Popoli, Nazioni, Eventi

Giulio Cesare

Giulio Cesare

Giulio Cesare, uno degli individui più famosi dell'antica Roma, nacque nel 100 a.C. - o vicino a quell'anno. Giulio Cesare si arruolò nell'esercito romano nell'81 a.C. e fu il primo comandante dell'esercito romano a invadere l'Inghilterra, cosa che fece nel 55 a.C. e di nuovo nel 54 a.C. Cesare è nato in una famiglia benestante ed era un bambino ben educato che era bravo nello sport.

Dopo aver prestato servizio nell'esercito romano, Cesare sviluppò un interesse per la politica. È diventato un uomo determinato che voleva raggiungere le posizioni più alte nella politica romana. Nel 65 a.C. Cesare fu nominato "adele" e incaricato dell'intrattenimento pubblico a Roma. Questa era una posizione molto importante in quanto i cittadini di Roma si aspettavano un intrattenimento di qualità. Secondo coloro che gestivano Roma, le persone potevano essere felici e contente se avessero accesso a divertimenti vari e divertenti. Cesare prese l'incarico con zelo. Ha preso in prestito ingenti somme di denaro per assicurarsi che l'intrattenimento offerto fosse il miglior denaro che potesse comprare. Ha organizzato giochi e festival per la gente. Di conseguenza, divenne molto popolare tra i poveri di Roma - una parte considerevole della popolazione della città. Ha anche corteggiato l'amicizia dell'uomo più ricco di Roma, Crasso.

Nel 59 a.C. Cesare fu nominato console e nel 58 a.C. andò in Gallia (Francia) dove ricoprì l'incarico di governatore. Ha avuto successo in questa posizione e ha conquistato ancora più terra per l'impero romano. Cesare era un geniale generale e comandava un esercito di oltre 50.000 uomini leali. Il suo successo a livello militare garantiva quasi tutta la lealtà dei suoi soldati. Ma è stato visto da alcuni come un uomo crudele guidato esclusivamente dall'espansione del proprio potere personale. Di conseguenza, fece nemici di importanti politici nella stessa Roma. Alcuni generali dell'esercito di alto livello, come Pompeo, erano anche molto preoccupati per le intenzioni di Cesare.

Nel 49 a.C. il Senato ordinò a Cesare di consegnare il suo esercito al loro controllo. Ha rifiutato. Invece Cesare avanzò sull'Italia ma si fermò sulla linea che divideva la Francia (Gallia) e l'Italia - il fiume Rubicone. La legge romana affermava che a un governatore non era permesso lasciare la sua provincia. Cesare ignorò questa legge, attraversò il Rubicone e avanzò per affrontare i suoi nemici a Roma. Il Senato ha ritenuto che ciò fosse un reato traditore, ma che potevano fare ben poco. Cesare aveva un esercito molto potente ed esperto e i suoi avversari erano frammentati. Pompeo fu ucciso in Egitto nel 48 a.C. Per i successivi tre anni ha eliminato i suoi nemici uno per uno, sia che fossero in Nord Africa, in Medio Oriente o in Europa.

Cesare tornò a Roma nel 45 a.C. come dittatore. Tuttavia, permise al Senato di continuare a lavorare - tranne per il fatto che sostituì i senatori sleali con i suoi incarichi di uomini leali. Cesare avrebbe dovuto usare la sua posizione per rendere impotenti quelli che aveva rimosso dal Senato - ma non lo fece. Cesare non ha portato via la loro ricchezza e questi uomini hanno complottato contro di lui.

Nel 44 a.C. Cesare fu assassinato da quei politici che temevano di essere troppo ossessionato dalla sua stessa importanza. Il suo omicidio è avvenuto alla Camera del Senato a Roma. Dopo il suo omicidio, Roma fu divisa sul fatto che fosse una cosa buona o no.

“Il nostro tiranno meritava di morire. Qui c'era un uomo che voleva essere re del popolo romano e padrone di tutto il mondo. Chi è d'accordo con un'ambizione come questa deve anche accettare la distruzione delle leggi e delle libertà esistenti. Non è giusto o giusto voler essere re in uno stato che era libero e dovrebbe essere libero oggi. ”Cicerone.“La gente mi incolpa per il lutto della morte del mio amico. Dicono che il mio paese dovrebbe essere preferito ai miei amici, come se avessero dimostrato che ucciderlo era un bene per lo stato. Non l'ho abbandonato come amico per quanto disapprovassi ciò che stava facendo. "Gaio Mazio.

Guarda il video: Antonello Venditti - Giulio Cesare con testo (Luglio 2020).