Corso di storia

Omaha Beach

Omaha Beach

Omaha Beach fu la spiaggia più combattuta dopo D-Day il 6 giugno 1944. Omaha Beach era larga sei miglia, la più grande di tutte e cinque le spiagge. Tutta la spiaggia di Omaha era dominata da scogliere che rendevano molto difficile attaccare la zona. Agli americani fu affidato il compito di fare proprio questo.


Soldati americani diretti verso la spiaggia

I tedeschi avevano costruito formidabili difese intorno a Omaha. Rommel aveva costruito molti dei suoi "denti di drago" sulla spiaggia progettati per eliminare la base delle navi da sbarco - e per buona misura, anche i "denti" venivano estratti. 'Nidi di resistenza' fortemente fortificati erano stati costruiti sulla cima delle scogliere e la maggior parte delle posizioni tedesche erano collegate da un sistema di trincee per consentire un migliore movimento del personale. Le postazioni per le armi erano state progettate per coprire la spiaggia.

Di fronte ai tedeschi c'erano truppe della 1a armata americana guidata da Omar Bradley. L'attacco alla spiaggia è stato programmato per le 06.30. Il piano era di sbarcare truppe di fanteria accanto a veicoli corazzati - carri armati anfibi Sherman. Una forza corazzata così potente sulla spiaggia avrebbe dato agli americani una potenza di fuoco molto maggiore contro i tedeschi. Tuttavia, gli Sherman (carri armati DD) non ce la fecero mai. Ora è noto che i 29 carri armati furono liberati dalla loro imbarcazione da sbarco troppo lontano dalla spiaggia. Ci fu un'ondata molto più grande in mare di quanto gli americani avessero contrattato e tutti i DD tranne due furono sommersi molto presto dopo aver lasciato la loro nave da sbarco. Una volta che iniziarono ad affondare, nulla poteva essere fatto per aiutare loro o l'equipaggio. Ma significava anche che le truppe sulla spiaggia, aspettandosi una copertura corazzata, non l'avevano presa.

Un altro problema affrontato dagli americani era che molte unità furono sbarcate nel posto sbagliato. Forti maree e venti trasportavano molte navi da sbarco fuori linea e quando le truppe sbarcarono, ne seguì la confusione su quale unità fosse dove e cosa doveva fare.

Gli sbarchi a Omaha sono ricordati soprattutto per le vittime subite dagli americani. le postazioni di armi tedesche erano state ben posizionate. Il fuoco della mitragliatrice tedesca ha fatto a pezzi le truppe americane. La diga sulla spiaggia ha offerto un po 'di salvezza, ma lo sprint necessario attraverso la spiaggia fino al muro si è rivelato fatale per molti.

L'unico modo per uscire dalla spiaggia era scalare le scogliere. Guidati dai Ranger statunitensi, è così che gli americani sono fuggiti dalla spiaggia. Le piccole imbarcazioni navali si erano avvicinate il più possibile e avevano attaccato le postazioni di armi tedesche. Il loro impatto fu importante poiché portarono via il desiderio dei tedeschi di concentrarsi esclusivamente sugli americani sulla spiaggia. A mezzogiorno, la resistenza tedesca fu notevolmente ridotta. Al calar della notte, gli americani avevano conquistato la spiaggia e il suo entroterra immediato. Gli americani hanno subito 2.400 vittime a Omaha - e questo è principalmente il motivo per cui viene ricordato l'attacco. È facile trascurare il fatto che, nonostante le vittime, alla fine della giornata erano state sbarcate 34.000 truppe su questa spiaggia insanguinata.

Guarda il video: Veteran returns to Omaha Beach for first time in 75 years (Ottobre 2020).