegato i programmi in un modo che pochi altri potrebbero immaginare. E il pilota sembra essere sepolto a un'ora di distanza dal campus della ECU.

Abbott è sepolto nella sezione 11, tomba 7512 del cimitero nazionale di New Bern. Riga per riga, la sua lapide recita:

L'indicatore è visibile dal percorso lastricato che i visitatori percorrono ogni giorno. Quanti veicoli hanno superato Abbott ma non si sono mai fermati? quanti ne hanno?

I dettagli sulla vita di Abbott si sono rivelati molto più difficili da trovare rispetto alla maggior parte degli altri 74 a bordo. Le ricerche su Internet danno scarsi risultati. Una pagina Facebook del Southern Flight 932 Memorial 75 fa luce sulla sua storia condividendo un articolo del numero di dicembre 1970 della rivista "The Southernaire" di Southern Airways.

Abbott prestò servizio come pilota nell'Army Air Corps durante la seconda guerra mondiale e in seguito fu richiamato in servizio per la guerra di Corea. Nacque il 18 marzo 1923 e morì all'età di 47 anni.

La sua trama è fiancheggiata tra due tombe. Alla sua sinistra riposa un bambino, Johnny Ray, nato il 26 novembre 1973, morto il 31 dicembre 1973, figlio del caporale dell'USMC John Shewtchenko. Alla sua destra c'è Walter B Gilbert, un sergente d'artiglieria dell'USMC nato nel 1917 che ha prestato servizio nella seconda guerra mondiale, in Corea e in Vietnam. Sepolte davanti a lui ci sono tre piccole tombe senza nome, ognuna con un centesimo appoggiato sopra.

Alle 9:50, le bandiere americane che erano state posizionate strategicamente davanti a ogni tomba per il fine settimana del Veterans Day erano state rimosse. Furono raccolti, fila per fila, con il fondo incrostato di fango. La bandiera di Abbott è stata ritirata alle 9:25 del mattino e si è unita alle altre collocate all'interno di un grande contenitore nero con un coperchio giallo. Era la cosa più vicina che Abbott potesse incontrare per un visitatore in tutto il giorno.

La scena era molto diversa a sette ore e mezza di distanza a Huntington. Marshall ha tenuto il suo servizio commemorativo di 50 anni al mattino prima della sua gara di mezzogiorno contro il Middle Tennessee. Tra i presenti c'era un piccolo gruppo di giocatori di ECU 1970 che hanno fatto il viaggio per rendere omaggio.

Il nostro più sincero apprezzamento va ai calciatori dell'@EastCarolina del 1970, che hanno partecipato alla cerimonia della fontana commemorativa di oggi per rendere omaggio a #SonsOfMarshall posando una rosa sul monumento. #WeAreMarshall #MarshallUFamily pic.twitter.com/Q4WcovSpVB

&mdash Marshall University (@marshallu) 14 novembre 2020

Il Branco Tonante indossava uniformi nere e il numero 75 sui loro elmetti in onore di coloro che si erano persi. Hanno vinto 41-14 per migliorare a 7-0. La loro chiassosa celebrazione è stata un giusto tributo a coloro che la comunità continua a soffrire cinque decenni dopo.

A New Bern, uno scoiattolo corre attraverso la parte superiore del muro vicino all'angolo più lontano del cimitero. Se ha fame, è arrivato nel posto giusto. Ci sono una varietà di noci, comprese le ghiande, sparse per il terreno, alcune delle quali si sono spaccate. Il coraggioso roditore non è l'unico a cercare provviste.

Due donne trascorrono la tarda mattinata sotto gli alberi di noci pecan del cimitero. Usano i raccoglitori per riempire grandi sacchi e secchi con il dado versatile. Una delle donne apre una noce pecan, notando la sua umidità. Alla fine si sarebbero asciugati, tuttavia, e sarebbero stati utilizzati in uno stuolo di ricette appena in tempo per il Ringraziamento.

