Podcast di storia

Perché Edoardo I d'Inghilterra fu il primo Edoardo?

Perché Edoardo I d'Inghilterra fu il primo Edoardo?


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Perché a Edoardo I d'Inghilterra viene data la numerazione "I", quando fu preceduto da Edoardo il Confessore ed Edoardo il martire. Le numerazioni iniziano solo con Guglielmo I?


Ecco il mio suggerimento per numerare i re anglosassoni Edoardo nella scrittura futura. Edoardo il Vecchio potrebbe essere chiamato "Edoardo il Primo o il Meno Secondo", Edoardo il Martire potrebbe essere chiamato "Edoardo il Secondo o il Meno unesimo", ed Edoardo il Signore potrebbe essere chiamato "Edoardo il Terzo o lo Zero". E lì i numeri possono essere scritti I/-2, II/-1 e III/0.

Nel Medioevo non era comune usare i numeri per i monarchi con lo stesso nome.

Ad esempio, non credo che gli imperatori romani d'oriente o "bizantini" usassero i numeri, e ho letto che Gibbon in La storia della decadenza e della caduta dell'Impero Romano (1776-1789) fu il primo a numerarli.

Nell'Europa occidentale, i papi e gli imperatori del Sacro Romano Impero usavano i numeri. Il primo esempio imperiale che conosco fu di Ottone III nel 1001.

http://www.eurulers.altervista.org/emperors.html[1]

L'articolo di Wikipedia su Pope John Numbering mi porta a credere che i papi abbiano iniziato a usare i numeri tra il 983 e il 1276.

https://en.wikipedia.org/wiki/Pope_John_numbering[2]

Era molto raro che i re usassero i numeri nel Medioevo. Il primo esempio che conosco è il re Guglielmo II di Sicilia (1166-1189):

Il suo numero è contemporaneo e lui stesso lo ha usato.[a]

https://en.wikipedia.org/wiki/William_II_of_Sicily#:~:text=William%20II%20%28Dicembre%201153%20%E2%80%93%2011%20Novembre%201189%29%2C, raramente%20emerse %20from%20his%20palace%20life%20at%20Palermo.[3]

E la numerazione dei re rimase rara e insolita fino a quando i regni iniziarono gradualmente a numerare ufficialmente tutti i loro re intorno al 1500-1800. La maggior parte dei numeri per re, vescovi, nobili, ecc. Sono stati assegnati dagli storici successivi secoli o millenni dopo la loro vita.

L'idea che ci fosse una regola per iniziare a numerare i re inglesi con la conquista normanna nel 1066 è imprecisa. Un'idea del genere sarebbe basata sull'idea che l'Inghilterra sia realmente iniziata con la conquista normanna, ed è completamente incoerente con l'idea opposta e altrettanto imprecisa che tutto ciò che è buono in Inghilterra provenga dall'Inghilterra anglosassone prima della conquista.

Guglielmo il Conquistatore ei suoi seguaci ed eredi non avevano assolutamente motivo di dire che Edoardo il Confessore ei suoi predecessori non erano re d'Inghilterra. Guglielmo affermò di essere l'erede e successore legittimo e legittimo di Edoardo il Confessore.

Ma la numerazione dei re inglesi iniziò solo secoli dopo. Così i creatori dei numeri non condividevano il forte desiderio di Guglielmo di dimostrare continuità con i re prima della conquista normanna. Non era molto importante per loro quanta continuità ci fosse con i re anglosassoni d'Inghilterra.

Tre re inglesi di fila furono chiamati Edward, diventando re rispettivamente nel 1272, 1307 e 1327. I documenti legali, come quelli che potrebbero essere citati nelle cause legali, erano datati dagli anni del regno dei monarchi. Quindi, al tempo del terzo Edoardo, un documento datato al terzo anno di re Edoardo potrebbe risalire al 1282, 1317 o 1337.

Quindi la gente ha preso l'abitudine di dare numeri informalmente a quei tre Edwards in modo che potessero rendersi immediatamente conto che anno Domini date dei documenti legali e ridurre la confusione.

Ad un certo punto, però, sembra che le persone abbiano iniziato a passare ai numeri. Il fatto che tre Edwards governassero a turno tra il 1272 e il 1377 significava che, anche in alcune cronache pubblicate durante la sua vita, l'ultimo di questi era indicato come Edward III. (Una questione, si presume, di convenienza.) Questi numeri rimasero bloccati, quando una numerazione standard iniziò ad apparire qualche tempo nel XVI secolo, anche se questo era perché erano già in uso, o perché i cronisti Tudor decisero consapevolmente di iniziare a contare a 1066, non è esattamente chiaro.

https://www.newstatesman.com/2016/05/how-many-king-edwards-has-england-had-why-i-am-irrationally-enraged-regnal-numbering[4]

Longshanks è ufficialmente chiamato Edward I, ma inizialmente aveva pianificato un nome diverso. Anche se era il primo Edoardo dall'inizio della pratica di numerare i re inglesi, Longshanks voleva essere chiamato Edoardo IV, un cenno ai re anglosassoni che avevano governato prima di lui. Per ragioni sconosciute, tuttavia, fu messo in minoranza e finì per diventare Edoardo I.

https://www.fattinate.com/people/merciless-facts-king-edward-longshanks/[5]

E la numerazione usata nel periodo di Edoardo III potrebbe essere stata continuata durante il regno di Edoardo IV (1461-1483).

