Podcast di storia

Chiesa Parrocchiale della Trinità

Chiesa Parrocchiale della Trinità


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Situata vicino alla base della First Hill, all'angolo tra James Street e Eighth Avenue, la Trinity Parish Church è una delle più antiche congregazioni di Seattle che si incontrano continuamente e la "Chiesa Madre" delle attività missionarie episcopali della città. Il primo servizio episcopale a Seattle fu condotto presso la "Chiesa bianca" episcopale metodista nel luglio 1855, ma non fu istituita una parrocchia per un altro decennio. Formalmente istituita nell'agosto 1865, una sacrestia laica organizzò la Trinity Parish, la prima parrocchia episcopale di Seattle, come "missione non organizzata" della Trinity Church, che costruì la sua prima chiesa a 3rd Avenue e Jefferson Street nel 1870. Come con altre chiese occidentali di questo tempo, i predicatori rimasero solo per pochi anni e occasionalmente passavano anni tra i predicatori. Durante questo periodo di incoerenza, la chiesa era ancora in grado di svilupparsi in una "missione organizzata". La diocesi di Olympia incaricò il reverendo Bonnell di servire la parrocchia della "missione", fino al 1878, quando la sagrestia poi "convocò" il suo primo rettore permanente, George Herbert Watson. George Herbert Watson arrivò dal New Jersey nel 1878. La chiesa in crescita gettò le basi per la sua diffusione stabilendo cinque chiese missionarie nei successivi 10 anni. Nel 1885 la Parrocchia organizzò il Grace Hospital; uno dei primi della città, all'angolo tra la 8th Avenue e James Street. Grace non sopravvisse oltre il 1894. Costruì una piccola chiesa tra 3rd Avenue e Jefferson Street nel 1870 e consacrata nel giugno 1871. L'edificio in legno della Trinity Parish fu una delle tante strutture del centro consumate nel Great Seattle Fire del 6 giugno 1889, ma la chiesa, ottimista come la città stessa, fu subito ricostruita. Chiese all'architetto di Chicago Henry Starbuck di progettare una chiesa in stile neogotico inglese come tributo architettonico alle origini inglesi della loro fede. Alexander e inaugurato nel giugno 1892. Fu gravemente danneggiato da un incendio nel gennaio 1902, quando un altro incendio travolse l'interno, lasciando solo le pareti in muratura di macerie a percorso irregolare dell'edificio. Imperterrito, il Trinity assunse un giovane architetto locale John Graham Sr., chiedendogli per progettare una struttura modellata sulle tradizionali chiese in pietra inglesi aumentando le dimensioni dell'edificio. Graham riutilizzò le pareti esterne, ma ampliò le dimensioni del transetto e aggiunse una torre e una guglia. Nonostante le aggiunte, Graham mantenne lo stile neogotico inglese mentre aggiunse vetrate tedesche e un altare di marmo italiano. La parrocchia della Trinità aprì la sua nuova chiesa nel gennaio 1903 e mantenne un ministero attivo per tutte le classi nel centro di Seattle. Trinity Parish è stata designata National Historic Landmark, nel 1976. L'edificio è stato reso inutilizzabile dai danni sismici subiti durante il terremoto di Nisqually del febbraio 2001, ma è stata lanciata una campagna per restaurare l'edificio e i membri della congregazione avevano promesso o donato più di $ 2,5 milioni entro febbraio 2003. Peter's Parish, per servire la crescente comunità nippo-americana di Seattle. Trinity Parish ha fatto notizia a livello nazionale nel marzo 1909, quando Gowan ha officiato l'allora controverso "matrimonio di razza mista" tra Gunjiro Aoki e Gladys Emery. All'epoca, tali obbligazioni erano illegali in California e nell'Oregon, ma non a Washington. Bliss, che rimase rettore fino alla sua morte, nel 1924. Una casa parrocchiale progettata da John Graham Sr. Stanley Mook, perseguì un aggressivo ministero urbano durante la Grande Depressione, ma la sua gestione finanziaria turbò la sagrestia. Bailey gli successe al Trinity.Trinity Parish divenne la "chiesa madre" per gli episcopaliani regionali quando i finanziatori furono preclusi sulla cattedrale di San Marco, nel 1940. Mark's dell'esercito, che l'aveva usata durante la seconda guerra mondiale.Trinity ha ampliato e diversificato il suo centro ministero sotto i rettori John P. Langpaap, che guidò la congregazione per un quarto di secolo tra il 1957 e il 1982. Dopo la seconda guerra mondiale, la Parrocchia accumulò notevoli proprietà attraverso acquisti e donazioni, incluso il fatiscente Darrell Hotel, che trasformò in un a metà strada Casa. Porzioni di queste proprietà furono vendute per la costruzione del complesso residenziale per anziani I-5 e Jefferson House, negli anni '60. La Parrocchia era una delle principali sostenitrici del programma della banca alimentare "Neighbors in Need". Ha mantenuto questa tradizione ospitando la sede di Northwest Harvest e altri sforzi di sensibilizzazione sociale. Come molte parrocchie urbane, la congregazione ha iniziato a ridursi negli anni '60, scendendo rapidamente da un picco di circa 650 comunicanti. Allan Parker e l'attuale rettore Paul Collins. Le autostrade, gli uffici e gli appartamenti moderni hanno ridotto la vista del centro di Trinity, ma Trinity Parish è una delle congregazioni religiose più antiche e ininterrotte di Seattle e la sua chiesa è la più antica struttura ecclesiastica di Seattle.


Storia della chiesa della Trinità a Wall Street

Trinity Church Wall Street è una parrocchia episcopale attiva che è stata parte integrante della storia di New York City per più di 300 anni.

Nel 1696, un piccolo gruppo di anglicani (membri della Chiesa d'Inghilterra) fece una petizione al governatore reale Benjamin Fletcher di New York, allora colonia mercantile, per uno statuto che garantisse alla chiesa lo status legale. Fletcher concesse lo statuto nel 1697 e la prima Trinity Church fu eretta alla testa di Wall Street di fronte al fiume Hudson. Sebbene i servizi anglicani fossero stati tenuti nella cappella del forte della colonia, l'edificio fu la prima chiesa anglicana sull'isola di Manhattan.

Per garantire il successo della chiesa, il governatore concesse a Trinity un contratto di locazione di sei anni su un tratto di terra a nord di Trinity noto come King's Farm. Nel 1705, la regina Anna rese permanente questa terra donando 215 acri, che Trinity ha usato nel corso degli anni per sostenere la missione e il ministero della Trinity e della Chiesa anglicana.

