Podcast di storia

Lettera dei presidenti Krusciov e Breznev al presidente Kennedy Mosca, 3 luglio 1961. - Storia

Lettera dei presidenti Krusciov e Breznev al presidente Kennedy Mosca, 3 luglio 1961. - Storia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Lettera dei presidenti Krusciov e Breznev al presidente KennedyMosca, 3 luglio 1961..

CARO SIGNOR. PRESIDENTE, Personalmente e a nome del popolo sovietico inviamo al popolo americano, ea lei personalmente, le nostre sincere congratulazioni in occasione di questa data importante nella vita del popolo americano, vale a dire il 185° anniversario della conquista della sua indipendenza. Nell'inviarvi oggi le nostre congratulazioni, desideriamo esprimere la speranza che il recente incontro di Vienna e lo scambio di opinioni che ha avuto luogo lì su questioni di interesse per entrambi i paesi, possano favorire gli sforzi reciproci dei nostri governi diretti alla soluzione urgente di problemi che da tempo si sono fatti pressanti e che l'ultima guerra ci ha lasciato dopo la sconfitta degli aggressori. La storia ha imposto ai nostri popoli, ai loro governi e ai loro leader una parte enorme della responsabilità per il mantenimento della pace, per il futuro dell'umanità. Per realizzare questa grande missione storica è necessario cominciare a costruire, da entrambe le parti, ponti duraturi di fiducia, di comprensione reciproca e di amicizia. L'Unione Sovietica si è sempre adoperata e si sforza ora di raggiungere questo obiettivo. Il popolo sovietico e quello americano devono di diritto passare alla storia come i due grandi popoli che hanno dato un contributo decisivo alla causa di assicurare la pace permanente sulla terra.
N. Krusciov
L. Breznev


La CIA e l'intelligence dei segnali

Libro informativo elettronico dell'archivio della sicurezza nazionale n. 506

Compilato e curato da Jeffrey T. Richelson

Per maggiori informazioni contattare:
202/994-7000, [email protected]


I maghi di Langley: all'interno della direzione della scienza e della tecnologia della Cia
Di Jeffrey T Richelson, edizione Basic Books Reprint (5 dicembre 2002)

Link correlati

Washington, DC, 20 marzo 2015 &ndash Per decenni la Central Intelligence Agency ha condotto un importante sforzo di Signals Intelligence (SIGINT) che spesso l'ha messa in competizione con altri membri della Intelligence Community, secondo una significativa raccolta di documentazione declassificata pubblicata oggi dal National Security Archive (www.nsarchive .org). Come descritto in una storia in più volumi Top-Secret del ruolo della CIA dal 1947 al 1970, ottenuta dall'Archivio attraverso il Freedom of Information Act, la CIA ha lottato regolarmente non solo con il controspionaggio sovietico e gli sconvolgimenti internazionali come la rivoluzione iraniana, ma anche con la sovrapposizione missioni e battaglie di bilancio interne con la National Security Agency (NSA) e altre entità durante il culmine della Guerra Fredda.

Tra i successi della CIA descritti nei documenti che compongono il post di oggi c'è stata la creazione del programma satellitare geosincrono RHYOLITE che ha permesso la copertura continua della telemetria missilistica e degli obiettivi in ​​Eurasia. Gli agenti dell'agenzia sono stati anche in grado di attingere alle comunicazioni radio-telefoniche dei leader comunisti mentre viaggiavano in limousine intorno a Mosca, per monitorare i lanci di missili sovietici da due stazioni segrete all'interno dell'Iran dello Scià e per intercettare le comunicazioni del Patto di Varsavia da un tunnel scavato sotto Berlino Est .

Questi risultati non sono stati privi di costi burocratici. Il programma RHYOLITE ha sollevato problemi sia presso il National Reconnaissance Office (NRO), che ha supervisionato gran parte dell'attività di intelligence satellitare degli Stati Uniti, sia presso la NSA, il cui personale inizialmente si è trovato tagliato fuori dal programma. All'estero, le intercettazioni sulla limousine sovietica si sono concluse dopo che un notiziario lo ha rivelato e potrebbe anche aver portato all'esecuzione dell'agente sovietico che ha installato i dispositivi di ascolto. Dopo che lo Scià fuggì dall'Iran durante la rivoluzione del 1979, i fondatori della Repubblica Islamica si impadronirono rapidamente dei due sensibili siti di monitoraggio statunitensi, consegnando una grave perdita all'intelligence americana.

Questi e altri aspetti del lungo coinvolgimento della CIA con SIGINT sono descritti in oltre quaranta documenti ottenuti dall'Archivio Senior Fellow Jeffrey Richelson attraverso richieste del Freedom of Information Act, ricerche d'archivio e altri siti web.

  • La storia di SIGINT nella Central Intelligence Agency, 1947-1970 (Documento 16)
  • Linee guida che disciplinano l'acquisizione e la conservazione da parte della CIA, tramite COMINT, di informazioni su persone statunitensi, inclusa quella preparata in risposta alla direttiva presidenziale del presidente Obama sull'intelligence dei segnali (Documento 43)
  • Una nota del President's Foreign Intelligence Advisory Board (PFIAB) sulla necessità di migliorare la capacità della CIA di impiegare dispositivi di sorveglianza audio nel perseguimento di intelligence straniera (Documento 6)
  • Diversi articoli di diversi decenni che discutono la relazione CIA-NSA e coprono argomenti diversi come il SIGINT fornito dalla NSA alla CIA e il supporto dell'intelligence umana della CIA alla NSA (Documenti 27, 28, 30, 31, 34, 36, 38)
  • Memo e un estratto di un funzionario riguardante il programma satellitare di intelligence dei segnali RHYOLITE della CIA, incluso il conflitto in corso con la NSA e il National Reconnaissance Office sul programma (Documenti 8, 10, 11, 13)
  • Una nota scritta dal DCI Stansfield Turner riguardante una discussione con il Segretario alla Difesa Harold Brown sulla modifica di un satellite per sostituire parte delle capacità perse con la chiusura dei siti TACKSMAN della CIA in Iran (Documento 32)
  • Memo preparati in risposta alle indagini della CIA sui gioielli della famiglia, incluso uno che indica il test di un sistema COMINT portato da U-2 (LONG SHAFT) negli Stati Uniti (Documento 21)

La CIA e l'intelligence dei segnali

Sebbene l'Agenzia per la sicurezza nazionale (NSA) e le sue componenti militari siano al centro delle attività di intelligence dei segnali statunitensi (SIGINT), non sono le uniche componenti del governo degli Stati Uniti a condurre tali operazioni.1 Tre entità del Dipartimento di giustizia intercettano le comunicazioni per le forze dell'ordine e /o scopi di intelligence - il Federal Bureau of Investigation (tramite la sua Data Intercept Technology Unit), la Drug Enforcement Administration (tramite il suo Office of Investigative Technology) e il US Marshals Service (in particolare, il suo Technical Operations Group).2

Ma è la Central Intelligence Agency che, per decenni, ha condotto uno sforzo di intelligence dei segnali parallelo, a volte complementare, a volte competitivo, con la NSA. I componenti della storia delle attività di CIA SIGINT includono, ma non sono limitati a, questioni organizzative, sorveglianza audio e intercettazioni di cavi, stazioni di terra, raccolta aerea, SIGINT spaziale, la relazione CIA-NSA, la creazione e il funzionamento della Collezione Speciale Servizio, controversie legali e problemi di privacy.

Lo sforzo di intelligence dei segnali della CIA ha, in un certo senso, chiuso il cerchio sin dal suo inizio, in quanto gli sforzi della CIA erano originariamente condotti da una parte di un ufficio con una missione più ampia e oggi sono svolti da un altro ufficio con una missione più ampia. Pertanto, fino alla formazione della Vice Direzione per la Ricerca nel 1962 e alla creazione dell'Ufficio dell'ELINT (Documento 17, Documento 24) non esisteva un ufficio centrale incaricato di gestire l'attività di intelligence elettronica dell'Agenzia. Invece, le attività di ELINT potrebbero essere trovate nell'Ufficio delle Comunicazioni, (Documento 1) e in molti altri componenti dell'agenzia.

Uno di quei componenti che hanno continuato a funzionare dopo la creazione dell'ufficio ELINT è stata la Divisione D (Documento 2) - un elemento del Foreign Intelligence Staff della direzione dei Piani - che era stato istituito per fungere da canale per la trasmissione di intelligence sulle comunicazioni dalla NSA a la CIA. Altri componenti che sarebbero stati coinvolti nelle operazioni SIGINT includevano l'Ufficio delle attività speciali (1962-1974) - che era responsabile delle missioni dell'agenzia U-2, alcune delle quali impegnate nella raccolta ELINT (Documento 4) - e due uffici che sviluppavano sistemi di ricognizione satellitare (l'Ufficio per i progetti speciali, istituito nel 1965, e l'Ufficio per lo sviluppo e l'ingegneria, che ha sostituito l'ufficio per i progetti speciali nel 1965 ed è stato soppresso nel 2012.)

L'OEL è rimasto un componente della direzione della scienza e della tecnologia (che ha sostituito la direzione della ricerca nell'agosto 1963) fino al febbraio 1977, quando essa e la Divisione D sono state fuse per formare l'Ufficio delle operazioni SIGINT (OSO). Quindi, nell'agosto 1993, l'OSO (Documento 33) è stato fuso con il secondo Office of Special Projects che era stato istituito nel 1988 per gestire progetti di intelligence di misurazione e firma - per formare l'Office of Technical Collection (OTC), che rimane in vigore dal oggi.

Sorveglianza audio e amplificazione Il tunnel di Berlino

Sebbene gran parte dell'intelligence sui segnali venga raccolta attraverso la raccolta remota, la CIA ha anche fatto affidamento su un assortimento di operazioni che ottengono l'accesso diretto a un collegamento di comunicazione oa un luogo in cui si svolgono conversazioni di interesse. Uno studio sulla raccolta clandestina in America Latina negli anni '60 ha riportato che la CIA era riuscita a installare dispositivi audio nelle case di molti membri del personale chiave e quei dispositivi avevano prodotto gran parte dell'intelligence della CIA sulla regione. Durante gli anni '70, un obiettivo dei dispositivi audio della CIA era Nguyen Van Thieu, presidente del Vietnam del Sud. I regali dati a Thieu dalla CIA - compresi televisori e mobili - erano dotati di dispositivi audio. L'agenzia ha anche tentato di installare dispositivi nell'ufficio e negli alloggi dell'osservatore sudvietnamita ai colloqui di pace di Parigi.3

Diversi anni prima di quelle operazioni, il Comitato consultivo per l'intelligence estera del presidente aveva esaminato gli sforzi della CIA per quanto riguarda lo sviluppo e l'uso di dispositivi di sorveglianza audio, riferendo (documento 6) al presidente Kennedy che "le capacità limitate delle attuali apparecchiature hanno precluso alla [CIA] di riuscita penetrazione della sorveglianza audio dei paesi dell'intelligence all'interno del blocco sovietico" e che "le piene potenzialità della sorveglianza audio per scopi di intelligence non sono state esplorate a fondo come un'importante impresa scientifica". Il consiglio ha formulato diverse raccomandazioni, tra cui che la CIA e la Defense Intelligence Agency conducano congiuntamente un'analisi operativa dell'"uso esistente e potenziale della sorveglianza audio come tecnica di raccolta di intelligence" e "stimino i risultati che potrebbero essere previsti, entro limiti definiti in dollari". Il presidente approva le proposte del consiglio.

Anni prima, la CIA ha condotto uno sforzo molto più elaborato quando ha intercettato tre cavi di comunicazione sovietici e della Germania dell'Est da un tunnel sotto il settore sovietico a Berlino, che è diventato oggetto di una storia dei servizi clandestini (Documento 15). Il progetto, nome in codice PBJOINTLY, è iniziato nel 1952 ed è stato pianificato da individui di un certo numero di componenti della CIA, incluso il capo della Divisione D. La costruzione del tunnel è stata completata alla fine di febbraio 1955. L'operazione durò undici mesi e undici giorni fino a quando Soviet le forze armate "scoprirono" il tunnel il 21 aprile 1956.

Le informazioni provenienti dal materiale intercettato sono state diffuse tramite un sistema di controllo denominato REGAL. La storia dei Servizi Clandestini ha identificato un assortimento di informazioni politiche, militari, scientifiche e operative derivate dalle intercettazioni - compresi i dettagli del programma sovietico per attuare le decisioni del XX Congresso del Partito (comprese le misure per reprimere i disordini tra gli scienziati nucleari sovietici), il il raddoppio della forza dei bombardieri sovietici in Polonia, l'organizzazione del quartier generale della flotta sovietica del Baltico, l'ubicazione di circa un centinaio di installazioni dell'aeronautica sovietica nell'URSS e l'identificazione di diverse centinaia di individui associati al programma di energia atomica sovietica.

La scoperta sovietica del tunnel sembrava derivare da circostanze sfortunate legate al tempo. Ma in seguito si seppe che George Blake, un ufficiale dei servizi segreti britannici a conoscenza dell'operazione, era sotto il controllo sovietico dal 1952, quando era prigioniero in Corea del Nord. Tuttavia, il KGB, per non rischiare di rivelare il tradimento di Blake, si è astenuto dall'interferire con l'operazione fino a quando non si è presentata una scusa alternativa plausibile. Né hanno cercato di inserire disinformazione nei cavi di comunicazione intercettati a causa delle preoccupazioni sul numero di persone che avrebbero appreso di tale operazione.4

Le operazioni di intercettazione della CIA hanno anche comportato il finanziamento di stazioni di terra straniere e la gestione delle proprie. La Norvegia ha iniziato a gestire i siti di raccolta SIGINT per conto della CIA nel 1955. Per l'anno fiscale 1966-1967 la CIA ha stanziato una parte di $ 104.000 per sostituire uno dei principali ricevitori ELINT in un sito gestito dalla Norvegia a Kirkenes (che aveva un avamposto sussidiario, designata METRO, a Korpfjell). I siti hanno intercettato comunicazioni, telemetria e altri segnali elettronici. Erano inclusi i dati sui lanci dal Mar Bianco, sui lanci di missili aria-aria e aria-terra e sui lanci di prova sovietici dal Mare di Barents. L'operazione ha fornito anche la copertura COMINT.5

Ma i siti più importanti gestiti dalla CIA durante la Guerra Fredda erano situati in Iran e conosciuti come TACKSMAN I e TACKSMAN II. Il primo sito, una stazione di intercettazione telemetrica, è stato istituito alla fine degli anni '50 in un antico castello di caccia a Beshahr (da non confondere con Bushehr, ubicazione di un noto reattore nucleare sulla sponda orientale del Golfo Persico), sul nell'angolo sud-orientale del Mar Caspio - con l'obiettivo di raccogliere segnali dal poligono di prova Tyuratam, che la CIA riteneva sarebbe diventato un importante centro di test sovietico.6

Nel 1965 e nel 1966, l'Ufficio dell'ELINT ha cercato di migliorare la sua capacità di monitorare i test missilistici provenienti dal Tyuratam e l'attività antimissile a Sary Shagan. Ha stabilito una seconda stazione di intercettazione telemetrica nell'Iran nord-orientale a Kabkan, quaranta miglia a est di Mashad. TACKSMAN II era solo 650 miglia a sud-ovest di Tyuratam. Come il sito di Beshahr, aveva una capacità di intercettazione delle comunicazioni per consentire il monitoraggio delle comunicazioni del raggio di prova. I siti potrebbero fare ciò che nessun altro sito di intercettazione degli Stati Uniti potrebbe fare: monitorare gli ultimi istanti del lancio del primo stadio di un missile, ottenendo un maggiore grado di fiducia nella determinazione delle dimensioni del missile e del peso del lancio. Al loro apice, le stazioni iraniane fornivano circa l'85 percento dell'intelligence dura acquisita dagli Stati Uniti nel programma sovietico di missili balistici intercontinentali.7

Il presidente Jimmy Carter ha considerato i siti sufficientemente importanti da dire al suo ambasciatore in Iran, William Sullivan, che la cooperazione di intelligence tra la CIA e l'Iran dovrebbe continuare nonostante la scarsa situazione dei diritti umani dello Scià. Ma nel gennaio 1979, lo scià, sulla scia di crescenti proteste e rivolte, lasciò il paese e i siti furono infine sequestrati dal nuovo governo. A seguito di tale perdita, la questione della ricerca di alternative ai siti è diventata una priorità. Così, alla fine di ottobre 1979, il direttore della Central Intelligence Stansfield Turner e il segretario alla Difesa Harold Brown discussero (documento 32) questioni finanziarie e tecniche relative all'aggiunta di una capacità di intercettazione telemetrica a un sistema satellitare SIGINT esistente, preservando le missioni esistenti.8

Le operazioni della CIA ELINT - spesso dirette a raccogliere segnali di sistemi radar stranieri - hanno coinvolto anche più piattaforme aeree. L'aereo spia U-2, sebbene utilizzato prevalentemente per la fotografia, potrebbe anche essere dotato di apparecchiature di intercettazione. Una missione U-2 (Documento 4), effettuata il 16 gennaio 1961, portò l'aereo sul Mar Cinese Meridionale, sul Laos, sul Vietnam del Sud e sul Vietnam del Nord. I suoi ricevitori ELINT hanno raccolto segnali da quattro diverse bande e "hanno verificato le stime precedenti del numero di radar a banda P a lungo raggio" nel Vietnam del Nord e "i distretti di difesa aerea del sud e del sud-ovest" della Cina.

Nell'agosto 1965, l'Ufficio dell'ELINT fu coinvolto (Documento 12) nella valutazione delle modifiche all'attrezzatura di intercettazione su un drone, designato LONG ARM, per raccogliere dati sul missile terra-aria SA-2 e sul sistema radar impiegato dal Vietnam del Nord difese aeree vicino ad Hanoi.

Un'attività di intelligence elettronica della CIA particolarmente estesa è stata lo sforzo "Quality ELINT" (Documento 14) - che ha impiegato una varietà di velivoli appositamente attrezzati per raccogliere dati sui radar gestiti dall'Unione Sovietica, dalla Cina, dalla Germania dell'Est e da Cuba. Così, tra l'agosto 1963 e l'ottobre 1966, una combinazione di velivoli Air Force RB-47H, C-97 e C-135 condusse diciassette missioni trasportando il sistema di misurazione della potenza e del modello (PPMS) di OEL. Il PPMS ha raccolto dati sui radar Tall King, Spoon Rest, Knife Rest, Bar Lock, Fan Song, Hen House e Knife Rest.

