Podcast di storia

Zaca II Sch - Storia

Zaca II Sch - Storia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Zaca II

(Sch: t. 122 (lordo); l. 118'; b. 23'9"; dr. 14'; dph.
11'; S. 9 mila; cpl. 10)

Il secondo Zaca, uno yacht con scafo in legno e goletta con motore ausiliario, è stato progettato da Garland Rotch e completato nel 1930 a Sausalito, in California, da Nunes Bros. A causa della necessità di pattuglie locali e imbarcazioni di soccorso nel trafficato acque nell'area di San Francisco durante la seconda guerra mondiale, la goletta fu acquisita dalla Marina da Templeton Crocker il 12 giugno 1942. Messo in servizio il 19 giugno 1942 e assegnato alla Western Sea Frontier, Zaca, classificato come ausiliario vario e designato IX 73 - operava come nave da guardiaplano, pronta a salvare gli equipaggi di qualsiasi aereo abbattuto nelle vicinanze.

Alla fine soccorsa dalle fregate (PF) dello squadrone di scorta 41, Zaca fu messa fuori servizio a Treasure Island, in California, il 6 ottobre 1944, e il suo nome fu cancellato dall'elenco della Marina il 13 novembre 1944. Consegnata alla guerra Shipping Administration il 21 maggio 1945, Zaca è stata acquisita nel 1946 da Errol Flynn, un attore famoso per i suoi ruoli di "swashbuckling" in numerosi film. Flynn possedette lo yacht fino alla sua morte nel 1959.


Programmazione dei farmaci

I farmaci, le sostanze e alcune sostanze chimiche utilizzate per produrre farmaci sono classificati in cinque (5) categorie o programmi distinti a seconda dell'uso medico accettabile del farmaco e del potenziale di abuso o dipendenza del farmaco. Il tasso di abuso è un fattore determinante nella programmazione del farmaco, ad esempio, i farmaci della Tabella I hanno un alto potenziale di abuso e il potenziale di creare una grave dipendenza psicologica e/o fisica. Quando il programma dei farmaci cambia - Programma II, Programma III, ecc., così cambia il potenziale di abuso - I farmaci del Programma V rappresentano il minor potenziale di abuso. Un elenco di farmaci e il relativo programma si trovano in Programmazione CSA (Controlled Substance Act) o Programmazione CSA per ordine alfabetico. Questi elenchi descrivono la sostanza chimica di base o progenitrice e non descrivono necessariamente i sali, gli isomeri ei sali di isomeri, esteri, eteri e derivati ​​che possono anche essere classificati come sostanze controllate. Questi elenchi sono intesi come riferimenti generali e non sono elenchi completi di tutte le sostanze controllate.

Si prega di notare che una sostanza non deve essere elencata come sostanza controllata per essere trattata come sostanza della Tabella I per l'azione penale. Un analogo di una sostanza controllata è una sostanza destinata al consumo umano ed è strutturalmente o farmacologicamente sostanzialmente simile o è rappresentata come simile a una sostanza della Tabella I o della Tabella II e non è un farmaco approvato negli Stati Uniti. (Vedi 21 U.S.C. §802(32)(A) per la definizione di un analogo di una sostanza controllata e 21 U.S.C. §813 per la tabella.)

I farmaci, le sostanze o le sostanze chimiche della Tabella I sono definiti come farmaci senza uso medico attualmente accettato e con un alto potenziale di abuso. Alcuni esempi di farmaci Schedule I sono:

eroina, dietilamide dell'acido lisergico (LSD), marijuana (cannabis), 3,4-metilendiossimetamfetamina (ecstasy), metaqualone e peyote

Programma II

I farmaci, le sostanze o le sostanze chimiche della Tabella II sono definiti come farmaci con un alto potenziale di abuso, il cui uso potrebbe portare a una grave dipendenza psicologica o fisica. Questi farmaci sono anche considerati pericolosi. Alcuni esempi di farmaci Schedule II sono:

Prodotti combinati con meno di 15 milligrammi di idrocodone per unità di dosaggio (Vicodin), cocaina, metanfetamina, metadone, idromorfone (Dilaudid), meperidina (Demerol), ossicodone (OxyContin), fentanyl, Dexedrine, Adderall e Ritalin

Programma III

I farmaci, le sostanze o le sostanze chimiche della Tabella III sono definiti come farmaci con un potenziale di dipendenza fisica e psicologica da moderato a basso. Il potenziale di abuso di droghe della Tabella III è inferiore rispetto ai farmaci della Tabella I e della Tabella II ma superiore alla Tabella IV. Alcuni esempi di farmaci della Tabella III sono:

Prodotti contenenti meno di 90 milligrammi di codeina per unità di dosaggio (Tylenol con codeina), ketamina, steroidi anabolizzanti, testosterone

Programma IV

I farmaci, le sostanze o le sostanze chimiche della Tabella IV sono definiti come farmaci con un basso potenziale di abuso e un basso rischio di dipendenza. Alcuni esempi di farmaci Schedule IV sono:

Xanax, Soma, Darvon, Darvocet, Valium, Ativan, Talwin, Ambien, Tramadol

Le droghe, le sostanze o le sostanze chimiche della Tabella V sono definite come droghe con un potenziale di abuso inferiore rispetto alla Tabella IV e consistono in preparati contenenti quantità limitate di determinati narcotici. I farmaci di classe V sono generalmente utilizzati per scopi antidiarroici, antitosse e analgesici. Alcuni esempi di farmaci Schedule V sono:

preparati per la tosse con meno di 200 milligrammi di codeina o per 100 millilitri (Robitussin AC), Lomotil, Motofen, Lyrica, Parepectolin


Classificazioni dei farmaci, Tabella I, II, III, IV, V

Il programma antidroga della DEA organizza i farmaci in gruppi in base al rischio di abuso o danno. Quei farmaci ad alto rischio e nessun beneficio controbilanciante sono banditi dalla pratica medica e sono farmaci di Tabella I. Al contrario, quelli considerati con il rischio più basso sarebbero nell'Allegato V (5). Una droga o una sostanza chimica può essere trattata come una sostanza della Tabella 1 per un procedimento penale anche se non è una sostanza controllata.