Nel 1750, la popolazione di New York era più che raddoppiata. I servizi nella Trinity Church erano pieni e la chiesa decise di costruire la sua prima cappella di comodità per i suoi comunicanti sempre più lontani. La Cappella di San Giorgio fu aperta all'angolo tra Beekman e Cliff Street, sul lato orientale dell'isola nel 1752. Nel 1766, con la popolazione di New York che si avvicinava ai 20.000 abitanti, Trinity costruì la Cappella di St. Paul appena su Broadway all'angolo di Vesey Street. Oggi, St. Paul's è l'unica chiesa di epoca coloniale rimasta a Manhattan e il più antico edificio pubblico in uso continuo nel distretto. Festeggia il suo 250° anniversario nell'ottobre 2016.

Il primo edificio della Trinity Church fu distrutto nel grande incendio del 1776 durante la guerra rivoluzionaria. La cappella di St. Paul è stata salvata da una brigata di secchi che correva dal fiume Hudson fino al tetto della cappella. Dopo la guerra Trinity, e tutte le chiese anglicane nelle ex colonie, si separarono legalmente dalla Chiesa d'Inghilterra e divennero la Chiesa Episcopale, sebbene entrambe rimangano parte della Comunione Anglicana mondiale.

Dopo la sua inaugurazione come Presidente degli Stati Uniti nel 1789, George Washington pregò nella Cappella di St. Paul. L'anno successivo fu completata la seconda Trinity Church. Questa chiesa si affacciava su Wall Street ed era sia più lunga che più larga della prima. Il nuovo campanile raggiunse un'altezza di 200 piedi. Il presidente Washington e i membri del suo governo erano fedeli adoratori nel nuovo edificio della Trinità durante il breve periodo in cui New York City era la capitale degli Stati Uniti. Parrocchiani notevoli di questo periodo includono John Jay e Alexander Hamilton.

Nel 1838, le travi di sostegno della seconda chiesa della Trinità si piegarono. Un architetto di nome Richard Upjohn fu assunto per riparare l'edificio, ma consigliò di demolire la struttura e costruire una nuova chiesa. Upjohn, un fan dello stile liturgico anglo-cattolico e dell'architettura gotica inglese, progettò una chiesa che sembrava una chiesa parrocchiale inglese del XIV secolo. Trinity Church, consacrata il giorno dell'Ascensione 1846, è considerata uno dei primi e migliori esempi di architettura neogotica negli Stati Uniti. Con un campanile alto 281 piedi, Trinity era l'edificio più alto di New York City fino al 1890.

In diversi momenti nei suoi oltre 300 anni di storia, la Trinity Parish ha incluso un totale di undici diverse cappelle. Alcuni sono stati creati per servire i comunicatori sparsi che hanno seguito il cambiamento generale nei quartieri alti di Manhattan. Altri sono stati fondati per promuovere il lavoro missionario nelle comunità meno abbienti. La maggior parte delle cappelle ancora esistenti negli anni '70 sono state rese indipendenti nel 1976. Le eccezioni erano la Cappella di San Cornelio il Centurione sull'Isola del Governatore e la Cappella di San Paolo, che rimane una parte attiva della parrocchia della Trinità. Inoltre, Trinity, a volte chiamata la "madre delle chiese", ha fornito aiuti a più di 300 chiese nell'area metropolitana nel corso della sua storia.

Oggi, il piccolo gruppo di anglicani che ha fondato la Trinity Church Wall Street è cresciuto fino a diventare una comunità di oltre 1.200 membri con una lunga storia di ministero sia a livello locale che globale. Trinity ha donato una parte della concessione fondiaria originale della regina Anna per aiutare altre chiese e usa ciò che rimane per sostenere i suoi ministeri. Dalla fondazione di una Charity School nel 1709, al sostegno a Desmond Tutu nel Sudafrica dell'era dell'apartheid, a un'ampia varietà di programmi odierni, Trinity si è evoluta per rispondere ai bisogni spirituali e materiali di un mondo interconnesso in cambiamento.


Trinity ha avuto dodici Rettori nella sua storia:

  • Pelham Williams 1861-1863
  • Simon G. Fuller 1863-1865
  • Francis Goodwin 1865-1871
  • Edwin E. Johnson 1871-1883
  • Storrs O. Seymour 1883-1893
  • Ernest De F. Miel 1893-1925
  • Raymond Cunningham 1925-1950
  • E. Kingsland Van Winkle 1951-1971
  • Edward P. Townsend 1971-1979
  • William R. Payton 1980-1982
  • William J. Eakins 1984-2002
  • Donald L. Hamer 2004-2019

Più di centocinquanta anni dopo la sua fondazione, la Trinity Episcopal Church continua a discernere attivamente ciò che Dio sta facendo nell'area di Greater Hartford e nel mondo, cercando di promuovere quella missione attraverso ministeri di accoglienza, speranza e guarigione.


Storia

St. Thomas More-St. Edmund (fondato nel 1957)
FR. Francis Donnelly
FR. James Smith (1960)
FR. John Sexton (1967)
FR. George Mihovich (1971)
mons. Michael Connelly (1981)
mons. Michael Curran (2005)
Chiuso

Santissima Trinità (fondata nel 2008)
mons. Michael Curran (2008-2013)
FR. Peter Rayder (2013-2020)
FR. Michael L. Gelfant (2020 - )

Padre Michael Curran
Padre Joseph Keane
Padre John Fecher
Padre Bob Lawsine
Padre John Fitzpatrick
Padre Michael Perry
Padre Hugh Byrne
Padre Vincent O'Connell
Padre Michael Gribbon
Padre Francis Obu-Mends, CSSp
Padre Sean Suckiel
Padre Ray Basilious
Padre Jeremy Canna

Il diacono Bernard Deschler
Il diacono Richard Lee
Il diacono James Ruoff

“STORIA DELLA PARROCCHIA DELLA BEATA TRINITÀ”

1924 - 2009 (in aggiornamento)

CHIESA DI SAN GENOVIEVI

CHIESA DI SANT'EDMONDO

Nei primi anni '20 e '30, l'area di Rockaway Point era rigorosamente una colonia estiva. C'erano poche case costruite a quei tempi, e ancor meno residenti tutto l'anno. Il punto era attraversato da molte insenature e ogni volta che le maree oceaniche raggiungevano la cresta, molte parti della penisola venivano inondate. Di conseguenza, non c'erano marciapiedi o strade, nessun lampione e dovevano essere erette passerelle per l'uso dei pedoni. In effetti, non è stato fino a quando la Jamaica Bay è stata dragata nei primi anni '30 e un po' di sabbia portata qui, che questa situazione è stata finalmente risolta. I visitatori del Point in quei giorni arrivavano o in traghetto da Sheepshead Bay, attraccando ai due moli ancora in piedi sul Bayside, o in autobus privato da Rockaway.