Non molto tempo dopo essere diventato capo della Direzione della Scienza e della Tecnologia nell'agosto del 1963, Albert Wheelon stava leggendo un articolo sul New York Herald Tribune sul programma satellitare Syncom II. L'articolo discuteva quello che allora era un rivoluzionario mezzo di comunicazione, suggerito per la prima volta dallo scrittore di fantascienza e fantascienza Arthur C. Clarke, che consentiva comunicazioni ben oltre l'orizzonte. I segnali sono stati trasmessi da una stazione di terra a un satellite e poi di nuovo a un'altra stazione di terra

I satelliti Syncom hanno volato per 22.300 miglia sopra vari punti dell'equatore - in orbita geostazionaria. A quell'altitudine e posizione, i satelliti ruotavano attorno alla terra alla stessa velocità con cui la terra ruotava attorno al proprio asse. In effetti, si libravano su un singolo punto sull'equatore. Inoltre, alla loro altitudine, ogni satellite vedeva circa un terzo della terra. A Wheelon venne in mente che sarebbe stato possibile impiegare un simile approccio per intercettare i segnali di telemetria emessi durante i test missilistici sovietici - "la priorità numero uno dell'intelligence statunitense" all'epoca, secondo uno storico della NSA (Documento 33) - e trasmetterli a una stazione di terra.10

Il 23 settembre, un funzionario dell'Ufficio per le attività speciali ha osservato (documento 8) che "l'esistenza e il successo di Syncom II rappresentano una significativa opportunità di raccolta di informazioni". Wheelon riunì alcuni funzionari chiave della CIA per esplorare tali idee. Forse a seguito di tale esplorazione, lo stesso funzionario dell'OSA ha prodotto un'altra nota (Documento 10) che affermava "è tecnicamente fattibile sviluppare un satellite sincrono capace delle missioni descritte" in un documento recensito dall'autore e che "premerà lo stato dell'arte." Ha anche affermato che "è importante procedere con lo studio di base come primo passo in una revisione dell'efficacia dei costi".11

Il programma per sviluppare un tale satellite, chiamato RHYOLITE, divenne un'altra battaglia nella prolungata guerra segreta tra Wheelon e Brockway McMillan, il direttore del National Reconnaissance Office (NRO) - che aveva qualcosa da dire sul programma poiché sarebbe stato condotto come parte del Programma B, la componente CIA dell'NRO, e finanziato attraverso il budget dell'ufficio di ricognizione. In una nota a Wheelon (Documento 11, Documento 39) all'inizio di novembre 1964, McMillan sollevò una serie di obiezioni allo sforzo, incluso il fatto che i sovietici potessero intraprendere azioni difensive per negare informazioni agli Stati Uniti e che le intercettazioni potessero essere ottenute da costruire "un elemento nascosto e relativamente poco costoso di un satellite sviluppato apertamente per altri scopi" - che potrebbe includere il monitoraggio meteorologico o il relè di comunicazione.

L'opposizione di McMillan continuò con la sua partenza dal NRO. Nella sua nota di uscita del 30 settembre 1965 (documento 13), indirizzata al segretario alla Difesa, scriveva che "mi fa fatica a credere" che il progetto "avrebbe giustificato una spesa così grande. Inoltre, lamentava che "non sono stati confrontati schemi di raccolta alternativi." Nonostante la sua opposizione, il programma RHYOLITE (successivamente ribattezzato AQUACADE) avrebbe prodotto quattro missioni di successo, a partire dal giugno 1970.12

Non solo RHYOLITE era un problema tra la CIA e l'NRO, ma era anche una fonte di acrimonia tra la CIA e la NSA. Secondo una storia ufficiale della NSA (Documento 33), "la CIA non ha autorizzato nessuno alla NSA" per quanto riguarda RHYOLITE e questo è cambiato solo nell'estate del 1965 quando il generale Marshall Carter, che era stato vicedirettore dell'intelligence centrale, divenne direttore dell'NSA e ha organizzato "per eliminare una manciata di persone dell'NSA e inviarle alla CIA per conoscere il programma [RHYOLITE]". La storia prosegue affermando che "la strada si è rivelata estremamente difficile" poiché "la CIA non voleva affatto la partecipazione dell'NSA e nei primi mesi ha fatto molto per escludere l'NSA". Alla fine, fu raggiunta una tregua e la CIA accettò il suggerimento della NSA che l'intelligence delle comunicazioni diventasse una missione secondaria dei satelliti RHYOLITE.

Il programma RHYOLITE non è stata la prima o l'ultima volta che la relazione CIA-NSA sarebbe stata motivo di preoccupazione sia ai livelli alti che operativi del Dipartimento della Difesa, della CIA o del Congresso. In effetti, il conflitto tra l'organizzazione di intelligence centrale degli Stati Uniti e i suoi collezionisti SIGINT risale alla seconda guerra mondiale, prima ancora che esistesse una CIA o una NSA. E una volta che c'era una CIA, ha dovuto lottare per l'accesso al COMINT (Documento 16).

Nel febbraio 1963, dopo che sia la CIA che la NSA erano state istituite da tempo, il vicedirettore del Dipartimento della Difesa per la ricerca e l'ingegneria della difesa scrisse (Documento 7) a Roswell Gilpatric, il vice di Robert McNamara, rilevando il suo desiderio di determinare i "sentimenti riguardanti il ​​funzionamento del DCI John McCone". e l'adeguatezza della gestione all'interno della NSA" e chiedendosi se Gilpatric avesse "qualche parola di approvazione" per il direttore della NSA.

Nel giugno 1976, EH Knoche, il vicedirettore dell'intelligence centrale, scrisse (documento 26) il direttore della NSA Lew Allen che era sua "forte convinzione che fosse nel nostro reciproco interesse muoverci rapidamente verso una comprensione armoniosa e duratura tra le nostre due agenzie". in zona SIGINT." Ha aggiunto che a tal fine stava commissionando una task force per determinare i modi migliori per realizzare tale comprensione.

Due mesi dopo, il presidente della task force riferì (documento 27) a Sayre Stevens, capo della direzione dell'intelligence della CIA, di aver visitato diversi uffici di analisi della CIA e di aver ascoltato diverse lamentele. Le obiezioni includevano, ma non si limitavano a: "Gist NSA non sono abbastanza completi e talvolta mancano i punti importanti, che si trovano nella trascrizione grezza" "L'analisi NSA è incompleta, senza riferimenti e spesso mescola indiscriminatamente SIGINT e collaterale" e "NSA abbastanza spesso si rifiuta di fornire trascrizioni o "dati tecnici". Il presidente ha anche riferito che "quasi tutti erano d'accordo" che sarebbe stato utile posizionare una squadra di collegamento della NSA presso la CIA.

Quello stesso mese, una nota (Documento 28) all'assistente del controllore della CIA per i requisiti e la valutazione ha esaminato l'evoluzione del rapporto CIA-NSA. Ha osservato che "nei suoi primi anni la NSA ha guardato con rispetto e apprezzamento alla CIA per una guida su ciò che dovrebbe raccogliere e produrre" ma che "col passare del tempo e il suo budget raddoppiato, triplicato e quadruplicato, la NSA ha iniziato a gonfiare il suo petto aziendale e sviluppare una personalità e uno stile propri." La nota ha osservato che se la task force SIGINT ha concluso che l'Agenzia ha avuto un ruolo importante da svolgere nel campo SIGINT "richiede un'azione vigorosa, fantasiosa e unificata, soprattutto ai vertici, per convincere il Congresso e altri critici della giustezza della nostra causa. ."

Nei tredici mesi successivi vari aspetti delle attività SIGINT della CIA furono affrontati da alti funzionari. Nel settembre 1976, DDCI Knoche scrisse (Documento 29) al vicesegretario alla Difesa Robert Ellsworth in merito al rispetto da parte della CIA di un ordine esecutivo relativo alle attività SIGINT e notò l'esistenza di "certe limitazioni legali e autorità uniche della CIA". Intorno al giugno 1977, il DCI Stansfield Turner chiese (Documento 30) se si potessero imporre limitazioni alle informazioni di intelligence straniere fornitegli dalla NSA. Quell'autunno, Turner scrisse (documento 31) al presidente della commissione per gli stanziamenti della Camera, George H. Mahon, osservando che a gennaio era stato firmato un accordo SIGINT tra le agenzie tra il direttore della NSA e il vicedirettore dell'intelligence centrale e che lui aveva ricevuto una copia del piano di attuazione prodotto dal direttore della NSA e dal DDCI. Ha continuato fornendo alcune specifiche sul piano, incluso il fatto che ha dato al direttore della NSA "l'autorità di revisione e approvazione del programma CIA SIGINT".

In anni più recenti, un aspetto chiave della relazione CIA-NSA si è incentrato sui cambiamenti nella tecnologia delle comunicazioni: il passaggio dalla trasmissione remota (anche via satellite o microonde) alle comunicazioni via cavo. Così, nel 1999, il vicedirettore delle operazioni dell'NSA ha osservato (documento 36) che uno dei motivi per rafforzare le alleanze strategiche dell'NSA era l'accresciuta importanza del sostegno della CIA HUMINT alle operazioni dell'NSA - supporto che è stato senza dubbio un fattore in molti dei successi dell'NSA descritti nei documenti trapelati da Edward Snowden.13 Allo stesso modo, un articolo del 2004 (Documento 38) nella rivista interna della CIA Studies in Intelligence osservava che in seguito agli attacchi dell'11 settembre, la NSA stava "spostando la loro partnership strategica in una nuova era". di collaborazione».

Il servizio di raccolta speciale e Gamma Gupy

L'accordo SIGINT tra le agenzie annotato da Turner nella sua lettera (Documento 31) al presidente del comitato per gli stanziamenti George Mahon ha fatto seguito a un'indagine sulle attività SIGINT della NSA e della CIA orchestrata da un membro dello staff senior del comitato. L'accordo risultante è stato indicato in una storia ufficiale della NSA (Documento 35) come "Trattato di pace".

Dalla versione declassificata di quella storia è stata redatta la discussione di un'importante conseguenza di quel trattato - la fusione degli sforzi di intercettazione basati sull'ambasciata della CIA gestiti dall'Ufficio delle operazioni SIGINT (poiché ha assorbito la Divisione D nella fusione del 1977 con OEL) con quelli dell'NSA. Il risultato fu una nuova operazione congiunta denominata Special Collection Service (SCS), con quartier generale separato dalla CIA o dalla NSA. Mentre l'esistenza dell'SCS non è classificata, tutti i dettagli della sua missione lo sono. Il SCS è stato oggetto di un briefing trapelato (Documento 41) alla conferenza Pacific SIGINT Development nel marzo 2011. Entro il 2010 c'erano 96 siti SCS in tutto il mondo, tra cui 74 sedi presidiate e 14 siti remoti non presidiati.14

Un'operazione di intercettazione dell'ambasciata pre-SCS è stata designata GAMMA GUPY e ha coinvolto, tra la fine degli anni '60 e l'inizio degli anni '70, l'intercettazione delle conversazioni radio-telefoniche dei membri del Politburo sovietico - tra cui il segretario generale Leonid Brezhnev, il presidente Nikolai Podgorny e il premier Alexei Kosygin - mentre giravano per Mosca. In origine non era stato fatto alcun tentativo di codificare o cifrare le conversazioni. Dopo che l'editorialista Jack Anderson rivelò l'operazione nel 1971, i sovietici iniziarono a cifrare le loro telefonate in limousine per tappare le perdite. Nonostante questo sforzo, gli Stati Uniti sono stati in grado di intercettare e decifrare una conversazione tra Breznev e il ministro della Difesa A.A. Grechko che ha avuto luogo poco prima della firma del Trattato SALT I. Grechko assicurò a Breznev che i pesanti missili SS-19 sovietici in costruzione potevano entrare nei tubi di lancio dei missili SS-11 più leggeri, rendendo i missili consentiti dal trattato SALT. In generale, l'intelligence non era sconvolgente ma, secondo un ex funzionario dell'intelligence, forniva "informazioni estremamente preziose sulle personalità dei massimi leader sovietici".15

Secondo un documento (Documento 42) prodotto dal National Counterintelligence Executive (NCIX), un componente dell'Ufficio del Direttore dell'Intelligence nazionale, l'operazione ha coinvolto un asset della CIA, un meccanico che lavorava sulle limousine. La CIA, secondo l'NCIX, ha perso i contatti con la risorsa dopo che l'articolo di Jack Anderson è apparso sul Washington Post sull'operazione. La risorsa "non è mai stata più sentita e si presume sia stata uccisa".

I gioielli di famiglia e le questioni legali

Le protezioni del quarto emendamento per quanto riguarda la sorveglianza elettronica e le preoccupazioni generali sulle intercettazioni del governo hanno fatto sì che le attività di intelligence delle comunicazioni della CIA, se coinvolgono persone statunitensi, hanno corso il rischio di cadere nella categoria di essere "potenzialmente imbarazzanti", illegali o entrambi. Pertanto, le attività della CIA COMINT sono state tra i temi rappresentati nella raccolta CIA "Family Jewels", indagata dal Dipartimento di Giustizia, e oggetto di una serie di documenti di indirizzo.16

Le note relative a Family Jewels relative al COMINT riguardavano le operazioni di sorveglianza elettronica della CIA dirette contro le attività di traffico di droga in Sud America (documento 18), le operazioni di intercettazione della Divisione D effettuate presso una struttura di comunicazione della CIA (documento 19) e il progetto LONG SHAFT - descritto nella nota ( Documento 21) semplicemente come attività di raccolta COMINT NSA/CIA, e altrove come pacchetto da far volare su aerei U-2 e impiegato per intercettare comunicazioni a microonde di obiettivi stranieri, compresi quelli in Cina. Tuttavia, per quanto riguarda il test del sistema contro le comunicazioni degli Stati Uniti, il memorandum affermava che "in senso lato questa attività potrebbe essere etichettata come illegale" sebbene, per quanto a conoscenza della CIA, "non sia stato rilevato nulla di sensibile". Un altro promemoria (Documento 20), che prefigurava il più recente dibattito post-Snowden sulla raccolta di massa di metadati telefonici, riportava che la CIA aveva chiesto a un funzionario dell'AT&T copie dei tagliandi telefonici relativi alle chiamate USA-Cina, ma che l'ufficio del consiglio generale non credeva che la richiesta violasse il Communications Act "poiché l'intercettazione non era coinvolta".17

Le attività di sorveglianza elettronica della CIA dirette contro le operazioni di traffico di droga in Sud America sono state oggetto di un ampio rapporto del 1976 (Documento 25) del Dipartimento di Giustizia. Ha riferito su tali attività, presunte fonti di autorità per tali operazioni, possibili violazioni, leggi e statuti applicabili e possibili difese, quindi ha riassunto le possibili violazioni e difese. La sezione finale include la raccomandazione che "l'inchiesta sia chiusa a tutti gli effetti per mancanza di potenziale persecutorio".

Per evitare l'imbarazzo alla CIA o l'incriminazione del personale, l'agenzia ha prodotto una serie di linee guida riguardanti le attività della CIA SIGINT. Pertanto, le "procedure di minimizzazione" del 2002 e del 2006 (Documento 37, Documento 40) specificavano, tra l'altro, quando le informazioni sull'identità delle persone degli Stati Uniti potevano essere conservate o divulgate al di fuori della CIA. Le linee guida più recenti (documento 43) sono state promulgate in risposta alla direttiva del gennaio 2014 del presidente Obama, "U.S. Signals Intelligence". Le linee guida riguardano la politica generale, la raccolta, l'uso di SIGINT raccolti in blocco (distinguendo tra usi accettabili e inaccettabili), conservazione e accesso, diffusione, conformità e responsabilità. Dà al direttore della CIA l'autorità di "approvare qualsiasi eccezione a qualsiasi disposizione di questo regolamento che non sia richiesta dalla Costituzione o da uno statuto".

La storia delle attività di intelligence dei segnali della CIA, anche da decenni prima, è ancora spesso avvolta nel segreto - con gran parte di quella storia o completamente classificata o con solo piccole porzioni di quelle attività che appaiono in documenti declassificati. Parte di quella storia, come le origini dell'Ufficio di ELINT (Documento 5, Documento 16, Documento 24), l'operazione del Tunnel di Berlino (Documento 15) o il programma ELINT di qualità (Documento 14), può essere trovata in dettaglio in documenti declassificati. Ma, nonostante la piccola discussione dei siti TACKSMAN in una nota (Documento 32), un resoconto molto più dettagliato - un articolo nel numero dell'autunno 1991 di Studies in Intelligence, "TACKSMAN: A SIGINT Success Story" - è stato negato nella sua integralmente in risposta alle richieste del Freedom of Information Act. E nessuna informazione sui siti CHESTNUT stabiliti in Cina a seguito della perdita di TACKSMAN, sebbene riportata dalla stampa, sembra essere stata declassificata. Allo stesso modo, mentre i promemoria (Documenti 8, 9, 10, 11 e 13) e parti di una storia ufficiale della NSA (Documento 34) si aggiungono alla storia del programma RHYOLITE, ciò è in gran parte dovuto ai rapporti sul programma in libri e articoli , che consentono di comprendere a cosa si riferiscono effettivamente le storie e i promemoria redatti. Allo stesso modo, senza la segnalazione dei media, il Servizio di riscossione speciale non sarebbe noto per esistere o le sue attività sarebbero in gran parte un mistero


Precedente URSS / Ambasciatori russi in India


Nato nel distretto di Shakhtinsky (Novocherkassky) della regione del Caucaso settentrionale, dove suo padre lavorava come carpentiere nella fabbrica di polvere da sparo I.I.Popov.

Nel 1927 entrò nella facoltà di meccanica del M.I.Kalinin Leningrad Polytechnic Institute.

Nel 1931 si laureò presso l'Istituto di caldaie e turbine dell'URSS come specialista in "centrali termiche".

Nel 1931-1934 fu direttore della facoltà serale e assistente alla scrivania "Resistenza materiale" dell'Istituto elettromeccanico di Leningrado.

Nel 1937 fu direttore ad interim dell'Istituto industriale di Leningrado (dal 10.10.1937 al 16.12.1937).

Dal 1937 presiedette il Consiglio tecnico del Commissariato del popolo per l'industria pesante.

Nel 1940 Kirill Novikov si unì al servizio diplomatico:

  • come funzionario dell'ambasciata sovietica a Londra,
  • nel 1947 capo della 2° Divisione Europea presso il Ministero degli Affari Esteri dell'URSS, poi Ambasciatore a New Delhi (India).
  • dal 1953 e capo della Divisione Sud-Est Asiatico,
  • dal 1964 capo della Divisione Organizzazioni Internazionali del Ministero degli Esteri.

Mikhail A. MENSHIKOV

Ambasciatore in India nel 1953 - 1957


Nato in una famiglia di contadini nel villaggio di Posevkino, provincia di Tambov. Ha ricevuto un'istruzione nei corsi di contabilità a Borisoglebsk (1917), nella scuola del Comitato esecutivo centrale tutto sovietico (1924) e nella facoltà di economia dell'Istituto di economia nazionale G.V.Plekhanov di Mosca (1930).

