Podcast di storia

Magia e caos della leggenda giapponese: non cercare di ingannare un Tengu!

Magia e caos della leggenda giapponese: non cercare di ingannare un Tengu!


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

I Tengu non erano solo protettori delle montagne e della fede buddista, erano anche noti per essere dispettosi imbroglioni che, proprio come i loro cugini Kitsune, erano in grado di usare la magia come il fascino per cambiare la loro forma. Erano noti per prendere gli umani catturati nelle loro montagne come prigionieri per il proprio divertimento e molte storie sui Tengu sono sopravvissute fin dai tempi antichi.

L'uomo che volò - Tonda Otoko (飛んだ男)

Nel 1810 c'è una storia ad Asakusa di un uomo che è caduto dal cielo, completamente nudo, ed è stato lasciato disteso per strada. È stato trovato da un contadino che ha aiutato l'uomo a casa sua e lo ha curato per riportarlo in salute. Interrogato, l'uomo ha affermato di essere partito in pellegrinaggio.

Durante il suo viaggio attraverso le montagne, fu fermato e interrogato da un monaco, il viso nascosto dietro un ventaglio piumato. L'uomo ha risposto alle domande nel modo più onesto possibile, ma quando il monaco si è rivelato, il pellegrino si aspettava un uomo dal volto austero, ma è stato invece accolto da uno yokai dal naso lungo.
Fu portato via dal DaiTengu dalla faccia rossa e tenuto all'interno del suo villaggio di compagni per due giorni. L'agricoltore era sicuro che l'uomo dovesse essere delirante poiché si rifiutava di approfondire ciò che gli era successo durante il suo tempo con gli uomini uccello.

  • Cani, antichi e moderni: una storia mitologica
  • Buddismo nell'antico Egitto e Meroe - Credenze rivelate attraverso l'antica scrittura
  • Imbroglioni piumati dall'alba dei tempi

Tonda Otoko è la storia Tengu di un uomo caduto dal cielo. (Kotengu~commonswiki)

Il mantello magico del Tengu – Tengu no Kakuremino (天狗の隠れみの)

C'era una volta un ragazzo che giocava fuori con una lunga trave di bambù. Era scavato all'interno dall'età e il ragazzo puntava il bambù qua e là, su e giù, a sinistra ea destra, guardando attraverso il guscio vuoto e fingendo di vedere cose lontane. O che poteva vedere fantasmi e yokai e persino il tesoro di un drago.

Un Tengu stava riposando su un albero vicino e guardava il ragazzo affascinato, certo che doveva essere un pezzo di bambù magico per permettere al ragazzo di vedere cose del genere. Era determinato a possederlo per se stesso. Dopotutto, era un grande yokai e questo era solo un ragazzo umano.

Il Tengu si avvicinò al ragazzo e fece bella mostra del suo mantello magico che gli permetteva di muoversi, invisibile, tra gli abitanti del villaggio. Il ragazzo era affascinato e vedendo che il ragazzo era molto interessato ai ciondoli magici, il Tengu gli offrì uno scambio:

“Se mi dai il tuo bambù, ti darò il mio mantello magico. Sarebbe molto più divertente muoversi senza essere visti che vedere lontano ma incapace di fare nulla!”

Il ragazzo acconsentì e fecero il loro mestiere. Il Tengu era molto contento, poteva facilmente volare verso i tesori descritti dal ragazzo e diventare ricco molto rapidamente. Il ragazzo corse a casa e causò ogni sorta di guai nel suo villaggio mentre il Tengu sedeva con il suo nuovo giocattolo di bambù.

Il Tengu ha provato più volte a far funzionare il bambù ma, dopo un po' di tempo, si è finalmente reso conto di essere stato ingannato. Ha subito cercato il ragazzo ma non è riuscito a trovarlo perché era invisibile. Non importa dove guardasse, il Tengu non riuscì mai più a trovare il ragazzo. Tuttavia, lo scherzo era sul ragazzo alla fine poiché il Tengu maledisse il mantello e il ragazzo non fu mai in grado di rimuoverlo e rimase invisibile per il resto della sua miserabile vita.

Tengu No Hauchiwa (天狗の羽団扇)- Il fan di Tengu

Un giovane una volta riuscì a rubare il ventaglio di un Tengu mentre lo yokai riposava su un albero. Scappando il più velocemente possibile, l'uomo decise che avrebbe usato la magia del ventaglio per i propri guadagni. Scoprì che uno dei poteri del ventaglio era che, sventolando il viso, poteva far crescere il naso lungo, come un tengu, o di nuovo corto.

Un giorno, mentre camminava per il suo villaggio, si chiese come poteva usare questo potere, vide una bellissima fanciulla di una famiglia molto ricca. Naturalmente, essendo povero com'era e nessuno per giunta, sapeva già di non avere possibilità di matrimonio. Quindi, ha iniziato con un piano nefasto.

I Tengu possono ingrandire e rimpicciolire il loro naso usando il loro ventaglio magico. (Nascondere / CC BY-SA 2,5 )

Seguì la fanciulla a casa e poi, mentre dormiva, le fece vento con l'hauchiwa in modo che al mattino, quando si svegliò, scoprì che il suo naso era diventato orribilmente lungo e brutto. Non sapeva cosa fare e suo padre era sconvolto. Come avrebbe fatto a sposare una figlia così orribile?

Fortunatamente per loro, il giovane e il suo fan si sono presentati alla loro porta e hanno affermato che avrebbe potuto curarla, ma solo in cambio della sua mano in matrimonio e di una fetta della fortuna della loro famiglia. Il padre della fanciulla acconsentì immediatamente, e così il giovane fece un grande spettacolo di incantesimi e balli intorno alla fanciulla. Ma quella notte, si è intrufolato e ha gentilmente agitato il ventaglio sulla fanciulla. Il giorno dopo suo padre dichiarò che era stata guarita e che l'uomo e la fanciulla si erano sposati.

