Podcast di storia

Alla ricerca di Beowulf: parte della famosa epopea eroica anglosassone è basata sulla verità?

Alla ricerca di Beowulf: parte della famosa epopea eroica anglosassone è basata sulla verità?


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Beowulf è forse l'esempio più famoso di letteratura anglosassone. Nel racconto, Beowulf aiuta il re dei danesi, Hroðgar, sconfiggendo un essere mostruoso chiamato Grendel. Fino all'arrivo di Beowulf, Grendel aveva seminato il caos nella sala dell'idromele e nel resto del regno. Solo un pezzo di fantasia? Forse no. La sala da pranzo del VI secolo al centro di questa epopea è stata trovata in Danimarca.

Beowulf, la leggenda

Nella storia di Beowulf, Hroðgar fece creare una "grande e splendida sala" per condividere i doni di Dio. La leggenda narra che gli artigiani arrivarono da terre lontane per costruire la sala e le loro abili mani completarono rapidamente la costruzione. Questa sala si chiamava Heorot ed era il luogo di grandi feste, il dono di anelli d'oro e il suono di canzoni e poesie attorno a un'arpa. Ma tutta la festa infastidì Grendel, che si intrufolò nella sala mentre Hroðgar ei suoi guerrieri stavano riposando... ne divorò molti.

Hroðgar riceve il vino dalla regina.

Veronica Parkes descrive come va il resto della storia di Beowulf che coinvolge Grendel:

“Di conseguenza, Heorot viene abbandonata da coloro che sono rimasti e viene fatta una richiesta di aiuto. Beowulf risponde a questa chiamata e affronta Grendel uno contro uno, senza armi. Gli uomini di Beowulf vengono in suo aiuto nel pieno della battaglia, ma le loro spade non possono perforare la pelle del mostro. Alla fine, Beowulf strappa il braccio di Grendel dal suo corpo e il mostro si ritira nelle paludi e muore."

Non è nemmeno la fine. Grendel aveva una madre e cercava vendetta per la morte di suo figlio. Beowulf la rintracciò, scoprì che aveva portato con sé il corpo di Grendel e che anche la sua pelle era immune alle sue armi. Ma riuscì a sconfiggerla con una spada trovata nella sua tana. Il guerriero decapitò la madre di Grendel e Grendel, quindi portò le teste a Hrothgar e ricevette molti doni a Heorot.

La vera ambientazione di Heorot

Heorot è stato ora nominato un luogo reale. È stato scoperto nell'antica capitale reale della Danimarca, Lejre, 23 miglia (37 km) a ovest della moderna Copenaghen da Tom Christensen e dal suo team. Gli archeologi hanno trovato, scavato e datato l'edificio alla fine del V o all'inizio del VI secolo. Riuscirono anche a nominare i cibi che probabilmente venivano consumati durante le grandi feste tenute nella prima sala reale di Lejre.

  • Un tesoro letterario: la più antica poesia inglese sopravvissuta - Beowulf e le sue epiche battaglie
  • La scoperta della sala dei banchetti vichinga ricorda la sala Beowulf di Heorot
  • Animali fantastici e dove trovarli: una storia di mostri, dai lupi mannari agli ippogrifi

Una rappresentazione di Heorot. ( Uno storico va al cinema )

Analizzando le ossa di centinaia di animali scoperti nel sito, i ricercatori hanno dimostrato che maialino da latte, manzo, montone, carne di capra, cervo, oca, anatra, pollo e pesce venivano tutti banchettati. Hanno anche trovato frammenti di vasi di vetro per bere, ceramiche dall'Inghilterra e dalla Renania e 40 pezzi di gioielli in bronzo, oro e argento.

Riflettendo sulla scoperta, il direttore del progetto Dr. Christensen, curatore del Roskilde Museum in Danimarca, ha dichiarato: "Per la prima volta, l'archeologia ci ha dato un assaggio della vita nel principale sito reale danese associato alla leggenda di Beowulf".

  • Labirinto misterioso e grotte rituali: gli archeologi scavano nel passato dell'età della pietra sull'isola svedese
  • La storia di Sif, potente moglie del dio norreno Thor
  • Canzone dei Nibelunghi: l'epico racconto germanico di amore, morte e vendetta

Beowulf combatte la madre di Grendel accanto al corpo di Grendel. (ndhill/ Arte deviante )

C'è più verità nella storia di Beowulf?

La scoperta solleva la domanda su quanto della storia di Beowulf sia leggenda e quale possa essere la verità. I documenti storici affermano anche che la grande sala fu abbandonata a causa degli attacchi di Grendel. Se Grendel (letteralmente "il distruttore") sia esistito come uno spirito malvagio che causava malattie e morte, o fosse un feroce nemico umano, è ancora sconosciuto.

Un'altra rappresentazione di come poteva essere Grendel.

Riley Winters ha esplorato questo argomento in un precedente articolo su Ancient Origins. È giunta alla conclusione che:

“Grendel è probabilmente una versione di un gigante scandinavo. Mentre l'autore anglosassone, chiunque fosse, avrebbe potuto creare la propria versione di un "mostro" mentre collocava il racconto di Beowulf in Scandinavia, le numerose interazioni con le forze vichinghe nell'odierna Inghilterra, Irlanda e Danimarca rendono possibile che l'autore abbia tentato di incorporare anche la mitologia scandinava nel testo. Inoltre, c'è un po' di sovrapposizione tra le divinità anglosassoni precristiane e quelle norrene".

Ad ogni modo, è eccitante pensare che almeno parte della storia di Beowulf sia basata sulla vita reale, come mostrato dall'identificazione della leggendaria sala della storia.


    In che modo "Beowulf" riflette la cultura anglosassone?

    Le rappresentazioni della cultura anglosassone in "Beowulf" includono dimostrazioni di forza, valore, onore e vanagloria delle prime tradizioni epiche. Sebbene molti studiosi credano che "Beowulf" sia stato trascritto da un monaco cristiano, gran parte della tradizione pagana che ha preceduto il cristianesimo è stata mantenuta.

    Secondo l'articolo Myriad, "Beowulf" stabilisce una tradizione di eroismo, soprattutto rispetto alla famiglia. "Beowulf" è un costrutto della tradizione della storia orale ed è stato eseguito nelle sale dell'idromele da poeti e menestrelli molto prima che fosse mai trascritto. Mentre l'eroe in "Beowulf" è stato celebrato per il suo valore, è stato anche elogiato per la sua umiltà. Non prese parte alla corruzione e rifiutò il regno quando gli fu offerto.

    Gli anglosassoni erano governati da capi che mantennero la loro statura attraverso atti eroici di guerra. Era tanto importante che il capo mostrasse generosità verso i suoi superiori condividendo il bottino di guerra quanto lo era per lui essere vittorioso. Gli anglosassoni erano tribali e le faide sanguinarie erano comuni. Gli uomini erano tenuti all'onore per vendicare la morte di un membro della famiglia o affrontare una grande vergogna. Le faide venivano spesso risolte pagando una morte con "wergild", un prezzo da uomo, o organizzando un accordo pacifico attraverso il matrimonio.


    Beowulf: storia, leggenda e mitologia

    Sebbene riconosciuto come un'opera fondamentale della letteratura inglese, lo stile complicato e allusivo del più lungo poema epico in inglese antico spesso intimidisce allo stesso modo insegnanti e studenti. Questa raccolta digitale aiuterà gli educatori a leggere e insegnare il lavoro in un modo nuovo, illuminando l'affascinante miscela di materiale storico, leggendario e mitologico che si uniscono nel poema. Si rivolge all'eredità letteraria della Scandinavia e dell'Europa continentale per aiutarci a comprendere il materiale che il poeta Beowulf presumeva che il pubblico conoscesse già, ed esamina gli eventi storici e le figure che appaiono nell'opera.

    Quelli che leggono Beowulf per la prima volta può essere confuso dove e quando si svolge l'azione centrale del poema in inglese antico. Nonostante siano stati composti nell'Inghilterra anglosassone qualche tempo dopo il 500 d.C. e prima del 1000 d.C., i racconti registrati in Beowulf si svolgono in Danimarca, Svezia e Frisia (un'area ora divisa tra Germania e Paesi Bassi) durante il VI secolo o prima. Per essere chiari, il poema non tratta né degli anglosassoni (posizione sbagliata) né dei vichinghi (periodo sbagliato).

    Anche la mescolanza di elementi pagani e cristiani nel poema può creare confusione. Quando gli anglosassoni arrivarono per la prima volta in Inghilterra dall'Europa continentale all'inizio del quinto secolo, erano politeisti che adoravano dei, dee e altre figure soprannaturali analoghe a quelle conosciute dalla mitologia norrena. I nostri nomi moderni dei giorni feriali mostrano ancora prove del paganesimo anglosassone mercoledì è di origine anglosassone Wōdnesdæg ("Giorno di Woden", chiamato per il dio parallelo al norvegese Odino), e giovedi deriva da nresdæg ("Il giorno di Thunor", per il dio islandese chiamato Thor).

    Dopo che la conversione degli anglosassoni al cristianesimo iniziò seriamente con la missione di papa Gregorio I in Inghilterra nel 596, l'ultima dinastia a mantenere le antiche usanze pagane si convertì nel 686. Beowulf fu scritto intorno all'anno 1000, gli inglesi erano cristiani da oltre trecento anni. Il poeta, scrivendo in epoca cristiana di avvenimenti antichi, racconta le azioni ei discorsi dei suoi sudditi pagani in un contesto di teologia e morale cristiana. I due sistemi sono spesso in conflitto e la tensione tra di loro fornisce parte dell'interesse nella lettura del poema oggi.

    Questa raccolta si avvicina Beowulf da quattro angoli. In primo luogo, viene discussa l'affascinante storia del testo stesso. In secondo luogo, gli elementi storici nel poema sono considerati insieme a una mappatura della sua azione. Terzo, elementi leggendari in Beowulf sono discussi in relazione alle loro apparizioni in altri testi. In quarto luogo, gli elementi mitologici del poema sono esaminati alla luce di alcuni paralleli letterari.

    Si prega di considerare le seguenti domande mentre si esaminano i documenti:

    • In che modo comprendere elementi storici, leggendari e mitologici in Beowulf approfondire la tua comprensione della creazione letteraria del poeta?
    • Come funziona Beowulf poeta utilizzare gli elementi specifici discussi per commentare o arricchire il significato della trama principale?

    Un manoscritto in fiamme

    Il testo del Beowulf poesia è conservata in un'unica fonte. Ora è noto come Codice Nowell in onore dell'antiquario del XVI secolo Laurence Nowell, che scrisse il suo nome e l'anno 1563 all'inizio del manoscritto formalmente intitolato Cotton Vitellius A.xv della British Library di Londra. Il poema inizia nel foglio 132r del manoscritto, che contiene anche tre testi in prosa (un'omelia su San Cristoforo, Le meraviglie dell'oriente, e Lettera di Alessandro ad Aristotele) e la poesia Giuditta.

