Podcast di storia

Inizia l'assedio di Vicksburg

Inizia l'assedio di Vicksburg


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il 18 maggio, il generale dell'Unione Ulysses S. Grant circonda Vicksburg, l'ultima roccaforte confederata sul fiume Mississippi, in una delle campagne più brillanti della guerra.

A partire dall'inverno 1862-63, Grant fece diversi tentativi per catturare Vicksburg. A marzo, fece marciare il suo esercito lungo la sponda occidentale del Mississippi, mentre la flottiglia dell'ammiraglio dell'Unione David Porter passava davanti alle consistenti batterie che proteggevano la città.

Si incontrarono a sud della città e Grant attraversò il fiume ed entrò nel Mississippi. Quindi si spostò a nord per avvicinarsi a Vicksburg dal suo lato orientale più leggermente difeso. A maggio, ha dovuto dividere il suo esercito per affrontare una minaccia dei ribelli di Joseph Johnston a Jackson, la capitale dello stato che si trovava a 40 miglia a est di Vicksburg. Dopo aver sconfitto le forze di Johnston, Grant si trasferì verso Vicksburg.

Il 16 maggio, Grant ha combattuto i Confederati sotto John C. Pemberton a Champion Hill e li ha sconfitti in modo decisivo. Il giorno dopo attaccò di nuovo al Big Black River, e Pemberton fuggì a Vicksburg con Grant che lo seguiva da vicino. La trappola era ormai completa e Pemberton era bloccato a Vicksburg, anche se le sue forze avrebbero resistito fino al 4 luglio.

Nelle tre settimane da quando Grant ha attraversato il Mississippi nella campagna per catturare Vicksburg, i suoi uomini hanno marciato per 180 miglia e hanno vinto cinque battaglie. Presero quasi 100 pezzi di artiglieria confederati e quasi 6.000 prigionieri, tutti con perdite relativamente leggere.

LEGGI ANCHE: 7 importanti battaglie della guerra civile


Cosa abbiamo imparato: dall'assedio di Vicksburg

All'inizio del 1862, il generale Ulysses S. Grant, con l'aiuto della Western Gunboat Flotilla, catturò i forti Henry e Donelson nel Tennessee e poi ottenne una vittoria a Shiloh, consentendo un assedio dell'Unione al bastione confederato a Vicksburg, Miss. Nel frattempo, ufficiale di bandiera David Farragut prese New Orleans, minacciando tutta la Louisiana e posizionando le forze dell'Unione convergenti per dividere la Confederazione.

Le zone umide e lo stesso Mississippi impedirono l'avanzata su Vicksburg. Incapace di proteggere la sua linea di rifornimento, Grant fermò una marcia attraverso il Mississippi centrale, ordinando al generale William T. Sherman di portare i suoi 31.000 uomini lungo il fiume. Nell'ultima settimana del 1862, Sherman inviò i suoi uomini contro bluff a nord della città. Respinto, il suo corpo mantenne la sua posizione durante l'inverno, fissando significative forze confederate nella difesa di Vicksburg.

Grant quindi attraversò la riva occidentale del Mississippi e sgomberò l'Arkansas orientale mentre cercava di spostare le sue cannoniere e i trasporti lungo il fiume oltre la città. Le batterie di Vicksburg, posizionate su un promontorio sopra la sponda orientale del fiume, potevano perforare i ponti delle cannoniere dell'Unione. Grant ordinò la costruzione di canali per aggirare il bluff, ma quei tentativi fallirono. Con la maggior parte del suo esercito in attesa sulla riva occidentale del fiume a sud della città, Grant sfidò il contrammiraglio David Dixon Porter a comandare le batterie di Vicksburg. Le prime 10 navi di Porter lo fecero al buio il 16 aprile 1863, perdendo solo una nave. All'inizio di maggio, Grant aveva circa 40.000 uomini sulla sponda orientale a sud della città. Il tenente generale John C. Pemberton aveva 33.000 difensori dentro e intorno a Vicksburg, mentre un'altra forza confederata teneva Jackson, fino a quando non fu cacciato da Grant il 14 maggio. Poi punì Pemberton a Champion Hill e il Big Black River Bridge, costringendolo a fuggire a trinceramenti lungo gli approcci orientali a Vicksburg.

Grant assalì i lavori, ma i Confederati avevano trascorso mesi a fortificare le creste intorno alla città. Gli assalti fallirono, quindi Grant, rinforzato con circa 77.000 uomini, premette l'assedio con trincee e bombardamenti. I minatori dell'Unione hanno scavato sotto le posizioni ribelli e riempito i tunnel di esplosivi, distruggendo un forte il 1 luglio.

All'interno di Vicksburg, i cittadini hanno scavato nelle colline per sfuggire ai bombardamenti, mentre le truppe hanno dovuto affrontare razioni ridotte. Il commissariato aveva accumulato poco cibo e Pemberton aveva ordinato che la maggior parte dei cavalli e dei muli venissero condotti fuori città a causa della mancanza di foraggio. Insieme a mais e piselli, ratti e gatti sono praticamente scomparsi entro la fine di giugno. Soldati assetati bevevano direttamente dal fiume, con risultati disastrosi.

Entro il 1 luglio, i comandanti confederati riportarono meno di 200 uomini abili per reggimento. Due giorni dopo, Pemberton aprì le trattative con Grant, che richiese la resa incondizionata ma accettò invece la libertà vigilata di tutte le truppe confederate. Il 4 luglio, le truppe dell'Unione occuparono Vicksburg.

Grant ha subito circa 10.000 vittime dopo aver attraversato il Mississippi, infliggendo allo stesso tempo un numero uguale di vittime nemiche. Ha rilasciato sulla parola quasi 30.000 ribelli, la maggior parte dei quali ha combattuto di nuovo. Cinque giorni dopo la caduta di Vicksburg, anche Port Hudson, ultimo baluardo sul Mississippi, si arrese e gli occhi dell'Unione si volsero a est.

■ Una forza mobile non dovrebbe mai rinunciare alla sua mobilità (mi viene in mente il termine “anatre sedute”).

■ Una fortezza è difendibile solo finché il suo cibo resiste.

■ Quando difendi una città, evacuare i civili devono essere nutriti. Non evacuare gli animali sono razioni di emergenza.

■ Un'accurata valutazione della minaccia batte i canali di spalatura in una palude mentre il nemico migliora le sue difese. Al diavolo le batterie, avanti tutta!

■ Non condizionare mai le truppe nemiche, sono veterani. Voi volere vederli di nuovo (forse dal lato sbagliato di una gabbia POW).

■Infine, fai bollire l'acqua del fiume maledetta!

Pubblicato originariamente nel numero di novembre 2010 di Storia militare. Per iscriverti, clicca qui.


Contenuti

Il parco comprende 1.325 monumenti storici e segnali stradali, 20 miglia (32 km) di trincee storiche e lavori di sterro, una strada turistica di 16 miglia (26 km), un sentiero pedonale di 12,5 miglia (20,1 km), due case anteguerra, 144 cannoni piazzati , la cannoniera USS . restaurata Cairo (affondata il 12 dicembre 1862, sul fiume Yazoo), e il sito del Canale di Grant, dove l'esercito dell'Unione tentò di costruire un canale per consentire alle loro navi di aggirare il fuoco di artiglieria confederato.

Il Cairo, conosciuta anche come "Hardluck Ironclad", è stata la prima nave degli Stati Uniti nella storia ad essere affondata da un siluro/mina. Fu recuperato dallo Yazoo nel 1964.

L'Illinois State Memorial ha 47 gradini, uno per ogni giorno in cui Vicksburg è stata assediata.

I 116,28 acri (0,4706 km 2 ) Cimitero Nazionale di Vicksburg, è all'interno del parco. Ha 18.244 sepolture (12.954 non identificato).

Il periodo di tempo per le sepolture della Guerra Civile va dal 1866 al 1874. Il cimitero non è aperto a nuove sepolture. Il cimitero [1] ha solo una tomba di guerra del Commonwealth, di un aviatore della Royal Australian Air Force sepolto durante la seconda guerra mondiale. [2]

I resti del Grant's Canal, una sezione distaccata del parco militare, si trovano di fronte a Vicksburg vicino a Delta, in Louisiana. Il maggiore generale dell'esercito dell'Unione Ulysses S. Grant ordinò il progetto, iniziato il 27 giugno 1862, come parte della sua campagna di Vicksburg, con due obiettivi in ​​mente. Il primo era quello di alterare il corso del fiume Mississippi per aggirare i cannoni confederati a Vicksburg. Per vari motivi tecnici il progetto non è riuscito a raggiungere questo obiettivo. Il fiume cambiò corso da solo il 26 aprile 1876. Il progetto raggiunse il suo secondo obiettivo, mantenendo le truppe occupate durante le laboriose manovre necessarie per iniziare la battaglia di Vicksburg.

Il parco militare nazionale è stato istituito il 21 febbraio 1899, a commemorare l'assedio e la difesa di Vicksburg. Il parco si estende su oltre 1.800 acri (7,3 km 2 ) di terreno. Il parco e il cimitero furono trasferiti dal Dipartimento della Guerra al National Park Service (NPS) il 10 agosto 1933. Dei 1.736,47 acri del parco (escluso il cimitero), 1.729,63 acri (6,9996 km 2 ) sono di proprietà federale.

Alla fine degli anni '50, una parte del parco fu trasferita alla città come parco locale in cambio della chiusura delle strade locali che attraversavano il resto del parco. Ha inoltre consentito la costruzione dell'Interstate 20. I monumenti nei terreni trasferiti alla città sono ancora mantenuti dalla NPS. Come per tutte le aree storiche amministrate dall'NPS, il parco è stato inserito nel Registro nazionale dei luoghi storici il 15 ottobre 1966. Oltre mezzo milione di visitatori visitano il parco ogni anno. [3]


Guerra civile americana

L'assedio di Vicksburg fu una grande vittoria per l'Unione durante la guerra civile. L'esercito dell'Unione circondò la città di Vicksburg, nel Mississippi, e alla fine ne prese il controllo.

Quando è avvenuto?

L'assedio ha richiesto molto più tempo della tua tipica battaglia. Iniziò il 18 maggio 1863 e durò più di un mese fino al 4 luglio 1863.

Chi erano i comandanti?

Il comandante delle forze dell'Unione era il generale Ulysses S. Grant. Grant guidò l'esercito del Tennessee e aveva oltre 35.000 uomini sotto il suo comando. Altri generali dell'Unione includevano William T. Sherman e John McClernand.

Il capo dei confederati era il generale John Pemberton che comandava l'esercito del sud del Mississippi. Aveva solo 18.000 soldati sotto il suo comando.

Perché Vicksburg era importante?

La città di Vicksburg si trova sul fiume Mississippi. Era l'ultimo grande porto sul fiume tenuto dal sud. Se il nord potesse prendere Vicksburg, la Confederazione sarebbe tagliata fuori dalle linee di rifornimento a ovest. Inoltre, stati ribelli come il Texas, la Louisiana e l'Arkansas sarebbero isolati dal resto del sud.

L'assedio di Vicksburg fu la fine di una lunga serie di battaglie nel teatro occidentale della guerra civile chiamata Campagna di Vicksburg. L'esercito dell'Unione, guidato dal generale Grant, aveva vinto una serie di battaglie contro i Confederati spingendoli indietro verso Vicksburg. Hanno anche catturato la città di Jackson, la capitale del Mississippi.

Grant si avvicinò lentamente alla città, costringendo i Confederati a ritirarsi davanti a lui. Mentre si avvicinava alla città, catturò la ferrovia locale e si assicurò le proprie linee di rifornimento mentre isolava la città di Vicksburg.

Il 18 maggio 1863, l'esercito di Grant si avvicinò a Vicksburg. L'esercito confederato del generale Pemberton fu scavato. Sarebbe stato quasi impossibile sconfiggerli mentre si nascondevano dietro le difese della città. Durante i primi due giorni, Grant cercò di irrompere in città travolgendoli con i suoi numeri superiori. Non ha funzionato. Molti soldati dell'Unione hanno perso la vita e i Confederati hanno ancora tenuto la città.

Grant decise quindi di assediare la città. Li bombardava costantemente e aspettava che finissero il cibo. Sapeva che alla fine avrebbero dovuto arrendersi.

Le condizioni in città peggiorarono sempre di più nelle settimane successive. La gente in città iniziò a rimanere senza cibo. Cominciarono a mangiare qualsiasi cosa disponibile, compresi cavalli, cani e gatti. Verso la fine mangiavano persino topi e corteccia d'albero. A causa della malnutrizione, molti soldati si ammalarono di malattie come lo scorbuto, la dissenteria e la malaria.

Oltre a non avere cibo, la città veniva costantemente bombardata. Le persone non potevano camminare in sicurezza per le strade o vivere nelle loro case. Dovevano nascondersi giorno e notte nei loro scantinati o scavare caverne nelle colline.

Il 4 luglio 1863 i Confederati ne avevano abbastanza. Il generale Pemberton si arrese a Grant.

L'assedio di Vicksburg fu una grande vittoria per l'Unione. Ha dato il controllo del fiume Mississippi all'Unione. Nello stesso periodo, l'esercito confederato del generale Robert E. Lee fu sconfitto nella battaglia di Gettysburg. Queste due vittorie segnarono la svolta decisiva della guerra civile a favore dell'Unione.


Contenuti

Situazione militare Modifica

Dopo aver attraversato il fiume Mississippi a sud di Vicksburg a Bruinsburg e aver guidato verso nord-est, Grant vinse battaglie a Port Gibson e Raymond e catturò Jackson, la capitale dello stato del Mississippi, il 14 maggio 1863, costringendo Pemberton a ritirarsi verso ovest. I tentativi di fermare l'avanzata dell'Unione a Champion Hill e Big Black River Bridge non hanno avuto successo. Pemberton sapeva che il corpo comandato dal maggiore generale William T. Sherman si stava preparando ad affiancarlo da nord, e quindi non aveva altra scelta che ritirarsi o essere aggirato. Pemberton bruciò i ponti sul Big Black River e devastò la campagna mentre si ritirò nella città ben fortificata di Vicksburg. [7]

I Confederati evacuarono Hayne's Bluff, che fu successivamente occupata dalla cavalleria di Sherman il 19 maggio, e i battelli a vapore dell'Unione non dovettero più far funzionare i cannoni di Vicksburg, potendo ora attraccare a dozzine lungo il fiume Yazoo. Grant poteva ora ricevere rifornimenti in modo più diretto rispetto alla rotta precedente, che attraversava la Louisiana, attraversava il fiume che attraversava Grand Gulf e Bruinsburg, quindi tornava a nord. [7]

Più della metà dell'esercito di Pemberton era stato perso nelle due battaglie precedenti [8] e molti a Vicksburg si aspettavano che il generale Joseph E. Johnston, al comando del Dipartimento confederato dell'Ovest, sollevasse la città, cosa che non fece mai. Un gran numero di truppe dell'Unione erano in marcia per investire la città. Ripararono i ponti sul Big Black River e attraversarono il 18 maggio. Johnston inviò una nota al suo generale, Pemberton, chiedendogli di sacrificare la città e salvare le sue truppe, cosa che Pemberton non avrebbe fatto. (Pemberton, nordico di nascita, fu probabilmente influenzato dalla sua paura della condanna pubblica se avesse abbandonato Vicksburg.) [9]

Pemberton, cercando di compiacere Jefferson Davis, che insisteva sul fatto che Vicksburg e Port Hudson dovessero essere trattenuti, e di compiacere Johnston, che riteneva entrambi i posti privi di valore militare, era stato preso nel mezzo, vittima di un sistema di comando contorto e della sua stessa indecisione. Troppo scoraggiato per pensare con chiarezza, scelse di appoggiare il suo esercito inzaccherato a Vicksburg piuttosto che evacuare la città e dirigersi a nord, dove avrebbe potuto fuggire per una nuova campagna. Quando scelse di portare il suo esercito a Vicksburg, Pemberton segnò il destino delle sue truppe e della città che era deciso a difendere.

