Podcast di storia

Governo del Kazkistan - Storia

Governo del Kazkistan - Storia

KAZAKISTAN

Il Kazakistan è una repubblica costituzionale con una forte presidenza. Il presidente Nursultan Nazarbayev, in carica da quando il Kazakistan è diventato indipendente, ha vinto un nuovo mandato di sette anni in un'elezione del gennaio 1999 che l'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) ha dichiarato essere molto al di sotto degli standard internazionali. Le elezioni si sono svolte con quasi due anni di anticipo, solo tre mesi dopo che il Parlamento ha adottato una serie di emendamenti costituzionali nell'ottobre 1998 che hanno consentito l'elezione anticipata e l'estensione del mandato presidenziale e parlamentare. Il governo ha squalificato due aspiranti oppositori dalla corsa con la motivazione che avevano partecipato a un incontro politico non autorizzato.
GOVERNO ATTUALE
PresidenteNazarbayev, Nursultan
Chmn., Senato (Camera alta)Abdukarimov, Oralbai
Chmn., Majlis (casa bassa)baia di Tuyak, Zharmakan
primo ministroTasmagambetov, Imangali
Primo Dip. Primo Min.Pavlov, Aleksandr
Dip. Primo Min.Mukhamedzhanov, Baurzhan
Dip. Primo Min.Masimov, Karim
Dip. Primo Min.Yesimov, Akhmetzhan
min. di agricolturaYesimov, Akhmetzhan
min. di Cultura e InformazioneQul-Muhammed, Mukhtar
min. di difesaAltynbayev, Mukhtar, Gen. dell'esercito
min. di Economia e pianificazione del budgetKelimbetov, Kairat
min. di Educazione e ScienzaBerkimbayeva, Shamsha
min. di energiaShkolnik, Vladimir
min. di Protezione AmbientaleSamakova, Aytkul
min. di finanzaKakimzanov, Zeynulla
min. degli Affari EsteriTokaev, Kasymzhomart
min. di Industria e CommercioEsenbayev, Mazhit
min. degli affari interniSuleymenov, Kairbek
min. di giustiziaKim, Georgiy
min. del lavoro e della protezione socialeKaragusova, Gulzhana
min. dei trasporti e delle comunicazioniNagmanov, Kazhmurat
Chmn., Banca nazionaleMarchenko, Grigoriy
Chmn., Comitato per la sicurezza nazionale (KNB)Dutbayev, Nartay
Sez., Consiglio di sicurezza nazionaleOksikbayev, Omarkhan
Ambasciatore negli Stati UnitiSaudabayev, Kanat
Rappresentante permanente presso le Nazioni Unite, New YorkKazykhanov, Yerzhan


Governo e società

La prima costituzione post-indipendenza del Kazakistan è stata adottata nel 1993, sostituendo la costituzione dell'era sovietica in vigore dal 1978, una nuova costituzione è stata approvata nel 1995. La costituzione del 1995 prevedeva rami del governo legislativo, esecutivo e giudiziario dominati da un forte esecutivo. Gli emendamenti a questa costituzione nel 2017 hanno ridotto l'autorità esecutiva e concesso al legislatore ulteriori controlli sul potere esecutivo.

Il Kazakistan è una repubblica unitaria con una legislatura bicamerale composta da un Senato e un'Assemblea (Mazhilis). Lavorando congiuntamente, le due camere hanno l'autorità di modificare la costituzione, approvare il bilancio, ratificare i trattati e dichiarare guerra, ciascuna camera ha anche poteri esclusivi. I legislatori restano in carica quattro anni. Due membri del Senato sono eletti da ogni oblast e grande città da tutti i membri legislativi di quell'unità amministrativa, con l'eccezione di molti nominati dal presidente. Novantotto membri dell'Assemblea sono eletti da collegi elettorali basati sulla popolazione a suffragio universale adulto nove membri sono eletti dall'Assemblea del popolo del Kazakistan, un organismo nominato dal presidente destinato a rappresentare gli interessi dei diversi gruppi etnici in Kazakistan.

Il presidente è il capo dello Stato ed è eletto direttamente per un massimo di due mandati quinquennali consecutivi. Il presidente nomina il primo ministro e gli altri ministri del gabinetto, nonché il presidente del Comitato per la sicurezza nazionale, la maggior parte dei quali viene poi confermata dal legislatore, il ministro degli esteri, il ministro della difesa e il ministro degli interni sono nominati senza necessità di consenso legislativo. Il presidente è comandante in capo delle forze armate ed è responsabile delle relazioni estere del paese.

Il più alto organo giudiziario è la Corte Suprema, e ci sono anche un certo numero di tribunali inferiori, un Consiglio costituzionale, i cui membri sono nominati dal presidente e dal legislatore, esamina le questioni costituzionali. I giudici servono a vita e sono nominati dal presidente, con quelli della Corte Suprema anche soggetti a conferma da parte del legislatore.

La costituzione specifica una serie di diritti dei cittadini del Kazakistan, inclusa la libertà di parola, religione e movimento. I cittadini hanno il diritto di lavorare, di possedere proprietà e di formare sindacati. Nonostante il linguaggio democratico nelle costituzioni del 1993 e del 1995, nei primi anni dell'indipendenza il Kazakistan divenne sempre più autoritario. Le prime elezioni parlamentari del Paese (1994) furono dichiarate illegali da quella che allora era la Corte Costituzionale. Ciò ha accelerato la stesura della costituzione del 1995, che ha ampliato i già sostanziali poteri concessi al presidente dalla costituzione del 1993. Nel 2017 una serie di emendamenti ha ridotto il ruolo della presidenza e ha conferito maggiore autorità al parlamento.


Relazioni degli Stati Uniti con il Kazakistan

Dopo la dissoluzione dell'Unione Sovietica, gli Stati Uniti, il 25 dicembre 1991, sono stati il ​​primo paese a riconoscere l'indipendenza del Kazakistan. Gli Stati Uniti hanno aperto la loro ambasciata ad Almaty nel gennaio 1992 e poi si sono trasferiti nel 2006 ad Astana (ribattezzata Nur-Sultan nel 2019). Gli Stati Uniti hanno aperto un consolato generale ad Almaty nel 2009. Negli anni successivi all'indipendenza del Kazakistan, i due paesi hanno sviluppato una relazione bilaterale forte e di ampio respiro e hanno concordato un partenariato strategico rafforzato in un vertice nel gennaio 2018.

La cooperazione tra Stati Uniti e Kazakistan in materia di sicurezza e non proliferazione nucleare è una pietra angolare del rapporto, come evidenziato dalla partecipazione del Kazakistan ai vertici sulla sicurezza nucleare a Washington, DC (2010, 2016), Seoul (2012) e L'Aia (2014). Il Kazakistan ha mostrato leadership quando ha rinunciato alle sue armi nucleari nel 1993 e ha chiuso il Semipalatinsk Test Site (STS). Gli Stati Uniti hanno assistito il Kazakistan nella rimozione delle testate nucleari, dei materiali per armi e delle loro infrastrutture di supporto. Nel 1994 il Kazakistan ha trasferito agli Stati Uniti più di mezza tonnellata di uranio destinato alle armi. Nel 1995 il Kazakistan ha rimosso le sue ultime testate nucleari e, con l'assistenza degli Stati Uniti, ha completato la sigillatura di 181 tunnel per test nucleari all'STS nel maggio 2000. Nel decennio successivo, gli Stati Uniti e il Kazakistan hanno lavorato insieme per sigillare altri 40 tunnel per test nucleari al ST. Il Kazakistan ha firmato il Trattato sulle forze armate convenzionali in Europa (1992), il Trattato START (1992), il Trattato di non proliferazione nucleare (1993), la Convenzione sulle armi chimiche e il Trattato sul divieto totale degli esperimenti (2001). Nel 2015, il governo del Kazakistan ha concluso un accordo con l'Agenzia internazionale per l'energia atomica per ospitare una banca di uranio a basso arricchimento, che ha ricevuto le sue prime spedizioni nel 2019. Nell'ambito del programma cooperativo di riduzione delle minacce, gli Stati Uniti hanno speso oltre $ 275 milioni per assistere il Kazakistan in eliminare le armi di distruzione di massa e le relative infrastrutture. Le forze di sicurezza del Kazakistan ricevono fondi dal programma U.S. International Military Education and Training, dal programma Foreign Military Financing, dal programma Overseas Humanitarian Disaster and Civic Aid, dal Wales Initiative Fund, dalla Global Peace Operations Initiative e dal programma Building Partner Capacity. L'esercito del Kazakistan partecipa a esercitazioni militari finanziate dagli Stati Uniti come Steppe Eagle, Viking, Eager Lion e Shanti Prayas.

Relazioni economiche bilaterali

Il Kazakistan è l'81° più grande partner commerciale degli Stati Uniti, con un totale di 2 miliardi di dollari nel commercio bidirezionale nel 2019. Le aziende statunitensi hanno investito decine di miliardi di dollari in Kazakistan, concentrate nel settore del petrolio e del gas. Il Kazakistan ha compiuto alcuni progressi nella creazione di un clima favorevole agli investimenti, sebbene permangano gravi problemi, tra cui la corruzione e l'applicazione arbitraria di leggi e contratti. Un trattato bilaterale sugli investimenti USA-Kazakistan e un trattato per evitare la doppia imposizione sono in vigore rispettivamente dal 1994 e dal 1996. Il 30 novembre 2015 il Kazakistan è diventato membro dell'Organizzazione mondiale del commercio.

Le sezioni 402 e 409 del Trade Act degli Stati Uniti del 1974 richiedono che il Presidente presenti una relazione semestrale al Congresso sulla continua osservanza delle disposizioni della legge sulla libertà di emigrazione da parte di quei paesi, incluso il Kazakistan, che rientrano nell'emendamento Jackson-Vanik del Trade Act . Il servizio commerciale degli Stati Uniti fornisce supporto alle imprese statunitensi che cercano di entrare nel mercato kazako attraverso consulenza, ricerche di mercato e un programma di matchmaker con le imprese kazake.

