Podcast di storia

10 fatti sulle armi della prima guerra mondiale

10 fatti sulle armi della prima guerra mondiale


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Ecco 10 fatti che danno un'idea delle armi utilizzate durante la prima guerra mondiale. Inizialmente le tattiche di battaglia antiquate non riuscivano a comprendere la realtà della guerra industrializzata, e nel 1915 il fuoco delle mitragliatrici e dell'artiglieria dettava il modo in cui era dettata la guerra.

È anche il singolo più grande contributore alle cifre sbalorditive delle vittime. Molti uomini andarono incontro alla morte, ignari della devastazione che le armi industriali potrebbero infliggere.

1. All'inizio della guerra, i soldati di tutte le parti ricevevano cappelli morbidi

Le uniformi e l'equipaggiamento dei soldati nel 1914 non corrispondevano alle esigenze della guerra moderna. Più tardi nella guerra, i soldati furono dotati di elmetti d'acciaio per proteggersi dal fuoco dell'artiglieria.

2. Una singola mitragliatrice può sparare fino a 600 colpi al minuto

Dan intervista il brillante storico Nick Lloyd, autore di The Western Front che racconta un resoconto molto più sfumato del Western Front.

Ascolta adesso

A "gittata nota" la velocità di fuoco di una singola mitragliatrice è stata stimata intorno a 150-200 fucili. La loro straordinaria capacità difensiva era una delle principali cause della guerra di trincea.

3. La Germania è stata la prima a usare i lanciafiamme – a Malancourt il 26 febbraio 1915

I lanciafiamme possono sparare getti di fuoco fino a 130 piedi (40 m).

4. Nel 1914-15 le statistiche tedesche stimavano che 49 vittime furono causate dall'artiglieria ogni 22 dalla fanteria, nel 1916-18 questo era a 85 dall'artiglieria ogni 6 dalla fanteria

Sebbene lo ricordiamo principalmente per il suo coinvolgimento in diversi conflitti durante il periodo medievale, la storia del Castello di Edimburgo si estende per circa 3000 anni, dalla preistoria fino ai giorni nostri.

Guarda ora

L'artiglieria si è rivelata la minaccia numero uno sia per la fanteria che per i carri armati. Inoltre, l'impatto psicologico del fuoco di artiglieria nel dopoguerra fu enorme.

5. I carri armati sono apparsi per la prima volta sul campo di battaglia della Somme il 15 settembre 1916

Un carro armato Mark I che si era rotto mentre attraversava una trincea britannica sulla strada per attaccare Thiepval. Data: 25 settembre 1916.

I carri armati erano originariamente chiamati "navi di terra". Il nome carro armato era usato per mascherare il processo di produzione dal sospetto nemico.

6. Nel 1917, a Londra, a 140 miglia di distanza, si potevano sentire gli esplosivi che esplodevano sotto le linee tedesche su Messines Ridge a Ypres


Costruire mine attraverso la Terra di Nessuno per piazzare esplosivi sotto le linee nemiche era una tattica usata prima di una serie di grandi assalti.

7. Si stima che circa 1.200.000 soldati di entrambe le parti siano stati vittime di attacchi con il gas

La storica dell'archeologia, la dottoressa Amara Thornton, esplora una rete di spie archeologi, agenti di decodificazione, mappatura e gestione di agenti e, con collaboratori esperti, approfondisce le straordinarie doppie vite condotte dai protagonisti nei teatri internazionali della prima guerra mondiale.

Guarda ora

Durante la guerra i tedeschi usarono 68.000 tonnellate di gas, gli inglesi ei francesi 51.000. Morì solo il 3% circa delle vittime, ma il gas aveva l'orribile capacità di mutilare le vittime.

8. Circa 70 tipi di aeroplani sono stati utilizzati da tutte le parti

I loro ruoli erano in gran parte di ricognizione per cominciare, passando a caccia e bombardieri con il progredire della guerra.

9. L'8 agosto 1918 ad Amiens 72 carri armati Whippet aiutarono ad avanzare di 7 miglia in un giorno


Il generale Ludendorff lo definì "il giorno nero dell'esercito tedesco".