Nessuna delle due donne era a conoscenza della posizione dell'ultima dimora di Abbott. Erano anche sorpresi che fossero passati 50 anni dai peggiori disastri sportivi nella storia degli Stati Uniti. Era davvero passato tanto tempo da quella tragica notte?

Secondo un post riguardante Abbott su findagrave.com, anche i suoi genitori sono sepolti in North Carolina. Frank Hall Abbott Sr. (1885-1962) è nel cimitero di Greenview di Reidsville. Helen Wray Abbott (1891-1972) si trova nel cimitero di Mount Hope a Southern Pines. Secondo il post di Southernaire, "Il capitano Abbott lascia la signora Abbott e una figlia, Betty, e un figlio, Anthony". Le ricerche di eventuali membri della famiglia non hanno avuto successo.

A metà pomeriggio, le tombe proiettavano una lunga ombra dai loro fronti mentre il sole splendente picchiava, estendendosi verso l'esterno da una fila all'altra. Una leggera brezza frusciava le foglie e un cane abbaiava in lontananza. In un albero vicino, un coro di uccelli ha cantato in più ottave, creando un'ouverture rassicurante.

È arrivato un uomo. Si inginocchiò davanti a una tomba dall'altra parte del cimitero. Si tolse gli occhiali da sole e si asciugò le lacrime dal viso con la manica della camicia. Presto un altro uomo visitò. Vagò per l'intero parco, fermandosi a leggere i monumenti. Non ha mai superato Abbott.

Entro le 17:00 il cielo comincia ad assumere un bagliore arancione. Le ombre una volta proiettate dalle lapidi erano scomparse mentre un accenno di oscurità si insinuava nel cielo. Il sole continua a rimpicciolirsi dietro gli alberi, lasciando dietro di sé una sfumatura ambrata.

Uno scoiattolo corre sulle cime delle tombe prima di scomparire in lontananza. Le risate dei bambini vicini che giocano fuori echeggiano oltre le mura del cimitero. Le loro grida gioiose sono accompagnate dal chiocciare dei polli.

Il tramonto si avvicina. Il cimitero sarà chiuso.

Un treno sferraglia lungo il binario. Tra meno di un'ora saranno le 18:38. L'ora in cui il volo Southern Airways 932 partì dall'aeroporto di Kinston 50 anni fa. Poi 19:36 arriverà. Nel momento in cui Abbott e il suo equipaggio hanno tentato di avvicinarsi all'atterraggio e si sono schiantati contro il fianco della collina.

Sarà di nuovo solo nei confini del cimitero nazionale di New Bern, circondato dall'oscurità.


L'aereo della squadra di Marshall si è schiantato sulla via del ritorno dalla partita della Carolina dell'Est

Dopo aver subito la perdita contro la Carolina dell'Est il 14 novembre 1970, la maggior parte della squadra Marshall si imbarcò sul volo Southern Airlines 932. Il volo avrebbe dovuto essere nient'altro che una formalità, ma la squadra non sarebbe mai tornata a destinazione a Huntington.

Mentre era in volo, l'aereo ha colpito un albero su un'alta collina e si è schiantato al suolo. Ognuna delle 75 persone a bordo è morta nello schianto. Ciò includeva 37 giocatori di football Marshall, 25 booster della squadra, più allenatori e medici della squadra e il direttore atletico di Marshall. Nello schianto sono morti anche i cinque dipendenti della Southern Airlines.

La tragedia ha sconvolto la città di Huntington nel modo peggiore che si possa immaginare. Un insondabile 37 famiglie furono costrette a piangere la morte dei loro figli quel fatidico giorno. È ancora considerato il peggior disastro aereo nella storia dello sport americano.


Disclaimer

La registrazione o l'utilizzo di questo sito implica l'accettazione del nostro Accordo con l'utente, dell'Informativa sulla privacy e dell'Informativa sui cookie e dei diritti sulla privacy della California (Accordo per l'utente aggiornato il 21/01/21. Informativa sulla privacy e Informativa sui cookie aggiornato il 1/5/2021).