L'unica chiesa cattolica nelle vicinanze era San Francesco di Sales, fondata nel 1906. Poiché il numero di visitatori del Point continuava ad aumentare, il parroco della parrocchia di San Francesco di Sales decise di costruire una chiesa missionaria a Roxbury nel 1924 dedicata a St. Genevieve e successivamente una seconda piccola chiesa missionaria a Rockaway Point dedicata a St. Edmund I. Questa chiesa missionaria fu eretta all'angolo nord-ovest del nostro attuale centro commerciale. A quei tempi, ogni settimana, al Point, da San Francesco di Sales, veniva un sacerdote per celebrare la messa e per confessarsi in anticipo.

Col passare del tempo, arrivarono sempre più visitatori. Molti di loro rimasero così colpiti dalle sue fresche brezze d'estate e dalla sua aspra bellezza d'inverno, che iniziarono ad affittare terreni e a costruire case, molte delle quali adatte all'uso durante tutto l'anno. Infine nell'anno 1937, quando la città di New York annunciò che sarebbe stato presto costruito un nuovo ponte, chiamato Marine Bridge, che collegava la terraferma alle Rockaways, il defunto arcivescovo Thomas E. Molloy, DD, vescovo di Brooklyn Diocesi, decise che era giunto il momento per Rockaway Point di avere una propria parrocchia. E così nel gennaio dell'anno 1937, l'arcivescovo nominò padre Edward O'Reilly come primo parroco della nuova parrocchia. Sfortunatamente padre O'Reilly morì improvvisamente, dopo soli sei mesi di carica, e gli successe il Rev. William O'Keefe, che doveva servire come parroco per i successivi otto anni. Per i primi anni, padre O'Keefe ha vissuto in una canonica provvisoria situata alla 142nd Street, Neponsit, e ha lavorato da solo, tranne durante l'estate, quando è stato aiutato dai sacerdoti inviati dalla parrocchia di Nostra Signora del Perpetuo Soccorso, Bay Ridge, Brooklyn. Fu padre O'Keefe a fondare la prima Holy Name Society e i chierichetti. Il primo Battesimo fu celebrato nella nuova Parrocchia il 3 luglio 1937, quando Maureen Ann Gifford fu accolta nella Chiesa. Il primo matrimonio ebbe luogo il 10 febbraio 1938, quando George Carmody ed Emily Reidman si unirono in un sacro matrimonio. E la primissima Messa celebrata da un sacerdote appena ordinato avvenne la domenica mattina, 10 giugno 1937, quando Padre Michael, O.F.M. celebrò la sua Messa nella chiesa di St. Edmund.

A causa della sua pronta accessibilità, dopo l'apertura ufficiale del Ponte della Marina nel luglio 1938, il numero di visitatori iniziò ad aumentare notevolmente. Ben presto padre O'Keefe iniziò ad aggiungere messe extra a St. Edmund's, Rockaway Point. Poi, per accogliere i tanti che allora stavano costruendo case a Breezy Point, chiese all'arcivescovo il permesso di costruire una seconda chiesa in quella zona. L'arcivescovo acconsentì e pochi mesi dopo furono iniziati i lavori per la nuova chiesa, dedicata anch'essa a St. Edmund, che sarebbe stata costruita vicino all'incrocio tra Oceanside e Clinton Walk. Per distinguere tra le due chiese, il pastore chiamò la prima chiesa a Rockaway Point, St. Edmund's of Rockaway Point, e la seconda, St. Edmund's of Breezy Point. I residenti di lunga data al Point ammetteranno che questo ha causato un po' di confusione.

Nell'anno 1945, padre O'Keefe fu cambiato in un'altra parrocchia e gli successe il Rev. Cornelius Buckley. Padre Buckley scoprì presto che anche se ora c'erano due Chiese al Point, erano ancora inadeguate a gestire le enormi folle che arrivavano ogni estate. E così iniziò una campagna di raccolta fondi per costruire una chiesa più nuova e molto più grande sul lato opposto del Rockaway Point Boulevard, di fronte al Catholic Club. Ben presto fu ottenuta l'autorizzazione per la costruzione della nuova chiesa. Ma prima dell'inizio della costruzione, padre Buckley fu nominato parroco di un'altra parrocchia nella diocesi di Brooklyn e gli successe padre Francis Donnelly.

NS. TOMMASO PI CHIESA
Padre Donnelly, che aveva conseguito la laurea in diritto canonico alla Catholic University of America, Washington D.C., e che aveva insegnato diritto canonico nel seminario maggiore di Huntington, Long Island, aveva pochissima esperienza parrocchiale. Ma ben presto dimostrò di essere un abile amministratore. Fu lui a realizzare i piani del suo predecessore per una nuova Chiesa. La costruzione iniziò nell'anno 1953 e fu completata quasi un anno dopo. A causa della confusione causata dall'avere due chiese dedicate allo stesso santo, padre Donnelly chiese all'arcivescovo il permesso di dedicare la nuova chiesa una volta completata a san Tommaso Moro, che era anche un avvocato, e che in seguito servì come cancelliere di tutti Inghilterra sotto il re Enrico VIII. L'Arcivescovo acconsentì. Quando il defunto Vescovo Raymond Kearney, D.D., Vescovo ausiliare di Brooklyn, venne a dedicare la Chiesa domenica mattina, 18 luglio 1954, le diede quel nome. Al termine della Messa di Dedicazione, come ricompensa per le sue fatiche al Seminario Maggiore e al Point, il Vescovo ha investito Padre Donnelly nelle vesti di Monsignore, ed è diventato Prelato Domestico.