I farmaci controllati che sono considerati virtualmente privi di rischio di dipendenza, abuso o danno non sono programmati. Esempi di questi sarebbero l'insulina, la pressione sanguigna e le medicine per il colesterolo.

Le ricerche più frequenti sono: ketamina (programma 3), tramadolo (programma 4), erba/marijuana/vaso (programma 5 anche se non controllato/legale in alcuni stati). Lyrica/pregabalin (schema 5). Sia il Propofol che il Gabapentin rimangono non programmati negli Stati Uniti, il che significa che è necessaria una prescrizione (sono controllati), ma non è una sostanza programmata.

Nel 1970 la FDA ha rilasciato le seguenti classificazioni di farmaci, o tabelle di farmaci, ai sensi del Controlled Substance Act (CSA).

Tabella dei farmaci I Sostanze controllate

I farmaci della Tabella I non hanno un uso medico attualmente accettato e sono considerati sicuri da usare anche sotto controllo medico. Hanno un alto potenziale di abuso e dipendenza.

La marijuana rientra nella Tabella I. Il Controlled Substances Act è stato approvato nel 1970, in un momento in cui c'era una "guerra alle droghe" e il concetto di tolleranza zero e l'erba come droga d'ingresso era il pensiero comune. Una delle tante conseguenze indesiderate dell'inserimento della marijuana nel Programma I sono state le restrizioni imposte alla capacità di condurre ricerche per scoprire se e quali sono le proprietà "medicinali" della marijuana e quali sono i pericoli. Senza una ricerca di qualità buona, o anche ragionevole, le discussioni sulla legalizzazione della marijuana si basano sull'opinione, non sui fatti. Guarda questo video in cui MedShadow discute i requisiti irragionevoli imposti ai ricercatori sulla marijuana.

Altre droghe della Tabella I sono: eroina, LSD (dietilamide dell'acido lisergico), marijuana (cannabis), peyote, metaqualone ed ecstasy (3,4-metilendiossimetamfetamina).

Tabella dei farmaci II/IIN Sostanze controllate (2/2N)

Questa categoria è per i farmaci che hanno un alto potenziale di abuso che può portare a una grave dipendenza psicologica o fisica. Le sostanze della Tabella II/IIN dei farmaci sono considerate di valore medico.

Esempi di farmaci controllati dalla Tabella II includono: OxyContin e Percocet (ossicodone), oppio, codeina, morfina, idromorfone (Dilaudid), metadone, Demerol (meperidina) e fentanil.

Esempi di stimolanti Schedule IIN includono: anfetamina (Dexedrine, Adderall), metanfetamina (Desoxyn) e metilfenidato (Ritalin).

Tabella dei farmaci III/IIIN Sostanze controllate (3/3N)

Il potenziale di abuso per i medicinali della Tabella III/IIIN è inferiore rispetto alle sostanze contenute nei farmaci classificati come della Tabella I o II/IIN e l'abuso può portare a una dipendenza fisica moderata o bassa oa un'elevata dipendenza psicologica.

Esempi di narcotici della Tabella III includono: Ketamina, Vicodin (prodotti combinati contenenti meno di 15 milligrammi di idrocodone per unità di dosaggio), Tylenol con Codeina (prodotti contenenti non più di 90 milligrammi di codeina per unità di dosaggio) e buprenorfina (Suboxone).

Esempi di non-narcotici Schedule IIIN includono steroidi anabolizzanti come il Depo-Testosterone.

Tabella IV dei farmaci Sostanze controllate

I farmaci nella classificazione dei farmaci Tabella IV / Tabella 4 possono e sono abusati e possono creare dipendenza o creare dipendenza, ma inferiori a quelli delle Schede 1, 2 e 3.

Esempi di sostanze della Tabella IV includono: Tramadol, Xanax (alprazolam), carisoprodol (Soma), Klonopin (clonazepam), Valium (diazepam), Ativan (lorazepam (Ativan).

Tabella dei farmaci V Sostanze controllate

Si ritiene che questi farmaci abbiano un basso potenziale di abuso rispetto alle sostanze elencate nell'Allegato IV e consistono principalmente in preparati contenenti quantità limitate di determinati narcotici.

Esempi di farmaci della Tabella V: Lyrica/pregabalin, preparati per la tosse contenenti non più di 200 milligrammi di codeina per 100 millilitri o per 100 grammi (Robitussin AC, Phenergan con codeina) ed ezogabina.

Per ulteriori informazioni e un elenco completo delle sostanze: Drug Enforcement Administration Office of Diversion Control.

Suzanne B. Robotti

Suzanne Robotti ha fondato la MedShadow Foundation nel 2012. Scopri di più su Su e la sua missione.


Zaca II Sch - Storia

Formata il 1 novembre 1938 a Garz con Bf 109D. Il 18 novembre 1939 rinominò Stab/St.G.1.