    Prima dell'acquisizione da parte di Nowell, i primi anni della storia del manoscritto sono sconosciuti. Nel 1567, Nowell diede la sua collezione di manoscritti al collega antiquario William Lambarde. La collezione più ampia di Lambarde sembra essere stata acquisita da un altro antiquario, Sir Robert Bruce Cotton, la cui collezione divenne la base dell'archivio dei manoscritti del British Museum. La denominazione Cotton Vitellius A.xv deriva dal legame del codice con questo collezionista, le cui altre acquisizioni includevano i Vangeli di Lindisfarne, due manoscritti originali della Magna Carta, unico manoscritto di Sir Gawain e il Cavaliere Verde, e molte altre opere importanti.

    Nel 1731, la posizione della collezione della British Library dei manoscritti di Cotton fu considerata un pericolo di incendio e i testi furono temporaneamente conservati all'Ashburnham House di Londra. La notte del 23 ottobre si è verificato un incendio in questa nuova posizione. Circa il venticinque per cento delle opere della raccolta sono state danneggiate o distrutte dall'incendio e dall'acqua utilizzata per domarlo. Il codice contenente Beowulf è stato dato alle fiamme e la poesia potrebbe essere andata perduta per sempre se un eroico bibliotecario non avesse afferrato il testo fumante e lo avesse gettato fuori dalla finestra. I bordi superiore ed esterno delle pagine del libro sono stati distrutti dal fuoco, come si può vedere nelle fotografie e nelle riproduzioni del testo. Il danno ha provocato la perdita di lettere e parole lungo i bordi del codice superstite.

    Nel 1787, più di mezzo secolo dopo il disastroso incendio, lo storico islandese Grímur Jónsson Thorkelín commissionò una trascrizione di Beowulf per la sua ricerca sulla storia danese come parte del suo servizio come archivista nazionale di Danimarca. La persona che ha fatto la copia, forse James Matthews del British Museum, non aveva familiarità con la lingua anglosassone (inglese antico). Questo è stato in realtà un vantaggio, dal momento che ha copiato fedelmente il testo a memoria piuttosto che seguire la pratica accademica contemporanea di "correggere" il testo in base a ciò che pensava dovesse dire.

    Successivamente Thorkelín fece personalmente una copia del manoscritto. Il codice sembra essersi ulteriormente sbriciolato anche durante la realizzazione della prima copia, poiché la prima copia include testo dai bordi della pagina che mancano nella seconda. Gli studiosi hanno utilizzato queste due copie insieme al manoscritto superstite e alle copie ottocentesche per ricostruire le parti del testo perdute a causa dell'incendio e dei successivi danni.

    Il manoscritto può essere datato intorno all'anno 1000, ma generalmente si ritiene che il poema sia stato composto molto prima. Non può essere stato creato nella sua forma definitiva prima del VI secolo, quando si verificarono gli ultimi eventi storici che descrive. Studiosi di vari campi correlati continuano a avanzare argomentazioni per un particolare periodo di composizione o per un altro, con alcuni che favoriscono il primo periodo anglosassone e altri che affermano una data fino al X secolo. Le varie teorie hanno un grande apprendimento e prove dietro di loro, ma il passato può essere un paese da scoprire tanto quanto il futuro.

    1. Come sarebbe diversa la cultura moderna se Beowulf manoscritto era andato perso nell'incendio di Ashburnham House? Perché la poesia è così importante?
    2. J.R.R. Il saggio di Tolkien”Beowulf: The Monsters and the Critics” è ampiamente considerato dagli studiosi come un'opera che ha trasformato il modo in cui il poema è stato letto e studiato. L'autore di Il Signore degli Anelli conclude che la poesia è allo stesso tempo universale e culturalmente legata. Afferma che il poema "si muove con i pensieri di tutti gli uomini riguardo al destino della vita e degli sforzi umani" e "supera le date e i limiti dei periodi storici", ma insiste anche sul fatto che è "scritto in una lingua che dopo molti secoli ha una parentela essenziale con il nostro, è stato creato in questa terra [l'Inghilterra], e si muove nel nostro mondo settentrionale sotto il nostro cielo settentrionale, e per coloro che sono nativi di quella lingua e terra, deve sempre chiamare con un profondo appello. " Quanto regge oggi, nella società multiculturale del XXI secolo degli Stati Uniti, questa valutazione un po' contraddittoria? Può un'opera letteraria esprimere i pensieri di “tutti gli uomini”? La poesia ha un "profondo fascino" per i giovani lettori fuori dall'Inghilterra?

    Di Sale e Re

    Sebbene composto nell'Inghilterra anglosassone, l'azione di Beowulf si svolge in Danimarca, Svezia e Frisia. Nella poesia, lo stesso Beowulf è un eroe dei Geati (antico inglese Gēatas), un gruppo con un nome affine all'antico norreno Gautar. Abitano quella che oggi è la Svezia meridionale, ma sono un popolo distinto in conflitto con gli svedesi (OE Swēon) verso il nord.

    La sala di Hrothgar Heorot, dove Grendel compie i suoi sanguinosi attacchi, è ora considerata situata nella città di Lejre sull'isola danese della Zelanda. Descrizioni parallele in più testi scandinavi medievali si allineano con i recenti lavori archeologici che hanno portato alla luce resti di sale e tumuli funerari a Lejre risalenti alla metà del VI secolo, all'incirca all'epoca degli ultimi eventi storici descritti in Beowulf.

    Questi eventi sono incentrati sul raid fallito condotto da Hygelac, il re dei Geati dell'eroe. Secondo le righe 1202-1214 del poema, Hygelac viene ucciso in battaglia dopo che lui e le sue truppe attaccano la Frisia. Il racconto descrive la difesa di Hygelac dei tesori che aveva vinto e portato sul mare, la sua morte per mano dei Franchi, e i cadaveri suoi e degli altri Geati che venivano saccheggiati del loro bottino sul campo di battaglia dai loro nemici.

    Un passaggio sorprendentemente simile appare nella storia franca di Gregorio di Tours, storico e vescovo del VI secolo. Nel terzo libro della sua storia, descrive brevemente l'incursione fatale del re danese Chlochilaich sul territorio franco. Questa figura è stata a lungo associata al re dei Geati Hygelac di Beowulf, e i dettagli di entrambi gli account vengono effettivamente eseguiti in parallelo. Quando i predoni tentano di fuggire via mare con i loro beni razziati, il re viene sconfitto sulla riva dai Franchi e i tesori rubati vengono recuperati.

    L'incursione storica e la morte di Chlochilaich, nonostante la sua identificazione come danese da parte di Gregory, è stata collegata all'incursione di Hygelac in Beowulf dalla scoperta del parallelo da parte dello studioso danese N.F.S. Grundtvig nel 1815. Si pensa che gli eventi descritti da Gregorio siano accaduti tra gli anni 516 e 531, ed è questa datazione che stabilisce il primo punto di composizione del poema che logicamente non avrebbe potuto essere composto prima che l'evento storico che descrive prendesse luogo. Studi recenti, tuttavia, hanno messo in dubbio l'identificazione di Hygelac e Chlochilaich anche se ha messo in discussione l'idea che il poema registri dettagli di eventi storici discreti.

    D'altra parte, Beowulf fa riferimento ricorrentemente a persone storiche e semistoriche. L'aspetto di un grande cast di personaggi secondari è in gran parte dovuto a quella che è stata chiamata la struttura "intrecciata" del poema. In questa analisi, le molteplici digressioni e digressioni dalla trama principale si intrecciano attraverso il testo in modo analogo al modo in cui i disegni intrecciati si intrecciano dentro e fuori dall'arte visiva anglosassone in metallo, pietra e illuminazione dei manoscritti.

    Circa settecento dei versi del poema trattano episodi a parte la trama principale, il ventidue percento del lavoro si dirama dalla storia di Beowulf e dei mostri. Questa ramificazione in racconti che spiegano, illuminano, commentano o aggiungono in altro modo al fulcro centrale del poema mostra una tecnica che ricorda fortemente quella del Mahābhārata e Rāmāyaṇa, grandi epopee eroiche dell'India, che allo stesso modo prendono regolari deviazioni in storie secondarie e racconti correlati.

    Oltre alla storia della morte di Hygelac, Beowulf racconta della lotta a Finnsburg, un altro conflitto apparentemente storico tra danesi e frisoni, ma per il quale non è stato trovato un chiaro analogo non letterario. Altre figure sembrano essere basate o altrimenti collegate a personaggi storici: Eormenric a un re dei Goti orientali del IV secolo e Offa a un re degli Angli semistorico del IV secolo.

    La presenza di figure come queste e l'apparizione o la menzione di popoli del mondo reale tra cui danesi, franchi, frisoni e svedesi conferisce al poema un'aria di storicità, anche se le storie stesse non sono storicamente dimostrabili.

    1. Individua le località identificabili di Beowulf sulla mappa qui inclusa.Quanto è grande l'area coperta? Quanto tempo ci sarebbe voluto per viaggiare tra i luoghi dei principali eventi del poema?
    2. Perché un pubblico anglosassone si sarebbe interessato a eventi avvenuti molto prima nei luoghi lontani descritti negli episodi storici e semi-storici del poema?

    Come uccidere il tuo drago

    Anche gli eroi della leggenda sono intrecciati in Beowulfarazzo. L'episodio Finnsburg del poema presenta un personaggio di nome Hengest che molti studiosi hanno identificato con Hengist e Horsa, fratelli leggendari accreditati nelle fonti medievali come guida dell'invasione germanica del V secolo della Gran Bretagna e fondatrice del regno iuta di Kent nel sud-est dell'Inghilterra. L'intersezione più interessante del poema con le leggende esterne, tuttavia, è incentrata sulla lotta di Beowulf con il drago.

    La battaglia dell'eroe con la bestia inizia alla riga 2538. Questo passaggio e quelli immediatamente successivi sono stati estratti da generazioni di autori, artisti e progettisti di giochi. L'incontro e la battaglia con il drago Smaug in Lo Hobbit ha molti elementi presi direttamente dal poema: la coppa trafugata dal tesoro, il drago che cerca rabbiosamente il ladro fuori dalla sua tana, gli assalti infuocati in volo sulla campagna circostante di notte, e l'uccisione del drago da - nelle parole di Beowulf – colpendo “lo straniero violento piuttosto più in basso”. La somiglianza con la fonte medievale non è un caso J.R.R. Tolkien era un noto studioso della letteratura inglese antica.

