Podcast di storia

Sconcertante testa di mazza fuori posto di 3000 anni trovata in Polonia

Sconcertante testa di mazza fuori posto di 3000 anni trovata in Polonia

Un archeologo polacco dilettante ha fatto una scoperta sorprendente che risale a 3000 anni fa: ha portato alla luce una testa di mazza dell'età del bronzo. Questa scoperta è piuttosto sconcertante in quanto non sembra appartenere a nessuna delle culture conosciute che un tempo abitavano questa parte della Polonia. Inoltre, la testa della mazza sembra aver avuto origine nel lontano Medio Oriente, il che si aggiunge al mistero.

La scoperta della testa di mazza

L'oggetto antico è stato trovato "durante una ricerca autorizzata di un'area vicino a Dukla da parte della Galicja Exploratory Historical Society" secondo The First News. Questo gruppo di archeologi dilettanti era alla ricerca di manufatti e oggetti della seconda guerra mondiale. Erano stati informati che c'era stata una battaglia nella zona nel 1939 e durante le loro indagini, hanno trovato alcune conchiglie e monete ma poi uno di loro ha trovato la testa della mazza. È stato trovato da un archeologo dilettante, Krzysztof Wiśniewski, che lavora in una miniera locale.

La testa della mazza è stata scoperta da archeologi dilettanti in Polonia. (Zawiadowca Historii / Giusto uso )

Inizialmente, credeva, di aver trovato qualcosa che proveniva da un vecchio veicolo, come un trattore. The Archaeology News Network , cita Wiśniewski, affermando che "ci siamo presto resi conto che poteva essere importante". Gli archeologi dilettanti hanno contattato un esperto locale, il dott. Wojciech Pasterkiewicz, che li ha visitati nel sito.

Arma dell'età del bronzo

Esaminò l'oggetto e fece una scoperta sbalorditiva. L'oggetto non era del ventesimo secolo ma del 1000 aC. Il sito First News cita il Dr. Pasterkiewicz “Sappiamo che deriva da quel periodo perché si adatta alla cronologia di oggetti simili trovati in altre regioni”.
L'archeologo ha anche rivelato che l'oggetto era una testa di mazza. Misura circa 3 pollici (10 centimetri) di lunghezza, è fatto di bronzo ed è molto ben conservato. La mazza era un'arma comune nel mondo antico ed era usata da molte culture, incluso l'antico Egitto. L'arma veniva usata per colpire il nemico e spesso usata per schiacciare teschi. Il loro uso continuò fino al Medioevo.

  • Un anello d'oro romano "assolutamente sbalorditivo" è stato portato alla luce in Inghilterra
  • Le sette armi più letali delle crociate o ce n'erano otto?
  • I metal detector scoprono una scorta di 550 monete antiche del valore di £ 150.000

La testa della mazza, realizzata in bronzo, misura circa 3 pollici (10 centimetri) di lunghezza. (Zawiadowca Historii / Giusto uso )

Secondo l'Archeology News Network, in genere avevano "un'asta forte, pesante, di legno o di metallo e una testa fatta di pietra, osso, rame, bronzo, ferro o acciaio".

Quando l'oggetto è stato realizzato, il bronzo era raro e poteva appartenere solo a un membro dell'élite. La mazza era anche un simbolo di autorità e sarebbe stata di proprietà di un capo o addirittura di un re. In effetti, rimane oggi un simbolo di potere e può ancora essere trovato in molti parlamenti e senati in tutto il mondo.

Le misteriose origini della testa di mazza

È stato facile per l'archeologo determinare quale fosse l'oggetto e la sua data. Era molto più difficile determinare chi avesse fabbricato l'arma e quali fossero le sue origini. Non esistono esempi simili dell'oggetto, risalente al 1000 aC, rinvenuto in questa parte d'Europa. Non sembra che abbia avuto origine da nessuna delle società che un tempo abitavano l'area.

Chi siano i creatori e i proprietari della testa di mazza è un enigma. Secondo il sito web di The First News, il dottor Pasterkiewicz crede che sia "impossibile dire esattamente da dove provenga, ma molto probabilmente era una cultura mediorientale". Questo si basa sulle somiglianze tra l'oggetto e altre mazze scoperte in Medio Oriente.

Altri tipi di teste di mazza scoperti in passato in Romania. (Codrinb / CC BY-SA 3.0 )

Ciò solleva una domanda importante. Perché questo oggetto, che ha avuto origine così lontano, è stato trovato nel sud della Polonia? È possibile che abbia trovato la sua strada verso la zona attraverso antiche rotte commerciali. È interessante notare che il sito si trova vicino al passo Dukla nei Carpazi e sarebbe stato utilizzato da qualsiasi invasore che entrasse nella regione nell'antico passato. La testa della mazza potrebbe, quindi, essere appartenuta a un comandante di un esercito straniero che faceva una campagna nella regione circa 3000 anni fa.

Luogo del ritrovamento della testa di mazza in Polonia - mappa satellitare dei Carpazi con Dukla Pass nei Carpazi indicato come punto rosso. (Qorilla / )

La testa della mazza è ora legalmente di proprietà dello stato polacco. Si prevede che sarà esposto al pubblico in un museo a Rzeszów, nel sud-est della Polonia. Ulteriori analisi verranno effettuate sul bronzo utilizzato nell'arma e questo potrebbe aiutare a risolvere il mistero di come sia stata trovata una testa di mazza mediorientale in Polonia.


?

Sconcertante testa di mazza fuori posto di 3000 anni trovata in Polonia

?
La prima notiziaによると、古代の遺物は「Galicja探査歴史協会によるDukla

io
1939年にこの地域で戦いがあったことを知らされていました、そして彼らの調査の間に、彼らはいくつかの貝殻とコインを見つけました。
1人は戦棍の頭を見つけました。
Wi?iewskiによって発見されました。

io
Wi?iewskiを「私たちはすぐにそれが重要になる可能性があることに気づいた」と言っていると述べている。
Pasterkiewicz博士に連絡を取り、彼は現場で彼らを訪問しました。

オブジェクトは20世紀からではなく、紀元前1000年からのものです。
io
io
3インチ(10センチメートル)を測り、青銅で作られていて、そしてそれは非常によく保存されています。
戦棍は古代世界で一般的な武器であり、古代エジプトを含む多くの文化で使われていました。 武器は敵を襲うために使用され、頭蓋骨を粉砕するために使用されていました。 彼らio

google翻訳一部割愛
https://www.ancient-origins.net/news-history-archaeology/mace-head-0012196



?
https://youtu.be/Xf_fMn4Mo3Y


22 aprile 2021

Eventing è la carta vincente: il fratello pieno di fischerChipmunk FRH è in cima al listino prezzi

Il leader dell'evento di apertura del Verden Foal Spring non era altro che il fratello pieno di fischerChipmunk FRH, il miglior cavallo di Michael Jung. Nato il 5 febbraio, Charly è stato venduto all'asta online per 40.000 euro a un appassionato di eventi della Renania.

Il figlio Contendro/Heraldik xx Charly (allevatore ed espositore: Wolfgang Lutz, Völkersen) è stato allevato per l'x-country. Suo fratello fischerChipmunk FRH, nato nel 2008, è uno dei migliori cavalli da competizione al mondo con il doppio campione olimpico Michael Jung. Charly è già il quarto figlio di Contendro della fattrice Havanna, Hannoveraner Mare of the Year 2019, da vendere nelle mani dei campioni tramite un'asta Verden.

Il figlio Chacoon Blue/Stakkato Coldplay (allevatore ed espositore: Hans-Henning Hagemann, Pattensens), la cui madre aveva già prodotto un sensazionale cavallo di prim'ordine di Quality H by Quaid dieci anni fa all'asta Elite di ottobre, ha guidato il campo dei puledri con un pedigree di salto ostacoli. Quaid. Il prezzo di aggiudicazione per il puledro, che andrà in box con un allevatore di stalloni di Braunschweig, è stato di 26.500 euro. Il puledro meglio pagato con prospettive per la grande arena del dressage è stata la puledra Dear Rose di Dancier/Fürstenball (allevatore ed espositore: Gerda Stein, Westerende), che ha trovato un nuovo proprietario dalla zona di Treviri per 18.000 euro.

Il risultato della prima asta di puledri di quest'anno è stato impressionante. Per i 28 rappresentanti dell'annata 2021 sono stati pagati in media 10.482 euro. L'interesse internazionale è stato particolarmente alto, esattamente la metà (14) della collezione è finita in proprietà straniera. Quattro puledri si recheranno in Gran Bretagna. Quattro puledri sono stati venduti all'asta a un noto allevamento in Ucraina. Due hanno trovato nuovi proprietari in Francia e Messico.

17 aprile 2021

Sympatico ceduto ad Hesse per 105.000 euro.

L'asta online di Verden ad aprile si è trasformata in un vivace mercato. I 67 talentuosi cavalli da equitazione costano in media 25.634 euro. Le statistiche sono state immediatamente guidate dal capo numero uno. Sympatico è stato venduto all'asta per 105.000 euro a un allenatore di dressage dell'Assia.

Sono state presentate 105 offerte fino a quando il figlio di Secret/Don Crusador, Sympatico (allevatore: Dr. Elke Standeker, Stübing/AUT, espositore: Carsten Johansen, Bastad/SWE), ha trovato un nuovo proprietario in Assia per 105.000 euro. Fin dal primo giorno, il bambino nero di tre anni della linea materna di Anitschke è stato il cavallo più popolare della collezione e ha impressionato in ciascuna delle sue presentazioni con il cavaliere d'asta Heiko Klausing. È accompagnato nel suo viaggio da Totilas Erbin di Top Gear/Benetton Dream (allevatore ed espositore: Harald Wildhagen, Wennigsen), che ha trovato la sua strada nella stessa scuderia per 75.000 euro. La splendida cavalla fegato castagna è stata presentata da Jacob Schenk durante l'asta.

Chumany di Cornets Iberio/Stanley (allevatore: Antonius Schulze-Averdiek, Rosendahl, espositore: Schulze-Averdiek Sportpferde, Rosendahl) è volato al top del prezzo dei cavalli da salto. Il bambino di cinque anni, montato da Roman Duchac, è all'inizio di una promettente carriera ed è stato venduto per 65.500 euro a un cliente della Bassa Sassonia, che ha già portato con successo numerosi giovani cavalli nello sport internazionale.

Altri tre cavalli hanno superato l'ostacolo dei 50.000 euro. Due di loro sono stati magistralmente presentati dal pilota Heiko Klausing. Sir Arthur Carrus di San Amour/Davignon II (allevatore ed espositore: Helena e Jukka Niiranen MTY, Ypäjä/FIN) ha trovato un nuovo proprietario in Francia per 73.500 euro. Fantastica di For Romance/Franziskus (allevatore: Berthold Schoemaker, Emlichheim, espositore: Gisela Kappelhoff, Beckum) è stata venduta all'Austria per 56.000 euro. In Austria, anche Baronderry by Baron/Londonderry (allevatore ed espositore: Jan Crome-Sperling, Lutter a. Bbg.) sarà ulteriormente formato. Il prezzo stracciato della castagna, cavalcata magistralmente da Sascha Böhnke, è stato di 67.500 euro.

"Tutti possono trovare il cavallo giusto a Verden", aveva già elogiato il famoso allenatore di dressage Marcus Hermes durante la presentazione dei candidati all'asta. Gli acquirenti di tutta Europa e del Nord America hanno apprezzato l'offerta di alta classe. 36 cavalli rimarranno in Germania, 31 hanno un ulteriore viaggio davanti a loro. Il prezzo medio di 25.634 euro ha significato un aumento di oltre 3.000 euro rispetto all'anno precedente. Il contingente più numeroso è stato acquistato da clienti statunitensi (otto cavalli) seguiti da Francia e Spagna (quattro cavalli ciascuno).

Un poeta per la Francia: Friedrich Schiller venduto per 81.500 euro.

Friedrich Schiller è stato all'altezza del suo omonimo. Con la testa numero 1, il figlio di Finest ha raggiunto il prezzo più alto dell'asta online di Verden a gennaio a 81.500 euro. Alla prima asta di Verden dell'anno, i 53 cavalli da corsa hanno raggiunto un prezzo medio di 19.519 euro. È stata la seconda spettacolare esecuzione di Friedrich Schiller di Finest/Desperados (allevatore: Henning Schulze, Tiddische, esercente: Aldrie Consultants AB, Svezia), intitolato al poeta tedesco, nella Niedersachsenhalle. Già da puledro, il potente stallone nero suscitò desideri e fu venduto alla Svezia. Sei anni dopo e dotato di successi nei test per giovani cavalli da dressage, il castrone è stato venduto all'asta per 81.500 euro a un cliente francese, che si era già assicurato numerosi cavalli di punta a Verden che in seguito hanno suscitato scalpore nell'arena internazionale del dressage. C'era un doppio massimo tra i saltatori. Due talenti del salto ostacoli hanno raggiunto un prezzo stracciato di 35.000 euro. Anche il nome Lucky Luke fa parte del programma. Il maestoso, alto 1,76 metri figlio di Lord Pizarro/Callistus (allevatore: Hans Ahlers, Twist, espositore: Eckhard Witthake, Recke) ha già sette anni e si è piazzato ai primi posti nei test per giovani saltatori fino al livello medio (M*) . Valeva 35.000 euro per un cliente abituale degli Stati Uniti. Lo stesso risultato è stato ottenuto da Cornet XL di Cornet Obolensky/Lex Lugar (allevatore ed espositore: Pferdezucht Dr. Rowold, Haselünne). Il potente fratellastro baio scuro dello stallone dello stato di Celle Colougar del Codex One torreggia su Lucky Luke di tre centimetri. Sebbene non sia ancora stato mostrato nelle competizioni, non vede l'ora di un brillante futuro nella scuderia di una giovane donna di successo nel salto ostacoli della Bassa Sassonia. I risultati positivi dell'asta all'inizio dell'anno erano già evidenti durante il periodo di formazione di dieci giorni. Già poco prima dell'inizio della gara per l'asta online, i cavalli sono stati diligentemente provati nella Niedersachsenhalle, osservando tutte le norme igieniche necessarie a causa della pandemia di COVID-19. Le statistiche riflettono il grande interesse. Il prezzo medio è stato di 19.519 euro, superiore di oltre 2.000 euro rispetto a gennaio dell'anno precedente. 25 cavalli rimarranno in Germania. Con 28 cavalli, il tasso di esportazione supera il 50 percento. Gli acquirenti dalla Francia (sette), dalla Russia e dagli Stati Uniti (cinque ciascuno) si sono assicurati i contingenti più grandi. "I clienti si sentono a proprio agio a Verden, anche se la finale si è svolta al computer e senza spettatori. Ci sono stati sicuramente molti momenti emozionanti a casa con gli acquirenti", ha affermato l'amministratore delegato Wilken Treu.

Asta di Verden il 25 gennaio 2020

Cavalli sportivi

Alla prima asta dell'anno, un maglione da spettacolo è balzato al prezzo più alto. Nella Niedersachsenhalle, Darunee è stato il cavallo più pagato per 45.000 euro. In media, per un talento hannoveriano dovevano essere investiti 17.203 euro.

Già durante il periodo di formazione di dieci giorni è apparso evidente che c'era un grande interesse per i 71 candidati all'asta. Uno show jumper ha guidato le statistiche. Il candidato premium dell'Hannoverano Darunee di Diacontinus/Comte (allevatore: Ingo König, Großenwörden, espositore: Dagmar Scharffetter, Brema) ha già superato con successo i test per i giovani saltatori fino a 1,20 metri. Grande giubilo tra gli acquirenti svizzeri quando il bambino di sei anni è stato venduto per 45.000 euro.

Fürstiano di Fürst Nymphenburg/White Star (allevatore ed espositore: Heinrich Ehlers, Helmste) è stato il cavallo da dressage più ricercato a lasciare la Niedersachsenhalle con gli stivali delle sette leghe. Dotato di impressionanti andature di base, il castagno di cinque anni ha marciato dal ring dell'asta verso la Baviera per 39.000 euro.

"Sono lieto di questo inizio anno di successo per l'Hannoveraner Verband. Fin dall'inizio della formazione sulle aste, il grande interesse della nostra clientela internazionale era già evidente," Wilken Treu ha concluso la prima asta, che ha guidato come amministratore delegato dell'Hannoveraner Verband. Uno sguardo alle statistiche mostra che la struttura dei prezzi era stabile. Il prezzo medio è migliorato di circa 1.500 euro rispetto all'anno precedente, è stato raggiunto senza "outliers". 36 cavalli costano più di 15.000 euro.Il tasso di esportazione è stato di un buon 40 percento, 29 cavalli lasceranno la Germania e pubblicizzeranno le Aste Verden dall'Ungheria agli Stati Uniti.

Inizio di successo sul web.

Il primissimo puledro della collezione di prim'ordine dell'asta online di Verden ha portato il prezzo più alto. Per 51.000 euro So One è stata venduta all'asta a un acquirente statunitense. Complessivamente i 22 puledri offerti hanno raggiunto un prezzo medio di 10.364 euro.

Il figlio di So Unique/Diamond Hit So One (allevatore: Willem Klausing GbR, Diepholz, espositore: A. Hartley, Mosca/RUS) proviene da una delle migliori linee di madri. Stalloni di successo, fattrici premiate e numerosi cavalli da dressage e da salto ostacoli possono essere fatti risalire alla fondazione della pensione per fattrici. Dotato dei migliori geni e di movimenti impressionanti, questo puledro espressivo rimarrà in Germania. La castagna crescerà con Eva Möller, che ha vinto il Bundeschampionat e il Campionato mondiale di allevamento FEI/WBFSH per giovani cavalli da dressage con suo padre, So Unique.

Il puledro dopo il prossimo ha già ottenuto un altro prezzo massimo. Viva Las Vegas di Viva Gold/Foundation (b. a. e.: Reinhard Baumgartner, Kamern) valeva 20.500 euro per un allevatore bavarese. Il baio grande incorniciato è già il terzo puledro che la fattrice Formidable ha spedito sulla passerella di Verden a un prezzo di vendita considerevole.

Blue Star di Big Star/Diacontinus (b. a. e.: Eggerk Groenewold, Weener) ha un pedigree di saltatore di prim'ordine. Questo è stato apprezzato anche dai compratori bavaresi. Hanno investito 14.000 euro nella baia, che è nata nella Frisia orientale.

Dopo una breve interruzione per problemi tecnici all'inizio della fase finale, la prima asta online Verden dell'anno è entrata in un'interessante fase finale. "Numerosi utenti erano presenti durante tutti e quattro i giorni dell'asta online", afferma l'amministratore delegato Wilken Treu. "Per la maggior parte della collezione abbiamo avuto ovviamente il maggior traffico di sabato.“

Finale fulminante. Störtebecker naviga al miglior prezzo

Il Verden Aukion Online di maggio si è concluso con una brillante finale. L'"uccello" è stato ancora una volta abbattuto da un saltatore. Con 95.000 Euro, Störtebecker è volato al prezzo più alto. Per i 67 cavalli all'asta sono stati investiti in media 22.524 euro.

Quando il "Lotto 51" è stato richiamato sabato sera presto, le cose sono diventate eccitanti. Più e più volte il "rilancio" è stato prolungato nell'ultimo secondo di altri tre minuti. Infine il prezzo di Störtebecker di Stolzenberg/Graf Top (allevatore ed espositore: Axel Bahn, Maasen) – dal nome di un pirata del Medioevo – è stato fissato a 95.000 euro. La baia sarà addestrata a Cian O'Connor e Ashford Farms. Sette anni fa sua sorella piena Samoa era una delle perle della collezione da salto all'asta Elite ed è stata venduta alla Svezia per 130.000 euro.

Anche la collezione di cavalli da dressage era molto ambita. 14 offerenti hanno tenuto d'occhio Stella Jones di Sarotti Mokka Sahne/Brentano II (allevatore ed espositore: Dagmar Meyer, Edemissen). Il candidato premium di quattro anni dell'Hannoverano ha convinto durante la preselezione e durante il periodo di formazione di dieci giorni a Verden con nervi d'acciaio assoluti e una qualità di base eccezionale. L'ultima offerta è stata di 50.000 euro. La cavalla si trasferirà in un box in una rinomata scuderia della Bassa Sassonia.

Da martedì della scorsa settimana, i giovani cavalli di grande talento hanno potuto essere provati nel centro di formazione e vendita dell'Ente Hannoveraner. Seguendo il collaudato sistema Verden – solo senza spettatori. Un sistema che è stato molto apprezzato dai numerosi interessati. "Avevamo numerosi gruppi di clienti. Diversi rinomati saltatori e istruttori hanno esaminato da vicino i nostri giovani", afferma Wilken Treu, amministratore delegato dell'associazione Hannoveraner.

Il carosello delle aste a Verden continua con i migliori puledri. Dal 3 al 6 giugno, il Verband Hannoveraner ospiterà un'altra offerta molto interessante e di alta qualità dei puledri 2020. Seguiranno ulteriori aste di puledri nella serie di aste online dal 10 al 13 giugno e dal 1 al 4 luglio. I prossimi cavalli da equitazione saranno in vendita il 18 luglio. Questi talenti possono essere verificati e provati personalmente dal 7 luglio nel centro di formazione e vendita.

Dal 3 al 6 giugno

I puledri da dressage di Hannover sono popolari. Valentin conduce le statistiche.

Alla Verden Auction Online dei puledri da dressage il secondo puledro ha guidato le statistiche. Valentin ha raggiunto il prezzo massimo di 52.000 euro. Chi voleva assicurarsi i migliori geni dell'Hannover per l'arena del dressage ha dovuto investire in media 10.289 euro.

Circa 60 offerte sono state fatte online per Valentin da Vitalis/Fürstenball (b. a. e.: Enrico Messelis, Kefferhausen). Un cliente dagli USA ha avuto il fiato più lungo, 52.000 euro è stato il prezzo abbattuto. Già per la seconda volta, l'allevatore Enrico Messelis ha avuto motivo di festeggiare con il suo Hannoveraner. Tre anni fa la sorella piena della madre di Valentino era stata una delle migliori puledre all'asta dei puledri d'élite.

La piccola collezione di puledri da dressage era molto richiesta. 19 puledre e puledri con pedigree di prim'ordine facevano parte del lotto dell'asta. "Questa è già la terza asta online di Verden entro quattro settimane", ha affermato l'amministratore delegato Wilken Treu. "Questi eventi regolari ci consentono di offrire eventi di vendita costanti alle condizioni attuali ai nostri allevatori e ai nostri clienti esistenti e nuovi".

Già sabato prossimo proseguiranno le Aste Online di Verden. Dal 10 al 13 giugno, i puledri di salto ostacoli di prim'ordine saranno al centro dell'interesse. Altre due settimane dopo, dall'1 al 4 luglio, i migliori figli di Hannover aspettano per la quinta volta nuovi proprietari. I prossimi cavalli da equitazione saranno in vendita il 18 luglio. Questi talenti potranno essere personalmente ispezionati e provati nel centro di formazione e vendita dal 7 luglio.

Ulteriori informazioni: www.verdener-auktion-online.com

Dal 10 al 13 giugno

Netflix ha guidato la raccolta.

L'Asta Verden Online dei 23 puledri di salto ostacoli si è chiusa con il prezzo medio di 7.337 Euro. Il puledro Netflix ha guidato la collezione ed è stata la speranza futura meglio pagata. L'asta per il figlio di Nartago/Kannan si è conclusa a 26.000 euro.

Da mercoledì scorso si possono fare offerte. Già allora è apparso evidente che il colorato castano scuro Netflix (allevatore: Dirk von der Lieth, Elmlohe, espositore: Henning von der Lieth, Elmlohe) ha suscitato grande interesse. 17 parti interessate hanno presentato le loro offerte. Allo scadere del tempo, il puledro è stato venduto all'asta in Polonia per 26.000 euro. Il secondo prezzo più alto è stato raggiunto da Finita di For Treasure VDL/Cornet Obolensky (allevatore ed espositore: Kai Baumgartner, Kamern), che un cliente abituale spagnolo ha acquistato per 18.500 euro.

"I risultati dell'asta non potevano corrispondere del tutto ai risultati delle due precedenti Aste Verden Online", ha affermato l'amministratore delegato Wilken Treu. Dopo che l'asta è prima dell'asta – tra tre settimane un'altra collezione di puledri da dressage molto interessante aspetterà nuovi proprietari alla quarta Asta Verden Online dal 1 al 4 luglio. Tre giorni dopo 48 cavalli da dressage e 17 da salto si trasferiranno nei loro box nel centro di formazione e vendita. Possono essere provati in qualsiasi momento previo accordo con i consulenti alla clientela. Accuratamente selezionati e preparati, Hannoveraner

Ulteriori informazioni: www.verdener-auktion-online.com

Il giovane stallone stabilisce il prezzo più alto

Per la quarta volta quest'anno, ha significato "The Bid-Up is on" per i più giovani Hannover. Per un prezzo medio di 8.514 euro le 18 offerte di dressage hanno trovato acquirenti da sei paesi.

La solida struttura dei prezzi ha fornito quattro prezzi di aggiudicazione superiori a 10.000 euro. In cima alle statistiche c'è la testa numero 81, il primo puledro della collezione: Force Majeure di Franco Nero/San Amour Ho trovato un nuovo proprietario negli USA per 23.500 euro. Così Franco Nero, un figlio di Franziskus del mercato degli stalloni di Verden, ha consegnato il prezzo più alto nel suo primo anno di puledro a un'asta di Verden. L'allevatore di forza maggiore, Stephan Herrmann di Northeim, non è solo l'allevatore dello stallone Franco Nero, ma ha anche già consegnato il puledro all'asta più costoso a Verden fino ad oggi nel 2017 con la madre di questo puledro, la fattrice statale A Specialità per te.

Le prime quattro aste online con un totale di 82 puledri sono state create con breve preavviso durante la crisi di Corona in sostituzione dell'asta di puledri di maggio originariamente prevista, in cui sono stati messi all'asta 79 puledri l'anno scorso. Rispetto all'anno precedente, sia il prezzo medio che il volume delle vendite potrebbero essere aumentati nel 2020. Il prezzo medio delle prime quattro aste online di puledri dal 2020 è di 9.088 euro (anno precedente asta di maggio: 7.197 euro) il fatturato totale è di 745.250 Euro (anno precedente: 547,00 Euro).

Dopo che l'asta è prima dell'asta - 48 cavalli da dressage e 17 cavalli da salto ostacoli sono già in attesa di nuovi proprietari il 18 luglio. Selezionati e preparati con cura, potranno essere osservati in allenamento e provati individualmente da martedì 7 luglio a Verden. La presentazione di mercoledì 15 luglio potrà essere seguita in streaming. L'asta online inizia sabato 18 luglio alle 14:00.
I prossimi circa 100 puledri arriveranno a Verden l'8 e il 9 agosto per l'asta online. Venerdì 7 agosto, i puledri all'asta verranno presentati dal vivo a Verden per la prima volta nel 2020. Alle 17, un numero limitato di potenziali acquirenti potrà dare un'occhiata dal vivo ai giovani di Verden - ovviamente con il distanza adeguata. Conviene essere veloci, perché la registrazione è obbligatoria per la presentazione del puledro, il numero di posti è limitato. Inoltre, la presentazione sarà trasmessa tramite ClipMyHorse.TV in livestream. Le iscrizioni alla presentazione dal vivo saranno accettate fino al 31 luglio esclusivamente inviando una e-mail a [email protected] indicando il numero dei partecipanti ei loro nomi. È obbligatoria la conferma dell'iscrizione da parte dell'Associazione Hannover.

La Jolie guida il campo

Alla fine, preparati, via: i 57 cavalli dell'asta Verden Online di luglio hanno tagliato il traguardo a passo spedito. Nello scatto finale La Jolie ha portato a casa il top price di 53.500 euro. Il gruppo principale, composto da 57 persone, ha tagliato il traguardo con un prezzo medio di 16.605 euro.

Come una puledra, Gestüt Gerkenhof, Kirchlinteln, ha scoperto l'eccezionale potenziale di La Jolie di Libertad/Davignon (b.: Hans-Joachim e Lydia Muth, Leuderode) e ha acquistato all'asta nel luglio 2016 la forte cavalla castana in movimento. Quattro anni dopo valeva 53.500 euro per un nuovo cliente del Nord Reno-Westfalia.

In qualità di saltatore più pagato, ha concluso la gara il già bambino Descara di Diancontinus/Escudo (b. a. e.: Hendrik A. Könemann, Thomasburg) di cinque anni. Questa ricca cavalla grigia è nata per esibirsi. Sua madre Escada ha già prodotto saltatori di livello avanzato (S) con il successo internazionale My Kiwi, lo stallone autorizzato Conquest Boy e i fratellastri Coco, Cicero e Chanel. Descera in futuro mangerà la sua avena in Svizzera per 22.000 euro.

"Durante i dieci giorni del periodo di addestramento a Verden, i cavalli sono stati in parte montati in loco e in parte solo ispezionati online - questo è il fenomeno delle aste online", ha riassunto l'amministratore delegato Wilken Treu. "Per molti clienti, fare offerte comodamente da casa o in viaggio con un computer è molto conveniente. Oltre la metà dei cavalli (30) lascerà la Germania. Svizzera (sei) e Francia (cinque) si sono assicurati i contingenti più grandi. Tre cavalli all'asta andranno a Panama, due sono stati venduti all'asta in Uzbekistan.

Chi non vuole aspettare la prossima asta di cavalli da sella del 9/10 ottobre può assicurarsi un giovane talento per domani all'inizio di agosto I prossimi circa 100 puledri e una fattrice arriveranno a Verden l'8 e il 9 agosto per l'asta online. Venerdì 7 agosto, i puledri all'asta verranno presentati dal vivo a Verden per la prima volta nel 2020. Alle 17, un numero limitato di potenziali acquirenti potrà dare un'occhiata dal vivo ai giovani di Verden - ovviamente con il distanza adeguata. Conviene essere veloci, perché l'iscrizione è obbligatoria per la presentazione del puledro, il numero di posti è limitato. Inoltre, la presentazione sarà trasmessa tramite ClipMyHorse.TV in livestream. Le iscrizioni alla presentazione dal vivo saranno accettate fino al 31 luglio esclusivamente inviando una e-mail a [email protected] indicando il numero dei partecipanti ei loro nomi. È obbligatoria la conferma dell'iscrizione da parte dell'Associazione Hannover.

Prezzo più alto per Enjoy the Show de Hus

Uno spettacolare top price di 41.000 euro è stato raggiunto all'asta online per 16 puledri francesi e britannici dell'Hannover e della Renania, che si è svolta in collaborazione con la British Hanoverian Horse Society BHHS e il French Hanoverian Horse Breeding Club AFEACH. Il puledro migliore è stato allevato in Francia e proviene dall'allevamento di alta qualità del noto allevamento Haras de Hus, che si trova appena fuori Nantes. Enjoy the Show de Hus era il nome del figlio Escolar di una madre di Don Juan de Hus/Wanderbursch II, che proviene dalla linea di cavalle Hannover di Jutta. Sua nonna St.Pr.St. Wyella di Wanderbursch II/Grande è una delle fattrici di fondazione di Haras de Hus. Dopo uno spettacolare duello di offerte, a cui hanno preso parte interessati provenienti da Germania, Stati Uniti e Australia, un cliente abituale dalla Spagna ha acquisito questo talentuoso motore. Un altro puledro francese sarà in viaggio verso gli Stati Uniti.

I puledri britannici rimarranno sull'isola per tutto il tempo. Il puledro più ricercato era una puledra del padre del cavallo da dressage Franklin uscita da una madre di Dannebrog/Weltmeyer. Questa è la fortunata linea di fattrici Hannover di Pille, che ha già prodotto cavalli sportivi di successo come il campione olimpico a squadre nel salto Walzerkönig (cavaliere: Franke Sloothaak). Gli espositori del puledro erano Court Farm Stud e Half Moon Stud dell'Herefordshire. La puledra dal movimento potente, che è stato uno dei migliori puledri Hannover del suo anno in Inghilterra, è stata acquistata per 10.000 euro da un noto cavaliere inglese di dressage. Subito dietro nella fascia di prezzo c'erano il puledro Baron/Dark Rubin Bolero con un prezzo stracciato di 9.750 euro e la figlia Viva Gold/Totilas Visionize, che è passata di mano a 9.500 euro.

Katy Holder-Vale, presidente della British Hanoverian Horse Society, ha tratto una prima conclusione soddisfatta: "Tutto sommato, è stata una buona esperienza. Allo stesso tempo abbiamo visto che un'asta del genere è anche un processo di apprendimento. Tutto sommato, gli allevatori erano felici che una tale offerta di vendita fosse stata fatta in questi tempi di Covid-19". Anche Edouard Dewez, presidente di AFEACH, ha sottolineato l'effetto formativo di queste prime aste esclusivamente per gli allevatori internazionali e ha aggiunto: "per la prima volta, questo è stato un buon risultato, soprattutto considerando che la decisione per questa asta è stata presa solo a giugno". Il dott. Ludwig Christmann, responsabile degli allevatori stranieri nell'Ente Hannover, commenta il risultato come segue: "Gli allevatori internazionali di Hannover gestiscono il loro allevamento secondo gli elevati standard dell'Ente Hannover tedesco. Questo risultato dimostra che le loro qualità sono assolutamente competitive e ambite a livello internazionale".

Arte di classe battuta all'asta per 16.000 euro

Per la settima volta, l'Hannoveraner Verband ha annunciato "Bid Up run - Sold" per 30 puledri di prima classe. Il prezzo più alto è stato raggiunto da Classy Art, che ha trovato un nuovo proprietario per 16.000 euro. Il fatturato complessivo è stato di 220.000 euro. Per un puledro sono stati investiti in media 7.333 euro.

Il puledro più caro è dotato di uno squisito pedigree, che risale alla fattrice di fondazione Algave. Classy Art di Conthargos/Werther (allevatore ed espositore: Vetart GmbH, Dägeling) è una figlia della cavalla sportiva Wertherröschen. Non solo ha avuto successo nello sport, ma è anche la madre del padre privato Stakkato Gold. Il figlio di Stakkato è stato Champion Stallion Jumping alla sua licenza a Verden, ha celebrato i migliori piazzamenti internazionali con il tedesco Jan Sprehe ed è stato Hannoveraner Stallion of the Year cinque anni fa. La sua sorellastra Classy Art è stata venduta all'asta a un cliente tedesco per 16.000 euro.

Nove offerenti hanno piazzato 29 offerte per il figlio di Bon Voyage/Sandro Hit, Belmondo (allevatore ed espositore: Udo Hoppe, Zobbenitz) e hanno reso la forte e commovente baia scura della linea materna di Dallas la progenie di dressage meglio pagata. Si recherà nel sud della Germania, dove ha trovato un nuovo proprietario per 13.000 euro.

L'interesse per i puledri della 7a Asta Verden Online è stato molto alto anche a livello internazionale. Circa la metà dei puledri lascerà la Germania: quattro cresceranno in Gran Bretagna, due ciascuno in Francia e Spagna. Un puledro ciascuno è stato venduto a clienti provenienti da Svizzera, Emirati Arabi Uniti, Austria e Irlanda.

10 ottobre

San Felice fortunato

L'emozionante finale della 137a Asta Elite ha avuto un risultato spettacolare. Dopo il "Bid Up" durato oltre 90 minuti, la fattrice St.Felice è stata venduta per 205.000 euro. Il lotto d'asta dei 40 cavalli da dressage e 20 da salto ha portato il prezzo medio a 29.900 euro.

190 offerte hanno aumentato ripetutamente di tre minuti il ​​tempo d'asta per St. Felice di St. Schufro/Fürstenball (allevatore: Patrick Seefeld, Neustadt). Infine, la finalista dei Campionati di equitazione dell'Hannoveraner, che ha ricevuto il punteggio ottimale di 10 per la cavalcabilità nel suo test di prestazione della cavalla, è stata battuta all'asta a 205.000 euro. L'impressionante candidato premium dell'Hannoverano si trasferirà in un box in Austria.