10. Il termine "dogfight" è nato durante la prima guerra mondiale

Il pilota doveva spegnere il motore dell'aereo di tanto in tanto in modo che non si fermasse quando l'aereo virava bruscamente in aria. Quando un pilota riaccendeva il motore a mezz'aria, sembrava che i cani abbaiassero.


10 fatti che (probabilmente) non sapevi sulla prima guerra mondiale

È uno dei conflitti più documentati della storia, ma quanto ne sai della Prima Guerra Mondiale (nota anche come Prima Guerra Mondiale e Grande Guerra)? Qui, Seán Lang rivela 10 fatti meno noti sul conflitto globale combattuto tra il 1914 e il 1918.

Questo concorso è ora chiuso

Pubblicato: 10 marzo 2020 alle 10:00

Conosciuta anche come Grande Guerra, la Prima Guerra Mondiale fu un conflitto globale combattuto principalmente tra due gruppi: la Triplice Alleanza (Germania, Austria e Italia) e la Triplice Intesa (Gran Bretagna, Francia e Russia). Cominciò il 28 luglio 1914, in seguito all'assassinio di Francesco Ferdinando un mese prima, e terminò l'11 novembre 1918 con la firma di un cessate il fuoco, o "armistizio".

È uno dei conflitti più documentati della storia, ma quanto ne sai della prima guerra mondiale? Scopri 10 fatti sorprendenti qui sotto...

Il sistema delle alleanze non ha causato la guerra

Molte persone presumono che la guerra sia stata il risultato diretto della struttura di alleanze che univa tutte le grandi potenze europee prima del 1914. La Germania era alleata dell'Austria-Ungheria e l'Italia la Russia era alleata della Francia, ed entrambi i paesi avevano un'intesa (un accordo diplomatico) con Gran Bretagna.

Le alleanze hanno certamente contribuito all'accumulo di tensione tra le grandi potenze prebelliche ma, forse sorprendentemente, nessuna di queste alleanze ha prodotto effettivamente una dichiarazione di guerra.

Nel luglio 1914 la Germania diede all'Austria-Ungheria un'ampia garanzia di sostegno nota come "Assegno in bianco", che andava ben oltre i termini della loro alleanza formale. I francesi sono entrati perché la Germania ha lanciato un attacco preventivo contro di loro. La Gran Bretagna ha dichiarato guerra non a causa degli accordi dell'Intesa, ma perché i tedeschi hanno invaso il Belgio, e l'Italia prima si è tenuta fuori dalla guerra e poi è entrata contro i propri alleati!

C'erano battaglioni speciali per soldati bassi

L'altezza minima richiesta per l'esercito britannico era di 5 piedi e 3 pollici, ma molti uomini più bassi furono catturati dall'entusiasmo di reclutamento dell'agosto 1914 e non vedevano l'ora di arruolarsi.

Piuttosto riluttante, il War Office istituì un certo numero di "battaglioni gallo", attaccati a reggimenti più convenzionali. Molti bantam erano minatori di carbone, e la loro altezza ridotta e la loro competenza tecnica si sono rivelati una grande risorsa nel lavoro di tunneling che si svolgeva sotto il fronte occidentale.

Tuttavia, i bantam non erano particolarmente efficaci in battaglia e alla fine del 1916 l'idoneità e le condizioni generali degli uomini che si offrivano volontari come bantam non erano più all'altezza degli standard richiesti. Non era facile mantenere il reclutamento: sempre più i battaglioni gallo dovevano accettare uomini di altezza "normale". E non ha molto senso un battaglione bantam che è in gran parte composto da uomini più alti, quindi dopo l'introduzione della coscrizione nel 1916 l'idea dei battaglioni bantam è stata tranquillamente abbandonata.

Le ragazze delle munizioni hanno fatto andare avanti il ​​calcio

La Football League sospese il suo programma dopo la stagione 1914-15 (anche se la FA continuò a consentire ai club di organizzare competizioni regionali) e i tornei dilettantistici erano difficili da gestire con così tanti uomini nell'esercito, quindi le donne entrarono in breccia.