© 2021 Advance Local Media LLC. Tutti i diritti riservati (Chi siamo).
Il materiale su questo sito non può essere riprodotto, distribuito, trasmesso, memorizzato nella cache o altrimenti utilizzato, salvo previa autorizzazione scritta di Advance Local.

Le regole della community si applicano a tutti i contenuti che carichi o invii in altro modo a questo sito.


La squadra di football Marshall celebra il 50° anniversario dell'incidente aereo con la vittoria

La squadra di football di Marshall vince il 50esimo anniversario dell'incidente Rose bianche sono posizionate lungo il bordo della fontana commemorativa alla Marshall University per onorare le 75 vite perse nell'incidente aereo del 14 novembre 1970.

14 novembre 2020 alle 20:41 EST Di Bob D'Angelo, Cox Media Group National Content Desk

HUNTINGTON, W.Va. &mdash Nel 50° anniversario di un incidente aereo che fu il peggior disastro nella storia dello sport degli Stati Uniti, la squadra di football della Marshall University sconfisse il Middle Tennessee State 42-14.

Il quarterback matricola Grant Wells lanciò per 336 yard e cinque touchdown per il Thundering Herd (7-0, 4-0 Conference USA), secondo quanto riportato da WSAZ. I giocatori indossavano speciali uniformi nere e il numero 75 sui loro caschi, per onorare coloro che si sono persi nell'incidente del 14 novembre 1970, secondo ESPN.

Momento fantastico per Marshall dopo la vittoria di oggi nel 50 ° anniversario del tragico incidente aereo delle squadre di calcio pic.twitter.com/xo54ZXThzp

&mdash Barstool Sports (@barstoolsports) 14 novembre 2020

Cinquant'anni fa, la squadra di football Marshall tornava da Kinston, nella Carolina del Nord, dopo aver perso 17-14 contro la Carolina dell'Est. Il volo Southern Airways 932 si è schiantato su una collina poco prima dell'aeroporto di Huntington Tri-State, uccidendo 36 giocatori, nove membri dello staff tecnico, 25 booster, due piloti, due assistenti di volo e un coordinatore charter.

"Sapevamo che questo gioco avrebbe significato così tanto per questa base di fan e per questa comunità", ha detto Wells ai giornalisti dopo la partita di sabato. “È enorme, non importa dove stiamo suonando o con chi stiamo giocando. Il fatto che potessimo farlo in occasione del 50° anniversario è incredibile".

14 novembre 1970: un aereo che trasportava la squadra di football Marshall, lo staff e le persone vicine al programma si è schiantato, senza lasciare sopravvissuti.

Stasera, nel cinquantesimo anniversario, i Thundering Herd suonano per onorare le 75 persone che sono state uccise.

All'inizio della giornata, Marshall ha tenuto la sua cerimonia annuale della fontana commemorativa, secondo WCHS-TV. L'evento ha visto relatori ospiti e sono stati letti i nomi delle 75 vittime. La cerimonia si è conclusa con lo spegnimento simbolico della cerimonia della fontana.

Il relatore principale di quest'anno è stato Lucianne Kautz Call, il cui padre, Charlie E. Kautz, è morto nell'incidente, ha riferito WCHS.

"Questa mattina, rappresento rispettosamente i nostri cari che sono morti", ha detto Call alla folla. “Ognuno di noi ha perso uno o più membri della famiglia. Da quel momento siamo diventati un'unica famiglia».

Ogni studente morto nell'incidente ha ricevuto la laurea postuma in una cerimonia speciale venerdì sera, ha riferito WCHS.

"Questa piazza e questa fontana sono il cuore della Marshall University", ha detto il presidente dell'università Jerome Gilbert. “È il centro di attività del campus.


