Podcast di storia

Documenti ufficiali della ribellione

Documenti ufficiali della ribellione


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

N. 1: Rapporto del Magg. McClellan, esercito degli Stati Uniti, comandante dell'esercito del Potomac, datato 4 agosto 1863

[pag.84]

Il 7 ricevetti il ​​seguente telegramma:

WASHINGTON, 7 agosto 1862-10 a. m.

Riporterai immediatamente il numero di malati espulsi da quando hai ricevuto il mio ordine, il numero ancora da spedire e l'importo del trasporto a tua disposizione; cioè il numero di persone che possono essere trasportate su tutte le navi che per mio ordine eri autorizzato a controllare.

H.W. HALLECK,
Maggiore Generale.

Mag. Gen. GEORGE B. MCCLELLAN.

Al che ho fatto questa risposta:

SEDE DELL'ESERCITO DEL POTOMAC,
agosto 7, 1802—10.40 p. m.

In risposta al tuo invio del 10 a. m. oggi riporto il numero dei malati mandati da quando ho ricevuto il tuo ordine come segue: 3.740, compresi alcuni che si imbarcano stanotte e partiranno domattina. Il numero ancora da spedire è, per quanto si può accertare, di 5.700.

L'imbarco di cinque batterie di artiglieria, con i loro cavalli, carri, ecc., richiedeva la maggior parte delle nostre barche disponibili, eccetto i traghetti. Tutti i trasporti che possono salire a questo luogo sono stati ordinati; saranno qui domani sera. Il colonnello Ingalls mi riferisce che non ci sono trasporti ora disponibili per la cavalleria, e non lo saranno per due o tre giorni. Non appena sarà possibile ottenerli, invierò la prima cavalleria di New York.

Dopo che sono tornati i trasporti con malati e feriti, compresi alcuni piroscafi a forte pescaggio a Fort Monroe che non possono arrivare a questo punto, possiamo trasportare 25.000 uomini alla volta. Le abbiamo alcune eliche, ma sono cariche di rifornimenti di commissariato e non sono disponibili.

I mezzi ora impiegati nel trasporto di malati e feriti trasporteranno ben 12.000 soldati di fanteria. Quelli a Fort Monroe, e di pescaggio troppo pesante per venire qui, trasporteranno 8.000 o 10.000 fanti. Molti dei più grandi piroscafi sono stati utilizzati per il trasporto di prigionieri di guerra e solo oggi sono disponibili per i malati.

GEO. B. McCLELLAN,
Maggiore Generale.

Il Mag. H. HALLECK, Comandante dell'esercito degli Stati Uniti.

La relazione del mio capo quartiermastro sull'argomento è la seguente:

SEDE DELL'ESERCITO DEL POTOMAC,
Ufficio del capo quartiermastro, Harrison's Landing, agosto 7, 1862.

GENERALE: Ho l'onore di restituire le carte con le quali mi avete inviato con le seguenti osservazioni:

Stiamo imbarcando cinque batterie di artiglieria, con i loro cavalli, bagagli, ecc., il che richiede i dettagli della maggior parte delle nostre barche disponibili, eccetto i traghetti. Il dipartimento medico ha dieci o dodici delle nostre navi da trasporto più grandi, che, se usa e getta, potrebbero trasportare 12.000 uomini. Inoltre, ci sono alcuni piroscafi a forte pescaggio a Fort Monroe che non possono arrivare a questo punto, ma che possono trasportare 8.000 o 10.000 fanti.

Ho ordinato quassù tutto ciò che può salire a questo deposito. Saranno qui domani sera. Così com'è ora, dopo i dettagli già fatti, non possiamo trasportare da questo luogo più di 5.000 fanti.

Non ci sono trasporti ora disponibili per la cavalleria. Da domani e dopo, se arrivano le navi, potrei trasportare 10.000 fanti. In due o tre giorni può essere inviato un reggimento di cavalleria, se necessario. Se aspetti e spedisci da Yorktown o Fort Monroe dopo che i trasporti di malati e feriti sono a mia disposizione, possiamo trasportarne 5.000 alla volta. Il numero che può essere trasportato dipende dalle circostanze a cui si fa riferimento.

[pag.85]

La maggior parte delle eliche qui sono cariche di rifornimenti o altri rifornimenti, e la maggior parte dei rimorchiatori sono necessari per rimorchiare imbarcazioni a vela anch'esse cariche di rifornimenti.

Sono, molto rispettosamente, il tuo più obbediente servitore,

RUFUS INGALLS,
Capo quartiermastro.

Generale R. MARCY, Capo dello staff.

Il 9 ho ricevuto questo dispaccio:

WASHINGTON, agosto 9, 1862—12:45 p. m.

Sono dell'opinione che il nemico stia ammassando le sue forze davanti ai generali Pope e Burnside, e che si aspetti di schiacciarli e avanzare verso il Potomac. Devi inviare immediatamente rinforzi ad Aquia Creek. Considerando la quantità di Trasporto a tua disposizione, il tuo ritardo non è soddisfacente. Devi muoverti con tutta la celerità possibile.

H. MCCLELLAN.

Al quale ho inviato la seguente risposta:

SEDE DELL'ESERCITO DEL POTOMAC,
Berkeley, Agosto 10, 1862-8 a. m.

Telegramma di ieri ricevuto. Le batterie inviate a Burnside hanno preso ieri mattina l'ultimo mezzo di trasporto disponibile. Da allora sono arrivati ​​abbastanza per imbarcare un reggimento di cavalleria oggi. I malati vengono imbarcati il ​​più rapidamente possibile. Non c'è stato alcun ritardo inutile, come dici tu, non un'ora, ma tutto è stato e viene spinto il più rapidamente possibile per eseguire i tuoi ordini.

GEO. McCLELLAN,
Maggiore Generale, Comandante. HALLECK,
Comandando U.

Documenti ufficiali della ribellione: volume undici, capitolo 23, parte 1: campagna peninsulare: rapporti, pp.84-85

pagina web Rickard, J (20 giugno 2006)