Assistenza degli Stati Uniti al Kazakistan

L'assistenza del governo degli Stati Uniti al Kazakistan si concentra sulla lotta alle minacce transnazionali (traffico di persone, narcotici, terrorismo e proliferazione di materiale WMD), sostenendo lo sviluppo del sistema giudiziario e delle forze dell'ordine, promuovendo un ruolo pubblico maggiore per la società civile e media, migliorando gli investimenti e l'ambiente commerciale del Kazakistan, aiutando il governo a fornire servizi sociali efficaci e sostenendo gli sforzi del Kazakistan per aumentare la sua produzione di energia pulita a basso costo.

Appartenenza del Kazakistan alle organizzazioni internazionali

Kazakistan e Stati Uniti interagiscono anche attraverso molte organizzazioni internazionali. Il Kazakistan è membro delle Nazioni Unite, dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) e del Consiglio di partenariato euro-atlantico. Il Kazakistan ha ricoperto un seggio non permanente nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite nel 2017-2018 e la presidenza dell'OSCE nel 2010. Partecipa attivamente al programma di partenariato per la pace dell'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO). Il Kazakistan ha fondato la Conferenza sulle misure di interazione e rafforzamento della fiducia in Asia (CICA). Il Kazakistan è anche membro della Collective Security Treaty Organization (CSTO) e della Shanghai Cooperation Organization (SCO). Il Kazakistan è uno dei firmatari della Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (CITES).

Rappresentanza bilaterale

I principali funzionari dell'ambasciata sono elencati nell'elenco dei funzionari chiave del dipartimento.

Il Kazakistan mantiene an ambasciata at 1401 16th Street, NW, Washington, DC 20036 (tel. 202-232-5488), nonché la Missione del suo Rappresentante Permanente presso le Nazioni Unite a New York.

Ulteriori informazioni sul Kazakistan sono disponibili presso il Dipartimento di Stato e altre fonti, alcune delle quali sono elencate qui:


Organizzazione governativa nella Repubblica del Kazakistan

La Costituzione della Repubblica del Kazakistan è la legge principale del paese. La prima Costituzione è stata adottata il 28 gennaio 1993. È stata di una certa importanza storica nella formazione di un giovane Stato sovrano. La nuova Costituzione è stata adottata il 30 agosto 1995 dal referendum tra tutte le nazioni. Nel 1998, su iniziativa del Presidente, il Parlamento ha apportato circa 20 integrazioni e modifiche alla Costituzione. Questi emendamenti hanno ampliato i poteri del Parlamento e le basi democratiche della vita pubblica.

Secondo la Costituzione, la Repubblica del Kazakistan è uno stato unitario con una forma di governo presidenziale. Il capo dello stato è il presidente. Il Presidente ha ampi poteri. Forma il governo, nomina un Primo Ministro con il consenso del Parlamento e lo rilascia dall'incarico. Il Presidente è il Comandante in Capo delle Forze Armate della Repubblica. Il primo presidente del paese, N. A. Nazarbayev è stato eletto nel 1991. Il presidente in conformità con la Costituzione è eletto per un mandato di cinque anni.

Ma questo termine è prolungato a sette anni in base agli emendamenti alla Costituzione del 1998. Nel 1999 si sono svolte le elezioni straordinarie del presidente e N. A. Nazarbayev le ha vinte. Il 27 giugno 2000 in una sessione congiunta delle Camere del Parlamento è stata adottata la legge costituzionale della (Repubblica del Kazakistan «Sul primo Presidente della Repubblica del Kazakistan», che fissava lo status di vita del leader della Repubblica.

Il più alto organo rappresentativo che svolge funzioni legislative è il Parlamento della Repubblica del Kazakistan. Il Parlamento è composto da due strutture: la camera alta - il Senato e la camera bassa - il Majilis. Il Senato è composto da deputati eletti a due a due da ogni regione, città maggiore e capitale della Repubblica. Sette deputati del Senato sono nominati dal Presidente.

Il Majilis è composto da deputati eletti in collegi elettorali aventi un mandato. La durata dei poteri del Parlamento è di quattro anni.

Il governo è l'organo supremo che attua il potere esecutivo. Il capo del governo è il primo ministro. È nominato dal Presidente con il consenso del Parlamento. Il Governo sviluppa gli indirizzi principali della politica socio-economica dello Stato, la sua capacità di difesa, sicurezza, garanzia dell'ordine pubblico. Il Governo nella sua attività è responsabile davanti al Presidente oltre che al Parlamento. Agisce entro il termine del potere del Presidente e rinuncia ai suoi poteri al Presidente neoeletto.

Il potere giudiziario è esercitato dalla Corte Suprema e dai tribunali locali. I principali risultati nella riforma degli organi giudiziari si riflettono nella legge costituzionale della Repubblica del Kazakistan «Sul sistema giudiziario e lo status dei giudici nella Repubblica del Kazakistan». Questa legge è stata approvata il 25 dicembre 2000. La Corte Suprema della Repubblica del Kazakistan è il più alto organo giudiziario per le cause civili e penali. Il controllo sull'osservanza delle leggi costituzionali è attuato dal Consiglio costituzionale. Si compone di sette membri eletti per sei anni. Inoltre, gli ex Presidenti della Repubblica sono membri a vita del Consiglio costituzionale. L'amministrazione pubblica locale è esercitata dagli organi rappresentativi ed esecutivi locali.

Gli organi rappresentativi locali — maslikhats — esprimono la volontà della popolazione delle corrispondenti unità amministrative — territoriali. Il potere esecutivo locale è esercitato dall'amministrazione dell'oblast - akimat con akim dell'oblast alla testa. Gli akim delle oblast sono nominati dal presidente del paese su raccomandazione del primo ministro.


Divisioni amministrative [ modifica | modifica sorgente]

Il Kazakistan è diviso in quattordici regioni (kazako: облыстар, oblystar russo: области, oblasti). Le regioni sono suddivise in 177 distretti (kazako: аудандар, aýdandar russo: районы, rayony). I distretti sono ulteriormente suddivisi in distretti rurali al livello più basso di amministrazione, che comprendono tutti gli insediamenti rurali e i villaggi senza un governo municipale associato.

Le città di Almaty e Nur-Sultan hanno lo status di "importanza statale" e non appartengono a nessuna regione. La città di Baikonur ha uno status speciale perché viene affittata fino al 2050 alla Russia per il cosmodromo di Baikonur. Nel giugno 2018 la città di Shymkent è diventata una "città di importanza repubblicana".

Ogni regione è guidata da un akim (governatore regionale) nominato dal presidente. Gli akim distrettuali [akimi?] sono nominati dagli akim regionali. Il 10 dicembre 1997 il governo del Kazakistan trasferì la sua capitale da Almaty, fondata sotto l'Unione Sovietica, ad Astana.


Capire la politica del Kazakistan

Nonostante la schiacciante vittoria di Nazarbayev, in Kazakistan sta avvenendo un cambiamento.

Domenica 26 aprile, Nursultan Nazarbayev è stato rieletto presidente del Kazakistan con il 97,7% dei voti e un'affluenza alle urne del 95,22%. A prima vista, questo numero è sorprendentemente alto per un funzionario eletto, specialmente uno che è in carica da più di venticinque anni. Il sospetto sull'attendibilità e la credibilità di queste cifre è certamente giustificato. Ma una negazione completa della misura in cui i risultati riflettono la volontà della popolazione kazaka è esagerata.

Non estraneo al Kazakistan, ho trascorso quasi un anno ad Almaty, lavorando come commerciante di scarpe in un bazar insieme a lavoratori migranti dal Tagikistan. Non mi illudo sulla qualità della vita dei comuni cittadini. Non tutti in Kazakistan sostengono Nazarbayev e non tutti hanno beneficiato dello sviluppo del Paese dal 1991. Ci sono sempre vincitori e vinti nei periodi di transizione.

Uno dei 170 giornalisti internazionali che si sono occupati delle elezioni, ho incontrato i membri della Commissione elettorale centrale, gli osservatori internazionali, i ministri del governo, un funzionario di primo piano del partito Nur Otan e ho persino fatto una domanda a Nazarbayev durante la conferenza stampa post-elettorale.

Queste esperienze mi hanno fornito alcune intuizioni sulle dinamiche interne che modellano l'elettorato kazako e influenzano lo sviluppo politico del paese. La politica interna del Kazakistan si sta evolvendo. La rielezione di Nazarbayev è stata guidata dal desiderio di stabilità e sicurezza degli elettori, con la tacita comprensione che il Kazakistan è in una fase difficile del suo sviluppo e che nel corso del suo prossimo mandato il presidente deve attuare un programma completo di riforme.

Cultura politica conservatrice

Ci sono diversi fattori che spiegano la rielezione di Nazarbayev.

Primo, il presidente è veramente popolare. Per molti kazaki, la vita in generale è migliorata dall'indipendenza: il PIL pro capite è passato da 1.647 dollari nel 1991 a 13.172 dollari nel 2013, qualificando il Kazakistan come un paese a reddito medio insieme a Russia, Ucraina e Bielorussia. Il Kazakistan è stato presidente dell'OSCE nel 2011 e ha ospitato importanti eventi sportivi internazionali, come i Giochi invernali asiatici. Nazarbayev ha costruito una nuova capitale, Astana, e molti kazaki sono orgogliosi del fiorente profilo politico del loro giovane paese. Sotto Nazarbayev, i kazaki sono certi della sicurezza futura del loro paese.

Breve diplomatico

Newsletter settimanale

Ricevi informazioni sulla storia della settimana e sullo sviluppo di storie da guardare in tutta l'Asia-Pacifico.

In secondo luogo, l'ideologia nazionale del Kazakistan e l'apparente ossessione per le crisi globali sono una conseguenza della storia e della geografia. C'è un detto kazako comune: "quando un vicino vive con il cuore, il cortile di tutti è più grande". Come popolazione nomade, i kazaki migravano costantemente ed erano esposti ai pericoli della steppa aperta. Dato che non esisteva un sistema per la delimitazione formale della proprietà, i leader delle confederazioni tribali nomadi coltivavano relazioni con altri popoli sedentari e tribali per assicurarsi terra e risorse per la sussistenza. In altre parole, le popolazioni nomadi hanno sempre avuto una “politica estera multivettoriale”.