Ultimo Mike Bianchi

Miglior titolo della settimana da The Onion: "Antonio Brown accetta un accordo di un anno con i bucanieri di Tampa Bay". . I miei agenti mi dicono che Donald Trump sta strappando una pagina dal playbook dell'UCF e si autoproclama presidente degli Stati Uniti di Colley Matrix. . Un momento di silenzio, per favore, il grande Tom Heinsohn è andato a That Big Boston Garden in the Sky. La mia citazione preferita di Heinsohn, un membro della Hall of Famer dei Celtics, è arrivata quando un giornalista gli ha chiesto una volta perché non avesse intrapreso una carriera calcistica professionistica: "Se devo essere picchiato", Heinsohn ha risposto, "Preferirei stare in casa dove fa caldo." ... Ho appena terminato il tempo e l'offseason NBA è durato circa lo stesso tempo dell'assolo di chitarra in "Free Bird". …

A Mike piace: Panthers su Bucs di 6 in Upset Special, Packers su Jaguars di 100, Dolphins su Chargers di 3, Florida su Arkansas di 21, UCF su Temple di 28, NC State su FSU di 20, Miami su Virginia Tech di 7, Houston su USF entro il 19, Coronavirus su SEC di quattro partite posticipate (e in aumento) … In onore di Minshew Mania che muore rapidamente a Jacksonville, le mie cinque mode preferite di tutti i tempi che sono andate e venute: (1) Abiti per il tempo libero. (2) collane di conchiglie Puka. (3) Sedie a sacco. (4) Letti ad acqua. (5) I miei capelli.

Ultima parola: L'allenatore dei New York Giants Joe Judge, che ha recentemente portato la sua squadra nella sua città natale, Filadelfia: "Probabilmente indosserò un casco perché i miei suoceri stanno già acquistando le batterie".


Siamo Marshall: cosa era vero e cosa no?

La versione cinematografica della storia del tragico incidente aereo Marshall esplora i problemi solo nel modo più elementare, con dialoghi esagerati che raramente sembrano credibili. Le persone non si parlano tra loro in “We Are Marshall,” fanno discorsi stimolanti. Le persone non camminano, camminano con forza. E le persone non fanno telefonate per gestire affari importanti, guidano per 200 miglia e si presentano senza preavviso e bagnate fradici perché hanno dimenticato di portare un ombrello durante un temporale. La storia dell'incidente aereo della squadra di football del Marshall è una delle storie più tragiche nella storia dello sport, e oltre un decennio dopo non posso fare a meno di pensare che i realizzatori abbiano perso un'occasione per lasciare un'impressione duratura a questo film.

Devo ammettere che la prima volta che ho visto il film mi sono venute le lacrime agli occhi, ma ripensandoci, non è stato il film a farmi venire le lacrime agli occhi. Ciò che mi ha fatto venire le lacrime agli occhi è stato il fatto che questa tragedia è realmente accaduta e la tragedia riguardava persone reali con emozioni reali e so che le persone hanno firmato per questo film, ma sento che questo film avrebbe potuto essere molto di più di quello che si è scoperto essere.

Cosa era vero e cosa era inventato?

Lengyel era un ragazzo così strano come è stato ritratto?

Dai credito a Matthew McConaughey per averci provato, ma il suo carattere eccessivamente esuberante e leggermente traballante è completamente incredibile come capo allenatore. Jack Lengyel non era affatto come era stato ritratto. Era un uomo di basso profilo nel suo approccio a tutto. Jack aveva una voce profonda che alzava molto di rado, ma quando lo faceva, sapevi ascoltare. Era il ragazzo perfetto per il lavoro perché aveva avuto un talento per connettersi immediatamente con le persone. La caratterizzazione di Lengyel è così fuori luogo che in realtà non appartiene a questo film. Capisco che i film esagerano con le drammatizzazioni, ma questo era così lontano dalla verità che non dovrebbe essere permesso.

Una delle scene più drammatiche del film si è verificata quando un giocatore Nate Ruffin interrompe una riunione, quindi fa guardare fuori da una finestra il presidente Donald Dedmon alle migliaia di studenti Marshall che mostrano il loro sostegno alla squadra di calcio. È successo davvero?

