Corso di storia

Campi di atterraggio avanzati

Campi di atterraggio avanzati

Gli Advanced Landing Grounds (ALG) erano piccole piste di atterraggio costruite per supportare il D-Day. ALG ha permesso al velivolo di decollare e atterrare. Sono stati progettati per combattenti come Hurricanes e Spitfire o bombardieri leggeri, come la Mosquito, ma non erano abbastanza grandi da supportare bombardieri come Lancaster o Stirling. Inizialmente era stato progettato di costruire 72 ALG'S nell'Inghilterra meridionale, ma alcuni sono rimasti nel consiglio di pianificazione. In effetti solo 23 furono costruiti alla fine. Il loro potenziale valore nel sostenere gli sbarchi del D-Day non poteva essere contestato, ma alcuni di essi erano progettati per essere costruiti su terreni agricoli di prim'ordine. Ciò ha portato a controversie tra agricoltori e governo. In alcuni casi, il governo ha dovuto acquistare terreni obbligatori ai sensi della legge sulla difesa del reame.

La costruzione di quegli ALG che furono costruiti impiegò più tempo del previsto, soprattutto perché la terra scelta non era sempre la migliore. Li hanno costruiti i gruppi di costruzione dell'aerodromo RAF e i gruppi di costruzione dell'aerodromo degli ingegneri reali. Kent aveva undici ALG. Secondo tutti gli standard, erano elementari in quanto si pensava che sarebbero stati in uso solo per un periodo di tempo molto breve, come dimostrato. Oltre alla pista, gli ALG avevano poco altro. Coloro che lavoravano in queste basi dovevano vivere in tende. I depositi di bombe furono tenuti lontani dagli ALG e si trovavano in fitti boschi. I due che servirono Kent erano a Ham Street e Smarden.

Gli ALG sono stati originariamente costruiti con piste Sommerfeld. Si trattava di pesanti reti di acciaio tenute in posizione da perni di metallo scavati in profondità nel terreno. Mentre servivano a uno scopo, queste piste furono presto indebolite da un uso costante. Di conseguenza furono sostituiti con Square Mesh Track sviluppato dalla British Reinforced Engineering Co Ltd. Gli ALG utilizzati dagli americani avevano piste realizzate in American Pierced Steel Plank.

Le richieste di ALG per il D-Day furono completate nell'aprile 1944. Il ruolo svolto dalla copertura aerea nel successo del D-Day non può essere sopravvalutato poiché non solo "ammorbidivano" gli obiettivi nemici sulla costa della Normandia, ma davano alle navi che trasportavano le truppe che avrebbero preso d'assalto le spiagge un'ottima copertura contro ogni potenziale attacco della Luftwaffe. Una volta diventato evidente che il D-Day era un successo e che il punto d'appoggio acquisito in Normandia stava per espandersi, non c'era più alcun uso per gli ALG nell'Inghilterra meridionale. Molti furono restituiti a coloro che possedevano la terra. Tuttavia, l'esperienza acquisita con la costruzione di questi campi di aviazione temporanei è stata importante poiché sono state costruite dozzine nel nord della Francia per sostenere il viaggio degli Alleati verso Parigi e sulla Ruhr. I problemi riscontrati in Inghilterra prima del giorno non si sono ripetuti dopo il D-Day nel nord della Francia.

Gli ALG furono costruiti nel Kent a Great Chart (vicino ad Ashford), Brenzett, Edgerton vicino a Headcorn, High Halden, Kingsnorth, Lashenden, Lydd, Newchurch, New Romney, Woodchurch, Staplehurst. Un ALG fu costruito a Swingfield ma non fu usato. Gli ALG furono costruiti nel Sussex ad Apuldram, Bognor, Chailey, Coolham, Deanland, Funtington, Selsey e Hammerwood.