    In una delle sue lezioni, Tolkien ha sottolineato il fatale errore tattico di Beowulf, definendo un assalto frontale a un drago "il modo sbagliato di farlo". L'eroe si dirige da solo nella tana di pietra del mostro accaparratore di tesori, dice al drago che vuole combatterlo e sguaina la spada contro la bestia. Questa non è una grande strategia per combattere i draghi. L'arma di Beowulf fallisce e il drago infuriato sputa fiamme contro di lui mentre i suoi servitori terrorizzati lo abbandonano per nascondersi nei boschi.

    Il parente di Beowulf, Wiglaf, si unisce coraggiosamente al combattimento al verso 2661. La descrizione del poema dei due eroi e del drago che a turno attaccano e causano danni sembra un precedente per il turno ordinato in combattimento sviluppato da Gary Gygax e Dave Arneson per il loro Dungeon e draghi gioco di ruolo nei primi anni '70, un sistema adottato in seguito dai videogiochi. Il drago brucia lo scudo di Beowulf finché non rimane altro che il boss di metallo, e l'anziano re attacca di nuovo la testa della creatura con la sua spada, che prontamente si frantuma. Il drago lo morde al collo e spetta a Wiglaf trovare "il modo giusto per farlo" e colpire il morbido ventre della bestia. Mentre le fiamme del drago si spengono, Beowulf dà al mostro un ultimo colpo con il suo coltello "attraverso il centro" prima di cadere a sua volta.

    L'altro famoso drago della leggenda nordeuropea appare nel XIII secolo in Islanda Saga dei Volsung. L'eroe Sigurd elimina il drago Fafnir, guardiano del tesoro, in modo intelligente, evitando l'errore fatale dell'assalto frontale di Beowulf. Non sviluppa personalmente la strategia, ma è consigliato da "un vecchio con una lunga barba", in realtà il dio Odino travestito da vagabondo che appare irregolarmente per offrire consigli e aiutare gli eroi del racconto - un chiaro modello per il Gandalf di Tolkien.

    Piuttosto che sfidare direttamente il drago, Sigurd segue il consiglio di Odino e del suo stesso padre adottivo, il subdolo nano Regin, e scava fossati nella brughiera che il drago attraversa per bere acqua. Seduto nel fossato centrale, Sigurd pugnala la sua spada nella zona morbida sotto la spalla del drago. Il sangue si riversa negli altri fossati invece di annegare il protetto di Odino. Tra i due famosi racconti medievali di eroi che uccidono draghi, abbiamo chiari esempi del modo giusto e sbagliato di combattere le bestie.

    Il racconto islandese appare in Beowulf, ma in miniatura e con notevoli differenze rispetto alla versione della saga. A partire dalla riga 867, il poema anglosassone racconta di un assassino di draghi correlato, ma senza la presenza di un dio o di un nano. L'azione viene spostata indietro di una generazione, in modo che Sigmund, il padre di Sigurd nella saga islandese, uccida la bestia. Un narratore di Heorot recita la storia alla festa che celebra la fuga di Grendel. Prefigurando la battaglia di Beowulf, l'episodio racconta di Sigmund che uccide un drago a guardia di un tesoro mentre lo combatte da solo sotto la pietra, senza l'aiuto di suo nipote e compagno Fitela.

    Nella saga islandese, Sinfjotli - l'equivalente di Fitela - è sia nipote che figlio di Sigmund. Come in Beowulf, sono compagni di avventure. Jesse L. Byock sostiene che "Sigmund sembra essere l'originale uccisore di draghi, e la connessione filiale di Sigurd con il vecchio eroe è probabilmente un'espansione della leggenda". Sigmund e Sinfjotli sono anche accoppiati in una poesia sulla morte del sovrano norreno Eirik Bloodaxe, in cui Odino dice loro di salutare il re al suo arrivo nel Valhalla, la casa del dio per gli eroi defunti.

    L'anglosassone Beowulf ha un'interessante relazione con la leggenda islandese. L'intertestualità diventa più complessa con l'aggiunta di Sigfrido (medio alto tedesco Sîvrit), eroe uccisore di draghi del Nibelungenlied, una poesia tedesca scritta intorno al 1200. Qui, Sigemunt è il padre di Siegfried ma, come Sigmund nella saga islandese, non ha alcun ruolo nell'uccisione del drago da parte di suo figlio. In contrasto con le fonti anglosassoni e islandesi, il tesoro conquistato dall'eroe dell'epopea tedesca non è collegato al drago, ma è invece preso in un'avventura separata che coinvolge principi, giganti e un nano con un mantello dell'invisibilità. Il personaggio di Sigurd/Siegfried potrebbe avere radici nello storico Sigibert (535-575), un re dei Franchi i cui complicati rapporti familiari sono paralleli a quelli delle figure letterarie. L'episodio del drago potrebbe essersi innestato nelle storie dell'eroe umano nei secoli successivi alla sua morte.

    La familiarità con i testi islandese e tedesco può arricchire la comprensione di Beowulf compensando in qualche modo la nostra mancanza di conoscenza della tradizione che sarebbe stata probabilmente conosciuta dal pubblico originale del poema. Conoscendo la leggenda di Sigurd, la breve allusione del poeta anglosassone al grande sterminatore di draghi del nord – anche se sfollato da una generazione – diventa qualcosa di più di un altro lato pieno di nomi strani. Il peso della prefigurazione diventa più pesante per i lettori moderni che comprendono le allusioni.

    1. Leggi passaggi su come affrontare i draghi nei libri di autori come Tolkien, Martin, Cowell o anche in Dungeon e draghi libri di regole. Come si confrontano le opere moderne con il materiale di partenza in Beowulf e Saga dei Volsung?
    2. Quali altri esempi in letteratura, film e giochi puoi trovare di battaglie con mostri che seguono i modelli di queste prime opere letterarie? Quali elementi rimangono costanti nei vari esempi e quali variano da uno all'altro?
    3. Confronta i passaggi su Sigmund, Sigurd e Siegfried in Beowulf, Saga dei Volsung, e il Nibelungenlied. Cosa suggeriscono le somiglianze e le differenze sulla continuità e la variazione nelle idee letterarie del drago?

    Thor e l'ingrato morto

    Come Beowulf, il dio norreno Thor combatte un nemico serpentino scegliendo "il modo sbagliato di farlo". Mentre combatte frontalmente il drago, Beowulf riceve la sua ferita mortale. Dopo la caduta del mostro, "la ferita che il drago della terra gli aveva inflitto in precedenza iniziò a bruciare e gonfiarsi subito, scoprì che il veleno all'interno sgorgava con un male mortale nel suo petto" (versi 2711-2715). Questa distruzione reciproca è parallela a un passaggio chiave in quelli che oggi chiamiamo i miti norreni, che un tempo erano racconti religiosi che erano l'eredità comune delle tribù scandinave ritratte nel Beowulf poesia e degli antenati pagani anglosassoni del poeta

    I poemi mitologici norreni del Edda poetica provengono per lo più dal Codex Regius, una raccolta manoscritta di poemi mitologici ed eroici scritti in Islanda negli anni '70 del XII secolo. La prima poesia della raccolta è Völuspá ("Profezia della Veggente"), probabilmente la più importante composizione sopravvissuta che registra concetti cosmologici norreni. Contiene un resoconto di Ragnarök ("Doom of the Powers"), l'ultima battaglia tra varie forze nell'universo mitologico.

    Nel verso 53, Thor affronta il suo grande nemico, il Serpente del Mondo. Il dio è indicato come il figlio di Odino e la dea della terra (antico norreno Hlóðyn e Fjörgyn). Come Beowulf, è un protettore della comunità - il "guardiano del santuario di Midgard" (antico norreno miðgarðr, affine a Beowulfè inglese antico mediocre, la fonte di Tolkien's Terra di Mezzo).

    Dopo aver ucciso l'enorme serpente - abbastanza grande da circondare il mondo degli umani - Thor "fa nove passi... fallendo". Nel suo Edda del 1220 circa, l'antiquario islandese Snorri Sturluson espande il verso: “Thor sarà vittorioso sul serpente di Midgard e si allontanerà da esso di nove passi. Allora cadrà a terra morto per il veleno che il serpente gli sputerà addosso».

    Come nel poema anglosassone, non è una ferita di battaglia che uccide l'eroe, è il veleno dei mostri che pone fine sia a Beowulf che a Thor dopo che i loro nemici sono caduti. Lo studioso danese Axel Olrik fa una distinzione tra due tipi di cacciatori di draghi: uno che combatte per vincere un tesoro (tipo Sigurd) e uno che combatte per proteggere un popolo (tipo Thor). Sia nel motivo che nel modo di morire, Beowulf è allineato con l'archetipo mitologico del dio nordico.

    Il drago non è l'unico mostro che Beowulf deve affrontare. Nella prima parte del poema, combatte Grendel e sua madre. Nella riga 726, il mostro più giovane fissa Heorot con occhi luccicanti, pieno di gioia malvagia alla prospettiva di uccidere e mangiare i guerrieri all'interno. Prima di ingaggiare Grendel, l'eroe dichiara pubblicamente che non userà la spada. Invece, è alle prese con il mostro e gli strappa il braccio dalla sua presa.

    Dopo che la madre di Grendel attacca gli uomini nella sala (1279), Beowulf segue le sue tracce in una piscina infestata da serpenti (1399), si tuffa (1492) e la combatte nella sua sala sommersa (1518). Quando la spada datagli da Unferth fallisce, combatte la madre con le mani. Di fronte alla sconfitta, viene salvato dalla scoperta di un'enorme spada antica fabbricata da giganti (1557). Dopo averle tagliato la testa, trova il cadavere di Grendel e lo decapita allo stesso modo (1584).

    Diversi elementi di questi incontri sono paralleli a quelli dei racconti islandesi di draugar (singolare draugr), cadaveri non morti che attaccano chiunque entri nei loro tumuli e talvolta si avventurano fuori per molestare i vivi. Nel Saga di Egil One-Hand e Asmund Berskerker-Slayer, Aran è sepolto in un tumulo che è – come la sala sottomarina di Beowulf – pieni di armi e altri beni di valore (vedi immagini in questa sezione). Come Grendel, Aran banchetta sanguinosamente come una bestia, divorando sanguinosamente falco, cane da caccia e cavallo prima di strappare le orecchie al suo amico Aran, che imprudentemente tiene compagnia al suo amico morto nel tumulo. Per far riposare definitivamente il cadavere ambulante, Asmund fa come Beowulf sia con Grendel che con sua madre, e gli taglia la testa.