No, ed è così lontano dalla realtà che non avrebbe dovuto nemmeno scrivere la sceneggiatura. I giocatori di Marshall avevano lavorato dietro le quinte poco dopo l'incidente per assicurarsi che la squadra di football non corresse mai il rischio di non tornare. Quindi no, non era neanche lontanamente vero, il programma di football Marshall non è mai stato in pericolo.

In che modo le persone hanno scoperto che le vittime dell'incidente aereo erano il calcio? squadra?

Non come ti ha mostrato il film. L'aereo è rimasto fermo per circa 30 minuti prima che i media venissero avvisati. Jack Hardin, che era un giornalista veterano, ha effettivamente trovato un portafoglio che apparteneva a uno dei giocatori ed è così che sono stati inizialmente identificati i passeggeri dell'aereo.

L'allenatore Lengyel ha davvero detto la frase “I funerali finiscono oggi”?

Non è stato detto esattamente come nel film, ma probabilmente è accurato all'80-90 percento. L'allenatore Lengyel portava effettivamente tutte le sue squadre di Marshall al cimitero di Spring Hill ogni anno prima della prima partita per spiegare loro cosa fosse successo esattamente.

La folla ha davvero cantato “We Are…Marshall?”

No, per niente. Dalla maggior parte delle informazioni che ho trovato è iniziato nei primi anni '80 e '8217.

Quanto è stata accurata la rappresentazione della vittoria di Marshall su Xavier?

L'unica vera differenza tra il film e la realtà è il fatto che la realtà era uno screen pass di 13 yard che ha vinto la partita per Marshall, non un'Ave Maria.

Il personaggio di Red Dawson era vero?

Sì, Dawson era una figura tragica perché guardava i giovani che ha allenato da figli, e la perdita di questi giocatori ha avuto un enorme tributo personale che lo ha portato a non allenare più il calcio. Uno dei miei maggiori problemi con questo film durante le ricerche è stato il fatto che Red Dawson non ha rinunciato al suo posto sull'aereo. Semplicemente non era vero! In realtà, la verità sarebbe che la persona che ha ceduto il posto all'assistente Deke Brackett era un assistente laureato di nome Gale Parker. Brackett e Dawson non erano nemmeno volati a Greenville, Carolina del Nord, con la squadra per la partita. Quella settimana erano stati in viaggio di reclutamento in Virginia e si erano recati alla partita a Greenville. Stavano per tornare a Huntington fino a quando Brackett non ha chiesto a Parker, che era volato alla partita, di rinunciare al suo posto tornando a casa. Dawson sarebbe tornato a casa in macchina.

Il West Virginia e Bobby Bowden hanno davvero indossato le croci verdi sui loro elmetti in omaggio a Marshall?

Sì, lo hanno fatto davvero ed è anche vero che Bowden e il suo staff hanno aiutato gli allenatori Marshall con l'installazione dell'attacco di virata.

La squadra di Marshall era davvero senza l'aiuto di un direttore sportivo?

No. Prima che Jack Lengyel fosse assunto come capo allenatore, Joe McMullen fu nominato nuovo AD nel febbraio del 1971. Aggiungete a ciò che McMullen conosceva già Lengyel e ormai dovreste rendervi conto che il modo in cui Lengyel ha ottenuto il lavoro non era come era raffigurato. In realtà, un assistente allenatore della Georgia Tech Dick Bestwick è stato assunto prima di Lengyel, ma ha lasciato dopo solo un paio di giorni e Lengyel è diventato il nuovo allenatore.

Tutti i personaggi sono esistiti davvero?