Nel 1955, padre Bartholomew Sharkey, un parroco associato, chiese ad alcune donne di formare la Rosary Society (ora conosciuta come Altar Rosary Society). Durante i primi anni ai membri veniva assegnato un giorno del mese per recitare il rosario. Il gruppo è stato coinvolto nella realizzazione di assorbenti antitumorali per la St. Rose Home e nella traduzione di libri in Braille per la Xavier Society for the Blind, che forniva materiale di lettura cattolica ai non vedenti negli Stati Uniti e in Canada. Il gruppo ha tenuto la sua prima raccolta fondi per la parrocchia nel 1955 e continua a sostenere la parrocchia con varie raccolte fondi durante tutto l'anno. I membri del gruppo continuano a guidare il Rosario subito prima delle messe feriali.

Monsignor Donnelly è stato anche responsabile della costruzione della nostra canonica e centro sociale, contenente una palestra. Quando il Centro fu inaugurato nel luglio dell'anno 1957, fu presentato un concerto musicale, con Gabor Corellia ed Emilla Cundari, famose star del Metropolitan Opera di quell'epoca. Poco tempo dopo, monsignor Donnelly scrisse un articolo per il “Rockaway Point News” in cui affermava che tutti gli edifici erano liberi e privi di debiti e la partecipazione alla messa durante i mesi invernali era di circa 2.000 persone, mentre durante l'estate era più che triplicata a quasi 7.000 persone. Poco tempo dopo che la nuova chiesa di St. Thomas More fu completata, la vecchia chiesa missionaria di St. Edmund, che era stata costruita all'angolo di Bedford Avenue, fu demolita.

Nel 1960, monsignor Donnelly fu nominato giudice sinodale nel tribunale diocesano per il matrimonio e lasciò St. Thomas More – St. Edmund’s Parish. Gli successe il Rev. James Smyth. Padre Smyth lasciò il Point nell'anno 1967 e gli successe il Rev. John Sexton.

Sebbene padre Sexton fosse malaticcio al momento della sua nomina, ha sempre cercato di dare il meglio di sé ai suoi parrocchiani. Durante la sua Pastorale si formò un Gruppo di Arti e Mestieri che, nel corso degli anni, con la vendita dei propri manufatti, apportò ulteriori introiti alla Parrocchia. Ha anche dato il permesso di formare un Garden Club a Breezy e da allora i suoi membri si sono incontrati ogni primavera, estate e autunno. Padre Sexton morì nell'anno 1971 e gli successe il Rev. George Mihovich.

Padre Mihovich amava viaggiare e durante la sua Pastorale organizzò numerosi Gite Parrocchiali all'estero, durante le quali ricoprì il ruolo di Cappellano e Guida turistica. Ha messo nuovi tetti alle due chiese, installato unità di condizionamento dell'aria, coibentato la canonica e la palestra e abbellito i giardini rocciosi di fronte. Anche padre Mihovich era interessato allo sport. Per il suo entusiasmo, il nostro C.Y.O. fiorito. Centinaia di nostri giovani hanno preso parte ai nostri programmi di basket, baseball, atletica e nuoto e molti di loro hanno vinto coppe e medaglie grazie alle loro capacità atletiche. Fu anche padre Mihovich a decidere che la chiesa di Sant'Edmondo rimanesse aperta durante la settimana per la messa quotidiana. In precedenza era stata aperta solo nei fine settimana. Padre Mihovich ha anche invitato il Movimento Agape a fondare un Centro a St. Edmund. Da quando è iniziato nel 1980, ha attratto ai suoi incontri non solo molti dei nostri parrocchiani, ma anche innumerevoli visitatori da Brooklyn, Long Island e persino dal New Jersey. Padre Mihovich è andato in pensione come parroco nell'anno 1981 ed è stato sostituito dal Rev. Michael Connelly.

Sotto la guida esperta di Padre Connelly, la Parrocchia continuò a prosperare. Ha assunto suor Joseph Amata come nostra coordinatrice religiosa nel 1983 e sotto la sua astuta direzione i nostri programmi di primi sacramenti, CCD e cresima sono passati da 69 bambini nel 1983 all'attuale iscrizione di 205. La parrocchia è stata felice quando padre Connolly è stato nominato monsignore nel 1987. Monsignor Connelly ha incoraggiato la formazione di una Scuola di Religione per Adulti che si riunisce durante l'Avvento e la Quaresima. mons. Connelly effettuò le riparazioni necessarie all'impianto parrocchiale, installò nuovi proiettori luminosi all'esterno della chiesa, della canonica e del centro parrocchiale e nel 1990 fece completare un'ampia ristrutturazione della canonica per creare spazi per uffici e aule CCD. Il 12 luglio 1987, la parrocchia celebrò il suo cinquantesimo anniversario con una messa sulla spiaggia dell'oceano a Bedford Avenue e un ricevimento quella sera nella piazza di fronte alla chiesa di St. Thomas More. Più di 1.000 persone hanno partecipato alle celebrazioni dell'anniversario. Un biglietto per il ricevimento costava $ 10.00, che includeva cibo, bevande rinfrescanti e balli con due band.

Negli anni mons. Connelly era parroco, la parrocchia ha ospitato molti sacerdoti associati in tempi diversi e nel 2007 Jim Ruoff, un parrocchiano di lunga data, è stato ordinato diacono ed è entrato a far parte del personale.

Monsignor Connelly e padre Vincent O'Connell sono stati determinanti nell'organizzare l'ospedale e i ministeri in visita per anziani costretti a casa nella penisola di Rockaway, e la nostra parrocchia è ancora attiva in questa missione. La biblioteca parrocchiale è iniziata nel 1996 ed è stata ospitata a St. Edmund's. Il primo spettacolo parrocchiale è stato presentato nel 1988 ed è stato una fonte annuale di intrattenimento per la nostra parrocchia da parte del nostro talento locale durante l'ultimo fine settimana di giugno.

La comunità è stata scossa nel profondo l'11 settembre 2001, quando ventinove dei suoi membri hanno perso la vita al World Trade Center. Fine settimana dopo fine settimana, le messe commemorative sono state celebrate per le folle in piedi in ricordo dei nostri parrocchiani perduti. La comunità ha costruito un memoriale sulla spiaggia della baia vicino alla 217th Street, dove vengono celebrate messe in omaggio a coloro che hanno perso la vita quel giorno. È uno spettacolo comune vedere i motori dei vigili del fuoco di New York, i camion e le ambulanze parcheggiati vicino al monumento, così come i veicoli del dipartimento di polizia di New York che entrano per consentire ai loro membri di visitare il memoriale. Nel 2006 è stato dedicato un memoriale aggiuntivo a Roxbury. Una messa commemorativa viene celebrata in uno di questi memoriali, a rotazione, ogni anno l'11 settembre.

