Podcast di storia

Il Palazzo del Rettore

Il Palazzo del Rettore


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il Palazzo del Rettore risale all'epoca in cui Dubrovnik era il centro di una repubblica con il nome di Ragusa (XIV secolo – 1808). A quel tempo, Dubrovnik era governata da un rettore, la cui sede era questo edificio storico. La prima incarnazione del palazzo, costruita nel XII secolo, fu distrutta e ricostruita nel XV secolo. Il palazzo infatti subì diverse ristrutturazioni, almeno due volte a causa delle esplosioni di polvere da sparo provenienti dall'armeria che vi era ospitata. Questo era solo uno dei tanti ruoli che il Palazzo del Rettore svolgeva. Non solo era il luogo in cui viveva e lavorava il rettore, ma era anche una prigione, uffici amministrativi e sede di sale pubbliche.

Oggi il Palazzo del Rettore riporta alla Repubblica Ragusana come museo culturale dell'epoca.


Palazzo del Rettore

Uno dei monumenti più significativi dell'architettura profana sulla costa croata è il Palazzo del Rettore, ex centro amministrativo della Repubblica di Dubrovnik. Il suo stile è fondamentalmente gotico, con ricostruzioni rinascimentali e barocche. Nel XV secolo il palazzo fu distrutto due volte da esplosioni di polvere da sparo. Restaurato da Onofrio della Cava in forme tardogotiche dopo la prima esplosione del 1435, il Palazzo assunse le dimensioni attuali con l'atrio centrale e il portico antistante. I capitelli furono scolpiti in stile rinascimentale da Pietro di Martino di Milano, il cui capitello con Esculapio è stato conservato nella semicolonna destra del portico.

La seconda esplosione di polvere da sparo nel 1463 distrusse la facciata occidentale del Palazzo, e i due famosi architetti Juraj Dalmatinac e Michelozzo di Firenze furono impegnati nella ricostruzione per un breve periodo. Anche se il progetto di Michelozzo fu purtroppo respinto, la sua influenza nel restauro di la facciata e il portico, prevalentemente in stile rinascimentale, non si possono negare. Dopo il terremoto del 1667 l'atrio fu parzialmente ricostruito con un'imponente scalinata barocca.

Durante il suo mandato di un mese il Rettore di Dubrovnik abitò nel Palazzo, che ospitava anche la sala del Consiglio Minore e Maggiore, la residenza dei Rettori, l'aula del tribunale, l'ufficio amministrativo, le carceri, un arsenale e il deposito di polvere da sparo. Dal Palazzo dei Rettori si accedeva al Palazzo del Maggior Consiglio.

Oggi il Palazzo dei Rettori ospita il Dipartimento storico-culturale del Museo di Dubrovnik con sale espositive allestite per mostrare l'ambiente originale con mobili antichi e oggetti di uso quotidiano, oltre a dipinti di maestri locali e italiani.

Il Museo custodisce anche una collezione di monete antiche usate nella Repubblica di Dubrovnik, una collezione di armi e utensili della Farmacia Domus Christi del XV secolo. Oltre ad essere eccezionalmente bello, l'atrio del Palazzo dei Rettori ha un'acustica eccellente ed è spesso utilizzato come sede di concerti.


Palazzo del Rettore, Dubrovnik

Il Palazzo del Rettore (Croato: Knežev dvor) è un palazzo della città di Dubrovnik che fu sede del Rettore della Repubblica di Ragusa tra il XIV secolo e il 1808. [1] Fu anche sede del Minor Consiglio e dell'amministrazione statale. Inoltre, ospitava un'armeria, la polveriera, la casa di guardia e una prigione.