    Ulteriori paralleli a Beowulf sono nella storia di Thráin, registrata intorno al 1400 in una serie di rimuro (Antico norreno “rime”), lunghi poemi narrativi islandesi. Dopo essere stato sepolto con tesori in un tumulo, il draugr Thráin combatte i guerrieri con le unghie, come fanno Grendel e sua madre. All'interno del tumulo, l'eroe Hrómund trova "la famosa spada Mistiltein [antico norreno mistelteinn, “vischio”] da dove era appeso a una colonna”. Come Beowulf fa con i suoi mostri, Hrómund combatte Thráin corpo a corpo prima di tagliargli la testa con la spada trovata nella tana.

    Come per i leggendari racconti di eroi che uccidono i draghi, la comprensione del poema anglosassone da parte del lettore moderno può essere notevolmente arricchita ponendo l'opera in dialogo con altri testi. Ci sono più parallelismi da tracciare tra Grendel, sua madre e draugar, ma questi esempi mostrano come gli strani mostri di Beowulf può essere compreso alla luce delle creature simili a zombi che abitano i tumuli funerari e si nutrono sanguinosamente di guerrieri viventi. Sia come mezzo per scavare più a fondo nelle antiche risonanze culturali del poema sia come correttivo alle rivisitazioni postmoderne che ritraggono Grendel come una figura simpatica, la conoscenza delle più ampie mitologie può rendere questo complesso poema più significativo per il pubblico di oggi.

    1. Come si può applicare la distinzione di Axel Olrik tra cacciatori di draghi di tipo Sigurd e di tipo Thor ai personaggi di altre opere? Come può essere applicato a personaggi storici?
    2. Il draugar delle saghe islandesi sono antenati letterari degli zombi e dei vampiri nella cultura popolare di oggi. Quali ulteriori paralleli puoi trovare tra queste spaventose creature e i mostri che attaccano la sala di Beowulf?
    • Il codice Nowell British Museum Cotton Vitellius A.XV, secondo ms., a cura di Kemp Malone., 1963
    • Beowulf i mostri e i critici, 1937
    • Mappa della Danimarca &c., 1821
    • La storia dei Franchi, 1974
    • Beowulf, 1932
    • Saga di Volsunga
    • Nibelungenlied
    • Edda Sumundar
    • Beowulf, 1932
    • "Coloro che aspettano la seconda morte: uno studio nelle saghe romantiche islandesi", 1926

    Fonti selezionate

    Dronke, Ursula, trad. L'Edda Poetica, Volume II: Poesie Mitologiche. Oxford: Clarendon Press, 1997.

    Byock, Jesse L., trad. Saga dei Volsung. Berkeley: University of California Press, 1990.

    Edwards, Cirillo. I Nibelunghi. Oxford: Oxford University Press, 2010.

    Fulk, R.D., trad. Il Beowulf Manoscritto. Cambridge, Massachusetts: Harvard University Press, 2010.

    Fulk, R.D., Robert E. Bjork e John D. Niles, eds. Beowulf di Klaeber e la lotta a Finnsburg. Toronto: University of Toronto Press, 2008.

    Gould, Chester Nathan. "Coloro che aspettano la seconda morte: uno studio nelle saghe romantiche islandesi". Studi scandinavi 9 (1926): 167, 201.

    Lavoisne, M. Un completo atlante genealogico, storico, cronologico e geografico. Filadelfia: M. Carey e figlio, 1820.

    Leonard, William Ellery, trad. e Rockwell Kent, ill. Beowulf. New York: Casa casuale, 1932.

    Malone, Kemp, ed. Il Codice Nowell: British Museum Cotton Vitellius A. XV, 2. ms. Copenaghen: Rosenkilde e Bagger, 1963.


    Saggi lunghi e brevi su Beowulf Epic Hero per studenti e bambini in inglese

    Stiamo fornendo agli studenti un saggio lungo di esempio di 500 parole e un saggio breve di 150 parole sull'argomento Beowulf Epic Hero come riferimento.

    Saggio lungo su Beowulf Epic Hero 500 parole in inglese

    Il saggio lungo sull'eroe epico di Beowulf viene solitamente assegnato alle classi 7, 8, 9 e 10.

    Ci sono alcune caratteristiche specifiche che dovresti incarnare prima di essere chiamato un eroe epico. E la poesia Beowulf parla di uno di questi eroi epici con lo stesso nome. Nella poesia, Beowulf suggerisce che potrebbe diventare una persona fantastica mettendo altre cose prima delle sue necessità. Altri considerano Beowulf un individuo solido, disponibile e coraggioso, motivo per cui può essere definito un vero eroe.

    Gli eroi epici sono visti come personaggi sovrumani a causa delle grandi e rare qualità che possiedono. Alcuni valori ammirevoli che la società crede che gli eroi epici dovrebbero possedere sono forza, coraggio, intelligenza e intraprendenza. In tutta la poesia, l'energia, i personaggi coraggiosi e il coraggio di Beowulf erano molto evidenti. Beowulf possiede le caratteristiche di un conquistatore epico che può essere guidato dal suo coraggio, abilità, dovere reale e reputazione duratura. Beowulf diventa familiare con l'idea di essere famoso perché è stato in grado di sconfiggere e uccidere coraggiosamente Grendel e sua madre e anche il Drago.

    Beowulf considerava la difesa del suo popolo e la responsabilità imperiale come modello. L'inizio di lui come eroe epico è quando ha mostrato le sue abilità epiche e il suo coraggio sconfiggendo Grendel. Beowulf è stato in grado di sconfiggere Grendel senza alcuna armatura e spada, il che è una prova per il suo popolo che è intelligente e coraggioso. Mentre combatteva l'epica battaglia con il Drago, Beowulf era più che disposto a rinunciare alla propria vita per massacrare il Drago e proteggere la sua gente. Beowulf era famoso tra la sua gente per il suo coraggio, ma stava cercando una ricerca e più fama. Il potere di Beowulf gli ha permesso di controllare il combattimento, ma lo ha anche reso arrogante.

    L'onore di Beowulf supera quello della persona media e le sue parole e azioni lo dimostrano. Beowulf è stato in grado di sconfiggere Grendel e sua madre, la moglie dei Troll, perché era sicuro di sé. Beowulf non provava paura nemmeno quando il suo nemico lo sopraffaceva, era sicuro di combattere il Drago da solo. Secondo gli anglosassoni, Beowulf può essere considerato un eroe epico e un umano modello poiché dimostra costantemente diverse caratteristiche come leadership, gloria, superiorità fisica, coraggio e onore. Beowulf sapeva di non essere quel giovane con una forza immensa quando stava combattendo il Drago, ma ciò non gli impedì di combattere anche quando Beowulf sapeva che non sarebbe stato in grado di sconfiggere il Drago.

    Alla fine del poema, le persone del regno di Beowulf sono sconvolte e hanno promesso che il suo regno lo ricorderà e lo rispetterà sempre come un eroe epico, questo dimostra quanto le persone lo rispettassero e lo amassero durante il suo tempo, il che è un tratto importante di un eroe epico. Beowulf dimostra la sua abilità e il suo coraggio alla sua gente, insieme alla sua forza e abilità di sopravvivenza, massacrando Grendel e il Drago.

    Anche quando Beowulf sapeva che alla fine della sua battaglia con il Drago, sarebbe probabilmente morto, il suo dovere reale come re del suo regno lo motiva a continuare a combattere il Drago.

    Saggio breve su Beowulf Epic Hero 150 parole in inglese

    Il saggio breve su Beowulf Epic Hero viene solitamente assegnato alle classi 1, 2, 3, 4, 5 e 6.

    Le caratteristiche eroiche durante i tempi anglosassoni erano possedute da Beowulf, il protagonista principale del poema omonimo, che lo rendeva un eroe epico. Beowulf valuta le altre cose prima dei propri bisogni, il che dimostra che è un grande uomo.

    Beowulf, come tutti gli altri eroi epici, possiede qualità eroiche come l'intelligenza, i superumani come forza, grande coraggio e intraprendenza. Gli eroi epici hanno una forte stima per i valori della loro società e di solito soffrono molto, ma alla fine ottengono una vittoria da qualsiasi battaglia proprio come ha fatto Beowulf. La forza, l'audacia e il coraggio di Beowulf sono le prove che hanno tratti coraggiosi.Un altro tratto eroico di Beowulf era la sua capacità di mettere il benessere del suo popolo prima del suo e rispettare i suoi doveri reali. Rischia la propria vita per la sua società quando decide di uccidere il Drago per la sua gente. Attraverso tutte le sue grandi avventure, ha dimostrato di essere davvero un eroe epico grazie al quale la sua gente lo ha salutato.

    10 righe su Beowulf Epic Hero in inglese

    1. Beowulf è una poesia che glorifica il concetto anglosassone di eroismo.
    2. Il protagonista eroico del poema di Beowulf è lo stesso Beowulf.
    3. Beowulf appare come un eroe forte, nobile, potente e audace.
    4. Beowulf è una leggenda della sua epoca ed è molto fedele al suo leader Hygelac.
    5. I tratti eroici di Beowulf, combinati con saggezza e potere, gli diedero un vantaggio mentre combatteva i suoi nemici.
    6. Beowulf ha usato le sue forze e poteri per mantenere la pace, vendicare i torti e ristabilire l'ordine.
    7. Beowulf è stato in grado di diventare un re in base ai tratti eroici che possedeva.
    8. Beowulf ha prontamente messo a rischio la sua vita per proteggere la sua gente anche quando sapeva che avrebbe potuto morire in battaglia.
    9. Tutte le persone intorno a lui hanno rispettato le sue qualità grazie alle quali hanno promesso anche dopo la sua morte di ricordarlo come un eroe epico.
    10. Le regole eroiche di Beowulf gli imponevano di rispondere a ogni prova di coraggio e di rimanere un eroe fino alla fine.

    FAQ’s su Beowulf Epic Hero Essay

    Domanda 1.
    Cosa può essere considerato il punto debole di Beowulf?

    Risposta:
    La debolezza posseduta da Beowulf è il suo orgoglio e il suo ego, che gli fanno accettare le sfide da solo abbastanza poco saggiamente.

    Domanda 2.
    Che tipo di eroe è Beowulf?

    Risposta:
    Beowulf è un eroe che può sconfiggere tutte le creature malvagie dei suoi tempi. Le lodi e gli incontri rivelano Beowulf come il guerriero più potente e forte di quel tempo.

    Domanda 3.
    Come è stato elogiato Beowulf?

    Risposta:
    Beowulf è elogiato come un eroe con un lungo mandato come re che segue il codice dei valori del guerriero. Agisce come la società gli impone uccidendo ciò che apparentemente sta distruggendo la società.


    Beowulf

    I nostri redattori esamineranno ciò che hai inviato e determineranno se rivedere l'articolo.

