Podcast di storia

Bill Mauldin

Bill Mauldin


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Bill Mauldin è nato a Mountain Park, New Mexico, il 29 ottobre 1921. Mentre era ancora adolescente, Mauldin decise di voler diventare un fumettista professionista e dopo la scuola frequentò l'Academy of Fine Art di Chicago.

Si arruolò nell'esercito degli Stati Uniti nel 1940 e iniziò a produrre vignette per il 45th Division News. Nel 1943 partecipò alle invasioni della Sicilia e dell'Italia. L'anno successivo è diventato un fumettista a tempo pieno per il Stelle e strisce. I suoi cartoni spesso presentavano due fanti chiamati Willie e Joe.

Dopo che Ernie Pyle, il giornalista più popolare d'America nella seconda guerra mondiale, scrisse un articolo sull'opera di Mauldin, fu scelto dalla United Feature Syndicate nel 1944 e le sue vignette iniziarono ad apparire sui giornali di tutti gli Stati Uniti. In seguito ha ricordato che: "Ho disegnato immagini per e sui soldati perché sapevo com'era la loro vita e capivo le loro lamentele. Volevo ricavare qualcosa dalle situazioni umoristiche che si presentano anche quando non pensi che la vita possa essere più miserabile".

Nella sua autobiografia, In anticipo (1945) Mauldin sostenne: "Il modo più sicuro per diventare un pacifista è unirsi alla fanteria. Non faccio sembrare nobile il fante, perché non potrebbe sembrare nobile anche se ci provasse. Tuttavia c'è una certa nobiltà e dignità in combattimento soldati e soccorritori con la sporcizia nelle orecchie. Sono rozzi e il loro linguaggio diventa volgare perché vivono una vita spogliata di convenzioni e sottigliezze. La loro nobiltà e dignità derivano dal modo in cui vivono disinteressatamente e rischiano la vita per aiutare ciascuno altro. Sono persone normali che sono state messe dove sono, e le cui azioni e sentimenti sono stati modellati dalle circostanze. Ci sono gentiluomini e cafoni; intelligenti e stupidi; talentuosi e inefficienti. "

Durante la guerra Mauldin sviluppò i personaggi, Willie e Joe. In seguito disse a Studs Terkel: "Willie e Joe erano davvero attratti da ragazzi che conoscevo in questa compagnia di fanteria. Era una compagnia di fucili di McAlester, in Oklahoma. C'erano indiani e un sacco di bravi ragazzi laconici. Questi due ragazzi erano basati su questi abitanti dell'Oklahoman che conoscevo. Persone del genere sono davvero dei soldati di fanteria ideali. Laconici, non prendono nulla troppo sul serio. Non sono felici di fare quello che stanno facendo, ma non sono totalmente pesci fuor d'acqua , o. Sanno come camminare nel fango e come sparare. È una sorta di caratteristica del sud-ovest, davvero. Non prendertela con nessuno.

Mike Anton ha affermato: "I suoi cartoni cupamente divertenti e irriverenti hanno catturato l'umore di un esercito in cambiamento composto da soldati cittadini che mettevano in dubbio le capacità di leadership dei loro ufficiali anche mentre combattevano il nemico. Mauldin è diventato uno dei più famosi e i fumettisti dei giornali più amati d'America. Willie e Joe di Mauldin erano sporchi e con la barba lunga, arrancando nel fango e nella neve e dormendo in trincee piene d'acqua. Hanno schivato i proiettili del nemico e il morale scarso causato da ufficiali incompetenti. "

Le vignette di Mauldin riflettevano spesso le sue opinioni antiautoritarie e questo lo mise nei guai con alcuni alti ufficiali. Nel 1945 il generale George Patton scrisse una lettera al Stelle e strisce e minacciò di bandire il giornale dalla sua Terza Armata se non avesse smesso di portare "i scurrili tentativi di Mauldin di minare la disciplina militare". Il generale Dwight D. Eisenhower non era d'accordo e temeva che qualsiasi tentativo di censura avrebbe minato il morale dell'esercito. Ha quindi organizzato un incontro tra Mauldin e Patton. Mauldin andò a trovare Patton nel marzo 1945, dove dovette sopportare una lunga conferenza sui pericoli della produzione di "cartoni animati anti-ufficiali". Mauldin ha risposto sostenendo che i soldati avevano lamentele legittime che dovevano essere affrontate.