Il palazzo del rettore è stato costruito in stile gotico, ma presenta anche elementi rinascimentali e barocchi, combinando armoniosamente questi elementi. [1]

In origine era sede di un edificio difensivo nell'alto medioevo. Fu distrutto da un incendio nel 1435 e la città decise di costruire un nuovo palazzo. L'incarico fu offerto al capomastro Onofrio della Cava di Napoli, che in precedenza aveva realizzato l'acquedotto. Divenne un edificio gotico con ornamenti scolpiti da Pietro di Martino di Milano. Un'esplosione di polvere da sparo danneggiò gravemente l'edificio nel 1463. Il rinnovamento fu offerto all'architetto Michelozzo di Firenze. Ma fu rifiutato nel 1464 perché i suoi piani erano troppo nello stile del Rinascimento. Altri costruttori continuarono i lavori. I capitelli del portico furono rimodellati in stile rinascimentale probabilmente da Salvi di Michele da Firenze. Ha continuato la ricostruzione dal 1467 in poi. L'edificio subì danni dal terremoto del 1520 e ancora nel 1667. La ricostruzione fu in stile barocco. Nell'atrio furono aggiunti una rampa di scale e un campanile. Nel 1638 il Senato eresse un monumento a Miho Pracat (opera di Pietro Giacometti di Recanati), ricco armatore di Lopud, che aveva lasciato in eredità le sue ricchezze a Dubrovnik.

Il Dipartimento di Storia del Museo di Dubrovnik ha operato nel palazzo dal 1872. [2]


Il Palazzo del Rettore - Storia

Entrata gratis con la Dubrovnik Card

Il Museo Storico Culturale ha sede nel Palazzo dei Rettori i cui reperti sono distribuiti in tutto il piano terra, mezzanino e primo piano.

Al piano terra si trovano un'aula del tribunale, una prigione e un ufficio degli scrivani. Al piano rialzato si trova una collezione numismatica di monete, sigilli, pesi di Dubrovnik e una collezione di orologi. Si possono vedere anche begli esempi di mobili, ritratti, uniformi e un inventario della farmacia Domus Christi, oltre a vari tipi di armi.

Al 1° piano si trovano mobili rococò, barocchi e Luigi XVI e dipinti di maestri italiani. Nello studio dei rettori c'è un ritratto di Hamzić, membro della scuola dei pittori di Dubrovnik del XVI secolo, e uno scrittoio di Luko Giordan. La camera da letto rococò dei Rettori si trova sul lato sud.

C'è una mostra permanente di dipinti artistici, mobili e oggetti di uso quotidiano risalenti tra il XVI e il XIX secolo nelle sale adeguatamente decorate del Palazzo dei Rettori, sede del Rettore e del governo della Repubblica di Dubrovnik, nonché una collezione di vecchi soldi di Dubrovnik, medaglioni, sigilli, stemmi e armi.

Il museo è chiuso nel prossimo periodo:
1. Dicembre 2015. &ndash 1. Giugno 2016.

Orario di lavoro in inverno (3 novembre - 21 marzo):
9.00 - 16.00, tutti i giorni

Orario di lavoro in estate (22 marzo - 2 novembre):
9.00 - 18.00, tutti i giorni


Palazzo del Rettore

Il Palazzo dei Rettori è l'antica sede del Consiglio Ristretto, che insieme al Consiglio Grande e al Consiglio del Popolo Semplificato costituiva il governo democraticamente eletto della Repubblica di Ragusa, nota come Repubblica di Ragusa. Dalle cronache cittadine risulta che il Palazzo dei Rettori esisteva già nel XIII secolo. L'edificio che è sopravvissuto fino ad oggi è un oggetto che combina elementi gotici, rinascimentali e barocchi. Oggi è sede di un museo, che raccoglie mobili, una ricca collezione numismatica e una collezione di armi.

Il Palazzo dei Rettori è stato più volte distrutto da incendi e terremoti. Per la prima volta fu quasi completamente distrutto dall'esplosione della polvere da sparo nel 1435. La ricostruzione fu affidata all'architetto italiano Onofrio della Cava, e poi fiorentino Michelozzo di Bartolommeo (detto Michelozzo Michelozzi), la cui opera fu completata da Juraj da Dalmazia (così come la costruzione della Torre Minčeta). Dopo il terremoto del 1667, l'edificio fu riportato al suo antico splendore da costruttori portati da Korčula.