    Beowulf, poema eroico, la più alta conquista della letteratura inglese antica e la prima epica volgare europea. Si tratta di eventi dell'inizio del VI secolo e si ritiene sia stato composto tra il 700 e il 750. Sebbene originariamente senza titolo, in seguito prese il nome dall'eroe scandinavo Beowulf, le cui imprese e il cui personaggio forniscono il suo tema di collegamento. Non ci sono prove di un Beowulf storico, ma alcuni personaggi, siti ed eventi nel poema possono essere verificati storicamente. Il poema non è apparso in stampa fino al 1815. È conservato in un unico manoscritto che risale a circa il 1000 ed è noto come manoscritto di Beowulf (Cotton MS Vitellius A XV) .

    Cos'è Beowulf?

    Beowulf è un poema eroico, considerato il più alto risultato della letteratura inglese antica e la prima epica volgare europea. Si tratta di eventi dell'inizio del VI secolo d.C. e si ritiene che sia stato composto tra il 700 e il 750. Sebbene originariamente senza titolo, in seguito prese il nome dall'eroe scandinavo Beowulf, le cui imprese e il cui carattere forniscono il suo tema di collegamento.

    Dove? Beowulf avere luogo?

    Beowulf si svolge nella Scandinavia dell'inizio del VI secolo, principalmente in quella che oggi è conosciuta come Danimarca e Svezia.

    Chi era Beowulf scritto da?

    L'autore di Beowulf è sconosciuto. È possibile che il poema sia stato composto e trasmesso da diversi poeti prima di essere conservato in un unico manoscritto che risale a circa il 1000.

    Cosa presenta Beowulf a Hrothgar?

    Al suo ritorno a Heorot, Beowulf presenta al re Hrothgar Grendel la testa decapitata e l'elsa ingioiellata della spada che ha usato per uccidere la madre di Grendel.

    Beowulf era reale?

    Non ci sono prove di un Beowulf storico, ma altri personaggi, siti ed eventi nel poema possono essere verificati storicamente. Ad esempio, si ritiene generalmente che il re danese del poema Hrothgar e suo nipote Hrothulf siano stati basati su personaggi storici.

    Beowulf cade in due parti. Si apre in Danimarca, dove la splendida sala dell'idromele di re Hrothgar, Heorot, è stata devastata per 12 anni dalle visite notturne di un mostro malvagio, Grendel, che rapisce i guerrieri di Hrothgar e li divora. Inaspettatamente, il giovane Beowulf, un principe dei Geati della Svezia meridionale, arriva con una piccola banda di servitori e si offre di purificare Heorot dal suo mostro. Hrothgar è stupito dall'audacia dell'eroe poco conosciuto, ma lo accoglie e, dopo una serata di festa, molta cortesia e un po' di scortesia, il re si ritira, lasciando Beowulf al comando. Durante la notte Grendel esce dalla brughiera, apre le pesanti porte e divora uno dei Geati addormentati. Quindi lotta con Beowulf, dalla cui potente presa non può sfuggire. Si libera, strappandosi un braccio, e se ne va, ferito a morte.

    Il giorno successivo è di gioia a Heorot. Ma di notte, mentre i guerrieri dormono, la madre di Grendel viene a vendicare suo figlio, uccidendo uno degli uomini di Hrothgar. Al mattino Beowulf la cerca nella sua caverna in fondo a un mero e la uccide. Taglia la testa dal cadavere di Grendel e torna a Heorot. I danesi si rallegrano ancora una volta. Hrothgar fa un discorso d'addio sul carattere del vero eroe, mentre Beowulf, arricchito di onori e doni principeschi, torna a casa dal re Hygelac dei Geati.

    La seconda parte passa rapidamente sulla successiva morte di re Hygelac in una battaglia (di documentazione storica), la morte di suo figlio e la successione al regno di Beowulf e il suo governo pacifico di 50 anni. Ma ora un drago sputafuoco devasta la sua terra e il valoroso ma anziano Beowulf lo affronta. La lotta è lunga e terribile e un doloroso contrasto con le battaglie della sua giovinezza. Dolorosa è anche la diserzione dei suoi servitori, fatta eccezione per il suo giovane parente Wiglaf. Beowulf uccide il drago ma viene ferito a morte. Il poema si conclude con i suoi riti funebri e un lamento.

    Beowulf appartiene metricamente, stilisticamente e tematicamente a una tradizione eroica fondata sulla religione e la mitologia germanica. Fa anche parte della più ampia tradizione della poesia eroica. Molti incidenti, come lo strappo del braccio del mostro da parte di Beowulf e la sua discesa nel semplice, sono motivi familiari del folklore. I valori etici sono manifestamente il codice germanico di lealtà al capo e alla tribù e di vendetta ai nemici. Eppure il poema è così infuso di spirito cristiano che manca della cupa fatalità di molti dei laici eddaici o delle saghe della letteratura islandese. Lo stesso Beowulf sembra più altruista di altri eroi germanici o degli antichi eroi greci del Iliade. È significativo che le sue tre battaglie non siano contro gli uomini, che comporterebbe la ritorsione della faida di sangue, ma contro mostri malvagi, nemici dell'intera comunità e della stessa civiltà. Molti critici hanno visto la poesia come un'allegoria cristiana, con Beowulf il campione della bontà e della luce contro le forze del male e delle tenebre. La sua morte sacrificale non è vista come tragica, ma come la degna conclusione di una vita da eroe buono (alcuni direbbero "troppo buono").

    Questo non vuol dire che Beowulf è una poesia ottimista. Il critico inglese J.R.R. Tolkien suggerisce che il suo effetto complessivo è più simile a una lunga elegia lirica che a un'epica. Anche la sezione precedente e più felice in Danimarca è piena di allusioni inquietanti che sono state ben comprese dal pubblico contemporaneo. Così, dopo la morte di Grendel, re Hrothgar parla con sangue del futuro, che il pubblico sa finirà con la distruzione della sua stirpe e l'incendio di Heorot. Nella seconda parte il movimento è lento e funereo: scene della giovinezza di Beowulf sono riprodotte in chiave minore come contrappunto alla sua ultima battaglia, e l'atmosfera diventa sempre più cupa man mano che il wyrd (fato) che arriva a tutti gli uomini si avvicina a lui.

    Beowulf è stato spesso tradotto in moderne versioni inglesi da Seamus Heaney (1999) e Tolkien (completato nel 1926 e pubblicato nel 2014) è diventato un best seller. È stata anche la fonte di rivisitazioni nel testo: John Gardner's Grendel (1971), per esempio, che prende il punto di vista del mostro e come film.

    Gli editori dell'Encyclopaedia Britannica Questo articolo è stato recentemente rivisto e aggiornato da Adam Augustyn, caporedattore, Reference Content.


    Tema del regalo a Beowulf

    Questa dimostrazione di gratitudine da parte di Hrothgar mostra quanto sia grato e impressionato da Beowulf. Le ricchezze e i tesori dati dal re non sono concessi a tutti, quindi i doni che elargisce a Beowulf dovrebbero essere ricevuti con grande gentilezza e rispetto. Beowulf non tiene per sé tutti i doni di Hrothgar. Beowulf li prende e al ritorno a Geatland, ne dà alcuni al suo re, Hygelac. Dove è evidente quanto sia nobile guerriero Beowulf.&hellip


    Beowulf: l'eroe d'azione degli 8217 anglosassoni

    È l'epopea anglosassone per eccellenza: una possente storia di guerra, vendetta e combattimento con i mostri che, un millennio dopo, ha ispirato l'opera di JRR Tolkien. Il Signore degli Anelli. Ma quanto è lontano? Beowulf radicato nella storia? Eleanor Parker risponde alle domande chiave sulla poesia

    Questo concorso è ora chiuso

    Pubblicato: 7 ottobre 2019 alle 9:00

    Beowulf è un racconto epico che continua ad accendere l'immaginazione dei lettori un millennio dopo essere stato scritto. Perché la poesia è ancora così attuale oggi?

    Da quando è stato tradotto per la prima volta in inglese moderno nel XIX secolo, Beowulf è diventato di gran lunga il pezzo più noto della letteratura anglosassone. Ha ispirato film, romanzi e persino fumetti, sembra che non ci siano limiti ai modi in cui la storia può essere reimmaginata. Inoltre, è stata forse la singola più grande influenza formativa su JRR Tolkien, il che significa che ha giocato un ruolo enorme nello sviluppo del genere fantasy moderno, da Il Signore degli Anelli fino a Game of Thrones.

    Quando e dove è stato scritto Beowulf?

    La risposta breve è che non lo sappiamo, a parte che era nell'Inghilterra anglosassone. La datazione e le origini di Beowulf sono molto discussi ma ancora irrisolti, sebbene siano state avanzate molte teorie. Sappiamo che il poema è stato trascritto in un manoscritto intorno all'anno 1000 e probabilmente è stato composto per la prima volta molti anni prima, forse già nell'VIII secolo. Alcuni aspetti di esso potrebbero anche essere esistiti nella tradizione orale prima che il testo raggiungesse la sua forma superstite, ma possiamo solo speculare su questo.

    Cosa succede nella poesia?

    Beowulf è ambientato nella Danimarca e in Svezia altomedievali intorno al VI secolo d.C. La storia inizia con un re dei danesi, Hrothgar, la cui sala reale viene attaccata da un mostro, un'oscura creatura che vive nella palude di nome Grendel. Il mostro è infuriato dal suono dell'allegria nella sala e viene di notte per catturare e mangiare gli uomini di Hrothgar. Hrothgar, un vecchio e rispettato re, è disperato, finché un giovane guerriero arriva dall'altra parte del mare per offrire aiuto per sconfiggere l'intruso. Lui è Beowulf, un Geat (i Geati vivevano in quella che oggi è la Svezia meridionale), e vuole mettersi alla prova accettando questa sfida.

    In attesa di notte nella sala, Beowulf sorprende Grendel, lottando contro il demone e strappandogli il braccio a mani nude. La creatura ferita si ritira e tutti pensano che la minaccia sia finita, ma stanno festeggiando troppo presto. La madre di Grendel viene dopo, assetata di vendicare il danno fatto a suo figlio, e questa volta Beowulf deve scendere nella sua tana acquosa per combatterla. Dopo una feroce lotta riesce a trionfare, salvando Hrothgar e la sua gente.

    Trionfante, Beowulf torna a casa carico di ricompense da un grato Hrothgar. Alla fine diventa re lì, ma dopo molti anni deve affrontare un'altra minaccia, questa volta per la sua stessa gente, sotto forma di un drago. Sebbene ormai un uomo anziano, Beowulf decide di affrontare lui stesso il drago e riesce a ucciderlo ea conquistarne il tesoro. Ma così facendo viene anche ucciso. Il poema si conclude con il suo funerale e il dolore del suo popolo per la perdita del loro amato re.

    Beowulf è basato su eventi storici reali?

