Podcast di storia

Susanne SP-411 - Storia

Susanne SP-411 - Storia

Susanne

(SP-411: t. 26; 1. 76'6 b. 13'; dr. 3'4; s. 23
cpl. 11; un. io 3-pdr., 2 mg.)

Susanne (SP-411), una barca a motore costruita nel 1916 a Port Clinton, Ohio, dalla Matthews Boat Co., fu acquistata dalla Marina nel maggio 1917 da TJ Prindiville di Chicago, Illinois. Fu commissionata il 3 agosto 1917 e prestò servizio nella sezione di pattuglia nel 9° distretto navale fino a quando non fu cancellata dalla lista della Marina e venduta il 15 novembre 1919.


Storie orali

Suzanne Spellen è un'attivista di quartiere che ha lavorato per far conoscere le gemme architettoniche nei quartieri di Brooklyn scrivendo per Brownstoner e conducendo tour a piedi.

Suzanne Spellen è diventata attiva nella conservazione dopo aver acquistato una casa a Crown Heights ed essere coinvolta nello sforzo per il punto di riferimento di Crown Heights North. Era attiva nella Crown Heights North Association, documentando gli edifici storici e facendo ricerche sul quartiere. Ciò ha suscitato un interesse per la storia dell'architettura, che l'ha portata a scrivere per Brownstoner, un giornale online in cui mantiene una rubrica incentrata sugli edifici architettonicamente significativi a Brooklyn. Condivide le sue esperienze sull'importanza del coinvolgimento della comunità e sull'educazione delle persone sulle gemme storiche e architettoniche nei loro quartieri attraverso tour a piedi e pubblicazioni. Per il più ampio mondo della conservazione che va avanti, parla della necessità di bilanciare la conservazione con alloggi a prezzi accessibili e di essere abbastanza flessibili da consentire alla città di crescere.

Suzanne Spellen, Sessione 1

D: Il mio nome è Blayze O'Brien. Sto facendo un colloquio di ricerca per il Pratt Institute e il New York Preservation Archive Project. Stiamo anche girando in questo momento. Portiamolo via Suzanne, per favore dicci il tuo nome e la tua occupazione.

Spellen: Ciao, mi chiamo Suzanne Spellen e sono una scrittrice, storica dell'architettura, conservatrice, amante delle vecchie case e ficcanaso in generale quando si tratta di vecchi quartieri e vecchie case.

D: Prima domanda, com'è stato crescere a Gilbertsville, New York? Il suo carattere storico ha avuto un impatto su di te in giovane età?

Spellen: È stato fantastico. È una piccola città nello stato di New York e nella contea di Otsego vicino a Cooperstown e Oneonta. Dentro c'erano seicento persone. La mia famiglia è stata la seconda famiglia nera a trasferirsi lì da chissà quando, quindi questo lo ha reso interessante sotto molti aspetti, ma è stato fantastico. Avevamo una grande vecchia fattoria e 254 acri e io e mio fratello correvamo in giro e adoravamo vivere in campagna.

D: Come sono stati i tuoi anni al college? Hai detto di essere andato a Yale [Università]. E cosa alla fine ha spinto a trasferirsi a New York per frequentare la Juilliard [Scuola] e potenzialmente iniziare una carriera nella musica classica?

Spellen: Yale era, in parte, il sogno dei miei genitori e dopo che ci sono arrivato, è diventato il mio sogno. Ho davvero apprezzato i miei anni lì. Ho iniziato ad amare i vecchi edifici al liceo. Al nord hanno una tradizione molto forte di preservare tutto e soprattutto perché nessuno ha i soldi per fare qualcos'altro. Ma siamo cresciuti intorno a case costruite durante la guerra rivoluzionaria [americana]. Molte vecchie case di pietra che erano ancora più antiche. E mi sono così abituato a stare in vecchie case che non riuscivo a immaginare di non essere in una.

Quando sono arrivato a Yale, ero circondato da tutta questa incredibile architettura degli anni '30 per lo più che assomigliava alla vecchia Oxford collegiale [Università di Oxford]. Lì mi sono interessato molto all'architettura. Mi sono quasi laureato in architettura, tranne per il fatto che non sapevo disegnare [ride], quindi quel tipo l'ha ucciso. Allora stavo ancora studiando musica, quindi ho esitato su cosa volevo fare. Alla fine sono diventato un maggiore di studi afroamericani con una concentrazione in musica.

Dopo il college, sono venuto a New York City. Avevo intenzione di prendermi un anno di pausa, solo per fare qualcosa nel frattempo, e poi tornare alla scuola di specializzazione. Stavo per diventare un etnomusicologo. Quando sono arrivato a New York, ho iniziato a prendere lezioni di canto e sono stato coinvolto nell'intera scena teatrale e operistica. Non ho mai frequentato la scuola di specializzazione, e sono ancora qui [ride].

D: Cosa diresti che è stato il cambiamento improvviso che ti ha portato nel mondo dell'accademia più che delle arti performative? Cosa ti ha reso più propenso a seguire quella strada?

Spellen: Davvero non credo di sapere cosa volevo [ride]. Ero giovane, stupido e avventuroso, immagino. Quando sono arrivato qui, vivevamo nel Bronx e il Bronx non mi piaceva molto, almeno non dove vivevo. Era il North Bronx, vicino al Woodlawn Cemetery. Ed erano tutti i condomini degli anni '30 che erano fantastici, ma non era quello che volevo. Mia madre ed io volevamo comprare una casa ad Harlem e abbiamo cercato ad Harlem per molti anni e non siamo mai riusciti a trovare il posto giusto per noi.

Mia madre è cresciuta per un po' a Brooklyn, quindi ha detto: "Proviamo Bed-Stuy [Bedford Stuyvesant]". Abbiamo preso la metropolitana fino a Bed-Stuy. Ricordo distintamente di essere uscito dal treno A a Nostrand Avenue e di essermi guardato intorno per vedere i condomini dell'Alhambra e tutte le pietre marroni. Ho detto: "Questo è tutto". Abbiamo trovato una casa che abbiamo affittato nel quartiere e ho vissuto lì per diciassette anni.

D: Puoi dirci un po' di come era la comunità allora sullo streetscape, la vita complessiva di Bed-Stuy, solo dal tuo punto di vista personale nei primi anni '80?

Spellen: Era il 1983 e tutti quelli che hanno scoperto che stavamo lasciando il Bronx per andare a Bed-Stuy hanno detto: "Hai intenzione di trasferirti a Bed-Stuy? Non è sicuro. Stai per morire. Ci sono droghe. È il più grande ghetto del mondo, bla, bla.” E abbiamo detto, sì, a noi sembra a posto [ride]. E mia madre non era una giovane donna. Era una maestra e insegnava quando ci siamo trasferiti lì. Ha cambiato scuola in una scuola a Brooklyn in modo da non dover fare il pendolare. Insegnava ad Harlem.

Vivevamo in questo piccolo edificio in arenaria a tre piani che non era mai stato fatto a pezzi. Era un'unica famiglia. Lo affittavamo per cinquecento dollari al mese ed è stato meraviglioso. Aveva caminetti in marmo e tutto era originale. Non era mai stato toccato, e aveva il bagno originale, una cucina originale. Ci è piaciuto molto. Non ci siamo mai sentiti in pericolo e anche se mia madre è morta due anni dopo che ci siamo trasferiti lì, ho vissuto lì da solo per quasi altri dieci anni. Non mi sono mai sentito in pericolo e non ho mai pensato che il quartiere fosse pericoloso. Stavano succedendo cose in giro. C'erano alcuni posti in cui non andavi, ma per la maggior parte era un grande quartiere e un grande isolato. Ho conosciuto la maggior parte dei vicini dell'isolato. Quando ci vado ancora adesso, si ricordano ancora di me. Ho fatto amicizia per tutta la vita. Vivere lì mi ha davvero interessato alle pietre marroni e all'intero movimento per la conservazione delle pietre marroni.

A quel tempo, non c'era clamore e grida al punto di riferimento di Bed-Stuy, ma le persone erano molto conservazioniste all'interno delle proprie famiglie. I miei migliori amici nel quartiere erano persone che alla fine ci chiamavamo parenti. Sono la madrina del loro nipote e tutti pensavano che fossimo imparentati, perché pensavano che ci assomigliassimo comunque [ride]. Avevano questa splendida casa con dei bei lavori in legno. Tutti quelli che conoscevo nel quartiere facevano tesoro della loro casa. Era solo un errore pensare che quartieri come Bed-Stuy se ne stessero seduti ad aspettare che altre persone più ricche li scoprissero. Le persone che vivevano lì erano molto consapevoli di ciò che avevano e volevano proteggerlo.