Dal 1916 Menshikov lavorò al conservificio e nel 1918 si arruolò nell'Armata Rossa.

Nel 1920-22 fu capo delle agenzie di stampa distrettuali nella regione del Don e nella provincia di Tambov. Ha partecipato alla repressione della rivolta contadina a Tambov (1921).

Dal 1924 lavorò come ragioniere ed economista presso impianti di refrigerazione.

Nel 1927 si unì al partito comunista di tutta l'Unione (b).

Nel 1930-36 fu capo del dipartimento e direttore della Società Cooperativa Anglo-Russa ARCOS (Londra).

Nel 1936 Menshikov entrò a far parte del Commissariato del popolo per il commercio estero dell'URSS.

Nel 1943-46 è stato vicedirettore della United Nations Relief and Rehabilitation Administration &ndash UNRRA (USA).

Dal 1946 ha lavorato come viceministro, dal 04.03.1949 &ndash ministro del commercio estero dell'URSS.

Il 6 novembre 1951 fu licenziato come "incapace di far fronte alle responsabilità".

Nel 1952-53 ha lavorato come vice rappresentante del Consiglio dei ministri dell'URSS per le società per azioni sovietico-cinese &ldquoSovkitneft&rdquo e &ldquoSovkitmetall&rdquo.

Nel 1953-57 ha servito come ambasciatore dell'URSS in India, nel 1957-58 e ambasciatore in Nepal, nel 1958-61 e negli Stati Uniti.

Nel 1956-66 è candidato al Comitato Centrale del PCUS.

Nel 1962-68 è Ministro degli Affari Esteri della RSFSP, per poi andare in pensione.

Fu decorato con l'Ordine di Lenin, tre Ordini della Bandiera Rossa del Lavoro.

Panteleymon K. PONOMARENKO

Ambasciatore in India nel 1957 - 1959


Uno statista sovietico e una figura di partito. Fu membro del PCUS dal 1925.

È nato in una famiglia di contadini nella fattoria Shelkovsky, ora questo posto si trova nel distretto di Belorechensky nel territorio di Krasnodar.

Nel 1932 si laureò all'Istituto degli ingegneri dei trasporti di Mosca. Nel 1918 prestò servizio nell'Armata Rossa, dal 1919 lavorò nei giacimenti petroliferi e sulla ferrovia. Nel 1922 si unì al movimento Komsomol.

Nel 1932 - 36 prestò servizio nell'esercito sovietico e poi lavorò come ingegnere. Nel 1938 fu istruttore e vice capo del dipartimento del Comitato centrale dell'UCP (b). Dal 1938 al 1947 fu il 1° segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista (Bolscevichi) della Bielorussia, nel settembre 1939 fu membro del Consiglio di Guerra del Distretto Militare Occidentale.

Durante la Grande Guerra Patriottica (dal 1941 al 1945) è stato membro dei Consigli di guerra dei fronti occidentale, centrale, di Brjansk e del 1° bielorusso dal 1942 al 1944 è stato il capo dello stato maggiore centrale del movimento di guerriglia associato a la sede del Comandante supremo delle forze armate. Nel 1943 fu nominato tenente generale. Dal 1944 al 1948 ha presieduto il Consiglio dei Commissari del popolo, poi il Consiglio dei ministri della BSSR.

Dal 1948 al 1953 è stato segretario del Comitato centrale dell'UKP (b) e dal 1950 al 1953 è stato ministro degli appalti dell'URSS.

Dal 1953 al 1954 è stato ministro della cultura dell'URSS.

Dal 1954 al 1955 è stato il 1° segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista del Kazakistan.

Ha servito come ambasciatore plenipotenziario dell'URSS:

  • 1955 - 1957 alla Repubblica Popolare di Polonia,
  • 1957 - 1959 in India e Nepal,
  • 1959 - 1962 nei Paesi Bassi.

Dal 1961 al 1962 è stato rappresentante dell'URSS presso l'Agenzia internazionale per l'energia atomica a Vienna.

Ai congressi XVIII, XIX e XX fu eletto membro del Comitato Centrale, nel 1952 e 1953 membro del Presidium del Comitato Centrale, nel 1953 e 1954 eletto membro supplente del Presidium del il Comitato Centrale del PCUS. Fu deputato al 1°, 2°, 3° e 4° Soviet Supremo dell'URSS. Dal 1962 va in pensione.

Panteleymon Ponomarenko è stato premiato con tre ordini di Lenin, l'ordine della Rivoluzione d'Ottobre, altri quattro ordini e una serie di medaglie.

Ivan A. BENEDIKTOV

Ambasciatore in India nel 1953, 1959 - 1967


Nato nella famiglia di un ufficiale postale nel villaggio di New Vichuga, provincia di Kostroma.

Divenne un importante statista sovietico, che per più di vent'anni (dal 1937 al 1959) ricoprì posizioni dirigenziali chiave nell'agricoltura (principalmente nel grado di commissario o ministro del popolo), diplomatico, ambasciatore in India (1953, 1959-1967) e Jugoslavia (1967-1971).

Ha la laurea in scienze economiche.

Il suo mandato di ambasciatore ha visto molte pietre miliari significative nello sviluppo delle relazioni sovietico-indiane:

  • la visita ufficiale di Nikita S.Krusciov in India nel febbraio 1960
  • partecipazione all'organizzazione della visita ufficiale di Jawaharlal Nehru e Indira Gandhi in URSS il 6-11 settembre 1961
  • organizzazione della visita di Yuri Gagarin in India il 29 novembre e 7 dicembre 1961
  • organizzazione della visita ufficiale di Leonid I. Brezhnev in India nel dicembre 1961.

Alla fine della sua vita Benediktov era particolarmente orgoglioso di una delle sue decisioni: "Agendo a mio rischio e pericolo, ho organizzato, probabilmente per la prima volta nella storia sovietica, il nostro acquisto di un grande appezzamento di terreno all'estero, a Nuova Delhi, come il territorio per l'ambasciata sovietica. Oggi, il valore della terra nella capitale indiana è aumentato di dieci volte, e quindi risparmiamo ingenti somme di attività in valuta estera&rdquo.

Benediktov ricevette quattro Ordini di Lenin, l'Ordine della Rivoluzione d'Ottobre, due Ordini della Bandiera Rossa del Lavoro e un certo numero di medaglie.

Nikolay M. PEGOV

Ambasciatore in India nel 1967 - 1973


Un moscovita, figlio di un impiegato statale. Ha studiato all'Accademia industriale (ma non ha finito).

A partire dal 1919 lavorò come operaio, poi come operaio nell'industria leggera (dal 1923 &ndash a Mosca).

Nel 1931-35 Pegov fu vicedirettore e poi direttore di una fabbrica di tessitura della seta.

Si unì all'UCP (b) nel 1930.

Nel 1938 fu l'organizzatore responsabile del Comitato centrale dell'UCP (b) e il segretario del Comitato regionale dell'Estremo Oriente.

Nel 1938-47 fu il primo segretario del Comitato regionale di Primorsk dell'UCP (b).

Negli anni 1939-86 è membro del Comitato Centrale del Partito.

Nel 1941-50, 1953-58 e 1978-84 Pegov fu membro del Soviet Supremo dell'URSS.

Nel 1947-48 è vicedirettore dell'ufficio per il controllo degli organi di partito del Comitato centrale dell'UCP (b), capo della divisione del Comitato centrale.

Il 16.10.1952 fu nominato segretario del Comitato Centrale e membro supplente nel Presidium del Comitato Centrale. Successivamente fu rieletto segretario e nominato alla carica di Segretario del Presidium del Soviet Supremo dell'URSS.

Nel 1956 Pegov fu trasferito al servizio diplomatico:

  • 1956-63: Ambasciatore in Iran,
  • 1964-67: Ambasciatore in Algeria,
  • 1967-73: Ambasciatore in India,
  • 1973-75: Vice Ministro degli Affari Esteri dell'URSS.
  • Dall'ottobre 1975 capo del dipartimento del personale straniero del Comitato centrale del PCUS.

Si ritirò nel dicembre 1982.

È stato insignito di tre Ordini di Lenin, l'Ordine della Rivoluzione d'Ottobre, medaglie.

Viktor F. MALTSEV

Ambasciatore in India nel 1974 - 1977


È nato a Ekaterinoslav in una famiglia di lavoratori.

Nel 1941 si laureò all'Istituto degli ingegneri ferroviari di Novosibirsk e nel 1954 all'Accademia dei trasporti ferroviari di Mosca.

Nel 1954-61 è stato vicedirettore della Ferrovia Est-Siberiana. Nel 1961-63 e nel 1965 è stato segretario del Comitato regionale di Irkutsk del PCUS nel 1963-64 e nel 1966 presidente del comitato esecutivo regionale di Irkutsk.

  • 1967-71: Ambasciatore straordinario e plenipotenziario dell'URSS in Svezia,
  • 1971-74: Ambasciatore straordinario e plenipotenziario dell'URSS in Finlandia,
  • 1974-77: Ambasciatore straordinario e plenipotenziario dell'URSS in India,
  • 1977-86: 1° Vice Ministro degli Affari Esteri dell'URSS,
  • 1986-88: Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario dell'URSS presso la Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia.
  • Nel 1988 si dimette.

Premiato con quattro ordini e medaglie.

Il primo ministro indiano A.B.Vajpayee in una lettera di condoglianze per la morte dell'ambasciatore ha osservato che Viktor Maltsev ". era un caro amico dell'India. Ricordiamo il suo lungo e impeccabile servizio al suo paese come diplomatico professionista e apprezziamo il suo significativo contributo allo sviluppo e al rafforzamento dell'amicizia e della cooperazione tra Russia e India, specialmente nel periodo in cui è stato ambasciatore sovietico in India nel 1973-77 e poi come primo viceministro degli affari esteri.

L'ambasciatore Maltsev era noto per la sua delicata comprensione dei problemi, nonché per i sentimenti amichevoli e la buona volontà nei confronti dell'India. Mancherà a molti amici in India, sia nel governo che fuori".

Sonia Gandhi, leader dell'Indian National Congress: &ldquoIn India, è ricordato come un amico e un brav'uomo. Come brillante viceministro degli affari esteri dell'URSS, avrà luogo nei registri del suo paese".

Yuly M. VORONTSOV

Ambasciatore in India nel 1977 - 1983


Nato in una famiglia di un uomo di guerra a Leningrado.

Nel 1952, dopo la laurea presso l'Istituto statale di relazioni internazionali di Mosca (MGIMO), fu inviato al Ministero degli affari esteri dell'URSS.

Nel 1954 si reca negli USA dove lavora per alcuni anni come addetto alla Missione Permanente dell'URSS presso le Nazioni Unite, poi come consigliere dell'Ambasciata dell'URSS nello stesso paese, nel 1963-1965 come consigliere della Missione Permanente dell'URSS presso le Nazioni Unite.

Dal 1970 al 1977 è stato ministro-consigliere a Washington.

Dal dicembre 1977 al gennaio 1983 Y.M.Vorontsov è stato ambasciatore straordinario e plenipotenziario dell'URSS in India.

Le sue attività hanno promosso relazioni più forti tra l'URSS e l'India. Ha guidato la preparazione della visita storica di Leonid I. Brezhnev in India e della visita di Indira Gandhi in Unione Sovietica.

Dal 1983 al 1986 &ndash l'Ambasciatore in Francia.

Nel 1987 Vorontsov divenne il Primo Vice Ministro degli Affari Esteri dell'URSS.

Nel 1988 ha diretto l'ambasciata sovietica in Afghanistan.

Dal 1990 al 1994 è stato rappresentante permanente dell'URSS e della Russia presso le Nazioni Unite e il Consiglio di sicurezza dell'ONU.

Dal 1994 al 1998 è stato ambasciatore della Russia negli Stati Uniti.

Dal 1998 al 2000 è stato consigliere del Presidente della Federazione Russa per la politica estera.

Nel 1999, dopo aver completato la sua missione diplomatica negli Stati Uniti, è passato all'apparato delle Nazioni Unite e ha assunto la carica di Inviato Speciale del Segretario Generale delle Nazioni Unite.

Negli ultimi anni della sua vita Y.M.Vorontsov è stato presidente del Russian&ndashUS Council of Business Cooperation, un partecipante al dialogo pubblico «Russia&ndash US: prospects.

Y.M.Vorontsov è noto non solo come importante diplomatico, ma anche come figura pubblica della cultura. Dal 1989 al 1990 ha preso parte alla creazione del Centro Internazionale dei Roerich (ICR) ed è stato co-fondatore del Museo Nicholas Roerich avviato da Svetoslav N.Roerich. Solo grazie ai suoi sforzi e alla sua assistenza, l'eredità della straordinaria famiglia russa è stata trasferita con successo a casa e ha gettato le basi per il Museo Nicholas Roerich. Nel novembre 1999 Y.M.Vorontsov è stato eletto presidente del Centro internazionale dei Roerich.

Riconoscimenti: l'Ordine per i Servizi alla Patria III grado, l'Ordine d'Onore, l'Ordine di Lenin, l'Ordine della Rivoluzione d'Ottobre, due ordini della Bandiera Rossa del Lavoro, l'Ordine del Distintivo d'Onore.

Nel maggio 2008 Y.M.Vorontsov è stato insignito postumo del più alto ordine statale dell'India per gli stranieri ‒ Padma Bhushan ("Premio del loto"). Il 30 giugno 2008 Y.M.Vorontsov è stato insignito postumo del premio pubblico e dell'ordine "Orgoglio della Russia".

Vasiliy N. RYKOV

Ambasciatore in India nel 1983 - 1988


Ha terminato la scuola secondaria con lode a Novorossisk nel 1936. Dal 1936 ha frequentato l'Istituto industriale di Novocherkassk. Dal 1941 ha lavorato come maestro dell'officina di assemblaggio di uno stabilimento a Irkutsk.

Dal 1943 è stato membro del VKP (b) (il Partito comunista dell'Unione dei bolscevichi). Dal 1946 ha lavorato come ingegnere capo, capo di un gruppo in un Istituto di ricerca scientifica a Mosca.

Nel 1952 divenne segretario dell'ufficio del partito comunista dell'Istituto di ricerca scientifica. Nel 1956 divenne il secondo, poi il primo segretario del Comitato regionale di Leningrado del PCUS. Dal 1961 è ispettore del Comitato centrale del PCUS. Dal 1963 al 1975 è stato il secondo segretario del Comitato centrale del partito comunista nella Repubblica socialista sovietica turkmena e membro del Consiglio di guerra del distretto di confine dell'Asia centrale. Dal 1966 al 1971 è stato membro supplente del Comitato centrale del PCUS. Dal 1971 al 1990 è stato membro del Comitato Centrale del PCUS del.

Nel 1975 entra a far parte del Ministero degli Affari Esteri dell'URSS:

  • 1975-83: Ambasciatore straordinario e plenipotenziario dell'URSS in Algeria,
  • 1983-88: Ambasciatore straordinario e plenipotenziario dell'URSS nella Repubblica dell'India.

Dal 1988 Rykov era pensionato di rango nazionale.

Viktor F. ISAKOV

Ambasciatore in India nel 1988 - 1991

Diplomatico sovietico e russo, ha conseguito un dottorato di ricerca in Storia.

Nel 1956 si è laureato presso l'Istituto statale di relazioni internazionali di Mosca (Ministero degli affari esteri dell'URSS).

  • 1956-61, 1963-67, 1971-77: diplomatico presso l'Ambasciata dell'URSS negli USA,
  • 1977-78: capo del settore del desk USA presso il Ministero degli Affari Esteri sovietico,
  • 1978-83: vice capo del desk USA del Ministero degli Affari Esteri dell'URSS,
  • 1983-86: Ministro-Consigliere dell'Ambasciata Sovietica negli USA.
  • 1986-88: Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario dell'URSS presso la Repubblica Federale del Brasile,
  • 1988-91: Ambasciatore straordinario e plenipotenziario dell'URSS nella Repubblica dell'India,
  • 1996-99: Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario della Federazione Russa presso la Repubblica di Malta.

Sposato, con tre figli.

Anatolia M. DRYUKOV

Nato nella città di Voronezh il 4 settembre 1936

Ambasciatore in India nel 1991 - 1996

Nel 1961 è entrato al ministero degli Esteri ed è stato distaccato in Pakistan, Zambia, Singapore e India.

1987 - 90: Ambasciatore straordinario e plenipotenziario dell'URSS a Singapore,

1991 - 96: Ambasciatore straordinario e plenipotenziario dell'URSS e della Federazione Russa in India,

1998 - 2004: Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario della Federazione Russa in Armenia.

Alberto S. CHERNYSHOV

Ambasciatore in India nel 1996 - 1999:

È nato a Voronezh. Nel 1959 si è laureato presso l'Istituto statale di relazioni internazionali di Mosca.

  • 1959 - 67: un funzionario della Divisione di informazione politica estera del Ministero degli affari esteri dell'URSS,
  • 1967 - 71: un funzionario dell'Ambasciata dell'URSS in Vietnam,
  • 1971 - 73: primo segretario della Divisione per la pianificazione degli eventi di politica estera del Ministero degli affari esteri dell'URSS,
  • 1973 - 76: Consigliere del gruppo del Ministro degli Esteri,
  • 1976 - 81: Consigliere Principale della Divisione Pianificazione degli Eventi di Politica Estera del Ministero degli Affari Esteri dell'URSS,
  • 1981 - 82: Capo del gruppo del ministro degli Esteri,
  • 1982 - 87: assistente personale del ministro degli Esteri dell'URSS. Nel 1987 divenne Capo del Segretariato Generale e membro del Consiglio del Ministero degli Affari Esteri dell'URSS,
  • 1987 - 93: Ambasciatore straordinario e plenipotenziario dell'URSS e della Federazione Russa presso la Repubblica di Turchia,
  • 1993 - 96: Vice Ministro degli Esteri della Federazione Russa,
  • 1996 - 99: Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario della Federazione Russa presso la Repubblica dell'India.

Dal 2003 Chernyshov è stato membro del Consiglio Supremo del "Movimento Eurasiatico Internazionale".

È decorato con l'Ordine della Bandiera Rossa del Lavoro, l'Ordine dell'Amicizia dei Popoli e l'Ordine del Distintivo d'Onore.

Vyacheslav I. TRUBNIKOV

Nato nella città di Irkutsk il 25 aprile 1944.

Ambasciatore in India nel 2005 - 2009


Istruzione: Laureato presso l'Istituto statale di Mosca (Università) delle relazioni internazionali presso il Ministero degli affari esteri dell'URSS nel 1967.

Conoscenze linguistiche: hindi, inglese.

Occupazione: Dopo la laurea si è unito al servizio di intelligence estero dell'URSS.