Aeroporti e sedi delle basi aeree
Data Posizione Gruppe Aerei usati
1 novembre 1938 - 31 maggio 1939 Garz Sif 109 RE/MI
1 giugno 1939 - agosto 1939 J terbog-Damm Bf 109E
agosto 1939 - settembre 1939 Nieder-Ellguth Bf 109E
settembre 1939 - 30 settembre 1939 J terbog Bf 109E

  • Maj Hanns Trubenbach, 1 novembre 1938 - 18 agosto 1940
  • Hptm Bernhard Mielke, 18 agosto 1940 - 30 agosto 1940
  • Hptm Herbert Ihlefeld, 30 agosto 1940 - 6 gennaio 1942

Costituito il 1 novembre 1938 a Garz da I./LG Greifswald con:

Stab I./LG2 da Stab I./LG
1./LG2 da 1./LG
2./LG2 da 2./LG
3./LG2 da 3./LG

Il 6 gennaio 1942 ridisegnato I./JG77 con:

Stab I./LG2 è diventato Stab I./JG77
1./LG2 è diventato 1./JG77
2./LG2 è diventato 2./JG77
3./LG2 è diventato 3./JG77

Aeroporti e sedi delle basi aeree
Data Posizione Gruppe Aerei usati
1 novembre 1938 - 24 agosto 1939 Garz Sif 109 RE/MI
24 agosto 1939 - 9 settembre 1939 Lottino* Bf 109E
9 settembre 1939 - 13 settembre 1939 Lauenburg Bf 109E
13 settembre 1939 - 15 settembre 1939 Fordon (Leidenburg) Bf 109E
15 settembre 1939 - 20 settembre 1939 Pultusk Bf 109E
20 settembre 1939 - 30 settembre 1939 Garz Bf 109E
30 settembre 1939 - 6 ottobre 1939 Uetersen Bf 109E
6 ottobre 1939 - 1 novembre 1939 Neum nster Bf 109E
1 novembre 1939 - 2 dicembre 1939 gimnico Bf 109E
2 dicembre 1939 - 8 dicembre 1939 Lippstadt Bf 109E
8 dic 1939 - 29 dic 1939 K ln-Butzweilerhof Bf 109E
29 dicembre 1939 - 13 gennaio 1940 Hage Bf 109E
13 gennaio 1940 - 25 gennaio 1940 gimnico Bf 109E
25 gennaio 1940 - 27 febbraio 1940 K ln-Butzweilerhof Bf 109E
27 febbraio 1940 - 4 marzo 1940 stadio Bf 109E
4 marzo 1940 - 15 marzo 1940 Westerland/Sylt Bf 109E
15 marzo 1940 - 12 maggio 1940 Neum nster** Bf 109E
12 maggio 1940 - 13 maggio 1940 Jever e Hage*** Bf 109E
13 maggio 1940 - 14 maggio 1940 Wyk/Fuhr Bf 109E
14 maggio 1940 - 18 maggio 1940 Essen-Mühlheim Bf 109E
18 maggio 1940 - 19 maggio 1940 Tirlemont Bf 109E
19 maggio 1940 - 23 maggio 1940 Sant'Aubin Bf 109E
23 maggio 1940 - 4 giugno 1940 Mont St. Ecouvex-Nord Bf 109E
4 giugno 1940 - 13 giugno 1940 Liegescourt Bf 109E
13 giugno 1940 - 20 giugno 1940 Cailly-sur-Eure Bf 109E
20 giugno 1940 - 12 luglio 1940 St. Inglevert/Pihen Bf 109E
12 luglio 1940 - 8 agosto 1940 Jever Bf 109E
8 agosto 1940 - 22 agosto 1940 Wevelghem Bf 109E
22 agosto 1940 - 5 novembre 1940 Calais/Marck Bf 109E
5 novembre 1940 - 26 dicembre 1940 K ln-Butweilerhof Bf 109E
26 dicembre 1940 - 30 marzo 1941 Calais/Marck Bf 109E
30 marzo 1941 - 6 aprile 1941 Vienna Bf 109E
6 aprile 1941 - 14 aprile 1941 Radomir Bf 109E
14 aprile 1941 - 17 aprile 1941 Bitolj Bf 109E
17 aprile 1941 - 20 aprile 1941 Tolemaide Bf 109E
20 aprile 1941 - 27 aprile 1941 Larissa Bf 109E
27 aprile 1941 - 11 maggio 1941 Eleusi Bf 109E
11 maggio 1941 - 31 maggio 1941 Molaoi Bf 109E
31 maggio 1941 - 18 giugno 1941 Belgrado Bf 109E
18 giugno 1941 - 21 giugno 1941 Bucarest Bf 109E
21 giugno 1941 - 24 giugno 1941 romano Bf 109E
24 giugno 1941 - 25 giugno 1941 Krosno Bf 109E
25 giugno 1941 - 29 giugno 1941 Madorowska-Zamocz Bf 109E
29 giugno 1941 - 1 luglio 1941 Ungvar Bf 109E
1 luglio 1941 - 10 luglio 1941 Tudora Bf 109E
10 luglio 1941 - 18 luglio 1941 Jassy Bf 109E
18 luglio 1941 - 30 luglio 1941 Zilistea Bf 109E
30 luglio 1941 - 12 ottobre 1941 Mizil**** Bf 109E
12 ottobre 1941 - 13 ottobre 1941 Tschaplinka-S d Bf 109E
14 ottobre 1941 - 6 dicembre 1941 Mariupol Bf 109E
6 dicembre 1941 - 8 dicembre 1941 Ackerman Bf 109E
8 dicembre 1941 - 9 dicembre 1941 Nikolajew Bf 109E
9 dicembre 1941 - 6 gennaio 1942 Mariupol Bf 109E

* 1./LG2 si è trasferito a Malzkow il 31 agosto 1939 (vicino a Stolp) Si è trasferito a Lottin il 3 settembre 1939.

** 3./LG2 si trasferì a Wyk/Fuhr il 30 marzo 1940 e a Esbjerg il 2 maggio 1940 (lì fino al 12 maggio 1940).

*** 1./LG2 a Mamaia. Il 15 settembre 1941 3./LG2 si trasferì a Berislaw, e il 26 settembre 1941 a Tschaplinka, vi rimase finché non si unì al resto di I./LG2.