D: Cosa ti ha spinto nello specifico nel mondo della conservazione, della difesa e della ricerca storica e architettonica di New York? Considerando che Bed-Stuy aveva solo una piccola area di case negli anni '70, pensi che sia stata una ragione che ti ha spinto ad andare in quella direzione?

Spellen: La prima cosa che è successa è stata che finalmente sono riuscito a comprare la mia casa. La mia padrona di casa non era la persona più gentile e non voleva venderci la casa. Ho iniziato a guardarmi intorno e un mio amico era un flipper di case. Era solito comprare all'ingrosso e girarli a destra ea sinistra. E me ne ha girato uno. Alla fine mi sono trasferito a Crown Heights, a soli dieci isolati da dove ero prima. Era la stessa stazione della metropolitana e per me era tutto uguale.

Un giorno stavo passeggiando e c'era una casa aperta di una vecchia villa che si trova a Crown Heights. Sono andato all'open house e l'agente immobiliare non si è mai presentato. Quindi, mentre ero lì con un gruppo di altre persone, due donne che erano le fondatrici della Crown Heights North Association hanno iniziato a parlare con noi. Ci hanno invitato alla riunione e alla fine mi sono unito. Ora sono un membro del consiglio [ride]. Erano molto in procinto di far diventare il punto di riferimento di Crown Heights North ed è così che ho iniziato a entrare nell'intera faccenda del punto di riferimento.

Mi sono reso conto di sapere molto sui quartieri che non mi ero nemmeno reso conto di conoscere. Ho iniziato a fare delle vere ricerche su architetti ed edifici. È così che sono entrato tecnicamente nel business della conservazione.

D: Questo mi porta anche a un'altra domanda. Pensi che la città non stesse facendo abbastanza per rappresentare un punto di riferimento o semplicemente preservare e rinnovare proprietà storiche in quartieri degni di nota come Bed-Stuy o Crown Heights?

Spellen: Il mandato della Commissione per la conservazione dei punti di riferimento della città di [New York] è che non faranno punti di riferimento se la comunità non è dietro di esso. Parte del motivo per cui Bed-Stuy non è mai stato considerato un punto di riferimento è stato perché non c'era abbastanza supporto basato sulla comunità per questo. Sono andati in altre comunità che lo volevano davvero. Ora Bed-Stuy sta cercando disperatamente di diventare un punto di riferimento. Stanno arrivando. Stanno avendo riunioni ora, quindi il processo è in corso.

Ma la gente a Crown Heights era molto organizzata. Uno dei fondatori della Crown Heights North Association aveva lavorato per Landmarks come volontaria, quindi conosceva le persone lì. E ha messo in contatto i conservazionisti di Crown Heights con l'Historic Districts Council, che è un'agenzia di advocacy che aiuta le comunità a superare il processo di creazione di un punto di riferimento. Sono stati di grande aiuto nell'agganciarci con i politici giusti, i funzionari della città giusti e attraverso il processo corretto con le scartoffie e tutte le cose necessarie per il punto di riferimento. Questo è uno dei motivi per cui siamo stati segnati prima ancora della seconda parte di Park Slope o Prospect Heights. C'erano molti quartieri che sono stati segnati dopo di noi, perché avevamo davvero le nostre cose insieme. Abbiamo scattato foto di ogni singola casa della zona, abbiamo fatto molte ricerche, abbiamo compilato tutti i moduli, abbiamo infastidito i nostri politici per scrivere lettere e abbiamo davvero, davvero disturbato Landmarks finché non hanno detto: "Okay. Ok, ti ​​puntiamo. Lasciaci soli."

Siamo diventati il ​​simbolo per i quartieri, in particolare i quartieri delle minoranze a basso reddito, per il punto di riferimento. Ci usavano ovunque come esempio per dimostrare che si poteva fare.

D: Per quanto riguarda l'Associazione, quali pensi siano stati alcuni dei maggiori successi e alcune delle maggiori delusioni, se ce ne sono stati da menzionare?

Spellen: Per Crown Heights North [distretto storico], non ci sono davvero lamentele per quanto abbiamo chiesto, perché siamo stati un punto di riferimento per la Fase 1. Il distretto è così grande che lo hanno diviso in diverse fasi. Abbiamo segnato la Fase 1 nel 2007, che era la parte che conteneva le aree che pensavano davvero fossero le più mature per lo sviluppo e volevano che fosse un punto di riferimento prima che gli sviluppatori se ne accorgessero. Questo accadeva più o meno nello stesso periodo in cui Bed-Stuy, Crown Heights, Central Brooklyn e persino Clinton Hill venivano davvero notati dalla gente. Molte persone si stavano trasferendo e comprando case qui e gli sviluppatori stavano iniziando a pensare a nuovi edifici sempre più alti.

Quindi hanno sviluppato la Fase 1 o designata nel 2007. Abbiamo ottenuto la Fase 2 designata nel 2009 e approvata nel 2011. E la Fase 3 è stata pianificata lo stesso giorno in cui hanno designato la Fase 2. Quindi non abbiamo nulla di cui lamentarci. Abbiamo un'altra fase che stiamo cercando di fargli fare [ride] e questo è il più piccolo. E quando avremo finito, sarà uno dei più grandi quartieri storici di Brooklyn e forse della città.

D: Penso che sia vicino al [Greenwich] Village.

Spello: Sì. Quindi a Bed-Stuy hanno avuto un po' più di difficoltà. Tutti nella Landmarks Preservation Commission sanno che Bed-Stuy è degno. Tutti i big della conservazione hanno spinto per questo come Andrew Dolkart e persone del genere. Si trattava davvero di convincere la comunità a sostenerlo, e la comunità lo sostiene molto ora. Ma in realtà avevano programmato un'estensione al distretto di Stuyvesant Heights [Historic] già negli anni '90, e poi non avevano il supporto della comunità, quindi è semplicemente rimasto lì in calendario. E ora dovrebbero approvarlo quest'anno e poi andare avanti e programmare l'area di Bedford, che è la parte principale di Bed-Stuy, il corridoio Fulton-Nostrand.

D: Sì, Bedford Corners [distretto storico]. Ci sono molti distretti ora che sono sulla lista.

Spellen: Ce ne sono cinque [ride].

D: C'è molto e questo è abbastanza grande. Ma si spera che molti di loro vengano designati nei prossimi anni.

Spellen: Quindi la nostra organizzazione li ha aiutati e io li ho aiutati personalmente. Sono un buon amico di molte persone che stanno lavorando per portarlo a termine, e quindi penso che accadrà.

D: Pensi che lo faranno a breve?

Spellen: È in viaggio. Il problema è proprio una parte dei cinque distretti della City. Landmarks ha il personale più piccolo di qualsiasi agenzia sindacale e non ottiene molto amore da altri politici. C'è molta pressione da parte degli sviluppatori, quindi è un processo difficile portare a termine qualsiasi cosa.

In realtà, Bloomberg e il commissario Tierney hanno effettivamente stabilito un record per essere eccellenti conservazionisti, specialmente nei quartieri periferici. Manhattan, forse non tanto, a causa delle preoccupazioni immobiliari, ma qui a Brooklyn, nel Queens e nel Bronx, c'è molta più conservazione di quanto non ce ne fosse mai stata prima.

D: In realtà pensavo che ci fosse più conservazione a Manhattan solo perché il patrimonio edilizio era più vecchio e più importante.

Spellen: Beh, è ​​più difficile far designare le cose a Manhattan.

D: È più difficile in alcuni quartieri, considerando lo sviluppo e l'immobiliare.

Spellen: Sì, ma pensiamo che anche nei primi anni '80 non c'erano quasi quartieri al di fuori dei borghi. Semplicemente non hanno nemmeno guardato nei distretti. Forse avrebbero designato le cose davvero ovvie, ma con quartieri come Crown Heights o Bed-Stuy o anche Prospect Lefferts Garden, ci è voluto molto tempo.

D: Pensi che organizzazioni esterne come lo Historic Districts Council siano state utili in questo?

Spellen: Il Consiglio dei Distretti Storici ottiene la grande stella d'oro nel mio libro, perché sostengono instancabilmente le organizzazioni di quartiere. Verranno fuori e raduneranno le truppe. Dicono ad altre organizzazioni come farlo. Danno loro supporto. Non posso dirtelo, non sarebbe possibile senza di loro. Sono davvero un'ottima organizzazione.

D: Ora facciamo un salto nel mondo delle cose online. Considerando brownstoner.com, ritieni che il tuo ruolo abbia contribuito a sostenere le cause della conservazione? Pensi che abbia avuto un impatto significativo sui problemi immobiliari di New York e sulla conservazione nella storia in generale?