La parrocchia ha avviato un programma di sensibilizzazione sulla droga nel 2002, che sponsorizza conferenze e discussioni di gruppo sia per adolescenti che per adulti, con la partecipazione di medici, assistenti sociali, tossicodipendenti e personale parrocchiale.

Nel 2005, monsignor Connelly è andato in pensione come parroco, ma è rimasto in residenza come pastore emerito. La Parrocchia, pur rattristata dal ritiro dell'amato Monsignor Connelly, ha riaccolto Monsignor Michael Curran che qui ha prestato servizio come nuovo sacerdote dal 1982 al 1985. Nel periodo in cui era lontano dalla nostra parrocchia Monsignor Curran ha studiato a Roma, ha ricevuto un Dottore di Sacra Teologia, ed è diventato Monsignore nel 2003. Monsignor Curran è tornato come parroco di St. Thomas More - St. Edmund e amministratore della parrocchia di St. Genevieve a Roxbury. È stato ricordato dai parrocchiani per il suo spirito acuto e il suo calore, ed è stato subito abbracciato da tutti. Monsignor Curran ha istituito la nostra prima processione annuale della Via Crucis il Venerdì Santo del 2006 e ha incoraggiato tutti i bambini della parrocchia a partecipare. Nella festa dell'Assunta, il 15 agosto 2006, abbiamo celebrato la nostra prima messa serale annuale sulla spiaggia della baia di fronte al ristorante di Kennedy. In occasione della festa di San Francesco d'Assisi, 4 ottobre 2006, i parrocchiani sono stati incoraggiati a portare i loro animali nella Piazza di fronte alla Chiesa di San Tommaso Moro per una benedizione. Nel 2006 la Parrocchia ha aggiunto una Messa mensile per adolescenti alla sua già programmata Messa mensile in famiglia. Suor Mary Beata è impegnata ad organizzare la liturgia musicale per ciascuna di queste messe, nonché le sue altre responsabilità come Direttore della musica per la parrocchia. Per volere del Vescovo Nicholas DiMarzio, Monsignor Curran ha anche incoraggiato la formazione di un Consiglio Pastorale Parrocchiale per attuare le indicazioni del Vescovo per rivitalizzare ogni parrocchia nella diocesi di Brooklyn e sviluppare un piano per ogni parrocchia, con obiettivi e obiettivi chiari. A tal fine, il Consiglio Pastorale Parrocchiale ha condotto colloqui individuali con i parrocchiani per ascoltare le preoccupazioni ei bisogni dei membri della parrocchia, e ha tenuto due Assemblee Parrocchiali. Sotto la guida di Monsignor Curran, la prima fiera parrocchiale annuale si è tenuta nella primavera del 2006, seguita dalla prima sfilata annuale in costume di cani che ha avuto luogo alla fine dell'estate 2006. Monsignor Curran può essere visto durante un dato giorno passeggiando per le strade della parrocchia tenendo al passo con le attività parrocchiali, in compagnia del suo nuovo associato, monsignor D(og).

Il 25 novembre 2007, il nostro amato mons. Michael Connelly è morto dopo una breve malattia. La sua veglia funebre e la messa funebre a St. Thomas More hanno visto un'effusione di amore e affetto da parte della sua famiglia qui negli Stati Uniti e di coloro che sono venuti dall'Irlanda per unirsi a noi, dei nostri parrocchiani passati e presenti e di numerosi altri la cui vita mons. Connelly ha toccato in tanti modi. Dopo la sua messa funebre nella chiesa di St. Thomas More, le sue spoglie sono state portate a casa in Irlanda per essere sepolte nel cimitero di Kilcooney nella sua città natale nella contea di Galway.

NASCE UNA NUOVA PARROCCHIA
Nel maggio 2008, dopo due anni di preparazione, St. Thomas More-St. La parrocchia di Edmund e la parrocchia di St. Genevieve furono entrambe chiuse e fuse per formare la parrocchia della Beata Trinità. Monsignor Michael Curran was installed as the first pastor on May 18th, 2008 by Bishop Frank Caggiano at a Mass held in St. Thomas More Church. The parish offices, records and main church would all be located at St. Thomas More Church in Rockaway Point.

In June, 2008, Sr. Joseph Amata retired as our Director of Religious Education after twenty-five years of devoted service to our Parish. In September, 2008 Betsy Heinlein agreed to continue this important work for the children of our parish.

Here then we have a brief survey of the past history of our parish. As we all know, the history of any parish cannot be recounted only in a few pages or in a few faded photographs. No, the history of any parish can be seen only in the lives of the clergy, people, and children who lived there. During these years, Blessed Trinity Parish has been blessed with many wonderful parishioners who have contributed greatly to the progress of this parish. There were so many of them, that were we to try to mention them all by name in this history, we would fail miserably. We can be sure that they are all known to God, and after all, that is what really counts.

We pray to the Holy Spirit to help us discern the needs of our parish, to plan for our future, and to give us the courage we need to maintain our efforts to address the present and future of our Church.


Weekend Mass Schedule (in-person)

Masks are required at all services regardless of vaccination status.

Due to Diocesan guidelines, our capacity is limited. If you want to reserve your spot in the pew, please pre-register by clicking here . Pre-registration is not required and walk-ins are welcome if capacity allows.

*** Childcare will be available ONLY during the 9:30 AM service. However, children are always welcome at all of Trinity's services. You do not need to count your child(ren) when pre-registering if they will be using childcare. You will register them once you drop them off in the North Parish Hall. Children will remain in the North Parish Hall during the entire service under the supervision of vaccinated childcare workers.


If you're visiting with us, we'd love for you to fill out a visitor card so we can be in touch.
You can find past services and sermons on our Youtube Channel.

Tuesday @ 7:30 AM in-person Mass
Wednesday @ 8:00 AM Virtual Morning Prayer
Wednesday @ 5:30 PM Virtual Contemplative Prayer (On Facebook)
Thursday @ 7:30 AM in-person Mass
Friday @ 8:00 AM Virtual Morning Prayer


History of Trinity Parish (Episcopal)

The cornerstone of Trinity Parish was laid on June 1, 1871. The earliest history of
Trinity Parish began in 1729, when the Rev. Samuel Johnson of Stratford,
Connecticut visited Westerly, Rhode Island and Wethersfield, Connecticut for
the purpose of establishing Episcopal churches at these places. These initial
efforts were unsuccessful.

