Podcast di storia

Le memorie del generale Ulysses S. Grant

Le memorie del generale Ulysses S. Grant


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

SEDE ESERCITI DEGLI STATI UNITI, WASHINGTON, D. C.,
22 luglio 1865.

ON. E. M. STANTON, Segretario alla Guerra.

SIR: Ho l'onore di presentare il seguente rapporto delle operazioni degli eserciti degli Stati Uniti dalla data della mia nomina a comandare lo stesso.

Fin dai primi tempi della ribellione ero rimasto impressionato dall'idea che per una rapida conclusione della guerra fossero necessarie operazioni attive e continue di tutte le truppe che potevano essere portate in campo, indipendentemente dalla stagione e dal tempo. Le risorse del nemico e la sua forza numerica erano di gran lunga inferiori alle nostre; ma in compenso avevamo un vasto territorio, con una popolazione ostile al governo, da presidiare, e lunghe linee di comunicazioni fluviali e ferroviarie da proteggere, per consentirci di rifornire gli eserciti operativi.

Gli eserciti in Oriente e Occidente hanno agito in modo indipendente e senza concerto, come una squadra ostinata, mai due tirando insieme, consentendo al nemico di utilizzare con grande vantaggio le sue linee di comunicazione interne per il trasporto di truppe da Oriente a Occidente, rafforzando l'esercito più vigorosamente pressati, e di dare in licenza un gran numero, durante le stagioni di inattività da parte nostra, per andare alle loro case e fare il lavoro di produzione, per il sostegno dei loro eserciti. Era una questione se la nostra forza numerica e le nostre risorse non fossero più che bilanciate da questi svantaggi e dalla posizione superiore del nemico.

Fin dall'inizio, sono stato fermo nella convinzione che non si potesse avere una pace stabile e favorevole alla felicità del popolo, sia del Nord che del Sud, fino a quando il potere militare della ribellione non fosse stato completamente spezzato.

Decisi dunque, in primo luogo, di impiegare il maggior numero di truppe praticabile contro le forze armate del nemico; impedendogli di usare la stessa forza in stagioni diverse contro prima uno e poi un altro dei nostri eserciti, e la possibilità di riposare per rimontare e produrre i rifornimenti necessari per continuare la resistenza. In secondo luogo, a martellare continuamente contro la forza armata del nemico e le sue risorse, finché per semplice logoramento, se non in altro modo, non gli dovrebbe essere rimasto altro che un'eguale sottomissione con la parte leale del nostro comune paese alla costituzione e leggi della terra.

Questi punti di vista sono stati tenuti costantemente a mente e sono stati impartiti ordini e campagne per eseguirli. Se avrebbero potuto essere migliori nel concepimento e nell'esecuzione è per le persone, che piangono la perdita degli amici caduti e che devono pagare il costo pecuniario, da dire. Tutto quello che posso dire è che quello che ho fatto è stato fatto coscienziosamente, al meglio delle mie capacità, e in quello che ho concepito per i migliori interessi di tutto il paese.

<-BACK | UP | NEXT->


Guarda il video: Grant: The Legacy of Ulysses S. Grant. History (Potrebbe 2022).