Gli operai delle munizioni - "munizionitte", come venivano chiamate - formavano squadre di calcio e giocavano contro fabbriche rivali. Il calcio delle munizioni ha attirato un ampio seguito e molte partite sono state giocate nei terreni di club professionistici. Quando è arrivata la pace, però, le giocatrici hanno dovuto appendere gli stivali al chiodo e tornare alla vita domestica che conducevano prima della guerra. Ma lo sport ha continuato a riscuotere successo fino a quando alle donne non è stato vietato di giocare nei campi della Football League nel 1921.

Le truppe portoghesi hanno combattuto in guerra

Come molti paesi neutrali, il Portogallo era arrabbiato per gli attacchi degli U-Boot tedeschi alle sue navi mercantili. I portoghesi erano anche preoccupati che la campagna militare tedesca in Africa potesse spostarsi nelle loro colonie in Mozambico e Angola.

Nel marzo 1916 la Germania dichiarò guerra al Portogallo. Oltre a pattugliare gli oceani e rafforzare i controlli alle frontiere in Africa, i portoghesi inviarono anche una forza militare sul fronte occidentale. I portoghesi conquistarono il rispetto dei loro alleati più agguerriti e combatterono particolarmente ostinatamente contro la grande offensiva tedesca della primavera del 1918.

I russi risolsero per primi il problema della guerra di trincea

Lanciare un attacco riuscito contro una trincea nemica pesantemente fortificata era uno dei problemi più difficili per i comandanti militari di entrambe le parti: filo spinato e mitragliatrici davano un notevole vantaggio al difensore. Anche se un attaccante sfondava, la forza attaccante di solito si esauriva proprio mentre i difensori portavano i rinforzi.

L'uomo che risolse l'enigma fu il generale russo Alexei Brusilov, che nel 1916 lanciò una massiccia offensiva contro gli austriaci in coordinamento con l'attacco britannico e francese alla Somme. Brusilov si rese conto che le offensive sul fronte occidentale erano troppo concentrate sul tentativo di "fare un buco" attraverso la linea nemica in un punto particolare, quindi il nemico sapeva esattamente dove inviare i suoi rinforzi.

Attaccando su un'area molto più ampia, Brusilov riuscì a nascondere agli austriaci la direzione del suo attacco principale, che non seppe mai quali punti rinforzare e quali abbandonare. Naturalmente, l'approccio di Brusilov aveva bisogno del tipo di un numero enorme di uomini che era la specialità dell'esercito russo, e dopo il suo successo iniziale l'attacco si è esaurito perché il sistema di approvvigionamento di cibo e munizioni non poteva farcela.

La guerra ha prodotto il peggior disastro ferroviario della Gran Bretagna

Il 22 maggio 1915 un treno di truppe che trasportava uomini delle Royal Scots Guards e del battaglione Leith Territorial sud per imbarcarsi nella campagna di Gallipoli si schiantò contro un treno locale fermo seduto fuori da una cabina di segnalazione vicino a Gretna Green. Pochi istanti dopo l'espresso per Glasgow si è schiantato contro i rottami dei due treni e l'intera scena è stata inghiottita dal fuoco.

Circa 226 persone sono state uccise, 214 dei quali soldati e 246 sono rimaste gravemente ferite. Rimane fino ad oggi la più grande perdita di vite umane in un incidente ferroviario in Gran Bretagna.

Lo schianto è avvenuto per disattenzione dei due segnalatori, che sono stati giudicati colpevoli di negligenza criminale e mandati in carcere. Avevano deviato il treno locale sulla linea principale invece di un raccordo ed erano stati troppo occupati a chiacchierare della guerra per cambiare i segnali per avvertire il treno delle truppe in avvicinamento.

La domanda di materiale rotabile in tempo di guerra era così alta che i treni utilizzavano vecchie carrozze con telaio in legno, che prendevano fuoco a una velocità terrificante. L'incidente è stato un altro sottoprodotto indesiderato della prima guerra mondiale.

Il Giappone è venuto in soccorso degli inglesi nel Mediterraneo

L'unica alleanza formale della Gran Bretagna prima del 1914 era con il Giappone, ed è stata progettata per alleviare la Royal Navy da parte dell'onere di difendere le colonie asiatiche della Gran Bretagna e per consentire a Gran Bretagna e Giappone di aiutarsi a vicenda a salvaguardare i rispettivi interessi in Cina e Corea.

