Podcast di storia

Storia navale della guerra civile luglio 1862 - Storia

Storia navale della guerra civile luglio 1862 - Storia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

1 La flottiglia occidentale dell'ufficiale di bandiera Davis si unì alla flotta dell'ufficiale di bandiera Farragut sopra Vicks-burg. Farragut ha scritto: "Le corazzate sono cose dall'aspetto curioso per noi signori dell'acqua salata; ma senza dubbio sono meglio calcolate per questo fiume rispetto alle nostre navi. Sembrano grandi tartarughe. Davis è salito a bordo. Abbiamo fatto il circuito ( da quando ci siamo incontrati a Port Royal) circa metà degli Stati Uniti e ci siamo incontrati sul Mississippi". L'incontro degli squadroni d'acqua dolce e d'acqua salata ebbe un notevole valore psicologico in tutto il nord, ma non implicò il controllo sul fiume finché la fortezza di Vicksburg, simile a Gibilterra, rimase indomita. In senso militare questa unione temporanea degli squadroni indicò la necessità dell'ardua campagna anfibia di un anno che era necessaria per catturare Vicksburg.

Il presidente Lincoln raccomandò al Congresso che l'ufficiale di bandiera Foote ricevesse un voto di ringraziamento per i suoi sforzi nelle acque occidentali. Il presidente conosceva bene l'importanza delle sconfitte inflitte alla Confederazione dalle cannoniere nell'alto Mississippi. Riconobbe che le forze di Foote avevano ripulito i fiumi Tennessee e Cumberland ed erano riuscite a dividere la Confederazione fino a Vicksburg sul Padre delle Acque.

Stati Uniti De Soto, il capitano W. M. Walker, catturò la goletta britannica William che tentava di eseguire il blocco a Sabine Pass, in Texas.

1-2 La flotta dell'ufficiale di bandiera L. Goldsborough coprì il ritiro dell'esercito del generale McClellan dopo una furiosa battaglia con le forze confederate del generale Robert E. Lee a Malvern Hill. Dipendente dalla Marina per il suo spostamento a Harrison's Landing, scelto da McClellan su raccomandazione del Commodoro J. Rodgers perché situato in una posizione tale che le cannoniere potessero proteggere entrambi i fianchi del suo esercito, il Generale riconobbe il ruolo decisivo svolto dalla Marina nel consentire il suo truppe di ritirarsi con una perdita minima: "Il commodoro Rodgers pose le sue cannoniere in modo da proteggere i nostri fianchi e comandare gli approcci da Richmond. Durante tutta la battaglia il commodoro Rodgers aggiunse molto alla sconfitta del nemico lanciando proiettili tra la sua riserva e avanzando colonne.'' Il Washington National Intelligencer del 7 luglio descrisse la parte delle cannoniere nell'azione a Malvern Hill: "Verso le cinque del pomeriggio le cannoniere Galena, Aroostook e Jacob Bell aprirono da Turkey Island Bend, in il fiume James, con colpi e proiettili dei loro immensi cannoni. Il precedente ruggito dell'artiglieria da campo sembrava debole come il crepitio dei moschetti in confronto a questi mostri di artiglieria che letteralmente scuotevano l'acqua e affaticavano l'aria. Sparavano circa tre volte al minuto, spesso una bordata alla volta, e l'immenso scafo della Galena sbandava mentre lanciava il suo complemento di ferro e fiamme. Il fuoco è andato avanti. facendo musica alle orecchie dei nostri uomini stanchi. I ranghi confederati sembravano lenti a chiudersi quando il tuono navale li aveva fatti a pezzi. Anche durante lo scontro a White Oak Swamp, ha riferito l'Intelligencer, le cannoniere "hanno diritto al credito più illimitato. Sono entrate in azione proprio al momento giusto e hanno svolto un servizio di prim'ordine". La Marina ha continuato a salvaguardare l'approvvigionamento linea fino a quando l'Armata del Potomac fu evacuata nel nord della Virginia in agosto, portando a termine la fallita campagna peninsulare.

2 Stati Uniti Western World, Acting Master Samuel B. Gregory, catturato blocco in esecuzione goletta britannica Volante a Winyah Bay, South Carolina, con carico di sale e pesce.

3 Stati Uniti Quaker City, il comandante Frailey, catturato blocco in esecuzione brigantino britannico Lilla al largo di Hole-in-the-Wall, Virginia.

Stati Uniti Hatteras, comandante Emmons, catturò la goletta Sarah diretta a Sabine Pass, in Texas, con un carico di zucchero e melassa.

4 Stati Uniti Maratanza, il tenente Stevens, ha ingaggiato C.S.S. Teaser, tenente Davidson, da Haxall sul fiume James. Il teaser è stato abbandonato e catturato dopo che una granata di Maratanza ha fatto esplodere la sua caldaia. Oltre a piazzare mine nel fiume, Davidson era sceso lungo il fiume con un pallone a bordo allo scopo di effettuare una ricognizione aerea delle posizioni del generale McClellan a City Point e Harrison's Landing. A questo punto sia le forze dell'Unione che quelle confederate stavano utilizzando il pallone per raccogliere informazioni; Il teaser era stato la controparte meridionale di U.S.S. G. W. Parke Custis, dal cui ponte erano state effettuate osservazioni aeree l'anno precedente. Il pallone, così come una quantità di filo isolante e attrezzatura da miniera, sono stati trovati a bordo di Teaser. Sono stati presi anche sei proiettili con "spoglie particolari" e inviati al capitano Dahlgren presso il Washington Navy Yard per l'esame.

Il comandante J. Rodgers riferì all'ufficiale di bandiera L. Goldsborough sullo stazionamento delle cannoniere a sostegno della posizione dell'esercito a Harrison's Landing: "Ora è troppo tardi, spero, perché il nemico attacchi l'esercito qui con qualche possibilità di successo. Il le truppe sono di buon umore e tutti sembrano fiduciosi". Il maggiore generale McClellan ha informato il presidente Lincoln che "il capitano Rodgers sta facendo tutto ciò che è in suo potere nel modo più gentile ed efficiente". Il generale Robert E. Lee giunse alla stessa conclusione in una lettera al presidente confederato Davis: ''Il nemico è fortemente appostato nel collo formato da Herring Creek e James River. Le batterie del nemico occupano il crinale lungo il quale corre la strada di Charles City, a nord del torrente, e le sue cannoniere che giacciono sotto la foce del torrente spazzano il terreno davanti alle sue batterie Sopra i suoi accampamenti che giacciono sul fiume, le sue cannoniere anche estendere; dove il terreno è più favorevole ad essere perquisito dal loro cannone. Per quanto posso vedere ora, non c'è modo di attaccarlo a vantaggio; né desidero esporre gli uomini ai missili distruttivi delle sue cannoniere. Temo che sia troppo sicuro al riparo delle sue barche per essere cacciato dalla sua posizione.

Stati Uniti Rhode Island, il comandante Trenchard, catturato blocco in esecuzione goletta britannica R. O. Bryan al largo della costa del Texas.

5 Act per riorganizzare il Dipartimento della Marina degli Stati Uniti ha aumentato il numero di uffici a otto: cantieri e banchine, attrezzature e reclutamento, navigazione, ordigni, costruzione e riparazione, ingegneria del vapore, disposizioni e abbigliamento, medicina e chirurgia. Questo atto e altre misure di vasta portata furono guidate attraverso il Congresso dal senatore Grimes dell'Iowa, che aveva un eccezionale apprezzamento del potere marittimo.

Stati Uniti Hatteras, comandante Emmons, catturò lo sloop Elizabeth al largo della costa della Louisiana.

6 Il Commodoro Wilkes ordinò di comandare la James River Flotilla come divisione del North Atlantic Blockading Squadron, Flag Officer L. Goldsborough. Le istruzioni del Segretario della Marina Welles a Wilkes dissero: "Ti metterai immediatamente in comunicazione con il Maggiore Generale McClellan, Comandante dell'Armata del Potomac, vicino a Harrison's Landing. Sarà tuo dovere speciale mantenere aperta la navigazione del fiume James e fornire protezione a tutte le navi che trasportano truppe o rifornimenti e, in generale, cooperare con l'esercito in tutti i movimenti militari.

7 Comandante J. Goldsborough sul convoglio dei trasporti dell'esercito sul fiume James: ci deve essere un convoglio di cannoniere ogni giorno da Harrison's Bar fino alla foce del Chickahominy, andata e ritorno ogni giorno. Poiché non c'era motivo migliore per l'orario dell'arrivo e della partenza della posta da Old Point, fu deciso che alle 9 del mattino tutti i trasporti sarebbero partiti, convogliati da cannoniere: ne avevo scelti quattro. E alle 15:00 tutto il trasporto dell'esercito fino a questo punto dovrebbe salire, convogliato dalla stessa forza." Il convoglio e la copertura delle navi di rifornimento da parte delle cannoniere erano indispensabili per l'esercito del generale McClel-lan.

Stati Uniti Tahoma, il tenente John C. Howell, catturò la goletta Uncle Mose al largo della Yucatan Bank, in Messico, con un carico di cotone.

Stati Uniti Quaker City, il comandante Frailey, in compagnia della U.S.S. Huntsville, bloccato il blocco in esecuzione sul piroscafo britannico Adela al largo delle Isole Bahama.

Barche dagli Stati Uniti Flag, il comandante James H. Strong e l'U.S.S. Il tenente irrequieto Conroy catturò la portabandiera britannica Emilie a Bull's Bay, nella Carolina del Sud.

Il presidente Lincoln e il partito militare partirono da Washington a bordo della U.S.S. Arido per visitare il generale McClellan con l'Armata del Potomac a Harrison's Landing, Virginia.

9 Il generale Robert E. Lee scrisse al presidente Davis, avvisandolo dell'incapacità delle truppe confederate di muoversi contro le forze dell'Unione sul fiume James a causa della presenza delle cannoniere della Marina: "Dopo un'approfondita ricognizione della posizione assunta dal nemico sul fiume James, l'ho trovato saldamente appostato ed efficacemente affiancato dalle sue cannoniere. Ho fatto giocare le batterie da campo sulle sue forze e sui suoi trasporti da punti sul fiume sottostante. Ma erano troppo leggere per fare molto, ed erano sempre attaccato con forza superiore dalle Cannoniere. .

Stati Uniti Commodore Pen, tenente Flusser, U.S.S. Shawsheen, Acting Master Woodward e U.S.S. Ceres, Acting Master John MacDiarmid, si imbarcò in una spedizione lungo il fiume Roanoke e sbarcò un pezzo sul campo e una forza di soldati e marinai a Hamilton, nella Carolina del Nord, dove fu catturato il piroscafo Wilson.

Stati Uniti Arthur, il tenente ad interim Kittredge, catturò la goletta Reindeer con un carico di cotone nei pressi di Aransas Pass, in Texas.

10 L'ufficiale di bandiera Du Pont, venendo a conoscenza dell'azione a Malvern Hill, ha scritto: "Il Mississippi, il trasporto [dell'esercito] ci ha superato questa mattina. Siamo saliti a bordo e abbiamo ricevuto i documenti per il 5. Il capitano del trasporto ha detto all'ufficiale di imbarco che McClellan l'esercito sarebbe stato annientato se non fosse stato per le cannoniere". La continua preoccupazione confederata per le cannoniere fu notata da un osservatore dell'esercito britannico, il colonnello Garnet J. Wolseley, che scrisse di "notare con un certo interesse il terrore superstizioso delle cannoniere che possedeva i soldati del Sud. Queste navi da guerra, anche quando sono state relativamente innocuo era stato più volte il mezzo per salvare gli eserciti del nord.

Stati Uniti Arthur, il tenente ad interim Kittredge, catturò lo sloop Belle Italia al passo di Aransas, e la goletta Monte Christo fu bruciata dai Confederati a Lamar, in Texas, per evitare che cadesse nelle mani dell'Unione.

11 Il presidente Lincoln, dimostrando il suo apprezzamento per il ruolo che la potenza marittima aveva svolto finora nella guerra civile, raccomandò al Congresso di ringraziare i capitani Lardner, Davis e Stringham e i comandanti Dahlgren, D.D. Porter e Rowan.

Il Congresso ha approvato una legge per il sollievo dei parenti degli ufficiali e degli uomini morti a bordo della U.S.S. Cumberland e il Congresso quando C.S.S. La Virginia distrusse quelle navi e minacciò di rompere il blocco di Norfolk quattro mesi prima.

12 Stati Uniti Mercedita, il comandante Stellwagen, catturò le golette Victoria e Ida al largo di Hole-in-the-Wall, Abaco, Bahamas, la prima carica di cotone, la seconda con un carico generale, tra cui stoffa, scarpe, aghi e sale.

13 Il Commodoro Wilkes riferì le operazioni della Flottiglia di James River al Segretario della Marina Welles: "I trasporti dell'esercito sono quotidianamente convogliati su e giù dalle cannoniere, oltre ad averne altre stazionate fuori dai principali punti salienti dove i ribelli sono scesi per sparare ai nostri navi che passano. Quasi ogni giorno fanno qualche tentativo per infastidire queste barche disarmate, ma raramente si avventurano a fare qualcosa. Credo che sia in mio potere mantenere aperto il fiume in modo efficace. .
Ho trovato . una necessità di misure attive e tempestive per mettere in funzione la flottiglia, come richiedono i dazi sul fiume, e l'efficace protezione dei due fianchi dell'esercito. Pregherei l'attenzione del Sottosegretario sul tema dei siluri, e anche dei razzi uncinati che entreranno nel legno e saranno i mezzi per sparare qualsiasi ponte o altra opera di legno. Se avessimo dei razzi Congreve, si dimostrerebbero efficaci nello scacciare i cecchini fuori dal bosco".

14 Il Congresso ha approvato una legge che afferma che: ".. la razione di spirito nella Marina degli Stati Uniti cesserà per sempre, e. nessun liquore distillato di spirito sarà ammesso a bordo delle navi da guerra, eccetto come scorte mediche. vi sarà consentito e pagato a ciascuna persona della Marina che ora ha diritto alla razione, cinque centesimi al giorno in cambio e in sostituzione della stessa, che saranno in aggiunta alla loro paga attuale". L'assistente segretario della Marina Fox e gli ufficiali generalmente ritenevano che fosse nel migliore interesse della Marina abolire la razione di spirito.

15 Stati Uniti Carondelet, comandante Walke, U.S.S. Tyler, il tenente Gwin e l'ariete Queen of the West, che trasportavano tiratori scelti dell'esercito in ricognizione del fiume Yazoo, ingaggiarono l'ariete corazzato confederato Arkansas, il tenente Isaac N. Brown. In una dura lotta mentre le navi dell'Unione si ritiravano, l'Arkansas disabilitò parzialmente Carondelet e Tyler. Entrando nel Mississippi, l'Arkansas attraversò il fuoco della flotta dell'Unione per rifugiarsi sotto le batterie di Vicksburg in condizioni gravemente danneggiate e con molte vittime. La flotta di Farragut inseguì l'Arkansas, ma, come riferì l'ufficiale di bandiera, "era così buio quando raggiungemmo la città che non si vedeva nulla tranne i lampi dei cannoni". Nel pesante cannoneggiamento mentre le navi di Farragut continuavano lungo il fiume sotto Vicks-burg, la U.S.S. Winona, il tenente Edward T. Nichols e la U.S.S. Sumter, il tenente Henry Erben, sono stati sostanzialmente danneggiati. L'audace sortita dell'Arkansas ha sottolineato con enfasi la necessità di ridurre Vicksburg. Il maggiore generale Ear] Van Dorn, CSA, ha affermato che il tenente Brown aveva "immortato la sua singola nave, se stesso, e gli eroi sotto il suo comando, con un risultato, il più brillante mai registrato negli annali navali". Il segretario Mallory ha aggiunto: " La storia navale registra pochi atti di maggiore eroismo o maggiore abilità professionale di questo successo dell'Arkansas." Il tenente Brown fu promosso comandante e il Congresso confederato in seguito espresse i suoi ringraziamenti a Brown e ai suoi uomini "per la loro dimostrazione di abilità e galanteria nel brillante e riuscito impegno della corvetta da guerra Arkansas con la flotta nemica".