In servizio diplomatico dal 1975:

  • 1975 - 77 - inviato all'ambasciata dell'URSS in India.
  • 1984 - 87 - inviato all'ambasciata dell'URSS in Bangladesh.
  • 1987 - 90 - inviato all'ambasciata dell'URSS in India.

Dal 1992 ha ricoperto incarichi di rilievo nel Servizio di intelligence estero della Federazione Russa:

  • 1996 - 2000 - Direttore del Servizio di intelligence estero della Federazione Russa.
  • 2000 - 04 - Primo Vice Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa.
  • 2004 - 09 - Nominato Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario della Federazione Russa presso la Repubblica dell'India.

Detiene il grado diplomatico di Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario

Detiene il grado militare di generale dell'esercito.

Decorato con ordini statali e medaglie dell'Unione Sovietica, della Federazione Russa e della Repubblica di Bielorussia

Accademico, membro dell'Accademia russa di scienze naturali, Unione dei giornalisti della Russia.

Alexander M. KADAKIN

Ambasciatore in India nel 1999 - 2004, 2009 - 2017


È nato nella città di Kishinev, in URSS, il 22 luglio 1949. Etnico russo. Laureato con lode presso l'Istituto statale di Mosca (Università) delle relazioni internazionali presso il Ministero degli affari esteri dell'URSS nel 1972.
Conoscenze linguistiche: inglese, hindi, urdu, francese, rumeno.

Entrato nel servizio diplomatico nel 1972:

  • 1971, 1972 - 78 &ndash in prova, addettoé, terzo segretario dell'Ambasciata dell'URSS in India, New Delhi.
  • 1978 - 83 - Secondo, Primo Segretario, Consigliere della Segreteria del Primo Vice Ministro degli Affari Esteri dell'URSS. (Contemporaneamente, 1979 - 85 &ndash Professore Associato del Dipartimento di Studi Indiani, Istituto Statale di Relazioni Internazionali di Mosca).
  • 1983 - 89 &ndash Assistant, Senior Assistant (Chef du Cabinet) del Primo Vice Ministro degli Affari Esteri dell'URSS.
  • 1989 - 91 Ministro e Consigliere (DCM) dell'Ambasciata dell'URSS in India, Nuova Delhi.
  • Giugno - Settembre 1991 – Primo Vice Capo della Segreteria del Ministro degli Esteri.
  • 1991 - 93 &ndash Ministro&ndash Consigliere (DCM) dell'Ambasciata dell'URSS/Russia in India, New Delhi.
  • 1993-97 &ndash Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario della Federazione Russa nel Regno del Nepal.
  • 1997 - 99 &ndash Membro del Collegio, Direttore del Dipartimento di Supporto Linguistico del Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa.
  • 1999 - 2004 &ndash Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario della Federazione Russa nella Repubblica dell'India.
  • 2004 - 05 &ndash Ambassador&ndashat&ndashLarge, Segretario del Consiglio dei Capi delle Entità della Federazione Russa, MAE.
  • 2005 - 09 &ndash Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario della Federazione Russa presso il Regno di Svezia.
  • 2009 - 17 &ndash Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario della Federazione Russa nella Repubblica dell'India.

Ha accompagnato il presidente Leonid I. Brezhnev, il presidente Mikhail S. Gorbachev, il presidente Boris N. Eltsin in una serie di visite ufficiali all'estero, tra cui India, Stati Uniti, Gran Bretagna, Nazioni Unite, come consulente.

Grado diplomatico: ambasciatore straordinario e plenipotenziario (1994).

Ha partecipato ai lavori delle delegazioni sovietiche a cinque sessioni del Generale delle Nazioni Unite
Assemblaggio da esperto.

Pubblicazioni: autore e tradotto di diversi libri dall'inglese e dall'hindi. Ha pubblicato oltre 50 articoli su riviste scientifiche e stampa in Russia e India.

Aveva una serie di decorazioni governative. L'Ordine d'Onore (2009)
È stato insignito del titolo di Diplomatico Onorato della Federazione Russa (2004).

Accademico, Accademia Russa di Scienze Naturali.

Il nome dell'ambasciatore russo in India, Alexander M. Kadakin, morto il 26 gennaio 2017, è stato dato a una strada nella parte centrale di Nuova Delhi. Questa decisione è stata annunciata durante il vertice annuale russo-indiano a San Pietroburgo dal primo ministro indiano Narendra Modi.

"La nostra relazione ha sempre ricevuto sostegno da persone fantastiche, una delle quali era Alexander Kadakin. Abbiamo perso un grande amico dell'India quest'anno e per rendere omaggio e rispetto alla sua memoria, abbiamo deciso di intitolare una delle strade di Nuova Delhi in suo onore", ha detto il Primo Ministro indiano.

Nel 2018, è stato insignito postumo del secondo più alto riconoscimento civile indiano, Padma Bhushan.


Punto di vista: Shirley Graham Du Bois, il panafricanismo e il Ghana di Nkrumah

Kwame Nkrumah e Fathia con i Du Boises, agosto 1963

Indipendenza del Ghana 60° Anniversario Serie n. 2

Kwame Nkrumah e Fathia con i Du Boises, agosto 1963 Con il 6 marzo che rappresenta sei decenni di stato per la nazione dell'Africa occidentale del Ghana, offre un'eccellente opportunità per una valutazione politica, economica e storica degli sviluppi post-coloniali nel continente.

Nel 1957 c'erano pochissime aree liberate in Africa. L'Egitto era stato considerato indipendente per molti anni anche se prima del 1952 il Cairo era in gran parte una neocolonia della Gran Bretagna a causa del suo controllo sul Canale di Suez. Il presidente Gamal Abdel Nasser, co-leader del Movimento dei Liberi Ufficiali che prese il potere il 23 luglio 1952, dopo aver consolidato il potere circa due anni dopo nel 1954, nazionalizzò il Canale nel 1956.

In risposta, Gran Bretagna, Francia e Stato di Israele invasero lo stato nordafricano con l'intento di rimuovere il governo Nasser. Gli Stati Uniti sotto l'allora presidente Dwight D. Eisenhower consideravano l'intervento a guida britannica come uno sforzo per riaffermare il progetto imperialista di Londra, che era stato gravemente ridotto a causa della seconda guerra mondiale, minacciando di ritirare il sostegno di Washington della loro economia nazionale se il l'intervento non è stato interrotto.

L'azione intrapresa da Nasser ha rappresentato l'affermarsi emergente delle nazioni africane e di altre nazioni oppresse durante gli anni '50. Fu nel 1954 che il Fronte di liberazione nazionale algerino (FLN) lanciò la sua lotta armata contro il colonialismo francese che aveva dominato il paese dal 1830. Si stima che un milione di algerini siano morti durante la guerra di liberazione, tuttavia il movimento ha prevalso sulla superiorità militare convenzionale di Parigi.

Il Sudan ottenne l'indipendenza dalla Gran Bretagna all'inizio del 1956. Il popolo si era impegnato in rivolte anticoloniali sin dagli ultimi anni del 19esimo secolo.

Durante il periodo coloniale europeo le nazioni dell'Etiopia e della Liberia erano considerate indipendenti. Tuttavia, essendo questi stati circondati e sotto il dominio economico dei paesi imperialisti, non potevano in alcun modo essere considerati nazioni sovrane. L'Etiopia fu invasa dall'Italia nel 1896 e nel 1935 dall'Italia. I libici hanno combattuto una guerra di tre decenni contro Roma nei primi anni del XX secolo prima di essere sussunti dall'imperialismo.

La diaspora africana e la lotta antimperialista

Dott. W.E.B. Du Bois (23 febbraio 1868-28 agosto 1963) è stato descritto dal Dr. Kwame Nkrumah come il "Padre del panafricanismo" a causa del suo coinvolgimento negli affari africani che risale alla fine del XIX secolo. Nel 1896 il dott.Du Bois completò la sua tesi di dottorato all'Università di Harvard sulla soppressione della tratta africana degli schiavi, 1638-1870.

Nel 1900, Du Bois si era recato a Londra per partecipare a quella che è considerata la prima conferenza panafricana organizzata dall'avvocato di Trinidad Henry Sylvester Williams. Du Bois ha ricordato di essere stato segretario della Conferenza e ne ha redatto le risoluzioni.

In seguito avrebbe convocato una serie di incontri simili noti come Congressi panafricani dal 1919 al 1923. Nel 1927, quando si tenne a New York il quarto congresso panafricano, fu strutturato, organizzato e finanziato dall'organizzazione delle donne il Circolo per la pace e le relazioni estere guidato da Addie W. Hunton, un importante afroamericano che era intervenuto a sostegno dei soldati neri durante il loro dispiegamento in Francia per gli Stati Uniti alla conclusione della prima guerra mondiale.

Hunton e il suo predecessore Anna J. Cooper sono stati determinanti per l'ascesa della cultura organizzativa africana indipendente emanata tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo. Sia Cooper che Hunton erano internazionalisti nelle loro prospettive e avevano opinioni precise sul ruolo essenziale delle donne nella trasformazione sociale e nello sviluppo politico.

Lola Shirley Graham nacque l'11 novembre 1896 a Indianapolis, nell'Indiana, figlia di un pastore episcopale metodista africano. Inizialmente aveva incontrato W.E.B. Du Bois attraverso suo padre mentre era bambina.

Graham Du Bois ha frequentato la Sorbona in Francia per studiare musica e successivamente si è iscritto all'Oberlin College in Ohio, rinomato per la sua formazione di donne afroamericane risalenti al periodo pre-guerra civile. Ha conseguito una laurea e un master in musica all'Oberlin rispettivamente nel 1934 e nel 1935.

Graham Du Bois è diventato uno scrittore prolifico, componendo opere teatrali, musical e pubblicando biografie. Avrebbe trascorso decenni a teatro mantenendo anche un interesse per i movimenti politici. Divenne un'organizzatrice della National Association for the Advancement of Colored People (NAACP), di cui il suo futuro marito fu co-fondatore, ricoprendo il ruolo di editore del Crisis Magazine dal 1910 al 1934.

La sua politica si spostò più a sinistra con il risultato che si unì al Partito Comunista degli Stati Uniti durante gli anni '40 e servì ad alto livello all'interno delle sue strutture e dei concomitanti gruppi e coalizioni di massa che erano controllati o influenzati dal Partito marxista-leninista. Con la scomparsa di W.E.B. La prima moglie di Du Bois, Nina Gomer nel 1950, Graham Du Bois si avvicinò al professore in pensione e all'autore prodigioso.

La sua fiorente relazione personale con Du Bois lo ha spostato ulteriormente nei circoli di sinistra diventando un alleato coerente alla periferia del PC. Du Bois era un membro di spicco del Council on African Affairs (CAA) che fu fondato alla fine degli anni '30 da forse l'artista principale negli Stati Uniti, Paul Leroy Robeson, laureato alla Princeton e alla Columbia University Law School che divenne attore, cantante e scienziato sociale.

Nel 1945, Du Bois si sarebbe recato a Manchester, in Inghilterra, per servire come presidente del quinto Congresso panafricano. Altre persone di spicco all'interno della conferenza furono George Padmore, un afro-trinidanese che era l'ex leader dell'Unione Internazionale del Lavoro Rossa (Profintern) e membro del Partito Comunista negli Stati Uniti, che in seguito ruppe con Mosca nel 1934 dopo l'ascesa di La Germania come stato fascista. Oltre a Padmore, Francis Kwame Nkrumah è stato il segretario organizzativo del raduno di Manchester.

Nkrumah del popolo Nzima della Gold Coast occidentale aveva studiato per dieci anni negli Stati Uniti (1935-1945) alla Lincoln University e all'Università della Pennsylvania. Durante il suo mandato in America, oltre a ottenere lauree e lauree in Filosofia, Economia e Teologia, Nkrumah era diventato un ministro autorizzato fornendogli piattaforme per parlare nelle chiese afroamericane e in altre organizzazioni sociali.

Dopo essere stato coinvolto nei movimenti di sinistra, nazionalisti e panafricani negli Stati Uniti, Nkrumah si trasferì in Inghilterra nel 1945 con la speranza di conseguire un dottorato alla London School of Economics. Invece è stato irretito nell'ambiente anticoloniale in Gran Bretagna. Fu abbracciato da Padmore, ormai noto giornalista che scrisse molto sugli affari africani.

Le risoluzioni del Quinto PAC furono molto più radicali delle precedenti conferenze tenute tra il 1900 e il 1927. Una maggiore partecipazione delle organizzazioni sindacali e contadine insieme ai giovani assicurò una direzione politica più lungimirante.

Inoltre, l'indebolimento degli stati imperialisti europei finora dominanti come Inghilterra, Francia, Italia, Spagna e Germania ha fornito un incentivo per i territori coloniali ad adottare un'aura di urgenza riguardo al raggiungimento dell'indipendenza e della sovranità nazionale. Gli Stati Uniti, usciti trionfalmente dalla seconda guerra mondiale, divennero il supremo centro imperialista dell'egemonia globale, sostenuti dal capitale finanziario internazionale con sede a New York.

Sebbene Washington abbia aderito a parole alle nozioni di autodeterminazione per i popoli coloniali, c'era ancora una lunga lotta da condurre contro il nascente campo socialista. L'Unione Sovietica, che ha subito il peso dei combattimenti contro la Germania nazista, è stata in grado di mantenere la sua esistenza ed espandere l'influenza anticapitalista attraverso la fondazione di diversi governi socialisti nell'Europa orientale.

L'Asia ha assistito a rivoluzioni che si sono consolidate dopo la guerra in Corea del Nord, Vietnam del Nord e Cina continentale, fornendo una chiara alternativa sociale ed economica per i territori colonizzati. Di conseguenza, nel 1947 emerse una Guerra Fredda che contrapponeva il sistema capitalista mondiale ai paesi socialisti.

Nel 1950 scoppiò di nuovo la guerra su vasta scala in Corea sulla direzione della penisola formalmente dominata dal Giappone dal 1905 al 1945. La guerra di Corea (1950-53) causò la morte di quattro milioni di persone. Il dispiegamento dell'esercito volontario del popolo cinese, composto da 500.000 membri, ha respinto l'imperialismo statunitense assicurando la sopravvivenza del Nord e portando alla formazione della Repubblica popolare democratica di Corea (RPDC). Un numero crescente di persone e territori stava cercando una via d'uscita dal sistema capitalista e imperialista.

I Du Boises, il panafricanismo e la repressione della guerra fredda

L'anno 1948 divenne uno spartiacque nell'intensificarsi dell'ostilità tra i due campi rivali quando la sinistra negli Stati Uniti iniziò a sostenere la coesistenza pacifica tra i diversi sistemi sociali del capitalismo e del socialismo. Il presidente Franklin D. Roosevelt, nel tentativo di evitare un collasso totale del sistema capitalista negli Stati Uniti, adottò riforme socialiste come controlli sul settore bancario, la creazione di sicurezza sociale, welfare, sussidi di disoccupazione e progetti di lavori pubblici volti a sviluppo infrastrutturale e creazione di posti di lavoro.

Questi programmi non sono emersi dall'immaginazione di Roosevelt. Erano richieste avanzate dal PC e da altre organizzazioni di massa volte ad affrontare la disoccupazione, la fame, i pignoramenti e gli sfratti domestici, nonché la minaccia della guerra di classe globale. L'incapacità del capitalismo di risolvere le proprie crisi interne è stata rivelata durante gli anni '30 quando la Grande Depressione non si è conclusa fino all'ingresso degli Stati Uniti nella seconda guerra mondiale nel dicembre 1941.

Le minacce di un'altra conflagrazione istigata dall'imperialismo erano fin troppo reali nel 1948-49. Il rifiuto di Du Bois di assecondare le politiche interne della Guerra Fredda dell'amministrazione del presidente Harry S. Truman che era l'adozione di una posizione anticomunista in cambio di riforme minime nei settori dei diritti civili. All'indomani della guerra, ci fu un'impennata della violenza razzista nei confronti degli afroamericani. Pertanto, la simmetria dell'oppressione nazionale e dell'ostilità contro il campo socialista richiedeva una posizione ambigua da parte della classe dirigente statunitense.

Il rifiuto di Du Bois della candidatura Truman del 1948 e il suo abbraccio a Henry Wallace e al Partito Progressista accelerarono la sua inevitabile partenza dal NAACP per la seconda volta in un decennio e mezzo. Dopo la sua partecipazione alla Conferenza di pace di Parigi del 1949 e la difesa della distensione con l'Unione Sovietica e la Cina, Du Bois divenne un obiettivo del governo federale. Nel 1951 lui e quattro soci erano sotto accusa per non essersi registrati come agente di un governo straniero.

Fu durante questo periodo che Du Bois sposò Shirley Graham. Hanno intrapreso un tour nazionale degli Stati Uniti per costruire il supporto per la sua assoluzione. Il caso contro Du Bois è crollato sotto il peso della sua stessa follia. Tuttavia, molti altri esponenti della sinistra di spicco sono stati condannati per accuse simili con pene detentive, deportazioni e isolamento professionale. Ethel e Julius Rosenberg furono giustiziati dal governo americano nel 1953 per aver presumibilmente condiviso informazioni sul nucleare con l'Unione Sovietica.

A Shirley Graham Du Bois e al suo nuovo marito è stato confiscato il passaporto dal governo degli Stati Uniti, impedendo loro di viaggiare all'estero negli anni 1950-1958. Dopo che la Corte Suprema ha dichiarato incostituzionali queste misure, i Du Boise hanno fatto un giro del mondo in Europa, Asia e Africa.

Graham Du Bois visitò il Ghana nel dicembre 1958 per parlare alla Conferenza del popolo africano tenutasi ad Accra. L'evento ha attirato la partecipazione di 62 organizzazioni di liberazione nazionale di tutto il continente.

Il documento consegnato da Graham Du Bois a nome di suo marito dal titolo "Il futuro di tutta l'Africa risiede nel socialismo", affermava che: "L'Africa, l'Africa antica, è stata chiamata dal mondo e ha alzato le mani! L'Africa non ha scelta tra capitalismo privato e socialismo. Il mondo intero, compresi i paesi capitalisti, si sta muovendo verso il socialismo, inevitabilmente, inesorabilmente. Puoi scegliere tra blocchi di alleanze militari, puoi scegliere tra gruppi di unione politica non puoi scegliere tra socialismo e capitalismo privato perché il capitalismo privato è condannato”.