Will Lang, un giornalista con Tempo, ha saputo dell'incontro e ha interrogato Mauldin su cosa fosse successo. Mauldin replicò: "Sono uscito con la mia pelle addosso. Ci siamo lasciati amici, ma non credo che ci siamo cambiati idea". Quando il commento è apparso sulla rivista George Patton si è infuriato e ha commentato che se fosse tornato a trovarlo lo avrebbe sbattuto in galera. Mauldin ricordò in seguito: "Ho sempre ammirato Patton. Oh, certo, quello stupido bastardo era pazzo. Era pazzo. Pensava di vivere nel Medioevo. I soldati erano contadini per lui. Non mi piaceva quell'atteggiamento, ma io certamente rispettava le sue teorie e le tecniche che usava per tirare fuori i suoi uomini dalle loro trincee."

Nel 1945, le vignette di Mauldin sulla seconda guerra mondiale vinsero il Premio Pulitzer. La citazione recitava: "per il servizio distinto come fumettista, come esemplificato dalla serie intitolata "Up Front With Mauldin". Mauldin, la persona più giovane a ricevere il premio, era ora uno dei fumettisti più noti negli Stati Uniti.

Bill Mauldin ha approfittato della sua popolarità pubblicando una serie di libri tra cui In anticipo (1945), Willie & Joe: stelle e strisce (1945), Willie e Joe: tornati a casa(1947), Una sorta di saga (1949), L'esercito di Bill Mauldin (1951), Bill Mauldin in Corea (1952) e Su in alto (1956).

Come membro della United Feature Syndicate Bill Mauldin, le vignette che attaccano il razzismo, il Ku Klux Klan e il maccartismo sono apparse sui giornali di tutti gli Stati Uniti. Le vignette di Mauldin erano impopolari tra i giornali delle piccole città e aveva difficoltà a farle pubblicare. Disilluso, Mauldin smise di fare fumetti per un periodo.

Mauldin, un membro del Partito Democratico, si è candidato senza successo per il Congresso degli Stati Uniti nel 28° Distretto del Congresso di New York. In seguito ha ricordato: "Mi sono lanciato con entrambi i piedi e ho fatto una campagna per sette o otto mesi... Ero un candidato molto sincero, ma quando mi facevano domande che avevano a che fare con la politica estera o nazionale, ovviamente ero abbastanza lontano a sinistra del mainstream lassù. Di nuovo, sono un vecchio Truman Democratico, non sono così di sinistra, ma per le loro vite ero abbastanza lontano. "

Nel 1958 Mauldin sostituì il pensionato Daniel Fitzpatrick al St. Louis Post-Dispacciamento. Questo giornale era disposto a pubblicare le sue forti opinioni politiche. Nel 1959 ha vinto un altro Premio Pulitzer per il suo cartone animato, Ho vinto il premio Nobel per la letteratura. Qual è stato il tuo crimine?

Nel 1962 Mauldin si trasferì nel Chicago Sun-Times dove ha lavorato con un altro fumettista radicale, Jacob Burck. Il suo disegno di un Abramo Lincoln in pianto alla morte di John F. Kennedy, divenne uno dei cartoni animati più famosi della storia americana.

Altri libri di Mauldin inclusi Qual è il tuo backup? (1961), Ho deciso che voglio il mio posto indietro (1965), L'anello di ottone (1971), Fango e coraggio (1978), Evviva la B.C. (1979) e Dichiariamoci vincitori e scappiamo dall'inferno (1985).

Bill Maudlin è morto per insufficienza respiratoria in una casa di cura a Newport Beach, in California, il 22 gennaio 2003.