16 David Glasgow Farragut, in riconoscimento della sua vittoria a New Orleans, fu promosso contrammiraglio, il primo ufficiale a ricoprire quel grado nella storia della Marina degli Stati Uniti.

La misura approvata dal Congresso che ha creato il grado di contrammiraglio ha anche rinnovato la struttura di rango esistente per includere il commodoro e il tenente comandante e ha stabilito il numero di contrammiragli a 9; Commodoro, 18; Capitani, 36; Comandanti, 72; e il resto tramite Ensign a 144 ciascuno. L'atto prevedeva che ''I tre contrammiragli anziani [Farragut, L. Goldsborough e Du Pont] indossino una bandiera blu quadrata alla testa dell'albero maestro; i successivi tre alla testa d'albero di trinchetto, e tutti gli altri alla mezzana.'' I contrammiragli dovevano essere di rango con i maggiori generali dell'esercito.

Il Congresso approvò un disegno di legge che trasferiva "la flotta di cannoniere occidentale costruita dal Dipartimento della Guerra per le operazioni nelle acque occidentali" al Dipartimento della Marina. L'effettiva promulgazione del provvedimento avvenne il 1 ottobre 1862.

Comandante Woodhull, U.S.S. Cimarron, riferì da Harrison's Landing: "Ho posizionato la mia nave, come indicato, sull'estremo fianco destro dell'esercito; così anche le altre cannoniere sotto il mio controllo, poiché ci daranno il pieno controllo dell'aperta campagna oltre la linea".

Stati Uniti Huntsville, il tenente ad interim William C. Rogers, bloccò la navigazione della goletta britannica Agnes al largo di Abaco con un carico di cotone e colofonia.

17 Il Congresso approvò una legge che stabiliva che "ogni ufficiale, marinaio o marinaio, invalido nell'esercizio del servizio, avrà diritto a ricevere a vita, o durante la sua invalidità, una pensione dagli Stati Uniti, secondo la natura e il grado della sua invalidità, non eccedendo in ogni caso la sua retribuzione mensile”.

17-18 Venti marines degli U.S.S. Potomac ha partecipato a una spedizione su Pascagoula Rivet, Mississippi. Sotto il tenente George W. Collier, i Marines, la cui forza era aumentata da un numero uguale di marinai, agirono con gli U.S.S. New London e Grey Cloud per catturare o distruggere un piroscafo e due golette che si dice stiano caricando cotone e per distruggere le comunicazioni telegrafiche tra Pascagoula e Mobile. La spedizione riuscì a interrompere le comunicazioni, ma, inseguendo le navi confederate a monte, fu impegnata da truppe di cavalleria e fanteria e costretta a tornare indietro per curare i feriti.

18 Il segretario della Marina Welles ha notificato agli ufficiali di bandiera che comandano gli squadroni un disegno di legge che autorizza il presidente a nominare annualmente tre guardiamarina all'Accademia Navale tra i ragazzi arruolati della Marina. "Devono essere di buon carattere morale, capaci di leggere e scrivere bene, scrivendo sotto dettatura e ortografia con correttezza, e di eseguire con accuratezza le varie operazioni delle regole primarie dell'aritmetica, vale a dire, della numerazione, e dell'addizione, sottrazione, moltiplicazione e divisione di numeri interi." Ad ogni ufficiale di bandiera è stato chiesto di nominare un candidato dal suo comando "non oltre i 18 anni di età".

19 La riunione della corte marziale navale a Richmond ha assolto con onore l'ufficiale di bandiera Tattnall per aver ordinato la distruzione della C.S.S. Virginia l'11 maggio dopo l'evacuazione di Norfolk. La corte ha ritenuto che "l'unica alternativa era abbandonare e bruciare la nave lì per lì, cosa che, a giudizio della corte, è stata deliberatamente e saggiamente fatta.

21 piroscafi statunitensi Clara Dolsen e Rob Roy e il rimorchiatore Restless al comando del comandante Alexander M. Pennock, con le truppe imbarcate, arrivarono dal Cairo per proteggere Evansville, nell'Indiana, su richiesta del governatore Morton. Le truppe furono sbarcate e ripresero Henderson, Kentucky, dai guerriglieri confederati, diverse barche furono bruciate e l'Ohio fu pattugliato contro gli attacchi dal lato del fiume Kentucky. Il maggiore generale John Love ha scritto al comandante Pennock esprimendo la "gratitudine con cui i cittadini dell'Indiana e di questa località considereranno la pronta collaborazione tua e dei tuoi ufficiali in questa emergenza, che ha minacciato la loro sicurezza". La mobilità che il controllo navale del fiume dava alle forze dell'Unione neutralizzava i ripetuti tentativi confederati di ristabilire posizioni negli stati di confine.

L'artiglieria confederata ad Argyle Landing, sul fiume Mississippi, distrusse il trasporto navale U.S.S. Sallie Woods.

Stati Uniti Huntsville, il tenente ad interim W. C. Rogers, catturò il piroscafo Reliance nel Canale di Bahama.

22 Stati Uniti Essex, il comandante W.D. Porter e l'ariete Queen of the West, il tenente colonnello Ellet, attaccarono la C.S.S. Arkansas, comandante I. N. Brown, all'ancora con un motore fuori uso a Vicksburg.

Sebbene molti dei suoi ufficiali ed equipaggio fossero a terra malati e feriti dopo l'azione del 15 luglio, il comandante Brown combatté valorosamente la sua nave. Dopo aver tentato di speronare, l'Essex si impegnò nel fuoco dei cannoni con l'Arkansas.Interrompendo l'impegno, Essex attraversò una cauzione di proiettili oltre le batterie costiere e si unì alla flotta del contrammiraglio Farragut che era rimasta sotto Vicksburg dopo aver superato la città il 15 luglio. La regina dell'ovest speronò l'Arkansas ma con scarso effetto. Si riunì alla flotta dell'ufficiale di bandiera Davis in condizioni frantumate. Il giorno dopo aver respinto l'attacco dell'Essex e della Regina dell'Ovest, il comandante Brown percorse con aria di sfida l'Arkansas su e giù per il fiume sotto le batterie di Vicksburg. Un membro dell'equipaggio dell'Arkansas, Dabney M. Scales, ha descritto l'azione in una vivida lettera a suo padre: "Alle 4 del mattino del 22, sono stato svegliato dalla chiamata agli alloggi. Correndo verso le nostre stazioni, con nemmeno un completo di uomini per 3 cannoni; i nostri soldati erano partiti solo la notte prima; abbiamo scoperto che il nemico ci stava venendo addosso. Non avevamo abbastanza uomini per tirare su l'ancora e partire, prima che il nemico arrivasse noi, anche se avessimo avuto il vapore pronto. Quindi abbiamo dovuto appoggiarci alla banca, e non potevamo incontrarlo a parità di condizioni. L'Essex venne per prima, sparando su di noi con i suoi tre cannoni da prua. Rispondemmo con il nostro due cannoni di prua finché potevano essere portati, il che non era molto tempo, poiché la nostra nave era ferma, il nemico presto venne troppo dalla nostra bordata per questi cannoni e i loro equipaggi Lad per essere spostati sulla fiancata cannoni. Nel frattempo, l'Essex si è schierato al nostro fianco e alla distanza di 20 piedi si è riversato in un ampio che cr incenerito contro i nostri lati come niente che io abbia mai sentito prima. Eravamo così vicini che i nostri uomini furono bruciati dalla polvere dei cannoni del nemico. Per tutto questo tempo l'Ariete [regina dell'ovest] non è stato inattivo, ma si è avvicinato alle calcagna della sua consorte. Lo abbiamo accolto il più calorosamente possibile con il nostro scarso equipaggio. Poco prima che ci raggiungesse, siamo riusciti al timone e con l'aiuto dell'elica di dritta, a girare un po' la nostra prua fuori corrente, cosa che gli ha impedito di darci una bella leccata. Così com'era, si guardò intorno e si incagliò proprio dietro di noi." Nel frattempo, il Segretario alla Guerra confederato in un ordine generale elogiò le imprese dell'Arkansas della settimana prima: "Il tenente Brown, e gli ufficiali e l'equipaggio del Il piroscafo confederato Arkansas, con il loro eroico attacco alla flotta federale prima di Vicksburg, eguagliava i più alti esempi registrati di coraggio e abilità. Hanno dimostrato che la Marina, quando riacquisterà il proprio elemento, sarà uno dei principali baluardi della difesa nazionale e che le spetta un posto elevato nella fiducia e nell'affetto del Paese.

Il presidente Davis telegrafò al governatore John J. Pettus del Mississippi: "Il capitano Brown dell'Arkansas ha bisogno di barcaioli e si dice condannato all'inattività per l'incapacità di ottenerli. Abbiamo una vasta classe di barcaioli fluviali e alcuni marinai ordinari sulla nostra costa del Golfo che ora deve essere disoccupato. Puoi aiutare il capitano Brown a procurarsi un equipaggio adeguato?"

23 Assistente Segretario della Marina Fox ha scritto il Maggiore Generale John G. Barnard: ''Parte della flotta di mortai è stata ordinata a James River e dovrebbe essere lì entro il primo proximo. Non c'è un esercito con cui collaborare a Nicksburg, dove siamo rimasti per due mesi, e tenere aperto il fiume James fino alla posizione di McClellan è il primo dovere della Marina, quindi abbiamo ordinato lì dodici navi. Se sotto di voi viene eretto un forte sulla sponda destra del James (e non vedo alcun ostacolo) o se si intraprendono operazioni offensive o difensive credo che il mortaio non si guasterà. Le barche di ferro stanno avanzando. Abbiamo quaranta sottopeso e ne stiamo mettendo in mano altri non appena saranno stipulati i contratti per i motori. I macchinari per la produzione di motori marini sono limitati." La rapida trasformazione della Marina dell'Unione dal legno al ferro condannò lo sforzo della Confederazione con corazzate e arieti per spezzare il cappio della potenza marittima federale.

24 La flotta del contrammiraglio Farragut lasciò la sua stazione sotto Vicksburg, poiché il livello dell'acqua del fiume e la malattia tra gli equipaggi delle sue navi richiedevano il ritiro a Baton Rouge e New Orleans. Il ritorno di Farragut nel Mississippi inferiore rese abbondantemente chiaro l'importanza strategica di Vicksburg poiché, sebbene la Marina detenesse la stragrande maggioranza del fiume, il controllo confederato di Vicksburg consentì al Sud di continuare a rifornirsi per i suoi eserciti in Oriente dal Texas, Arkansas e Louisiana. Per prevenire quanto più possibile, il contrammiraglio Davis e il maggiore generale Samuel R. Curtis organizzarono spedizioni combinate esercito-marina lungo le rive del Mississippi da Helena, Arkansas, a Vicksburg. Sebbene i rifornimenti continuassero ad attraversare il fiume, questa azione impedì ai Confederati di mantenere e rinforzare le batterie in punti strategici, un fattore importante nelle operazioni dell'anno successivo.

Stati Uniti Quaker City, il comandante Frailey, catturò l'inseguitore del blocco Orion a Campeche Bank, a sud di Key West, in Florida.

Stati Uniti Octorara, comandante D. Porter, catturò il cacciatore di blocchi britannico Tubal Cain a est di Savannah.

25 Steamer Cuba ha eseguito il blocco in Mobile.

26 Confederati accumularono e bruciarono la goletta Louisa Reed nel fiume James.

27 Stati Uniti Yankee, il tenente comandante William Gibson e l'U.S.S. Satellite, Acting Master Amos Foster, ha catturato la goletta J. Sturges a Chippoak Creek, in Virginia.

28 Stati Uniti Hatteras, comandante Emmons, catturò il brigantino confederato Josephine al largo di Ship Shoal, in Louisiana, in rotta verso L'Avana con un carico di cotone.

Bark Agrippina, capitano Alexander McQueen, ricevette l'ordine di incontrarsi alle Azzorre con il piroscafo Enrica (poi CSS Alabama) che doveva partire da Liverpool in base agli accordi presi dal comandante Bulloch a Londra, allo scopo di trasferire armi, munizioni, carbone, e altro carico in Alabama. Sotto il comando del capitano Raphael Semmes, il rinomato incrociatore confederato Alabama devastò i mari, causando gravi danni al commercio dell'Unione.

29 Stati Uniti Mount Vernon, il comandante Glisson e la U.S.S. Il mistico, il tenente comandante Arnold, catturò il blocco in esecuzione sul brigantino britannico Napier vicino a Wilmington.

Scrivendo dei rovesci dell'Unione in Oriente, che ha attribuito all'inganno dei comandanti del nord da false relazioni sulla dimensione degli eserciti confederati, il contrammiraglio Farragut ha dichiarato: "Gli ufficiali dicono che non credo a nulla. Certamente credo molto poco che viene sotto forma di rapporti intendo essere frustato o frustare il mio nemico, e non essere spaventato a morte".

31 Stati Uniti Magnolia, in qualità di tenente W. Budd, catturò il piroscafo britannico Memphis al largo di Cape Romain con un grosso carico di cotone e colofonia. Aveva eseguito il blocco di Charleston il 26 luglio.

31-1 Le batterie confederate a Coggins' Point presero le forze dell'Unione sotto tiro sul fiume James tra Harrison's Landing e Shirley, in Virginia, affondando due trasporti dell'esercito. Stati Uniti Cimarron, comandante Woodhull, aprì immediatamente il fuoco contro la batteria. Lodando il compagno di artigliere John Merrert che, sebbene gravemente malato e in attesa di essere trasferito in ospedale, occupò coraggiosamente il suo posto sulla rivista principale, il comandante Woodhull scrisse: "Merrett è un vecchio uomo di guerra; la sua disciplina, il suo coraggio e il suo patriottismo non avrebbero tollera l'inazione quando la sua nave era in battaglia. La sua condotta, penso umilmente, è stata un grande esempio per tutti gli amanti del paese e della sua causa... è l'atto di un ottimo esemplare del vecchio catrame della Marina." Questo rispetto reciproco tra l'ufficiale di marina e il soldato di lunga data ha permesso alla Marina di mantenere il suo tono per tutta la guerra civile, nonostante l'espansione.

Stati Uniti Hatteras, comandante Emmons, catturò lo sloop Poody al largo di Vermilion Bay, in Louisiana.

18 Il comandante S.P. Lee ha presentato una richiesta dall'ufficiale di bandiera Farragut e dal generale Butler per la resa di Vicksburg; Le autorità confederate si rifiutarono e iniziò un assalto di terra e acqua lungo un anno alla roccaforte. Come ha osservato l'ufficiale di bandiera Du Pont: "L'obiettivo è avere Vicksburg e l'intero possesso del fiume in tutta la sua lunghezza e sponda".

