Podcast di storia

Gli Stati Uniti guardano oltre i propri confini

Gli Stati Uniti guardano oltre i propri confini


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La pratica dell'espansione territoriale era stata prominente nel pensiero e nell'azione americana fin dai primi tempi coloniali. L'acquisizione della terra è stata resa più presentabile giustificandola in termini di "destino manifesto", la convinzione che l'estensione del controllo americano verso ovest abbia beneficiato le persone arretrate ed è stata ordinata da Dio. Negli anni 1890, la frontiera occidentale era scomparsa, portando alcuni cittadini a ritenere concluso il periodo di espansione. Altri, invece, vedevano il completamento dell'impero continentale come un nuovo inizio. La precedente espansione è andata oltre i confini continentali solo due volte, con l'acquisto dell'Alaska e l'annessione di Midway, entrambe nel 1867. L'interesse per l'annessione di Cuba è stato espresso ripetutamente prima di 1860, ma la contesa sull'estensione della schiavitù rese impossibile per il Congresso raggiungere un consenso. L'interesse per l'acquisizione di Cuba diminuì dopo la guerra civile, ma gli americani seguirono da vicino gli eventi. Una grande insurrezione, la Guerra dei Dieci Anni (1868-78), mise i nativi cubani contro i loro signori spagnoli. I giornali riportavano gli eventi sull'isola ed erano molto critici nei confronti degli spagnoli. Gli atteggiamenti negli Stati Uniti iniziarono a cambiare quando le potenze europee furono invischiate in una grande ricerca di imperi d'oltremare. dovrebbe partecipare al concorso e addurre i seguenti motivi:

  • Ricchezza. Gli imperialisti sostenevano che gli Stati Uniti avrebbero dovuto avvalersi delle risorse naturali e della manodopera a basso costo disponibili in molte località straniere.
  • Orgoglio. Nella mente degli imperialisti, se gli Stati Uniti volevano essere una grande potenza mondiale, allora per jingo, dovevano agire come tale. Una nazione leader doveva avere potenza militare e possedimenti stranieri. Questo spavaldo internazionalismo è stato espresso da quelli spesso indicati come "jingoes", da cui il termine sciovinismo.


Guarda il video: stati uniti dAmerica curiosità usa (Giugno 2022).