Il giovane ora era molto felice. Aveva una bella moglie, una bella casa ed era più ricco di quanto avrebbe mai potuto immaginare. Ma fu di breve durata. Una notte d'estate molto calda, l'uomo raccolse per sbaglio il ventilatore hauchiwa e si addormentò mentre cercava di rinfrescarsi con esso.

Si è svegliato e ha scoperto che il suo naso era cresciuto fino a raggiungere l'altezza di un albero e aveva sfondato il tetto fino al cielo, rivelando così la sua posizione. Il Tengu a cui aveva rubato il ventaglio venne a reclamare il suo tesoro e maledisse l'uomo di vivere per sempre, orribilmente sfigurato. Quando la famiglia della fanciulla seppe dell'inganno, divenne un emarginato e vagò per la montagna, assomigliando molto a un goblin.

  • Ladri di fuoco nell'antica mitologia: creazione e distruzione divina nelle mani dell'uomo
  • Attenti a Kitsune, la volpe mutaforma del folklore giapponese
  • La strana vita di Al-Khidr, il leggendario profeta immortale, mistico, imbroglione e spirito marino

Tengu No Hauchiwa è la leggenda di un uomo che ruba un ventaglio di Tengu. ( Jona Sanpo Tokyo /Adobe Stock)

Una visita dallo Shogun (将軍からの訪問) – Una storia vera

La gente credeva così profondamente nel Tengu e nel male che potevano creare che quando lo shogun, Tokugawa Iemochi, venne a visitare la città di montagna di Nikko nel 1860, solo pochi anni prima che Meiji diventasse imperatore e togliesse il potere allo shogunato, un annuncio è stato posto intorno al bosco e all'interno del villaggio affermando:

:私たちの将軍は来年4月に日光墓地を訪れるつもりですが、天狗などの山々に生息する悪魔たちは将軍の訪問が終わるまで他の場所から取り除かなければなりません

Tengu e altri diavoli: i nostri generali intendono visitare il cimitero di Nikko il prossimo aprile, ma il diavoli coloro che vivono in montagna come i Tengu devono essere trasferiti in altri luoghi fino al termine della visita dei generali.

Molte offerte sono state poste lungo i sentieri delle montagne, preghiere fatte e rituali eseguiti per garantire che il Tengu permettesse allo shogun una visita sicura. Apparentemente i Tengu furono molto contenti di queste offerte perché Iemochi fu in grado di viaggiare attraverso le montagne e visitare il villaggio in sicurezza.

Qui i Tengu custodiscono il santuario Hansobo. (Mun Keat Looi / CC BY-SA 2.0 )


Curioso Ordinario

Nel folklore giapponese, uno degli yokai più intriganti è il Tengu. Considerato da alcuni come un tipo di demone e da altri come un semidio, il tengu può essere trovato in tutto il folklore e l'arte del Giappone.

  • Una rapida panoramica dei due tipi di tengu
  • Alcune informazioni e fotografie dal Monte Takao e dal Santuario Tengu
  • Arte Ukiyo-e con tengu
  • Risorse e collegamenti per ulteriori letture su tengu

Esistono due tipi di tengu, il karasu o tengu del corvo e l'hanadaka o tengu dal naso lungo.

Karasu Tengu
Il karasu tengo è anche conosciuto come corvo o corvo tengu, o kotengu, che significa tengu minore.

Il karasu tengu è uno yokai spaventoso e pericoloso. Tradizionalmente venivano descritti come aventi la testa di un cane, le mani e il busto di un uomo e le ali e la parte inferiore del corpo di un uccello. Nel tempo, nonostante fossero conosciuti come cani celesti, persero le loro caratteristiche canine e svilupparono un becco. Si pensa che siano arrivati ​​in Giappone insieme al buddismo e che possano derivare dalla divinità degli uccelli indù, Garuda, solo molto più feroce. Si ritiene che possano essere state la personificazione delle tentazioni che un monaco buddista avrebbe dovuto affrontare nel suo cammino verso l'illuminazione.

I karasu tengu sono molto territoriali e proteggeranno le aree forestali in cui abitano. Hanno abilità con le armi ed erano noti per addestrare guerrieri samurai. Ci sono storie di loro che portano malattie e disgrazie in luoghi e secondo quanto riferito rapiscono vittime ignare e le restituiscono con segni di amnesia e disorientamento. Ci sono anche segnalazioni di mutamenti di forma e possessioni.

In definitiva, stai in guardia quando cammini attraverso foreste e aree montuose. Se uno viene attaccato da un karasu tengu, sembra che ci siano pochi cambiamenti nella sopravvivenza


Hanadaka Tengu
Gli Hanadaka tengu sono anche conosciuti come tengu dal naso lungo, o daitengu che significa tengu maggiore.

Gli Hanadaka tengu sono più simili agli umani con la pelle rossa e un naso estremamente lungo. Hanno anche ali piumate e indossano giganteschi zoccoli di legno ai piedi. I tengu Hanadaka sono molto meno feroci delle loro controparti. Sono legati ai praticanti dello Shugendo, una pratica monastica ascetica di montagna, e sono visti più come un guardiano e talvolta anche come un semidio.

Come i karasu tengu, sono noti per le loro abilità nelle arti marziali e addestreranno guerrieri, come illustrato in molte delle stampe ukiyo-e più avanti in questo post. Sono in grado di comunicare senza parlare, avendo poteri di telepatia. Sono noti per cambiare forma e possono creare forti venti battendo le ali o usando i fan in primo piano con cui sono spesso raffigurati.

Sono anche noti per disprezzare la vanità e daranno una lezione alle persone arroganti rubando vittime e depositandole lontano, disorientate e forse un po' più umili. La violenza casuale è rara da questi tengu più raffinati, ma praticare il rispetto e l'umiltà potrebbero essere le migliori strategie per evitare interazioni indesiderate con questo particolare tengu.