Stati Uniti Gobbo, tenente ad interim Colhoun e U.S.S. Shawsheen, il maestro di recitazione Thomas J. Woodward, catturò la goletta G. H. Smoot a Potecasi Creek, nella Carolina del Nord.

20 cannoniere dell'Unione occuparono il fiume Stono sopra l'isola di Cole, nella Carolina del Sud, e bombardarono le posizioni confederate lì. L'ufficiale di bandiera Du Pont riferì al segretario della Marina Welles: "L'Unadilla, Pembina e Ottawa, sotto il comandante Marchand. riuscirono ad entrare a Stono e risalirono il fiume sopra il vecchio forte di fronte a Legareville. Al loro avvicinamento le caserme furono incendiate e abbandonate dal nemico Questa importante base operativa, lo Stono, è stata così assicurata per ulteriori operazioni dall'esercito contro Charleston.

Stati Uniti Whitehead, Acting Master French, catturò la goletta Eugenia a Bennet's Creek, nella Carolina del Nord.

21 Spedizione in barca dagli Stati Uniti Whitehead, Acting Master French, catturò la goletta Winter Shrub a Keel's Creek, nella Carolina del Nord, con un carico di pesce.

22 Stati Uniti Mount Vernon, il comandante Glisson, catturò il piroscafo Constitution che tentava di eseguire il blocco a Wilmington.

Stati Uniti Whitehead, Acting Master French, catturò lo sloop Ella D al largo di Keel's Creek, nella Carolina del Nord, con un carico di sale.

24 Stati Uniti Bienville, il comandante Mullany, catturò Stettin, corridore del blocco britannico, al largo di Charleston.

Stati Uniti Amanda, il tenente ad interim Nathaniel Goodwin e U.S.S. Bainbridge, comandante Brasher, catturò il piroscafo Swan a ovest di Tortugas con un carico di cotone e colofonia.

25 La cannoniera confederata al comando del capitano F. Bonneau, a guardia del ponte tra le isole James e Dixon, porto di Charleston, ha avuto uno scontro a fuoco con le cannoniere dell'Unione. Il capitano Bonneau ha rivendicato diversi colpi sulle cannoniere.

26 Il tenente Isaac N. Brown, CSN, ordinò di prendere il comando del C.S.S. Arkansas e "finire la nave senza riguardo per la spesa di uomini o denaro. Il capitano Lynch dopo aver ispezionato l'ariete incompiuto ha riferito al Segretario della Marina Mallory che: "l'Arkansas è molto inferiore al Merrimac[k] in ogni particolare. Il ferro di cui è ricoperta è logoro e indifferente, preso da un binario ferroviario, ed è mal fissato al vascello; caldaia in ferro a poppa e bancone; il suo fumaiolo è in lamiera di ferro." Tuttavia, con grande energia per superare carenze e difficoltà di ogni natura, il tenente Brown completò l'Arkansas, rinforzò i suoi baluardi con balle di cotone e montò un formidabile armamento di 10 cannoni. Il tenente George W. Gift, CSN, che ha servito nella nave in seguito ha registrato che "entro cinque settimane dal giorno in cui siamo arrivati ​​a Yazoo City, abbiamo avuto una nave da guerra (come lei) da quasi nulla, il merito di tutto ciò appartiene a Isaac Newton Brown, il comandante della nave." Un certo numero di artiglieri dell'esercito si offrì volontario per agire come artiglieri a bordo dell'ariete.

Stati Uniti Brooklyn, il capitano T.T. Craven e le cannoniere U.S.S. Kineo, tenente George M. Ransom, arido U.S.S. Katahdin, tenente Preble, bombardato Grand Gulf, Mississippi.

Stati Uniti Huron, il tenente Downes, catturò il corridore del blocco britannico Cambria al largo di Charleston.

Stati Uniti Inseguimento, il tenente Cate, catturò la goletta Andromeda vicino alla costa di Cuba con un carico di cotone.

27 Stati Uniti Bienville, il comandante Mullany, sequestrò il blocco che conduceva il piroscafo britannico Patrasso al largo di Bull's Island, nella Carolina del Sud, dall'Avana con un carico di polvere e armi.

Stati Uniti Santiago de Cuba, il comandante Ridgely, catturò la goletta Lucy C. Holmes al largo di Charleston con un carico di cotone.

28 Stati Uniti Stato della Georgia, comandante Armstrong e U.S.S. Victoria, Acting Master Joshua D. Warren, catturò il piroscafo Nassau vicino a Fort Caswell, nella Carolina del Nord.

L'assistente segretario della Marina Fox scrisse al senatore Grimes: "Ti prego per il bene duraturo del servizio, che ti sta tanto a cuore, di aggiungere una clausola [al disegno di legge navale] che abolisce la razione di spirito e vieta qualsiasi liquore distillato essere messo a bordo di qualsiasi nave appartenente o noleggiata dagli Stati Uniti, eccetto, naturalmente, quello del Dipartimento di Medicina. Tutta l'insubordinazione, tutta la miseria, ogni diavoleria a bordo delle navi può essere fatta risalire al rum. Dai al marinaio il doppio del valore o più, e sarà contento." La legge del Congresso approvata il 14 luglio 1862 ha abolito la razione alcolica nella Marina.

29 Stati Uniti Keystone State, il comandante LeRoy, catturò la portabandiera britannica Elizabeth al largo di Charleston.

Stati Uniti Bienville, il comandante Mullany, catturò i corridori del blocco Providence, con un carico di sale e sigari, Rebecca, con un carico di sale, e La Criola, con un carico di provviste, al largo di Charleston.

31 Comandante Rowan, comandante della U.S.S. Philadelphia, ha riferito della cattura della goletta W. F. Harris a Core Sound, nella Carolina del Nord.

Stati Uniti Keystone State, il comandante LeRoy, catturato il blocco in esecuzione goletta britannica Cora al largo di Charleston.


Tranquillità, conforto e misericordia

“David va incontro a Golia e ogni uomo che può camminare fino alla spiaggia si siede lì, spettatore della prima battaglia corazzata del mondo. La giornata è calma, il fumo pende denso sull'acqua. I vasi bassi sono nascosti dal fumo. Sono così sicuri della loro invulnerabilità che combattono a distanza di armi. Combattono così vicino alla riva che si vede il lampo dei loro cannoni e si sente il rumore dei colpi pesanti che colpiscono l'armatura.

Questo è il modo in cui il medico della Marina degli Stati Uniti Charles Martin ha descritto la leggendaria lotta tra le corazzate USS Tenere sotto controllo e CSS Virginia. Ciò che ha reso la guerra civile in mare diversa da quella precedente è in effetti quell'immagine - il primo duello apparentemente impari delle corazzate - la scatola di formaggio yankee su una zattera contro il lato inclinato, sgraziato ex-Merrimack. Dopotutto, la corvetta di guerra della Marina degli Stati Uniti era avvenuta solo poche ore prima del set Congresso in fiamme, speronato e affondato il Cumberland, e corri Minnesota arenata. Il giorno seguente era diretta a finire la nave incagliata quando Tenere sotto controllo, i suoi ponti a bordo libero basso quasi inondati, sono apparsi alla vista e hanno salvato la giornata, combattendo Virginia a un pareggio.

Quali sono state le conseguenze mediche di quell'ormai leggendario combattimento: dalla parte dell'Unione, tre uomini sono stati feriti su Tenere sotto controllo. Uno era il maestro di recitazione il cui ginocchio è entrato in contatto con la torretta nello stesso istante in cui... VirginiaIl colpo pesante di ’ lo colpì. Svenuto per l'impatto, ha ripreso conoscenza 10 minuti dopo. Un altro marinaio nella torretta ha perso i sensi in modo simile. L'assistente chirurgo ad interim Daniel Logue ha descritto questa lesione del marinaio come una commozione cerebrale. La sua circolazione rimase depressa e divenne necessario somministrare stimolanti. Quando il paziente ha ripreso conoscenza, il dottor Logue ha osservato una reazione e poi ha applicato un'affusione fredda alla testa.

Verso la fine dell'azione, la corazzata confederata inflisse l'ultima e più significativa vittima allo skipper John Worden, lo skipper del monitor. LT S. Dana Green, dirigente esecutivo di Monitor ha descritto l'evento:

“Presto, dopo mezzogiorno, un proiettile del cannone del nemico, con la volata a non più di dieci metri di distanza, colpì il lato anteriore della cabina di pilotaggio direttamente nel foro o nella fessura del mirino ed esplose, rompendo il secondo ceppo di ferro e sollevando in parte il in alto, lasciando un'apertura. Worden si trovava immediatamente dietro questo punto e ricevette in faccia la forza del colpo che lo stordì in parte e riempiendogli gli occhi di polvere, lo accecò completamente.

“[Inviato per], l'ho trovato in piedi ai piedi della scala che porta alla cabina di pilotaggio. Era uno spettacolo orribile con gli occhi chiusi e il sangue che apparentemente usciva da ogni poro nella parte superiore del viso. Mi ha detto di prendere il comando. L'ho aiutato a portarlo a un divano nella sua cabina. Il dottor Logue si esaminò gli occhi, riuscì a rimuovere minuscole scaglie di ferro e una piccola quantità di vernice, quindi gli fece applicazioni fredde sugli occhi.”

Dopo la battaglia, solo Worden lasciò la nave per il ricovero in ospedale a Washington. Gli altri due pazienti sono tornati in servizio il giorno successivo. Worden, si è scoperto, si è rivelato l'unica vittima grave della battaglia, perdendo permanentemente la vista da un occhio e subendo una cicatrice sfigurante sul viso.

Da parte confederata, VirginiaL'equipaggio di ’ non ne è uscito illeso. Nella sua lotta impari con Congresso, Cumberland, e Minnesota il giorno precedente, Virginia subì diversi morti o feriti. Al contrario, le sue vittime dallo scafo di legno hanno subito enormi perdite. Cumberland da solo ha perso più di 100 uomini. Prima che la nave affondasse, tutti i feriti che potevano camminare furono fatti uscire dalla cabina di pilotaggio, ma quelli dei feriti che erano stati portati in infermeria e sul ponte di ormeggio furono così maciullati che era impossibile salvarli. Così ha ricordato il suo comandante in carica. Durante il suo fidanzamento con Virginia la mattina seguente, due canne lisce Dahlgren da 11 pollici del Monitor hanno causato danni moderati, ferendone alcuni a bordo del Virginia ma non uccidere nessuno. A quanto pare, i Confederati hanno avuto un colpo di fortuna. Sebbene ogni Dahlgren da 11 pollici a bordo Tenere sotto controllo ha lanciato un colpo del peso di 168 libbre, Worden aveva l'ordine dal Dipartimento della Marina di sparare cariche di polvere a metà peso di 15 libbre per paura che le pistole esplodessero.

Se questo primo grande combattimento tra corazzate finì con un pareggio, la guerra in mare aveva cambiato per sempre e con essa la pratica della medicina navale. Ciò che ha reso l'ambiente navale diverso dal campo di battaglia della Guerra Civile è stato l'avvento della nave corazzata. John Ericsson’s Tenere sotto controllo impiegò la nuova tecnologia, incorporando molti progressi tecnici per l'epoca tra cui la ventilazione forzata degli spazi abitativi, un'ancora protetta che poteva essere sollevata e abbassata senza che essa o l'equipaggio fosse esposto al fuoco nemico e una timoneria protetta.

Tuttavia, la nuova tecnologia del ferro e del vapore ha introdotto nuovi pericoli: esplosioni di caldaie, ustioni con vapore vivo, ustioni e ferite primarie e secondarie risultanti da cannoni navali rigati di grosso calibro. Le navi corazzate hanno anche introdotto preoccupazioni ambientali e occupazionali per i marinai aggravate da sale macchine mal ventilate e infernali. Si stima che un tipico carbonaio di basso rango a bordo di una corazzata scarsamente ventilata sopportava abitualmente temperature che si avvicinavano a 130 gradi F. In effetti, a bordo Tenere sotto controllo in estate si sono registrate temperature di 125 gradi in coperta e di 150 gradi in cambusa. Non si può sottovalutare l'utilità delle tende da sole nel deviare il sole dai ponti corazzati.

Quasi tutti hanno sperimentato l'apertura della portiera di un'automobile dopo che il veicolo è rimasto a cuocere al sole estivo per tutto il pomeriggio. Quei ponti in teak appena lavati sulle corazzate della prima e della seconda guerra mondiale non erano progettati per l'estetica. Isolavano i ponti d'acciaio e rendevano le condizioni di vita un po' sopportabili nei giorni prima dell'aria condizionata.Si può solo immaginare quindi, la difficile situazione del tipico marinaio corazzato della Guerra Civile di stanza su un fiume interno del profondo sud o nelle vicinanze dell'assediata Charleston, SC. Aggiungi l'umidità opprimente di luglio o agosto e ora puoi iniziare a capire la vita di un marinaio corazzato.

C'erano altri pericoli da sopportare. Con solo pollici di bordo libero, molte corazzate di entrambe le marine erano letteralmente a pochi centimetri dal disastro. Bisogna solo contemplare Tenere sotto controllo’s viaggio sfortunato a Hampton Roads anche prima del suo combattimento con l'ex-Merrimack. Solo un giorno fuori New York, incontrò una tempesta che presto fece precipitare il mare grosso sul suo ponte, lavando via il calafataggio della torretta, allagando il suo ponte di ormeggio, disabilitando i suoi ventilatori e quasi spegnendo i fuochi della sua caldaia. Il suo pagatore ha ricordato cosa ha significato per il suo equipaggio la lotta per la sopravvivenza della corazzata.

“Voltandomi per scendere dalla torretta ho incontrato uno dei nostri ingegneri che saliva i gradini, pallido, nero, bagnato e barcollante senza fiato. Mi chiese del brandy e io mi voltai per scendere a prendergliene un po' e incontrai i marinai che trascinavano su il pompiere e altri ingegneri apparentemente senza vita. Sono sceso il prima possibile e ho trovato il tutto tra i ponti pieno di vapore e gas e fumo che i marinai si stavano precipitando su soffocati dal gas. Quando raggiunsi il ponte di cuccetta, scoprii che proveniva dalla sala macchine, la cui porta era aperta. Mentre andavo a chiuderla, uno dei nostri marinai disse che credeva che uno degli ingegneri fosse ancora dentro non c'era tempo da perdere, anche se a questo punto quasi mi soffocavo, mi precipitai su mucchi di carbone e cenere e fortunatamente trovai l'uomo che giace insensibile. Uno dei marinai che mi aveva seguito lo aiutò a tirarlo fuori e a chiudere la porta

Questo incubo si sarebbe ripetuto—fatalmente—alla fine dell'anno, quando Tenere sotto controlloLe pompe di ’ non sono riuscite a arginare i mari in arrivo e il pioniere corazzato di John Ericsson è precipitato sul fondo al largo di Cape Hatteras con la perdita di diversi membri dell'equipaggio.

