Podcast di storia

L'hip hop nasce a una festa di compleanno nel Bronx

L'hip hop nasce a una festa di compleanno nel Bronx


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Come ogni stile di musica, l'hip hop ha radici in altre forme e la sua evoluzione è stata plasmata da molti artisti diversi, ma c'è un caso in cui è nato proprio l'11 agosto 1973, a una festa di compleanno nella ricreazione stanza di un condominio nel West Bronx, New York City. La posizione di quel luogo di nascita era 1520 Sedgwick Avenue, e l'uomo che presiedette a quella festa storica era il fratello della festeggiata, Clive Campbell, meglio conosciuto nella storia come DJ Kool Herc, padre fondatore dell'hip hop.

ASCOLTA I PODCAST DI APPLE: La nascita dell'Hip Hop

Nato e cresciuto all'età di 10 anni a Kingston, in Giamaica, DJ Kool Herc ha iniziato a girare dischi alle feste e tra un set e l'altro la band di suo padre suonava mentre era un adolescente nel Bronx nei primi anni '70. Herc ha spesso emulato lo stile dei "selettori" (DJ) giamaicani "tostando" (cioè parlando) sui dischi che ha girato, ma il suo significato storico non ha nulla a che fare con il rap. Il contributo di Kool Herc all'hip hop è stato ancora più fondamentale.

L'innovazione distintiva di DJ Kool Herc è derivata dall'osservazione di come la folla avrebbe reagito alle diverse parti di qualsiasi disco suonasse: "Ho notato che le persone erano solite aspettare che parti particolari del disco ballassero, forse [per] fare la loro mossa speciale .” Quei momenti tendevano a verificarsi durante le pause di batteria, i momenti in un disco in cui la voce e gli altri strumenti si interrompevano completamente per una o due battute di puro ritmo. Ciò che Kool Herc ha deciso di fare è stato utilizzare i due giradischi in una tipica configurazione da DJ non come un modo per effettuare una transizione graduale tra due dischi, ma come un modo per passare ripetutamente avanti e indietro tra due copie dello stesso disco, estendendo il breve pausa di batteria che la folla più voleva sentire. Ha chiamato il suo trucco il Merry Go-Round. Oggi è noto come "break beat".

Nell'estate del 1973, DJ Kool Herc ha utilizzato e perfezionato il suo stile break-beat per la maggior parte dell'anno. La festa di sua sorella l'11 agosto, tuttavia, lo ha messo davanti alla sua più grande folla di sempre e con il sistema audio più potente che avesse mai lavorato. Fu il successo di quel partito che avrebbe dato il via a una rivoluzione musicale di base, ben sei anni prima che il termine "hip hop" entrasse nel vocabolario popolare.


L'hip hop nasce a una festa di compleanno nel Bronx - STORIA

Come ogni stile di musica, l'hip hop ha radici in altre forme e la sua evoluzione è stata plasmata da molti artisti diversi, ma c'è un caso in cui è nato proprio in questo giorno nel 1973, a una festa di compleanno nella ricreazione stanza di un condominio nel West Bronx, New York City. La posizione di quel luogo di nascita era 1520 Sedgwick Avenue, e l'uomo che ha presieduto quella festa storica era il fratello della festeggiata, Clive Campbell, meglio conosciuto nella storia come DJ Kool Herc, padre fondatore dell'hip hop.

Nato e cresciuto all'età di 10 anni a Kingston, in Giamaica, DJ Kool Herc ha iniziato a girare dischi alle feste e tra un set e l'altro la band di suo padre suonava mentre era un adolescente nel Bronx nei primi anni '70. Herc emulava spesso lo stile dei "selettori" giamaicani (DJ) "tostando" (cioè parlando) sui dischi che girava, ma il suo significato storico non ha nulla a che fare con il rap. Il contributo di Kool Herc all'hip hop è stato ancora più fondamentale.

L'innovazione distintiva di DJ Kool Herc è venuta dall'osservare come la folla avrebbe reagito alle diverse parti di qualsiasi disco suonasse: "Ho notato che le persone erano solite aspettare che parti particolari del disco ballassero, forse [per] fare la loro mossa speciale ." Quei momenti tendevano a verificarsi durante le pause di batteria, i momenti in un disco in cui la voce e gli altri strumenti si interrompevano completamente per una o due battute di puro ritmo. Ciò che Kool Herc ha deciso di fare è stato utilizzare i due giradischi in una tipica configurazione da DJ non come un modo per effettuare una transizione graduale tra due dischi, ma come un modo per passare ripetutamente avanti e indietro tra due copie dello stesso disco, estendendo il breve pausa di batteria che la folla più voleva sentire. Ha chiamato il suo trucco il Merry Go-Round. Oggi è noto come "break beat".
Nell'estate del 1973, DJ Kool Herc ha utilizzato e perfezionato il suo stile break-beat per la maggior parte dell'anno. La festa di sua sorella l'11 agosto, tuttavia, lo ha messo davanti alla sua più grande folla di sempre e con il sistema audio più potente che avesse mai lavorato. Fu il successo di quel partito che avrebbe dato il via a una rivoluzione musicale di base, ben sei anni prima che il termine "hip hop" entrasse nel vocabolario popolare.