Mt Takao - Il Sacro Monte Tengu

Il monte Tengu si trova a circa un'ora da Tokyo ed è sede di un magnifico santuario di tengu, foreste spettacolari e viste fantastiche. In una giornata limpida a volte puoi vedere il Monte Fuji dalla vetta. Se visiti Tokyo, consiglio vivamente una gita di un giorno per visitare questo posto meraviglioso. Nella sezione di approfondimento alla fine, controlla il collegamento al sito Web di Donny Kimball dove fornisce informazioni dettagliate su come raggiungere il Monte Takao e cosa vedere quando sei lì.


È difficile confermare le origini esatte del kombucha e si discute molto sulla questione.

Le origini del bere il tè in generale sono attribuite a Shen Nong, un imperatore della Cina che iniziò a produrre la bevanda intorno al 2700 aC. Non ci volle molto perché il popolo cinese si rendesse conto che bere il tè aveva una serie di benefici per la salute e divenne rapidamente una bevanda popolare tra l'intera popolazione, dalle alte sfere della società ai soldati e alle persone che vivevano in umili villaggi remoti.

Nel 200 aC le proprietà curative del tè erano diventate leggendarie e la prima versione della bevanda ritenuta essere il kombucha fu creata durante la dinastia Qin per l'imperatore Qin Shi Huangdi. Questo era così apprezzato che divenne noto come "elisir di lunga vita" e "tè dell'immortalità". Qin Shi Huangdi credeva che bere il tè lo mantenesse giovane.

Alcune persone negli anni '90 hanno affermato che la bevanda è così speciale che deve essere di origine extraterrestre.

I cinesi consideravano il kombucha "l'elisir di lunga vita". Qui la mitologica Lepre Bianca sta preparando l'elisir di lunga vita sulla luna. (Vmenkov / Dominio pubblico )


Vero miraggio

  • Tengu ora ha fino a 104 barre di salute.
  • Le palle di fuoco di Rain Fire ora appariranno anche di fronte al giocatore, cercando di prevedere il loro movimento, il che significa che schivarle è più difficile.
  • Molte più rocce cadono quando si usa Sky Slam.
  • Dopo aver subito una certa quantità di danni, Tengu balza in aria e scompare dallo schermo, eseguendo prima Rain Fire e Sky Slam subito dopo. Le palle di fuoco cadranno costantemente in posizioni casuali per il resto della battaglia dopo che questa mossa è stata usata per la prima volta.

Con questo cambiamento di Real Mirage, Tengu è diventato una forza da non sottovalutare, semplicemente a causa delle palle di fuoco di lunga durata che cadono in luoghi casuali.

Poiché la maggior parte degli attacchi nemici in questo gioco stordirà il giocatore, se ti capita di essere colpito da una delle palle di fuoco casuali, che da sole infliggono già una discreta quantità di danni, Tengu può cogliere l'occasione per colpire il giocatore ancora di più, sminuzzando la loro salute a velocità sorprendente. Il problema con Tengu è sempre stata la sua prevedibilità, dal momento che la maggior parte delle sue mosse sono potenti ma facili da evitare. Con l'aumento della salute, gli strumenti per disturbare il giocatore, oltre a rimanere nel cielo intoccabile per una lunga parte della battaglia, Tengu è estremamente pericoloso e un passo falso probabilmente ti costerà la corsa.


14 terrificanti mostri giapponesi, miti e spiriti

I giapponesi sono molto nel loro spirito. Ce ne sono centinaia, molti innocui, molti tragici e non pochi solo dispettosi. In realtà non ci sono troppi spiriti maligni che vagano per il paese... ma ce ne sono alcuni e non vuoi scherzare con nessuno di loro. Ecco 14 motivi per evitare relazioni giapponesi, bagni giapponesi, bambini giapponesi e praticamente tutto il Giappone.

1) Kamaitachi

Kamaitachi, letteralmente significa "falce donnola". Ce ne sono tre, a volte fratelli, a volte terzine, che vanno in giro a tagliare le gambe alle persone. La prima donnola abbatte qualcuno, la seconda taglia le gambe e la terza ricuce le ferite. Si muovono così velocemente che praticamente le persone battono le palpebre e poi si rendono conto che non hanno più le gambe. Certo, il fatto che una delle donnole si prenda il tempo per rattoppare le persone prima di fuggire con gli arti aiuta. Ma se l'idea che potresti scoprire improvvisamente che le donnole ti hanno rubato le gambe non ti spaventa, allora sei un uomo migliore di me.

La Joro-gumo è una donna ragno, ma non è un membro dei Vendicatori con un retroscena inutilmente complicato. È un ragno gigante, con la capacità di assumere la forma di una bella signora (a volte la metà superiore è umana e la parte inferiore del busto è quella di un ragno) che seduce gli uomini, li avvolge nelle sue tele, li avvelena, e li mangia. Una variante del mito Joro-gumo dice che a volte appare come una donna che tiene in braccio un bambino, che chiede agli uomini che passano di tenerlo in braccio. Quando lo fanno, sono sorpresi di scoprire che il " bambino" è composto da migliaia di uova di ragno, che si aprono.

3) Teke Teke

Teke Teke è più una leggenda metropolitana che un mito normale, poiché è ragionevolmente nuovo. È lo spirito di una ragazza che è inciampata su alcuni binari del treno ed è stata tagliata a metà da un treno in arrivo. Ora striscia in giro alla ricerca di altre persone con cui condividere il suo destino, cosa che facilita tagliandole a metà con una falce. C'è una variante del mito di Teke Teke su una ragazza di nome Reiko Kashima, che è stata anche lei tagliata a metà da un treno ora che vaga per le toilette e chiede alle persone sul water se sanno dove sono le sue gambe. Se le persone non rispondono con "La ferrovia Meishin", lei taglia loro le gambe, il che è un male nel migliore dei casi, figuriamoci quando stai cercando di fare la cacca.