Fortificazioni Modifica

Mentre le forze dell'Unione si avvicinavano a Vicksburg, Pemberton poteva mettere solo 18.500 soldati nelle sue linee. Grant ne aveva oltre 35.000, con altri in arrivo. Tuttavia, Pemberton aveva il vantaggio del terreno e delle fortificazioni che rendevano la sua difesa quasi inespugnabile. La linea difensiva intorno a Vicksburg si estendeva per circa sei miglia e mezzo (10 km), basata su un terreno di elevazione variabile che includeva colline e pozzetti con pendii ripidi che avrebbero richiesto a un attaccante di scalarli sotto il fuoco. Il perimetro comprendeva numerose cannoniere, forti, trincee, ridotte e lunette. Le principali fortificazioni della linea includevano: Fort Hill, su un alto promontorio a nord della città, Stockade Redan, che dominava l'accesso alla città su Graveyard Road da nord-est, la 3rd Louisiana Redan the Great Redoubt the Railroad Redoubt, proteggendo il divario per la linea ferroviaria che entra in città lo Square Fort (Fort Garrott) un saliente lungo la Hall's Ferry Road e il South Fort. [11]

Unione Modifica

Unione del Magg. Gen. Ulysses S. Grant Esercito del Tennessee portò cinque corpi all'assedio:

Modifica confederata

Confederato del tenente generale John C. Pemberton Esercito del Mississippi all'interno della linea Vicksburg consisteva di quattro divisioni, sotto il Mag. Gens.:

Assalti Modifica

Grant voleva sopraffare i Confederati prima che potessero organizzare completamente le loro difese e ordinò un assalto contro lo Stockade Redan per il 19 maggio. Le truppe del corpo di Sherman ebbero difficoltà ad avvicinarsi alla posizione sotto il fuoco dei fucili e dell'artiglieria della 36a fanteria del Mississippi, Brig. La brigata del generale Louis Hébert. Dovettero superare un ripido burrone protetto da abatis e attraversare un fossato profondo 1,8 m e largo 2,4 m prima di attaccare le pareti del redan alte 5,2 m. Questo primo tentativo fu facilmente respinto. Grant ordinò un bombardamento di artiglieria per ammorbidire le difese e verso le 14:00, la divisione di Sherman sotto il maggiore generale Francis P. Blair tentò di nuovo, ma solo un piccolo numero di uomini riuscì ad avanzare fino al fossato sotto il redan. L'assalto è crollato in uno scambio di colpi di fucile e bombe a mano che si sono lanciate avanti e indietro. [13]

I falliti assalti dell'Unione del 19 maggio danneggiarono il morale delle truppe, sgonfiando la fiducia che i soldati avevano provato dopo la loro serie di vittorie in tutto il Mississippi. Erano anche costosi, con 157 morti, 777 feriti e otto dispersi, contro le vittime confederate di otto morti e 62 feriti. I Confederati, ritenuti demoralizzati, avevano riguadagnato il loro vantaggio. [14]

Grant pianificò un altro assalto per il 22 maggio, ma questa volta con maggiore cura le sue truppe avrebbero prima effettuato una ricognizione approfondita e ammorbidito le difese con artiglieria e cannoni navali. Le unità di testa erano dotate di scale per salire le mura di fortificazione. Grant non voleva un lungo assedio, e questo attacco doveva essere effettuato dall'intero esercito su un ampio fronte. [15]

Nonostante la loro sanguinosa repulsione il 19 maggio, le truppe dell'Unione erano di buon umore, ora ben nutrite con le provviste che avevano raccolto. Vedendo passare Grant, un soldato ha commentato: "Hardtack". Ben presto tutte le truppe dell'Unione nelle vicinanze gridarono: "Hardtack! Hardtack!" L'Unione servì gallette, fagioli e caffè la notte del 21 maggio. Tutti si aspettavano che Vicksburg sarebbe caduta il giorno successivo. [16]

Le forze dell'Unione hanno bombardato la città tutta la notte, da 220 pezzi di artiglieria e con spari navali dalla flotta del contrammiraglio David D. Porter nel fiume. Pur causando pochi danni alle proprietà, hanno danneggiato il morale dei civili confederati. La mattina del 22 maggio, i difensori furono bombardati di nuovo per quattro ore prima che l'Unione attaccasse ancora una volta lungo un fronte di 3 miglia (5 km) alle 10 del mattino. [17]

Sherman attaccò ancora una volta lungo la Graveyard Road, con 150 volontari (soprannominati il ​​distaccamento della speranza abbandonata) in testa con scale e assi, seguiti dalle divisioni di Blair e Brig. Gen. James M. Tuttle, disposti in una lunga colonna di reggimenti. Speravano di ottenere una svolta concentrando la loro massa su un fronte stretto. Sono stati respinti di fronte al fuoco pesante dei fucili. Le brigate di Blair sotto i Cols. Giles A. Smith e T. Kilby Smith arrivarono fino a una cresta a 100 iarde da Green's Redan, il confine meridionale dello Stockade Redan, da dove riversarono fuoco pesante nella posizione confederata, ma senza successo. La divisione di Tuttle, in attesa del suo turno per avanzare, non ha avuto l'opportunità di andare avanti. All'estrema destra di Sherman, la divisione del Brig. Il generale Frederick Steele ha trascorso la mattinata nel tentativo di mettersi in posizione attraverso un burrone del Mint Spring Bayou. [18]

Il corpo di McPherson è stato assegnato per attaccare il centro lungo Jackson Road. Sul loro fianco destro, la brigata di Brig. Il generale Thomas E.G. Ransom avanzò a meno di 100 yarde dalla linea confederata, ma si fermò per evitare il pericoloso fuoco laterale del Redan di Green. Sul fianco sinistro di McPherson, la divisione del Magg. Gen. John A. Logan fu assegnata all'assalto della 3rd Louisiana Redan e della Great Redoubt. La brigata di Briga. Gen. John E.Smith arrivò fino al pendio del redan, ma si accalcò lì, schivando le granate fino al buio, quando furono richiamate. Brigantino. La brigata del generale John D. Stevenson avanzò in due colonne contro la ridotta, ma anche il loro attacco fallì quando scoprirono che le loro scale erano troppo corte per scalare la fortificazione. Brigantino. La divisione del generale Isaac F. Quinby avanzò di qualche centinaio di metri, ma si fermò per ore mentre i suoi generali erano impegnati in discussioni confuse. [19]

Sulla sinistra dell'Unione, il corpo di McClernand si mosse lungo la Baldwin Ferry Road e a cavallo della Southern Railroad del Mississippi. La divisione di Briga. Il Gen. Eugene A. Carr fu incaricato di catturare la Railroad Redoubt e il 2nd Texas Lunette la divisione di Briga. Al Gen. Peter J. Osterhaus fu assegnato il Forte quadrato. Gli uomini di Carr ottennero un piccolo sfondamento alla 2nd Texas Lunette e chiesero rinforzi. [20]

Alle 11 era chiaro che non era imminente una svolta e che i progressi di Sherman e McPherson erano fallimenti. Proprio in quel momento, Grant ricevette un messaggio da McClernand, che affermava che era fortemente impegnato, che i Confederati venivano rinforzati e che chiedeva un diversivo alla sua destra dal corpo di McPherson. Grant inizialmente rifiutò la richiesta, dicendo a McClernand di usare le proprie forze di riserva per l'assistenza Grant aveva erroneamente l'impressione che McClernand fosse stato leggermente impegnato e McPherson pesantemente, sebbene fosse vero il contrario. McClernand ha seguito con un messaggio che era parzialmente fuorviante, implicando che aveva catturato due forti - "Le stelle e strisce stanno sorvolando su di loro." - e che un'altra spinta lungo la linea avrebbe portato alla vittoria per l'esercito dell'Unione. Sebbene Grant ancora una volta esitasse, mostrò il dispaccio a Sherman, che ordinò al suo stesso corpo di avanzare di nuovo. Grant, ripensandoci, ordinò quindi a McPherson di inviare la divisione di Quinby per aiutare McClernand. [21]

Daniel A. Ramsdell, Brigata di riscatto [22]

Sherman ha ordinato altri due assalti. Alle 14:15, Giles Smith e Ransom se ne andarono e furono immediatamente respinti. Alle 3 del pomeriggio, la divisione di Tuttle ha subito così tante vittime nella loro avanzata abortita che Sherman ha detto a Tuttle: "Questo è un omicidio, ordina a quelle truppe di tornare". A questo punto, la divisione di Steele si era finalmente posizionata alla destra di Sherman e alle 16:00 Steele diede l'ordine di attaccare la 26a Ridotta Louisiana. Non ebbero più successo di nessuno degli altri assalti di Sherman. [23]

Nel settore di McPherson, la divisione di Logan fece un'altra spinta lungo la Jackson Road verso le 14:00, ma incontrò pesanti perdite e l'attacco fu annullato. McClernand attaccò di nuovo, rinforzato dalla divisione di Quinby, ma senza successo. Le vittime dell'Unione per quel giorno ammontarono a 502 morti, 2.550 feriti e 147 dispersi, circa equamente divisi tra i tre corpi. Le vittime confederate non sono state riportate direttamente, ma si stima che siano state inferiori a 500. Grant ha incolpato i dispacci fuorvianti di McClernand per parte degli scarsi risultati della giornata, accumulando un'altra lamentela contro il generale politico che gli aveva causato così tanti aggravamenti durante la campagna. [24]

Operazioni d'assedio Modifica

Lo storico Shelby Foote ha scritto che Grant "non si è pentito di aver fatto gli assalti, si è solo pentito di aver fallito". [25] Grant con riluttanza si stabilì in un assedio. Il 25 maggio, il tenente colonnello John A. Rawlins ha emesso gli ordini speciali n. 140 per la concessione:

I comandanti di corpo cominceranno immediatamente il lavoro di riduzione del nemico con approcci regolari. È auspicabile che non vi siano più perdite di vite umane nella riduzione di Vicksburg e nella cattura della Guarnigione. Si sfrutterà ogni vantaggio delle naturali disuguaglianze del terreno per guadagnare posizioni da cui iniziare mine, trincee o avanzare batterie. . [26]

Grant scrisse nelle sue memorie: "Ho deciso di fare un assedio regolare: 'fuori campo dal nemico', per così dire, e non subire più perdite". [27]

Le truppe federali iniziarono a scavare, costruendo trincee elaborate che i soldati dell'epoca chiamavano "fossati". Questi circondarono la città e si avvicinarono costantemente alle fortificazioni confederate. Con le spalle alle cannoniere del Mississippi e dell'Unione che sparavano dal fiume, soldati e cittadini confederati rimasero intrappolati. Pemberton era determinato a trattenere le sue poche miglia del Mississippi il più a lungo possibile, sperando in un sollievo da Johnston o altrove. [28]

Un nuovo problema ha affrontato i Confederati. I morti ei feriti dell'esercito di Grant giacevano nel caldo dell'estate del Mississippi, l'odore dei defunti e dei cavalli che insozzava l'aria, i feriti che chiedevano aiuto medico e acqua. Grant prima rifiutò una richiesta di tregua, pensando che fosse una dimostrazione di debolezza. Alla fine cedette e i Confederati tennero il fuoco mentre l'Unione recuperava i feriti e i morti il ​​25 maggio, i soldati di entrambe le parti si mescolavano e commerciavano come se per il momento non esistessero ostilità. [29]

Dopo questa tregua, l'esercito di Grant iniziò a riempire l'anello di 12 miglia (19 km) intorno a Vicksburg. Divenne presto chiaro che anche 50.000 soldati dell'Unione non sarebbero stati in grado di effettuare un accerchiamento completo delle difese confederate. La prospettiva di Pemberton sulla fuga era pessimistica, ma c'erano ancora strade che portavano a sud di Vicksburg non sorvegliate dalle truppe dell'Unione. Grant cercò aiuto dal Magg. Gen. Henry W. Halleck, il generale in capo dell'Unione. Halleck iniziò rapidamente a spostare le truppe dell'Unione in Occidente per soddisfare le esigenze di Grant. Il primo di questi rinforzi fu una divisione di 5.000 uomini del Dipartimento del Missouri sotto il comando del Mag. Gen. Francis J. Herron l'11 giugno. Le truppe di Herron, resti dell'Armata della Frontiera, furono attaccate al corpo di McPherson e presero posizione all'estremo sud. Poi venne un distaccamento di tre divisioni del XVI Corpo guidato dal Brig. Il 12 giugno il generale Cadwallader C. Washburn, radunato dalle truppe alle vicine postazioni di Corinto, Memphis e LaGrange. L'ultimo gruppo significativo di rinforzi a cui unirsi fu il IX Corpo di 8.000 uomini del Dipartimento dell'Ohio, guidato dal Magg. Gen. John G. Parke, che arrivò il 14 giugno. Con l'arrivo di Parke, Grant aveva 77.000 uomini intorno Vicksburg. [30]

Nel tentativo di tagliare la linea di rifornimento di Grant, i confederati in Louisiana sotto il comando del maggiore generale John G. Walker hanno attaccato Milliken's Bend sul Mississippi il 7 giugno. Questo è stato ampiamente difeso dalle truppe di colore degli Stati Uniti recentemente arruolate. Nonostante avessero armi inferiori, combatterono coraggiosamente e respinsero i Confederati con l'aiuto delle cannoniere, anche se a caro prezzo i difensori persero 652 contro i Confederati 185. La perdita a Milliken's Bend lasciò i Confederati senza speranza di soccorso se non dal cauto Johnston. [31]

Ulysses S. Grant, scrivendo a George G. Pride, 15 giugno 1863 [32]