11 AGOSTO

2016 Per il secondo anno, il presidente Obama pubblica due playlist estive su Spotify. È il suo ultimo anno in carica, il che potrebbe essere il motivo per cui "So Very Hard To Go" è nella lista.Più

2012 Geto Boys si riuniscono al 12° Raduno annuale dei Juggalos.

La cantante dei Warrant del 2011 Jani Lane muore all'età di 47 anni dopo una lunga battaglia contro la dipendenza da droghe e alcol.

I Go-Go 2011 ricevono la 2444a stella sulla Hollywood Walk Of Fame. Si trova dove si trovava il leggendario club punk The Masque. I Go-Go suonavano spesso in questo club durante i loro primi anni.

2009 Lady Antebellum pubblica "Need You Now", una canzone sulla composizione da ubriachi. Un enorme successo crossover, va al n. 1 della classifica Country, al n. 2 nella Hot 100 e vende 9 milioni di download digitali.

2009 I Train tornano in pista, pubblicando "Hey Soul Sister", il loro primo successo da "Calling All Angels" nel 2003. Diventa la canzone più venduta del 2010 su iTunes.

2008 Noah e la balena debutto Tranquillo, il mondo mi abbatte è pubblicato dall'etichetta Mercury/Vertigo. Laura Marling, che era un membro della band al momento della registrazione, ma presto se ne andò per concentrarsi sulla sua carriera da solista, è presente come cantante nell'album. Anche il collega artista Indie-Folk Emmy the Great contribuisce alla voce dell'album.

2008 Il cantante canadese Feist appare su Sesame Street, dove trasforma la sua canzone "1234" in una lezione di conteggio. Diventa uno dei segmenti musicali più popolari dello show e molto più popolare dell'originale.

2006 Il cantante/conduttore di talk show Mike Douglas muore improvvisamente il giorno del suo 86° compleanno dopo un attacco di disidratazione a Palm Beach Gardens, in Florida.

2004 Vanessa Williams e suo marito Rick Fox, giocatore di basket, divorziano.

2003 Il bassista dei Phish Mike Gordon viene arrestato nel backstage di un concerto dei Grateful Dead a Jones Beach dopo essere stato trovato a fotografare una bambina di 9 anni. In seguito viene scagionato dalle accuse e i genitori della ragazza concordano sul fatto che si sia trattato di uno "sfortunato malinteso".

2000 Madonna dà alla luce il suo secondo figlio, Rocco. Il padre è Guy Ritchie, regista dei film Strappare e Lucchetto, calcio e due botti fumanti.

1999 I Kiss ricevono una stella sulla Hollywood Walk of Fame.

1997 Sonny West, Red West, Lamar Fike e Marty Lacker, quattro dei più grandi membri della "Memphis Mafia" di Elvis, ricordano il re in una sola webchat.

1997 I Backstreet Boys pubblicano il loro secondo album, Backstreet è tornato, nei mercati internazionali. È in cima alle classifiche in diversi paesi, tra cui Canada, Spagna e Germania. In America, alcune delle canzoni compaiono nel loro prossimo album, Millennio, nel 1999.


Il DJ, la sua musica e la sua immaginazione

Clive Campbell si trasferì nel Bronx con la sua famiglia dalla Giamaica nel 1967. Suo padre aveva già una carriera musicale, prestando servizio come tecnico per una band. La vasta collezione di dischi e il facile accesso alle apparecchiature audio hanno reso abbastanza facile per Clive iniziare a esibirsi come DJ alle feste locali.

Soprannominato “Hercules,” o “Herc” in breve a causa delle sue dimensioni, quando Campbell ha iniziato a lavorare in eventi locali, gli ha dato l'opportunità di lavorare con l'attrezzatura audio e aggiungere le sue idee tecniche e creative.

Ha prestato attenzione a come la folla ha risposto e ha avuto l'idea di portare le sue capacità di DJ al livello successivo. Ha già scoperto come rendere il suo DJ set più rumoroso rispetto a quello di altri DJ. Inoltre, ha scoperto che poteva usare due giradischi e un mixer per passare da un disco all'altro.

History Detectives spiega che la notte della festa di ritorno a scuola, DJ Kool Herc ha deciso di estendere un ritmo strumentale, indicato come rottura o graffio, che ha permesso ai partecipanti di ballare più a lungo. Mentre faceva questo, ha iniziato a parlare oa fare da MC sulla musica durante la lunga pausa dance. È noto nella cultura giamaicana come "tostatura". ”

Da lì è nato l'hip hop.

Prima della festa del Bronx

PBS si riferisce a Campbell come "il padre dell'hip hop" e continua fornendo dettagli sulla cronologia dell'hip hop. Mentre DJ Kool Herc ha continuato il suo stile hip hop, il nuovo genere di musica è decollato, con altri che lo emulano e creano la propria musica hip hop.