Mentre il duello di offerte per St. Felice continuava, Cornflake PJ di Carridam/Loredo (allevatore ed espositore: Pferdezucht Dr. Jacobs GbR, Bierbergen) è salito al primo posto tra i talenti del salto ostacoli. Lo stallone castano autorizzato e testato valeva 41.500 euro per una rinomata scuderia della Bassa Sassonia.
20 cavalli lasceranno la Germania. Quattro cavalli hannoverani viaggeranno negli Stati Uniti, due ciascuno in Francia, Austria, Paesi Bassi e Svizzera.

Saffron di Secret/Hohenstein (allevatore ed espositore: Peter Bösch, Rhade) ha avuto un duello speciale contro gli stalloni di due anni e mezzo. Come offerta finale, lo stallone nero atletico, che è dotato di andature di base eccezionali, è stato venduto all'asta in un'asta separata, a causa della mancanza di chiarezza sulle offerte. In futuro, sarà formato in Francia per 52.000 euro. Chi voleva possedere uno dei 24 rappresentanti dell'annata 2018 doveva spendere in media 18.458 euro

L'asta di Verden ha offerto il cavallo giusto per ogni acquirente. Dopo i cavalli da corsa ei giovani stalloni sportivi, i puledri sono stati venduti all'asta per l'ultima volta quest'anno nella Niedersachsenhalle. La performance di Dream of Heart è stata fantastica. Il figlio di Damsey/Quaterback è nato in Assia (allevatore: Pferdezucht Vilhard GbR, Brombachtal) venduto alla stazione di stalloni danese Blue Hors per 51.000 euro.Il prezzo medio dei 21 puledri è stato di 10.107 euro.

Danony venduta per 39.500 euro

È stata l'ultima asta di cavalli da equitazione dell'anno a Verden. Dopo dieci giorni di formazione, i 65 talenti di punta hanno raggiunto online un prezzo medio di 16.254 euro. Soprattutto, il candidato premium dell'Hannoverano Danony è stato battuto all'asta per 39.500 euro.

La figlia di Danone/Fürst Nymphenburg, Hann.Pr.A. Danony (allevatore ed espositore: Jochen Meyer, Allwörden), ha impressionato con i suoi enormi movimenti. La cavalla castana della comprovata linea materna di Norodina, che ha già prodotto Borsalino, l'ex cavallo di punta di Heike Kemmer, ha ispirato otto parti interessate a un emozionante duello di offerte. L'ultima offerta era di 39.500 euro, presentata da un acquirente del Baden-Württemberg.

Il saltatore più costoso è stato Seppl di Stakkato/Contendro (allevatore ed espositore: Thomas Vauth, Bückeburg). La dark bay di quattro anni, che risale alla fondatrice Eckernförde II come il miglior padre di Hannover Argentan, valeva 23.500 euro per un acquirente dal Messico. Con la migliore attitudine alle prestazioni è predestinato per una carriera di successo nel salto ostacoli.

"La raccolta dell'asta di novembre è stata inferiore rispetto agli anni precedenti. La proporzione delle vendite estere è da considerarsi positivamente nelle condizioni attuali", ha affermato l'amministratore delegato e direttore delle aste Wilken Treu. Quasi la metà (31) dei cavalli lascerà la Germania. L'interesse maggiore è stato mostrato in Finlandia con sette acquisti, seguita dalla Francia con sei e dalla Spagna con quattro.

"È stato un anno di aste molto difficile ma anche entusiasmante, che abbiamo gestito con l'aiuto e la fiducia dei nostri allevatori, espositori e clienti", ha affermato Wilken Treu. "A fine anno abbiamo ancora una piccola sorpresa: l'11/12 dicembre offriremo un piccolo, squisito gruppo di stalloni di due anni e mezzo". Si tratta di giovani stalloni che sono stati ammessi alla licenza in ottobre, ma sono stati ritirati e ora faranno la loro grande comparsa.

Aste Verden 2019

Asta di Verden il 19 gennaio 2019

Cavalli sportivi

Il primo cavallo ad entrare nel ring di Verden Auction nel 2019 ha segnato con il suo prezzo di 88.000 euro, che dovrebbe essere ancora valido dopo 78 cavalli. Con un prezzo medio di 15.801 euro, l'asta di Verden aveva preso un nuovo corso a gennaio. Tra gli applausi dei numerosi visitatori della Niedersachsenhalle, Der Keiler di Don Index/Werther è stato abbattuto. L'allevatore ed espositore di questa baia tipo è Carl Graf von Hardenberg, Nörten-Hardenberg, che non ha perso l'occasione di regalare all'acquirente un pacchetto di prelibatezze della sua distilleria. Per 88.000 euro un top trainer belga di dressage, cliente abituale delle Aste Verden da 25 anni, si è assicurato il brillante talento commovente di dressage. Fürst Benno v. Fürst Belissaro/Worldly (allevatore: Klaus Kropp, Bermen, espositore: Winfried Albers, Neuenkirchen) è stato il numero due a favore dell'acquirente ed è stato venduto all'asta in Spagna per telefono per 75.000 Euro.Clemens di Coupe d'Or/Drosselklang II (allevatore ed espositore: Gestüt Sprehe GmbH, Löningen) è stato il saltatore più pagato. La baia, che ha già vittorie e piazzamenti fino a 1,30 m, si trasferirà in un box in una scuderia spagnola di salto ostacoli per 29.000 euro."La struttura dei prezzi è stata solida. Il prezzo medio è stato raggiunto senza valori anomali", ha affermato il direttore d'asta Jörg-Wilhelm Wegener. Il pubblico era molto competente e di mentalità aperta, doveva essere ascoltato da tutti i membri del team del centro di formazione e vendita del Verband Hannoveraner. 34 cavalli hanno raggiunto quotazioni di 15.000 Euro e oltre. Il tasso di esportazione è stato quasi del 50 percento, 37 cavalli lasceranno la Germania, otto hanno trovato un nuovo proprietario in Belgio.

Asta di Verden il 12/13 aprile

Cavalli sportivi

L'asta di Verden ad aprile è stata colorata come la primavera. La raffinata selezione di cavalli all'asta era colorata e variegata come i numerosi faretti che inondavano la Niedersachsenhalle di luce colorata. Lo stallone da dressage baia scura Zouzo ha stabilito il prezzo più alto con 165.000 Euro. Dopo 70 anni, le aste non hanno perso nulla della loro attrattiva. La collezione di alta classe ha convinto i clienti di tutto il mondo, i 77 cavalli hanno raggiunto un prezzo medio di 25.071 Euro, circa 7.000 Euro in più rispetto all'anno precedente.

In un acclamato duello di offerte, Zouzo di Zack/Soliman de Hus (allevatore: Günter Röhrich, Neustadt, espositore: Willem Klausing GbR, Diepholz) è passato al cavallo più caro. Non solo il pubblico, ma anche Frederik De Backer non ha tenuto il passo con l'emozionante duello di offerte. Entrambi gli offerenti si sono seduti in due blocchi vicini e il banditore, sostenuto dagli applausi degli spettatori, ha attirato un'offerta dopo l'altra da entrambe le parti a distanza ravvicinata. Quando l'offerta per il forte stallone in movimento è stata accettata a 165.000 euro per la Francia, lo stallone di quattro anni ha lasciato l'arena con una standing ovation.

Il secondo cavallo a raggiungere la soglia dei 100.000 Euro a Verden è stato Magic Moment HRH di Millennium/Don Bosco (allevatore ed espositore: Heiner e Renate Hormann, Landesbergen). Con la testa numero uno, l'imponente stallone autorizzato ha creato momenti magici nella Niedersachsenhalle fin dall'inizio. Per 100.000 euro regalerà momenti magici in Francia.

"Home is a feeling": questo era il tema dell'asta di Verden ad aprile. Il team attorno al manager delle aste Jörg-Wilhelm Wegener ha avuto molte idee con grande attenzione ai dettagli e altrettanta passione per rendere questo evento davvero speciale. Il giorno prima dell'asta, la Serata Verden, incentrata sul cavallo, è stata un inizio festoso. Oltre ai cavalli dell'asta, i loro padri hanno avuto una grande apparizione sotto i riflettori. Inoltre Reinhard Baumgart è stato insignito del Golden Badge of Honor del Verband Hannoveraner. In qualità di corridore d'asta, allenatore e membro del comitato di selezione, è stato un forte pilastro nel team di Asta Verden. Lo stallone Celle State Stud Grey Top di Graf Top/Singular Joter (allevatore: Emiliano Lonzi, Fauglia Pisa/ITA) si è aggiudicato il Gran Premio.

Gala e atmosfera sono stati ben accolti, non solo a casa. 32 cavalli sono stati rilasciati in tutto il mondo, 45 rimarranno in Germania. "La collezione di prima classe è stata premiata di conseguenza dai nostri clienti - e questo 70 anni dopo la prima asta a Verden", ha affermato il direttore d'asta Jörg-Wilhelm Wegener. "L'atmosfera era molto ottimista ed è un incentivo per l'asta dei puledri di maggio".

Asta di Verden il 24/25 maggio

Puledri

L'ultimo fine settimana di maggio, i primi puledri dell'annata 2019 sono stati venduti all'asta nella Niedersachsenhalle. Nell'anno del 70° anniversario delle Aste Verden, un nuovo concetto ha celebrato la sua prima. Per la prima volta sono stati offerti puledri in un evento in primavera. Il primo in classifica è stato Fidus, venduto ad un allevatore della Bassa Sassonia per 21.000 euro.

Il candidato all'asta più ambito della Niedersachsenhalle è stato Fidus di Fürst Belissaro/Dr. Watson (allevatore ed espositore: Petra Mohrmann, Wanna). Ha impressionato il pubblico già durante la presentazione con la massima qualità di movimento e l'imperturbabile uniformità nell'aspetto. Il banditore Bernd Hickert ha portato l'elegante e moderno puledro nero nelle immediate vicinanze di Verden a un allevatore di Ritterhude per 21.000 euro.

Felina di Feinrich/Rousseau (allevatore ed espositore: Michael Niethamer, Weil der Stadt) aveva in precedenza lasciato il ring con un applauso. Vivamente acclamato, il baio scuro è entrato in possesso di un allevatore di grande successo del Nord Reno-Westfalia, che ha già assicurato molti talenti di spicco nei giovani anni nella Niedersachsenhalle. Il prezzo più alto dei puledri con pedigree da salto è stato ottenuto da Carius H v. Chacfly PS/Numero Uno (allevatore ed espositore: Hans-Henning Hagemann, Pattensen), che seguirà Feline per 16.000 euro. "I tre puledri sono già stati al centro dell'interesse durante la presentazione mattutina", ha affermato il direttore d'asta Jörg-Wilhelm Wegener.

Per i figli di Hannover si è dovuto investire un prezzo medio di 7.197 euro. 18 puledri lasceranno la Germania, cinque dei quali in Olanda e quattro in Gran Bretagna. "La vivace attività di aste ci mostra che il nuovo concetto è ben accolto dai nostri clienti", ha affermato il direttore d'asta Jörg-Wilhelm Wegener. L'umore era già positivo la sera prima dell'asta. La casa è una sensazione – questo era il motto della Serata degli Allevatori molto partecipata alla quale era stata invitata la squadra del Centro di Formazione e Vendita dell'Ente Hannoveraner.

Asta di Verden il 20 luglio - Cavalli Sportivi

Il team dell'asta Verden ha messo insieme con successo una miscela colorata di talentuosi cavalli da dressage e da salto ostacoli che si adattavano a tutte le esigenze. Questo è stato onorato, per i 47 cavalli si è dovuto investire in media 16.330 euro. Mentre lampeggiava e tuonava fuori dalla Niedersachsenhalle, all'Hannoveraner Verband tutto è andato secondo i piani.

Era un cavallo da dressage che ha lasciato la Niedersachsenhalle come il cavallo più pregiato. Lo stallone Sola Nogales dalla Spagna ha acquistato Semino JU di Scolari/Fürstenreich (allevatore: Michaela Pridöhl, Grethem, espositore: Jürgen Uhlenwinkel, Gretehm) per 33.000 euro. Ogni offerta è stata premiata con applausi, mentre un temporale estivo infuriava fuori dalla sala delle aste. Insieme alla forte castagna in movimento, altri due diamanti grezzi di prim'ordine lasceranno Verden per Siviglia.

Il miglior saltatore pagato è stato venduto all'asta per telefono a Bruxelles/BEL. Cecile S di Cascadello/Contendro (allevatore: Friederike Stüvel-Huck, Egestorf, espositore: H. u F. Stüvel GbR, Zeetze), che ha già festeggiato vittorie e piazzamenti nelle classi di salto ostacoli giovani cavalli, costa 26.000 euro.

Uno sguardo alla statistica mostra che sono stati venduti 28 cavalli per 15.000 euro e oltre, quattro di questi hanno raggiunto un prezzo di 25.000 euro e oltre. Il rapporto nazionale/internazionale è stato equilibrato, 25 candidati all'asta lasceranno la Germania.

Asta di Verden il 9/10 agosto

Puledri e fattrici

Per la gioia del pubblico, Derby di Dante's Junior è stato venduto per il primo premio di 112.000 euro all'asta per puledri e fattrici del Verband Hannover. Allevamento e sport: questa è una combinazione che si addice a Verden. L'asta è stata inserita nel concorso ippico "Verden International", durante il quale si svolgono, oltre allo sport di punta, i Campionati Hannover di cavalli da equitazione, dressage e salto ostacoli.

Mentre le qualificazioni per il Nürnberger Burg-Pokal e il Piaff-Förderpreis sono state decise contemporaneamente sul terreno della fiera, numerosi acquirenti nella Niedersachsenhalle si sono assicurati le stelle di domani il prima possibile, all'età di un puledro. Derby di Dante's Junior/Fürst Romancier (allevatore ed espositore: Marion Menck, Rübehorst) è entrato nel giro d'asta con un'offerta iniziale di 30.000 euro al telefono. "Non ne trovi uno come lui tutti i giorni", ha detto entusiasta il banditore Bernd Hickert. Le offerte sono state aumentate mentre il pubblico entusiasta ha applaudito per ciascuna di esse. Quando il martello è sceso a 112.000 euro, il tipico puledro nero è stato salutato dal round dell'asta con una standing ovation. Crescerà in un gruppo di noti allevatori di stalloni e sarà preparato per compiti futuri.

I puledri che saltano hanno avuto il loro grande spettacolo la sera prima. Nel loro pedigree tutto ciò che ha un grande nome nei campi espositivi internazionali del mondo si è incontrato. Così è stato anche per Chaccon du Rouet di Chacoon Blue/Balou du Rouet (allevatore ed espositore: Gerd Janssen, Neuschoo), che venerdì è stato il cavallo più pregiato con la battuta d'arresto di 17.500 euro. Il suo nuovo proprietario aveva già prestato attenzione tre anni fa. Quella volta ha acquisito Starena da Stalypso nella Niedersachsenhalle, che è diventata campionessa cavalla all'Herwart von der Decken-Show quest'anno.

Tre fattrici hanno completato la raccolta dell'asta. Il cavallo più pagato è stato Danciera di De Niro/Lancier (allevatore: Ekke Thaden, Butjadingen, espositore: ZG Schmidt, Naumburg). La sorella piena dello stallone Dancier di Celle State Stud è stata venduta a uno stallone francese per 20.000 euro.

Per quanto diversi fossero i pedigree, così diversificata era la clientela. 112 puledri hanno raggiunto un prezzo medio di 9.116 euro. 30 puledri promuoveranno Hannover in tutto il mondo. Erano più popolari in Gran Bretagna, dove si recheranno sei rappresentanti dell'annata 2019.

"Siamo lieti che gli allevatori ci abbiano affidato la commercializzazione di puledri eccezionali e che questo sia stato premiato dai compratori internazionali", ha affermato il direttore d'asta Jörg-Wilhelm Wegener.

Premiere di successo con duelli di biddig internazionali

Sabato sera, 14 settembre, il Verband Hannoveraner ha concluso con successo la prima asta online di Verden. In un emozionante duello di offerte, il capo numero uno della collezione di puledri è avanzato direttamente al prezzo più alto della prima online.

Francie Bell Boa della figlia di For Romance/Fürst Nymphenburg (allevatore: Jürgen-Heinrich Ohlhoff, espositore a Bergen: Ines Holste, Bergen) è stata venduta a 16.500 euro. L'affascinante puledra baia scura di una linea materna di successo internazionale Grand Prix ha già suscitato l'interesse dei compratori internazionali prima del giorno dell'asta.

Con un'offerta finale di 9.500 euro, due puledri hanno ottenuto il secondo prezzo più alto. Questi erano i puledri con testa numero cinque, Eternal Darling di Erdinger/Dancier (allevatore ed espositore: Mareike Bartels, Haren) e testa numero 22, Edison di Emerald van het Ruytershof/Quasimodo van de Molendreef (allevatore ed espositore: Pferdezucht P & S , Farven). Un totale di 30 puledri sono stati offerti all'asta e hanno raggiunto un prezzo medio di 6.933 euro. Sette puledri inizieranno il loro viaggio verso i loro nuovi proprietari all'estero.

Il responsabile dell'asta Jörg-Wilhelm Wegener è stato molto soddisfatto del risultato della prima asta online di Verden. "Siamo lieti di poter interessare molti nuovi espositori e acquirenti con questa asta aggiuntiva. Possiamo costruire su questo risultato per il futuro". L'interesse per l'asta online si è riflesso anche nel numero di visite. Gli utenti di 63 paesi hanno visitato la piattaforma online durante il periodo dell'asta e più di 200 persone si sono registrate per approfittare dell'opportunità di fare offerte per i puledri.

Verden Elite-Asta con Gala-Show - Cavalli sportivi, stalloni sportivi di due anni e puledri

11/12 ottobre

70 anni di aste a Verden sono stati celebrati con una celebrazione glamour. Nella Niedersachsenhalle, che ha registrato il tutto esaurito per due giorni di seguito, L'Avion è stato celebrato come il picco dei prezzi. Il terzo del Bundeschampionat per cavalli giovani si recherà in Spagna per 140.000 euro. In media, la splendida collezione – la più grande raccolta di un'asta d'élite degli ultimi dieci anni – di 89 talenti di alto livello è stata battuta all'asta per 32.561 euro.

L'Avion di Livaldon/Longchamp (allevatore: Katharina Oltmann-Heemke, Kreepen, espositore: Steffen Brunkhorst, Parnewinkel) che ha ricevuto la medaglia di bronzo al Bundeschampionat per fattrici e castroni di tre anni, ha ballato nell'arena dell'asta. Le offerte si sono fermate a 140.000 euro e il dark bay, straordinariamente buono, commovente ed espressivo, è diventato il picco di prezzo della 136a Elite-Asta. Sarà addestrato presso lo stallone andaluso, che ha già acquistato il cavallo più caro dell'asta Verden a luglio.

"Arriva alle stelle", ha annunciato il banditore Frederik de Backer quando il figlio di Diacontinus/Stolzenberg DJ (allevatore ed espositore: Manfred Kischio, Sehnde) è entrato nell'arena. Al bambino di quattro anni è promesso un grande futuro. Il martello è stato abbattuto a 97.000 euro e ha reso il grigio il cavallo più costoso con pedigree da salto. A Isernhagen, sarà allenato dal cavaliere d'asta Enrico Süßenbach.

14 cavalli costano 50.000 Euro e più. Un totale di 35 cavalli lasceranno la Germania. Gli acquirenti provengono da tutto il mondo, dall'Australia al Giappone, passando per gli Stati Uniti, fino al Cile. Il gruppo più numeroso di acquirenti proveniva dagli Stati Uniti (cinque), seguiti da Canada e Svizzera con quattro cavalli ciascuno.

Già dal terzo anno, l'associazione Hannoveraner ha offerto una raffinata selezione di stalloni di due anni e mezzo altamente predisposti all'asta Elite. Questo è molto apprezzato dai clienti di tutto il mondo. I 16 rappresentanti dell'annata 2017 hanno trovato nuovi proprietari per un prezzo medio di 19.031 euro. Fürst Lauries di Fürstenball/Laurentio (allevatore: Gesa Coordes, Aurich, espositore: Peter Dieckmann, Odenthal) ha suscitato il desiderio più grande. La dark bay, splendidamente presentata, è stata venduta all'asta per 52.000 euro a un allenatore di dressage di prim'ordine del Lussemburgo, che aveva spesso trovato quello che cercava a Verden.

Anche i 40 puledri sono stati molto apprezzati dagli acquirenti. Un puledro baio scuro trotterellava via nelle statistiche. Dixon di Dante's Junior/Christ (allevatore ed espositore: Simone Walke, Wrestedt) valeva 19.000 euro per un rinomato allevatore di stalloni della Bassa Sassonia. In media, per i figli di Hannover sono stati investiti 7.100 euro.

La serata di gala di venerdì è stata uno splendido inizio per la 136a Elite-Asta di Verden. Il programma stimolante, incentrato sui cavalli, ha attraversato sette decenni di storia delle aste. Illustri ex cavalieri d'asta come il presidente della Commissione UE Dr. Ursula von der Leyen, l'ex allenatore della nazionale tedesca di salto Herbert Meyer o Bianca e Ullrich Kasselmann hanno celebrato le aste di Verden così come Jürgen Winter, che era stato un cavaliere alla prima asta nel 1949. Il l'espositore di maggior successo degli ultimi dieci anni è stato Ulrich Heuer, Bienenbüttel, che ha ricevuto il premio Hans Joachim Köhler. Tim-Uwe Hoffmann e la sua cavalla Hannoveraner Casta Lee sono considerati una delle migliori giovani coppie tedesche del corso. Otto anni fa, la famiglia Hoffmann di Rhade ha acquistato la figlia Cassus/Acorado (allevatore: Wilhelm Koch, Vorhop) a un'asta di Verden nella Niedersachsenhalle. Nel frattempo la cavalla ha già gareggiato tre volte nella Coppa U25 al CHIO Aachen/GER con il suo cavaliere di 24 anni e ha vinto oltre dieci gare di salto ostacoli di livello avanzato. In futuro inizierà con l'abbreviazione dell'Hannoveraner Förderverein con il nome Casta Lee FRH.


Partia nelle notizie - 2005

Clicca qui per vedere l'indice di Partia nelle notizie articoli di tutti gli anni.

Oltre 100 statuette dei Parti scoperte ad Halil-Rud, Kerman

Gli ultimi scavi archeologici nel bacino del fiume Halil-Rud hanno portato alla scoperta di più di cento statuette fittili appartenenti all'epoca dinastica dei Parti. Gli scavi hanno inoltre portato alla scoperta di 53 siti preistorici, cimiteri, officine e centri abitati.

Sito storico di Halil-Rud, situato sul bacino del fiume, gode di una ricca civiltà. Durante gli scavi archeologici e gli scavi abusivi dei contrabbandieri sono stati rinvenuti alcuni reperti in pietra e argilla e resti architettonici risalenti al III millennio aC.

Finora sono stati identificati 120 siti storici nei 400 chilometri di lunghezza del bacino del fiume Halil-Rud.

“Le statuette di argilla animali e umane sono state le scoperte più importanti durante questi scavi. Queste statuette che erano semplici o avevano disegni complicati furono sepolte con i morti come doni durante il periodo dei Parti. Poiché diverse statuette sono state sepolte in ogni tomba, non possiamo fornire il numero esatto di queste statuette", ha affermato Nader Soleimani, capo del team di scavi archeologici a Halil-Rud.

Un gran numero di queste tombe è già stato portato alla luce dagli scavatori illegali e i loro oggetti sono stati saccheggiati.

“Queste statuette sono state scoperte durante gli studi archeologici nella pianura di Hossien Abad in un sito storico. Sembra che il luogo potesse essere un laboratorio partico per la realizzazione di statuette fittili come doni funerari. In questi laboratori venivano prodotti anche alcuni articoli e piatti in argilla. Ciò che è importante in questo senso è il gran numero di queste statuette. Realizzare questo tipo di statuette era comune durante l'era dinastica dei Parti", ha spiegato Soleimani.

Halil-Rud, situato nella provincia di Kerman, è il fiume più grande dell'Iran. La civiltà che viveva lungo questo fiume è ritenuta una delle più antiche del mondo.

Scoperta delle decorazioni in stucco dei Parti a Shushtar

Gli scavi archeologici hanno portato alla scoperta di una decorazione in stucco di 2000 anni su un muro appartenente all'era dinastica dei Parti nella storica città di Shooshtar nella provincia del Khuzestan. Gli archeologi ritengono che le modanature avrebbero dovuto appartenere agli aristocratici della città di Dastva.

Anche una parte di una finestra decorata a stucco risalente a 2000 anni fa era stata scoperta durante le precedenti estrazioni dello scorso anno. È stata la prima finestra in gesso scoperta in un sito storico in Iran, che può aiutare gli archeologi a identificare gli stili architettonici degli antichi monumenti storici.

“Gli ultimi scavi nella città storica di Dastva hanno portato alla scoperta di meravigliose decorazioni in stucco. Il disegno di queste decorazioni in stucco è diverso sulle pareti. Gli ornamenti sulle pareti sono a forma di tondo con bordi dentati", ha affermato Mehdi Rahbar, capo del team di scavi archeologici a Dastva.

Secondo Rahbar, questa decorazione in stucco si trovava nel corridoio e presenta motivi geometrici e disegni di animali, molto probabilmente le forme di due leoni. Poiché gli archeologi non erano a conoscenza dell'esistenza di decorazioni in stucco in questa città, la scoperta è stata una grande sorpresa.

Gli archeologi credono fermamente che questo stile di architettura non avrebbe dovuto appartenere alla gente comune e molto probabilmente apparteneva alla classe aristocratica oa persone di alto rango sociale.

"Dal momento che la maggior parte delle terre di Dastva sono coltivate, non esiste un luogo specifico per effettuare scavi archeologici, quindi stiamo solo scavando pozzi noiosi in diverse aree", ha spiegato Rahbar.

Quindici anni fa, un contadino ha accidentalmente portato alla luce alcune tombe appartenenti al periodo elamita, che hanno portato alla scoperta di alcuni oggetti di valore come monete d'oro e piatti di argilla. Queste tombe erano state abbandonate da quel momento.

Alcune interessanti tombe sotterranee sono state portate alla luce durante gli scavi archeologici di Rahbar nel 1986. La scoperta ha incoraggiato gli archeologi a effettuare scavi su questo cimitero per ottenere informazioni complete su questo sito storico e sulla storia della provincia del Kuzestan.

La città storica di Dastva è uno dei siti storici più importanti di Shooshtar. Poiché finora non sono stati effettuati scavi archeologici sistematici nel sito, i reperti scoperti rischiano di essere devastanti.

Resti architettonici partici scoperti a Gilan

Con l'inizio della prima stagione di scavi archeologici a Kaluraz Tepe, nella provincia di Gilan, in questo sito storico sono stati scoperti alcuni resti architettonici appartenenti all'era dinastica dei Parti.

La scoperta delle prove architettoniche nella provincia di Gilan è sempre stata una preoccupazione degli escavatori. Pertanto la scoperta di testimonianze architettoniche nel Kaluraz Tepe di Rostam Abad, per la prima volta in un muro stratiografato, ha un significato speciale per gli archeologi. Sulla base delle prove di questo muro, il Centro di ricerca archeologica ha implementato un programma per identificare l'antica architettura nella provincia di Gilan.

"In seguito all'attuazione dei programmi approvati dall'Organizzazione per il turismo e il patrimonio culturale dell'Iran e dopo le stratografie dell'anno scorso e l'identificazione degli strati architettonici in questa collina storica, la prima stagione di scavo in questo sito storico è iniziata dal 27 ottobre 2005 e è ancora in corso", afferma Mohammad Reza Khalatbari, capo della squadra di scavo nel sito storico di Kaluraz Tepe nella provincia di Gilan.

"Seguendo le prime misure e fornendo la carta topografica della regione, è iniziata la prima fase e all'interno del primo gradino si è giunti ad un muro di terra. Stiamo ancora continuando gli scavi per scoprire il resto del muro e speriamo di poter recuperare completamente l'intero muro", ha aggiunto Khalatbari.

Riferendosi a precedenti scavi, Khalatbari afferma che ci fu una vita continua nella regione dall'età del ferro all'era dei Parti, e poi divenne abbondante. Pertanto si suppone che il muro scoperto appartenga all'era dei Parti.

Finora tutte le stratigrafie delle mura della provincia di Gilan sono state eseguite orizzontalmente per determinare i perimetri degli antichi cimiteri. Kaluraz Tepe è il primo sito storico nella provincia di Gilan, in cui gli archeologi hanno potuto creare un muro stratografico verticale e studiare diversi strati archeologici al suo interno.

Durante gli scavi archeologici in questo sito storico lo scorso anno, sono stati svelati alcuni aspetti dei misteri di questa collina che molto probabilmente c'è stato un tempo in cui la collina era una residenza aristocratica.

Se gli archeologi scoprissero più prove architettoniche nel sito, ciò aiuterà a scoprire i segreti dei metodi architettonici dell'area, oltre a fornire prove del governo Kadousi e della residenza del popolo dell'età del ferro lì.

Gilan è una delle province dell'Iran situata nel sud-ovest del Mar Caspio nel nord dell'Iran, conosciuta nell'antichità come parte dell'Hyrcania.

Gli scavi archeologici rivelano l'antichità della provincia della provincia a prima dell'ultima era glaciale. Nel VI secolo a.C., gli abitanti di Gilan si allearono con Ciro il Grande e rovesciarono la dinastia dei Medi. La provincia passò poi dal controllo di una dinastia all'altra.

Inoltre, a Kaluraz Tepe sono stati trovati resti di una fortezza residenziale, che è un'indicazione di una grande città un tempo esistente lì circa 3000 anni fa.

Il sito partico potrebbe essere stato erroneamente identificato come Ecbatana mediano

Gli ultimi scavi archeologici nel sito storico di Hamedan, finora identificato come Hegmataneh (Ecbatana), l'antica capitale dei Medi, mostrano che fu probabilmente costruito durante l'era dei Parti, il servizio persiano del Patrimonio Culturale Notizie (CHN) ha riferito venerdì.

Secondo i libri di storia, Ecbatana divenne la prima capitale iraniana della dinastia mediana alla fine dell'VIII secolo a.C., ma le recenti ricerche mostrano che il sito identificato come Ecbatana fu abitato durante l'era dinastica dei Parti e fu probabilmente costruito in quel periodo o poco prima , ha affermato il direttore del team, il dott. Masud Azarnush.

"Diversi resti di terracotta e monete di ottone dell'era dinastica dei Parti sono stati scoperti durante i recenti scavi in ​​un'area di 100 metri quadrati", ha osservato.

Le strutture architettoniche della città furono probabilmente costruite anche in epoca partica, ha detto.

Secondo Azarnush, le nuove strutture furono costruite sulle precedenti mura e fondamenta durante diverse epoche della città, cioè lo strato sasanide fu costruito sullo strato partico. Gli ultimi strati appartengono alle dinastie Qajar e Pahlavi.

Ha notato che ulteriori studi devono essere effettuati in altre parti del sito per rivelare di più sulla storia della regione.

Azarnush crede che uno degli altri antichi tumuli vicini ad Hamedan possa essere la vera Ecbatana dei Medi. Nessuno di questi tumuli è stato ancora scavato.

Secondo Erodoto, Ecbatana divenne la capitale dell'impero mediano alla fine dell'VIII secolo a.C., anche se alcuni storici ritengono che la città sia stata fondata nel primo millennio a.C.

Durante l'era della dinastia achemenide, fu la capitale estiva dell'Impero e sede di un importante tesoro, in seguito saccheggiato da Alessandro il signore della guerra macedone.

Ecbatana fu la sede satrapale della provincia di Media dall'epoca achemenide al sasanide.

Scoperta di un tempio del fuoco tardo-partico o proto-sasanide a Kermanshah

Gli archeologi che lavorano dietro la diga di Shian a Kermanshah hanno portato alla luce il secondo tempio del fuoco in quella regione, appartenente all'era dinastica tardo-partica o sasanide.

Non c'è traccia di un tale tempio nei resoconti storici.

"Questo tempio del fuoco con le sue uniche decorazioni in stucco è uno dei più grandi templi del fuoco che sia mai stato scoperto in quella parte dell'Iran continentale situato in uno degli insediamenti vicino alla diga di Shian. Il piano, il tipo e gli elementi architettonici come i canali d'acqua che conducono nel tempio dimostrano che non era solo denotato al Signore Ahura-Mazda, ma anche ai due Yazad zoroastriani, Anahita e Mithra", Hassan Rezvani, il capo del soccorso archeologico -Operation team ha dichiarato in una conferenza stampa.

"Evidentemente dopo l'invasione araba dell'Iran il tempio del fuoco è stato in parte demolito per preparare la strada alla costruzione di una moschea, e le aree circostanti sono state utilizzate come luogo di sepoltura", ha aggiunto.

Ha dichiarato: "La scoperta di una colonna, canali d'acqua e terracotta decorata con toro e la "Ruota del Sole/Mitra" (Svastica) che indica la sua connessione tra il culto Anahita e Mitraico."

Rezvani ha concluso, "Dal momento che la costruzione è un tempio del fuoco zoroastriano, un luogo per adorare il Dio Ahura-Mazda, oltre a venerare Anahita e Mitra, possiamo datare la sua costruzione alla tarda epoca partica o all'inizio della dinastia sasanide", vale a dire prima del movimento iconoclasta dell'imperatore Ardeshir (il fondatore della dinastia sasanide).

Gli archeologi ritengono che la sorgente sciita che scorre abbia incoraggiato i primi insediamenti nella regione intorno al 2400 a.C. Hanno identificato un gran numero di siti storici e antichi nella regione dal periodo partico al periodo post-sasanide.

La diga di Shian entrerà in funzione nel 2007, che sommergerà tutti questi eminenti siti storici e gli iraniani saranno privati ​​per sempre della loro eredità preislamica in quella regione.

I giapponesi tornano a completare gli studi negli antichi siti di Gilan

Dopo una pausa di quattro mesi, il team di esperti giapponesi, che in precedenza aveva lavorato sugli antichi siti della provincia di Gilan nel nord dell'Iran insieme a numerosi archeologi iraniani, è recentemente tornato in Iran per riprendere gli studi il 29 dicembre.

"Questa sarà la seconda fase dell'ultima fase della ricerca. Il team ha completato la sua prima fase alla fine di agosto di quest'anno", ha detto all'agenzia Cultural Heritage News (CHN) Ali Jahani, un membro iraniano del team archeologico, aggiungendo che i risultati dell'ultima fase sarebbero stati riesaminati durante la nuova fase.

"La prima tappa è stata dedicata al restauro dei reperti degli anni precedenti' del defunto archeologo iraniano Ali Hakimi nel cimitero dell'antico sito di Kaluraz, che sono conservati presso il Museo Nazionale dell'Iran. Ora la squadra giapponese è tornata per iniziare la seconda tappa insieme alla squadra iraniana", ha spiegato Jahani.

Il team congiunto prevede di rivedere le informazioni raccolte dai risultati delle ultime quattro fasi degli scavi nella regione di Rostamabad. La parte iraniana del team, guidata da Mohammadreza Khalatbari, sta attualmente lavorando a Kaluraz, che è uno dei tanti siti antichi della regione di Rostamabad.

All'inizio di novembre, il team di Khalatbari ha portato alla luce le rovine di una serie di strutture architettoniche che si ritiene risalgano all'era dei Parti. In precedenza hanno portato alla luce frammenti grigi di 3000 anni negli strati inferiori del sito, che risalgono al primo millennio aC. Gli archeologi ritengono che questi oggetti indichino che Kaluraz fosse un'area residenziale durante l'età del ferro.