4./LG2 due versioni 5./LG2 e 6./LG2 due versioni

  • Mag Georg Spielvogel, 1 novembre 1938 - 9 settembre 1939
  • Maj Wolfgang Neudürffer, settembre 1939 - 1 dicembre 1939
  • HPTM Otto Weiss, 1 dicembre 1939 - 13 gennaio 1942

Costituito il 1 novembre 1938 a Tutow dallo Schlachtfliegergruppe 10 con:

Stab II./LG2 da Stab/SFGr.10
4./LG2 da 1./SFGr.10
5./LG2 da 2./SFGr.10
6./LG2 da 3./SFGr.10

Il 13 gennaio 1942 ridisegnato I./Sch.G.1 con:

Stab II./LG2 è diventato Stab I./Sch.G. 1
4./LG2 è diventato 1./Sch.G. 1
5./LG2 è diventato 2./Sch.G. 1
6./LG2 è diventato 3./Sch.G. 1

Aeroporti e sedi delle basi aeree
Data Posizione Gruppe Aerei usati
1 novembre 1938 - 31 agosto 1939 Tutow Hs 123
31 agosto 1939 - settembre 1939 Alt Rosenburg Hs 123
settembre 1939 - ottobre 1939 * Hs 123
ottobre 1939 - 10 maggio 1940 Lauffenberg Hs 123
10 maggio 1940 - maggio 1940 Duras Hs 123
maggio 1940 - 21 maggio 1940 Guisa Hs 123
21 maggio 1940 - giugno 1940 Cambrai Hs 123
giugno 1940 - 27 agosto 1940 Braunschweig-Waggum Hs 123, Bf 109E
27 agosto 1940 - settembre 1940 S dBoblingen Bf 109E
6 settembre 1940 - 29 marzo 1941 Calais-Marck Jafu 2 Bf 109E
1 aprile 1941 - 6 aprile 1941 Belica-Nord Bf 109E
6 aprile 1941 - aprile 1941 Plovdiv Bf 109E
aprile 1941 - aprile 1941 Bitolj Bf 109E
aprile 1941 - 20 aprile 1941 Kozani Bf 109E
20 aprile 1941 - 30 aprile 1941 Trikkala Bf 109E
1 maggio 1941 - giugno 1941 Tutow Bf 109E
giugno 1941 - luglio 1941 Praschnitz Bf 109E
luglio 1941 - settembre 1941 Solzi?** Bf 109E
settembre 1941 - ottobre 1941 Kalinin Bf 109E
ottobre 1941 - dicembre 1941 Staraja-Russa Bf 109E
dicembre 1941 - gennaio 1942 Dugino Bf 109E

* Sono stati utilizzati Altsiedel, Witkowicze, Woborz, Grojec e Zalesie.

** è stata utilizzata anche una serie di altre basi, mentre in Russia. I nomi sono attualmente sconosciuti.

  • Mag Kurt Kleinrath, 1 novembre 1938 - 14 marzo 1939
  • Obstlt Radeke, 14 marzo 1939 - 1 maggio 1939
  • Obstlt G nther Lohmann, 1 maggio 1939 - 26 agosto 1939

Costituito il 1 novembre 1938 a J terbog-Damm da Lehr-Verband/Aufkl rungsgruppe J terbog con:

Stab III./LG2 nuovo
7.(F)/LG2 nuovo
8.(F)/LG2 nuovo
9.(H)/LG2 nuovo

Il 24 settembre 1939 8.(F)/LG2 fu rinominato 3./Aufkl rungsgruppe ObdL

9.(H)/LG2 fu sciolto nel marzo 1942 e 7.(H)/LG2 nel gennaio 1943.

Probabilmente sciolto il 26 agosto 1939.

Aeroporti e sedi delle basi aeree
Data Posizione Gruppe Aerei usati
novembre 1938 - agosto 1939 J terbog-Damm

7.(F)/LG2 è stato rinominato 7.(H)/LG2 nel gennaio 1942.

1 settembre 1939 con sede a Deckenpfronn (Do 17P), a supporto della 7th Armata.
10 maggio 1940 a D sseldorf, a supporto della 18th Armata, Do 17P/M.
22 giugno 1941 a supporto del Panzergruppe 1 nella Russia meridionale
Gennaio 1942 ridisegnato 7.(H)/LG2.
Ha prestato servizio sotto Stab/NAGr.12 (maggio 1942 - ottobre 1942, dicembre 1942 - gennaio 1943) e Stab/NAGr.9 (nov 1942).
Ha fatto parte dell'Aufkl rungsgruppe Fleischmann, novembre 1942 - dicembre 1942.
Sciolto gennaio 1943 dopo pesanti perdite.

Aeroporti e sedi delle basi aeree
Data Posizione Gruppe Aerei usati
novembre 1938 - agosto 1939 J terbog-Damm
agosto 1939 - settembre 1939 Deckenpfronn 7th Armata Fai 17P
febbraio 1940 - maggio 1940 Düsseldorf 18° Armata Fai 17P/M
luglio 1940 - 12 febbraio 1941 Gand
12 febbraio 1941 - marzo 1941 Popesti
marzo 1941 - aprile 1941 Sofia-Vrazdebna
maggio 1941 Atene
luglio 1941 Schepetowka Panzergruppe 1 nel sud della Russia
luglio 1941 - agosto 1941 Bjelaja-Zerkow
agosto 1941 - ottobre 1941 Kirowograd
dicembre 1941 - giugno 1942 Mariupol

Aeroporti e sedi delle basi aeree
Data Posizione Gruppe Aerei usati
novembre 1938 - agosto 1939 J terbog-Damm
agosto 1939 - 24 settembre 1939 Berlino-Werder

1 settembre 1939 a Scholastivkovo (Hs 126/He 46), a supporto della 3a Divisione Panzer.
10 maggio 1940 a Krefeld a supporto della 3a Divisione Panzer (Hs 126/Fw 189)
22 giugno 1941 a supporto della 3a Divisione Panzer (Fw 189)
Nel dicembre 1941 si trasferì a J terbog-Damm e divenne un'unità di prove.
Sciolto nel marzo 1942, assorbito dalle unità di addestramento.