In 1797, a church was organized and a building erected in the Newington section of
Wethersfield by the Society of Protestant Episcopalians. This group was made up
primarily of dissident members of the Congregational Church living in that
la zona. This attempt failed and was disorganized and the church was sold and
demolished.

The Rev. John Williams who was connected with Washington College (now Trinity
College) preached a single sermon in Wethersfield during the year 1840 or 1841.
It was not until 1866, some 25 years later that Rev. Henry W. Nelson, Jr.,
rector of Good Shepherd Church in Hartford conferred with some local residents
of Wethersfield, and it was decided to arrange for a Sunday service.

The congregation met in Academy Hall in January of 1868. The total number attending
was about 120 persons. The Rev. Nelson was the preacher. A second service was
held in late January of 1868. Some 155 persons attended this service.

John Williams, Bishop of the Diocese, made a pastoral visit to Trinity Parish,
and it was determined to move ahead with the work of the mission. The Bishop
administered the rite of confirmation to eight persons in 1869. Another aspect
of growth occurred in 1869 when a seminarian (who was attending Berkeley
Divinity School) by the name of John H. Watson began morning services. A church
school was inaugurated at that time. Mr. Watson later became Rector of the
Church of Good Shepherd.

In October of 1869 a committee was formed to organize and incorporate a parish in Wethersfield. The first officers were: F.T. Chapman, Warden Austin
Robertson, Clerk Stephen Buckeley, Treasurer Samuel W. Goodrich, Horace
Robbins and Albert E. Warner, vestrymen.

The land (owned by Silas W. Robbins) was purchased. This is the land where the Church now stands.

The Parish was received into the Diocese of Connecticut on June 15, 1870. Prior to this the first persons baptized were Mary Francis Warner and Albert Emmett Warner on May 23, 1869. The first confirmation class was held on May 23, 1869. The first marriage was held on July 1, 1868. The groom was Arthur Edward Baker and the bride was Frances Ann Coleman. The first burial was that of an infant, John B. Church, on October 15, 1869.

The church building in which we continue to worship today was begun in 1871. The
architect was E.T. Potter of New York (acclaimed locally as the architect of
the Mark Twain House in Hartford.) The Church was occupied for the first time on Easter 1874, and the Church was consecrated on October 1, 1874. In 1955 the present parish house was constructed. The church was enlarged in 1963, and a new office wing was also added as a part of that project.

For a more complete reading of the history of Trinity Parish it is suggested you read “The History of Trinity Parish (Episcopal)”, Wethersfield, Connecticut, 1871-1971 as compiled by Elizabeth Hanmer MacCutcheon, dated 1972.

This history lists all the various rectors and terms of office. For some of us the history we recall commences with Rev. Percy Felix Rex, who served the parish from 1932 to 1937. Evidently the Bishop must have thought Trinity Parish was dying on its feet as reported to the annual meeting by Mr. Alfred W. Hanmer, then Senior Warden, in 1932. Rev. Rex was a leader who led the Parish back from the brink by anticipating future growth and expanding of the Church.

Following Rev. Rex’s resignation, The Rev. William G. Wright assumed the position of Rector.

The next Rector was Rev. A. Palmore Harrison who commenced his rector ship at
Trinity Parish on January 1, 1941 and served the Parish until January 30, 1947.
His tenure coincided with World War II. Another event that occurred during his
tenure was the “Great Barnum & Bailey Circus Fire” in Hartford. As many of our parishioners were involved in this conflagration, Rev. Harrison called or visited each of the Parish families to determine their needs. Another near disaster happened in 1943 when the Hart Seed Company located next door caught fire, and the spread of the flames severely damaged the old Parish Hall.

Following Rev. Harrison’s departure, The Rev. Maxwell B. Courage became Rector from 1947 to 1949.

The next Rector was The Rev. John Hall Findlay who served the Parish for
twenty-five years, from 1951 until his retirement in 1974. He was affectionately called “Father John.”

During his tenure many changes were made: the Parish House Building Committee was reorganized in 1953, an architect was hired, the property lines with the Hart Seed Company were defined so encroachment would not occur and the old Parish Hall was demolished. The cornerstone was laid for a new parish hall in 1954. This stone holds a Cross, a Bible, Prayer Book, History of the Parish, list of Donors and a list of all the families in the Parish. Church School was held at the American Legion Hall during the construction period. Horace B. Francis was General Chairman.

The Parish House was dedicated on Easter Day, April 10, 1955 by the Rt. Rev. Walter H. Gray. Rev. Findlay then led the Church in acquiring the Pelletieri Property on the south side of the Church. This house originally was the rectory of the Rev. James Lockwood, a minister of the Gospel in the First Society. It was constructed in 1767. At that time the British flag waved over our town and it remains as the only house in Wethersfield occupied by a colonial minister.

Immediately behind the Lockwood House is a small house called the Dowling Property. Thiswas thought to be a house built to house slaves owned by Captain Justin Reilly,who purchased the house following the death of Rev. Lockwood. At one time thehouse was also occupied by Marshall Harris’s family, whose descendants are WarrenJ. Blessing, Sr., his wife Dorothy Harris Blessing, and their son Warren J.Blessing, Jr.

As Trinity Parish was expanding rapidly it was necessary to obtain assistance for the Rector. In May of 1960, The Rev. Frederick P. Lefebvre was appointed as the first Curate. On his resignation in 1963, The Rev. John A. Rogers was appointed Curate. When he resigned in 1966, he became Vicar at Christ Church, Quaker Farms, Connecticut. He was succeeded by The Rev. William Sorrells who served until 1968. The Rev. Donald H. Parker served as Curate from 1968 to 1970.

At a special meeting of the Parish in 1961 it was voted to expand the Church.Ground was broken on St. Mark’s Day, April 25, 1963. The sanctuary was extendedeastward and offices were added. The first wedding held in the newlyrefurbished church was that of Torrey Watson, daughter of Mr. and Mrs. Elmer S.Watson, and Paul Wise. It was held on November 9, 1963.

The100th Anniversary of Trinity Parish was celebrated on October 19, 1969.