Spellen: Penso che abbia reso le persone più consapevoli. Penso che le mie colonne abbiano reso le persone più consapevoli dei singoli edifici con la mia colonna Edificio del giorno, perché sono in grado di evidenziare un singolo edificio o un gruppo costruito dalla stessa persona. E la gente dice: "Oh, non li avevo mai notati prima". Oppure, "Wow, è fantastico! Non conoscevo la storia di quell'edificio, è fantastico". E penso che faccia parte dell'educare le persone su ciò che è intorno a noi che passiamo davanti alla strada per la metropolitana e che all'inizio non guardiamo nemmeno.

Quando ho iniziato a scrivere per Brownstone, volevo concentrarmi davvero sull'ornamento architettonico, perché è quello che amo davvero. Tutti i volti, i ricci, le mensole e tutti i dettagli che si trovano sugli edifici sono stati ciò che ha davvero catturato la mia attenzione come persona che ama uscire e scattare foto. Mi sono ritrovato a scattare tutte queste foto e poi non ho mai scritto dove fossero gli edifici [ride]. Quindi nel corso degli anni sono tornato indietro e ho detto: "Oh, è da lì che l'ho preso". Ma ora sono più bravo di quanto lo fossi allora.

Ma non credo di influenzare le masse. Non credo di essere così importante [ride]. Penso di influenzare forse qualche centinaio Brownstone lettori che potrebbero esserne interessati. Per quanto ne so, su Internet puoi andare avanti Brownstone e leggi quello che vuoi Se non sei interessato a quello che sto scrivendo, non fai nemmeno clic per aprirlo. Se lo sei, lo fai. So certamente di avere dei fan perché incontro continuamente persone che dicono: "Oh, ho adorato la tua rubrica". Poi ho persone che conosco che non lo leggono perché non è il loro interesse, e questo è bello.

D: Ma il fatto che sia ancora lì sta rendendo le persone consapevoli, che è quello che mi piace, e che è anche una cosa così lunga. Questo ci porta ai tuoi tour a piedi con la Municipal Art Society e la tua compagnia, Morris, Hill e Sparrow, che sono tutti importanti architetti vittoriani e successivi pseudonimi per i tuoi colleghi conservazionisti dell'arenaria. Ritieni che i tuoi tour stiano facendo la differenza in generale nell'educare i visitatori e i quartieri più sulle loro comunità e sul tessuto costruito di Brooklyn e New York City in generale?

Spellen: Sì, lo faccio. Il mio partner, Morgan Munsey, scrive come Amzi Hill su Brownstone. Io e lui facciamo tour di Bed-Stuy e Crown Heights separatamente. Probabilmente abbiamo dato un po' di più a Bed-Stuy a causa delle persone che li hanno richiesti in modo specifico, a causa degli sforzi di pietra miliare, e Morgan vive a Bed-Stuy. Abbiamo avuto tutti i tipi di folla e poi abbiamo avuto giorni in cui abbiamo avuto due persone, ma penso che a volte dipenda tanto dal tempo quanto da qualsiasi altra cosa.

Per la Municipal Art Society, MAS, abbiamo fatto finora quattro tour, perché ci siamo incontrati con loro l'anno scorso e sono stati fantastici. Le persone che vengono di solito sono persone di Manhattan e non sono mai state nemmeno a Bed-Stuy o Crown Heights o i loro genitori potrebbero essere cresciuti in uno dei quartieri, in particolare Crown Heights. È la prima volta che tornano in quaranta o cinquant'anni, quindi è sempre interessante. E 'davvero grandioso. Potresti avere venticinque persone che viaggiano per strada e può essere interessante. Abbiamo avuto alcuni personaggi del quartiere locale che ci hanno messo in difficoltà, ma per la maggior parte è stato davvero bello.

Abbiamo anche fatto un giro in bicicletta per l'HDC, lo Historic Districts Council. Abbiamo fatto un giro in bicicletta a Bed-Stuy ed è stato molto divertente, anche se non avevo le gambe in bicicletta [ride]. Ho sofferto per giorni dopo, ma è stato molto divertente. Vogliamo fare un po' di più anche di questo.

D: Qual è secondo te il ruolo dei tour a piedi nel movimento generale per la conservazione? Pensi che stiano davvero aiutando nonostante il quartiere sia?

Spello: Sì. Penso che quando riesci a camminare per strada e qualcuno ti racconta di un certo edificio, della storia di chi l'ha costruito o di chi ci ha vissuto, o cose sull'architettura stessa, penso che ti dia più di un apprezzamento di il tuo quartiere, se ti capita di vivere in quel quartiere, o più apprezzamento per la complessità di Brooklyn, o Manhattan, o dovunque ti trovi. Così tante persone sono così impegnate che non ti accorgi di nulla. Vai dal posto A al posto B e ti guardi a malapena intorno, tranne che per schivare le persone. E penso che i tour a piedi ti facciano rallentare e apprezzino davvero ciò che ti circonda. L'architettura è una forma d'arte, e c'è così tanta arte nelle nostre strade che non vediamo nemmeno, e penso che i tour a piedi aiutino davvero le persone ad apprezzarla e le aiutino a passare dal macro al micro. Penso che ti aiuti davvero, davvero, a vedere cosa c'è intorno a te.

D: Puoi dirci di più sui libri a cui stai attualmente lavorando, come il libro sul tavolino da caffè che hai menzionato su Prospect Park South, e il libro dell'11 settembre [attacchi], se solo potessi darci una breve sinossi di esso.

Spellen: Io e la mia vecchia amica Debora Jackson abbiamo fatto un libro intitolato Heroes: i caduti dell'11 settembre. Ed è stato principalmente attraverso la sua associazione con il [Brooklyn] Wall of Remembrance, che è un memoriale per i primi soccorritori morti l'11 settembre. È a Coney Island. È sul muro del Cyclone Park [MCU Park], il club della palla. Ed era una delle persone che erano con esso fin dall'inizio. È stata anche volontaria per quasi un anno presso il sito dell'11 settembre. Era un supervisore del sito per l'Esercito della Salvezza, dove ha incontrato tutti i tipi di persone meravigliose e ha avuto un'esperienza molto commovente, che ha cambiato la sua vita.

È un'artista grafica, e le è stato chiesto di mettere insieme questo libro come raccolta fondi per loro, e mi ha chiesto di scrivere la copia. Quindi abbiamo messo insieme il libro, e penso che sia un buon libro sui primi soccorritori dell'11 settembre. Non è un libro piagnucoloso e doloroso. Cerca davvero di raccontare la storia del muro più dell'evento dell'11 settembre, e sottolinea davvero il sacrificio delle persone che sono morte quel giorno.

Ha le foto di tutti coloro che sono morti e che sono stati i primi soccorritori. Il muro ha una targa di bronzo con un'immagine di tutti coloro che sono morti, ed è davvero un'esperienza commovente. Nessuno lo sa per qualche motivo in città. E abbiamo ricevuto una grande pubblicità con Gary Sinise, l'attore di CSI: New York. Ha fatto un episodio sul muro, perché è uno dei loro grandi finanziatori, e in realtà eravamo in uno dei suoi programmi TV, quindi è stato bello.

Quel libro è uscito l'anno scorso e proprio ora sto lavorando a un libro su Prospect Park South, che è un quartiere periferico di Flatbush. Quel libro conterrà una foto di ogni singola casa di Prospect Park South, circa duecento edifici. Ho scritto la storia generale del quartiere e sto scrivendo vignette su alcune case che abbiamo individuato come speciali. Avremo tutti i tipi di informazioni sugli architetti e sullo sviluppo del quartiere. È davvero molto interessante.

Ho un agente letterario e lei mi chiede di fare delle proposte insieme. Mi piacerebbe davvero scrivere un libro sul centro di Brooklyn e sull'architettura del centro di Brooklyn. E inoltre, voglio mettere insieme il meglio di alcune delle mie colonne. Vedremo cosa succede.

D: In pratica potresti compilare un libro.

Spellen: Mi rendo conto che lo faccio da tre anni ormai.

D: È un grande archivio. Lo apprezziamo tutti. Quindi ecco la nostra domanda finale. Cosa senti che dovrebbe accadere ora nel tuo quartiere e nella città di New York in termini di conservazione? Quali opportunità ci sono ancora che i conservazionisti possono perseguire? Cosa dovrebbe succedere dopo, in sostanza?