Pemberton è stato inscatolato con munizioni in abbondanza ma poco cibo. La cattiva alimentazione stava rivelando ai soldati confederati. Alla fine di giugno, la metà era malata o ricoverata in ospedale. Scorbuto, malaria, dissenteria, diarrea e altre malattie tagliano i loro ranghi. Almeno un residente della città doveva stare sveglio la notte per tenere i soldati affamati fuori dal suo orto. Il bombardamento costante non lo infastidiva tanto quanto la perdita del suo cibo. Con l'avanzare dell'assedio, si vedevano sempre meno cavalli, muli e cani vagare per Vicksburg. La pelle delle scarpe divenne l'ultima risorsa di sostentamento per molti adulti. [33]

Durante l'assedio, le cannoniere dell'Unione lanciarono oltre 22.000 proiettili nella città e il fuoco dell'artiglieria dell'esercito fu ancora più pesante. Mentre gli sbarramenti continuavano, gli alloggi adeguati a Vicksburg furono ridotti al minimo. Un crinale, situato tra il capoluogo e la linea di difesa dei ribelli, fornì alloggio per tutta la durata. Oltre 500 grotte, conosciute localmente come "a prova di bomba", sono state scavate nelle colline di argilla gialla di Vicksburg. Indipendentemente dal fatto che le case fossero strutturalmente solide o meno, era ritenuto più sicuro occupare questi rifugi. Le persone hanno fatto del loro meglio per metterle a proprio agio, con tappeti, mobili e quadri. Hanno cercato di sincronizzare i loro movimenti e il foraggiamento con il ritmo del cannone, a volte senza successo. A causa delle tane dei cittadini, i soldati dell'Unione diedero alla città il soprannome di "Prairie Dog Village". Nonostante la ferocia del fuoco dell'Unione, si sa che meno di una dozzina di civili sono stati uccisi durante l'assedio. [34]

Modifiche ai comandi Modifica

Una delle azioni di Grant durante l'assedio fu quella di risolvere una persistente rivalità. Il 30 maggio, il generale McClernand scrisse una nota di autocompiacimento alle sue truppe, rivendicando gran parte del merito per la prossima vittoria. Grant stava aspettando da sei mesi che scivolasse, da quando si sono scontrati all'inizio della campagna, intorno alla battaglia dell'Arkansas Post. Aveva ricevuto il permesso di sollevare McClernand nel gennaio 1863, ma aspettava una provocazione inequivocabile. McClernand fu sollevato il 18 giugno. Grant preparò così accuratamente la sua azione che McClernand fu lasciato senza possibilità di ricorso. Il XIII Corpo di McClernand fu consegnato al Mag. Gen. Edward Ord, che si era ripreso da una ferita dell'ottobre 1862 subita a Hatchie's Bridge. Nel maggio 1864, McClernand avrebbe ricevuto un comando in una remota area del Texas. [35]

Un altro cambio di comando avvenne il 22 giugno. Oltre a Pemberton a Vicksburg, Grant doveva essere consapevole delle forze confederate alle sue spalle sotto il comando di Joseph E. Johnston. Stazionò una divisione nelle vicinanze del Big Black River Bridge e un'altra ricognizione a nord, fino a Mechanicsburg, entrambe agirono come forze di copertura. Entro il 10 giugno, il IX Corpo, sotto il Mag. Gen. John G. Parke, fu trasferito al comando di Grant. Questo corpo divenne il nucleo di una task force speciale la cui missione era impedire a Johnston, che stava radunando le sue forze a Canton, di interferire con l'assedio. Sherman è stato dato il comando di questa task force e Briga. Il Gen. Frederick Steele lo sostituì al XV Corpo. Johnston alla fine iniziò a muoversi per alleviare Pemberton e raggiunse il Big Black River il 1 ° luglio, ma ritardò un incontro potenzialmente difficile con Sherman fino a quando non fu troppo tardi per la guarnigione di Vicksburg, e poi tornò a Jackson. [36] Sherman avrebbe inseguito Johnston e riconquistato Jackson il 17 luglio.

Operazioni in Louisiana Modifica

Durante l'assedio, le forze dell'Unione e dei Confederati si mantennero occupate in un ruolo di supporto sul lato della Louisiana del fiume Mississippi. Il tenente generale Edmund Kirby Smith, comandante del dipartimento del Trans-Mississippi, ha ricevuto un telegrafo da Pemberton il 9 maggio chiedendogli di muoversi contro le linee di comunicazione di Grant lungo il fiume Mississippi. Grant aveva stabilito importanti depositi di approvvigionamento a Milliken's Bend, Young's Point e Lake Providence, tutti sotto la giurisdizione di Smith, ma Smith non riuscì a riconoscere l'importanza della situazione di Pemberton. Non è stato fino a giugno quando Smith ha finalmente preso provvedimenti su richiesta di Pemberton, ordinando al maggiore generale Richard Taylor di "fare qualcosa" a sostegno della guarnigione di Vicksburg. [37] Taylor comandò il Distretto della Louisiana occidentale e sviluppò una campagna su tre fronti contro i tre depositi di rifornimento di Grant. Tutti e tre gli assalti di Taylor furono sconfitti nella battaglia di Milliken's Bend, nella battaglia di Young's Point e nella battaglia di Lake Providence.

In risposta alla crescente attività confederata nell'area, Grant decise di inviare truppe dalle trincee di Vicksburg attraverso il fiume. La presenza della divisione confederata del Magg. Gen. John G. Walker sul lato della Louisiana era particolarmente preoccupante che la sua presenza potesse aiutare qualsiasi tentativo confederato di fuggire da Vicksburg. Pertanto, Briga. La Brigata dei Marine del Mississippi del generale Alfred W. Ellet e la brigata di Joseph A. Mower del corpo di Sherman ricevettero l'ordine di avvicinarsi a Milliken's Bend. Mower ed Ellet dovevano cooperare contro la divisione di Walker, che era di stanza nelle vicinanze di Richmond, in Louisiana. Richmond era anche un'importante linea di rifornimento che forniva a Vicksburg cibo dalla Louisiana. Il 15 giugno, Ellet e Mower sconfissero Walker e distrussero Richmond. [38]

Gli uomini di Ellet tornarono a De Soto Point e costruirono una batteria di artiglieria mirando a una fonderia di ferro che fondeva proiettili di artiglieria dell'Unione esauriti. La costruzione è stata iniziata il 19 giugno, che ha collocato un fucile Parrott da 20 libbre in una casamatta di ferro della ferrovia. La fonderia presa di mira è stata distrutta il 25 giugno e il giorno successivo un secondo cannone Parrott è stato aggiunto alla batteria, che ha continuato a vessare i difensori fino alla resa della guarnigione. [39]

Ulteriori attività confederate in Louisiana si sono verificate il 29 giugno a Goodrich's Landing quando hanno attaccato una piantagione e un centro di addestramento dell'esercito gestito da ex schiavi. I Confederati distrussero le piantagioni e catturarono oltre un centinaio di ex schiavi prima di disimpegnarsi di fronte ai Marines di Ellet. Incursioni confederate come queste furono dirompenti e causarono danni, ma furono solo piccole battute d'arresto e dimostrarono che i confederati potevano causare solo disordini momentanei nell'area. [40]

Cratere al terzo Louisiana Redan Modifica

Verso la fine dell'assedio, le truppe dell'Unione scavarono sotto il 3° Louisiana Redan e riempirono la miniera con 2.200 libbre di polvere da sparo. L'esplosione distrusse le linee confederate il 25 giugno, mentre un attacco di fanteria effettuato dalle truppe della divisione del XVII Corpo di Logan seguì l'esplosione. Il 45th Illinois Regiment (noto come "Lead Mine Regiment"), sotto il colonnello Jasper A. Maltby, caricò con facilità nel cratere profondo 12 piedi (12 piedi) e profondo 12 piedi (3,7 m), ma fu fermato recuperando la fanteria confederata. I soldati dell'Unione furono immobilizzati e i difensori lanciarono proiettili di artiglieria con micce corte nella fossa con risultati mortali. Gli ingegneri dell'Unione lavorarono per allestire una casamatta nel cratere per districare la fanteria, e presto i soldati ripiegarono su una nuova linea difensiva. Dal cratere lasciato dall'esplosione, i minatori dell'Unione hanno lavorato per scavare una nuova miniera a sud. Il 1 luglio, questa mina è stata fatta esplodere, ma non è seguito alcun attacco di fanteria. I pionieri lavorarono per tutto il 2 e 3 luglio per allargare il cratere iniziale in modo che fosse abbastanza grande da consentire il passaggio di una colonna di quattro fanti per qualsiasi assalto futuro. Tuttavia, gli eventi del giorno successivo hanno negato la necessità di ulteriori assalti. [41]

Cattura Modifica

Il 3 luglio, Pemberton ha inviato una nota a Grant in merito alla possibilità di negoziati per la pace. Grant, come aveva fatto a Fort Donelson, chiese prima la resa incondizionata. Ha poi riconsiderato, non volendo sfamare 30.000 confederati nei campi di prigionia dell'Unione e ha offerto la libertà condizionale a tutti i prigionieri. Considerando il loro stato indigente e affamato, non si aspettava mai che combattessero di nuovo, sperava che avrebbero portato a casa lo stigma della sconfitta al resto della Confederazione. In ogni caso, la spedizione di molti prigionieri a nord avrebbe occupato il suo esercito e avrebbe impiegato mesi. [42] Pemberton si arrese ufficialmente il 4 luglio. [43] La maggior parte degli uomini che furono rilasciati sulla parola il 6 luglio furono scambiati e riaccolti nell'esercito confederato il 4 agosto 1863, a Mobile Harbour, in Alabama. Erano di nuovo a Chattanooga, nel Tennessee, a settembre e alcuni combatterono nelle battaglie di Chattanooga a novembre e contro l'invasione della Georgia da parte di Sherman nel maggio 1864. Il governo confederato protestò per motivi tecnici sulla validità delle parole e la questione fu deferita a Grant che , nell'aprile 1864, era generale in capo dell'esercito. La disputa pose effettivamente fine a tutti gli ulteriori scambi di prigionieri durante la guerra, ad eccezione dei casi di difficoltà. [44]

La resa è stata formalizzata da una vecchia quercia, "resa storica dall'evento". Nel suo Memorie personali, Grant descrisse il destino di questo albero sfortunato:

Passò poco tempo prima che l'ultimo vestigio del suo corpo, radice e arto scomparisse, i frammenti presi come trofei. Da allora lo stesso albero ha fornito tante corde di legno, a forma di trofeo, quante la 'Vera Croce'. [45]

La resa fu finalizzata il 4 luglio, giorno dell'indipendenza, un giorno che Pemberton aveva sperato avrebbe portato termini più simpatici dagli Stati Uniti. Sebbene la campagna di Vicksburg continuasse con alcune azioni minori, la città fortezza era caduta e, con la resa di Port Hudson il 9 luglio, il fiume Mississippi era saldamente nelle mani dell'Unione e la Confederazione si divise in due. Il famoso presidente Lincoln annunciò: "Il Padre delle Acque va di nuovo indifeso verso il mare". [46]

Le vittime dell'Unione per la battaglia e l'assedio di Vicksburg furono 4.835. I confederati furono 32.697, di cui 29.495 si erano arresi. [5] L'intera campagna, dal 29 marzo, ha sostenuto 10.142 sindacali e 9.091 confederati uccisi e feriti. Oltre agli uomini sotto il suo comando, Pemberton consegnò a Grant 172 cannoni e 50.000 fucili. [47]


18 maggio 1863: inizio dell'assedio di Vicksburg

Anche prima dell'inizio dell'assedio di Vicksburg, il cibo era un problema in città. Soldati confederati impegnati nel “consueto furto: frutta, verdura, polli e bestiame le truppe scomparse prosciugarono la città di rifornimenti, crearono carenze e fecero salire i prezzi. Il cibo è diventato scarso. Il burro si vendeva a 1,50 dollari al chilo e la farina non era praticamente disponibile. Una sostanza che passava per caffè veniva prodotta da pezzi di patata dolce essiccati al sole” e le famiglie “vivevano di pancetta e farina di mais, e lo sgombro salato era considerato una prelibatezza”.

Pemberton proibì la spedizione di cibo fuori dal Mississippi, incoraggiò gli agricoltori a coltivare colture commestibili piuttosto che cotone, e alcuni agricoltori e proprietari di piantagioni fecero proprio questo. Sebbene il cibo fosse abbondante fuori Vicksburg, come avrebbe dimostrato in seguito l'esercito dell'Unione, i proprietari delle piantagioni spesso non erano disposti a vendere cibo alle autorità militari, semplicemente perché gli agricoltori potevano ottenere prezzi migliori sul mercato aperto. Ben prima dell'arrivo dell'esercito federale, i residenti di Vicksburg hanno dovuto guidare in campagna per acquistare sale per $ 45 a borsa e tacchini a $ 50 ciascuno, che non erano disponibili in città. Ma anche quando il cibo era disponibile ei proprietari erano disposti a vendere questi beni ai militari, c'era ancora il problema di come portare il cibo a Vicksburg. Pemberton non aveva alcun controllo sulle linee ferroviarie o sui battelli a vapore, che spesso trasportavano un considerevole carico privato piuttosto che le necessità militari, e non c'erano abbastanza carri dell'esercito o strade utilizzabili per portare le provviste necessarie in città, o così si sarebbe lamentato in seguito.

A differenza di Grant, Pemberton non era disposto a confiscare generi alimentari privati ​​e la sua acquisizione di forniture era limitata. Nel marzo 1863, il generale Edward Tracy riferì da Vicksburg che in “questa città presidiata, sulla quale sono riposte le speranze di un intero popolo, e che rischia in qualsiasi momento di essere tagliata fuori dalle sue linee di comunicazione interne, non c'è ora sussistenza per una settimana. La razione di carne è già stata praticamente interrotta, la qualità è tale che gli uomini si rifiutano completamente di mangiarla". Quando sono stati avvertiti della necessità di provviste, gli agenti del commissariato hanno immediatamente portato 500.000 libbre di carne di maiale, melassa, mais, carne salata e sale.Ulteriori provvigioni furono acquisite frettolosamente, ma non sarebbero state nemmeno lontanamente sufficienti.

Quando l'esercito federale si voltò da Jackson e si diresse a ovest verso Vicksburg, Pemberton ordinò che non ci fossero più provviste nell'area intorno a Vicksburg. I Confederati evacuarono Snyder's Bluff, insieme a circa 25.000-30.000 staia di mais che dovettero essere bruciati perché non c'erano mezzi di trasporto disponibili per spostarlo in città. Le truppe confederate riempirono i carri che avevano con polli, tacchini, piselli, mais, riso e zucchero e li portarono in città. Bovini da carne, mucche da latte, pecore, maiali e muli furono radunati e condotti davanti alle forze confederate in ritirata. Quando l'esercito confederato si ritirò a Vicksburg il 17 maggio, portarono in città tutto ciò che potevano. Emma Balfour, residente a Vicksburg, ha osservato: “Dalle 12 in punto fino a tarda notte le strade e le strade erano intasate di carri, cannoni, cavalli, uomini, muli, bestiame, pecore, tutto ciò che puoi immaginare appartenga a un esercito – essere portato frettolosamente all'interno del trinceramento”. Ha anche notato il caos: "Niente come l'ordine ha prevalso".