Questo discorso prosegue chiedendo: ma cos'è il socialismo? È un'economia disciplinata e un'organizzazione politica in cui il primo dovere di un cittadino è servire lo stato e lo stato non è un'aristocrazia selezionata, o un gruppo di oligarchi egoistici, che hanno preso ricchezza e potere. No! La massa dei lavoratori con mano e cervello sono quelli il cui destino collettivo è l'oggetto principale di ogni sforzo. Gradualmente, ogni stato sta arrivando a questo concetto del suo scopo. I grandi stati comunisti come l'Unione Sovietica e la Cina si sono arresi completamente a questa idea. Gli stati scandinavi hanno ceduto in parte la Gran Bretagna ha ceduto in alcuni aspetti, la Francia in parte, e anche gli Stati Uniti hanno adottato il New Deal che era in gran parte socialismo, sebbene oggi l'ulteriore socialismo americano sia tenuto a bada da 60 grandi gruppi di società che controllano i singoli capitalisti e i dirigenti sindacali».

Un simile appello ai movimenti di liberazione nazionale e agli stati indipendenti attirerebbe ovviamente l'attenzione negativa dell'imperialismo statunitense e mondiale. Questa preoccupazione si rifletteva nelle migliaia di file del Federal Bureau of Investigation (FBI) che sono stati meticolosamente conservati sia su W.E.B. e Shirley Graham Du Bois in questo periodo.

Dopo essersi recati nella Repubblica popolare cinese nel 1959, i Du Boise furono accusati di aver violato la politica degli Stati Uniti di entrare negli stati socialisti senza autorizzazione. I loro passaporti sono stati revocati ancora una volta. Hanno quindi fatto appello con successo a questa decisione che ha fornito alla coppia di attivisti la possibilità di visitare il Ghana nel luglio 1960 per partecipare alle cerimonie della Festa della Repubblica e alla Conferenza delle donne d'Africa e di discendenza africana.

Le agenzie di intelligence erano preoccupate per i piani di viaggio della coppia. Un memorandum confidenziale dell'FBI dell'ufficio di John Edgar Hoover, direttore, inoltrato all'Ufficio del Dipartimento di Sicurezza di Stato datato 20 giugno 1960, rilevava che ai Du Boise era stato rilasciato il passaporto il 7 giugno. Le domande per i passaporti hanno rivelato che la coppia avrebbe lasciato New York in aereo il 20 giugno per visitare il Ghana per partecipare alle cerimonie che circondano l'istituzione della Prima Repubblica guidata dal Dr. Kwame Nkrumah.

Questo promemoria faceva anche riferimento all'assegnazione del Premio Lenin per la pace al Dr. Du Bois da parte del governo sovietico. Collegando i Du Boises al movimento comunista, il documento recita: “William Du Bois è autore, conferenziere e studioso negro che ha una lunga storia di affiliazione con gruppi di facciata comunisti. Ha ricevuto nel 1958 il Premio internazionale Lenin per la pace assegnato dal governo sovietico. Sua moglie ha anche avuto una storia di associazione con gruppi di facciata. I soggetti hanno ricevuto un invito ufficiale a partecipare alle cerimonie di inaugurazione del nuovo governo del Ghana. Relazioni e memorandum pertinenti su argomenti sono stati precedentemente forniti allo Stato e alla CIA, che sono interessati sia alla ricezione del premio Lenin per la pace da parte di William Du Bois, sia ai viaggi all'estero di entrambi i soggetti. Informazioni relative a: passaporti forniti telefonicamente alla Sezione di collegamento dal Dipartimento di Stato.

Il Chicago Daily Defender, una pubblicazione afroamericana, riferì il 4 settembre 1960 che Graham Du Bois sarebbe stato un oratore in primo piano a un evento programmato per l'8 novembre alla Carnegie Hall di New York dal titolo "Rally for Peace and Friendship". L'evento è stato sponsorizzato dal National Council of American-Soviet Friendship (NCASF).

Questo stesso rapporto indica che i Du Boises hanno trascorso luglio e agosto in Ghana dove, oltre alla partecipazione alle attività della Festa della Repubblica, Graham Du Bois è stato a capo di una delegazione di donne afroamericane che hanno partecipato alla Conferenza delle donne d'Africa e di discendenza africana tenutasi a Accra. Mentre si trovavano in Ghana, i Du Boise hanno girato il paese visitando vari villaggi, città e comunità rurali nel tentativo di valutare le misure sociali ed economiche attuate dalla popolazione.

Ghana, costruzione socialista e rivoluzione africana

Il Ghana ha ottenuto l'indipendenza nel 1957 ed è diventato una Repubblica nel 1960 con Kwame Nkrumah che è passato da Primo Ministro a Presidente. I Du Boise sono stati invitati ospiti dello stato governato dal CPP e dal presidente Nkrumah. A loro è stato chiesto dal governo di rimanere in Ghana e diventare cittadini a pieno titolo. Du Bois è stato sollecitato a stabilire il suo progetto dell'Enciclopedia Africana, pianificato da tempo, finalizzato alla riscrittura della storia africana dal punto di vista delle persone stesse.

Sebbene siano tornati negli Stati Uniti nel 1960, l'anno successivo i Du Boise si erano trasferiti in Ghana. Un articolo del Ghana Evening News dell'11 ottobre 1961 affermava che la coppia era arrivata nel paese proprio quella mattina. In un altro articolo pubblicato dall'Evening News il 16 ottobre, i Du Boise sono stati visitati dall'ambasciatore della Repubblica popolare cinese in Ghana, Huang Hua e sua moglie, nel fine settimana del 14-15 ottobre. L'articolo osserva che l'ambasciatore "ha avuto un colloquio amichevole con loro".

L'anno successivo, il 17 dicembre 1962, l'FBI fu informato da una fonte segreta (censurata) che l'alto funzionario afroamericano del Partito Comunista Henry Winston, durante una visita a Mosca, aveva indicato durante una conversazione personale avvenuta a novembre, che Du Bois e sua moglie Shirley: “dopo cinque settimane in Cina tra la fine di settembre e ottobre 1962, rimase a Mosca per dodici giorni nel novembre 1962. In Cina, i cinesi li trattavano generosamente e facevano loro molti doni. William Du Bois ha ricevuto cure mediche che, insieme alle cure ricevute in Gran Bretagna, attribuiscono a lui di avergli salvato la vita. Questo stesso trattamento gli fu rifiutato dai sovietici a causa della sua età avanzata. L'effetto complessivo della visita in Cina sui Du Boise è stato grandioso al punto che Shirley Du Bois pensa ai cinesi come "fratelli razziali".

Questo documento dell'FBI prosegue sottolineando che: “I sovietici temono l'influenza cinese sui Du Boise, in quanto potrebbero perdere il loro sostegno nella disputa ideologica con i cinesi. Per contrastare ciò, i sovietici fecero tornare Winston a Mosca da Sofia, in Bulgaria, per discutere le questioni con i Du Boise. I sovietici inondarono Du Bois di doni e onori e organizzarono incontri con Breznev, presidente dell'URSS, e con Krusciov. Sebbene i sovietici non abbiano avuto del tutto successo con William Du Bois, e molto meno successo con Shirley Du Bois, sono stati in grado di convincere William Du Bois a rilasciare una dichiarazione pubblica a sostegno della posizione sovietica a Cuba. Un altro motivo per cui i sovietici hanno cercato di influenzare William Du Bois è che è molto vicino al presidente Nkrumah del Ghana, un leader del campo neutralista. I sovietici credono di poter determinare la posizione e la politica di Nkrumah attraverso Du Bois”.

Attraverso altre citazioni attribuite a uno o entrambi i Du Boise, le cui fonti non sono citate nei file dell'FBI dal suddetto rapporto, afferma: “Siamo gli unici negri americani in Ghana che hanno visitato la Repubblica popolare cinese. Vi assicuro che nessuna delle osservazioni attribuite a questi "negri americani" è stata mai pronunciata da nessuno di noi. Come sapete, di recente siamo stati in Cina e in Unione Sovietica. Durante questo periodo in entrambi i paesi abbiamo parlato con i più alti leader e con persone di tutti i ceti sociali. Ma non ci sentiamo in grado di dare consigli a nessuno di questi giganti socialisti su come risolvere le loro divergenze”.

Il documento dell'FBI prosegue poi suggerendo che i sovietici, temendo l'influenza cinese in Africa, stavano preparando Winston per una visita nel continente. Apparentemente le agenzie credevano o erano state informate che il dottor Du Bois aveva organizzato un viaggio di Winston in Ghana. C'era anche la speranza che Winston avrebbe visitato anche altri stati in Africa nell'aprile 1963.

Mentre era in Ghana, Graham Du Bois ha continuato a scrivere ampiamente sui movimenti per la libertà degli afroamericani negli Stati Uniti e sulla lotta globale antimperialista globale.

Nell'edizione del febbraio 1963 di The World Review, la rivista del NCASF, a pagina 17, c'era un articolo di Graham Du Bois intitolato "8 gennaio in Ghana". Questo articolo ha esaminato la lotta di massa del popolo ghanese contro il colonialismo britannico che ha portato alla scarcerazione di Nkrumah nel febbraio 1951 e allo sviluppo di un percorso verso l'acquisizione dell'indipendenza nazionale nel 1957. L'8 gennaio 1950 è stato il giorno del "Positivo Action” dove il CPP ha chiesto uno sciopero nazionale chiedendo l'indipendenza per la Gold Coast.

Political Affairs, la rivista teorica del Partito Comunista negli Stati Uniti, ha pubblicato un articolo di Graham Du Bois intitolato "L'Africa deve salvare il Congo", in cui l'autore ripercorre gli eventi all'interno dello stato centrafricano ricco di minerali dal periodo del Primo Ministro L'appello di Patrice Lumumba alle Nazioni Unite per l'assistenza nei primi giorni dell'indipendenza dopo il 30 giugno 1960. Conclude che l'imperialismo ha creato una crisi disastrosa all'interno del paese e di conseguenza ha impedito all'ONU di portare stabilità. Riferisce che gli stati africani stavano lavorando per una soluzione al problema del Congo.

Du Bois divenne il direttore dell'Enciclopedia Africana e prestò servizio in tale veste fino alla sua morte all'interno del paese il 28 agosto 1963. I file dell'FBI rivelano che Graham Du Bois rinunciò alla sua cittadinanza statunitense e divenne cittadina della Repubblica del Ghana nell'ottobre 1963.

Un memorandum del Dipartimento di Giustizia dell'FBI datato 10 ottobre dice: “Il 4 ottobre 1963, l'Ambasciata degli Stati Uniti ad Accra, in Ghana, ha informato il Dipartimento di Stato che il soggetto aveva rinunciato alla sua cittadinanza statunitense ai sensi della Sezione 349 (A) ( 6) Legge sull'immigrazione e la nazionalità del 1952, a tale data. Il 5 ottobre 1963, l'Ambasciata ha comunicato quanto segue: Il soggetto intende richiedere il visto per gli Stati Uniti per un passaporto ghanese per recarsi negli Stati Uniti nel febbraio 1964, per partecipare a una manifestazione commemorativa in onore del suo defunto marito, W.E.B. Du Bois. Si credeva che Kwame Nkrumah, Capo di Stato del Ghana, e la stampa ghanese sarebbero stati severamente critici nei confronti del governo degli Stati Uniti se al soggetto fosse negato il visto”.

Successivamente, a Graham Du Bois fu negato il visto per rientrare negli Stati Uniti. Negli ultimi mesi del 1963, l'atmosfera della Guerra Fredda che circondava la direzione del Movimento per i diritti civili era diventata ancora più pronunciata. La marcia su Washington del 28 agosto 1963 si tenne lo stesso giorno della morte del dottor Du Bois. Sebbene il segretario esecutivo della NAACP Roy Wilkins abbia riconosciuto la morte del co-fondatore dell'organizzazione, ha calunniato l'eredità del Dr. Du Bois affermando di aver preso un'altra strada negli ultimi anni.

I mesi primaverili ed estivi del 1963 furono caratterizzati da un'intensa mobilitazione da parte del popolo afroamericano contro la segregazione legalizzata e l'oppressione nazionale. Eventi a Birmingham, Alabama Danville, Virginia Cambridge, Maryland Somerville, Tennessee Jackson, Mississippi, tra molte altre aree, avevano risvegliato la coscienza nazionale negli Stati Uniti e in tutto il mondo.

Mao-Tse-tung, il presidente del Partito Comunista Cinese (CPC), ha rilasciato una dichiarazione in risposta ai disordini negli Stati Uniti segnati dall'assassinio di Medgar Evers, il segretario di campo della NAACP a Jackson, Mississippi, il 12 giugno. gli eventi del 1963, Mao condannò gli Stati Uniti per il trattamento riservato al popolo afroamericano. Ha iniziato la dichiarazione riconoscendo che l'ex leader del NAACP a Monroe, nella Carolina del Nord, Robert F. Williams, che allora viveva in esilio a Cuba, lo aveva esortato in due occasioni a lanciare un appello globale per il sostegno globale della lotta afroamericana contro il razzismo sistema politico statunitense.

Concludendo questa dichiarazione rilasciata l'8 agosto, il leader del PCC ha invitato i popoli del mondo ad esprimere la loro solidarietà incondizionata al popolo afroamericano: “Mi rivolgo agli operai, ai contadini, agli intellettuali rivoluzionari, agli elementi illuminati della borghesia e ad altri personaggi illuminati di tutti i colori del mondo, bianchi, neri, gialli, marroni, ecc., ad unirsi per opporsi alla discriminazione razziale praticata dall'imperialismo statunitense e per sostenere i negri americani nella loro lotta contro la discriminazione razziale. In ultima analisi, una lotta nazionale è una questione di lotta di classe. Negli Stati Uniti, è solo la cricca reazionaria al potere tra i bianchi che opprime il popolo negro. Non possono in alcun modo rappresentare i lavoratori, gli agricoltori, gli intellettuali rivoluzionari e altre persone illuminate che costituiscono la stragrande maggioranza dei bianchi. Attualmente, sono i pochi imperialisti, guidati dagli Stati Uniti, ei loro sostenitori, i reazionari in diversi paesi, che stanno esercitando l'oppressione, l'aggressione e l'intimidazione contro la stragrande maggioranza delle nazioni e dei popoli del mondo. Loro sono la minoranza e noi la maggioranza. Al massimo costituiscono meno del dieci per cento dei 3.000 milioni di persone nel mondo. Sono profondamente convinto che, con il sostegno di oltre il novanta per cento della popolazione mondiale, la giusta lotta dei negri americani sarà certamente vittoriosa. Il malvagio sistema del colonialismo e dell'imperialismo è cresciuto insieme alla schiavitù dei negri e al commercio dei negri, e sicuramente finirà con la completa emancipazione del popolo nero”. (Recensione di Pechino, n. 33, 16 agosto 1963)

La persistente mentalità da guerra fredda di due leader afroamericani del movimento per i diritti civili, James Farmer, segretario esecutivo del Congresso per l'uguaglianza razziale (CORE), che all'epoca stava scontando una pena detentiva in Louisiana, e Roy Wilkins del NAACP , ha immediatamente respinto la dichiarazione rilasciata dal presidente Mao. Graham Du Bois in un articolo intitolato "The Great Debate", ha ammonito Wilkins e Farmer per le loro risposte anticomuniste.

Graham Du Bois ha accusato Farmer di essere stato sottoposto a lavaggio del cervello per aver morso simbolicamente la mano tesa per aiutarlo nella sua cella della prigione della Louisiana. Wilkins ha sostenuto l'accoglienza della leadership della Marcia su Washington da parte del presidente Kennedy e la legislazione presentata al Congresso per un disegno di legge sui diritti civili nell'estate del 1963 come prova che gli afroamericani non avevano bisogno del sostegno del PCC. Al contrario, Graham Du Bois ha osservato che la dichiarazione anticomunista di Farmer rilasciata il 20 agosto non poteva liberarlo dalla detenzione in Louisiana in modo che potesse partecipare alla marcia su Washington.

Il cittadino ghanese recentemente naturalizzato ha sottolineato che le persone di tutto il mondo hanno elogiato l'appello del presidente del PCC a unirsi a sostegno della lotta afroamericana. Ha sottolineato che mai prima d'ora un simile appello era stato fatto da una nazione grande e potente come la Cina.

Ha continuato dicendo: “Noi, nell'Africa che sta per essere unita, ascoltiamo questa chiamata e la dichiarazione che l'accompagna con il cuore sollevato. Gli africani sanno bene che la discriminazione praticata negli Stati Uniti è davvero una discriminazione contro l'Africa, che non solo gli imperialisti e i razzisti hanno derubato, saccheggiato e devastato questo fertile continente, ma hanno impiegato ogni mezzo di degradazione, oppressione e vergogna per umiliare gli africani e tutti i bambini dell'Africa. La ricchezza, la prosperità e il progresso degli Stati Uniti furono costruiti sull'annientamento di un popolo (gli indiani d'America) e sulla schiavitù di un altro. A partire da tutto il lavoro massacrante di ripulire e sviluppare la natura selvaggia e costruire città, il contributo del negro cresce e si espande in ogni campo di attività, raggiungendo vette particolari nella musica, nella letteratura e nella scienza”. (Parla Muhammad, 22 novembre 1963, pp. 19-20)

All'inizio del 1964, Graham Du Bois fu nominato da Nkrumah direttore della televisione nazionale del Ghana. Il progetto era un'impresa imponente che richiedeva la sollecitazione del sostegno di altre nazioni simpatizzanti. Alla fine la giapponese Sanyo Corporation ha accettato di fornire l'assistenza tecnica necessaria.

Non solo è stata coinvolta nello sviluppo della prima rete televisiva nazionale in Ghana, Graham Du Bois ha lavorato ad alto livello all'interno del governo CPP come amministratore all'interno della casa editrice statale. Ha lavorato direttamente con il presidente Nkrumah e faceva parte della sua cerchia ristretta di consiglieri.

Dopo essere tornata dal secondo vertice dell'Organizzazione dell'Unità Africana (OUA) tenutosi al Cairo, in Egitto, nel luglio del 1964, dove si consultò con Malcolm X (El Hajj Malik Shabazz) sugli sforzi della neonata Organizzazione dell'Unità Afroamericana (OAAU) per costruire un sostegno alla lotta all'interno degli Stati Uniti tra i capi di Stato, l'ONU e i movimenti di liberazione nazionale, avrebbe annunciato la convocazione di un corso di sceneggiatura televisiva ad Accra. L'obiettivo era quello di formare un gruppo di scrittori per la Ghana National Television, che doveva essere lanciata in pochi mesi.

Aveva ingaggiato Donald Ogden Stewart, l'espatriato comunista americano che viveva a Londra, come direttore della redazione televisiva. Stewart era uno sceneggiatore, ampiamente noto per le sue commedie e melodrammi sofisticati, come The Philadelphia Story (basato sull'opera teatrale di Philip Barry), Tarnished Lady e Love Affair.

In una lettera al suo avvocato di New York, Bernard Jaffe, ha riferito di aver ricevuto quasi 150 lettere di candidatura per il corso. Il corso è iniziato con 76 partecipanti. Entro il 17 ottobre 1964, dopo dieci settimane, c'era una partecipazione regolare da cinquanta a sessanta persone ogni settimana. Ha sottolineato lo sviluppo irregolare degli studenti a cui ha impartito lezioni di scrittura e tecniche di base per le trasmissioni televisive.