"Il risultato più significativo dei giapponesi è la mappa dei siti archeologici di Gilan che hanno preparato durante le precedenti fasi degli scavi. La mappa dettaglia 90 siti che sono stati scoperti a Gilan nel corso degli anni", ha detto Jahani.

Il team congiunto ha anche fatto la prima scoperta di un sito neolitico a Gilan vicino al fiume Sefidrud nel settembre 2004. Gli archeologi hanno stimato che il sito neolitico abbia quasi 7500 anni.

La collaborazione giapponese, che si concluderà con la fine della nuova fase, si basa su un accordo che hanno firmato con i funzionari iraniani per gli scavi negli antichi siti di Gilan nel 2001.

Gorgan, patria della seconda grande muraglia asiatica

Jabraeil Nokandeh, un archeologo della provincia di Golestan, ha affermato che il "muro di Gorgan" è il secondo muro storico in Asia e la struttura storica più alta nella regione di Gorgan, nel nord-est dell'Iran.

Nokandeh ha detto a IRNA che il muro storico di Gorgan è stato menzionato come "Diga di Anoushirvan", "Diga di Firouz", "Diga di Eskandar" e "Muro di difesa" in riferimenti storici e resoconti scientifici.

Secondo lui, il muro si estende per 200 chilometri dal pendio del monte Billi nella foresta di Golestan al villaggio di Safa Ishan a Ghomishan lungo le rive del fiume Gorgan.

Il materiale principale utilizzato nella costruzione del muro sono i mattoni che misurano 40X40X10 centimetri. La pietra si nota appena sulla struttura. Gli studi archeologici del muro storico sono stati avviati per la prima volta nel 1976-1977 sotto Mohammad Yousef Kiani, che purtroppo non sono proseguiti per numerose ragioni, ha detto, aggiungendo che in alcuni siti sono stati scoperti i resti di un'antica diga e canali d'acqua durante gli scavi vicino al muro nel 1999.

Il muro fu costruito durante la dinastia dei Parti per proteggere la terraferma dall'invasione del nord. Fu restaurato in epoca sasanide (III-VII secolo d.C.). La sua costruzione è contemporanea a quella della Grande Muraglia Cinese, ed è seconda solo a quell'edificio come la più grande muraglia difensiva esistente. (Clicca qui per leggere la storia completa)

Aggiornamento: scoperta dei resti architettonici dei Parti a Gilan

Con l'inizio della prima stagione di scavi archeologici a Kaluraz Tepe nella provincia di Gilan, in questo sito storico sono stati scoperti alcuni resti architettonici appartenenti al periodo partico.

La scoperta delle prove architettoniche nella provincia di Gilan è sempre stata una preoccupazione degli escavatori. Pertanto la scoperta di prove architettoniche nel Kaluraz Tepe di Rostam Abad, per la prima volta in un muro stratografato, ha un significato speciale per gli archeologi. Sulla base delle prove di questo muro, il Centro di ricerca archeologica ha implementato un programma per identificare l'antica architettura nella provincia di Gilan.

"A seguito dell'attuazione dei programmi approvati dall'Organizzazione per il patrimonio e il turismo dell'Iran e dopo le stratografie dell'anno scorso e l'identificazione degli strati architettonici in questa collina storica, la prima stagione di scavo in questo sito storico è iniziata dal 27 ottobre 2005 e è ancora in corso", afferma Mohammad Reza Khalatbari, capo della squadra di scavo nel sito storico di Kaluraz Tepe nella provincia di Gilan.

"Seguendo le prime misure e fornendo la carta topografica della regione, è iniziata la prima fase e all'interno del primo gradino si è giunti ad un muro di terra. Stiamo ancora continuando gli scavi per scoprire il resto del muro e speriamo di poter recuperare completamente l'intero muro", ha aggiunto Khalatbari.

Riferendosi a precedenti scavi, Khalatbari afferma che ci fu una vita continua nella regione dall'età del ferro all'era dei Parti, e poi divenne abbondante. Pertanto si suppone che il muro scoperto appartenga all'era dei Parti.

Finora tutte le stratigrafie delle mura della provincia di Gilan sono state eseguite orizzontalmente per determinare i perimetri degli antichi cimiteri. Kaluraz Tepe è il primo sito storico nella provincia di Gilan, in cui gli archeologi hanno potuto creare un muro stratografico verticale e studiare diversi strati archeologici al suo interno.

Durante gli scavi archeologici in questo sito storico lo scorso anno, sono stati svelati alcuni aspetti dei misteri di questa collina che molto probabilmente c'è stato un tempo in cui la collina era una residenza aristocratica.

Se gli archeologi scoprissero più prove architettoniche nel sito, contribuiranno a scoprire i segreti dei metodi architettonici dell'area, oltre a fornire prove del governo Kadousi e della residenza del popolo dell'età del ferro lì.

Gilan è una delle province dell'Iran situata nel sud-ovest del Mar Caspio nel nord dell'Iran, conosciuta nell'antichità come parte dell'Hyrcania.

Gli scavi archeologici rivelano l'antichità della provincia della provincia a prima dell'ultima era glaciale. Nel VI secolo prima di Cristo, gli abitanti di Gilan si allearono con Ciro il Grande e rovesciarono i Medi. La provincia passò poi dal controllo di una dinastia all'altra.

A Kaluraz Tepe sono stati trovati i resti di una fortezza residenziale, che è un'indicazione di una grande città un tempo esistente lì circa 3000 anni fa. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Muro di epoca partica portato alla luce a Gilan

Il team di archeologi che attualmente lavora presso la collina di Kalvarz a Rustamabad, nella provincia di Gilan, ha recentemente portato alla luce parte di un muro di mattoni di fango, ha annunciato venerdì il servizio persiano di CHN.

Il direttore della squadra Mohammadreza Khalatbari ha affermato che i lavori di scavo continuano per portare alla luce l'intero muro.

"Gli archeologi ipotizzano che l'architettura del muro risalga all'era dei Parti. Gli studi sui frammenti scoperti in precedenza dimostrano che il sito fu abitato fino all'era dei Parti, ma fu abbandonato in seguito", ha osservato.

Il team ha precedentemente portato alla luce frammenti di 3000 anni nel sito e spera di poter scoprire anche altre rovine per far luce sullo stile architettonico del sito.

La terracotta grigia scoperta negli strati inferiori della collina risale al primo millennio aC, indicando che la collina era una zona residenziale durante l'età del ferro, ha detto.

Ma non sono stati trovati segni di architettura legata all'età del ferro, ha aggiunto, dicendo che devono essere svolte ulteriori ricerche per scoprire l'architettura dell'area residenziale.

Nel sito sono stati scoperti anche fossili di animali.Nella regione di Rustamabad, nel nord dell'Iran, sono stati scoperti e identificati oltre 44 siti archeologici e storici del primo millennio aC. (clicca qui per leggere l'articolo completo) (stesso articolo su Tehran Times)

Le reliquie saccheggiate dai musei iracheni rallentano la superficie

Più di 2 anni e mezzo dopo che i saccheggiatori hanno saccheggiato il Museo Nazionale iracheno a Baghdad, le autorità e le forze di polizia irachene di tutto il mondo stanno ancora cercando migliaia di oggetti rubati, tra cui una manciata dei manufatti più famosi della storia del mondo.

Fonti militari statunitensi affermano che le forze in Iraq non hanno un modo sistematico di indagare sugli oggetti scomparsi e nell'insurrezione in corso né le forze statunitensi né quelle irachene possono giustificare l'uso della scarsa manodopera per proteggere i siti nelle campagne, dove il saccheggio diffuso è continuato incontrollato dagli Stati Uniti del marzo 2003 invasione.

Le forze dell'ordine di tutto il mondo presumibilmente stanno dando la caccia agli oggetti smarriti, ma i loro rappresentanti hanno affermato che non esiste un coordinamento sistematico e fanno affidamento su una serie mutevole di partnership ad hoc per portare i ladri a rispondere.

I 25 oggetti mancanti includono la statua sumera del Bahrani, la placca scolpita in oro e avorio di una leonessa che attacca un nubiano, e la testa partica quasi a grandezza naturale della Dea della Vittoria, da Hatra, fatta di rame.

"Non li vedrai mai in una galleria", ha detto Bahrani. "Nessun mercante d'arte li toccherebbe mai, perché sono troppo conosciuti. Stiamo parlando di un mercato nero. Questi pezzi non vedranno mai la luce del giorno."

La seconda categoria comprende circa 8.000 piccoli oggetti prelevati dal seminterrato del museo in quello che Bogdanos chiama "chiaramente un lavoro interno". Ladri con chiavi "raccolte alla ciliegia" oscuri magazzini per ciondoli, amuleti, spille decorative e circa 5.000 "sigilli cilindrici" tipicamente mesopotamici.

Questi pezzi di pietra scolpiti delle dimensioni di un dito lasciano un design distintivo quando vengono arrotolati su argilla morbida. Ognuno ha un numero di museo scritto su di esso con inchiostro di china quasi indelebile e l'intera collezione, ha detto Bogdanos, starebbe in uno zaino.

Tuttavia, molto probabilmente i manufatti saccheggiati hanno trovato la loro strada nei mercati statunitensi ed europei, senza destare sospetti. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Un Chahar-Taqi partico a Jahrom sull'orlo della distruzione

"Un partico Chahhar-Taqi nel villaggio di 'Alaviyeh di Jahrom è sull'orlo della completa distruzione a causa della negligenza dell'autorità e del vandalismo della gente del posto. Una sezione di questo antico monumento è già crollata" come riportato dal servizio persiano ISNA.

La struttura risale all'epoca della dinastia arsacida, ed era in uso per scopi religiosi oltre che astronomici. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Il mistero della sepoltura della giara a Gohar Tepe

La scoperta del luogo di sepoltura di un adulto in un vaso a Gohar Tepe di Mazandaran, ha posto nuovi interrogativi agli archeologi attivi in ​​quest'area.

Gohar Tepe nella provincia di Mazandaran è uno dei siti storici più importanti dell'Iran. Le prove mostrano che da 7000 anni fa al primo millennio prima di Cristo, molte persone vivevano nella regione, godendo di strutture di vita urbana da 5000 anni fa il ritrovamento di strutture architettoniche e tombe in questa regione sono la prova di una vita continua durante i secoli successivi là.

"Precedentemente nella regione è stata scoperta una specie di giara sepolcrale, con dentro un bambino. A causa della scoperta siamo giunti alla conclusione che i bambini potrebbero essere stati sepolti in giare nell'età del ferro (da 3450 a 2550 anni fa). Ora la recente scoperta dello scheletro di un uomo adulto nel vaso ci ha posto nuove domande", afferma Ali Mahforouzi, capo del team di scavo di Gohar Tepe a Mazandaran.

"I resti di argilla che sono stati scoperti nelle vicinanze di questa sepoltura in giara indicano che avrebbero dovuto appartenere all'età del ferro, ma finora non abbiamo scoperto alcun tipo di sepoltura in giara per adulti durante questo periodo", ha aggiunto Mahforouzi.

Riferendosi alla scoperta di prove partiche nel sito storico di Gohar Tepe, Mahforouzi spiega che poiché tale metodo di sepoltura era comune durante l'era partica, si suppone che la sepoltura in vaso per adulti risalga a questo periodo storico, ma la questione è rimasta un mistero a causa ai resti di argille appartenenti all'età del ferro nella regione.

Per quanto riguarda gli studi antropologici sulla sepoltura in giara, Farzad Forouzanfar, un antropologo dell'Organizzazione per il patrimonio e il turismo culturale dell'Iran, afferma: "Questo modo di sepoltura risale all'età del ferro, ma poiché fino ad ora non è stata scoperta alcuna sepoltura in giara adulta, non possiamo dire di sicuro."

Prima di questo, gli archeologi hanno scoperto uno scheletro di 3000 anni con un cinturino di bronzo e un ferro di cavallo di bronzo a semicerchio da sotto la sua testa, che ha sollevato molte domande per l'archeologo su un metodo di sepoltura così sconosciuto.

Una coppia di scheletri appartenenti a un uomo e una donna, sepolti in una fossa comune, a Gohar Tepe è stata un'altra scoperta che ha sollevato alcune domande tra gli archeologi.

La scoperta delle statuette di mucche nel sito storico di Gohar Tepe ha dimostrato che la gente della regione considerava le mucche come creature sante 3000 anni fa.

Gli scavi nel sito sono iniziati 2 mesi fa. La regione è entrata nella fase di urbanizzazione circa 5000 anni fa durante la quale ha avuto stretti rapporti commerciali con gli abitanti delle province di Mazandaran e Golestan. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

La costruzione di una diga scopre tombe in stile sasanide vicino a Kermanshah

Un team di archeologi ha recentemente scoperto tombe sassanidi nel futuro sito del bacino idrico della diga di Shian vicino alla città iraniana occidentale di Kermanshah, secondo quanto riferito sabato dal servizio persiano dell'agenzia Cultural Heritage News (CHN).

Il capo della squadra ha detto che quasi trenta tombe risalenti all'inizio dell'era islamica sono state trovate anche vicino al tempio del fuoco dei Parti, una nuova scoperta nelle ultime settimane.

A causa di alcuni tipi di strutture nel tempio del fuoco, gli archeologi ipotizzano che il monumento fosse stato utilizzato come moschea (dopo l'avvento dell'Islam in Iran), ha aggiunto Hassan Rezvani.

Ha anche affermato che tutti i cadaveri tranne due erano allineati verso sud con doni funerari all'interno delle tombe, una tradizione di epoca preislamica che persisteva fino a quel momento. Inoltre, vicino alle tombe è stata trovata anche una moneta con i versi sacri della sura Fatehah appartenente alla prima era islamica.

Gli archeologi ritengono che la sorgente sciita che scorre abbia incoraggiato i primi insediamenti nella regione intorno al 2400 aC. Hanno identificato un gran numero di siti storici e antichi nella regione dall'era partica a quella islamica.

Shian Dam dovrebbe entrare in funzione nel 2007. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Monte Khwajeh, la più grande struttura di fango crudo dei tempi dei Parti

Zahedan, provincia del Sistan-Baluchestan, 2 novembre 2005 (IRNA)

Kuh-e Khwajeh (o Khajeh) Mountain Complex, il più grande modello di architettura in fango crudo rimasto nella regione del Sistan. Questa struttura è una delle reliquie più notevoli delle epoche dei Parti. Kuh-e Khwajeh nell'antichità era conosciuto come Kuh-i Ushidar.

È l'unica altura naturale rimasta nell'area del Sistan, dove un palazzo, un tempio del fuoco, un centro di pellegrinaggio e un cimitero che ricordano il passato sono ancora in buone condizioni.

La lava basaltica di forma trapezoidale, situata a 609 metri dal livello del mare, con un diametro compreso tra due e 2,5 chilometri, si trova a 17 km a sud-ovest di Zabol nel mezzo del lago Hamun Khwajeh.

Il complesso fu identificato come partico per la prima volta da un archeologo britannico nel 1916. (clicca qui per leggere l'articolo completo) (clicca qui per leggere diario persiano versione)

Scoperta del più grande tempio del fuoco partho-sassanide di Kermanshah

Gli scavi archeologici dietro la diga di Shian della provincia di Kermanshah (Kermânshâh) hanno portato alla scoperta di un grande tempio del fuoco appartenente ai periodi dinastici partico-sassanidi. Questo è il primo tempio del fuoco scoperto nelle vicinanze della città di Kermanshah. Prima della scoperta nessuno era a conoscenza dell'esistenza di un tale tempio del fuoco nel villaggio sciita.

Lo scopo di questi scavi è salvare il sito storico dietro la diga di Shian nel villaggio di Shian della provincia di Kermanshah. Ci sono alcune prove dal secondo millennio prima di Cristo all'inizio dell'Islam alle spalle della diga. Gli archeologi ritengono che i siti storici e le diverse residenze si siano formati a causa dell'esistenza di Sarab-e Shian nella regione. Sarab-e Shian esiste da 2400 anni fa.

"Durante gli scavi per la salvezza del sito storico dietro la diga di Shian a Kermanshah, in una delle vicine residenze della diga, è stato scoperto un tempio del fuoco appartenente all'era partico-sasanide, che era sconosciuto fino a quando non si sapeva. Questo tempio del fuoco è di 14,5 in 14,5 metri quadrati accanto a un adiacente di 5 in 14,5 metri quadrati. Pertanto l'intera area del tempio del fuoco raggiunge i 19,5 in 14,5 metri quadrati. In questo tempio del fuoco si possono vedere alcune opere in gesso uniche", afferma Hassan Rezvani, capo della squadra di scavo della diga di Shian a Kermanshah.

C'è anche un canale di irrigazione appartenente all'era dei Parti vicino al tempio del fuoco, che gli archeologi non hanno ancora trovato la relazione di questo canale con il tempio del fuoco. Il canale è in pietra lavorata con due file di pietre e il fondo è rivestito con mattoni 40 in 40 in 7 centimetri. Il fondo del canale è lungo 60 metri. Sono presenti dei calafati ricavati dai sassi del fiume che venivano messi a presa in modo da convogliare l'acqua al canale dalla testata della sorgente.

"Ci sono diversi lavori in gesso nel tempio del fuoco. Il pilastro del braciere è stato progettato con stucchi floreali di Lotos. Cinque pilastri di bracieri si trovano a lato del corridoio di circumambulazione. Il pilastro di questo tempio del fuoco è stato costruito con malta, intonaco semilavorato e una pietra molto dura", ha aggiunto Rezvani.

Gli scavi hanno portato alla scoperta di alcuni piatti di metallo che gli archeologi ritengono avrebbero dovuto essere usati sui bracieri. Gli studi archeologici indicano che la pavimentazione del tempio del fuoco avrebbe dovuto essere eseguita più tardi. Durante il periodo islamico furono apportate alcune modifiche al tempio del fuoco. Al centro del tempio del fuoco è stata costruita una piattaforma rialzata in gesso, che gli archeologi ritengono che in questo modo il tempio del fuoco sia stato trasformato in una moschea. Per quanto riguarda i modi islamici di sepoltura nelle vicinanze del tempio del fuoco si suppone che ci debba essere una moschea o un luogo di pellegrinaggio.

"Un pavimento in gesso di 5 metri su 10 può essere visto nell'ingresso orientale del tempio del fuoco. C'è una sala adiacente nella parte settentrionale del tempio del fuoco che era il luogo per le oblazioni nel tempio del fuoco. C'è un muro di pietra nella parte anteriore del cancello orientale. E ci sono alcune piccole costruzioni tra la porta orientale e il muro di pietra che molto probabilmente fu usato durante l'era achemenide", dice Rezvani. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Oltre 700 monumenti storici identificati nel nord Khorassan

Bojnourd, provincia del Khorassan settentrionale, 31 ottobre 2005 (IRNA)

Il direttore generale del dipartimento per i beni culturali e il turismo della provincia del Khorassan settentrionale, Masoud Faghani, qui domenica ha affermato che finora sono stati identificati più di 700 monumenti antichi in tutta la provincia.

Ha detto a IRNA che il più antico risalente all'era dei Parti si trova nella città provinciale di Jajrom e ha 2000 anni.

"Tra le reliquie identificate, 110 sono state finora registrate come monumenti nazionali. Inoltre, di recente ne sono stati proposti altri cinque da aggiungere all'elenco", ha aggiunto.

Ha osservato che in concomitanza con le misure per l'identificazione dei reperti storici dell'area, sono in corso tentativi per introdurre i monumenti di valore culturale e storico per la registrazione.

Passando al gran numero di attrazioni storiche e turistiche della provincia, ha osservato: "Il nostro obiettivo principale è ripristinare lo status turistico che l'area merita introducendo gli appelli provinciali per gli iraniani". Il tempio Espakho situato a Maneh e Samalqan, l'edificio Darolhokoumeh e lo specchio di Mofakhams salotto nella città di provincia di Bojnourd e la storica fortezza di Jalaleddin sono tra le più importanti reliquie antiche della zona. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Mitreo partico sull'orlo della distruzione

"Il tempio sotterraneo di Mithra nel villaggio di Verjuy (Verjouy o Varju'i), Maragheh è in rovina, a causa di progetti di edilizia illegale all'interno della zona protetta dell'antico tempio, nonché della penetrazione delle acque superficiali nella caverna e traffico che passa sopra il tempio", ha detto ai giornalisti Neser Zavari, capo di Maragheh ICTO.

"Finora è stato fatto troppo poco per proteggere questo importante sito. Se vogliamo salvare questo monumento dalla distruzione, dobbiamo cambiare il percorso della strada che passa sopra il tempio e prendere le misure necessarie per evitare che ulteriore acqua di superficie si faccia strada all'interno dello speleologo", ha aggiunto.

Verjuy Mitreo scavato nella roccia viva fatta di scisto, risale alla dinastia degli Arsacidi con un ingresso largo 5,4 metri.

"Questo splendido tempio scavato dall'uomo, per la sua mole di lavoro e la sua astrusezza, può essere considerato come uno dei templi più eccezionali e preziosi del mondo antico", ha concluso.

I seguaci del Mitraismo costruirono questo tempio durante la dinastia degli Arsacidi tagliando un'enorme pietra di scisto sul terreno in un ingresso largo 5,40 metri. Un ripido terrapieno raggiunge un corridoio sotterraneo con soffitto a mezzaluna all'ingresso della grotta. L'altezza del soffitto del corridoio è di 2,5 metri da terra e il corridoio è lungo 17,60 metri. Il corridoio centrale ha molti ingressi a fossa che conducono a stanze sotterranee con soffitti a cupola. In molti di questi soffitti sono stati praticati dei fori nel periodo islamico per consentire alla luce di entrare nel tempio. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Arsacid Fire Temple emerge nel cantiere della diga a Kermanshah

Un tempio del fuoco partico è stato scoperto nel futuro sito del bacino idrico della diga di Shian, che è in costruzione vicino alla città iraniana occidentale di Kermanshah (Kermânshâh), secondo quanto riferito domenica dal servizio persiano dell'agenzia Cultural Heritage News (CHN).

"Un team archeologico incaricato di salvare antichi siti nel sito del bacino idrico ha scoperto il tempio del fuoco, a cui non era mai stato fatto riferimento in alcun documento prima", ha affermato il direttore del team Hassan Rezvani.

"Coprendo una superficie di circa 283 metri quadrati, il tempio del fuoco sembra essere stato in uso fino all'epoca sassanide. Le fondamenta del monumento sono state rinforzate con pietra e malta e il pavimento è stato ricoperto da numerosi blocchi di intonaco. Il tempio del fuoco ha una collezione di stucchi unici. I pilastri dei cinque turiboli sono stati decorati con stucchi a motivi di loto. Gli incensieri si trovano accanto all'area di circumambulazione", ha spiegato.

"Il pavimento del tempio del fuoco fu restaurato dalle dinastie che salirono al potere dopo i Parti. A causa di alcune strutture nel tempio del fuoco, gli archeologi ipotizzano che il monumento fosse stato utilizzato come moschea (dopo l'avvento dell'Islam in Iran). Deducono anche numerose sepolture islamiche vicino al tempio del fuoco.

"Il tempio del fuoco ha una struttura adiacente alla parte settentrionale, che gli archeologi ritengono fosse un luogo per i voti. Il monumento ha anche alcune strutture che si ritiene risalgano all'era achemenide."

Gli archeologi ritengono che la sorgente sciita che scorre abbia incoraggiato i primi insediamenti nella regione intorno al 2400 aC. Hanno identificato un gran numero di siti storici e antichi nella regione dall'era partica a quella islamica.

La diga di Shian entrerà in funzione nel 2007. Numerose altre dighe, tutte in fase avanzata di costruzione, sono state identificate come una minaccia per gli antichi siti iraniani in diverse province, tra cui Fars a sud, Gilan a nord, Khuzestan a il sud-ovest e l'Azarbaijan orientale nel nord-ovest. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Tre colonne partiche furono scoperte dai contrabbandieri

"Tre colonne partiche furono confiscate ai contrabbandieri. Appartenevano all'Antico tempio di "Bard-Neshāndé" situato a Masjed Soleiman", ha detto in una conferenza stampa Hossein Foruzandeh capo della " unità dei Guardiani del Patrimonio Nazionale".

Foruzandeh ha dichiarato che "le colonne scoperte sono di lunghezza variabile, una è lunga più di 4 metri, la seconda 2,5 metri e la terza più lunga di 1 metro". Il tutto consegnato all'ICHTO".

"Queste tre colonne confiscate sono state scoperte dai contrabbandieri", ha aggiunto.

"L'antico sito di Bard-Neshāndé è un tempio a cielo aperto, eretto durante il regno della dinastia Arsacide. La piattaforma rialzata e murata è costituita da colonne in muratura autoportanti impiegate nel tempio senza malta, con una gradinata in pietra larga 4 metri. Questo sito nel tempo è stato molto sofferto, per cause naturali come il terremoto, così come per i danni causati dalla gente del posto", ha detto ai giornalisti l'archeologo Mohesen Hosseini, un esperto della provincia del Khuzestan ICHTO.

Ha continuato, "oggi oltre l'80% del sito è stato distrutto e il restante 20% è stato trasformato in una massiccia Tappeh (collina archeologica/storica). I suoi pezzi rotti di muratura sparsi per tutto il paesaggio che circonda il tempio e anche vicino all'autostrada."

"Al Forte di Susa sono già state portate per protezione alcune colonne del tempio", ha concluso Hosseini. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Scoperte antiche sepolture da Meshkin-Shahr appartenenti al periodo dei Parti

"La ricerca condotta sul numero di resti umani trovati nel distretto di Asghariyeh di Meshkin-Shar (Meshkinshahr) ha confermato la loro origine partica, risalente al II secolo a.C.", ha detto ai giornalisti Asghar Nemati capo del team archeologico.

"Si trattava di un'operazione di recupero archeologico guidata da ICHTO, quando gli operai della città si sono imbattuti in queste due antiche tombe", ha affermato Nemadi.

"Entrambe le tombe avevano le coperture, una di terracotta e l'altra con una pietra levigata. In entrambe le tombe, abbiamo trovato resti umani, sepolti con vasi di ceramica decorati. Le decorazioni dipinte di alizarina sopra il camoscio dei Parti e gli articoli Ardebil di colore grigio sono costituiti da disegni geometrici come forme di stelle, nonché presentazioni umane e animali", ha aggiunto.

Meshkin-Shahr (antica Khiav) è una delle città più antiche dell'Iran. Si trova nel nord-ovest dell'Iran nella provincia di Ardebil (antica Artavillâ) e la sua distanza da Teheran è di 839 chilometri. È la città più vicina all'alta montagna di Sabalân.

"Mehkin-Shar" e soprattutto "Germi", sono le due città più importanti della provincia di Ardebil, comunemente accettata dagli studiosi per risalire al periodo partico. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

La provincia centrale ha attrazioni mozzafiato da offrire

La provincia centrale dell'Iran gode di così tanti siti e attrazioni impressionanti che ci vorrebbero diversi giorni per visitarli tutti, secondo il servizio persiano dell'agenzia Cultural Heritage News (CHN), che ha descritto brevemente i principali in un rapporto di venerdì .

Il tempio di Khorheh si trova in un bellissimo villaggio con lo stesso nome.

A lungo si è pensato che Khorheh fosse le rovine di un tempio del fuoco dell'era seleucide, ma secondo le ultime scoperte, sembra essere un palazzo residenziale costruito nel I secolo aC e occupato fino all'era dei Parti.

A causa delle sue somiglianze con l'architettura greca, gli archeologi iraniani e stranieri credevano originariamente che fosse un tempio.

C'è un laghetto accanto alla struttura che riflette l'immagine di una vicina fattoria di girasoli.

Il periodo migliore per visitare la provincia centrale è l'inizio dell'autunno, quando inizia gradualmente a fare più fresco e i frutteti di melograno, le fattorie di girasoli e i giardini sono in piena fioritura. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Scoperta di una cripta partica a Qom

Gli archeologi che lavorano nell'area di Veshnoveh a Qom hanno scoperto una cripta appartenente alla dinastia degli Arsacidi.

"La cripta risale alla fine del I secolo a.C., era utilizzata come tempio Ānāhitā o mitraico", ha affermato Ali Rustaei, capo della spedizione archeologica di Veshnoveh.

La scoperta è avvenuta nell'ultima settimana della quinta stagione di ricerche archeologiche a Veshnoveh.

A Veshnoveh sono state identificate più di 50 antiche miniere che risalgono a epoche preistoriche e ci sono prove che dimostrano che le miniere venivano sfruttate stagionalmente, ha aggiunto. (Clicca qui per leggere l'articolo completo).

Scoperta di murales partici al castello di Zahak

Gli archeologi hanno scoperto resti di murales unici del castello di Zahāk risalenti alla dinastia degli Arsacidi.

"I murales scoperti sono unici e non possono essere paragonati a nessun altro murale di questo periodo, in nessun luogo dell'Iran vero e proprio o del Grande Iran", ha affermato Javad Qandchi, il direttore della sesta stagione di scavi archeologici nel sito di Zahak.

"I murales recuperati hanno disegni geometrici con vari colori come il verde, il blu, il rosso e il giallo, inseriti all'interno di cornici rettangolari di colore bianco" ha affermato Qandi.

Ha aggiunto: "La ricerca ha dimostrato che 80 cm della parte inferiore delle pareti sono decorati con murales e parti superiori in stucco. La decorazione murale si trova anche nei corridoi (5 m x 2 m di diametro). "Le stanze hanno un diametro di 10 metri x 5 metri, costruite in mattoni di fango (Xešt)".

Situato nella regione di Hashtrud della provincia dell'Azarbaijan orientale, il castello di Zahak è considerato uno dei pochi siti partici estremamente importanti, che è stato scavato più volte dagli esperti dell'Organizzazione per il patrimonio e il turismo culturale (CHTO) negli ultimi anni. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Il patrimonio iraniano si sta trasformando in cemento

La fabbrica di cemento Shahr-e Rey divora Dež-e Rashkān (Forte Rashkān), la capitale primaverile della dinastia degli Arsacidi e i suoi palazzi imperiali.

L'impianto sta divorando le strutture sontuose a un ritmo rapido e trasformando l'eredità iraniana in cemento.

Sfortunatamente, la maggior parte di queste reliquie a Shahr-e Rey, incluso Dež-e Rashkān, sono state distrutte e rovinate a causa di progetti di costruzione e sviluppo, per ignoranza e per un sistema amministrativo eccessivo e complicato in Iran. L'impianto ha già ingurgitato diverse opere storiche tra cui un disegno in rilievo di Fath'ali-Shah risalente al periodo Qajar.

Il forte di Rashkān si trova sulla sommità del monte Sar-Sareh (o Sor-Soreh) e circonda il sito di Cheshmeh 'Ali di 7.000 anni e l'antico castello di Gabri.

Il forte è costituito da tre mura di difesa esterne con bastioni, strutture del palazzo, bagno e vari passaggi segreti sotterranei, sotto i palazzi. Durante gli scavi del cementificio, sono stati scoperti vari stucchi e armi partiche e sasanidi. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Il tempio di Anahita in Iran ha ospitato 12.000 visitatori

Circa 12.000 turisti iraniani e stranieri hanno visitato il Tempio Anahita, le cui rovine si trovano nella città di Kangavar, nella provincia occidentale iraniana di Kermanshah, negli ultimi sei mesi.

"Milleduecentosessantasette visitatori erano stranieri per lo più provenienti da paesi europei", ha detto l'Ufficio per il patrimonio culturale e il turismo di Kangavar al servizio persiano dell'agenzia di stampa della Repubblica islamica (IRNA).

Il numero di visitatori dei siti storici e dei monumenti di Kangavar quest'anno è aumentato del 65% rispetto allo scorso anno, ha aggiunto Saeid Dustani.

Kangavar è una piccola città situata a metà strada tra Hamedan e Kermanshah. In circa 200 aC, durante l'occupazione greca seleucide di Kangavar, fu costruito un importante santuario per la dea madre Anahita, che era adorata nell'antica Persia insieme ad Ahura Mazda e Mitra. Questo vasto tempio era costruito con enormi blocchi di pietra lavorata con un imponente ingresso di scale contrapposte che potrebbe essere stato ispirato dall'Apadana di Persepoli.

Il Tempio Anahita è molto impressionante dal punto di vista architettonico.

Anahita (o Nahid in persiano moderno), il cui nome significa "non macchiato" o "immacolato", era un'antica divinità persiana che sembra essere stata adorata dai Medi e dai Persiani prima che adottassero lo zoroastrismo.

Uno dei primi riferimenti a tale tempio è del geografo greco Isidoro di Charax che riferisce che nel territorio dei Parti, Ecbatana, la più grande metropoli della Media, conservava un tempio di Anahita dove venivano regolarmente offerti sacrifici. A Concobar (Kangavar) nella Media inferiore, un tempio di Artemide costruito intorno al 200 aC, era in piedi quando Isidoro di Charax scrisse, e alcune vestigia di questo edificio in stile greco sopravvivono oggi.

Tra le pochissime incisioni di Anahita, si può fare riferimento a una scultura rupestre a Naqsh-e Rustam dove viene mostrato il primo ministro del re sasanide Yazdegerd degli ultimi anni Mihr-Naresh mentre riceve l'investitura dalle mani di Anahita, che indossa una corona seghettata e un mantello senza maniche.

Il tempio è stato scoperto nel 1969 quando gli operai stavano rimuovendo le macerie di un edificio demolito in un progetto di costruzione nel sito. (clicca qui per leggere l'articolo completo.)

Completata la sesta stagione di scavi archeologici di Parthian Khorhe

L'esito della sesta stagione di ricerche archeologiche nel Khorhe ha portato a un'indicazione del confine del complesso strutturale partico e alla preparazione del suo piano.

"In questa stagione siamo riusciti a scavare le parti esterne ed interne della casa padronale. Inoltre abbiamo trovato una parte del muro esterno, che si trovava nell'adiacente tappeh. Il cortile e il resto della struttura saranno scavati in futuro", ha annunciato ieri in una conferenza stampa il dott. Mehdi Rahbar, capo degli scavi.

"Il muro esterno fatto di pietre di travertino, con una lunghezza da 27 a 28 metri dalla porta principale, che racchiudono il sud-ovest del tappeh. Tappeh stesso si trova a 4000 metri sopra il livello della pianura, che dovrebbe essere scavato nel prossimo futuro", ha affermato Rahbar.

"La casa padronale fu eretta al culmine del pendio del tappeh, con vista sulla pianura. Fu costruito intorno al I secolo d.C. e rimase in uso fino alla caduta della dinastia dei Parti. La struttura è di importanza storica che ci fornisce una preziosa informazione" ha affermato Rahabr. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Gli studiosi chiedono al presidente di salvare l'antica città accademica di Jondishapur

Il Khuzestan Cultural Heritage and Tourism Department (KCHTD) e la Abadan Society of Cultural Heritage Lovers hanno chiesto al presidente Mahmud Ahmadinejad di salvare l'antica città accademica di Jondishapur, che sta affrontando un aumento degli scavi illegali, il servizio persiano del Cultural Heritage News ( Lo ha riferito mercoledì l'agenzia CHN).

"L'aumento degli scavi illegali è così vasto che se non viene fermato, non rimarrà nulla del sito in un anno. La profondità dei fori raggiunge in alcuni punti circa due metri", ha detto il funzionario del KCHTD Saeid Mohammadpur.

"In uno sforzo collaborativo con la Abadan Society of Cultural Heritage Lovers, abbiamo chiesto al presidente Ahmadinejad in una lettera intitolata "All Iran Is My Homeland" di salvare l'antico sito di Jondishapur", ha aggiunto.

La lettera recita in una parte, "l'importanza di Jondishapur non si limita alla sua storia, è anche importante per il suo status. Ogni quattro anni nella maratona dei Giochi Olimpici, quando la Grecia gongola per la sconfitta dei Persiani contro gli Ateniesi, perché non dovremmo salvare (Jondishapur), il simbolo della vittoria della Persia su Roma? La città non fu costruita da 70.000 prigionieri greci dopo la sconfitta di Roma contro la Persia?"