I leader politici kazaki si riferiscono spesso a "crisi globali", temendo che i conflitti in Afghanistan, Iraq e Siria si riversino nel loro vicinato. Uno dei motivi per cui le elezioni si sono svolte in anticipo è perché un deputato dell'Assemblea dei popoli del Kazakistan ha sostenuto che la crisi economica globale peggiorerà nel 2016, quando inizialmente erano state programmate le elezioni.

In terzo luogo, una conseguenza dello sviluppo storico dei popoli nomadi dell'Eurasia interna è che la cultura politica contemporanea del Kazakistan è caratterizzata dal conservatorismo e dalla preferenza per un leader forte la cui responsabilità principale è salvaguardare la sicurezza nazionale. Come Vladimir Socor, membro anziano della Jamestown Foundation e uno dei tre americani della Missione di osservatori internazionali indipendenti per le elezioni ad Astana, ha affermato durante la conferenza stampa post-elettorale, i risultati delle elezioni rivelano il desiderio dell'elettorato kazako di “mantenere le istituzioni della Presidenza nell'era post-elettorale”. Il Kazakistan è una società tradizionale in cui "il rispetto per l'autorità definisce la cultura politica".

Oggi il Kazakistan confina con Russia, Cina, Kirghizistan, Uzbekistan e Turkmenistan. La sua posizione geografica nel cuore dell'Eurasia lo rende vulnerabile all'importazione di idee straniere dall'ISIS e da altri gruppi estremisti. Il Kazakistan è un paese dell'ex Unione Sovietica che non ha subito guerre interne dal 1991. Il Kazakistan considera la situazione in Ucraina non come un esempio di rinnovato imperialismo russo, ma piuttosto come un esempio di confronto interetnico e interlinguistico tra i popoli in lo spazio ex-sovietico. Come mi ha spiegato un lavoratore migrante tagiko nel bazar: “In Ucraina ci sono solo due nazionalità – ucraini e russi – e guardali litigano. In Kazakistan abbiamo più di 120 nazionalità – kazaki, russi, dungani, coreani, uiguri – immagina se qui scoppiasse un conflitto!” A Nazarbayev è ampiamente attribuito il merito di aver garantito la sovranità nazionale del Kazakistan, l'integrità territoriale e l'inviolabilità dei suoi confini.

Al suo briefing con la stampa post-elettorale, ho chiesto a Nazarbayev come sarebbe cambiata la politica estera del Kazakistan nel nuovo mandato. Il presidente ha ribadito la politica estera multivettoriale del Paese e ha ribadito la necessità di rafforzare i legami con i vicini del Kazakistan e i principali partner commerciali, Cina, Russia e Unione Europea. Il presidente ha anche sottolineato che il Kazakistan continuerà a lavorare con i suoi partner strategici, gli Stati Uniti e la Corea del Sud. In un incontro separato, il ministro degli Esteri Erlan Idrissov ha sottolineato che le priorità politiche del Kazakistan sono state, e nel nuovo mandato presidenziale continueranno ad essere, la stabilità e la sicurezza e la risoluzione pacifica delle crisi globali. Il Kazakistan ha assunto un ruolo non ufficiale come mediatore nella disputa Russia-Ucraina e il Paese ha ospitato i colloqui P5+1 in diverse occasioni.

Mentre la forte presidenza ha permesso a Nazarbayev di presentare un'immagine forte a livello nazionale e all'estero, gli ampi poteri istituzionali dell'Esecutivo, insieme a una cultura politica conservatrice, hanno successivamente ostacolato lo sviluppo dei partiti politici.

Secondo la Missione di osservazione internazionale (OIM) dell'OSCE/ODIHR, le elezioni "sono state gestite in modo efficiente, tuttavia... Questo è vero. Abdelgin Kusainov (67), il candidato autoproclamato, e Turgun Syzdykov (67) del Partito Comunista, rappresentano la generazione dell'era sovietica a cui mancano nuove idee per il futuro del paese. Nessuno di loro era un candidato forte ed entrambi mancavano dei finanziamenti e delle strutture di sensibilizzazione necessarie per competere con Nur Otan.

Durante l'era sovietica, il Partito Comunista era lo Stato e lo Stato era il Partito Comunista. Oggi ci sono nove partiti politici registrati in Kazakistan, il più grande dei quali è Nur Otan. Nur Otan detiene 83 dei 98 seggi eletti direttamente nella camera bassa del Parlamento. Il partito Nur Otan conta 850.000 membri paganti e mantiene uffici in tutte le 16 divisioni amministrative del Kazakistan, oltre a 241 uffici locali. Per legge, Nazarbayev è il presidente di Nur Otan. Molti uffici di Nur Otan si trovano in edifici governativi e la piattaforma Nur Otan costituisce l'agenda per le future riforme. La posizione dominante di Nur Otan nella politica kazaka rafforza la nozione di indivisibilità tra il partito e lo stato. Da questo punto di vista, per molti kazaki, Nur Otan può essere visto come un'iterazione contemporanea del Partito Comunista.

Ho intervistato Sayasat Nurbek, il direttore dell'Istituto di politica pubblica per Nur Otan. Nurbek è una figura unica nella politica kazaka. Un inglese fluente che ha studiato in Iowa con una borsa di studio Bolashak, così come alla Duke University, Nurbek ha lavorato come assistente personale per il membro del Congresso Mark Smith durante la sua campagna elettorale nel 2000. Nurbek ha confessato che, come molti stati post-sovietici, il Kazakistan continua a fare i conti con l'eredità istituzionale del dominio sovietico, durante il quale il Partito Comunista ha dominato la politica e la critica allo Stato è stata proibita. Oggi, secondo Nurbek, i kazaki non criticano né il partito né lo Stato, in parte per paura e in parte perché disapprovano la natura conflittuale della politica di partito.

Un sistema con partiti politici deboli non è un fenomeno unico del Kazakistan, esistono in tutta l'ex Unione Sovietica. I partiti non aggregano gli elettori in gruppi e non articolano un'agenda politica specifica basata sulle richieste dei costituenti. Piuttosto, i partiti sono strumenti per le élite per mobilitare il supporto per un singolo leader carismatico. In Russia, ad esempio, esiste il “partito Russia Unita” per sostenere il presidente Vladimir Putin, nonostante il presidente russo non ne sia formalmente membro.

Eppure, in Kazakistan, ci sono gruppi distinti con interessi politici concentrati. Ak Zhol è conosciuto come la "festa d'affari". Il Partito Comunista sostiene maggiori riforme socialiste e fa appello ai membri più anziani della popolazione. Il Birlik, o partito di "unità", sostiene le riforme sociali. Il partito Auyl è un partito socialdemocratico che rappresenta la popolazione rurale e agricola e ha la sua roccaforte nelle regioni del sud-est. Questi partiti soffrono di finanziamenti insufficienti e disorganizzazione istituzionale. Detto questo, c'è poco disaccordo tra le parti in aree di importanti considerazioni politiche.

Lentamente, i partiti politici si stanno formando e stanno diventando più dinamici. Quando ho parlato con il team della campagna di Kusainov, si sono presentati come un partito verde che ha cercato di implementare programmi di educazione ecologica nei programmi scolastici e introdurre incentivi per le imprese e gli individui per adattare uno stile di vita rispettoso dell'ambiente. Hanno riconosciuto che Kusainov avrebbe probabilmente perso, ma hanno affermato che le elezioni erano un'opportunità per presentare le loro idee. Speravano che "se le persone votano per noi e le nostre idee, allora nel nuovo mandato, possiamo attuare queste riforme".

Sebbene sia ancora conservatrice, la cultura politica e la struttura della politica di partito del Kazakistan stanno maturando, grazie in gran parte alla demografia della nuova élite di governo. In precedenza capo dell'Associazione Bolashak, il programma governativo che finanzia gli studi universitari all'estero, Nurbek ha osservato che i laureati kazaki delle istituzioni occidentali riportano non solo la conoscenza, ma soprattutto i valori. Questi valori includono una preferenza per la meritocrazia e un rifiuto del nepotismo, della cultura aziendale occidentale, del rispetto per la proprietà intellettuale e del capitale sociale. I kazaki che non possono studiare all'estero possono acquisire un'istruzione in stile occidentale al KIMEP ad Almaty o all'Università Nazarbayev ad Astana. Mentre questi giovani kazaki, istruiti in occidente, sono impiegati, non hanno ancora formato la "massa critica" nel governo e negli affari che sia abbastanza sostanziale da generare una riforma istituzionale completa.

Ma questa è una questione di tempo che sta avvenendo. Secondo i risultati del "World Values ​​Survey", che Nurbek ha personalmente contribuito a realizzare in Kazakistan, il 75% degli intervistati ha indicato la salute come priorità numero uno, seguita da famiglia, sicurezza, benessere e relazioni. Questo cambiamento è un riflesso dell'impegno globale del Kazakistan.

Riformare un sistema politico e una cultura è uno sforzo laborioso che deve affrontare l'inerzia delle norme sociali dipendenti dal percorso, delle patologie comportamentali e dei gruppi di interesse. C'è un divario generazionale tra i vecchi burocrati dell'era sovietica e le loro controparti giovani, istruite in occidente. Ci sono anche divisioni regionali, poiché un terzo della forza lavoro del Kazakistan è impiegata nell'agricoltura. Le popolazioni rurali sono tra le più conservatrici nella loro ideologia e la loro posizione remota è un ostacolo all'impegno. Poiché molti alunni Bolashak lavorano ad Almaty o Astana, garantire un modello di crescita inclusivo che includa le popolazioni rurali è una delle principali sfide che il Kazakistan deve affrontare.

Non è stata una sorpresa che Nazarbayev sia stato rieletto, ma la sua riconferma non è una ricetta per la paralisi politica nell'era post-Nazarbayev. Come si è visto in Turkmenistan, Singapore e Arabia Saudita, un pacifico trasferimento di potere è possibile in regimi ricchi di risorse che hanno una storia tutt'altro che perfetta di pluralismo politico e processi democratici.