In 1970 the Vestry voted to appoint The Rev. John A. Rogers, Jr., Vicar at Christ Church, Quaker Farms, Connecticut as Assistant to the Rector. In 1971, The Rev. John Hall Findlay celebrated his 20 th year as Rector at Trinity Parish. At that time the Parish had some 1,000 members. On Father John’s retirement in 1975, The Rev. John A. Rogers was called as Rector. He retired in 2001. He, also was affectionately called “Father John.”

During the tenure of Rev. Rogers a number of changes occurred: the Rectory on Hartford Avenue was sold, two women were nominated to be lay-readers and administer the chalice, the mortgage was burned and the Parish was now free of debt and Dowling House was purchased, completing the property lines as they are known today. During the 1990’s the Parish pledged and gave Camp Washington $10,000. 00, the nave floor was reinforced, new windows were installed in the Parish House, the Seabury Room was created and decorated, the Haitian outreach program was started, and a large bequest of $287,000.00 was given the church by Susan McCann.

Of special interest to the Rev. Rogers and the parish was the relocation of the altar and the renovation of the nave. The altar prior to this change was located against the east wall of the apse. The change made at this time made it possible for the celebrant to face the congregation during the service. This work was done in 1988. The financial support for this project was made by the Montgomery family in memory of John Montgomery, former Warden of the Trinity Parish.

Prior to 1979 three new liturgies were introduced. These were called the “zebra books”, and finally led to what is now the familiar 1979 Book of Common Prayer as ratified by the 1978 convention of the Protestant Episcopal Church.

FR. Rogers will be remembered for conducting memorable services particularly at Easter and Christmas.

The Rev. Joanne Neel-Richard was named Interim Priest on August of 2001.

Subsequently she was named Priest-In-Charge. She served in that role until August of 2006.

The Reverend Scott Lee was called as rector and took office September 1, 2006.

Stiles – “Ancient History of Wethersfield”

The Hartford Courant and the Hartford Times

Town of Wethersfield Records

The information as submitted above was excerpted from the MacCutheon history of Trinity Parish by Richard G. Rouse and submitted here as a digest of that history. Additional notes were added starting with the ministry of the Rev. John A. Rogers and the Rev. Joanne Neel-Richard.


Regular Sunday Service :

Trinity Parish ADMIN is inviting you to a scheduled Zoom meeting.

Topic: Worship with Trinity - Holy Eucharist
Time: 10:30 AM Sunday Mornings

Passcode: contact the office for passcode
One tap mobile
+13126266799,,87515999663#. 0#,,6753233# US (Chicago)
+19292056099,,87515999663#. 0#,,6753233# US (New York)

Dial by your location
+1 312 626 6799 US (Chicago)
+1 929 205 6099 US (New York)
+1 301 715 8592 US (Germantown)
+1 346 248 7799 US (Houston)
+1 669 900 6833 US (San Jose)
+1 253 215 8782 US (Tacoma)
Meeting ID: 875 1599 9663
Passcode: contact the office for passcode
Find your local number: https://us02web.zoom.us/u/kcSqEbnYTa


Historic Timeline

1853 - Rev. Mathias Hannon, mission priest, travels by horseback to Webster County.

1855 - FR. William Edmonds comes to Fort Dodge. He purchases lots and organizes a congregation to be Corpus Christi.

1856 - Bishop Matthias Loras sends Fr. John William Vahey to Fort Dodge as first resident pastor for all of northwest Iowa. The original parish ranges from Fort Dodge to Sioux City, extending to the northern borders of Iowa.

1859 - FR. John Marsh donates $1,100 for construction of the first Catholic School in Fort Dodge.

1871 - Construction of St. Patrick on the Lizard Church.

1878 - First Mass celebrated at Coalville.

1883 - New Corpus Christi Church dedicated in Fort Dodge.

1886 - St. Matthew Parish established in Clare.

1890 - St. Matthew Catholic Church - Clare - First structure is dedicated.

1890 - St. John Catholic Church - Vincent - Becomes Mission of St. Joseph - Duncombe.

1891 - First Pastor appointed for St. Joseph Catholic Church - Barnum.

1892 - Our Lady of Good Counsel established in Moorland - becomes a mission to Barnum.

1894 - First church dedicated at Moorland - Our Lady of Good Counsel.

1895 - First St. John Catholic Church - Vincent - Built.

1897 - Sacred Heart Catholic Church Established in Fort Dodge.

1897 - St. Joseph Catholic Church - Barnum - Church building dedicated.

1900 - Church construction completed for Assumption of the Blessed Virgin Mary - Coalville.

1902 - St. Joseph Catholic Church - Duncombe - Organized as a parish.

1905 - New St. Matthew’s Catholic Church - Clare - Dedicated.

1905 - New church construction begins for St. John Catholic Church - Vincent.

1910 - New St. Joseph Catholic Church - Duncombe - Dedicated.

1915 - Work begins on new Sacred Heart Church - Fort Dodge - basement is used for Mass.

1918 - Cornerstone laid for new Our Lady of Good Counsel Church - Moorland.

1922 - New Sacred Heart Church - Fort Dodge - Dedicated.

1930 - New St. Patrick on the Lizard Catholic Church Dedicated.

1946 - Holy Rosary Catholic Church established - Fort Dodge.

1954 - Christ the King Catholic Church established - Dayton. 25 families celebrate Mass in local movie theater.

1956 - New Church for Christ the King Catholic Church - Dayton.

1959 - First Mass in new Immaculate Conception Catholic Church - Lehigh.

1963 - New St. Joseph Catholic Church - Barnum - Dedicated.

1973 - Church of the Assumption of the Blessed Virgin Mary - Coalville - Closes.

1984 - Last Mass at St. Patrick on the Lizard Catholic Church.

1994 - St. John Catholic Church - Vincent - Closes.

2000 - Start of Catholic Team Parishes of Webster County.

2006 - 150 years of faith in Webster County.

2006 - Bishop Nickless decrees that the Parish of the Holy Trinity be established. Holy Trinity Parish is now the official name of our parish in Webster County while maintaining the existing names of each church worship site.

2008 - Long Range Collaborative Planning with St. Edmond Catholic School System. Parish reduced from 4 to 3 priests. Closure of Barnum, Duncombe and Holy Rosary. Long range planning process led to one site vision.

2009 - Cost analysis completed on single site and existing site options, for construction/renovation and ongoing cost. Single site proposal developed by BVH architects on space needs and potential site options. Major space needs include classroom space, hall/meeting space, sanctuary, narthex (informal greeting/entrance space/cry room, chapel).

2012 - Creation of Campus Concept with purchase of Phillips Middle School property.