Situata vicino a Dezful, nella provincia del Khuzestan nell'Iran sudoccidentale, Jondishapur o Gondeshapur era una città fondata dall'imperatore sasanide Shapur I (241-272 dC) prima dell'avvento dell'Islam. Doveva sistemare i prigionieri greci, da cui il nome "Wandew Shapur" o "acquisito da Shapur". La città fu catturata dai musulmani durante il califfato di Umar, da Abu Musa al-Ashari. A quel tempo aveva già un ospedale e una scuola medica ben stabiliti, nonché un'istituzione per gli studi filosofici nell'antichità. Mani, il fondatore del manicheismo, fu imprigionato e giustiziato a Jondishapur.

Il nome Jondishapur potrebbe anche derivare dall'espressione della lingua medio-persiana Gund-dez-i Shapur (la fortezza militare di Shapur). È stato sostenuto che Jondishapur potrebbe aver avuto un antecedente partico. Ma molti studiosi ritengono che Shapur I, figlio del re Ardashir I, abbia fondato la città dopo aver sconfitto l'esercito romano guidato da Valeriano. Shapur II fece di Jundishapur la sua capitale.

Jundishapur ha guadagnato la sua fama durante il regno di Khosrow Anushiravan. È scritto che il re aveva un vivo interesse per le scienze e quindi radunò un folto gruppo di studiosi nella sua città. Fu per suo decreto che il famoso medico Borzuyeh fu inviato in India per raccogliere le migliori menti e fonti di conoscenza dell'epoca.

Borzuyeh è famoso per aver tradotto l'antico testo Panchatantra dal sanscrito in persiano, chiamandolo "Kelileh e Demneh". Così, l'Università di Jundishapur divenne un importante centro di scienza, filosofia e medicina del mondo antico.

Jondishapur aveva 30 antichi tepes nel 1980, ma ne rimangono solo 14. Gli altri tumuli sono stati appiattiti dagli agricoltori per le operazioni agricole.

L'agricoltura ha causato ingenti danni alla parte principale della città di 300 ettari, che si trova sotto i campi coltivati. Anche i progetti di costruzione di dighe e strade hanno danneggiato il sito negli ultimi anni.

Masud Azarnush, il direttore del Centro di ricerca archeologica dell'Iran's Cultural Heritage and Tourism Organization, aveva precedentemente affermato che un certo numero di esperti del centro e dell'Oriental Institute dell'Università di Chicago avevano pianificato di scavare a Jondishapur il prossimo anno, al fine di salvare il sito venga danneggiato dall'agricoltura, ma non è chiaro se rimarrà qualcosa per gli scavi del prossimo anno! (Clicca qui per leggere la storia completa)

Bolaghi-Gorge la più grande operazione di recupero archeologico in Iran

La gola di Bolaghi sarà immersa nell'acqua una volta che la diga di Sivand sarà inondata, tuttavia, il suo progetto di salvezza, il più grande nella storia delle attività archeologiche iraniane, ha coinvolto la presenza di diverse squadre archeologiche provenienti da 8 paesi e la spesa di centinaia di migliaia di dollari.

Scavi giornalieri in ogni centimetro del sito durante tutto l'anno e gli sforzi nazionali e internazionali in King Road hanno reso il progetto globale, che rappresenta l'importanza cruciale del sito e dei suoi manufatti achemenidi.

Le attività nel sito, che presto sommergerà a causa dell'inondazione della vicina diga di Sivand, hanno rivelato finora più di 130 resti antichi.

L'evento può essere considerato una tragicommedia che trae origine dalla sfortunata sorte del sito, ma offre ora un'adeguata opportunità agli esperti di archeologia di tutto il mondo di riunirsi per la salvezza dei siti antichi e dei manufatti presenti nel sito.

All'inizio del 2003, 10 anni dopo l'inizio della costruzione della diga di Sivand sul luogo dell'antica King Road, un team di esperti del Centro di ricerca Parse-Pasargadae è stato inviato per studiare il sito. Scoprirono che la Gola dei Bolaghi non era solo il letto della King Road, ma anche la terra in cui erano sepolti numerosi monumenti e manufatti.

"Inizialmente, l'Organizzazione iraniana per il patrimonio culturale e il turismo (ICHTO) non era a conoscenza dell'esistenza di questi manufatti e pensava che l'unico aspetto importante della regione fosse l'esistenza di King Road lì, ma ulteriori studi hanno rivelato notizie sorprendenti", ha affermato Babak Kial, direttore del complesso storico di Pasargadae.

Poiché il team non includeva archeologi, è stato chiesto a un archeologo locale, Farhad Zareyi Kordchuli, di esaminare e studiare la regione irrigua della gola di Bolaghi. I suoi scavi hanno mostrato che la gola di Bolaghi è molto più preziosa di quanto si pensasse e oltre alla King Road e agli antichi posatoi (Khereft Khaneh), ci sono molti altri tesori nascosti sotto il suolo della regione.

Si è scoperto che l'inondazione della diga di Sivand affogherà tutto, non solo la King Road, ma anche i probabili manufatti achemenidi nel sito. L'altitudine della diga dal livello del mare è di 1819 metri e la profondità del lago retrostante varia a seconda dei luoghi.

"È stato dopo la registrazione del sito di Pasargadae nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO [nel 2004] che i resti storici della diga di Sivand e della gola di Bolaghi hanno attirato l'attenzione di tutto il mondo", ha affermato Kial.

Nello stesso anno, i funzionari del Centro di ricerca Parse-Pasargadae hanno chiesto agli archeologi internazionali, attraverso un richiamo pubblico, di impegnarsi nel progetto di salvezza del sito. "Riguardo alla situazione di emergenza e all'importanza del sito", ha affermato il direttore del Centro, Mohammad Hasan Talebian, "ICHTO ha chiesto ad esperti internazionali di partecipare a entrambe le fasi del progetto di salvezza dei resti storici prima dell'irrigazione della diga e di proporre strategie per prevenire l'influenza della diga sul monumento Pasargadae a lungo termine."

Diversi esperti provenienti da Germania, Italia, Francia, Inghilterra, Australia, Polonia e Giappone hanno annunciato la loro disponibilità a partecipare al progetto.

Mounir Buchenaki, assistente del direttore generale per la sezione Cultura dell'UNESCO, pronunciando un discorso per la rivelazione della targa di registrazione mondiale di Pasargadae, ha assicurato la sicurezza della tomba di Cyrus dalle minacce della diga di Sivand e ha detto: "Devi cercare di affermare l'importanza culturale del sito ai funzionari di governo. Cercherei anche per mio conto di informare i manager dell'UNESCO."

La formazione di un comitato strategico internazionale è stato il passo successivo compiuto dall'Organizzazione iraniana per il patrimonio culturale e il turismo. La supervisione dell'UNESCO sul comitato ha attirato nella regione ancora più esperti e archeologi.

Il team di archeologi italo-iraniani è stato il primo ad iniziare la sua attività all'inizio del 2005. Il loro primo successo è stata la scoperta di un villaggio achemenide vicino alla King Road.

"Con ulteriori esplorazioni", ha indicato Alireza Asgari, capo dell'esperto iraniano del team congiunto italo-iraniano, "siamo giunti alla conclusione che il sito può essere antico quanto l'era post-achemenide, ma lo scavo di oltre 5000 tegole ci ha portato alla scoperta di un villaggio achemenide."

I risultati hanno attratto altri 3 team di archeologi provenienti da Germania, Polonia e Francia che hanno iniziato il loro lavoro in team congiunti con esperti iraniani.

La squadra mista polacco-iraniana ha scavato un muro che circondava una parte della gola di Bolaghi e che probabilmente avrebbe potuto essere un muro di difesa per il villaggio. Tra gli importanti ritrovamenti vi furono anche una fornace per ceramica risalente a 7500 anni fa e un enorme recipiente, alto più di un metro e del peso di 120 kg. Ulteriori esplorazioni della squadra vicino a King Road hanno portato alla scoperta di un villaggio e del suo cimitero che appartiene alla tarda era sasanide e al primo periodo islamico. Il team di archeologi polacchi è inoltre riuscito a trovare una struttura utilizzata per la produzione di bevande alcoliche.

Il team misto franco-iraniano, inoltre, ha iniziato i suoi studi sul rivestimento lungo la King Road. Durante queste esplorazioni, il team ha trovato lo scheletro di un uomo adulto, su cui sono ancora in corso gli studi. Secondo Atayi, capo degli esperti iraniani del team misto franco-iraniano, studi antropologici su questo ritrovamento possono informarci sulle caratteristiche fisiche degli antichi abitanti della zona. Finora il team è riuscito a trovare più di 40-60 tombe.

Nel frattempo, Babak Kial ha affermato che "forge metalliche, un'antica grotta, luoghi residenziali aC e 2 cimiteri partici sono tra le scoperte più importanti del sito". Il team congiunto tedesco-iraniano ha inoltre trovato un sito di 7000 anni e un antico sigillo che può essere fatta risalire a 5500 anni fa.

La scoperta di 2 grotte paleolitiche e strumenti in pietra sono i risultati del team congiunto giapponese-iraniano che aveva iniziato la sua attività nel giugno 2005.

Fu allora che anche il Guardian citava la richiesta UNESCO degli archeologi di tutto il mondo per la partecipazione al progetto di salvezza delle Gole di Bolaghi.

L'introduzione della questione a livello internazionale ha spinto il Ministero dell'Energia iraniano a stanziare un budget di 100.000 dollari per il progetto di salvezza, anche se i funzionari dell'ICHTO negano finora l'arrivo di tali aiuti finanziari. Finora ICHTO ha speso più di 300.000 dollari.

Rispondendo a una domanda considerando le voci che si affermano secondo cui la tomba di Ciro sarebbe affondata dopo l'irrigazione della diga di Sivand, Mohammad Beheshti, direttore del centro di ricerca ICHTO, ha affermato: "Alcune persone vogliono rendere politiche le questioni relative al patrimonio culturale. Le voci sono assolutamente false."

"Il monumento di Pasargadae si trova a 7 km dalla diga di Sivand", ha aggiunto," e la distanza da Persepoli è 10 volte maggiore. L'unica possibile minaccia sono gli effetti dell'umidità sul sito a lungo termine che saranno limitati mantenendo l'acqua dietro la diga a un livello più basso"

Talebian, tuttavia, ha annunciato che ICHTO impedirà l'inondazione della diga se verranno scoperti resti unici sul sito. Finora sono stati scavati più di 130 resti storici.

Una conferenza internazionale si terrà dal Centro di ricerca Parse-Pasargadae al completamento del progetto di salvataggio di emergenza.

Il Centro ha in programma di iniziare altri 48 scavi nel sito. Alcune prove del sito vengono distrutte da 24 scavi illegali. Ad oggi 12 aree sono state oggetto di scavo e altre 4 sono in corso di studio.

Parviz Fattah, ministro dell'Energia iraniano, ha dichiarato: "È stato formato un comitato congiunto di ICHTO e Ministero dell'Energia e non solo il progetto della diga di Sivand, ma anche ogni singola futura costruzione della diga sarà realizzata sotto la sua supervisione. Anche il livello dell'acqua della diga di Sivand sarà determinato dagli esperti ICHTO." (clicca qui per leggere la storia completa)

Una lezione dalla storia romana: una prima guerra dell'impero contro l'Iraq

Contropugno Newsletter - Petrolia, CA, USA, 4 ottobre 2005

L'imperatore romano Traiano regnò dal 98 al 117 e portò l'impero alla sua massima estensione. È generalmente considerato uno dei "buoni imperatori" che regnò dal 96 al 180, e infatti la sua amministrazione fu caratterizzata da relativa tolleranza (verso i cristiani, per esempio) ed efficienza. Tra i suoi errori, tuttavia, c'è stato un attacco all'impero dei Parti iniziato nel 115 o 116. Ha guidato personalmente le sue truppe in Mesopotamia (quello che ora chiamiamo Iraq) catturando la capitale di Ctesifonte sul Tigri vicino alla moderna Baghdad. Raggiunse il Golfo Persico e, secondo le parole di Edward Gibbon, "ha goduto l'onore di essere il primo, come fu l'ultimo, dei generali romani, che abbia mai navigato in quel mare remoto. " Un uomo di ambizione sconfinata, sognava di navigare da lì alla lontana India. (clicca qui per leggere l'articolo completo).

Gli archeologi hanno scoperto pezzi di mosaico colorato dei Parti nel castello di Zahhak

(Tradotto da Mandana Davar-Kia)

Il capo delle ricerche approfondite nel castello di Zahhak, Ghandgar ha annunciato durante la sesta stagione di ricerche approfondite all'interno del castello archeologico di Zahhak dell'Hashtroud dell'Iran, i pezzi di mosaico colorato erano, nelle dimensioni di 10 per 20 e 15 per 15 centimetri, scoperto che appartiene alla dinastia Ashkani.

Ghandgar aggiunse allo stesso modo una serie di opere in gesso appartenenti all'epoca antica tra cui disegni geometrici e vegetali, nonché alcune pareti fangose ​​e a forma di mattone con colore bianco su due lati mescolato con verde, giallo, rosso e blu in alcune parti hanno stato scoperto. (clicca qui per leggere l'articolo completo).

ICOMOS propone di aggiungere Bistun alla lista del patrimonio naturale dell'UNESCO

La bellezza del complesso storico di Bistun ha ispirato gli esperti dell'ICOMOS che hanno recentemente visitato il sito per presentare una proposta all'UNESCO per aggiungere Bistun alla sua lista del Patrimonio Naturale dell'Umanità, ha annunciato lunedì il direttore del Progetto Bistun. Maliheh Mehdiabadi ha affermato che gli esperti dell'Organizzazione per il patrimonio e il turismo culturale (CHTO) avevano precedentemente presentato il dossier del sito all'UNESCO per registrarlo nella lista del patrimonio mondiale.

"Anche gli esperti dell'International Council on Monuments and Sites (ICOMOS) che si sono recati in Iran per studiare il dossier ne sono rimasti affascinati", ha aggiunto.

Tuttavia, ha espresso preoccupazione per il piano per l'installazione della funivia aerea Taq-e Bostan nella provincia di Kermanshah, che potrebbe rovinare la possibilità di Bistun di essere iscritto nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Situato a 30 k anshah, Bistun contiene una serie di siti antichi unici delle epoche mediana, achemenide, partica, seleucide e sasanide.

L'iscrizione di Bistun, probabilmente il monumento più importante del sito, è una dichiarazione trilingue di Dario I in antico persiano, elamita e babilonese. L'iscrizione, alta circa 15 metri e larga 25 metri, si trova su una scogliera relativamente inaccessibile a 100 metri sopra un'antica strada che collegava le capitali di Babilonia e Media, Babilonia ed Ecbatana. Tuttavia, il sito può essere facilmente visualizzato dal basso. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Tepes dell'era achemenide scoperti vicino a Soltanieh Dome

Un team di archeologi ha recentemente scoperto cinque tepe achemenidi vicino al Soltanieh Dome, ha annunciato lunedì il servizio persiano di CHN.

L'archeologo Davud Abyan ha affermato che la recente scoperta ha dimostrato che il sito era più antico di quanto precedentemente stimato.

"Frammenti dell'era achemenide erano stati trovati nel sito in precedenza e la recente scoperta ha rivelato i primi segni della dinastia achemenide", ha detto.

Il sito contiene anche rovine di epoca sasanide e partica, e la scoperta più recente dei cinque tepes ha ulteriormente confermato che si trattava di un sito significativo nell'era preislamica, ha aggiunto.

Essendo la regione molto fertile, i terreni circostanti sono stati coltivati ​​dai contadini, portando alla distruzione di antiche rovine, e i cinque tepes sono gli unici rimasti, ha affermato, aggiungendo che gli studi sarebbero terminati a fine ottobre e che l'emergenza gli scavi sarebbero ripresi in seguito.

I nomi dei tepes non sono stati resi noti a causa della minaccia di contrabbando.

Situato nella provincia di Zanjan, il Duomo di Soltanieh, il mausoleo di Oljaitu, fu costruito dal 1302 al 1312 nella città di Soltanieh, la capitale degli Ilkhanidi, discendenti mongoli di Gengis Khan che controllava gran parte dell'Iran dal 1256 al 1349.

Soltanieh è stata iscritta nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO il 15 luglio 2005 durante la 29a sessione del Comitato del patrimonio mondiale, che si è tenuta a Durban, in Sudafrica. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

L'antico avamposto segna il tempo

Tampa, Florida, Tempi di San Pietroburgo , 2 ottobre 2005 (Associated Press)

HATRA, Iraq - Oltre 2.000 anni fa questa fiorente città oasi mesopotamica accoglieva carovane di cammelli che trasportavano viaggiatori tra Oriente e Occidente, due volte tratteneva gli invasori romani ed era famosa per la sua tolleranza nei confronti delle diverse religioni.

Ora Hatra siede in rovina in un vasto deserto. Parti dei suoi templi giganti, colonne e archi sono ancora in piedi sotto il sole incessante, ma il suo centro città è probabilmente visitato da più conigli che persone. Intorno ad essa si erge una nazione che ancora lotta per sanare antiche rimostranze tra gruppi religiosi ed etnici in lotta, sperando di rivisitare i momenti più alti della sua storia in cui un tempo erano germogliate le radici della civiltà.

Le Nazioni Unite l'hanno dichiarato patrimonio dell'umanità, ma oggi poche persone rischiano di recarsi tra le rovine, 200 miglia a nord di Baghdad.

La maggior parte dei visitatori sono ospiti dell'esercito americano e una manciata di guardie irachene protegge il sito. La maggior parte del recinto di filo metallico che lo circonda è crollato, ma una ragazza con un vestito luminoso è ancora a disposizione per alzare diligentemente un cancello per un convoglio di Humvees in visita.

All'interno della città circolare sorgono diversi templi in gran parte intatti di antiche divinità, tra cui un santuario di pietra alto due piani, dedicato a Shamash, il dio del sole. Sebbene molte reliquie e statue siano state portate di corsa nei musei di Baghdad e Mosul durante l'invasione del 2003, una statua di una donna vestita, forse la moglie di un re, fissa ancora i visitatori.

Su alcuni edifici sono ancora visibili iscrizioni in aramaico, la lingua un tempo parlata da Cristo.

Dopo l'invasione guidata dagli Stati Uniti nel 2003, i saccheggiatori hanno sparato e danneggiato le decorazioni sulle pareti di Hatra, ha detto in una e-mail McGuire Gibson, professore di archeologia all'Università di Chicago.

"Il sito è meraviglioso per passeggiare, soprattutto la sera tardi e la mattina presto", ha detto. "Ed è sorprendente che una città così grande possa esistere dove esiste, dipendente da cisterne e acque sotterranee.

Gibson faceva parte di una squadra delle Nazioni Unite che ha indagato sulle antichità irachene rubate o danneggiate dopo la guerra.

"Probabilmente il danno peggiore è stato causato dall'esplosione di munizioni da parte delle forze statunitensi", ha affermato.

Gibson ha detto che i militari alla fine hanno ridotto le esplosioni, che minacciavano di destabilizzare gli edifici ad Hatra, ma hanno continuato a far esplodere esplosivi nell'area.

Nonostante il tumulto, gli scorci dell'architettura mista est-ovest della città di stili romano, ellenistico e partico testimoniano i diversi commercianti e viaggiatori che un tempo vi passavano.

"Il significato di Hatra come ponte tra Oriente e Occidente è sotto gli occhi di tutti", ha detto in una e-mail Roberta Ricciardi Venco, professoressa all'Università di Torino in Italia che ha condotto indagini e scavi nella città.

Rimangono visibili le due mura difensive della città, compresa quella esterna in argilla lunga oltre 3 miglia. Più di 150 torri ravvicinate aiutarono Hatra a resistere all'attacco romano nel II secolo d.C., secondo una guida fornita dall'esercito americano, ma alla fine la città cadde sotto l'impero sasanide dell'attuale Iran.

La novità di Hatra è la sua condizione in gran parte non scavata. Decine di scavi incompiuti si trovano al di fuori delle mura interne della città, mostrando forme ricoperte di sabbia che lasciano i visitatori a chiedersi cosa c'è sotto.

Il sito è anche riconosciuto dagli appassionati di cinema come la scena di apertura del film classico L'esorcista, in cui un prete anziano trova una reliquia che segnala che presto dovrà affrontare un male che si rivela essere una ragazza posseduta dal demonio.

In mostra anche la recente storia di torture dell'Iraq. Negli anni '90 Saddam Hussein iniziò a ricostruire parti del sito, ma ordinò che fossero usati mattoni con il suo nome.

Una manciata di bossoli di proiettile era allineata sul pavimento di alcuni templi e gli elicotteri Black Hawk statunitensi sono piombati sopra. Sebbene le forze guidate dagli Stati Uniti abbiano riportato una relativa calma in questa zona rurale, le guardie hanno avvertito degli insorti in lontananza.

I soldati statunitensi hanno affermato che le sovvenzioni sono state stanziate dopo l'invasione per attirare i turisti sul sito, ma un hotel nelle vicinanze ora funge da base dell'esercito iracheno. Gli archeologi dicono che non si aspettano di tornare presto.

"Stavi scherzando. Non conosco nessun archeologo che penserebbe di visitare il sito in questo momento", ha detto Gibson. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Catastrofe culturale: antichi tepes arati a Susa

Gli agricoltori hanno quasi completamente distrutto due antichi tepes a Susa, nella provincia del Khuzestan, mentre stavano arando il sito per la coltivazione, secondo quanto riferito domenica dal servizio persiano dell'agenzia Cultural Heritage News (CHN).

"Il sito era stato inizialmente scavato da un team di archeologi iraniani e da alcuni esperti dell'Università di Chicago nel 2002 e nel 2003. Ritenevano che il sito risalisse al 5000 a.C.," Abdorreza Peymani, un funzionario del Dipartimento del patrimonio culturale e del turismo del Khuzestan ( KCHTD) ha detto.

"Al momento, le operazioni agricole sono state interrotte nel sito e il KCHTD ha intentato una causa contro il proprietario privato del terreno", ha aggiunto.

Susa (biblica Shushan, moderna Shush) era un'antica città degli imperi elamita, persiano e partico dell'Iran, situata a circa 150 miglia a est del fiume Tigri nella provincia del Khuzestan in Iran. Oltre ad essere un sito archeologico, Susa è citata anche nell'Antico Testamento come uno dei luoghi dove visse il profeta Daniele (AS). La sua tomba si trova nel cuore della città.

Susa è uno dei più antichi insediamenti conosciuti della regione, fondato probabilmente intorno al 4000 a.C., anche se le prime tracce di un villaggio abitato risalgono al 7000 a.C. Le prove di una civiltà della ceramica dipinta risalgono al 5000 aC. In tempi storici fu la capitale dell'impero elamita. Il suo nome deriva dalla loro lingua, è stato scritto in vari modi (Shushan, Shushun ecc.) ed è stato apparentemente pronunciato Susan. Shushan fu invasa da entrambi gli imperi babilonesi e dall'impero assiro in violente campagne. Dopo la conquista babilonese, il nome fu frainteso per essere collegato alla parola semitica Shushan, "giglio".

Poiché ha i siti e i monumenti più antichi del paese, il Khuzestan è considerato il cuore dell'archeologia iraniana. Tuttavia, i suoi siti archeologici sono stati scavati dai contrabbandieri 83 volte negli ultimi 15 mesi, rendendo il Khuzestan la provincia iraniana più scavata illegalmente. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Riprendono i lavori di scavo a Ecbatana

Un team di archeologi iraniani sta scavando uno strato dell'antico sito di Ecbatana che ritengono risalga all'era sasanide o partica.

Coprendo un'area di 35 ettari, il sito di Ecbatana si trova nella parte settentrionale della città occidentale iraniana di Hamedan. Nel corso di precedenti scavi nel sito sono stati rinvenuti resti di varie epoche storiche che indicano che gli antichi abitanti praticavano una pianificazione urbanistica progressiva.

"La nuova fase degli scavi mira a far luce sugli stili di vita nei vari periodi. Quindi non ci aspettiamo di portare alla luce manufatti importanti", ha detto sabato il direttore del team archeologico Masud Azarnush al servizio persiano dell'agenzia Cultural Heritage News (CHN).

Ecbatana era la capitale dell'antica Media e in seguito la residenza estiva dei re achemenidi e delle dinastie dei Parti. È magnificamente situato ai piedi del monte Alvand, a nord-est di Bisotun. Nel 549 a.C. fu conquistata da Ciro il Grande. Aveva un tesoro reale che fu a sua volta saccheggiato da Alessandro, Seleuco e Antioco III.

Chiamato anche Hegmatana, il sito non è mai stato completamente scavato poiché è per lo più coperto dalla moderna città di Hamedan.

Il dipartimento per il patrimonio culturale e il turismo di Hamedan ha annunciato lo scorso febbraio che stava progettando di costruire il più grande museo iraniano nel sito di Ecbatana. Dieci miliardi di rial sono stati stanziati dal leader supremo Ayatollah Seyyed Ali Khamenei per acquistare il sito del proposto museo.

Parti del sito sono di proprietà privata. Un certo numero di rovine e manufatti sono stati portati alla luce durante i progetti di costruzione dei proprietari privati ​​per costruire case e negozi.

L'Organizzazione per il patrimonio e il turismo culturale (CHTO) ha recentemente annunciato che stanzierà fondi per l'acquisto del terreno. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Contrabbandieri che causano danni irrevocabili al castello di Zahak

Un team di archeologi ha recentemente scoperto il cimitero partico del castello di Zahak, ha annunciato mercoledì un esperto del team.

"L'anno scorso abbiamo condotto diversi scavi in ​​parti separate del castello", ha detto Javad Qandgar.

"Tuttavia, abbiamo notato che alcune parti del sito erano state distrutte dai contrabbandieri, che hanno trovato il cimitero prima", ha aggiunto.

Situato nella regione di Hashtrud della provincia dell'Azarbaijan orientale, il castello di Zahak è considerato uno dei pochi siti partici estremamente importanti ed è stato scavato più volte da esperti dell'Organizzazione per il patrimonio e il turismo culturale (CHTO) negli ultimi anni.

Qandgar ha dichiarato che gli archeologi non avrebbero scavato l'intero sito a causa della mancanza di un'adeguata sicurezza.

"Se il cimitero viene lasciato incustodito dopo che l'intero scavo è terminato, il sito verrà nuovamente saccheggiato dai contrabbandieri", ha avvertito.

Ci sono piani per stabilire una struttura di ricerca permanente e una casa di guardia per proteggere il cimitero dopo il completamento degli scavi, ha spiegato.

I cimiteri partici sono siti importanti poiché non vengono scoperti frequentemente.

Alessandro occupò la Media nell'estate del 330 aC. Nel 328 nominò satrapo Atropate, un ex generale di Dario. Nella spartizione del suo impero, la Media meridionale fu assegnata al Peithon macedone, ma il nord, che si trovava lontano e di scarsa importanza per i generali che combattevano per l'eredità di Alessandro, fu lasciato ad Atropate.

Mentre la Media meridionale con Ecbatana passò al dominio di Antigono, e poi a Seleuco I, Atropate si mantenne nella sua satrapia e riuscì a fondare un regno indipendente. Così la spartizione del paese, che i Persiani avevano introdotto, divenne duratura. Il nord fu chiamato Atropatene, dal fondatore della dinastia, un nome che è conservato nell'Azerbaigian moderno.

La capitale era Gazaca nella pianura centrale, e il forte castello della città era Phraaspa, che si credeva fosse identico alla grande rovina Takht-e Suleiman, con i resti dei templi del fuoco sassanidi e di un palazzo successivo.

Un certo numero di archeologi in precedenza credeva anche che Phraaspa si trovasse nella regione intorno al castello di Bakhtak nella provincia sud-orientale dell'Azerbaigian.

Durante gli studi più recenti, gli archeologi hanno scoperto anche alcune rovine in mattoni di fango decorate con intonaco colorato presso il castello di Zahak. (clicca qui per leggere l'articolo completo).

L'Acropoli di 72 ettari dell'Iran è deserta

La storia di Tepe Mil coincide con la mitologica città di Rey che è un residuo della dominazione assira.

Il sito storico di Tepe mil, vasto 72 ettari, e diverse colline satellite che nascondono molti segreti dall'era dei Parti al periodo della fioritura dell'arte islamica, sono in pericolo di distruzione a causa della mancanza di strutture e conservazione, ha riferito CHN.

Un edificio è stato scoperto negli scavi a Tepe Mil, che è una delle colline più importanti del sito storico situato a 11 chilometri a sud est di Teheran. Gli archeologi non hanno ancora raggiunto un accordo sull'identità della collina, se fosse un tempio del fuoco o un castello reale.

La distruzione del monumento, che secondo gli esperti, sulla base di prove storiche lì, può essere paragonata all'Acropoli in Grecia, è diventata la principale preoccupazione degli archeologi.

Sei anni fa il sito è stato coperto con un tetto provvisorio per aiutarlo a preservarlo dalla pioggia e dal vento, che è stato rotto nel corso degli anni e nessuno sta intraprendendo alcuna azione per prevenire la distruzione di questo sito storico.

Il sito è stato coperto con questo tetto provvisorio dopo gli ultimi scavi nel sito che risalgono al 1999. Il progetto per la conservazione e lo scavo del sito doveva essere completato con il sostegno del governo tedesco, ma non sono stati ancora firmati contratti tra i due paesi in questo senso.

Secondo Firoozeh Sheibani, capo del team di ricerca di Tepe Mil, non è stato ancora considerato alcun budget per la conservazione del sito. A causa della pioggia e dei cambiamenti climatici, il crollo dei pilastri in ferro della copertura provvisoria ha provocato gravi danni al sito.

Tepe Mil non è solo importante per le sue caratteristiche culturali, storiche e archeologiche, ma secondo quanto ritengono esperti e archeologi, è un'area in cui possono essere rilevate prove di transizione dall'era partica a quella sassanide, e dal periodo preislamico a quello islamico. Essere trovato. Le condizioni geologiche dell'area a partire dal quarto periodo geologico hanno reso quest'area una scelta insediativa appropriata. Pertanto, gli archeologi cercano di studiarlo per scoprire alcuni segreti storici e rispondere a domande sul processo della vita dal Paleolitico ai giorni nostri.

Oltre ai danni dell'edificio principale, le ultime opere in gesso di epoca sassanide, importanti quanto quelle dei castelli sasanidi a Chal Tarkhan, Nezam Abad, e il possente castello di Kish in Mesopotamia, sono in pericolo sotto il crollo tetto di conservazione del sito.Mentre secondo Sheibani, queste opere in gesso appartenenti all'epoca sassanide, possono essere un'importante testimonianza per i ricercatori storici dell'arte.

Sheibani dice: "Sebbene la parte principale dell'intonaco sia stata saccheggiata durante il primo scavo che era stato fatto da Pezar, un archeologo francese che lavorava in Iran durante gli ultimi anni dell'era Qajar, ma ci sono ancora prove inestimabili che possono essere una guida per scopri molti segreti."

Il sito fu scavato per la prima volta nel 1909 dall'archeologo francese Pezar. A causa del metodo di scavo scorretto e negligente sono stati causati gravi danni agli strati storici di Tepe Mil. Quindi il sito fu trascurato per 43 anni fino agli anni '50 quando Ali Hakemi, un archeologo, iniziò alcuni scavi lì. Successivamente, il sito storico di Tepe Mil è stato nuovamente abbandonato fino al 1999, quando una squadra guidata da Firouzeh Sheibani ha iniziato lì alcuni nuovi scavi, che hanno portato alla scoperta di alcune strutture architettoniche sconosciute del sito, trasformandolo in un patrimonio unico. Lo spazio era costituito da un cortile centrale aperto con portici intorno.

Molto probabilmente questo sito storico è stato chiamato Tepe Mil (collina dei pilastri) per via dei due alti pilastri rimasti del vecchio edificio.

"Dal momento che le prove storiche ottenute dai recenti scavi indicano che la collina è paragonabile alla collina dell'Acropoli in Grecia, possiamo attrarre molti turisti lì", afferma Mehdi Memarzadeh, capo del Centro di restauro del patrimonio culturale e dell'organizzazione del turismo della provincia di Teheran.

Secondo Memarzadeh, durante i primi scavi nel 1909, sono stati portati alla luce 7 metri dell'edificio e dei pilastri est su cui sono stati progettati alcuni animali e umani da modellare, e alcune parti delle celle circostanti. Considerando le testimonianze, si ritiene che l'edificio fosse un luogo di culto per gli zoroastriani, ma fino a quando non verranno trovate le ceneri, la credenza non può essere confermata.

Il diametro dei pilastri è di 2 metri e intorno si trovano due portici. Vicino all'edificio è stata rinvenuta anche una tavola decorata con una croce spezzata, di epoca sasanide.

Nonostante tutto il significato che gli esperti attribuiscono al sito, l'Acropoli dell'Iran non sta ricevendo il trattamento adeguato che merita. (clicca qui per leggere l'articolo completo.)

La costruzione di un hotel potrebbe danneggiare il cimitero zoroastriano nel sud dell'Iran

Un cimitero zoroastriano nell'antico sito di Shoghab nella città meridionale dell'Iran di Bushehr è minacciato dalla costruzione di un hotel a cinque stelle nelle vicinanze, secondo quanto riferito lunedì dal servizio persiano dell'agenzia Cultural Heritage News (CHN).

"In una lettera inviata al Dipartimento per i beni culturali e il turismo di Bushehr, abbiamo avvertito il dipartimento che ogni atto di interferenza o proprietà è illegale in questo sito e la creazione di strutture turistiche deve essere attuata dal comitato di esperti del Dipartimento di Archeologia del Organizzazione per il patrimonio e il turismo culturale", ha dichiarato a CHN il direttore del dipartimento di archeologia del CHTO Jalil Golshan.

L'hotel è stato costruito dal settore privato.

Registrato nell'elenco del patrimonio nazionale nel 1998, il sito di Shoghab si trova a tre chilometri a sud di Bushehr e comprende rovine dell'epoca partica e sasanide. Il sito ha l'unico cimitero zoroastriano del paese, che fa luce sullo stile delle sepolture zoroastriane durante i tempi antichi.

Le tombe di pietra del cimitero non contengono resti di corpi perché le sepolture non erano comuni tra gli zoroastriani. Ma nel sito sono stati scoperti numerosi ossari di terracotta. Gli antichi zoroastriani credevano che la terra fosse pura, quindi non seppellivano i morti per prevenire l'inquinamento della terra. Invece, mettevano i morti in tombe di pietra o torri del silenzio. Dopo che i corpi si sono decomposti nel tempo, i resti sono stati conservati in ossari di terracotta. (clicca qui per leggere l'articolo completo).

Scoperte miniere di pietra utilizzate per costruire il tempio di Anahita

Gli archeologi hanno recentemente scoperto quattro miniere che hanno fornito le pietre utilizzate nella costruzione del Tempio Anahita, le cui rovine si trovano nella città di Kangavar, nella provincia occidentale iraniana di Kermanshah.

"Le miniere si trovano nel Giardino Nazionale nel centro di Kangavar, Qureh-Jin e dietro lo Shahrak-e Vali-e Asr a sud (della città), e il distretto di Allah-Daneh a nord", il direttore del Kangavar Cultural Lo ha detto venerdì l'Ufficio per il patrimonio e il turismo al servizio persiano dell'agenzia Cultural Heritage News (CHN).

"Ci sono prove che la miniera fosse stata utilizzata in tempi antichi. Le incisioni verticali e orizzontali indicano che le pietre erano state tagliate per scopi di costruzione. In alcune miniere sono state scoperte anche colonne incompiute e cubi di pietra", ha aggiunto Saeid Dustani.

Gli archeologi avevano precedentemente scoperto le miniere di pietra di Chehel Maran, Soltanababad e Helal-e Ahmar nella regione, che secondo loro fornivano anche pietre per la costruzione del tempio.