Nel 1974, anche Grandmaster Flash e Grandmaster Caz, altri due pionieri dell'hip hop, iniziarono a fare i DJ alle feste in tutto il Bronx. Altri MC si unirono al nuovo fenomeno musicale che si diffuse in tutto il Bronx e nel 1977 l'hip hop si diffuse oltre il Bronx in altre aree.

L'anno 1979 ha visto la prima pubblicazione di un disco hip hop, che ha esposto per la prima volta l'America mainstream al genere. L'hip hop ha rapidamente trasceso le generazioni, le razze, le culture e i gruppi economici per dominare l'industria musicale.

Preservare la casa di Sedgwick Avenue

Nel 2013 si sono svolte celebrazioni negli Stati Uniti e in altri paesi per celebrare il 40° anniversario della nascita dell'hip hop. Il sito ufficiale di DJ Kool Herc afferma che negli ultimi 40 anni, oltre ad altra fama, l'hip hop è passato dalla Sedgwick Avenue House alla Casa Bianca.

I piani per vendere la Sedgwick House agli sviluppatori hanno portato a una campagna del 2007 per prevenire l'azione. Lo stesso DJ Kool Herc è intervenuto per sostenere la campagna. La campagna si è rivelata di successo, con il NYC Housing Preservation che ha riconosciuto ufficialmente la sala ricreativa dell'edificio come "Città dell'hip hop".


L'hip hop nasce a una festa di compleanno nel Bronx - STORIA

In una calda notte di agosto del 1973, Clive Campbell, noto come DJ Kool Herc, e sua sorella Cindy organizzarono un "ritorno a scuola jam" nella sala ricreativa del loro condominio al 1520 di Sedgwick Avenue nel Bronx occidentale. L'ingresso costa 25c per "signore" e 50c per "ragazzi".

La festa non era speciale per le sue dimensioni: la sala giochi poteva contenere solo poche centinaia di persone. Il luogo e la posizione non erano particolarmente di buon auspicio. Eppure ha segnato un punto di svolta, una scintilla che avrebbe acceso un movimento internazionale che è ancora con noi oggi. Come ha detto Kool Herc in una recente dichiarazione: "Questo primo party hip-hop cambierà il mondo".

La leggenda è semplice, ma i fattori che hanno portato alla creazione di una cultura hip hop sono stati una fusione di influenze sociali, musicali e politiche tanto diverse e complesse quanto il suono stesso.

Nel suo libro pluripremiato, Can't Stop Won't Stop: A History of the Hip-Hop Generation, il giornalista e accademico Jeff Chang individua le basi dell'hip hop nelle politiche sociali di "rinnovamento urbano" introdotte da Robert Moses e il 'benigno abbandono' dell'amministrazione di Nixon. La costruzione della Cross Bronx Expressway di New York ha raso al suolo molti dei quartieri etnici della città, distruggendo case e posti di lavoro e spostando le comunità povere nere e ispaniche in vere terre desolate come East Brooklyn e South Bronx, mentre il governo chiudeva un occhio sulle persone colpite.

"L'hip hop non è nato come movimento politico", dice Chang a BBC Culture. “Non c'era nessun manifesto. I ragazzi che lo hanno iniziato stavano semplicemente cercando di trovare modi per passare il tempo, stavano cercando di divertirsi. Ma sono cresciuti sotto la politica dell'abbandono e per questo i loro passatempi contenevano i semi per una sorta di rinnovamento culturale di massa”.

Rompere con il passato

L'hip hop ha segnato un profondo cambiamento all'inizio degli anni '70, in seguito alla soppressione da parte dell'FBI dei gruppi neri radicali della fine degli anni '60 e al declino delle guerre tra bande. Piuttosto che intraprendere un'azione politica, una nuova generazione si è espressa attraverso DJing, MCing, b-boying/b-girling (breakdance) e graffiti, i "quattro elementi" dell'hip hop. L'artista Fab 5 Freddy, che ha coniato questo termine, ha sostenuto che l'interattività in loop dei "quattro elementi" ha dimostrato che l'hip hop andava oltre un movimento puramente musicale o artistico: era un'intera cultura.

Marcyliena Morgan è professore di studi afroamericani e direttrice dell'Hip Hop Archive dell'Università di Harvard. Afferma l'importanza di celebrare le narrazioni positive generate dalla generazione hip hop.

“Gli hip hopper hanno letteralmente mappato sulla coscienza del mondo un luogo e un'identità per se stessi come i creatori di una nuova entusiasmante forma d'arte” dice a BBC Culture. “Hanno creato valore da razze e luoghi che sembravano offrire solo devastazione”.

Kool Herc, insieme ad Afrika Bambaataa e Grandmaster Flash, è uno dei "tre re", la "santa trinità" degli albori dell'hip hop. Ma la storia di Herc, insiste Chang, è dove tutto è iniziato: "Senza DJ Kool Herc, non parleremmo di [hip hop] ora, 40 anni dopo, in tutto il mondo", dice.