Aeroporti e sedi delle basi aeree
Data Posizione Gruppe Aerei usati
novembre 1938 - agosto 1939 J terbog-Damm
agosto 1939 - settembre 1939 Scholastivkovo 3a Divisione Panzer Hs 126/He 46
marzo 1940 - maggio 1940 Krefeld 3a Divisione Panzer Hs 126/Fw 189
gennaio 1941 Chalon s. S. 3a Divisione Panzer
luglio 1941 bobruisk 3a Divisione Panzer Fw 189
luglio 1941 - agosto 1941 Kritschew(?)
settembre 1941 - novembre 1941 Orel
dicembre 1941 - marzo 1942 J terbog-Dannazione

Formata il 1 novembre 1938 a Travemunde. 1 settembre 1939 con sede a Kiel-Holtenau con Do 18. Apparentemente sciolto prima di ottobre 1939.

Riformato nel marzo 1941 a Krainici come 10. (Sch)/LG2 con Hs 123. Era attaccato a II./LG2 e usava le stesse basi. Il 13 gennaio 1942 ridisegnato 8./Sch.G.1.

Costituito il 1 agosto 1939 a Greifswald (Olt. Johannes Steinhoff), con Ar 68/Bf 109D. Il 1 settembre 1939 si trasferì a Bonn-Hangelar e fu rinominato 10.(N)/JG26.

Formata nell'ottobre 1940 a Tutow (possibilmente in seguito trasferita a Deblin-Irena). Il 13 gennaio 1942 rinominò Erg nzungsstaffel/Sch.G.1.

  • Rive, Christopher (1977). Aerei da attacco al suolo della seconda guerra mondiale. Londra: Macdonald e Jane, 1977. ISBN 0-356-08338-1.
  • de Zeng, H.L. Stanket, D.G. Creek, E.J. Unità bombardieri della Luftwaffe 1933-1945 Una fonte di riferimento, Volume 2. Ian Allen Publishing, 2007. ISBN 978-1-903223-8

Se ti piace il nostro sito, aggiungi un mi piace su facebook

Asisbiz è attivo da luglio 2006 questa sezione è stata aggiornata il 5 maggio 2020


Zaca II Sch - Storia

Parte 1
CAPITOLO II: ST. IGNAZIO (116 d.C.)

Quando nostro Signore ascese al Cielo, lasciò il governo della Sua Chiesa agli Apostoli. Ci è stato detto che durante i quaranta giorni tra la Sua risurrezione dalla tomba e la Sua ascensione, diede dei comandamenti agli Apostoli e parlò delle cose che appartengono al regno di Dio (Atti i. 2f). Così sapevano cosa dovevano fare quando il loro Maestro non sarebbe stato più con loro e una delle prime cose che fecero, anche senza aspettare che si adempisse la sua promessa di inviare lo Spirito Santo, fu quella di scegliere San Mattia nel luogo che era stato lasciato vuoto dalla caduta del traditore Giuda (Atti i. 15-26).

Dopo questo scopriamo che hanno nominato altre persone per aiutarli nel loro lavoro. In primo luogo, hanno incaricato i diaconi di prendersi cura dei poveri e di assisterli in altri servizi. Quindi nominarono presbiteri (o anziani) per assumere la responsabilità delle congregazioni. In seguito, troviamo San Paolo che invia Timoteo a Efeso e Tito nell'isola di Creta, con il potere di "ordinare anziani in ogni città" (Tit. 1,5), e di governare tutte le chiese di un grande paese. Così, dunque, negli Atti e nelle lettere sono menzionati tre tipi (o ordini) di ministri della Chiesa. I diaconi sono gli ultimi, i presbiteri, o anziani, sono i successivi e, al di sopra di questi, c'è un ordine superiore, composto dagli stessi Apostoli, con persone come Timoteo e Tito, che dovevano accudire un gran numero di presbiteri e diaconi, ed erano anche i principali pastori spirituali (o pastori) delle persone che erano sotto la cura di questi presbiteri e diaconi. Nel Nuovo Testamento, il nome di "vescovi" (che significa "sorveglianti") è dato talvolta agli Apostoli e ad altro clero di prim'ordine, e talvolta ai presbiteri, ma dopo un certo tempo fu dato solo al più alto ordine, e quando gli Apostoli erano morti, i vescovi avevano il governo supremo della Chiesa. Da allora si è trovato conveniente che alcuni vescovi fossero posti al di sopra degli altri, e fossero chiamati con titoli più alti, come arcivescovi e patriarchi, ma questi appartengono tutti allo stesso ordine dei vescovi proprio come in una parrocchia, sebbene il rettore e il curato hanno titoli diversi, e uno di loro è sopra l'altro, sono entrambi più comunemente presbiteri (o, come si dice ora, sacerdoti), e quindi entrambi appartengono allo stesso "ordine" nel ministero.

Uno dei più famosi tra i primi vescovi fu Sant'Ignazio, vescovo di Antiochia, luogo in cui i discepoli furono inizialmente chiamati cristiani (Atti XI.26). Antiochia era la città principale della Siria ed era così grande che contava più di duecentomila abitanti. Si dice che lo stesso San Pietro ne sia stato vescovo per alcuni anni e, sebbene questo sia forse un errore, vale la pena ricordarlo, perché troveremo via via che si è detto molto sui vescovi di Antiochia come San Pietro successori, così come i vescovi di Roma.