"L'anno scorso un muratore ha iniziato a utilizzare le pietre delle miniere per il restauro del tempio, ma il progetto è stato interrotto. Ci sono molte pietre nel sito del tempio e non abbiamo bisogno di sfruttare le miniere per la ristrutturazione del tempio. Il nostro ufficio prevede di registrare le miniere nella lista del patrimonio nazionale iraniano al fine di salvaguardarle. Al momento, la miniera situata nel Giardino Nazionale è minacciata da progetti di costruzione. È difficile delimitare la miniera a causa dei progetti", ha spiegato.

Kangavar è una piccola città situata a metà strada tra Hamedan e Kermanshah. In circa 200 aC, durante l'occupazione greca seleucide di Kangavar, fu costruito un importante santuario per la dea madre Anahita, che era adorata nell'antica Persia insieme ad Ahura Mazda e Mitra. Questo vasto tempio era costruito con enormi blocchi di pietra lavorata con un imponente ingresso di scale contrapposte che potrebbe essere stato ispirato dall'Apadana di Persepoli.

Il Tempio Anahita è molto impressionante dal punto di vista architettonico.

Anahita (o Nahid in persiano moderno), il cui nome significa "non macchiato" o "immacolato", era un'antica divinità persiana che sembra essere stata adorata dai Medi e dai Persiani prima che adottassero lo zoroastrismo.

Uno dei primi riferimenti a tale tempio è del geografo greco Isidoro di Charax che riferisce che nel territorio dei Parti, Ecbatana, la più grande metropoli della Media, conservava un tempio di Anahita dove venivano regolarmente offerti sacrifici. A Concobar (Kangavar) nella Media inferiore, un tempio di Artemide costruito intorno al 200 aC, era in piedi quando Isidoro di Charax scrisse, e alcune vestigia di questo edificio in stile greco sopravvivono oggi.

Tra le pochissime incisioni di Anahita, si può fare riferimento a una scultura rupestre a Naqsh-e Rustam dove viene mostrato il primo ministro del re sasanide Yazdegerd degli ultimi anni Mihr-Naresh mentre riceve l'investitura dalle mani di Anahita, che indossa una corona seghettata e un mantello senza maniche.

Il tempio è stato scoperto nel 1969 quando gli operai stavano rimuovendo le macerie di un edificio demolito in un progetto di costruzione nel sito. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

33 monete antiche sequestrate ai contrabbandieri

I funzionari doganali a Teheran si sono imbattuti in 33 monete antiche appartenenti alle epoche partica, sasanide e post-sasanide mentre esaminavano nove pacchi destinati all'estero.

Un funzionario doganale ha detto all'agenzia di stampa Fars che i proprietari dei pacchi avevano usato un indirizzo del mittente falso sul retro dei pacchi.

Tuttavia, funzionari doganali esperti sono riusciti a identificare i pacchi sospetti e ad impedire la loro spedizione all'estero. Nel frattempo, gli esperti del patrimonio culturale sono stati invitati a esprimere la loro opinione sui manufatti.

Gli esperti hanno affermato che l'esportazione di antiche reliquie, comprese le monete, è vietata dalla legge iraniana.

Esperto italiano aiuta nella stratigrafia di Hegmateneh

Il sito storico di Hegmataneh, nella provincia di Hamadan, sarà oggetto di una nuova stagione di studi archeologici entro la fine di agosto.

La precedente stagione di lavoro ha portato alla scoperta di diversi strati risalenti alla dinastia dei Parti all'era islamica. La nuova stagione, che sarà condotta con la collaborazione di esperti iraniani e un archeologo italiano, punta anche agli studi stratigrafici di Hegmataneh Tepe.

Come ha spiegato a CHN il capo del team di scavo, Masud Azarnush, negli ultimi 15 anni sul sito è stato svolto un vasto lavoro archeologico, tuttavia le informazioni relative alle epoche durante le quali Hegmataneh è stata residenziale non sono ancora complete.

Azarnush spera che la collaborazione dell'archeologo italiano Bissione, esperto di stratigrafia e archeologia della prima metà del I millennio a.C., possa essere di grande beneficio per i risultati del team, soprattutto perché il prossimo lavoro è quello di concentrarsi sullo studio degli strati rimasti dall'impero mediano, la prima dinastia iraniana.

Il sito chiave della dinastia dei Parti subisce un restauro

Le strutture architettoniche del sito della Fortezza di Zahhak, uno dei principali siti archeologici dell'Iran dai tempi della dinastia dei Parti, saranno oggetto di urgenti attività di restauro e conservazione.

La fortezza di Zahhak, situata nella provincia nord occidentale dell'Azarbaijan orientale, è stata ampiamente scavata dall'Organizzazione iraniana per il patrimonio culturale e il turismo (ICHTO) negli ultimi anni. Si compone di diversi resti di epoca partica tra cui saloni e spazi architettonici con vistose decorazioni in gesso, anche alcuni resti di epoca sasanide.

Secondo il capo del progetto Zahhak, Javad Ghandgar, per evitare che la sala di 15x15 metri quadrati scoperta di recente venga distrutta a causa delle precipitazioni e del vento, saranno installati controsoffitti precedentemente allestiti e ne verranno costruiti di nuovi. I muri in pietra del complesso sono inoltre da restaurare e fortificare.

Ghandgar spiega che i lavori di restauro fanno parte della fase preliminare per preparare la nuova stagione di scavi lì.

Poiché il numero di siti partici in tutto l'Iran è limitato, il sito della fortezza di Zahhak è di grande importanza per gli studi archeologici dell'epoca.

Stronach guiderà la ricerca degli archeologi iraniani per la città dei Parti

L'archeologo britannico David Stronach verrà in Iran all'inizio di settembre per fare un resoconto sugli studi che ha svolto alla ricerca di Hecatompylos nell'area dell'odierna Shahr-e Qumis vicino a Damghan, Iran nel corso degli anni, il direttore dell'Ufficio del patrimonio culturale e del turismo di Damghan ha detto venerdì. "Il Centro di ricerca archeologica iraniano ha invitato Stronach a recarsi in Iran per fornire il rapporto e guidare gli archeologi iraniani nella ricerca della città partica", ha aggiunto Masumeh Davudian.

"A causa della vecchiaia, non sarà in grado di prendere parte direttamente all'operazione, ma la sua guida sarà molto efficace per i prossimi scavi", ha osservato.

Stronach è riconosciuto come uno dei pionieri dell'archeologia in Iran. Educato a Cambridge, Stronach è stato direttore del British Institute of Persian Studies per vent'anni a partire dal 1961, durante i quali ha anche condotto scavi in ​​tutto il Medio Oriente.

Ha diretto e co-diretto numerosi scavi in ​​Iraq (a Ras al 'Amiya e Ninive), in Iran (a Pasargadae, Nushijan Tepe e Shahr-i Qumis) e nel Caucaso (a Horom e Velikent). .

Shahr-i Qumis era noto ai greci come Hecatompylos o "Città dalle cento porte".

Hecatompylos è una delle capitali reali dei Parti nel Khorasan occidentale. Potrebbe essere già caduto in declino quando i Seleucidi lo fecero rivivere come avamposto militare intorno al 300 aC. Intorno al 200 aC era la capitale arsacide (partica) ed è menzionata come tale da Plinio, Strabone e Tolomeo.

Hecatompylos si trovava sulla rotta commerciale della Via della Seta tra il Vicino Oriente e la Cina. Anche se si pensa che fosse situata da qualche parte tra le attuali città iraniane di Damghan e Shahrud, la sua posizione esatta non è stata stabilita.

Modern Damghan è una città nel distretto partico di Traxiane, in seguito noto come Khorasan. È stata abitata fin dalla preistoria ed è stata la capitale originaria dell'antica provincia di Qumis. (clicca qui per leggere l'articolo completo).

Gli archeologi restaurano le rovine vicino al castello di Zahak

Un team di archeologi ha iniziato i lavori di restauro sulle rovine recentemente scoperte vicino al sito partico del castello di Zahak nella provincia nordoccidentale dell'Iran dell'Azarbaijan orientale, ha detto sabato il direttore del progetto di restauro del castello.

"Abbiamo scoperto le rovine di diverse strutture tra cui un auditorium di 15 x 15 metri, che sarà coperto con un timpano per prevenire i danni causati dalla pioggia", ha aggiunto Javad Qandgar.

"Inoltre, abbiamo in programma di ripristinare le pareti, in particolare quelle che sono state gravemente danneggiate", ha affermato.

Considerato uno dei pochi siti partici estremamente importanti, il castello di Zahak è stato scavato più volte da esperti dell'Organizzazione per il patrimonio e il turismo culturale (CHTO) negli ultimi anni.

Durante l'ultimo scavo effettuato nell'aprile 2005, gli archeologi hanno scoperto Phraaspa, un antico castello della provincia partica di Atropatene.

Secondo alcuni documenti storici, Phraaspa si trovava da qualche parte in Azarbaijan. Hanno anche trovato più di 20 siti di abitazione e otto barbacane di epoca partica nel sito.

Alessandro occupò la Media nell'estate del 330 aC. Nel 328 nominò satrapo Atropate, un ex generale di Dario. Nella spartizione del suo impero, la Media meridionale fu assegnata al Peithon macedone, ma il nord, che si trovava lontano e di scarsa importanza per i generali che combattevano per l'eredità di Alessandro, fu lasciato ad Atropate.

Mentre la Media meridionale con Ecbatana passò al dominio di Antigono, e poi a Seleuco I, Atropate si mantenne nella sua satrapia e riuscì a fondare un regno indipendente. Così la spartizione del paese, che i Persiani avevano introdotto, divenne duratura. Il nord fu chiamato Atropatene, dal fondatore della dinastia, un nome che è conservato nell'Azerbaigian moderno.

La capitale era Gazaca nella pianura centrale, e il forte castello della città era Phraaspa, che si credeva fosse identico alla grande rovina Takht-e Suleiman, con resti di templi del fuoco sasanidi e di un palazzo successivo.

Un certo numero di archeologi in precedenza credeva anche che Phraaspa si trovasse nella regione intorno al castello di Bakhtak nella provincia sud-orientale dell'Azerbaigian.

Gli archeologi del CHTO hanno in programma di iniziare una nuova fase di scavi al castello di Zahak all'inizio di settembre. (clicca qui per leggere l'articolo completo).

La Kaba di Zoroastro, l'edificio del calendario antico più unico al mondo: archeologo

Un archeologo iraniano ha respinto la teoria che descrive il monumento dell'era achemenide, la Kaba di Zoroastro, come un antico archivio governativo, affermando che il monumento è l'edificio astronomico e calendario più unico al mondo.

"Alla fine di Shahrivar (il sesto mese del calendario iraniano, 23 agosto-22 settembre) possiamo determinare esattamente il giorno del mese dalla luce diffusa dal sole sulla Kaba di Zoroastro. È stato utilizzato per le necessità quotidiane, per determinare il tempo di coltivazione delle colture e per la riscossione delle tasse", ha spiegato Reza Moradi Ghiasabadi.

La Kaba di Zoroastro si trova accanto al monumento di epoca achemenide Naqsh-e Rustam, a pochi chilometri da Persepoli nella provincia di Fars. La stanza interna della Kaba di Zoroastro ha un'area di 2,5 x 2,5 metri.

"Per rendersi conto del fatto che l'edificio non era stato un centro per l'archiviazione di documenti e libri governativi richiede solo di entrare nel monumento. Capirai che un edificio così piccolo non poteva essere utilizzato come centro per i documenti di un grande impero come la dinastia achemenide", ha spiegato Moradi.

"Alcuni astronomi stranieri hanno recentemente visitato e fotografato il monumento e attualmente lo stanno studiando a causa della mia teoria", ha detto.

"I funzionari culturali iraniani non prestano attenzione alle nuove teorie poste dai ricercatori iraniani. Ad esempio, se si dice che la statua di Shapur I è stata scoperta a Bistun, andranno lì per vedere il manufatto, senza chiedere prove della sua accuratezza, ma la ricerca mia o dei miei colleghi, che non ha le prove, non vengono prese in considerazione", si lamentò.

Ci sono varie teorie sullo scopo originale della Kaba di Zoroastro. Alcuni esperti ritengono che il monumento ospitasse una copia completa dell'Avesta che era stata scritta su 12.000 pelli di vacca. Alcuni orientalisti credono anche che la Kaba di Zoroastro fosse un luogo in cui il fuoco sacro degli zoroastriani veniva tenuto acceso in eterno.

Un certo numero di altri ricercatori affermano che il monumento è la tomba di Smerdis, figlio di Ciro il Grande, che fu assassinato da suo fratello Cambise (re di Persia 530-522 aC).

La Kaba di Zoroastro reca un'iscrizione di epoca sasanide che spiega gli eventi storici durante il regno del re sasanide Shapur I (241-272 d.C.).

L'iscrizione trilingue, scritta nei dialetti sasanide e partico del medio persiano e del greco antico, descrive la guerra tra Persia e Roma in cui Shapur I sconfisse l'imperatore romano Valeriano, catturato nel giugno 260 e morto in cattività.

Gli studiosi europei hanno chiamato l'iscrizione "Res Gelase Divi Saporis" (Il libro delle gesta dell'imperatore Shapur).

La legione romana fondò la città cinese: si dice che i sopravvissuti dell'esercito in rotta di Crasso abbiano costruito la città

I soldati romani scomparsi dopo una famosa sconfitta fondarono una città nella Cina orientale, dicono gli archeologi.

La legione fantasma faceva parte delle forze sconfitte di Marco Licinio Crasso, secondo l'attuale edizione della rivista italiana Archeologia Viva.

Il famoso e ricco Crasso aveva bisogno di gloria per rivaleggiare con le imprese dei due uomini con cui governava Roma come Primo Triumvirato, Pompeo Magno e Giulio Cesare.

Crasso decise di abbattere l'impero dei Parti: una scelta fatale.

Le sue forze furono sconfitte nel 53 a.C. fuori dalla città mesopotamica di Carre - l'odierna Harran - e fu decapitato.

Secondo lo storico romano Plinio, i romani sopravvissuti furono portati in un campo di prigionia nell'attuale Afghanistan settentrionale.

Quando Roma e Partia chiesero la pace nel 20 a.C. - 33 anni dopo l'ultima battaglia di Crasso - ogni traccia dei prigionieri era scomparsa.

I sopravvissuti della legione di Crasso sono diventati un mistero, fantasmi ambulanti nelle leggende romane. Uno storico cinese dell'Impero Han, la seconda dinastia cinese, fornì una risposta all'enigma all'inizio del III secolo d.C.

Lo storico Bau Gau ha scritto che un condottiero cinese sconfisse un gruppo di soldati schierati in tipica formazione romana.

Le vecchie truppe di Crasso dovevano ora avere tra i cinquanta e i sessant'anni.

Bau Gau ha detto che gli stranieri sono stati trasferiti in Cina per difendere la regione orientale strategicamente importante del Gansu, vicino all'odierna città di Yongchang.

Qui è dove i sopravvissuti fondarono la città di Liquian, l'unico sito in Cina dove è possibile vedere il segno dell'antica Roma. Si dice che 'Liquian' significhi 'Roman'.

La città è stata praticamente sconosciuta al di fuori della Cina, anche se centinaia di persone la visitano ogni anno, ammirando tracce di mura difensive e pezzi di ceramica rotti.

Il numero di visitatori è destinato ad aumentare. Crasso, celebrato come il romano più ricco di tutti in epoca pre-imperiale, non era mai soddisfatto della sua ricchezza e aveva un'eterna sete di gloria.

Diciotto anni prima della sua spedizione condannata alla Partia, represse una rivolta di schiavi guidata dallo schiavo tracio Spartaco. Nel film epico di Stanley Kubrick è stato interpretato da Laurence Olivier (clicca qui per leggere l'articolo completo).

Medaglione mediano smarrito ritrovato dopo 30 anni

Dopo essere stato smarrito per tre decenni, un medaglione in ottone con l'immagine di un nobile mediano è stato trovato nel magazzino dell'Istituto di archeologia dell'Università di Teheran per i manufatti scoperti a Qareh-Tappeh vicino a Sagzabad, nella provincia di Qazvin.

L'esperto dell'Organizzazione per il patrimonio e il turismo culturale Mehrdad Malekzadeh ha affermato venerdì che il medaglione è probabilmente una fibbia della cintura.

"Il medaglione è in ottone bianco e la figura incisa sul medaglione indossa un costume iraniano risalente all'era mediana.

"La figura indossa un cappello di epoca mediana e un costume spiegazzato. Indossa anche un paio di stivali da equitazione in pelle e tiene in mano una mazza", ha aggiunto.

Malekzadeh crede che il disegno delle incisioni sul medaglione sia un incrocio tra lo stile dell'antico Lorestan e lo stile dei medaglioni d'oro e d'argento trovati nell'antico tesoro di Oxus.

"Il medaglione sembra avere un design più semplice rispetto a quelli dell'Oxus, ma gode di una migliore lavorazione artigianale rispetto alle opere in ottone del Lorestan", ha detto

Il mistero del perché il nobile indossi un cappello mediano e un costume partico può essere spiegato solo attraverso la ricerca e il riesame dei testi antichi, ha osservato.

Geograficamente, la pianura di Qazvin fa parte dell'Iran centro-settentrionale e si trova sulle pendici meridionali dei monti Alburz.

Gli studi archeologici della regione sono iniziati negli anni '70 con gli scavi dei tre siti di Zagheh, Ghabrestan e Sagzabad. Tuttavia, non è stata condotta alcuna ricerca completa sui manufatti scoperti nei siti, alcuni dei quali risalgono al 3000 a.C. circa. (clicca qui per leggere l'articolo completo).

Scavi in ​​corso per individuare l'antico tempio greco nell'Iran occidentale

Un team di archeologi iraniani ha recentemente iniziato a cercare la posizione dell'antico tempio greco di Laodicea a Nahavand, nella provincia di Hamedan, ha annunciato giovedì il direttore del team. "Il 15 giugno, la squadra ha iniziato gli scavi, che probabilmente dureranno fino alla fine di luglio", ha aggiunto Mehdi Rahbar.

Nel 1943, gli archeologi hanno scoperto un'antica iscrizione scritta in greco a Nahavand, che indica l'esistenza di un tempio chiamato Laodicea nella zona, che risale al regno di Antioco III il Grande (223-187 a.C.), il re seleucide che governò l'Asia Minore.

Era il più illustre dei Seleucidi. Dopo aver creato stati vassalli della Partia nell'attuale Iran nord-orientale e della Battriana (un antico paese dell'Asia centrale), combatté con successo contro il re egiziano Tolomeo V e nel 198 aC ottenne il possesso di tutta la Palestina e del Libano.

In seguito fu coinvolto in un conflitto con i romani, che lo sconfissero alle Termopili nel 191 a.C. e a Magnesia (oggi Manisa, Turchia) nel 190 a.C. Come prezzo della pace, fu costretto a cedere tutti i suoi domini a ovest delle montagne del Tauro ea pagare un costoso tributo. Antioco, che all'inizio del suo regno aveva restaurato l'impero seleucide, alla fine perse la sua influenza nel Mediterraneo orientale per il suo fallimento nel riconoscere il potere nascente di Roma. (Clicca qui per leggere l'articolo completo)

La musica rock aumenta i sentimenti suicidi, suggerisce un nuovo studio

Mosca, 21 giugno 2005 (Pravda)

La musica rock può distruggere il cervello attraverso l'impatto di suoni ultra e infrarossi che non sono udibili all'orecchio umano

La gente ha preso nota delle proprietà medicinali della musica molto tempo fa. Un teatro musicale per scopi medici fu costruito nel Regno di Partia nel III secolo a.C. I medici del teatro hanno utilizzato melodie appositamente selezionate per il trattamento di pazienti con depressione, disturbi nervosi e problemi cardiaci. Nel corso dell'ultimo secolo sono state raccolte prove sufficienti per dimostrare che le onde elettromagnetiche prodotte dai suoni della musica potrebbero far vibrare ogni cellula del corpo umano. La musica può cambiare la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca, può anche cambiare drasticamente il ritmo e il carattere della respirazione. (Clicca qui per leggere l'articolo completo)

L'archeologo americano autentica i tesori nazionali recuperati dell'Afghanistan

Rapporto di Washington, maggio/giugno 2005, pagine 42-43

Rapporto speciale di Pat McDonnell Twair

I telespettatori di tutto il mondo hanno assistito al saccheggio di antichità inestimabili dal museo nazionale iracheno mentre le truppe statunitensi osservavano passivamente il palese furto del patrimonio di una nazione.

Si presumeva che la stessa cosa fosse successa ai tesori storici dell'Afghanistan quando il museo nazionale di quel paese fu ridotto a un edificio abbandonato e senza tetto durante la guerra contro l'occupazione sovietica e il successivo dominio talebano.

Ma gli archeologi erano sconcertati dal fatto che la maggior parte degli oggetti preziosi del museo di Kabul non si fossero presentati nelle case d'asta occidentali. Il museo aveva acquisito notorietà per la sua collezione di oltre 21.000 oggetti principalmente in oro della cultura battriana recuperati nel 1978 a Tilya Tepe (Montagna d'oro) dall'archeologo russo Viktor Sarianidi. Mentre si diffondeva la voce dell'orda di ornamenti d'oro, Sarianidi si precipitò il tesoro nella capitale afghana per sicurezza. [Di più. ]

Vocabolario inscritto partico e sasanide raccolto in un dizionario

Teheran, 30 maggio (Agenzia di stampa del patrimonio culturale iraniano) – Tutto il vocabolario delle iscrizioni, dei sigilli, dei papiri e delle ceramiche sasanidi e partici è stato raccolto e sarà pubblicato in un dizionario completo entro la fine di settembre.

Il libro è la raccolta più completa di sempre delle parole pahlavi trovate in iscrizioni rupestri, sigilli, scritte in ceramica e papiri risalenti all'era sasanide e partica.

Il libro è la raccolta più completa di sempre delle parole pahlavi trovate in iscrizioni rupestri, sigilli, scritte in ceramica e papiri risalenti all'era sasanide e partica.

Secondo Darius Akbarzadeh, direttore della Sala delle iscrizioni del Museo nazionale iraniano che si occupa del progetto, il libro copre tutte le parole iscritte nelle due epoche, non solo quelle delle grandi e famose iscrizioni, ma sia quelle trovate su rocce e montagne e quelle mobili.

"Ogni voce del dizionario include la forma originale della parola, la sua fonetica, la sua frequenza d'uso, l'indirizzo delle iscrizioni incluse e infine la traduzione persiana", spiega Akbarazadeh.

Il dizionario dovrebbe arrivare sul mercato entro la fine di settembre 2005.

In precedenza, solo una raccolta concisa di parole pahlavi di iscrizioni inamovibili trovate su rocce e montagne era stata compilata dal professore della Sorbona, direttore degli studi sulle religioni dell'antico Iran e presidente dell'associazione per lo sviluppo degli studi iraniani, Philippe Gignoux.

Il pahlavi era la lingua formale dell'era partica e sasanide.

L'impero dei Parti era la forza dominante sull'altopiano iranico a partire dalla fine del III secolo a.C. e controllava a intermittenza la Mesopotamia tra il 190 a.C. e il 224 d.C. circa. La Partia era l'arcinemico dell'Impero Romano d'Oriente e limitava l'espansione di Roma oltre la Cappadocia (Anatolia centrale). La fine dell'impero arrivò nel 224 d.C.

Dei tempi dei Parti, non è rimasta alcuna iscrizione letteraria perché l'aramide e il greco erano le lingue più popolari dell'epoca. Scritti su argille e rocce sono gli unici resti pahlavi dell'epoca.

La dinastia sasanide (anche sasanide) governò l'Iran durante l'era del secondo impero persiano, dal 224 fino al 651, quando l'ultimo re sasanide, Yazdegerd III, perse una lotta di 14 anni per scacciare il califfato omayyade, il primo dei imperi.

Le iscrizioni di Ardeshir in Naghsh-e Rostam di Shiraz, Fars, quelle di Shapur e quella relativa a Zoroastro nella Kaaba zoroastriana sono le più importanti rimaste dell'era sasanide. Parole pahlavi dell'era sasanide si trovano anche su ciotole, bicchieri, cornici di specchi, ecc. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Operazioni di scavo di Choob Tarash

Khorramabad, provincia di Lorestan, 29 maggio 2005 (IRNA)

Gli archeologi lavorano nel villaggio di Choob Tarash vicino alla capitale provinciale Khorramabad, nell'Iran occidentale, per trovare indizi della dinastia Arsacide (250 aC-226). Nella regione è stata recentemente scoperta una bara di bronzo di epoca partica.
(Clicca qui per leggere la storia completa)
Foto dell'ufficio IRNA di Khorramabad

Bara di bronzo con benda d'oro trovata nell'Iran occidentale

Una bara di bronzo di duemila anni contenente uno scheletro con benda e muso d'oro è stata trovata dagli archeologi in una fattoria vicino a Khorram-abad, nella provincia occidentale del Lorestan.

"Questi benda e museruola dorati indicano che appartenevano a una persona di alta classe", ha detto Jalal Adeli, il capo del gruppo di scavo.

La forma di questa bara di 180x87x55 cm è simile a una vasca da bagno con quattro mensole. La benda e il muso che sono stati trovati sopra lo scheletro erano fatti di uno strato sottile d'oro.

"Per quanto riguarda le ceramiche che sono state trovate intorno alla bara, supponiamo che possa essere fatta risalire all'era dei Parti" ha detto Adeli.

Gli archeologi sperano di trovare alcuni disegni sulla bara dopo aver rimosso strati di deposito.

Questi scavi sono iniziati quando un contadino ha informato i funzionari dell'Organizzazione per i beni culturali che alcune persone si aggiravano per la sua fattoria con un metal detector.

"Dopo l'arrivo del gruppo di scavi e le speculazioni urgenti con l'aiuto della polizia, abbiamo finalmente trovato la bara e il suo contenuto il 10 febbraio", ha detto a CHN Cyrus Ebrahimi, capo del patrimonio culturale del Lorestan.

"A causa della probabilità di scavi illegali e per evitare danni al sito, abbiamo deciso di non far trapelare la notizia fino all'arrivo del gruppo di archeologi professionisti" ha aggiunto.

Spero di trovare altri manufatti antichi, un gruppo di scavo professionale sta attualmente lavorando sul sito.

La pressione della terra ha rotto la bara in quattro parti, quindi tutti i manufatti trovati sono stati inviati al laboratorio del castello di Falak-ol-aflak per la ricerca e il restauro.

"Scopriremmo il sesso, la causa della morte, le misure del corpo e la probabile malattia della persona il cui scheletro è stato trovato", ha affermato Farzad Foroozanfar, l'antropologo responsabile del progetto.

L'unica bara di bronzo trovata finora nella regione, era collegata al tesoro di Arjan che apparteneva a Kiddin-Khutran, il re elamita, e fu scavato durante la costruzione della diga di Behbahan.

La bara di bronzo sarà esposta nella Settimana dei Beni Culturali (18-25 maggio), dopo il restauro. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Gharbal Biz di Yazd risale all'Achemenide, non ai Parti, Times

Un nuovo ciclo di studi a Gharbal Biz di Yazd mostra che il sito storico, finora considerato un'eredità dei Parti, risale all'era achemenide.

Il sito che si trova nell'area di Mehriz della provincia centrale di Yazd è il primo a subire scavi archeologici nella provincia.

In precedenza un cimitero e un tempio del mitraismo, oltre a manufatti risalenti ai tempi dei Parti e dei Sasanidi, hanno portato gli esperti a identificare il sito come risalente all'era dei Parti, ma nuove scoperte di ceramiche, studi sul cimitero e piani strutturali del sito hanno li fece cambiare opinione e considerare l'area come dai tempi achemenidi.

Secondo il capo del team di scavo, Azarmidokht Esfandiari, il confronto degli oggetti di Gharbal Biz con altre ceramiche e strumenti dell'era achemenide scoperti altrove, ha fatto in modo che gli archeologi datassero la storia del sito all'era achemenide.

La datazione del sito a circa 2500 anni fa è la prova della lunga storia della provincia, dove la maggior parte degli studi precedenti si sono concentrati su siti e monumenti islamici e storici. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Tasso di inflazione in epoca partica: meno dell'1%

Gli studi su tre pezzi di pelle scoperti a Uraman del Kurdistan nel 1909 li hanno rivelati come documenti di diverse vendite di un pezzo di terra nel corso di un secolo ai tempi dei Parti con un tasso di inflazione inferiore all'uno per cento.

Le pelli furono scoperte accidentalmente da un pastore che lavorava nell'area di Uraman in una grotta nel 1909. Furono tradotte e pubblicate da un inglese nel 1915 e attualmente sono conservate al British Museum di Londra.

I primi due documenti sono scritti in greco e il terzo in aramaico che è stato la grafia ufficiale dei segretari dell'epoca achemenide e partica.

I documenti parlano della vendita di una vigna nell'88 a.C., nel 21 o 22 a.C. e nell'11 d.C. La terra viene venduta per 30 Dirham d'argento la prima volta e le successive due volte, e 55 Derham d'argento per l'ultima volta.

Il responsabile del Centro di ricerca archeologica dell'ICHTO, Masoud Azarnoush, che ha studiato le iscrizioni, vede nel ritrovamento di questi documenti un evento unico di grande valore storico, economico e archeologico iraniano.

Se si considera che i Dirham d'argento abbiano un valore stabile nel corso degli anni, i prezzi rivelano che il tasso di inflazione durante i tempi dei Parti è stato inferiore all'uno per cento.

Secondo Azarnoush, i documenti risalgono al tempo in cui l'Iran stava ottenendo grandi vittorie sui suoi vicini, in particolare sui romani. "Possiamo dire che all'epoca in cui l'Iran aveva una forte situazione militare e politica, anche le sue condizioni economiche erano in qualche modo stabili", ha detto Azarnoush.

Un punto interessante citato nei documenti, come spiega Azarnoush, è la garanzia da parte dell'acquirente di coltivare la terra. Nel caso in cui la terra venga lasciata sterile, l'acquirente deve pagare una grossa somma di multa, 200 Dirham, che è quattro volte il prezzo della terra, al governo. Nel frattempo, il venditore garantiva anche di aiutare l'acquirente a coltivare la terra, in modo che se l'acquirente fosse malato o per qualche altro motivo non fosse in grado di continuare la produzione, il venditore sarebbe stato ritenuto responsabile della questione.

La punizione considerata dai Parti per la mancanza di produzioni economiche, ritiene Azarnoush, è un'altra ragione per migliorare la produzione e rilanciare l'economia in quel momento. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Scavi italiani portano alla luce l'antica corte dei Parti

Gli scavi italiani in Turkmenistan stanno portando alla luce un vasto complesso archeologico che un tempo era un fiorente centro artistico e politico per l'antica civiltà dei Parti. L'ultimo giro di scavi ha rivelato dettagli inestimabili su un complesso fortificato, situato a 18 km a sud-ovest della moderna capitale del paese Ashkhabad, vicino al confine con l'Iran, secondo il direttore degli scavi, Antonio Invernizzi dell'Università di Torino.

Gli archeologi ritengono che l'antica Nisa, una delle prime capitali dell'impero dei Parti, sia stata fondata nel II secolo a.C.

Fu ribattezzata Mithradatkirt, o fortezza di Mitradate (171-138 a.C.) in onore del re che trasformò la Partia in un potente impero e uno dei più grandi rivali dell'antica Roma.

Invernizzi ha spiegato che il complesso si è espanso da un originale gruppo di edifici protetti da fortificazioni murate dopo che Mitridate conquistò l'Iran e la Mesopotamia.

Finora, disse, erano stati scoperti muri di sei-otto metri di altezza perfettamente conservati, con la decorazione originale ancora distinguibile.

Sono anche venuti alla luce notevoli edifici, mausolei e santuari mitraici, documenti iscritti e un tesoro saccheggiato.

I reperti più piccoli includono varie opere d'arte, statue di marmo, frammenti di massicci monumenti di argilla - tra cui una rappresentazione di Mitridate - e circa 40 corni potori d'avorio, i cui bordi esterni sono decorati con persone o scene mitologiche classiche.

Gli archeologi italiani hanno iniziato a scavare nella Vecchia Nisa - che è stata completamente distrutta da un terremoto nel primo decennio aC - nel 1990, riprendendo da dove i precedenti scavi russi si erano interrotti negli anni '50.

L'impero dei Parti fu la forza più potente sull'altopiano iranico dal III secolo a.C. in poi, controllando a intermittenza la Mesopotamia tra il 190 a.C. e il 224 d.C.

Originariamente una tribù di nomadi, il popolo Parni salì al potere sotto Mitridate.

Ad un certo punto, il suo impero occupò tutto l'Iran moderno, l'Iraq e l'Armenia, parti della Turchia, Georgia, Azerbaigian, Turkmenistan, Afghanistan e Tagikistan. Detenne anche per breve tempo territori in Pakistan, Siria, Libano, Israele e Palestina. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

La solita triste storia: le dighe violano il patrimonio culturale iraniano

Ancora una volta, dobbiamo ascoltare la triste storia della costruzione di dighe che violano i siti antichi dell'Iran. Sfortunatamente, questa probabilmente non sarà l'ultima volta che la storia viene raccontata.

Un totale di 42 siti antichi e storici delle ere elamita, partica, achemenide, sasanide e islamica saranno sommersi dalle dighe di Salman-e Farsi, Mulla Sadra e Marvast nella provincia meridionale iraniana di Fars, un esperto del Lo ha detto lunedì l'Organizzazione per i beni culturali e il turismo.

I siti antichi e storici sono stati identificati attraverso studi iniziali, tuttavia, il numero dovrebbe aumentare dopo studi approfonditi, ha aggiunto Alireza Asgari.

Secondo il programma fissato dal Ministero dell'Energia, la diga di Mulla Sadra vicino alla città di Lamard e la diga di Salman-e Farsi vicino alla città di Qir entreranno in funzione nei primi mesi del 2006. La costruzione delle dighe è iniziata nel 1994. Anche la diga di Marvast è in fase di completamento.

"Le principali strutture delle dighe si trovano nelle aree che ospitano molti importanti siti antichi. Ad esempio, gli archeologi hanno trovato prove della presenza di un grande tempio del fuoco nell'area del bacino idrico della diga di Salman-e Farsi", ha detto Asgari.

"Nonostante il limite di tempo, non sono stati ancora condotti studi o scavi diffusi nei siti. Numerose squadre di archeologi dovrebbero essere inviate nelle regioni per salvare manufatti e raccogliere informazioni dai siti", ha aggiunto.

La Fars Regional Water Authority sta inoltre lavorando ad altri 20 progetti di dighe nella provincia.

Uno dei progetti è la diga di Sivand nell'antico sito di Tang-e Bolaghi, che si trova a soli quattro chilometri da Pasargadae, prima capitale degli Achemenidi (550-330 aC) e residenza di Ciro il Grande. La diga dovrebbe diventare operativa nel marzo 2006.

Diversi gruppi di archeologi italiani, giapponesi, polacchi, francesi, tedeschi e australiani sono stati incaricati di salvare 129 siti antichi dei periodi neolitico e paleolitico, dell'era elamita antica, media e tarda (2700-645 a.C.) e dei sasanidi. epoca (224-651 d.C.) a Tang-e Bolaghi. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Città partica scoperta nella pianura del Minab

Un team di archeologi iraniani e britannici ha scoperto una città di epoca partica nella pianura del Minab, nella provincia meridionale di Hormozgan, in Iran, ha annunciato mercoledì il direttore del team.

"La città è stata scoperta per caso durante lo studio della pianura di Minab, che era stata precedentemente identificata", ha detto Alireza Khosrozadeh, aggiungendo che non è stato effettuato alcuno scavo nell'area, ma si stanno preparando strutture per consentire al team di confinare il sito per ulteriori studi .