Clive Campbell è nato in Giamaica, si è trasferito a New York nel 1967 e ha preso il soprannome di "Hercules", (abbreviato in "Herc") per la sua statura impressionante. Suo padre, Keith, aveva una collezione di dischi diversificata e, in qualità di tecnico di una band locale, e soprattutto per la fiorente carriera di DJ di Herc, aveva accesso alle apparecchiature audio. Herc ha iniziato a fare il DJ alle feste in casa dove ha sviluppato alcune importanti innovazioni tecniche. Ha trovato un modo per rendere il suo impianto il più rumoroso in circolazione, usando due giradischi e un mixer per passare da un disco all'altro (con le etichette inzuppate, in stile giamaicano, per proteggere i suoi segreti). Ispirato da un giovane passato a guardare sistemi audio rivali a Kingston, Herc ha portato con sé la cultura giamaicana nel Bronx: il basso rimbombante e il suono dub, e l'usanza di "tostare" o parlare sui dischi, che il suo amico Coke La Roc usava per potente effetto alla festa di Sedgwick Avenue.

Ancora più importante, Herc ha osservato che i b-boy e le b-girl stavano impazzendo per le pause strumentali nei dischi, e ha iniziato a cercare le tracce - e le pause - per compiacere i ballerini. Le sue scoperte musicali più famose – Bongo Rock e Apache di The Incredible Bongo Band, erano puramente strumentali: i ritmi del bongo e della conga facevano ballare la folla più a lungo. Era una semplice osservazione, ma la creazione del "breakbeat" sarebbe stata una delle innovazioni chiave nella musica dance contemporanea.

Tale era la popolarità delle sue feste di quartiere, che alla fine del 1973, Herc non poteva più fare il DJ in spazi piccoli come la sala giochi di Sedgwick Avenue. Si trasferì in club più grandi e al Cedar Park del Bronx, e per alcuni anni - con la sua troupe, gli Herculoids - fu l'ultima attrazione nella scena musicale della zona. Ma nel 1977, la sua stella era tramontata e altri DJ rivali di New York, in particolare Afrika Bambaataa e Grandmaster Flash del South Bronx, stavano aspettando dietro le quinte.

E cosa è successo al 1520 di Sedgwick Avenue? Nel 2007, Kool Herc è stato coinvolto in una campagna per fermare la vendita del blocco agli sviluppatori. La sala ricreativa al 1520 di Sedgwick è stata ufficialmente riconosciuta dalla NYC Housing Preservation come "il luogo di nascita dell'hip-hop". Questo fine settimana, 40 anni dopo la nascita dell'hip hop, il solito solitario Herc suonerà al fianco di Coke La Roc in occasione di eventi in giro per New York City.

Miti della creazione

La storia della genesi dell'hip hop è una leggenda tanto avvolta nella mitologia quanto quella del punk e del concerto dei Sex Pistols al Lesser Free Trade Hall di Manchester tre anni dopo. Quel concerto è diventato leggendario come la nascita del post-punk, dell'indie e dell'intera scena di Manchester. Da allora migliaia di persone hanno affermato di essere lì, anche se il numero effettivo di partecipanti è stimato tra 40 e 100. Cosa rende queste storie così importanti?

“Ogni cultura ha bisogno di un mito della creazione” dice Chang. “Queste storie ci raccontano i tipi di valori che vogliamo trasmettere. Penso che la storia della festa di Herc e Cindy, in modi che forse non ci rendiamo conto, parli del bisogno di gioia in mezzo al tumulto, del potere della creatività contro la distruzione, dell'etica "partita dal basso" secondo cui i giovani troveranno sempre un modo per esprimersi».

Ricordare e preservare l'eredità di 1520 Sedgwick Avenue, DJ Kool Herc e la notte dell'11 agosto 1973 è un modo per mantenere vivi questi valori positivi. "Il Bronx ha conquistato i diritti sulla storia dei DJ attraverso la ripetizione costante della prima volta che DJ Kool Herc ha collegato il suo sistema audio e dischi mixati" afferma il professor Morgan, e i pionieri dell'hip hop hanno trasformato "la terra del ghetto nella terra del mito e del futuro."

Jeff Chang è d'accordo. Per lui, guardare indietro agli albori dell'hip hop è anche un modo per guardare avanti.

“Non sono un purista o un nostalgico” dice. “Ma credo nei valori che hanno sostenuto l'hip hop sin dall'inizio: inclusione, riconoscimento, creatività e trasformazione. Alla fine, l'hip hop riguarda gli adolescenti, riguarda i giovani. E finché porteranno avanti quei valori, l'hip hop non morirà".

Se desideri commentare questa storia o qualsiasi altra cosa che hai visto su BBC Culture, vai alla nostra pagina Facebook o inviaci un messaggio su Twitter.