Ignazio aveva conosciuto san Giovanni e fu fatto vescovo di Antiochia circa trent'anni prima della morte dell'apostolo. Aveva governato la sua chiesa per quarant'anni o più, quando l'imperatore Traiano arrivò ad Antiochia. Nella storia romana, Traiano è descritto come uno dei migliori tra gli imperatori, ma non trattava bene i cristiani. Sembra che non abbia mai pensato che il Vangelo potesse essere vero, e quindi non si è preso la briga di indagare su ciò che i cristiani credevano o facevano veramente. Erano obbligati in quei giorni a tenere il loro culto in segreto, e soprattutto di notte, o molto presto la mattina, perché non sarebbe stato sicuro incontrarsi apertamente e quindi i pagani, che non sapevano cosa si faceva a loro riunioni, erano tentati di immaginare ogni sorta di cose scioccanti, come che i cristiani praticassero la magia che adorassero la testa di un asino che offrissero bambini in sacrificio e che mangiassero carne umana! Non è verosimile che l'imperatore Traiano credesse a storie così sciocche come queste e, quando fece qualche domanda sui costumi dei cristiani, non sentì altro che ciò che era buono di loro. Ma ancora poteva pensare che ci fosse qualche malizia dietro e poteva temere che le riunioni segrete dei cristiani avessero qualcosa a che fare con trame contro il suo governo e quindi, come ho detto, non era loro amico.

Quando Traiano giunse ad Antiochia, sant'Ignazio fu portato davanti a lui. L'imperatore chiese quale spirito malvagio lo possedesse, così che non solo infranse le leggi rifiutandosi di servire gli dei di Roma, ma persuase gli altri a fare lo stesso. Ignazio rispose che non era posseduto da alcuno spirito maligno, che era un servitore di Cristo, che con il suo aiuto vinceva la malizia degli spiriti maligni e che portava nel suo cuore il suo Dio e Salvatore. Dopo altre domande e risposte, l'imperatore ordinò che fosse portato in catene a Roma, e là fosse divorato dalle bestie feroci. Quando Ignazio udì questa terribile sentenza, fu così lontano dall'essere spaventato, che proruppe in gratitudine e gioia, perché gli fu permesso di soffrire per il suo Salvatore e per la liberazione del suo popolo.

Fu un viaggio lungo e faticoso, per terra e per mare, da Antiochia a Roma, e un vecchio, come Ignazio, non era in grado di sopportarlo, soprattutto mentre stava arrivando l'inverno. Anche lui doveva essere incatenato, ei soldati che lo avevano in custodia si comportarono con lui in modo molto rude e crudele. E senza dubbio l'imperatore pensava che, mandando un vescovo così venerabile in questo modo a subire una morte così spaventosa e vergognosa (a cui di solito venivano condannati solo i più infimi miserabili), avrebbe dovuto spaventare gli altri cristiani ad abbandonare la loro fede. Ma invece di questo, il coraggio e la pazienza con cui sant'Ignazio sopportò le sue sofferenze diede ai cristiani uno spirito fresco per sopportare qualunque cosa potesse accadere loro.

Ben presto si diffuse la notizia che il santo vescovo di Antiochia sarebbe stato portato a Roma, e in molti luoghi lungo la strada i vescovi, il clero e il popolo si radunarono insieme per vederlo, pregare e parlare con lui, e ricevere la sua benedizione. E quando poteva trovare il tempo, scriveva lettere a varie chiese, esortandole a rimanere saldi nella fede, ad essere in pace tra loro, ad obbedire ai vescovi che erano stati loro posti e ad avanzare in ogni santa vita. Una delle lettere è stata scritta alla Chiesa di Roma, ed è stata inviata da alcune persone che viaggiavano per una via più breve. Sant'Ignazio supplica, in questa lettera, che i romani non cercheranno di salvarlo dalla morte. "Io sono il grano di Dio", dice, "lasciami essere macinato dai denti delle bestie, affinché io possa essere trovato il puro pane di Cristo. Piuttosto incoraggiate le bestie, affinché diventino la mia tomba e possano non lasciare nulla del mio corpo, così che, morto, non possa essere molesto per nessuno». Ha anche detto che, se i leoni dovessero indietreggiare, li provocherà lui stesso ad attaccarlo. Non dovrebbe essere giusto che la gente comune parli in questo modo, e la Chiesa ha sempre disapprovato coloro che si sono gettati sulla strada della persecuzione. Ma un sant'uomo che aveva servito Dio per tanti anni come Ignazio, poteva benissimo parlare in un modo che non poteva diventare cristiano ordinario. Quando è stato chiamato a morire per il suo popolo e per la fedeltà di Cristo, potrebbe anche prenderlo come un pegno del favore di Dio, e potrebbe desiderare la sua liberazione dai problemi e dalle prove di questo mondo, come ha detto San Paolo di se stesso, che "voleva partire e stare con Cristo".

Giunse a Roma giusto in tempo per alcuni giochi che si sarebbero svolti poco prima di Natale, perché i romani erano tanto crudeli da divertirsi a far sbranare e divorare gli uomini da bestie feroci, in vasti luoghi detti anfiteatri, nei loro giochi pubblici. Quando i cristiani di Roma udirono che Ignazio era vicino alla città, molti di loro gli andarono incontro e dissero che avrebbero cercato di persuadere la gente nell'anfiteatro a vedere che non sarebbe stato messo a morte. Ma pregò, come aveva fatto prima nella sua lettera, che nulla gli impedisse di glorificare Dio con la sua morte e si inginocchiò con loro, e pregò che continuassero nella fede e nell'amore, e che la persecuzione potrebbe presto finire. Poiché era l'ultimo giorno dei giochi, ed erano quasi finiti, fu quindi portato di corsa nell'anfiteatro (chiamato Colosseo), che era così grande che decine di migliaia di persone potevano guardare. E in questo luogo (di cui si vedono ancora le rovine), sant'Ignazio fu sbranato a morte dalle belve, sicché rimasero solo poche delle sue ossa più grandi, che i cristiani presero e trasportarono nella propria città di Antiochia.