Una successiva lettera a Jaffe di Graham Du Bois, datata 21 febbraio 1965, discute la crescente pressione degli stati imperialisti sul governo del PCP. Racconta al suo avvocato come: “Sarebbe sciocco sottolineare che l'Africa sta attraversando un periodo cruciale in cui il mondo intero sembra precipitare nello spazio intenzionato alla propria distruzione. Fino a pochi mesi fa il Ghana sembrava un porto sicuro, impegnato a occuparsi dei propri urgenti affari, organizzandosi e sviluppandosi a rotta di collo, lavorando sodo e andando avanti. Non abbiamo mai tentato di isolarci, ma guidiamo la nostra nave e teniamo alto un faro pilota per il resto dell'Africa. Quindi cosa succede? I tentativi di assassinio falliscono. I tentativi di fomentare il dissenso interno falliscono! Continuiamo ad andare avanti. Quindi ora i World Marketers si avvicinano! Stanno cercando di strangolare la nostra economia, tagliare il nostro commercio, congelare alcuni valuta estera, mentre, allo stesso tempo, ci soffocano con merci straniere. Nkrumah risponde rifiutandosi di rilasciare cacao prezioso, imponendo rigide restrizioni all'importazione e dicendoci di FARNE ANCORA fino a quando non si potranno fare nuovi aggiustamenti con i paesi socialisti! Funzionerà. Nessuno morirà di fame, ma nuovi progetti industriali come TELEVISION sono stati duramente colpiti. La televisione deve importare tutto nella linea di attrezzature e materiali di lavoro. Ed eccoci qui: nell'ultimo trimestre, pronti per la preparazione finale per l'inizio e incapaci di ottenere gli ultimi elementi essenziali per il nostro lavoro. Devo "mantenere la linea", "tenere alto il morale e lo spirito dei miei lavoratori", continuare con tutto ciò che è possibile fare - e c'è molto da fare - e irradiare la certezza che tutto andrà bene!"

Un anno dopo che questa lettera è stata scritta, il governo del CPP sotto il presidente Nkrumah è stato rovesciato da un colpo di stato militare e di polizia progettato dagli Stati Uniti. Nkrumah era fuori dal paese in missione di pace in Cina e nel Vietnam del Nord, cercando di trovare una soluzione all'escalation della guerra imperialista contro il popolo del sud-est asiatico. Il colpo di stato ha portato all'epurazione del CPP dal governo e all'eliminazione di centinaia di progetti politici ed economici.

Graham Du Bois è stata posta agli arresti domiciliari mentre veniva rimossa dalla sua direzione della televisione nazionale del Ghana. Molti altri furono uccisi, imprigionati e condotti all'esilio. Nkrumah ha lasciato Pechino dopo essere stato informato del colpo di stato facendo scalo al Cairo in rotta verso Conakry, in Guinea, guidato dal presidente Ahmed Sekou Toure, segretario generale del Partito Democratico della Guinea (PDG).

Nkrumah non solo ha ricevuto asilo politico in Guinea, ma è stato nominato dal governo copresidente. Si stabilirà lì fino al 1971, quando fu inviato a Bucarest, in Romania, per il trattamento del cancro. Morì il 27 aprile 1972.

Graham Du Bois riuscì a lasciare il Ghana e si stabilirà al Cairo e nella Repubblica popolare cinese dove morì nel 1976.

Il ruolo di Shirley Graham Du Bois e del Dr. W.E.B. Du Bois in Ghana è stato indicativo del carattere politico del governo del CPP dal periodo dell'azione tattica (1951-56) all'indipendenza (1957-66). Centinaia di afroamericani visitarono o si stabilirono in Ghana durante questo periodo, molti dei quali diedero contributi tecnici e politici alla Rivoluzione Africana che era centrata ad Accra.

Dagli anni '60, il lavoro dei Du Boise ha attirato l'attenzione di molti studenti, intellettuali e attivisti negli Stati Uniti ea livello internazionale. Tuttavia, il significato politico dei loro contributi rimane altamente oscurato a causa della continua atmosfera sociale istituzionalmente razzista e anticomunista che prevale nei college e nelle università in America.

L'attuale generazione di attivisti e intellettuali deve portare alla luce e rivedere questi risultati monumentali al fine di ottenere una visione più chiara dell'attuale storia politica, sociale ed economica degli Stati Uniti C'è molto in questo periodo dei processi storici del XX secolo che potrebbe essere utilizzato per costruire movimenti per il panafricanismo e il socialismo in epoca contemporanea.

di Abayomi Azikiwe
Redattore, notiziario panafricano

Invia le tue notizie a [email protected] e tramite WhatsApp al numero +1-508-812-0505


Contenuti

    è stata raggiunta dalla First LadyMichelle Obama nell'aprile 2009 quando hanno incontrato la regina Elisabetta. Tutti i presidenti di Harry Truman (eccetto Lyndon Johnson) hanno incontrato e cenato con la regina.
  • Il presidente Obama è stato raggiunto da sua moglie e dalle loro due figlie nel giugno 2009, per un periodo non lavorativo a Parigi. [ 1 ]
  • Il presidente Barack Obama ha fatto il suo quarto viaggio in Europa ad ottobre per sostenere un'offerta fallita per le Olimpiadi del 2016 a Chicago, è il primo presidente nella storia ad andare in Europa quattro volte nei suoi primi nove mesi in carica e sta pianificando altri due viaggi prima della fine del suo 11° mese. Ha mostrato uno schema per combinare un viaggio in Europa con un'altra destinazione in Medio Oriente o in Africa. La Casa Bianca ha confermato che il presidente volerà a Oslo per il suo quinto viaggio in Europa per ritirare il Nobel per la pace.
  • Le precedenti quattro visite POTUS dal 1998 nell'Africa sub-sahariana sono sempre state viaggi dedicati condotti con enormi spese che comportano la mobilitazione di massicce risorse militari. Il presidente Obama ha suggerito che non seguirà il modello tradizionale di dedicare un viaggio alla sola Africa. Invece, le nazioni africane potrebbero essere coinvolte più spesso nei suoi viaggi multinazionali.
  • I 10 viaggi del presidente Obama in 24 città nel suo primo anno solare sono più del doppio del presidente G.W. I 5 viaggi di Bush in 11 nazioni. Il presidente Clinton è andato all'estero solo 2 volte in 3 nazioni nel suo primo anno solare come presidente. Prima della presidenza di H. Bush non c'erano VC-25 che servissero come Air Force One, e la logistica rendeva molto più difficili i frequenti viaggi presidenziali.

Regno dei Paesi Bassi: una linea temporale alternativa di Star Trek

di Lordroel » dom 19 feb 2012 22:05

Non so se qualcuno è interessato a pubblicare la mia cronologia qui, ma questo è il mio Regno dei Paesi Bassi: una cronologia di Star Trek alternativa che è anche pubblicata completamente sulla mia wiki e su AH.com.

Mentre osserva un'altra terra alternativa, Q un essere onnipotente decide di cambiarla, avendo già inviato la nave stellare di classe Galaxy USS Yamato (1) in un'altra dimensione e donandola all'impero giapponese di quella terra decide che questa volta invierà una nave stellare e darla a una nazione che non è così potente.

Per prima cosa deve cercare un'astronave che possa rimandare indietro, dopo aver pensato per un paio di secondi esce con le astronavi perfette per questo, usando i suoi poteri veloci si autodefinisce alla USS Amsterdam (2 un'astronave di classe Galaxy in orbita vicino all'Utopia Cantieri della flotta di Planitia, Marte nell'anno 2373.

Ora che ha trovato la nave di cui ha bisogno per il lavoro, inizia a pensare alla persona giusta per gestirla, dopo aver realizzato le persone della nazione che vuole darle, esce con la persona giusta.

Con uno scatto lui e la USS Amsterdam scompaiono dirigendosi verso un'altra dimensione e un'altra terra.

Quello che sembra essere un secondo per la USS Amsterdam è in realtà un viaggio nel tempo interdimensionale che abbraccia quasi 440 anni.

Senza alcun danno, la USS Amsterdam appare nell'orbita del nuovo pianeta Terra, la seconda cosa che fa Q è fulminare la persona che vuole dal suo ufficio al ponte della USS Amsterdam.

Questa persona è kapitein-luitenant ter zee (comandante) Karel Doorman ufficiale della marina reale olandese, con il comandante Doorman che sa che il presente Q appare e spiega al comandante Doorman che è stato scelto per comandare la nave stellare USS Amsterdam e per aiutarlo in questo lavoro gli saranno fornite tutte le conoscenze per far funzionare la nave e il suo sistema.

Dopo soli 4 minuti Q scompare, lasciando il comandante Doorman da solo a bordo della USS Amsterdam, starà a bordo di quello che sa essere il ponte, il comandante Doorman si pizzica per controllare se non sta sognando, dopo aver confermato che non sta sognando quando sente dolore decide di conformarsi al fatto di essere ancora nell'anno in cui era prima di essere fulminato a bordo di questa nave stellare.

Quindi il suo primo atto come capitano della USS Amsterdam è chiedere al computer di bordo quale sia l'anno in corso, il computer risponde il 27 giugno 1934.

Ora sapendo che è tutto reale e che è ancora nell'anno 1934, il comandante Doorman decide che questa situazione è più di quanto possa gestire, quindi dopo aver pensato decide di andare nella stanza dei trasporti e teletrasportare qualcuno di cui sa di potersi fidare e può aiutarlo.

Dopo aver camminato verso la sala trasporti più vicina, deve prima trovare le coordinate dove si trova il capo di stato maggiore della marina, la persona che ha intenzione di teletrasportare, sapendolo martedì e ancora di prima mattina lo restringe al quartier generale della marina a Den Helder , dopo aver ottenuto la correzione si impegna e pochi secondi dopo un comandante sconcertato della marina reale olandese è in piedi sulla piattaforma di trasporto.

L'alto capo di stato maggiore della marina e anche il ministro della marina viceammiraglio Janssen non è inizialmente felice di essere teletrasportato con uno strano invito durante una riunione, ma dopo aver visto il comandante Doorman e quest'ultimo aver ricevuto una spiegazione, inizia a calmarsi fuori uso.

Dopo un'ora di chiacchiere e passeggiate nei corridoi della USS Amsterdam, il viceammiraglio Janssen, un uomo che sta lottando per mantenere la marina reale olandese una forza forte in tempi che tagliano un più normale di un'eccezione, inizia a credere che la USS Amsterdam potrebbe essere la risposta di cui il Regno dei Paesi Bassi ha bisogno per rimanere un paese forte.

Quindi, dopo essere stato riaccompagnato nella stanza del teletrasporto e aver ricevuto un combattimento dal comandante Doorman, il viceammiraglio Janssen si teletrasporta al quartier generale della marina lasciando solo il comandante Doorman per esplorare la più recente aggiunta alla marina reale olandese.

(1) Come in Star Trek: USS Yamato in servizio per la linea temporale dell'Impero dello stesso autore.

(2) Prende il nome dall'ex capitale dei Paesi Bassi e dall'omonimo incrociatore di Cleveland.

È passato un anno dall'apparizione della USS Amsterdam in orbita terrestre e dal comandante Doorman che è stato colpito a bordo dell'astronave.

In quell'anno sia il comandante Doorman che il viceammiraglio Janssen trascorrono molto tempo imparando molto sul futuro leggendo i PADD* e visitando i numerosi ponti ologrammi, durante una di quelle visite il comandante Doorman scoprì che sarebbe morto in una futura battaglia navale contro il I giapponesi lo hanno scioccato, ma lo hanno anche reso più deciso a usare la USS Amsterdam per il bene del regno.

Il viceammiraglio Janssen ha deciso all'inizio che sarebbe stato meglio che nessun'altra nazione fosse coinvolta in quanto le informazioni e la tecnologia scoperte a bordo della nave avrebbero portato a

Così ha raccolto alcune persone di cui poteva fidarsi dalla marina reale olandese, dall'esercito reale olandese, dai funzionari governativi e dalle persone delle principali aziende olandesi come Fokker, Philips, DAF, Schell, Wilton-Fijenoord e Rotterdamsche Droogdok Maatschappij.

Dopo molte discussioni, decisero di formare una commissione di sorveglianza che avrebbe guidato i Paesi Bassi nella giusta direzione, formando anche un nuovo ramo delle forze armate reali dei Paesi Bassi chiamato forza spaziale reale dei Paesi Bassi/koninklijke nederlandse ruimte dienst.

Con il risultato della formazione della commissione di sorveglianza, la USS Amsterdam, che sarebbe diventata l'ammiraglia della forza spaziale reale olandese, sarebbe stata promossa a contrammiraglio e ne sarebbe diventata il comandante.

La USS Amsterdam sarebbe stata ribattezzata KNRS Amsterdam e sarebbe diventata l'ammiraglia della forza spaziale reale dei Paesi Bassi e la marina reale dei Paesi Bassi avrebbe fornito l'equipaggio per la nave stellare mentre l'esercito reale dei Paesi Bassi avrebbe fornito i dettagli di sicurezza e i dettagli di sbarco.

Anche la commissione di sorveglianza dopo lunghe discussioni giunse alla conclusione che la guerra con la Germania o il Giappone era possibile e quindi decise che i Paesi Bassi avrebbero cominciato a riarmarsi il più velocemente possibile e con tutte le necessità disponibili.

Alcune delle cose che il governo olandese ha deciso di ordinare nel primo anno in cui.

La costruzione di quattro incrociatori di classe Tromp e otto cacciatorpediniere di classe Gerard Callenburgh che saranno costruiti con la tecnologia dell'RNSS Amsterdam e le informazioni da e dovrebbero essere in servizio prima del 1940.

La casa automobilistica DAF avrebbe costruito per l'esercito reale olandese più di 240 autoblindo M.35 pesantemente modificate basate sull'auto blindata Landsverk M.39.

Fokker, che era il principale produttore di aerei nei Paesi Bassi, avrebbe iniziato a costruire il caccia-incrociatore Fokker G-1, il caccia monoala Fokker D-21 che sarebbe stato leggermente diverso dall'originale in gran numero, Fokker avrebbe anche iniziato a utilizzare le informazioni da sia la biblioteca della nave che i ponti ologrammi nella progettazione di un caccia in grado di gestire qualsiasi avversario nel cielo.

E l'ultima cosa che fu decisa fu che le basi navali di Den Helder, Soerabaja, Tjilatjap e Parera sarebbero state modernizzate e potenziate.

Un anno dopo la sua creazione, la forza spaziale reale olandese si era estesa a una forza di quasi 2.000 persone che servivano a bordo del minerale KNRS Amsterdam su due basi situate nei Paesi Bassi.

La marina reale olandese dei primi due incrociatori di classe Tromp la cui costruzione iniziò sia alla fine del 1935 che all'inizio del 1936 sta procedendo come previsto con la costruzione degli ultimi due incrociatori di classe Tromp che inizierà prima della fine del 1936, la costruzione dei sei cacciatorpediniere di classe Gerard Callenburgh è anche in corso in diversi cantieri navali in tutto il paese per farli finire prima del 1940.

L'esercito reale olandese all'inizio del 1936 creò il 1 ° reggimento delle forze speciali mentre i marines reali olandesi iniziarono la loro unica espansione, il 1 ° reggimento delle forze speciali è anche il reggimento previsto per completare le operazioni per la forza spaziale reale dei Paesi Bassi quando ha operato sotto il suo comando, il i marines reali dei Paesi Bassi possono essere utilizzati anche dalla forza spaziale reale dei Paesi Bassi, se necessario.

Il contrammiraglio Doorman comandante della forza spaziale reale olandese a metà del 1936 emise un ordine che tutta l'attenzione per i prossimi anni fosse concentrata sui Paesi Bassi poiché ha ricevuto molte richieste di deviare risorse per pressioni su progetti come l'invio di una delle otto navette alla luna o un prope a marte.

Il primo prototipo del Fokker D-21 e Fokker G-1 ha preso il volo con successo, la produzione di entrambi i caccia è iniziata anche nel 1936 utilizzando una linea di produzione modernizzata per massimizzare la produzione, Fokker ha anche iniziato a lavorare sul prossimo caccia soprannominato il D-22 che si basa sul mustang americano P-51 ancora da costruire.

DAF ha completato la prima auto blindata M.35 per l'esercito reale dei Paesi Bassi dopo solo un anno di ricerca svolta principalmente a bordo dei ponti ologrammi dell'RNSS Amsterdam, dove i progettisti DAF sono riusciti a condurre molti test sul campo senza doverne costruire prima, dopo che i progettisti sono stati felici con la versione finale dell'autoblindo M.35 inizia la sua produzione le cui linee di produzione vengono modernizzate.

Al fine di mantenere le cose segrete e raccogliere informazioni la commissione di sorveglianza che ormai è anche conosciuta come il governo ombra è riuscita a convincere il primo ministro a creare il servizio di intelligence militare/militaire inlichtingen dienst, questa agenzia utilizzerà le informazioni raccolte nei reali Paesi Bassi forza spaziale o altri metodi per proteggere il Regno e la sua colonia.

Nei paesi di tutta Europa i leader dei governi iniziano a notare il nuovo cambiamento nella politica olandese e ad aumentare la spesa nelle sue forze armate, a Berlino credono che gli olandesi si stiano solo alesando e non siano un trattamento per loro mentre a Londra e a Parigi iniziano a circolare voci che gli olandesi hanno qualcosa in loro possesso che li aiuta a espandersi così velocemente senza distruggere la loro economia, nessuno dei paesi ora è la vera verità e tutti i tentativi per scoprirlo finora sono falliti.

HNLMS De Ruyter la prima nave modificata appartenente alla marina reale olandese è entrata in servizio nel gennaio 1937, la HNLMS De Ruyter che è considerata l'incrociatore più avanzato al mondo ha molte cose installate che anche gli incrociatori di classe Tromp non ancora completati porteranno come radar avanzati, sonar e armi antiaeree anni avanti a qualsiasi nazione sulla terra.

Nel febbraio 1937 l'Artillery Inrichtingen iniziò la produzione completa del fucile d'assalto AG-37 basato pesantemente sull'AK-47, l'Artillery Inrichtingen ha anche moderne mitragliatrici, bazooka e mortai in produzione sulla base di progetti trovati nella biblioteca navale dell'RNSS Amsterdam.

Nell'aprile 1937 la brigata dell'aviazione dell'esercito è diventata l'aeronautica reale dei Paesi Bassi e il terzo servizio indipendente nelle forze armate reali dei Paesi Bassi, la neonata forza aerea reale dei Paesi Bassi si sta espandendo rapidamente con dozzine di caccia Fokker D-21 e Fokker G-1 in servizio e in crescita.

