Corso di storia

La battaglia di Saipan 1944

La battaglia di Saipan 1944


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La battaglia di Saipan fu combattuta tra il 15 giugnoesimo e 7 luglioesimo 1944. Saipan ebbe un'enorme importanza strategica sia per i giapponesi che per gli americani. Saipan faceva parte delle Isole Marianne e la sua cattura avrebbe permesso agli americani di costruire piste abbastanza grandi da consentire ai suoi bombardieri della Superfortress B29 di raggiungere il Giappone continentale e tornare alla loro base a Saipan. Significava anche che tutte le forze giapponesi a sud di Saipan furono tagliate fuori dalla stessa terraferma giapponese. Gli americani volevano catturare Saipan a tutti i costi, ma anche i giapponesi, consapevoli della sua importanza, erano pronti a difendere l'isola fino alla morte. La battaglia di Saipan si è rivelata molto cruenta.

Un atterraggio anfibio sull'isola è stato preceduto da un intenso bombardamento di due giorni effettuato dalla Marina americana. Oltre 165.000 proiettili furono lanciati in posizioni giapponesi sulle spiagge su cui i Marines sarebbero atterrati. I primi sbarchi su Saipan avvennero alle 07:00 e alle 09:00, 8.000 Marines statunitensi erano a terra. Tuttavia, hanno dovuto combattere ogni centimetro mentre i difensori giapponesi avevano posizionato il filo spinato proprio dietro le spiagge insieme a trincee e postazioni di mitragliatrici. Al calar della notte, uomini del 2ND e 4esimoLe divisioni marine erano avanzate di circa mezzo miglio nell'entroterra ed era stata creata una spiaggia di sei miglia di larghezza.

I Marines hanno combattuto contro i contrattacchi giapponesi. L'alto comando giapponese ha deciso che il modo migliore per sostenere i difensori dell'isola era attaccare gli Stati Uniti in mare. Ciò ha comportato la battaglia del Mare delle Filippine (15 giugnoesimo 1944) che si rivelò un disastro per i giapponesi che persero tre portaerei insieme a molti aerei. Mentre gli americani potevano sostituire le portaerei perse a causa della loro vasta base industriale, i giapponesi non potevano. La perdita dei vettori comportò anche che la forza giapponese su Saipan non potesse essere rifornita o rafforzata poiché furono effettivamente tagliati.

Rendendosi conto che non potevano essere riforniti, il comandante giapponese di Saipan, il generale Saito, ordinò ai suoi uomini di combattere fino all'ultimo lungo una linea difensiva attorno al monte Tapotchau nel centro montuoso di Saipan. Il monte Tapotchau e l'area circostante era pieno di complessi di caverne. Questi si sono rivelati un'ottima base per i giapponesi per effettuare incursioni notturne sugli americani. Le vittime da entrambe le parti erano alte e gli americani dovevano adottare nuove tattiche per eliminare i complessi delle caverne. L'arma scelta per completare questo compito era il lanciafiamme sostenuto dall'artiglieria. I lanciafiamme venivano usati per scacciare i giapponesi dai loro nascondigli o per ucciderli dove si trovavano. Coloro che sono fuggiti hanno dovuto affrontare un attacco di artiglieria.

La fine della battaglia è avvenuta il 7 luglioesimo quando Saito ordinò quello che era effettivamente un attacco suicida da parte degli uomini abili rimasti sotto il suo comando. Quando è iniziato l'attacco, a questi 3000 uomini si sono uniti anche molte centinaia di civili feriti e giapponesi sull'isola. Il loro attacco colse di sorpresa gli americani e i giapponesi superarono la prima linea degli americani. Tuttavia, una volta chiarito ciò che stava accadendo, gli americani si sono radunati e l'accusa ha provocato 4.300 morti giapponesi. Qual è stata la più grande accusa di Banzai nella seconda guerra mondiale ebbe poche possibilità di successo contro la grande quantità di potenza di fuoco che gli americani avevano su Saipan, ma era una chiara indicazione di ciò che gli americani avrebbero affrontato più vicino alla terraferma giapponese.

Saipan è stato dichiarato sicuro il 9 luglioesimo. Quasi 30.000 soldati giapponesi erano morti nel tentativo di difendere l'isola. 3.426 americani furono uccisi con 13.000 feriti - poco meno del 25% dei 71.000 soldati americani che sbarcarono su Saipan. Un piccolo gruppo di soldati giapponesi resistette sulle montagne fino al dicembre 1945, quando alla fine accettarono che non solo la battaglia, ma anche la guerra erano state perse.

La battaglia di Saipan fu anche testimone di un altro fenomeno che pochi soldati americani avevano visto in tutta la campagna del Pacifico. 25.000 civili giapponesi vivevano a Saipan. Erano stati informati dal governo giapponese degli indicibili orrori che sarebbero accaduti se fossero caduti nelle mani degli americani - come sarebbero stati brutalmente trattati ecc. Di conseguenza, e alcuni dicono come una conseguenza diretta di un ordine apparentemente inviato dall'imperatore Hirohito, oltre 1.000 civili giapponesi si suicidarono mentre la battaglia volgeva al termine. Esistono filmati di eserciti statunitensi di civili giapponesi che si gettano da "Suicide Cliff" per sfuggire alla vergogna della cattura e alla paura di ciò che gli americani avrebbero fatto loro.

Una volta che l'isola fu sicura, i SEEBEE iniziarono a costruire piste che potevano essere utilizzate dai B-29. Nessuna posizione giapponese era al sicuro da pesanti bombardamenti una volta completate queste piste. La popolazione giapponese sulla terraferma ora affrontò un bombardamento aereo che portò a casa loro la guerra quasi quotidianamente. Anche le posizioni giapponesi nelle Filippine potrebbero essere attaccate.


Guarda il video: Saipan (Giugno 2022).