Il team sta attualmente effettuando uno studio iniziale sulla città dei Parti e presto presenterà al Centro di studi archeologici un piano completo per lo scavo del sito.

Le prove dell'occupazione pre-islamica intorno allo Stretto di Hormuz furono documentate per la prima volta nel 1930-31 da Sir Aurel Stein e successive indagini da parte di numerosi studiosi, tra cui Alexander Williamson.

Le indagini Stein e Williamson hanno identificato circa 27 siti archeologici sulla pianura costiera del Golfo Persico o associati alla prima fascia di dorsali costiere in un'area che si estende dal Minab a circa 40 chilometri a sud, e alla costa del Golfo Persico a circa 30 chilometri a ovest, che hanno prove di occupazione pre-islamica.

Due archeologi britannici del team dell'Università di Durham stanno studiando le informazioni raccolte da Williamson.

Gli archeologi britannici continueranno la loro collaborazione con esperti iraniani sul sito il prossimo anno. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Castello di Phraaspa di epoca partica scoperto nella regione di Atropatene

Phraaspa, un antico castello della provincia partica di Atropatene, è stato scoperto durante gli studi archeologici vicino al castello di Zahak a Hashtrud, nella provincia nordoccidentale dell'Iran dell'Azarbaijan orientale. "A causa dei documenti storici che indicano che Phraaspa si trovava da qualche parte in Azarbaijan, il nostro team ha iniziato a studiare alcune aree intorno al castello di Zahak, che risale all'era dei Parti. Dopo aver trovato più di 20 siti abitati e otto barbacane dell'era dei Parti, eravamo certi di aver scoperto l'antico castello", ha affermato Mohammad Feizkhah, un esperto del Dipartimento culturale e turistico dell'Azerbaigian orientale.

Alessandro occupò la Media nell'estate del 330 aC. Nel 328 nominò satrapo Atropate, un ex generale di Dario. Nella spartizione del suo impero, la Media meridionale fu assegnata al Peithon macedone, ma il nord, che si trovava lontano e di scarsa importanza per i generali che combattevano per l'eredità di Alessandro, fu lasciato ad Atropate.

Mentre la Media meridionale con Ecbatana passò al dominio di Antigono, e poi a Seleuco I, Atropate si mantenne nella sua satrapia e riuscì a fondare un regno indipendente. Così la spartizione del paese, che i Persiani avevano introdotto, divenne duratura. Il nord fu chiamato Atropatene, dal fondatore della dinastia, un nome che è conservato nell'Azerbaigian moderno.

La capitale era Gazaca nella pianura centrale, e il forte castello della città era Phraaspa, che si credeva fosse identico alla grande rovina Takht-e Suleiman, con resti di templi del fuoco sasanidi e di un palazzo successivo.

Un certo numero di archeologi in precedenza credeva anche che Phraaspa si trovasse nella regione intorno al castello di Bakhtak nella provincia sud-orientale dell'Azerbaigian.

"Dal momento che non ci sono strutture difensive e ampie pianure vicino al castello di Bakhtak, non possiamo dire che Phraaspa si trovasse nell'area circostante", ha affermato Feizkhah.

"I siti appena scoperti sono sparsi su vaste aree. Inoltre, gli archeologi hanno già scoperto molti monumenti e manufatti religiosi risalenti all'era dei Parti vicino al castello di Zahak", ha detto in conclusione. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Importante città dei Parti trovata nell'Azerbaigian orientale

Gli archeologi hanno identificato quartieri residenziali e fortificazioni scoperte nelle vicinanze della storica fortezza di Zahhak nella provincia nord occidentale dell'Azarbaigian orientale, come Faras Pa, una delle principali città partiche dell'Iran.

Sulla base di documenti storici, Faras Pa è stata la capitale del governo locale di Atropathen e considerata una delle principali città dell'era dei Parti. La città fu razziata dalle forze greche, ma le guerre di logoramento costrinsero gli invasori a ritirarsi.

A seguito delle prove storiche sulla posizione di Faras Pa nell'area dell'Azarbaijan, gli archeologi hanno avviato una serie di studi sulla storica fortezza di Zahhak che risale ai tempi dei Parti, ha spiegato l'esperto di archeologia con l'Organizzazione per il patrimonio culturale e turistico dell'Azerbaigian orientale, Mohammad Feizkhah.

Gli scavi hanno portato alla scoperta di più di venti centri abitati e otto torri di avvistamento che confermano l'esistenza della città di Faras Pa.

Secondo Feizkhah, nonostante molte parti delle aree residenziali siano nascoste sotto i nuovi villaggi e terreni agricoli, sono molto vaste, compresa una che si estende su un'area di sette ettari.

Prima delle scoperte intorno alla fortezza di Zahhak nell'area di Hashtroud nell'Azarbaijan orientale, gli esperti credevano che la città di Faras Pa fosse situata vicino alla fortezza di Bakhtak nella parte meridionale della provincia. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

La storia iraniana sarà messa a dura prova da Christie's

Una collezione di opere d'arte storiche e antiche dell'Iran sarà venduta alla casa d'aste Christie a Londra durante tre vendite intitolate "Faces from the Ancient World, a European Private Collection", "Islamic Art and Manuscripts" e "Oriental Rugs and Carpets". Il bassorilievo di epoca achemenide raffigurante la testa di un soldato, che era stato mozzato dalla scala orientale del Palazzo Apadana a Persepoli, sarà venduto in Faces from the Ancient World il 20 aprile. Il bassorilievo è stato contrabbandato dall'Iran circa 70 anni fa ed è stato acquistato per la prima volta nel 1971 da Sotheby's, un'altra casa d'aste con sede a Londra.

L'Organizzazione iraniana per il patrimonio culturale e il turismo (CHTO) è stata informata il 3 aprile che il proprietario del bassorilievo intendeva venderlo da Christie's e ha immediatamente informato la casa d'aste di interrompere la vendita del manufatto. La denuncia legale presentata contro il proprietario del bassorilievo dal CHTO chiedendone la restituzione è stata presentata a un tribunale di Londra il 18 aprile.

Si stima che il bassorilievo valga da £ 200.000 a £ 300.000, il che lo rende l'oggetto più costoso di tutte le opere d'arte offerte nell'asta.

Tre situle in bronzo risalenti all'XI-X secolo a.C. un'incastonatura in bronzo per affilare con levigatura dalla fine del II all'inizio del I millennio a.C. dalla provincia iraniana sudoccidentale del Lorestan e una figura ossea partica/sassanide di un idolo risalente all'inizio del I millennio CE sarà anche in vendita alla prima asta.

Una grande collezione di manufatti di diverse epoche iraniane, tra cui un Corano della prima era timuride (XV secolo), e un gran numero di ciotole, ceramiche, bottiglie di vetro, travi di iscrizione in legno duro, un talismano di giada intagliato e molte altre reliquie essere venduto all'asta di arte islamica e manoscritti, che si terrà il 26 aprile.

Due versioni di Khamseh (Quintetto) composte dal poeta iraniano Nezami (1141-1203 d.C.) e un altro libro di poesie chiamato anche Khamseh composto dal poeta indiano di lingua persiana Amir Khosro Dehlavi (1253-1325 d.C.), che furono tutte trascritte nel safavide dell'epoca, così come alcuni articoli di cancelleria dell'era Qajar realizzati in turchese e un pezzo di tessuto di seta dell'era selgiuchide saranno in vendita in questa asta.

Un dipinto raffigurante Mirza Aqa Khan Nuri ufficiale dell'era Qajar, firmato da Mirza Abolhassan Khan Naghashbashi Ghaffari, il pittore reale di Nassereddin Shah, e molte foto dei luoghi santi iraniani saranno anche in vendita all'asta di arte islamica e manoscritti.

Un gran numero di splendidi tappeti persiani e tappeti tessuti in diverse parti dell'Iran sarà in vendita all'asta di tappeti e tappeti orientali il 28 aprile. (clicca qui per leggere la storia completa)

Dieci botti partiche scoperte nelle acque del porto di Rig

Dieci botti risalenti alla dinastia dei Parti sono state scoperte nelle acque di Rig Port, nella provincia meridionale di Boushehr. Le botti furono utilizzate principalmente per seppellire i morti, e poi per circa 1000 anni (prima degli Abbasidi) per il commercio e il trasferimento del vino.

Il team di archeologia subacquea dell'Iran ha recentemente scoperto 10 botti nelle acque costiere di Rig Port. La maggior parte di queste botti è rotta e solo una rimane intatta. Questo tipo di botte è stato il principale contenitore di liquidi nell'Antico Iran.

"Diversi oggetti tra cui copricapi, armature e ancore di pietra sono stati scoperti durante la prima stagione di esplorazione nelle acque del Rig. Il team di archeologia ha quindi deciso di concentrare il proprio lavoro sulla documentazione, la fotografia e le riprese dei siti esplorati", ha spiegato il capo del team di esplorazione, Hussein Tofighian. Nel frattempo il sito è stato ulteriormente studiato e vi sono state trovate diverse botti, ha aggiunto Tofighian.

L'area in esame si estende per un chilometro e da 5 a 8 chilometri di profondità nelle acque costiere di un'isola meridionale del porto di Rig, dove alcuni resti storici sono sparsi sul fondo del mare.

Secondo Tofighian, la botte intatta fornisce utili informazioni sulle botti che erano di grande importanza nella regione del Golfo Persico. Le botti, con le loro ampie imboccature e le piccole basi appuntite, hanno una forma diversa da quelle utilizzate nei porti e navi europei, tuttavia, rivaleggiano con il tipo europeo per valore storico e uso espansivo per seppellire i morti o trasportare liquidi sia per le attività quotidiane che commercio.

Gli archeologi subacquei ritengono che gli oggetti scoperti siano resti di una nave affondata, il cui corpo si è spostato o si è dissolto a causa del passaggio del tempo, delle forti correnti sottomarine e delle attività di pesca locali. (vedi storia seguente)

Vasi dei Parti scoperti nel sud dell'Iran

Un vaso intatto e nove rotti risalenti all'era dei Parti (dal I secolo a.C. all'inizio del III secolo d.C.) sono stati scoperti durante un'operazione archeologica sottomarina nel Golfo Persico al largo della costa di Rig Port nella provincia di Bushehr, ha annunciato il direttore del team archeologico di domenica.

"Nei nostri studi iniziali durante la prima fase degli scavi, abbiamo trovato diversi elmi, armature e ancore di pietra nella regione. Questi manufatti hanno portato il nostro team alla scoperta dei vasi nella seconda fase degli scavi", ha aggiunto Hossein Tofiqian.

Le giare di torpito con bocca aperta e gambe affilate furono usate come bare durante l'era dei Parti, ma in seguito furono utilizzate per il trasporto di liquidi in commercio. I manufatti differiscono dalle anfore usate spesso dalle navi europee, i torpitos erano usati dalle persone che vivevano nel Golfo Persico, ha detto Tofiqian.

La prima fase degli scavi è stata condotta da un team di archeologi dell'Iran Cultural Heritage and Tourism Organization e dell'Università britannica di Durham, che ha iniziato i lavori alla fine di novembre 2004 con l'obiettivo di scoprire aspetti della vita sociale ed economica di il sito storico durante l'era calcolitica (7000?-3500? aC), mentre i precedenti scavi nel sito si sono concentrati principalmente sulle epoche elamita, achemenide e islamica.

Il team ha scoperto alcuni manufatti tra cui ceramiche e frammenti che indicano che nel sito era praticato il processo di cottura della terracotta. Inoltre, sono stati scoperti diversi pezzi di strumenti in pietra di diverse dimensioni, a dimostrazione che gli abitanti della regione erano contadini 7000 anni fa. (Clicca qui per leggere la storia completa)

Oltre 400 bassorilievi scoperti nel sud-est dell'Iran

Più di 400 bassorilievi, risalenti alle dinastie sasanide e partica, sono stati recentemente scoperti a Sarduyeh, nella zona settentrionale di Jiroft, nella provincia di Kerman. Le opere in bassorilievo portano le immagini di esseri umani in posizioni di caccia che trasportano archi e frecce, così come immagini di capre selvatiche e gatti, ha detto mercoledì il capo del team archeologico nella regione.

Nader Ali-Soleymani ha aggiunto che lo studio delle opere che appartengono principalmente all'era dei Parti può rivelare le credenze delle persone e le loro strutture culturali, economiche e sociali.

Gli esperti avevano precedentemente scoperto diverse altre opere di bassorilievo in cinque diverse regioni della provincia, ha aggiunto.

Soleymani ha affermato che un gruppo di esperti sta studiando ampiamente i bassorilievi rinvenuti nella provincia.

Il bassorilievo è uno stile artistico in cui le figure incise sporgono leggermente dallo sfondo. (Clicca qui per leggere la storia completa)

Tempio -- Attrazione turistica

Foto dell'ufficio IRNA di Kermanshah

Gli archeologi salvano frammenti di Tang-e Bolaghi . di 2500 anni

Un team di archeologi iraniani e italiani ha raccolto 4000 frammenti, alcuni risalenti a circa 2500 anni fa, da Tang-e Bolaghi, che saranno inondati dalle acque della diga di Sivand, ha detto mercoledì il direttore del gruppo archeologico iraniano.

Situato nella provincia di Fars, Tang-e Bolaghi si trova a soli quattro chilometri da Pasargadae, la prima capitale della dinastia achemenide (circa 550-331 a.C.) e residenza di Ciro il Grande, il fondatore dell'impero persiano. Pasargadae è stata iscritta nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO lo scorso luglio.

"La categorizzazione dei frammenti può fornire informazioni importanti per gli esperti perché non sono stati raccolti molti dati sugli ultimi periodi delle dinastie achemenide e sassanide nella provincia di Fars", ha aggiunto Alireza Asgari.

"I frammenti scoperti forniranno anche alcune informazioni sui governanti locali, seleucidi e partici, nonché sulla gente comune che vive nella regione", ha detto Asgari.

Alcuni esperti ritengono che Tang-e Bolaghi fosse un tempo parte dell'antica via imperiale che collegava Pasargadae a Persepoli e Susa. L'area antica contiene anche siti del Neolitico e del Paleolitico, dell'era elamita media e tarda (2700-645 a.C.) e dell'era sasanide (224-651 d.C.).

Senza studi di fattibilità a livello di esperti condotti in anticipo, la costruzione di una diga è stata iniziata nel 1992 nella regione di Tang-e Bolaghi. La diga dovrebbe essere completata entro marzo 2006 e successivamente una parte dell'antica città sarà sepolta sotto tonnellate di fango del fiume Polvar.

Un certo numero di esperti della Fondazione Parseh e Pasargadae dall'Iran e gruppi di archeologi italiani, polacchi, giapponesi, francesi, tedeschi e australiani hanno iniziato le operazioni all'inizio di gennaio per salvare 129 siti antichi a Tang-e Bolaghi. Ogni team sta lavorando su siti specifici.

Un certo numero di altre dighe, tutte in fase avanzata di costruzione, sono state identificate come una minaccia per gli antichi siti iraniani in diverse province tra cui Gilan a nord, Kermanshah a ovest, Khuzestan a sud-ovest e Azarbaijan orientale a nord-ovest.

Il serbatoio della diga Karun-3 nel Khuzestan è stato recentemente riempito e una grande quantità del patrimonio culturale dell'antica Izeh è diventata nuovi siti per l'archeologia subacquea!

Gli archeologi avevano identificato 80 siti nella regione del periodo epipaleolitico (20.000-10.000 a.C.), tra cui 13 grotte e quattro ripari sotto roccia. La valle del fiume ha anche un gran numero di rilievi scolpiti nella roccia, tombe, antiche grotte e altri monumenti e manufatti dell'era elamita. (Clicca qui per leggere la storia completa)

Frammenti di 3000 anni scoperti nel nord dell'Iran

Il team di archeologi che lavorano presso la collina Kalvarz di Rustamabad nella provincia di Gilan ha recentemente portato alla luce frammenti di 3000 anni che, secondo loro, potrebbero portare alla scoperta di un'antica città. Gli archeologi sperano di poter scoprire anche rovine per far luce sullo stile architettonico del sito, ha affermato il direttore del team, Mohammadreza Khalatbari.

Gli studi sui frammenti scoperti in precedenza dimostrano che il sito fu abitato fino all'era dei Parti e in seguito fu abbandonato, ha osservato.

La terracotta grigia rinvenuta negli strati inferiori della collina risale al I millennio a.C. così come le terrecotte rosse scoperte nel sito indicano che la collina era un'area residenziale durante l'età del ferro, ha detto.

Ma non sono stati trovati segni di architettura risalente all'età del ferro, ha aggiunto.

Anche la scoperta di forni in mattoni di fango e le loro prese d'aria sono segni di una città, ha osservato.

Ulteriori ricerche devono essere svolte per scoprire l'architettura della zona residenziale, ha aggiunto.

Nel sito sono stati scoperti anche fossili di animali.

Oltre 44 siti archeologici e storici del primo millennio a.C. sono stati scoperti e identificati nella regione di Rustamabad, nel nord dell'Iran. (Clicca qui per leggere la storia completa)

Parole della lingua pahlavi ancora in uso nell'Iran centrale

Alcune parole della lingua pahlavi sono ancora usate dalla gente di Abyaneh, che si trova vicino a Kashan, nella provincia iraniana centrale di Isfahan. L'antropologo culturale Abbas Torabzadeh ha detto sabato che il dialetto di Abyaneh è cambiato nel corso degli anni, ma la popolazione locale usa ancora alcune parole antiche della lingua pahlavi ashkani qua e là.

La lingua pahlavi ashkani, un ramo del medio persiano parlato in epoca partica, è stata quasi dimenticata, ma ad Abynaeh si sentono ancora alcune parole della lingua originale.

Il direttore del Centro di ricerca sull'antropologia dell'Organizzazione per i beni culturali e il turismo (CHTO) è convinto che, poiché la lingua è un fenomeno dinamico e attivo, non si può facilmente dire che una vecchia lingua sia morta e che una nuova l'abbia sostituita.

"La lingua continua a cambiare. Nuove parole vengono costantemente coniate e sostituite, e alcune vecchie parole iniziano a essere dimenticate", ha osservato Mohammad Mirshokra.

La gente di Abyaneh ha conservato alcune parole della lingua pahlavi ashkani, ma non si può dire che parlino la lingua nella sua forma originale, ha aggiunto.

C'è anche una lingua chiamata Taati parlata dal popolo di Jolfa nell'Iran occidentale, ha osservato Mirshokra.

Il taati è una lingua che si è sviluppata dal medio persiano quasi indipendentemente dal persiano moderno. Ha mantenuto molte delle caratteristiche della lingua pahlavi dell'era sasanide.Il taati può essere compreso dai parlanti persiani con un po' di pratica.

C'è un grande pericolo che le parole Pahlavi Ashkani usate dai residenti di Abyaneh vengano sostituite da moderne espressioni persiane, dal momento che la città sta gradualmente diventando un'importante attrazione turistica.

Il medio persiano è una lingua che si è sviluppata intorno al 300 a.C., poco dopo la fine dell'era achemenide, ed è divisa in pahlavi ashkani e pahlavi sassani. L'alfabeto usato per il medio persiano si chiama Pahlavi ed è scritto da destra a sinistra. (Clicca qui per leggere la storia completa)

Comitato internazionale per salvare i resti storici di Tang-e-Bolaghi

Sarà istituito un comitato internazionale per aiutare a salvare i 129 resti archeologici della gola di Tang-e-Bolaghi che andranno sott'acqua quando la diga di Sivand sarà allagata tra un anno.

Il 18 km Tang-e-Bolaghi si trova a 4 chilometri dal sito del patrimonio mondiale di Pasargadae ed è considerato parte della prima capitale della dinastia achemenide. Gli studiosi ritengono che sia stata la via del regno e la strada più importante del paese durante il periodo achemenide, collegando Pasargade a Persepoli e Susa.

Il capo del progetto Pars-e Pasargadae, Mohammad Hasan Talebian, ha detto a CHN che stanno cercando di istituire un comitato sotto la supervisione dell'UNESCO per prevenire la perdita dei siti storici dell'area.

Secondo Talebian, studiosi provenienti da Italia, Francia, Giappone, Australia, Germania, Polonia e Inghilterra hanno finora annunciato la loro disponibilità a prendere parte agli scavi di Tang-e-Bolaghi, e si spera che altri si presentino con l'ambientazione del comitato, che si spera di formare nei prossimi mesi.

La richiesta formale per organizzare il comitato è già stata consegnata all'UNESCO e Mounir Bouchenaki, vicedirettore generale dell'UNESCO per la cultura, ha annunciato la sua approvazione durante la visita al sito, ha affermato Talebian.

Negli ultimi mesi sono stati scoperti nella zona 129 reperti storici, tra colline, fornaci metalliche, grotte e centri abitati risalenti al tempo prima di Cristo, fornaci di pietra, due cimiteri di gruppo e oltre 7 chilometri di confine in pietra ai tempi dei Parti.

La diga di Sivand dovrebbe essere inondata entro il prossimo anno, quando quasi 8 chilometri di siti storici della gola di Tang-e-Bolaghi andranno sott'acqua.

Negli ultimi anni sono state costruite dighe per aiutare lo sviluppo economico e l'approvvigionamento idrico in alcuni paesi in via di sviluppo, ma questi progetti hanno messo in pericolo il loro patrimonio culturale e quindi gli studiosi sono stati invitati a salvarle prima di allagare le dighe.

L'antico sito di Pasargadae, 70 km a nord di Persepoli nella provincia di Fars, è costituito da molti tesori storici come il Mausoleo di Ciro e il Palazzo del Pubblico Pubblico, ed è la prima capitale achemenide in cui è stato utilizzato il più antico sistema di giardini iraniano chiamato Chahar-bagh (4 giardini).

Pasargadae è il quinto sito iraniano iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale nel 2004, e quindi merita un'attenzione particolare e ogni tentativo di metterlo in pericolo è proibito.

La costruzione della diga di Sivand è iniziata nel 1992 sul fiume Tang-e-Bolaghi senza il permesso dell'Iranian Cultural Heritage and Tourism Organisation. (Clicca qui per leggere la storia completa)

Città circolare dei Parti trovata nel Khorasan

Gli archeologi iraniani hanno trovato il piano architettonico di una città circolare dei Parti nel castello di Nehbandan nel sud del Khorasan.

Il castello di Nehbandan è una delle città antiche più importanti dell'Iran che ha segni di diversi periodi storici. Sebbene non sia stato molto scavato, gli archeologi hanno trovato resti dall'epoca partica (250 a.C. - 226 d.C.) a quella safavide (1501 - 1722).

"Poiché questo sito non è stato studiato molto, abbiamo iniziato a studiare le strutture di questo complesso storico 2 anni fa e abbiamo scoperto che ha una forma circolare", ha detto a CHN Naser Nasr-abadi, capo degli scavi in ​​questo sito.

Le fotografie aeree sono state di grande aiuto per identificare la forma circolare di questa città che ha un diametro di 250 metri quadrati e copre un'area di circa 50 metri quadrati, ha detto Nasr-abadi.

Secondo i documenti storici, l'architettura circolare è stata molto utilizzata in diversi periodi storici tra cui l'era dei Parti, ma questa è la prima prova archeologica di questo tipo di città appartenente all'era dei Parti trovata in Iran.

Gli esperti iraniani hanno studiato a fondo questa città negli ultimi 3 anni per identificare il suo preciso background storico. Ora, sulla base di un pezzo di ceramica con iscrizioni pahlavi e la testa di una statua di epoca partica, gli esperti sono certi che la città è stata costruita in epoca partica ed è stata di grande importanza per questa dinastia. (clicca qui per leggere l'articolo completo)

Siti partici e sasanidi scoperti nell'Iran nordoccidentale

Un team di ricerca congiunto iraniano e straniero ha recentemente scoperto quattro enormi siti storici risalenti alle ere partica e sasanide nell'altopiano di Moghan nella provincia di Ardebil.

Il direttore del team, Karim Alizadeh, ha detto sabato che il team stava completando il lavoro di ricerca nella regione quando ha scoperto i siti.

"I siti storici erano circondati da canali utilizzati per irrigare i terreni agricoli e proteggere anche l'area", ha aggiunto.

"Il team, che comprendeva archeologi ed esperti delle università di Teheran e Tabriz, l'Organizzazione per il patrimonio e il turismo culturale e la New York University, ha lavorato nella regione nell'ultimo mese", ha affermato Alizadeh.

Ha continuato dicendo che i risultati preliminari indicano che i siti erano dell'epoca partica (250 a.C.-226 d.C.) e sassanide (226-651 d.C.), dimostrando che l'altopiano di Moghan era un'area agricola molto importante.

"I siti e i manufatti scoperti rivelano il fatto che questi siti appena scoperti hanno molte affinità con quelli del Khuzestan e dell'area della Mesopotamia. Mostrano che i Sassanidi avevano organizzato attività agricole sistematiche e sviluppate in tutto il paese, ma per alcune ragioni sconosciute in seguito furono trascurate", ha detto.

Alizadeh ha notato l'importanza della scoperta di affinità tra la regione meridionale del Khuzestan e l'altopiano di Moghan nell'Iran nordoccidentale, nonostante i loro diversi climi, e ha aggiunto che questi risultati dovrebbero essere studiati più a fondo.

Gli studi aiuteranno a far luce sugli stili di vita, sull'economia e sui legami commerciali di diverse regioni dell'Iran nei tempi antichi, ha affermato in conclusione. Fonte: Mehr News Agency (clicca qui per leggere la storia completa)

Scoperto villaggio sotterraneo di epoca partica vicino a Maragheh

Gli archeologi iraniani hanno scoperto un villaggio di epoca partica sotto terra vicino al tempio di Mehr della città nord-occidentale di Maragheh, ha detto mercoledì il direttore del dipartimento del patrimonio culturale e del turismo di Maragheh.

"Dal momento che il Tempio di Mehr è uno dei siti poco conosciuti dell'Iran, il nostro team ha pianificato di effettuare alcuni scavi intorno ad esso per accertare alcuni dettagli sul tempio. Gli scavi hanno portato alla scoperta di un villaggio sotterraneo che gli archeologi ritengono risalga all'era dei Parti", ha aggiunto Nasser Zavvari.

Il Tempio di Mehr, costruito in epoca partica (247 a.C.-224 d.C.), si trova a 65 chilometri dalla città di Maragheh, nella provincia dell'Azarbaijan orientale. Era uno dei principali templi della religione del Mitraismo nell'antico Iran.

Il villaggio si trova a una profondità di un metro sotto il livello del suolo e alcuni fori sono stati utilizzati come ingressi alla comunità sotterranea, ha affermato.

"Alcune case del villaggio di Varju'i si trovano sopra il villaggio sotterraneo. Abbiamo in programma di acquistare le case per proteggere l'area per ulteriori studi", ha detto Zavvari.

Diversi mesi fa, gli archeologi hanno annunciato di aver scoperto un rifugio sotterraneo a tre piani dell'era sasanide nella provincia meridionale di Isfahan. Il loro studio iniziale indicava che il rifugio era stato costruito per scopi militari e poteva nascondere circa 50 persone.

Il rifugio sotterraneo ha sette sale oltre a tre stanze grandi e due piccole. Ogni piano era collegato all'altro tramite diversi fori e una scala conduce all'ingresso principale del rifugio.

Gli archeologi hanno stabilito che la terracotta scoperta all'interno del rifugio risale all'era sassanide (226-651 d.C.).

Inoltre, un team di archeologi ha recentemente portato alla luce un'altra città sotterranea vicino a Nushabad, nella provincia di Isfahan.

Gli esperti ritengono che lo studio delle antiche comunità sotterranee scoperte di recente possa fornire preziose informazioni sull'architettura dell'antico Iran. Così, è stato stabilito un nuovo campo di studio chiamato architettura sotterranea o scavata a mano. Fonte: Mehr News Agency (clicca qui per leggere la storia completa)

Questa pagina è stata aggiornata l'ultima volta il 13 marzo 2021

Online dal 28 marzo 1998
Copyright ©1998-2021 Edward C. D. Hopkins, tutti i diritti riservati


Il tuo motore gira e gira, ma non tenta mai di prendere.

Questo accade più e più volte, perché molti raccordi a sgancio rapido che collegano la linea del carburante al fuoribordo sono semplicemente economici. Lo stesso vale per le barbe che fissano il raccordo e il tubo del carburante e/o le fascette stringitubo che le fissano. Con il tempo, tutte queste connessioni tendono a iniziare a perdere o a consentire l'aspirazione dell'aria.

Tubi del carburante economici, fascette stringitubo e connettori comunemente causano problemi con il motore fuoribordo.

SOLUZIONE RAPIDA: Per prima cosa, stringi la palla mentre osservi il raccordo tra il motore e la linea, la barbetta e il tubo, la punta su entrambe le estremità della palla e, se è visibile, il raccordo tra la linea e il serbatoio. Devi isolare la perdita e sigillarla. Se non c'è una perdita visibile di carburante, la palla potrebbe aspirare aria spremerla ancora e ancora con l'orecchio vicino a ciascuna connessione, mentre ascolti un gorgoglio. Una volta che la perdita è stata isolata, potresti essere in grado di ripararla tagliando una sezione del tubo del carburante e riattaccando la sbavatura o inserendo un nuovo pezzo di tubo, o semplicemente sostituendo una fascetta stringitubo. Se il raccordo stesso è andato male, a volte puoi spingerlo da una parte o dall'altra per far funzionare temporaneamente il motore. Una volta fatto ciò, l'aspirazione del motore è spesso sufficiente per mantenere in movimento il flusso di carburante.


Il senato giordano si riunisce mentre le proteste valgono la neve per l'austerità sostenuta dal FMI

Il senato giordano si riunisce per una sessione speciale dopo un'altra notte di proteste in tutto il paese, contro le misure di austerità sostenute dal FMI, tra cui un progetto di legge sull'imposta sul reddito e aumenti dei prezzi.

Circa 3.000 persone affrontano una forte presenza di sicurezza per radunarsi vicino all'ufficio del primo ministro ad Amman, fino alle prime ore di domenica mattina, sventolando bandiere giordane e cartelli con la scritta "Non ci inginocchieremo".

Le proteste hanno attanagliato il Paese da mercoledì, quando centinaia di persone hanno risposto a un appello dei sindacati, inondando le strade di Amman e di altre città per chiedere la caduta del governo.

Il mese scorso, il governo ha proposto una nuova legge sull'imposta sul reddito, ancora da approvare dal parlamento, volta ad aumentare le tasse sui dipendenti di almeno il cinque per cento e sulle aziende tra il 20 e il 40%.

Le misure sono le ultime di una serie di riforme economiche da quando Amman si è assicurata una linea di credito triennale di 723 milioni di dollari dal Fondo monetario internazionale nel 2016.

Ti affidi a The Times of Israel per notizie accurate e approfondite su Israele e il mondo ebraico? Se è così, per favore unisciti The Times of Israel Community. Per soli $ 6 al mese, potrai:

  • Supporto il nostro giornalismo indipendente
  • Godere un'esperienza senza pubblicità sul sito ToI, app ed e-mail e
  • Ottenere accesso a contenuti esclusivi condivisi solo con la comunità ToI, come la nostra serie di tour virtuali Israel Unlocked e le lettere settimanali dell'editore fondatore David Horovitz.

Siamo davvero contenti che tu abbia letto Articoli di X Times of Israel nell'ultimo mese.

Ecco perché veniamo a lavorare ogni giorno - per fornire ai lettori più esigenti come te una copertura imperdibile di Israele e del mondo ebraico.

Quindi ora abbiamo una richiesta. A differenza di altre testate giornalistiche, non abbiamo creato un paywall. Ma poiché il giornalismo che facciamo è costoso, invitiamo i lettori per i quali The Times of Israel è diventato importante a sostenere il nostro lavoro unendosi The Times of Israel Community.

Per soli $ 6 al mese puoi aiutare a sostenere il nostro giornalismo di qualità mentre ti godi The Times of Israel SENZA PUBBLICITÀ, oltre ad accedere a contenuti esclusivi disponibili solo per i membri della comunità di Times of Israel.


Gli aquiloni antincendio di Gaza causano 3.000 incendi, bruciano 2.500 acri di terreni agricoli israeliani

Nelle ultime sei settimane, aquiloni e palloni incendiari lanciati dalla Striscia di Gaza hanno appiccato 3.000 incendi separati e decimato circa 10.000 dunam (2.500 acri) di terreni agricoli vicino al confine di Gaza, secondo i dati citati oggi dal telegiornale Hadashot.

Ti affidi a The Times of Israel per notizie accurate e approfondite su Israele e il mondo ebraico? Se è così, per favore unisciti The Times of Israel Community. Per soli $ 6 al mese, potrai:

  • Supporto il nostro giornalismo indipendente
  • Godere un'esperienza senza pubblicità sul sito ToI, app ed e-mail e
  • Ottenere accesso a contenuti esclusivi condivisi solo con la comunità ToI, come la nostra serie di tour virtuali Israel Unlocked e le lettere settimanali dell'editore fondatore David Horovitz.

Siamo davvero contenti che tu abbia letto Articoli di X Times of Israel nell'ultimo mese.

Ecco perché veniamo a lavorare ogni giorno - per fornire ai lettori più esigenti come te una copertura imperdibile di Israele e del mondo ebraico.

Quindi ora abbiamo una richiesta. A differenza di altre testate giornalistiche, non abbiamo creato un paywall. Ma poiché il giornalismo che facciamo è costoso, invitiamo i lettori per i quali The Times of Israel è diventato importante a sostenere il nostro lavoro unendosi The Times of Israel Community.

Per soli $ 6 al mese puoi aiutare a sostenere il nostro giornalismo di qualità mentre ti godi The Times of Israel SENZA PUBBLICITÀ, oltre ad accedere a contenuti esclusivi disponibili solo per i membri della community di Times of Israel.


Le 5 migliori compagnie aeree con voli da Cleveland Hopkins Intl alla Polonia

Punteggi in base alle recensioni dei clienti KAYAK

Contro: "Non molto altro che una migliore scelta di film e musica. Super compagnia aerea come sempre"

Pro: "Ci sono molto amichevoli"
Contro: "Basta continuare i servizi migliori"

Pro: "personale fantastico"
Contro: "Sedili scomodi e sistemi di intrattenimento scadenti"

Pro: "La mia FA da IAH a DOH è stata eccezionale. Si è assicurata che fossi a mio agio per tutto il volo"

Pro: "Ottima esperienza"
Contro: "Eccellente"

Pro: "Equipaggio e tempo di volo"
Contro: "Entertainment - pleasee TV"

Punti negativi: "Avevo un bagaglio a mano più una borsa per laptop. Sul sito web dicono che puoi portare un oggetto personale come una borsa o una borsa per laptop insieme al bagaglio a mano. Questo tizio all'aeroporto di Nagpur dice che il peso di entrambi insieme dovrebbe essere inferiore a 15 libbre. stai scherzando?"

Punti positivi: "il posto era fantastico"
Contro: "l'assistente di volo dovrebbe essere più gentile"

Punti negativi: "Il volo ha subito un ritardo che mi ha fatto perdere il volo in coincidenza. Ero al gate del mio volo in coincidenza 5 minuti prima della partenza, ma non mi hanno fatto entrare. Mi hanno trasferito il volo e ora devo aspettare 24 ore per il prossimo volo."

Pro: "eccellente in tutto"

Pro: "Tutto. Il servizio, il cibo, l'intrattenimento in volo (tanti film tra cui scegliere) gli assistenti di volo sono stati fantastici, il volo è andato liscio ed è passato così velocemente come se il tempo non esistesse. Consiglio Qatar Airways a tutti."
Contro: "Non riesco a trovare alcun difetto. Scusa!"