La costruzione di due stazioni radar è iniziata nel luglio 1937, la prima è in costruzione a Den Helder, l'altra è in costruzione a Nieuw-Milligen e fungerà da riserva, le due stazioni radar utilizzeranno sensori avanzati e apparecchiature radar replicate a bordo dell'RNSS Amsterdam e saranno collegati con KNRS Amsterdam dando loro la possibilità di individuare un aereo fino a Berlino utilizzando il sensore di RNSS Amsterdam ovunque sulla terra, anche le colonie del Suriname olandese e delle Indie orientali olandesi riceveranno la loro unica stazione radar, con una da costruire nei Paesi Bassi Suriname e tre da costruire nelle Indie orientali olandesi.

Il viceammiraglio Janssen, che è il presidente della commissione di sorveglianza, invitò il principe Bernhard a diventare membro della commissione nell'agosto 1937, il principe Bernhard accettò l'offerta e divenne l'unico membro reale nella commissione di sorveglianza, quest'ultimo principe Bernhard visitò il KNRS Amsterdam dove iniziò a passare molto tempo lì usando i ponti ologrammi o imparando a pilotare una delle otto navette.

Con l'autoblindo M.35 in piena produzione sin dalla fine del 1936 e i primi due squadroni schierati con la divisione leggera dell'esercito reale olandese, DAF il costruttore dell'M.35 ricevette a metà del 1937 diversi ordini dall'esercito reale olandese per la produzione di un carro armato leggero, un trasporto blindato e un successore dell'autoblindo M.35.

Fokker iniziò a testare il caccia Fokker D-22 con un vero prototipo nell'ottobre 1937 dopo che i test sui ponti ologrammi dell'RNSS Amsterdam furono completati, verrà utilizzato il D-22 che si basa pesantemente sul mustang americano P-51 ancora da costruire principalmente come intercettore il Fokker D-21 sarà utilizzato come caccia e aereo da attacco al suolo,

Nel novembre 1937 il Rotterdamsche Droogdok Maatschappij dopo due anni di costruzione e molte sfide superate presentò alla marina reale olandese il primo sottomarino costruito utilizzando piani di progettazione trovati nella biblioteca della nave a bordo dell'RNSS Amsterdam, il sottomarino che si chiama HNMS Dolfijn appartiene al nuovo Sottomarino di classe Dolfijn che non è costruito solo per il pattugliamento delle acque coloniali olandesi, il sottomarino di classe Dolfijn è basato sul minerale tedesco di tipo XXI U-Boot noto anche come Elektroboote.

Durante uno dei suoi test nel dicembre 1937 il caccia Fokker D-22 fu fotografato da un ufficiale dell'intelligence tedesca quando il D-22 era parcheggiato fuori dal suo hangar e durante il suo decollo nonostante la forte sicurezza intorno alla base dell'aeronautica di Gilze-Rijen, queste immagini sono state successivamente presentato ad Adolf Hitler dove prove sufficienti per ordinare all'SD di aumentare le sue operazioni di intelligence nei Paesi Bassi poiché voleva scoprire cosa stava succedendo e come i Paesi Bassi in meno di tre anni stavano costruendo un caccia avanzato.

Nel marzo 1938 l'ufficio delle operazioni speciali della marina reale olandese a Den Helder apre le sue porte per controllare chi è autorizzato a entrare, l'ufficio delle operazioni speciali della marina reale olandese è la copertura del quartier generale della forza spaziale reale olandese e ha un'intera biblioteca, un centro di comunicazioni, una stazione di trasporto funzionante e persino un piccolo ponte ologrammi disponibile che consente a KNRS Amsterdam, che è in orbita attorno alla terra, di alleviare in qualche modo il suo dovere.

Il 2 ° reggimento delle forze speciali dell'esercito reale olandese riceve i suoi colori nell'aprile 1938 , il 2 ° reggimento delle forze speciali come il 1 ° reggimento delle forze speciali in pubblico sono equipaggiati con armi come il fucile d'assalto AG-37 e l'MG-37 basato sull'ancora da essere progettata per una mitragliatrice tedesca, ma quando i reggimenti delle forze speciali e persino i marines reali olandesi operavano sotto il comando della forza spaziale reale olandese, erano equipaggiati con fucili phaser di tipo 3, phaser portatili di tipo 2, diverse granate al plasma e un combadge.

Nel maggio 1938 l'aviazione reale dell'esercito delle Indie orientali dei Paesi Bassi inizia a ricevere il suo primo lotto di caccia Fokker D-21 mentre l'aeronautica reale olandese inizia a ricevere il caccia Fokker D-22 che sarà prodotto congiuntamente con il Fokker D-21 e il Fokker Caccia G-1 nei Paesi Bassi, è stata anche costituita una nuova filiale della compagnia aerea Fokker chiamata Fokker Aircraft Corporation East Indies, che sta costruendo una linea di assemblaggio sia per il D-21 che per il D-22 da utilizzare nelle Indie orientali olandesi.

Nell'agosto 1938 , il primo dei quattro incrociatori classe Tromp viene commissionato come HNLMS Tromp , la nave guida di questa classe entra in servizio con la marina reale olandese , l' HNLMS Tromp viene equipaggiato con tutti i moderni sistemi d'arma che potrebbero essere costruiti con l'attuale rete. a disposizione.

Come previsto dalla commissione di sorveglianza, l'accordo di Monaco viene firmato il 30 settembre 1938, con ciò tutti gli eventi, tranne i cambiamenti nei Paesi Bassi, sono in corso come registrato nei file storici disponibili alla commissione di sorveglianza.

Nell'ottobre 1938 viene commissionato il secondo incrociatore di classe Tromp HNLMS Jacob van Heemskerck, entrambi gli incrociatori di classe Tromp saranno schierati con lo squadrone navale delle Indie orientali olandesi che ora include HNLMS De Ruyter, HNLMS Java e HNLMS Sumatra.

KNRS Maas (1) un runabout di classe Maas il 17 novembre 1938 atterra sulla luna, mentre nessuno del suo equipaggio lascia il runabout è un grande salto per la forza spaziale reale olandese che in precedenza ha solo fatto il giro della luna con le sue navette posteriori L'ammiraglio Doorman ordina alla forza spaziale reale olandese di concentrare la sua attenzione nell'aiutare a rafforzare le difese del regno, ma con la forza spaziale reale olandese in rapida crescita il contrammiraglio Doorman ha iniziato a rilassarsi con quell'ordine permettendo che le missioni di esplorazione nel sistema solare abbiano luogo.

Presso il quartier generale dell'esercito reale delle Indie orientali olandesi a Bandung, nel dicembre 1938 inizia l'installazione di una stazione di trasporto che, una volta completata, consentirà di trasportare le persone dalle Indie orientali olandesi ai Paesi Bassi o indietro, una stazione di trasporto a Paramaribo nei Paesi Bassi Anche il Suriname è nella pianificazione.

(1) Il runabout di classe Maas prende il nome dai fiumi che scorrono nei Paesi Bassi e nel Suriname olandese.


İnsanların önemli bir kısmı, sosyalizmden, olanakların eşit bölündüğü bir dünyayı anlıyor yıllarca sömürgeciler tarafından yönlendirilmiş çoğu bağlynaet alglyklens dinci oizı lan Çalışmadan kazananlar ise yattıkları yerde başkasının alın teriyle edindiklerine ortak olmayı anlıyor. Daha başka çeşit anlayanlar da var ancak ortak taraf, olanakların ortak bölüşmesinde düğümleniyor.

Canlılar dünyasına bakıyoruz. Sosyalizm ve sosyal davranış bizim anladığımıza benzemese de birkaç canlı grubunda (sosyal arılarda, sosyal yaşayan karıncalarda) görülüyor. Bunlardaki sosyal yaşam bulunduğu toplum için beklentisiz ve çıkarsız çalışma, ait olduğu topluluğu canı pahasına da olsa koruma, yavrulara ortak bakma gibi yardımlaşmalarla sınırl Bu aşamadaki sosyal davranışta, çalışmadan birilerinin alın teriyle geçinme, görevden kaçma görülmüyor aksi davrananların olanaklara ortak olması ve herkese aynı payın verilmesima görev bir uyorgula. Kural olarak bu ortak kazana katkısı olmayanın ortak kazandan pay istemesi ya da alması söz konusu değil.

Sosyalizmi belki yeniden tanımlamak gerekiyor. Çünkü şu ana kadar kendine sosyalist diyen partilerin yönetimi, kapitalist sistemin bir alt sürümü gibi davrandı insancıl yönü biraz öne çıkmış idare şeklinden öte gidemedi. Kapitalist ülkelerde sosyal demokratlar defalarca hükümet kurdular. Sömürü düzeninde, silah sevkiyatında, üçüncü dünyaya yönelik operasyonlarda yapılan işbirliğine yönelik hiçbir azalma meydana gelmedi. Bu yönetimlerde de başka ülkelerin insanın emeğinin sömürülmesi sisteme aykırı görülmedi. Belki yurt içinde gelir düzeyi düşük kesimler için bir miktar iyileştirmeler yapılmış olabilir. Yine de bu ülkelerde sosyalist hükümetlerin kendi ırkının dışındaki ırklara, başka inançlara, ülkesindeki yabancılara daha hoşgörülü başka ülkelerdeki dini ve ırksal rksal haklarılar, in ihl Ancak şu ana kadar yönetimde olan sosyalist hükümetler, dünyanın sosyalizmden anladığı ve beklediği, dünyanın beklenen gerçek sosyal yapılanmasına ciddi bir katkı getirmemiştir.

Komünist sistem kuramsal olarak ortaya konan beklentileri yerine getiremeden çöktü kapitalist sistemle dünyadaki toplumların tümünün aynı hak ve gelişmişlik düzeyine gelemeyeceği de başından beri biliniyordu. Geriye elimizde kalan sadece sosyal sistem oldu. Ancak belli ki bu güne kadar uygulanan sosyalist idareler dünyadaki toplumların derdine çare olabilmiş değil klasikleşmiş söylemler ile olacağı da yok. Bir şeyi önceden belirlememiz de gerekebilir: Laik olmayan, dinle yatıp dinle kalkan yönetimlerde ve ırkçılığın egemen olduğu toplumlarda sosyalizm hiçbir zaman yerleşemez. İstedikleri kadar yönetimlerinin başına sosyalist sözcüğünü eklesinler. Bilinçli halkı olmayan, insanları farklı görmeye alıştırılmış eğitimsiz toplumlarda ise zor ve geç de olsa sosyalizmin yerleşmesi ya çok becerikli yöneticilerle ya da en başında zorunbili.

O zaman sosyal yönetimden ne anlıyoruz, ne bekliyoruz, bugüne kadar bellediğimizden farklı neleri sisteme yerleştirmemiz gerekiyor? Bu yazı, böyle bir evrensel sistemi ayrıntısı ile ortaya koyacak bir yazı olamaz yazarın böyle bir beklentisi olmadığı gibi böyle bir eğitimi de bulunmamaktadır. Ancak bir yerden başlanması gerektiğini, bunun için fazla bir zaman kalmadığını, düşünmeye ve kurgulanmaya geç kalmamamız gerektiğini düşündüğü için kaleme sarılmıştır. Yazar, çok değerli birçok insanın zaman içinde de olsa katkılarıyla bu düşü, gelecekte çoğumuzun mutlu olabileceği daha iyi bir yönetim şekline kavuşturacağını düşünmüştür.

Adı ne olursa olsun, herhangi bir yönetimde, kazana katkıda bulunmayan birinin, özürlü ve engelliler hariç, kazandan pay, özellikle eşit pay almasının akıl ve çağ dışı olduğu söylene Ancak hem komünizmde hem de bugünkü entel sosyalizmde eşitlik esas olmaktadır. Sistemin en can alıcı ve zayıf halkası bu kabul ile başlamaktadır ve komünizmin keza sosyalizmin bu güne kadar başarılı olmamasının temelinde de bu akıl dışı kabul bulunmaktadır.

Anasından canlı doğan her insan bazı temel haklarla doğar. Bu haklar birçok anayasada yer alır. Devlet bu hakların sağlanması ve güvenceye alınması için vardır. Her insanın beslenme, barınma, eğitilme, sağlık hizmeti alma, fikrini söyleme ve haber ve bilgi alma hakkının olduğu bugün dünyadaki hemen hemen her yönetimin sözde de olsa dile hususlardiği Seçme ve seçilme hakkını başka bir başlık altında daha sonra inceeyeceğiz.

Her insanın beslenme hakkı olduğuna, barınma hakkı olduğuna, sağlık hizmet alma hakkı olduğuna, eğitilme hakkı olduğuna göre, bir ülkede bir grup insan her öğün pirzola ve havyar yikonyorda, yiukyorsa tanınmalı. Sosyalizmin idealist sözcüleri bunu savunuyorlar ancak uygulanabilir bir tarafı yok çünkü yoktan var vardan yok edilemiyor. Bu aşamada gerçekçi olmamız ve akıllıca davranmamız gerekiyor.O ki bir insan doğarken Bazi Haklari birlikte getiriyorsa, onun Karni da doymalı, Basini sokacak bir Yeri de olmalı, başarabildiği yere Kadar eğitilmeli, acılarını giderecek tedavi de görmeli ancak belirli bir yaş evresine geldiğinde (erginliğe kavuştuğunda) Ortak Kazana yapacağı katkı oranında bu Hizmetleri olabildiğince en iyi ya da kişinin yaşamını tehlikeye sokmadan en alt düzeyde karşılaması sağlanmalı.

Açıkça böyle bir sosyal sistemde, bir kişinin bilgisi, becerisi, alın teri oranında bu kazandan pay almaması için bir neden yoktur. Sistemin en kırılgan ve sistemi tahrip eden tarafı, bu hakkı edinmemiş olanların, haklarından fazlasını istemeleri entel geçinen bir kesimin de buna hak vermeleridir. En kötüsü de yönetime gelenlerin çeşitli yasal ya da yasal olmayan düzenlemelerle kazandan en büyük payı almalarıdır. Doğru bakarsanız bunun doğanın işletim sistemine ters olduğunu göreceksiniz.

Sosyalist sistemin yeni tanımıyla özelliği, herkesin katkısı oranında pay alabilmesi hiç katkısı olmayanların (çocuklar ve özürlüler hariç) yine de temel insan haklarndan. Bus sistem, kimsenin önünü kesmeden ileride çabası ile daha fazlasını elde edebileceği (gelecek için atılımlarını kesintiye uğratmadan) ve teşvik edebileceği şekilde düzenlenmelidir Böyle bir yönetim, çalışanın, bilgilinin ve beceriklinin yolunu açacak ve kapitalist sistemde olduğu gibi ödüllendirecek bir kesimi de çaresizlik ve fakirlikten koruyacaktır.

Burada sağlık, eğitim, beslenme, barınma Gibi dünyada suo insanın benzer şekilde Gerek duyduğu temel gereksinmeler karşılamak için minimo düzeyde Ortak bir kasa oluşturulurken diğer taraftan dünyanın suo yerinde sua insanın MSDS şekilde Gerek duymadığı (buna lüks diyelim) gereksinmeleri karşılama için kişilere özgü Baska bir ödeme kasası oluşturulmaktadır. Örneğin müzik eğitimi, diyelim ki nota öğrenme evrensel eğitime girerken (yani devlet tarafından giderleri karşılanırken), bilmem ne bölgesinin folklorunu öğrenme özel gereksinmeye girerı (girenderşıi tarlan) Devlet müzik eğitimi için ortak kasadan harcama yapar ancak bölgesel belirli bir müzik uygulaması ya da folklor için kişiden karşılığı ödenmesi talep edilir. Aynı şekilde her inançta ve dinde her toplumda geçerli olan ahlak eğitimi okullarda ortak kasadan verilebilir. Ancak din dersleri, dini eğitimler, onlara ilişkin tapınak yatırımları ve kişi ve toplumlara özgü her türlü harcama, o inançtan hizmet alanlar tarafından karşılanır.

Bu örnekler birçok konuya yaygınlaştırılarak zenginleştirilebilir ve daha anlaşılabilir hale getirilebilir. Ancak ana fikir, beslenme, barınma, eğitim ve sağlık hizmetlerinin minimo düzeyde herkese verilmesi sosyal yönetimin görevi olacaktır. Ayrıca herkesin kullanabileceği alt yapı, ulaşım, haberleşme, yargı, eğitim, güvenlik gibi yatırımlara da ortak katkı talep edecektir. Bunun dışındaki isteklerin giderlerinin isteyenlerce karşılanması, devletin de bu isteklerin güvenli olarak yapılabilmesi için gerekli yasal düzenlemeleri yapması ve izlemesi gerekir. Devlet herkesin ortak isteği ve gereksinmesi olmayan hiçbir konuda harcama yapmamalıdır. Hiçbir inanca, dine, ırka farklı davranmamalıdır. Başka bir insanın hakkına tecavüz etmeden fikrin söylenmesi serbest basın, yargı ve üniversiteler kesin olarak bağımsız olmalıdır.

Ancak beklenen sosyalist sistemde bu güne kadar uygulanamayan başka bir uygulamanın daha devreye girmesi sistemin doğru çalışması bakımından bir gerekliliktir. Bu öneriyi okuyanların tepki göstereceğini peşin olarak biliyorum. Ancak yine de gelecekte olacak bir uygulamayı ben şimdi niye yazmayayım diye düşünüyorum.

Seçme, il suo şeyden önce bir bilgi işidir (bu nedenle bir şey alacağımız zaman yanımızda bir bileni götürürüz). Seçeceğiniz şeyin niteliğini bilmiyorsanız, o konuda anlamıyorsanız, neyi doğru olarak seçeceksiniz? Bir yönetimi seçme, bilgi, dünya görüşü isteyen, sadece günü değil geleceği de etkileyen önemli bir işlemdir. Bir ülkenin yönetimini herkesin bir oy hakkıyla seçmesi, olsa olsa ilkel ve ilkin demokrasilerde bir çözüm olabilir. Ancak bilim toplumunda, bir ülkeyi belaya sokmadan, hatta kurtlar sofrasında yara almadan, hatasız bir şekilde yönetebilmesi ancak dünyadan haberi olan, iyi eğitilmiş, becerikliybiliek meuileliksüle. Bu kadroyu seçenlerin nitelikleri de buna uygun olmalı. Diyelim ki yaşamı boyunca bir bilgisayarı hiç kullanmamış bir insanı bilgisayar seçmeye götürürseniz, bu seçim nasıl olacaktır? Ya rengine ya şekline ya da kapladığı yere göre olur. O zaman meydanlarda atılan nutuk, yalan, vaat, abartma, başkasını aşağılama tazına bakarak oyunu kullanacaktır. Böyle bir demokrasiyle nereye gidilirse dünyanın birçok ülkesi de oraya gidiyor…

O ki canlı doğan bir insan bazı temel haklara sahiptir o zaman her insanın yöneticisini seçmesi için bir oy hakkı olmalıdır. Ancak adil bir sosyal sistemde belirli bir eğitim, deneyim, bilgi ve beceri birikiminden sonra kişiler bu oy haklarını artırarak, yönetimde daha büyük oy hakkına sahip olmalıdır. Buna gelin vatandaşlık katsayısı diyelim.

imdi bir soru sorayım? Bilgili, deneyimli, ahlaklı, becerikli, dünyadan haberi olan, yaratıcı insanların sizin ve benim geleceğim olan yönetimi seçmesini ya da bu insanların yönetimde bulunmasını neden dakuzist düsteun o? İlk olarak bu soruyu kendinize sorun ve yanıtınızı bir akıl süzgecinden geçirdikten sonra veriniz. Bu kararı verirken bir elinizi çocuğunuzun saçına koyup okşarken, onun nasıl bir dünyada yaşamasını arzu ettiğinizi düşünün sadece düşünün. Bilgisizlerin, çıkarcıların, akıllıları ve ahlaklıları doğru seçtiğine inandığınız bir dünya mı bırakmak istiyorsunuz?