Spellen: Penso che questo probabilmente non accadrà mai, ma penso che ci debba essere un cambiamento nella legge sulla conservazione [legge sui monumenti di New York City]. Penso che abbiamo bisogno di qualcosa tra conservato e non conservato. Penso che ci siano molti edifici che non sono super degni di conservazione, ma si aggiungono al contesto del quartiere. E penso che molte volte le persone non siano disposte a fare il possibile per preservarli e a chiedere un quartiere storico per loro perché sentono che sta avvolgendo il quartiere nell'ambra. La gente si lamenta che New York City non sia una città viva e che sia racchiusa nell'ambra come Venezia o in un posto del genere. La gente si lamenta che stiamo preservando tutto ciò che non è degno di preservare e che abbiamo bisogno di nuove case per le persone. Ma penso che ci debba essere un modo per preservare le cose che consenta un piccolo cambiamento in più.

Ma d'altra parte, penso anche che le nuove costruzioni in quartieri preservati debbano essere considerate con attenzione. Odio dire che abbiamo bisogno di uno zar dello stile, ma forse è così [ride]. Ho un grosso problema con quartieri come Bed-Stuy con tutti i nostri meravigliosi edifici storici e poi a causa dei problemi urbani e delle cose che vengono demolite, si ottiene tutto questo riempimento di un'architettura assolutamente orribile che non è nemmeno degna della parola architettura. Non c'è proprio stile. Non sono ben costruiti. Sono brutti. E non sono contestuali con ciò che li circonda. Sarebbe bello se ci fosse un modo per dire, sì, puoi costruire qui, e non devi costruire una mega villa o qualcosa di super costoso, ma devi almeno costruire qualcosa che si adatti al quartiere.

Spello: Sì. Non so se è possibile. Penso che questo aggiunga un altro strato di burocrazia di cui le persone si lamenteranno davvero. Ma mi piacerebbe vedere la città crescere. Sono anche un sostenitore degli alloggi a prezzi accessibili e so che molte volte ottieni un quartiere che è preservato e le persone sentono di non poter fare nulla, il che non è vero, ma è quello che sentono. Penso che ci sia bisogno di alloggi a prezzi accessibili, e c'è bisogno di alloggi della classe media che non vengono riempiti. Il movimento per la conservazione deve trovare un modo per farne parte senza perdere la sua anima. Non lo so. È un grosso problema. Non so come faranno.

D: Sì. È una domanda che deve continuare e speriamo di risolverla un giorno.


Domanda risposta! – Susanne Scruggs

Questo articolo fa parte del nostro Ask Away! serie di domande inviate dall'utente. Questa domanda è stata posta dall'ascoltatore Genie S. che ha chiesto dell'ex Memphian Susanne Scruggs. Vince Hughes dell'OMH ha studiato la vita e l'eredità della signora Scrugg e presentiamo questo articolo come nostra risposta.

Susanne Coulan Scruggs (il suo nome è stato scritto Susanne, Suzanne e Susie) potrebbe
hanno facilmente riempito le sue giornate e il suo calendario sociale con tè, pranzi e le sue attività
sei figli e suo marito, un importante avvocato e giudice della contea di Shelby.

Invece, Susanne ha dedicato gran parte della sua vita adulta a migliorare le condizioni di molti degli ultimi
fortunata nella sua città adottiva di Memphis. Nata a Boston, si trasferì a Memphis nel 1889 dopo
sposare l'avvocato Thomas M. Scruggs. Nei successivi 50 anni, avrebbe guidato gli sforzi per
fornire luoghi sicuri per far giocare i bambini, migliorare l'istruzione pubblica, creare un tribunale per i minorenni,
fornire cure mediche gratuite ai bambini bisognosi e avviare programmi di benessere familiare.

Membro fondatore del Nineteenth Century Club, a Susanne è attribuita la regia di
ricevimento di raccolta fondi che ha assicurato l'apertura della Biblioteca Cossitt nel 1894. Dopo di che
evento di successo, ha iniziato a concentrare i suoi sforzi su programmi sociali per aiutare i bambini di Memphis a
tempo in cui i leader progressisti in tutto il paese stavano affrontando questioni comunitarie simili.
Memphis ha avuto le complicazioni aggiuntive di riprendersi dall'epidemia di febbre gialla appena due decenni prima.

Molti dei gruppi e delle agenzie organizzati attraverso la leadership di Susanne sono organizzazioni che noi
dare per scontato oggi. All'inizio del secolo, era all'avanguardia. Lei era forse
meglio conosciuto per aver fondato la Memphis Playground Association nel 1908 per garantire la supervisione
campi da gioco nei parchi di Memphis. L'organizzazione ha arruolato in modo creativo ragazzi indisciplinati per far parte di a
“Playground Police”, trasformando il disordine in autogoverno con i giovani che servono come
protettori dei bambini più piccoli. La Playground Association è diventata il bambino più influente
organizzazione assistenziale della città. I suoi leader erano responsabili della creazione di un reparto per bambini
nell'Ospedale della Città e l'istituzione di un Tribunale per i minorenni.

Nel lavorare per creare il tribunale per i minorenni, Susanne corrispondeva con il giudice Benjamin Barr
Lindsey di Denver, una pioniera nazionale del movimento per la giustizia minorile. Nato nel Tennessee occidentale,
Lindsey ha fornito forme legali per i riformatori di Memphis da utilizzare nella creazione della Corte e
Casa di detenzione. Susanne non era d'accordo con la decisione di rendere il Tribunale per i minorenni parte della città
sistema giudiziario invece dei tribunali di successione della contea, dicendo che il tribunale cittadino era un'estensione del
Dipartimento di polizia. In qualità di presidente del comitato consultivo del tribunale per i minorenni, ha lavorato per rendere il
meglio della situazione e combattuto per un budget più ampio. Anche se il consiglio non ha ricevuto tutto il suo
richieste, Susanne è rimasta ferma su diverse questioni tra cui un addetto alla libertà vigilata donna.

Susanne alla fine era insoddisfatta del tribunale per i minorenni e si è dimessa dall'Advisory
Consiglio per protesta. Ha fondato la Children's Protective Union, un'agenzia complementare che
trovato case per bambini. Susanne ha sostenuto che i figli a carico non dovrebbero sperimentare il
Il sistema del tribunale per i minorenni perché è stato progettato per i bambini delinquenti. Nel suo lavoro con il
Union, ha prestato servizio come "visitatrice amichevole" nelle case dei bambini servite dall'agenzia.

Nel primo decennio del 1900, Susanne organizzò due associazioni di scuole pubbliche: la Woman's
Public Schools Association nel 1905 e Public Education Association nel 1907. The Woman's
Public Schools Association focalizzata sull'efficienza nell'istruzione. Hanno combattuto per carta gratis e
libri per bambini bisognosi e meno affollamento in aula. In una lettera alla Scuola di Memphis
Consiglio, Susanne ha fatto un argomento ancora oggi dibattuto. Ha sostenuto quella promozione al prossimo
il voto dovrebbe essere basato sul lavoro quotidiano di un bambino anziché su un singolo esame.

Il secondo gruppo educativo, la Public Education Association, aveva un'agenda più ampia nel
scuole. Attraverso quel gruppo, Susanne ha guidato gli sforzi di advocacy per una maggiore stabilità finanziaria per il
sistema scolastico, migliori servizi igienico-sanitari nelle scuole, esami medici per gli studenti e servizio di hot
pranzi. Entrambe le associazioni educative si sono concentrate sull'aumento del coinvolgimento dei genitori. Susanne
è stato attivo sia a livello statale che cittadino del Congresso delle Madri e dei Genitori Insegnanti
Associazioni e ha invitato le donne a partecipare per far sentire la loro voce fino a quando non
guadagnato il diritto di voto.

Va notato che mentre Susanne lavorava per la riforma del benessere dei bambini durante un periodo di
segregazione, ha spesso sostenuto Julia Hooks e altri riformatori afroamericani nella loro
sforzi paralleli. Susanne ha guardato oltre le questioni specifiche per affrontare il contesto sociale più ampio. In
1913, alla riunione statale del Congresso delle associazioni delle madri e degli insegnanti dei genitori, lei
fece una mozione chiedendo al presidente dell'organizzazione di nominare un comitato per redigere una serie di disegni di legge per
essere presentato all'Assemblea Generale. Tra le 11 proposte c'erano:

● Una disposizione secondo cui lo stato impone il mantenimento dei figli da parte dei padri, con l'incarcerazione come
pena
● Un requisito per cui le ragazze sotto i 16 anni non devono testimoniare in tribunale in caso di stupro
● Che le donne possano servire come giudici del tribunale per i minorenni e nei consigli scolastici e
● Che "tutte le leggi e le misure che incidono sul benessere dei bambini devono essere a livello statale in
scopo."

Susanne’s vision was years ahead of the General Assembly, but many of her proposals
became law during her lifetime. In the book Gateway to Justice , scholar Jennifer Trost
described Susanne as the most prominent child welfare activist in Memphis in the early
Progressive years.