Con ciò che era già stato accumulato in città, Pemberton credeva che Vicksburg "avesse ampie scorte di munizioni e di mezzi di sussistenza per resistere a un assedio" per almeno sei settimane. Credeva che prima che la città morisse di fame, l'esercito di Johnston fuori città avrebbe tolto l'assedio e liberato la città circondata, o almeno questo era il suo piano. Johnston rimase scioccato dal fatto che Pemberton permise al suo esercito di essere intrappolato a Vicksburg e non aveva alcun piano di salvataggio per la guarnigione.

Le forze di Grant hanno preso d'assalto due volte le fortificazioni della città, ma non sono riuscite a sfondare. Quando arrivarono ulteriori rinforzi, l'esercito dell'Unione iniziò una guerra di trincea. Mentre l'assedio era in corso, il 26 maggio Grant ordinò al maggiore generale Francis Blair di razziare la ricca area agricola intorno al fiume Yazoo. Verbalmente, Grant ha dato "istruzioni speciali" a Blair di prendere o distruggere tutto il cibo e il foraggio che ha trovato. Blair ha trascorso una settimana risalendo il fiume per quarantacinque miglia, bruciando o confiscando raccolti, bestiame e qualsiasi cosa commestibile. Molti dei bovini furono ricondotti all'esercito di Grant che assediò Vicksburg. I soldati del nord si assicurarono ulteriori provviste dai piantatori del sud fuori città che, con grande sgomento di quelli rinchiusi a Vicksburg, vendettero prontamente prodotti e altri generi alimentari all'esercito dell'Unione durante l'assedio.

Durante l'assedio, artiglieria e mortai lanciarono regolarmente proiettili sulla città e sia i soldati che i civili passarono un periodo difficile. Per proteggersi dai bombardamenti, i civili scavavano grotte nelle colline della città, cucinando fuori dagli ingressi delle loro caverne quando i bombardamenti erano leggeri. Gli alimenti comunemente consumati in questi rifugi improvvisati includevano riso e "caffè" preparato con patate dolci.

Mentre l'assedio continuava, la diminuzione delle scorte di cibo diventa critica. Le razioni giornaliere per i soldati confederati consistevano in quattordici once di cibo per uomo. Ciò includeva “quattro once ciascuno di pancetta, farina o farina, il resto composto da piselli, riso e zucchero. Era meno della metà delle razioni normalmente distribuite e ha portato, secondo alcuni, a un brusco aumento delle malattie tra le truppe debilitate”. Entro il 30 maggio, la razione di carne confederata fu dimezzata. Il 4 giugno, il sergente William Tunnard, del 3° Fanteria della Louisiana, scrisse che “tutte le provviste in eccedenza nella città furono sequestrate e le razioni furono distribuite sia ai civili che ai soldati. Ai pericoli dell'assedio cominciava ora ad aggiungersi la prospettiva della carestia». Il 12 giugno la razione di carne era esaurita.

Un'abbondante offerta di fagioli dall'occhio (chiamati anche fagioli dall'occhio), coltivati ​​dagli agricoltori locali per l'alimentazione degli animali, era stata accumulata in città prima dell'assedio. Questi sono stati macinati in farina che è stata usata per fare una specie di pane. Non tutti i soldati confederati erano grati per questa benedizione. Ephraim Anderson della 1a Brigata del Missouri scrisse che il pane di fagiolo dall'occhio era una "specie nuova della più dura tra le 'ficche dure'". . Di conseguenza veniva mescolato con acqua fredda e sottoposto a cottura, ma la natura era tale, che non veniva mai cotto, e più a lungo veniva cotto, più diventava duro all'esterno, il che era naturale, ma, a allo stesso tempo, diventava relativamente più morbido all'interno e, rompendolo, si trovava sicuramente al centro della farina di piselli crudi. I cuochi protestarono che era stato sul fuoco due ore buone, ma era tutto inutile ancora, fuori era così duro, che uno avrebbe potuto abbattere un manzo adulto con un pezzo di esso. Dopo essere stato dato in pasto alle truppe per tre giorni e aver fatto ammalare i soldati, il pane di fagiolo dall'occhio fu tolto dal menu. I fagioli dall'occhio bolliti, tuttavia, continuavano a rappresentare circa la metà della loro sussistenza totale. Quando i soldati dell'Unione fuori città vennero a sapere del pane di fagiolo dall'occhio, presumibilmente dai disertori, un meridionale riferì che "si salutarono per diverse notti dopo, chiedendo per quanto tempo il pane di piselli avrebbe resistito se non fosse giunto il momento di abbassare i nostri colori e chiedendoci di venire a prendere un buon caffè e mangiare un biscotto con loro. Alcuni dei ragazzi hanno risposto che non devono essere a disagio per le razioni, dato che avevamo molti muli su cui contare".

Ed è arrivato alla carne di mulo. Alexander St. Clair Abrams, che ha lavorato per il Vicksburg Whig, ha riferito che "i muli furono presto portati a requisizione e la loro carne venduta prontamente a un dollaro per libbra, i cittadini erano ansiosi di ottenerla come lo erano prima dell'investimento per acquistare le prelibatezze della stagione". La carne di mulo “si distribuiva anche tra i soldati, a chi la desiderava, sebbene non fosse distribuita sotto il nome di razioni. Molti di loro, tuttavia, lo accettarono piuttosto che fare a meno di carne, e la carne dei muli era uguale alla migliore selvaggina”. Abramo “trovò la carne tenera e nutriente, e, sotto la circostanze particolari, una descrizione molto desiderabile del cibo”. Una sera Ephraim Anderson arrivò a cena e scoprì che la carne di mulo era il piatto principale: "L'appetito di alcuni ragazzi era così buono, che ne mangiavano anche con gusto". Lo stesso Anderson lo ha solo assaggiato, trovandolo “non molto gradevole e per nulla appetibile”. Vicksburg Daily Citizen carne di mulo pronunciata "molto appetibile" e "decisamente preferibile alla povera carne di manzo che è stata distribuita ai soldati nei mesi passati, e che è stata espressa la volontà tra coloro che hanno provato la carne a riceverla come razioni regolari".

Da parte sua, la stampa del nord ha avuto una giornata campale quando i giornalisti hanno sentito parlare dei muli di Vicksburg. Il Chicago Tribuna ha fabbricato un conto per un fittizio "Hôtel de Vicksburg":

Mule Bacon, con poke verdi.

Mule Bump, ripieno di riso.

Mule Head, farcito alla moda.

Mule Ears, fricassea a la got'ch.

Mule Side, in umido, nuovo stile, con i capelli.

Mule Beef, jerked, alla messicana.

Lingua di mulo, fredda, alla Bray.

Cervelli di mulo, alla frittata.

Reni di mulo, ripieni di piselli.

Trippa di mulo, fritta in pastella di farina di piselli.

Autentico caffè confederato.

Mississippi Water, annata del 1492. Superiore, $ 3

Acqua calcarea, importazione tardiva. Molto bene, $2,75.

Spring Water, marchio Vicksburg, $ 1,50.

Signori di aspettare da soli. Qualsiasi disattenzione da parte degli inservienti deve essere prontamente segnalata in ufficio.

JEFF. DAVIS & Co., Proprietari.

CARTA. I proprietari del giustamente celebrato Hôtel de Vicksburg, dopo averlo ampliato e ristrutturato, sono ora pronti ad accogliere tutti coloro che li gradiscono con una chiamata. Le parti che arrivano dal fiume o dalla rotta interna di Grant, troveranno le carrozze di Grape, Cannister & Co. all'atterraggio o in qualsiasi deposito sulla linea di trincea. Buck, Ball & Co. si fa carico di tutti i bagagli. Nessuno sforzo sarà risparmiato per rendere la visita di tutti il ​​più interessante possibile.

La carne di mulo non era tutto ciò che si consumava a Vicksburg. Secondo il maggiore confederato S. H. Lockett, i soldati confederati mangiavano i topi "con il gusto degli epicurei che pranzano con le migliori prelibatezze della tavola". Una residente annotava nel suo diario: “i topi sono appesi vestiti al mercato per la vendita di carne di mulo,— non c'è nient'altro. L'ufficiale alla batteria mi ha detto che ne aveva mangiata una ieri". Il prezzo per i ratti era di $2,50.Il Cittadino Quotidiano hanno riferito di non aver "ancora appreso di nessuno che abbia sperimentato la carne della specie canina", sebbene ci siano state segnalazioni di una scarsità di cani e gatti per le strade della città.

Durante le ultime settimane di giugno, le condizioni a Vicksburg sono peggiorate. "Molte famiglie benestanti avevano mangiato l'ultimo boccone di cibo in loro possesso e la classe povera dei non combattenti era sull'orlo della fame", secondo un rapporto. Quando le razioni dei soldati furono ridotte, la malnutrizione iniziò e molti soldati finirono in ospedale (o rimasero malati al loro posto), affetti da malattie esacerbate dalla fame. Il colonnello Ashbel Smith della 2a fanteria del Texas riferì:

Le nostre razioni erano ridotte a poco più che sufficienti per sostenere la vita. Cinque once di farina di mais ammuffita e farina di piselli venivano consegnate nominalmente ogni giorno. In realtà, questa indennità non superava le tre once. Tutte le pesche acerbe, mezze marroni, le bacche verdi che crescevano sui rovi, furono tutte raccolte con cura e fatte bollire a fuoco lento in un po' di zucchero e acqua, e usate per il cibo. Ogni verdura commestibile intorno ai lavori è stata cacciata per i verdi. Circa due o tre uomini si avvicinarono per soccombere e morire per inanizione per mancanza di cibo, ma la salute degli uomini non sembrava soffrire immediatamente per mancanza di razioni, ma tutti gradualmente si emaciarono e diventarono deboli, e verso la fine dell'assedio molti sono stati trovati con caviglie gonfie e sintomi di scorbuto incipiente.

Il capitano Ferdinand O. Claiborne, della 3a batteria terrestre di Mary, annotò nel suo diario: “Le nostre razioni stanno diventando ogni giorno più scarse e alla fine dobbiamo arrivare alla carne di mulo. Abbiamo ancora una quantità di pancetta a portata di mano, ma il pane è il grande desiderio. Gli uomini ricevono solo un quarto di razioni di pane come riso, farina di piselli e farina di riso: il grano è stato distribuito da tempo, vengono distribuite razioni di zucchero, strutto, melassa e tabacco, ma questo non compensa la mancanza di pane e gli uomini diventano ogni giorno più deboli”.

Il 28 giugno, Pemberton ha ricevuto una lettera anonima firmata "molti soldati". Diceva, in parte: “Le nostre razioni sono state ridotte a un biscotto e un po' di pancetta al giorno, non abbastanza per tenere insieme anima e corpo, tanto meno per sopportare le difficoltà che siamo chiamati a sopportare. Se non puoi darci da mangiare, faresti meglio ad arrenderti, per quanto orribile sia l'idea. . . Questo esercito è ormai maturo per l'ammutinamento a meno che non possa essere nutrito". I disertori hanno riferito la stessa cosa. Charles A. Dana ha scritto il 29 giugno al Segretario alla Guerra Edwin Stanton: “Due partiti separati di disertori di Vicksburg concordano nella dichiarazione che le disposizioni del luogo sono vicine al punto di esaurimento totale che le razioni sono state ora ridotte più in basso che mai che esiste un'estrema insoddisfazione tra la guarnigione e che è stato concordato da tutte le mani che la città si arrenderà sabato 4 luglio, se, davvero, può resistere fino a quel momento.

Il padre delle acque va in mare indifeso

I disertori avevano ragione. Il generale Pemberton, insieme a più di 27.000 soldati confederati, si arrese il 4 luglio. I Confederati non avevano ricevuto razioni il 3 luglio e i soldati vittoriosi dell'Unione si erano immedesimati in loro. Poiché l'esercito federale disponeva di abbondanti scorte, molti soldati diedero ai soldati confederati pane e altro cibo, che "fu accettato con avidità e grazie". Un soldato federale di nome Isaac Jackson ha scoperto che i soldati confederati “erano quasi affamati. Stavo parlando con uno che mangiava carne di mulo da quattro giorni e un biscotto al giorno da più di una settimana. Sembrava difficile vedere il povero ragazzo lanciarsi nella nostra "virata dura" che i nostri ragazzi hanno dato loro. Ne avevamo in abbondanza, e li portavano via a braccia. Poveri ragazzi, avevano bisogno di loro”. Secondo un soldato confederato, i soldati dell'Unione “ci hanno aiutato molto con molti atti di gentilezza. Andavano alla tenda del loro pastore con i biglietti verdi che avevamo preso in prestito dai loro compagni morti e compravano cibo per noi, e senza dubbio molti "Reb" affamati sentivano che la sua vita era stata così salvata".

Un ufficiale confederato di nome J. H. Jones si avvicinò a un tenente dell'Unione e chiese il permesso di acquistare cibo. Il tenente ha risposto che aveva bisogno di chiedere il permesso attraverso i canali militari perché ciò accadesse. Jones ha risposto che doveva sapere, dal mio aspetto, che sarei morto alcuni giorni prima del suo ritorno, al che ha acconsentito ridendo. All'improvviso si ricordò di avere della "spazzatura" nello zaino e gliela offrì. La "spazzatura" consisteva in circa due libbre di biscotti allo zenzero e cracker al burro di lusso che non vedevo da tre anni. Rimasi ammutolito dallo stupore. "Cestino", dice lui? . . . Sono caduto su quella "spazzatura" come un lupo affamato e l'ho divorato. Un passante in seguito ha dichiarato che è scomparso nella mia bocca come chicchi di riso davanti al bastoncino di un cinese. Comunque sia, il ricordo di quel sontuoso banchetto è ancora vivo e il mio cuore si scalda ancora di gratitudine verso quel buon ufficiale per la benedizione che ha concesso”.

I mercanti di Vicksburg che avevano accumulato scorte durante l'assedio iniziarono a vendere cibo ai civili a prezzi esorbitanti: "$ 200 per un barile di farina, $ 30 per la stessa quantità di zucchero, mais $ 100 per staio e $ 5 per una libbra di farina". Altri mercanti portavano “vini per i quali gli ammalati si erano strumati invano” e “lussi di vario genere fondavano profusione”. Anche una grande quantità di cibo raccolto dal governo confederato era a Vicksburg. Una volta individuato, è stato "srotolato nelle strade" e dato ai soldati confederati e ai civili della città. William H. Tunnard della 3a Louisiana riferì che le truppe dell'Unione gettarono le provviste nelle strade e gridarono: "'Qui rebs, aiutatevi, siete nudi e affamati e ne avete bisogno.'" Tunnard osservò, "Che strano spettacolo di guerra tra coloro che di recente erano nemici mortali”.