Il modo più sicuro per diventare un pacifista è unirsi alla fanteria. Sono rozzi e il loro linguaggio diventa rozzo perché vivono una vita spogliata di convenzioni e sottigliezze.

La loro nobiltà e dignità derivano dal modo in cui vivono altruisticamente e rischiano la vita per aiutarsi a vicenda. Ci sono gentiluomini e cafoni; intelligenti e stupidi; talentuosi e inefficienti.

Ma quando sono tutti insieme e stanno combattendo, nonostante le loro lamentele e lamentele e la paura mortale, stanno affrontando l'acciaio freddo e il piombo urlante e nemici duri, e stanno avanzando e battendo l'inferno fuori dall'opposizione.

Desiderano all'inferno essere da qualche altra parte, e desiderano all'inferno avere sollievo. Desiderano che il fango fosse asciutto e vorrebbero che il loro caffè fosse caldo. Vogliono andare a casa. Ma rimangono nelle loro buche bagnate e combattono, e poi escono e strisciano attraverso i campi minati e combattono ancora.

Là sedeva, grande come la vita anche a quella distanza. I suoi capelli erano d'argento, il suo viso era rosa, il suo colletto e le sue spalle scintillavano di più stelle di quante ne potessi contare, le sue dita scintillavano di anelli e un'incredibile massa di nastri iniziava intorno al livello del desktop e si estendeva verso l'alto in un'inondazione sul suo petto fino al molto in alto sulla spalla, come se si stesse preparando a marciare lungo la schiena. Il suo viso era ruvido, con un contorno strano, stranamente informe; i suoi occhi erano pallidi, quasi incolori, con un rigonfiamento collerico. La sua bocca piccola e compressa era nettamente abbassata agli angoli, con un labbro inferiore che ricordava un bambino imbronciato tanto quanto un martinetto senza fronzoli. È stato un tocco di benvenuto, piuttosto umano. Accanto a lui, sdraiato su una grande sedia, c'era Willie, il bull terrier. Se mai il cane era adatto a dominare questo lo era. Willie aveva l'espressione del suo amato capo e gli mancavano solo i nastri e le stelle. Rimasi in quella porta a fissare i quattro occhi più cattivi che avessi mai visto.

Patton chiese: "Cosa stai cercando di fare, incitare un dannato ammutinamento?" Patton si lanciò quindi in una lunga dissertazione sugli eserciti e sui condottieri del passato, del rango e della sua importanza. Patton era un maestro della sua materia e si sentiva davvero privilegiato, come se stessi ascoltando Michelangelo sulla pittura. Ero stato troppo a lungo incantato dall'esercito stesso per essere tutt'altro che impressionato dal magnifico monologo di questo vecchio interprete. Proprio come quando l'avevo salutato per la prima volta, ho sentito che tutto lo spirito marziale rimasto in me veniva sollevato e alimentato a ventaglio in fiamme.

Se sei un leader, non spingi gli spaghetti bagnati, li tiri. L'esercito americano deve ancora impararlo. Gli inglesi lo capiscono. Patton lo aveva capito. Ho sempre ammirato Patton. Non mi piaceva quell'atteggiamento, ma di certo rispettavo le sue teorie e le tecniche che usava per tirare fuori i suoi uomini dalle loro trincee.

Tirando fuori da un cassetto alcuni campioni ritagliati del lavoro di Mauldin, chiese al loro creatore di giustificare il loro tono anti-ufficiale. Così facendo, Mauldin pensava di essersi comportato abbastanza bene. Facendo ridere i soldati delle loro lamentele e facendo loro sapere che qualcun altro li capiva, disse in effetti, li stava aiutando a sfogarsi in un modo relativamente innocuo e impedendo così l'ammutinamento che Patton era così sicuro di causare. Patton era chiaramente poco convinto. "Non puoi dirigere un esercito come una folla", dichiarò quando Mauldin ebbe finito, e dopo una stretta di mano e un intelligente saluto d'addio da parte di Mauldin, l'intervista terminò.