L'hip hop nasce a una festa di compleanno nel Bronx

Come ogni stile di musica, l'hip hop ha radici in altre forme e la sua evoluzione è stata plasmata da molti artisti diversi, ma c'è un caso in cui è nato proprio l'11 agosto 1973, a una festa di compleanno nella ricreazione stanza di un condominio nel West Bronx, New York City. La posizione di quel luogo di nascita era 1520 Sedgwick Avenue, e l'uomo che presiedette a quella festa storica era il fratello della festeggiata, Clive Campbell, meglio conosciuto nella storia come DJ Kool Herc, padre fondatore dell'hip hop. …

L'innovazione distintiva di DJ Kool Herc ma come un modo per passare ripetutamente avanti e indietro tra due copie dello stesso disco, estendendo la breve pausa di batteria che la folla desiderava di più sentire. Ha chiamato il suo trucco il Merry Go-Round. Oggi è noto come "break beat". è venuto dall'osservare come la folla avrebbe reagito alle diverse parti di qualsiasi disco che stava suonando: "Ho notato che le persone erano solite aspettare che parti particolari del disco ballassero, forse [per] fare la loro mossa speciale". Quei momenti tendevano a verificarsi durante le pause di batteria, i momenti in un disco in cui la voce e gli altri strumenti si interrompevano completamente per una o due battute di puro ritmo. Ciò che Kool Herc ha deciso di fare è stato utilizzare i due giradischi in una tipica configurazione da DJ non come un modo per effettuare una transizione graduale tra due dischi,


In questo giorno: nasce l'hip-hop nel Bronx

THE BRONX — Il Boogie Down Bronx festeggia oggi un grande evento: l'11 agosto è il compleanno dell'hip-hop.

Il genere è nato a una festa nel Bronx nel 1973. La leggenda dell'hip-hop DJ Kool Herc ne ha messo le basi su un giradischi nel Bronx.

DJ Kool Herc e sua sorella Cindy Campbell hanno ospitato feste scolastiche nel seminterrato di 1520 Sedgwick Avenue a Morris Heights.

"Questa è la casa dell'hip-hop ed è la casa di molte persone che erano qui nei bei tempi e nei tempi in cui le cose si sono messe male", ha detto Herc a proposito dell'edificio nel 2013.

Herc ha inventato le pause, o breakbeat, per dare alle persone alle sue feste di Sedgewick Avenue più tempo per ballare.

Parte della strada è stata recentemente ribattezzata Hip-Hop Boulevard.

Herc è conosciuto come l'innovatore dell'hip-hop, ma anche altri elementi del genere provenivano dal Bronx.

Al Grand Wizzard Theodore viene attribuito il merito di aver graffiato alcuni quartieri. L'ha inventato quando aveva solo 12 anni.

"Si tratta di pace, amore, unità e unità alla fine della giornata", ha detto prima della ridenominazione di Sedgewick Avenue.

Google ha condiviso una storia della nascita dell'hip-hop venerdì.


Jams del parco hip-hop di oggi

Durante gli anni '70 e '80, e con la diffusione dell'hip-hop in tutta la città, parchi come Crotona Park e Behagen Playground nel Bronx e Queensbridge Park nel Queens, per citarne alcuni, sono diventati i luoghi di riferimento per le jam del parco.

Oggi puoi avere un assaggio della scena delle jam del parco degli anni '70/'80 alla True School NYC Summer Park Jam Series al Crotona Park nel Bronx e al St. Nicholas Park e al Poor Richard's Playground a Manhattan. Queste jam hip-hop gratuite e nostalgiche della vecchia scuola sono ospitate da alcuni dei DJ hip-hop più iconici di New York e presentano battaglie tra DJ, breakdance e spettacoli.


KRS-One aka "Hip-Hop Teacha" si esibisce al SummerStage al Coffey Park di Brooklyn nel 2017. (Foto di Malcolm Pinckney/NYC Parks)

In estate, il SummerStage della CityParks Foundation ospita concerti hip-hop gratuiti nei parchi di tutta la città. La serie, il più grande festival di arti dello spettacolo all'aperto gratuito di New York, esiste dal 1986 e ha visto la partecipazione di importanti artisti hip-hop, come Prodigy che si esibiscono al Queensbridge Park, Naughty by Nature al Mahoney Playground a Staten Island, Nas al Central Park in Manhattan, KRS-One al Coffey Park di Brooklyn e Jadakiss al Crotona Park nel Bronx.


44 anni fa, è nato l'hip-hop: 7 cose che non hai mai saputo sulla storia dell'hip-hop in America

Quarantaquattro anni fa, un DJ di 18 anni di New York e il suo amico presentatore hanno dato il via al genere hip-hop.

Per commemorare il 44esimo anniversario dell'hip-hop, Google ha lanciato un Google Doodle interattivo narrato da Fab 5 Freddy sulla sua homepage, dove puoi giocare a DJ mentre graffi, mixare le tue pause e guadagnare trofei che sbloccano nuovi fatti sull'hip-hop.