Quando scoppiò la guerra, i giapponesi attaccarono i possedimenti tedeschi nel Pacifico e in Cina, ma nel 1917 la Gran Bretagna richiese l'assistenza giapponese con compiti di scorta nel Mediterraneo. La regione era vitale per rifornire gli eserciti alleati in Italia e in Grecia e per mantenere le comunicazioni con l'Africa, ma le marine alleate dovettero affrontare le minacce dei sottomarini tedeschi e austriaci.

I giapponesi, operando da Malta, fornivano scorte ai convogli mercantili e di truppe alleati e un servizio di ricerca e salvataggio per gli equipaggi delle navi silurate. L'importante ruolo del Giappone nella guerra ha rafforzato la sua pretesa di essere accettato dagli americani e dagli europei come una grande potenza a tutti gli effetti.

I cinesi hanno lavorato sul fronte occidentale

Chi ha effettivamente riempito tutti quei sacchi di sabbia che vediamo nelle fotografie delle trincee? Chi ha caricato le armi, le munizioni e il cibo sui camion o sui treni? Chi ha fatto chiarezza dopo che un treno è deragliato o un edificio del quartier generale è stato bombardato?

La risposta è stata il Corpo dei lavoratori cinesi. Erano volontari della campagna cinese che furono inviati in Europa per svolgere un ruolo vitale, ma quasi completamente trascurato, nel rendere possibile una vittoria alleata. Venivano pagati una miseria ed erano generalmente considerati sia dagli inglesi che dai francesi come "coolies" sacrificabili.

Hanno servito principalmente dietro le linee, il che ha limitato le loro vittime dall'azione nemica, sebbene abbiano sofferto molto duramente per l'epidemia di influenza "spagnola" del 1918.

La guerra si è trascinata due settimane più a lungo di quanto pensi

Anche se celebriamo il giorno dell'armistizio, l'11 novembre 1918, come la fine della prima guerra mondiale, in realtà in Africa durò altre due settimane.

Il comandante tedesco, Paul von Lettow-Vorbeck, era diventato un eroe nazionale in Germania attraverso la sua spietata campagna di guerriglia contro le forze imperiali britanniche in Africa orientale, costringendo gli africani ad agire come suoi portatori e devastando l'economia dei villaggi locali mentre lo faceva. Vorbeck era stato costretto a entrare nel Mozambico portoghese nel novembre 1918, ma aveva ancora circa 3.000 soldati sotto il suo comando e stava ancora lanciando incursioni nella Rhodesia del Sud quando gli giunse la notizia dell'armistizio in Europa.

A differenza dell'esercito tedesco in Europa, Vorbeck poteva considerare la propria forza imbattuta e decise di porre fine alla guerra africana in un momento di sua scelta. Si arrese formalmente agli inglesi nella Rhodesia del Nord (l'attuale Zambia) il 25 novembre, due settimane dopo l'armistizio in Europa.

Le parole di Kipling erano tragiche

Le parole che compaiono sulle lapidi di soldati non identificati della prima guerra mondiale, “Un soldato della Grande Guerra noto a Dio”, sono state scritte dal celebre scrittore e premio Nobel, Rudyard Kipling.

Incaricare figure di spicco come Kipling era un modo per dimostrare che la Gran Bretagna onorava i suoi caduti in guerra. Le parole sul cenotafio di Whitehall, costruito dall'architetto Sir Edwin Lutyens, le chiamano addirittura "The Glorious Dead". Le parole sono state scelte da Kipling, ma c'era una crudele ironia in questa commissione.

Il figlio di Kipling, John, era stato portato nell'esercito nonostante la sua vista spaventosamente debole, ed è stato ucciso da un proiettile tedesco nel 1915 nella battaglia di Loos. Il suo corpo non fu mai trovato, così anche lui divenne, nelle parole di suo padre, "un soldato della Grande Guerra noto a Dio".