La matura élite governativa kazaka si sta preparando alla transizione attraverso lo sviluppo istituzionale. La piattaforma Nur Otan richiede una riforma istituzionale in cinque settori: servizio civile, diversificazione economica, trasparenza nel governo, stato di diritto e ideologia nazionale. Nel suo prossimo mandato, Nazarbayev dovrà onorare il suo impegno nelle riforme istituzionali e attuare il programma di riforma di Nur Otan che ha approvato nella conferenza stampa post-elettorale.

La struttura della società kazaka, in particolare delle élite al governo, sta cambiando. Mentre Nazarbayev occupa ancora l'Ak Orda, quando arriva il momento di trasferire il potere, ci sono persone competenti che servono nei corridoi del potere che hanno l'esperienza professionale richiesta e la comprensione degli ideali liberaldemocratici.

Il Kazakistan non ha una democrazia liberale in stile americano e probabilmente non ne svilupperà una nel prossimo futuro. Ma con il tempo e un serio sforzo sulle riforme nei settori dell'istruzione, della trasparenza, dello stato di diritto, della lotta alla corruzione e della libertà di parola, il Kazakistan svilupperà un sistema politico più democratico.

Dena Sholk ha trascorso il 2014 su una borsa di studio Fulbright in Kazakistan per la ricerca sull'economia informale. Il suo lavoro è stato pubblicato in Il Georgetown Journal of International Affairs, Newswire dell'Asia centrale, e Delovoi Kazakistan.


Economia

L'agricoltura è uno dei pilastri dell'economia del Kazakistan. L'agricoltura occupa circa un quinto della forza lavoro. Il Kazakistan settentrionale è un importante produttore di grano, principalmente frumento e orzo. Nel sud il cotone viene coltivato su terreni irrigati. Si producono anche frutta e verdura. Ovini, bovini, caprini e suini sono il principale bestiame allevato. La contaminazione nucleare dei suoli vicino alla città nord-orientale di Semey, il risultato dei test sulle armi sovietiche, ha ostacolato lo sviluppo agricolo in quella parte del paese.

Il Kazakistan ha aree ricche di giacimenti minerari. Vengono sfruttati carbone, petrolio e parte del gas naturale. Vengono estratti anche minerale di ferro, rame, manganese, cromite, piombo, zinco, bauxite, oro e altri minerali. Un'industria siderurgica e la fusione di minerali metallici sono attività importanti. L'energia elettrica è fornita da centrali idroelettriche sull'Irtysh, nonché da centrali a carbone.

L'industria costituisce un settore importante dell'economia kazaka. Rappresenta circa un terzo del prodotto interno lordo (PIL) del paese e impiega un quinto della forza lavoro. Le industrie manifatturiere producono ghisa, acciaio, cemento e beni di consumo. Anche l'industria dei fertilizzanti chimici è importante. Il paese è un importante produttore di piombo e rame. Vengono prodotti anche macchinari agricoli, apparecchiature elettriche e materiali da costruzione. L'inscatolamento di frutta e verdura, la macinazione del grano, la produzione di birra e la produzione di vino sono tra le industrie leggere.

L'ampio settore dei servizi ora contribuisce alla maggior parte del PIL del Kazakistan e impiega la maggior parte dei suoi lavoratori. Il commercio è una delle attività di servizio più importanti. I principali prodotti di esportazione del Kazakistan includono petrolio e gas naturale, vari metalli e prodotti chimici. Le sue principali destinazioni di esportazione sono Italia, Cina, Paesi Bassi e Russia. Le importazioni includono macchinari, prodotti metallici e chimici e prodotti alimentari. Russia e Cina sono le sue principali fonti di importazione.

Per un territorio così vasto la rete di trasporti è scarsa. Una linea va dalla ferrovia transiberiana a sud fino a Karaganda e Almaty. Un'altra linea da Almaty unisce l'Asia centrale con l'area industriale della Siberia occidentale. Una linea collega il porto di Gur'yev sul Mar Caspio con la regione degli Urali. La rete ferroviaria più fitta si trova nel nord del Kazakistan ed è utilizzata per il trasporto del grano. Il sistema autostradale non è ben sviluppato e la maggior parte delle merci si sposta su rotaia. I fiumi Irtysh, Ili e Ural sono navigabili e ci sono alcune navi sul Lago d'Aral. Il porto principale sul Mar Caspio è Gur'yev. Il trasporto aereo trasporta la maggior parte del traffico passeggeri, sia nazionale che regionale. Ci sono aeroporti internazionali ad Almaty e Nur-Sultan. La repubblica ha una vasta rete di oleodotti tra Atyrau e Orsk e Shymkent e Tashkent, nonché l'oleodotto Uzen-Zhetibay-Aqtau da ovest.


Kazakistan: governo

Il presidente determina gli indirizzi principali della politica interna ed estera dello stato e rappresenta il paese nelle relazioni internazionali. Il primo ministro sovrintende e organizza il governo di base.

Il presidente è eletto a maggioranza. Il primo ministro è nominato dal presidente con l'approvazione del parlamento.

Presidente: 5 anni Primo Ministro: a discrezione del presidente

La corte suprema serve come il più alto dei tre livelli di tribunali (appello regionale, città e tribunali distrettuali). La Corte Costituzionale giudica sulla costituzionalità delle leggi.

Il consiglio giudiziario supremo raccomanda al presidente i giudici designati. Il presidente sottopone quindi i candidati al Senato per un voto di conferma.

Informazione non disponibile

Il Parlamento è diviso in Mazhilis e Senato. Insieme adottano leggi, discutono il bilancio, ratificano e denunciano i trattati internazionali della repubblica, emettono atti di amnistia ai cittadini, e stabiliscono la procedura per la risoluzione delle questioni della divisione amministrativo-territoriale del Paese.

Il Senato ha 15 membri nominati dal presidente e altri 32 membri eletti indirettamente dalle legislature regionali. Il Mazhilis ha 98 membri eletti attraverso un sistema di rappresentanza proporzionale a lista chiusa e altri 9 membri selezionati per le minoranze.


Governo elettronico della Repubblica del Kazakistan: la storia della formazione e dello sviluppo

L'articolo prende in considerazione la storia della formazione e dello sviluppo dell'e-government in Kazakistan. Il Sistema Informativo Integrato Centro Servizi al Cittadino è descritto più accuratamente, come una delle varietà di direzione nel funzionamento dell'e-government. Alla fine si conclude che l'attuazione dell'e-government è un elemento importante della riforma amministrativa volta ad aumentare l'efficienza dell'amministrazione statale. La prospettiva dello sviluppo del Kazakistan è compito del Kazakistan nella fase attuale e concentrare gli sforzi per la transizione alla società dell'informazione attraverso la tecnologia dell'informazione.

Lo sviluppo moderno della civiltà umana è caratterizzato come una fase successiva della rivoluzione scientifica e tecnica e dell'attuazione in ogni ambito delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC) che cambiano il modo di vivere delle persone e costruiscono le fondamenta e la base materiale per la transizione alla società dell'informazione, la società ad alto sviluppo sociale ed economico, politico e culturale.

Le tecnologie dell'informazione di XXI sono progettate per risolvere i complessi problemi globali nella sfera della politica statale, nella sfera sociale, migliorare l'organizzazione dei processi industriali e delle strutture aziendali.

Un cibernetico di livello mondiale Glushkov Victor Mikhailovich ha posto la domanda e ha sviluppato la tecnologia della gestione elettronica dei documenti in primo luogo nell'URSS. Il prototipo di «governo elettronico» all'interno dell'URSS era un progetto e un'ideologia di Glushkov VMHe è stato un iniziatore e un ideologo principale nello sviluppo e nella creazione del sistema di contabilità automatizzata a livello nazionale e di elaborazione delle informazioni (NASI), progettato per la gestione automatizzata dell'economia nazionale del URSS nel complesso. Per questo ha progettato la teoria dei sistemi di gestione dei database distribuiti (SDDM).

«Electronic Government» è un sistema di gestione statale basato sull'automazione dell'intero complesso dei processi di gestione in tutto il paese e finalizzato a un significativo aumento dell'efficienza del governo statale e alla diminuzione dei costi delle comunicazioni sociali per ogni membro della società.

La creazione di «governo elettronico» coinvolge il sistema distribuito a livello nazionale di edificio della pubblica amministrazione che implementa l'intera gamma di compiti decisionali connessi alla gestione dei documenti e alla loro elaborazione.

I compiti di «e-government» sono:

  • ottimizzazione della fornitura di servizi governativi al pubblico e alle imprese
  • supporto e responsabilizzazione dei cittadini self-service
  • crescita delle conoscenze tecnologiche e delle competenze dei cittadini
  • aumentare il livello di partecipazione di tutti gli elettori alla governance e alla gestione del paese
  • ridurre l'impatto della posizione geografica «Il governo elettronico» non è un'aggiunta o un analogo del tradizionale governo, ma definisce una nuova modalità di interazione sulla base delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT) al fine di aumentare l'efficienza dell'erogazione dei servizi pubblici.

Tipi di interazioni «e-government»:

  • tra governo e cittadini (G2C, Government-to-Citizen)
  • tra governo e imprese (G2B, Government-to-Business)
  • tra i diversi rami del governo (G2G, Government-to-Government)
  • tra governo e dipendenti (G2E, Government-to-Employees).

L'automazione dell'attività delle autorità pubbliche viene effettuata all'interno della creazione del «e-government. La creazione dei sistemi informativi degli organi statali è qui la cosa principale che consente di fornire al cittadino un servizio elettronico necessario e piuttosto attuale per la sua vita quotidiana e il suo lavoro. E l'idea principale di «e-government» in Kazakistan è «fornire ai cittadini un accesso rapido e qualitativo ai servizi elettronici degli organi statali». La creazione di un "governo elettronico" dovrebbe fornire non solo un'amministrazione più efficace e meno costosa, ma anche un cambiamento totale nelle interazioni tra la società e il governo. Infine, porterà a migliorare la democrazia e ad aumentare la responsabilità dell'autorità nei confronti delle persone.