Seçenlerde nitelik ararken, seçilenlerde nitelik aramama komik olacaktı. Her insan, eğitimi, bilgi birikimi, deneyimi ve becerisi oranında bir görevi başarıyla yürütebilir. Siyasi yaşamda başarı, bir sürü öneri ve seçenek içinde doğruyu bulmak olarak da söylenebilir. O zaman önceden, bilgisini, becerisini, deneyimini, yaratıcılığını belgelerle kanıtlamamış olanların seçime girme başvurusu, bu belgeleri getirilinceye ya da sağlayıncaya kadar askıya alınır.

Daha sonra devletin önemli yerlerine geleceklerde, bakan olacaklarda, müsteşarlarda, genel müdürlüklerde, daha önce ölçütleri saptanmış koşulların yerine getirilmesi talep edilmelidir. Bütün bunların ölçütleri çeşitli başarılara verilmiş not ya da puanlarla saptanabilir. Gelecek bilgili, deneyimli, yaratıcı, ahlaklı, dünya görüşü olan insanların yöneteceği bir dünya olacaktır. Hamasi nutuklarla, satılık oylarla, ahbap çavuş ilişkisi ile seçilen temsilcilerle bu geminin fazla gidemeyeceği bilinmektedir.

Bu yazıya çoğu kişinin tepki göstereceğini tahmin ediyorum. Kurulu ters düzene düşme, Kurulu çarkların dişlisine taş sokma, kendini yeteneksiz görenlerin hayalini yıkma, yan gelip sosyalist bir sistemde Ahkam keserek bir yerlere gelme, Demokratik ve insancıl geçinme maskesi altında soygun düzenini yürütme sonlanacağı için böyle bir sisteme çoğumuzun evet demeyeceğini biliyorum. Çünkü karşılaştığımız ve alıştırılmış olduğumuz Kurulu düzenlerin bir kısmı, sistemin kusurlarının izin Verdigi kapılarından sızanlarca çıkar amaçlı kurulduğu için, BASTA bu kesimin ve daha sonra bu düzene alıştırılmış sizlerin Önemli bir kısmının tepkisi olacaktır.

Sosyalizm daha çok işçiyi-emekçiyi korumak ve ön plana çıkarmak için sahneye çıktı. Devlet ağırlıklı bir yönetim öngörüldü. Üretim araçlarının devlet elinde olması savunuldu. Olanakların eşit paylaşımı öngörüldü. Gevşetilmiş haline Sosyal Demokrasi dendi. Açıkça çok tartışıldı ancak hiçbir zaman fikir birliğine varılamadı.

Bu kadar güçlenmiş bir kapitalizm karşısında hala kalıplaşmış söylemlerle 1800-1900 yıllarının sosyalizmini oluşturmak belli ki son derece güç görünmektedir. Bu güçlüklerin başında kapitalist sistemin halkı uyutabilmesi ve yönlendirebilmesi için dini örgütlenmeyi ön planda tutmasıdır böylece sıradan halkın akıl yürütmesi önlenmiş olur Sol ve sosyalizmin karşısındaki en büyük güçlük ise dogmadır her şeyi tartışmak, neden sonuç ilişkisini aramak zorundadır o zaman da ne kadar aydın olduklarını söyleseler de birdya bir yermalerinde gel Bu açıdan baktığımızda din gizli ya da açık kapitalist sistemin her yerinde (bu nedenle dinsel kökenli çatışmalar hiç durmaz) çağdaş sosyalist sistemin ise hiçbir yerindedir.

Bu nedenle bu yazı kaleme alınmıştır. Bu yazının geçmiş tartışmalara şu anda yapılacak tartışmalara katkısı olup olmayacağı kuşkuludur. Çünkü bugün sınırları belirlenmiş bir sosyalizm henüz tanımlanmadığı gibi, hayal kurma ile bir yerlere gidilemeyeceği de anlaşılmıştır. Oh zaman:

Sosyalizmi, Komünizmin bir türevi olarak değil, bundan böyle Kapitalizmin bir türevi olarak görmek ve anlamak gerekiyor. Kapitalizmi ne kadar sosyalleştirirsek başarı hanemiz o kadar kabarık olacaktır. Bu durumda, özellikle olanakların vatandaşlarca eşit paylaşımı ve üretim araçlarının devlet tarafından üretimi sloganı rafa kaldırılmalıdır. tanımında sosyalizm Yeni ve sosyal Devlet yapısında suo birey katkısı oranında Ortak kazandan paga alabilir bu katkıyı yapamayanlara yapılacak Destek Yeni sosyal anlayışın gereği olarak en alt düzeyde olabilir Devlet üretimden tümüyle çekilir ancak Üretim araçları üzerindeki denetimini toplum adına koşulsuz kullanır. Çevrenin ve kaynakların korunmasından taviz vermez.

Sosyal Devlet yapılanmasında en Önemli Amac, Insana göre makam değil, Makama göre insan seçilmesinin sağlanması ve yönetime Secme ve seçilme hakkının Bilgi, beceri, Ortak Kazana yapılan katkı (örneğin ödenen Vergi oranında), kazanılmış Bilgi (eğitim düzeyi) ve ahlaki kurallara bağlılığı oranında değişebilir (artabilir) olmasını sağlayabilmedir.

Aslında sürekli üretmek ve tüketmekle ayakta kalabilecek bir kapitalizmin (buna liberalizm hatta MSDS mantıkla yönetilen sosyalizm de Dahil) dünyanın sonunu getireceğini söylemek için Kahin olmaya Gerek Yok buna milli Devlet fikrini de eklediğimizde kaynaklardan paga almak için Savasin ve yıkımın kaçınılmaz olduğunu söyleyebiliriz. Bu kaynaklardan paga almak isteyen (istemeyen zaten silinecektir) herkes silahlanmak ve gücünü artırmak zorundadır. Böylece kapitalist sistemin üzerine bir de silahlanma ile artırılan kaynak israfı eklenecek ve sona ulaşma hızlanacaktır. Böyle bir yıkım, insanlık tarihinde karşılaşılmamış bir yıkım olacaktır. Böyle bir yıkımın yarın ya da onlarca yıl ya da birkaç yüzyıl içinde gelmesi sonuç itibariyle bir şeyi değiştiremeyecektir yok olmuş bir dünyanın gekiçnfçü ilzüle gil

SU ana kadar Ister din, Ister Irk, Ister BAŠKA bir özelliğimizle stro canlılar dünyasının bize kalıtsal olarak epatite kazanmak için programlanmış genetik mirasımızdan vazgeçip, hiçbir canlıya Nasip olmayan özgür ve bağımsız düşünebilen beynimizle, neden-sonuç ilişkisini incelemek için fazla bir zamanımızın kalmadığını söyleyebiliriz. İçinde insanlık sevgisi olan herkes bu yaklaşıma destek vermek zorundadır.

Bir yerden başlamamız gerekiyor. Bunun ilk koşulu, bu dünyanın, var olan tüm canlıların, ırk diye tanımladığımız farklılıkları taşıyan her insanın, geleneği, göreneği, dini, alışkanlıkları farklı oland her insann karuklard alkl olan.

Bunun ilk aşamada, kitaplarda yazılı komünizm ya da sosyalizmle olamayacağı anlaşıldı. Vahşi kapitalizmin egemen olduğu bir dünyada, ayrık otunun başka otların yeşermesine izin vermemesi gibi, hiç bir sosyal sistemin gelişme şansı olamaz[1]. Böyle bir ortamda olsa olsa kapitalist sistemin bazı öğelerini benimseyen bir sosyalizmle yola çıkmak şansımızı artırabilir. Çünkü evrensel düşünme, insani duygulara ulaşma, hakça paylaşımı içine sindirme, yaşamın her bölümünde ve işlevinde bilgiyi, özellikle temel bilimleri kullanan bir yönetimde kendini geli. Bunun aslında bilimsel tarifi sosyalizmdir. Gerçek sosyal bir düşünce tarzına ulaşma ile “çeşitliliği korunmuş” bir dünya devletinin temelini atabiliriz. Eğer bunu yapamaz isek evrimin defalarca kanıtlanmış kuralı işleyecek, güçlü ayakta kalacak zayıf elenecektir.

Ancak evrimin bir kuralı daha birçok konuda kendini gösterir. Bir sistem güçle bir şeyler kazanacağına programlanmışsa, kendinin ortadan kalkmasına kadar bu özelliğini geliştirmeye zorlar. Dinozorların Güçlü olmak için gövdelerini büyütmeleri, kama Dişli Kaplan ve aslanın dişlerini kendi vücudunu delecek Kadar büyütmeleri rakiplerine Karşı üstünlük sağlayan dev boynuzlu geyiklerin başlarını kaldıramayacak Kadar boynuzlarını büyütmeleri HEP MSDS canlı işletim sisteminden beslenmiştir. Hiç kuşkunuz olmasın, kaynakları sınırlı olan bu dünya, bu tüketim çılgınlığının sonucu olarak bir gün tükenecektir. Bir mucizeyle tüm bu olumsuzlukların “nasıl olsa” düzeleceği düşüncesinde olan çoğu dindar insanın sağ yönetimlerin destekçisi olması, mucizeye ve doğaüstü güçlere inanmayan insanların ise sol yönetimleri farkfelaköreranüten altıyn

Biz, bir avuç insan, insan soyunun, surekli kazanmak ve tüketmek, başkalarına güçle egemen olmak, bu dünyanın varlıklarının mirasçısı olduğuna inanmak huyundan vazgeçirmek yçinya ne

Bu yazıda bir gariplik olduğunu geleneksel ekonomiden ve siyasetten biraz bilgi sahibi bir kimse hemen anlayacaktır. Bu yazıda oluşturulmak istenen sosyalizm, çok daha yakın olduğu komünizmin içinde değil de kapitalizm içinde yapılandırılıyor. Geleneksel sosyalizm tanımı ile burada tanımlanmaya çalışılan sosyalizm arasındaki en önemli fark budur. Komünizmde herkes kazandan ortak pay alır, yönetime aynı oranda katılır bu yazıda tanımlanmaya çalışılan sosyalizmde ise birey katkısı kadar pay alır katkısı kadar yönetime katılır. Kapitalizm, adı üzerinde çok hızlı kapital birikimine neden olduğu için, bilimsel araştırmalar başta olmak üzere her türlü gelişmede belirli bir zaman diliminde komünizmden ve sosyalizmd başarıl. Kaynaklar sınırlı olmadığı sürece kapitalizm karşısında başka hiçbir sistemin başarılı olma şansı yoktur.

Ancak Karl Marx (Marks), 1848'de kapitalizmin kısa vadede yaratıcı olacağını ancak sonunun kötü olacağını söylemişti. Çünkü kapitalizm aslında tüketime dayalı bir sistemdir. Tüketecek bir şey bulunmadığında yani kaynaklar sınırlandığında sistem çökecektir. Şu anda dünya kaynaklarını ve sermayesini 85 ailenin elinde tuttuğu söylenmektedir. Eğer dünyadaki insanların tümü Ruandalı gibi yaşarsa, bu dünyanın kaynaklarının 16 milyar insana, bir Hindu gibi yaşarsa 10 milyar insana, bir İngiliz gibi yaşarsa 5 milyar insana yaarsa 5 milyar insana Auzdeeer insana. O zaman elimizde görünürde tek bir seçenek kalıyor. Kazandaki değerlerin ortak ancak eşit paylaşılmadığı kaynakların ve çevrenin korunmasının esas olduğu bir sistemi kurmaktır. Böyle bir sosyalizm, yaratma ve teşvik gücünü kapitalizmde bireyin katkı oranında pay alma ilkesinden sosyal dengelerin ve çevrenin korunmasını ise komünizmden almalıdır. Il suo ikisinden farkı, bireylerin yönetime katılma hakkının (herkesin bir birim hakkı olacaktır), yani seçme ve seçilme hakkının, bireyin bilgisi, becerisi ve özellikle ortakrdbilinda art.

Eger torunlarınızın torunlarının da bu dünyanın güzelliklerini görmesini istiyor, insan soyunun più un fan di eziyet çekmesini istemiyorsanız, çevrenin güzelliklerinin korunmasını istiyorsanız Hızlı yaşayıp Erken bitmek istemiyorsanız, sosyal Devlet kavramını, fakirlik ve eldekilerin Ortak paylaşma edebiyatı ile değil, kapitalist sistemin terbiye edilmesi şeklinde ele alarak, dünya devletinin temellerinin atılması için, dogmalarımızdan, faşist duygularımızdan arınarak düşünmemiz gerekiyor. Bunun için fazla zamanımız da kalmadı. Eğer gelecekte sonucu ne olursa olsun hatta sosyalizme ulaşılmış bile olsa, kanla yoğrulmuş bir süreçten geçmek huzur sağlamayacaktır. Sosyalizm ve komünizmin dinamik kapitalizm karşısında şansı yoktur.

Sosyalizmi, ancak ve ancak, kapitalist sistemin içinde yaşayanların doğru eğitimi ve onlara geleceği okuyabilecek donanımı kazandırma ile anlatabiliriz yerleştirebiliriz.

Bu yeni sosyal devlet tanımında halkın vergileri ile edinilmiş olanakları sosyal yardım adı altında hükümetlerin kararları ile verilen ve daha sonra oya çevrilen yardımlar asla olmayacaktır. Sosyal yardım devletin kuruluş şeması içinde yer alan ve hükümetlere göre değişen bir olgu kesinlikle olmayacaktır. Dünyanın birçok ülkesinde erdemli demokrasinin yerleşememesinin nedeni, sosyal yardım adı altında oy avcılığına çıkılması ve sonuçta oyunu örtülü olarak satan ahlaksürtiilye birrütütümetilümütümütümütümü

Bilim yaşanmadan bir şeyleri anlamanın ve çözüm yollarını bulmanın adıdır. Eğer çevre ve kaynaklarla uyumlu olmayan, insan nüfus dinamiğini ve sosyolojisini bu güne kadar ciddi olarak göz önüne almamış yönetimler bu dünyada egemenliğini sürdürmeye devam ederse, yarım yüzyıllık bir akademisyen olarak, insan soyunun 2035 yılından sonra insanlık tarihinde hiç görülmemiş bir kargaşalığa ve felakete yuvarlanacağını söylüyorum. Bu aşamaya ulaşmış bir dünyada çare olarak şu anda tanımlamaya çalıştığımız sosyalizm kurulsa da bunun artık hiçbir yararı olmayacaktır. Çünkü çığ çoktan yuvarlanmaya başlamış sadece Hindistan'dan 1,5 milyar insan bulundukları yeri terk etmek zorunda kalmış olacaktır. Şu ana kadar tanımlanmış sosyalizmde olanak varsa bunun paylaştırılması esastır olanaklar elde edildiği sürece bunun artırılmasının (hızlı refah toplumu olmasınıncası bir s Ancak burada tanımlanmaya çalışılan sosyalizmde elinizde ne kadar bol kaynak olursa olsun, bunu bitinceye kadar ya da sürdürülebilirliği olmayıncaya kadar kullanamazsınız (paylaştıramazsınız). Bu tip sosyalizmde geleceğin hakları ve çıkarları da yönetimin sorumluluğundadır. Kapitalizm kazanmaya, faşizm ırkçılığa, teokrasi (yönetimler Dini) ya da Su anda demokrasi ile yönetildiğini Ileri Süren Sistemler din sömürüsüne odaklandıkları ve çıkarcılıktan, ırkçılıktan ve din sömürüsünden arınamadıkları için bu ülkelerin Gerçek sosyalizmi yerleştirmeleri çok zordur. Bu nedenle tehlike büyüktür ve en kötüsü de gün geçtikçe bu tehlike katlanarak büyümektedir.

Yakmadan, yıkmadan, geçmişten ders alarak, günü gözleyerek doğru yolu bulabiliriz. Gelişmemize evrimsel olarak bir hayvan olarak başladık kazandığımız sosyal öğretilerin çoğu çektiğimiz ıstıraplardan ders alınarak kazanıldı sürdürülebilir ve paylaşılabilir sosyal yaşamanın hazını tatmalı ve tattırmalıyız hala bir hayvanın içgüdüleri ile devam etmemiz gerekmez ...

Dünyanın geleceğinden çoğumuzun kuşkusu bulunmaktadır. Bunun nedeni her gün yaşadığımız kaynak talanı ve paylaşım eşitsizliği bunun üstüne eklenen kaba güç kullanımıdır. Dünyanın böyle gitmeyeceği anlaşıldı.

Komünizmi ve klasik tanımlı sosyalizmi yerleştirmenin de mümkün olamadığı kanıtlandı. Yeni bir sosyalizm ve sosyal devlet tanımı geliştirme kaçınılmaz gibi görünüyor. Kapitalizmle çatışmaya giren bir sosyalizmin ve komünizmin şansı yok görünüyor. Hangi yönetim olursa olsun, içinde hizmet ve üretim için yarışmayı koruyan, nimetlerle külfetlerin adil bölüştürülmesini sağlayan ve yönetime yeterli ve laik kişilerin. Kapitalizmi terbiye ederek sosyalizme dönüşmenin bir yolu olmalı bu yazıda bir beyin fırtınası oluşturma amacıyla bu konu masaya yatırılmıştır.

Özel not: 2035 yılına kadar yaşayacaklarını umanlar bu yazıyı lütfen atmasınlar o yıllar geldiğinde bu yazıyı bir daha okuma gereğini duyabilirler.


Guarda il video: Kennedy Meets Gromyko To Discuss International Situation AKA Kennedy Meets Gromyko 1961 (Potrebbe 2022).