Susanne Scruggs was born 25 Aug 1864 in Boston and died on 29 Jan 1945 in Memphis. She is
buried in Elmwood Cemetery. She was the daughter of James and Mary Conlan.

She and her husband, Thomas Murphy Scruggs, lived at 135 N. Montgomery, Memphis. Essi
had six children, all of which are now deceased. The last child died in 1995.
Thomas was a civil Engineer.

There is a collection of Mrs. Scruggs’ papers in the Memphis Room, Memphis Public Library.

The index for this collection is available on-line here and here for download.


Suzanne Sinke

Suzanne M. Sinke received her PhD from the University of Minnesota. After several years of teaching at Clemson University, she joined the faculty at Florida State University in 2002. Sinke has earned two Fulbright teaching awards, first to the University of Tampere in Finland, and later a second to teach in Austria at the University of Salzburg in 2013. Currently she serves as the Associate Chair for Graduate Studies in the History Department. As a specialist in migration and gender studies in the U.S. context, she teaches a variety of courses in U.S. and comparative history. She is the author of Dutch Immigrant Women in the United States, 1880-1920 (2002) and co-editor of three additional books, including Letters Across Borders: The Epistolary Practices of International Migrants (2006) which showcased her interest in how scholars use letters as sources. Since fall 2018, she has served as editor for the Giornale di storia etnica americana, a quarterly that covers the history of immigration and ethnicity in a North American context. Sinke's extensive list of journal articles includes publication venues such as International Migration Review, OAH Magazine, Gender Issues, Giornale di storia etnica americana, e Immigrants and Minorities.

The Organization of American Historians promotes Sinke as one of its distinguished lecturers. She served as a member and then co-chair of the AP U.S. History Curriculum Development Advisory Committee, as an executive board member and program co-chair for the Social Science History Association, and president of the Association for the Advancement of Dutch American Studies. Sinke's recent scholarship covers two topics: 1) the linkage of marriage and international migration across U.S. history from bride ships, male majorities, and anti-miscegenation policies in the colonial era to web-matchmaking, female majorities, and fiancée visas in the twenty-first century and 2) the letters of an Austrian family that fled Nazi persecution, focusing especially on their epistolary strategies.

Research Interests

Department of History:

Florida State University
401 Bellamy Building
113 Collegiate Loop
Tallahassee, FL 32306-2200

Department Contacts:

Telephone: 850-644-5888
Fax: 850-644-6402
Webpage updates contact: John Netter

Risorse:

Department of History, Florida State University | 401 Bellamy Building, 113 Collegiate Loop, Tallahassee, FL 32306-2200
Telephone: 850-644-5888 | Fax: 850-644-6402 | For webpage updates and changes please contact John Netter


Historische, ökonomische und legitimatorische Grundlagen des deutschen Koalitions- und Tarifvertragsrechts

  • doi.org/10.5771/9783845261515
  • ISBN print: 978-3-8487-2007-1
  • ISBN online: 978-3-8452-6151-5
  • Nomos, Baden-Baden

Zusammenfassung

Der Tarifvertrag gilt unmittelbar und zwingend in den tarifgebundenen Arbeitsverhältnissen. Seine normative Wirkung durchbricht die Relativität der Schuldverhältnisse. Die hierfür notwendige Legitimation erteilen die Individualparteien durch ihre freiwillige Verbandsmitgliedschaft. Problematisch sind jedoch alle Fälle einer Tarifgeltung ohne eine solche Legitimation. Dazu zählen neben der Allgemeinverbindlicherklärung von Tarifverträgen die Geltung von Betriebs- und Betriebsverfassungsnormen, die Nachwirkung von Tarifnormen, eine unbegrenzte Nachbindung an Tarifverträge sowie die Bindung des Betriebserwerbers an die beim Veräußerer geltenden Tarifverträge. In all diesen Fällen geht es im Kern um das Spannungsverhältnis von Individualautonomie und kollektiver Tarifmacht.

Clemens Höpfner untersucht die Dogmatik der Tarifgeltung in ihrem historischen Kontext. Auf diese Weise legt er geschichtliche Kontinuitäten und Diskontinuitäten offen und trägt so zu einer Fortentwicklung der modernen Tarifrechtsdogmatik bei.


Bergman/Eckersley Family History

Our main interest or obsession is Family History Research. We have been undertaking research into our forebears for 23 years.

The following pages are the basic details of our Family History Research names.

Feel free to browse the list of Surnames belonging to our Family History and contact us if you would like further information.

You will also find information devoted to our special project, the story of the voyage of the German Immigrant ship

"SUSANNE GODEFFROY" from Hamburg, Germany to Moreton Bay (Brisbane) Queensland in 1865.

The aim of this research is to produce a book which will not only tell the history of this particular voyage, but also the story of the lives and fate of the 533 passengers who undertook this adventurous voyage to begin a new life here in Queensland.

We are interested in contacting descendants of the passengers to help bring these people to life. We would like any family stories, photos, certificates, old German Documents, where they settled and when and where they married, died etc. for possible inclusion in the book.


The Second Round of Stimulus Checks

The second round of stimulus payments were authorized on December 27, 2020 as part of the Consolidated Appropriations Act, 2021. Those payments typically totaled $600 per person, or $1,200 for married individuals, plus $600 for each qualifying child. The payments began phasing out at the same income levels as the current payments, but the maximum income levels to receive a payment were slightly higher. Taxpayers were ineligible for any payment, unless they had a qualifying child, above the following income levels:

  • $87,000 for single taxpayers
  • $124,500 for taxpayers filing as head of household
  • $174,000 for married couples filing jointly

As of March 5, 2021, about $135 billion of the second round of payments have been sent out overall, such payments are expected to cost a total of $164 billion according to the Congressional Budget Office.


Susanne Zwierlein

Susanne Zwierlein is a historian of the Middle Ages interested in the political, cultural, and literary history of medieval Europe. Her research focuses in particular upon diplomatics, manuscript studies, and vernacular literature ranging between the Carolingian period and late medieval times. Her interests include the historical auxiliary sciences, political thought, intellectual history, and digital editing. She is the author of Studien zu den Arengen in den Urkunden Kaiser Ludwigs des Frommen (814-840) (Harrassowitz, 2016) and collaborated on the new MGH critical edition of the diplomata of Louis the Pious (MGH, Diplomata Karolinorum II, Harrassowitz, 2016).

She received her PhD from Bonn University in 2013 with a thesis on the diplomata of the Carolingian emperor Louis the Pious. Originally trained in Classical Philology (Latin), Italian Language and Literature, and Medieval and Modern History, she received her first degree in 2006 with a thesis on historical and literary studies on the Scuola Siciliana at the court of Frederick II.

Dr. Zwierlein held positions as Research and Teaching Assistant at the universities of Bonn and Marburg. Before coming to the United States, she was a Marie Curie Research Fellow of the European Union based at the University of Salento. She was a Post-Doctoral Fellow of the Standing Committee on Medieval Studies at Harvard University prior to joining MIT.

She has been awarded further fellowships from the German Academic Exchange Service (DAAD) at the University of Florence, the Albertus-Magnus-Institute Bonn, and the German Historical Institute of Rome.


UNION PACIFIC TO MERGE WITH SOUTHERN PACIFIC

Union Pacific Corp. yesterday announced plans to merge with Southern Pacific Rail Corp., forming a 34,000-mile giant to compete with the merging Burlington Northern and Santa Fe railroads.

The new railroad, if it is approved by the Interstate Commerce Commission and can overcome antitrust challenges, will complete the restructuring of western railroading into two huge lines and revive the question of whether the next step will be the first true transcontinental merger.

The merger would boil U.S. railroading down to five dominant lines, including the "big three" eastern lines -- Richmond-based CSX Transportation, Philadelphia-based Conrail and Norfolk-based Norfolk Southern Corp. Norfolk Southern has made several unsuccessful efforts to acquire Conrail, but no one so far has made a serious attempt to breach the wall between east and west that seems to run down the Mississippi River.

The UP and SP have several roughly parallel routes and control most of the huge base of chemical traffic in Texas and Louisiana. Railroad sources said several major shippers have expressed grave concerns about the merger and may oppose it.

A UP official said the railroad will be prepared to sell lines or grant rights to other railroads in instances where the merger would end competition. That process could set off a frenzy among Norfolk Southern, CSX and well-positioned smaller regional railroads to acquire lines into the "chemical coast" and other areas.