7 cose da sapere sulla storia dell'hip-hop

Questo giorno, 44 ​​anni fa, nel West Bronx di New York, il Back To School Jam di DJ Kool Herc ha generato la cultura che ora conosciamo come Hip-Hop pic.twitter.com/Zkk3y1OzVY

— EMCEE (@emceenetwork) 11 agosto 2017

Si ritiene che la nascita dell'hip hop risalga all'11 agosto 1973, quando DJ Kool Herc, vero nome Clive Campbell, e il suo amico organizzarono una festa di ritorno a scuola nel Bronx, a New York.

Il diciottenne Campbell e il suo amico Coke La Rock sono spesso indicati come i padri dell'hip-hop.

Ma secondo National Public Radio, Radio Pubblica, "l'hip-hop ha un certo numero di padri basati sulla tua comprensione e conoscenza di esso". Ci sono DJ Kool Herc e Afrika Bambaataa, i due uomini del South Bronx noti per organizzare feste in città.

Bambaataa ha anche guidato la Universal Zulu Nation (chiamata "Organizzazione" negli anni '70), un'organizzazione hip-hop destinata a unire tutti gli aspetti della cultura hip-hop.

DJ Kool Herc, Bambaataa e Grandmaster Flash sono anche riconosciuti come la "santa trinità" fondatrice dell'hip-hop, secondo Il guardiano.

E c'è anche Pete DJ Jones, che era popolare nella scena dei club.

Nel 1979, Gang di Sugarhill i rapper hanno prodotto il primo successo commerciale dell'hip-hop, "Rapper's Delight", secondo Genio del rap.

Dove e come è nato l'hip-hop?

I due bambini del Bronx hanno deciso di provare qualcosa di diverso mentre intrattenevano gli ospiti alla festa di ritorno a scuola della sorella. Secondo National Public Radio, Radio Pubblica, Campbell organizzò la sua festa all'interno dell'edificio del 1520 di Sedgwick Avenue nel South Bronx.

Invece di suonare le canzoni per intero, il DJ giamaicano-americano ha isolato i loro brani strumentali (o "pause"), durante le quali ha notato che la folla si è scatenata.

Prima di questo momento, gli presentatori in genere presentavano il DJ, la musica ed erano responsabili di incitare la folla con barzellette e storie.

Alla festa dell'11 agosto 1973, il presentatore Coke La Rock afferrò il microfono per fare proprio questo durante gli innovativi giri strumentali di Herc, aggiungendo parole ai battiti e con ciò, come Google ha scritto, è nato l'hip-hop.

Quali sono i quattro elementi originali della cultura hip-hop?

A parte DJYou ding e emceeing (o rap), gli altri elementi iconici originali del genere sono i graffiti e il b-boying (o breakdance).

Tutti e quattro questi elementi esistevano già nell'agosto 1973, ma sono stati riconosciuti come entità separate dai media mainstream, National Public Radio, Radio Pubblica segnalato.

Quali erano i temi originali della musica hip-hop?

Gran parte dell'"hip-hop" prima degli anni '80, spesso comprendeva temi di partito, ma le questioni sociali e politiche sono spesso riconosciute come i principali motori della nascita e della direzione originale dell'hip-hop, secondo

Per avere un'idea dei temi originali associati alla nascita del genere, è importante comprenderne il contesto storico.

L'hip-hop è nato nelle comunità urbane nere e latine di New York, dove le culture di strada sono state lasciate isolate dai quartieri bianchi.

Durante questa era post-industriale pre-Reagan, quando il discorso politico era dilagante negli Stati Uniti, i residenti neri e latini a New York furono liquidati come comunità emarginate.

Dopo l'elezione del presidente Ronald Reagan nel 1981, le condizioni in quelle comunità peggiorarono, il Grio segnalato. L'intensificarsi delle questioni sociali legate alla brutalità della polizia, alla povertà, all'incarcerazione, all'oppressione e alla disoccupazione sono diventate le principali influenze della nascita dell'hip-hop.

Uno dei primi successi del rap socialmente consapevole è stato "The Message" dei Grandmaster Flash e dei Furious Five, pubblicato nel 1982.

Il brano descriveva le circostanze e lo stress della povertà dei centri urbani.

Da dove deriva il nome "hip-hop"?

Keith "Cowboy" Wiggins, uno degli presentatori con Grandmaster Flash and the Furious Five, è accreditato nella comunità hip-hop coniando il termine "hip-hop" (e fu per caso).

Mentre prendeva in giro uno dei suoi amici che si era appena arruolato nell'esercito degli Stati Uniti, Wiggins ha usato la frase "hip-hop" per imitare i suoni prodotti dalla cadenza dei soldati in marcia.

In qualche modo, in qualche modo, quel termine si è fatto strada nelle esibizioni teatrali di Wiggins.

Più tardi, Afrika Bambaataa ha detto che DJ Lovebug Starski ha usato il termine hip-hop per descrivere la cultura nella sua interezza.