No, due delle persone erano completamente inventate. Il primo è stato “Paul Griffen,” interpretato da Ian McShane, che lavorava nell'acciaieria e aveva un figlio nella squadra di football del 1970 che morì nell'incidente. L'altra era “Annie Cantrell,” interpretata da Kate Mara, che era una cheerleader e fidanzata con il figlio di Griffen. So che questi sono quelli che Hollywood chiama personaggi compositi, ma io stesso sono rimasto molto deluso nello scoprire che queste due persone non sono mai esistite.

Nate Ruffin era davvero sepolto a Spring Hill con i sei giocatori non identificati?

Si lo era. Ruffin è morto nel 2001 all'età di 51 anni ed è sepolto con i suoi compagni di squadra.

L'incidente aereo di Marshall è stato un evento tragico nella storia dello sport americano e penso che il film avrebbe potuto essere molto più di quello che era. Robin Williams avrebbe potuto interpretare l'Head Coach Jack Lengyel meglio di Matthew McConaughey. Ammettiamolo, il modo in cui è stato interpretato Lengyel è stato il modo in cui avresti interpretato un capo allenatore di football in un film di Adam Sandler. Questo è stato un film divertente, penso solo che avrebbe potuto essere molto di più.


Echi di tragedia Due speciali rivisitano l'incidente aereo in cui perì la squadra di football di Marshall.

Scendono su Huntingdon, W.Va., quasi ogni anno. giornalisti
visitare il sito del peggior disastro negli sport americani
storia--la morte in un incidente aereo di 75 membri del 1970
La squadra di football Marshall e il suo entourage, più o meno allo stesso modo
che i cercatori di curiosità viaggiano a Burkittsville, Md., sulla scia
del progetto Blair Witch. Vengono in cerca di fantasmi. o di
una nuova prospettiva: una fotografia che non è stata vista, un aneddoto che
non è stato correlato.

"Quest'anno stiamo ottenendo più di quanto facciamo normalmente", afferma Marshall
direttore dell'informazione sportiva Ricky Hazel, che osserva che non tutti
visitatore è rispettoso. "CBS è venuta qui per fare un occhio all'America
pezzo per il telegiornale della sera e voleva che firmassimo un'esclusiva
accordo. Ci credi?"

Il 14 novembre segnerà il 30° anniversario del disastro e ESPN
e HBO presenteranno ciascuno un servizio sulla tragedia. ESPN lo farà
mostra un documentario di un'ora, Remembering Marshall: Thirty Years
Più tardi (mercoledì, 22:00), mentre HBO dedicherà un segmento di
Real Sports (martedì 14 novembre, 22:00) per l'incidente e la sua
conseguenze. "Solo per stare nel bosco in quel luogo [dove il
aereo è caduto] è molto potente", afferma Jim Lampley, che
ha riportato il pezzo di Real Sports di 12 minuti (un SI-Real Sports
collaborazione).

Entrambe le caratteristiche racchiudono una carica emotiva. Ciascuno include interviste
con l'ex assistente allenatore Red Dawson e &apos71 Thundering Herd
capitano Nate Ruffin. (Dawson ha perso il volo per fare un
visita di reclutamento Ruffin, un difensore, è rimasto a casa dal
partita a East Carolina perché il suo braccio destro è stato temporaneamente
paralizzato.) Il documentario ESPN&apos, data la sua maggiore lunghezza, paga
maggiore attenzione ai dettagli. Rintracciata la produttrice Lilibet Foster
film muto in 16 mm di quella partita nella Carolina dell'Est (17-14
Thundering Herd loss) e la registrazione di una sua trasmissione radiofonica,
e li ho uniti insieme. Fornisce anche una rievocazione audio
dello schianto sulla base della trascrizione del volo sfortunato&aposs
registratore vocale in cabina di pilotaggio.