    La storia principale del poema - di Beowulf e dei mostri che combatte - è ovviamente fittizia, ma alcune delle persone menzionate erano figure reali. Si dice che Beowulf sia imparentato con un re dei Geati di nome Hygelac, che è noto da altre fonti per essere vissuto all'inizio del VI secolo. Lo stesso Beowulf non compare in nessun altro testo, ma molti degli altri personaggi compaiono in storie e saghe semi-leggendarie sulla Scandinavia medievale, mentre alcuni erano anche considerati gli antenati dei re anglosassoni e danesi.

    E, naturalmente, i popoli menzionati nel poema – i danesi, i geati e gli svedesi – sono molto reali. Sebbene la storia contenga elementi fantastici, si svolge nel mondo reale, in un periodo storico abbastanza ben definito, il che lo rende un avvincente mix di storia e leggenda.

    Perché la poesia potrebbe aver intrattenuto un pubblico anglosassone?

    La storia stessa ha un fascino potente, con la tensione dei combattimenti con i mostri, l'intensità della morte di Beowulf e le relazioni tra i personaggi. Anche il linguaggio del poema è meravigliosamente lirico, con descrizioni evocative della sala dell'idromele, dei viaggi in mare di Beowulf e del tesoro del drago.

    Ma Beowulf non è solo una storia emozionante e ben raccontata. Esplora temi che sono diffusi nella letteratura anglosassone, come l'esperienza umana del tempo e della perdita, sia all'interno della vita individuale che collettiva, attraverso i secoli. Celebra e critica il fascino e il pericolo di una società di guerrieri maschili, dove atti violenti possono guadagnare gloria ma anche causare terribili danni.

    Un aspetto chiave del fascino del poema per un pubblico anglosassone sarebbe stato il suo contesto storico e geografico. Molte élite anglosassoni credevano di discendere da coloni venuti in Inghilterra dalle stesse parti del nord Europa dove Beowulf avviene, più o meno nel periodo in cui la poesia è ambientata. Che fosse vero o meno, era un mito culturalmente importante, e probabilmente significava... Beowulf era inteso come in un certo senso una storia sugli antenati del poeta e del suo pubblico.

    Sebbene la storia sia fantastica, si svolge nel mondo reale: è un avvincente mix di fatti e leggende

    Cosa è successo a Beowulf dopo il periodo anglosassone?

    Semplicemente non lo sappiamo. Non abbiamo prove per dimostrarlo Beowulf era affatto conosciuto tra l'epoca anglosassone e il XVI secolo. Il manoscritto emerse in epoca elisabettiana, rimbalzò nelle collezioni di alcuni studiosi di antichità e fu danneggiato da un incendio alla biblioteca nel 1731.

    La prima traduzione completa in inglese moderno fu di John Mitchell Kemble nel 1837. Gli studiosi riconobbero immediatamente l'importanza del poema e furono ansiosi di definirlo un'epopea della letteratura inglese, ma molti non sapevano cosa farne: alcuni rimasero perplessi dal suo allusivo , stile digressivo, mentre altri hanno criticato la sua mescolanza di leggenda e storia. Sebbene studiato intensamente dagli studiosi vittoriani, non è stato ampiamente letto dai non specialisti fino al XX secolo.

    Un punto di svolta fondamentale fu il campionato di JRR Tolkien, la cui conferenza del 1936 Beowulf: I mostri e i critici sbandierato il suo valore letterario. Nel frattempo, il drago e il tesoro del poema, la sua evocazione di un passato perduto e il suo tono elegiaco hanno avuto una profonda influenza sull'immaginazione di Tolkien mentre scriveva Il Signore degli Anelli. Nella seconda metà del XX secolo, le traduzioni di noti scrittori come Seamus Heaney hanno portato il poema a un pubblico più ampio. Sebbene fosse lento a guadagnare popolarità, Beowulf è stato tradotto più di 300 volte. Il suo manoscritto è conservato nella British Library.

    Cosa può dirci Beowulf della cultura anglosassone?

    In un certo senso, la poesia descrive una società che era già morta quando è stata scritta, quindi dobbiamo stare attenti nell'usarla come prova per l'Inghilterra anglosassone. Il poeta stava deliberatamente scrivendo di un tempo e di un luogo distanti dalla sua società, quindi ciò che descrive è in gran parte basato sulla sua immaginazione della Scandinavia di tanto tempo fa, non dell'Inghilterra anglosassone contemporanea.

    Tuttavia, ci sono aspetti del mondo di Beowulf che sembrano strettamente legati alla vita anglosassone. Molte delle sue descrizioni di spade incise, sale reali riccamente decorate - sono state confermate da scoperte archeologiche moderne come Sutton Hoo e lo Staffordshire Hoard. Forse sarebbero già stati arcaici al momento della stesura del poema, ma suggerisce che il poeta fosse attento a ottenere i dettagli giusti. Nella poesia, questi oggetti giocano un ruolo creando un senso tangibile del passato, in cui armi e oggetti del tesoro portano con sé i propri nomi, leggende e storia.

    Beowulf è legato ad altre leggende altomedievali?

    La storia ha caratteristiche che si ritrovano anche nella letteratura scandinava medievale. "Beowulf" probabilmente significa "ape-lupo" - una parola poetica per "orso" - e storie di guerrieri orsi-umani che combattono mostri appaiono altrove nella letteratura norvegese e inglese medievale.

    Il poema allude spesso ad altre storie della leggenda germanica. Mentre possiamo identificare alcune di queste leggende da altre fonti, alcune sono ora misteriose per noi, anche se devono essere state familiari al pubblico del poeta. Beowulf inizia raccontando la storia di Scyld Scefing, un leggendario antenato dei re danesi e inglesi che, da bambino, fu trovato alla deriva da solo su una barca, prima di diventare un grande re. Il poema racconta come, dopo la sua morte, Scyld fu rispedito in mare su una nave carica di tesori, anche se "nessuno può dire chi abbia ricevuto quel carico". Siamo incoraggiati a confrontare Scyld con Beowulf - i due funerali chiudono la poesia, e lo stesso giudizio viene espresso su entrambi: è Dio che cinge ("quello era un buon re"). Forse ci viene chiesto di decidere da soli cosa significa essere un "buon re" in questo tipo di società.

    A volte sono i personaggi all'interno del poema che fanno allusioni ad altre leggende, suggerendo una cultura in cui la tradizione orale e i paralleli storici sono molto apprezzati. Ad esempio, Hrothgar avverte Beowulf di non essere come il malvagio re Heremod, la cui rabbia e arroganza hanno quasi distrutto il suo popolo. Questi sono personaggi che sono consapevoli del proprio posto nella storia e stanno cercando di imparare dalle sue storie.

    Quando i danesi celebrano la vittoria di Beowulf su Grendel, un poeta alla corte di Hrothgar loda il guerriero paragonandolo a Sigemund, un grande eroe della leggenda germanica. In questa poesia all'interno di una poesia, ci viene detto come Sigemund uccise notoriamente un drago, il che sembra suggerire al pubblico cosa attende Beowulf molti anni dopo.Si dice che il poeta sia "un uomo pieno di parole gloriose, con una memoria per le storie, che ricordava molte vecchie leggende e le raccontava con parole nuove" questa potrebbe essere facilmente una descrizione dell'autore di Beowulf lui stesso.

    Tutte queste allusioni producono l'impressione di un ricco e colorato arazzo di antiche leggende, in cui la storia di Beowulf è solo un filo conduttore.

    La poesia ha una filosofia o una mentalità particolare?

    Forse sorprendentemente per una storia su guerrieri e mostri, Beowulf è una poesia profondamente filosofica. Esplora l'etica della regalità e il comportamento dei guerrieri. I cattivi governanti opprimono il loro popolo, mettono al primo posto i propri interessi e sono tirannici, i buoni governanti sono generosi e prudenti e si prendono del tempo per riflettere sulle loro decisioni. Ci viene mostrato che i guerrieri dovrebbero essere coraggiosi ma non avventati, fedeli ai loro compagni e fedeli alle loro promesse.

    Il poema medita sui limiti del potere umano, specialmente sul fatto che tutto deve finire. Anche i grandi eroi muoiono

    Riflettendo su queste storie di guerrieri e re, Beowulf è interessato a diversi tipi di potere e ad esplorare come la forza fisica, la determinazione mentale e la sovranità politica dovrebbero essere utilizzate al meglio. Il poema medita anche sui limiti del potere umano, specialmente sul fatto che tutto deve finire. Anche i grandi eroi muoiono. Beowulf ha la forza di 30 uomini e diventa un potente re, ma è ancora solo umano. Non ha potere sul mondo naturale o sulle stagioni, o sulla morte. Poiché il potere terreno è limitato in questo modo, i governanti umani devono imparare a comprendere i propri limiti e ad agire con saggezza al loro interno.

    C'è un messaggio religioso avvolto nella storia?

    È importante capirlo Beowulf è una poesia cristiana sui personaggi pagani. È ambientato in un periodo prima che i popoli scandinavi si convertissero al cristianesimo, ma il poeta e il suo pubblico erano essi stessi cristiani. Nonostante questo, il poeta è simpatico verso i suoi personaggi pagani.

    Beowulf trova un delicato equilibrio. I personaggi che dovremmo ammirare, incluso l'eroe, esprimono credenze su Dio che non sarebbero estranee al pensiero cristiano: sono presentati come credenti non nel pantheon degli dei norreni (come ci si potrebbe aspettare) ma in un unico, tutto- potente creatore che governa gli eventi mondiali. "Dio, il custode della gloria, potrebbe mai compiere meraviglie dopo meraviglie", dice Hrothgar dopo la vittoria di Beowulf. Un pubblico cristiano anglosassone avrebbe riconosciuto e sentito simpatia per queste idee. Ma allo stesso tempo, il poema è chiaro che i personaggi sono ancora pagani e non possono sperare nella salvezza cristiana.

    La storia è resa più commovente dal fatto che, quando Beowulf muore, è davvero la fine che il suo corpo viene trasformato in fumo sulla sua pira funeraria. L'unico aldilà in cui può sperare è essere ricordato dalla sua gente.

    Eleanor Parker insegna Letteratura inglese antico e medio al Brasenose College, Università di Oxford.


    Alla ricerca di Beowulf: parte della famosa epopea eroica anglosassone è basata sulla verità? - Storia

    Leggendo “Beowulf, “Sir Gawain e il Cavaliere Verde” e “Le Morte”, scopriamo le diverse qualità che le diverse culture ritengono eroiche. Anglosassone e il Medioevo hanno molte storie che coinvolgono tratti eroici. Anche se le storie si basano sull'essere eroiche, le loro storie non sono le stesse. Anglosassone ruota attorno a poemi epici e il Medioevo si basa su un romanzo cavalleresco.

    Scriveremo un saggio personalizzato in particolare
    Per te a soli $ 13,90 a pagina!