Neri nella prima California

I neri liberati, o afro-latini, discendenti di schiavi africani portati in Messico nel XV e XVI secolo dagli spagnoli, aiutarono a colonizzare la California in seguito alla spedizione di Juan Bautista de Anza che aprì una rotta commerciale via terra verso la California nel 1774. Nel 1790, un si stima che il 20% della popolazione della California fosse afroamericana. Inoltre, la razza aveva un significato molto meno importante nella società californiana, dove gli afro-latini erano membri uguali della società, acquisendo vasti tratti di terra, detenendo posizioni militari e politiche e sposandosi con spagnoli, messicani e nativi. L'ultimo governatore della California sotto il governo messicano fu Pío de Jesús Pico, era un ricco Californio di terza generazione di origini spagnole, africane e native americane.

In seguito all'acquisizione della California da parte degli Stati Uniti, il nuovo governo territoriale iniziò a emanare leggi che eliminavano i diritti legali e politici di tutti i non bianchi. La Costituzione della California, ratificata nel novembre 1849, ha votato per privare tutti i cittadini statunitensi di sesso maschile tranne i bianchi, con una limitata eccezione per gli indiani, che potrebbero essere autorizzati a votare in casi speciali sanciti con il voto dei due terzi della legislatura. Furono adottate leggi sul vagabondaggio che essenzialmente resero schiavi i nativi americani fino alla fine della guerra civile. Sono state emanate altre leggi che consentivano a chiunque affermasse che una persona di colore fosse un ex schiavo di detenere e, in sostanza, riasservire quella persona. Migliaia di persone hanno perso la loro terra nei tribunali statunitensi che si sono rifiutati di riconoscere i titoli di proprietà dell'era spagnola e messicana.


Altre cose da sapere

Le domande sull'U.S. History Subject Test possono essere presentate come elementi separati o in set basati su citazioni, mappe, immagini, grafici o tabelle.

Si prega di notare che questo test riflette ciò che viene comunemente insegnato al liceo. A causa delle differenze tra le classi delle scuole superiori, è probabile che la maggior parte degli studenti trovi domande su argomenti con cui non hanno familiarità. Non c'è niente di cui preoccuparsi. Non è necessario che tutte le domande siano corrette per ricevere il punteggio più alto (800) per il test. Molti studenti fanno bene nonostante non abbiano studiato tutti gli argomenti trattati.


Zaca II Sch - Storia

*Unisciti al nostro forum mensile! Per soli $10,00 puoi partecipare a tutti

i nostri eventi relativi al forum e ricevere la nostra newsletter semestrale.

Fare clic sul collegamento sottostante per un campione gratuito della nostra newsletter semestrale!*

Nuove aggiunte al negozio di articoli da regalo online

Ora offriamo una selezione dei nostri articoli del negozio di articoli da regalo sul nostro sito web. Invece di solo libri

e mappe, abbiamo una piccola selezione di soprammobili e regali che fanno il nostro regalo

acquista un posto da considerare quando acquisti per quell'appassionato di storia nella tua famiglia.

Bedford Black Storia: 250 anni, racconta la storia degli afro-americani che vivevano nella contea di Bedford dal momento in cui la contea è nata. Fornisce uno sguardo sui modi in cui i neri di Bedford hanno prosperato e hanno avuto un impatto brillante sulla città e sulla contea di Bedford.

Telefono: 540-586-4520 P indirizzo postale: 201 East Main Street Bedford, Virginia 24523 E-mail: [email protected]

Associazioni: Virginia Association of Museums, American Association of Museums, American Association for State and Local History, Virginia Genealogical Society, American Alliance of Museums


Studio clinico di fase II SCH 52365: uno studio sull'efficacia e la sicurezza della monoterapia con SCH 52365 in pazienti con prima astrocitoma anaplastico recidivante (studio P03745)

Tabella di layout per informazioni sullo studio
Tipo di studio: Interventistica (Sperimentazione Clinica)
Iscrizione effettiva: 32 partecipanti
Allocazione: N / A
Modello di intervento: Assegnazione a gruppo singolo
Mascheratura: Nessuno (etichetta aperta)
Scopo principale: Trattamento
Titolo ufficiale: Studio clinico di fase II SCH 52365: uno studio sull'efficacia e la sicurezza della monoterapia con SCH 52365 in pazienti con prima recidiva di astrocitoma anaplastico
Data effettiva di inizio dello studio: 27 maggio 2003
Data effettiva di completamento primario: 17 giugno 2005
Data effettiva di completamento dello studio: 17 giugno 2005

Collegamenti alle risorse forniti dalla National Library of Medicine

Lo studio si compone di due fasi:

  • Fase 1, la fase di studio terapeutico, comprendente sei cicli di trattamento con temozolomide, e
  • Fase 2, la fase di trattamento a lungo termine, in cui i soggetti con almeno una stabilizzazione della malattia alla fine della Fase 1 possono continuare il trattamento con temozolomide fino a quando non si verificano tossicità inaccettabile o progressione della malattia, fino a un massimo di 2 anni dall'inizio del trattamento nel Ciclo 1 .
  1. Risposta complessiva nella Fase 1 [ Intervallo di tempo: 6 mesi ]
  2. Tasso di incidenza e gravità degli eventi avversi con la somministrazione di temozolomide nella Fase 1 [ Intervallo di tempo: 7 mesi (durante la somministrazione di temozolomide per 6 mesi e follow-up per 1 mese) ]
  1. Sopravvivenza libera da progressione nella Fase 1 [ Intervallo di tempo: 6 mesi ]
  2. Sopravvivenza globale nella Fase 1 [ Intervallo di tempo: 6 mesi ]
  3. Risposta del tumore nella Fase 1 [ Intervallo di tempo: 6 mesi ]
  4. Miglioramento neurologico nella Fase 1 [ Time Frame: 6 mesi ]
  5. Sopravvivenza libera da progressione, sopravvivenza globale, risposta globale, effetto sui sintomi neurologici e sicurezza nella Fase 2 [ Intervallo di tempo: 6 mesi ]
  6. Sopravvivenza libera da progressione nella Fase 2 [ Intervallo di tempo: fino a 2 anni ]
  7. Sopravvivenza globale nella Fase 2 [ Intervallo di tempo: fino a 2 anni ]
  8. Risposta complessiva nella fase 2 [ Intervallo di tempo: fino a 2 anni ]
  9. Effetto sui sintomi neurologici nella Fase 2 [ Intervallo di tempo: fino a 2 anni ]
  10. Sicurezza nella fase 2 [ Intervallo di tempo: fino a 2 anni ]
Informazioni dalla Biblioteca Nazionale di Medicina

La scelta di partecipare a uno studio è una decisione personale importante. Parla con il tuo medico e i familiari o gli amici della decisione di partecipare a uno studio. Per saperne di più su questo studio, lei o il suo medico può contattare il personale di ricerca dello studio utilizzando i contatti forniti di seguito. Per informazioni generali, Informazioni sugli studi clinici.

Tabella di layout per informazioni sull'idoneità
Età ammissibili allo studio: 18 anni e oltre (Adulto, Anziano)
Sessi idonei allo studio: Tutto
Accetta volontari sani: No

Il soggetto deve avere un astrocitoma anaplastico confermato istologicamente sul tentorio alla prima recidiva e soddisfare quanto segue:

  • evidenza inequivocabile di recidiva o aggravamento del tumore mediante risonanza magnetica dopo il trattamento per l'esordio iniziale le lesioni devono essere misurabili
  • astrocitoma anaplastico diagnosticato istologicamente dagli ultimi test diagnostici patologici (compresa la diagnosi iniziale) prima della somministrazione iniziale di temozolomide
  • campioni di tessuto disponibili per il Central Pathologic Reviewer
  • la relazione sulla diagnosi patologica dell'istituto medico che conduce lo studio deve essere disponibile per lo sponsor.
  • Scansione MRI eseguita entro 14 giorni prima della somministrazione iniziale di temozolomide
  • sito del tumore valutabile confermato da MRI
  • dosage of steroidal agents not increased within 7 days before MRI prior to initial temozolomide administration, except for postoperative subjects for first relapse
  • MRI performed at the Principal Investigator's study location or designated radiology facility during the study.

Criteria regarding treatment of initial onset:

  • tumor biopsy, regardless of tumor resection at initial diagnosis
  • prior radiation therapy
  • prior chemotherapy with up to one nitrosourea-containing regimen.

For subjects who had surgical resection of tumor at first relapse:

  • MRI scan must have been performed within 72 hours after surgery.
  • the dose of steroidal agents must be reduced before temozolomide administration.
  • History of treatment with dacarbazine.
  • Subjects who received chemotherapy within 6 weeks before initial temozolomide administration.
  • Subjects who received interstitial radiotherapy or stereotactic radiosurgery.
  • Subjects who completed radiotherapy within 12 weeks before initial temozolomide administration.
  • Surgery at first relapse (including biopsy) within 1 week before initial temozolomide administration.
  • Subjects not recovered from acute toxicity due to previous therapy.
  • High-risk subjects with complication of diseases other than malignant tumor, or who require systemic administration of antibiotics for infection.
  • Previous or concurrent malignancies at other sites.
  • Pregnant or nursing women.
  • Women of childbearing potential not using an effective method of contraception.
  • Subjects previously treated with temozolomide.
  • Participation in an ongoing clinical study, or in other clinical studies within 6 months before initial temozolomide administration.
  • Subjects found inappropriate for the study by the investigator or subinvestigator.

When Did the Vietnam War End?

In January 1973, the United States and North Vietnam concluded a final peace agreement, ending open hostilities between the two nations. War between North and South Vietnam continued, however, until April 30, 1975, when DRV forces captured Saigon, renaming it Ho Chi Minh City (Ho himself died in 1969).

More than two decades of violent conflict had inflicted a devastating toll on Vietnam’s population: After years of warfare, an estimated 2 million Vietnamese were killed, while 3 million were wounded and another 12 million became refugees. Warfare had demolished the country’s infrastructure and economy, and reconstruction proceeded slowly.

In 1976, Vietnam was unified as the Socialist Republic of Vietnam, though sporadic violence continued over the next 15 years, including conflicts with neighboring China and Cambodia. Under a broad free market policy put in place in 1986, the economy began to improve, boosted by oil export revenues and an influx of foreign capital. Trade and diplomatic relations between Vietnam and the U.S. resumed in the 1990s.

In the United States, the effects of the Vietnam War would linger long after the last troops returned home in 1973. The nation spent more than $120 billion on the conflict in Vietnam from 1965-73 this massive spending led to widespread inflation, exacerbated by a worldwide oil crisis in 1973 and skyrocketing fuel prices.


Guarda il video: 21 августа 2021 г. (Potrebbe 2022).