Corso di storia

Violette Szabo

Violette Szabo

Violette Szabo entrò a far parte dell'esecutivo delle operazioni speciali nel 1943. Il nome in codice di Violette Szabo era "Corrinne". La sua prima missione SOE fu nell'aprile del 1944 e nel luglio del 1944, Szabo fu sbarcato da Lisandro per spiare la zona chiusa attorno al muro atlantico. Szabo tornò in Gran Bretagna tramite Lisandro nel giugno del 1944.

Violette Szabo è nata nel giugno del 1921 da padre inglese e madre francese. Trascorse la sua prima infanzia a Parigi, ma in seguito si trasferì a Londra dove andò a scuola alla Brixton Secondary School. Ha lasciato la scuola all'età di 14 anni e ha iniziato a lavorare come assistente di un parrucchiere. Dopo questo lavoro, ha lavorato presso la filiale di Oxford Street di Woolworth come assistente alle vendite.

Sposò un capitano nell'esercito francese libero nel 1940, ma fu ucciso in azione nella campagna nordafricana. Szabo ha ricevuto una lettera da un 'Mr. E Potter 'la invita per un'intervista. Durante l'intervista, Potter suggerì che la sua capacità di parlare francese e la sua conoscenza generale della Francia sarebbero state di grande vantaggio per il suo dipartimento. Szabo ha prontamente accettato di aiutare. C'erano quelli della SOE che non credevano che avesse il temperamento corretto per avere successo. Erano anche preoccupati che il suo accento francese fosse troppo inglese per ingannare i tedeschi. Tuttavia, fu accettata per l'addestramento e dopo aver superato questo, fu paracadutata in Francia nell'aprile del 1944. A Szabo fu affidato il compito di aiutare la Resistenza francese a provare a ricostituire un gruppo a Rouen. Ciò la obbligava a viaggiare da Rouen a Parigi su base regolare, ma nel giro di sei settimane era riuscita nella sua missione e tornò a Londra.

Il 7 giugno 1944, Szabo fu paracadutato a Limoges. Il suo compito era coordinare il lavoro della Resistenza francese nell'area di Limoges nei primi giorni dopo il D-Day. Fu catturata dalla divisione Panzer delle SS "Das Reich" e consegnata alla Gestapo di Parigi per un interrogatorio. Da Parigi, Violette Szabo fu inviata nel campo di concentramento di Ravensbruck dove fu giustiziata nel gennaio del 1945. Le fu assegnata postuma la Croce di Giorgio e la Croix de Guerre.

List of site sources >>>


Guarda il video: WW2 Heroine's Medals To Remain In Public Eye (Gennaio 2022).