    La cultura anglosassone e il medioevo valorizzano molti tratti diversi. Beowulf, la cultura anglosassone, include l'essere coraggiosi, forti e responsabili, l'onore e il coraggio in quanto qualità eroiche. Le qualità eroiche del Medioevo includono coraggio, orgoglio, onore, giustizia, magnificenza e cavalleria.

    Durante la cultura anglosassone, la lealtà è la qualità più importante. In primo luogo, Beowulf ritrae la lealtà aiutando Hrothgar perché sente un senso di lealtà verso il re a causa di suo padre. Il padre di Hrothgar e Beowulf ha avuto un legame di fedeltà per molti anni, quindi Beowulf mantiene l'eredità facendo ciò che avrebbe fatto suo padre. "Beowulf, sei venuto da noi in amicizia, e per l'accoglienza che tuo padre ha trovato alla tua corte." (Beowulf 190-192).

    In secondo luogo, mostra lealtà ai suoi uomini volendo proteggerli e combattere Grendel da solo. "Le tue azioni sono famose, quindi rimani risoluto, mio ​​signore, difendi la tua vita ora con tutte le tue forze, io starò al tuo fianco" (Hrothgar). Hrothgrar è stato con Beowulf per quasi tutto, ma Beowulf non ha preso quello che ha da dire.

    Il coraggio e il coraggio sono un altro tratto più importante che l'anglosassone ha ritratto. " Così. Gli Spear-Danes nei tempi passati e i re che li governavano avevano coraggio e grandezza. Abbiamo sentito parlare delle eroiche campagne di quei principi». (Beowulf 1-3). Questo mostra coraggio e grandezza in The Spear-Danes.

    Celebrano prima di tutto a causa del loro coraggio ed eroismo. Non solo gli uomini di Beowulf hanno mostrato coraggio, ma anche lui stesso. Il vanto di Beowulf è ciò che lo rende il leader che è. Vantarsi è noto per essere coraggiosi e sinceri, oltre ad essere coraggiosi. Che è ciò che Beowulf è illustrato nella storia.. “Nessun uomo nuota nel mare come posso, nessuna forza può competere con la mia. (Righe Beowulf 265-267).

    In tutta la storia Beowulf dimostra onore. Dopo aver gettato via la sua armatura e la spada prima di abbandonare la sua lotta contro Grendel. Beowulf dice a Grendel che "non ha idea delle arti della guerra/o dello scudo o del gioco con la spada" (Beowulf 681). Beowulf si sente come se Grendel ha idea di come combattere, crede che i veri guerrieri combattano senza armatura.

    Quindi, per la loro lotta, hanno combattuto senza armi. Mostra anche onore quando Unfert cerca di provocarlo. Competono sul fatto che potrebbe nuotare più lontano e Beowulf mostra il suo onore battendolo. L'onore è un tratto importante per Beowulf perché lavora sodo per tutto ciò che fa e non vuole essere abbattuto a causa di un ragazzo.

    Non solo Beowulf è in grado di mostrare questi valori, ma anche i suoi uomini lo sono. La loro morale aiuta Beowulf a sconfiggere ogni nemico contro cui è stato.
    Durante il Medioevo le storie "Sir Gawain e il Cavaliere Verde" e "Le Morte" ci introducono alle qualità dell'onestà, del valore, della generosità e del romanticismo cavalleresco. Sir Gawain and the Green Knight è stato scritto in inglese medievale e si basa su un poema cavalleresco. La cavalleria implica essere gentile, educato e altruista. Molte persone durante il Medioevo sembravano essere così cavalleresche, il che è ciò che le ha rese così eroiche. Sir Gawain nella storia ha apprezzato molte di queste caratteristiche.

    All'inizio della storia Sir Gwain mostra coraggio sfidando il Cavaliere Verde come se fosse Re Artù. Verso la fine fallisce perché inizia a temere cose come la paura di perdere e la paura della disgrazia. Credeva che fosse questo a spingerlo ad accettare la sfida e che lo avrebbe protetto. Credo che questo dimostri che non tutti sono perfetti, ma è questione di provare.


    Beowulf: il saggio sull'eroe coraggioso

    Beowulf: The Brave HeroLa letteratura inglese inizia con Beowulf, un'epopea popolare anglosassone scritta da un autore sconosciuto.

    L'epopea presenta la storia di Beowulf, un eroe anglosassone ideale che attraverso le sue imprese include i valori anglosassoni. Un valore che Beowulf insegna è l'amore per il coraggio, un valore che dimostra attraverso due eventi distinti. In un'epoca in cui il coraggio era molto apprezzato, Beowulf, un eroe dei Geati, era il simbolo della perfezione anglosassone. Era il guerriero perfetto, che combinava straordinaria forza, abilità, coraggio e lealtà. Grendel, un orco cannibale, invade ripetutamente Heorot per uccidere i danesi. Quando Beowulf viene a sapere che Grendel ha catturato Heorot, decide di liberare Hrothgar, re dei danesi, e il suo popolo.

    Scriveremo un saggio personalizzato su Beowulf: l'eroe coraggioso appositamente per te
    Per solo $16.38 $13.9/pagina

    Dopo aver sconfitto coraggiosamente Grendel, i danesi si rallegrano. Hrothgar ha dato a Beowulf una ricca serie di doni, tra cui una potente spada del tesoro, uno stendardo di guerra ricamato, otto cavalli con briglie d'oro e un'antica sella che è stata modellata e decorata con un tesoro. Il coraggio di Beowulf non è finito con quell'evento. Insegue la madre di Grendel dopo che lei ha rapito per vendetta uno dei nobili di Hrothgar da Heorot.

    Trova la madre di Grendel nella sua tana sottomarina e la sconfigge con una spada forgiata dai giganti del passato. Dimostrando il suo coraggio, cerca quindi il cadavere di Grendel, vede molti tesori, ma prende solo la testa di Grendel e l'elsa ingioiellata della spada gigante. È persistente nel suo coraggio e viene ricompensato di nuovo con dodici tesori da Hrothgar. Il coraggio è così apprezzato dagli anglosassoni che Beowulf è ora il più onorato degli uomini. Le spade da battaglia uccisero Hygelac, re dei Geati.

    Il nuovo re perfetto dovrebbe essere un guerriero forte, leale, abile e coraggioso. Beowulf viene incoronato nuovo re. Dopo cinquant'anni da re, è ancora un guerriero coraggioso. Invece di inviare un esercito, è andato coraggiosamente a combattere un drago che ha bruciato gli edifici nel suo regno. Riesce a uccidere il drago poco prima di morire lui stesso.

    Beowulf continua a vivere come l'eroe perfetto e coraggioso degli anglosassoni.Saggi di storia

    Beowulf Epico Beowulf saggi Il coraggio in Beowulf Il coraggio è come un amico molto fidato, non ti deluderà mai. Questa affermazione è vera nella grande epopea di "Beowulf". "Beowulf" è la storia di un grande eroe che viene in aiuto di un re travagliato. Beowulf sente che il re Hrothgar sta avendo dei problemi e viene immediatamente in aiuto senza fare domande. sconfigge il mostro, Grendel, a mani nude. Beowulf quindi sconfigge la madre di Grendel insieme a un drago fino a quando non viene ferito a morte. Il coraggio è una caratteristica molto ammirevole che poche persone possiedono. Prima di tutto.

    L'eroe anglosassone definito dalle battaglie di Beowulf All'interno del racconto di Beowulf si possono trovare quattro tratti caratteriali che definiscono l'eroe anglosassone. Il primo è la lealtà, come dimostra il rapporto tra Lord e Thane. Secondo la pagina 23 dell'introduzione di Beowulf, un rapporto basato meno sulla subordinazione della volontà di un uomo all'altro che sulla fiducia e il rispetto reciproci. La seconda e la terza caratteristica sono forza e coraggio. L'importanza di questi tratti specifici per il popolo anglosassone è chiaramente presentata durante la recita del racconto di Sigemunds all'interno di Heorot. Come recita la canzone, He.

    Beowulf- Un nobile re Beowulf Un nobile re Il poema epico Beowulf descrive il re più nobile dei tempi anglosassoni, Beowulf. Beowulf è un uomo che dimostra tutte le buone qualità di un re, questo può essere visto solo guardando ciò che ha realizzato. Beowulf è un uomo leale, potente e caritatevole. Beowulf era fedele alle sue promesse e al suo paese. Quando decide di uccidere Grendel per il re Hrothgar, non si tira indietro nemmeno dopo le storie che ha sentito. Dopo averlo ucciso, i danesi hanno ancora bisogno di lui, quindi uccide la madre di Grendel. Lui.

    Il poema epico Beowulf descrive il re più nobile dei tempi anglosassoni, Beowulf. Beowulf è un uomo che dimostra tutte le buone qualità di un re, questo può essere visto solo guardando ciò che ha realizzato. Beowulf è un uomo leale, potente e caritatevole. Beowulf era fedele alle sue promesse e al suo paese. Quando decide di uccidere Grendel per il re Hrothgar non si tira indietro nemmeno dopo le storie che ha sentito. Dopo averlo ucciso, i danesi hanno ancora bisogno di lui, quindi uccide la madre di Grendel. Era molto dedito a quello che faceva e.

    Beowulf è una famosa poesia su un eroe epico che uccide demoni e draghi per proteggere la vita del suo popolo. Il film con lo stesso nome è uscito nel 2007, il che fa diventare realtà la leggenda davanti al pubblico. Si basa sul poema originale ma presenta alcune importanti modifiche per rinnovare la leggenda e creare un nuovo punto di vista su questa famosa leggenda. Il film ha ancora la trama e i personaggi simili con la poesia. Gli eventi principali come: la lunga festa notturna a Heorot e la morte di Beowulf, Grendels.

    Ogni eroe epico possiede determinate caratteristiche eroiche. Il poema epico Beowulf descrive l'uomo più eroico dei tempi anglosassoni. Beowulf è l'eroe. Dimostra di essere un grande uomo anteponendo sempre le altre cose ai propri bisogni. È importante e necessario alla sua gente ed è conosciuto da molti come una persona forte, coraggiosa e disponibile. Mostra tutte le qualità e i tratti che possiede un vero eroe. Beowulf, come altri eroi epici, possiede le seguenti qualità eroiche: gli eroi epici sono tipi di esseri sovrumani. Mostrano grande coraggio, intelligenza, forza e intraprendenza.

    Grendel Un mostro degli abissi che consuma gli umani come dieta quotidiana e si sforza di trovare un significato nella vita O Beowulf Un guerriero cresciuto da un re la cui arroganza e coraggio gli sono valsi un trono I punti di vista in entrambe le storie sono molto diversi. Grendel sembrava molto più intellettuale dal suo punto di vista. L'autore non lo ha ritratto come un mostro a sangue freddo come ci si aspetterebbe. Il personaggio di Beowulf era sostenuto da coraggio e integrità. L'autore sembrava quasi descriverlo come un dio nelle sue azioni. Ma penso che Beowulf sia il.