Seán Lang è l'autore di Prima guerra mondiale per i manichini (2014)

Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta nell'agosto 2014


I 9 fatti principali sulla prima guerra mondiale

I 9 fatti principali sulla prima guerra mondiale, come è iniziata, qual è stato l'impatto sulle donne, le maschere facciali e molto altro!

1 Come è iniziata la guerra

Un disegno di Achille Beltrame raffigurante Gavrilo Princip che uccide l'arciduca Francesco Ferdinando d'Austria a Sarajevo via Wikipedia

La causa principale della prima guerra mondiale è dopo l'assassinio dell'arciduca Francesco Ferdinando d'Austria da parte di un nazionalista serbo noto come Gavrilo Princip il 28 giugno 1914. L'arciduca Francesco Ferdinando era nipote di Francesco Giuseppe, imperatore dell'impero austro-ungarico . Ci si aspettava che fosse anche l'erede di Francesco Giuseppe, e questo è probabilmente ciò che ha spinto il suo assassinio. Inoltre, non è stato assassinato da solo, ma è stato ucciso a colpi di arma da fuoco insieme a sua moglie. Sebbene ci fosse stata una crescente tensione in Europa per diversi decenni, questo assassinio diede all'impero austro-ungarico un motivo per dichiarare guerra alla Serbia poiché incolpava l'assegnazione del governo serbo.

L'impero austro-ungarico cercò il sostegno tedesco nel caso in cui la Russia decidesse di sostenere la Serbia e ciò portò all'inizio della prima guerra mondiale. Il 28 luglio 1914, l'impero austro-ungarico dichiarò guerra alla Serbia e nel giro di sette giorni iniziò la prima guerra mondiale.

I principali paesi che si unirono per formare le forze alleate furono Russia, Belgio, Francia, Gran Bretagna, Grecia, Portogallo e Serbia contro l'Austria-Ungheria, la Bulgaria e la Germania. In seguito Italia, Stati Uniti e Giappone si sarebbero uniti alle forze alleate mentre l'Impero ottomano sarebbe entrato a far parte dell'Alleanza delle potenze centrali.

2 Come ha colpito le donne

Poster della marina di Howard Chandler Christy Via Wikipedia

Prima della guerra, la maggior parte delle donne erano casalinghe, che si occupavano delle faccende domestiche e si prendevano cura di mariti e figli. Raramente erano impegnati in un impiego diretto e la maggior parte degli uomini erano i "vincitori del pane" della famiglia. Tuttavia, con l'inizio della prima guerra mondiale, la maggior parte degli uomini fu schierata sul fronte di guerra e le donne dovettero occupare le posizioni maschili nelle fabbriche.

Le donne hanno svolto un ruolo enorme durante la guerra, hanno dovuto lavorare nelle fabbriche che fabbricavano munizioni per le truppe. Mentre lavoravano nelle fabbriche di solito entravano in contatto diretto con sostanze chimiche letali come il TNT, e la loro pelle finiva per diventare itterica.

3 Le lesioni facciali dovevano essere coperte con maschere

Un soldato che indossa una maschera facciale, via

La prima guerra mondiale era prima dell'invenzione della chirurgia per la ricostruzione facciale, e quindi alla maggior parte delle vittime che hanno subito lesioni permanenti al viso sono state fornite maschere per nascondere le brutte ferite. La maggior parte delle lesioni facciali di solito derivava da un colpo di cecchino o da una scheggia.

Le maschere erano solitamente collegate a un paio di occhiali da sole, in modo da tenere le maschere in posizione.

4 Guerra di trincea

Trincee dell'11° Reggimento Cheshire a Ovillers-la-Boisselle, sulla Somme, luglio 1916. Una sentinella fa la guardia mentre gli altri dormono. Foto di Ernest Brooks via Wikipedia

La maggior parte dei soldati combatteva da trincee scavate nel terreno, per proteggerli dal fuoco nemico. A causa di una lunga permanenza in trincea, la maggior parte dei soldati ha ceduto allo stress. Le trincee delle forze alleate venivano solitamente scavate in fretta e quindi i soldati dovevano tollerare cattive condizioni di vita, contrariamente alle trincee tedesche che erano più comode.

Le trincee erano solitamente infestate da topi e pidocchi, che di solito rendevano insopportabili le condizioni di vita nelle trincee, ma i soldati dovevano perseverare per amore della guerra.