Un documento descrive Riccardo, duca di York (1473-1483?) come il secondo figlio di re Edoardo IV.

http://www.eurulers.altervista.org/england.html[6]

Enrico VIII (r. 1509-1547) si descrisse ufficialmente come Enrico Ottavo nei suoi documenti ufficiali, il primo re inglese a farlo in modo coerente.

http://www.eurulers.altervista.org/england.html[6]

[Il film Becket (1964) ha una scena carina in cui il re Enrico II è infastidito dai suoi giovani figli che giocano a combattere in un'armatura a piastre anacronistica. Henry ferma uno dei ragazzi e gli chiede quale sia. Il ragazzo dice "Enrico Terzo!" ed Enrico II ringhia "Non ancora!". Ma usare i numeri di regno al tempo di Enrico II era totalmente anacronistico.]

Così, quando il figlio di Enrico VIII, Edoardo, divenne re nel 1547, quello fu il momento di decidere come sarebbero stati ufficialmente contati i re Edoardo. E qualcuno ha scelto di numerare Edoardo come "il Sesto", ignorando così Edoardo il Vecchio, Edoardo il Martire e Edoardo il Confessore allo scopo di numerare i re inglesi di nome Edoardo.

Allora, quali erano i nomi dei re pre-conquista degli anglosassoni e degli inglesi?

Alfred, Edward (3), Aelfweard, Aethelstan, Edmund (2), Eadred, Eadwig, Edgar (2), Aethelred, Sweyn, Canuto, Harold (2) e Harthacnut.

Noto che alcuni storici moderni danno numeri ad alcuni di quei re anglosassoni.

A peggiorare le cose, almeno se sei un fanatico della storia un po' anale come me, alcuni scrittori successivi hanno deciso di imporre la numerazione agli altri re i cui nomi compaiono più di una volta prima della Conquista. C'è un Edmund I (939-946) e un Edmund II (sette mesi nel 1016); un Harold I (1035-1040) e un Harold II (10 mesi nel 1066; la seconda volta non fu, sembra, fortunata). Il risultato di ciò è che abbiamo uno schema di numerazione standardizzato su entrambi i lati della conquista, tranne per l'unico punto minore che ci sono stati 11 re d'Inghilterra chiamati Edoardo e ne contiamo solo otto.

https://www.newstatesman.com/2016/05/how-many-king-edwards-has-england-had-why-i-am-irrationally-enraged-regnal-numbering[4]

Alfred, Edward, Edmund, Edgar e Harold sono ancora comunemente usati come nomi inglesi e forse dai membri della famiglia reale negli ultimi secoli.

Ma subito dopo la conquista i membri della famiglia reale, compresi i re, usarono nomi che non erano stati usati dalla Casa del Wessex dell'Inghilterra anglosassone: William, Robert, Henry, Geoffrey, Richard, John. Questi nomi sono stati ripetutamente usati nel corso dei secoli nelle famiglie reali inglesi con l'aggiunta di James, Charles e George.

Quindi ci sono re numerati come Guglielmo IV, Enrico VIII, Riccardo III, Giacomo II, Carlo II e Giorgio VI.

Il nome del primo re anglosassone ad essere utilizzato dalla famiglia reale post-conquista fu Edmund, come in Edmund II, conte di Cornovaglia (1249-1300), e Edmund "Crouchback", conte di Lancaster (1245-1296), entrambi nipoti di re Giovanni.

L'unico nome reale anglosassone che sia mai stato usato da un successivo re d'Inghilterra è Edward, e ho spiegato perché penso che gli Edward siano numerati come sono, il Duca di Windsor numerato come Edoardo VIII invece di Edoardo X o Edoardo XI.

E il re inglese Edoardo non è l'unico caso di numerazione confusa, imprecisa o illogica dei monarchi.

vedere:

https://history.stackexchange.com/questions/30987/how-do-numbered-names-work-in-history/31001#31001[7]

https://history.stackexchange.com/questions/19224/john-the-fearless-john-i-or-john-ii-can-the-french-and-the-english-agree/31018#31018[8]

https://history.stackexchange.com/questions/55490/which-is-more-correct-carlos-i-or-carlos-v/55503#55503[9]

https://history.stackexchange.com/questions/52637/in-dutch-history-two-people-are-referred-to-as-william-iii-are-there-any-more/52643#52643[10]

https://historum.com/threads/who-numbered-louises-of-france.181819/[11]


Sì, i re d'Inghilterra sono tradizionalmente numerati dopo la conquista. Inoltre, ai monarchi che tenevano l'Inghilterra e un altro paese in unione personale vengono spesso dati entrambi i numeri, come Giacomo VI/I, Giacomo II/VII, meno comunemente Enrico VI/II, e (più controverso, poiché non deteneva entrambi i regni a contemporaneamente) Luigi I/VIII. L'ordine dei numeri è determinato principalmente dall'ordine in cui è diventato re di ciascuno, non inferiore per primo.


Guarda il video: 1953. Coronation of Queen Elizabeth II: The Crowning Ceremony (Potrebbe 2022).