Per il suo segmento Lampley intervista Thundering Herd TV
l'uomo play-by-play Keith Morehouse, il cui padre, Gene, faceva la radio
play-by-play nel 1970 e perì nello schianto. Né ESPN&poss
né il rapporto di HBO menziona che Morehouse, 39 anni, è sposato con il
ex Debbie Hagley, 39 anni, che ha perso entrambi i genitori (suo padre,
Ray, era il medico della squadra) nel disastro. Morehouse, uno sportivo
anchor a WSAZ-TV, non ha intenzione di rivisitare l'incidente in onda
durante la sua trasmissione sportiva del 14 novembre. ""Ho dato al nostro dipartimento di notizie
alcune idee,", dice, "ma ad essere onesto, non lo trovo facile
parlare di." --J.W.

FOTO A COLORI: PER GENTILE CONCESSIONE DELLA MARSHALL UNIVERSITY

WEB TIME PER GONZO
Il giornalista di controcultura Hunter S. Thompson ottiene un ingaggio su espn.com

Ora che gli atleti professionisti hanno raggiunto il
stile di vita con fucili, coca cola, vodka trangugiato che gonzo
il giornalista Hunter S. Thompson ha sposato per decenni, it&aposs
solo giusto che li raggiunga. A partire da lunedì,
Thompson diventerà un editorialista in primo piano su espn.com&aposs edgy new
collegamento, pagina 2.

"Hunter&poss essere un accanito fan dello sport", afferma l'editore esecutivo di ESPN John
Walsh, che ha curato il materiale di Thompson al Rolling Stone nel
primi anni '70. "Una volta l'ho mandato a coprire il Super Bowl quando c'era
tenutosi a Houston." Il pezzo di 15.000 parole tipicamente sconclusionato che
seguito, "Paura e delirio al Super Bowl", dedica relativamente
poco spazio per descrivere il gioco (Dolphins 24, Vikings 7)
mentre raccontava vagamente "gli otto lunghi e degradanti giorni che ho"
si era aggirato per Houston con tutti gli altri professionisti,
fare il nostro lavoro, che in realtà era non fare altro che...
bevi tutto l'alcol gratis che potremmo versare nei nostri corpi, cortesia
della National Football League, e ascoltando un infinito
sbarramento di alcune delle brodaglie più stupide e stupide mai pronunciate da
uomo o bestia."


Sito dell'incidente aereo Marshall, Contea di Wayne, Virginia Occidentale

Testo marcatore: Il 14 novembre 1970, 75 persone morirono nella peggiore tragedia aerea legata allo sport nella storia degli Stati Uniti, quando un DC-9 della Southern Airways si schiantò contro la collina vicina. Le vittime includevano 36 giocatori di football della Marshall University, 9 allenatori e amministratori, 25 tifosi e personale aereo di 5. Nessuno è sopravvissuto a questo orribile disastro.

Posizione: Vecchia Route 75, Kenova vicino all'aeroporto, la strada è una strada senza uscita vicino alla fine della pista dell'aeroporto.

Si comincia a pensare che si sta invecchiando quando ci si imbatte in un segnale stradale storico su un evento storico che si può effettivamente ricordare, ma il Marshall Plane Crash è uno di quegli eventi sfortunati, ma storicamente significativi. Ero al secondo anno di college quando si è verificato l'incidente aereo e ha scioccato tutte le squadre sportive del college in tutto il paese. Poi, mentre vivevo in West Virginia a sud di Huntington, WV è quando hanno realizzato il film “We Are Marshall” che ha ricordato gli eventi al momento dell'incidente e gli eventi all'Università nel tentativo di ricostruire il loro programma di calcio .


12 Squadra di sci di fondo femminile dello stato dell'Iowa

Nel novembre 1985, la squadra di sci di fondo femminile dell'Iowa stava tornando dai Campionati di sci di fondo NCAA dove si classificarono seconda. Avrebbe dovuto essere un motivo di festa, ma si è trasformato in tragedia.

Due aerei che trasportavano membri della squadra maschile e femminile erano partiti all'inizio della giornata. Un terzo aereo doveva portare coloro che erano rimasti indietro per partecipare alla cerimonia di premiazione, a casa più tardi quella sera.