Anche il combustibile che alimentava le caldaie di una corazzata era una minaccia. Il carbone, pur non essendo un nuovo combustibile utilizzato dalla Marina, aveva il potenziale per diventare un killer silenzioso. I combustibili fossili richiedono un'adeguata ventilazione e questo concetto non è stato ancora adeguatamente compreso dagli ingegneri della Guerra Civile. Innumerevoli vittime, alcune fatali, si sono verificate quando i membri dell'equipaggio hanno caricato carbone bituminoso bagnato nei bunker sottocoperta o l'acqua di sentina ha contaminato il carburante. Sia il Mississippi Squadron che il South Atlantic Blockading Squadron hanno riportato un numero di casi di marinai scoperti morti o privi di sensi sotto coperta. I più fortunati sono stati rianimati quando esposti all'aria fresca. Oltre all'incoscienza, i chirurghi hanno descritto i loro pazienti come un bluastro cianotico della pelle causato dalla carenza di ossigeno con la fronte e le palpebre notevolmente gonfie. Casi simili riportati a bordo di una nave a carbone nel 1913 riconobbero il problema come avvelenamento da monossido di carbonio. Il carbone umido e non ventilato produce alti livelli di quel gas pericoloso.

In effetti, c'erano differenze significative nella guerra una volta che le corazzate si erano affermate. I cannoni navali fino alla metà del XIX secolo avevano una gittata effettiva di solo circa un miglio e mezzo. Questi erano gli smoothbores che lanciavano palle del peso di 24 e 32 libbre. La strategia quindi prevedeva combattimenti ravvicinati terminati da gruppi di abbordaggio e combattimenti corpo a corpo.

C'erano molte differenze tra le ferite riportate in battaglia sulle vecchie navi di legno e quelle incontrate a bordo delle corazzate. I colpi che colpivano navi di legno tendevano a lanciare schegge che, come proiettili secondari, causavano molte delle ferite. Le ustioni erano rare. Negli scontri con le armi da fuoco e durante i combattimenti corpo a corpo risultanti dall'abbordaggio di una nave nemica, molte ferite furono causate da armi di piccolo calibro, sciabole, baionette e picche.

Nei combattimenti corazzati, le schegge potrebbero essere meno numerose, ma le ustioni e le ferite da frammenti sono diventate all'ordine del giorno. Il cosiddetto ambiente protetto fornito da una nave da guerra corazzata era illusorio. Se non altro, offriva rischi fatali che l'equipaggio di una nave di legno raramente sperimentava. Prendi l'esempio del monitor Nahant. Impegnato nell'attacco di Samuel Du Pont ai forti di Charleston nell'aprile 1863, i proiettili dei forti si abbatterono contro la sua cabina di pilotaggio e la sua torretta con una velocità tale che i bulloni rotti rimbalzarono sulla sua cabina di pilotaggio come proiettili, uccidendo un uomo e ferendone altri due, tra cui suo capitano.

I colpi di ferro del peso di oltre 150 libbre erano ormai comuni, rendendo le dimensioni di 24 e 32 libbre lanciate dalle pistole precedenti in confronto. Inoltre, una nuova generazione di cannoni rigati che potrebbero polverizzare i forti in muratura potrebbe fare peggio a quelli racchiusi all'interno di uno scafo rivestito di ferro. Il risultato è stato l'effetto "bidone della spazzatura". Immagina di essere racchiuso in un tipico secchio della spazzatura in acciaio zincato o in un barile di petrolio in acciaio da 55 galloni, orecchie non protette, e poi avere i tuoi antagonisti che scagliano blocchi di cemento da 50 libbre contro il tuo bozzolo, uno al secondo. Con il sangue che gocciolava dal naso e dalle orecchie, i membri dell'equipaggio a volte venivano fatti impazzire sotto la raffica di artiglieria rigata e non armata che impattava contro l'armatura di ferro. E se non impazziti, molti marinai hanno avuto la rottura dei timpani o, per lo meno, hanno sofferto di sordità temporanea o permanente. I marinai della guerra civile hanno spesso descritto un ronzio nelle orecchie o l'acufene. Con i livelli di rumore a bordo delle corazzate della Guerra Civile che superano abitualmente i 130 decibel, si può solo ipotizzare quale tipo di danno all'udito abbia provocato tra questi guerrieri. Per fare un confronto, un moderno motore a reazione F-18 produce circa 125 decibel di rumore. Il rumore sul ponte di volo di una moderna portaerei durante le operazioni di volo supera abitualmente quel livello. E questi equipaggi hanno a disposizione protezioni per l'udito. Si può solo immaginare il grado di perdita dell'udito subita dai marinai della Guerra Civile.

Per quanto simile possa essere stata la pratica della medicina sia per i medici dell'esercito che della marina - certamente nel trattamento delle ferite in battaglia - l'ambiente marino offriva alcune circostanze davvero uniche. I marinai in servizio di blocco hanno sperimentato poca battaglia e molta noia. Al largo di Cape Fear, NC, un marinaio dello squadrone di blocco scrisse a casa a sua madre che avrebbe dovuto farsi un'idea del dovere di blocco se fosse andata sul tetto in una calda giornata estiva, parlare con una mezza dozzina di degenerati, scendere nel seminterrato , bere acqua tiepida piena di ruggine di ferro, salire di nuovo sul tetto e ripetere l'operazione a intervalli finché non si è stancata. Poi vai a letto con tutto chiuso.

Inutile dire che, in queste condizioni, la salute psicologica dei marinai era spesso in discussione. “Dammi una congedo e fammi tornare a casa,” un disperato carbonaio pregò il suo comandante dopo mesi di servizio fuori Charleston. “Sono un ragazzo povero, debole, miserabile, nervoso, mezzo pazzo. Tutto urtava i miei nervi delicati

E questa routine era accompagnata da una dieta ininterrotta di fagioli ammuffiti, biscotti stantii e maiale acido. Per alleviare la monotonia o forse per anestetizzarsi dalla realtà, le squadre di mensa si specializzarono nella produzione di whisky fuorilegge distillato da quasi tutte le sostanze che fermentavano nel caldo del sud. Gli ufficiali in comando e gli ufficiali medici assegnati alla James River Flotilla si lamentavano molto della mancanza di viveri e verdure fresche. A seguito di un'ispezione del luglio 1862, il chirurgo della flotta del North Atlantic Squadron, il dottor James Wood, raccomandò che le navi fossero fornite di provviste fresche due volte a settimana. Il suo rapporto sulla sua ispezione conteneva anche una raccomandazione per migliorare l'approvvigionamento idrico utilizzato nelle navi. Ha detto che l'acqua del fiume "torbida e discutibile" usata tendeva a produrre diarrea. Non vedeva alcun motivo per continuare a utilizzare acqua di fiume impura, poiché le navi a vapore potevano condensare più acqua pura di quella necessaria ai loro equipaggi.

Anche se le condizioni sanitarie a bordo della nave erano spesso superiori a quelle a terra, ed entrambe le marine probabilmente se la cavavano meglio degli eserciti quando si trattava della frequenza delle malattie, i reumatismi e lo scorbuto tenevano occupati i medici insieme a tifo, dissenteria, febbre delle ossa rotte, emorroidi, e danni causati dalle nocche. Nei climi meridionali, la malaria trasmessa dagli insetti e la febbre gialla misero a dura prova molti membri dell'equipaggio. E, indipendentemente da ciò con cui dovevano lavorare, i chirurghi a bordo delle corazzate, e in effetti ogni nave, non avevano medicine per i mali dello spirito causati dallo sforzo della monotonia, del cibo povero e delle condizioni di vita malsane che hanno prodotto perdite molto più lunghe liste rispetto ai proiettili o alle mine confederate.

La marina corazzata della guerra civile non era né tutta di legno né tutta di ferro. Tuttavia, ha rappresentato i primi passi dell'età moderna. Anche se molti degli scafi erano ancora in legno con solo un'impiallacciatura di ferro, navi come Monitor e le navi da esso generate sarebbero presto diventate comuni. L'era della vela era finita ed era finita da allora Tenere sotto controllo e Virginia combatterono il loro leggendario duello nel 1862. Era una nuova marina nel 1865, anche se i conservatori incalliti di Washington erano restii a scambiare i tradizionali scafi in legno e tela con una flotta interamente in ferro. Alla fine degli anni 1870 e certamente all'inizio del ventesimo secolo questo fatto era una realtà. I pianificatori medici e gli operatori sanitari dovrebbero ora affrontare direttamente le realtà che i chirurghi della guerra civile avevano già incontrato durante la loro guerra. Le nuove navi d'acciaio ora trasportavano artiglieria rigata e carica di brecce. Quello che i loro predecessori ad avancarica avevano inflitto alla carne e alle ossa umane era già stato dimostrato. Amputazioni traumatiche, ferite da frammenti penetranti e orribili ustioni erano diventate all'ordine del giorno durante quella guerra. Nell'ambiente post-guerra civile, queste ferite aumenterebbero in modo esponenziale così come nuovi tipi di lesioni solo accennate durante la guerra civile, lesioni da esplosione primarie e secondarie, pelle e carne ustionate causate dalla rottura di tubi del vapore e caldaie, inalazione di fumo tossico prodotti del fuoco sottocoperta. I problemi incontrati per la prima volta durante la guerra delle corazzate dovrebbero ora essere affrontati a bordo delle navi della marina interamente in acciaio e tutta a vapore.

Che si tratti di vittime di malattie o di azioni ostili, i marinai hanno richiesto cure e molta medicina della Marina ha avuto luogo nei tre ospedali esistenti a Chelsea, Brooklyn e Philadelphia. Entro l'autunno del 1862, tutti e tre furono riempiti al massimo delle loro capacità. Di conseguenza, le strutture mediche nei cantieri navali e nelle stazioni navali furono ampliate e sia gli ospedali civili che quelli dell'esercito stavano curando anche i pazienti della marina. Per porre rimedio alla situazione, è iniziata una grande campagna di espansione dell'ospedale. Sfortunatamente, molti di questi miglioramenti non furono realizzati fino alla fine della guerra.

Dopo la loro riconquista da parte delle forze dell'Unione, i due ospedali navali nel sud - Portsmouth e Pensacola furono rimessi in funzione. Oltre agli ospedali navali che erano stati istituiti prima della guerra, tra il 1862 e il 1865 entrarono in funzione almeno altri quattro. Questi ospedali a Mound City, IL (1862) Memphis, TN (1863) New Orleans, LA (1863) e Port Royal, SC (1864), erano situati all'interno del teatro delle operazioni degli squadroni fluviali che bloccavano il fiume e fungevano da ospedali riceventi, accogliendo pazienti a breve termine.

Ironia della sorte, una delle stazioni mediche in grado di eseguire cure a lungo termine non era affatto stazionaria. Nel 1862, le forze dell'Unione catturarono un veicolo a ruote laterali confederato, Rover rosso. Per ordine del chirurgo della flotta navale, la nave fu trasformata in quella che può essere considerata la prima nave ospedale della Marina (tuttavia, ci sono prove che le navi della Marina utilizzate durante le guerre tripolitane fossero utilizzate come ospedali galleggianti). Secondo un'ordinanza generale della Marina del giugno 1862, "solo quei pazienti devono essere inviati alla nave ospedale che si prevede essere malati per un po' di tempo, e i cui casi possono richiedere un'attenzione e una sistemazione più tranquille e migliori che su salire a bordo delle navi a cui appartengono.”

Indipendentemente, Rover rosso era una specie di anomalia navale. La nave aveva una lavanderia un ascensore che poteva trasportare i malati dal ponte inferiore a quello superiore una stanza per le amputazioni nove gabinetti una ghiacciaia per conservare cibo fresco e tende di garza per evitare che mosche, zanzare, ceneri e fumo “fastidissero” i pazienti . Fu anche la prima nave ad avere uno staff di infermiere formate nelle arti mediche.

La vigilia di Natale del 1862, le suore dell'Ordine della Santa Croce di Santa Maria di Notre Dame a South Bend, IN, si presentarono a bordo della nave medica per prendersi cura dei marinai malati e feriti. Cento anni dopo, la Marina ha contribuito a onorare queste donne in una cerimonia nel campus di Notre Dame come vere pioniere del Corpo delle infermiere della Marina.

Dal 1862 al 1865 il personale medico di bordo Rover rosso curato 2.450 vittime, tra cui 300 feriti confederati. Più o meno nello stesso periodo, le strutture costiere della Marina hanno gestito più di 31.000 pazienti, di cui 990 trattati nel solo 1864, un record per un conflitto di quattro anni. Tuttavia, il conflitto non fu senza altre distinzioni. La guerra ha avuto un pesante tributo al Corpo medico della Marina, uccidendo 33 chirurghi tra cui l'assistente chirurgo William Longshaw, Jr., che è stato riconosciuto dal Segretario della Marina Gideon Welles e RADM John Dahlgren per il comportamento galante per la sua azione il 15 novembre 1863 quando ha , sotto il fuoco pesante, si offrì di recuperare il monitor Lehigh che si era arenato. Nel gennaio 1865, il dottor Longshaw fu ucciso in un assalto a Fort Fisher, NC, mentre fasciava le ferite di un uomo morente. Il suo eroismo sotto il fuoco racchiude la vera eredità della guerra civile della medicina della Marina.


La battaglia di Booneville, MS 1 luglio 1862, guerra civile americana

La battaglia di Booneville fu combattuta il 1 luglio 1862 a Booneville, Mississippi, durante la guerra civile americana. Si è verificato all'indomani della vittoria dell'Unione nella battaglia di Shiloh e nel contesto degli sforzi del generale confederato Braxton Bragg per riconquistare il nodo ferroviario di Corinth, Mississippi, venti miglia a nord di Booneville.

Dopo la vittoria dell'esercito dell'Unione a Shiloh, gli eserciti dell'Unione sotto il maggiore generale Henry W. Halleck avanzarono lentamente su Corinto, un importante centro ferroviario. Il 25 maggio 1862, dopo aver spostato cinque miglia in tre settimane, Halleck era in grado di assediare la città. Tuttavia, il 29 maggio le forze confederate del generale P.G.T. Beauregard era scivolato via inosservato e si era trasferito verso Tupelo, nel Mississippi. Halleck alla fine di giugno ordinò un ulteriore movimento a sud e apprese che i Confederati, ora sotto Bragg, stavano avanzando verso Corinto. Il colonnello dell'Unione Philip Sheridan stabilì una posizione fortificata a Booneville il 28 giugno in attesa dell'attacco confederato.

Elementi di piombo di 4.700 truppe sotto il brigantino confederato. Il generale James R. Chalmers incontrò i picchetti di Sheridan la mattina del 1 luglio, tre miglia e mezzo a sud-ovest della città. I picchetti si ritirarono e stabilirono una solida linea difensiva all'incrocio delle strade da Tupelo e Saltillo. Aiutata dal nuovo fucile girevole Colt, la linea resistette all'assalto iniziale dei Confederati, ma poi si ritirò in una posizione di riserva a due miglia più vicino alla città.

Uno sforzo per girare il fianco sinistro di questa nuova linea fu vanificato quando la forza principale di Sheridan si unì alla battaglia. La maggior parte della forza dell'Unione rimase sulla difensiva mentre Sheridan inviò il 2nd Michigan Cavalry sotto il capitano Russell Alexander e il 2nd Iowa Cavalry sotto il tenente colonnello Edward Hatch per attaccare, rispettivamente, la retroguardia confederata e il fianco sinistro. Chalmers fu costretto a ritirarsi e l'inseguimento di Sheridan fu interrotto dopo quattro miglia quando le truppe stanche incontrarono un terreno paludoso.