Nel giro di pochi giorni, i soldati confederati furono rilasciati sulla parola, mandati a casa in attesa di uno scambio ufficiale. Per quanto riguarda i soldati feriti e malati, sono rimasti a Vicksburg, mentre i professionisti medici hanno cercato di curare le loro malattie e curare le loro ferite. Settimane dopo la resa, molti non si erano ancora ripresi. Un giornalista del Nord li descrisse in questo modo: "Il loro aspetto emaciato li faceva sembrare una debole e vacillante processione di scheletri, mentre le loro uniformi bianche sporche aiutavano materialmente ad aumentare l'orrore del pallore che ricopriva ogni volto".

Nove giorni dopo la caduta di Vicksburg, Grant rimandò Sherman a Jackson, Mississippi, che Johnston aveva rioccupato. A Sherman fu ordinato di smantellare l'esercito di Johnston e "distruggere il materiale rotabile e tutto ciò che è prezioso per portare avanti la guerra, o metterlo fuori dalla portata del nemico ribelle". Sherman riferì a Grant: "Stiamo assolutamente spogliando il paese di mais, bovini, maiali, pecore, pollame, tutto, e il mais appena cresciuto viene aperto come campo da pascolo o trasportato per l'uso dei nostri animali". Sherman considerava questa "distruzione all'ingrosso" il flagello della guerra. Come giornalista per il Chicago Times ha scritto: “Il paese tra Vicksburg e Jackson era completamente devastato. Non restava alcun tipo di sussistenza. Ogni raccolto in crescita era stato distrutto quando possibile. Il grano veniva bruciato nel fienile e nello stack ogni volta che veniva trovato. Furono portate via o distrutte provviste di ogni genere. Il bestiame è stato macellato per essere utilizzato o riportato indietro a piedi”.

Per quanto riguarda Pemberton, Grant lo ha rilasciato e lo ha mandato a riferire a Johnston. Pemberton è stato duramente criticato sui giornali del sud per aver messo la guarnigione nella posizione di morire di fame. Il 3 agosto 1863 scrisse il suo rapporto ufficiale sulla resa. In esso, ha affermato che la mancanza di cibo non ha avuto alcun ruolo nella sua decisione di consegnare la città: "L'affermazione che la resa di Vicksburg è stata costretta dalla mancanza di sussistenza, o che la guarnigione è stata affamata, è completamente priva di verità. Non c'era mai stata alcuna sofferenza assoluta per mancanza di cibo tra la guarnigione. Che gli uomini siano stati sottoposti a razioni notevolmente ridotte è innegabilmente vero ma, secondo l'opinione di molti ufficiali medici, è quantomeno discutibile se in tutte le circostanze ciò fosse dannoso per la loro salute”.

Per sostenere la sua affermazione, Pemberton fece notare con aria di sfida che, al momento della resa, Vicksburg aveva "circa 40.000 libbre di carne di maiale e pancetta, che erano state riservate per la sussistenza delle mie truppe nel caso in cui tentassi di tagliarmi la via d'uscita dal città anche, 51.241 libbre di riso, 5.000 stai di piselli, 92.234 libbre di zucchero, 3.240 libbre di sapone, 527 libbre di candele di sego, 27 libbre di candele Star e 428.000 libbre di sale. Questo sembra impressionante, ma non lo è. Sapone, candele e sale non sono commestibili, e la qualità della carne e del riso era molto discutibile e, anche se fosse stata distribuita, si sarebbe esaurita in pochi giorni. Ciò ha appena lasciato una grande riserva di zucchero, che difficilmente è sostentamento.

La disponibilità di cibo era contraddetta praticamente da ogni altro rapporto, confederato e federale, emerso da Vicksburg. Soldati e civili confederati avrebbero potuto resistere ancora per qualche giorno, ma senza cibo la città e la sua guarnigione sarebbero morte di fame. Secondo tutti i resoconti, i soldati confederati non avevano cibo. Secondo l'accordo di resa, Grant era tenuto a fornire cibo all'esercito confederato. Molto probabilmente tali affermazioni erano il modo di Pemberton di evitare la responsabilità per la sua incapacità di immagazzinare cibo a sufficienza in città per un lungo assedio o, forse, per la sua incapacità di evitare l'intrappolamento a Vicksburg in primo luogo, una visione che Johnston sosteneva all'epoca. Anche l'affermazione di Pemberton secondo cui non c'erano mezzi di trasporto sufficienti per spostare il cibo in città è discutibile, come dimostrò Grant quando sbarcò a Bruinsberg e confiscò tutti i veicoli di trasporto di cui aveva bisogno dalle piantagioni circostanti.

Quando è stato suggerito a Jefferson Davis che Vicksburg è caduto per mancanza di disposizioni, ha risposto: "Sì, per mancanza di disposizioni all'interno e un generale fuori che non avrebbe combattuto". Il colpo di Davis sull'incapacità di Johnston di alleviare Vicksburg potrebbe essere stato ingiustificato. Le sue forze si trovavano a est di Jackson, ed erano anche senza provviste, che era una delle ragioni addotte da Johnston per non essere venuto in aiuto di Vicksburg.Osservatori indipendenti hanno riferito che il suo esercito “si è nutrito quasi interamente di mais verde per diverse settimane, e metà delle sue truppe erano probabilmente inadatte al servizio. Sono stati trovati malati in quasi tutte le case e languidi o morti in centinaia di angoli di recinzione. L'assoluta impossibilità di rifornire il suo esercito del cibo necessario era stata una ragione sufficiente perché Johnston non fosse caduto alle spalle di Grant e avesse tentato di sollevare l'assedio.

La conquista finale del fiume Mississippi avvenne cinque giorni dopo la caduta di Vicksburg, quando Port Hudson in Louisiana cadde nelle mani dell'esercito assediante diretto da Nathaniel Banks. Come Grant a Vicksburg, Banks tentò di assalire le fortificazioni confederate a Port Hudson, e quando l'assalto diretto fallì, si stabilì in un lungo assedio. Port Hudson era anche sotto il comando nominale di Pemberton, che era stato responsabile di fornire alla città cibo sufficiente per sopravvivere a un assedio. Per i successivi quarantotto giorni, Banks cercò di far morire di fame la guarnigione confederata. Come le forze confederate a Vicksburg, i difensori di Port Hudson soffrirono di malnutrizione e poi di fame. Un soldato confederato riferì nel suo diario che lui e i commilitoni avevano mangiato "tutta la carne - tutti i muli - tutti i cani - e tutti i topi". Dopo che la notizia della caduta di Vicksburg raggiunse la guarnigione e il loro cibo e le loro scorte furono esauriti, i Confederati si arresero a Port Hudson il 9 luglio. Per la prima volta in due anni, il fiume Mississippi fu aperto alle navi per viaggiare senza ostacoli dal Midwest alla foce del il fiume. Nella frase immortale di Abraham Lincoln, "Il Padre delle Acque va indisturbato al mare".

Alla fine di novembre 1863, il generale Grant, reduce dalla sua vittoria a Vicksburg, prese il comando dell'esercito federale in stallo e affamato a Chattanooga, dove sconfisse i Confederati. Le vittorie di Grant a Vicksburg e Chattanooga lo hanno reso un eroe nazionale nel nord.

Effetti Vicksburg

Durante la campagna del fiume Mississippi, il cibo fu usato sia come arma strategica che tattica. Come arma tattica, gli assedi hanno impedito al cibo di entrare nelle città, il che ha contribuito direttamente alla loro resa. Strategicamente, le vittorie di Vicksburg e Port Hudson hanno impedito che cibo e rifornimenti dal Texas raggiungessero gli stati meridionali. A causa della perdita di carne bovina dal Texas, il Sud dovette ridurre le proprie razioni di carne per i soldati confederati a est del fiume Mississippi44. Altrettanto importante era il valore strategico del fiume Mississippi per il commercio del Nord. Dopo queste vittorie dell'Unione, gli agricoltori del Midwest poterono nuovamente inviare provviste lungo il fiume Mississippi a New Orleans. Gli agricoltori del sud e i proprietari di piantagioni con accesso al Mississippi iniziarono a vendere melassa, cotone e altri prodotti ai commercianti dell'Unione, e questo fiaccava il morale confederato.

Cosa più importante, la campagna di Vicksburg ha rappresentato un cambiamento epocale nella strategia federale per porre fine alla guerra. All'inizio della guerra, i nordisti credevano che ci fosse un forte sostegno per l'Unione nel sud, e che i meridionali alla fine sarebbero tornati in sé, avrebbero rifiutato i secessionisti e si sarebbero uniti di buon grado all'Unione. Tuttavia, dopo aver occupato ampie sezioni della Confederazione in Arkansas, Tennessee, Mississippi e Virginia, divenne chiaro che le forze del Nord erano viste come conquistatori e non come liberatori, e che qualunque sostegno esistesse per l'Unione nel Sud prima della guerra era in gran parte svanì una volta iniziato il conflitto. Le attività dei guerriglieri meridionali e le incursioni della cavalleria hanno dimostrato che sarebbe stato impossibile rifornire le truppe federali che avrebbero dovuto presidiare il sud, il che ha portato Grant, Sherman, Lincoln e molti altri leader del nord a concludere che sarebbe stato impossibile vincere il guerra con mezzi militari tradizionali. Ciò che emerse fu una nuova strategia che si concentrava sull'uso di eserciti in raid per interrompere l'approvvigionamento alimentare del sud, rendendo più difficile il funzionamento dei guerriglieri e degli eserciti confederati. Poiché questa nuova politica avrebbe avuto un impatto diretto sui civili, avrebbe anche fiaccato il morale del Sud e la sua volontà di continuare la guerra, o almeno così si sperava.

Tratto da Affamare il sud di Andrew F. Smith. Copyright 2011 di Andrew F. Smith. Tutti i diritti riservati.

ANDREW F. SMITH è l'autore di Starving the South, un membro della facoltà della New School e caporedattore di The Oxford Encyclopedia of Food and Drink in America. Vive a New York.


Uno dei principali obiettivi militari dell'Unione era ottenere il controllo del fiume Mississippi e quindi dividere in due la Confederazione. Il generale Ulysses S. Grant raccolse questa sfida alla fine del 1862, ma fu frustrato per diversi mesi dalle difese ribelli di Vicksburg, Mississippi. A metà aprile 1863, Grant intraprese una serie di manovre navali e di fanteria che spostarono più di 30.000 truppe nelle retrovie di Vicksburg. Questa direttiva riflette il genio di Grant per la strategia militare e la forza d'animo che ha portato Lincoln a credere nel 1864 di aver finalmente trovato un generale che non lo avrebbe deluso.

Una trascrizione completa è disponibile.

ESTRATTO

. . . Vicksburg è così forte per natura e così ben fortificata che non può essere impiegata contro di essa una forza sufficiente per portarla d'assalto contro l'attuale Guarnigione. Deve essere preso da un assedio regolare o facendo morire di fame la Guarnigione. Ho tutta la forza necessaria per questo se la mia parte posteriore non è stata minacciata.

È ormai certo che Jo Johnston ha già raccolto una forza da venti a venticinquemila uomini a Jackson & Canton e sta facendo ogni sforzo per aumentarla a quarantamila. Con questo attaccherà senza dubbio Harris Bluff e mi costringerà ad abbandonare l'investimento della City se non sarà rinforzato prima che possa arrivare qui. Voglio che il tuo distretto sia a righe secondo lo standard più basso possibile. Non puoi essere in alcun pericolo per il tempo che sarà necessario tenere lontane le loro truppe. Tutti i punti nel Tennessee occidentale a nord della strada per Memphis e Charleston, se necessario, possono essere completamente abbandonati. Il Kentucky occidentale può essere ridotto a una piccola guarnigione a Paducah e Columbus.

Se non hai già portato le truppe a Memphis per mandarmi a portare la divisione di Smith, ex Denver. Aggiungete a questo tutte le altre forze che potete eventualmente risparmiare. Invia anche due reggimenti di cavalleria. Se non hai ricevuto l'ultima cavalleria ordinata da Helena dirottali in questo luogo invece di inviare altri due reggimenti. A nessuna barca sarà permesso di lasciare Memphis in direzione nord finché il trasporto non sarà completamente fornito per tutte le truppe che arrivano da questa parte. Il furiere addetto ai trasporti e il colonnello W.S. Hillyer è stato appositamente incaricato di controllare che questa direzione sia pienamente applicata.

L'intera forza ribelle finora contro di me è completamente alla mia mercé. Non voglio vederli fuggire venendo rinforzati da altrove. Spero che prima che questo ti raggiunga le truppe saranno già in viaggio dal tuo comando.

Il Gen. Dodge può risparmiare abbastanza dalla sua forza per Garrison Lagrange e Grand Junction.


Contenuti

Vicksburg è l'unica città e capoluogo della contea di Warren County, Mississippi, Stati Uniti. Si trova a 234 miglia (377 km) a nord-ovest di New Orleans alla confluenza dei fiumi Mississippi e Yazoo e a 40 miglia (64 km) a ovest di Jackson, la capitale dello stato. Si trova sulla riva orientale del fiume Mississippi di fronte alla Louisiana.

La città è aumentata di popolazione dal 1900, quando qui vivevano 14.834 persone. La popolazione era di 26.407 al censimento del 2000. Nel 2010, è stata designata come la città principale di un'area statistica micropolitana con una popolazione totale di 49.644 abitanti, che comprende tutta la contea di Warren.

Le prime persone Modifica

L'area che ora è Vicksburg è stata a lungo occupata dai nativi americani Natchez come parte del loro territorio storico lungo il Mississippi. I Natchez parlavano una lingua isolata non imparentata con le lingue muskogee delle altre grandi tribù della zona. Prima dei Natchez, altre culture indigene avevano occupato questa zona strategica per migliaia di anni.

Insediamento europeo Modifica

I primi europei che si stabilirono nell'area furono coloni francesi che costruirono Fort Saint Pierre nel 1719 sulle alte scogliere che si affacciano sul fiume Yazoo nell'attuale Redwood. Conducevano il commercio di pellicce con i Natchez e altri, e avviavano piantagioni. Il 29 novembre 1729, i Natchez attaccarono il forte e le piantagioni all'interno e intorno all'attuale città di Natchez. Uccisero diverse centinaia di coloni, incluso il missionario gesuita padre Paul Du Poisson. Come era consuetudine, presero un certo numero di donne e bambini come prigionieri, adottandoli nelle loro famiglie.

La guerra di Natchez fu un disastro per la Louisiana francese e la popolazione coloniale del distretto di Natchez non si riprese mai. Aiutati dai Choctaw, nemici tradizionali dei Natchez, i francesi sconfissero e dispersero i Natchez e i loro alleati, gli Yazoo.