Although the news release from Union Pacific Corp. headquarters in Bethlehem, Pa., repeatedly used the word "merger," it is clear the UP is acquiring the SP and that UP management in Omaha will run the line. Unlike the BN-Santa Fe venture, which will have a new name (as yet unannounced), a UP-SP combination would almost certainly be called the "Union Pacific" and the SP's red-and-gray diesels would be painted UP yellow.

The UP has a reputation for quality transportation and aggressive management that sometimes borders on arrogance in dealing with other railroads.

The SP is the weak sister of railroading, the only one of the seven biggest lines still having trouble cashing in on the financial revival of freight railroads. It has had trouble obtaining enough locomotives to power its trains, and has a reputation among some shippers for spotty service.

UP put the value of the transaction at $5.4 billion, and said operational savings would amount to at least $500 million a year. The merged railroad, with combined operating revenue of $9.54 billion last year and 34,000 miles of track in 25 states, would become the largest of the remaining "big five" U.S. railroads.

Union Pacific now runs from Chicago, St. Louis and New Orleans to California and the Pacific Northwest. Southern Pacific dominates railroading in California, with main lines to Chicago, Seattle and New Orleans.

Sources in both railroads said the combined railroad would form new routes that would be far shorter than at present, and would give stiff new competition to the Santa Fe's Chicago-Los Angeles route, long the speed champion for time-sensitive freight.

"The combinations are just devastating," said one SP official whose future is now uncertain. "You can knock hours off some routes. Strategically, it's a superb merger."

The crown jewel for UP would be a line from Texas to California, fulfilling a decades-long dream and gaining revenge for a 19th century SP dirty trick. When UP predecessor Texas & Pacific and the SP were building west toward El Paso, SP agents carted barrels of whiskey to T&P workers, giving SP the edge in reaching El Paso first and building on to California.

Railroad industry officials noted these other advantages that UP-SP would have over Santa Fe-BN: UP would have the shortest route between Chicago and Southern California. There would be one-railroad service between Seattle and western Canada and Southern California, a route now dominated by truck freight on Interstate 5 because rail cars have to transfer between two or more lines.

UP said it will make a first-step tender offer of $25 a share for 25 percent of SP common stock beginning next week. The shares would be held in a voting trust. After ICC approval, each share of SP stock would be converted, at the holder's election, into the right to receive $25 in cash or .4065 shares of UP common stock. As a result, 60 percent of SP shares would be converted into UP common stock and 40 percent into cash, UP said.

UP stock closed at $65 a share yesterday, up 62 1/2 cents SP stock jumped $2.62 1/2 a share, closing at $22.25. UP added that the previously announced spinoff of Union Pacific Resources would be consummated after completion of the merger.

Philip Anschutz, a financier who effectively controls SP, would be appointed non-executive vice chairman of the UP board. Anschutz also has agreed to vote his 31 percent SP stake in favor of the merger. The Morgan Stanley Leveraged Equity Fund, which owns 7 percent of SP, has also agreed to vote in favor, UP said. CAPTION: THE COMPANIES IN PROFILE Southern Pacific Rail Corp. * Operates a freight railroad network throughout the western United States, covering 15 states, with five main routes. * Headquarters: Denver * President, CEO: Jerry R. Davis * Employees: 18,000 * 1994 revenue: $3.1 billion * 1994 earnings: $241.8 million * Locomotives: 2,413 * Freight cars: 44,629 Union Pacific Corp. * Operates a railroad, motor freight business and mining businesses, covering 23 states. Transports mainly chemicals, coal, oil and grain. * Headquarters: Bethlehem, Pa. * Chairman, CEO: Drew Lewis * Railroad employees: 30,000 * 1994 revenue: $7.8 billion * 1994 earnings: $546 million * Locomotives: 3,922 * Freight cars: 97,600


Susanne Eman

Susanne Eman, die als XXL-Model Geld verdient, ist im US-Bundesstaat Arizona aufgewachsen und wohnt dort in einem winzigen Motelzimmer. Sie hat keinen echten Job, hat nie etwas gelernt. Doch es..

World fattest woman, 728 lbs, Susanne Eman. Please like the video and subscribe to our channe Allen voran Susanne Eman, eine übergewichtige Amerikanerin aus Casa Grande, Arizona, die es sich auf die Fahnen geschrieben hat, die fetteste Person der Welt zu werden. Bereits in der Vergangenheit.. Sorry, not sure whats up with comments. They seem to be broken?? wtf :

Dickste Frau der Welt als Ziel: Susanne will über 700 Kilo

  • View the profiles of people named Susanne Eman. Join Facebook to connect with Susanne Eman and others you may know. Facebook gives people the power to..
  • Susanne Eman World's fattest woma
  • SSBBW Susanne Eman eating for the TV cameras in Japa
  • Profile von Personen mit dem Namen Suzanne Eman anzeigen. Tritt Facebook bei, um dich mit Suzanne Eman und anderen Personen, die du kennen könntest, zu..
  • Susanne Eman, a 728-pound woman in Casa Grande, Ariz., is attempting to get into Guinness World Records as the World's Heaviest Woman, and hopes to reach her goal by the time she's 41. The 2012.
  • Susanne Eman wiegt 360 Kilo und hat einen Traum: Sie will die dickste Frau der Welt werden - jeden Tag stopft sie sich dafür mit 22 000 Kalorien voll

Susanne Eman ist bei Facebook. Um dich mit Susanne zu verbinden, registriere dich noch heute für Facebook. Anmelden. oder. Registrieren. Über Susanne Eman. Arbeit. HOUSE WIFE. Aktueller Wohnort und Heimatort. Keine Orte vorhanden. Über Susanne . I am a single mother-of-two and believes i have already overtaken former biggest mum Donna Simpson, 43, from New Jersey, who weighs 50 stones. 'I. USSBBW is an abbreviation for Ultra Super Sized Big Beautiful Woman. Ladies in this category generally weigh 600+ pounds. Currently the largest weight class on this wiki

@susanneeman Twitte

  • g engaged to a Chef. Susanne, 33, enjoys her dinner at a local restaurant on March 08, 2012 in Casa Grande, Arizona. (Photo credit: Laurentiu Garofeanu/Barcroft USA
  • Susanne Eman is on Facebook. To connect with Susanne, sign up for Facebook today. Log In. or. Sign Up. About Susanne Eman. Work. HOUSE WIFE. Current City and Hometown. No places to show. About Susanne. I am a single mother-of-two and believes i have already overtaken former biggest mum Donna Simpson, 43, from New Jersey, who weighs 50 stones. 'I'd love to find out if it's humanly possible to.
  • Finden Sie perfekte Stock-Fotos zum Thema Susanne Eman sowie redaktionelle Newsbilder von Getty Images. Wählen Sie aus erstklassigen Inhalten zum Thema Susanne Eman in höchster Qualität

View the profiles of people named Susanne Emañ. Join Facebook to connect with Susanne Emañ and others you may know. Facebook gives people the power to.. Susanne Ehmann. Encouraging-Trainerin Professioneller Coach für Arbeit und Beruf FFL Trainerin (Frei Reden-Friedvoll Leben) des Zenform-Instituts Am Schießplatz 28 27607 Geestland Tel. 04707 / 8888825 [email protected] Über mich. 1970 als Tochter einer Gärtnerfamilie, dicht an der Nordseeküste geboren, habe ich schnell die Liebe zur Natur entdeckt. Nach langjähriger Tätigkeit als. Baden-Württemberg ist Deutschlands Zuhause für Wirtschaft, Innovation und Kultur. Unterstütze Susanne Eisenmann und gestalte mit ihr die Zukunft Baden-Württembergs Profile von Personen mit dem Namen Susanne Germann anzeigen. Tritt Facebook bei, um dich mit Susanne Germann und anderen Personen, die du kennen..

728 lbs Susanne Eman World Fattest Woman - YouTub

Profile von Personen mit dem Namen Susanne German anzeigen. Tritt Facebook bei, um dich mit Susanne German und anderen Personen, die du kennen könntest. Susanne Eisenmann (* 28.November 1964 in Stuttgart-Bad Cannstatt) ist eine deutsche Politikerin ().Sie war von Juli 2005 bis Mai 2016 Bürgermeisterin für Kultur, Schule und Sport der Landeshauptstadt Stuttgart.Ohne Landtagsmandat wurde sie im Kabinett Kretschmann II die Ministerin für Kultus, Jugend und Sport.Eisenmann ist Spitzenkandidatin für die CDU bei der baden-württembergischen.