Punti positivi: "Il servizio dell'equipaggio in cabina è stato molto buono. Il volo con l'aereo Airbus 350 è stato davvero comodo e tranquillo. Mettono un'attenzione extra per bambini e neonati e tutti i bambini ricevono una borsa regalo con giocattoli, cioccolato ecc. Che rende tutti felici, specialmente i bambini. Personalmente mi piace guardare i film di nuova uscita e mi sono divertito a passare il tempo in volo."
Punti negativi: "Il loro cibo del sud dell'India era senza prove sia nel volo di andata che di ritorno da Filadelfia a Doha. Gli spuntini erano buoni, ma il pasto sicuramente dovrebbe essere migliore per cambiarlo."?

Punti positivi: "Ci siamo sentiti a casa, ogni cosa era confortevole dalla A alla Z- viaggio indimenticabile"
Contro: "Nessuno"

Pro: "I servizi di terra negli Stati Uniti e a Doha sono eccellenti e rapidi. Il processo di check-in in India è molto lento"
Punti negativi: "La nostra prima volta in viaggio in Qatar. Mi piacerebbe sicuramente viaggiare di nuovo se le tariffe sono ragionevoli."

Pro: "Buon cibo e buona ospitalità"

Punti negativi: "Qatar Airlines ci ha addebitato una commissione di 600 Euro per la perdita di un volo anche se li abbiamo contattati prima per spiegare le circostanze al di fuori del nostro controllo."

Punti positivi: "L'equipaggio era buono, il cibo era decente"
Punti negativi: "L'attrezzatura/l'elettronica erano un po' datate."

Pro: "Niente"
Punti negativi: "Hanno cancellato il mio viaggio"

Punti positivi: "Gli assistenti di volo erano molto amichevoli. Durante il volo, snack e bevande erano abbondanti ogni ora circa e i pasti erano abbondanti e avevano un buon sapore. Mi è stata data una borsa con copertura per gli occhi, tappi per le orecchie, calze, salviette per il viso e auricolari. Anche l'intrattenimento era buono. Il Qatar è una compagnia aerea straordinaria. Magari avessimo qualcosa di simile negli Stati Uniti!"

Punti positivi: "Gli assistenti di volo mi hanno aspettato al gate poiché la dogana è stata salvata. Mi hanno visto correre e mi hanno detto che andava bene. Durante il volo, snack e bevande erano abbondanti ogni ora circa e i pasti erano abbondanti e avevano un buon sapore. Mi è stata data una borsa con copertura per gli occhi, tappi per le orecchie, calze, salviette per il viso e auricolari. Anche l'intrattenimento era buono. Il Qatar è una compagnia aerea straordinaria. Magari avessimo qualcosa di simile negli Stati Uniti!"

Pro: "Tutta la grande compagnia aerea. Comodo per voli super lunghi e completamente accomodante."

Punti positivi: "Il servizio dal check-in fino all'atterraggio è stato impeccabile e superbo. Erano cordiali e desiderosi di aiutare con tutto. Hanno gli ultimi film e spettacoli da guardare durante l'intrattenimento in volo."

Punti positivi: "L'ospitalità amichevole dell'equipaggio e la pulizia e l'ordine di tutto il cibo era delizioso caldo e caldo"
Contro: "Le bevande alcoliche sull'imbarcazione dovevano essere vietate per sacco di Dio"

Pro: "L'equipaggio! Aveva un equipaggio molto frizzante e amico per lo più filippino che era estremamente cordiale e disponibile. Avere un bel sorriso aiuta sicuramente con la lunga durata del volo!"
Contro: "Food food food"

Pro: "Personale cordiale. Buon cibo."
Punti negativi: "A differenza del mio volo dagli Stati Uniti al Qatar, questo volo era obsoleto e il loro dispositivo touch per lo streaming video era vecchio."

Contro: " mi hanno buttato su un altro volo"

Contro: "Volo lungo su un 777-200. Aerei affollati, equipaggio non molto attento a chiamare la luce e cibo a dir poco mediocre. Il servizio di intrattenimento era orribile, vecchi film e la tipica selezione di film di Bollywood della compagnia aerea del Qatar (previsto quando si vola da Doha, ma non dalla Nuova Zelanda!) Il sedile non si reclina, ma nessuna opzione per spostarsi su un'altra isola."

Punti positivi: "Il personale è stato molto accomodante ed è stato in grado di fornirmi un posto con più spazio per le gambe all'ultimo minuto."
Contro: "Il cibo"

Pro: "Un volo più breve dopo uno lungo e un breve collegamento a Doha. Un equipaggio straordinario, che offre molto aiuto con il mio bambino, di nuovo cibo in abbondanza, piuttosto gustoso, ci sono stati offerti secondi e il volo non era pieno :) questa volta in una fila di culle che è stata una gioia per almeno una parte del tempo. "
Punti negativi: "I sedili della fila della culla erano piuttosto stretti e meno comodi, ancora una volta le opzioni di intrattenimento deludenti".

Pro: "Esperienza eccellente nel complesso, il cibo era decente, i sedili erano comodi e avevano abbastanza spazio per me a 6 piedi di altezza, il personale era molto gentile e disponibile, la selezione di intrattenimento era buona con molti nuovi film in uscita. Non ho avuto problemi con la mia sosta. La franchigia bagaglio era eccezionale perché avevo un bagaglio extra dal mio viaggio. Sono molto contento del loro servizio clienti, il giorno prima del mio primo volo ho ricevuto una telefonata dal servizio clienti del Qatar che diceva che a causa di ritardi non sarei stato in grado di fare il mio volo in coincidenza per Edimburgo quindi vorrebbero prenotarmi su un altro volo invece di dover aspettare 24 ore a Doha. Sono rimasto davvero colpito da questo servizio."
Contro: "Non avevo il wifi disponibile da Doha-Johannesburg"

Pro: "La prima volta che prendo il gelato su un aereo"
Contro: "I pasti a basso contenuto calorico erano orribili"

Pro: "Tutto andava bene"
Contro: "Più film, niente wifi, cibo migliore"

Pro: "Puntualità"
Contro: "Qualità del cibo - molto zucchero nella pappa dei bambini. Sistema di intrattenimento lento. Siamo stati costretti a spostare i sedili in posizione verticale mezz'ora prima di atterrare su un volo notturno."

Pro: "Economy trattata come prima classe!"

Contro: "Suggerimento: Penso che sia meglio se a tutti i bambini e ai loro genitori/tutori viene fornito un posto prioritario davanti. Ciò ridurrà il fastidio non necessario causato agli altri passeggeri sui voli lunghi e allo stesso tempo migliorerà l'esperienza dei bambini e di chi si prende cura di loro se è possibile dedicare loro un'attenzione speciale."

Pro: "Il comfort di imbarco e sedile era buono"
Punti negativi: "La quantità di cibo in ogni servizio non era sufficiente. Qualità del cibo ok. Il limite del bagaglio a mano di 15 libbre/7 kg per bagaglio è terribilmente inadeguato e rende inutile il bagaglio a mano standard"

Punti positivi: "Il volo per Chicago era in ritardo di più di un'ora, quindi ho dovuto perdere la coincidenza per Cincinnati. Ho dovuto aspettare 4 ore in aeroporto per prendere il mio prossimo volo, rendendo il lungo viaggio ancora più lungo. Nessun accesso prioritario alla lounge fornito per compensare il ritardo. Il Qatar non avrà mai più la mia attività."

Punti negativi: "Non sono mai arrivato al volo Yerevan per Doha, perché Qatar Airways non mi ha portato a destinazione in tempo. Hanno avuto un atterraggio di emergenza alle Azzorre, dopo una turbolenza e diversi passeggeri rimasti feriti, quando il pilota non ha avvertito i passeggeri di allacciare le cinture di sicurezza e sono volati in aria, colpendo il soffitto prima di cadere. Un passeggero ha avuto un infarto. Una volta che ci hanno fatto sbarcare alle Azzorre, nessun dipendente di Qatar Airways ci ha più aiutato sul posto. I passeggeri sono stati lasciati nelle mani del personale dell'hotel e dell'aeroporto. C'era pochissima comunicazione con i passeggeri. Un volo di soccorso doveva arrivare tra 12 ore. Non arrivò per altri 35. Dopo l'atterraggio di emergenza, alcuni passeggeri notarono che un'ala sembrava difettosa. L'interruzione potrebbe non essere stata dovuta solo al maltempo, ma anche a un aereo difettoso."

Pro: "The QA Crew ha agito con coraggio durante una turbolenza molto grave, continuando ad essere professionale nonostante gli infortuni"
Contro: "QA HQ non ha risposto all'emergenza con professionalità. Hanno fatto un lavoro decente con sistemazione in hotel, ma solo la reception dell'hotel ha fornito alcuna comunicazione. Solo le lamentele costanti hanno portato alla fornitura di cibo all'aeroporto dopo un'attesa di 6 ore per l'imbarco. Nessuna compensazione è stata offerta da QA quando siamo arrivati ​​a Doha. Niente. Prestazioni eccezionalmente scarse di una compagnia aerea da cui ti aspetti di più."

Pro: "- Imbarco e check-in efficienti - arrivi puntuali"
Contro: "- Il cibo non è buono come negli anni passati. Nessuna varietà. - -- Gli assistenti non vengono per la seconda bevanda (senza parlare della distribuzione dell'acqua) - Gli aerei mostrano segni di usura, le prese USB non funzionano"

Pro: "Niente"
Contro: "ritardi con poche informazioni e compensazione"

Pro: "Ci è piaciuto quanto fossero attenti i membri del tuo equipaggio"
Punti negativi: "Il volo che abbiamo preso da Doha per l'India è stata una brutta esperienza, l'imbarco non è stato gestito bene e l'equipaggio di quel volo non è stato attento."

Punti positivi: "Il servizio era eccellente e il cibo andava bene. Non mangio carne o latticini ma c'era ancora del cibo per me su questo volo."
Contro: "Nessuna lamentela"

Pro: "Il volo è partito in orario e è arrivato in orario."
Contro: "La qualità dello snack potrebbe essere migliorata"

Punti positivi: "Il cibo era ottimo e gli altri assistenti di volo erano gentili e comprensivi."
Punti negativi: "C'era un assistente di volo di una fascia demografica più anziana che era estremamente scortese con me e non era affatto accomodante con me stesso, mio ​​marito o i miei figli. Aveva un atteggiamento e sembrava irritata dalle mie domande, preoccupazioni e in generale dalla mia presenza. Abbiamo avuto un problema con i posti a sedere e senza posti insieme ai nostri bambini di 4 e 7 anni."

Punti positivi: "Equipaggio gentile, cibo e spuntini in abbondanza disponibili. Buon vino."
Punti negativi: "Volo in ritardo, coincidenza quasi persa, mi è stato detto che sul primo volo dovevo controllare il bagaglio a mano, poi hanno perso i bagagli durante la coincidenza, posti angusti, ma ho pagato per i posti più economici"

Punti negativi: "Siamo arrivati ​​con più di mezz'ora di ritardo, e considerando che erano circa le 4 del mattino, questo è stato significativo. Il tizio nel sedile centrale era alto e ha dovuto infilzare le gambe invadendo il mio spazio."

Pro: "L'equipaggio è stato attento alle esigenze dei passeggeri in modo silenzioso: senza clamore, ha fatto tutto il possibile per renderlo un viaggio piacevole e confortevole. In effetti, hanno fatto di tutto per procurarmi un passaggio in sedia a rotelle per il prossimo volo, di cui avevo davvero bisogno"
Punti negativi: "Il primo volo è stato ritardato a causa di circostanze al di fuori del controllo della compagnia aerea. Sono riusciti a portarci lì e ad aiutarmi con la sedia a rotelle, ecc. per prendere il volo. Ottimo servizio e gentilezza"

Pro: "Quando perdi il telefono nel sedile della business class e un tecnico lo va a cercare una volta atterrato a Zurigo e il giorno in cui è miracolosamente scomparso, non c'è molto da apprezzare di Swiss Airlines. Swiss Airlines non sentirà la fine di questo è che non sono d'accordo a sostituire il telefono di mio figlio. Mio marito è un avvocato e siamo pronti a renderlo pubblico."
Punti negativi: "Mio figlio ha lasciato cadere il telefono sul sedile della business class e il tecnico del personale di terra ha affermato che non era lì. Il furto al suo meglio! È meglio che Swiss Air si assuma la responsabilità del suo personale losco e accetti di sostituire il mio telefono del don immediatamente o lo porteremo all'opinione pubblica e ai tribunali. Sono sicuro che potremmo ottenere una grande azione collettiva."

Punti positivi: "Ho ricevuto un upgrade a sorpresa alla Business Class dove il servizio, il cibo e il comfort erano tutti eccellenti"
Punti negativi: "Il volo è stato ritardato di quasi un'ora mentre eravamo a bordo. (in definitiva non è colpa della compagnia aerea), se non fossi stato in Business Class, sarebbe stato molto scomodo."

Pro: "Entrambe le volte che ho volato con le compagnie aeree svizzere è stato fantastico! Il cibo è abbondante, il personale è molto gentile."

Pro: "buon volo non ha avuto problemi"

Pro: "Tutto, ma la mancanza di intrattenimento e i posti che ho comprato erano separati."
Punti negativi: "La mancanza di intrattenimento e i posti che ho comprato erano separati."

Pro: "In generale l'aria svizzera era buona"
Punti negativi: "Faccio una domanda se arriveremo in ritardo, lei mi fa osservazioni intelligenti che saremo puntuali. No, eravamo in ritardo di 28 minuti, il mio bagaglio non è arrivato, sono a 4 ore da Varsavia, aspetto il bagaglio che è stato perso e perdo la coincidenza, viaggio in avanti. Sono tornato a casa alle 8 di sera. Ha controllato il mio bagaglio a mano e hanno perso, ho solo una borsa con il rossetto lì dentro"

Pro: "Equipaggio amichevole. Il cibo era buono. Buon decollo e atterraggio."
Contro: "Sedili. Erano estremamente troppo piccoli e stretti. Reso molto difficile muoversi o cercare di dormire durante il lungo volo. Penso che debbano assolutamente essere più larghi. Difficile sedersi fianco a fianco con gli altri. Dovevo tenere le braccia davanti a me o avrei spinto l'altra persona. So che tutte le compagnie aeree sono più o meno le stesse. ma non dovrebbe essere."

Contro: "La presa per le cuffie è ancora quella vecchia, quindi non puoi usare la tua ."

Pro: "Spero che questo vettore cresca a passi da gigante. L'aereo era nuovo e pulito, i piloti hanno eseguito un decollo e un atterraggio impeccabili, gli assistenti di volo sono stati gentilissimi, l'aereo è partito in orario e è arrivato in anticipo. Il viaggio di andata e ritorno Orlando-Venezia costava $ 980 andata e ritorno. L'unico dettaglio fastidioso era la selezione piuttosto limitata di film."

Punti negativi: "Ho appena avuto l'esperienza più spiacevole con Swiss Air e ritengo che chiunque su FB dovrebbe stare molto attento quando ha a che fare con questa compagnia aerea. Sono un membro Gold di Star Alliance da più di 20 anni e ho volato decine di volte su Swiss e mi aspetterei cortesia e considerazione in cambio della mia lealtà alla loro compagnia aerea. Il loro volo da Hong Kong a Zurigo parte alle 00:15. Ho erroneamente prenotato questo per il 9 novembre invece della prevista tarda serata del 9 che poi risulta essere il 10 novembre. Quando ho scoperto il mio errore, ho chiamato Swiss almeno sei volte per spiegare il mio errore e chiedere se mio figlio poteva aspettare lo stesso volo il 10 o addirittura applicare l'importo per riprenotare lo stesso volo il giorno successivo. ZERO flessibilità o considerazione. Volo perso, perde l'intero valore. Iniziare da zero. Sono stupito che una compagnia aerea che afferma di servire i propri clienti mi tratti in questo modo. Viaggio in Europa almeno 6-10 volte all'anno dall'Asia. Ora viaggerò attraverso Francoforte, Monaco, Parigi, Londra, Vienna, Istanbul o persino Mosca prima di passare di nuovo per Zurigo. Incoraggio chiunque stia pianificando un viaggio a prestare molta attenzione quando considera i voli con Swiss Airlines. Forse questo trattamento di un cliente fedele spiega perché è fallito già una volta."

Punti positivi: "Il volo in sé era buono, confortevole, il personale era professionale"

Pro: " breve tempo di viaggio"
Punti negativi: "l'atterraggio è stato troppo drastico. La pressione durante l'atterraggio non è stata dolce e ho avuto davvero difficoltà a far tornare il mio udito. La pressione sanguigna nella mia testa sembrava che la mia testa sarebbe esplosa. Mi ha fatto male la testa per molto tempo. Non mi è piaciuto per niente il volo."

Punti positivi: "L'equipaggio era professionale e attento. 55 minuti di volo, quindi il cibo era gelato, bevande e un pezzo di cioccolato svizzero. Il sistema di intrattenimento dell'aereo nella mia sezione non funzionava. Ho dovuto controllare il mio bagaglio a mano!"
Contro: "Tutto quanto sopra ad eccezione del commento dell'equipaggio e del cibo."

Contro: "Nessun intrattenimento per i posti"

Punti positivi: "Al momento del check-in, sono stato promosso a business senza saperlo finché non ho guardato le mie carte d'imbarco. Questa è stata una bella sorpresa ovviamente."

Punti positivi: La lounge Business "Swiss dell'aeroporto di Zurigo è la più comoda che abbia mai visto. Gli assistenti di volo erano professionali, cortesi e molto disponibili. Un'esperienza di volo molto piacevole in business class."

Punti positivi: "Gli assistenti di volo erano attenti, il cibo delizioso, anche la selezione di film fantastica."
Punti negativi: "Ho volato da Miami a Zurigo, da Zurigo alla Francia, dalla Francia a Zurigo e da Zurigo a Miami nell'arco di una settimana ed erano tutti in ritardo di almeno 30 minuti. MA gli assistenti di volo sono passati con l'acqua mentre eravamo seduti e ci hanno offerto del cioccolato, che mi è piaciuto molto. Non è stata la cosa peggiore per me, ma posso vedere quanto sia fastidioso."

Pro: "Imbarco senza fronzoli. Partenza puntuale. Cibo nel complesso buono. Grande equipaggio di cabina si sono presi cura di un bambino con la febbre e di sua madre."
Contro: "Niente"

Pro: "E' un volo così breve che per me l'esperienza è piuttosto insignificante. Mi è piaciuto che fosse puntuale e il resto era molto nella media per quello che mi aspettavo in un volo di 45 minuti"
Contro: "Mi sarebbe piaciuto un video"

Punti positivi: "In tempo ottimo equipaggio. Vino gratis che è aria svizzera."

Pro: "Buon servizio, spazio per persone e bagagli"
Contro: "Il cibo è meno che ottimo, ma tutti gli altri sono uguali"

Contro: "Tutto è andato molto bene, tranne che lo schermo TV sul sedile di mia moglie ha funzionato male dopo il primo film visto. L'equipaggio ha "provato" a risolverlo, ma non è successo nulla, non incolpandoli in modo specifico, ma non credo che fossero preoccupati per un cliente senza intrattenimento. Dopo tanto tempo ha ripreso a funzionare. È stato un lungo volo per non avere intrattenimento per tutta la durata del volo. Oltre a questo piccolo problema è stato un volo molto buono. Equipaggio molto professionale e gentile."

Pro: "buon servizio"
Punti negativi: "partenza tardiva, stressante per fare la coincidenza, ho dovuto imbarcare il bagaglio a mano anche se c'era molto spazio"

Pro: "Cibo e bevande, intrattenimento a bordo e prodotti di bellezza in bagno erano buoni"
Punti negativi: "Il servizio era ok e i sedili erano terribilmente scomodi. Non è quello che ricordo degli svizzeri quando volavo costantemente con loro 2 anni fa. Inoltre, sono stato individuato dall'equipaggio al cancello e tirato da parte. La profilazione razziale al suo meglio."

Pro: "nel complesso molto soddisfatto"
Contro: "nessun problema"

Punti positivi: "Il lardo era terribile. Sono arrivato su una sedia a rotelle ma sono in grado di camminare per brevi distanze. Ho parlato con l'uomo al cancello dell'imbarco anticipato e ha detto che sarebbe venuto a prendermi. Ma non l'ha fatto e ho dovuto spingere e spingere con tutti gli altri perché il loro non è un piano. Terribile! Il servizio era buono. Tanta acqua e succo portati nella notte di"

Pro: "Sedili molto comodi per pullman, buon servizio."

Punti positivi: "Il check-in tramite app mobile è stato facile, così come la consegna dei bagagli in aeroporto. Sia il personale dell'aeroporto che l'equipaggio di volo erano efficienti, cortesi e amichevoli. Servizio eccellente, buono, buona selezione di intrattenimento."

Punti positivi: "Buon servizio generale, il cibo era buono"?
Punti negativi: "L'aereo non era pulito, avevamo i capelli sulla fodera del poggiatesta e abbiamo chiesto a uno dei membri dell'equipaggio una nuova fodera per il poggiatesta, ma è stato ignorato."

Pro: "I voli erano proprio come da programma, l'orario di arrivo era anche prima del previsto. L'equipaggio è sempre disponibile e cerca di rendere il volo il più confortevole possibile. Il cibo è eccezionale rispetto ad altre compagnie aeree. Insomma, sempre una buona scelta. * questo è il mio 8° volo con Swiss."
Contro: "Niente"

Pro: "equipaggio amichevole. Buon cibo"
Contro: "Nessuno"

Punti negativi: "la persona dietro di me non permetteva al mio sedile di reclinarsi e spingeva/calciava costantemente il mio sedile. Ho avvisato l'equipaggio, ma non è stato fatto nulla al riguardo."

Punti negativi: "Non ci sono dubbi sul check-in?? Il mio biglietto, prenotato tramite Kayak, non diceva che nessun bagaglio è incluso. L'aereo svizzero ha appena detto che avrei dovuto ritirarlo dalla prenotazione e mi ha costretto a pagare Euro 30, che chiederò indietro a Kayak. Questa è una grave dichiarazione falsa e sullo stesso biglietto volante era incluso un bagaglio."

Pro: "equipaggio cordiale e molto professionale"
Contro: "Aereo vecchio"

Pro: "Ho adorato il cibo, l'equipaggio e l'intrattenimento."
Contro: "Niente"

Pro: "Partito e arrivato in tempo"
Contro: "Sedile angusto"

Pro: "Personale buono, cibo, servizio"
Contro: "Non c'è spazio per le gambe per noi persone alte!"

Pro: "Niente"
Punti negativi: "Non c'era una buona selezione di bevande. I posti molto stretti non sono mai passati per il ritiro o per chiedere se necessario qualcosa. Li ho visti solo andare a servire la cena. Non volerò mai più nell'aria svizzera."

Punti positivi: "Gli aerei svizzeri erano puliti e tutto funzionava. Assistenti di volo molto cordiali. Il cibo era eccezionale. Inoltre, la connessione a Zurigo, come sempre, è stata fluida e indolore. Darò sicuramente a Swiss la mia preferenza per i voli transatlantici."
Contro: "Niente"

Punti negativi: "Non farmi controllare il bagaglio a mano quando c'era spazio sufficiente in aereo"

Contro: "Delta è sempre un gradino sopra il resto."

Pro: "Nessuna scottatura intermedia"
Contro: "La tv non funzionava. La temperatura era calda per tutto il volo. Nessun flusso d'aria."

Pro: "Gestitori di bagagli estremamente veloci"

Contro: "Assegnare posti al check-in? Perché era una cosa? Inoltre, perché abbiamo dovuto aspettare quasi un'ora una volta atterrati per avere un cancello da scaricare? Così stupido l'intera faccenda."

Punti negativi: "Sedili stretti creati per il disagio. Le mie ginocchia stavano toccando il sedile davanti a me."

Punti negativi: "Il volo Delta in partenza da Cleveland era in ritardo di un'ora e mezza, quindi non abbiamo potuto prendere la coincidenza per tornare a casa e abbiamo dovuto pernottare a Minneapolis. Questa è la quarta volta in sei voli per Delta. Penso che l'algoritmo di prenotazione di Kayak debba consentire più tempo tra i voli in coincidenza."

Punti positivi: "Imbarco rapido e ottimo per soddisfare la mia richiesta di un posto vicino al finestrino"
Contro: "Offerta in intrattenimento in volo"

Punti positivi: "L'equipaggio è stato fantastico questo round ho ottenuto buoni posti"
Contro: "Ho dimenticato gli auricolari, quindi ho dovuto leggere un libro. Non ho mai chiesto né ho visto gli auricolari"

Pro: "L'equipaggio è stato fantastico"
Contro: "Quando tutte le cappelliere erano piene, avrebbero dovuto consentire a coloro che non avevano bisogno di controllare il proprio bagaglio a mano di salire a bordo dell'aereo prima di coloro che avevano bisogno di controllare il proprio bagaglio a mano. Molto disorganizzato al cancello."

Pro: "Il ceew"
Punti negativi: "Imbarco non organizzato e 6 ore di ritardo rispetto all'orario di partenza previsto"

Punti positivi: "Il processo di imbarco è stato semplice."
Contro: "La pulizia della seduta e della zona del vassoio"

Punti negativi: "Il volo è stato ritardato e il nostro bagaglio è perso"

Pro: "Alla fine ci siamo arrivati"
Contro: "A Cleveland, le porte sono rimaste aperte per circa 30 minuti dopo che avrebbero dovuto chiudersi e sono salite a bordo 6-7 persone. Siamo quindi arrivati ​​in ATL un po' dopo che avevamo programmato di atterrare."

Contro: "non servivano affatto cibo nella mia sezione"

Pro: "Il cibo, il comfort, l'intrattenimento e il trattamento da parte dell'equipaggio di questo volo sono stati spettacolari. C'era molto cibo, buon intrattenimento e, soprattutto, i sedili erano ampi e comodi."
Contro: "Aereo molto vecchio, 767-300. I bagni necessitavano di una ristrutturazione migliore e più accurata."

Pro: "Delta Comfort Plus per la vittoria! Ottimi sedili con molto spazio per le gambe e spazio per i bagagli. Assistenti di volo amichevoli"
Contro: "Niente"

Pro: "Questa è stata la troupe più professionale che abbiamo visto da molto tempo. Che differenza fa un buon equipaggio."

Pro: "L'equipaggio è stato fantastico e ha fatto del suo meglio per ritardare."
Punti negativi: "Volo in ritardo. 2 ore di ritardo. Ho dovuto riprenotare un volo in coincidenza e quindi era molto stretto per imbarcarsi sul volo successivo"

Punti positivi: "Il volo è andato bene. Lasciato in tempo. L'equipaggio era attento."
Punti negativi: "Non ho assegnato il posto al check-in. Dovevo andare al gate e fare il check-in. Il personale lo ha gestito bene, ma era inefficiente. Tempo perso a occuparsene."

Pro: "Due signore che lavoravano nei corridoi erano molto simpatiche e simpatiche"
Contro: "Decollo accelerato troppo. più bello avere un processo di avvio più lungo"

Pro: "Efficiente equipaggio a bordo"
Punti negativi: "L'equipaggio di terra ha causato un ritardo per motivi sconosciuti"

Pro: "La troupe è sempre meravigliosa. La bevanda e lo spuntino gratuiti rendono davvero il volo migliore, anche nei sedili minuscoli. I voli con schermi TV e porte di ricarica sono fantastici, anche se sembrano essere solo sul mio più breve dei due voli in coincidenza."
Contro: "Equipaggio consente alle prime zone di riporre sia il bagaglio a mano che gli oggetti personali nelle cappelliere, riempiendo i cassonetti prima che molti viaggiatori salgano sull'aereo. Ci viene quindi chiesto di controllare la nostra borsa e siamo costretti a mettere la nostra 1 borsa tra le nostre gambe, molte persone hanno immagazzinato due sopra la testa. Il volo è stato ritardato di alcuni minuti e il tempo non è stato recuperato in aria. Delta ha cambiato alcuni dei nostri voli prima ancora che fossimo scesi dall'aereo, mentre ad altri passeggeri è stato permesso di mantenere il loro volo originale (originariamente avevamo tutti lo stesso volo in coincidenza). Mi sembra che abbiano prenotato in eccesso e abbiano tirato fuori alcuni di noi a caso. Inoltre, il mio bagaglio registrato è stato spedito sull'aereo sbagliato e si è seduto incustodito all'aeroporto successivo per 2 ore."

Pro: "everiding si così bene grazie questa è la mia seconda volta amore"
Contro: "so organais tritment so good everid lovet"

Pro: "Viaggio breve"
Contro: "Giro molto caldo"

Pro: "Il personale è stato cordiale e ha lavorato sodo."
Punti negativi: "I posti erano molto semplici e non buoni come la compagnia aerea low cost con cui normalmente volo fuori dal Regno Unito. Aereo molto vecchio e rumoroso. Sembrava poco controllo su quanto bagaglio a mano i passeggeri stavano portando sull'aereo."

Punti positivi: "Nonostante gli aerei piccoli, l'imbarco è stato facile e veloce. Partenza e arrivo puntuali. E aerei abbastanza puliti nonostante un'inversione di tendenza molto rapida. E Biscoff. Il wifi gratuito di Delta per la messaggistica è un bel tocco, così come i video gratuiti in volo. Anche la musica in volo sarebbe piacevole. Non fa male chiedere :)"

Pro: "In tempo. La cosa più importante"

Punti positivi: "Siamo stati trattati molto bene ed è stato un volo breve e dolce. Niente di cui lamentarsi."

Pro: "I sedili sono comodi. Questi voli a corto raggio hanno spesso sedili logori e dolorosi."
Contro: "Fanno un pessimo lavoro nel vagliare le persone con borse troppo grandi per le cappelliere e poi quelle persone devono controllarne una che hanno già provato a salire e rallenta le cose".

Pro: "Delta era così accomodante"
Contro: "N/a"

Pro: "- porte di ricarica usb abd 110v sugli schienali dei sedili - sistema di intrattenimento in volo per tutti i passeggeri - sedili comodi e spazio per le gambe adeguato in economia di base."
Contro: "- l'imbarco nella zona 1-5 non è una buona logica - dovrebbe prima salire a bordo di tutti i passeggeri del finestrino, poi di tutti i posti intermedi e infine di tutti i passeggeri del corridoio"

Pro: "Mi è piaciuto che Delta mi abbia offerto voli alternativi rapidi e sia stato in grado di passare gratuitamente a un altro volo utilizzando la loro app. Viaggiavo con mio figlio di 12 anni e sono stati accomodanti nel farci sedere insieme."
Contro: "La seccatura e il fatto che abbiamo dovuto correre per prendere il nuovo volo"

Pro: "Ehi, ci hanno fatto scendere dall'aereo"
Punti negativi: " L'aereo era appena arrivato e il problema è stato rilevato. Ci vuole davvero un'ora per registrare il registro?"

Punti positivi: "Delta è un casino da fare il check-in. Effettua il check-in online, stampa le carte d'imbarco e poi resta in piedi per un'ora per il check-in del bagaglio, a Cleveland. urna quasi quanto a lungo ad Austin. Terribile"

Pro: "Era puntuale"
Punti negativi: "L'aereo era sporco e c'era molta spazzatura intorno al mio sedile."

Pro: "Difficile che ti piaccia qualcosa con questo ritardo -- hai perso 3 appuntamenti a Raleigh"

Contro: "Se devi cambiare aereo, fallo di notte, non la mattina del volo! E informa i clienti in anticipo, in modo che possano dormire un po' invece di correre all'aeroporto per un volo di "tempo limitato" che non è stato possibile prendere a causa di un problema all'attrezzatura."

Punti negativi: "I posti a sedere in Economy erano stretti e dolorosi. Mi sono seduto in un posto vicino al finestrino e non riuscivo a muovermi abbastanza liberamente da allacciare la cintura di sicurezza e sono una femmina minuta!!"

Contro: "I sedili sono TROPPO PICCOLI"

Punti positivi: "Il nostro volo originale è stato ritardato e poi cancellato e il chiosco di assistenza per il bisogno è stato rapido nel fornire un'alternativa. Aereo migliore e buon volo rispetto al volo originale"
Punti negativi: "Il volo sostitutivo è stato ritardato di quasi 2:30 ore a causa del maltempo a New York."

Punti positivi: "L'aereo era molto meglio del piano originale che è stato ritardato e poi cancellato. Sedili confortevoli e aerei più puliti sono stati una bella sorpresa dopo 5,5 ore di stop all'aeroporto di CLE."
Contro: "Ritardato di 5,5 ore"

Punti positivi: " L'assistente di volo è stato molto gentile."
Punti negativi: "Il mio volo delle 18 è partito alle 8:19. I detriti non sono stati rimossi dall'aereo tra un volo e l'altro. Vuoi delle patatine fritte? Lady aveva due cani che abbaiavano in prima classe. Ero in prima classe. Non valeva i soldi extra che abbiamo pagato per essere in prima classe."

Punti positivi: "Ottimi snack per un viaggio così breve. la maggior parte delle compagnie aeree lo ha abbandonato per viaggi brevi. Cabina pulita e spaziosa"
Contro: "Freddo gelido in cabina"

Pro: "I sedili erano molto comodi. L'interno dell'aereo era in condizioni nuove, inclusa la colorazione elettronica dell'ombreggiatura dei finestrini."
Punti negativi: "Il personale non era particolarmente cordiale o attento. Non gli è mai stato offerto altro da bere, e dopo aver chiesto altro vino è stato ignorato."

Punti positivi: "L'imbarco è stato efficiente e l'equipaggio è stato gentile."
Punti negativi: "il posto a sedere è orribile. è stata la seduta più stretta che abbia mai visto."

Contro: "Klm è il migliore, anche in 40 minuti hanno servito una piccola colazione."

Pro: "Tutto perfetto e arriva a destinazione in perfetto orario"
Contro: "Tutto positivo"

Pro: "Prezzo decente per il sedile comfort economico, 4A"
Punti negativi: "Il volo è stato ritardato di circa 80 minuti e non mi hanno informato fino a quando non sono arrivato all'aeroporto. Avrei potuto restare di più a casa invece che al terminal. Hanno anche cambiato la porta d'imbarco.."

Pro: "Equipaggio buono e posto ok ma non eccezionale per la business class"
Punti negativi: "Il cibo era nella media - il piatto principale avrebbe potuto essere migliore. Gamma di film ok ma non eccezionale"

Punti negativi: "Un po' caotico quando caricavano due aerei contemporaneamente in uno spazio molto ristretto ad Amsterdam, ma questo era molto probabilmente un problema di progettazione di un aeroporto e non un problema di KLM. Il volo è stato buono come ci si può aspettare da un volo internazionale. Il personale era fantastico"

Pro: "Gli aerei erano in orario e i collegamenti effettuati"
Punti negativi: "Una borsa in ritardo perché non è stata caricata sul volo e il cibo potrebbe essere migliore"

Contro: "Mi congratulo con l'equipaggio di KLM!"

Pro: "L'equipaggio è stato fantastico, molto reattivo e ospitale!"
Contro: "più scelte per il pranzo, soprattutto scelte senza latticini"

Punti positivi: " L'equipaggio a bordo era gentile ed educato. Il volo era in orario (una rarità)."
Punti negativi: "L'equipaggio di imbarco era scortese e sgradevole, l'aereo era bollente."

Pro: "Ottimo equipaggio, comodi posti a sedere con abbastanza spazio per le gambe"
Contro: " Fornire la cena prima di arrivare a joburg, invece di uno spuntino. Il volo arriva in ritardo quindi la cena sarebbe apprezzata"

Punti positivi: "Il sedile era scomodo. Non c'era niente che mi piacesse. In passato ho viaggiato con KLM ma questa volta è stato peggio."
Punti negativi: "Nessun servizio di ristorazione adeguato. Anche al passeggero di Amsterdam non è stata servita la cena. Nessun servizio in volo. Sembra un volo interno. Ci penserò due volte a viaggiare con KLM. Il personale del check-in al bancone era assolutamente arrogante. Il cancello d'imbarco del personale era gentile."?