4) Gashadokuro

Questo spirito è piuttosto semplice: è uno scheletro gigante fatto con le ossa di persone morte di fame. Vagano in giro, ti afferrano e ti mordono la testa, bevono il tuo sangue e aggiungono il tuo scheletro al mucchio.

5) Katakirauwa

I fantasmi dei maialini che 1) hanno un orecchio 2) non fanno ombra e 3) ti rubano la fottuta anima se riescono a scappare tra le tue gambe. Penso che preferirei essere inseguito dal gigantesco scheletro di massa che da un branco di minuscoli maialini morti che strillano, grazie.

6) Aka Manto

Un altro dei tanti, tanti fantasmi giapponesi che uccidono le persone mentre cercano di cagare, Aka Manto si avvicina alle persone nei bagni e fa loro una domanda semplice, anche se sconcertante: "Vorresti carta rossa o carta blu?" dici rosso, la tua carne viene tagliata a strisce finché non sei effettivamente rosso. Se scegli il blu, sei strangolato a morte. Se scegli un altro colore, sei trascinato all'inferno. C'è una variante che chiede se vuoi un mantello rosso o blu invece della carta scegli il rosso e la pelle viene scorticata dalla schiena, scegli il blu e tutto il sangue viene drenato dal tuo corpo. Il punto è non andare mai in bagno in Giappone.

7) Tsuchigumo

La mitologia greca è nota per la sua varietà di mostri confusi, ad es. la manticora, che ha un corpo di leone, ali di pipistrello e una testa umana, ma non hanno nulla sul Giappone. Incontra gli Tsuchigumo, creature con il corpo di una tigre, gli arti di un ragno e il volto di un demone. Mangiano i viaggiatori incauti (in realtà, mangiano anche quelli diffidenti, ne sono sicuro). Una volta un potente guerriero giapponese uccise uno Tsuchigumo e 1.990 teschi caddero dal suo ventre. È un mostro spaventosamente bravo nel suo lavoro.

Il parto sembra già abbastanza difficile prima che tu possa dare alla luce una specie di demone/mostro/cosa. In Giappone, questi sono chiamati Sankei e il peggiore di loro è il Kekkai. Fondamentalmente, invece di dare alla luce un bambino, una donna dà alla luce un grumo di carne, sangue e capelli, quando scappa subito fuori dalla vagina e cerca di scavare sotto la casa di sua madre per ucciderla dopo. Non c'è da stupirsi che il tasso di natalità del Giappone stia diminuendo.

9) Oshiroibaba

Una delle tante, tante orribili donne demone che apparentemente vagano per la nazione senza restrizioni, Oshirobaba è una vecchia megera che va in giro a chiedere alle ragazze se vogliono provare un po' della sua cipria, come la signora Avon più inquietante del mondo. Prendere il trucco da estranei è una cattiva idea in generale, e prenderlo da vecchie signore è ancora più stupido, perché la polvere di Oshirobaba ti fa cadere la faccia.

10) Ittan-Momen

L'Ittan-Momen non suona particolarmente spaventoso, è fondamentalmente un rotolo di cotone senziente che vola semplicemente nel vento di notte, vagando in giro. Ma l'Ittan-Momen è anche uno stronzo sadico, perché se ti vede, o si avvolge al tuo collo e ti soffoca a morte, oppure ti avvolge la testa e ti soffoca. Ancora una volta, l'idea che tu possa tornare dal minimarket e venire improvvisamente ucciso da un grosso pezzo di stoffa è profondamente sconcertante per me.

Immagina uno squalo. Ora immagina uno squalo le cui pinne erano come una grattugia, tranne per il fatto che invece del formaggio hanno grattugiato la tua carne. Sono gli Isonade, che usano i denti e le pinne per sfilettarti e poi trascinarti sul fondo dell'oceano, se sei abbastanza sfortunato da incontrarne uno in acqua.

12) Cuocere-Kujira

Il Giappone potrebbe ancora avere problemi per la caccia alle balene, ma ti assicuro che il paese sa che si sbaglia. Perché quando una balena viene uccisa, potrebbe tornare come Bake-Kujira, uno scheletro di balena animato che affiora in modo molto simile a come era nella vita. Mentre avvistare una balena vivente è considerato molto fortunato, basta uno sguardo a Bake0Kujira per dare a te e al tuo villaggio la peste, la carestia, il fuoco e/o molti altri disastri.

I bassi demoni umanoidi sono minuscoli, bellicosi e dannosi. Se ne vedi uno, morirai e sono più che felici che tu li veda. Non cercano di nascondersi, vagano come vogliono. E mangeranno tutte le melanzane del tuo giardino e calpesteranno il tuo campo solo per fare gli stronzi. L'unica cosa che puoi fare per evitare di vedere accidentalmente un Hyosbe è lasciare alcune melanzane volontariamente per loro, e anche questo è un tiro al 50/50 al massimo. Oh, e qualche volta Hyosbe userà la tua vasca da bagno, lasciando un'enorme quantità di sporco, capelli e schiuma. Se butti via l'acqua della vasca, l'Hyosub ti ucciderà, cazzo. Basta comprare una nuova vasca.

14) Kuchisake-Onna

Un altro mostro più moderno, Kuchisake-Onna è una donna che indossa una maschera medica e chiede ai bambini se è carina. Lo è, quindi i bambini dicono di sì. Questo è quando si toglie la maschera e rivela che la sua bocca è stata aperta su entrambi i lati, in stile Joker. A questo punto, chiede se il bambino pensa di essere carina ora. Se il bambino dice di no, lo taglia a metà. Se il bambino dice di sì, gli taglia la bocca esattamente come la sua. La cosa più terrificante della Kuchisake-Onna è che c'era un vero e proprio grande spavento in Giappone negli anni '70 che lei vagava, al punto che gli insegnanti accompagnavano personalmente i bambini a casa da scuola.