È stato stimato da Sheridan che 65 delle truppe di Chalmers sono state uccise nella battaglia mentre le vittime federali consistevano in 1 morto, 24 feriti e 16 dispersi. La battaglia indusse Bragg a riconsiderare la sua strategia offensiva verso Corinto e permise ad Halleck di avere più tempo per unire le sue truppe.

Riferimento: Eldridge, David P., "Battle of Booneville, Mississippi (1 July 1862)", Encyclopedia of the American Civil War: A Political, Social, and Military History, Heidler, David S., and Heidler, Jeanne T., eds. ., WW Norton & Company, 2000, ISBN 0-393-04758-X.


Storia della guerra civile della contea di Yazoo, 1862-1864

Per gli Yazooan, la Guerra tra gli Stati all'inizio sembrava lontana. Per il suo primo anno intero, sebbene decine di ragazzi Yazoo si fossero già arruolati e molti stessero combattendo nella lontana Virginia, la vita a casa continuò tranquillamente. E in quei primi, esaltanti giorni del conflitto, la maggior parte degli Yazoo si aspettava che le cose rimanessero così.

Poi, nella primavera del 1862, in rapida successione, ci furono perdite confederate sbalorditive e che fanno riflettere più vicino a casa nel teatro occidentale. Le vittorie dell'Unione a Pea Ridge in Arkansas e Shiloh nel Tennessee hanno portato alla porta del Mississippi. La Marina degli Stati Uniti entrò in forze nel fiume Mississippi sia da nord che da sud, catturando rapidamente New Orleans e Baton Rouge, poi Memphis. Con Vicksburg come prossimo obiettivo ordinato personalmente dal presidente Lincoln, all'inizio di giugno una formidabile flotta comandata da David Farragut, che presto sarebbe stato incaricato del primo contrammiraglio nella storia navale americana, si stava dirigendo verso di essa. Così Yazoo City e Yazoo County, nel giro di poche settimane, si trovarono quasi al centro della tempesta.

I successivi sforzi dell'Unione per prendere Vicksburg sarebbero continuati fino a quando non cadde finalmente il 4 luglio 1863, e il primo tentativo di Farragut di catturarlo nel 1862 con un'azione puramente navale fu infruttuoso. Ma nei mesi precedenti all'abbandono del primo assedio, Yazoo City fu spronata all'azione. Una serie di fortificazioni in terra battuta presidiate da cannoni fu costruita sulle scogliere sopra la città e il fiume Yazoo. Una barricata di zattere sommerse, vecchie barche e catene è stata collocata dall'altra parte del fiume a Liverpool Landing circa 15 miglia a valle. In fretta e furia il Dipartimento della Marina Confederato, con l'aiuto di artigiani locali e proprietari di piantagioni, creò un rudimentale cantiere navale a mezzo miglio a sud della città, sulla riva orientale del fiume Yazoo.

Yazoo City divenne presto una base navale chiave quasi per caso, e il suo unico grande contributo alla guerra navale fu probabilmente la nave più incredibile che abbia mai ingaggiato una flotta nemica.
L'ariete corazzato CSS Arkansas è stato figlio della sfortuna fin dall'inizio. Era una delle numerose navi in ​​costruzione a Memphis quando le forze dell'Unione minacciarono quella città. Di tutte le navi nei cantieri, solo la CSS Arkansas è stata salvata. Il suo scafo incompiuto è stato rimorchiato lungo il Mississippi e lo Yazoo vicino a Greenwood, dove i lavori su di lei si sono fermati.

La mattina del 28 maggio 1862, il tenente Isaac N.Brown, originario di Grenada e veterano di 27 anni della Marina degli Stati Uniti, che aveva comandato i cantieri navali confederati a Memphis e Nashville, ricevette un telegramma da Stephen Mallory, segretario della Marina confederata, che gli ordinava di "finire ed equipaggiare quella nave (la CSS Arkansas) senza riguardo per la spesa di uomini o denaro”.

A Greenwood, dove avrebbe dovuto essere la nave, al tenente Brown fu detto che l'Arkansas stava risalendo il fiume "quasi a quattro miglia dalla terraferma, ma proveremo a remare fino a lei". Dopo aver raggiunto l'hulk, Brown scoprì che non aveva motori, nessuna armatura e nessuna tuga. Era carica di dieci enormi cannoni, ma non c'erano carrozze su cui montarli. La sua corazza giaceva sul fondo del fiume in una chiatta affondata.

Con l'aiuto dei soldati di un vicino campo militare, la chiatta è stata sollevata, l'armatura recuperata e due vecchi motori non corrispondenti sono stati recuperati dai relitti.
Greenwood offriva una sicurezza comparativa per completare la nave, ma non c'era nessun aiuto qualificato e nessun materiale necessario disponibile. A Yazoo City, uomini e materiali erano pronti, ma l'intera flotta dell'Unione era praticamente sopra Vicksburg, a meno di 50 miglia di distanza. A causa della difficile situazione di Vicksburg, il tenente Brown fece trainare lo scafo dal fiume Capitol a valle fino al cantiere navale di Yazoo City.

C'era eccitazione tra l'operaio mentre la grossa sagoma grigia era attraccata. L'Arkansas, anche in questa fase, era uno spettacolo imponente. Si estendeva per 110 piedi di lunghezza e alla sua prua c'era un enorme becco da speronamento. I suoi fianchi, che presto sarebbero stati coperti con quattro pollici di ferro, erano inclinati di 45 gradi verso l'interno per aiutare a deviare le palle di cannone e c'erano porte per i cannoni tutt'intorno. Quando è completamente corazzata, attirerebbe 14 piedi d'acqua. La sua cabina di pilotaggio che sporgeva a 12 pollici dall'alloggiamento della pistola corazzata sarebbe stata a soli sei piedi sopra la linea di galleggiamento.

Ben presto 200 uomini lavorarono 24 ore su 24 per preparare la nave. Squadre di operai rovistavano sistematicamente nella campagna alla ricerca di metallo e parti. Qualsiasi oggetto probabile, e alcuni che non erano così probabili, finirono nella composizione della nave che, dopo la sua distruzione, il nemico soprannominò "una discarica galleggiante".

Dopo cinque settimane la poppa e alcune parti del negozio non erano ancora protette dall'armatura, ma il fiume Yazoo stava crollando. I piloti hanno avvertito che se l'Arkansas non fosse entrato presto nel più profondo fiume Mississippi, la grande corazzata sarebbe stata diretta a terra per l'estate.

Così, il 2 luglio 1862, l'Arkansas partì per il suo primo viaggio autoalimentato. Mai un vascello più improbabile diretto al combattimento. La sua armatura era succinta in alcuni punti e la piastra standard era stata "fissata" sulla poppa non protetta per nascondere la sua debolezza. I suoi motori non corrispondenti erano totalmente inadeguati per una nave delle sue dimensioni e l'avrebbero spinta a soli otto nodi, troppo lenti per qualsiasi speronamento. Il suo equipaggio di duecento uomini era composto principalmente da uomini di terra senza alcuna esperienza nell'operare o combattere un negozio. Un'eccezione degna di nota è stata il giovane tenente della marina confederata Charles "Savez" Read, originario della contea di Yazoo nato a Satartia. Diplomato all'Accademia Navale degli Stati Uniti ad Annapolis e ufficiale della Marina degli Stati Uniti fino alla guerra, ha presidiato i cannoni di poppa dell'Arkansas. Servendo sull'ariete finché rimase a galla, Read continuò in seguito a una carriera di cappa e spada ed eroica, prima nei predoni confederati in alto mare, poi nelle imprese sui fiumi James e Red.

Il tenente Brown della CSS Arkansas, riconoscendo le debolezze della sua nave, spiegò all'equipaggio che avrebbero dovuto affrontare il nemico a testa alta. Disse: "Niente ariete, niente corsa, basta combattere".
E hanno combattuto, ma non prima che un altro pezzo di sfortuna affliggesse la nave. Circa 25 miglia sotto Yazoo City un tubo del vapore si ruppe e inzuppò tutta la polvere da sparo. Fortunatamente era una giornata calda e secca e la polvere si è presto asciugata su teloni sparsi su letti caldi di segatura in una segheria dove è stato riparato il tubo del vapore rotto.

Il 13 luglio, la CSS Arkansas ha compiuto un'ansa a circa un miglio e mezzo a monte del fiume Mississippi. Davanti c'erano le cannoniere dell'Unione O.S. Tyler, Carondelet e la regina del West. Sebbene questa fosse una flotta formidabile, l'Arkansas - che era già stata affettuosamente chiamata "il secchio di bulloni" dal suo equipaggio - doveva apparire al nemico come la migliore nave da combattimento del mondo in perfetta forma. La flotta dell'Unione ha invertito i motori e ha cercato di indietreggiare nel più ampio Mississippi.

La corazzata confederata continuò a puntare dritta verso il nemico. C'erano due ragioni per questo: (1) perché nonostante le sue debolezze era una nave da combattimento di prima classe e (2) perché non poteva esporre la sua poppa debolmente corazzata al fuoco federale. Ciascuno dei nemici lascia che l'Arkansas abbia una bordata, ma la maggior parte del tiro rimbalza sull'armatura come chicchi di grandine. A sua volta, l'Arkansas inflisse alle navi dell'Unione un duro colpo.

Quando la battaglia finì, il Carondelet era gravemente danneggiato ed era sbarcato a terra, il Tyler zoppicava in cattive condizioni e la Regina dell'Ovest decise di ritirarsi e combattere un altro giorno.
La CSS Arkansas aveva preso il fuoco di tutte e tre le navi. Il tenente Brown era stato ferito e una parte della ruota era stata spazzata via. La base della ciminiera era stata colpita e il calore e il fumo riempivano la sala macchine, rendendo necessari frequenti cambi dell'equipaggio. Un po' l'orgoglio della città di Yazoo era sopravvissuto alla sua prima battaglia e non c'era altro posto dove andare se non dritto - o verso il basso.

Dritto poteva significare solo per Vicksburg, dove l'intera armata dell'Unione era in agguato. Mentre l'Arkansas irrompeva verso la città assediata, c'era costernazione nella flotta federale. I cannoni erano equipaggiati, ma i fuochi erano stati accumulati per preservare il prezioso carbone. L'Arkansas guidò al centro della flotta e prese fiancate dall'Hartford e dal Richmond senza gravi danni. Ovunque la corazzata confederata potesse sparare, era quasi certo che avrebbe colpito una nave dell'Unione. Ma la flotta dell'Unione si è procurata più danni di quelli che l'Arkansas avrebbe mai potuto infliggere. Molti dei colpi sparati contro l'Arkansas sono passati sopra la sua casa di cannoni bassi e sono atterrati su un obiettivo dell'Unione.

L'Arkansas attraccò a Vicksburg sotto la protezione delle batterie costiere. La corazzata dell'Unione Essex attaccò per un tentativo di speronamento ed entrambe le navi lanciarono una bordata a corto raggio. L'Essex mancò lo speronamento e affondò la prua nella sponda del fiume, dove le batterie costiere gli diedero un brutto momento finché non riuscì a indietreggiare e fuggire a tutta velocità. Successivamente, la Regina dell'Ovest, che aveva seguito l'Arkansas lungo il fiume, cercò di speronare, ma una bordata ben posizionata dall'Arkansas la disarmò e fu rimorchiata via dopo essere andata alla deriva fuori portata.

La presenza del CSS Arkansas a Vicksburg rendeva precaria la posizione dell'Unione. Era sempre necessario che la flotta federale si tenesse a monte per paura di un attacco a sorpresa, e il carbone scarseggiava. Le navi per acque profonde del commodoro Farragut rischiavano di essere incagliate con l'avvicinarsi della stagione delle acque basse, quindi ordinò alla sua flotta di tornare a New Orleans. Il "secchio di bulloni" aveva quasi tolto da solo l'assedio di Vicksburg.

I federali non sapevano il danno che avevano inflitto alla coraggiosa nave. Un proiettile a bruciapelo dell'Essex era penetrato nell'armatura dell'Arkansas, uccidendo otto uomini. Molti membri dell'equipaggio dovettero essere trasferiti all'ospedale, compreso l'abile ingegnere che sembrava l'unico uomo in grado di mantenere in funzione gli antichi motori. Al tenente Brown era stato ordinato di tornare a Grenada per riprendersi dalle ferite e l'ufficiale esecutivo Stevens, un ottimo ufficiale, era al comando.

Sebbene l'Arkansas fosse stato in una dura battaglia e non fosse in grado di fare a meno di riparazioni estese, il generale Earl Van Dorn le ordinò di sostenerlo in una campagna che aveva pianificato contro le forze dell'Unione a Baton Rouge. Il tenente Stevens disse a Van Dorn che il tenente Brown aveva lasciato l'ordine per la nave di rimanere a Vicksburg. Il generale Van Dorn si appellò a Richmond affinché questi ordini venissero annullati.

La CSS Arkansas aveva percorso solo una breve distanza prima che i suoi motori scricchiolanti si esaurissero. Dopo essere stata rattoppata, si diresse a Baton Rouge, ma lungo la strada incontrò l'Essex. Caricando a tutta forza e sparando con i cannoni di prua, l'Arkansas si diresse dritta verso il suo vecchio nemico, ma poco prima della prevista collisione, il motore portuale dell'Arkansas si spense. Con ogni motore collegato separatamente a un'elica, questo ha trascinato la nave in un'incredibile fiancata dall'Essex.

Mentre la CSS Arkansas si dirigeva impotente verso la costa, la sua debole poppa un bersaglio perfetto per il fuoco nemico, il tenente Stevens ordinò all'equipaggio di distruggere la nave e cercare di raggiungere le linee confederate. Gli uomini dell'Arkansas misero polvere sul ponte, le diedero fuoco e corsero verso i boschi. Poi una corrente imprevedibile ha fatto oscillare l'Arkansas nel fiume dove, faccia a faccia con l'Essex, è esplosa.
Così, in soli 24 giorni interi, il CSS Arkansas inferse duri colpi all'Unione e poi morì onorevolmente.

La CSS Arkansas non fu l'unica arma sorprendente scatenata sulla tormentata marina dell'Unione sul fiume Yazoo. La prima nave da guerra ad essere affondata da una mina esplosa elettricamente fu la USS Cairo, mandata sul fondo nell'autunno del 1862 vicino alla foce del fiume Yazoo.

Otto mesi dopo l'affondamento del Cairo, la USS Baron DeKalb fu affondata dai siluri nella città di Yazoo. Ma i discendenti degli uomini che hanno lanciato quei siluri vivono ancora nella città di Yazoo, e dicono che questa nave è stata affondata da brocche piene di esplosivo e tirata contro le navi da una forte corda.

Quando l'ultimo grande assedio di Vicksburg da parte dell'esercito e della marina dell'Unione da parte del generale US Grant iniziò nel maggio 1863, una fortificazione confederata a Snyder's Bluff sul fiume Yazoo bloccò il passaggio a Yazoo City, dove il cantiere navale stava ancora costruendo navi corazzate. Il contrammiraglio dell'Unione David D. Porter ha inviato cinque corazzate per cercare di aggirare le difese di Snyder's Bluff e distruggere il cantiere. E riuscì quasi a diventare uno dei primi ammiragli a far catturare la sua flotta navale dalle forze di terra.