Il sistema della Repubblica di Dubrovnik era, per quei tempi, molto democratico. La massima autorità spettava al Rettore, eletto una volta al mese (eccezionalmente per periodi più lunghi). Mentre era in carica, il Rettore si trasferì a palazzo e giurò di non occuparsi di alcuna faccenda privata per dedicarsi pienamente al servizio della città. Nel Palazzo dei Rettori, accanto alle sale destinate alle riunioni delle autorità, c'erano anche un carcere e un arsenale cittadino.

La fine della Repubblica ricorda un orologio, che tradizionalmente si fermava alle 5.45 del 26 maggio 1806, esattamente nel momento in cui Dubrovnik fu occupata dall'esercito di Napoleone.


Una guida ai musei di Dubrovnik

Una volta entrati nella Città Vecchia di Dubrovnik, ti ​​sentirai come se fossi entrato in un set cinematografico, dietro le scene autentiche di un altro mondo (ormai lontano). E non ti sbaglierai. La città è essa stessa un museo, ornato di chiese storiche, case e palazzi scolpiti nella pietra bianca, che testimoniano lo scontro tra antico e quotidiano.

Non sorprende, quindi, che Dubrovnik, con la sua reputazione, abbia una fiorente scena museale culturale che racconta la storia del passato, dell'arte, della scienza e persino della vita stessa. E vale la pena vederli tutti quando si esplora Dubrovnik, come ci si aspetterebbe da una città ricca di storia, tradizione e bellezza naturale.

I musei di Dubrovnik uniscono il Museo di Storia Culturale nel Palazzo del Rettore, il Museo Marittimo a Fort St John, il Museo Etnografico Rupe e le mostre archeologiche nel Forte Revelin.

Le origini del Museo di Storia Culturale risalgono al 1872 quando fu fondato il Museo Patriottico. La collezione del museo comprende circa 20.000 reperti raccolti tra la fine del XV e l'inizio del XX secolo, con particolare attenzione al significato culturale, storico e artistico. La mostra permanente è ospitata nel Palazzo del Rettore e presenta il patrimonio artistico e storico della Repubblica di Dubrovnik, quindi se vuoi vivere da solo la vita del rettore sei nel posto giusto! Gli uffici statali, l'aula del tribunale e la prigione al piano terra, così come la chiesa, i saloni e l'appartamento del rettore al primo piano, con la sua biblioteca, lo spazio centrale e la camera da letto ti lasceranno senza parole.

Hai mai sentito parlare di Miho Pracat, il cui busto si trova oggi nel Palazzo del Rettore? Fu il primo e l'unico cittadino comune della Repubblica di Dubrovnik a cui fu eretto un monumento. La statua è opera dello scultore italiano Jacometti, completata nel 1638. La statua è mostrata nel sesto episodio della seconda stagione della serie Game of Thrones, che è stata girata nel Palazzo del Rettore.

Ragusa Museo di Storia Naturale ha anche una lunga tradizione ed è stata fondata nel 1872, con una donazione della Camera di Commercio e Artigianato e la collezione privata del farmacista e armatore Antun Drobac. I musei incoraggiano i bambini a scoprire il nostro affascinante mondo, e questo farà proprio questo con la sua affascinante collezione di esemplari di tassidermia centenari.

Dubrovnik è nota per la sua ricca tradizione marittima. Al Museo Marittimo, situata all'interno della fortezza di San Giovanni, puoi ammirare la prospera storia marittima di Dubrovnik e come la sua tradizione di navigazione si è evoluta nel corso dei secoli, fin dall'antichità. Oggi il museo conserva con orgoglio oltre cinquemila oggetti classificati in quindici collezioni.

Museo Etnografico Rupe mette in mostra il granaio e lo stoccaggio delle riserve statali di grano e grano in profonde fosse scavate nella roccia. Familiarizza con le usanze e i costumi popolari della regione di Dubrovnik e ricorda che stai osservando un pezzo significativo della storia vivente della regione.

Casa di Marin Držić è il museo più piccolo di Dubrovnik. Il museo è dedicato alla vita e all'opera di uno dei più grandi comici croati - Marin Držić. È un museo teatrale, un istituto scientifico-documentario e uno spazio espositivo.