Susanne Hegmann, geboren in Essen, ist eine deutsche Künstlerin, die mit den Medien Malerei, Zeichnung und verschiedenen Collagetechniken arbeitet. Germania. 2017 wurde sie in den Vorstand des Deutschen Künstlerbundes gewählt. Sie lebt und arbeitet in Münster, Westfalen . Susanne Martons Beratungsmethoden sind Hellsehen & Wahrsagen, Lenormandkarten, Hellsehen ohne Hilfsmittel, Hellsehen mit Hilfsmitteln, Wahrsagen, Pendeln und Engelkontakte

Sieh dir an, was Susanne Amann (susanne_amann) auf Pinterest, der weltweit größten Sammlung von Ideen, entdeckt hat Finde 5 Profile von Susanne Moll mit aktuellen Kontaktdaten ☎, Lebenslauf, Interessen sowie weiteren beruflichen Informationen bei XING. Skip navigation. XING - For a better working life Registrieren Einloggen Startseite Mitgliederverzeichnis Nachnamen mit M Eman Mohamed Marcello Mondello Silvia MOLL Easa Molla Susanne Moll XING Mitgliedersuche Wir haben 5 Mitglieder mit dem Namen. About Susanne Eman. Work. HOUSE WIFE. Current City and Hometown. No places to show. About Susanne. I am a single mother-of-two and believes i have already overtaken former biggest mum Donna Simpson, 43, from New Jersey, who weighs 50 stones. 'I'd love to find out if it's humanly possible to reach a ton,'A previous record holder was 1,600lbs. Susanne Eman. View gallery. Upset by the break-up, she went on to lose a huge amount of weight and slimmed to 32 stone. Ma Susanne told Inside Edition she didn't enjoy her smaller frame saying I. . Report. Browse more videos. Playing next. 1:22. She Wants To Be World's Fattest Bride | Weird Life of 730lb Susanne Eman. Most Amazing Videos. 1:22. Hrithik Roshan To DANCE With Worlds Fattest egyption Woman Eman. harpal.pk. 1:19. World's Fattest Woman Eman Abdulati Loves Salman Khan. Bollywood Trivia . 1:30. Hrithik Roshan DESPERATE To Dance.

Susanne Eman auf dem Weg zur fettesten Person der Wel

  1. Susanne Eman trying to slim susannes twitter (Image: Twitter)3 of 7. susanne eman4 of 7. Susanne Eman with sons (Image: YOUTUBE)5 of 7. Susanne Eman enjoys her dinner at a local restaurant in Casa.
  2. Susanne Eman does not want help from Dr Oz, but agreed to come on his show to help break stereotypes of overweight people. Susanne Eman said that her goal is to weigh 1800 pounds, which is almost one ton. So, the 32-year-old woman eats as much as 20,000 calories per day to try and reach this goal that is more than 10 times the amount of calories that a woman should be eating. Yet, Eman says.
  3. Susanne Eman, the 700 lb woman on the quest to become the fattest woman, told Doctor Oz that she was healthy. According to her, she did not have diabetes and her cholesterol was at an acceptable level. (I guess she should check again after getting to her goal weight of 1800 lbs.) Dr Oz performed his own tests on Susanne but first he spoke to Susanne's personal doctor, who stated that in his.
  4. People named Suzanne Eman. Find your friends on Facebook. Log in or sign up for Facebook to connect with friends, family and people you know. Log In. or. Sign Up. Susanne Eman. See Photos. Suzanne Iman. See Photos. Susan Eman. See Photos . Susan Eman.
  5. Das fragwürdige Vorhaben von Susanne Eman zählt zu den Geschichten, die uns 2014 erstaunten und bewegten: Susanne will die dickste Frau der Welt werden. Ihr Ziel ist es, irgendwann mehr als 700 Kilo..
  6. Eman Abdul Atti, once believed to be the world's heaviest woman, died on Monday due to complications from heart disease and kidney dysfunction

Obese model Susanne Eman is saying 'Supersize Me' for real - in her bid to become the fattest woman ever. The 52-stone bombshell aims to reach a whopping 115 stone, or 1,600lb, by guzzling at least 20,000 calories a day. Susanne, 32, from Arizona, USA, hopes to pass the half-way milestone of 57 stones by the end of the year. Weigh to go: Susanne Eman posing with her two sons, Gabriel, left, 16. View the profiles of people named Suzanne Eman. Join Facebook to connect with Suzanne Eman and others you may know. Facebook gives people the power to..

Her name is Susanne Eman. Her goal in life is to be the heaviest woman in the world. She wants to break the world record and reach over 1,600 lbs. I first saw her on Dr. Oz. He tried very hard to convince her that what she was doing was unhealthy. But she just sat there on his couch with the dumbest smile on her face Susanne Eman first hit world headlines in mid 2011 when she revealed that she wanted to become the world's fattest women. Weighing just over 756 pounds by the beginning of 2012, Susanne and her feeder fiance chef Parker Clack, 35, planned for her to reach a target weight of 1600 pounds within 10 years. The couple first met online and within months of exchanging emails Parker had moved in. Susanne Eman is a 32 year old woman who lives in Arizona. She is a single mother of two boys, one 16 and the other 12. This seems normal, right? You might wonder why I am doing a profile on Susanne. Well, what is not normal is Susanne wants to be the fattest mother in the world. Ever since Eman was a little girl she told reporters she was never a thin girl but not too fat either, just chunky.

World's Fattest Woman - 728 lbs - Susanne Eman - YouTub

  1. Susanne Eman, over 700 lbs and gaining. She is on a quest to be the fattest woman in the world. She has created a big business of being fat by having men with fetishes watch her eat. When Dr Oz introduced Susanne, he was dumfounded that she wanted to be the fattest person in the world. Dr Oz was even more perplexed by the fact that she didn't want Dr Oz's help, but he asked her to come to.
  2. Susanne Eman will do whatever it takes to become the world's largest woman. Even if that means eating over 20,000 calories per day. The 32-year-old Arizona mother of two plans on reaching her 1,600+ pound goal by the time she's 41 or 42, according to the Sun
  3. Hier sollte eine Beschreibung angezeigt werden, diese Seite lässt dies jedoch nicht zu
  4. Profile von Personen mit dem Namen Susanne Eman anzeigen. Tritt Facebook bei, um dich mit Susanne Eman und anderen Personen, die du kennen könntest, zu..
  5. Susanne Eman, 33 de ani, care spera sa fie cea mai grasa mireasa din lume, poarta o rochie marimea 9X

Susanne Eman Profiles Faceboo

Ganz anders Susanne Eman (33). Die Amerikanerin wiegt 378 Kilo und hat ihr Traumgewicht noch lange nicht erreicht. Ihr irrsinniges Ziel: Sie will die dickste Frau aller Zeiten werden Profile von Personen mit dem Namen Susanna W'eman anzeigen. Tritt Facebook bei, um dich mit Susanna W'eman und anderen Personen, die du kennen könntest.

Susanne Eman: Why An 800-Pound Bride Makes Us Squirm Eman is not just getting married this summer, she's also on a quest to become the world's biggest woman. What troubles me about this story is not Eman's quest, but how Inside Edition, and other outlets that have since picked up the story, are talking about her . Susanne Nielsen 11. Susanne Andersen 9. Susanne Jensen 7. Susanne Christensen 6. Susanne Hansen 5. Susanne Andersson 5. Susanne Petersen 4. Susanne Lynge 3 Susanne Eman is on Facebook. To connect with Susanne, sign up for Facebook today. Log In. or. Sign Up. About Susanne Eman. Work. HOUSE WIFE. Current City and Home Town. No places to show. About Susanne. I am a single mother-of-two and believes i have already overtaken former biggest mum Donna Simpson, 43, from New Jersey, who weighs 50 stones. 'I'd love to find out if it's humanly possible.

Susanne Eman World's fattest woman - YouTub

@ShirBlackspots no. I'm working on it though Find the perfect Susanne Eman stock photos and editorial news pictures from Getty Images. Select from premium Susanne Eman of the highest quality 800-pound Susanne Eman Bride's Wedding Gown, Susanne Eman, 800-Pound Bride, Fitted For World's Biggest Wedding Gown (VIDEO), Most brides have specific ideas about their wedding dress, such as style, fabric and design, but bride-to-be Susanne Eman was also particular about another facet: color. I like an off-whitish, not completely white. Because if I wear completely white, I guarantee I'm.

Susanne Eman eating for the camera - YouTub

World's Fattest Woman - 728 lbs - Susanne Eman Oh mein Gott, ich komm mir plötzlich so schlank vor! Eingestellt von Unknown um 11:12. Diesen Post per E-Mail versenden BlogThis! In Twitter freigeben In Facebook freigeben Auf Pinterest teilen. Labels: Unglaubliches. Keine Kommentare: Kommentar posten . Neuerer Post Älterer Post Startseite. Abonnieren Kommentare zum Post (Atom) Blog-Archiv 2014. Sanne Eman नाम के लोगों की प्रोफ़ाइल देखें. Sanne Eman और अपने अन्य परिचितों से जुड़ने के लिए Facebook में शामिल करें. Facebook लोगों को साझा करने की.. Moooooove Over Donna Simpson and Make Room for Susanne Eman. Obese porn model Susanne Eman is saying 'Supersize Me' for real - in her bid to become the fattest woman ever. The 52-stone bombshell aims to reach a whopping 115 stone, or 1,600lb, by guzzling at least 20,000 calories a day. Susanne, 32, from Arizona, USA, hopes to pass the half-way.