Willie e Joe erano davvero attratti dai ragazzi che conoscevo in questa compagnia di fanteria. Non prendertela con nessuno.

Penso che Willie e Joe avrebbero votato per Roosevelt cinicamente, sardonicamente, con molte riserve. Non era davvero la loro tazza di tè. Avrebbero considerato Roosevelt troppo un cuore sanguinante. Non riuscivano a diventare repubblicani. Qualcuno come Harry Truman sarebbe più la loro tazza di tè. Sto davvero esprimendo i miei sentimenti. Ho scavato Truman. Faccio ancora. Ti mostra davvero quali sono i miei limiti.

Willie e Joe sono le mie creature. O sono io la loro creatura? Non sono riformatori sociali. Sono molto più reattivi. Non sono scienziati sociali e io non sono uno scienziato sociale. Siamo persone morali che non appartengono alla maggioranza morale. Uno dei miei principi è: non fare il prepotente. L'unica risposta è quella di muscolo il bullo. Sono molto combattivo in questo modo.

Avevo ventidue anni quando sono arrivato a casa con duecento giornali che stampavano le mie cose. Il Stelle e strisce rilasciato la mia roba per syndication. Avevo fatto un libro durante l'ultimo anno di guerra e il Club del Libro del Mese lo raccolse. In anticipo è stato il numero uno nella lista dei bestseller per circa diciotto mesi. Sono tornato a casa, e qui tutti i miei amici erano sul 52-20. Il mio libro ha venduto qualcosa come tre milioni in copertina rigida. Elsenhower e io abbiamo guadagnato la stessa quantità di denaro sui nostri libri. Il Congresso ha approvato una legge speciale che gli ha permesso di rivendicare plusvalenze su di essa. Ha tenuto quello che ho pagato, ho pagato quello che ha tenuto. Lui ha pagato le plusvalenze, io ho pagato a naso. La mia imposta sul reddito era di centinaia di migliaia. Ricordo di aver firmato un assegno da 600.000 dollari. Qui avevo ventitré, ventiquattro anni, fresco di guerra. Mi sentivo un profittatore di guerra, ed ecco tutti i miei amici sul 52-20. Potrei essere entrato come un cittadino medio, ma ne sono uscito come qualcos'altro.

Bill Mauldin, il fumettista vincitore del premio Pulitzer i cui personaggi, gli oppressi soldati Willie e Joe, hanno parlato a una generazione di soldati che hanno combattuto nella seconda guerra mondiale, è morto ieri presto. Aveva 81 anni.

Mauldin è morto in una casa di cura a Newport Beach, in California, dove viveva dalla metà del 2001 mentre combatteva contro il morbo di Alzheimer. Più di recente, aveva contratto la polmonite. La causa della morte è stata l'insufficienza respiratoria.

Un "hillbilly del New Mexico" autodefinito, Mauldin è passato dall'oscurità di una piccola città all'eroe di culto come sergente dell'esercito dalla faccia da bambino che lavora in Europa per il giornale delle forze armate Stars & Stripes.

I suoi cartoni cupamente divertenti e irriverenti hanno catturato l'umore di un esercito mutevole composto da soldati cittadini che mettevano in dubbio le capacità di leadership dei loro ufficiali anche mentre combattevano il nemico. Mauldin è diventato uno dei fumettisti di giornali più conosciuti e amati in America.

Willie e Joe di Mauldin erano sporchi e con la barba lunga, arrancando nel fango e nella neve e dormendo in trincee piene d'acqua. Hanno schivato i proiettili del nemico e il morale scarso causato da ufficiali incompetenti.

Prosperità economica negli Stati Uniti: 1919-1929 (Commento sulla risposta)

Le donne negli Stati Uniti negli anni '20 (Commento sulla risposta)

Volstead Act and Prohibition (Commento sulla risposta)

Il Ku Klux Klan (Commento alle risposte)

Attività in classe per materia