    Il poema epico, Beowulf, raffigura l'uomo più eroico dei tempi anglosassoni. L'eroe, Beowulf, era un guerriero eccezionale con tutti gli straordinari valori richiesti da un eroe. È stato in grado di usare la sua forza fisica e il suo coraggio sovrumani per mettere la sua gente davanti a se stesso. Ha incontrato mostri terrificanti e la più feroce delle bestie, ma non ha mai temuto la minaccia della morte. Le sue capacità di leadership erano eccellenti e poteva vantarsi di tutti i suoi successi. Beowulf era l'ultimo eroe epico che ha rischiato la vita innumerevoli volte per la gloria immortale e per il bene degli altri.

    Beowulf ha davvero ottenuto le qualità di un eroe epico? Nel poema epico Beowulf, i tratti caratteriali di Beowulf dimostrano di essere la rappresentazione di un eroe epico. I tratti di vanagloria, coraggio e forza sorprendente di Beowulf sono la prova del suo eroismo. La vanagloria di Beowulf potrebbe non essere il tratto eroico più convincente, ma certamente era importante per la gente del suo tempo. Beowulf si vantava con Unferth di chiarire l'incomprensione di Unferth di un evento di nuoto tra Beowulf e Breca, in cui nuotavano fino a mare e vi rimase per cinque notti. Beowulf informò Breca di come furono separati dopo.


    Cultura anglosassone che riflette Beowulf.

    Beowulf è il personaggio amatissimo della più nota letteratura anglosassone. La storia �owulf” è la sua storia di imprese eroiche e battaglie epiche. In tutta la storia vengono mostrati gli elementi essenziali della cultura anglosassone, il coraggio, l'amicizia, la generosità e la lealtà, ognuno dei quali è importante per lo stile di vita anglosassone. Poiché vivevano in comunità ristrette che spesso dovevano respingere gli invasori, l'amicizia e la lealtà erano cruciali per la sopravvivenza. Non solo quelli, ma il coraggio di combattere tali attaccanti e la generosità per aiutare il tuo compagno guerriero. Questi elementi hanno influenzato la vita anglosassone e hanno creato le loro storie leggendarie oggi.
    Gli anglosassoni una cultura meglio descritta nella loro letteratura come coraggiosa, leale, generosa e amichevole.
    Il sistema di governo anglosassone era costruito sui fondamenti della lealtà. Ha plasmato la stessa cultura tribale in cui vivevano. Senza Loyalty l'intero sistema sarebbe andato in crash.
    Lealtà come definita dal dizionario

    “lo stato o la qualità dell'essere leale fedeltà agli impegni o agli obblighi.
    2. fedele adesione a un sovrano, governo, leader, causa, ecc.
    3. un esempio o esempio di fedeltà, adesione o simili: un uomo con feroci lealtà.”
    (dizionario.com)
    Gli anglosassoni apprezzavano la lealtà tanto quanto le loro vite. Secondo Micheal Delahoyde,
    “Il senso di identità deriva dalla comunità dei guerrieri.” (Delahoyde)
    La lealtà teneva insieme una comunità e la legava anche al di là dei mari.
    Il tradimento era raro e spesso faceva una brutta fine. Nella storia Beowulf, la lealtà dei Geati ai danesi è dimostrata dalla risposta di Beowulf alle richieste di aiuto di Hrothgar: Beowulf ha sentito come Grendel riempisse le notti di orrore e comandò rapidamente una barca allestita, proclamando che sarebbe andato da quel famoso re sarebbe navigare attraverso il mare fino a Hrothgar”
    (Beowulf 112-115) Fu la lealtà di Beowulf ai danesi che lo portò a Hrothgar per sconfiggere Grendel.
    Grendel, una creatura di indole orribile, aveva saccheggiato e ucciso la gente di Hrothgar, e di conseguenza l'unità stessa dei danesi era stata minacciata. L'unità è parte della lealtà e fondamento della cultura anglosassone. Beowulf, fedele a un'alleanza che suo zio aveva stretto con Hrothgar, salpò per i mari per scrivere la sua storia: “ “ Quando abbiamo attraversato il mare, io e i miei compagni, sapevo già che tutto il mio scopo era questo: vincere la buona volontà del tuo popolo di morire in battaglia, stretta nella stretta feroce di Grendel. Fammi vivere nella grandezza e nel coraggio, o qui in questa sala accogli la mia morte!””(Beowulf 364-369)
    Il suo atto di lealtà è stato uno degli elementi culturali principali sia delle loro vite che dei loro racconti. La lealtà era ciò che teneva unita una comunità.
    Nella cultura anglosassone la lealtà era il fattore unificante per le comunità tribali,
    “ Dopo che Rothgar divenne re, vinse molte battaglie: i suoi amici e la sua famiglia gli obbedirono volentieri
    i suoi amici d'infanzia sono diventati famosi soldati.” (David Breedan) Tuttavia, la lealtà è visibile da entrambe le parti. Grendel, il cattivo di questa storia e sua madre erano fedeli l'uno all'altro come lo è la famiglia. Dopo che suo figlio è stato ucciso, la madre di Grendel ha portato la sua ira sul popolo di Hrothgar, la mostruosa madre di Rendel, in lutto per suo figlio, attacca poi Herot, e con i suoi artigli gocciolanti rapisce un uomo, Hrothgar. L'amico più intimo del x2019.” (Burton Raffel) Beowulf è stato chiamato ancora una volta alla sua lealtà, per andare a uccidere la madre del mostro. Cosa che ha fatto. Per la sua lealtà Hrothgar fu generoso nella sua gratitudine. La leggenda di Beowulf è diventata un re. Quale migliore ricompensa c'è per un guerriero anglosassone, se non gloria e onore.
    La generosità è un altro elemento della cultura anglosassone, come si riflette in Beowulf quando Hrothgar promise grandi ricchezze a Beowulf per aver salvato i danesi. Vivendo in tempi così duri di guerra, un po' di generosità ha fatto molto. Gli anglosassoni credevano che un re dovesse essere generoso e non egoista, “Il re deve essere anche un generoso "donatore" cioè, deve distribuire il bottino di guerra ai suoi thane piuttosto che accumulare i tesori vinti in guerra tribale”
    (Delahoyde)
    I Thanes erano anche guerrieri. Gli anglosassoni erano conosciuti dai loro amici per la loro generosità.
    Questo tratto non era solo il segno di un buon leader, ma anche di un buon guerriero. La generosità ha anche mostrato onore tra i guerrieri come il modo in cui Hrothgar ha onorato Beowulf solo per essere venuto a trovarlo, “Ma a tavola, Beowulf, un banchetto in tuo onore: brindiamo alle tue vittorie e parliamo del futuro.” (Beowulf, 223-224) celebrare gli ospiti era un'altra parte della cultura di generosità anglosassone che includeva anche l'ospitalità. Uno degli elementi chiave del loro successo come società.
    Il coraggio è l'elemento successivo del racconto di Beowulf, riecheggia la cultura e lo stile di vita anglosassoni.
    Beowulf si vantava delle sue imprese, ma il destino mi ha permesso di trovare il suo cuore con la mia spada, liberarmi ho combattuto l'ultima battaglia di quella bestia lasciandola fluttuare senza vita nel mare.Beowulf, 288-291)
    Vantarsi di grandi battaglie e incredibili prodezze di forza per sconfiggere un nemico era comune. Ha mostrato il coraggio e il coraggio di un guerriero. C'era sempre una linea sottile sul fatto che un guerriero lo stesse inventando o meno o se avesse effettivamente fatto ciò di cui parlava. Spesso bardi e poeti precedevano un guerriero e raccontavano le loro storie. Questo è il modo in cui è stata dimostrata la maggior parte del credito delle presunte azioni, dal bardo e dal resoconto del testimone. È così che i guerrieri sono diventati re o capi della loro comunità tribale attraverso l'essere il miglior guerriero della sua tribù. ”
    (Delahoyde) Nella storia dopo la morte del fratello maggiore e più forte di Hrothgar, egli divenne re e si mise alla prova. Stessa cosa con Beowulf dopo aver sconfitto Grendel e sua madre, Beowulf è stato nominato re dei Geati. È sicuro dire che il coraggio di Beowulf è stato dimostrato al meglio dalle sue azioni.
    “ . Saltò nel lago, non aspetterebbe la risposta di nessuno (Beowulf, 570-571)
    andò contro i mostri a mani nude. È stato coraggioso fino alla fine. Ciò riflette gli ideali dello stile di vita anglosassone.
    L'amicizia, un elemento presente in tutto questo racconto e nella cultura anglosassone.
    Gli amici sono ciò che ha valso la pena andare in battaglia. Chi altro si siederebbe nella sala dell'idromele a bere ea raccontare storie di guerra se non i tuoi amici. Beowulf apprezzava i suoi amici. Soprattutto alla fine della sua vita.
    I tuoi amici erano molto spesso i tuoi guerrieri più forti e leali se eri re.
    𠇊llora quel re coraggioso diede a Wiglaf la collana d'oro che portava al collo, gli diede il suo elmo ricoperto d'oro, i suoi anelli e la sua cotta di maglia, e gli ordinò di usarli bene” (Beowulf 817-820)
    Un guerriero si vergognerebbe se tornasse senza i suoi compagni. Era meglio morire in battaglia con loro o sopravvivere con loro. Un guerriero si vergognerebbe di essere stato l'unico sopravvissuto a una battaglia. I tuoi amici sono stati davvero quelli che, dopo la tua morte, hanno raccontato le tue storie. “. E poi dodici dei Geati più coraggiosi girarono intorno alla torre con i loro cavalli,
    raccontando il loro dolore, raccontando storie del loro re morto e della sua grandezza, della sua gloria.”
    (Beowulf, 829-832)
    Lo hanno fatto in modo che la loro leggenda possa vivere per sempre sulla riva della vita baciata dal mare dell'eternità.
    La cultura anglosassone è penetrata nella loro letteratura. Come quando il sangue macchia la camicia perfettamente bianca di un nemico una volta che la lama gli è stata strappata dal petto. La loro cultura è ciò che ha reso le storie come sono. L'amicizia, la generosità, il coraggio e la lealtà sono ciò che erano gli anglosassoni e quale modo migliore per dimostrarlo nelle storie che raccontavano.

    Breeden, David. "Beowulf Legend" Austin Web Design Company - Hosting di siti Web di Austin - Lone


    Guarda il video: Sequenza di apertura VHS Alla ricerca di Nemo 2004 (Potrebbe 2022).