5 La tregua di Natale del 1914

Impressione di un artista da The Illustrated London News del 9 gennaio 1915: “Soldati britannici e tedeschi si scambiano a braccetto il copricapo: una tregua di Natale tra trincee opposte” via Wikipedia

Il 24 dicembre 1914, le forze alleate e l'Alleanza Centrale concordarono un cessate il fuoco, per celebrare il Natale. I soldati britannici e tedeschi che stavano combattendo in Francia si sono persino impegnati in partite di calcio e hanno condiviso convenevoli.

Canti natalizi sono stati cantati e tutti hanno apprezzato l'armistizio. Tuttavia, il Natale del 1915 fu solo un normale giorno di battaglia.

6 Fu un periodo di invenzione e introduzione di nuove armi

Una fotografia di propaganda tedesca che mostra un carro armato britannico che distrugge un albero tramite Wikipedia

Armi nuove e letali furono introdotte durante la prima guerra mondiale, perché più armi avanzate usavi per combattere maggiori erano le tue possibilità di sopraffare il nemico.

I carri armati furono introdotti dagli inglesi durante la prima guerra mondiale e gli inglesi dovettero anche introdurre proiettili di gas letali per distruggere i dirigibili tedeschi noti come Zeppelin che bombardarono e causarono il caos sulle forze alleate.

7 La prima guerra mondiale rese necessaria la necessità di banche del sangue

Luis Agote (2° da destra) supervisiona una delle prime trasfusioni di sangue sicure ed efficaci nel 1914 tramite Wikipedia

Le banche del sangue sono state concettualizzate e introdotte durante la prima guerra mondiale. Questo perché c'era una grande richiesta di sangue a causa delle ferite subite dai soldati durante la battaglia, la maggior parte delle quali richiedeva un intervento chirurgico. Il capitano Oswald Robertson, che era un medico dell'esercito degli Stati Uniti, lanciò la prima banca del sangue.

Ha avuto l'idea di usare il citrato di sodio per evitare la coagulazione del sangue. Con questa invenzione, il sangue donato poteva essere conservato nel ghiaccio per un massimo di 28 giorni e trasportato ovunque fosse necessario.

8 Come le navi di rifornimento furono protette dalla distruzione da parte delle forze nemiche

HMS Argus che mostra uno strato di mimetizzazione abbagliante nel 1918 tramite Wikipedia

I tedeschi erano noti per aver distrutto le navi mercantili britanniche che trasportavano rifornimenti di cibo e artiglieria militare. In effetti, il motivo per cui gli Stati Uniti si unirono alle forze alleate nel 1917 è dopo che le navi tedesche affondarono le navi mercantili statunitensi.

Per contrastare questo, la Royal Navy ebbe una brillante idea di dipingere le proprie navi con colori audaci per confondere i tedeschi. I tedeschi erano abituati a vedere le navi delle forze alleate mimetizzate, quindi quando ne incontravano una che aveva colori audaci ed era in bella vista si confondevano e la lasciavano in pace.

9 La lingua tedesca è stata bandita negli USA

Un poster dell'era della seconda guerra mondiale che scoraggia l'uso di italiano, tedesco e giapponese. Tramite Wikipedia

Prima della prima guerra mondiale, il tedesco era la seconda lingua più utilizzata negli Stati Uniti. Tuttavia, dopo la prima guerra mondiale, la lingua tedesca fu bandita dall'insegnamento nelle scuole e i libri di lingua tedesca non sarebbero più stati utilizzati nelle scuole.


8 soldati canadesi hanno dovuto respirare attraverso stracci imbevuti di urina per sopravvivere

Il secondo lotto di gas di cloro è stato sparato contro la 1st Canadian Division solo due giorni dopo il primo attacco.

Non avevano avuto molto tempo per conoscere le nuove armi dei tedeschi, ma avevano imparato alcune cose. Il gas era peggio giù vicino al suolo e scappare ti faceva solo soffocare di più. La cosa migliore da fare era salire in cima alle trincee e restare fermi, anche se questo ti rendeva un bersaglio facile.