Commenti

Malisa Wright, non è mai stato detto che fosse una cosa nuova. Si dice che sia accelerato dalla manipolazione dell'ambiente umano.

Questo era un post di più di un anno fa, ma la mia attenzione è attratta dalle parole "la terra di Dio sarà mai trovata". Cerchiamo al di fuori di noi stessi il paradiso per una terra. La maggior parte delle volte, troviamo quella terra semplicemente ritirandoci dal caos e dalla follia del mondo che Ahriman crea. Emerson è stato in grado di vedere il "fuoco autentico" mentre era seduto nel suo giardino in silenzio tutto il giorno, Edward Fitzgerald nei suoi libri e fiori. davvero un mondo di magia si apre quando la natura ci permette di raggiungere il mondo reale. Le mosche del drago danzano intorno a noi, una foglia volteggia intorno e intorno sfidando le leggi di gravità, un fiore e un albero ci parlano e vediamo il mondo della natura vivo e pieno di magia. allora sappiamo di non essere più soli. Gli umani mi fanno sentire solo, il caos che mi creano è diventato così alieno. così folle. Sono stupito dalla stupidità di tutto ciò. Ai margini di fb Ophra, Degenrate, Katie Coric "piange" per aver mentito. la notizia, il caos per creare paura. che follia. Solo distrazioni per impedirci di passare il tempo a calmare le nostre menti e a ricordare chi siamo. Avrà importanza tra un anno se Ophra ha mentito?
La terra di Dio non è nascosta da qualche parte. come capì Dorothy nel Mago di Oz quando tornò in Kansas. quello che stava cercando era sempre nel suo cortile. Viviamo in un mondo magico, è tutto intorno a noi nella Natura, ma la maggior parte lo attraversa senza accorgersene. Sono troppo occupati a rincorrere la promozione, quella nuova macchina o casa che la TV dice loro che devono avere, quel nuovo gioiello che darà loro la soddisfazione che cercano. ma non lo fa mai. lo fa?

Il cambiamento climatico ovviamente non è un fenomeno nuovo!

La citazione suona come la descrizione di qualcuno che lascia il proprio corpo in una OBE e visita un altro regno. Il suono del tuono (spesso sentirai un forte, ronzante suono di tuono quando ti separi dal tuo corpo). Per vedere un serpente e un paradiso di un altro regno. Era luogo comune per le persone del tempo esplorare questi regni: le piante psicoattive erano usate e non erano considerate tabù come i tempi moderni. Potrebbero contattare i loro "dei" in questi regni. La maggior parte delle persone è così chiusa a questi regni ora e crede che non esistano.


Idee per tatuaggi giapponesi

Non mancano le idee quando si tratta di tatuaggi giapponesi.

Potrebbe sembrare opprimente restringere il tatuaggio giusto che si adatti a ciò che stai cercando.

Il modo migliore per scegliere il design giusto sarebbe fare le tue ricerche su ciò che vuoi ritrarre e cercare simboli, divinità o tradizioni che si adattino a questo.

Un artista esperto potrebbe essere una grande risorsa per aiutarti a guidare anche te.

È comune vedere i tatuaggi giapponesi colorati e luminosi.

Questo potrebbe essere dovuto al fatto che i colori nella cultura giapponese rappresentano cose diverse.

Ciò non dovrebbe impedirti di esplorare i tatuaggi giapponesi neri e grigi.

Questa combinazione di colori può ancora avere le stesse caratteristiche sorprendenti di un tatuaggio colorato.

Un grande e audace tatuaggio giapponese è sempre uno spettacolo elettrizzante da vedere.

Se questo non è il tuo stile, non significa che non dovresti farti un tatuaggio in stile giapponese.

Un piccolo tatuaggio sobrio è ancora una scelta sorprendente.

Forse scegli un design più semplice perché il tuo tatuaggio sarà su scala ridotta.

Non esitare a lavorare con il tuo tatuatore per ottenere le dimensioni e il design giusti per il tuo tatuaggio!

I tatuaggi giapponesi sono noti per i loro disegni dall'aspetto unico e per la mitologia selvaggia che li accompagna.

Scegliere di coprire l'intera manica come posizionamento per uno di questi tatuaggi può mostrare una storia che la cultura giapponese tiene così a lungo.

Fortunatamente, la maggior parte del tuo braccio non è un punto tenero o sensibile fino a quando non ti avvicini al polso, quindi è uno dei punti meno dolorosi per ottenere l'inchiostro.

Se non sei pronto per impegnarti in un tatuaggio a manica intera, perché non iniziare con una mezza manica.

Questo è ancora abbastanza spazio per mostrare il tuo inchiostro tatuato giapponese.

Come una manica intera, questa non è un'area ipersensibile rispetto ad altre, quindi questo può essere un ottimo inizio se hai intenzione di espanderti alla fine.

Una manica piena di tatuaggi è un aspetto tipico in questi giorni, ma le maniche delle gambe sono diventate rapidamente altrettanto popolari.

Se stai cercando di mostrare un'abbondanza di tatuaggi giapponesi e non hai paura di fare una dichiarazione, una manica per le gambe potrebbe essere l'opzione migliore!

Tatuarsi le cosce non causerà molto dolore, ma man mano che scendi fino alle caviglie, il dolore aumenterà, ma non preoccuparti perché ne varrà la pena!

Esistono vari tatuaggi giapponesi, ma sapevi che il termine tatuaggio non è l'uso corretto nella cultura giapponese.

Horimono è il noto termine giapponese per inchiostrare il tuo corpo.

Horimono sta per la scultura di immagini.

Coloro che vivono per l'arte dell'horimono iniziano in piccolo tatuando una parte di se stessi e alla fine diffondendo i loro disegni su tutto il corpo.