Parti della farmacia francescana (la terza farmacia funzionante più antica d'Europa) sono in mostra al Museo del Monastero Francescano, situata nel salone rinascimentale accessibile dal chiostro. Il museo custodisce dipinti di rinomati pittori, una collezione di manufatti e oggetti liturgici, gioielli in oro e altri oggetti di valore.

Adesso parliamo di qualcosa di più contemporaneo!

L'interessante nuovo arrivato, una peculiare capsula del tempo della vita quotidiana jugoslava della classe operaia, è presentato in Museo di Storia Rossa. "Esperienza di quasi mezzo secolo di vita sotto il regime comunista: dai servizi segreti e dal partito comunista alla cultura pop e allo sviluppo della società dei consumi". come indicato sulla loro pagina web ufficiale.

Dubrovnik ha la fortuna di avere una varietà di gallerie d'arte che rappresentano il lavoro dei suoi pittori, dalla Scuola di pittura dei coloristi di Dubrovnik a più mostre e collezioni d'arte contemporanea. Fondata nel 1945, la Museo d'Arte Moderna di Dubrovnik, alimenta l'immaginazione, accende le menti e ispira.

La storia recente di Dubrovnik è racchiusa in due musei di guerra: Museo della guerra nazionale e Foto di guerra limitata. Entrambi annidati in luoghi superbi, raccontano una storia incredibile del devastante passato recente della Croazia.

Dubrovnik è ampiamente conosciuta come una delle città più romantiche del mondo, quindi ci si aspetta di scoprire che è un tesoro Museo delle storie d'amore. Nato con l'idea di presentare vere storie d'amore personali e oggetti di grande valore affettivo provenienti da tutti e quattro gli angoli del mondo, questo è uno dei musei più romantici che tu abbia mai visto!

Esplora la scena museale straordinariamente diversificata di Dubrovnik e verrai trasportato in un altro mondo, nascosto dietro le sue strade strette, il sole caldo e un mare turchese. Anzi, una vera perla dell'Adriatico in tutto e per tutto!


Palazzo del Rettore (Dubrovnik, Croazia)

Il Palazzo del Rettore (o Knežev dvor in croato) è un palazzo della città di Dubrovnik che fu sede del Rettore della Repubblica di Ragusa tra il XIV secolo e il 1808. Fu anche sede del Minor Consiglio e l'amministrazione statale. Inoltre, ospitava un'armeria, la polveriera, la casa di guardia e una prigione.

Il palazzo del rettore è stato costruito in stile gotico, ma presenta anche elementi rinascimentali e barocchi, combinando armoniosamente questi elementi.

In origine era sede di un edificio difensivo nell'alto medioevo. Fu distrutto da un incendio nel 1435 e la città decise di costruire un nuovo palazzo. L'incarico fu offerto al capomastro Onofrio della Cava di Napoli, che in precedenza aveva realizzato l'acquedotto. Divenne un edificio gotico con ornamenti scolpiti da Pietro di Martino di Milano. Un'esplosione di polvere da sparo danneggiò gravemente l'edificio nel 1463. Il rinnovamento fu offerto all'architetto Michelozzo di Firenze. Ma fu rifiutato nel 1464 perché i suoi piani erano troppo nello stile del Rinascimento. Altri costruttori continuarono i lavori. I capitelli del portico furono rimodellati in stile rinascimentale probabilmente da Salvi di Michele da Firenze. Ha continuato la ricostruzione dal 1467 in poi. L'edificio subì danni dal terremoto del 1520 e ancora nel 1667. La ricostruzione fu in stile barocco. Nell'atrio furono aggiunti una rampa di scale e un campanile. Nel 1638 il Senato eresse un monumento a Miho Pracat (opera di Pietro Giacometti di Recanati), ricco armatore di Lopud, che aveva lasciato in eredità le sue ricchezze a Dubrovnik.

Il Dipartimento di Storia del Museo di Dubrovnik opera nel palazzo dal 1872.