La prima volta che il termine "hip-hop" è apparso sui giornali

Nel gennaio 1982, il "Occhio dell'East Village," una rivista culturale incentrata sulla scena artistica del quartiere di New York, ha pubblicato l'intervista dello scrittore e regista Michael Holman con Afrika Bambaataa, un DJ del South Bronx.

Una volta, Holman andò a una delle feste Zulu Nation di Mambaataa alle Bronx River Houses nel 1982.

"Ricordi il movimento New Romantic con pirati e indiani?" Il signor Holman ha ricordato. "Malcolm era vestito come un pirata, con una camicetta gonfia e questi grandi pantaloni. Ho pensato, non c'era modo di andare lassù con lui vestito così."

"Era come qualcosa di Joseph Conrad", ha detto il signor Holman. "C'erano circa 1.000 bambini che ballavano a Bambaataa, e i ritmi risuonavano dagli edifici. Questi erano i ragazzi che erano troppo piccoli per andare allo Studio 54 o a un concerto di Luther Vandross. Erano ragazzi delle scuole medie. E Bambaataa aveva un prigioniero pubblico."

In quel periodo, i Blondie avevano pubblicato "Rapture", il secondo singolo dal loro LP del 1980, "Autoamerican". La traccia vedeva la partecipazione dei maestri hip-hop di Debbie Harry Fab 5 Freddy e DJ Grandmaster Flash.


Potenza e Swag: 10 fatti sull'hip hop

La musica hip hop o rap, iniziata in riunioni domestiche e feste di strada, è cresciuta fino a diventare il principale ambasciatore musicale e culturale degli Stati Uniti. I principali artisti del genere hip hop hanno continuato ad avere carriere lunghe e di successo non solo nella musica, ma anche nel cinema e negli affari. Combinando i suoni e le melodie di vari generi, l'hip hop ha ridefinito il modo in cui ascoltiamo la musica.

Ecco alcuni fatti sull'hip hop e sugli artisti che hanno dotato questo genere di tale potere e swag:

DJ Kool | Fonte: Wikipedia.com

L'Hip Hop nasce nel 1973 ad una festa di compleanno nel Bronx. Con un piccolo passo è iniziato un grande cambiamento per la musica. DJ Kool Herc ha iniziato a girare dischi per le feste nei primi anni '70. La sua principale innovazione è nata dalla sua osservazione di come la folla ha reagito alle diverse parti del disco che stava suonando. Kool ha utilizzato due giradischi in una configurazione da DJ per facilitare le transizioni tra i dischi, con un modo per passare ripetutamente avanti e indietro tra due copie dello stesso disco, estendendo la breve pausa di batteria che la folla voleva sentire di più. Ha chiamato il suo trucco il Merry Go-Round. Oggi è noto come "break beat".

L'hip hop avrebbe avuto il suo primo successo nel 1979. Con "Rapper's Delight", la Sugar Hill Gang è stata in grado di campionare "Good Times" di Chic e portare le rime e i ritmi rap in primo piano nella musica popolare. Nile Rodgers di Chic ha sentito la versione della Gang a una festa e ha minacciato di fare causa. Alla fine, si è stabilito in via stragiudiziale e ha permesso di utilizzare 15 minuti della canzone di Chic. Al giorno d'oggi il campionamento è usato più attentamente con l'autorizzazione degli autori degli originali. Indipendentemente da ciò, il tono leggero e il ritmo vivace di "Rapper's Delight" hanno contribuito a introdurre l'hip-hop nella cultura pop americana.

Run DMC. era il volto del rap negli anni ottanta. Hanno stabilito la loro visione della vita a New York City e hanno stratificato la loro musica con arguzia e onestà. Il look urbano hard che è diventato lo standard nel gangster rap è stato perfetto per la prima volta dal trio. Questo ha dato i suoi frutti e li ha aiutati a costruirsi una reputazione di leader tra pari. Run DMC. è stato il primo gruppo rap a comparire su Rolling Stone Magazine e il primo a ricevere album d'oro, platino e multiplatino. Sono stati anche il primo gruppo rap ad apparire su MTV e hanno firmato un importante contratto di sponsorizzazione con Adidas, che è presente in una delle loro canzoni più popolari.

Beastie Boys | Fonte: Google.com

I Beastie Boys sono usciti direttamente dalla scena newyorkese a metà degli anni Ottanta, interpretando i loro hyper rap con arguzia e magia. Licenza per Ill, il loro primo album, è stato un classico istantaneo e li ha trasformati rapidamente in grandi star con le loro rime turbolente, ritmi pesanti e campioni accattivanti. Successivamente, avrebbero abbracciato la strumentazione diretta e nuovi livelli per il loro suono. Quello di cui molti non sono a conoscenza è che il gruppo è iniziato in un genere molto diverso. In origine, il gruppo iniziò come una band punk, abbracciando la loro posizione anti-autoritaria con riff di chitarra e aggressività punk.