Fare questo salto audace consente a una persona di rappresentare molte storie e personaggi della cultura giapponese.

C'è un po' di dolore che deriva dall'horimono, a seconda della parte del corpo, ma alla fine, scommetto che non cambieresti nulla!

Non mancano i tatuaggi giapponesi intensamente dettagliati e intricati.

Sono popolari e si trovano in molti negozi di tatuaggi, ma ciò non significa che devi scegliere un tatuaggio così intenso.

Perché non scegliere uno stile più semplice di un tatuaggio giapponese?

Le possibilità sono infinite e possono ancora rappresentare lo stesso significato di uno dettagliato.

Quando si pensa ai tatuaggi giapponesi, molte persone potrebbero pensare a creature malvagie, divinità diaboliche, folklore malizioso e potenti samurai.

Per una donna che cerca un tatuaggio giapponese più femminile, non c'è bisogno di sentirsi esclusa.

I bellissimi fiori di ciliegio del Giappone o una geisha che sporge dalla pura femminilità sono opzioni meravigliose.


Contenuti

Nel tardo medioevo giapponese, Kai è un emarginato metà giapponese e metà inglese che vive nel dominio di Akō, che è governato dal benevolo Lord Asano Naganori. Quando Kai era giovane, Asano lo adottò come trovatello. La figlia di Asano, Mika e Kai, alla fine si innamorano, nonostante Kai sia stato disprezzato dal samurai di suo padre a causa della sua discendenza mista.

Prima di una visita programmata da Shōgun Tokugawa Tsunayoshi, Asano riceve la visita del maestro di cerimonie dello Shōgun, Lord Kira, che vuole prendere Akō per sé. Kira chiede l'aiuto di un kitsune mutaforma, Mizuki, che invia un kirin per uccidere Asano nella foresta di Ako durante una battuta di caccia. I samurai di Asano lottano nella loro battaglia con il mostro, quindi Kai si unisce a cavalcare un cavallo abbandonato. Mentre il mostro lo carica, Kai recupera una spada perduta che usa per ucciderla. Vede Mizuki che guarda la battaglia, travestita nella sua forma di volpe bianca con occhi di colore diverso. Più tardi, durante la visita dello Shōgun, Kai nota una concubina con gli stessi occhi multicolori. Cerca di avvertire il consigliere principale di Asano, Oishi, che una strega è presente nella famiglia di Kira, ma Oishi respinge il suo avvertimento.

Più tardi, Kira organizza un duello per l'intrattenimento dello Shōgun: il miglior guerriero di Kira, un golem, combatterà contro un guerriero scelto da Asano. Tuttavia, prima dell'inizio del duello, Mizuki usa la sua magia per inabilitare il combattente di Asano. Kai indossa segretamente la sua armatura e combatte al suo posto, ma il suo travestimento viene rivelato e lo Shōgun gli ordina di picchiarlo duramente come punizione. Più tardi quella notte, Mizuki lancia un incantesimo per far credere ad Asano che Kira stia violentando Mika, costringendolo ad attaccare il signore disarmato nel suo delirio. Asano viene condannato a morte per aver tentato di uccidere un funzionario dello Shōgun ed è costretto a esibirsi seppuku per preservare il suo onore. Lo Shōgun quindi dà a Kira sia il dominio di Akō che Mika, anche se concede a Mika un anno per piangere la morte di suo padre prima di sposare Kira. Lo Shōgun marchia anche Oishi e i suoi uomini ronin e proibisce loro di cercare vendetta per la morte di Asano. Kira ha imprigionato Oishi in una fossa all'aperto, con l'intenzione di spezzare il suo spirito poiché teme che Oishi cercherà punizione a prescindere.

Quasi un anno dopo, Oishi viene rilasciato dai suoi rapitori poiché credono che ora sia innocuo. Durante la sua prigionia, Oishi deduce che Kira è colpevole di tradimento per aver usato la stregoneria per incastrare Asano. Oishi si riunisce con la sua famiglia e chiede a suo figlio Chikara di aiutarlo a riunire i ronin dispersi. Scoprono che Kai è stato venduto come schiavo e Oishi lo salva dalle fosse da combattimento della colonia olandese di Dejima. Kai li conduce nella foresta di Tengu, un luogo mistico da cui è fuggito da bambino, in modo che possano ottenere le speciali lame dei Tengu. Kai istruisce Oishi di non sguainare mai la spada mentre si trova all'interno del tempio Tengu e continua da solo in un'altra stanza per affrontare il Maestro Tengu, che una volta ha addestrato Kai nei loro modi di combattimento. Mentre Kai affronta il Maestro Tengu in una battaglia di volontà, Oishi osserva l'illusione che i suoi uomini vengano massacrati dai Tengu, durante la quale combatte con successo l'impulso di sguainare la spada. Con Kai e Oishi che si sono dimostrati degni, i ronin ricevono le loro lame.

I ronin pianificano di tendere un'imboscata a Kira durante il suo pellegrinaggio a un santuario dove cerca le benedizioni per il suo matrimonio con Mika. Tuttavia, la processione si rivela essere una trappola e i ronin subiscono un'imboscata dai servitori di Kira, guidati da Mizuki e dal suo guardiano samurai. Molti dei ronin vengono uccisi e Mizuki, pensando che siano tutti morti, prende la spada di Oishi e la presenta a Kira come trofeo. Mizuki in seguito schernisce Mika con la loro morte e tenta di manipolarla per farla suicidare dalla disperazione.