Le navi risalirono Steele's Bayou, attraversarono Black Bayou ed entrarono a Deer Creek. Se le navi da guerra yankee avessero conquistato Rolling Fork, avrebbero potuto navigare lungo il Grande Girasole fino a Yazoo City. Il colonnello confederato Samuel W. Ferguson trasferì la sua squadra di combattimento a Rolling Fork. Mentre i cecchini allineavano le rive del torrente e colpivano le navi con armi leggere, altri soldati tagliavano alberi per farli cadere attraverso il torrente davanti e dietro le navi. Con la flotta bloccata dagli alberi, gli equipaggi incapaci di uscire allo scoperto e le forze confederate pronte a entrare e prendere le navi, il generale Grant ha dovuto inviare una forza di terra per salvare la flotta dell'ammiraglio Porter.

Entro il 17 maggio, le forze confederate avevano abbandonato Snyder's Bluff e due giorni dopo unità dell'esercito e della marina dell'Unione occuparono le fortificazioni senza sparare un colpo. Il primo attacco frontale alla stessa città di Yazoo avvenne il 21 maggio 1863 e fu una spinta navale. L'ammiraglio Porter ordinò a una task force composta dalle corazzate Baron DeKalb e Choctaw, supportata dalle corazzate Forest Rose, Linden e Petrel, di procedere contro le opere navali della città di Yazoo non appena le squadre di demolizione potessero distruggere la catena posta attraverso il fiume Yazoo da Confederati.

Con il tenente comandante John g. Walker al comando, la flotta incontrò solo una resistenza simbolica sul fiume. Ma il capitano Isaac Brown, guarito dalle ferite che aveva ricevuto sull'Arkansas e al comando di Yazoo City, ordinò che il cantiere navale fosse bruciato.

Una squadra di sbarco delle navi dell'Unione scoprì che le squadre di demolizione confederate avevano distrutto tutto ciò che aveva valore militare nella città. Tre navi da guerra alla stazione navale erano rovine fumanti, nient'altro che relitti carbonizzati. Erano il Mobile, la Repubblica e un mostro corazzato senza nome lungo 310 piedi e con un raggio di 70 piedi. Quest'ultima nave doveva essere placcata con ferro da 1/5 di pollice e doveva avere sei motori, quattro ruote laterali e due eliche.

Tutto ciò che restava del cantiere navale, che aveva contenuto cinque segherie e segherie, macchinari estesi, falegnamerie e fabbri, erano rovine annerite dal fuoco. Shore Party ha riferito che, ad eccezione di una grande segheria e di un deposito di legname a nord della città, le forze confederate avevano anche rimosso o bruciato tutte le proprietà pubbliche della città di Yazoo di potenziale valore per il nemico. La mattina del 23 maggio, la segheria e il deposito di legname erano stati dati alle fiamme dai federali. Dopo aver pattugliato i 115 pazienti militari nell'ospedale cittadino, lo squadrone dell'Unione era pronto per tornare all'ancoraggio della flotta alla foce dello Yazoo.

Dopo la distruzione delle strutture di costruzione navale nella città di Yazoo, il fiume aveva scarso valore navale per la Confederazione, ma le navi dell'Unione continuarono a utilizzare il corso d'acqua.

Immediatamente dopo che il generale Grant non riuscì a infrangere le difese di Vicksburg con un massiccio assalto il 22 maggio 1863, ricevette la notizia di un accumulo confederato a Yazoo City e lo squadrone del comandante Walker tornò a risalire il fiume. Non ci fu accumulo di forze meridionali e la spedizione incontrò poca resistenza. Il tenente Brown aveva piazzato siluri nel fiume Yazoo, ma la flotta federale li evitò inavvertitamente quando le navi tagliarono il lago Tchula - un vecchio canale dello Yazoo - invece di rimanere sulla corrente principale.

Dopo aver superato Yazoo City senza incidenti, la flotta dell'Unione fu fermata sotto Greenwood da una barriera di navi che il tenente Brown aveva ordinato di affondare attraverso il canale. Mentre i marinai cercavano di rimuovere i battelli a vapore affondati, i tiratori scelti dell'Arkansas del capitano confederato John H. Morgan li tempestavano di colpi di fucile. La flotta dell'Unione ha spruzzato l'area con bombole e proiettili, quindi ha tagliato i cavi e si è ritirata a valle.

La spedizione si fermò di nuovo a Yazoo City, dove una squadra di sbarco raccolse una serie di sbarre di ferro mancate durante il primo raid del cantiere navale. Nell'incursione di otto giorni sullo Yazoo, la flotta dell'Unione distrusse sette battelli a vapore confederati.

Quando ordinò alla flotta del comandante Walker di salire sullo Yazoo (22 maggio 1863), il generale Grant ricevette la notizia che il generale confederato Joseph E. Johnston stava radunando una grande forza per muovere in soccorso di Vicksburg. Temeva che il suo esercito si sarebbe mosso verso di lui lungo il "corridoio di Mechanicsburg", la cresta nella contea di Yazoo che separava gli spartiacque dei fiumi Big Black e Yazoo. Di conseguenza, ordinò al colonnello Amory J. Johnson di prendere 1.000 uomini e di perlustrare quell'area. Gli obiettivi secondari erano la distruzione del ponte della Mississippi Central Railroad attraverso il Big Black a Way's Bluff, vicino a Vaughan nella contea di Yazoo, e la distruzione di tutto il foraggio e il mais immagazzinati nella regione tra i fiumi Big Black e Yazoo.

Il 24 maggio, il colonnello Johnson e i suoi cappotti blu uscirono da Snyder's Bluff e il giorno dopo tornarono indietro. Avevano incontrato la Mississippi Cavalry del colonnello confederato W. Wirt Adams e dopo una breve scaramuccia si erano ritirati.

Al suo ritorno alla sua base, il colonnello Johnson riferì che il generale Joe Johnston, con una forza compresa tra 6.000 e 10.000 uomini, era accampato vicino al villaggio di Mechanicsburg, nella contea di Yazoo. In realtà, in quel momento l'unica forza ribelle che operava tra il Big Black e lo Yazoo erano unità sparse appartenenti al comando a cavallo del generale di brigata John Adams.

Il generale Grant ha inviato 12.000 delle truppe che ha radunato a Vicksburg per affrontare la minaccia delle forze sopravvalutate del generale Joe Johnston. Il generale Grant mette queste truppe sotto il comando dell'aggressivo maggiore generale Francis P. Blair, che a sua volta le divise in due divisioni sotto i generali di brigata Joseph A. Mower e John McArthur.

Il generale Blair progettò una spinta su due fronti verso Mechanicsburg con la divisione del generale Mower che marciava lungo Ridge Road e la divisione del generale McArthur che si spostava lungo la strada di Benton per un appuntamento a Sulphur Springs. La cavalleria del colonnello Johnson doveva schermare l'avanzata del "Corpo di spedizione".

La forza uscì da Vicksburg il 27 maggio e persino la cavalleria del colonnello Johnson non riuscì a stanare i confederati quel giorno. Il 28 maggio le due forze si sono riunite a Sulphur Springs, ma il colonnello Johnson ha portato al generale Blair un rapporto inquietante. I cavalieri avevano parlato con un contadino, Richard A. Barkley, che gli disse che il tenente generale Ambrose P. Hill aveva appena raggiunto Jackson con pesanti rinforzi dall'esercito agguerrito della Virginia del Nord. Tra di loro, il generale Johnston e il generale Hill avrebbero avuto 45.000 uomini nel Mississippi centrale.
Il generale Blair, tuttavia, decise di andare avanti. Era circa l'una del pomeriggio. Quando i cavalieri federali arrivarono alla dozzina di case che costituivano Mechanicsburg e svoltarono nella strada che portava a Kibbey's Ferry. Due miglia oltre il villaggio, un reggimento dell'Iowa avvistò un certo numero di vestiti grigi. Erano gli stessi soldati incalliti che avevano respinto la cavalleria vestita di blu del colonnello Johnson quattro giorni prima.

Non appena il generale John Adams vide le giacche blu, mandò i suoi cavalieri a caricare il nemico. Le truppe federali spaventate si ritirarono verso Mechanicsburg, combattendo un'amara azione di rinvio. Il generale McArthur inviò la sua brigata avanzata in soccorso e la sottile linea di vestiti grigi, ampiamente in inferiorità numerica, ricadde verso il Big Black River.

Due miglia a sud-est di Mechanicsburg i Confederati fecero un altro sforzo per contenere l'avanzata federale. I cannoni dell'artiglieria Brookhaven si caricarono e iniziarono a sparare sugli uomini del generale Blair. Questa minaccia fu rapidamente affrontata dall'arrivo di ulteriori artiglierie dell'Unione, armate con obici da 12 pollici. Dopo un breve duello, i Mississippiani disarmati interruppero il fidanzamento.

Ciò che le forze confederate non erano riuscite a fare, il generale Grant lo fece per loro. Turbato dai rapporti sull'enorme esercito del generale Joe Johnston e temendo che il generale Blair potesse cadere in una trappola, ordinò all'esercito del nord di tornare a Snyder's Bluff.

Le forze dell'Unione fecero il loro viaggio di ritorno lungo la fertile valle di Yazoo. Qui il generale Blair stimò che ci fosse sussistenza e foraggio sufficienti per rifornire l'esercito del generale Joe Johnston per almeno un mese.

I soldati distrussero un'immensa quantità di pancetta, circa 500.000 stai di mais e sequestrarono circa 1.000 capi di bestiame e 200 cavalli e muli.

Nel frattempo, le comunicazioni confederate erano molto lente, il generale Johnston non ricevette lavoro nel suo quartier generale di Jackson che una forza di federali stava avanzando lungo il "corridoio di Mechanicsburg" fino al 30 maggio, lo stesso giorno in cui il generale Blair stava evacuando Mechanicsburg per ripiegare verso Snyder's Bluff.

Per effettuare una concentrazione contro il generale Blair, il generale Johnston inviò la brigata del maggiore generale Samuel G. Maxey a Canton per la coda. Allo stesso tempo, ordinò al maggiore generale William H.T.L'"ala destra" di Walker marcerà da Canton a Yazoo City. La squadra di combattimento del colonnello Samuel W. Ferguson si unì al generale Walker e il 1 giugno l'"Army of Relief" era a Yazoo City.
Subito dopo la resa di Vicksburg il 4 luglio 1863, l'ammiraglio Porter si preparò a seguire questo disastro confederato con una serie di incursioni nelle campagne circostanti.

Il generale Johnston, impegnato nella difesa della capitale, Jackson, contro le forze del maggiore generale William T. Sherman, aveva chiamato "l'esercito di soccorso" e tutte le truppe che poteva prendere da altre località del Mississippi centrale.

A Yazoo City, il comandante Isaac Brown era a capo di un'unità navale, mentre il colonnello William B. Creasman comandava i soldati. Stavano disperatamente cercando di erigere fortificazioni contro un inevitabile attacco dell'Unione.

Il 12 luglio, l'ammiraglio Porter inviò sette trasporti che trasportavano la divisione del maggiore generale Francis J. Herron a Yazoo City. I trasporti furono convogliati dalla corazzata Baron DeKalb e dalle corazzate Signal e New Republic. I 5.000 uomini dell'esercito del generale Herron sbarcarono sotto la città e le navi si mossero a monte dove ci fu un breve duello tra l'artiglieria confederata nelle scogliere sopra la città e le navi sul fiume. Le truppe, durante lo scontro di artiglieria, aggirarono la città e resero insostenibile la posizione confederata.

Sia il comandante Brown che il colonnello Creasman si ritirarono. Il comandante Brown si trasferì all'Arsenale Confederato a Selma, in Alabama, ei suoi marinai si unirono alle navi a Mobile. La piccola forza del colonnello Creasman prese contatto con i ribelli del generale Johnston a Morton, Mississippi.

L'unico punto luminoso in tutto questo dal punto di vista meridionale è stato l'affondamento del DeKalb da parte di due piantatori, il signor J.J.B. White e il dottor Washburn, che avevano ideato il dispositivo simile a una mina descritto in precedenza che potevano scaricare sotto la nave.

Dal settembre 1863 al dicembre 1864, le cannoniere settentrionali sorvolarono il fiume Yazoo a piacimento, e Yazoo City fu saccheggiata e/o occupata temporaneamente altre quattro volte senza una significativa resistenza da parte del piccolo numero di unità confederate che operavano nell'interno del Mississippi. L'obiettivo principale di queste incursioni era quello di requisire cotone e scorte di cibo, bestiame, cavalli e miglia per la roccaforte yankee a Vicksburg.

Nel settembre 1863 i Federali sbarcano due reggimenti di truppe da navi fluviali che si scatenano in città. In ottobre, un'altra forza federale, questa volta al comando del generale McArthur, occupò la città e fu particolarmente spietata.

Solo una volta i Confederati contrattaccarono, il 5 marzo 1864, durante la terza occupazione temporanea. E questa volta i sanguinosi combattimenti nelle strade del centro di Yazoo City hanno causato la morte di 31 nordisti, 121 feriti, 31 dispersi e hanno portato gli altri a tornare frettolosamente a Vicksburg. I meridionali ne persero solo 6 con altri 51 feriti.

Quell'operazione dell'Unione faceva parte di un piano generale del generale William T. Sherman, che all'epoca comandava da Vicksburg a tutte le truppe yankee della zona di distruggere completamente la ferrovia da Vicksburg a Meridian. Lì le sue forze avrebbero distrutto il centro ferroviario confederato e il deposito di rifornimenti, paralizzando così tutti i trasporti ferroviari rimasti all'interno del Mississippi. Avrebbe quindi cercato di cacciare tutte le forze confederate rimanenti dallo stato e di distruggere quante più proprietà pubbliche e private possibile.

Come un bluff, e per mantenere i Confederati a indovinare le sue prossime mosse, ha pianificato altri diversivi. Uno era quello di inviare una forza anfibia di circa 1.600 uomini ad occupare Yazoo City, e da lì a razziare il fiume Yazoo il più lontano possibile, sequestrando cotone, muli e cibo da portare nei magazzini di Yazoo City per ulteriori spedizioni alla sua roccaforte di Vicksburg. Due cannoniere blindate avrebbero protetto i magazzini.

L'incursione nel Mississippi centrale avrebbe tenuto le truppe ribelli lì troppo occupate per ostacolare la sua spedizione meridiana.

Per fermare l'incursione e recuperare quanto più bottino possibile, un forte contingente di 1.300 cavalieri del Tennessee e del Texas fu radunato a Benton, appena ad est di Yazoo City. Con un po' di supporto di artiglieria, furono guidati dai generali R.V. Richardson del Tennessee e Sul Ross del Texas. All'inizio della giornata hanno prima circondato e messo a tacere con colpi di cannone la principale ridotta dell'Unione sul Benton Toad che protegge la forza di occupazione. Poi i meridionali si diressero dalle scogliere nel nord della città e giù verso l'approdo del fiume. Resistendo strenuamente casa per casa, i federali furono spinti durante il giorno verso la protezione dei loro blindati che lanciavano anche proiettili nella mischia. A un certo punto un obice è stato sbarcato da una delle barche ai piedi di Main Street e circondato da balle di cotone per fare un piccolo forte. Lanciato su Main Street, fu presto preso dai meridionali, ma poi fu ripreso dagli Yankees.