La Nazione Choctaw si impadronì dell'area per diritto di conquista e la abitò per diversi decenni. Sotto la pressione del governo degli Stati Uniti, i Choctaw accettò di cedere quasi 2.000.000 acri (8.100 km 2 ) di terra agli Stati Uniti secondo i termini del Trattato di Fort Adams nel 1801. Il trattato fu il primo di una serie che alla fine portò alla rimozione della maggior parte dei Choctaw nel Territorio Indiano a ovest del fiume Mississippi nel 1830. Alcuni Choctaw rimasero nel Mississippi, citando l'articolo XIV del Trattato di Dancing Rabbit Creek e divennero cittadini dello stato e degli Stati Uniti. Hanno lottato per mantenere la loro cultura contro la pressione della società binaria degli schiavi, che classificava le persone solo come bianche o nere.

Nel 1790, gli spagnoli fondarono un avamposto militare sul sito, che chiamarono Fort Nogales (nogales che significa "alberi di noce"). Quando gli americani ne presero possesso nel 1798 a seguito della guerra rivoluzionaria americana e di un trattato con la Spagna, cambiarono il nome in Walnut Hills. Il piccolo villaggio fu incorporato nel 1825 come Vicksburg, dal nome di Newitt Vick, un ministro metodista che aveva stabilito una missione protestante sul sito. [5]

Nel 1835, durante il Murrell Excitement, una folla di Vicksburg tentò di espellere i giocatori dalla città, perché i cittadini erano stanchi dell'elemento più rude che trattava i residenti della città con nient'altro che disprezzo. Hanno catturato e impiccato cinque giocatori d'azzardo che avevano sparato e ucciso un medico locale. [6] Lo storico Joshua D. Rothman definisce questo evento "il più mortale scoppio di violenza extralegale negli stati schiavisti tra l'insurrezione di Southampton e la guerra civile". [7]

Guerra civile Modifica

Durante la guerra civile americana, la città si arrese definitivamente durante l'assedio di Vicksburg, dopo il quale l'esercito dell'Unione ottenne il controllo dell'intero fiume Mississippi. L'assedio di 47 giorni aveva lo scopo di far morire di fame la città fino alla sottomissione. La sua posizione in cima a un'alta scogliera che domina il fiume Mississippi si dimostrò altrimenti inespugnabile per l'assalto delle truppe federali. La resa di Vicksburg da parte del generale confederato John C. Pemberton il 4 luglio 1863, insieme alla sconfitta del generale Robert E. Lee a Gettysburg il giorno prima, ha storicamente segnato la svolta della guerra civile a favore dell'Unione.

Dalla resa di Vicksburg fino alla fine della guerra nel 1865, l'area fu occupata dai militari dell'Unione. [8]

Il presidente confederato, Jefferson Davis, aveva sede nella piantagione di famiglia a Brierfield, appena a sud della città.

Perdita dell'accesso al Mississippi e dello status commerciale Modifica

A causa della posizione di Vicksburg sul fiume Mississippi, ha costruito un vasto commercio dal prodigioso traffico di battelli a vapore nel 19° secolo. Spediva cotone proveniente dalle contee circostanti ed era una delle principali città commerciali nel Mississippi centro-occidentale.

Tuttavia, nel 1876, un'inondazione del fiume Mississippi interruppe il grande meandro vicino al Vicksburg attraverso il De Soto Point, cambiando il corso del fiume Mississippi per essere spostato lontano dalla città. Vicksburg ora ha accesso solo a una lanche formata dal vecchio canale del fiume, che isolava efficacemente la città dall'accesso al lungofiume del Mississippi. L'economia della città soffrì molto a causa della mancanza di un porto fluviale funzionale. Vicksburg non sarebbe più stata una città fluviale fino al completamento del canale di deviazione Yazoo nel 1903 da parte del Corpo degli ingegneri dell'esercito degli Stati Uniti. [9]

Tra il 1881 e il 1894, la Anchor Line, un'importante compagnia di battelli a vapore sul fiume Mississippi dal 1859 al 1898, gestiva un battello a vapore chiamato Città di Vicksburg.

Disordini politici e razziali dopo la guerra civile Modifica

Le celebrazioni del 4 luglio, giorno della resa, furono irregolari fino al 1947. La Posto serale di Vicksburg del 4 luglio 1883, chiamato il 4 luglio "il giorno che non celebriamo", [10] e un altro giornale di Vicksburg, il Appello commerciale quotidiano, nel 1888 sperava che una vittoria politica avrebbe portato un'entusiastica celebrazione l'anno successivo. [11] Nel 1902, il 4 luglio vide solo "una sfilata di carristi colorati". [12] Nel 1947, i Jackson Clarion-Ledger ha dichiarato che la città di Vicksburg non ha celebrato di nuovo il 4 luglio fino al 1945, e quindi è stato celebrato come giorno del carnevale confederato. [13] Uno studioso recente non è d'accordo, affermando che nel 1907 si tenevano grandi celebrazioni del 4 luglio, e celebrazioni informali prima. [14] [15] Una grande parata si tenne nel 1890. [16]

Nei primi anni dopo la guerra civile, i veterani confederati bianchi svilupparono il Ku Klux Klan, che a partire dal Tennessee aveva capitoli in tutto il sud e attaccava i liberti e i loro sostenitori. Fu soppresso intorno al 1870. Verso la metà degli anni 1870, nuovi gruppi paramilitari bianchi erano sorti nel profondo sud, comprese le Camicie rosse nel Mississippi, mentre i bianchi lottavano per riconquistare il potere politico e sociale sulla maggioranza nera. Le elezioni sono state contrassegnate da violenza e frode poiché i democratici bianchi hanno lavorato per sopprimere il voto repubblicano nero.

Nell'agosto 1874, uno sceriffo nero, Peter Crosby, fu eletto a Vicksburg. Le lettere di un piantatore bianco, Batchelor, descrivono in dettaglio i preparativi dei bianchi per quella che ha descritto come una "guerra razziale", inclusa l'acquisizione delle armi più recenti, Winchester 16 mm. Il 7 dicembre 1874, gli uomini bianchi interruppero una riunione repubblicana nera che celebrava la vittoria di Crosby e lo tennero in custodia prima di cacciarlo dalla città. [17] [ verifica fallita ] Ha consigliato ai neri delle aree rurali di tornare a casa lungo la strada, alcuni sono stati attaccati da bianchi armati. Nei giorni successivi, bande bianche armate hanno invaso le aree nere, uccidendo altri uomini in casa o nei campi. Le fonti differiscono per quanto riguarda le vittime totali, con 29-50 neri e 2 bianchi dichiarati morti al momento. La storica del ventunesimo secolo Emilye Crosby stima che 300 neri siano stati uccisi nella città e nell'area circostante della contea di Claiborne, nel Mississippi. [18] Le camicie rosse erano attive a Vicksburg e in altre aree del Mississippi e le richieste di protezione dei neri al governo federale non furono soddisfatte.

Su richiesta del governatore repubblicano Adelbert Ames, che aveva lasciato lo stato durante la violenza, il presidente Ulysses S. Grant inviò truppe federali a Vicksburg nel gennaio 1875. Inoltre, una commissione del Congresso indagò su quella che all'epoca fu chiamata la "rivolta di Vicksburg" (e riportato come il "massacro di Vicksburg" dai giornali del nord.) Hanno raccolto testimonianze di residenti sia bianchi che neri, come riportato dal New York Times, ma nessuno è mai stato perseguito per le morti. Le camicie rosse e altri insorti bianchi sopprimerono il voto repubblicano da parte di bianchi e neri. Rivolte su piccola scala furono organizzate nello stato fino alle elezioni del 1875, quando i democratici bianchi ripresero il controllo della maggioranza dei seggi nella legislatura statale.

In base a nuove costituzioni, emendamenti e leggi approvate tra il 1890 nel Mississippi e il 1908 nei restanti stati meridionali, i democratici bianchi diseredarono la maggior parte dei neri e molti bianchi poveri creando barriere alla registrazione degli elettori, come le tasse sui sondaggi, i test di alfabetizzazione e le clausole del nonno. Hanno approvato leggi che impongono Jim Crow e la segregazione razziale delle strutture pubbliche.

Il 12 marzo 1894, la famosa bibita Coca-Cola fu imbottigliata per la prima volta a Vicksburg da Joseph A. Biedenharn, un pasticcere locale. Oggi, le bottiglie di soda Biedenharn del XIX secolo sopravvissute sono apprezzate dai collezionisti di cimeli della Coca-Cola. Il negozio di caramelle originale è stato rinnovato ed è utilizzato come Museo Biedenharn Coca-Cola.

Dal XX secolo ad oggi Modifica

L'esclusione della maggior parte dei neri dal sistema politico durò per decenni fino a dopo l'approvazione da parte del Congresso della legislazione sui diritti civili a metà degli anni '60. Linciaggi di neri e altre forme di terrorismo razziale bianco contro di loro hanno continuato a verificarsi a Vicksburg dopo l'inizio del XX secolo. Nel maggio 1903, ad esempio, due uomini di colore accusati di aver ucciso un piantatore furono prelevati dal carcere da una folla di 200 contadini e linciati prima che potessero andare in tribunale. [19] Nel maggio 1919, ben mille uomini bianchi sfondarono tre porte d'acciaio per rapire, impiccare, bruciare e sparare a un prigioniero nero, Lloyd Clay, falsamente accusato di aver violentato una donna bianca. [20] [21] Dal 1877 al 1950 nella contea di Warren, 14 afroamericani furono linciati dai bianchi, la maggior parte nei decenni a cavallo del secolo. [22]

Il Corpo degli Ingegneri dell'Esercito degli Stati Uniti deviò il fiume Yazoo nel 1903 nel vecchio canale poco profondo per far rivivere il lungomare di Vicksburg. La città portuale fu in grado di ricevere nuovamente i battelli a vapore, ma gran parte del traffico merci e passeggeri si era spostato sulle ferrovie, che erano diventate più competitive.

L'accesso ferroviario a ovest attraverso il fiume continuò ad essere tramite battelli a vapore e chiatte per traghetti fino a quando fu costruito un ponte ferroviario-autostradale combinato nel 1929. Dopo il 1973, l'Interstate 20 colmò il fiume. Il traffico ferroviario merci attraversa ancora il vecchio ponte. I collegamenti di trasporto nord-sud sono dal fiume Mississippi e dalla US Highway 61. Vicksburg ha l'unico attraversamento del fiume Mississippi tra Greenville e Natchez e l'unico attraversamento autostradale interstatale del fiume tra Baton Rouge e Memphis.

Durante la Grande Inondazione del Mississippi del 1927, in cui furono inondate centinaia di migliaia di acri, Vicksburg servì come punto di raccolta principale per i rifugiati. Le squadre di soccorso hanno costruito alloggi temporanei, poiché l'alluvione ha sommerso una grande percentuale del delta del Mississippi.

A causa dell'enorme danno causato dall'alluvione, il Corpo degli Ingegneri dell'Esercito degli Stati Uniti ha istituito la Waterways Experiment Station come principale laboratorio idraulico, per sviluppare la protezione di importanti terre coltivate e città. Ora noto come Centro di ricerca e sviluppo degli ingegneri, applica l'ingegneria militare, la tecnologia dell'informazione, l'ingegneria ambientale, l'ingegneria idraulica e l'ingegneria geotecnica ai problemi del controllo delle inondazioni e della navigazione fluviale.

Nel dicembre 1953, un violento tornado travolse Vicksburg, causando 38 morti e distruggendo quasi 1.000 edifici.

Durante la seconda guerra mondiale, i cadetti della Royal Air Force, volando dalla loro base di addestramento a Terrell, in Texas, volavano regolarmente a Vicksburg su voli di addestramento. La città fungeva da sostituto degli inglesi per Colonia, in Germania, che è alla stessa distanza da Londra, in Inghilterra, di Vicksburg da Terrell. [23]

In particolare dopo la seconda guerra mondiale, in cui molti neri prestarono servizio, i veterani di ritorno iniziarono ad essere attivi nel movimento per i diritti civili, volendo avere la piena cittadinanza dopo aver combattuto in guerra. In Mississippi, gli attivisti del Movimento Vicksburg divennero importanti negli anni '60.

Vicksburg contemporanea Modifica

Nel 2001, un gruppo di residenti di Vicksburg ha visitato il progetto murale di Paducah, Kentucky, alla ricerca di idee per lo sviluppo della propria comunità. [24] Nel 2002, il programma di murales di Vicksburg Riverfront è stato avviato dall'artista di murales della Louisiana Robert Dafford e dalla sua squadra sul muro alluvionale situato sul lungomare nel centro. [25] I soggetti per i murales sono stati tratti dalla storia di Vicksburg e dell'area circostante. Includono la caccia all'orso del presidente Theodore Roosevelt, il Sultanina, il Sprague, l'assedio di Vicksburg, il sito di Kings Crossing, Willie Dixon, l'alluvione del 1927, il tornado di Vicksburg del 1953, il Mississippi, la Rosa A. Temple High School (nota per l'attivismo per l'integrazione) e il parco militare nazionale di Vicksburg. [26] Il progetto si è concluso nel 2009 con il completamento del murale Jitney Jungle/Glass Kitchen. [25]

Nell'autunno del 2010, un nuovo murale di 55 piedi è stato dipinto su una sezione di muro a Grove Hill dall'altra parte della strada rispetto al progetto originale degli ex muralisti Dafford Benny Graeff e Herb Roe. Il soggetto del murale è l'annuale "Run thru History" che si tiene nel Parco militare nazionale di Vicksburg. [27] [28]

Dal 6 al 7 dicembre 2014 si è tenuto un simposio in occasione del 140esimo anniversario dei disordini del 1874. Diversi studiosi hanno presentato relazioni e una tavola rotonda aperta si è tenuta il secondo giorno al Parco militare nazionale di Vicksburg, in collaborazione con il Jacqueline House African American Museum. [29]

Secondo lo United States Census Bureau, la città ha una superficie totale di 35,3 miglia quadrate (91 km 2 ), di cui 32,9 miglia quadrate (85 km 2 ) sono terra e 2,4 miglia quadrate (6,2 km 2 ) (6,78%) sono coperto dall'acqua.

Vicksburg si trova alla confluenza dei fiumi Mississippi e Yazoo. Gran parte della città si trova in cima a un alto promontorio sulla riva orientale del fiume Mississippi.