N.W.A. è solo con il loro nome, negri con atteggiamento, uno dei gruppi rap più anti-establishment a prendere il microfono. Dr. Dre, Ice Cube, Easy-E, Arabian Prince e DJ Yella sono emersi dal sud della California per scavalcare il conformismo e l'indifferenza del pube. Hanno contribuito a definire il gangster rap e l'atteggiamento che ha rinvigorito le sue rime. Durante il successo del gruppo, N.W.A ha ricevuto una lettera dall'F.B.I che chiedeva loro di riconsiderare la loro immagine e i temi delle rime poiché il direttore dell'agenzia sentiva che il gruppo stava promuovendo la violenza e il disprezzo delle forze dell'ordine. Il gruppo ha invece considerato la lettera una grande opportunità per promuovere il gruppo: "Una volta ricevuta, i ragazzi di Priority Records hanno avuto la brillante idea di inviare la lettera alla stampa, che ha causato un'ondata di pubblicità gratuita che intrinsecamente ha suscitato una diffusa interesse per l'album.”

NWA Niggaz4Life Album | Fonte: Wikipedia.org

Inoltre, nel 1991 N.W.A. avrebbe raggiunto una nuova pietra miliare dell'hip-hop quando il loro disco Niggaz4life ha debuttato nella Top 200 di Billboard al numero 2 e ha venduto quasi un milione di copie nei suoi primi sette giorni. It was the first time any rap group would attain that kind of success on Billboards charts and would acted as a major victory for a genre music that started in house parties in the early 1970s. It is especially telling that a hardcore group would attain this milestone first verses more popular Hip-hop act like MC Hammer.

2Pac was a prolific rapper whose work has inspired generations of fans and other rappers. His tragic death has left a legion of fans mourning as his legend grew. What many people may not know is that he maintained an incredible work ethic and wrote a huge amount of rhymes in a short period of time. From 1995 to 1996, 2Pac was constant generating new pieces, completing two albums—one of which was a double disc with 27 songs. Meanwhile, a myriad of other tracks was left behind, some of which wasn’t released until 20 years later.

Dr Dre | Source: Fortune.com

Dr. Dre has built a reputation has a leader in Hip-Hop, both as an artist, a producer, and a mentor. He was a key member of N.W.A. before recording as an individual artist. He founded Aftermath Entertainment, and helped start the careers of artists like Snoop Dog and 50 Cent. In the 2000, he started his own brand of headphones called Beats, which quickly became a major success. The popularity of this brand led to a $3 billion purchase of the brand from Apple. Dr. Dre didn’t stop there. As part of Apple’s acquisition, which was biggest in Apple’s history, Dr. Dre joined Apple in an executive role.

Jay-Z is another artist who made the crossover from rapper to producer to entrepreneur. According to Forbes, he is worth $500 million. His rhymes have both showcased his wit and his depth expression however, many people may not know that he doesn’t write down most of his material. According to Jay: “In my mind, I said, ‘OK, I’m gonna sit down and I’mma just write it and really do this thing a certain way.’ But your natural process is your process. It’s difficult to go back to what you was doing when you was 15, 16 years old. My process is different now. It sounds great on paper, like ‘I’mma sit down, I’m going to write the entire album like I did before.’ But once you get back in the studio and you’ve been doing this process for years and years now, so it just felt natural to do it the way I’ve been doing it: no paper, no pen, just listen to the music.”

Notorious BIG | Source: Billboard.com

Biggie Smalls, AKA Notorious B.I.G. and AKA Christopher Wallace, has been said to be one of the greatest rappers of all time, a legendary rival of 2Pac who died tragically over 19 years ago. Ready to Die, his first album was a huge success and help establish him as a top artist. He ventured into music as a teenager while befriending Sean “Puffy” combs and attending the same high school as Jay-Z and Busta Rhymes. But, according to his mother, Smalls had other ambitious as a youngster. Aspiring to be either a graphic designer or dentist, Smalls made sure to get top grades in school and maintain straight “A”s until his true love with rhymes came into his life.


Choosing Hip-Hop Songs

Just has clothing has changed since the 1970s, hip hop has also changed. That means you have plenty of choices in songs if you decide hip hop is right for you.

According to National Public Radio, the middle of the 1980s is considered the "golden age" of hip hop. The Sugarhill Gang, Public Enemy, Run DMC, and LL Cool J fall into this category. There are also plenty of songs from the 1980s that have a pop feel with a rapper interlude. Those songs, such as "Walk This Way" with Aerosmith and Run DMC could be a good choice.

Modern rap covers a complete spectrum of music, with some songs hewing closely to the person-taking-over-a-beat model, and others moving a little closer to a traditional R&B romantic ballad. Per esempio, Esquire published a list of top hip-hop songs from 2017 that features music from traditionalists like Jay-Z to unconventional artists like Frank Ocean.

In addition, you will need to ensure that you have a license to play the music you choose. The copyright holders of your music will expect to be paid each time you play a song. We can smooth this process for you. Our connections with copyright holders ensures that you are paying for the songs you are using, so you can play without worry. Contact us and we can tell you more.


Guarda il video: Roshelle - Tutti Frutty Prod. Don Joe (Potrebbe 2022).