L'idea di creare "laquoe-governo" in Kazakistan è stata annunciata durante il messaggio annuale del Presidente della Repubblica del Kazakistan il 19 marzo 2004 "Verso il Kazakistan competitivo, l'economia competitiva e la nazione competitiva" [1].«Il programma statale di formazione del «e-government» nella Repubblica del Kazakistan per il 2005&ndash2007» è stato accettato il 10 novembre 2004» [2]. Questo è stato uno dei primi seri passi verso lo sviluppo del paese ad alta tecnologia.

La creazione del «governo elettronico in Kazakistan è a lungo termine e la sua realizzazione può essere attuata solo in più fasi. È stata studiata l'esperienza dei paesi in cui sono stati realizzati progressi significativi nello sviluppo della tecnologia dell'e-government: Corea, Singapore, Estonia e altri. Tenendo conto dell'esperienza mondiale, l'attuazione del "governo elettronico" nella Repubblica del Kazakistan si svolge in quattro fasi:

  1. Fase informativa (2005&ndash2006) &mdash la pubblicazione e diffusione del In questa fase, un unico punto di accesso a tutte le risorse informative degli organi statali e si concentra sui bisogni dei cittadini e delle organizzazioni, basandosi sul concetto di vita e di eventi aziendali. All'interno di questa fase, i servizi informativi di tutti gli organi statali sono stati collocati sul portale fino alla fine del 2006
  2. Fase interattiva (2006&ndash2008) &mdash l'erogazione del servizio attraverso l'interazione diretta e inversa tra governo e cittadino. All'interno di questa fase viene implementato il meccanismo di identificazione e autorizzazione degli utenti con lo scopo di fornire ai cittadini servizi interattivi con l'ausilio degli enti statali, viene implementato il servizio di ricezione delle denominazioni dei cittadini e viene messa in funzione la versione mobile del portale
  3. Fase transazionale (2008&ndash2010) &mdash interazione attraverso l'esecuzione delle operazioni finanziarie e giuridiche presso il portale governativo. In questa fase sono stati implementati meccanismi di applicazione dei cittadini attraverso il portale ai servizi statali a pagamento per eseguire transazioni finanziarie, attraverso l'integrazione con gateway di pagamento e sistema informativo bancario
  4. Fase di trasformazione (dal 2010 ad oggi) &mdash la creazione di servizi elettronici complessi. Massima efficienza nel fornire il socialmente significativo

Ma non è sufficiente sviluppare un programma per la sua attuazione per la realizzazione di «e-government». È inoltre necessario formare persone che hanno competenze informatiche e hanno l'accesso alle ICT in grado di interagire con il «governo elettronico» in qualsiasi punto geografico del paese.

Il primo stadio nella formazione della società dell'informazione è una riduzione della disuguaglianza informativa. Per raggiungere questo obiettivo, l'Agenzia della Repubblica del Kazakistan per l'informatizzazione e le comunicazioni ha sviluppato un "Programma per la riduzione della disuguaglianza informativa per il 2007 e il 2009" [3]. Il programma è finalizzato ad affrontare le sfide sulla riduzione della disuguaglianza informativa, caratterizzata da diversi livelli di alfabetizzazione informatica e disparità di opportunità di accesso alle moderne tecnologie di comunicazione.

Sulla strada per ridurre la disuguaglianza informativa sono necessari tre passi importanti da compiere. Il primo è la formazione della popolazione. Il secondo è l'abbassamento delle tariffe su Internet. Il terzo è garantire l'accesso dei cittadini alle risorse Internet.

Il programma statale sulla formazione del «governo elettronico» si concentra principalmente sulla formazione dell'infrastruttura di base dell'e-government. L'attuazione del concetto di "governo elettronico" richiede, almeno, le seguenti condizioni iniziali:

  • il livello appropriato di informatizzazione degli organi statali
  • un certo livello di sviluppo del mercato delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione nel paese
  • l'esistenza o la presenza di professionisti informatici come clienti rappresentati da autorità pubbliche e fornitori di beni e servizi in grado di svolgere i compiti assegnati
  • quadro giuridico e normativo adeguato
  • un livello sufficiente di finanziamento
  • la volontà politica dovrebbe essere posseduta non solo dal capo dello Stato, ma da tutti i partecipanti a questo processo.

Il portale del "governo elettronico" della Repubblica del Kazakistan è un portale web di riferimento e interattivo che fornisce servizi e servizi statali in formato elettronico e fornisce un unico punto di accesso per ottenere le informazioni più rilevanti sui servizi statali.

Il portale di «electronic Government» è sviluppato per il Ministero dei Trasporti e delle Comunicazioni della Repubblica del Kazakhstan dall'operatore nazionale nel campo dell'Information Technology della Repubblica del Kazakhstan JSC «National Informational Technologies», una controllata di JSC «National ICT Holding «Zerde».

Il 12 aprile 2006 è stato lanciato il portale web di «electronic Government» su Internet &mdash www.egov.kz. In una fase iniziale, conteneva i materiali sui servizi pubblici con carattere informativo e di riferimento.

Il portale web di «electronic Government» è un meccanismo pratico per implementare il concetto di fornitura di servizio pubblico secondo il principio di «one window». Attualmente, i servizi informativi, che coprono le attività del Ministero dell'Istruzione e della Scienza, Laboratorio e Protezione sociale della popolazione, industria e commercio, giustizia, finanza, sanità, energia e risorse minerarie, Agenzia per gli affari del servizio civile e Banca nazionale , sono implementati al portale. I servizi sono forniti dalle autorità pubbliche, dalla Procura Generale, dal Consiglio Costituzionale, dal Comitato Fiscale del Ministero delle Finanze della Repubblica del Kazakistan, dal Comitato per la Sicurezza Nazionale e altri, e da imprese private «Kazpost» JSC, «NC «KazMunaiGas» JSC, «Kar-Tel» (Beeline), LLP «GSM Kazakhstan», «Kazakhtelecom» JSC (Kcell) e altri.

I progetti di «electronic Government» comprendono decine di diversi sistemi informativi (IS), registri, banche dati statali (SDB), centinaia di applicazioni e servizi. This is IS «E-akimat» IP «E-Notary» IP «Electronic Government Procurement», SDB «Individuals», SDB «Legal Entities», SDB «Real Estate Registry», Sistema unificato di documentazione elettronica delle autorità pubbliche, Integrated IS «alporting, IPB&quoPSC autorità pubbliche, gateway e gateway di pagamento dell'e-government e molti altri.

Esaminiamo più in dettaglio il sistema informativo PSC.

I centri di servizio pubblico (PSC), che forniscono servizi pubblici a persone fisiche e giuridiche sul principio di «one window», sono stati creati nelle regioni, nelle città di Almaty e Astana per attuare il Messaggio del Presidente al popolo del Kazakistan del 18 febbraio 2005 «Kazakistan è sulla via di un'accelerata modernizzazione economica, sociale e politica» [4] sulla base della Risoluzione del Governo della Repubblica del Kazakistan del 05.01.2007 № 1 «Sulla creazione di istituzioni pubbliche &mdash centri di servizio pubblico del Ministero della Giustizia del la Repubblica del Kazakistan”[5].

Il servizio di pubblica amministrazione è un'attività degli organi statali, volta a soddisfare le esigenze delle persone fisiche e giuridiche, che ha carattere particolare e si rivolge a persone fisiche ed enti.

In Kazakhstan la società «I-Teco» realizza un progetto su larga scala sull'automazione dei centri di servizio pubblico. «I-Teco» è una delle aziende IT leader in Russia in termini di fatturato, tasso di crescita, numero di progetti eseguiti, competenza degli specialisti.

La base di tutto il lavoro dei centri di servizio pubblico è un sistema informativo integrato (IIS) sviluppato dalla società «I-Teco» basato su software Amdocs CRM 7.5. Il sistema fornisce un supporto informatico complesso al processo di erogazione dei servizi pubblici ai cittadini. Lo scopo principale dell'implementazione di IIS PSC è migliorare la qualità e l'efficienza della fornitura di servizi pubblici. I servizi saranno inclusi in IIS PSC all'interno dell'approvazione del modo della sua erogazione a livello statale, ha affermato il capo dell'analisi e della progettazione dei processi aziendali «I-Teco».

Inizialmente, presso il PSC erano forniti solo i servizi del Ministero della Giustizia del Kazakistan, e ora altri ministeri e dipartimenti del paese hanno aderito al progetto. Il PSC ha iniziato a fornire i servizi di quasi tutti i ministeri: trasporti, relazioni territoriali, istruzione, finanza, ambiente, agricoltura, economia e pianificazione del bilancio, ecc. In questo modo si ottiene una significativa riduzione dei costi di creazione di un sistema e il suo supporto risolve il problema con l'unificazione dei servizi, consente di utilizzare un'unica rete PSC per fornire tutti i servizi. E infine, grazie ai cittadini non è necessario pensare a quale ente o ente pubblico rilasci un particolare riferimento, ma in ogni caso va segnalato immediatamente al PSC.

A seguito del monitoraggio, gli analisti sono giunti alla conclusione che il carico di PSC è irregolare, la mancanza di risorse è il problema principale per il rispetto degli standard di qualità. Secondo le raccomandazioni, gli esperti indicano principalmente la necessità di tradurre i servizi più popolari in formato elettronico, così com'è, a loro avviso, contribuirà a ridurre il carico di PSC.

Al fine di ridurre i costi, viene utilizzata al massimo l'infrastruttura IT esistente di PSC. L'utilizzo del cosiddetto «smart client» ridurrà i costi per il supporto nei luoghi di lavoro. In generale, all'interno del progetto risolve il problema dell'unificazione dei processi aziendali nel sistema nazionale di PSC, che ridurrà i costi di transazione in futuro.