Modifica clima

Dati climatici per Vicksburg, Mississippi (Vicksburg – Tallulah Regional Airport) 1991–2020 normali, estremi 1948–presente
Mese Jan febbraio Mar aprile Maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre Anno
Registra alto °F (°C) 81
(27)
86
(30)
89
(32)
92
(33)
97
(36)
102
(39)
104
(40)
106
(41)
105
(41)
98
(37)
88
(31)
83
(28)
106
(41)
Media alta °F (°C) 57.2
(14.0)
61.9
(16.6)
69.6
(20.9)
76.9
(24.9)
84.3
(29.1)
90.2
(32.3)
92.6
(33.7)
92.8
(33.8)
88.4
(31.3)
79.1
(26.2)
67.8
(19.9)
59.6
(15.3)
76.7
(24.8)
Media giornaliera °F (°C) 47.6
(8.7)
51.8
(11.0)
59.1
(15.1)
66.2
(19.0)
73.9
(23.3)
80.4
(26.9)
82.8
(28.2)
82.4
(28.0)
77.2
(25.1)
66.6
(19.2)
55.9
(13.3)
49.7
(9.8)
66.1
(18.9)
Medio basso °F (°C) 37.9
(3.3)
41.7
(5.4)
48.7
(9.3)
55.5
(13.1)
63.5
(17.5)
70.6
(21.4)
73.1
(22.8)
72.0
(22.2)
66.1
(18.9)
54.0
(12.2)
44.0
(6.7)
39.7
(4.3)
55.6
(13.1)
Registra °F (°C) basso −2
(−19)
−12
(−24)
11
(−12)
28
(−2)
37
(3)
47
(8)
54
(12)
52
(11)
34
(1)
22
(−6)
15
(−9)
4
(−16)
−12
(−24)
Pollici di precipitazione media (mm) 5.44
(138)
5.11
(130)
5.02
(128)
5.96
(151)
3.85
(98)
3.74
(95)
4.05
(103)
3.75
(95)
3.00
(76)
4.13
(105)
3.92
(100)
5.38
(137)
53.35
(1,355)
Giorni medi di precipitazioni (≥ 0,01 pollici) 9.3 10.1 9.9 8.4 9.5 9.1 9.7 9.4 6.8 7.5 8.7 10.1 108.5
Fonte: NOAA [30] [31]
Popolazione storica
Censimento Pop.
18503,678
18604,591 24.8%
187012,443 171.0%
188011,814 −5.1%
189013,373 13.2%
190014,834 10.9%
191020,814 40.3%
192018,072 −13.2%
193022,943 27.0%
194024,460 6.6%
195027,948 14.3%
196029,143 4.3%
197025,478 −12.6%
198025,434 −0.2%
199020,908 −17.8%
200026,407 26.3%
201023,856 −9.7%
2019 (stimato)21,653 [4] −9.2%
Censimento decennale degli Stati Uniti [32]
Preventivo 2018 [33]

A partire dal censimento del 2000, 26.407 persone, 10.364 famiglie e 6.612 famiglie risiedevano in città, con una popolazione metropolitana di 49.644. La densità di popolazione era di 803.1 persone per miglio quadrato (310,1/km 2 ). Le 11.654 unità abitative erano in media di 354,4 per miglio quadrato (136,9/km 2 ). La composizione razziale della città era del 60,43% afroamericano, 37,80% bianco, 0,15% nativo americano, 0,61% asiatico, 0,43% di altre razze e 0,59% di due o più razze. Ispanici o latini di qualsiasi razza erano l'1,04% della popolazione.

Delle 10.364 famiglie, il 32,2% aveva figli di età inferiore ai 18 anni che vivevano con loro, il 34,9% erano coppie sposate che vivevano insieme, il 24,2% aveva una donna capofamiglia senza marito presente e il 36,2% non erano famiglie. Circa il 32,0% di tutte le famiglie era composto da individui e il 13,6% aveva qualcuno che viveva da solo di 65 anni o più. La dimensione media della famiglia era 2,49 e la dimensione media della famiglia era 3,15.

In città, la popolazione era distribuita come 28,4% di età inferiore ai 18 anni, 9,3% da 18 a 24, 27,9% da 25 a 44, 19,6% da 45 a 64 e 14,8% di età pari o superiore a 65 anni. L'età media era di 34 anni. Per ogni 100 femmine, c'erano 82,9 maschi. Per ogni 100 femmine dai 18 anni in su, c'erano 77,3 maschi.

Il reddito medio per una famiglia in città era di $ 28,466 e per una famiglia era di $ 34,380. I maschi avevano un reddito medio di $ 29.420 contro $ 20.728 per le femmine. Il reddito pro capite per la città era di $ 16.174. Circa il 19,3% delle famiglie e il 23,0% della popolazione erano al di sotto della soglia di povertà, inclusi il 34,8% di quelli di età inferiore ai 18 anni e il 16,5% di quelli di età pari o superiore a 65 anni.

Nel 2017, Emma Green di L'Atlantico affermava: "Il Genio dell'Esercito sostiene economicamente la città". [34]

Eventi culturali annuali Modifica

Ogni estate, Vicksburg ospita il Mississippi Pageant and Parade. Inoltre, ogni estate, il Vicksburg Homecoming Benevolent Club ospita un fine settimana/riunione di ritorno a casa che offre borse di studio ai diplomati delle scuole superiori. Gli ex residenti da tutto il paese tornano per l'evento.

Ogni primavera ed estate, il Vicksburg Theatre Guild ospita Gold in the Hills, che detiene il Guinness World Record per lo spettacolo più longevo.

Luoghi di interesse Modifica

Il governo della città è composto da un sindaco eletto in generale e due membri dell'assessore. L'attuale sindaco è George Flaggs Jr., che ha sconfitto l'ex sindaco Paul Winfield nelle elezioni del giugno 2013. I due membri dell'assessore sono eletti da collegi uninominali, detti rioni.

La città è sede di tre grandi installazioni del Corpo degli Ingegneri dell'Esercito degli Stati Uniti: l'Engineering Research and Development Center (ERDC), che ospita anche la Waterways Experiment Station dell'ERDC, il quartier generale della Mississippi Valley Division e il quartier generale del distretto di Vicksburg.

L'ottavo distretto/settore del fiume Mississippi inferiore della Guardia costiera degli Stati Uniti ha un'unità di aiuti alla navigazione situata a Vicksburg, che gestisce la nave per la cura delle boe USCGC Kickapoo. [37]


Vicksburg

A metà maggio 1863, dopo mesi di "esperimenti", battaglie e movimenti su e giù per entrambe le sponde del fiume Mississippi, l'esercito del Tennessee sotto il maggiore generale Ulysses S. Grant si avvicinò finalmente alle difese confederate di Vicksburg. La conquista della città fu fondamentale per il controllo dell'Unione sul fiume strategico e la comprovata reputazione di Grant come combattente era in bilico. Il culmine della campagna si sarebbe verificato lungo il fronte lungo 8 miglia di Grant che circondava i difensori confederati.

La sera del 17 maggio, i confederati sconfitti al comando del tenente generale John C. Pemberton si riversarono nelle loro linee intorno a Vicksburg dopo la loro sconfitta lungo il Big Black River. Alla ricerca di una rapida vittoria e non volendo dare a Pemberton il tempo di ambientarsi, Grant ordinò un attacco. Dei suoi tre corpi, solo il XV Corpo del Magg. Gen. William T. Sherman a nord-est della città era nella posizione corretta per andare avanti e poteva attaccare il 19. Il fulcro dell'assalto di Sherman sarebbe lo Stockade Redan, chiamato per un muro di palizzata di tronchi attraverso la Graveyard Road che collega due postazioni di armi. Qui, la 27a fanteria della Louisiana, rinforzata dalla Missouri Brigade del colonnello Francis Cockrell, presidiava le fosse dei fucili.

Gli uomini di Sherman avanzarono lungo la strada alle 14:00 e furono immediatamente rallentati dai burroni e dagli ostacoli davanti al redan. Seguì un sanguinoso combattimento al di fuori delle opere confederate. Il 13° Fanteria degli Stati Uniti, un tempo comandato da Sherman, impiantò i propri colori sul redan ma non poté avanzare oltre. Il capitano Edward C. Washington, pronipote di George Washington, comandante del 1° battaglione del reggimento, fu ferito a morte nell'attacco. Dopo aspri combattimenti, gli uomini di Sherman si ritirarono con 1.000 vittime. "Siamo stati spazzati via", ha detto Sherman, "come pula lanciata da una mano in una giornata ventosa".

Imperterrito dal suo fallimento il 19, Grant fece una ricognizione più approfondita delle difese prima di ordinare un altro assalto. La mattina presto del 22 maggio, l'artiglieria dell'Unione ha aperto il fuoco e per quattro ore ha bombardato le difese della città. Alle 10:00 i cannoni tacquero e la fanteria dell'Unione fu mandata avanti lungo un fronte di tre miglia.

Sherman attaccò di nuovo lungo la Graveyard Road, il XVII Corpo del Mag. Gen. James B. McPherson si mosse contro il centro lungo la Jackson Road, e il XIII Corpo del Mag. Gen. John B. McClernand attaccò a sud alla 2nd Texas Lunette e al Railroad Redoubt, dove la Southern Railroad incrociava le linee confederate. Circondata da un fossato profondo 10 piedi e da mura alte 20 piedi, la ridotta offriva fuoco d'infiltrazione per fucili e artiglieria. L'interno era diviso da traverse ortogonali alle mura esterne e conteneva diversi pezzi di artiglieria. Dopo sanguinosi combattimenti corpo a corpo, il 22° Fanteria dell'Iowa fece breccia nella ridotta della ferrovia, catturò una manciata di prigionieri e piantò la loro bandiera. La vittoria degli Iowan, tuttavia, fu l'unica posizione confederata conquistata quel giorno. Rinforzi tempestivi, guidati dalla Legione del Texas del colonnello Thomas Waul, respinsero gli uomini di McClernand nelle loro linee e il combattimento terminò.

Gli attacchi falliti di Grant a maggio non gli hanno dato altra scelta che investire Vicksburg in un assedio. I difensori di Pemberton soffrivano di razioni ridotte, esposizione agli elementi e bombardamenti costanti da parte dell'esercito di Grant e delle cannoniere della marina. Ridotto di numero da malattie e perdite, il presidio di Vicksburg era sparso pericolosamente. I civili sono stati particolarmente colpiti. Molti furono costretti a vivere sottoterra in grotte scavate rozzamente a causa dei pesanti bombardamenti. “Siamo completamente tagliati fuori dal mondo, circondati da un cerchio di fuoco”, ha scritto Dora Miller nel suo diario. “La pioggia infuocata di conchiglie continua giorno e notte. La gente non fa altro che mangiare quello che può, dormire quando può e schivare le conchiglie... Mando cinque dollari al mercato ogni mattina, e si compra un pezzetto di carne di mulo. Riso e latte sono il mio cibo principale. Non posso mangiare la carne di mulo".

All'inizio di giugno, Grant aveva stabilito la propria linea di opere che circondavano la città. In tredici punti lungo la sua linea, Grant ordinò di scavare dei tunnel sotto le posizioni confederate dove potevano essere collocati esplosivi per distruggere le opere dei ribelli. Alla fine del mese, la prima mina era pronta per essere esplosa. I Confederati avevano costruito una redan dove la Jackson Road incrociava le loro linee a est della città, e la posizione lì era presidiata dal 3° Fanteria della Louisiana supportato da batterie di artiglieria. I minatori dell'Unione hanno scavato un tunnel di 40 piedi sotto il redan dalla casa di James Shirley, hanno riempito il tunnel con 2.200 libbre di polvere nera e il 25 giugno lo hanno fatto esplodere con un'enorme esplosione. Dopo oltre 20 ore di combattimento corpo a corpo nel cratere profondo 12 piedi lasciato dall'esplosione, i reggimenti dell'Unione non sono stati in grado di avanzare e si sono ritirati nelle loro linee. L'assedio continuò.

A luglio, con il cibo finito, Pemberton ha chiesto di parlare con Grant. Entrambi i comandanti si incontrarono tra le linee il 3 luglio. Grant insistette per una resa incondizionata ma Pemberton rifiutò. Respinto, Grant più tardi quella notte si offrì di rilasciare sulla parola i difensori confederati. Pemberton e i suoi generali erano d'accordo che quelli erano i migliori termini possibili. Alle 10:00 del giorno successivo, Giorno dell'Indipendenza, circa 29.000 confederati hanno marciato fuori dalle loro linee, hanno impilato i loro fucili e hanno ammainato le loro bandiere. La battaglia e l'assedio di Vicksburg erano finiti.

Con la perdita dell'esercito di Pemberton e una vittoria dell'Unione a Port Hudson cinque giorni dopo, l'Unione controllava l'intero fiume Mississippi e la Confederazione fu divisa a metà. La vittoria di Grant aumentò la sua reputazione, portando a continuare il comando nel Tennessee orientale e, infine, alla sua nomina a generale in capo degli eserciti dell'Unione.


10 fatti: la campagna di Vicksburg

La cattura della fortezza fluviale confederata a Vicksburg, nel Mississippi, il 4 luglio 1863 fu un importante punto di svolta della guerra civile. Per favore, considera questi fatti per espandere il tuo apprezzamento per questa drammatica campagna.

Fatto n. 1: Abraham Lincoln e Jefferson Davis vedevano entrambi Vicksburg come "la chiave" della Confederazione.

Entro l'estate del 1863, l'avanzata dell'Unione da Memphis a nord e New Orleans a sud aveva ristretto il controllo confederato del fiume Mississippi a una piccola sezione che si estendeva da Port Hudson, in Louisiana, alla città fortificata di Vicksburg, nel Mississippi.

All'inizio della guerra civile, il presidente Abraham Lincoln, indicando una mappa della regione, dichiarò ai suoi consiglieri militari che "Vicksburg è la chiave" e che l'incapacità di catturare questa città significava "maiale e uomo senza limiti, truppe fresche da tutti gli stati dell'estremo sud [per la Confederazione]." Perché non solo la cattura di Vicksburg avrebbe giovato agli interessi commerciali e alle operazioni militari dell'Unione, ma Vicksburg era anche un collegamento logistico vitale con il Trans-Mississippi ricco di risorse. Fu qui a Vicksburg che enormi quantità di melassa, zucchero di canna, pecore, buoi, bovini, muli, patate dolci, burro, lana e sale furono trasportate attraverso il grande fiume e in ogni angolo della Confederazione. Alcuni storici hanno sostenuto che fosse il Trans-Mississippi, non la Shenandoah Valley della Virginia, il vero granaio della Confederazione. Ed era attraverso Vicksburg che importanti materiali bellici e armi contrabbandate attraverso i porti messicani potevano sfidare il blocco federale e sostenere le esigenze militari del sud.

Il presidente confederato Jefferson Davis, la cui piantagione si trovava appena a sud di Vicksburg, riconobbe chiaramente perché valeva la pena difendere la città. Per Vicksburg, nelle sue parole, era "la testa di chiodo che teneva insieme le due metà del Sud".

La fortezza di Vicksburg comandava un'ansa stretta nel fiume Mississippi a circa 100 miglia a nord del confine con la Louisiana. Libreria del Congresso

Fatto #2: Ulysses S. Grant catturò Vicksburg allontanandosi da esso.

Dopo sanguinose respinte negli ultimi mesi del 1862, il generale Ulysses S. Grant, al comando dell'esercito dell'Unione del Tennessee, decide di spingere il suo esercito a sud attraverso la Louisiana, utilizzando il fiume Mississippi per rifornire le sue truppe. Il suo piano è di sbarcare il suo esercito sotto Vicksburg, prendendo questo bastione confederato dal sud. Il 16 e 22 aprile 1863, la flotta dell'ammiraglio David D. Porter supera con successo le batterie di Vicksburg, dando a Grant la potenza navale necessaria per attraversare il Mississippi, cosa che fa il 29 aprile 1863. Il giorno seguente, i federali stabiliscono un forte alloggio ad est del fiume dopo la battaglia di Port Gibson.