Inclusioni

Voli: New York-Dubrovnik, Dubrovnik-New York¹
Sistemazione in hotel per 6 notti a Dubrovnik
Colazione ogni giorno
Tasse e supplementi

Le tasse di soggiorno non sono incluse.
Una tassa di soggiorno sui soggiorni in hotel può essere addebitata e riscossa direttamente da te al momento del checkout. Queste tasse variano in base alla categoria dell'hotel e alla città e possono cambiare in qualsiasi momento in base alla legislazione locale.

¹Per i prezzi dal tuo aeroporto locale, scegli la data, quindi seleziona il tuo aeroporto preferito e fai clic su "Continua a prenotare questo pacchetto". Itinerario e programma soggetti a disponibilità al momento della prenotazione


Il Palazzo del Rettore

Il palazzo del rettore era il centro del governo nell'antica Repubblica di Dubrovnik. Era la casa del Rettore che fu eletto dal Gran Consiglio per rappresentare la Repubblica per un mese e durante quel periodo non gli fu permesso di lasciare il palazzo in nessun momento se non per affari del governo che si adatta perfettamente al principio della Repubblica di Dubrovnik chiaramente affermato sopra le porte della sala del Gran Consiglio: "Obliti privatorum, publica curate" che significava "Dimentica il privato e occupati degli affari pubblici".

Costruito principalmente in stile gotico, questo edificio, semplice e armonico, sembra quasi troppo modesto per Dubrovnik, un tempo così ricca. E questo non è affatto sorprendente in quanto è coerente con l'onnipresente stile di costruzione senza pretese di Dubrovnik senza lusso esagerato. Entrando nel palazzo del Rettore si ha l'impressione che i secoli passati siano tornati e si trattiene il respiro come se si vedesse il Rettore in persona seguito dai membri del Consiglio Ristretto (organo esecutivo del governo).

Il Palazzo del Rettore fu costruito a metà del XV secolo dal famoso architetto napoletano Onofrio di Giordano de la Cava che realizzò anche l'acquedotto di Dubrovnik (sistema di approvvigionamento idrico) e le famose fontane, le fontane di Onofrio Grande e Piccola.

Successivamente, quando il palazzo fu danneggiato nel 1463 dall'esplosione della polvere da sparo, fu in parte ricostruito da Salvi di Michele e dall'artigiano locale aggiungendo elementi rinascimentali. A causa dei danni subiti dal Grande terremoto dell'anno 1667, l'atrio fu ricostruito in parte in stile barocco aggiungendo il tocco finale al Palazzo del Rettore, come lo vediamo oggi.

L'atrio del Palazzo del Rettore oggi è uno degli ambienti più suggestivi per i concerti di musica classica e da camera tradizionalmente eseguiti qui, in particolare durante il Festival estivo di Dubrovnik. L'atrio è decorato con una piccola fontana in stile gotico risalente al XV secolo e il busto del famoso marinaio e mercante di Dubrovnik Miho Pracat, l'unico alloro dato all'uomo comune nella Repubblica di Dubrovnik.

Il palazzo del rettore oggi è un museo storico culturale con autentiche sale espositive con numerosi oggetti della ricca storia di Dubrovnik:

- Collezione di dipinti
- Collezione Miscellanea
- Collezione di ceramiche
- Collezione di icone
- Raccolta di oggetti in metallo
- Collezione di tessuti
- Collezione di mobili
- Collezione di bicchieri
- Raccolta di Fotografia e materiale fotografico

Ricordiamo solo che la Collezione di dipinti comprende i dipinti di grandi maestri come Carracci, Tintoretto, Giorgione, Bordone e molti altri.

Per saperne di più sul Palazzo del Rettore vai su:

Informazioni generali sul Palazzo del Rettore:

INDIRIZZO:
Pred.dvorom 3,
20 000 Dubrovnik, Croazia

Telefono: +385 (0)20 426 469
Fax: +385 (0)20 428 469

ORE LAVORATIVE:
. Lunedì sabato
- inverno: 9 -13
- estate: 9 - 13 e 16 -17
- domenica (solo in estate): 9-13


Guarda il video: ArmComedy 752 - Մայր ԲՈՒՀ - Հայր ՊՈԱԿ (Potrebbe 2022).