La sicurezza dei dati è di particolare importanza all'interno del progetto. Sono stati presi seri passi in questa direzione: i dati su cittadini e organizzazioni non saranno scaricati in IIS PSC. Testa il meccanismo che aiuta a ottenere i dati sul cittadino (o sull'organizzazione) solo quando si rivolge al PSC.

L'esperienza sull'introduzione dell'IIS PSC in Kazakhstan è un prezioso esempio di realizzazione della funzione di controllo sul processo di assistenza al cittadino. Il sistema consente di tracciare tutte le azioni dei dipendenti pubblici in ogni indirizzo dei richiedenti. Se i documenti del cittadino sono irragionevolmente ritardati in qualsiasi fase della preparazione, è facile identificare esattamente chi lo ferma e quindi capire perché è successo. IIS PSC è diventato uno strumento comodo ed efficace per combattere la corruzione, la burocrazia e la burocrazia grazie a questa trasparenza dell'intero processo lavorativo. Così, nella fase iniziale, sono emerse le carenze del lavoro del PSC e 250 dipendenti hanno ricevuto un'azione disciplinare.

Le principali qualità positive del PSC sono diventate garantire l'uguaglianza di accesso per tutti, la creazione dell'opportunità di ricevere servizi di produzione dei documenti di vari organi in un unico luogo, l'esclusione del contatto diretto tra esecutori di documenti e cittadini.

La pratica del sistema operativo IIS PSC dimostra quanto sia efficace questo meccanismo di interazione con il pubblico.

Il 15 gennaio 2010, dopo due anni di attività, è stato adottato il Decreto № 11 «Sul trasferimento delle istituzioni pubbliche &mdash dei centri di servizio pubblico Comitato dei servizi di registrazione e assistenza legale del Ministero della Giustizia della Repubblica del Kazakhstan gestione agli organi esecutivi locali [6] sotto il Ministero della Giustizia della Repubblica del Kazakistan in conformità con la richiesta del Presidente, il Governo della Repubblica del Kazakistan.

Il trasferimento di autorità è dovuto al fatto che le autorità locali lavorano a stretto contatto con la popolazione e conoscono meglio le esigenze e le esigenze dei residenti. Così, l'ente governativo del PSC e l'ente che svolgeva nei suoi confronti la funzione di soggetto di proprietà statale divennero akimat di regioni, città di Almaty e Astana. Ma i risultati del monitoraggio hanno mostrato che la qualità del lavoro di PSC durante questo periodo è diminuita in modo significativo.

Secondo il Decreto del Governo della Repubblica del Kazakistan dell'11.03.2011 № 249, i PSC sono stati affidati per operare al Comitato di Sorveglianza dell'automazione dei servizi pubblici e del coordinamento dei centri di servizio del Ministero delle Comunicazioni e dell'Informazione della Repubblica del Kazakistan [7].

Ministero delle Comunicazioni e dell'Informazione della Repubblica del Kazakistan la conversione del PSC in imprese statali repubblicane era prevista entro la fine del 2011.

L'impresa statale repubblicana sul diritto delle imprese «Citizen Service Center» del Comitato di monitoraggio dei servizi pubblici di automazione e coordinamento dei centri di servizio del Ministero delle comunicazioni e dell'informazione della Repubblica del Kazakistan è stata creata sulla base della risoluzione del governo della Repubblica del Kazakistan del 11 novembre 2011 № 1325 «Su alcune misure di ottimizzazione delle attività dei centri di servizio pubblico» al fine di migliorare l'efficienza dei centri di servizio pubblico[8].

Secondo questa decisione 25 istituzioni statali repubblicane di regioni, città di Astana e Almaty sono state riorganizzate collegandole all'impresa statale repubblicana sul diritto delle imprese «Centro servizi pubblici» del Comitato di sorveglianza dell'automazione dei servizi pubblici e del coordinamento dei centri di servizio del Ministero delle Comunicazioni e dell'Informazione della Repubblica del Kazakistan.

Il Ministero delle Comunicazioni e dell'Informazione della Repubblica del Kazakistan trasformato in Ministero dei Trasporti e delle Comunicazioni della Repubblica del Kazakistan secondo il Decreto del Presidente della Repubblica del Kazakistan «Su un ulteriore miglioramento del sistema di governo della Repubblica del Kazakistan» № 226 del 20.01.2012 [9].

Il Ministero dei Trasporti e delle Comunicazioni per migliorare la qualità dell'erogazione del servizio pubblico e l'ulteriore sviluppo del PSC ha implementato misure per la loro modernizzazione, ottimizzazione dei processi aziendali di erogazione del servizio pubblico e automazione.

Quindi, 28 PSC situati nelle principali città, centri regionali e distrettuali aggiornati nel 2011 e 224 PSC aggiornati nel 2012.

La modernizzazione del PSC è caratterizzata dall'introduzione di nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione, ottimizzazione dei processi aziendali, riduzione del numero di documenti richiesti, introduzione di un servizio senza barriere.

14 PSC funzionanti in modalità mobile con partenza verso distretti rurali remoti sono stati avviati in modalità pilota nell'ambito dell'esecuzione del compito stabilito dal Capo dello Stato per garantire la disponibilità dei servizi pubblici alla popolazione generale, comprese le persone negli insediamenti remoti in tutte le aree. Ci sono oltre 10 mila di tali visite. Accettate 120.000 domande da persone in aree remote. Non dovevano recarsi nei centri regionali o nelle città per ottenere i servizi.

Nel 2012 è stato organizzato il lavoro di ulteriori 56 PSC simili. Nel 2013, 70 PSC mobile ha funzionato, ha segnato il presidente del Comitato di monitoraggio dei servizi di automazione e coordinamento del PSC Ministero dei Trasporti e delle Comunicazioni della Repubblica del Kazakistan.

In tutti i PSC regionali c'è un dipendente formato che può aiutare sull'e-government, per condurre una breve escursione nel portale e-government. Quando si riceve una firma digitale viene spiegato come utilizzarla e quali servizi si possono ottenere a casa.

Nel Paese ha iniziato ad operare un Call-center informativo del Ministero della Giustizia della Repubblica del Kazakhstan con un unico numero verde. Gli operatori di call center si consulteranno sull'elenco dei documenti richiesti, i tempi ei costi di fornitura dei servizi risponderanno a qualsiasi domanda sui servizi governativi. I cittadini possono anche segnalare le denunce per atti illeciti degli ispettori del PSC chiamando il numero verde.

La transizione a nuovi formati di lavoro dei centri di servizio pubblico ha contribuito a migliorare la qualità dell'erogazione del servizio pubblico alla popolazione ea creare strumenti per il monitoraggio e la valutazione della qualità.

Migliorare la qualità dei servizi pubblici è un compito strategico fissato dal Capo dello Stato. La qualità dell'erogazione dei servizi pubblici dovrebbe essere costantemente migliorata e perfezionata. Una componente importante qui è la professionalità dei dipendenti pubblici. La loro professionalità in questo caso è una fornitura tempestiva e qualitativa dei servizi pubblici. Inoltre, i dipendenti pubblici dovrebbero avere un'adeguata cultura della comunicazione con i consumatori di questi servizi. Quindi oggi non ci basta determinare solo lo standard dei servizi pubblici. È necessario fornire un funzionamento qualitativo dell'intero processo di assistenza. In altre parole, è necessario un sistema di valutazione. I criteri di valutazione sono la disponibilità, la qualità dell'erogazione del servizio pubblico, la tempestività, la cortesia, la procedura di ricorso e l'erogazione dei servizi pubblici in forma elettronica. Per la valutazione verranno utilizzate indagini sociali sui consumatori e statistiche. Per l'indagine saranno arruolati esperti indipendenti e organizzazioni non governative. Inoltre, il cambio di mentalità dei dipendenti pubblici è una delle condizioni per migliorare il servizio pubblico. Sono chiamati a fornire servizi pubblici ai cittadini dallo Stato. Il livello di fiducia del pubblico nella pubblica amministrazione nel suo insieme dipende principalmente dall'esecuzione competente di questo compito. La fiducia non è solo un criterio di valutazione del lavoro dei dipendenti pubblici, ma un indicatore della loro immagine nella società. La valutazione dei dipendenti della filiale dell'impresa è stata effettuata al fine di determinare il livello di preparazione professionale e di qualificazione e la conoscenza della legislazione vigente della Repubblica del Kazakistan.

Sono stati certificati 5552 dipendenti delle seguenti posizioni: ispettori e consulenti, capi reparto e loro supplenti, responsabili di sala operatoria, preposti e tutor, addetti alla sorveglianza e controllo della qualità dei servizi pubblici, capi specialisti del settore stoccaggio, direttori di filiale e loro supplenti, dipendenti dei servizi d'ufficio.

4 411 (79 %) lavoratori hanno superato con successo e hanno confermato la loro qualifica e 1 141 (21 %) lavoratori hanno superato il test.

Particolare attenzione è rivolta al miglioramento della qualità e dell'erogazione dei servizi pubblici, le nuove istituzioni di tutoraggio e supervisione, introdotte nel PSC dal 2012 svolgono un ruolo significativo. La formazione e lo sviluppo del personale sono forniti dall'Istituto di tutoraggio (tutoraggio) e il compito principale dei supervisori è la supervisione e il monitoraggio tempestivi ed efficaci dei processi tecnologici dei servizi pubblici.

Il monitoraggio indipendente dell'attività del PSC e della qualità dell'erogazione dei servizi pubblici si svolge annualmente nell'ambito dell'attuazione del Memorandum of Association of Legal Entities (ALE) «Civil Alliance of Kazakhstan». I risultati delle indagini hanno mostrato che il livello di fiducia della popolazione aumenta. Quindi contava il 65% nel 2010, il 76% nel 2011 e l'81% nel 2012.

È stato svolto un lavoro su vasta scala per l'avvio dei progetti di PSC specializzato sull'immatricolazione dei veicoli e sul rilascio delle patenti di guida per eseguire il paragrafo 7 del Piano d'azione nazionale per l'attuazione del messaggio del Presidente della Repubblica del Kazakistan «Ammodernamento socio-economico è la principale direzione di sviluppo del Kazakistan datata 27 gennaio 2012 in collaborazione con gli organi esecutivi locali delle regioni di Almaty, Astana e Karaganda, Mangistau.