Pro: "L'equipaggio era gentile"
Punti negativi: "Il passeggero che aveva bisogno di assistenza per la sedia a rotelle ha impiegato 50 minuti a KLM per farlo scendere dall'aereo, il che ha ritardato il nostro imbarco. KLM non è pronta a gestire i passeggeri con esigenze"

Punti positivi: "L'equipaggio è stato molto coinvolgente e il servizio è stato buono"
Punti negativi: "Il mio posto era orribile. Proprio davanti alla porta, pieno zeppo e nessun posto dove riporre il mio bagaglio a mano."

Pro: " imbarco rapido/efficiente - personale gentile - buon cibo - volo facile!"
Contro: "i tempi di connessione per klm sembrano essere molto vicini - se sei in ritardo per iniziare - potresti non fare il tuo prossimo -"

Contro: "Volo a lungo raggio reso piacevole da KLM"

Pro: "Gli spazi tra i sedili sono molto stretti"
Punti negativi: "quando serviva bevande, l'equipaggio di cabina si limitava a servire liquori solo una volta ed era un servizio scadente."

Contro: "Cibo scadente, presenze di volo e infine bagagli mancanti. L'esperienza complessiva è estremamente negativa."

Pro: "Ottimo cibo e bevande per il pilota dell'equipaggio"
Contro: "No wifi"

Punti positivi: "Personale di bordo molto cordiale - ho davvero avuto una sorta di sensazione familiare"

Pro: "Il riconoscimento facciale è stato fantastico"
Contro: "Troppo caldo in aereo"

Pro: "Servizi igienici puliti, cibo e bevande decenti, personale di bordo gentile"
Contro: "Nessuna lamentela"

Pro: "Snooth ed efficiënt con un servizio KLM"
Contro: "Nessun intrattenimento"

Pro: " L'equipaggio è stato fantastico! Le nostre esigenze venivano costantemente soddisfatte e proprio nel momento in cui pensavi di volere uno spuntino o un pasto, gli assistenti si stavano già dirigendo verso il corridoio. A causa di una reazione allergica, ho chiesto più volte del ghiaccio e gli addetti sono stati più che felici di soddisfare le mie esigenze."
Punti negativi: "I sedili erano molto vicini tra loro. Il viaggio da New York ad Amsterdam sembrava molto più comodo del volo di ritorno. Il cibo di New York JFK era migliore di quello di Amsterdam. La selezione di film su entrambi i voli è stata un po' deludente."

Pro: "Il viaggio con Crostian Airlines non è andato a buon fine. Il volo KLM per Monaco è stato cancellato e sono stato riprogrammato su Air Setbia per Belgrado, Spalato."
Contro: "Che non è successo"

Contro: "La selezione dei film non sembrava estremamente varia"

Punti negativi: "l'infotainment era in calo. Ho perso il mio bagaglio il volo è stato ritardato"

Contro: "A volte possono verificarsi ritardi, ma sarebbe meglio spiegarne il motivo e l'orario previsto per l'imbarco. Il servizio clienti all'aeroporto CDG è stato il peggiore di sempre e tutte le persone in piedi al banco d'imbarco erano inutili senza pensare a cosa stessero facendo."

Pro: "Il cibo era buono, la selezione di film molto buona"
Contro: "Cuscini del sedile scomodi, le luci sono state accese troppo presto (1,5 ore prima dell'atterraggio del volo)"

Contro: "In realtà l'annuncio di Benvenuto a bordo. La parte in cui accolgono in modo speciale i membri del programma fedeltà. Non l'ho capito. Sono un detentore dell'esploratore me stesso, ma davvero?? quindi altri clienti paganti non sono i benvenuti. Questi sono gli avanzi dei vecchi tempi.."

Punti positivi: "L'unica cosa che ci è piaciuta è stato il fatto che siamo riusciti a salire sul nostro volo. "
Punti negativi: "Non mi è stato detto che il check-in online è l'unico modo per assicurarsi un posto. Quindi, indipendentemente dal fatto che prenoti i biglietti con 3 mesi di anticipo o il giorno prima, non ti viene effettivamente garantito un posto a meno che non effettui il check-in online. Non ci è stato detto questo fino a quando non siamo arrivati ​​all'aeroporto e abbiamo fatto il check-in lì che potremmo non essere in grado di ottenere il nostro volo prenotato in anticipo a causa di una prenotazione eccessiva da parte di KLM. Abbiamo quindi dovuto aspettare e vedere se c'erano posti disponibili al momento dell'imbarco. Per fortuna c'erano, ma non eravamo seduti insieme. Non è il miglior inizio per la nostra prima vacanza insieme come coppia. Ci è stato detto che se non ci fossero stati posti disponibili, ci avrebbero pagato per arrivare in un altro aeroporto per volare via, il che avrebbe significato un enorme ritardo nell'unico tempo libero in cui ci saremmo incontrati quest'anno e avremmo dovuto riorganizzarci le nostre modalità di soggiorno prenotate e prepagate per la settimana. Tutto perché non c'era molta enfasi sulla necessità di effettuare il check-in online in anticipo. Penseresti che se qualcuno facesse il check-in all'aeroporto, sarebbe più una garanzia che sarebbe in volo con te quel giorno, ma a quanto pare no. Decisamente non impressionato o soddisfatto di questa parte dell'esperienza KLM. Questa è l'unica azienda con cui abbiamo avuto questo problema, dovrebbero chiarire che è essenziale effettuare il check-in online."

Punti positivi: " L'equipaggio è venuto a prendermi dal gate di arrivo per raggiungere il gate di partenza poiché il nostro aereo era in ritardo. È stato utile sapere che la compagnia aerea stava controllando per assicurarsi che avessimo effettuato il volo."
Punti negativi: "Non ho ricevuto i bagagli a Nairobi. Il volo in ritardo che era il motivo più probabile per cui non è arrivato al volo in coincidenza per Nairobi."

Punti negativi: "Il dipendente dell'aeroporto di Amsterdam era davvero scortese"

Punti negativi: "A un certo punto il bagaglio è stato perso. qui."

Pro: "Il volo è stato puntuale e veloce e comodo"

Punti positivi: "L'imbarco prioritario è stato apprezzato e i voli sono stati puntuali. Il servizio andava bene. Schipol era buono."

Pro: " ottima scelta di contenuti di intrattenimento, equipaggio amichevole"

Pro: "Personale eccezionale. Ci hanno persino sorpreso con una fila di uscite e un regalo per il compleanno dei miei partner! Sorprendente. Anche Samantha e Dennis hanno avuto il tempo di venire e augurargli personalmente un felice compleanno. Un bel tocco. Questa compagnia aerea funziona come un orologio. Sono semplicemente fantastici. Anche il panino e la cialda curva sono buoni."
Punti negativi: "C'è un autobus per l'aereo, quindi ci vuole un po' di tempo in più ma sono molto ben organizzati."

Pro: "Servizio professionale e cordiale. Volo puntuale e sicuro. Aereo confortevole e immacolato."
Contro: "Cosa c'è che non va in KLM? Non riesco a trovare nulla."

Pro: "Ampia selezione di intrattenimento, il cibo era buono"
Punti negativi: "Imbarco non organizzato, ma potrebbe essere stato più un problema dei passeggeri rispetto a KLM"

Pro: "Ho finito per tornare a casa con meno ritardo di quanto inizialmente previsto. Immagino sia una buona cosa Anche il servizio clienti delta è stato super gentile e ha cercato di aiutare quando ho chiamato"
Contro: "Ritarda di nuovo. sembra essere abbastanza frequente sui voli KLM almeno su quelli con cui ho volato negli ultimi 4 anni. questa volta sono state 3 ore di attesa a causa di un problema tecnico. nessuna opzione di volo alternativa e alla fine abbiamo preso un aereo molto vecchio in sostituzione. Inoltre le persone ai terminali info sono disorganizzate e per niente gentili.."

Punti negativi: "Ho perso il volo a causa di MU"

Contro: "Meno opzioni di intrattenimento rispetto al volo delta. Mi sono emozionato con quel primo volo."

Pro: "Hanno volato a tutta velocità per recuperare il ritardo."
Punti negativi: "La partenza è stata programmata con un'ora di ritardo. Quando tutti sono stati imbarcati hanno menzionato una toilette che perdeva. Ci sono volute 1,5 ore per disabilitare il bagno. Nel frattempo, niente bevande, niente snack, niente. Quindi dovremmo partire alle 18:00 ma sono diventate le 19:30. I nostri primi drink e pasti non erano prima delle 21:00. L'equipaggio avrebbe dovuto prevedere meglio che il problema tecnico sarebbe durato almeno un'ora e avrebbe dato a tutti da bere almeno."

Punti negativi: "Il volo è stato ritardato di 4 ore. non è stato in grado di effettuare il volo in coincidenza ad Amsterdam. Nessun volo da Amsterdam alla destinazione finale negli Stati Uniti. Perso un giorno intero. Ho dovuto pernottare. Che casino di cluster. Non volerà mai con le compagnie aeree KLM e non lo consiglierei. Spenderà un po' di soldi in più e volerà con altre compagnie aeree. esperienza di volo molto povera, disorganizzata e orrenda. Acquirente attenzione."

Pro: "Intrattenimento, personale di bordo eccezionale"
Contro: "La disposizione dei sedili potrebbe ora essere standard ma è ancora angusta"

Pro: "L'aereo è pulito e confortevole. L'imbarco è stato fantastico."
Punti negativi: "Il personale era disinvolto e scortese con un altro cliente. Ha detto al passeggero che non sarebbe andata sul retro dell'aereo per prenderle un bicchiere di carta."

Pro: "L'equipaggio è stato molto piacevole"
Contro: "Non ci sono stati annunci sui ritardi! Era confuso e un servizio scadente."

Contro: "Ritardi multipli. È necessario offrire voli di riserva e sospendere le coincidenze per i voli in ritardo."

Punti positivi: " Il cibo era incredibile"?
Contro: "I sedili potrebbero avere più spazio"

Contro: "SFO-Copenhagen è stato cancellato. L'unico suggerimento è venuto da Kayak che non ho nemmeno usato per la prenotazione (ho usato Flyus). Sas e Flyus non ci hanno avvisato e il servizio clienti di sas ha dovuto effettivamente utilizzare 5 minuti per verificare che il volo fosse stato cancellato dopo che li abbiamo chiamati. Ciò ha lasciato alcune scarse opzioni di riprenotazione. Ad ogni modo, sono molto dispiaciuto che Sas non ci abbia avvisato. Sarebbe stato ancora più brutto se fossimo arrivati ​​all'aeroporto prima di renderci conto che il volo era stato cancellato."

Pro: "Buon servizio dal ponte di volo e dall'equipaggio di cabina. Pulito e confortevole"
Punti negativi: "Il decollo era in ritardo di quasi un'ora. Nessun cibo e caffè gratuiti erano istantanei e molto nella media."?

Pro: "Efficiente"
Contro: "Difficile trovare il check-in all'aeroporto di Copenaghen"

Pro: "Ottimo cibo e servizio come sempre"

Pro: " L'aereo è pulito, Il cibo è buono ecc."

Pro: "Personale gentile, buon spazio per le gambe, sedili comodi, bevande calde gratuite con ricariche offerte".
Punti negativi: "Un posto era bagnato e lo steward ha dovuto fornire una coperta per far sedere il mio amico, una borsa per altre persone si è macchiata perché il pavimento era bagnato di fronte a lei e anche il fondo del portariviste del sedile centrale era bagnato! Anche il volo è partito in ritardo e c'erano spazzatura e gomme da masticare dai voli precedenti. abbiamo dovuto pulire noi stessi i tavoli con salviette umidificate perché erano sporchi dai voli precedenti."

Pro: "Il fatto che sono stato fortunato e l'aereo non era pieno e ho avuto due posti per me"
Contro: "Terribile pianificazione con troppo poche biglietterie che hanno creato una linea enorme e enormi ritardi La prima compagnia aerea europea che ho viaggiato che non offriva cibo"

Pro: "La maggior parte di tutto"
Punti negativi: "Mi piacerebbe poter prendere posto insieme come una famiglia prima di arrivare al cancello. Ho dovuto chiedere scambi sia in uscita che in entrata, cosa che sono stati abbastanza carini da realizzare."

Pro: "Il cibo è buono. Equipaggio molto gentile."
Contro: "Sedili molto scomodi"

Punti negativi: "La nostra valigia è stata danneggiata. Poiché non ce ne siamo accorti fino a quando non siamo arrivati ​​al nostro appartamento, abbiamo scoperto che non è possibile fare acclamazioni, piuttosto devi solo fare un reclamo generale con una risposta secondo SAS probabilmente in 3 settimane. Questo processo ha richiesto più di un'ora del mio tempo. I tre numeri di telefono forniti per segnalare i danni si trovano in Scandinavia e non sono molto utili quando si viaggia all'interno del Regno Unito."

Pro: "Servizio cordiale. Nessun problema con il passaggio ai sedili aperti per distendersi."
Punti negativi: "Anche se era un aereo più vecchio, era comunque comodo."

Pro: "Personale eccellente!"
Contro: "Tutti gli aeroplani sono 2 Rumorosi. (Naturalmente questo non è colpa di SAS). Uso cuffie con cancellazione del rumore che aiuta molto. EMa il livello del rumore di fondo mi sembra sempre troppo!"

Punti positivi: " L'equipaggio era eccellente, ho litigato per me, i bagagli sono arrivati ​​rapidamente"
Contro: "Nessuna carta di atterraggio data!"

Punti negativi: "I sedili erano troppo stretti. Almeno potrei mettere entrambi i piedi sotto il sedile davanti a me!"

Contro: "Non abbastanza caratteri per esprimere la mia delusione"

Punti positivi: "Tutto il volo è andato bene. L'imbarco, il volo e il ritiro dei bagagli erano tutti standard e si sono svolti senza intoppi."
Punti negativi: "Mi è dispiaciuto che né Kayak né SAS abbiano fornito alcuna informazione sul fatto che il nostro biglietto fosse un biglietto base, di base, il che significa che non includeva alcuna franchigia bagaglio registrato nel prezzo del volo. Alla fine ho pagato 140 euro in più per due bagagli. Sembra che i prezzi di SAS stiano ingannando il sistema durante la ricerca di voli o che Kayak non sia in anticipo sul tipo di tariffa che stanno pubblicizzando."

Pro: "Non c'era assolutamente niente che mi piacesse"
Punti negativi: "Non avevamo un volo. Il nostro volo è stato cancellato in aeroporto. Ci è stato detto 10-15 minuti dopo l'orario di imbarco che ci sarebbe stato un ritardo, ma dovremmo ricontrollare tra 45 minuti. Quindi, non siamo mai riusciti a raggiungere Stoccolma per prendere quel volo di ritorno a casa."

Punti negativi: "Il check-in è stato disorganizzato: molti di noi avevano biglietti con posti non assegnati che non sono stati gestiti fino a poco prima del volo. Una situazione che ogni sistema ci ha indicato come in standby, anche se non era vero."

Punti negativi: "Ho dovuto mettere entrambi i nostri grandi bagagli a mano sotto il sedile di fronte a noi mentre gli assistenti di volo hanno infilato i cappotti e le giacche delle persone nella cappelliera"

Punti positivi: " L'addetto al check-in è stato molto disponibile e ben informato. L'intero personale di terra ha fatto un buon lavoro. L'equipaggio era cordiale e attento. L'aereo era pulito. Le opzioni di intrattenimento erano più che adeguate. I bagni erano ben tenuti."
Contro: "So che non puoi pretendere che un allenatore sia lussuoso. Ma lo spazio tra i sedili nel settore aereo in generale è diventato ridicolmente piccolo. Le parole sono state scambiate tra mia moglie e la signora (niente di estremo, ma comunque) nel sedile di fronte a lei. Quando la signora si è appoggiata allo schienale, mia moglie riusciva a malapena a guardare il suo film. Tutto sommato, tornerei sicuramente a volare con SAS."

Pro: "L'aereo era abbastanza vuoto"
Contro: "Aereo non era nelle migliori condizioni"

Punti positivi: "La prima volta che ho volato con SAS durante il mio viaggio in Europa dagli Stati Uniti e sono rimasto molto colpito. Tutto era efficiente e confortevole. Uno dei momenti salienti è stato il check-in: questo è spesso un processo lungo e frustrante, tuttavia non avrebbe potuto essere più facile e veloce. Sono stato molto contento e ho reso la mia intera esperienza di check-in semplice ed efficiente. Andrò direttamente a SAS per il mio prossimo viaggio in Europa, senza dubbio. Grazie mille. Daniel Valewink"

Punti positivi: "Facile check-in tramite chiosco, consegna bagagli, buon servizio"
Punti negativi: "Nessuna discussione anticipata sui requisiti dei posti a sedere nelle file delle uscite di emergenza e non ci è stato permesso nemmeno di avere un libro tascabile da leggere in questa fila. Il volo era pieno e imbarcato, quindi non è stato possibile cambiare posto."

Contro: "Ho pagato per internet ma non ha mai funzionato"

Punti negativi: "A causa di un disguido ferroviario, sono arrivato all'aeroporto di Francoforte con soli 53 minuti per superare i controlli di sicurezza e salire a bordo. Lufthansa non mi ha lasciato passare il processo, anche se ho immediatamente parlato loro del problema. Non solo si sono rifiutati di farmi salire a bordo, ma si sono anche rifiutati di riprogrammarmi. Ho dovuto acquistare un biglietto di andata e ritorno completamente nuovo a più del doppio del prezzo per incontrare la mia famiglia per la nostra riunione irripetibile in Norvegia, ma anche per fare il mio collegamento esistente per il volo di ritorno. Mi è costato altri 999 euro in contanti nel bel mezzo della mia vacanza perché il mio biglietto per il kayak non era rimborsabile."

Pro: "Tutto è andato molto bene. Mi è piaciuto molto il volo. Il personale è stato cordiale, gentile e professionale. La pulizia era buona."

Pro: "Il cibo era eccellente"
Contro: "Un bicchiere di vino gratis sarebbe stata una bella aggiunta"

Punti negativi: "Il volo era in ritardo e ci hanno lasciati completamente appesi all'aeroporto di Stoccolma senza agenti da trovare da nessuna parte e senza istruzioni su cosa fare per la coincidenza persa."

Pro: "siamo atterrati 20 minuti prima del previsto"

Punti positivi: "L'imbarco è stato veloce, il personale è stato cordiale, l'aereo era pulito"
Punti negativi: "Ero davvero stretto al mio posto e non ero impressionato dal cibo."

Pro: "Mi è piaciuta la qualità del film e l'ordine generale delle cose e del volo."
Contro: "Da quando devo pagare il vino? :( Inoltre, troppo poche scelte di film."

Pro: "I voli sono arrivati ​​in orario"
Punti negativi: "La valigia è arrivata molto danneggiata. L'equipaggio era scortese e disattento. È stato difficile prendere l'acqua durante il volo."

Punti positivi: "Il volo è stato puntuale, l'imbarco è stato efficiente"
Contro: "Nessun spuntino gratis? Avanti. Cos'è questo, mago?"

Contro: "Purtroppo abbiamo dovuto rimandare il nostro viaggio a causa di una crisi familiare. Ho chiamato nel tentativo di ricevere un voucher o del credito. Mi è stato comunicato che un cambio era possibile, ma che con sanzioni e tasse, sarebbe stato SUPERIORE al prezzo del biglietto. Bel modo di gestire una ferrovia. parlando di ferrovie, questo mi dà un'idea per quando riprogrammare!!"

Punti positivi: Il volo "tjis era su United Airlines. È stato bello e semplice"
Punti negativi: "l'atterraggio era ROUGH e l'aereo era molto sporco"

Pro: "Bella squadra"
Punti negativi: "Il volo è molto rumoroso, non spengono mai le luci e chiudono i finestrini, quindi è molto difficile cercare di dormire."

Pro: "Tutto era fantastico, cibo, coperte e cuscini, film, servizio cordiale"
Punti negativi: "Il ritardo di 3 ore per l'atterraggio. Avevamo 2 ore di macchina a casa dall'aeroporto, difficile rimanere svegli. Così stanco per il lavoro la mattina dopo."

Pro: "non ci siamo schiantati"
Punti negativi: " era estremamente caldo nell'area di imbarco. quando siamo atterrati ci siamo seduti sull'asfalto per un'ora senza aria condizionata e non ci è stato permesso di usare il"

Punti negativi: "Non ho potuto effettuare il check-in online per questa tappa del viaggio e quindi non ho potuto semplicemente andare a una linea di consegna bagagli. La società che si occupava del check-in si occupava di 4 o 5 compagnie aeree. Non era chiaro dal sito web di islanda air che dovevo fare il check-in con SAS. Prima ha fatto la fila per l'aereo islandese, poi ha dovuto fare di nuovo la fila per la società che gestisce SAS. Ho passato troppo tempo online a farlo. Altrimenti il ​​viaggio andava bene."

Pro: "Il sistema di intrattenimento è molto buono - come 100 film on demand, anche i giochi disponibili"
Punti negativi: "I sedili economici avevano poco spazio per le gambe non veniva offerta una scelta di antipasti Assicurati di chiamare in anticipo se hai bisogno di pasti vegetariani."

Punti positivi: "E' stato strano l'ultimo imbarco. Comprendiamo che le diverse compagnie aeree hanno politiche diverse, ma crediamo che gli anziani e le famiglie con bambini piccoli debbano sempre avere la priorità. Noi come famiglia e con un anziano che non sta bene al 100% abbiamo grandi sfide. È sempre bello per le altre compagnie aeree farci arrivare prima così gli anziani e i bambini piccoli possono sistemarsi. La politica di questa compagnia aerea è un cambiamento per noi. Se non fosse per il buon prezzo, ne sceglieremmo un altro. Ma andava bene solo un'attesa più lunga. I bambini e gli anziani dovrebbero sempre trarre il massimo beneficio. Non gli uomini d'affari.. Politica pazzesca!"
Punti negativi: "Il servizio era mediocre. Il personale era gentile ma non molto premuroso come le altre compagnie aeree e la maggior parte erano donne anziane che sono bruciate. È quasi come se non volessero essere lì. Il cibo era eccellente ma c'era una tassa per il vino rosso. Questa è l'Europa. Pensavo che gli Stati Uniti fossero cattivi. Il comfort della classe economica non è così comodo come sempre. ah bene! Il tuo staff inglese, in particolare le presentatrici, era terribile. Non siamo riusciti a capire quasi nulla. I piloti erano molto meglio! Devo prendere lezioni di inglese.. Mi dispiace ma devo essere onesto. "

Punti negativi: "La 1a classe non ha potuto salire a bordo perché quella zona non è stata pulita"

Punti negativi: "Imbarco troppo affollato - ritardo alla partenza"

Pro: "Volo davvero piacevole. Ottimo pilota, buon equipaggio."
Contro: "Niente! Questo è stato uno dei miei migliori voli di sempre."


I sintomi del problema della guarnizione della testata Subaru

I segni di rottura della guarnizione si mostreranno in modo sistematico, uno per uno:

  1. Troverai olio che cola tra la testa e le superfici del blocco. La perdita diventerà più grande con il tempo e potrebbe portare a una perdita di refrigerante.
  2. L'odore di zolfo o carburante dal serbatoio del liquido di raffreddamento. In questa fase, noterai anche letture più elevate nell'indicatore della temperatura del liquido di raffreddamento.
  3. Surriscaldamento ricorrente del motore durante un lungo viaggio.

>> Clicca qui per vedere un elenco di auto usate dal Giappone in vendita <<


I 10 ingredienti più disgustosi che probabilmente hai mangiato oggi

L'etichetta "aromi naturali" è piuttosto intrigante.  È considerata un modo per proteggere la formula/ricetta segreta, un modo per preservare l'unicità del prodotto.  Ti aspetteresti che le secrezioni rigurgitate prodotte nell'apparato digerente di un animale siano approvato dalla FDA come additivi alimentari?  La secrezione prodotta dalle sacche di castoro e assoluta di zibetto (derivate dalle secrezioni untuose dei ricettacoli tra l'ano e i genitali sia dello zibetto maschio che femmina”, secondo Il dizionario degli additivi alimentari di un consumatore delizia) sono altri ingredienti grossolani che si trovano negli alimenti. Fai attenzione agli aromi e ai sapori naturali!

La lanolina è secreta dalle ghiandole sebacee degli animali portatori di lana.  Che ci crediate o no, è usata per ammorbidire la gomma da masticare.

Lo zucchero in sé non contiene ingredienti di origine animale, ma la maggior parte delle aziende utilizza il carbone vegetale (carbone animale) nei filtri per decolorare lo zucchero. 160 Secondo gli organismi di regolamentazione, le ossa devono provenire da bovini morti per cause naturali. 160 Paesi come Pakistan, Brasile, Nigeria, India e Marocco sono i principali fornitori.

Quello che stai effettivamente consumando e pagando può essere sorprendente.

10.  Biossido di silicio

L'ossigeno (46,6%), il silicio (27,7%) e l'alluminio (8%) sono i primi tre elementi più abbondanti nella crosta terrestre.  Le forme cristalline di silice includono quarzo, cristobalite e tridimite.  Il biossido di silicio è il principale composto chimico della sabbia.

Questo elemento desta preoccupazione quando viene utilizzato come additivo.  Il biossido di silicio amorfo (E551 in Europa) è uno dei più importanti agenti antiagglomeranti.  La FDA consente l'uso di SiO2 e lo considera sicuro, in quanto purché non superi il 2% del peso dell'alimento. Puoi trovarlo in tutto, dalla carne lavorata, spezie in polvere, zuppe e salse istantanee, snack bar, integratori, compresse di farmaci e altro ancora.

La silice, acronimo di biossido di silicio, è benefica per il nostro corpo in diversi modi, ma il corpo ne ha bisogno di una quantità molto piccola per mantenersi in salute.  È pericoloso aggiungere biossido di silicio al cibo? Probabilmente no, dal momento che il suo livello di tossicità è spesso molto basso.  È disgustoso e insolito?  Sì, è proprio disgustoso se me lo chiedi.

9.  Borace

Scoperto oltre 4.000 anni fa, il borace è noto anche come birax, borato di sodio o tetraborato di sodio e di solito si trova in profondità nel sottosuolo.

Il borato di sodio è un composto cristallino che è il sale sodico dell'acido borico.  Il termine borace è ampiamente usato per riferirsi sia a un minerale miracoloso, sia a un composto raffinato con innumerevoli applicazioni.  Il borace è davvero re, proprio come l'annuncio sopra.  Il minerale tiene lontani topi, insetti, formiche e muffe.  È usato come detergente multiuso, ritardante di fiamma, fungicida, erbicida e... conservante alimentare.  Il borace è vietato come un additivo alimentare (E285) negli Stati Uniti, ma è consentito nel caviale importato.  L'E285 è legale nell'Unione europea e in Asia.  Il borace viene utilizzato anche nell'industria tessile, del vetro e della pelle per la concia e tintura.  C'è qualcosa che il borace non può fare?

8.  Gelatina

La sostanza insapore e traslucida può essere utilizzata come stabilizzante, esaltatore di consistenza o agente addensante negli alimenti.  L'elemento attivo della gelatina è il collagene ottenuto da varie parti di animali.  Secondo il professor M.C. Gomez-Guillén, “le fonti più abbondanti di gelatina sono la pelle di maiale (46%), la pelle bovina (29,4%) e le ossa di maiale e bovino (23,1%).”

7.  Shellac

La gommalacca si ottiene raffinando le secrezioni del Kerria lacca insetti.  Originari del sud-est asiatico, gli insetti risiedono in colonie di migliaia su alberi come Kusum, Ficus, Palas e Ber.  Occorrono circa 300.000 insetti lac per produrre un sacco di gommalacca da un chilogrammo .

La gommalacca non ha rivali quando si tratta di lucidatura mobili e finitura del legno.  È utilizzata in quasi tutti i settori, compresi i processi alimentari e farmaceutici.  Lo stesso prodotto utilizzato per il rivestimento dei mobili viene utilizzato anche per la verniciatura di frutta, verdura (la gommalacca sostituisce la cera naturale che si perde), caramelle, snack e pasticcini, per renderli più freschi e accattivanti.

6.  Carmine

Potresti aver sentito di recente che Starbucks ha deciso di smettere di usare il carminio come colorante. Niente più coloranti derivati ​​dagli insetti nel frullato alla fragola e banana, nel frappuccino alle fragole e crema o nella torta Whoopie di velluto rosso!

Il carminio si ottiene dalle femmine di cocciniglia.  Dopo che gli insetti vengono uccisi per immersione in acqua calda, o per esposizione al calore, e poi essiccati, il loro addome viene estratto e cotto ad alte temperature (contiene più carminio).

Se uno dei seguenti termini – carminio, estratto di cocciniglia, rosso naturale 4, E120, C.I. 75470, E120 o chelato di alluminio idrato di acido carminico – appare nell'elenco degli ingredienti, il colorante rosso dell'insetto è nel tuo cibo.

L'estratto di cocciniglia viene aggiunto a tutto, dalla carne alle marinate, succhi, marmellate, gelatine e caramelle, prodotti da forno, condimenti, glasse e latticini.

5.  capelli umani e piume d'anatra

La L-cisteina è un comune esaltatore di sapidità e condizionatore dell'impasto utilizzato nei prodotti da forno (pizza, cracker, bagel, pane, croissant e ciambelle, solo per citarne alcuni). questo amminoacido non essenziale viene estratto da capelli umani o piume d'anatra.

Gli esperti del settore affermano che la maggior parte della L-cisteina di origine umana proviene da donne cinesi, che la vendono agli stabilimenti chimici per sostenere le loro famiglie.

Molti produttori di L-cisteina sembrano essersi allontanati dalla disgustosa sostanza derivata dai capelli e passare alle piume d'anatra molto più appetitose.

McDonald's ha confermato alcuni mesi fa che, dallo scorso agosto, ha smesso di utilizzare la melma rosa a base di ammoniaca nella produzione dei suoi hamburger.  E la L-cisteina derivata dalla piuma d'anatra utilizzata nelle sue torte e panini? 160 McDonald's ha confermato che utilizza L-cisteina prodotta solo con piume d'anatra, quindi non ci sono capelli umani di cui preoccuparsi.

4.  Cellulosa

La cellulosa è disponibile in una varietà di forme: cellulosa in polvere (E460ii), cellulosa microcristallina (MCC o E460i) o gomma di cellulosa, ciascuna con un uso specifico.  La cellulosa in polvere inodore e insapore proviene da piante a base di bambù o cotone materiale.  Spesso etichettato come ricco di fibre o a ridotto contenuto di grassi, l'ingrediente "miracoloso" può essere utilizzato nei seguenti alimenti: formaggio, yogurt, gelato, frutta lavorata, verdura, cereali, pasta precotta e prodotti da forno .  Vedi qui per maggiori dettagli.

Dan Inman, direttore di R&D presso J. Rettenmaier USA, ha affermato che i produttori aggiungono cellulosa ai loro prodotti perché agisce come un estensore, riducendo le rotture e fornendo struttura. 160 I produttori alimentari di tutto il mondo risparmiano quasi il 30% sui costi degli ingredienti optando per la cellulosa come riempitivo o addensante.  La cellulosa in polvere può sostituire fino al 50% del grasso in alcuni biscotti, torte e biscotti.

Sara Lee, Taco Bell, Jack in the Box, Pizza Hut, Wendy's, Dole, KFC, Nestlé e Kraft Foods sono alcuni dei tanti marchi che mettono il legno nel nostro cibo. negli alimenti. Non c'è da stupirsi che il cibo non abbia più il sapore di una volta.

3.  Castoreo, Zibetto

La stessa sostanza che i castori secernono naturalmente per marcare i loro territori, dà sapore (?!) a certi cibi.  Il castoreo è una secrezione amara, fortemente odorosa, prodotta dalle sacche dell'animale.  Queste sacche si trovano dall'ano ghiandole.

Secondo un articolo pubblicato sull'International Journal of Toxicology, il castoreum è stato ampiamente utilizzato nei cosmetici, specialmente nei profumi, ed è stato aggiunto a cibi e bevande come agente aromatizzante naturale per almeno 70 anni.  Il castoreum è generalmente riconosciuto. sicuro dalla FDA, dalla FEMA e da altri organismi di regolamentazione ed è particolarmente utile come ingrediente in alimenti aromatizzati al lampone e alla vaniglia.   Puoi trovarlo in gelati, caramelle, sciroppi, pasticcini e sigarette.

La parte grave è che il castoreum non deve essere elencato sull'etichetta con il suo nome perché è considerato un sapore naturale.  A quanto pare, culo-castoro sa di vaniglia e lampone.  Mangia!

Le ghiandole anali di un castoro... deliziose!

Ambra grigia, zibetto e muschio sono altri disgustosi ingredienti di origine animale.

Lo zibetto (zibetum, zibet) è secreto dalle ghiandole odorifere perianali del gatto zibetto ed è un ingrediente comune di dolci surgelati, prodotti da forno, caramelle, budini o gelatine.

2.  Sporcizia di insetti, muffa, sporcizia di roditori, vermi

La Food and Drug Administration degli Stati Uniti condona una certa percentuale di contaminanti naturali nella catena di approvvigionamento alimentare.  Ecco quanti di questi deliziosi pasticcini aspettarsi nel cibo:

Tutte le spezie, macinate: in media 30 o più frammenti di insetti / 10 g 1 o più peli di roditore / 10 g

Bacche: il numero medio di muffe è del 60% o più in media di 4 o più larve per 500 g 10 o più insetti interi o equivalenti per 500 g.

Broccoli surgelati: 60 o più afidi e/o tripidi e/o acari per 100 g.

Cioccolato: 60 o più frammenti di insetti per 100 grammi 1 o più peli di roditore per 100 grammi (quando vengono esaminati sei sottocampioni da 100 grammi)

Maccheroni e prodotti a base di pasta: 225 frammenti di insetti o più / 225 g

Funghi in scatola e secchi: 20 o più vermi di qualsiasi dimensione / 100 g 75 acari / 100 g

Burro di arachidi: 30 o più frammenti di insetti / 100 g 1 o più peli di roditore / 100 g

Succo di pomodoro: 10 o più uova di mosca/100 g 5 o più uova di mosca e 1 o più vermi/100 g il numero medio di muffe in 6 sottocampioni è del 24%.

Concentrato di pomodoro: 30 o più uova di mosca/100 g 15 o più uova di mosca e 1 o più vermi/100 g 2 o più larve/100 g in un minimo di 12 sottocampioni.

Alcuni prodotti possono avere contaminanti naturali, altri no.  Sfortunatamente, l'Unione Europea non regola la quantità di sporcizia o muffa negli alimenti, ha esplicitamente esentato dalla regolamentazione gli "ingredienti" sopra elencati.

Non fraintendetemi, l'entomofagia non è disgustosa.  I benefici del consumo di insetti sono travolgenti, ma c'è una grande differenza tra mangiare resti trasformati di insetti e ratti e consumare insetti sani e commestibili ricchi di proteine, minerali e vitamine.

1.  La prima approvazione dei virus come additivo alimentare

La Food and Drug Administration ha approvato, sei anni fa, un cocktail di virus che uccidono i batteri per prevenire la listeriosi.  Ci sono circa 1600 casi di listeriosi, con 410 decessi all'anno negli Stati Uniti.

Gli speciali virus (batteriofagi) vengono spruzzati sui prodotti avicoli e sulla carne pronta al consumo appena prima che vengano confezionati.  Cosa accadrà quando la listeria svilupperà una resistenza ai batteriofagi nel tempo?  Questi additivi virali sono usati per combattere potenziali infezioni da carne di scarsa qualità.  Perché esporre milioni di individui a rischi inutili a beneficio di così pochi?

Ciò che le autorità per la sicurezza alimentare dovrebbero realmente fare è elevare gli standard e migliorare la qualità del nostro approvvigionamento alimentare. Qual è la tua opinione sull'ultimo additivo alimentare?

List of site sources >>>


Guarda il video: Polonia, ordinaria follia! (Gennaio 2022).