Oishi e Kai (essendo effettivamente sopravvissuti all'attacco) radunano i ronin sopravvissuti. Conducono metà dei ronin a infiltrarsi nel castello di Kira travestendosi da banda di artisti di matrimoni itineranti. Con gli uomini di Kira distratti durante l'esibizione, i restanti ronin scalano le mura del castello e lanciano un attacco coordinato contro le guardie del castello. Mentre Oishi combatte contro Kira, Kai e Mika vengono attaccati da Mizuki, che si trasforma in un drago. Kai uses his sword and draws on the mystical powers of the Tengu to finally kill her. After gutting him, Oishi emerges with Kira's severed head, and Kira's surviving retainers surrender.

After winning the battle, the ronin (including Kai) surrender themselves to the authorities of the bakufu and are sentenced to death as they explicitly violated the Shōgun's prohibition on avenging Asano. However, the Shōgun discovers that they followed the principles of bushido in their actions and restores their honor as samurai. Thus, instead of execution, the ronin are allowed to perform seppuku. They are also given the honor of burial with their master, Lord Asano. The Shōgun gives Akō back to Mika, and at the seppuku ceremony, he pardons Chikara so that he may serve Akō and preserve Oishi's bloodline for the country.

A closing caption informs the audience of the tradition of paying respect at the graves of the 47 Ronin which continues every year on December 14.

    as Kai, a half-Japanese, half-English outcast adopted by the household of Lord Asano who joins the Ronin. [8] The character was created for the film. [9]
    • Daniel Barber as Teen Kai
    • Arisa Maekawa as Teen Mika

    Sviluppo Modifica

    Universal Pictures first announced the film in December 2008, with Keanu Reeves attached to star. Varietà then reported that "the film will tell a stylized version of the story, mixing fantasy elements of the sort seen in Il Signore degli Anelli pics, with gritty battle scenes akin to those in films such as Gladiator." Universal planned to produce the film in 2009 after finding a director [11] and in November of that year, the studio entered talks with Carl Rinsch, who had filmed "visual and stylish" blurbs for brands, to direct the film. [12]

    In December 2010, the studio announced that the film would be produced and released in 3D. [13] Between March [14] and April [15] 2011, five Japanese actors were cast alongside Reeves: Hiroyuki Sanada, Tadanobu Asano, Rinko Kikuchi, Kou Shibasaki and Jin Akanishi according to Varietà, Universal chose them in order to make the film's story more authentic rather than choose actors recognizable in the United States. [14] Universal provided Rinsch with an initial production budget of $175 million despite his complete lack of feature film experience, which led to Il giornalista di Hollywood considering it to be a "large-scale, downright risky" move. [16]

    Filming Edit

    Principal photography began on March 14 , 2011 in Budapest. [17] Origo Film Group contributed to the film. Production moved to Shepperton Studios in the United Kingdom additional filming in Japan was also planned. [9] Reeves said that scenes were filmed first in the Japanese language in order to familiarize the cast, to which the scenes were filmed again in the English language. [4] The actors' costumes were designed by Penny Rose, who said, "We decided to base it on the culture and what the shapes should be—i.e., everyone's in a kimono—but we've thrown a kind of fashion twist at it. And we've made it full of color, which is quite unusual for me." [18]

    Reshoots were done in London during late August 2012, which were delayed by the Olympics and the filming of Reeves' directorial debut Man of Tai Chi. Universal pulled Rinsch from the project during the editing stages in late 2012, with Universal chairwoman Donna Langley taking over the editing process. [19] In addition, the studio added a love scene, extra close-ups and individual lines of dialogue in order to try and boost Reeves' presence in the film, which "significantly added" to the budget of the film. [19]

    47 Ronin: Original Motion Picture Soundtrack is the film's soundtrack album of music composed and made by Ilan Eshkeri and was released on December 17, 2013 by Varèse Sarabande.

    • Oishi's Tale
    • Kirin Hunt
    • Resentment
    • The Witch's Plan
    • Ako
    • Shogun
    • Torneo
    • Bewitched
    • Assano Seppuku
    • Dutch Island Fugue
    • Reunited Ronin
    • Tengu
    • Shrine Ambush
    • The Witch's Lie
    • Kira's Wedding Quartet
    • Palace Battle
    • The Witch Dragon
    • Return To Ako
    • Shogun's Sentence
    • Mika and Kai
    • Seppuku
    • 47 Ronin

    47 Ronin was originally scheduled to be released on November 21 , 2012, [20] but was moved to February 8 , 2013 due to the need for work on the 3D visual effects. [21] It was once again moved to a final release date of December 25 , 2013 in order to account for the re-shoots and post-production. [22]

    An endorsement from the cast of Sengoku Basara was held until January 23, 2014, stating that Japanese fans who tweet with the hashtag #RONIN_BASARA could win Sengoku Basara 4 for the PS3 or a 47 Ronin poster signed by the film's cast. [23]

    Home media Edit

    Universal Pictures Home Entertainment released 47 Ronin on DVD, Blu-ray and Blu-ray 3D on April 1, 2014. [24]

    Box office Edit

    The film opened in Japan in the first week of December 2013 where it opened to 753 screens nationwide and grossed an estimated US$1.3 million, opening third behind Lupin the 3rd vs. Detective Conan: The Movie and the third week of the Studio Ghibli film Kaguya-hime no Monogatari (The Tale of Princess Kaguya). Varietà called the Japanese debut "troubling", considering the well-known local cast and the fact that the film is loosely based on a famous Japanese tale. [25] The evening tabloid newspaper Nikkan Gendai stated that its dismal performance were "unheard-of numbers" generated by the Japanese distaste for a Hollywood rendition of Chushingura which bore no resemblance to the renowned historical epic. [26] In the United States the film grossed US$20.6 million in its first five days of release, opening in ninth place at the box office. It also grossed US$2.3 million for a fifth-place debut in the United Kingdom. [27] The film was a box office bomb, unable to recover its $175 million production budget. [28] [29]

    Critical response Edit

    47 Ronin received predominantly negative reviews from film critics, failing to impress Japanese audiences where studio expectations were high. [30] At the film review aggregator website Rotten Tomatoes, the film holds a 16% approval rating based on 87 reviews, with an average score of 4.16/10. The critical consensus states: "47 Ronin is a surprisingly dull fantasy adventure, one that leaves its talented international cast stranded within one dimensional roles." [31] On Metacritic the film has a score of 28 out of 100 based on 21 critics, indicating "generally unfavorable reviews". [32] Audiences polled by CinemaScore gave the film an average grade of "B+" on an A+ to F scale.