Questo progetto è stato implementato con successo il 7 dicembre 2012 sulla base della filiale № 3 «PSC» nella regione di Karaganda.

Il Ministro dei Trasporti e delle Comunicazioni, il Ministro degli Interni della Repubblica del Kazakistan e l'Akim della regione di Karaganda hanno partecipato all'apertura del primo PSC specializzato dove vengono forniti i servizi per il rilascio della patente di guida e l'immatricolazione dei veicoli.

I tempi di erogazione del servizio si riducono notevolmente grazie all'automazione dei processi aziendali, all'integrazione di banche dati e sistemi informativi degli enti statali e all'unificazione all'interno dello stesso complesso di tutti i passaggi necessari per ottenere queste tipologie di servizi.

Sarà possibile immatricolare i veicoli in PSC specializzato entro 1 ora, e saranno necessarie circa 2 ore per ottenere la patente di guida in caso di superamento degli esami teorici e pratici.

Il superamento degli esami sulla conoscenza delle regole del traffico si svolge in un PSC specializzato. Viene attrezzata una classe per i test e viene costruito un circuito automatizzato, dotato di sensori speciali e videocamere. Il sistema elettronico di monitoraggio e valutazione delle capacità di guida registra tutte le fasi dell'esame, escludendo il fattore umano al momento di decidere i risultati dell'esame pratico.

Va notato che gli operatori PSC e la polizia stradale sono coinvolti nel corso della fornitura dei servizi, ma le loro responsabilità sono chiaramente definite: gli operatori del centro ricevono i documenti necessari e la polizia stradale certifica le unità, le patenti di guida e il certificato di registrazione di fabbricazione. Elimina così il contatto diretto dei cittadini con gli esecutori, responsabili della produzione dei documenti.

Il 10 gennaio 2013 si è tenuta una grande inaugurazione di un simile PSC ad Almaty con la partecipazione del capo dello Stato N.A.Nazarbayev.

Il 31 maggio 2013 ha avuto luogo l'apertura di un PSC specializzato ad Aktau e nel settembre 2013 è stato aperto un PSC dedicato ad Astana.

L'idea di creare il PSC era progressista, conveniente per i cittadini e per lo Stato, che ha dimostrato il suo valore nella pratica. Ogni cittadino che fa domanda per i servizi pubblici, riceve tutte le informazioni e i documenti necessari in un'"unica finestra" e non pensa a quali autorità deve rivolgersi, quali documenti raccogliere e, soprattutto, quanto tempo verrà impiegato per ottenere ciascuno di i documenti richiesti.

L'introduzione del "governo elettronico" è un elemento importante della riforma amministrativa volta a migliorare l'efficienza della pubblica amministrazione. In primo luogo, fornisce trasparenza nelle procedure governative, riduce il livello di corruzione. In secondo luogo, riduce i costi statali dell'apparato governativo e contemporaneamente aumenta il livello sociale dei dipendenti pubblici. In terzo luogo, vengono migliorate la professionalità e il coefficiente di efficienza (CE) dell'attività dei dipendenti. In quarto luogo, consente di non dedicare molto tempo a procedure come il pagamento delle tasse, la registrazione e la preparazione di vari documenti. Il portale web creato offre oltre mille servizi di informazione degli organi statali. Questi servizi aumentano ogni anno. La gestione elettronica dei documenti è implementata presso l'Ufficio Presidenziale, il Governo, il Parlamento, alcuni ministeri e dipartimenti. Ora è possibile inviare la dichiarazione dei redditi via Internet, richiedere elettronicamente gli acquisti governativi, funzione di ricevimenti virtuali.

Durante la sua esistenza, l'e-government della Repubblica del Kazakistan ha superato quattro fasi di formazione e sviluppo, è stato accolto positivamente e apprezzato molto dalla comunità internazionale una posizione elevata nelle classifiche internazionali e nazionali, le nomination ai concorsi lo dimostrano. Il grado di sviluppo dell'e-government del Kazakistan è valutato come «developing» (leader emergenti) ed è considerato uno dei più riusciti.

Il compito del Kazakistan nella fase moderna è concentrare gli sforzi per la transizione verso la società dell'informazione attraverso le tecnologie dell'informazione.

Nel nostro paese, solo una delle componenti della società dell'informazione è stata accentuata è la formazione e lo sviluppo dell'e-government, che è stato implementato con successo. Tuttavia, il problema della società dell'informazione è più ampio del semplice sviluppo dell'e-government e dell'industria delle telecomunicazioni.


Istruzione in Kazakistan

Il sistema educativo in Kazakistan, che comprende una serie di livelli distinti, è stato molto determinante nell'aiutare questo ex membro dell'ormai defunta Unione Sovietica a raggiungere il successo economico e politico. Nel seguente articolo discuteremo in dettaglio il sistema di istruzione del paese, descrivendo le basi associate a ciascuno dei suddetti livelli.

Il sistema educativo in Kazakistan

Il sistema educativo in Kazakistan è supervisionato dal Ministero dell'Istruzione e amministrato a livello locale. La scuola è obbligatoria per tutti gli studenti di età compresa tra 6 e 15 anni, sebbene ci siano diverse opzioni educative preuniversitarie anche per gli studenti di età compresa tra 16 e 18 anni. Di seguito troverai i vari livelli che compongono il sistema educativo del Kazakistan, a partire dalla scuola materna e culminando con le varie opportunità di istruzione superiore disponibili nel paese per gli studenti in cerca di titoli e diplomi avanzati.

Scuola materna in Kazakistan

Nazarbayev University, Source Secondo la costituzione del paese, tutti i bambini in Kazakistan hanno accesso all'istruzione dell'asilo, che viene offerta gratuitamente alla famiglia. L'asilo in genere serve studenti di età compresa tra 4 e 5 anni e, sebbene gli studenti non siano obbligati a frequentare questo livello di istruzione di un anno, si stima che quasi l'80% dei bambini inizi la propria istruzione formale in questa fase. Il Kazakistan ospita oltre 100 asili nido, oltre l'80% dei quali sono istituzioni pubbliche, che servono circa 150.000 bambini ogni anno.

Le lezioni dell'asilo si tengono cinque giorni alla settimana in Kazakistan per circa 3-4 ore al giorno. Il curriculum durante questa fase dell'istruzione include pre-scrittura, lettura e aritmetica, arte, musica e gioco. Attualmente ci si aspetta che tutti gli asili nido insegnino sia il kazako che il russo e la maggior parte enfatizza una lingua rispetto all'altra.

Gli asili nido in Kazakistan svolgono un ruolo importante nell'aiutare a preparare gli studenti per il primo anno dell'istruzione primaria statale. I bambini imparano a socializzare e a lavorare in modo cooperativo con altri studenti e il loro insegnante attraverso il lavoro di gruppo e i giochi e arrivano a sapere cosa ci si aspetta da loro sia a livello accademico che comportamentale in un ambiente scolastico.

Istruzione primaria in Kazakistan

L'istruzione primaria in Kazakistan inizia in genere all'età di 6 anni e si estende su quattro anni accademici e dal grado 1 al grado quattro. Le lezioni generalmente si svolgono in due sessioni, dalle 8:00 alle 12:00 e dalle 13:00 alle 17:00 con gli studenti che vanno a lezione al mattino o al pomeriggio.

Tutte le scuole primarie in Kazakistan sono di proprietà statale e costituzionalmente protette. Il curriculum per queste scuole è sviluppato e stabilito dal Ministero dell'Istruzione e le singole scuole hanno il mandato di insegnare il curriculum attribuito a un &ldquoT&rdquo, dando così agli studenti le migliori possibilità di successo, costruendo ogni anno su quello precedente. I libri di testo sono forniti dal governo a ciascuna delle scuole primarie del paese, che a loro volta li prestano agli studenti per il loro utilizzo in quel particolare anno.

Il curriculum nelle scuole primarie del Kazakistan comprende corsi di lettura, matematica di base, scrittura, arti in lingua kazaka e russa, scienze, scienze sociali, arte, musica ed educazione fisica.

L'istruzione primaria è fornita gratuitamente a tutti i cittadini e residenti del Kazakistan e i genitori in genere pagano solo per attività extrascolastiche come programmi sportivi, programmi musicali e talvolta attrezzature di laboratorio o altre attrezzature speciali.

Istruzione secondaria inferiore in Kazakistan

Il periodo noto come scuola secondaria inferiore o di base in Kazakistan è simile all'istruzione della scuola media o media in altri paesi come gli Stati Uniti. Questo livello di istruzione inizia in genere all'età di 10 o 11 anni e si estende su un totale di cinque anni di durata e da Grades 5 a Grade 9.

Alcune classi della scuola secondaria inferiore condividono lo stesso campus con la scuola primaria (o scuola secondaria superiore) nelle immediate vicinanze, mentre altre possono formare un campus separato del tutto.

Il curriculum che gli studenti possono aspettarsi di incontrare mentre partecipano alla scuola secondaria inferiore dipende dalla loro età specifica e dal livello scolastico. Ai livelli inferiori, il curricolo è molto simile a quello della scuola primaria, anche se più avanzato, con materie come matematica, scienze generali, scienze sociali, arti in lingua russa o kazaka (a seconda della lingua primaria della singola scuola) e educazione fisica. Gli studenti più anziani dell'istruzione secondaria inferiore, come quelli delle classi 8 e 9, possono studiare materie più avanzate come lingua straniera, kazako, russo e letteratura mondiale, storia, algebra (e altri corsi di matematica superiore), fisica, biologia, chimica e molti altri.

Istruzione secondaria superiore in Kazakistan

Una volta che gli studenti hanno completato con successo la loro istruzione secondaria inferiore, sono autorizzati a seguire uno dei tre percorsi disponibili a livello di scuola secondaria superiore. Gli studenti possono scegliere una sola traccia, pertanto non possono iscriversi a due o più tracce contemporaneamente.