Non avevano ancora le maschere antigas, ma i medici avevano trovato una soluzione di fortuna. Potevano resistere agli effetti coprendosi la bocca con dei panni. Ma sarebbe stato molto più efficace se prima avessero inzuppato quei panni nell'urina.

Quando è arrivato il gas, non c'era tempo per essere imbarazzati. I canadesi salirono in cima alle trincee. Coloro che hanno seguito i consigli dei loro medici l'hanno accreditato per le loro vite. "Ho legato un fazzoletto sul naso e sulla bocca", ha ricordato un sopravvissuto. &ldquoQuesto mi ha salvato la vita.&rdquo

Tuttavia, era come usare una maschera antigas. Circa 2.000 canadesi sono morti nella battaglia e hanno lasciato un mucchio di corpi pieni di cicatrici di gas che avrebbero perseguitato i sogni dei sopravvissuti.

Un soldato scozzese ne scrisse dopo la guerra. "Quando siamo arrivati ​​a Ypres, abbiamo trovato un sacco di canadesi morti di benzina il giorno prima", ha detto. &ldquoPoveri diavoli, ed è stato uno spettacolo piuttosto orribile per noi giovani.&rdquo [3]


Coltello da trincea 6 Mark 1 M1918

I coltelli da trincea hanno visto un uso diffuso durante la prima e la seconda guerra mondiale. I tedeschi facevano affidamento sul Nahkampfmesser coltello da combattimento per il combattimento ravvicinato, mentre le forze britanniche usavano il proprio tipo di coltelli. L'esercito americano ha prodotto diversi coltelli da trincea, ma questi hanno visto un uso limitato. Il Mark 1 M1918 aveva una lama piatta a doppia faccia con un manico in ottone o bronzo che incorporava un tirapugni a spillo. La protezione dell'impugnatura del tirapugni, sebbene utilizzabile come arma, aiutava contemporaneamente la presa del soldato. Nella parte inferiore del pomo c'era un grosso dado usato come una specie di martello da teschio, che dava al Mark 1 tre possibili modalità di attacco.

La guardia ha impedito che diventasse un'arma popolare. I coltelli arrivarono tardi durante la guerra e furono consegnati solo a soldati il ​​cui equipaggiamento non includeva una baionetta, come i paracadutisti. Questi soldati spesso avevano bisogno di coltelli multiuso, tuttavia, e i coltelli da trincea erano progettati per il combattimento. Molti soldati li odiavano. A causa delle carenze dell'arma, nonché della carenza di ottone necessario per produrla, Mark 1 non ha visto una ristandardizzazione nella seconda guerra mondiale. Tuttavia, alcuni sono stati ordinati e consegnati ai soldati in mancanza di un'alternativa migliore.


Armi da guerra - Introduzione

Altre sezioni di questo sito si dedicano a considerazioni sulle cause e le personalità dietro il conflitto.

Tuttavia, nessuna storia della guerra sarebbe completa senza una panoramica delle armi da guerra, in tutte le loro diverse forme. Pertanto quest'area del sito fornisce informazioni sommarie sugli strumenti con cui gli eserciti hanno condotto la guerra e include molte delle innovazioni che la guerra porta sempre allo sviluppo delle armi.

Ad esempio, sebbene non nuovo, lo sviluppo dei gas velenosi assunse una nuova urgenza durante il 1914-18. Lo sviluppo di armi a lungo raggio è stato accelerato. Alcuni sviluppi ebbero più successo di altri: il carro armato, sviluppato per la prima volta dagli inglesi, era qui per restare: ma il lanciafiamme, a parte il suo aspetto terrificante iniziale, ebbe vita breve.

Articolo Descrizione
baionette Usato principalmente come arma psicologica
Lanciafiamme Come "fogli di fuoco" terrorizzarono gli inglesi nel 1915
granate Mills Bombs e Jam Pots: entrambe le forme di granate
mitragliatrici Come l'esercito tedesco vedeva il suo potenziale prima del 1914
pistole L'arma dell'ufficiale
Gas velenoso Utilizzato per la prima volta dai francesi e reso popolare dai tedeschi
fucili Ancora la più grande risorsa della fanteria
Carri armati La progettazione e l'uso dei carri armati in tempo di guerra
Mortai da trincea Un'arma antica ha dato nuova vita nelle trincee

sabato 22 agosto 2009 Michael Duffy

Flak era un termine usato per descrivere il fuoco antiaereo.