A metà pomeriggio, i meridionali avevano trovato e bruciato gran parte del cotone saccheggiato e avevano ripreso la maggior parte delle miglia e dei rifornimenti non all'interno dei magazzini. Considerando i loro obiettivi in ​​gran parte raggiunti, iniziarono un ritiro ordinato. Precipitandosi fuori dai magazzini per sparare e il nemico in partenza, gli Yankees si affrettarono a rivendicare una rotta a sud, fino a quando le loro vere perdite non furono realizzate il giorno successivo. *
*Vedi gli articoli aggiuntivi inclusi in questo opuscolo per maggiori dettagli su questo giorno più sanguinoso nella contea di Yazoo.

Il mese successivo, il 22 aprile 1864, si verificò un altro evento sorprendente e raro sul fiume Yazoo, due miglia a monte di Yazoo City. Una cannoniera federale, la USS Petrel rivestita di stagno, legata alla riva del fiume vicino alla foce del Tokeba Bayou, è stata attaccata e catturata da una pattuglia da combattimento dell'11° e 17° Fanteria a cavallo consolidata dell'Arkansas. Il fuoco accurato dalla sponda opposta di due fucili Parrot da 10 libbre ha parzialmente disabilitato la nave, causando la fuga di parte del suo equipaggio. Allora i ragazzi dell'Arkansas che nuotavano attraverso le rapide acque fangose ​​presero il loro premio.*
* Vedere gli articoli aggiuntivi inclusi in questo opuscolo per un resoconto più dettagliato della cattura della USS Petrel.

Il 19 maggio 1864, le truppe federali entrarono per l'ultima volta nella città di Yazoo e sfuggirono di mano. Nonostante gli sforzi delle guardie del prevosto, hanno bruciato il tribunale, gli uffici dell'avvocato e diverse abitazioni.

Negli ultimi mesi di guerra, la contea di Yazoo era stata così invasa dalle frequenti incursioni del nemico che era rimasto ben poco di valore e la contea non aveva praticamente alcun valore strategico.

Oltre a fungere da campo di battaglia, la città e la contea di Yazoo contribuirono con la forza degli uomini alla causa confederata. Gli Hamer Rifles furono la prima unità ad essere organizzata e radunata in servizio a Yazoo City l'8 aprile 1861. Questa unità fu assegnata all'Armata della Virginia e vi servì come Compagnia D del 18° Mississippi Regiment.

Alla fine della guerra tutte le compagnie costituite dalla contea di Yazoo avevano subito perdite estreme a causa di morti, ferite, reclusione in prigione e malattie. Solo un piccolo residuo di coloro che si arruolarono tornò.

Furono questi sopravvissuti che, quando tornarono alla loro patria spogliata, furono volti con il compito straziante di ricostruire sotto i rigori dei giorni della Ricostruzione. Trascorsero diversi anni prima che la contea iniziasse ad assumere una carnagione economica e sanitaria e la battaglia contro le grandi probabilità si volgesse a favore dei residenti.


Conteggio delle vittime

I numeri delle persone che morirono durante la guerra civile sono solo stime. Nel 2011, lo storico americano J. David Hacker ha riportato una ricerca che aveva condotto confrontando i tassi di sopravvivenza maschile e femminile nei censimenti statunitensi tra il 1850 e il 1880. Sulla base di ciò, ha sostenuto in modo credibile che la statistica tradizionale di 620.000 morti è una sottostima dell'effettiva guerra civile morti di circa il 20%. Hacker crede, e le sue affermazioni sono state supportate da altri storici, che il numero più probabile di morti attribuibili alla guerra civile sia 750.000 e che il numero possa essere stato fino a 850.000. Hacker ha scoperto che il 10% degli uomini bianchi in età militare è morto tra il 1860 e il 1870, uno su dieci negli Stati Uniti.

Quel numero include non solo le vittime della battaglia, ma anche le persone che sono morte per le ferite riportate, così come la mortalità per malattie, malnutrizione ed esposizione a causa del gran numero di rifugiati bianchi e neri del sud, e anche per quei civili che non sono diventati rifugiati . La statistica di 620.000 è stata rivista al rialzo diverse volte dopo i numeri originali stimati durante la ricostruzione del dopoguerra. In particolare, le perdite confederate furono maggiori di quanto riportato, in parte perché i comandanti del generale Lee furono spinti a sottostimare.

La guerra civile fu devastante per gli Stati Uniti. Nonostante la precisione millimetrica di alcuni dei numeri elencati di seguito, sono quasi certamente troppo bassi.


124º Reggimento Fanteria

Quanto segue è tratto da New York nella Guerra della Ribellione, 3a ed. Federico Phisterer. Albany: J. B. Lyon Company, 1912.
Il colonnello A. Van Horne Ellis ricevette l'autorità, l'11 luglio 1862, di reclutare questo reggimento che fu organizzato a Goshen, e lì si raccolse al servizio degli Stati Uniti per tre anni il 5 settembre 1862. Parte del 71° Reggimento della Nazionale La guardia ha formato il suo nucleo. Il 1 settembre 1864, il signor Charles Gale di Mooers, contea di Clinton, ricevette l'autorità di reclutare una compagnia, la Mooers Company, che in seguito fu assegnata a questo reggimento e divenne parte della sua compagnia E. 28 febbraio 1865, un certo numero di uomini del 1 ° US Sharpshooters sono stati trasferiti a questo reggimento. Il 2 giugno 1865 gli uomini da non arruolare con il reggimento furono trasferiti al 93° Fanteria.
Le società sono state assunte principalmente: A a Newburgh, Cornovaglia, Chester e Goshen B-Goshen Company-a Goshen, Warwick, Florida e Newburgh C-Cornwall Company- a Goshen, Cornwall, Newburgh, Monroe e New Windsor D a Warwick e Goshen E a Goshen, Crawford, Otisville, Wallkill, Newburgh, Bullville, New Windsor, Mt. Hope e Port Jervis F a Port Jervis e Deer Park G a Washingtonvil1e, Blooming Grove, New Windsor, Monroe, Newburgh, Craigsville e Chester H a Montgomery, Walden e Gosen I a Newburgh e Windsor, e K a Wallkill, Gosen, Middletown e Newburgh.
Il reggimento lasciò lo Stato il 6 settembre 1862 prestò servizio nella Brigata Piatt, Divisione Whipple, dal settembre 1862 nella 1a Brigata, 3d Divisione, 3d Corpo, dall'ottobre 1862 nella 2a Brigata, 1a Divisione, 3d Corpo, dal giugno 1863 nella 1a Brigata, 3d Divisione, 2d Corpo, dal marzo 1864 e fu congedato con onore e radunato, sotto il colonnello Charles H. Weygant, 3 giugno 1865, vicino a Washington, DC
Durante il suo servizio il reggimento perse per morte, uccisi in azione, 9 ufficiali, 93 soldati di truppa di ferite ricevute in azione, 2 ufficiali, 45 soldati di malattia e altre cause 1 ufficiale, 94 soldati totali, 12 ufficiali, 232 soldati aggregato, 244 dei quali 11 soldati sono morti nelle mani del nemico.

Quanto segue è tratto da L'esercito dell'Unione: una storia degli affari militari negli stati leali, 1861-65 - registrazioni dei reggimenti dell'esercito dell'Unione - ciclopedia delle battaglie - memorie di comandanti e soldati. Madison, WI: Pub federale. Co., 1908. volume II.
Centoventiquattresimo fanteria.&mdashCols., A. Van Horn Ellis, Francis M. Cummins, Charles H. Weygant Lieut.-Cols., Francis M. Cummins, Charles H. Weygant, Henry S. Murray Majs., James Cromwell, Charles H. Weygant, Henry S. Murray, James W. Benedict. Questo reggimento, noto come "Fiori d'Arancio", fu reclutato nella contea di Orange, organizzato a Goshen, e lì si arruolò al servizio degli Stati Uniti, a sud del Regno Unito, il 5 settembre 1862, per tre anni. Una parte del 71° reggimento guardia nazionale, al ritorno dal secondo servizio di tre mesi nel settembre 1862, costituì il nucleo del 124°. Ha lasciato lo stato il 6 settembre 1862, 930 uomini hanno servito per diverse settimane in Virginia, poi si sono uniti all'Armata del Potomac a Harper's Ferry è stato assegnato alla 1a brigata, divisione Whip-pie (3d), 3d corpo , nel novembre 1862 si unì all'esercito di Burnside nel suo viaggio verso Fredericksburg e arrivò a Falmouth il 24 novembre. Il corpo fu impegnato solo leggermente a Fredericksburg e la perdita del 124th fu piccola. E 'stato fortemente impegnato a Chancellorsville, perdendo 28 morti, 161 feriti e 15 dispersi e mdasha totale di 204 su 550 impegnati. Gli sforzi eroici del Col. Ellis durante la battaglia per riscattare le sorti della giornata suscitarono lodi generali. Nella 2a brigata, divisione di Birney (1a), 3d corpo d'armata, marciò sul campo a Gettysburg con 290 ufficiali e uomini, di cui 28 furono uccisi, 57 feriti e 5 dispersi, sia il colonnello Ellis che il maggiore Cromwell essere uccisi mentre incitavano coraggiosamente i loro uomini. Un bellissimo monumento è stato eretto dal reggimento a Gettysburg, sormontato da una statua in marmo a grandezza naturale del loro eroico colonnello. Durante l'inseguimento di Lee dopo la battaglia, il reggimento fu impegnato all'incrocio di Jones e alle alture di Wapping. Nelle successive campagne in Virginia fu preso di mira ad Auburn e Kelly's Ford, subì una perdita di 16 durante la campagna Mine Run, e poi andò nei quartieri invernali a Brandy Station. Nell'aprile 1864, il 3d corpo fu interrotto e la divisione di Birney divenne la 3d divisione del 2o corpo, ma agli uomini fu permesso di mantenere l'amato distintivo a forma di diamante sui loro berretti e il pezzo di nastro arancione sui loro cappotti. Il generale Ward era ancora al comando della brigata. Il reggimento perse 58 morti, feriti e dispersi a Wilderness, e 61 a Spottsylvania, dove il reggimento era in prima linea durante la celebre carica del generale Hooker, sia il colonnello Cummins che il tenente colonnello. Weygant tra i feriti. Seguirono continui duri combattimenti presso il fiume North Anna, Toto-potomy, Cold Harbor, Pietroburgo e la ferrovia di Weldon. Nel luglio 1864, il generale Mott successe al comando della divisione e il generale DeTrobriand al comando della vecchia brigata di Ward. Durante il resto dell'anno, mentre prima di Pietroburgo, fu impegnato a Deep Bottom, Strawberry Plains, Poplar Spring Church, Boydton plank road, il raid di Hicksford, e all'inizio del 1865 fu attivo a Hatcher's run, Fort Stedman e il assalto finale a Pietroburgo. Quindi entrò nella campagna di Appomattox, essendo impegnato a White Oak ridge, Deatonsville Road, Farmville e Appomattox Station. Nel riferire l'azione del 25 marzo, vicino alla casa di Wat-kins, il tenente colonnello. Weygant, al comando del reggimento, dice che i suoi uomini caricarono in stile galante una forza del nemico composta dai reggimenti 42°, 59° e 60° Ala., "catturando la bandiera di battaglia del 59° Alabama, 6 ufficiali e 159 uomini, di cui circa 20 sono stati feriti, tra cui Lieut.-Col. Troia del 60° Ala. Essendo il nemico completamente disperso sono tornato alla mia posizione di prima, lasciando sul campo tra i 20 ei 30 dei loro morti. Alle 23:30 m. Ho ricevuto l'ordine di ritirarmi e tornare al campo, cosa che ho fatto, portando con me circa 75 stand di armi. Tutto questo, sono felice di dire, è stato realizzato senza la perdita di un uomo, sia in uccisi, feriti o dispersi." Il reggimento è stato radunato, sotto il colonnello Weygant, 3 giugno 1865, vicino a Washington, DC L'iscrizione totale durante il servizio è stato di 1.320, di cui 11 ufficiali e 137 uomini, o 11,2 per cento, sono stati uccisi e feriti a morte 1 ufficiale e 94 uomini sono morti di malattie e altre cause 11 uomini sono morti nelle carceri confederate 516 ufficiali e uomini sono stati uccisi e feriti. Il privato Archibald Freeman e la Corp. George W. Tomkins sono stati premiati con medaglie d'onore dal Congresso per la cattura delle bandiere di battaglia, rispettivamente a Spottsylvania e vicino alla casa di Watkins.

124º Reggimento Fanteria Volontari NY | Colore nazionale | Guerra civile

Il 124th New York Volunteers si organizzò a Goshen, New York, nel luglio e nell'agosto 1862 con reclute provenienti da tutta la contea di Orange. Inizialmente noto come…


Contenuti

Il nuovo sloop di guerra a vite partì da New York il 20 gennaio, per unirsi al blocco dell'Unione della costa meridionale. Riportò al West Gulf Blockading Squadron a Pensacola, in Florida, all'inizio di febbraio e, per il resto della guerra, prestò servizio lungo la costa del Golfo della Confederazione, principalmente al largo di Mobile Bay. Lackawanna ha preso il suo primo premio - Nettuno — il 14 giugno, dopo un lungo inseguimento in cui la nave Glasgow da 200 tonnellate lunghe (200 t) aveva gettato a mare il suo carico cercando di fuggire. Lo sloop di guerra dell'Unione ha segnato di nuovo il giorno successivo, catturando il piroscafo fioriera mentre il corridore del blocco Mobile ha tentato una corsa all'Avana, Cuba carico di cotone e resina.

Dopo il servizio lungo la costa del Texas vicino a Galveston nel marzo-aprile 1864, Lackawanna tornò al blocco di Mobile all'inizio di maggio per impedire la fuga dei confederati ram Tennessee. Durante l'estate ha servito nel blocco mentre si preparava per la conquista di Mobile Bay da parte dell'ammiraglio David Farragut.

Il 9 luglio, con Monongahela, Galena, e Sebago, ha sfidato i cannoni di Fort Morgan per bombardare il piroscafo Vergine, un grande corridore di blocco arenato all'ingresso di Mobile Bay. I cannoni dell'Unione hanno costretto un piroscafo del fiume meridionale ad abbandonare gli sforzi per aiutare Vergine, ma il giorno successivo i Confederati rimisero a galla il corridore del blocco che raggiunse la salvezza a Mobile Bay. La chiusura di questo porto strategico del sud è stata una parte importante della strategia dell'Unione per isolare e sottomettere il sud.

All'alba del mattino del 5 agosto, le navi di Farragut attraversarono la sbarra ed entrarono nella baia. Uno squadrone confederato, guidato da arieti corazzati Tennessee e un campo di mine mortali attendeva di bloccare la loro avanzata. Il monitor principale di Farragut Tecumseh ha colpito una mina ed è caduto in pochi secondi. L'ammiraglia confederata Tennessee cercato invano di speronare Brooklyn e l'azione divenne generale, infuriando per più di un'ora. Ad un certo punto della lotta, Lackawanna speronato Tennessee a tutta velocità, facendo sbandare l'ariete confederato, e in seguito si scontrò con Hartford durante il tentativo di ram Tennessee di nuovo, poco prima che la corazzata colpisse. Questa audace operazione ha chiuso l'ultimo grande porto del golfo a sud.