Il primo percorso disponibile per gli studenti è noto come percorso di istruzione generale, che dura due anni e comprende i gradi 10 e 11. Questo percorso è di natura puramente accademica ed è progettato per gli studenti che intendono proseguire gli studi universitari dopo aver terminato la scuola secondaria. Il curriculum per l'istruzione secondaria superiore generale è simile a quello della sua controparte secondaria inferiore, sebbene la materia che gli studenti incontreranno sia molto più difficile. Tutta l'istruzione è orientata alla preparazione degli studenti per l'ammissione all'università dopo la laurea.

Oltre al percorso di istruzione generale dell'istruzione secondaria superiore ci sono anche due tipi di percorsi professionali:

L'istruzione professionale iniziale in Kazakistan è fornita dal paese (iniziale) scuole di formazione e licei, mentre l'istruzione secondaria professionale è fornita da college.

Di seguito daremo uno sguardo alle varie istituzioni che forniscono istruzione professionale di base e avanzata e il tipo di programmi che istituiscono.

Scuole di formazione (percorso di formazione professionale iniziale)

Le scuole di formazione in Kazakistan sono progettate per formare gli studenti in un mestiere o in una professione qualificata di qualche tipo. Questi programmi, che sono interamente di natura professionale, possono durare da uno a tre anni, a seconda del tipo di mestiere o professione in cui lo studente sta concentrando i suoi studi.

I diplomati delle scuole di formazione possono proseguire gli studi presso un istituto professionale o universitario, oppure entrare nel mondo del lavoro nello stesso settore o in un settore correlato. L'istruzione scolastica di formazione è fornita gratuitamente agli studenti, sebbene agli studenti possa essere richiesto di acquistare attrezzature speciali, libri di testo e altri materiali.

Lycees (percorso di formazione professionale iniziale)

Una tipica scuola in Kazakistan, Fonte I licei in Kazakistan sono anche istituiti per offrire agli studenti un programma iniziale o di base di istruzione professionale e per prepararli a una varietà di professioni qualificate. Tuttavia, i lycees differiscono dalle scuole di formazione in quanto offrono anche un'istruzione accademica di base insieme a specifici programmi di istruzione professionale. Tutti i programmi nei licei del paese abbracciano tre anni accademici, spesso indicati come gradi 10-12.

Collegi (percorso di istruzione professionale secondaria)

L'istruzione professionale secondaria o avanzata è fornita dai college del Kazakistan, con programmi che includono anche l'istruzione accademica generale. A seconda del campo di studio, la durata del programma presso i college del paese può variare da tre a quattro anni e gradi 10-12 o gradi 10-13. Esistono programmi accelerati per gli studenti che hanno già completato sia l'istruzione secondaria generale che la formazione professionale iniziale nello stesso campo. I laureati possono andare all'università per continuare la loro formazione o possono scegliere di iniziare a lavorare nel campo di studi prescelto.

Dopo l'approvazione della legge di bilancio del 1999, i college sono diventati di proprietà statale e autofinanziati. Ciò è stato fatto in parte per garantire che un numero maggiore di studenti del paese continuasse la propria istruzione oltre l'età obbligatoria di 15 anni.

Il curricolo per l'istruzione professionale sia iniziale che secondaria è stabilito dal Ministero dell'Istruzione, con poca scelta lasciata alle singole scuole. I libri di testo sono venduti nelle librerie di tutto il paese e vengono acquistati dagli studenti stessi.

Istruzione terziaria in Kazakistan

L'istruzione terziaria o superiore in Kazakistan è fornita principalmente dalle università del paese. Seguendo il sistema russo di istruzione terziaria, le università del paese si concentrano interamente sull'insegnamento e non si dedicano alla ricerca (come fanno le università in altre parti del mondo).

Gli studenti che desiderano richiedere l'ammissione all'università devono, come minimo, possedere un certificato di fine studi o un suo equivalente riconosciuto da uno degli istituti di istruzione secondaria superiore del paese. Dal 2004 tutti i diplomati della scuola secondaria di secondo grado hanno dovuto sostenere anche un nuovo esame, il Edinoe Nacional 'noe Testirovanie (Unified National Testing Exam) e ricevere il diploma corrispondente, il Certificato di Rezul'tatah EHT (in sostituzione del Complex Testing Exam) per entrare in un'università. Alcune scuole possono anche richiedere un esame di ammissione separato, così come i dipartimenti specifici di una determinata università.

Gli studenti ammessi a un'università di qualsiasi livello devono presentare domanda nell'ambito di una specializzazione specifica e il curriculum è stabilito dall'università (secondo la legislazione statale) per ciascuna specializzazione. Ad esempio, i laureati in economia studieranno tutti negli stessi corsi nello stesso ordine, separati dai laureati in inglese che hanno un curriculum diverso. Alcuni corsi sono richiesti per una varietà di major e c'è la possibilità di cambiare major, ma in genere le classi non vengono trasferite alla nuova major e lo studente dovrebbe rientrare nella nuova major come studente del primo anno.

Come con la maggior parte delle università moderne, gli istituti di istruzione superiore in Kazakistan offrono una serie di opzioni di laurea in centinaia di possibili major. Attualmente ci sono quattro livelli di istruzione terziaria in Kazakistan:

·Laurea triennale. La laurea triennale in Kazakistan dura in genere quattro anni o otto semestri completi per gli studenti a tempo pieno. Questi diplomi di base dell'istruzione superiore forniscono agli studenti i fondamenti richiesti specifici per il campo di studio prescelto.

·Laurea specialistica. La laurea o diploma specialistico, che generalmente ha una durata di cinque anni, include un'istruzione specialistica un po' più intensiva rispetto alla normale laurea triennale.

·Master. L'istruzione scientifico-pedagogica in Kazakistan può portare a un master, che in genere dura altri due anni dopo il diploma di laurea o specialistica.

·Dottorato. I titoli di dottorato, che portano al dottorato in scienze o al dottorato, possono durare da due a cinque anni dopo il master.

Studi post-laurea a tempo pieno (conosciuti in Kazakistan come Aspirantura) che portano alla qualifica di Candidate of Sciences (Kandidat Nauk) durano normalmente tre anni, ed è richiesta la presentazione di una tesi. Con il nuovo sistema di istruzione superiore, un dottorato di ricerca viene conferito dopo due o tre anni di studi ulteriori oltre il Master, mentre il Dottore in Scienze (Doktor Nauk) viene assegnato dopo il Kandidat Nauk e dopo il completamento di una tesi basata sulla ricerca originale.

Le università in Kazakistan sono in genere guidate da un rettore, nominato dal Presidente della nazione, che esercita una notevole autorità sull'istituzione, approvando tutte le decisioni comprese quelle relative al curriculum, al personale e all'ammissione. Questa catena di comando rende le università in Kazakistan molto più centralizzate rispetto alle loro controparti occidentali.

Al momento della stesura di questo documento, le prime due università del Kazakistan sono l'Università nazionale kazaka al-Farabi di Almaty e l'Università nazionale eurasiatica L. N. Gumilyov situata ad Astana. Anche la Karaganda State University è ben considerata.

Anche le università private fanno parte del panorama educativo terziario del Kazakistan. Queste scuole, di solito istituzioni senza scopo di lucro, sono soggette alle stesse norme relative al curriculum ma sono libere di fissare tasse scolastiche e stipendi come meglio credono. Le università pubbliche sono soggette alle stesse norme degli altri organi di proprietà del governo, riguardanti non solo le tasse e gli stipendi, ma anche la struttura amministrativa, gli appalti e i subappalti e la proprietà dei beni.

Le università statali ricevono finanziamenti se la loro iscrizione raggiunge gli 86.000 studenti o il 34%. Un piccolo numero di università è finanziato attraverso una linea di bilancio nel bilancio della Repubblica, come accademie d'arte o università internazionali.

La borsa di studio e gli studiosi Bolashak

Infine, nessuna discussione sull'istruzione in Kazakistan sarebbe completa senza menzionare la borsa di studio e gli studiosi Bolashak, ma prima un po' di background.

La storia ha dimostrato più volte che riformare il sistema educativo di una nazione formando professionisti altamente qualificati è sempre una delle chiavi per rendere una società più progressista e democratica. Alcuni esempi storici di questo successo includono il Giappone del secondo dopoguerra, la Turchia e Hong Kong, solo per citarne alcuni. Queste nazioni hanno costruito stati economicamente e politicamente sostenibili perseguendo una politica attiva di apprendimento dai sistemi educativi più avanzati del mondo.

Dopo la caduta dell'Unione Sovietica nel 1991, il Kazakistan ha dovuto affrontare una miriade di difficoltà ereditate dal primo, tra cui:

  • turbolenze economiche
  • Inefficienza sociale
  • Un retaggio di disastri ambientali
  • Un'enorme riserva di armi nucleari.

Gran parte del successo del Kazakistan può essere fatto risalire al 1993, quando il paese divenne la prima nazione asiatica a lanciare un programma di borse di studio presidenziali: Bolashak, che significa "Il futuro" in lingua kazaka. Questo programma sottolinea l'importanza di educare e formare i giovani più talentuosi del Kazakistan nelle migliori università del mondo. Il 9 novembre 1993, il presidente Nazarbayev decretò: "Nella transizione del Kazakistan verso un'economia di mercato e l'espansione dei contatti internazionali, c'è un forte bisogno di quadri con un'istruzione occidentale avanzata, e quindi è ora necessario inviare i più qualificati giovani per studiare nelle principali istituzioni educative in paesi stranieri."

Come risultato di questo decreto, gli studiosi di Bolashak sono oggi formati in una serie di campi, tra cui:

Il programma Bolashak è interamente finanziato dal governo del Kazakistan e supervisionato dal Ministero dell'Istruzione e della Scienza. Dal 1994, centinaia di studiosi Bolashak si sono laureati nelle migliori università di tutto il mondo, inclusi i seguenti giganti dell'istruzione americana:

List of site sources >>>


Guarda il video: Astana Kazakhstan city tour. nur sultan city drone. nur sultan kazakhstan 2021 Астана, Казахстан (Gennaio 2022).