- Lo sapevate?


Scoppio della prima guerra mondiale

Quasi esattamente un secolo prima, un incontro degli Stati europei al Congresso di Vienna aveva stabilito un ordine internazionale e un equilibrio di potere che durò per quasi un secolo. Nel 1914, tuttavia, una moltitudine di forze minacciava di farla a pezzi. La penisola balcanica, nell'Europa sudorientale, era una regione particolarmente tumultuosa: già sotto il controllo dell'Impero ottomano, il suo status era incerto alla fine del 1800, poiché i turchi indeboliti continuavano il loro lento ritiro dall'Europa. L'ordine nella regione dipendeva dalla cooperazione di due potenze in competizione, Russia e Austria-Ungheria. Il crollo dell'Austria-Ungheria - in cui piccole minoranze (tedeschi in Austria, magiari in Ungheria) tentarono di controllare vaste popolazioni di irrequieti slavi - preoccupato per il suo futuro come grande potenza, e nel 1908 annesse le province balcaniche gemelle della Bosnia -Erzogovina. Questa presa del territorio e del controllo ha fatto arrabbiare la nazione balcanica indipendente della Serbia, che considerava la Bosnia una patria serba, così come la Russia slava.

La giovane Serbia ha poi raddoppiato il proprio territorio in due guerre balcaniche (1912 e 1913), minacciando ulteriormente la supremazia austro-ungarica nella regione. Nel frattempo, la Russia aveva stretto un'alleanza con la Francia, arrabbiata per l'annessione tedesca delle loro terre all'indomani della guerra franco-prussiana nel 1870-71, e con la Gran Bretagna, il cui leggendario dominio navale era minacciato dalla crescente flotta tedesca. Questa Triplice Intesa, schierata contro l'alleanza tedesco-austro-ungarica, significava che qualsiasi conflitto regionale aveva il potenziale per trasformarsi in una guerra europea generale.


6-10 Fatti interessanti sulla prima guerra mondiale

6. Durante la prima guerra mondiale, Alberto I, re del Belgio (nella foto sopra), ha combattuto a fianco delle sue truppe e sua moglie, la regina Elisabetta, ha lavorato come infermiera al fronte. – Fonte

7. Minnie Schönberg, la madre dei fratelli Marx, dopo aver saputo che gli agricoltori erano esentati dall'arruolamento, acquistò una fattoria e costrinse i fratelli a lavorarci, così non saranno chiamati a combattere nella prima guerra mondiale. – Fonte

8. Durante la prima guerra mondiale, un solitario soldato portoghese convinse i soldati tedeschi che stavano combattendo contro un'intera unità per tre giorni senza mangiare o bere. – Fonte

9. Il transatlantico Olympic, nave gemella del Titanic, divenne l'unica nave mercantile nella prima guerra mondiale ad affondare una nave da guerra nemica quando speronò l'U-boat U-103. – Fonte

10. Alcuni pazienti affetti da cataratta hanno una "sensibilità straordinaria" alla luce ultravioletta. Sono stati utilizzati nella prima guerra mondiale per rilevare i fari UV lampeggianti. – Fonte


Correlati per 10 fatti sulla guerra fredda

10 fatti sul movimento per i diritti civili

La lotta del popolo afroamericano dopo la fine della guerra civile è spiegata su Facts about

10 fatti su Costantinopoli

I fatti su Costantinopoli presentano le informazioni dettagliate sulla capitale dell'impero bizantino. Poi è stato usato come

10 fatti sul giorno dell'indipendenza americana

I fatti sull'Independence Day americano parlano dell'Independence Day in America celebrato il 4 luglio di ogni anno. Se

10 fatti sulla dominazione britannica in India

Scopriamo le informazioni importanti in Facts about British Rule in India. È il momento in cui Great


Guarda il video: 10 ARMI PIÙ POTENTI DEL MONDO (Potrebbe 2022).