2013-14 - Long Range Pastoral Planning, United By Faith, completed with input sessions and parish convocation. Single site concept again at top of priorities.

2015 - Single Site Implementation/Design Team Developed. Engage BVH Architects to reaffirm space concepts and create single worship site plan on the St. Edmond Campus.

2016 - Diocese of Sioux City's Ministry 2025 is implemented a year early and Holy Trinity Parish is reduced to two priests and that the worship sites of Christ the King, Dayton, St. Matthew, Clare and Our Lady of Good Counsel be moved to non-active worship site status.


Trinity Parish Church - History

"Go ye, therefore, and teach all nations, baptizing them in the name of the Father, and of the Son, and of the Holy Ghost." Matthew 28:19

Inscription on the Portal of the Church of the Holy Trinity

More than 100 years ago, The Church of the Holy Trinity was established through the confluence of three events—Serena Rhinelander’s desire to create a memorial to her father and grandfather, the merger of the original Church of the Holy Trinity with St. James Church and the needs of St. James Mission on East 83rd Street.

Serena Rhinelander’s grandfather, William Rhinelander (one of the wealthiest men in New York) in 1798 purchased 72 acres stretching from Third Avenue to the East River for a summer home. The northward growth of the city led to the Rhinelanders’ selling much of that land. However, Serena Rhinelander wanted as a memorial to her father and grandfather to donate not only the midblock site on the south side of 88th Street between Second and First Avenues, but also the cost of designing and constructing a church complex.

Serena Rhinelander wanted to make this donation to St. James Church at 71st Street and Madison Avenue and have St. James become the sponsor of the new complex in what had become a working-class neighborhood. However, St. James Church could not accept her offer because they did not have the money to maintain the church.

The maintenance money came from the original Church of the Holy Trinity (see photo). The church, located on the northeast corner of Madison Avenue and 42nd Street, wished to move from the business district and decided to sell its property and unite with St. James Church.

The Diocese of New York arranged to transfer Holy Trinity’s assets from the sale of the property to St. James. This, in turn, enabled St. James to retire its own debt and to assume sponsorship for Serena Rhinelander’s memorial by establishing a $200,000 endowment fund. The Diocese also transferred the name of the church to the proposed new complex. Thus the generosity of Serena Rhinelander and the endowment from St. James enabled an institution the neighborhood could not have afforded.

At the same time, St. James also had a mission at 419 East 83rd Street that had outgrown its space. This mission was moved in 1897 to the first building completed on the site, St. Christopher's House, and administered by the mission's trustees.

St. Christopher's House was a clubhouse and kindergarten for all the children of the neighborhood no matter what their individual faith or if they had no faith at all. In the basement was a swimming pool which could be used for a nominal fee and on the top floor a well-equipped gymnasium. There were a circulating library, assembly rooms, playrooms and public showers.

On April 28, 1897 the new congregation began to worship in the assembly room of St. Christopher's House.

Construction of the new Church of the Holy Trinity began the following November with the laying of the cornerstone for the church. Il New York Times described the ceremony:

". white vestments of the clergymen and the representatives of the highest social and intellectual circles on the one side showed in vivid contrast to the row of tenements across the street, from every window and door of which gazed a curious throng of people, for whose use the edifice was being dedicated."

On May 6, 1899 the Church of the Holy Trinity was consecrated. The following are excerpts from the sermon by Rev. Dr. William R. Huntington of Grace Church:

"It may shock some to hear it, but consecration is not the mere act of the Bishop it is a process that requires time to develop, and only years of use can properly consecrate a building like this…A church should not only be pleasing to the eye, but should be adapted to all the uses of a church. I can define them in three words—instruction, devotion and mercy. The pulpit, the altar and works of mercy form a part of the proper work of the church, and this group of buildings is fitted for all. "

Holy Trinity was built to be a "settlement church" which aimed to "cultivate the best in man, physical, mental, social and spiritual . not content to preach only to the soul . but with its clubs and societies seeks to help and elevate the social conditions amongst its members and the neighborhood in which it stands."

From 1897 to 1919 James V. Chalmers was the Vicar of Holy Trinity, and the early parish newsletters, The Chimes, describe a large and active Christian community. At that time the programs included a coal cooperative, day nursery for children of working parents, sewing clubs, and Christian education including a Sunday School of over 1,000 children. There were also excursions, lectures, and amateur theatricals. Holy Trinity remained a chapel of St. James until 1951, when, under the leadership of Rev. James Paul, it became an independent parish.

In 1897 the intention of the "settlement church" was to minister to the physical and spiritual needs of the growing immigrant community surrounding it. Although we no longer call Holy Trinity a "settlement church", its mission has not changed. It is still a landmark of architectural and social significance with its strong ministry to the people of Yorkville and East Harlem.


Parish History

In 1887, Reverend Killian Flasch, Bishop of La Crosse acknowledged the need for a new parish on the south side of La Crosse and appointed a committee to determine a site for the new church and oversee the project. The first structure, Saint Nicholas, was dedicated on Sunday, October 30, 1887. The first Solemn High Mass was sung at Saint Nicholas Church on November 8, 1887.

In response to a growing congregation, the church members decided on January 1, 1894 to begin making plans for a new church building, which was constructed and dedicated on December 4, 1894 to the Most Holy Trinity. The original building was converted into classrooms for the school operated by the Franciscan Sisters of Perpetual Adoration. The Sisters later built a convent on South Park and 15th Streets to better accommodate the school operation.

In 1915, Holy Trinity High School was founded as the first Catholic high school in La Crosse. In 1928, Holy Trinity High School graduated its last class of thirty four students and Aquinas High School opened in September of that year.

In 1929, the Holy Trinity Bowling Association was formed and the original nine pin bowling alley in Leo Hall was replaced with two new ten pin alleys. Pins were originally set by hand, but mechanical pinsetters were installed in 1937. The alleys were used regularly until they were removed from Leo Hall in the 1980s. Leo Hall continued to function as a multi-purpose space for social events and receptions throughout the 1980s and early 2000s.

The congregation and school’s student body continued to expand, leading to modifications of the school and church buildings between 1940 and 1952. Further remodeling, updated electric lighting, and repainting in the church building continued throughout the 1970s.

In 1987, the Holy Trinity Catholic Congregation celebrated one hundred years of serving the south side of La Crosse.


Guarda il video: Il papa parla della Trinità ai bambini (Potrebbe 2022).