    Kirsten Acuña of Business Insider stated that the film flopped for three reasons: First, it opened in December when there is an over-saturation of films for the Christmas season second, the film took "too long in the vault", having undergone editing and lost momentum and third, audiences had not been drawn to Reeves as an actor since The Matrix Revolutions (which was released ten years prior) and that he had not yet reestablished his stardom prior to making John Wick. [33]

    Accolades Edit

    Premio Categoria Recipient Risultato
    40th Saturn Awards [34] Best Costume Penny Rose Nominato
    Best Production Design Jan Roelfs Nominato
    IGN Awards Best Fantasy Movie and Best 3D Movie 47 Ronin Nominato
    Golden Reel Award Best Sound Editing - Music in a Feature Film Andrew Silver (supervising music editor), Kenneth Karman (music editor), Julie Pearce (music editor) and Peter Oso Snell (music editor) Nominato

    In August 2020, a sequel was announced to be in development. Ron Yuan will serve as director, with John Orlando, Share Stallings and Tim Kwok co-producing. The plot of the film will take place 300 years in the future and will be a mashup of genres including martial arts, horror, action, and science fiction cyber-punk. It was also announced that actress Aimee Garcia and former wrestler turned author AJ Mendez will write the sequel. [35] The project will be produced by Universal 1440 Entertainment and distributed by Netflix. Production is scheduled to begin in the first quarter of 2021. [7]


    How to Parent like the Japanese Do

    A bout a year after I moved to Tokyo with my husband and two boys, my 6-year-old vanished off the street. No, he wasn&rsquot snatched, and he didn&rsquot fall into a sinkhole. He simply wandered off while I wasn&rsquot paying attention. During our brief separation, of course I was worried&mdashI&rsquom from New York. But when I finally found him, blubbering outside a Sunkus convenience store, I told him he had never been in any real danger, because we were in Tokyo, and kids his age make their way around the big city all alone all the time. (He still cried, and I still felt bad.)

    This is one of the first things you learn about parenting in Japan: that even very young children are expected to be independent and self-reliant enough to go to school unaccompanied, even if it means taking a city bus or train and traversing busy streets. The country&rsquos extremely low crime rate means it&rsquos safe, and the general feeling among parents is that the community can be trusted to help look out for its own. (It&rsquos also why nobody locks up their bikes, and why ladies leave designer handbags on seats in Starbucks before lining up for their beverage. What can happen?)

    In the five years we lived in Tokyo, I learned some other ways to fit in as a parent:

    Don’t talk about your kids. While American moms seem willing to kvetch to just about anyone about their struggles, Japanese women tend to keep the personal private, sharing only with their closest confidantes. And simply mentioning that your child plays for this soccer team or attends that academy can come off as boastful it&rsquos enough that he is seen in public wearing the uniform. But make no mistake&mdashparenting in Japan is hyper-competitive, and there&rsquos a lot of pressure to make sure your kids get into the right schools. The prep for entrance exams is intense.

    Practice extreme attachment parenting, but do not hug. You might send a six-year-old out the door solo, but attachment parenting is the norm on the home front. Moms typically take their babies everywhere, by sling or Baby Bjorn-like carrier, wearing them around the house, out to the shops, even cycling across town. (In a Nagano resort town, I saw a Dad on skis with a baby in a pink snowsuit strapped to his back.) This physical closeness is in many ways how affection is expressed there is no kissing or hugging. In most households, the family sleeps together, with mom on one side of the futon, dad on the other and child in the middle, an arrangement resembling the Japanese character for river ( 川 ) that can continue well past preschool. And you’ll see lots of moms take their small children with them for a soak in the public baths. The Japanese call it &ldquoskinship”&mdasheveryone&rsquos naked in the onsen (hot springs).

    Keep a lid on their self expression. This is a message Japanese parents drill into their kids from the start: to always think of other people and act accordingly, to help keep the peace, above all. Wherever we were&mdashin a restaurant or museum or food shopping hall, jam-packed pedestrian lane or popular hiking trail, I&rsquod see Japanese kids all calm and contained while my boys jostled each other or rushed past little old ladies with canes, noisy with talk. (You don&rsquot have to shout to be heard over the hush of a Tokyo crowd.) In Brooklyn, this sort of behavior came across as good-natured boisterousness in Tokyo, it seemed positively feral.

    Lift your packed lunch game. Japanese moms set high standards for their kids&rsquo bento box meals, rising early to prepare an elaborate selection of healthy items that look pretty too&mdashfish, vegetables, tofu, seaweed, rice balls shaped like animals or plants. Fall short and the teacher might say something.

    Don&rsquot fret about what&rsquos appropriate kid entertainment. Nobody at the Tokyo cinema seemed fazed when a trailer for a film like Cattivo ospite played right before a showing of Toy Story III. Realistic-looking play guns are still sold in toy stores. There&rsquos sexual imagery in manga comics. The cute and cuddly stuff&mdashthe cartoony culture of kawaii that is everywhere&mdashhelps balance things out.

    Take flowers seriously: Making a picnic under a cherry blossom tree during peak season is a family affair baby&rsquos first hanami (cherry blossom viewing) is a photo op. Parks and gardens are exquisitely designed and painstakingly curated. And where and when children can run and play is strictly controlled.


    Guarda il video: Le Persone Ridevano Del Prezzo Di Questa Casa Finchè Non Sono Entrati Dentro (Potrebbe 2022).