Podcast di storia

Come si confrontavano le forniture spedite in inverno lungo la "Strada della vita" a Leningrado rispetto a quelle in altri periodi dell'anno?

Come si confrontavano le forniture spedite in inverno lungo la


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Un fattore chiave per la sopravvivenza di Leningrado durante il suo assedio di 900 giorni fu la "Strada della vita" costruita su un lago ghiacciato Ladoga durante i mesi invernali del 1941, 1942 e 1943, e durò quasi sei mesi.

Come si comportano le forniture spedite su strada rispetto a un volume "normale" di forniture consegnate via nave durante i mesi estivi?

A che punto era lo spessore del ghiaccio si sarebbe fermato/iniziato... e quanto tempo erano le "finestre" in primavera e in autunno quando il ghiaccio non era abbastanza spesso da sostenere la Strada della Vita, ma il lago era ancora troppo ghiacciato per il trasporto convenzionale?


La wiki russa (Strada della vita) fornisce dati estesi con riferimenti.

  • Settembre-Novembre 1941 (navigazione) - circa 60000 tonnellate, circa 30000 uomini evacuati - intensi combattimenti, pesanti bombardamenti, infrastrutture edili (moli, depositi, ferrovia ecc.), maltempo (tempeste, gelo anticipato - le chiatte potevano viaggiare solo fino al 10 novembre ); riserve pre-blocco spese;
  • novembre/dicembre 1941 - aprile 1942 (strada del ghiaccio) - circa 360000 tonnellate, evacuati circa 550000 uomini - picco di carestia;
  • maggio-novembre 1942 (navigazione) - circa 750000 tonnellate, evacuati circa 450000 uomini - la navigazione in maggio è stata limitata a causa del ghiaccio; a partire dall'estate-autunno del 1942 non ci fu carestia in città, poiché la popolazione diminuiva molto a causa sia dell'evacuazione che dei decessi nell'inverno 1941/42;
  • Inverno 1942/1943 (strada del ghiaccio) - circa 200000 tonnellate - vi erano alcune riserve dopo la navigazione;
  • Navigazione del 1943 - circa 240000 tonnellate - nel gennaio 1943 l'Armata Rossa riuscì a sfondare un sentiero (molto stretto) a Leningrado chiamato Strada della vittoria; poi dalla primavera del 1943 era in funzione la nuova ferrovia (detta anche "Strada della morte", perché l'artiglieria tedesca la bombardava);
  • Inverno 1943/44 - non c'era strada ghiacciata attraverso Ladoga, poiché tutti i rifornimenti passavano per la Strada della vittoria.

A che punto era lo spessore del ghiaccio si sarebbe fermato/iniziato... e quanto tempo erano le "finestre" in primavera e in autunno quando il ghiaccio non era abbastanza spesso da sostenere la Strada della Vita, ma il lago era ancora troppo ghiacciato per il trasporto convenzionale?

Nel 1941 le chiatte sono andate solo fino al 10 novembre, ma alcune navi hanno continuato a navigare fino al 4 dicembre. Il 20-21 novembre inviarono la prima carovana di carri (cavalli e slitte, circa 63 tonnellate). I primi camion sono partiti il ​​22 novembre (all'inizio solo circa 100 tonnellate al giorno).

La prima strada del ghiaccio fu chiusa il 21 aprile 1942. Ma la navigazione poté iniziare solo il 21 maggio a causa del ghiaccio.


Guarda il video: Assedio di Leningrado: i luoghi della guerra (Potrebbe 2022).