Sulla riva orientale, le truppe in rapido movimento di Grant fiancheggiano la guarnigione confederata a Grand Gulf, costringendo i ribelli ad abbandonare la fortezza sul fiume ea dirigersi dritti verso Vicksburg. Grant, tuttavia, si rende conto che il terreno davanti a lui, rotto da ruscelli e gole ripide, è adatto per la difesa che il suo avversario sarà in grado di contendere quasi ogni metro di terreno. Inoltre, il fronte di Grant sarà ristretto dal fiume Mississippi alla sua destra e dal Big Black River alla sua sinistra, impedendogli di usare la sua superiorità numerica per sopraffare i Confederati. Nel frattempo, la Southern Railroad fornirà i rifornimenti ai ribelli e, peggio ancora, i rinforzi. Se vuole prendere Vicksburg, Grant deve prima tagliare la ferrovia. Il 6 maggio, l'Armata del Tennessee marcia a nord-est, lontano da Vicksburg, verso la Southern Railroad. Durante il viaggio, il Diciassettesimo Corpo, sotto il generale James B. McPherson, incontra i Confederati fuori Raymond, Mississippi. Questa è l'avanguardia di una forza di soccorso sotto il generale Joseph E. Johnston, diretta a Vicksburg. Per contrastare questa minaccia alle sue spalle, Grant invia McPherson e il Quindicesimo Corpo sotto il generale William T. Sherman verso la capitale dello stato del Mississippi di Jackson. Dopo una breve battaglia, Johnston apparentemente abbandona i suoi piani per alleviare Pemberton e si ritira, mai più per svolgere un ruolo attivo nella campagna di Vicksburg. Con la Southern Railroad ora completamente nelle mani dell'Unione e la minaccia alle sue spalle neutralizzata, Grant può volgere gli occhi su Vicksburg.

Fatto #3: i leader confederati erano divisi sulla strategia a Vicksburg.

Il generale John C. Pemberton, comandante dell'esercito confederato del Mississippi a Vicksburg, era in una situazione difficile. Da un lato, il suo diretto superiore, Joe Johnston, ha messo poca parte nella difesa di Vicksburg e ha preferito invece che le forze di Pemberton si unissero alle proprie. Insieme, pensò Johnston, gli eserciti confederati potevano sconfiggere le truppe di Grant in campo aperto prima di spostare le loro forze in altri punti della Confederazione in pericolo. D'altra parte, Jefferson Davis, il presidente confederato, ha costantemente ordinato a Pemberton di proteggere Vicksburg a tutti i rischi.

Il Pemberton, nato a Filadelfia, era perfettamente consapevole che abbandonare Vicksburg poteva essere visto come un atto di tradimento. Aveva affrontato critiche simili nel 1862 quando aveva sostenuto il ritiro da Charleston, con grande dispiacere del governatore della Carolina del Sud. Inoltre, una direttiva del presidente della Confederazione non era qualcosa che poteva semplicemente ignorare. Tuttavia, Pemberton ha tentato di ammorbidire il suo comandante. Ha spostato le sue truppe fuori dalle trincee di Vicksburg in direzione dell'esercito di Grant sperando di ingaggiare, e possibilmente sconfiggere, gli Yankees fuori Vicksburg, e quindi proteggere la città. I movimenti di Pemberton, tuttavia, erano lenti e fece poco sforzo per coordinarsi con Johnston. Questo timido tentativo di compiacere sia i suoi superiori militari che quelli civili mise l'esercito di Pemberton in una posizione precaria che i federali avrebbero presto sfruttato.

Fatto #4: La battaglia decisiva per Vicksburg fu combattuta a Champion Hill, Mississippi.

Mentre brancolava per la campagna alla ricerca dell'esercito di Grant, a Pemberton giunse la notizia che una parte del treno di rifornimenti del suo avversario era leggermente difeso e facilmente raggiungibile dalla sua forza confederata. Nella tarda mattinata del 15 maggio 1863, Pemberton muove con calma il suo esercito verso il bersaglio. Le recenti piogge, però, hanno distrutto un ponte sul Bakers Creek, costringendo Pemberton a fare una lunga deviazione per attraversare il torrente. Quando il 15 cala la notte, l'esercito confederato è malamente sparso su strade strette, con Bakers Creek alle spalle.

Nel frattempo, Grant ha agito rapidamente. I suoi tre corpi si stanno muovendo a ovest verso Vicksburg su tre assi paralleli. La linea attenuata di Pemberton si trova direttamente attraverso il percorso del colosso federale. Alle 7:30 del mattino del 16 maggio, la testa della colonna più meridionale di Grant si imbatte nel fianco destro di Pemberton. Allo stesso tempo, le sue due colonne rimanenti stanno minacciando il fianco sinistro confederato vicino a Champion Hill. Le due parti si contendono il controllo della collina per diverse ore sanguinose prima che la superiorità numerica dei Federali costringa i Confederati a ritirarsi. Solo l'abilità dei suoi ufficiali subalterni e il coraggio dei suoi uomini salvano Pemberton dal completo disastro, facendo guadagnare tempo agli ingegneri per costruire un ponte sul torrente Bakers e permettendo al grosso dell'esercito di Pemberton di fuggire intatto.Ma i Confederati non avranno mai più la possibilità di sconfiggere le truppe dell'Unione in campo aperto. Ritirarsi in trincea a Vicksburg è l'unica opzione di Pemberton.

Fatto n. 5: Ulysses S. Grant ha cercato di prendere d'assalto Vicksburg due volte prima di assestarsi.

L'esercito confederato marciò a Vicksburg il 17 maggio 1863, con i federali di Grant alle calcagna. Vedendo l'opportunità di colpire mentre il suo avversario era disorganizzato, Grant ordinò un assalto su piccola scala su tre assi, la Graveyard Road, la Jackson Road e la Southern Railroad il 19 maggio. Nonostante abbiano messo i loro colori sulle opere ribelli, gli attaccanti yankee sono stati respinti con una perdita sostanziale.

Il 22 maggio, Grant ha riprovato. Dopo un massiccio bombardamento, a ciascuno dei suoi tre comandanti di corpo - James McPherson, John McClernand e Sherman - fu ordinato di attaccare nei rispettivi settori. Sulla destra, l'assalto del quindicesimo corpo di Sherman fu fatto a pezzi mentre avanzava lungo le strette gole avvicinandosi allo Stockade Redan. Al centro, gli uomini di McPherson furono devastati dal fuoco incrociato e tornarono indietro dopo aver scoperto che le loro scale d'assedio erano troppo corte per scalare le fortificazioni. Gli uomini di McClernand a sinistra erano i più vicini a rompere la linea confederata, con tre reggimenti che piantavano i loro colori sulla Railroad Redan. McClernand rimandò a Grant per ulteriore aiuto. Un diversivo di McPherson o Sherman, credeva McClernand, gli avrebbe offerto l'opportunità di completare la svolta. Grant, tuttavia, fu lento a rispondere alla richiesta di aiuto del suo subordinato. McPherson invia una divisione a McClernand, ma è troppo poco e troppo tardi: i Confederati in questo settore si radunano e respingono McClernand. Allo stesso tempo, Sherman lancia più dei suoi uomini allo Stockade Redan e viene nuovamente respinto.

Una combinazione di difesa determinata e confusione di comando ha portato a un'altra sconfitta morale per le forze dell'Unione. Tutto sommato, Grant ha perso più di 4.000 uomini nell'offensiva di maggio. I Confederati ne persero meno di 600. Sebbene l'esercito dell'Unione avesse ottenuto una serie di vittorie in campo aperto, le difese di Vicksburg si dimostrarono impermeabili ad attacchi frettolosi. L'offensiva di maggio convinse Grant ad assediare la città e far morire di fame i Confederati.

Fatto n. 6: le operazioni navali dell'Unione erano essenziali per il successo della fanteria di Grant.

Quando David Dixon Porter fu nominato a capo del Mississippi River Squadron, il distaccamento navale che cooperava con Grant vicino a Vicksburg, fu spinto in un comando che superava di gran lunga quelli che aveva tenuto prima, sia per stazza di navi che per importanza della vittoria. Porter era un uomo di coraggio e abilità, ma arrivò a Vicksburg dopo essersi fatto molti nemici per la sua tendenza a disprezzare i superiori e a fare il favorito tra i suoi inferiori. Tuttavia, lo stretto rapporto di lavoro che si sviluppò tra Porter, Grant e Sherman durante la campagna di Vicksburg stabilì lo standard per le operazioni congiunte in Occidente.

La condotta della sua flotta da parte di Porter durante la campagna di Vicksburg fu impeccabile. Dopo mesi di fallimenti nel tentativo di spostare la fanteria sulla linea terrestre Memphis-Vicksburg, furono le audaci corse di Porter oltre le batterie di Vicksburg il 16 e 22 aprile 1863 a spostare abbastanza trasporti fluviali sotto la città per consentire a Grant di lanciare l'operazione decisiva da sud . I marinai di Porter furono i primi ad occupare la base confederata abbandonata a Grand Gulf e, quando l'esercito di Grant si avvicinò a Vicksburg a metà maggio, Porter istituì un deposito di rifornimenti avanzato che consentì a Grant di mantenere le sue truppe rifornite mentre si stabilivano nelle fasi finali del Vicksburg campagna. Dopo che la fanteria ha investito la città a maggio, le cannoniere di Porter hanno fornito ulteriore potenza di fuoco alle forze federali, lanciando circa 22.000 proiettili nelle fortificazioni confederate nel corso dell'assedio di 39 giorni, una media di 564 al giorno. Dopo la resa confederata, Porter, Grant e Sherman hanno condiviso una bottiglia di vino sulla U.S.S. Blackhawk.

Fatto n. 7: Vicksburg aveva il suo cratere più di un anno prima di Pietroburgo.

Il 23 giugno, gli ingegneri di Grant hanno completato un progetto audace. Dopo settimane di scavo, erano arrivati ​​in un punto direttamente sotto il 3° Louisiana Redan, una roccaforte sulla linea di fortificazione confederata. Passarono il giorno successivo a spostare 2.200 libbre di polvere da sparo in posizione sotto il redan.

Alle 3 del pomeriggio. il 25 giugno hanno acceso la miccia. Dopo alcuni istanti di tensione il redan soffiò in alto e la fanteria del generale John A. Logan entrò nel cratere risultante con un grido, supportata da cannoni e moschetti da tutta la linea dell'Unione. Tuttavia, i detriti cadenti formarono un nuovo parapetto che comandava il cratere. I confederati occuparono rapidamente il parapetto e iniziarono a lanciare proiettili di artiglieria con micce accese nella massa in lotta di soldati blu. L'attacco è stato interrotto e bloccato. Gli ingegneri dell'Unione alla fine si trasferirono nel cratere e eressero una casamatta schermante di terra e detriti di legno, consentendo alla fanteria di ritirarsi senza ulteriori perdite.

Il 1° luglio, gli ingegneri di Grant lo informarono che mancavano pochi giorni al completamento di una rete che avrebbe innescato altre tredici esplosioni contemporaneamente. Un simile assalto avrebbe avuto buone possibilità di impadronirsi dell'intera città, ma gli eventi del 3 luglio resero superflua la rete.

Nonostante il mediocre successo di questo esplosivo tentativo di rompere l'assedio, Grant acconsentì comunque a un piano simile tredici mesi dopo, quando le sue forze furono bloccate fuori Petersburg, in Virginia.

Fatto #8: Grant ha chiesto una resa incondizionata a Vicksburg ed è stato respinto.

Il 3 luglio 1863 cominciarono ad apparire bandiere bianche sopra le fortificazioni confederate. Quindi John Pemberton cavalcò nella terra di nessuno e Grant gli andò incontro. Pemberton voleva aprire una trattativa per la resa della città e del suo esercito.

All'inizio della guerra, Grant si guadagnò il soprannome di "Resa incondizionata" per i termini che offrì senza mezzi termini alla guarnigione confederata a Fort Donelson, nel Tennessee. Ha fatto la stessa offerta a Vicksburg, ma Pemberton ha rifiutato. I due uomini si separarono solo con un accordo per un breve cessate il fuoco. Più tardi quella notte, Grant cedette. Ha offerto libertà vigilata a Pemberton e il suo esercito, che il generale confederato ha accettato. La resa fu finalizzata il giorno successivo, 4 luglio 1863, e l'esercito dell'Unione prese il controllo della città. In riconoscimento di quel giorno, i cittadini di Vicksburg non celebrarono il Giorno dell'Indipendenza per 81 anni dopo l'assedio.

Fatto #9: La cattura di Vicksburg divise a metà la Confederazione e fu un importante punto di svolta della Guerra Civile.

Nei pochi giorni necessari al messaggio di Grant che annunciava la cattura di Vicksburg per raggiungere Abraham Lincoln, il presidente aveva anche ricevuto la notizia che anche Port Hudson, l'unica altra roccaforte confederata rimasta sul Mississippi, era caduta. "Il Padre delle Acque va ancora una volta indisturbato al mare", ha proclamato.

Con nessuna lunghezza del fiume Mississippi ora al sicuro dal potere dell'Unione, la Confederazione non era in grado di inviare rifornimenti o comunicazioni attraverso la sua ampiezza. Louisiana, Texas e Arkansas furono tagliati fuori dal resto della nazione ribelle. Ciò era doppiamente dannoso, poiché il confine tra Texas e Messico era una delle rotte preferite dei fornitori secessionisti e la possibilità di un intervento francese attraverso il confine era preclusa dal confine quasi invalicabile di un fiume Mississippi detenuto dall'Unione. La caduta di Vicksburg avvenne appena un giorno dopo la sconfitta confederata nella battaglia di Gettysburg, spingendo molti a indicare l'inizio di luglio 1863 come il punto di svolta della guerra civile.

Fatto #10: L'American Battlefield Trust Trust è impegnato in uno sforzo continuo per preservare la terra del campo di battaglia intorno a Vicksburg.

Nel 1899, il veterano confederato Stephen Dill Lee supervisionò l'istituzione del Parco militare nazionale di Vicksburg di 1.800 acri, che fu poi trasferito al National Park Service nel 1933. Il parco fu il luogo del sollevamento della corazzata USS Cairo negli anni '60, uno dei successi storici della conservazione della guerra civile americana. Nonostante il suo significato, gli altri campi di battaglia della campagna di Vicksburg, erano in gran parte non conservati fino agli ultimi anni. L'American Battlefield Trust ha salvato centinaia di acri sui campi di battaglia di Raymond, Champion Hill, Big Black River Bridge e Port Gibson.


Guarda il video: Vicksburg Campaign Tour - Part 1 (Potrebbe 2022).