Dodici di di Lackawanna i marinai ricevettero la Medaglia d'Onore per le loro azioni durante questa battaglia: [1] [2]

Dopo la vittoria dell'Unione a Mobile Bay, Lackawanna continuò ad operare nel golfo, imponendo il blocco fino a dopo la fine della Guerra Civile. Partì da Key West il 24 giugno 1865, raggiunse New York il 28 e fu dismessa al New York Navy Yard il 20 luglio.

Pacifico, 1866–1885 Modifica

Rimesso in servizio il 7 maggio 1866, il comandante William Reynolds al comando, Lackawanna salpò per l'Atlantico meridionale il 4 agosto, attraversò lo Stretto di Magellano il 9 novembre e arrivò a Honolulu, nelle Hawaii, il 9 febbraio 1867. Lackawanna salpò per Midway Island e, il 28 agosto 1867, il capitano Reynolds prese possesso formale dell'isola per gli Stati Uniti. [3] Continuò ad operare nel Pacifico, principalmente nelle isole Hawaii e lungo la costa della California e del Messico fino ad arrivare a Mare Island per la disattivazione il 10 febbraio 1871.

Nel 1867, l'USS Lackawanna ha esaminato quello che ora è chiamato Kure Atoll per produrre mappe più accurate delle barriere coralline, che avevano causato naufragi. [4]


2 pensieri su &ldquoCivil War Battles of Tennessee&rdquo

Cerco informazioni sulla 22a cavalleria della Virginia. Cercando di scoprire tutte le battaglie che hanno combattuto dopo il maggio 1863 fino al novembre del 1863. Grazie per qualsiasi aiuto

È 8217 più di quanto hai chiesto, ma spero che questo aiuti

22° Cavalleria CSA "Reggimento Bowen Virginia Mounted Riflemen"
1863
Maggio Formata dall'aggiunta di otto compagnie ai Partisan Rangers di Baldwin. Le due compagnie di Baldwin divennero la compagnia A e la compagnia E del nuovo reggimento. Il colonnello Henry S. Bowen, il tenente colonnello John T. Radford e il maggiore Henry F. Kendrick furono assegnati come ufficiali di campo.
Molte delle nuove reclute avevano prestato servizio nel 37º reggimento di fanteria della Virginia. Il reggimento fu assegnato al Dipartimento della Virginia Occidentale.
1 settembre Jonesboro, Tennessee
12 settembre Jonesboro, Tennessee
21 settembre Jonesboro, Tennessee
24 ottobre Nicholas County
9 dicembre Contea di Logan
15 dicembre Contea di Scott
17 dicembre Contea di Russell
1864
Aprile Assegnato alla Brigata di Cavalleria di Jenkins, Dipartimento della Virginia Occidentale.
24 aprile Contea di Breathitt, Kentucky
May Assegnato alla Brigata di McCausland della Divisione di Cavalleria di Lomax, Armata della Valle.
7 maggio Abb's Valley
9 maggio Montagna di Cloyd
10 maggio New River Bridge
13 maggio Jackson's Ferry e Covington
15 maggio Abb's Valley
31 maggio Contea di Pike
1 giugno White Sulpher Springs, Virginia Occidentale
2 giugno Covington VA
4 giugno Panther Gap
6 giugno Gosen
7 giugno Buffalo Gap
8 giugno Staunton Road
10 giugno Arbor Hill, Newport, Middlebrook e Brownsburg
11 giugno Lexington
13 giugno Buchanan
15 giugno Fancy Farm
16 giugno Otter River
17 giugno Deposito Forrest
18 giugno Lynchburg
20 giugno Libertà
21 giugno Salem
3 luglio Leetown
4 luglio Deposito di montagna nord
7 luglio Hagerstown, MD
8-9 luglio Battaglia di Monocacy
Il maggiore Kendrick fu ferito all'anca e catturato.
10 luglio Urbana, MD
11 luglio Rockville, MD
12 luglio Attacco a Fort Stevens, Washington D.C.
14 luglio Edwards Ferry VA
15 luglio Snicker's Gap, VA

16 luglio Contea di Loudoun
18 luglio Ashby's Gap, Virginia

19 luglio Berry's Farm
20 luglio Deposito di Stehenson, VA
23 luglio Seconda battaglia di Kernstown
29 luglio Mercersburg, PA
30 luglio Incendio di Chambersburg
2 agosto Cumberland, MD
4 agosto New Creek, Virginia Occidentale
5 agosto Valle di Shenansoah
7 agosto Battaglia di Moorfield
La cavalleria federale ha colto di sorpresa la brigata di McCausland nel campo dopo che i "Jesse Scouts" dell'Unione vestiti di grigio confederato hanno catturato il picchetto. Il campo fu invaso all'alba, catturando circa cinquecento uomini della brigata. Gli uomini catturati furono imprigionati a Cam Chase, Ohio, per il resto della guerra.
9 agosto New Creek Station VA
10 agosto Charles Town, Virginia Occidentale
11 agosto Newtown, Virginia
Agosto Assegnato alla Brigata di Bradley Johnston della Divisione di Cavalleria di Lomax

15 agosto Charles Town, Virginia Occidentale
17 agosto New Creek, Virginia Occidentale
21 agosto Summit Point, Virginia Occidentale
25 agosto Kearneyville, Virginia Occidentale
28 agosto Opequan Creek, Virginia
1 settembre Brandy Station, VA
2 settembre Bunker Hill, Virginia
3 settembre Berryville, Virginia
4 settembre Maritinsburg, Virginia Occidentale
10 settembre Grande Primavera WV
12 settembre Darkesville, Virginia Occidentale
19 settembre Terza battaglia di Winchester
Il reggimento fungeva da retroguardia mentre l'esercito di Early si ritirò dopo la battaglia a Fisher's Hill.
21 settembre Front Royal Pike
22-24 settembre Battaglia di Fisher's Hill

24 settembre Harrisonburg e Timberville, Virginia
25 settembre Gaines Crossroads, VA
1 ottobre Port Republic, VA
Ottobre Ritornato alla Brigata di McCausland.
8-9 ottobre Battaglia di Tom's Brook
19 ottobre Battaglia di Cedar Creek

23 ottobre Bentonville, Virginia
26 ottobre Milford, Virginia
29 ottobre Beverly, Virginia Occidentale
12 novembre Ninive (Cedarville), VA
Il tenente colonnello Radford è stato ucciso.
22 novembre Front Royal, VA
17 dicembre Berry's Ford, Virginia
20 dicembre Madison Court House, Virginia
23 dicembre Jack's Shop, VA
24 dicembre Gordonsville, Virginia
1865
29 gennaio Moorfield WV
6 febbraio Balltown, Virginia Occidentale
Febbraio Il maggiore Kendrick è stato scambiato.
March Ordina al resto della Divisione di Rosser di lasciare la Valle e di unirsi all'Armata della Virginia del Nord a Petersburg.
marzo-aprile Assedio di Pietroburgo
29 marzo Quaker Road, VA
31 marzo Dinwiddie Court House, Virginia
1 aprile Battaglia delle Cinque Forche


4 luglio 1862: The Civil War POW Game

Il campo da baseball era circondato da maestose querce, pozzi d'acqua dolce e bei palazzi in mattoni, e fiancheggiato da una staccionata di legno. Il tempo era mite quando i detenuti scesero al campo di gioco il 4 luglio 1862. Otto Boetticher era lì. Artista e litografo militare di 45 anni originario della Prussia, ha gestito uno studio a New York prima di arruolarsi nel 68esimo Volontari di New York all'inizio della guerra civile nel 1861.

Boetticher, un capitano, fu catturato e trascorse del tempo nella prigione di Libby a Richmond, in Virginia, prima di essere spedito alla prigione di Salisbury nella Carolina del Nord nell'estate del 1862. È la sua stampa "disegnata dalla natura" e pubblicata da Sarony, maggiore , e Knapp a colori nel 1863 che ha catturato la vita nella prigione di Salisbury e le partite di baseball che sono state giocate nei dintorni pastorali per alcune brevi stagioni prima che la prigione diventasse insopportabile.1

Per mesi Salisbury è stata la "prigione più sopportabile", con solo 600 detenuti a cui era permesso "esercitare all'aria aperta". Erano relativamente ben nutriti e trattati con gentilezza, ha ricordato l'ex detenuto Willard W. Glazier nel 1866.2 Prima che il grande afflusso di prigionieri arrivasse a Salisbury nell'ottobre del 1864, la popolazione carceraria rimase costantemente bassa. La vecchia fabbrica di cotone si estendeva su 16 acri ed è stata ristrutturata dal governo confederato nel 1861 per ospitare 2.500 detenuti, disertori, prigionieri civili e prigionieri di guerra negri. Agli uomini era concessa la “libertà del cortile”3 e molti dei soldati catturati si godevano le partite di baseball pomeridiane e serali.

Ho fatto una piccola passeggiata la sera e ho visto alcuni degli ufficiali giocare a palla" scrisse il 23enne prigioniero Charles Gray, un medico dell'esercito dell'Unione, nel maggio 1862. Gray scrisse spesso dei giochi nel suo diario. “Un buon stato di allegria, grazie allo spazio aperto è abbastanza prevalente.” “Gioco con la palla per chi ama e sa…”4

Gray e altri osservatori hanno guardato le partite tra i prigionieri dell'Unione catturati e altri detenuti. Un soldato del Rhode Island, William Crossley, che arrivò a Salisbury nel marzo 1863, ricordò una partita di baseball giocata da prigionieri recentemente trasferiti da New Orleans e Tuscaloosa, in Alabama:

E oggi la grande partita di baseball si è conclusa tra gli orleanisti e i tuscaloosan con tanto divertimento per i Reb quanto per gli yankee, perché sono venuti a centinaia per vedere lo sport, e oggi ho visto più sorrisi sui loro volti che da quando sono arrivato a Rebeldom. ... La partita è stata un pareggio, undici a testa, ma i compagni di fabbrica sono stati colpiti tre volte e noi solo due volte.5

Si può supporre che i ragazzi della "fabbrica" ​​fossero probabilmente le guardie confederate della fabbrica trasformata in prigione o soldati catturati detenuti nelle caserme della prigione. Quando questo gioco ebbe luogo, il capitano Boetticher era stato scambiato con un capitano confederato nel settembre del 1862.

Durante le vacanze durante la Guerra Civile, lo sport divenne un passatempo comune per i soldati mentre tentavano di dimenticare le difficoltà, i pericoli, la noia e la nostalgia della vita di guerra. I resoconti mostrano che i soldati hanno marciato nelle parate del giorno di San Patrizio, hanno corso corse a piedi il giorno del Ringraziamento e tenuto incontri di tiro e boxe. I reggimenti si sfidavano a partite di calcio e baseball e battaglie a palle di neve a Natale, sostituendo lo sport alle tradizionali osservanze natalizie.

Il 4 luglio 1862, nella prigione di Salisbury ci fu musica, una lettura della Dichiarazione di Indipendenza, corse con i sacchi e corse a piedi insieme a una gara di cattura di maiali unti e una partita di baseball.6 Non è chiaro se questo sia il gioco descritto in Il rendering di Otto Boetticher, sebbene sia del tutto possibile. L'immagine mostra un logoro campo da gioco a forma di diamante, centinaia di fan nel bucolico cortile della prigione e prigionieri che sembravano persino indossare uniformi rosse improvvisate!

Il cappellano confederato Adolphus Magnum, che visitò Salisbury nel 1862, scrisse della celebrazione del 4 luglio per includere una corsa di carriole con gli occhi bendati e descrisse una sfilata di vestiti e un gioco di palla sul terreno della prigione:

gli ufficiali tra i prigionieri uscirono e presentarono una scena veramente bella nella loro ricreazione. Alcuni dei più giovani e meno dignitosi corsero come scolari al campo da gioco e presto si unirono con grande gioia a una partita a palla. Altri … si sono seduti accanto ai funzionari della prigione e hanno assistito allo sport. 7

Il prigioniero di Salisbury Josephus Clarkson, apprendista di un carrettiere navale di Boston, ha scritto delle partite improvvisate che hanno avuto luogo e dei lunghi dibattiti sull'opportunità di giocare secondo le regole del town-ball (in cui "tappare" o mettere fuori i corridori colpendoli con la palla era consentito) o dalle regole di New York:

Dato che molti degli uomini erano in una condizione debole, fu deciso di giocare le regole di New York più veloci ma meno dure che incuriosirono le nostre guardie. Il gioco del baseball era stato giocato molto nel sud, ma molti di loro (le guardie) non avevano mai visto lo sport ideato da Mr. Alexander Cartwright”. 8

Non è chiaro per quanto tempo Clarkson abbia trascorso a Salisbury, ma i detenuti che ha descritto avevano problemi di salute. Mentre la guerra si trascinava, era improbabile che il cortile della prigione di Salisbury vedesse altro che privazioni. Nel 1864 la popolazione carceraria era salita a più di 10.000 e centinaia di uomini morivano ogni giorno di fame e malattie. La maggior parte di Salisbury fu rasa al suolo quando la guerra finì nel 1865, un cimitero nazionale è ora vicino.

Dopo la guerra alcuni storici promossero il baseball come strumento di guarigione per rafforzare un nuovo senso di unione. Una grande partita di baseball fu effettivamente giocata a Salisbury il 4 luglio 1862. Non è chiaro se il gioco nella stampa di Boetticher fosse un'illustrazione di questo gioco o un insieme di molti che ricordava mentre era imprigionato lì. La stampa illustra, tuttavia, che il baseball era una forza unificante per entrambi gli eserciti durante e molto tempo dopo la guerra civile.

Questo saggio è stato originariamente pubblicato in “Inventing Baseball: The 100 Greatest Games of the 19th Century” (2013), a cura di Bill Felber. Scarica l'e-book SABR cliccando qui.

1 Un album di arte della guerra civile, 1998, pag. 97.

2 Vetraio, W. 1866, La cattura, la prigione e la fuga (303-304).

3 Summer, Jim. 1997, "I prigionieri di guerra hanno raccolto RBI nel campo di prigionia della guerra civile". Baseball americano. P. 51.

4 Summer, Jim. 1989. "Baseball al campo di prigionia di Salisbury". Storia del baseball. P. 20.

6 Bruno, Luigi. 1980. La prigione di Salisbury: un caso di studio delle prigioni militari confederate. P. 136.

7 Summer, Jim. 1989. "Baseball al campo di prigionia di Salisbury". P. 22.

8 Twombly, Wells. 1976. 200 anni di sport in America. P. 71.

Statistiche aggiuntive

Gioco tra soldati dell'Unione catturati
Al campo di prigionia di Salisbury
Salisbury, Carolina del Nord


Ordine speciale n. 314, quartier generale dell'Unione per il dipartimento della Virginia e della Carolina del Nord, esercito del James, 28 ottobre 1864

L'esercito del Missouri Argus era un bollettino di soldati confederati stampato sul campo dalle forze sotto il generale Sterling Price e pubblicato tra l'ottobre 1861 e il maggio 1862. Nella sua edizione del gennaio 1862, l'editore William F. Wisely scrive: “Abbiamo solo una piccola pressa a mano . . . pubblichiamo. . . senza ufficio». Durante i periodi tra le azioni, non era raro che le unità preparassero fogli di notizie che registrassero recenti azioni militari, regolamenti ed eventi di interesse. Si sa che centinaia di giornali sono stati prodotti da varie unità militari.


Guarda il video: MEZZI DELLA REGIA MARINA 1861 - 1920 - PARTE I (Potrebbe 2022).