A causa dei lavori e delle cattive condizioni meteorologiche ad Ames, dove avrebbero dovuto atterrare, il terzo volo è stato deviato e ordinato di atterrare all'aeroporto di Des Moines. Non ce l'hanno mai fatta. L'ultima trasmissione radio del pilota ha indicato che stavano vivendo una forte turbolenza prima che tutte le comunicazioni cessassero.

L'aereo si è schiantato in un quartiere residenziale ed è esploso in una palla di fuoco, uccidendo tutte e sette le anime, inclusi tre membri della squadra, a bordo.


La squadra di football Marshall celebra il 50° anniversario dell'incidente aereo con la vittoria

La squadra di football Marshall vince il 50° anniversario dell'incidente Rose bianche sono posizionate lungo il bordo della fontana commemorativa alla Marshall University per onorare le 75 vite perse nell'incidente aereo del 14 novembre 1970.

14 novembre 2020 alle 20:41 EST Di Bob D'Angelo, Cox Media Group National Content Desk

HUNTINGTON, W.Va. &mdash Nel 50° anniversario di un incidente aereo che fu il peggior disastro nella storia dello sport degli Stati Uniti, la squadra di football della Marshall University sconfisse il Middle Tennessee State 42-14.

Il quarterback matricola Grant Wells lanciò per 336 yard e cinque touchdown per il Thundering Herd (7-0, 4-0 Conference USA), secondo quanto riportato da WSAZ. I giocatori indossavano speciali uniformi nere e il numero 75 sui loro caschi, per onorare coloro che si sono persi nell'incidente del 14 novembre 1970, secondo quanto riportato da ESPN.

Momento fantastico per Marshall dopo la vittoria di oggi nel 50 ° anniversario del tragico incidente aereo delle squadre di calcio pic.twitter.com/xo54ZXThzp

&mdash Barstool Sports (@barstoolsports) 14 novembre 2020

Cinquant'anni fa, la squadra di football Marshall tornava da Kinston, nella Carolina del Nord, dopo aver perso 17-14 contro la Carolina dell'Est. Il volo Southern Airways 932 si è schiantato su una collina poco prima dell'aeroporto di Huntington Tri-State, uccidendo 36 giocatori, nove membri dello staff tecnico, 25 booster, due piloti, due assistenti di volo e un coordinatore charter.

"Sapevamo che questo gioco avrebbe significato così tanto per questa base di fan e per questa comunità", ha detto Wells ai giornalisti dopo la partita di sabato. “È enorme, non importa dove stiamo suonando o con chi stiamo giocando. Il fatto di poterlo fare in occasione del 50° anniversario è incredibile".

14 novembre 1970: un aereo che trasportava la squadra di football Marshall, lo staff e le persone vicine al programma si è schiantato, senza lasciare sopravvissuti.

Stasera, nel cinquantesimo anniversario, i Thundering Herd suonano per onorare le 75 persone che sono state uccise.

All'inizio della giornata, Marshall ha tenuto la sua cerimonia annuale della fontana commemorativa, secondo WCHS-TV. L'evento ha visto relatori ospiti e sono stati letti i nomi delle 75 vittime. La cerimonia si è conclusa con lo spegnimento simbolico della cerimonia della fontana.

L'oratore principale di quest'anno è stato Lucianne Kautz Call, il cui padre, Charlie E. Kautz, è morto nell'incidente, ha riferito WCHS.

"Questa mattina, rappresento rispettosamente i nostri cari che sono morti", ha detto Call alla folla. “Ognuno di noi ha perso uno o più membri della famiglia. Da quel momento siamo diventati un'unica famiglia».

Ogni studente morto nell'incidente ha ricevuto la laurea postuma in una cerimonia speciale venerdì sera, ha riferito WCHS.

"Questa piazza e questa fontana sono il cuore della Marshall University", ha detto il presidente dell'università Jerome Gilbert. “È il centro di attività del campus.

List of site sources >>>


Guarda il video: The Munich Air Disaster: A film about Manchester Uniteds darkest day (Novembre 2021).