Suzanne Eman Profile Faceboo

Obese model Susanne Eman is saying 'Supersize Me' for real - in her bid to become the fattest woman ever. The 52-stone bombshell aims to reach a whopping 115 stone, or 1,600lb, by guzzling at least 20,000 calories a day. Susanne, 32, from Arizona, USA, hopes to pass the half-way milestone of 57 stones by the end of the year Susanne Eman : German - English translations and synonyms (BEOLINGUS Online dictionary, TU Chemnitz

Susanne Eman wollte die dickste Braut der Welt werden. Im Jahre 2012 wollte sie ihren Koch heiraten. Was daraus geworden ist, wir wissen es nicht? Schade , out of 5 total See what eman (emansaudm) has discovered on Pinterest, the world's biggest collection of ideas

Competition Heating Up To Become 'World's Heaviest Woman

Susanne Eman with sons (Image: YOUTUBE)5 of 7. Susanne Eman enjoys her dinner at a local restaurant in Casa Grande, Arizona (Image: Laurentiu Garofeanu / Barcroft)6 of 7. Susanne Eman putting on. Susanne Eman. View gallery. Upset by the break-up, she went on to lose a huge amount of weight and slimmed to 32 stone. But Susanne told Inside Edition she didn't enjoy her smaller frame saying I. Susanne Eman My weight loss journey! Menu Skip to content. Home About About. I'm just your average woman who loves food. I loved food so much that I gained too much weight. For the sake of my kids, I decided to shed off my fats. I hope you find inspiration in my story. Happy reading! Share this: Twitter Facebook Like this: Like Loading. Leave a Reply Cancel reply. Find professional Susanne Eman videos and stock footage available for license in film, television, advertising and corporate uses. Getty Images offers exclusive rights-ready and premium royalty-free analog, HD, and 4K video of the highest quality

Susanne Eman wanted to be America's biggest bride, but says she was left at the altar. Now, she's found love again and INSIDE EDITION was there Susanne Eman, 33, who weighs over 54 stone wants to double her weight to hit over 115 stone. Now she's found a partner to help her in her bid, 35-year-old chef Parker Clack. The two plan to marry with Eman saying they are a match made in heaven: I love eating and Parker loves cooking. Clack moved in with Eman, who describes herself as your average gal next door who just happens to have a. Susanne Eman. Peak Weight: 800 pounds . Susanne Eman is an obese model and weighs 800 pounds, but wants to reach 1,600 pounds. She lost about half her body weight ahead of her scheduled wedding, but her fiancé refused to marry her, because he was not happy with her weight loss. Susanne was also not happy with so much weight loss and started regaining weight. She's now 600 pounds once again. MOUNTAINOUS mum Susanne Eman scoffs more than 20,000 calories a day in a bid to become the fattest woman of all time. She weighs 52st - an..

Susanne Eman, Ibu Paling Gemuk di Dunia Ingin Beratnya Capai 1 Ton MOUNTAINOUS mum Susanne Eman scoffs more than 20,000 calories a day in a bid to become the fattest woman of all time. She weighs 52st - and is aiming to hit 115st. The single mother of two has already passed the previous living record holder - 50st Donna Simpson, 43, of New Jersey, US. Amazingly, her shape is a TURN-ON for some. Susanne Eman said that if her health started to fade, she would change around her lifestyle. As the mother of two kids, I do not know how she can do this to herself and her children. Both boys told the Dr Oz Show that they worry about their mom and that they are concerned she will die if she takes it too far. Eman had a smug smirk on her face, even when hearing her boys says this, and I must. Susanne Eman, 36, from Arizona was jilted by her fiancé after losing almost half her body weight, but she has once again found love and hopes to become America's largest woman

Susanne Eman, who currently weighs more than 54 stone, is set to marry culinary whizz Parker Clack. And the skinny chef hopes to help his bride-to-be achieve her dream weight of more than 115 stones Susanne Eman My weight loss journey! Menu Skip to content. Home About Author Archives: susanneemanblogs My Weight Loss Journey. Leave a reply. I am a mother of two, and I was focused on becoming obese. It was fun, but my heart ached after my fiancé left me and my children were ashamed of me. I know they were concerned for my health and as a mother, but I was just really depressed at the. MOUNTAINOUS mum Susanne Eman scoffs more than 20,000 calories a day in a bid to become the fattest woman of all time. She weighs 52st - and is aiming to hit 115st. The single mother of two has already passed the previous living record holder - 50st Donna Simpson, 43, of New Jersey, US. Amazingly, her shape is a TURN-ON for some men and she models for super-size websites. Susanne, 32, said. Kumpulan Berita Susanne eman. Kumpulan berita dengan tagar susanne eman

Susanne Eman gradually increased the number of calories in the past year she used on the day of 20 000 calories, and now the diet increased to 30,000 calories a day. Her future husband, 35-year-old Parker Clack, works as a chef. Suzanne met him on the Internet and believes that their marriage is made in heaven, because Parker loves to eat and prefers women with more weight. Suzanne has never. Susanne Eman weighs a staggering 540lbs (245kg) and unlike other brides-to-be, she actually wants to put on a lot more weight. To fulfill her bizarre goal of getting fatter for her wedding. MOUNTAINOUS mum Susanne Eman scoffs more than 20,000 calories a day in a bid. to become the fattest woman of all time. She weighs 52st — and is aiming to hit 115st. The single mother of two has. 166.7k Followers, 572 Following, 2,325 Posts - See Instagram photos and videos from EMAN (@eman Donna Simpson (born 1967) is a woman who in 2008 expressed a desire to become one of the world's heaviest women, in competition with Susanne Eman.She wished to attain a target weight of 1,000 pounds (450 kg). As of June 2010, Simpson weighed 602 pounds (273 kg), down from her weight of 630 pounds (290 kg) in 2008. Simpson maintained a website where fans paid to watch her eat

Tung Susanne Eman Weight Loss Lan Dole didn t foods for dieting ask further, but just susanne eman weight loss watched the fishermen s increasingly nervous look. Zhong Taili, remember her Okay, so we leave There he took me to a valley and asked me to park. The reaction did not come out. Later, susanne loss the spacecraft approached the periphery of the CT cloud, and the dust began eman weight. Susanne Eman My weight loss journey! Menu Skip to content. Home About Tag Archives: Parker Clack My Love for Food. Leave a reply. I love to eat. That's for sure. I gained so much weight, that I eventually was earning from it. I was paid £60,000 yearly as a Big Beautiful Woman (BBW). Food is my very first love, and it loved me back by allowing me to make money from it. What more could I.

Watch susanne eman by Mmvv1037 on dailymotio http://video.telegate-media.de/Z3229189.html Brautstudio Susanne L. in Gotha, Thür ist Ihre erste Wahl, wenn Sie nach Abendmode oder Kleider für Blumenkinder suchen Susanne Eman world's fattest woman. A woman who gorges on over 20,000 calories of food per day is hoping to reach 730kg by her 42nd birthday. Susanne Eman currently weighs 330kg, and plans to reach the halfway mark of her goal by the end of the year, the Daily Mail reported. The 32-year-old has already surpassed the world's former heaviest mum, Donna Simpson, who weighed in at a paltry 317.5kg. .. Lesermeinung Teilen Twittern Mailen Filme mit. Darsteller. 1956 Der brave Soldat Schwejk Komödie.

Nir Ne'Eman. Nir Ne'Eman. Lesermeinung Teilen Twittern Mailen Filme mit Nir Ne'Eman. Regie. September 16th show in Birmingham, UK. Susan will be making a special appearance as part of the 'Tower Of Song' concert series in Birmingham, UK on the 16th September. Tickets and details can be found HERE Posts about Susanne Eman written by scrody. Here we have the age old question. Two hot chicks, you can pick only one who do you want to fuck Susanne may refer to: . Susanne (given name), a feminine given name (including a list of people with the name) USS Susanne (SP-411), later USS SP-411, a United States Navy patrol boat in commission from 1917 to 1919 USS Susanne (SP-832), the proposed name and designation for a vessel the Navy considered for service during World War I but never acquire

List of site sources >>>


Guarda il video: Suzanne (Gennaio 2022).